Istruzioni di montaggio dei

pannelli

MDID 1 .

.

4 . che costituiscono uno dei principali strumenti per l’insegnamento della domotica nelle scuole tecniche. Essendo strutturato per capitoli. facilita il lettore nell’individuazione delle fasi principali che costituiscono il montaggio dei pannelli ed inoltre è coordinato con il video di montaggio in modo da integrarlo e viceversa.__________Introduzione Il presente documento vi aiuterà nell’assemblaggio dei pannelli didattici.

MONTAGGIO DELLE TESSERE 1.1. VERIFICA DELLA LISTA DELL’UNITÀ BASE 13 5 .2.0.3.1.2.1.0. MONTAGGIO DEL CENTRALINO 1. Cablaggio in locale dei prodotti GW nel centralino 1. Montaggio delle cassette e dei led sotto il centralino 9 9 10 10 10 2. CABLAGGIO BUS E POTENZA dalla TESSERA alla MORSETTIERA 11 2.1. Elenco dei prodotti Gewiss 5 0. Montaggio della canalina 6 6 7 1.1.3. ACCENSIONE DELL’IMPIANTO 13 3.__________Sommario 0. Montaggio del centralino sul pannello 1.2.0. MONTAGGIO DEL MATERIALE PER CABLAGGIO 1. Sequenza di montaggio delle tessere 8 8 1.3.2.2. 11 CABLAGGIO 2. Strumenti necessari al montaggio (attrezzi e cavi) 5 1. Visione generale del kit 5 0.3. Assemblaggio e montaggio delle morsettiere sul pannello 1. CONNESSIONE TRA I PANNELLI VERIFICA FINALE 13 3.1.4.3.1. Montaggio dei prodotti GW nel centralino 1.2. 12 3. 1. CABLAGGIO BUS E POTENZA dalla MORSETTIERA alla CANALINA (PER TESSERE E CENTRALINO) 12 2.0. CABLAGGIO BUS E POTENZA dal CENTRALINO alla MORSETTIERA 11 2. MONTAGGIO 6 Descrizione 6 1. LA PREPARAZIONE AL MONTAGGIO 5 0.3.1.3.1.

fase e terra) da 1. dedicata alle uscite del sistema bus. Al centro una figura indica il collegamento del bus. di dimensioni 1.  cavi (neutro. di dimensioni 1x1m.0.0.  metro. inoltre il fondo dei pannelli è costituito da un plexiglass trasparente che consente un veloce ispezione visiva anche a pannello chiuso. Immediatamente sotto si trovano l’alloggiamento per una presa comandata. LA PREPARAZIONE AL MONTAGGIO 0. Il secondo pannello.2. La parte di destra. Elenco dei prodotti Gewiss Vedi foglio allegato. può ospitare fino a quattro tessere removibili. Entrambi i pannelli si possono aprire a libro per permettere comode operazioni di cablaggio. Quella di sinistra ospita il centralino. è dedicato agli ingressi del sistema bus e può ospitare fino a quattro tessere removibili. 0. le tessere e le rispettive basi di sostegno. Visione generale del kit Il kit didattico comprende due pannelli. altrimenti detto SELEC: Sistema di ELEttrificazione Centralizzato. Al centro una figura indica il collegamento della linea di potenza e del bus. trapano e forbici. è stato concepito in due parti. Il primo pannello.5 mmq. due pulsantiere e la raffigurazione di un impianto in cui sono posizionati dei led per simulare le luci.1.  morsettiere. che rappresenta il centro nevralgico dell’impianto.5x1m.  guide DIN. Strumenti necessari al montaggio (attrezzi e cavi) Gli strumenti e gli accessori necessari al montaggio sono quelli classici da installatore:  cacciavite. 0. 6 .  viti e rondelle.

7 . canaline.

