You are on page 1of 3

LA R P A C E LT IC A

di

A n d re a S e c h i - E LF C IR C LE
mus ic_ ta ra @ h o tma il.co m

T E R A P IA , T R A N C E
E M E D IT A Z IO N E
Negli ultimi decenni
lA r p a C eltica s ta ta utiliz z a ta nella
mus ico ter a p ia in
mo lti centr i in E ur o p a , p er cura re ma la ttie uditiv e, p r o b lemi
e tur b e a nch e gr a v i
lega ti a l s is tema
ner v o s o . Infa tti, o ltre
a d ema na r e o nde di

tip o G a mma , il suono unico di queste


a r p e h a la ca p a cit di p enetra re nel
p r ofondo della p sich e e di stim ola r e la ttiv it celeb r a le a v a r i liv elli;

lA r p a C eltica s i r iv ela ta una medicina


effica ce in ca s i gra v i di deb o lez z a menta le, in
fo r me di a p a tia , nella dep r es s io ne e a nch e
nella s ch iz o fr enia . P er s o na lmente in q ues ti
a nni h o s p er imenta to lA r p a a nch e a s co p i
tera p eutici e nel genna io 2 0 0 5 h o p res enta to p r es s o a lcuni dis tr etti s o cio - s a nita r i
(nella p r o v incia di V iter b o e in U mb r ia ) un mio
p r o getto , ch e s ta to a p p lica to s u gr up p i di
ra ga z z i (a ffetti da s indr o me D o w n, A utis mo
e T ur b e D is timich e di v a r ia na tura ); q ues to
p r o ces s o h a da to r is ulta ti mo lto p o s itiv i. H o
a p p lica to infa tti le mie es p er ienz e da lla p ra tica delle mus ich e circo la r i della tra diz io ne
C eltica ,a q uella delle mus ich e della tra diz io ne
V edica india na ( da l s is tema dei R a ga ) . H o
cr ea to una s itua z io ne s o no ra co llettiv a e
celeb ra tiv a fa cendo es eguire lib era mente le
p a r ti r itmich e a i p a z ienti co n s tr umenti a
p ercus s io ne div er s i, e utiliz z a ndo la r p a co me
p unto s o no r o centra le, p er crea re una s itua z io ne circo la r e di ens a mb le di ca ra tter e di
tra nce, integra ndo p o i s ui s ingo li indiv idui a nch e co n lus o del ca nto , dei ma ntr a , della
da nz a e della p r o iez io ne di imma gini di o cea ni e di a mb ienti na tura li a tla ntici di fo r te imp a tto emo tiv o . T a li a p p lica z io ni ( o s s er v a te

da o p era to r i e p s ico lo gi) h a nno co ns eguito


r is ulta ti q ua li lo s timo la re e il v iv a ciz z a re le
ca p a cita p s ico mo to r ie e imma gina tiv e, q uindi crea tiv e dei p a z ienti, o ltre ch e a d a p p o r ta re una p r o gres s iv a a r mo niz z a z io ne s p o nta nea da p a r te del gr up p o ch e a r r iv a to a d
es eguir e ed inter p r eta r e co r r etta mente
es p r imendo le p eculia r ita di cia s cuno co n
una lib er t es p res s iv a e dina mica s o r p rendenti, o ltr e a dimo s tra r e lentus ia s mo e a
v o lte una p a r tico la r e p r edis p o s iz io ne a lla
medita z io ne a ttiv a e a lla s co lto p r o fo ndo
delle s o no r it da me p r o p o s te. In effetti,
tutto ci no n un ca s o a v endo utiliz z a to
melo die mo lto p ure nella tra diz io ni s o p ra ttutto b reto ne e ir la ndes e, di cui co no s cev o il
p o tere ev o ca tiv o e la ca p a cit di a lcune tunes , in b a s e a l r itmo e a lla nda mento melo dico da ndo un fo r te imp uls o a lla s co lta to re. L a
mus ica celtica infa tti una mus ica circo la re
e s p ira lica ch e nella r ip etiz io ne delle p a r ti il
cerch io s o no r o s i a lla rga e s i p o tenz ia ; q ues ta una p r a tica a ntich is s ima co mune a
q ua s i tutte le tra diz io ni mus ica li e p o p o la r i
da llA fr ica a llE ur o p a e lA s ia . U na giga ir la ndes e co me una ta ra ntella na p o leta na iniz ia no ed ev o lv o no co n la s tes s a p ra s s i, dimo s tra ndo uno r igine co mune di un cer to tip o di
da nz e p res enti in tutto il p ia neta . In b reta gna , a nco ra o ggi s i celeb ra no gra ndi r itua li di
da nz a tra nce co me nel ca s o delle F es t No z
( fes te no ttur ne) e F es t D eiz ( fes te diur ne)

