You are on page 1of 1

15 Dicembre 2016 Pier Paolo Pasolini Centro Studi Casarsa della

Delizia - Segnalazione del saggio Pier Paolo Pasolini. Il cinema


come periscopio ansiolitico e come progetto, e luniversale
desiderio di Vincenzo Camerino
Sullo scaffale. Un saggio sul cinema di Pasolini, di Vincenzo Camerino
Nel 2015, per Musicaos editore, uscito un nuovo saggio sul cinema di Pasolini dal
chilometrico titolo Pier Paolo Pasolini. Il cinema come periscopio ansiolitico e come
progetto, e luniversale desiderio. Ne autore Vincenzo Camerino, critico cinematografico
e gi docente di Storia del cinema e Semiologia del cinema presso lUniversit del
Salento. Il libro offre una complessa panoramica dellimpegno di Pasolini nel cinema,
come regista, teorico e spettatore critico, cos da aprire alcuni nuovi sguardi dapproccio
allopera del Pasolini cineasta, le cui pellicole, riproposte tuttora in tutto il mondo, non
hanno
mai
cessato
di
suscitare
riflessioni
e
suggestioni.
Sul saggio, qui di seguito, due rapide recensioni di Gabriele Ottaviani
(www.mangialibri.com) e di Gianluca Conte (http://glucaconte.blogspot.it).
Vincenzo Camerino docente di Storia e semiologia del cinema, critico cinematografico,
un intellettuale di grido. Nel volume, con uno stile per a volte molto complesso da seguire
e comprendere appieno, dotto, aulico, ricercato, raffinatissimo, ampio, sontuoso e
composito, porta a termine [] una esegesi mai pregiudiziale e davvero approfondita e
gravida di spunti di riflessione di tutto il Pasolini cinematografico. Beninteso, sia come
regista che naturalmente come autore di sceneggiature e soggetti per altri cineasti, a
partire dalla sua formazione intellettuale e politica, che alla base della sua idea di
poetica. Ossia quella di porre sotto i riflettori un mondo e un linguaggio veridici, avendo
anche il coraggio e la capacit indiscutibile, data la riuscita di reinventare il
neorealismo, mescolandosi anche con la sociologia e lantropologia. (Gabriele Ottaviani)
In questo saggio il critico Vincenzo Camerino affronta lopera di Pier Paolo Pasolini regista
e scrittore, eclettico ed erudito uomo di tutte le stagioni culturali, raccontandone la
formazione intellettuale e politica, come regista, e utilizzando come percorso privilegiato
quello che ha portato lautore di Ragazzi di vita a porre sotto i riflettori un mondo e un
linguaggio veridici, da Accattone alla Trilogia della vita, passando per Il Vangelo secondo
Matteo, La ricotta, Teorema, Edipo re, Uccellacci e uccellini, fino a Sal o le 120 giornate
di Sodoma, [] creando un universo che trova proprio ne Il Vangelo secondo Matteo,
secondo Camerino, il culmine espressivo della sua cifra stilistica. Letteratura, sociologia,
antropologia e politica, come nello stile dellautore, si mescolano sapientemente, con un
congedo inatteso, fino allultimo Pasolini del 2014, filmato da Abel Ferrara. Vincenzo
Camerino realizza cos, in questo saggio, lobiettivo di analizzare il cinema di Pier Paolo
Pasolini, in sintesi, fuori da ogni riduzione mistificatoria e esaltazione ideologica,
dimostrando aspetti critici, fonti e punti di vista totalmente inediti, ancora oggi. (Gianluca
Conte)
http://www.centrostudipierpaolopasolinicasarsa.it/molteniblog/sullo-scaffale-un-saggio-sulcinema-di-pasolini-di-vincenzo-camerino/

Related Interests