You are on page 1of 92

ScanRDI

161150-541 - A - it - 2014/07 161150-541

Manuale dell'utilizzatore

bioMrieux SA
Chemin de lOrme
69280 Marcy-lEtoile - Francia
Tel: 33 (0)4 78 87 20 00
Fax: 33 (0)4 78 87 20 90
www.biomerieux.com

Informazioni Generali
Il contenuto di questo Manuale si basa sulla versione 2 dello ScanRDI.
Il presente Manuale aggiornato periodicamente, non utilizzare precedenti versioni.
Questo Manuale pu contenere informazioni o riferimenti relativi a prodotti, programmi o
servizi bioMrieux non commercializzati nel Paese in cui il Manuale viene distribuito. Ci non
vuol dire che bioMrieux abbia l'intenzione di commercializzare in detto Paese questi prodotti,
programmi o servizi.
Per ottenere delle copie di pubblicazioni o per qualsiasi altra domanda di carattere tecnico o di
assistenza, contattare l'Assistenza Tecnica bioMrieux o il rappresentante bioMrieux di zona
(informazioni sui contatti sono disponibili su www.biomerieux.com).
Nota: Le schermate e le figure riportate in questo Manuale vengono fornite solo a titolo illustrativo e
non vanno interpretate come la rapprezentazione reale dei dati, dei risultati o delle
apparecchiature.
Gli schermi e le attrezzature non sono riportati in scala.

IMPORTANTE: Leggere questo Manuale dellUtilizzatore con attenzione prima di utilizzare lo


ScanRDI.

Propriet intellettuale
bioMrieux, il logo blu e ScanRDI sono marchi utilizzati, depositati e/o marchi registrati di
propriet di bioMrieux o di una delle sue filiali o di una delle sue societ.
Ogni altro nome e marchio di propriet del rispettivo detentore.

2014 bioMrieux SA
bioMrieux SA RCS Lione 673 620 399.

Sommario
Introduzione al sistema.............................................................................................. 1-1
Uso e utenti finali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1
Vantaggi e limiti dell'utilizzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1
21 CFR 11 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1
Messaggi di avvertenza e di sicurezza. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1
Tipi di messaggi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-1
Dichiarazioni generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-2
Simboli standard. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1-5

Informazioni di sicurezza ........................................................................................... 2-1


Conformit al sistema. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-1
Etichette dello strumento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-2
Lato sinistro del modulo analitico dello ScanRDI. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-2
Lato posteriore del modulo analitico dello ScanRDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-3
Parte superiore del modulo analitico dello ScanRDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-4

Precauzioni di sicurezza. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2-4

Descrizione del sistema e operazioni di base.......................................................... 3-1


Descrizione del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-1
Elenco degli accessori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-1
Elenco dei consumabili e dei reagenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-1
Dati e specifiche tecniche. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-2
Dimensioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-2
Peso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-2
Specifiche elettriche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-2
Condizioni ambientali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-3
Specifiche del computer. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-3
Panoramica dei componenti operativi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3-3

Installazione e configurazione del sistema .............................................................. 4-1


Installazione del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4-1
Visualizzazione del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4-1
Collegamento al sistema dello ScanRDI system. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4-2
Collegamenti al PC. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4-3
Collegamento del sistema a una LAN . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4-3
Utilizzo del software antivirus . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4-4

Flusso di lavoro e istruzioni ...................................................................................... 5-1


Procedure di protocollo standard (a scopo informativo) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-1

161150-541 - A

ScanRDI

Sommario

Panoramica del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-2


Modulo analitico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-2
Spie di stato e indicatori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-3
Avvio del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-4
Spegnimento del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-4
Inserimento di una membrana nell'analizzatore dello ScanRDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-5
Posizionamento del coperchio della membrana CB04 sul supporto della membrana CB04
5-5
Posizionamento della membrana FIFU sul supporto della membrana FIFU . . . . . . . . . 5-5
Posizionamento del supporto della membrana sul cassetto dei campioni. . . . . . . . . . . 5-5
Software dello ScanRDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-6
Utilizzo del software dello ScanRDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-7
Presentazione dell'interfaccia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-8
Riquadro delle propriet delle analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-9
Riquadro delle scansioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-9
Riquadro delle verifiche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-10
Avvio del software dello ScanRDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-11
Come uscire dal software dello ScanRDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-11
Nello schermo di accesso. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-11
Nel riquadro principale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-11

Diritti di accesso dell'utente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-12


Account personale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-14
Accesso all'account personale. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-14
Blocco dell'account personale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-14
Modifica della password dell'account personale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-15
Disattivazione dell'account personale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-15
Gestione delle sessioni. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-15
Creazione di una sessione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-15
Nello schermo di accesso: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-15
Nel riquadro principale:. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-16

Blocco di una sessione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-16


Sblocco di una sessione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-16
Esportazione di una sessione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-17
Per rimuovere una sessione: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-18

Importazione di una sessione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-18


Caricamento di una sessione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-18
Consultazione delle informazioni sulla sessione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-19
Modifica delle informazioni sulla sessione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-19
Firma di una sessione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-20
Esecuzione di un controllo giornaliero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-21
Calibrazione del microscopio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-22
Verifica della posizione iniziale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-22
161150-541 - A

ii

ScanRDI

Sommario

Impostazione della posizione iniziale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-22


Impostazione della calibrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-22
Impostazione della messa a fuoco del microscopio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-23
Creazione di un'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-23
Apertura/Chiusura di un'analisi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-24
Apertura di un'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-24
Chiusura di un'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-24
Modifica delle propriet dell'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-25
Esecuzione di un'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-25
Interruzione di un'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-26
Consultazione dei dati sull'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-26
Ordinamento dei dati sull'analisi della sessione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-26
Verifica dello stato della fase di analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-26
Verifica dello stato di avanzamento dell'analisi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-27
Verifica dello stato dei risultati dell'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-28
Verifica dello stato di errore dell'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-29
Consultazione della mappa dell'analisi verificata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-29
Verifica del protocollo utilizzato per l'analisi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-29
Verifica di un'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-30
Visualizzazione della mappa Eventi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-30
Ingrandimento/Riduzione della mappa Eventi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-30
Selezione di un evento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-30
Verifica degli eventi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-31
Commenti su un evento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-32
Salvataggio di una mappa di analisi verificata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-32
Generazione del rapporto su una sessione come file .pdf . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-32
Esportazione di dati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-33
Esportazione di una sessione come file .csv . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-33
Esportazione di un'analisi come file .csv. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-33
Generazione della visualizzazione della schermata attiva corrente come file .pdf . . . 5-33
Gestione delle funzioni di un'analisi avanzata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-34
Visualizzazione dei grafici di un evento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-34
Visualizzazione dei grafici bidimensionali di un evento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-34
Visualizzazione dei grafici tridimensionali di un evento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-34

Scelta dei canali da visualizzare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-35


Scelta delle assi da visualizzare con grafici bidimensionali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-36
Visualizzazione delle righe della griglia del grafico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-36
Non visualizzazione delle righe della griglia del grafico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-36
Nuova verifica di un'analisi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-37
Consultazione dei discriminanti di un evento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-37
Generazione della visualizzazione della schermata attiva corrente come file .pdf. . . . . . . 5-38

161150-541 - A

iii

ScanRDI

Sommario

Generazione della visualizzazione dei grafici bidimensionali di un evento . . . . . . . . . 5-38


Generazione di una visualizzazione dei grafici tridimensionali di un evento . . . . . . . . 5-38
Gestione delle impostazioni di amministrazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-39
Gestione delle impostazioni di sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-39
Gestione degli account utilizzatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-40
Creazione di un account utilizzatore. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-40

Modifica di un account utilizzatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-41


Attivazione di un account utilizzatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-41
Disattivazione di un account utilizzatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-41
Blocco di un account utilizzatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-42
Rimozione di un account utilizzatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-42
Gestione delle impostazioni delle sessioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-42
Impostazione della visualizzazione della sessione predefinita . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-42
Visualizzazione dei dati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-42
Non visualizzazione dei dati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-43

Impostazione della visualizzazione di una sessione per l'account personale. . . . . . . 5-43


Visualizzazione dei dati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-43
Non visualizzazione dei dati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-43

Impostazione del contatore di inattivit dell'account utilizzatore. . . . . . . . . . . . . . . . . 5-44


Configurazione di un rapporto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-44
Gestione delle impostazioni dello strumento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-45
Modifica della lingua dell'interfaccia. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-45
Selezione del dispositivo da utilizzare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-45
Gestione delle impostazioni del controllo giornaliero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-46
Attivazione/Disattivazione del controllo giornaliero di fine sessione . . . . . . . . . . . . . . 5-46
Attivazione del controllo giornaliero di fine session . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-46
Disattivazione del controllo giornaliero di fine sessione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-46

Consultazione della cronologia del controllo giornaliero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-46


Gestione dell'audit trail . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-47
Consultazione dell'audit trail . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-47
Esportazione dell'audit trail . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-47
Gestione dei protocolli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-48
Creazione di un protocollo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-48
Modifica di un protocollo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-51
Duplicazione di un protocollo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-51
Eliminazione di un protocollo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-51
Esportazione di un protocollo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-52
Importazione di un protocollo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-52
Gestione delle applicazioni. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-52
Esportazione di un'applicazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-52
Importazione di un'applicazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-53
Consultazione delle informazioni sul software ScanRDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5-53
161150-541 - A

iv

ScanRDI

Sommario

Manutenzione eseguita dall'utilizzatore ................................................................... 6-1


Procedure di pulizia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-1
Procedure di decontaminazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-1
Materiale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-1
Reagente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-1
Preparazione della soluzione detergente. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-1
Pulizia del supporto della membrana . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6-1

Appendice - Configurazione del lettore di codici a barre .......................................A-1


Appendice Risoluzione dei problemi .....................................................................B-1
Messaggi di errore e procedure di recupero. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .B-1

Appendice Glossario...............................................................................................C-1

161150-541 - A

ScanRDI

Introduzione al sistema

Utilizzo e utilizzatori finali


Il sistema ScanRDI utilizzato per il controllo microbiologico dei campioni filtrabili nei
laboratori di controllo della qualit, nei reparti di produzione e nei laboratori di servizio dei
settori farmaceutico o cosmetico. Possono essere utilizzati campioni ottenuti da prodotti in
fase di elaborazione o finiti e da campioni ambientali diretti o indiretti.

Vantaggi e limiti dell'utilizzo


Di seguito sono elencati gli obiettivi e i vantaggi chiave della soluzione ScanRDI:
Analisi completa in meno di quattro ore
Sensibilit fino a un microrganismo in un campione
Moltiplicazione di cellule non obbligatoria
Rilevamento diretto di batteri, lievito, muffe e spore
Risposta lineare da 1 a 10.000 cellule microbiche
Protocollo di prova non distruttivo per confermare i risultati
Solido e facile da usare

21 CFR 11
Il sistema fornisce funzioni che consentono ai clienti di essere conformi ai requisiti 21 CFR 11.
Se lo strumento configurato per essere utilizzato in modalit 21 CFR 11, determinate
funzioni richiedono l'accesso con credenziali (ad esempio, visualizzazione, modifica e stampa
dei dati di prova).

Messaggi di avvertenza e di sicurezza


La documentazione dell'utilizzatore utilizza diversi tipi di messaggi per segnalare le
informazioni importanti. Queste informazioni presentano etichette di testo e sono identificate
mediante dei simboli.

Tipi di messaggi
I tipi di messaggi sono Avvertenza, Attenzione, Importante e Nota. I seguenti esempi
definiscono ogni tipo di messaggio. In questi esempi, viene utilizzato il simbolo di Attenzione
generale, ma possono essere utilizzati anche altri simboli (vedere Simboli standard a
pagina 1-5).

161150-541 - A

1-1

ScanRDI

Avvertenze generali

Introduzione al sistema

I messaggi di avvertenza in questo manuale si riferiscono soprattutto a:

AVVERTENZA
Il messaggio di Avvertenza un messaggio che indica all'utilizzatore la
possibilit di lesioni, morte o altri gravi pericoli associati all'uso o all'uso
non corretto del dispositivo.

ATTENZIONE: il messaggio di Attenzione indica all'utilizzatore la possibilit di


problemi associati all'uso o all'uso non corretto del dispositivo. Tali problemi
includono funzionamenti non corretti del dispositivo, guasti del dispositivo o danni
al dispositivo o danni ad altri sistemi di propriet. Se necessario, il messaggio di
Attenzione pu includere la precauzione da osservare per evitare il pericolo.
IMPORTANTE: il messaggio Importante si riferisce ai contenuti presentati nella documentazione
dell'utilizzatore. utilizzato per migliorare la vostra comprensione di informazioni
selezionate.
Nota: una Nota fornisce informazioni aggiuntive su un argomento.

Avvertenze generali
Questa sezione fornisce messaggi importanti che si applicano a tutti i prodotti.
L'apparecchiatura conforme ai requisiti e agli standard dichiarati nel certificato fornito in
allegato.

AVVERTENZA
L'apparecchiatura esclusivamente per un uso professionale.
Il personale di laboratorio deve essere qualificato e deve rispettare principi
della buona pratica di laboratorio.
Tutta la documentazione dell'utilizzatore fornita va letta prima di utilizzare
l'apparecchiatura.
L'utilizzatore non deve per nessun motivo smontare l'apparecchiatura a
causa del rischio di toccare parti pericolose, incluse le parti infettive o
collegate a una fonte di energia elettrica.
Non ostruire le aperture di ventilazione dell'apparecchiatura e dell'hardware
e lasciare spazio sufficiente intorno all'apparecchiatura per consentire la
circolazione dell'aria.
Tutti i liquidi biologici vanno considerati come potenzialmente infettivi.
necessario munirsi di un'adeguata attrezzatura di protezione quando si
maneggiano sostanze chimiche o biologiche.
bioMrieux non in nessun caso responsabile di danni conseguenti all'uso
non corretto o alla manipolazione non appropriata di queste sostanze.

161150-541 - A

1-2

ScanRDI

Avvertenze generali

Introduzione al sistema

AVVERTENZA
Compatibilit elettromagnetica (EMC):
La classe EMC dell'apparecchiatura indicata sul certificato fornito in
allegato.
Se l'apparecchiatura di classe A, pu causare interferenze radio in un
ambiente domestico e, in questo caso, l'utilizzatore deve correggere
l'interferenza a sue spese.
Non utilizzare questo dispositivo vicino a sorgenti di forti radiazioni
elettromagnetiche (ad esempio, sorgenti radioelettriche intenzionalmente
non protette) che potrebbero interferire con il funzionamento
dell'apparecchiatura.
Prima di avviare il dispositivo, si consiglia di valutare l'ambiente
elettromagnetico circostante.

AVVERTENZA
Per evitare virus informatici o il funzionamento anormale
dell'apparecchiatura, non scaricare mai software diversi da quelli forniti da
bioMrieux.
Tutti i materiali informatici (CD, DVD e cos via) forniti con questa
apparecchiatura devono essere archiviati e conservati in un luogo
adeguato.
Modificare solo i parametri di configurazione del software che si
autorizzati a modificare e che sono descritti nella documentazione per
l'utilizzatore.

AVVERTENZA
Nel tentativo di ridurre il rischio che l'apparecchiatura bioMrieux venga
attaccata da virus, si consiglia di utilizzare solo i dispositivi USB forniti da
bioMrieux. sconsigliato l'uso di dispositivi USB personali. Per evitare
virus informatici, la perdita potenziale di funzionalit e/o risultati, trasferire
i dispositivi USB da un computer all'altro con cautela. Non utilizzare i
dispositivi USB destinati all'apparecchiatura bioMrieux in altri computer
in cui non stato installato e non attivo un software antivirus aggiornato.

