You are on page 1of 4

[distanza media, deve apparire schermata video theshow]

Un lettore, Carmelo, mi ha chiesto come mai ci siano state cos tante lamentele e accuse contro i
theShow, il celebre canale YouTube di scherzi ed esperimenti sociali, come si definisce nella
descrizione, quando partita tre settimane fa la richiesta di donazioni agli spettatori.

La questione delle richieste di donazioni a cui pochissimi partecipano e di cui molti si lamentano una
storia molto vecchia, e tante volte negli scorsi anni ho visto i proprietari di diversi piccoli blog
lamentarsi del problema di non riuscire a monetizzare con le donazioni i propri contenuti.

Quella che segue solo la mia opinione, ma spero che vi possa dare qualche spunto su cui riflettere
senza ripiegare sul solito, e che non spiega nulla, perch s, perch siamo in Italia (che come mantra
praticamente lultimo rifugio standard degli imbecilli, e fa bella coppia assieme a il pubblico non
capisce un cazzo).

[sigla]

[media] Il problema delle donazioni spinoso, come in generale tutti i problemi legati ai servizi a
pagamento. Un blog/canale/altro sito basato su donazioni , semplicemente, un servizio gratuito per
tutti sostenuto da pochi.
Come mai la gente aggredisce i theShow o le cosplayer che chiedono supporto su Patreon, con i classici
trovatevi un lavoro vero o siete mendicanti con la ciotola per le monete o altro, ma questo non
normale con Wikipedia, che come loro fornisce contenuti gratuiti per tutti sostenuti da donazioni di
pochi?

[cambio lato] Per farvi capire quante sono state numerose le aggressioni, i theShow hanno messo un
commento in evidenza sotto il loro video in cui una spettatrice simpatizza con loro e spiega la follia di
chi li sta insultando.

[media, solito lato] Credo che la questione delle donazioni vada analizzata considerando la natura
esatta del servizio verso cui si dovrebbe donare e come questo viene percepito. Soprattutto come
viene percepito: la realt reale, effettiva, interessa la Fisica e basta; la realt percepita, spesso
totalmente disconnessa e alienata dalla realt effettiva, ci con cui la gente prende decisioni o
interpreta le cose.

[lontano mostrare screen] TheShow come anche i canali di gaming o altre cose cos, sono percepiti
come fornitori di intrattenimento come mille altri. Non importa che i theShow o altri siano
incredibilmente pi bravi di migliaia di loro concorrenti, che facciano parte della nicchia dei veri
professionisti: irrilevante al fine della percezione. Abbiamo gente che fa un bel lavoro, divertendosi,
ed percepita come intercambiabile con altri: se un canale si ferma, ci sono altri dieci o cento al suo
posto.

[medio] In pratica mancano due importanti aspetti:

1. Necessit.
2. Autorit e Rispetto.

[lontano, per via di star wars dopo] Quello che loro forniscono non un bene necessario e non
insostituibile, dato che beni alternativi sufficientemente validi (per esempio: io preferisco di gran lunga
i contenuti dintrattenimento di Yotobi) sono forniti da altri canali e il loro pubblico non segue solo
loro. Sono un po come una versione VIP degli Assaltatori di Star Wars: quando tutti sono equivalenti,
nessuno insostituibile.

[media] In pi il settore in cui si sono inseriti non evoca n lidea di autorit n il conseguente
rispetto. Vengono percepiti come gente che cazzeggia e fa la bella vita, non come professionisti, per
via della natura di ci che fanno. Questo ingiusto e non valorizza la loro professionalit e la difficolt
di ci che fanno, ma la percezione ha poco a che fare coi fatti, come gi detto.

[vicino, altro lato]Se fossero traduttori dal sumero che tentano di sovvenzionare un progetto di
divulgazione storica nei licei, finanziato dal basso con il denaro dellassociazione di volontari e delle
donazioni dei fan, le grida di trovatevi un lavoro vero sarebbero molto meno.

[medio]

1. Necessit del servizio educativo: magari non ci interessa direttamente per cui non
doniamo niente, ma capiamo in astratto che regalare divulgazione storica gratuita nei licei, con
progetti mirati, sembra utile, per cui non li insultiamo per questo.

2. Professori di storia quindi settore serio: autorit che meritano rispetto rispetto
che un disegnatore di fumetti altrettanto professionale di un barone universitario NON
otterrebbe cos facilmente, visto che il suo settore considerato meno serio.

Ma raccogliere donazioni difficile, perch non si fornisce nulla in cambio dei soldi: lideale
fornire un di pi altrimenti perch pagare? inutile appellarsi a sciocchezze come se tutti
ragionassero cos o altre corbellerie: ci che si dice quando si troppo ingenui per capire il problema
di fondo e non si ha la decenza di esserne consapevoli.

La donazione pura, senza che si acquisti in tal modo alcunch, non funziona a meno di non avere una
ENORME quantit di fan rispetto al totale necessario da mobilitare affinch bastino le donazioni
(magari facile avere 5000 donatori se hai 10 milioni di iscritti, ma molto difficile se ne hai 500mila)
o ancora meglio fornire anche, stile Wikipedia, un servizio cos utile, cos pratico, da far sentire in
debito gli utenti.

