You are on page 1of 1

il foyer e' tutto del teatro

aprile maggio giugno


2 2017

Osservando l'immagine di copertina


Il muro del Salone di via Dini
che Raul Gabriel realizzer in primavera per il primo Teatro Metropolitano
Lo scorso febbraio la Fondazione za della periferia. Io qui non voglio lo cerco nel segno artistico. Ognu-
Rivoli2, con il sostegno di Na- fare unopera decorativa. no dei miei segni iconico, ma
vigando Turismo e Cultura, ha NSA: Anche perch si inserirebbe ancor prima corporeo, al di l di
presentato negli spazi del Salone in un contesto architettonico con ogni finalit rappresentativa.
di via Dini il progetto espositi- una propria impronta e unidentit Lo insegna la fenomenologia: tut-
vo di Raul Gabriel The Glorious imponente: vedo arduo trovare un to, nellesperienza, si d mediante
Nothing di cui vediamo unopera rapporto estetico con un abbelli- il corpo. Non vi eccedenza rispet-
riprodotta qui a lato e in coper- mento, sarebbe troppo artefatto. to alla corporeit, che include per-
tina. Ma la relazione tra Gabriel RG: Vorrei che fosse intimo e sino la trascendenza. Non si tratta
e il Salone non si esaurita con ibrido. Una trasfusione di cate- di una teoria riduzionista, bens
la mostra; lartista infatti questa gorie differenti una nell'altra in espansionista: espande infatti la
primavera interverr anche sul modo che si contaminino nell'in- percezione comune del reale.
muro perimetrale del teatro con timo. Non canceller scritte e NSA: Parli di un capolavoro. Non
unopera permanente. graffiti. Quindi un'opera che una grande opera artistica, ma il
Del muro mi accingo a raccontare. tenti di tracciare un percorso capo-lavoro delle scuole darte,
strano parlare di unopera dar- linguistico con una componente quando si crea un cubo a lima da
te senza averla vista (cos come concettuale che si innesta in una un pezzo grezzo di ferro [capola-
strano annunciare spettacoli tre concretezza e centralit della voro (comp. di capo e lavoro) s.m.
mesi prima del debutto e che non struttura linguistica. 1. Massima espressione artistica
sono ancora in prova, direte voi NSA: Ma il tuo gesto, il segno che di un autore, di una corrente, di
lettori di Foyer), ma forte della- vediamo nelle tue tele e nei poli- un periodo della cultura. 2. estens.
bitudine a giocare danticipo e stiroli, assolutamente pittorico. Opera, condizione che presenta
con grande curiosit prendo un RG: Voglio rintracciare, come un al pi alto grado una caratteristi-
appuntamento con Raul per far- rabdomante, una possibile trama ca positiva o negativa. 3. Manufat-
mi raccontare il progetto che ha estetica di questo vortice casuale. to eseguito da un allievo artigiano
in mente per il rinnovamento del Senza idee precostituite, non vo- o da un operaio apprendista come
teatro appena riaperto nel com- glio essere influenzato dalla mia prova d'esame, esercizio che sta
plesso Puecher di via Ulisse Dini. storia ma da quella della citt: il in capo al lavoro.]
Arrivo nel suo studio milanese, muro attualmente ha gi la sua RG: Esatto.
uno spazio al piano terreno pieno storia, anche violenta, fatta di NSA: Allora potrei chiudere il pez-
di polistiroli e tele che mi mostra disordini e scontri ideologici; di zo per il giornale dicendo: Una
orientandole alla luce che filtra segni, scritte, parole. volta ultimato, andate a vedere il
dalla grande vetrata dellingres- NSA: Beckett in Quello che stra- muro; osservatelo bene. Vi accor-
so. Qui il nero del bitume, usato no via riparte e ricomincia dalla gerete che lo conoscevate gi.
Raul Gabriel, The Glorious Nothing #2, coloranti da laboratorio
e colla epossidica su polistirolo edilizio, cm 240 x 120, 2016. come inchiostro, sul fondo del- luce: ogni volta, per fissare un RG: Mi sembra perfetto.
le tele nere diventa pi nero del ricordo nella memoria, lo cancel- NSA: E per dirla ancora con Be-
Raul Gabriel nato nel novata e la possibilit di nero e il bianco dei polistiroli ab- la, invoca una luce abbagliante e ckett Non c niente da dire,