161150-541 - A

1-3

ScanRDI

Avvertenze generali

Introduzione al sistema

AVVERTENZA
Decontaminazione dell'apparecchiatura alla fine del ciclo di vita:
Le seguenti istruzioni devono essere rispettate da tutti gli utilizzatori
residenti nei Paesi in cui la legislazione locale impone la gestione e il riciclo
dell'apparecchiatura alla fine del suo ciclo di vita.
Come regola generale, e come misura precauzionale, ogni parte
dell'apparecchiatura (inclusi sottoassiemi, componenti, materiali e cos via)
considerata potenzialmente infettiva, deve essere decontaminata,
ogniqualvolta sia possibili, o rimossa qualora la decontaminazione sia
impossibile o presenti dei rischi.
Tutte le parti considerate potenzialmente infettive, non decontaminate,
vanno rimosse dallo strumento prima di seguire i normali canali di
eliminazione dei prodotti infettivi, conformemente alle normative locali.
Le istruzioni di decontaminazione nella documentazione dell'utilizzatore si
riferiscono alle parti dell'apparecchiatura che, in base al loro uso finale,
sono considerate potenzialmente infettive. Queste operazioni devono
essere eseguite prima di trasferire l'apparecchiatura a una terza parte.
Tuttavia, bioMrieux non pu escludere che altre parti dell'apparecchiatura
non siano state contaminate in altre circostanze, in particolare a causa della
fuoriuscita di sostanze infettive. In questo caso, l'utilizzatore l'unico
responsabile di decontaminare o rimuovere queste parti prima di seguire i
normali canali di decontaminazione dei prodotti infettivi.

AVVERTENZA
Questa dichiarazione si applica solo ai paesi europei e si riferisce alla
direttiva europea sullo smaltimento delle apparecchiature elettriche ed
elettroniche:
l'utilizzatore pu avere un ruolo importante nel contribuire alla
riutilizzazione, al recupero e ad altre forme di riciclaggio delle
apparecchiature elettriche ed elettroniche. Differenziare questo tipo di rifiuti
riduce significativamente i possibili effetti negativi sull'ambiente e la salute
umana derivanti dalla presenza di sostanze pericolose nelle
apparecchiature elettriche ed elettroniche.
Alla fine del ciclo di vita del prodotto, non smaltirlo come rifiuto urbano non
differenziato, anche se decontaminato. obbligatorio contattare bioMrieux
per verificare che lo smaltimento sia appropriato.

IMPORTANTE: i collegamenti elettrici o di altro tipo vanno eseguiti solo con gli accessori forniti con
l'apparecchiatura.

161150-541 - A

1-4

ScanRDI

Simboli standard

Introduzione al sistema

IMPORTANTE: importante rispettare tutte le restrizioni sull'uso, in particolare quelle relative alla
temperatura, alla conservazione, all'installazione e al voltaggio, indicate sull'etichetta
del prodotto o nella documentazione dell'utilizzatore.
IMPORTANTE: la precisione dei risultati ottenuti con l'apparecchiatura dipende dalle operazioni di
manutenzione descritte nella documentazione dell'utilizzatore (manutenzione eseguita
dall'utilizzatore e/o la manutenzione periodica eseguita da bioMrieux).
IMPORTANTE: l'utilizzatore deve sapere che se le operazioni di manutenzione non vengono eseguite,
vengono eseguite solo parzialmente o non vengono eseguite come descritto nella
documentazione dell'utilizzatore, bioMrieux non in nessun caso responsabile dei
risultati non corretti ottenuti dai test.
IMPORTANTE: si consiglia di conservare i materiali di imballaggio originali in caso dovesse essere
necessario spostare l'apparecchiatura. Tutti i danni dovuti direttamente o
indirettamente al trasporto dell'apparecchiatura senza contenitori adeguati non
verranno coperti dalla garanzia.

Simboli standard
I seguenti simboli possono apparire nelle istruzioni di utilizzo o sullo strumento, nella scheda
tecnica o sull'imballaggio. Alcuni dei seguenti simboli possono non essere utilizzati sullo
strumento, nella scheda tecnica n sull'imballaggio. Se rappresentato da un triangolo su
sfondo giallo, il simbolo evidenzia un'avvertenza immediata e viene riportato sullo strumento
stesso.

Marchio di conformit-CE

Numero catalogo

Codice del lotto

Numero di serie

Consultare istruzioni per l'uso

Utilizzare entro

Fabbricante

Data di fabbricazione

Non capovolgere

Non impilare

Attenzione, consultare la documentazione


allegata

161150-541 - A

1-5

ScanRDI

Simboli standard

Introduzione al sistema

Contenuto sufficiente per <n> saggi

Non riutilizzare

Mantenere secco

Non esporre alla luce solare

Fragile, maneggiare con cura

Proteggere dalla luce

Limite di umidit

Tenere lontano da campo magnetico

Limiti di temperatura

Limite superiore di temperatura

Limite inferiore di temperatura

Sterile

Controllo positivo

Controllo negativo

Rischio biologico

Avvertenza scosse elettriche

Avvertenza di radiazioni

Avvertenza pericoli meccanici in movimento

Raggio laser

Rischio di tagli

161150-541 - A

1-6

ScanRDI

Simboli standard

Introduzione al sistema

Temperatura elevata

Campo magnetico pericoloso

Pericolo potenziale di capovolgimento/


schiacciamento

Tossicit acuta

Corrosivi

Azoturo di sodio

Irritante

Riciclabile

Raccolta differenziata di apparecchiature


elettriche ed elettroniche

Periodo di utilizzo sostenibile. Il numero


effettivo di anni pu variare da un prodotto
all'altro. Questo simbolo di solito arancione

Fusibile

Corrente continua

Corrente alternata

Corrente sia continua che alternata

Corrente alternata trifase

Terminale di messa a terra

Terminale del conduttore di protezione

Terminale di telaio o chassis

Equipotenzialit

ACCESO (alimentazione)

SPENTO (alimentazione)

ACCESO (solo per un componente


dell'apparecchiatura del sistema)

SPENTO (solo per un componente


dell'apparecchiatura del sistema)

Dispositivo protetto da isolamento doppio o


isolamento rinforzato (equivalente alla
Classe II della direttiva IEC 536)

Porta Ethernet

161150-541 - A

1-7

ScanRDI

Informazioni di sicurezza
Prima di utilizzare il sistema, di essenziale importanza che l'utilizzatore legga e comprenda
le avvertenze, le attenzioni e i requisiti di sicurezza contenuti in questo manuale.
Il sistema contiene simboli di avvertenze volti ad attirare l'attenzione dell'utilizzatore verso le
aree potenzialmente pericolose.

Conformit al sistema
Il sistema dello ScanRDI rispetta le normative europee pertinenti alla sicurezza elettrica e
alla compatibilit elettromagnetica (EMC).

bioMrieux consiglia di valutare l'ambiente elettromagnetico prima di utilizzare lo strumento.


ATTENZIONE: l'uso di questo strumento in un ambiente asciutto, soprattutto in
presenza di materiali sintetici (abiti, tappeti sintetici e cos via) pu causare
scariche di elettricit statica dannose che a loro volta possono provocare risultati
errati.

161150-541 - A

2-1

ScanRDI

Etichette dello strumento

Informazioni di sicurezza

Etichette dello strumento


Lato sinistro del modulo analitico dello ScanRDI

Questa etichetta indica la


presenza di radiazioni laser di
classe 3B se il coperchio
aperto e i blocchi neutralizzati.
Evitare l'esposizione al raggio.
Leggere le istruzioni prima
dell'uso.

Questa etichetta indica che per


continuare a essere protetti
contro incendi e shock elettrici,
necessario sostituire il
fusibile con un fusibile di
qualit identica.

Questa etichetta indica che il


coperchio chiuso e il laser
di classe 1 conforme alla
direttiva 21CFR 1040.10,
1040.11 e alla direttiva IEC
60825-1, Edizione 2 (2007).

161150-541 - A

2-2

ScanRDI

Etichette dello strumento

Informazioni di sicurezza

Parte posteriore del modulo analitico dello ScanRDI

Attenzione Radiazione
laser class 3B quando il
coperchio aperto e i blocchi
neutralizzati.
Evitare l'esposizione al raggio

Pericolo
Scollegare l'alimentazione
principale prima di rimuovere
questo coperchio

Prodotto nel Regno Unito


Modello
N. di serie
Data di produzione

161150-541 - A

2-3

ScanRDI

Precauzioni di sicurezza

Informazioni di sicurezza

Parte superiore del modulo analitico dello ScanRDI

Attenzione Radiazione
laser class 3B quando il
coperchio aperto e i blocchi
neutralizzati.
Evitare l'esposizione al raggio

Pericolo
Scollegare l'alimentazione
principale prima di rimuovere
questo coperchio

Precauzioni di sicurezza
Prestare particolare attenzione alle seguenti precauzioni di sicurezza. Se queste precauzioni
di sicurezza vengono ignorate, possibile che lo strumento possa subire danni. Ogni singola
precauzione importante.

AVVERTENZA
Se l'apparecchiatura viene utilizzata in un modo non specificato dal
produttore, la protezione fornita dall'apparecchiatura potrebbe non
funzionare.

161150-541 - A

2-4

ScanRDI

Precauzioni di sicurezza

Informazioni di sicurezza

AVVERTENZA
Non sostituire i cavi dell'alimentazione principale con cavi di qualit
inferiore. Utilizzare solo i cavi dell'alimentazione principale forniti dal
produttore.
Non sostituire i cavi elettrici. Se i cavi non presentano le stesse specifiche
tecniche, possibile che si verifichino shock elettrici.

AVVERTENZA
L'apparecchiatura elettronica pu essere la causa di shock elettrici.
L'installazione, l'assistenza e la riparazione devono essere effettuati solo da
personale bioMrieux autorizzato e qualificato.

AVVERTENZA
Per ridurre il rischio di shock elettrico, gli interruttori devono essere tutti
disattivati quando si collegano o scollegano i cavi da prese elettriche.

AVVERTENZA
bioMrieux consiglia di collegare questo strumento a una presa di
alimentazione principale protetta da un interruttore automatico differenziale
per ridurre il rischio di shock elettrico.

ATTENZIONE: i liquidi versati sul sistema possono danneggiare il funzionamento


dello stesso. Se sul sistema vengono versati liquidi, asciugarli immediatamente
con salviette di decontaminazione.

ATTENZIONE: il computer e il suo sistema operativo sono stati attentamente


configurati per un ottimo rendimento del sistema. L'alterazione della
configurazione pu severamente compromettere la possibilit di utilizzare lo
strumento.

161150-541 - A

2-5

ScanRDI

Precauzioni di sicurezza

Informazioni di sicurezza

Nota: prima di effettuare test di sicurezza elettrica o altri test di conformit sullo strumento,
contattare il proprio rappresentante bioMrieux locale.

AVVERTENZA
L'utilizzatore deve solo effettuare le operazioni di manutenzione descritte in
questo manuale dell'utilizzatore e seguirne scrupolosamente ogni
passaggio.
Non consentito l'utilizzo di strumenti non indicati da bioMrieux.
Durante le operazioni di manutenzione, necessario indossare guanti in
nitrile, camice da laboratorio e occhiali di protezione.
Quando si maneggiano i reagenti, utilizzare sempre la propria attrezzatura
di protezione, inclusi guanti, camice da laboratorio e occhiali di protezione.

161150-541 - A

2-6

ScanRDI

Descrizione del sistema e operazioni di base

Descrizione del sistema


Il sistema ScanRDI una macchina in grado di rilevare e contare rapidamente quantit molto
basse di microrganismi. I campioni vengono raccolti su un supporto solido, evidenziati con una tinta
fluorescente e scansionati al laser.
I campioni liquidi vengono prelevati e filtrati con una membrana di 25 mm di diametro che trattiene le
cellule microbiche sulla sua superficie. Le cellule trattenute vengono direttamente marcate sul posto
con un marcatore che ne evidenzia la vitalit per poter ottenere la conta di una carica vitale totale.
La membrana viene poi trasferita manualmente all'analizzatore che esegue una scansione al laser
dell'intera superficie della membrana e analizza i dati finali. Il dispositivo di scansione al laser copre
completamente la membrana per garantire il rilevamento di tutte le cellule fluorescenti da parte dei
molteplici canali di rilevamento del sistema ScanRDI.
Per garantire risultati attendibili, il sistema ScanRDI incorpora i parametri brevettati di
discriminazione avanzata. In questo modo, il sistema ScanRDI pu operare una differenza tra i
segnali validi (etichettati come microrganismi) e i "rumori" di fondo (elettronici, ottici e di fluorescenza
endogena provenienti dalle particelle). I dati finali vengono poi trasferiti alla memoria di un computer.
I dati sono disponibili sotto forma di mappa di scansione che mostra la posizione di ogni
microrganismo rilevato. Se necessario, con l'aiuto di un collegamento a un vetrino di microscopio a
motore, ogni microrganismo rilevato pu essere visivamente confermato sulla membrana sotto il
microscopio.
Il sistema ScanRDI include i seguenti elementi principali:
Modulo analitico
Computer e periferiche (display, tastiera, mouse, stampante)
Microscopio con vetrino a motore, tastierino e joystick. (facoltativo)

Elenco degli accessori

SCATOLA BLU

Designazione

Quantit

Fusibile di ricambio - 3,15 AT

Fusibile di ricambio - 6.3 AT

Membrana di riferimento (grata su supporto)

Set di 4 chiavi dello strumento (2 per l'alimentazione + 2 per


l'interruttore alternativo dei blocchi)

Supporto membrana (supporto + adattatore CB04)

Elenco di consumabili e reagenti


Il sistema ScanRDI stato ideato per essere utilizzato con specifici reagenti e consumabili che
possono essere ottenuti da bioMrieux.
Nota: per i dettagli sui reagenti e sui consumabili, fare riferimento ai reagenti e ai consumabili di
bioMrieux con protocolli definiti.
Nota: solo il personale qualificato deve utilizzare il sistema ScanRDI, i reagenti, i consumabili e i
prodotti da gestire come rifiuti.
161150-541 - A

3-1

ScanRDI

Dati e specifiche tecniche

Descrizione del sistema e operazioni di base

Dati e specifiche tecniche


Dimensioni
Modulo analitico

Profondit: 55,7 cm
Altezza: 44 cm
Larghezza: 80,1 cm
Peso: 48 kg

Computer

Profondit: 45 cm
Larghezza: 17 cm
Altezza: 45 cm
Peso: 16 kg

Monitor (standard)

Larghezza: 45 cm
Profondit: 18 cm
Altezza: 32 cm (compresso) - 44 cm (esteso)
Peso: 5 kg

Tastiera

Profondit: 15/22 cm
Larghezza: 45 cm
Altezza: 3 cm

Tastierino + joystick
(facoltativo)

Tastierino: 15x12,5x3,5 cm
Joystick: 11,5x9x7 cm
Lunghezza cavo fino ad analizzatore: 290 cm
Lunghezza cavo da tastierino a joystick: 70 cm

Peso
Modulo analitico

Peso: 48 kg

Computer

Peso: 16 kg

Monitor (standard)

Peso: 5 kg

Tastierino + joystick
(facoltativo)

Peso totale: 1 kg

Specifiche elettriche
Il sistema ScanRDI funziona con una linea elettrica di terra monofase a 110V/230 V a 50Hz/
60Hz. Possono essere tollerate variazioni di voltaggio di +/- 10%

161150-541 - A

Fusibile

T6,3A - H 500 V per funzionamento a 110 V


T3,15A - H 500V per funzionamento a 230 V

Modulo analitico

110 V/230 V (10%) a 50/60 Hz 6,3 A / 3,15 A

Computer

115 V/230 V (10%) a 50/60 Hz, 6 A/3 A

Monitor (standard)

100 - 240 V a 50/60 Hz, 1,5 A

3-2

ScanRDI

Dati e specifiche tecniche

Descrizione del sistema e operazioni di base

Condizioni ambientali
Ventilazione sufficiente a ottenere una temperatura della stanza inferiore a 30C; 80%
massima umidit relativa, a condizione che il carico del sistema totale sia 14 A a 110 V (8 A a
230 V).
Temperatura: da 15 a 30C
Umidit: da 5 a 80% senza condensa
Altitudine: 0-2.000 metri
Livello sonoro: Livello di emissione sonora: < 85 db(A)

Specifiche del computer

Processore e
software del
computer

Monitor
Stampante

Dati elaborati da Intel Pentium Pro PC minimo


Memoria totale: Disco rigido di 100 GB o superiore
Memorizzazione dati: almeno 10.000 scansioni con tutti i
dettagli campione
Sistema operativo: Microsoft Windows 7 Pro Edition (inglese)
Dimensioni dello schermo: 19 pollici in diagonale o superiore
Risoluzione SVGA a colori LCD
Il sistema ScanRDI supporta una stampante USB

Panoramica dei componenti operativi


Il modulo analitico dello
ScanRDI esegue la
scansione della
membrana e rileva tutti gli
oggetti di interesse,
nonch la loro posizione
sulla membrana.

