IPOPITUITARISMO

L’ipopituitarismo è una condizione clinica caratterizzata dalla riduzione patologica
della secrezione di uno o più ormoni ipofisari e conseguente deficit delle ghiandole
bersaglio.
Il deficit può essere: - complessivo (mancano tutte le tropine) Pan-ipopituitarsmo
- parziale Ipopituitarismo parziale
Può coinvolgere sia l’ipofisi anteriore che l’ipofisi posteriore (in questo caso si avrà
deficit di ADH diabete insipido).
La situazione più frequente è di ipopitiutarismo anteriore parziale.

9 condizioni che riepilogano le varie cause possibili di ipopituitarismo (sottolineate
le più frequenti)

 Invasive: tumori ipofisari ed extra-ipofisari

- Adenomi ipofisari secernenti o non secernenti
In entrambi i casi l’effetto massa causa compressione, sofferenza di alcune cellule
ipofisarie e ipoproduzione ormonale da parte di queste.
Se l’adenoma ipofisario è secernente posso avere contemporaneamente sintomi di
ipersecrezione di un ormone da parte delle cellule tumorali e sintomi da deficit di un
altro ormone per la compressione delle altre cellule ipofisarie.

Altri tumori non rari che causano compressione ipofisaria o sofferenza vascolare a
questo livello:
- Craniofaringioma
- Cisti della tasca di Rathke
- Meningiomi
- Gliomi

 Iatrogenic: cause post-intervento di neurochirurgia o radioterapia della
regione ipofisaria

L’irradiazione che viene fatta, su tutto il campo cerebrale o sull’ipofisi per tumori
primitivi, può dare ipopituitarismo, solitamente nel giro di alcuni mesi. La probabilità di
sviluppo di deficit dopo terapia radiante cala man mano che passano gli anni, ma non
si annulla. La probabilità di svilupparlo dipende sia dall’intensità dell’irradiazione
ricevuta che dalla radiosensibilità delle cellule dell’asse considerato (cellule del GH e
delle gonadotropine sono le più sensibili, le più resistenti al danno sono le cellule
dell’asse ACTH-Cortisolo).

Infarction: cause vascolari

Danni vascolari che determinano infarto o emorragia dei vasi della regione ipofisaria
causano sofferenza ischemica e danno cellulare più o meno reversibile.
- Sindrome di Sheehan
La sindrome di Sheehan è determinata dalla necrosi dell'ipofisi che, a sua volta, è
provocata dallo shock o emorragia intervenuta durante o dopo il parto.
La frequenza della sindrome conclamata è molto bassa; più frequenti sono le forme
attenuate (necrosi solo parziale del tessuto ipofisario), nei quali la sintomatologia per
lo più si limita ad una prolungata amenorrea puerperale con o senza agalattia.

 Immunologic: ipofisiti
(secondo studi recenti sarebbero più frequenti di quanto si pensasse)

) A seconda se la mutazione colpisce una o più filiere della secrezione di ormoni ipofisari anteriori avremo ipopituitarismo parziale o pan-ipopituitarismo. Il grado di ipopituitarismo correla con l’intensità del trauma. in generale abbastanza rari. Il deficit di due/tre tropine. . Non a caso i soggetti presentano ipogonadismo. Prop1 è un fattore che nello sviluppo ipofisario precede Pit1. fattore di trascrizione che permette lo sviluppo delle linee cellulari che producono Prolattina. La mutazione (rara) di Prop1. che saranno deficitari. più frequenti ad esempio in quadri di sarcoidosi. sofferenza per compressione da liquido cefalo-rachidiano.  Infectious: infezioni che si localizzano in sede ipofisaria  Isolated (coinvolgono singoli assi ormonali)  Idiopathic (oggi sappiamo che molte di esse sono su base genetica) Cause genetiche (Le forme congenite sono verosimilmente legate a mutazioni genetiche. si caratterizzano per deficit di tropine ipofisarie. 1/3 di questi pz possono aver associato diabete insipido. È stato stimato che il 50% delle persone che hanno avuto un trauma cranico o una emorragia sub aracnoidea (le percentuali sono praticamente identiche) possono avere deficit di una o più tropine ipofisarie. Traumi cranici I traumi cranici sono frequenti e. frequente quella di GH. emorragie sub aracnoidee Sindrome della sella vuota condizione malformativa del cavo sellare associata a ridotto numero di cellule ipofisarie. La mutazione di Pit1. mutazione del recettore per GHRH causerà deficit di GH da causa centrale). Il deficit si può però sviluppare anche nei mesi successivi. Tutte le persone che hanno subìto un trauma cranico importante o una emorragia sub aracnoidea dovrebbero quindi essere indagate per escludere un pan-ipopituitarismo. Mutazioni dei geni dei recettori dei fattori trofici ipofisari (se ho mutazione del recettore per GnRH avrà ipogonadismo centrale. soprattutto quando intensi e quando c’è frattura cranica. incide già su qualità e aspettativa di vita ed interessa il 10% di traumi cranici ed emorragie sub aracnoidee. fattore di trascrizione che interessa tutte le linee cellulari con deficit di tutte le tropine ad eccezione solitamente dell’ACTH. pur essendo dovute a mutazioni di altri geni. nel caso non ci sia un recupero. GH e TSH. Injury: traumi. possono determinare ipopituitarismo. se ho mutazione del recettore per TRH avrò ipotiroidismo centrale. Esistono anche sindromi genetiche come Prader Willi e Bardet-Biedl che. il 75% di questi soggetti hanno evidenza di alterazioni ai test endocrini condotti nelle prime 48h seguenti il trauma.  Infiltrative Fondamentalmente granulomi.