In totale quindi avremo bisogno di 9 morsettiere. composta da morsettiere e canaline.1. MONTAGGIO DEL MATERIALE PER CABLAGGIO 1. MONTAGGIO 1. Nella seconda parte invece si entrerà nel dettaglio delle singole tessere. N8530)  apporre la piastra terminale (cod.0. Cabur CB 111) all’estremità della morsettiera  apporre due blocchetti terminali (cod. Cabur DU01R) 8 .1. Assemblaggio e montaggio delle morsettiere sul pannello Ognuna delle 8 tessere presenti sul pannello ed il centralino dovranno essere connessi all’impianto tramite morsettiera. Ciascuna di esse deve essere fissata su una guida DIN e posta sul retro del pannello. Cabur BT005) all’inizio ed alla fine della morsettiera  apporre eventuali setti separatori (cod. 1.1. Descrizione Nella prima parte di questo capitolo viene mostrato come realizzare la struttura necessaria per il cablaggio. Cabur N8510. sotto ciascuna tessera e sotto il centralino stesso. Per comporre ciascuna morsettiera sulla guida DIN è necessario:  agganciare alla guida ed affiancare i vari morsetti (cod.1. Cabur CB110) nel numero opportuno (vedi schemi elettrici)  applicare ai morsetti il numero progressivo presente sui cartellini (cod. N8520.

Inoltre ha il compito di fornire una protezione meccanica oltre che di rendere più ordinato il cablaggio. lasciando naturalmente un po’ di agio per il passaggio dei cavi. Sul fondo del pannello fissare una ulteriore canalina di circa 130 cm che serve per collegare la parte fissa del centralino con quella mobile. Inoltre bisogna garantire lo spazio alla canalina sottostante (vedi il prossimo paragrafo).1. Montaggio della canalina La canalina raccoglie i fasci di cavi provenienti dal centralino e li distribuisce alle tessere. ciascuna accompagnata da una rondella. Pannello 1x1: come per l’altro pannello tagliare 2 canaline di circa 80 cm da apporre in orizzontale più una canalina di circa 40 cm da apporre in verticale per collegarle.2.La morsettiera va posizionata sotto il bordo inferiore del plexiglass in modo da garantirne l’accesso tramite cacciavite. lasciando un po’ di spazio per l’ingresso dei cavi. 9 . 1. Nota Fissare la canalina sotto le morsettiere. Per fissarla al pannello sono sufficienti poche viti.5x1: tagliare 2 canaline di circa 80 cm da apporre in orizzontale più una canalina di circa 40 cm da apporre in verticale per collegarle tra loro. Pannello 1.

utilizzando i collarini e i relativi cartellini nominativi. lasciando libera l’estremità del cavo che andrà collegato alla morsettiera (vedi schemi elettrici). sulla guida DIN o sul telaio a seconda del tipo di tessera h) Sfondare.2.2. collegare opportunamente le interfacce ai pulsanti ed agli eventuali led di retroilluminazione dei pulsanti (vedi schemi elettrici) e) Cablare i collegamenti BUS dei dispositivi.1. 1.1. così cablati. le pareti della scatola di derivazione per rendere visibili i collegamenti attraverso il plexiglass retrostante i) Montare la scatola sul retro della tessera e frontalmente montare il telaio della scatola per agganciarla j) Montare la placca sul telaio k) Montare la tessera sul pannello l) Collegare bus. Collegare i led di simulazione dei carichi (vedi schemi elettrici). GW90834). f) Cablare fase e neutro. fase e neutro della tessera alla morsettiera posta sul retro del pannello 10 . MONTAGGIO DELLE TESSERE Le tessere si fissano ai pannelli tramite quattro bulloni. g) Montare i dispositivi. laddove opportuno. Sequenza di montaggio delle tessere a) Controllare dall’elenco materiale tutti i dispositivi necessari per montare la tessera b) Togliere dall’imballo i dispositivi c) Leggere attentamente gli schemi di collegamento della tessera d) Se la tessera comprende interfacce BUS (cod.