Modulo analitico

Il computer dello
ScanRDI consente di
utilizzare il software dello
ScanRDI per gestire le
fasi di scansione e
verifica.

Computer

161150-541 - A

3-3

ScanRDI

Dati e specifiche tecniche

Descrizione del sistema e operazioni di base

Il microscopio, il tastierino
e il joystick consentono di
gestire le fasi di verifica
per confermare che gli
oggetti di interesse sono
microrganismi.

Microscopio +
Tastierino +
Joystick
(facoltativo)

161150-541 - A

3-4

ScanRDI

Installazione e configurazione del sistema


L'installazione del sistema ScanRDI viene eseguita da un tecnico di bioMrieux.

Installazione del sistema


Visualizzazione del sistema
Monitor

Stampante

Tastiera
Mouse

Computer

Cavo USB

Modulo
analitico

Microscopio

161150-541 - A

Joystick

4-1

Tastierino

ScanRDI

Installazione del sistema

Installazione e configurazione del sistema

Alimentazione
principale

Cavo della stampante

Cavo del mouse

Cavo del joystick

Cavo della tastiera

Cavo del microscopio

Cavo del monitor

Cavo del tastierino

Collegamento al sistema ScanRDI

Fusibile FS
Interruttore a
chiave

T6.3AT per funzionamento a 110 V


T3.15AT per funzionamento a 220-240 V

Interruttore
alimentazione
principale con
fusibile FS
Da cavo
USB a PC
Alimentazione
principale

Cavo del joystick

161150-541 - A

4-2

ScanRDI

Collegamenti al PC

Installazione e configurazione del sistema

Collegamenti al PC

Alimentazione
principale

Da porta USB ad
analizzatore
(Utilizzare sempre la
stessa porta per
connettere lanalizzatore)

Cavo del mouse

Cavo del monitor

Cavo della
tastiera

Cavo della
stampante

Alcuni PC presentano un layout del pannello posteriore diverso da quello mostrato sopra.
Per ulteriori informazioni sul PC del sistema, fare riferimento al manuale dell'utilizzatore del
PC.

Collegamento del sistema a una LAN


Il PC del sistema dedicato alla gestione del sistema , ad es. acquisizione ed elaborazione
dei dati in tempo reale, nonch controllo dei vari dispositivi elettronici ed elettromeccanici
all'interno dello strumento (scanner, PMT, laser, cassetto, vetrino del microscopio e cos via).
Durante una scansione, il PC del sistema acquisisce ed elabora fino a 12 Mbyte di dati al
secondo in tempo reale,

161150-541 - A

4-3

ScanRDI

Utilizzo del software antivirus

Installazione e configurazione del sistema

Pertanto non ha il tempo di gestire le richieste asincrone esterne come quelle provenienti dalla
rete.
A causa dei limiti della funzione in tempo reale dell'applicazione, il PC del sistema non in
grado di gestire tali richieste correttamente.
Il collegamento del PC del sistema a una LAN pertanto possibile con le seguenti limitazioni:
1. Non configurare protocolli diversi da quello utilizzato dalla LAN.
2. Non condividere eventuali cartelle o unit disco del PC del sistema con la rete.
3. Non condividere la stampante locale del sistema.
4. Non collegare il PC del sistema a una stampante di rete.
5. Non collegare il PC del sistema a un'unit disco di rete (soprattutto per memorizzare i file
di dati in modo dinamico).
6. Non installare software client (il sistema non ideato per essere utilizzato da una
posizione remota).
7. Se installato il protocollo TCP/IP, non utilizzare il PC del sistema per stabilire i
collegamenti con Internet quando il software applicativo del sistema in esecuzione.
8. Il PC del sistema non deve funzionare come se fosse dipendente dalla rete (ad es. essere
soggetto alle richieste di accesso casuali provenienti dalla rete).
9. Quando i file di dati del PC del sistema vanno archiviati o esportati, possono essere inviati
a una posizione remota sulla rete, ma solo se il software applicativo del sistema inattivo
(strumento che non esegue la scansione e una verifica microscopica).

Utilizzo del software antivirus


Se la normativa locale richiede l'installazione di un software antivirus su tutti i PC di
un'organizzazione, la scansione dei file va avviata quando il software applicativo del sistema
non in esecuzione (pertanto, non possibile eseguire la scansione automatica in ore preprogrammate).

161150-541 - A

4-4

ScanRDI

Flusso di lavoro e istruzioni

Procedure di protocollo standard (a scopo informativo)


I dettagli sul protocollo, i reagenti e i
consumabili
vengono
forniti
separatamente dal sistema ScanRDI
dagli Application Specialist di bioMrieux.

Filtraggio
Consiste nel raccogliere e nel
conservare su una membrana tutti i
microrganismi presenti nel campione.

Etichettatura
Consiste nel marcare i microrganismi
con un colorante fluorescente per
consentirne il rilevamento.

Scansione
Lo strumento esegue una scansione al
laser per rilevare e discriminare gli oggetti
di interesse trovati nel campione allo
scopo
di
identificare
potenziali
microrganismi.

Verifica
Consiste nel confermare che gli eventi sono
microrganismi. L'utilizzatore utilizza il vetrino
del microscopio tramite l'applicazione per
osservare gli eventi e confermare se si tratta
di microrganismi.

161150-541 - A

5-1

ScanRDI

Panoramica del sistema

Flusso di lavoro e istruzioni

Panoramica del sistema


Modulo analitico

Accesso
cassetto

al

Spie di stato e
indicatori

161150-541 - A

Pulsante del
cassetto dei
campioni

5-2

ScanRDI

Panoramica del sistema

Flusso di lavoro e istruzioni

Spie di stato e indicatori


Alimentazione
L'indicatore dell'alimentazione indica lo stato di alimentazione dello
ScanRDI.
Acceso

Il modulo analitico dello ScanRDI acceso

Spento

Il modulo analitico dello ScanRDI spento

Laser
L'indicatore laser indica lo stato del laser dello ScanRDI.
Acceso

Il laser acceso

Spento

Il laser spento

Campione
L'indicatore Campione indica lo stato del supporto della membrana dello
ScanRDI.
Acceso

Il supporto della membrana posizionato correttamente nella


posizione di scansione e il cassetto chiuso. possibile
avviare la scansione.

Spento

Il supporto della membrana manca oppure non posizionato


correttamente. Non possibile eseguire la scansione.

Pulsante del cassetto dei campioni


L'indicatore del pulsante del cassetto dei campioni indica lo stato della
scansione dello ScanRDI.
stata avviata la scansione. Questo indicatore lampeggia per
tutta la durata della scansione.
Lampeggia

161150-541 - A

Nota: se il pulsante del cassetto dei campioni lampeggia,


non va utilizzato, altrimenti la scansione non potr
essere completata.

Acceso

La scansione stata completata.

Spento

Se si apre il cassetto per accedere alla membrana, l'indicatore


verr reimpostato sullo stato SPENTO.

5-3

ScanRDI

Avvio del sistema

Flusso di lavoro e istruzioni

Avvio del sistema


AVVERTENZA
Il cavo dell'alimentazione il dispositivo principale di disconnessione del sistema
ScanRDI. Verificare che il cavo di alimentazione sia collegato a una presa con
collegamento alla terra vicino al sistema ScanRDI e sia facilmente accessibile.

AVVERTENZA
Il conduttore di terra protettivo va collegato per motivi di sicurezza. Verificare che il
cavo di alimentazione sia dotato del corretto cavo di terra e sia collegato
correttamente. Non sicuro utilizzare il sistema ScanRDI senza conduttore di
terra protettivo collegato.

1. Posizionare l'interruttore su ACCESO.


2. Girare l'interruttore a chiave
in senso orario di un quarto
di giro.
3. Accendere il microscopio,
se disponibile.

Interruttore
dell'alimentazione

Interruttore
a chiave

4. Accendere la stampante.
5. Accendere il PC e avviare
Microsoft Windows 7.
6. Accedere a Windows con un nome utilizzatore e una password validi (contattare
l'amministratore del computer).
Nota: l'account amministratore di Windows pu essere utilizzato solo dai tecnici dell'assistenza
bioMrieux o dall'amministratore del computer locale.
7. Fare doppio clic su

per avviare il software dello ScanRDI.

Il sistema sar pronto per eseguire la scansione entro dieci minuti dall'inizio del processo
di riscaldamento del laser.

Spegnimento del sistema


Nota: il sistema dello ScanRDI va spento solo seguendo la procedura descritta di seguito. In caso
contrario, il sistema ScanRDI potrebbe subire danni.
1. Girare l'interruttore a chiave in senso antiorario di un quarto di giro per disattivare
l'alimentazione.
I ventilatori di raffreddamento rimangono accesi.
2. Sul computer, uscire dal software dello ScanRDI.
3. Spegnere il computer, il microscopio (se disponibile) e la stampante.
4. Spegnere l'interruttore dell'alimentazione sul modulo analitico dello ScanRDI.
161150-541 - A

5-4

ScanRDI

Inserimento di una membrana nell'analizzatore dello ScanRDI

Flusso di lavoro e istruzioni

Inserimento di una membrana nell'analizzatore dello ScanRDI


Posizionamento del coperchio della membrana CB04 sul supporto della membrana CB04
1.

Eseguire le fasi di filtraggio ed etichettatura.

2. Posizionare il cuscino di supporto.


3. Posizionare il coperchio della membrana CB04
nell'incavo del supporto della membrana CB04.

Posizionamento di una membrana dispositivo FIFU sul supporto della membrana FIFU
1.

Eseguire le fasi di filtraggio ed etichettatura.

2. Posizionare il cuscino di supporto.


3. Posizionare la membrana FIFU nell'incavo di
posizionamento del telaio sul supporto della
membrana.

Posizionamento del supporto della membrana sul cassetto dei campioni


1. Posizionare la membrana sul supporto della
membrana.
2. Spingere il pulsante del cassetto dei
campioni per aprire il cassetto.
3. Posizionare l'incavo di posizionamento del
supporto della membrana sull'intaglio di
posizionamento del supporto della
membrana.

Immagine della parte


inferiore del supporto

4. Spingere il pulsante del cassetto dei


campioni per chiudere il cassetto.

161150-541 - A

5-5

ScanRDI

Software ScanRDI

Flusso di lavoro e istruzioni

Software ScanRDI
Il software dello ScanRDI consente di gestire le fasi di scansione e verifica.
Per completare queste fasi, vanno eseguiti alcuni passaggi intermedi, come la creazione di
una sessione, l'esecuzione di un controllo giornaliero, la firma di una sessione e cos via
(vedere Utilizzo del software dello ScanRDI a pagina 5-7).

161150-541 - A

5-6

ScanRDI

Software ScanRDI

Flusso di lavoro e istruzioni

Utilizzo del software dello ScanRDI


Accedere

Creare o aprire una sessione


per
raccogliere e gestire un set di
analisi

Eseguire un controllo
dello strumento per
verificarne la capacit di
rilevamento della
fluorescenza

Verificare la calibrazione e
impostare la messa a fuoco del microscopio
per assicurarsi che il microscopio sia pronto per
l'operazione

Creare un'analisi
per definire le
propriet dell'analisi

Effettuare un'analisi

Lo ScanRDI esegue la
scansione e rileva gli oggetti di
interesse nel campione

Verificare un'analisi
per confermare se
il campione contiene
microrganismi

Firma di una sessione


per apporre la propria
firma elettronica

Disconnessione

161150-541 - A

Generare un rapporto sulla


sessione
per la tracciabilit

5-7

ScanRDI

Software ScanRDI

Flusso di lavoro e istruzioni

Presentazione dell'interfaccia

Riquadro delle sessioni

Mostra le informazioni principali


sulle analisi della sessione.

Riquadro ID analisi

Mostra l'elenco delle analisi della


sessione corrente, la loro
procedura e lo stato finale.
Consente di accedere alle
operazioni di analisi.

Barre degli strumenti


Barra degli strumenti
per utilizzatori
standard ed esperti

Consente di accedere ai menu


delle funzionalit.

Barra degli strumenti


Utenti
amministratori
4

Riquadro Gestore
delle sessioni

Consente di accedere alle funzioni


della sessione.

Riquadro Stato sistema

Mostra lo stato del sistema e


consente di gestire i controlli
giornalieri.

Menu Gestore
dell'account

Consente di gestire l'account


registrato e di consultare l'audit
trail.

Data e ora

161150-541 - A

5-8

ScanRDI

Software ScanRDI

Flusso di lavoro e istruzioni

Riquadro delle propriet delle analisi

Scheda
Propriet

Mostra il riquadro
Propriet dell'analisi

Scheda
Scansione

Mostra il riquadro
Scansione

Scheda Verifica

Mostra il riquadro Verifica

Riquadrodiscansione

161150-541 - A

Scheda
Propriet

Mostra il riquadro Propriet


dell'analisi

Scheda
Scansione

Mostra il riquadro Scansione

Scheda
Verifica

Mostra il riquadro Verifica

Mappa Eventi

Rappresenta la scansione della


posizione degli eventi sulla
membrana

Frecce degli eventi


successivi

Consente di selezionare un
evento sulla mappa Eventi
5-9

ScanRDI

Software ScanRDI

Flusso di lavoro e istruzioni

Riquadrodiverifica

Scheda Propriet

Mostra il riquadro Propriet


dell'analisi

Scheda
Scansione

Mostra il riquadro Scansione

Scheda Verifica

Mostra il riquadro Verifica

Mappa Eventi

Rappresenta la scansione della


posizione degli eventi sulla
membrana

Tag di verifica degli


eventi

Consente di codificare gli eventi


come microrganismo, particella o
sconosciuto

161150-541 - A

Mostra la quantit di eventi in


ciascuna categoria dopo averli
codificati

Sezione
Statistiche

5-10

ScanRDI

Avvio del software dello ScanRDI

Flusso di lavoro e istruzioni

Avvio del software dello ScanRDI


Il software dello ScanRDI va installato correttamente.
necessario aprire una sessione di Windows.
1. Fare doppio clic su

Viene visualizzato lo schermo per accedere al software dello ScanRDI.

Come uscire dal software dello ScanRDI


IMPORTANTE: assicurarsi di aver completato tutte le procedure in corso prima di uscire dal software
dello ScanRDI.

Nello schermo di accesso


Nota: se l'account bloccato, necessario inserire le proprie credenziali prima di fare clic su Esci.
1. Fare clic su Esci.
2. Fare clic su

Il software dello ScanRDI viene chiuso.


OPPURE

Nel riquadro principale


1. Nel menu Gestore dell'account, selezionare Esci.
Viene visualizzata la finestra Esci dall'applicazione.
2. Fare clic su

Il software dello ScanRDI viene chiuso.

161150-541 - A

5-11

ScanRDI

Diritti di accesso dell'utilizzatore

Flusso di lavoro e istruzioni

Diritti di accesso dell'utilizzatore


Alcune funzioni sono disponibili solo per gli utilizzatori con specifici diritti di accesso. Sono
disponibili tre tipi di accesso utilizzatore:

Utilizzatore standard per gli utilizzatori che utilizzano regolarmente il sistema.

