Roma

,

-

2 l UG. 2010

UGL Telecomunicazioni Segreteria Nazionale Fax 06.85386490 Gruppo TELECOM JTALIA Fax 06.36883293 Ministro dello Sviluppo Economico Fax 06.5942101 - 5914371

e, p.C.
Presidente del Senato della Repubblica Fax 06.67062022 Presidente della Camera dei Deputati Fax 06.67603522 Presidente dci Consiglio dci Ministri Fax 06.67793543/06 .68997064

TRASMISSIONE URGENTE VIA FAX

pro/{ [,);JRu
lntlicazione immediata ai sensi tlclPart. 13, lett. ti), della legge 12 giugno 1990 n. ]46, come modificata dalla legge Il aprile 2000, n. 83

Pos.38099

Con riferimento alla proclamaz.ione in ùata 24 giugno 20 I O (atto pervenuto in data 25 giugno 20 IO) da pat1e clelia Segreteria nazionale dell'Organizzazione sindacale UGL Telecomunicazioni, di UllO sciopero nazionale di tutti i lavoratori di Telecoll1 Italia S.p.A., Telecontact Center S.p.A .. Telecolll [talia Sparkle S.p.i\.. e Shnred Service Center S.r.\., per l'intera giornata del 9 luglio 2010:

IL COMMISSARIO
Gaetano ('nputi. dekg.nto per il settore. in \in d·urgenza.

00 198 ROMA VI A p o . 16(A

TE'L 06185596 7:; . FAX OGi6ìì9 5'108 - 077% 4 iO

RILEVATO
che risultano precedentemente proclamati i seguenti scioperi: sciopero generale del 25 giugno 2010, proclamato in data 31 maggio 2010, dalla Segreteria Confederale del! 'Organizzazione sindacale CGIL e differito in data 14 giugno 2010, dalla medesima Organizzazione sindacale, al 2 luglio 2010, nelle regioni Piemonte, Liguria e Toscana; sciopero proclamato in data 24 giugno 20 l O (atto trasmesso dalla UIR - Unione degli Industriali e delle Imprese di Roma in data 25 giugno 20 I O) dalle Segreterie regionali della Campania delle Organizzazioni sindacali SLC-CGIL FISTel-CISL e UILCOM-UIL, di 8 ore per i giorni lunedì 28 giugno e mercoledì 30 giugno 2010 dalle ore 9:30 alle ore 13:30 (4 ore lunedì 28 e 4 ore mercoledì 30) dei lavoratori SSC (Shared Service Center) S.r.l. di Napoli;

RICHIAMATA
la propria delibera generale n. 0314 del 24 settembre 2003 (punto 5 Jett. c), nonché la successiva integrazione in data 30 aprile 2004 in tema di intervalli minimi tra sciopero generale e scioperi di ambito e di livello diverso, secondo cui, ai fini degli obblighi di rarefazione, è ritenuto necessario che. con riferimento ai singoli servizi pubblici essenziali. intercorra un intervallo di almeno dieci giorni, per evitare, secondo quanto espressamente voluto dal legislatore, una non accettabile incidenza sulla continuità del servizio ;

INDICA
ai sensi dell'articolo J 3, lettera d) della legge J 2 giugno 1990, n. 146 e successive modifiche, al soggetto proclamante che, allo stato, dal documento di proclamazione emerge la violazione della regola dell'intervallo tra azioni di sciopero, di cui : all'articolo 2, comma 2 , della legge n. 146 del 1990 e succ o modd. e ali" articolo 8 del la Regolamentazione provvisoria del settore clelle telecomunicazioni , adottala dalla Commissione con delibera n. 07/643 del 15 novembre 2007, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 7 del 9 gennaio 2008, modificata dalla delibera n. 08/59 del 31 gennaio 2008. pubblicata nella Gazzetta Ut1iciale n. 47 del 25 febbraio 2008, con riferimento allo sciopero per i giorni lunedì 28 giugno e mercoledì 30 giugno 20 I O dei lavoratori SSC S.r.l. di Napoli; all' art. 2, comma 2 , della legge n. 146 del 1990 e succ omodd., nonché ai sensi della predella delibera n. OJ/JJ4 e succo modd. con riferimento allo sciopero generale per il giorno 2 luglio 2010, nelle regioni Piemonte, Liguria e Toscana.

Si invita il soggetto procl amante a revocare lo sciopero in oggetto. limitatamente alle regioni Piemonte, Liguria c Toscana c ai dipendenti della SSC Sr.!. di Napoli , dandon e comunicazione "nelle alla Commissione entro 5 giomi dalla ricezione della pr'esente deliberil. L'adeguamento all'indicazione in oggetto. dopo la scadenza cii detto termine. non potrà essere considerato operato su richiesta dell ,I Commissione di garanzia ai tini previ sti dall'art. 2, comma 6, legge n.146 ciel 1990 e sue\:. Illodd ..

Resta fermo che la Commissione. in seguito alla eventuale apertLÌra del procedimento. accerterà ogni altra violazione che dovesse emergere. Si dispone la comunicazione del presente provvedimento alla Segreteria nazionale dell'Organizzazione sindacale UGL Telecomunicazioni , al Gruppo Telecom Italia, al Ministro dello Sviluppo Economico, nonché ai Presidenti delle Camere e al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai sensi dell'art. 13, letto n), della legge n. 146 del 1990 e succo modd ..