You are on page 1of 18

Introduzione al corso

Altre info logistiche
Temi e programma del corso

Principi di Economia I
1. Presentazione e introduzione al corso

Giuseppe Vittucci Marzetti1
Corso di laurea in Scienze dell’Organizzazione
Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale
Universit`
a degli Studi di Milano-Bicocca

A.A. 2014-15

1 Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Universit`
a degli Studi di Milano-Bicocca, Via
Bicocca degli Arcimboldi 8, 20126, Milano, E-mail: giuseppe.vittucci@unimib.it
Giuseppe Vittucci Marzetti

Principi di Economia I

1/18

Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Layout 1 Introduzione al corso Presentazione Risorse on-line e bibliografia Prerequisiti e modalit` a d’esame 2 Altre info logistiche Altre info logistiche Sulla frequenza del corso 3 Temi e programma del corso Temi e finalit` a del corso Bignami di storia del pensiero economico Programma del corso Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 2/18 .

Giuseppe Vittucci Marzetti) – Microeconomia. Modulo II (Prof.ssa Laura Resmini) – Macroeconomia.Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Presentazione Risorse on-line e bibliografia Prerequisiti e modalit` a d’esame Struttura di Principi di Economia Corso di 12 crediti suddiviso in due moduli: Modulo I (Prof. Voto finale pari alla media (approssimata per eccesso) dei voti conseguiti nei due moduli. Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 3/18 . Esame separato per ciascuno dei due moduli.

Universit` a degli Studi di Milano-Bicocca. Teoria delle reti. Econometrics. Universit` a di Roma “Tor Vergata”.Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Presentazione Risorse on-line e bibliografia Prerequisiti e modalit` a d’esame Presentazione del docente Chi sono: Ricercatore di Politica Economica del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale. Master in Development Economics and International Cooperation (MESCI). Principali interessi di ricerca: Economia internazionale. Master in Development Economics and International Cooperation (MESCI). Statistics. Teoria della produzione. Universit` a degli Studi di Milano-Bicocca. International Economics and Globalisation. Cosa insegno: Economia politica I – Microeconomia. Universit` a di Bologna. Corso di laurea in Scienze dell’Organizzazione. Universit` a di Roma “Tor Vergata”. International Master in Development Innovation and Change (MiDIC). Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 4/18 .

avvisi agli studenti. Capitoli 1-14. Thom. Milano. R.S.unimib. I.. NB: Domande e dubbi vanno posti sui forum contenuti nel sito. (2013). Manuale di riferimento: Frank. materiale didattico (lucidi delle lezioni). archivio storico delle prove d’esame..H. Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 5/18 .Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Presentazione Risorse on-line e bibliografia Prerequisiti e modalit` a d’esame Risorse on-line e bibliografia Pagina del corso sulla piattaforma e-learning di Sociologia (http://elearning. M. R. forum. McDowell.it/) contenente: programma e riferimenti del corso. Principi di Economia 4 ◦ ed. esiti esami.. McGraw-Hill.. B. Bernanke. & Pastine.

studio di funzioni (condizioni di primo e secondo ordine per massimi e minimi). differenziali e derivate. Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 6/18 .Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Presentazione Risorse on-line e bibliografia Prerequisiti e modalit` a d’esame Prerequisiti Richieste nozioni apprese nell’insegnamento di Matematica: grafici di funzioni. sistemi di equazioni lineari.

Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 7/18 . Sul sito troverete: esempio di prova d’esame.Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Presentazione Risorse on-line e bibliografia Prerequisiti e modalit` a d’esame Modalit`a d’esame Il modulo prevede un esame scritto. archivio storico delle prove d’esame gi` a assegnate.

it Tel. al termine di ogni lezione. impegni permettendo.II piano .: +39 02 6448 7457 Fax: +39 02 6448 7561 Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 8/18 . 20126 Milano U7 .Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Altre info logistiche Sulla frequenza del corso Altre info logistiche Ricevimento studenti: su appuntamento via mail. Contatti: Giuseppe Vittucci Marzetti Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Universit`a degli Studi di Milano-Bicocca Via Bicocca degli Arcimboldi 8.vittucci@unimib.stanza 2008b E-mail: giuseppe.

non vengo. vi raggiungo dopo. vicino a una finestra di profilo in controluce..” Vengo! Ci vediamo l` a.” e io: “fate.. Perch´e frequentare? Maggiore comprensione e quadro d’insieme del corso. tratto da Ecce Bombo (1978) di Nanni Moretti Raccoglie le firme? No.Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Altre info logistiche Sulla frequenza del corso Sulla frequenza del corso Che dici vengo? Mi si nota di pi` u se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente? Vengo.. Perch´e non frequentare? Nessuna penalizzazione o programmi differenti. voi mi fate: “Michele vieni di qua a parlare con noi dai. Vengo e mi metto cos`ı. no. Lucidi del corso comunque disponibili online. fate.. non mi va. No. Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 9/18 .