Utilizzatore esperto per gli utilizzatori standard con una migliore conoscenza tecnologica,
capaci di interpretare l'ampiezza delle linee degli eventi e in grado di gestire i protocolli.

Utilizzatore amministratore destinato alla gestione delle preferenze degli account utilizzatore e
dell'interfaccia del software.

Nota: esiste un tipo specifico di utilizzatore dedicato all'assistenza del sistema (chiamata

"Servizio") ed limitato al personale bioMrieux autorizzato e qualificato. Al cliente


vietato accedere ai privilegi di tale account utilizzatore.
Utilizzatore
standard

Esportazione di
una sessione

Controllo giornaliero

Utilizzatore
esperto
X

Caricamento di
una sessione

Controllo giornaliero

Funzioni con accesso limitato


Gestione delle
sessioni

Gestione delle
analisi

Creazione di un'analisi

Gestione delle
funzioni di
un'analisi
avanzata

Visualizzazione
dei grafici di un
evento

161150-541 - A

Visualizzazione dei grafici


bidimensionali o
tridimensionali di un
evento

Scelta dei canali da


visualizzare

Scelta degli assi da


visualizzare con grafici
bidimensionali

Visualizzazione/Non
visualizzazione delle
righe delle griglie dei
grafici

Nuova verifica di un'analisi

Consultazione dei discriminanti di un evento

Generazione di
una
visualizzazione
della
schermata
attiva corrente
come file .pdf

Generazione della
visualizzazione dei grafici
bidimensionali di un
evento

Generazione di una
visualizzazione dei grafici
tridimensionali di un
evento

5-12

Utilizzatore
amministratore
X

ScanRDI

Diritti di accesso dell'utilizzatore

Flusso di lavoro e istruzioni

Utilizzatore
standard

Funzioni con accesso limitato


Gestione delle
impostazioni di
amministrazione

Utilizzatore
esperto

Gestione delle impostazioni di sicurezza


Gestione degli
account
utilizzatore

Gestione delle
impostazioni
delle sessioni

Creazione di un account
utilizzatore

Modifica di un account
utilizzatore

Attivazione/Disattivazione
di un account utilizzatore

Blocco di un account
utilizzatore

Rimozione di un account
utilizzatore

Impostazione della
visualizzazione della
sessione predefinita

Impostazione della
visualizzazione di una
sessione per l'account
personale

Impostazione del
contatore di inattivit
dell'account utilizzatore

Configurazione di un rapporto
Gestione delle
impostazioni
dello strumento

Modifica della lingua


dell'interfaccia

Gestione delle
impostazioni
del controllo
giornaliero

Attivazione/Disattivazione
del controllo giornaliero di
fine sessione

Gestione dei
protocolli

161150-541 - A

Utilizzatore
amministratore
X

Consultazione della
cronologia del controllo
giornaliero

Creazione di un
protocollo

Modifica di un protocollo

Duplicazione di un
protocollo

Eliminazione di un
protocollo

Esportazione di un
protocollo

Importazione di un
protocollo

5-13

ScanRDI

Account personale

Flusso di lavoro e istruzioni

Account personale
Accesso all'account personale
IMPORTANTE: quando si accede all'account per la prima volta, viene chiesto di modificare la
password.
necessario che sia visualizzato lo schermo di accesso.
1. Fare clic sull'elenco a tendina Sessione e selezionare una delle seguenti opzioni:
Crea nuova sessione
Carica sessione esistente
Carica sessione precedente
2. Inserire l'ID utente e la password predefinita.
3. Fare clic su Accedi.
Viene visualizzato il riquadro principale.

Blocco dell'account personale


1. Nel menu Gestore dell'account, selezionare Blocca.
Viene visualizzato lo schermo di accesso.
Viene visualizzato l'ID utilizzatore nel campo ID utente per indicare che l'account
bloccato. Solo gli utilizzatori con diritti di accesso Amministratore o Servizio possono
sbloccare l'accesso al software.

161150-541 - A

5-14

ScanRDI

Gestione delle sessioni

Flusso di lavoro e istruzioni

Modifica della password dell'account


IMPORTANTE: Se necessario, possibile modificare la password. All'utilizzatore potrebbe anche
essere richiesto di modificare la password dell'account per i seguenti motivi:
la prima volta che si esegue l'accesso all'account con una password
predefinita.
L'account sta per scadere.
L'amministratore ha modificato lo stato e/o la password dell'account.
Per la password necessario rispettare le maiuscole e le minuscole
1. Nel menu Gestore dell'account, selezionare Modifica password.
Viene visualizzata la finestra Modifica password.
2. Inserire la nuova password.
3. Reinserire la nuova password per confermarla.
possibile selezionare la casella di controllo Mostra password per verificare che la
password non presenti errori.
4. Fare clic su

stata impostata la nuova password.

Disconnessione dall'account personale


1. Nel menu Gestore dell'account, selezionare Disattiva.
Viene visualizzato lo schermo di accesso.

Gestione delle sessioni


Creazione di una sessione
Nota: una sessione raccoglie un set di analisi. Dopo aver eseguito e verificato il set di

analisi di una sessione, possibile firmare la sessione e generare un rapporto sulla


tracciabilit.
IMPORTANTE: quando si crea una nuova sessione, il protocollo selezionato diventa il protocollo
predefinito utilizzato per il set di analisi di tale sessione. Se necessario, possibile
selezionare un altro protocollo nelle propriet delle analisi pi tardi.

Nello schermo di accesso:


1. Fare clic sull'elenco a tendina Sessione e selezionare Crea nuova sessione.
2. Inserire le credenziali e fare clic su Accedi.
Viene visualizzata la finestra Crea nuova sessione.

161150-541 - A

5-15

ScanRDI

Gestione delle sessioni

Flusso di lavoro e istruzioni

OPPURE

Nel riquadro principale:


1. Andare al riquadro Gestore delle sessioni e selezionare Nuova sessione.
Viene visualizzata la finestra Crea nuova
sessione.
2. Inserire i dati sulla sessione.
L'ID utente e l'ID sessione vengono
generati automaticamente.
Quando si crea la sessione, possibile
generare solo l'ID sessione.
Nota: l'ID sessione predefinito corrisponde alla data (aammgg) seguita dal numero di indice della
sessione.
Nel campo Commenti, inserire un commento che descrive la sessione.
3. Inserire le informazioni sul protocollo.
Fare clic sull'elenco a tendina per selezionare un protocollo.
possibile anche fare clic su
reagenti/consumabili.
4. Fare clic su

per consultare le informazioni sul protocollo e sui

per salvare la nuova sessione.

La nuova sessione viene caricata nel riquadro Sessione.

Blocco di una sessione


Nota: se si blocca una sessione, questa diventa di sola lettura. possibile consultare solo le
informazioni sulle analisi.
1. Fare clic su

nel riquadro Gestore delle sessioni.

Il lucchetto ora appare chiuso (

) per indicare che la sessione bloccata.

Sblocco di una sessione


IMPORTANTE: non possibile sbloccare una sessione se stata firmata (
1. Fare clic su

).

nel riquadro Gestore delle sessioni.

Viene visualizzata la finestra Credenziali utente.


2. Inserire le credenziali e fare clic su
Il lucchetto ora appare aperto (

161150-541 - A

5-16

.
) per indicare che la sessione stata sbloccata.

ScanRDI

Gestione delle sessioni

Flusso di lavoro e istruzioni

Esportazione di una sessione


Nota: possibile esportare le sessioni per gestire i dati sulla sessione esternamente al software
dello ScanRDI. possibile anche esportare le sessioni e memorizzare i dati sul PC per
rimuovere le sessioni dall'applicazione. Per garantire la disponibilit di spazio su disco, si
consiglia di esportare regolarmente le sessioni di archiviazione, incluse le sessioni di controllo.
All'archiviazione e all'importazione delle sessioni si applicano le seguenti regole:
Le nuove sessioni e scansioni vengono salvate nella cartella Dal vivo.
Per i dati delle cartelle Dal vivo e Importata viene utilizzata la firma digitale per archiviarli in
modo da impedire manomissioni.
I dati con firma digitale e verificati vengono importati nella cartella Importata.
I dati senza firma digitale o con firma digitale che non possono essere verificati vengono
importati nella cartella Inattendibile.
IMPORTANTE: non possibile esportare la sessione corrente. Per esportare la sessione corrente,
necessario caricare un'altra sessione. Per esportare le sessioni dei controlli giornalieri,
necessario disporre dei diritti di accesso richiesti. Vedere Diritti di accesso
dell'utilizzatore a pagina 5-12.
1. Fare clic su

Nel menu Archivio, selezionare Esporta sessione.


2. Viene visualizzata la finestra Esporta sessione/i.
3. Fare clic su una delle seguenti opzioni:
Per esportare una sessione dal vivo.
Dal vivo
Per esportare una sessione gi importata (vedere
Importazione di una sessione a pagina 5-18).

Importata

Per esportare una sessione importata e corrotta.


Inattendibile
Per esportare una sessione contenente tutti i controlli
giornalieri eseguiti.

Controllo giornaliero

Vengono visualizzate le sessioni del tipo selezionato.


4. Selezionare la sessione richiesta.
5. Nel campo Destinazione, selezionare la cartella di destinazione e fare clic su Scegli.
6. Fare clic su

La sessione viene esportata nella cartella di destinazione selezionata.


7. Fare clic su

161150-541 - A

per chiudere la finestra Esporta sessione/i.

5-17

ScanRDI

Gestione delle sessioni

Flusso di lavoro e istruzioni

Per rimuovere una sessione:


1. Fare clic su

2. Nel menu Archivio, selezionare Esporta sessione.


Viene visualizzata la finestra Esporta sessione/i.
3. Fare doppio clic sul tipo di sessione richiesta e selezionare la sessione da rimuovere.
4. Nella sessione delle informazioni sulla sessione esportata, selezionare la casella di
controllo Rimuovi sessione esportata.
5. Fare clic su

La sessione viene rimossa.

Importazione di una sessione


1. Fare clic su

2. Nel menu Archivio, selezionare Importa sessione.


Viene visualizzata la finestra Importa sessione/i.
3. Nel campo Sessione esportata, selezionare le sessioni esportate da importare.
Vengono visualizzate le sessioni esportate selezionate.
4. Selezionare la sessione richiesta.
5. Fare clic su

La sessione viene importata nella cartella Importata (vedere Caricamento di una


sessione a pagina 5-18) o nella cartella Inattendibile se l'autenticit della sessione
importata non pu essere verificata.
6. Fare clic su

per chiudere la finestra Importa sessione/i.

IMPORTANTE: assicurarsi che non siano presenti sessioni con lo stesso ID. In tal caso, si verifica un
errore e l'importazione non viene completata.

Caricamento di una sessione


IMPORTANTE: per caricare le sessioni dei controlli giornalieri, necessario disporre dei diritti di
accesso richiesti. Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.
1. Nel riquadro Gestore delle sessioni, selezionare Carica sessione.
Viene visualizzata la finestra Carica sessione.

161150-541 - A

5-18

ScanRDI

Gestione delle sessioni

Flusso di lavoro e istruzioni

2. Fare clic su una delle seguenti opzioni:


Per caricare una sessione dal vivo.
Dal vivo
Per caricare una sessione gi importata (vedere Importazione
di una sessione a pagina 5-18).

Importata

Per caricare una sessione importata e corrotta.


Inattendibile
Per caricare una sessione contenente tutti i controlli eseguiti
giornalmente.

Controllo giornaliero

Vengono visualizzate le sessioni del tipo selezionato.


3. Selezionare la sessione richiesta.

4. Fare clic su

La sessione viene caricata nel riquadro Sessione.


La sessione bloccata.

Consultazione delle informazioni sulla sessione


1. Nel riquadro Gestore delle sessioni, selezionare Informazioni sulla sessione.
Viene visualizzata la finestra Informazioni sulla sessione che visualizza le informazioni
sulla sessione.

Modifica delle informazioni sulla sessione


IMPORTANTE: l'ID utilizzatore e l'ID sessione non possono essere modificati.
1. Nel riquadro Gestore delle sessioni, selezionare Informazioni sulla sessione.
Viene visualizzata la finestra Informazioni sulla sessione.
2. Fare clic su

Viene attivata l'opzione di modifica delle informazioni


3. Modificare le informazioni sulla sessione richieste.
4. Fare clic su

161150-541 - A

per salvare le modifiche.

5-19

ScanRDI

Gestione delle sessioni

Flusso di lavoro e istruzioni

Firma di una sessione


Nota: firmare una sessione significa apporre una firma elettronica alla sessione e bloccarne i dati
per un ulteriore utilizzo. La firma elettronica viene visualizzata sul rapporto relativo alla
sessione quando lo si genera a scopo di tracciabilit (vedere Generazione del rapporto su una
sessione come file .pdf a pagina 5-32). Firmare una sessione significa anche che si finito di
lavorare con tale sessione e che i risultati non possono pi essere modificati.
IMPORTANTE: dopo essere stata firmata (
), la sessione non pu pi essere modificata. Non
possibile firmare una sessione vuota.
In base a come sono state impostate le norme di controllo giornaliero, possibile che non si
debba eseguire un controllo giornaliero prima di firmare una sessione (vedere Attivazione/
Disattivazione del controllo giornaliero di fine sessione a pagina 5-46).
1. Nel riquadro Gestore delle sessioni, selezionare Firma sessione.
Viene visualizzata la finestra Firma sessione.
2. Inserire le credenziali e fare clic su

Il lucchetto viene sostituito dalla seguente icona (

) per indicare che la sessione stata

firmata.

161150-541 - A

5-20

ScanRDI

Esecuzione di un controllo giornaliero

Flusso di lavoro e istruzioni

Esecuzione di un controllo giornaliero


Nota: il controllo giornaliero dello strumento consente di verificarne la capacit di rilevamento della
fluorescenza. Il software dello ScanRDI misura l'intensit media di una membrana con punti
fluorescenti standard. Se questa intensit non rientra nei valori consentiti, il controllo
giornaliero dar come risultato lo stato di "non riuscito" e lo strumento non potr essere
utilizzato per eseguire un'analisi.
necessario eseguire un controllo giornaliero all'inizio, prima della prima analisi, nonch al
momento di firmare una sessione se richiesto (vedere Firma di una sessione a pagina 5-20).
IMPORTANTE: per i dettagli sui protocolli, sui reagenti e sui consumabili, fare riferimento al

documento di controllo giornaliero fornito dagli Application Specialists di


bioMrieux.
1. Verificare che la sessione caricata sia sbloccata.
2. Verificare che lo stato del sistema sia Pronto (nel riquadro Stato sistema).
3. Nel riquadro Stato sistema, fare clic su

Viene visualizzata la finestra Controllo giornaliero.


4. Inserire la membrana contenente i punti fluorescenti e fare clic su

5. Se necessario, selezionare il protocollo.


6. Inserire le informazioni sulla tracciabilit nella tabella e fare clic su

Al termine del controllo, viene visualizzata la finestra Controllo giornaliero:


Lo stato del controllo giornaliero "OK".
Lo strumento funziona.
Lo stato del controllo giornaliero "non riuscito".
Lo strumento non funziona.
Nota:per le azioni obbligatorie, fare riferimento al documento
di controllo giornaliero fornito dagli Application
Specialists di bioMrieux.
Lo stato del controllo giornaliero "avviso". Lo strumento
funziona, ma necessario monitorare i seguenti risultati del
controllo giornaliero.
Lo stato del controllo giornaliero "non eseguito".
Lo strumento non funziona.

161150-541 - A

5-21

ScanRDI

Calibrazione del microscopio

Flusso di lavoro e istruzioni

Calibrazione del microscopio


Verifica della posizione iniziale
Il menu Microscopio attivato nel software dello ScanRDI.
1. Fare clic su

2. Nel menu Strumento, selezionare Microscopio.


3. Fare clic su Verifica posizione iniziale per verificare la posizione iniziale del
microscopio.
Il microscopio impostato correttamente se l'indicatore verde allineato con il
reticolo presente nell'oculare.