Trauma cranico Clinica L’ipopituitarismo è una malattia importante perché riduce drammaticamente qualità e aspettativa di vita. pochi peli pubici.Alterazioni recettoriali del gene del TSH . Un evento spia X . assenza di barba e peli sul petto. sintomi sfumati che comunque determinano una diminuita qualità della vita. o testosterone.deficit di ormoni tiroidei cute secca.Tumori (tumori ipofisari 50%. con deficit ormonale complessivo. pallida La sequenza usuale di deficit delle tropine è: GH. Alterata composizione corporea (deficit di GH. ipogonadismo centrale. L’ipopituitarismo nel bambino può avere effetti devastanti sulla crescita e sullo sviluppo puberale. Alterata capacità di risposta allo stress (iposurrenalismo) .Alterazioni di secrezione o glicosilazione del TSH.il deficit muscolare può essere dovuto a deficit di GH o di testosterone . Alcuni dei disturbi di deficit degli assi si sovrappongono: .Sindrome da sella vuota . massa muscolare non molto sviluppata . gene che determina la migrazione dei neuroni dalla placca olfattiva all’ipotalamo e si associa a ipoplasia. con variazioni idro-elettrolitiche importanti.l’astenia può essere dovuta tanto ad iposurrenalismo.Alterazioni del recettore del TRH . Cause più frequenti di ipotiroidismo centrale . Se l’ormone è anormalmente glicosilato la sua concentrazione in circolo può essere normale. molto più subdolo e difficile da individuare. Nell’iposurrenalismo cronico il pz lamenterà astenia. L’iposurrenalismo centrale acuto simula un addome acuto o una sepsi. Riduzione del “senso di benessere” Alterazioni biochimiche comuni . che ridotta massa muscolare da deficit di GH In generale penseremo a ipopituitarismo in un pz che presenta: . ginecomastia. gonadotropine.Altra causa di ipogonadismo centrale è la sindrome di Kalman. diminuita massa muscolare . I sintomi dipendono dagli assi coinvolti e dalla rapidità di insorgenza. craniofaringioma 15%) . Cause più frequenti di deficit di GH nell’adulto . perdita di peso. che ipotiroidismo. Infertilità. ma la bioattività è minore. o cronico. disturbi della sfera sessuale (ipogonadismo) . Fattore di rischio per malattie cardiovascolare o osteoporosi .deficit di GH aspetto più anziano della vera età. Il quadro clinico può essere più acuto ed evidente e facile da collegare ad un trauma o evento X.deficit di testosterone aspetto eunucoide per distribuzione femminile del grasso corporeo. ACTH. Caratteristiche di pz con pan-ipopituitarismo (deficit di tutti gli assi) . o estrogeni) . Il pz ha nausea e vomito. dovuta a mutazione di Kal. TSH.

