You are on page 1of 15

Mini corso in fiera

BESTClass 2.1
(software per la certificazione energetica)

Per i partecipanti in omaggio

SACERT – SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER CERTIFICATORI

R
COSA È SACERT

SACERT (Sistema per l'Accreditamento degli organismi di Certificazione degli Edifici) è un'Associazione
misto Pubblico/Privata a maggioranza Pubblica per l’accreditamento volontario di Enti, Associazioni, Istituti
che istruiranno tecnici e professionisti ad affrontare la Certificazione Energetica

COSA FA SACERT

Promuove e aggiorna i professionisti;

Propone le procedure di calcolo per la Certificazione Energetica (in linea con le normative regionali
o ministeriali o attraverso BESTClass in mancanza di normativa ufficiale);
Propone una procedura operativa di qualità (ClassEnergia®);
Definisce le procedure di ispezione per garantire la qualità di erogazione dei corsi;
Garantisce la qualità della certificazione attraverso attività ispettive;
Promuove la cultura dell’efficienza energetica tra gli operatori con campagne informative e formative

2
3

CERTIFICAZIONE ENERGETICA PROPOSTA DA SACERT

OBIETTIVI

Fornire degli indicatori di


prestazione energetica che
consentano di comparare le
prestazioni energetiche degli
edifici in condizioni standard

Garantire una maggiore


trasparenza nel mercato
immobiliare

Diventare uno strumento per


orientare strategie di
incentivazione dell’efficienza
energetica

4
CERTIFICATORI ACCREDITATI SACERT

LA PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA BESTCLASS

LA PROCEDURA È

Semplice nella sua applicazione

Replicabile:
Replicabile partendo dagli stessi dati si devono ottenere gli stessi valori di prestazione energetica

Comprensibile agli utenti (solo in questo modo è in grado di incidere sul mercato immobiliare)

Trasparente per tutti gli operatori coinvolti (progettista, direttore dei lavori, collaudatore)

Costituire innanzi tutto uno strumento per promuovere la qualità


qualità energetica dell’
dell’edificio

IL PROGETTISTA È AL CENTRO DELLA PROCEDURA

6
LA PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA BESTCLASS

CARATTERISTICHE

È una procedura elaborata da un gruppo di ricercatori del Dipartimento BEST del Politecnico di
Milano sulla base di una convenzione con la Provincia di Milano con la collaborazione di ANIT
Il modello di calcolo fa riferimento alla normativa vigente (UNI EN 832, Raccomandazioni CTI, ecc.)
introducendo delle semplificazioni che rendono la procedura semplice, trasparente e replicabile.
replicabile
La procedura BESTClass è stata testata da più di due anni dimostrandosi affidabile. Un gruppo di
ricercatori indipendenti del Politecnico di Milano ha effettuato una validazione con il modello
TRANSYS,
TRANSYS i risultati ottenuti confermano la validità dell’impostazione metodologica adottata

Il modello di calcolo attualmente considera gli usi energetici dovuti alla climatizzazione invernale,
alla ventilazione e alla produzione di acqua calda a usi sanitari. Nel bilancio energetico è l’unico
modello per la certificazione che considera il contributo delle fonti rinnovabili.
rinnovabili È in fase di
studio una implementazione per gli usi elettrici e per la climatizzazione estiva allo scopo di
soddisfare pienamente ciò e è chiesto dalla Direttiva 2002/92/CE

La procedura BESTClass è trasparente:


trasparente può essere scaricata da Internet e implementata in altri
modelli. Il software viene distribuito gratuitamente allo scopo di promuovere l’l’efficienza
energetica fornendo ai progettisti uno strumento semplice per valutare prima gli obiettivi di qualità
energetica che si vogliono raggiungere

IL SITO: WWW.SACERT.EU

COSA SI TROVA

Notizie flash
Agenda
News
Corsi
Software BestClass
Elenco certificatori
Soci
Normativa
Contatti
Rassegna stampa
Link utili

8
IL SOFTWARE BESTCLASS

SiSibasa
basasulla
sullaprocedura
proceduradidicalcolo
calcoloBESTClass
BESTClasseeconsente
consentedidiverificare
verificareinintempo
temporeale
realelele
prestazioni
prestazionienergetiche
energetichedidiun
unedificio
edificiogià
giàininfase
fasedidipre-progetto
pre-progettoeedidisimulare
simulareinterventi
interventi
per il miglioramento dell’
dell ’ efficienza energetica
per il miglioramento dell’efficienza energetica

Impianto
Impiantodidi Acqua
Acquacalda
calda Fonti
Fonti
Dati
Datigenerali
generali Involucro
Involucro riscaldamento sanitaria rinnovabili
riscaldamento sanitaria rinnovabili