Il microscopio non impostato correttamente se l'indicatore verde non allineato


con il reticolo. Eseguire la calibrazione del microscopio. Vedere Impostazione
della calibrazione a pagina 5-22.

Impostazione della posizione iniziale


1. Fare clic su
2.

Nel menu Strumento, selezionare Microscopio.

3. Fare clic su Imposta posizione iniziale per impostare la posizione iniziale del
microscopio.
4. Seguire le istruzioni mentre appaiono sullo schermo.
Nota:

Indicatore del
vetrino
Vetrino del
microscopio

Impostazione della calibrazione


necessario aprire l'analisi della membrana di riferimento.
1. Fare clic su
2.

Nel menu Strumento, selezionare Microscopio.

3. Fare clic su Calibrazione microscopio per verificare la posizione iniziale del


microscopio.
4. Seguire le istruzioni mentre appaiono sullo schermo.
5. Utilizzare il joystick per allineare il centro della croce con il centro del punto pertinente
sotto il microscopio e fare clic su OK.
161150-541 - A

5-22

ScanRDI

Creazione di un'analisi

Flusso di lavoro e istruzioni

Impostazione della messa a fuoco del microscopio


necessario aprire la visualizzazione di una Mappa.
1. Fare clic direttamente su un evento nella mappa Eventi visualizzata.
2. Regolare la messa a fuoco del microscopio per assicurarsi di avere una visione chiara
degli oggetti presenti sotto il microscopio.
Nota: fare riferimento al manuale dell'utilizzatore del microscopio.
3. Se necessario, ripetere l'operazione o fare clic su

per interrompere l'operazione.

Creazione di un'analisi
IMPORTANTE: per convalidare le propriet dell'analisi, necessario compilare tutti i campi. L'ID
campione e il protocollo vanno completati prima di eseguire l'analisi
1. Verificare che la sessione caricata sia sbloccata.
2. Nel riquadro Analisi, fare clic su

Viene visualizzata la finestra Creazione nuova


analisi.
3. Inserire le informazioni sull'analisi.
L'ID analisi viene generato automaticamente.
Nota: l'ID analisi corrisponde all'ID sessione seguito
dal numero di indice dell'analisi.
Nel campo Commenti, inserire un commento
che descrive l'analisi.
4. Inserire le informazioni sul campione.
Inserire il nome del campione nel campo ID
campione.
Oppure Eseguire la scansione del codice a barre
del campione con l'apposito lettore.
Fare clic sull'elenco a tendina per selezionare una descrizione del campione.
Oppure Inserire un'altra descrizione del campione nel campo Descrizione e fare
clic su

per salvarla.

Se necessario, selezionare la descrizione del campione e fare clic su

per eliminarla.

Se necessario, modificare il Volume filtrato utilizzato per filtrare il campione.


Il valore Volume filtrato nel campo corrisponde al volume filtrato definito nel protocollo
predefinito della sessione.

161150-541 - A

5-23

ScanRDI

Apertura/Chiusura di un'analisi

Flusso di lavoro e istruzioni

5. Inserire le informazioni sul protocollo.


Fare clic sull'elenco a tendina per selezionare un protocollo.
possibile anche fare clic su
reagenti/consumabili.

per consultare le informazioni sul protocollo e sui

6. Inserire le informazioni sulla tracciabilit nella tabella.


possibile inserire un valore nei campi ID batch e Data di scadenza:
Inserendo manualmente le informazioni o
Inserendo le informazioni con un lettore di codici a barre
Facendo clic su
per recuperare manualmente le informazioni sulla tracciabilit
dell'ultimo batch utilizzato con questo protocollo.
Vengono caricate le informazioni sulla tracciabilit.
7. Fare clic su

per salvare la nuova analisi.

L'analisi viene visualizzata nel riquadro Sessione.

Apertura/Chiusura di un'analisi
necessario creare almeno un'analisi nella sessione caricata.

Apertura di un'analisi
1. Fare clic sull'ID analisi richiesto o
sull'icona nella colonna ID analisi.
A seconda dello stato di
avanzamento dell'analisi (vedere
Verifica dello stato di avanzamento
dell'analisi a pagina 5-27), vengono
visualizzati i seguenti elementi:
Il riquadro Propriet analisi
Il riquadro Scansione
Il riquadro Verifica

Chiusura di un'analisi
1. Fare clic sull'ID analisi richiesto o
sull'icona nel riquadro ID analisi.
Viene visualizzato l'elenco delle
analisi nel riquadro Sessione.

161150-541 - A

5-24

ScanRDI

Modifica delle propriet delle analisi

Flusso di lavoro e istruzioni

Modifica delle propriet delle analisi


IMPORTANTE: dopo aver eseguito l'analisi, non pi possibile modificare l'ID analisi e il protocollo.
1. Verificare che la sessione caricata sia sbloccata.
2. Nel riquadro Sessione, fare clic sull'analisi da modificare.
3. Fare clic sulla scheda Propriet

Viene visualizzato il riquadro Propriet analisi.


4. Fare clic su

Viene attivata l'opzione di modifica delle informazioni


5. Modificare le informazioni sull'analisi richiesta.
Non possibile modificare l'ID analisi.
6. Fare clic su

per salvare le modifiche.

Esecuzione di un'analisi
Nota: quando si esegue un'analisi, viene avviato il sistema dello ScanRDI per eseguire la
scansione al laser e rilevare eventuali oggetti di interesse nel campione.
Gli oggetti di interesse rilevati, chiamati "eventi", vengono poi rappresentati sulla mappa degli
eventi, con la propria posizione sulla membrana.
La sessione deve essere sbloccata.
necessario aver eseguito il controllo giornaliero e lo stato "OK" o "Avviso".
1. Inserire il supporto della membrana contenente il campione da analizzare.
2. Fare clic sulla scheda Scansione

A seconda delle impostazioni di installazione, viene visualizzata o meno la finestra


Credenziali utente.
3. Se richiesto, inserire le credenziali e fare clic su

La barra di avanzamento indica che stata avviata l'analisi e che quest'ultima in corso.
4. Dopo aver eseguito l'analisi, verificarne lo stato:
Analisi riuscita

Viene visualizzata la mappa Eventi con la seguente icona


nella scheda Scansione.
Lo stato della fase di analisi
(Vedere Verifica dello stato
della fase di analisi a pagina 5-26.)

Analisi non
riuscita

L'analisi stata interrotta o si verificato un errore. Non viene


visualizzata la mappa Eventi, mentre la seguente icona
viene visualizzata nella scheda Scansione.
Lo stato dell'analisi
. (Vedere Verifica dello stato della
fase di analisi a pagina 5-26.)

161150-541 - A

5-25

ScanRDI

Interruzione di un'analisi

Flusso di lavoro e istruzioni

Interruzione di un'analisi
necessario che l'analisi sia in corso.
1. Nel riquadro Stato sistema, fare clic su
2. Fare clic su

per interrompere l'analisi.

Non viene visualizzata la mappa Eventi, mentre la seguente icona


visualizzata nella scheda Scansione.
Lo stato della fase di analisi
pagina 5-26)

viene

. (Vedere Verifica dello stato della fase di analisi a

Consultazione dei dati sull'analisi


Ordine dei dati sull'analisi di una sessione
necessario avere almeno due analisi nella sessione.
Nota: possibile elencare i dati in ordine ascendente o discendente.
1. Caricare la sessione richiesta.
Il set di analisi viene visualizzato nel riquadro Sessione.
2. Fare clic sul titolo di colonna richiesto per elencare i dati in ordine ascendente o
discendente.

Verifica dello stato della fase di analisi


Nota: nel riquadro ID analisi, possibile vedere rapidamente lo stato della fase di un'analisi. Per
eseguire un'analisi, necessario completare tre passaggi:
La definizione delle propriet,
La scansione,
E la verifica.
1. Caricare la sessione richiesta.
Il set di analisi viene visualizzato nel riquadro Sessione.

161150-541 - A

5-26

ScanRDI

Consultazione dei dati sull'analisi

Flusso di lavoro e istruzioni

2. Verificare l'icona nel riquadro ID analisi per l'analisi richiesta:


stata creata l'analisi.
La fase di definizione delle propriet :
in corso (

),

o
completata.

IMPORTANTE: possibile eseguire la fase di scansione


anche se:
Mancano alcune informazioni nella definizione delle propriet
(prima di eseguire l'analisi, necessario inserire un valore solo per
l'ID analisi, l'ID campione e il protocollo).
I reagenti e i consumabili sono scaduti. Questo incide sul risultato
dell'analisi.

In questi due casi, viene visualizzata la seguente icona (


)
nella scheda Propriet.
Per visualizzare la scheda Propriet, necessario aprire
l'analisi (vedere Apertura/Chiusura di un'analisi a pagina 524).
Le fasi di definizione delle propriet e di scansione sono
state completate.

Le fasi di definizione delle propriet, di scansione e di


verifica sono state completate.

Una delle tre fasi non stata completata correttamente.


Aprire l'analisi per verificarne lo stato di avanzamento (vedere
Verifica dello stato di avanzamento dell'analisi a pagina 5-27).

Verifica dello stato di avanzamento dell'analisi


Nota: quando si apre un'analisi, possibile vederne rapidamente lo stato di avanzamento.
L'analisi consiste di tre fasi:
La definizione delle propriet,
La scansione e
La verifica.
1. Aprire un'analisi.
Vengono visualizzate le informazioni sull'analisi ed possibile vedere le seguenti schede
sulla sinistra:
Propriet

Scansione
Verifica
161150-541 - A

e
.
5-27

ScanRDI

Consultazione dei dati sull'analisi

Flusso di lavoro e istruzioni

2. Verificare l'icona dello stato di avanzamento delle diverse schede:


La fase stata completata. possibile passare alla fase
successiva se disponibile.

La fase stata interrotta o si sono verificati uno o pi


errori. Non possibile eseguire la fase successiva.

La fase non stata completata o si verificato un


problema, ma comunque possibile passare alla fase
successiva.
Alcuni esempi di problemi:
Mancano alcune informazioni nella definizione delle
propriet , ma possibile comunque eseguire la scansione
e inserire una definizione delle propriet pi tardi.
I reagenti/consumabili sono scaduti.

Nessuna
icona di stato
della fase

La fase non stata eseguita.

Verifica dello stato dei risultati dell'analisi


Nota: nel riquadro ID analisi, possibile vedere rapidamente lo stato dei risultati delle analisi.
IMPORTANTE: lo stato dei risultati non pu essere visualizzato se le fasi di definizione delle propriet,
scansione e verifica non presentano tutte lo stato OK ( ) (vedere Verifica dello stato di
avanzamento dell'analisi a pagina 5-27).
1. Caricare la sessione richiesta.
Il set di analisi viene visualizzato nel riquadro Sessione.
2. Nel riquadro ID analisi, verificare l'icona dell'analisi richiesta:

Il risultato dell'analisi inferiore alla soglia di avviso


definita nel protocollo di analisi.
Lo stato "OK".
Il risultato dell'analisi ha raggiunto la soglia di rifiuto
definita nel protocollo di analisi.
Lo stato "Rifiutato".
Il risultato dell'analisi tra le soglie di avviso e rifiuto
definite nel protocollo di analisi.
Lo stato "Avviso".

161150-541 - A

5-28

ScanRDI

Consultazione dei dati sull'analisi

Flusso di lavoro e istruzioni

Verifica dello stato di errore dell'analisi


necessario che sia caricata la sessione richiesta nel riquadro Sessione visualizzato.
1. Verificare la colonna Stato nel riquadro Sessione:

Non sono stati riscontrati errori nell'analisi.

Si sono verificati uno o pi errori.


Per ulteriori informazioni, consultare i suggerimenti posizionando il mouse
sull'icona (
Vuoto

).

L'analisi ancora in corso.

Consultazione della mappa dell'analisi verificata


necessario aver eseguito le fasi di definizione delle propriet, scansione e verifica.
1. Caricare la sessione richiesta.
2. Aprire un'analisi.
3. Fare clic sulla scheda Verifica (

).

Viene visualizzata la mappa di analisi verificata.

Verifica del protocollo utilizzato per l'analisi


IMPORTANTE: il protocollo selezionato quando stata creata l'analisi pu essere stato modificato nel
periodo successivo alla creazione dell'analisi. Il software dello ScanRDI monitora le
modifiche.
necessario aver eseguito l'analisi.
1. Fare clic sull'analisi richiesta nel riquadro Sessione.
2. Fare clic sulla scheda Propriet.
Se accanto al nome del protocollo, viene visualizzata la seguente icona (
), questo
indica che il protocollo definito nell'applicazione stato modificato nel periodo successivo
alla creazione dell'analisi.
3. Fare clic su

per verificare il protocollo utilizzato.

Viene visualizzato il protocollo utilizzato per l'analisi.

161150-541 - A

5-29

ScanRDI

Verifica di un'analisi

Flusso di lavoro e istruzioni

Verifica di un'analisi
Nota: dopo aver completato la fase di scansione, necessario verificare gli eventi rilevati. Per
eseguire la fase di verifica, necessario verificare e codificare gli eventi in base all'elemento
visualizzato al microscopio, come microrganismo, particella o sconosciuto.
1. Verificare che la sessione caricata sia sbloccata.
2. Verificare di aver eseguito le fasi di definizione delle propriet e di scansione.
3. Assicurarsi che la membrana richiesta venga posizionata sotto il microscopio.
4. Assicurarsi che la spia CoolLED del microscopio sia accesa.

Visualizzazione della mappa Eventi


1. Aprire un'analisi.
2. Fare clic sulla scheda Verifica (

).

Viene visualizzata la mappa Eventi.

Ingrandimento/Riduzione della mappa Eventi


1. Posizionare il mouse sulla mappa e spostare la rotella verso l'alto per ingrandire o verso il
basso per ridurre.

Selezione di un evento
Nota: se si selezionano gli eventi utilizzando la freccia destra, gli eventi vengono selezionati in
ordine ascendente (esempio: dall'evento No. 9 all'evento No. 10 e cos via).
Se si selezionano gli eventi utilizzando la freccia sinistra, gli eventi vengono selezionati in
ordine discendente (esempio: dalla fase No. 77 alla fase No. 76 e cos via).
1. Fare clic sulla freccia sinistra o destra di uno dei seguenti elementi:
Il software dello ScanRDI
Il tastierino dello ScanRDI
La tastiera del PC
OPPURE
1. Fare clic direttamente su un evento con il mouse.
L'evento viene selezionato e il suo numero (N. evento) visualizzato nell'angolo inferiore a
sinistra.

161150-541 - A

5-30

ScanRDI

Verifica di un'analisi

Flusso di lavoro e istruzioni

Verifica degli eventi


Il numero totale di eventi presenti sulla mappa Eventi viene indicato nella colonna a destra
(Eventi).
1. Assicurarsi che l'evento in questione sia selezionato sulla mappa Eventi.
2. Verificare nel microscopio.

3. In base a quello che si vede, fare clic su uno dei seguenti elementi (sul software o sul
tastierino):
P

Per taggare l'evento come "Particella".


L'evento viene taggato con un quadrato bianco sulla mappa.

Per taggare l'evento come "Microrganismo", ossia un batterio.


L'evento viene taggato con una croce rossa sulla mappa.

Per taggare l'evento come "Sconosciuto", se non si sicuri della sua natura.
L'evento viene taggato con un cerchio color ciano sulla mappa.
Esempio di una mappa Eventi contenente eventi verificati:

Nella sezione Verifica della colonna di destra, possibile consultare il numero di eventi in
ciascuna categoria dopo averli verificati.