e misuro il TSH.  Ipotiroidismo centrale . ACTH alle ore 8.Anemia (per deficit testosterone o TSH) .CRH Test.Prelievo in condizioni basali per determinare fT3. . Faccio prelievi seriali.Dosaggio di LH. esso arriva all’ipofisi dove (se tutto funziona normalmente) stimola la produzione di TSH (mi aspetto un aumento del 200%).Iponatriemia (spia sia di ipotiroidismo che iposurrenalismo) .ACTH test: Test dinamico ambulatoriale in cui si usa un analogo dell’ACTH.Tendenza all’ipoglicemia (deficit GH o iposurrenalismo) . TSH. analogo al TRH test .  Deficit di gonadotropine (qui la clinica ha un ruolo molto importante) .Test ormonali dinamici (stimolo l’asse per valutarne la risposta sotto stress) Questi test ci vengono in aiuto anche ad esempio nel caso di un giovane adulto che ha avuto da piccolo diagnosi di deficit di GH e ora si chiede se è ancora GH deficitario. Do TRH in vena al pz.TRH Test: test dinamico per il dosaggio di THS Voglio valutare la funzionalità di tutto il feedback. . alto ACTH. fT4. a intervalli temporali definiti.Determinazione basale di: Cortisolemia alle ore 8. Se il Cortisolo non è salito entro 1h oltre 18-20 μg/dL o il surrene non risponde o c’è un danno surrenalico. . Cortisolo libero urinario (può dare un idea dell’esposizione al cortisolo durante le 24h). contemporaneamente faccio dosaggi seriali dell’ormone.Test dinamico di ipoglicemia insulinica. Troverò bassi livelli di LH ed FSH. Perché fT4 è bassa e TSH non è aumentato come mi aspetterei da un ipotiroidismo primitivo? Perché si tratta di un ipotiroidismo centrale. Dopo 30-60 minuti misuro il Cortisolo. ipotalamico o ipofisario. . 17 beta estradiolo nelle donne. normale fT3 (per adattamento dell’organismo).  Deficit di GH . ma possono chiarire il quadro) . Troverò: bassa fT4.  Iposurrenalismo centrale .(la diagnosi non si basa su di esse.Dosaggio basale di GH (per avere indicazioni precise servono più valori a causa della pulsatilità della secrezione) e di IGF1 (almeno due dosaggi e i valori ottenuti vanno aggiustati per età e popolazione). . Diagnosi differenziale Iposurrenalismo centrale: non c’è deficit di mineralcorticoidi. Se esso non risponde adeguatamente c’è qualcosa che non va a livello centrale.Test ormonali basali . TSH basso o normale. se è utile continuare la terapia o meno.Dislipidemia Diagnosi La diagnosi si basa su . FSH e prodotti delle gonadi da essi stimolati: testosterone negli uomini. Clinicamente carnagione scura per aumento produzione pro-opiomelanocortina.Test dinamico di ipoglicemia insulinica (ITT) Inietto al pz una dose X di insulina (calcolata in base al peso) e lo mando in ipoglicemia. basso ACTH Iposurrenalismo primitivo: c’è deficit di mineralcorticoidi.

intramuscolo o tramite cerotti (garantiscono somministrazioni quotidiane e valori abbastanza stabili nel sangue). elettroliti e P arteriosa. Effetti collaterali: cefalea. Per bocca o endovena. alla sera. Nell’uomo terapia sostitutiva con testosterone. fino agli anni ’80 venivano usati ormoni estratti da cadaveri o animali. eritrocitosi. Il cut off varia in base all’indice di massa corporea. La terapia è aggiustata in base all’età.. Modalità di somministrazione: sottocute. Effetti collaterali: osteoporosi e aritmie  Ipogonadismo L’obiettivo è lo sviluppo e il mantenimento dei caratteri sessuali secondari. Il primo ha emivita più lunga quindi somministro 2 dosi giornaliere (alle 8 e alle 16). Mionotoraggio di: clinica. In fase di transizione verso l’età adulta ripeto i test per vedere se c’è effettivamente ancora bisogno dell’ormone o meno. Cerchiamo con le somministrazioni di simulare il fisiologico rilascio ormonale. Effetti collaterali: ipertrofia prostatica. . contemporaneamente faccio dosaggi seriali di GH.). indipendentemente dal TSH (mentre il suo monitoraggio è fondamentale nell’ipotiroidismo primitivo). Le dosi variano in modo considerevole in base all’età del soggetto.Test dinamico GHRH + Arginina. atralgie/dolori. della Pressione e del PSA. emicrania. aumento del rischio di carcinoma mammario e uterino  Deficit di GH Terapia sostitutiva con GH ricombinante. come tutti gli aa. . Effetti collaterali: osteoporosi e ipoglicemia  Ipotiroidismo centrale Terapia sostitutiva con Levotiroxina. presenza o meno dell’utero (se è assente solo estrogeni). alterazioni della funzione epatica . Terapia  Iposurrenalismo centrale Terapia con corticosteroidi sostitutivi: Cortone acetato o idrocortisone. parestesie (Oggi fortunatamente tutti gli ormoni sono ricombinanti. Monitoraggio dell’osso. stimola il rilascio di GH. cefalee. infezione. nel pz obeso è più basso. dell’emocromo.Inietto al pz una dose X di insulina (calcolata in base al peso) e lo mando in ipoglicemia. mialgie. La terapia deve essere sempre aggiustata nel pz che deve affrontare eventi stressanti (estrazione di un dente. trombosi. 12 e 16/18). somministrabile per bocca. Nella donna terapia sostitutiva con estrogeni ed estroprogestinici. Nella donna che desidera avere un figlio bisogna effettuare stimolazione con gonadotropine. trauma. l’arginina. trasfusione. Dosi aggiustate sui valori di T3 e T4. Il secondo 3 dosi giornaliere (alle 8. Il cut off è 3 μg/L nell’adulto. Effetti collaterali: edemi. GHRH è fattore rilasciante di GH. grande e piccola chirurgia. nel normopeso è 11 μg/L .) . ormone fisiologicamente prodotto dalla tiroide.