13

dove si danza in cerchio e dove il movimento


di braccia e piedi accompagna il ritmo e la
melodia fino al superamento dello stato
emozionale razionale, che attraverso il suono
e la trance porta i danzatori ad uno stato di
eccitazione che a volte tocca momenti di catarsi estatica.
Lenergia circola attraverso i componenti potenziandosi e comportando una vera e propria terapia di gruppo, una purificazione
energetica e mentale che i B retoni praticano
da millenni, un rito potente di socialit e
unione tra individui che assume una valenza
iniziatica di cui si possono sperimentare gli
effetti ancora oggi. Come nella musica indiana le musiche B ardiche sono ricche di componenti emozionali e poetiche, capaci di risvegliare facolt nascoste dentro ognuno di
noi. La componente meditativa di queste
arie, danze e atmosfere amplia sensibilmente le percezioni stimolando una predisposizione allascolto, al movimento e alla visione
del sogno, assopita o assente nel mondo di
oggi. Il condizionamento, lipocrisia della so-

ciet ancora troppo conformista, il


consumismo sfrenato i bombardamenti mediatici, etc pongono un
continuo blocco, un continuo
ostacolo alla realizzazione e alla
liberazione del S e originario, celato allinterno di noi stessi.
LARPA MAG ICA DI MERLINO
M erlino rappresenta larchetipo
del Druido, del M ago ed il simbolo
nella saga del Gral del Principio che
riunisce gli opposti. Attraverso i miti, le
leggende e gli altri documenti sappiamo che
egli era arpista e che la sua arpa era magica
. Con il potere del suono della sua arpa, si
racconta, che egli sollevando e muovendo le
sacre pietre di S tonehenge, le trasport dal
Galles alla collina di S alisbury . Egli era il sacerdote supremo dei B retoni e dei B ritanni
delle due cornovaglie (Francia e Inghilterra );
M erlino ci porta dei messaggi che, attraverso la saga e la leggenda, ci rivelano notizie
emblematiche. Il M erlino B ardo incanta uomini e animali, attraverso luso dellarpa opera
e pratica la magia astrale e naturale, con

larpa eg li celebra la natura, invoca


g li elementi e g li spiriti universali ed
il suo suono muove forz e potenti
che influiscono sulla materia permettendo cambiamenti e trasformaz ioni Egli in tutto. O ggi si sa che la

vibrazione ha effetti fisici sulla materia, sul


corpo umano e nei centri energetici vitali (i
Chak ra). LArpa Celtica per la sua natura e le
sue forme armoniche misteriose, produce un
suono capace di stimolare sensibilmente
questi centri e tutti i canali di energia sottile, presenti nel corpo fisico ed eterico (corpo
astrale).
Come sempre, il mito racchiude delle verit
profonde: infatti oltre ad eseguire melodie
tradizionali sembra che i primi bardi suonassero atmosfere ipnotiche con una forte
conponente animistica e naturalistica, imitando i suoni della M adre Terra, venerata dai
Celti, cos come il suono dei Regni del Cielo,
delle S telle e dei mondi del S idhe, il regno fatato. Attraverso il suono delle loro arpe, i

14

musicisti venivano in contatto con esseri appartenenti ad un mondo


parallelo a quello umano, un mondo
abitato da creature di unaltra
realt (le fate, gli elfi, le banshees, etc), spesso nelle fiabe
celtiche ricorrono storie di relazioni tra i due regni, storie di
musicisti che hanno ricevuto
melodie magiche in dono dalle fate. Sin da bambino, durante i miei
studi e le mie ricerche musicali in
Bretagna e in Irlanda, cosi come in India, ho sperimentato molteplici sonorit e
atmosfere di ispirazione naturale, le onde ed
i ritmi delle maree atlantiche, il suono delle
foreste, del vento tra le foglie, atmosfere che
evocano forti immagini e luci, stati danimo
profondi. Negli inverni oscuridi finis terre, le
magie naturali delle nuvole, delle luci ed i riflessi irreali delloceano atlantico con i suoi
orizzonti, sulle scogliere dIrlanda e di Bretagna con le loro prospettive fantastiche, vibrano suoni e in un anima eterna e profonda. Praticando lArpa Celtica per lunghi mesi
ed anni, in questi scenari naturali, immerso,
assorto nei luoghi sacri sulle colline dellEtruria, come tra i siti megaliti Armoricani,
sullIle de Sein o nella foresta di Merlino
(Broceliande), durante meditative

sessioni sonore, ho ricevuto e ricevo tuttora insegnamenti e ispirazioni naturali che non possibile
comunicare, se non attraverso la
musica e il canto e proprio in quei momenti, ho compreso veramente il significato
di molti miti e leggende ed il significato del-

lArpa Celtica e
della sua valenza
realmente magica.
Il binomio Musica
Natura inscindibile per i Bardi e i
Druidi: soltanto
attraverso lesperienza diretta con
le forze e le energie
degli elementi della
natura, si pu
comprendere il
senso di queste
musiche, insito
nelluomo. Si racconta che gli arpisti erano
capaci di prodigi, come spostare le nuvole,
fermare la pioggia, chiamare forti venti e a
volte bufere ed uragani ed in tutti queste
storie c un fondo di verit, pi reale e pi
semplice di quanto immaginiamo. E da qu
che la mia ricerca nel suono entrata in un
nuovo ciclo, in un nuovo cerchio, proiettando
tali ispirazioni e insegnamenti in un percorso
avventuroso e pieno di sorprese ed in quel
regno naturale tra Cielo e Terra che invito i
musicisti a volgere il loro orecchio e il loro
sguardo alle infinite sonorit, ispirateci dalla
Natura e dal Cosmo. Tornare quellascolto
particolare, dove si ritrovano ritmi e melodie,
armonie e geometrie fantastiche dimenticate. Giochi di suono e colori che nessun Maestro al di fuori di noi stessi, aprendoci al regno magico della Terra e dellUniverso, pu
darci. Lo stesso regno, la stessa Dea Madre
che ispir i Bardi Celti e i Bardi di tutte le
tradizioni del pianeta.

15