4. Osservare il contatore nella colonna di destra per verificare il


numero di eventi che restano da verificare e completare la verifica
dell'analisi.
L'evento successivo viene selezionato automaticamente per
continuare la verifica fino a quando il contatore non raggiunge il valore 0.
Un segnale sonoro indica quando possibile eseguire l'interpretazione automatica dei
risultati dell'analisi.
161150-541 - A

5-31

ScanRDI

Generazione del rapporto su una sessione come file .pdf

Flusso di lavoro e istruzioni

5. Fare clic su
per interrompere la fase di verifica.
La fase di verifica stata completata e l'analisi verificata.
OPPURE
Fare clic su

per continuare con la fase Verifica.

Nota: gli eventi codificati come Sconosciuto non vengono presi in considerazione dal contatore.

Commenti su un evento
1. Selezionare un evento.
2. Fare clic su

Viene visualizzata la finestra Commenta evento.


3. Inserire un commento sull'evento selezionato.
4. Fare clic su

per salvare il commento.

possibile consultare il commento nel campo Commenti delle propriet dell'analisi.

Salvataggio della mappa di un'analisi verificata


necessario aver terminato di verificare e taggare gli eventi.
IMPORTANTE: dopo aver salvato un'analisi verificata, la verifica viene considerata completata e non
pu essere pi modificata.
1. Fare clic su Salva per salvare la mappa dell'analisi verificata.
La mappa dell'analisi verificata viene salvata e il pulsante Salva disattivato.

Generazione del rapporto su una sessione come file .pdf


IMPORTANTE: possibile generare il rapporto su una sessione firmato o meno a scopo di tracciabilit
(vedere Firma di una sessione a pagina 5-20). Il formato del rapporto sulla sessione
rende impossibile le modifiche dopo la generazione.
Nota: il layout del rapporto sulla sessione pu essere personalizzato (vedere Configurazione di un
rapporto a pagina 5-44).
1. Caricare la sessione richiesta.
Viene visualizzato il riquadro Sessione.
2. Fare clic su

Viene automaticamente generato un file .pdf file con tutte le informazioni sulla sessione.
possibile stamparlo o salvarlo sul proprio PC.

161150-541 - A

5-32

ScanRDI

Esportazione dei dati

Flusso di lavoro e istruzioni

Esportazione dei dati


Esportazione di una sessione come file .csv
1. Caricare la sessione richiesta.
Viene visualizzato il riquadro Sessione.
2. Fare clic su

Viene visualizzata la finestra Esporta sessione.


3. Fare clic su

per selezionare una cartella di destinazione.

4. Inserire il nome del file e fare clic su Apri.


5. Fare clic su

per esportare la sessione.

Il file della sessione in formato .csv viene esportato nella cartella di destinazione.

Esportazione di un'analisi come file .csv


1. Aprire un'analisi.
2. Fare clic su

Viene visualizzata la finestra Esporta analisi.


3. Fare clic su

per selezionare una cartella di destinazione.

4. Inserire il nome del file e fare clic su Apri.


5. Fare clic su

per esportare l'analisi.

Il file dell'analisi .csv viene esportato nella cartella di destinazione.

Generazione di una visualizzazione della schermata attiva corrente come file .pdf
Nota: possibile generare rapidamente una visualizzazione del riquadro Sessione, delle specifiche
propriet dell'analisi e della mappa correnti.
1. Visualizzare uno dei seguenti elementi:
Il riquadro Sessione,
Il riquadro Propriet dell'analisi,
La mappa dell'analisi nel riquadro Verifica.
2. Fare clic su

La visualizzazione corrente un file generato in formato.pdf.

161150-541 - A

5-33

ScanRDI

Gestione delle funzioni di analisi avanzate

Flusso di lavoro e istruzioni

Gestione delle funzioni di analisi avanzate


Visualizzazione dei grafici di un evento
IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.
1. Visualizzare la mappa Eventi.

Visualizzazione dei grafici bidimensionali di un evento


1. Selezionare un evento.
I grafici bidimensionali dell'evento selezionato vengono visualizzati per impostazione
predefinita.

Visualizzazione dei grafici tridimensionali di un evento


1. Selezionare un evento.
I grafici bidimensionali dell'evento selezionato vengono visualizzati per impostazione
predefinita.
2. Fare clic su

Vengono visualizzate le opzioni di visualizzazione.


3. Selezionare la casella Modalit 3D.

161150-541 - A

5-34

ScanRDI

Gestione delle funzioni di analisi avanzate

Flusso di lavoro e istruzioni

Vengono visualizzati i grafici tridimensionali degli eventi selezionati.

4. Fare clic su

per nascondere le opzioni di visualizzazione.

Scelta dei canali da visualizzare


1. Selezionare un evento.
I grafici bidimensionali dell'evento selezionato vengono visualizzati per impostazione
predefinita.
2. Fare clic su

Vengono visualizzate le opzioni di visualizzazione.


3. Nell'elenco a tendina Selezione canale, selezionare una delle seguenti opzioni:
1 e 2 canali
1 e 3 canali
2 e 3 canali
Vengono visualizzati i canali corrispondenti.
4. Fare clic su

161150-541 - A

per nascondere le opzioni di visualizzazione.

5-35

ScanRDI

Gestione delle funzioni di analisi avanzate

Flusso di lavoro e istruzioni

Scelta degli assi da visualizzare con i grafici bidimensionali


Nota: possibile selezionare solo gli assi da visualizzare con l'opzione grafico bidimensionale.
1. Selezionare un evento.
I grafici bidimensionali dell'evento selezionato vengono visualizzati per impostazione
predefinita.
2. Fare clic su

Vengono visualizzate le opzioni di visualizzazione.


3. Nell'elenco a tendina Selezione assi, selezionare una delle seguenti opzioni:
Asse X
Asse Y
Viene selezionata l'asse corrispondente.
4. Fare clic su

per nascondere le opzioni di visualizzazione.

Visualizzazione delle righe della griglia del grafico


1. Selezionare un evento.
I grafici bidimensionali dell'evento selezionato vengono visualizzati per impostazione
predefinita.
2. Fare clic su

Vengono visualizzate le opzioni di visualizzazione.


3. Selezionare la casella di controllo Righe griglia.
Vengono visualizzate le righe della griglia del grafico.
4. Fare clic su

per nascondere le opzioni di visualizzazione.

Non visualizzazione delle righe della griglia del grafico


1. Selezionare un evento.
I grafici bidimensionali dell'evento selezionato vengono visualizzati per impostazione
predefinita.
2. Fare clic su

Vengono visualizzate le opzioni di visualizzazione.


3. Deselezionare la casella di controllo Righe griglia.
Le righe della griglia del grafico scompaiono.
4. Fare clic su

161150-541 - A

per nascondere le opzioni di visualizzazione.

5-36

ScanRDI

Nuova verifica di un'analisi

Flusso di lavoro e istruzioni

Nuova verifica di un'analisi


IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12
La sessione deve essere sbloccata.
necessario aver eseguito una prima analisi e la mappa Eventi deve essere visualizzata.
1. Nella colonna di destra del riquadro Verifica, fare clic su Nuovo.
Viene visualizzata la finestra Gestore verifica.
2. Inserire il nuovo ID verifica e fare clic su

La mappa Eventi viene visualizzata senza tag.


3. Verificare l'analisi (vedere Verifica di un'analisi a pagina 5-30).
Dopo aver verificato e taggato il numero di eventi richiesto, un segnale sonoro indica
quando possibile eseguire l'interpretazione automatica dei risultati dell'analisi. Viene
visualizzata la finestra Verifica.
4. Fare clic su

La fase Verifica stata completata, l'interpretazione automatica dei risultati dell'analisi


eseguita e la nuova verifica automaticamente salvata.
OPPURE

Fare clic su

per continuare con la fase Verifica.

Nota: per consultare la prima o la seconda verifica:


Fare clic sull'analisi richiesta nel riquadro ID analisi e selezionare la verifica richiesta nella
finestra Gestore verifica. Viene visualizzata la mappa dell'analisi verificata richiesta.

Consultazione dei discriminanti di un evento


IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.
necessario aver eseguito un'analisi e la mappa Eventi dev'essere visualizzata.
1. Fare clic sul pulsante

pi a destra.

Vengono visualizzati i tipi di discriminanti degli eventi.


2. Selezionare un evento sulla mappa.
Vengono visualizzati i discriminanti di questo evento selezionato.

161150-541 - A

5-37

ScanRDI

Generazione di una visualizzazione della schermata attiva corrente come file .pdf

Flusso di lavoro e istruzioni

Generazione di una visualizzazione della schermata attiva corrente come file .pdf
IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.
Nota: possibile generare rapidamente una visualizzazione del riquadro Verifica corrente con
grafici bidimensionali e tridimensionali.

Generazione di una visualizzazione dei grafici bidimensionali di un evento


1. Visualizzare il riquadro Verifica.
2. Selezionare un evento sulla mappa.
I grafici bidimensionali dell'evento selezionato vengono visualizzati per impostazione
predefinita.
3. Fare clic su

La visualizzazione corrente dei grafici bidimensionali viene generata come file .pdf.

Generazione di una visualizzazione dei grafici tridimensionali di un evento


1. Visualizzare il riquadro Verifica.
2. Selezionare un evento sulla mappa.
I grafici bidimensionali dell'evento selezionato vengono visualizzati per impostazione
predefinita.
3. Fare clic su

Vengono visualizzate le opzioni di visualizzazione.


4. Selezionare la casella Modalit 3D.
Vengono visualizzati i grafici tridimensionali degli eventi selezionati.
5. Fare clic su

per nascondere le opzioni di visualizzazione.

6. Fare clic su

La visualizzazione corrente dei grafici tridimensionali viene generata come file .pdf.

161150-541 - A

5-38

ScanRDI

Gestione delle impostazioni di amministratore

Flusso di lavoro e istruzioni

Gestione delle impostazioni di amministratore


Gestione delle impostazioni di sicurezza
IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.
1.

Fare clic su

e selezionare Preferenze.

2. Fare clic sulla scheda Sicurezza.


Vengono visualizzate le impostazioni di sicurezza.
3. Definire le seguenti impostazioni:
Lunghezza ID utente
min.

Per definire il numero minimo di caratteri nell'ID utilizzatore.

Lunghezza ID utente
max.

Per definire il numero massimo di caratteri nell'ID utilizzatore.

Lunghezza password
min.

Per definire il numero minimo di caratteri nella password.

Dimensioni cache
password

Per definire il numero massimo di password che pu essere memorizzato nella


cache per ciascun account utilizzatore.
Se si modifica la password e se ne inserisce una gi memorizzata nella cache,
quest'ultima viene rifiutata e viene richiesto di inserirne un'altra.

Periodo di validit

Per definire il periodo di validit degli account utilizzatore.


Quando l'account utilizzatore scade, viene richiesto di inserire una nuova
password.

Periodo di avviso

Per definire per quanti giorni avvisare gli utilizzatori prima che scada l'account.
Viene inviata una notifica ogni volta che si esegue l'accesso, fino a quando
l'account non scade.

Tentativi di
collegamento max.

Per definire il numero massimo di volte in cui si pu provare a eseguire l'accesso


al proprio account con credenziali utilizzatore non corrette.
Quando si raggiunge il numero massimo di tentativi, l'account viene bloccato.
Solo l'amministratore pu sbloccare l'account.

161150-541 - A

5-39

ScanRDI

Gestione delle impostazioni di amministratore

Flusso di lavoro e istruzioni

Gestione degli account utilizzatore


IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.

Creazione di un account utilizzatore


1. Fare clic su

e selezionare Gestione utente.

Viene visualizzata la finestra Gestione


utente.
2. Fare clic su

Viene visualizzato lo schermo di creazione


degli utilizzatori.
3. Inserire il Nome utente e l'ID utente.
4. Inserire una password.
5. Reinserire la password per confermarla.
possibile selezionare la casella di controllo
Mostra password per verificare che non
contenga errori.
6. Selezionare il livello di accesso dell'account utilizzatore:
Utilizzatore standard
Esperto
Amministratore (limitato a 50 account attivi)
7. Selezionare lo stato dell'account utilizzatore:
Attivo (account utilizzatore in uso)
Non attivo (account utilizzatore temporaneamente non utilizzato)
Nota: lo stato dell'account utilizzatore viene impostato su bloccato se non stato possibile portare a
termine un numero eccessivo di connessioni.
8. Fare clic su

per creare l'account utilizzatore.

L'account utilizzatore appena creato viene visualizzato nella colonna Utenti con le
informazioni a esso correlate.
Nota: il proprietario dell'account utilizzatore deve poi attivare il proprio account modificando la
password predefinita. Vedere Accesso all'account personale a pagina 5-14.

161150-541 - A

5-40

ScanRDI

Gestione delle impostazioni di amministratore

Flusso di lavoro e istruzioni

Modifica di un account utilizzatore


1. Fare clic su

e selezionare Gestione utente.

Viene visualizzata la finestra Gestione utente.


2. Selezionare un utilizzatore nella colonna Utenti.
Vengono visualizzate le informazioni sull'account utilizzatore.
3. Fare clic su

Viene attivata l'opzione di modifica delle informazioni.


4. Modificare le informazioni sull'account utilizzatore richieste.
5. Fare clic su

per salvare le modifiche.

Attivazione di un account utilizzatore


1. Fare clic su

e selezionare Gestione utente.

Viene visualizzata la finestra Gestione utente.


2. Selezionare un utilizzatore nella colonna Utenti.
Vengono visualizzate le informazioni sull'account utilizzatore.
3. Fare clic su

Viene attivata l'opzione di modifica delle informazioni.


4. Nell'elenco a tendina Stato utente, selezionare attivo.
Lo stato dell'account utilizzatore viene impostato su attivo.
Nota: il proprietario dell'account utilizzatore deve poi attivare il proprio account modificando la
password predefinita. Vedere Accesso all'account personale a pagina 5-14.

Disattivazione di un account utilizzatore


1. Fare clic su

e selezionare Gestione utente.

Viene visualizzata la finestra Gestione utente.


2. Selezionare un utilizzatore nella colonna Utenti.
Vengono visualizzate le informazioni sull'account utilizzatore.
3. Fare clic su

Viene attivata l'opzione di modifica delle informazioni.


4. Nell'elenco a tendina Stato utente, selezionare non attivo.
Lo stato dell'account utilizzatore viene impostato su non attivo.

161150-541 - A

5-41

ScanRDI

Gestione delle impostazioni delle sessioni

Flusso di lavoro e istruzioni

Blocco di un account utilizzatore


1. Fare clic su

e selezionare Gestione utente.

Viene visualizzata la finestra Gestione utente.


2. Selezionare un utilizzatore nella colonna Utenti.
Vengono visualizzate le informazioni sull'account utilizzatore.
3. Fare clic su

Viene attivata l'opzione di modifica delle informazioni.


4. Nell'elenco a tendina Stato utente, selezionare bloccato.
Lo stato dell'account utilizzatore viene impostato su bloccato.
Nota: per sbloccare un account utilizzatore, necessario impostare lo Stato utente su attivo.
Vedere Attivazione di un account utilizzatore a pagina 5-41.

Rimozione di un account utilizzatore


1. Fare clic su

e selezionare Gestione utente.

Viene visualizzata la finestra Gestione utente.


2. Selezionare un utilizzatore nella colonna Utenti.
Vengono visualizzate le informazioni sull'account utilizzatore.
3. Fare clic su

Viene visualizzata la finestra Rimuovi utente.


4. Fare clic su

per rimuovere l'account utilizzatore.

L'account utilizzatore viene rimosso.


Nota: l'account utilizzatore rimane nella colonna Utenti a scopo di tracciabilit, ma il suo stato viene
impostato su rimosso.

Gestione delle impostazioni delle sessioni


IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.

Impostazione della visualizzazione della sessione predefinita


Nota: possibile scegliere le informazioni correlate all'analisi da visualizzare nel riquadro Sessione.
La visualizzazione della sessione predefinita si applica a tutti gli account utilizzatore.

Visualizzazione dei dati


1.

Fare clic su

e selezionare Preferenze.