nutrizionali). Se si parla quindi di dati statistici dobbiamo fare in modo di riferirci a stime recenti. .63 m. aggiornate e calcolate sulle caratteristiche della popolazione in studio (in quanto ogni popolazione ha Queste immagini rappresentano le curve di crescita (in percentili): specifiche caratteristiche genetiche. DISORDINI DELL’ACCRESCIMENTO Se si parla di crescita di statura non si può non ricordare che la statura è andata aumentando nel corso dell’ultimo secolo in maniera progressiva in moltissimi paesi.75 m. soprattutto occidentali. Questo grafico riporta le statistiche dell’altezza media dei soggetti al momento della visita per fare il militare. oggi 1. In Italia all’inizio del secolo in media eravamo alti 1.

ma è più sospetto. In alto la curva di crescita per altezza. rappresentativa. Queste sono invece le curve di velocità di crescita: .Non è raro che al medico si presentino genitori preoccupati perché “loro figlio non cresce”. vuol dire che siamo al di fuori della norma. a destra per le femmine. probabilmente il più basso della classe. Esempio in blu: un bimbo di 6 anni viaggia intorno al 3° percentile. poi comincia a discostarsi dalla sua curva di crescita iniziale e rallenta in modo drammatico la crescita. tant’è vero che dopo 3-4 anni è ancora nella norma per l’altezza ma si avvicina al 3° percentile. la sua caratteristica rimane immutata nel tempo. Esempio in rosso: un altro bimbo parte da valori di altezza superiori alla media. perché qualcosa ha rallentato la crescita. Sotto al 3° percentile sono indicate: -2 deviazioni standard (DS) e -3 DS. meno del 2% di una popolazione normale. Il secondo bambino rimane più alto del secondo. A sinistra i valori per i maschi. Basso era e basso rimane. dobbiamo perciò avere presenti queste immagini. Cresce rimanendo sempre parallelo alla sua curva. in basso la curva di crescita per peso. è basso.

possiamo utilizzare tre parametri:  Altezza media per l’età e il sesso. In pratica controlla la sua età ossea. Una delle (varie) formule per calcolare l’altezza target: nel maschio: [(altezza della madre in cm + 14) + altezza padre in cm]/2 nella femmina: [(altezza del padre in cm .  Velocità di crescita media per l’età e il sesso. in cui la velocità può essere anche di 10-12 cm/anno).Sindrome di Turner Le bambine che la presentano solitamente si recano dall’endocrinologo in quanto. Cause di bassa statura  Bassa statura “costituzionale” (non siamo in grado di spiegarcela)  Bimbi nati piccoli per età gestazionale  Anomalie cromosomiche e malattie sindromiche . Osservando i nuclei di ossificazione e grazie agli atlanti radiologici (che mostrano il preciso schema sequenziale della loro progressione). oppure più indietro. non hanno la prima mestruazione.5 DS ad essa. 50° e 97° percentile sono i valori cui facciamo riferimento. La statura è patologica se inferiore di 3.  Altezza target prevista in base all’altezza dei genitori biologici. che presenta perciò un ritardo di crescita fisiologico e ha più margine di recupero. solitamente della mano sx. La bassa statura è patologica se inferiore di 2 DS ad essa. oltre a un deficit di crescita. La velocità di crescita è patologica se inferiore di 2 DS/anno ad essa. Per definire una bassa statura come patologica.Ci sono periodi di vita in cui cresciamo molto velocemente (come nel primo anno di vita. il radiologo è in grado di dire se il bambino è in linea con la maturazione scheletrica in accordo con la sua età.14) + altezza madre in cm]/2 Un altro parametro molto importante da indagare in un bambino di bassa statura è l’esame della radiografia del polso. e durante l’adolescenza. Preoccupa di più un bambino con un’età ossea adeguata e una bassa statura rispetto a un bambino indietro per entrambe. in cui si raggiunge la velocità massima. È . Anche in questo caso 3°.