1966 nei sobborghi di una scrittura comune. bagliante; a contrasto, le tonalit ricomincia a ricordare. Tu riparti niente con cui esprimere niente;
Buenos Aires. Vive e la- Raul Gabriel tiene a sintetiche delle corrosioni della dalla pittura? tuttavia rimane il bisogno e la ne-
vora tra Londra e Milano. dire: mi interessa a tra- colla epossidica creano arcobale- RG: I segni stessi del linguaggio cessit di farlo.
Dopo un periodo dedi- scrizione del corpo, non ni postindustriali. sono scrittura e corporeit. La cor- RG: proprio il tema di fondo
cato alla sperimenta- la descrizione. La descri- Scegliamo insieme limmagine poreit non una rappresentazio- della mia poetica: la scrittura, ar-
zione in musica ed un zione ha un intento uni- per la copertina del giornale e ne cristallizzata del reale, ma una tistica, che si nega nel momento
lungo viaggio a Santa- camente decorativo. Nicola Sisti Ajmone: Adesso rac- continua metamorfosi. Pertanto stesso in cui si compie. una tra-
Fe de Bogot, alla fine Alcuni momenti prin- contami del muro. ritengo che esista un valore del lin- duzione diretta della percezione
del 1998 si converte cipali del suo percorso Raul Gabriel: lungo cinquanta guaggio e della sua articolazione, stessa del mio corpo come qual-
alle arti visive che lo iniziano con la parte- metri! unopera pubblica, ma ho della parola, se non della lettera, cosa che c e, insieme, mi sfug-
portano a Milano poi a cipazione alla mostra concepito questo progetto come che antecedente al significato ge. Per cui, nellarte, lopera
Londra, dove in pochi pubblica al Palazzo un lavoro intimo. L'idea che il stesso della parola. Se dico pe- viva quando cattura al suo inter-
anni gli vengono dedi- delle Stelline nel 2000, muro diventi vero e proprio la- sce, mi figuro un dato animale, no questa vibrazione costante,
cate numerose mostre chiamata Periscopio e boratorio della dimenticanza del ma nella parola vi un valore cor- priva di soluzione. E per dirla con
pubbliche e private. la personale alla Fon- fine a favore del senso. La maggior poreo che precede il significato una lezione linguistica, il muro:
Raul Gabriel rimane dazione Mudima nel parte degli interventi di riqualifi- della parola stessa. Questo valore sar un capo-lavoro.
un artista underground 2003 a Milano. Poi la cazione sono di tipo estetizzante, sta forse nel suono, nel motore,
che segue un percorso Quadriennale di Roma un tentativo di addolcire la durez- nella genesi stessa della parola. Io NSA
sempre alternativo ai 2003-2005 e a Londra
circuiti tradizionali. Un l'installazione a Batter-
percorso che parte dal sea Park e la personale Foyer edito da Per la pubblicit sulle pagine
corpo,meglio inteso alla Broadbent Gallery. di Foyer, scrivere a:
come identit biologica Negli anni successivi pubblicita@foyertabloid.net
della realt, e dei suoi espone in tutta Europa
processi mutazionali e nel mondo, da Berlino Per informazioni sui punti di
declinati nelle differenti a Shangai. distribuzione del giornale po-
forme estetiche. Vogliamo ricordare tete contattarci allindirizzo:
Mostrare la inesistenza anche le pi recenti distribuzione@foyertabloid.net
di confini immaginati e operazioni milanesi:
strumentali, vincoli ob- Passaggi di stato: five Foyer, lunico free-press di
soleti ancora forti nella chairs al dipartimento informazione sullo spettaco-
cultura contempora- di filosofia dell'Uni- lo dal vivo anche disponibi-
nea, uno degli obiet- versit Cattolica, Raul controfibra societ a responsabilit limitata le in abbonamento. Per infor-
tivi prioritari di Raul Gabriel incontra Lucio semplificata, 6/A, Via San Mirocle - 20138 mazioni a riguardo scriveteci
Gabriel. Attraverso le Fontana alla sala Lucio Milano, Capitale sociale 300 i.v., Codice allindirizzo:
opere affronta territori Fontana MUDI e Back Fiscale, Registro Imprese di Milano e Partita abbonamenti@foyertabloid.net
differenti solo in appa- to Berlin, un'opera vi- IVA 08481660960, REA MI-2029402,
renza, per tentare di deo presentata all'Au- www.controfibra.it R.O.C. n 24359 (RM) 20 marzo 2014 #tuttodelteatro
delineare una unit rin- ditorium San Fedele.