Viene visualizzata la scheda Generale.


2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su un titolo di colonna.
161150-541 - A

5-42

ScanRDI

Gestione delle impostazioni delle sessioni

Flusso di lavoro e istruzioni

3. Nel menu aggiungi colonna, selezionare la colonna richiesta da visualizzare.


Viene visualizzata la colonna richiesta.
Per ordinare le colonne:
4. Fare clic sulla colonna richiesta e trascinarla nella posizione richiesta.
5. Fare clic su

per salvare le modifiche.

Non visualizzazione dei dati


1.

Fare clic su

e selezionare Preferenze.

2. The Viene visualizzata la


scheda Generale.

3. Fare clic con il pulsante destro


del mouse sul titolo della
colonna da nascondere.
4. Fare clic su Nascondi.
La colonna richiesta scompare.
5. Fare clic su
modifiche.

per salvare le

Impostazione della visualizzazione di una sessione per l'account personale


Nota: l'impostazione di visualizzazione della sessione si applica solo alle sessioni caricate con il
proprio account.
1. Visualizzare il riquadro Sessione.

Visualizzazione dei dati


1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su un titolo di colonna.
2. Nel menu aggiungi colonna, selezionare la colonna richiesta da visualizzare.
Viene visualizzata la colonna richiesta.
Per ordinare le colonne:
3. Fare clic sulla colonna richiesta e trascinarla nella posizione richiesta.

Non visualizzazione dei dati


1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul titolo della colonna da nascondere.
2. Fare clic su Nascondi.
La colonna richiesta scompare.

161150-541 - A

5-43

ScanRDI

Configurazione di un rapporto

Flusso di lavoro e istruzioni

Impostazione del contatore di inattivit dell'account utilizzatore


Nota: dopo un certo periodo di inattivit, l'account dell'utilizzatore corrente viene automaticamente
bloccato.
1.

Fare clic su

e selezionare Preferenze.

Viene visualizzata la scheda Generale.


2. Impostare il tempo in Timer inattivit.
Il valore di tempo minimo che pu essere impostato 300s e il massimo 3600s.
3. Fare clic su

per salvare le modifiche.

Configurazione di un rapporto
IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.
Nota: prima di generare un rapporto su una sessione in formato .pdf, possibile personalizzarne la
visualizzazione.
1.

Fare clic su

e selezionare Preferenze.

Fare clic sulla scheda Rapporto.


2. Definire la visualizzazione della
tabella delle analisi nella sessione
Impostazioni della colonna
selezionata:
Selezionando una colonna e
inserendo un Titolo
personalizzato
Selezionando una colonna e
inserendo una Larghezza
colonna
3. Definire le impostazioni della carta.
possibile definire le dimensioni e
l'orientamento del rapporto.
4. Definire il titolo del rapporto.
possibile inserire un titolo, un numero e un riferimento del rapporto, nonch scegliere di
visualizzare determinati dettagli sull'azienda.
5. Fare clic su

per definire i dettagli sull'azienda.

6. Fare clic su

per eseguire un'anteprima del rapporto.

7. Fare clic su

per salvare le modifiche.

La configurazione del rapporto viene salvata.

161150-541 - A

5-44

ScanRDI

Gestione delle impostazioni dello strumento

Flusso di lavoro e istruzioni

Gestione delle impostazioni dello strumento


IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.

Modifica della lingua dell'interfaccia


1.

Fare clic su

e selezionare Preferenze.

Viene visualizzata la scheda Generale.


2. Nell'elenco a tendina Lingua, selezionare una lingua.
3. Fare clic su

per salvare la lingua modificata.

4. Riavviare il software dello ScanRDI per applicare la modifica della lingua.

Selezione del dispositivo da utilizzare


1. Fare clic su

2. Nel menu Strumento, selezionare Configurazione dispositivo.


3. Selezionare la casella di controllo accanto a uno dei seguenti dispositivi:
Strumento
Microscopio
Tastierino
4. Fare clic su

Strumento

Lo strumento viene collegato ed pronto per essere utilizzato con il software


dello ScanRDI.

Microscopio

Il menu Microscopio attivato nel software dello ScanRDI.


1. Fare clic su

2. Nel menu Strumento, selezionare Microscopio e:


Fare clic su Calibrazione microscopio per calibrare il microscopio oppure
Fare clic su Verifica posizione iniziale per verificare la posizione iniziale del
microscopio oppure
Fare clic su Set home (Imposta posizione iniziale) per impostare la posizione iniziale
del microscopio oppure
Fare clic su Scarica per scaricare il supporto del campione dalla piastra del
microscopio.

Tastierino

161150-541 - A

Il tastierino viene collegato ed possibile utilizzarlo direttamente con il software


ScanRDI.

5-45

ScanRDI

Gestione delle impostazioni del controllo giornaliero

Flusso di lavoro e istruzioni

Gestione delle impostazioni del controllo giornaliero


IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.

Attivazione/Disattivazione del controllo giornaliero di fine sessione


Nota: possibile scegliere di forzare gli utilizzatori a eseguire un controllo giornaliero per firmare
una sessione.

Attivazione del controllo giornaliero di fine sessione


1.

Fare clic su

e selezionare Preferenze.

Viene visualizzata la scheda Generale.


2. Selezionare la casella di controllo Controllo giornaliero fine sessione per attivare il
controllo giornaliero della fine di sessione.

Disattivazione del controllo giornaliero di fine sessione


1.

Fare clic su

e selezionare Preferenze.

Viene visualizzata la scheda Generale.


2. Deselezionare la casella di controllo Controllo giornaliero fine sessione per attivare il
controllo giornaliero della fine di sessione.

Consultazione della cronologia del controllo giornaliero


Nota: tutti i controlli giornalieri eseguiti dopo la prima installazione dell'applicazione vengono elencati
nella cronologia.
1. Fare clic su

e selezionare Cronologia controllo giornaliero.

Viene visualizzata la finestra Cronologia controllo giornaliero.


La cronologia elenca i controlli giornalieri eseguiti negli ultimi cinque giorni.
Per visualizzare pi controlli giornalieri:
2. Selezionare la casella di controllo Attiva per attivare la funzione filtro.
3. Fare clic sugli elenchi a tendina per selezionare gli stati dell'utilizzatore e del controllo
giornaliero.
Vengono visualizzati i dati sul controllo giornaliero filtrato.
4. Fare clic su una colonna per elencare i dati in ordine ascendente o discendente.
5. Fare clic su

161150-541 - A

per uscire dalla finestra Cronologia controllo giornaliero.

5-46

ScanRDI

Gestione dell'audit trail

Flusso di lavoro e istruzioni

Gestione dell'audit trail


IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.

Consultazione dell'audit trail


1. Nel menu Gestore dell'account, selezionare Consulta audit.
Viene visualizzata la finestra Audit trail.
2. Fare clic su

per visualizzare le opzioni filtro.

Vengono visualizzate le opzioni filtro.


3. Nell'elenco a tendina Utente, selezionare l'utilizzatore richiesto oppure non selezionare
nessun valore se si desidera che vengano visualizzate tutte le informazioni correlate
all'utilizzatore.
4. Selezionare la data e gli intervalli di tempo nei campi Periodo.
5. Fare clic su

per applicare il filtro.

Vengono visualizzati i dati filtrati.


6. Fare clic su

per uscire dalla finestra Audit trail.

Esportazione dell'audit trail


Nota: possibile esportare l'audit trail in un file .csv ed possibile applicare filtri per esportare gli
audit trail pi specifici (vedere Consultazione dell'audit trail a pagina 5-47).
1. Nel menu Gestore dell'account, selezionare Consulta audit.
Viene visualizzata la finestra Audit trail.
2. Fare clic su

per visualizzare l'opzione di esportazione.

Viene visualizzata l'opzione di esportazione (


3. Fare clic su

).

4. Selezionare una cartella di destinazione.


5. Se richiesto, modificare il nome del file dell'esportazione dell'audit trail.
6. Fare clic su Salva per esportare l'audit trail.
7. Fare clic su

161150-541 - A

per uscire dalla finestra Audit trail.

5-47

ScanRDI

Gestione dei protocolli

Flusso di lavoro e istruzioni

Gestione dei protocolli


IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.

Creazione di un protocollo
1. Fare clic su

2. Nel menu Protocollo, selezionare Configura protocolli.


Viene visualizzata la finestra Configurazione protocollo.
3. Fare clic su

4. Definire il protocollo:
Nome

Inserire il nome del nuovo protocollo.

Applicazione

Selezionare il file di applicazione appropriato richiesto per eseguire l'analisi.


possibile fare anche clic su
per consultare i dettagli sull'applicazione. Il
file dell'applicazione comporta la configurazione dello strumento e le impostazioni
del discriminante.

Riferimento

Riferimento del protocollo.

Volume di
riferimento

Inserire il volume in base al quale viene prodotto il risultato dell'analisi.


Esempio: il campione contiene 13 batteri per 100 ml.
Nota: se non si desidera applicare un risultato di analisi calcolato in
base a un volume di riferimento, impostare questo campo su 0.

Volume
filtraggio

Per ottenere il campione, inserire il volume previsto per il filtraggio.


Nota: questo volume dovrebbe essere sostituito durante la creazione
dell'analisi.

161150-541 - A

5-48

ScanRDI

Gestione dei protocolli

Flusso di lavoro e istruzioni

5. Definire le soglie del protocollo:


Nota: le soglie corrispondono ai limiti per lo stato dei risultati dell'analisi.
Avviso

Inserire il valore del risultato dell'analisi oltre il quale lo stato del risultato dell'analisi
passa da "OK" ad "Avviso". Questo valore viene visualizzato se uguale al valore
della soglia di rifiuto.

Rifiuto

Inserire il valore del risultato dell'analisi oltre il quale lo stato del risultato dell'analisi
passa da "Avviso" a "Rifiuto".

Nota: se il risultato dell'analisi basato su un volume di riferimento, le soglie vengono applicate in


base a tale valore.
6. Definire le informazioni sulla verifica del protocollo.
Per ottimizzare il tempo richiesto per eseguire la fase di verifica, possibile interpretare il
risultato di un'analisi in base a una verifica parziale.
Esempio: un'analisi in cui stato verificato il 50% degli eventi e sono stati confermati cinque
batteri, l'interpretazione del risultato dell'analisi sar 10 batteri.
Per impostare le regole da applicare, vengono utilizzati i seguenti parametri.
Nota: le regole applicate devono essere definite dal cliente. Si consiglia al cliente di convalidare tali
regole in base alle statistiche effettuate per la matrice del campione target.
Sforzo
minimo

Inserire la copertura di verifica minima (in percentuale) richiesta per consentire


l'interpretazione del risultato di un'analisi. sconsigliato impostare uno sforzo minimo
inferiore al 50%.
Se non consentito interpretare i risultati in modo automatico, questo valore viene
impostato su 100%.

Sforzo
minimo
assoluto

Inserire il numero minimo di eventi da verificare per attivare l'interpretazione


automatica dei risultati e completare la fase Verifica.
necessario verificare tutti questi eventi; questa regola ha la priorit rispetto a quella
dello Sforzo minimo.

Sforzo
massimo
assoluto

Inserire lo Sforzo massimo assoluto: se gli eventi sono troppo numerosi, la verifica
pu essere troppo lunga e interferire con il flusso dell'analisi giornaliero. In questo
caso, possibile inviare un messaggio all'operatore per proporgli di interrompere la
verifica dopo aver raggiunto un numero specifico di eventi verificati.
Il valore pu essere impostato tra 1 e 500. L'impostazione standard 100.
Nota: l'interruzione della verifica dopo aver raggiunto lo sforzo massimo
assoluto non ha la priorit sulle regole di interpretazione automatica
dei risultati e la verifica pu essere considerata incompleta.

Ordinare
eventi a caso

Se si seleziona la casella di controllo Ordinare eventi a caso ed consentita la


verifica parziale, gli eventi vengono verificati sulla mappa in modo casuale piuttosto
che in ordine.

7. Fare clic sulla scheda Reagenti/Consumabili.

161150-541 - A

5-49

ScanRDI

Gestione dei protocolli

Flusso di lavoro e istruzioni

8. Fare clic su
e compilare i seguenti campi facendo riferimento ai documenti di
protocollo forniti dagli Application Specialists di bioMrieux:

161150-541 - A

Riferimento

il riferimento del prodotto fornito da bioMrieux.

Designazione

nome del prodotto.

ID codice a
barre

l'ID prodotto unico come definito nel codice a


barre.

Tipo codice a
barre

il formato del codice a barre.

9. Fare clic su

per salvare il nuovo protocollo.

10. Fare clic su

per chiudere la finestra Configurazione protocollo.

5-50

ScanRDI

Gestione dei protocolli

Flusso di lavoro e istruzioni

Modifica di un protocollo
1. Fare clic su

2. Nel menu Protocollo, selezionare Configura protocolli.


Viene visualizzata la finestra Configurazione protocollo.
3. Selezionare il protocollo richiesto nell'elenco dei protocolli.
4. Fare clic su

Viene attivata l'opzione di modifica delle informazioni.


5. Modificare le informazioni sul protocollo richieste.
6. Fare clic su

per salvare le modifiche.

7. Fare clic su

per chiudere la finestra Configurazione protocollo.

Duplicazione di un protocollo
1. Fare clic su

2. Nel menu Protocollo, selezionare Configura protocolli.


Viene visualizzata la finestra Configurazione protocollo.
3. Selezionare il protocollo richiesto nell'elenco dei protocolli.
4. Fare clic su

Viene visualizzato il protocollo duplicato. Il nome del protocollo seguito da "_1".


5. Se necessario, modificare le informazioni sul protocollo.
6. Fare clic su
7. Fare clic su

per salvare il protocollo duplicato.


per chiudere la finestra Configurazione protocollo.

Eliminazione di un protocollo
1. Fare clic su

2. Nel menu Protocollo, selezionare Configura protocolli.


Viene visualizzata la finestra Configurazione protocollo.
3. Selezionare il protocollo richiesto nell'elenco dei protocolli.
4. Fare clic su

5. Fare clic su

per confermare.

Il protocollo selezionato viene eliminato e scompare dall'elenco dei protocolli.


6. Fare clic su

161150-541 - A

per chiudere la finestra Configurazione protocollo.

5-51

ScanRDI

Gestione delle applicazioni

Flusso di lavoro e istruzioni

Esportazione di un protocollo
1. Fare clic su

2. Nel menu Protocollo, selezionare Configura protocolli.


Viene visualizzata la finestra Configurazione protocollo.
3. Selezionare il protocollo richiesto nell'elenco dei protocolli.
4. Fare clic su

5. Selezionare la cartella di destinazione e fare clic su Scegli.


Il protocollo stato esportato nella cartella di destinazione selezionata.
6. Fare clic su

per chiudere la finestra Configurazione protocollo.

Importazione di un protocollo
1. Fare clic su

2. Nel menu Protocollo, selezionare Configura protocolli.


Viene visualizzata la finestra Configurazione protocollo.
3. Fare clic su

4. Selezionare il protocollo da importare e fare clic su Apri.


5. Il protocollo importato viene visualizzato nell'elenco dei protocolli.
Fare clic su

per chiudere la finestra Configurazione protocollo.

Gestione delle applicazioni


IMPORTANTE: per gestire queste funzionalit avanzate, necessario avere i diritti di accesso richiesti.
Vedere Diritti di accesso dell'utilizzatore a pagina 5-12.

Esportazione di un'applicazione
1. Fare clic su

2. Nel menu Protocollo, selezionare Configura applicazioni.


Viene visualizzata la finestra Configurazione applicazione.
3. Fare clic su

4. Selezionare la cartella di destinazione e fare clic su Scegli.


L'applicazione viene esportata nella cartella di destinazione selezionata.
5. Fare clic su

161150-541 - A

per chiudere la finestra Configurazione applicazione.