RISULTATI
RISULTATI

Modifica valori di progetto NO Archiviazione File


Verifica

Stampa Relazione SI

IL SOFTWARE BESTCLASS: DATI GENERALI

Ubicazione Edificio

Dati Climatici

Ventilazione

Dati Edificio

10
IL SOFTWARE: INVOLUCRO

Pareti opache

Fabbisogno
di calore

Serramenti Oscuramento
11

IL SOFTWARE BESTCLASS: IMPIANTI DI RISCALDAMENTO

Terminali

Generatore di calore Rete di distribuzione Sistema di regolazione

12
IL SOFTWARE BESTCLASS: ACQUA CALDA SANITARIA

Produzione di acqua calda sanitaria

13

IL SOFTWARE BESTCLASS: FONTI RINNOVABILI

Solare termico Solare fotovoltaico Altri sistemi solari

14
IL SOFTWARE BESTCLASS: RISULTATI

15

IL SOFTWARE BESTCLASS: ESERCITAZIONE GUIDATA

CASA UNIFAMILARE

Utilizzo del software per la certificazione energetica

16
ESERCITAZIONE: PIANTA PIANO TERRA

90X250 90X150
100X150

150X250

100X150

260X250

300X250
465X250 300X250

17

ESERCITAZIONE: PIANTA PIANO PRIMO

90X250 90X150

150X250

60X150 60X150

150X250

150X150 200X250

18
ESERCITAZIONE: PIANTA PIANO INTERRATO

19

ESERCITAZIONE: SEZIONI PRINCIPALI

20
ESERCITAZIONE: ELEMENTI DISPERDENTI

L’involucro si divide nelle sue componenti con TRASMITTANZE diverse e AMBIENTI


CONFINANTI diversi.

Copertura

Pareti opache

Copertura

Superficie finestre:
vetro + telaio
Solai a terra o sotto
ambienti interni

21

ESERCITAZIONE: SUPERFICIE LORDA RISCALDATA

Superficie lorda riscaldata


Area di pavimento degli spazi riscaldati, esclusi i locali non abitabili, compresa l’area di pavimento di tutti i piani se più di
uno, incluse murature esterne e tramezzi interni

Superficie lorda riscaldata


piano primo

Superficie lorda riscaldata


piano terra

22
ESERCITAZIONE: SUPERFICIE LORDA RISCALDATA

Superficie lorda riscaldata


99,96 + 40,63 + 99,96 = 240,5 m2

Superficie lorda riscaldata Superficie lorda riscaldata


piano terra piano primo

23

ESERCITAZIONE: VOLUME LORDO RISCALDATO

Volume lordo riscaldato


6,43 x 99,96 = 642,7 m3 3,3 x 40,63 = 134 m3 4,6 x 1,87 x 10,76 = 93,46 m3 4,08 x 1,64 x 4,98 = 33,32 m3
TOTALE: 903,5 m3
187,7
313,1
164,8

30
313,1

270
30

30

24
ESERCITAZIONE: TRASMITTANZE COMPONENTI DISPERDENTI

Trasmittanza pareti:
pareti: 0,135 W/m²K (trasmittanza uguale per tutte le pareti perimetrali
verticali, da dividere esclusivamente per orientamento)
NORD: 65,5 m2 SUD: 49,5 m2 EST: 77,5 m2 OVEST: 52,4 m2

25

ESERCITAZIONE: TRASMITTANZE COMPONENTI DISPERDENTI

Trasmittanza finestre: 1,5 W/m²K: telaio in legno e vetro-camera basso emissivo con Argon
NORD: 1,5 m2 0,9 m2
SUD: 3,75 m2 6,25 m2 3,75 m2 3,75 m2 0,9 m2
EST: 2,25 m2 2,25 m2 2,25 m2 1,35 m2 1,5 m2
OVEST: 2,25 m2 5 m2 7,5 m2 11,6 m2 7,5 m2

26
ESERCITAZIONE: TRASMITTANZE COMPONENTI DISPERDENTI

Trasmittanza basamento: 0,3 W/m²K


140 m2

27

ESERCITAZIONE: TRASMITTANZE COMPONENTI DISPERDENTI

Trasmittanza copertura: 0,172 W/m²K


107 + 43 = 150 m2

28
ESERCITAZIONE: SISTEMA IMPIANTI

Edificio privo di ventilazione meccanica controllata, con serramenti classificati ai fini della tenuta
d’aria e al vento
Riscaldamento attraverso una caldaia a condensazione, con potenza nominale pari a 20 kW

Rete di distribuzione con colonne montanti ubicate all’interno dell’isolamento termico delle pareti

Emissione tramite pannelli radianti isolanti

Regolazione per singolo ambiente on-off

Produzione di acqua calda tramite impianto autonomo, generatore a gas di tipo istantaneo per
sola produzione di acqua calda sanitaria, versione B senza pilota

Impianto solare termico, 3 m² piano vetrato selettivo

Impianto fotovoltaico monocristallino da 25 m²

29

ESERCITAZIONE: RELAZIONE FINALE

30