You are on page 1of 3

Formulario ragionato parabole

Il luogo dei punti equidistanti da un punto (detto fuoco) e da una retta (detta direttrice) si chiama
PARABOLA

Limitiamo l'ipotesi al caso in cui la direttrice sia parallela all'asse delle ascisse (x)

equazione della direttrice generica y=yd

il punto focale F ha coordinate (xf;yf)

la distanza del punto generico P (x:y) dalla direttrice sarà

dd=|y-yd|

mentre la distanza dal punto F sarà

d f =∣√( x−x f )2+( y− y f )2∣

ponendo, come da condizione iniziale, che le due distanze siamo uguali, si ottiene

y− y d =√ (x −x f )2+( y− y f )2

quindi
2 2 2
( y− y d) =(x−x f ) +( y− y f )

y 2 + y 2d −2 y d y =x 2+ x 2f −2 x f x + y 2 + y 2f −2 y f y

2 y f y−2 y d y=x 2 + x 2f −2 x f x+ y 2f − y 2d

2 y ( y f − y d )=x 2−2 x f x+ y 2f − y 2d + x 2f

x 2−2 x f x + y 2f − y 2d + x 2f
y=
2( y f − y d )

x2 2 xf y 2f − y 2d + x 2f
y= − x+
2( y f − y d ) 2( y f − y d ) 2( y f − y d )

e ponendo

1
a=
2( y f − y d )
−2 x f −x f
1) b= ⇒ b=
2( y f − y d ) ( yf − yd )
y 2f − y 2d + x2f
c=
2( y f − y d )

si nota chiaramente la funzione di secondo grado

x a=x v =x f Poiché aggiungendo il termine noto alla funzione in esame si compie solamente una traslazione parallela all'asse delle ordinate. il valore di ascissa dell'asse non cambia. e sapendo che in questo caso a.b. b Inoltre già sappiamo che x v =− 2a abbiamo quindi . ovvero b 3) x a=− 2a Essendo il vertice ed il fuoco della parabola sull'asse della stessa entrambi avranno per ascisse il valore dell'asse medesimo. Determinazione del valore di ordinata della direttrice e del fuoco della parabola dalle tre equazioni 1) che possiamo mettere a sistema.2 ) y=a x 2 +b x +c Determinazione dell'asse della parabola Si consideri la funzione generica di secondo grado priva di termine noto 2 y=a x +b x essa ha sempre due zeri se il coefficiente del termine di primo grado non è nullo uno degli zeri coincide sempre con l'origine. mentre il secondo si ottiene dalla soluzione dell'equazione b 0=a x 2+b x ⇒ a x 2=−bx ⇒ x=− a poiché l'asse della parabola deve essere coincidente con il punto medio dei due zeri ed uno degli zeri coincide con l'origine l'escissa dell'asse sarà la metà del valore del secondo zero. c sono parametri mentre y v e y d sono le incognite da determinare.

Più precisamente all'inverso del suo doppio. { 1 { a= 1 { 2( y f − y d ) a= 1 2( y f − y d ) a= b 2( y f − y d ) −(− ) b 2a b= 1=2 a ( y f − y d ) b= ⇒ 2 a( y f − y d ) ⇒ ( yf − yd ) b2 2 2 b 2 y 2f − y 2d − 2 b 2 y f − y d−( ) 4a y2f − y 2d +(− ) 2a c= 2a c= 2( y f − y d ) c= 2( y f − y d ) 2( y f − y d) { 1 = yf − yd a 2a { 1 1 = y f− y d = yf − yd 2a 2a ⇒ a ⇒ 4 a 2 y 2f −4 a 2 y 2d −b2 4 a2 y 2f −4 a2 y 2d−b2 c= 2 8 a2 ( y f − y d ) 4a c= 2( y f − y d ) { 1 yf = +y 2a d 8 a2 c ( y f − y d )=4 a2 y 2f −4 a2 y 2d −b2 { 1 y f= +y 2a d 2 1 2 1 8 a c ( + y d )−8 a c y d =4 a ( + y d ) −4 a2 y 2d−b2 2 2 2a 2a { 1 +y y f= 2a d 1 1 1 8 a2 c + 8 a2 c y d −8 a 2 c y d=4 a 2 ( 2 + y 2d + y d )−4 a2 y 2d −b2 2a 4a a { 1 { +y y f= 1 y f= +y 2a d 2a d ⇒ 1 4 a2 4 a2 1 8 a2 c = 2 + 4 a2 y 2d + y −4 a2 y 2d−b2 8 a2 c =1+4 a y d−b2 2a 4a a d 2a { 1 { { 1 1 yf = +y yf = + yd yf = + yd 2a d 2a ⇒ 2a ⇒ 1−b 2−4 a c 4 a c=1+ 4 a y d−b2 −4 a y d =1−b 2−4 a c y d= −4 a a Dalla prima equazione del sistema si deduce che la distanza tra fuoco e direttrice è solamente legata al coefficiente di secondo grado. Tanto più a sarà grande tanto più direttrice e fuoco saranno vicini e la parabola più stretta .