1. verranno applicati i due pannellini finestrati (vedi foglio istruzioni allegato al centralino).  1 telaio con due guide DIN premontate.3.  1 cassetta di fondo. Una volta terminato il cablaggio del centralino. che verrà applicato alla parte anteriore del pannello stesso. MONTAGGIO DEL CENTRALINO 1.  1 maschera frontale con portella trasparente.3. Montaggio del centralino sul pannello Il centralino si presenta composto dalle seguenti parti:  2 pannellini finestrati da 18 moduli.1. 11 . Incastrare nella parte posteriore del pannello la cassetta di fondo del centralino e fissarla con le viti al telaio. Applicare la maschera al fronte del telaio.

2. Montaggio delle cassette e dei led sotto il centralino Per il montaggio delle cassette si veda il paragrafo 1. La prima fila di dispositivi ospita nell’ordine:      Interruttore differenziale Restart Autotest cod.3.2. 12 . Cablaggio in locale dei prodotti GW nel centralino Per il cablaggio dei prodotti nel centralino si rimanda agli schemi elettrici di collegamento.4. GW 90901 Interruttore magnetotermici compatto 16A cod. GW 96321 La seconda fila è invece interamente dedicata alla gestione BUS:  Unità base cod.3.3.1. GW 96916 Trasformatore 12V e 24V cod. GW 90046 Relé gestione carichi “P-Comfort” cod.1. GW 90831 1. GW 90047 Interruttore magnetotermici compatto 10A cod.3. Montaggio dei prodotti GW nel centralino I prodotti destinati al centralino sono tutti dotati di aggancio per guida DIN. 1.

2. seguendo l’ordine corretto. tutti i cavi alla morsettiera. CABLAGGIO BUS E POTENZA dalla TESSERA alla MORSETTIERA Seguendo le indicazioni fornite dagli scemi elettrici collegare. 13 .1.2. seguendo l’ordine corretto. tutti i cavi alla morsettiera. CABLAGGIO BUS E POTENZA dal CENTRALINO alla MORSETTIERA Seguendo le indicazione fornite dagli scemi elettrici collegare. CABLAGGIO 2.0.

14 .3.2. CABLAGGIO BUS E POTENZA dalla MORSETTIERA alla CANALINA (PER TESSERE E CENTRALINO) Seguendo le indicazioni fornite dagli scemi elettrici collegare. CONNESSIONE TRA I PANNELLI L’ultimo passaggio consiste nella connessione BUS tra i pannelli: per avere una soluzione flessibile possiamo utilizzare i connettori multipolari. 2.2. non resta che collegare fra loro le morsettiere delle varie tessere facendo passare. all’interno dei pannelli. le dorsali dell’impianto.

0. Inoltre premendo i pulsanti della serie civile e quelli presenti sui dispositivi domotici è possibile identificarli ad uno ad uno sulla lista 15 . GW 90831) digitare in sequenza: a) Premere esegui b) Con i tasti su/giù scegliere “Applicazione” c) Premere esegui d) Con i tasti su/giù scegliere “Nuova funzione” e) Premere esegui Se il collegamento del BUS è stato fatto correttamente.1. Per scorrerla interamente muoversi con i tasti su/giù. a questo punto l’unità base mostra la lista di tutti i dispositivi collegati ad essa.3. VERIFICA FINALE 3. Per la verifica è consigliabile premere localmente i tasti presenti sugli attuatori per assicurarsi che i carichi ad essi collegati siano stato correttamente cablati. b) La presa comandata dal P-Comfort funzioni correttamente 3. VERIFICA DELLA LISTA DELL’UNITÀ BASE Sull’unità base (cod. ACCENSIONE DELL’IMPIANTO Accendere l’impianto e verificare che: a) Tutti i dispositivi BUS siano alimentati.

NOTE ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ 16 .

NOTE ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ ________________________________________________ 17 .

18 .