1945).. ma c’` e una serie molto vecchia di Isaac Asimov – i romanzi della Fondazione – in cui gli scienziati sociali che conoscono le vere dinamiche salvano la civilt` a. dei prezzi di mercato e della distribuzione delle risorse. Macroeconomia (Macroeconomics): branca dell’economia che analizza “il sistema economico nel suo complesso. livello dei prezzi e tasso di interesse” (Dimand. Krugman (1953) Nobel Memorial Prize in Economics 2008 10/18 .” Introduzione all’Economia Politica (Economics) I.Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Temi e finalit` a del corso Bignami di storia del pensiero economico Programma del corso Temi e finalit`a del corso “Non so quanti. Questo ` e quello che volevo essere. e l’economia ` e la cosa pi` u simile che c’` e.leggono di fantascienza. determinanti dell’allocazione dei beni. cos`ı da adolescente mi ci immersi.. 2008). II. Microeconomia (Microeconomics): branca dell’economia che studia i comportamenti individuali (di famiglie e imprese) come “relazione tra fini e mezzi scarsi adatti ad usi alternativi” (Robbins. ma non esiste. occupandosi di prodotto aggregato e occupazione. Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I Paul R.

produzione.-322 a. Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 11/18 .Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Temi e finalit` a del corso Bignami di storia del pensiero economico Programma del corso Bignami di storia del pensiero economico I: Gli albori del pensiero economico moderno Il termine economia deriva dal greco “oikos” (casa) e “nomos” (norma) e denotava in origine l’insieme delle regole per la buona amministrazione della casa. Albori del pensiero economico moderno: Mercantilisti (XVI-XVIII secolo) – es. poi riprese dalla Scolastica su argomenti quali il “prestito a interesse” e il “giusto prezzo”. obiettivo di saldo positivo della bilancia commerciale. Colbert (1619-1683): analisi della ricchezza come stock di metalli preziosi.C.-355 a. prelievo fiscale. attenzione all’agricoltura come unico settore ritenuto capace di generare un surplus. William Petty (1623-1687) e l’“aritmetica politica”: misurazione quantitativa dei fenomeni economici rilevanti (popolazione.C. Antichit`a e Medioevo: riflessioni economiche in Senofonte (430 a. Thomas Mun (1571-1641) e J.C. Fran¸cois Quesnay (1694-1774) e i fisiocratici: analisi di produzione e distribuzione del reddito.).C.-B.) e Aristotele (384 a. spesa pubblica).

. 1776). Karl Marx (1818-1883) e Das Kapital (Libro I. teoria della rendita differenziale. principio della popolazione e legge bronzea dei salari. “pluslavoro” (eccedenza rispetto al lavoro incorporato nei beni necessari alla sussistenza del lavoratore) appropriato dal capitalista. valore d’uso e di scambio (il prezzo). 1867): ripresa della teoria ricardiana del valore-lavoro (valore di scambio determinato dal tempo di lavoro necessario alla produzione). politica fiscale. David Ricardo (1772-1823): analisi della distribuzione del reddito tra le classi sociali (proprietari terrieri. produzione e distribuzione del reddito. effetti delle restrizioni al commercio. . metafora della mano invisibile. Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 12/18 . effetti della divisione del lavoro. teoria dei vantaggi comparati..Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Temi e finalit` a del corso Bignami di storia del pensiero economico Programma del corso Bignami di storia del pensiero economico II: L’economia politica classica Economisti classici: Adam Smith (1723–1790): considerato il fondatore dell’economia politica moderna (An Inquiry into the Nature and Causes of the Wealth of Nations. Thomas Malthus (1766-1834): teoria della rendita differenziale. capitalisti e lavoratori).

Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Temi e finalit` a del corso Bignami di storia del pensiero economico Programma del corso Bignami di storia del pensiero economico III: La rivoluzione marginalista Rivoluzione marginalista: Originata tra il 1871 e il 1874 dai contributi indipendenti di tre economisti: l’austriaco Carl Menger (1840-1921): Principi di Economia Politica (1871). l’inglese William Stanley Jevons (1835-1882): Theory of Political Economy (1871). valore dei beni ricondotto a utilit`a e scarsit`a. ´ ements d’´economie politique il francese L´eon Walras (1834-1910): El´ pure. ou th´eorie de la richesse sociale (1874). Individualismo metodologico. teoria dell’utilit`a marginale decrescente. Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 13/18 . analisi dell’allocazione ottima di risorse scarse tra usi alternativi.

Friedrich von Hayek (1899-1992). Esponenti di spicco: Eugen von B¨ ohm-Bawerk (1851-1914). rifiuto dell’utilizzo della matematica. Utilizzo massiccio della matematica. Ludwig von Mises (1881-1973). derivazione logica della teoria dai principi basilari dell’azione umana. La scuola di Losanna: L´eon Walras (1834-1910). Vilfredo Pareto (1848-1923).Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Temi e finalit` a del corso Bignami di storia del pensiero economico Programma del corso Bignami di storia del pensiero economico IV: La scuola austriaca e la scuola di Losanna Carl Menger (1840-1921) e la scuola austriaca: Individualismo metodologico ed enfasi sull’aspetto soggettivo del valore. analisi di equilibrio economico generale (economia come sistema di equazioni per la determinazione di prezzi e quantit` a prodotte/scambiate) Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 14/18 .

Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I Alfred Marshall (1842-1924) 15/18 . Nozione di esternalit` a. uno dei pi` u influenti testi di economia in Inghilterra: Sistematizzazione dei concetti di domanda e offerta. utilit` a marginale e costi di produzione. Analisi di welfare attraverso il concetto di surplus. Predilezione per le analisi di equilibrio parziale (equilibrio sui singoli mercati) e le “catene causali corte”.Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Temi e finalit` a del corso Bignami di storia del pensiero economico Programma del corso Bignami di storia del pensiero economico V: Alfred Marshall Nel 1890 vengono pubblicati i Principles of Economics di Alfred Marshall. Curve di domanda e offerta e metodo diagrammatico. Elasticit` a della domanda e dell’offerta.

Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I John Maynard Keynes (1883-1946) 16/18 . ecc.Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Temi e finalit` a del corso Bignami di storia del pensiero economico Programma del corso Bignami di storia del pensiero economico VI: La rivoluzione keynesiana Nel 1936. Per spiegare gli effetti della Grande depressione del 1929. Teoria generale considerata l’opera fondativa della macroeconomia. pone al centro dell’analisi gli aggregati economici (consumi. investimenti. Interest and Money .. John Maynard Keynes pubblica The General Theory of Employment. Keynes: si allontana dai principi dell’economia neoclassica.). risparmi.

Nobel nel 1972). Contributo importante dato dal manuale di economia di Samuelson & Nordhaus (Economics. Samuelson (1915-2009) 17/18 . 1948).Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Temi e finalit` a del corso Bignami di storia del pensiero economico Programma del corso Bignami di storia del pensiero economico VII: La sintesi neoclassica Approcci di Walras. come: John Hicks (1904-1989. Marshall e Keynes armonizzati da economisti successivi. John R. Nobel nel 1985). Nobel nel 1970). Franco Modigliani (1918-2003. Contributo di Keynes ricondotto nell’alveo neoclassico (cd “sintesi neoclassica”). Paul Samuelson (1915-2009. Hicks (1904-1989) Nasce la moderna distinzione microeconomia–macroeconomia. Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I Paul A.

Principio costi-benefici. 8 Teoria dei giochi e oligopolio. 3 Elasticit`a. Benefici e costi marginali). 9 Economia dell’informazione ed effetti delle asimmetrie informative. 7 Concorrenza imperfetta e monopolio. 10 Esternalit`a e beni pubblici. 5 Teoria della produzione. 4 Teoria del consumatore. offerta ed equilibrio di mercato.Introduzione al corso Altre info logistiche Temi e programma del corso Temi e finalit` a del corso Bignami di storia del pensiero economico Programma del corso Programma del corso di Principi di Economia I 1 Principi della microeconomia (Principio di scarsit`a. 2 Domanda. Costo opportunit`a. 6 Introduzione all’economia del benessere. Giuseppe Vittucci Marzetti Principi di Economia I 18/18 .