anomalie renali. Il deficit di crescita in realtà non è sempre presente. iperfagia. quando normalmente inizia l’accrescimento.malattie polmonari gravi.  Osteocondrodisplasie insieme di numerosissime forme patologiche che interessano l’osso e/o le cartilagini di accrescimento. Le ultime due sindromi si caratterizzano per: obesità.malassorbimento. sia nella sua forma tipica (45 cromosomi. oltre all’obesità. che determinano nanismo disarmonico.insufficienza epatica . . Molti casi di nanismo non sono dovuti ad un difetto di GH (che determina nanismo armonico) ma a osteocondrodisplasie. Sindrome di Prader-Willi Obesità sindromica da causa genetica associata a ritardo mentale. quindi un bimbo che presenta entrambe queste condizioni è solitamente patologico. Sono geneticamente determinate. gravi anemie. Esso è determinato dall’alterazione della secrezione pulsatile di GH e GHRH a causa di questi stimoli stressanti. bassa statura. ipogonadismo. ipotonia. mani e piedi poco sviluppati. . La resistenza al GH può essere dovuta a mutazioni nel suo recettore o a patologie che causano gravi compromissioni sistemiche.malnutrizione . sindrome da deprivazione ambientale che determina nanismo psicosociale Il nanismo psicosociale è quel tipo di nanismo che si manifesta nei bambini che crescono in un ambiente “disturbato” (per problemi familiari o altre situazioni stressanti). 120-130 cm. una sindrome frequente.insufficienza renale cronica . l’Acondroplasia ad esempio è dovuta a mutazioni attivanti del gene FGFR3 che ha un effetto inibitorio sulla crescita scheletrica. Trisomia 21 . ritardo mentale.morbo di Crohn) . Sindrome di Bardet-Biedl Nel fenotipo. sono tipiche: retinite pigmentosa. malattia gastro-intestinale (celiachia . Sia il deficit di GH che alcune di queste malattie non si manifestano al momento della nascita (il bimbo appena nato ha una lunghezza normale) ma in un secondo momento. alterano più che altro lo scheletro assiale e si associano ad anomalie ossee molto evidenti radiologicamente. . malattie cardiache . X0) che suoi mosaicisti clinicamente più sfumati. ipogonadismo. . polidattilia o sindattilia. come malnutrizione e malattie metaboliche. L’altezza target delle forme di osteocondrodisplasia è estremamente bassa. ipogonadismo.  Malattie croniche sistemiche . aggressività. Normalmente obesità e bassa statura non si presentano contemporaneamente.