5-52

ScanRDI

Consultazione delle informazioni sul software dello ScanRDI

Flusso di lavoro e istruzioni

Importazione di un'applicazione
1. Fare clic su

2. Nel menu Protocollo, selezionare Configura applicazioni.


Viene visualizzata la finestra Configurazione applicazione.
3. Fare clic su

4. Selezionare l'applicazione da importare e fare clic su Apri.


L'applicazione importata viene visualizzata nell'elenco delle applicazioni.
5. Fare clic su

per chiudere la finestra Configurazione applicazione.

Consultazione delle informazioni sul software dello ScanRDI


1. Fare clic su

Viene visualizzata la finestra Informazioni su.


2. Fare clic su Ulteriori informazioni per accedere alle informazioni avanzate.
Vengono visualizzate le informazioni sul sistema operativo e sulla memoria.

161150-541 - A

5-53

ScanRDI

Manutenzione eseguita dall'utilizzatore


Per le informazioni sui contatti relativi all'assistenza, contattare bioMrieux o il proprio
distributore locale (le informazioni sui contatti sono disponibili sul sito www.biomerieux.com).

Procedure di pulizia
ATTENZIONE Non utilizzare benzene, solventi o altre sostanze volatili per pulire
lo ScanRDI. Queste sostanze chimiche possono danneggiare la
rifinitura dell'apparecchiatura.

1. Spegnere lo strumento, il computer e le periferiche.


2. Spolverare la superficie passando un panno morbido e pulito sulla struttura.

Procedure di decontaminazione
Questa procedura viene eseguita con un dispositivo di pulizia a ultrasuoni alla fine del giorno
per essere sicuri che l'apparecchiatura sia pulita.

Materiale
Ultrasonic Cleaner Model 3210 (di Branson Ultrasonic BV, Soest/Olanda) o equivalente.

Reagente
Detergente generico concentrato (di Branson ultrasonic BV, Soest/Olanda) o
equivalente.
0,22 m di acqua filtrata (ad es. Millipack 200 Cartridge).
70% v/v Etanolo.

Preparazione della soluzione detergente


1. Mischiare 1 volume di prodotto detergente generico + 8 volumi di acqua sterile (acqua
filtrata con filtro da 0,22 m).
2. Cambiare periodicamente la soluzione detergente (due volte alla settimana).
3. Prima di utilizzare la nuova soluzione detergente, "eliminarne il gas" nel dispositivo di
pulizia a ultrasuoni per 5-10 minuti.

Pulizia del supporto della membrana


1. Controllare il livello della soluzione detergente.
2. Collocare gli articoli (supporti della membrana) sul vassoio.
3. Coprire con il coperchio perforato.
4. Impostare la durata su 10 minuti.
161150-541 - A

6-1

ScanRDI

Procedure di decontaminazione

Manutenzione eseguita dall'utente

5. Far scendere lentamente il vassoio nel serbatoio.


6. Dopo 10 minuti di pulizia a ultrasuoni, rimuovere gli articoli dal dispositivo.
7. Sciacquarli con acqua sterile (acqua filtrata con filtro da 0,22 m) e con Etanolo a 70%.
Nota: non autoclavare mai i supporti della membrana. Lasciarli asciugare sotto la cappa a flusso
laminare.

161150-541 - A

6-2

ScanRDI

Appendice - Configurazione del lettore di codici a barre


1. Eseguire la scansione di tutti i codici a barre dall'inizio alla fine.









  





!

"

2. Attendere un secondo ed eseguire la scansione

!

"



161150-541 - A

A-1

ScanRDI

Appendice Risoluzione dei problemi

Messaggi di errore e procedure di recupero


Questa sezione riporta i possibili messaggi di errore e problemi generici che possono verificarsi durante l'utilizzo
del sistema.
Tabella B-1: Risoluzione dei problemi correlati al sistema ScanRDI
Messaggio di errore/
Problema
L'indicatore di alimentazione
dell'analizzatore
disattivato.

Causa

Risoluzione

Alimentazione assente.

Verificare che:
Il sistema ScanRDI sia collegato
all'alimentazione principale.
L'interruttore a chiave sia acceso.
Il fusibile sia FS OK.

Il microscopio non si muove


quando si sposta il joystick.

Se si fa clic su un evento
della mappa di scansione, il
microscopio non si muove.

Messaggio di errore:
"Risposta non ricevuta dal
microscopio".

I movimenti del microscopio


vengono intralciati da
un'interferenza fisica.

Verificare che i movimenti del microscopio non


siano intralciati da un'interferenza fisica.

Il cavo del joystick scollegato

Verificare che il cavo del joystick sia collegato


all'analizzatore e protetto.

Il cavo del microscopio scollegato

Verificare che il cavo del microscopio sia


collegato al joystick e protetto.

Non stata selezionata la casella di


controllo "Sposta microscopio".

Verificare che:
1. Il microscopio si muova utilizzando il joystick.
2. Sia stata selezionata la casella di controllo
"Sposta microscopio".

La convalida non stata avviata.

Verificare che sia stata selezionata "Avvia


convalida".

Il microscopio scollegato.

Verificare che:
1. Il microscopio si muova utilizzando il joystick.
2. Il cavo USB sia collegato al PC e all'analizzatore
e sia protetto a entrambe le estremit.
3. Eseguire la procedura "Reimposta strumento"
dal menu Log Window File.

Non vengono visualizzati


dati sotto il microscopio
quando viene selezionato un
evento sulla mappa di
scansione.

161150-541 - A

Non sono state selezionate le


caselle di controllo per spostare il
microscopio.

Verificare che siano state selezionate le caselle di


controllo "Sposta microscopio" o "Avvia convalida".

Non stata impostata la messa a


fuoco del microscopio.

Verificare che lo stato della messa a fuoco del


microscopio sia impostato su OK.

La membrana si spostata.

Verificare che la membrana non si sia spostata tra


lo scanner e il microscopio.

Il microscopio non allineato.

Verificare di aver eseguito (procedura "Impostare


posizione iniziale") e verificato (procedura "Verifica
posizione iniziale") l'allineamento del microscopio.

La membrana si asciugata.

Verificare che la membrana sia ancora bagnata.

necessario ridefinire gli scarti di


valore del microscopio.

Contattare il rappresentante locale di bioMrieux


per assistenza.

B-1

ScanRDI

Messaggi di errore e procedure di recupero

Risoluzione dei problemi

Tabella B-1: Risoluzione dei problemi correlati al sistema ScanRDI


Messaggio di errore/
Problema
Il cassetto non si apre
quando richiesto.

Causa

Risoluzione

Lo strumento spento

1. Verificare che lo strumento sia acceso e che il


software dell'applicazione sia operativo.
2. Nel software dello ScanRDI, fare clic su
3. Nel menu Strumento, selezionare Ripristino
comunicazione.
L'applicazione prova a stabilire un collegamento
con lo strumento.
4. Se lo strumento non riesce ancora a eseguire il
collegamento, contattare il team di assistenza.

Campione caricato non


rilevato.

Il supporto era presente


nell'analizzatore quando stato
attivato il sistema.

Aprire e chiudere il cassetto con il supporto


nell'apposita posizione.

Il tastierino non funziona.

La convalida non stata avviata.

Verificare che la convalida sia stata attivata.

Il cavo del joystick scollegato.

Verificare che il cavo del joystick sia collegato


all'analizzatore e protetto.

Il lettore di codici a barre non


configurato correttamente.

Fare riferimento all'Appendice - Configurazione


del lettore di codici a barre.

Il lettore di codici a barre utilizzato


non stato fornito da bioMrieux.

Utilizzare il lettore di codici a barre fornito da


bioMrieux.

Il lettore di codici a barre non


funziona correttamente.

Contattare il rappresentante locale di bioMrieux.

Il lettore di codici a barre non


legge correttamente le
informazioni sulla
tracciabilit.

Tabella B-2: Risoluzione dei problemi con il software dello ScanRDI


Messaggio di errore/
Problema

Causa

Risoluzione

Il pulsante "Scansione" dello


schermo di registrazione
rimane inattivo (in grigio).

La sessione corrente bloccata.

Sbloccare la sessione.

Lo stato del sistema indica


"Comunicazioni seriali non
riuscite".
Non possibile eseguire
procedure che richiedono il
corretto collegamento dello
strumento al PC.

I cavi sono scollegati

Verificare che il cavo dello strumento sia collegato


al PC.

Alimentazione assente

Verificare che lo strumento sia acceso.

Nessun collegamento con lo


strumento

1. Nel software dello ScanRDI, fare clic su


2. Nel menu Strumento, selezionare Ripristino
comunicazione.
L'applicazione prova a stabilire un collegamento
con lo strumento.
Se lo strumento non riesce ancora a eseguire il
collegamento, contattare il team di assistenza.

161150-541 - A

B-2

ScanRDI

Messaggi di errore e procedure di recupero

Risoluzione dei problemi

Tabella B-2: Risoluzione dei problemi con il software dello ScanRDI


Messaggio di errore/
Problema
Lo stato del sistema indica
Scanner non pronto".

Causa

Risoluzione

La scheda del driver dello scanner


all'interno del modulo analitico ha
segnalato un problema.

1. Nel software dello ScanRDI, fare clic su


2. Nel menu Strumento, selezionare Ripristino
comunicazione.
L'applicazione prova a stabilire un collegamento
con lo strumento.
Se lo strumento non riesce ancora a eseguire il
collegamento, contattare il team di assistenza.

Lo stato del sistema indica


L'otturatore non funziona".

Lo stato dell'alimentazione del laser


non corretto.

1. Nel software dello ScanRDI, fare clic su


2. Nel menu Strumento, selezionare Ripristino
comunicazione.
L'applicazione prova a stabilire un collegamento
con lo strumento.
Se lo strumento non riesce ancora a eseguire il
collegamento, contattare il team di assistenza.

Lo stato del sistema indica


"Il cassetto non funziona".

Il cassetto del campione non


riuscito ad aprirsi o non si chiuso
correttamente.

1. Nel software dello ScanRDI, fare clic su


2. Nel menu Strumento, selezionare Ripristino
comunicazione.
L'applicazione prova a stabilire un collegamento
con lo strumento.
Se lo strumento non riesce ancora a eseguire il
collegamento, contattare il team di assistenza.

Lo stato del sistema indica


"PSU non pronta".

Uno dei voltaggi dell'unit di


alimentazione centrale manca o non
corretto.

1. Spegnere lo ScanRDI

Lo stato del sistema indica


Campione non caricato".

Il sensore del supporto del


campione non riconosce la
presenza di un supporto del
campione nel modulo analitico
nonostante la sua presenza.

Provare ad aprire il cassetto del campione e a


richiuderlo.

Lo stato del sistema indica


Accensione laser in corso"
presente per pi di due
minuti dopo aver avviato lo

Non stato possibile avviare


correttamente il laser.

1. Nel software dello ScanRDI, fare clic su


2. Nel menu Strumento, selezionare Ripristino
comunicazione.

ScanRDI o viene

L'applicazione prova a stabilire un collegamento


con lo strumento.
Se lo strumento non riesce ancora a eseguire il
collegamento, contattare il team di assistenza.

visualizzato tra una


scansione e l'altra.
Lo stato del sistema indica
Riscaldamento laser in
corso" viene visualizzato per
10 minuti (impostazione
predefinita) dopo aver

2. Contattare il team di assistenza.

in corso il processo di
riscaldamento del laser.

Attendere la fine del periodo di riscaldamento.

avviato lo ScanRDI.

161150-541 - A

B-3

ScanRDI

Messaggi di errore e procedure di recupero

Risoluzione dei problemi

Tabella B-2: Risoluzione dei problemi con il software dello ScanRDI


Messaggio di errore/
Problema

Causa

Risoluzione
Spegnere il sistema e riavviarlo.

Lo stato del sistema indica


Strumento non pronto".

presente una condizione che


impedisce allo strumento di
funzionare, ma il software
dell'applicazione non in grado di
determinarne la causa.
Nell'origine dati presente un ID
sessione duplicato.

Verificare l'origine.

Il file della sessione esportata


corrotto.

Verificare il file.

Si verificata un'eccezione del


software.

Il software pu continuare a funzionare.


In caso di errore ripetitivo:
1. Creare un rapporto di bug.

Errore 29a durante la


sessione di importazione".

"Errore 29a"

2. Contattare il team di assistenza.

161150-541 - A

B-4

ScanRDI

Appendice - Glossario

ADC
Analog to Digital Count (Conteggio analogico/digitale)
Analisi
L'analisi consiste nello scansionare, contare e discriminare gli oggetti di interesse trovati in un
determinato campione, allo scopo di identificare i potenziali microrganismi.
Alla fine dell'analisi, l'utilizzatore pu esaminare gli oggetti di interesse per verificare se sono
microrganismi o meno.
Audit trail
L'audit trail raccoglie tutte le informazioni correlate alla tracciabilit.
Controllo, giornaliero
Il controllo giornaliero consiste nel determinare la capacit di rilevamento della fluorescenza
dello strumento, mediante la scansione di punti standard e la verifica dell'intensit misurata
media rispetto a un valore di riferimento chiamato Riferimento intensit media (RIM).
Discriminante, dati
Un discriminante di dati un criterio utilizzato per filtrare i dati rilevati e ottenere potenziali
microrganismi ("eventi").
Eventi, mappa
La mappa Eventi contiene tutti i dati discriminati rilevati dalla scansione. Il filtro di
discriminazione stato applicato e la mappa Eventi contiene solo oggetti di interesse
("eventi").
Evento
Un evento un oggetto discriminato di interesse rilevato durante l'analisi.
File dell'applicazione
Il file dell'applicazione include la configurazione dello strumento e le impostazioni di
discriminazione richieste per eseguire un'analisi.
Protocollo
Il protocollo consiste di tutti i dati di input e i materiali richiesti per eseguire un'analisi.
Questo include il riferimento a un'applicazione (configurazione dello strumento e impostazioni
del discriminante), l'elenco dei materiali di riferimento (reagenti e consumabili), il volume da
filtrare per ottenere il campione, le soglie per accettare o rifiutare i campioni e varie
impostazioni correlate alla verifica dei risultati.
Riferimento intensit media (RIM)
Il riferimento intensit media (RIM) la misura di riferimento confrontata con l'intensit media
misurata rilevata durante il controllo giornaliero.
161150-541 - A

C-1

ScanRDI

Glossario

Sessione
Una sessione consiste nel raccogliere un set di analisi. possibile creare, eseguire e
verificare le analisi della sessione.
Una volta eseguito e verificato il set di analisi della sessione, possibile firmare la sessione e
generare un rapporto di tracciabilit.
Firma di una sessione
La firma di una sessione consiste nell'apporre una firma elettronica alla sessione e nel
bloccare i dati per essere utilizzati pi tardi.
La firma elettronica viene visualizzata nel rapporto sulla sessione.
Dopo aver firmato la sessione, non pi possibile continuare a lavorare con la sessione e i
risultati non possono pi essere modificati.
Verifica
La fase di verifica consiste nel verificare se gli eventi rilevati sono microrganismi o meno. Gli
eventi possono essere etichettati come:

microrganismi,

particelle o,

sconosciuti.

161150-541 - A

C-2

ScanRDI

Tabella delle revisioni


Questa sezione contiene il riepilogo delle modifiche apportate in ogni revisione emessa di questo manuale a
partire dalla revisione 161150-541 - A.
Legenda dei tipi di modifica:
N/A

Non applicabile (prima pubblicazione)

Correzione

Correzione di anomalie documentali

Modifica tecnica

Aggiunta, modifica e rimozione di informazioni relative a un sistema e/o sottosistema

Amministrativo

Implementazione delle modifiche non tecniche da evidenziare all'utilizzatore

Nota: le modifiche ortografiche, grammaticali e di formattazione di minima importanza non sono


incluse nella cronologia delle modifiche.

Data di
emissione

Revisione

Tipo di
modifica

2014/05

161150-541 - A N/A

Riepilogo delle modifiche


Prima pubblicazione