Ipercortisolismo (sindrome di Cushing) . deficit isolato di GH) o Deficit di GH acquisito (per traumi. quindi sarà somministrato direttamente IGF1. A destra il recupero di un bambino celiaco dopo l’inizio della corretta dieta. alterazioni di IGF1-R) Nanismo di Laron Malattia congenita dovuta a una mutazione del recettore del GH che determina resistenza a questo ormone e deficitaria produzione di IGF1. Ipotiroidismo (acquisito e soprattutto congenito) Oggi non si vedono più i tipici casi di ipotiroidismo in persone adulte. . La terapia in questi casi non può essere costituita da GH perché i pazienti sono ad esso resistenti. Le cause più frequenti sono agenesia o ipoplasia tiroidea grave.Infezioni) o Alterazioni di azione del GH o di IGF1 (nanismo di Laron. Il risultato è un nanismo armonico grave. ridotta espressione GH-R-PIGMEI. Idrocefalo. Pubertà precoce (saldatura precoce delle epifisi) . in cui la bassa statura era una delle stimmate della malattia. I pigmei sono bassi più o meno per lo stesso motivo: esprimono poco il gene che codifica per il recettore del GH e quindi producono poco IGF1. Mancati effetti biologici del GH (prepubere) o Deficit GH congenito (per agenesia ipofisaria. . Nanismo psicosociale . in quanto la diagnosi viene fatta in periodo neonatale tramite screening obbligatorio dei valori di TSH e ormoni tiroidei. deficit di IGF1. La modalità di trasmissione recessiva ha fatto sì che il numero dei casi sia stato esponenziale in certe comunità chiuse. Se il bambino si rivela ipotiroideo (e la frequenza non è bassa: 1/4. alle nostre latitudini. permessa dalla diagnosi. azione di Rx. Il deficit di GH determina anche aumentato rischio di ipoglicemia e microfallo. sia in peso che in altezza.000 nati) viene immediatamente trattato e recupera sia in termini cognitivi (il ritardo mentale sarebbe grave) che staturali e fenotipici. In entrambi i casi il recupero è possibile solo se precedente al completamento dell’accrescimento  Malattie endocrine (più o meno evidenti) staturale. . mutazioni del recettore della vitD) . tumori. A sinistra vediamo come la ripresa di una corretta nutrizione da parte di un bambino malnutrito permette pieno recupero. Rachitismo (= deficit cronico di vit D o.

che si manifesterà al momento dello sviluppo. I valori di IGF1 variano in base all’età e alla popolazione di appartenenza e in base a questi devono essere corretti. La secrezione avviene durante l’ora del pasto e soprattutto durante la notte. Essendo la secrezione di GH di tipo circadiano rende difficile l’interpretazione di un singolo valore di GH. facendo una serie di prelievi durante il sonno per vedere se i valori medi dell’ormone sono francamente patologici o meno. ognuna delle quali può essere causa di un loro deficit. . Diabete mellito insulino-dipendente mal controllato . In età adulta anche aspeto eunucoide. Pan-ipopituitarismo Nel pan-ipopituitarismo il bambino presenterà anche iposurrenalismo centrale e ipogonadismo centrale. . In certi bambini possiamo decidere di studiare la secrezione notturna di GH. Questa immagine fa vedere bene tutte le tappe della sintesi di GH e di IGF1.

035 mg/kg di peso corporeo.Elementi suggestivi di deficit di GH • Ipoglicemia neonatale.0. ma è comunque importante. Per poter somministrare GH in un bambino che si presume GH deficitario c’è bisogno per legge di evidenza patologica in due test di stimolo: 1) ipoglicemia insulinica (test utile e praticato se non ci sono controindicazioni) 2) GHRH + Arginina (test di più facile esecuzione. ittero prolungato.025 . quasi sempre associate ad alterazioni endocrine ipotalamiche • Bassa statura di grado severo ( < . nel caso di GHRH + Arginina è 20 μg/L Il GH può essere somministrato anche in alcune condizioni sindromiche come Prader Willi e Turner fino all’età adulta.2 DS in un anno • Sospetto di lesione intracranica • Segni di deficit ipofisario multiplo Terapia Ormone della crescita ricombinante da somministrare sottocute la sera. La diagnosi precoce fornisce il tempo di un recupero che rimane nella fascia bassa di normalità. microfallo • Irradiazione cranica • Anamnesi di trauma cranico o di infezione del SNC • Genitori consanguinei . .altri membri affetti in famiglia • Anomalie di sviluppo della linea mediana. con meno effetti collaterali e rischi). prima di andare a letto. perché i bambini comunque ne beneficiano in termini di altezza finale.3 DS) • Altezza < – 2 DS e velocita’ di crescita nell’arco di un anno < – 1 DS • Velocità di crescita < . Dose: 0. anche 10 cm in più che migliorano la qualità della vita. anche se non c’è un suo deficit. Il cut off nel caso di ipoglicemia insulinica è 10 μg/L.

Ritardo di crescita ossea .Normale esame obiettivo (es: rispetto delle proporzione del corpo) .Varianti normali della crescita • Bassa statura familiare • Ritardo costituzionale di crescita • Difetti (lievi) dell’asse GH-IGF-1 Criteri per la diagnosi presuntiva di ritardo costituzionale di crescita e maturazione: . ma con normale curva di crescita (>5°percentile/anno) .Altezza ≤ 3° percentile. elettroliti.Normale emocromo.Normali valori di IGF1 e di ormoni tiroidei .Non storia di malattie sistemiche . urea .Ritardo di pubertà .Normale altezza prevista nell’età adulta .Normale nutrizione .