[vicino] E credo che non sia difficile capire come molti si sentano pi facilmente in debito verso
Wikipedia, e un po meno verso un canale divertente di candid camera e perlomeno se uno non dona,
perch pensa "tanto so che le donazioni sono sempre state un sacco gli altri anni", non insulta
Wikipedia gridando che sono dei mendicanti con la ciotola per le monetine.

[lontano, lasciare spazio per screen] Per esempio PBS Space Time una canale di divulgazione
scientifica con circa 898mila iscritti, diciamo la met de i theShow (grazie ad Angra per lesempio
suggerito ^_^). Eppure, pur chiedendo anche loro donazioni via Patreon, non hanno problemi a
racimolare quasi 2000 donatori che danno oltre 11mila dollari al mese, al momento attuale. Pi dei
10mila richiesti come obiettivo. E la gente non si sogna di gridar loro barboni, barboni, eh

[medio] Attualmente i theShow su 5000 donatori decisi come primo traguardo dopo tre settimane ne
hanno racimolati poco meno di 1600: non sappiamo quanto abbiano donato, visto che in teoria si pu
donare da 1 a 50 dollari, ma meno di 1600 su 5000 non suona bene. Considerando che PBS Space Time,
con solo met del pubblico, ne ha un 25% in pi.

Molto dipende dal tipo di pubblico che uno si seleziona, da come si viene percepiti: meglio 1,7
milioni di persone disposte a guardare ci che fai solo se gratis o la met, ma molto pi ben
disposte a pagare per ci che realizzi perch ti rispettano per davvero? I numeri che non possono
divenire altro, sono popolarit vuota anzi, non sono proprio nemmeno popolarit, sono solo un
numero gonfiato che confonde, in primis, il creatore stesso di contenuti su quanti fan veri abbia e
quanti invece ridano sia dei suoi video che di lui, e al primo accenno che si debba portare rispetto al
creatore di contenuti rispondono a insulti

[vicino] Lideale comunque non tanto un sistema di donazioni, che suona debole, ma un vero sistema
Freemium in cui regali (e hai regalato) cos tanto ai tuoi fan che questi devono letteralmente
scervellarsi per capire cosa cavolo potrai dare di pi se si abbonano o comprano il tuo servizio per
clienti speciali. La donazione diventa un acquisto vero e proprio di qualcosa in pi: puoi lo si pu
chiamare regalo per i donatori o parlare apertamente di iscrizione premium o quel che si vuole

[medio] I theShow non offrono un vero servizio Freemium: donando si ottiene di essere messi nei
ringraziamenti, salutati, poter vedere dei video di solo ringraziamento o assistere a delle Live non
molto, e non molto connesso al servizio originale. Sono tutte cose per fan molto stretti e basta.
Dovrebbero invece vendere qualcosa di connesso a ci che gi danno gratis, per esempio uno o due
video esclusivi ogni mese, che non saranno mai messo gratis online (o solo dopo un anno o simili),
disponibili solo per chi abbonato.

Tanti loro fan darebbero 1 euro, credo, per vedere un video esclusivo. Hanno 1,7 milioni di fan,
cazzo, basta lo 0,5% di acquirenti mensili per fare la cifra che probabilmente stanno cercando di fare.
Met dei video sarebbero per tutti, e met sarebbero solo preview con opzione dacquisto. O tre quarti e
un quarto.

[lontano, screen su simple pickup] Quella Freemium la strategia di Simple Pickup: un grande
canale pubblico pieno di dritte su come rimorchiare ragazze, video motivazionali su come avere pi
fiducia in s stessi ecc. a cui si somma un servizio extra, a pagamento, per diventare un corsista capace
di abbordare ragazze senza paura (in pratica insegnano ad avere fiducia in s stessi, soprattutto). E
funziona benissimo. La gente disposta a pagare se pensa che tu sia unAutorit in un certo campo e
puoi fornirgli un servizio per loro Necessario.

[screen su jumpcut] I creatori di Simple Pickup hanno poi fondato Jumpcut Academy, proprio per
insegnare questo sistema e far capire che la pubblicit su Youtube NON tutto e NON bisogna farci
affidamento e meno di un anno dopo lAdpocalypse ha dato loro ragione.

[screen su yotobi] E qui mi sento di consigliarvi la visione di un video che mi piaciuto molto, quello
di Yotobi. Vi metto il link in descrizione. Manca poco alla fine del mio video, poi fatevi un favore e
guardatelo.

[vicino] Mi piaciuto soprattutto perch afferra lessenza del problema: YouTube non il trampolino
di lancio verso splendide carriere, come viene spacciato, ma pi spesso un limbo in cui i celebri 15
minuti di notoriet si espandono fino a coprire 10 anni di una persona e poi svanire. A meno di
non cambiare prima mentalit. Forse parleremo ancora del video di Yotobi, la prossima settimana.

[lontano, screen dei due] E se non sapete cos lAdpocalypse, rimediano Shy di Breaking Italy e Quei
Due Sul Server, entrambi linkati nella descrizione del video. Forse tra uno o due mesi la crisi
dellAdpocalypse sar passata, o forse no, ma il principio che contare: concentrare tutti i propri
introiti su una sola piattaforma, e tramite banale pubblicit, significa che si pu passare da incassi ricchi
a incassi miseri da un momento allaltro, senza poter sapere se le cose torneranno a posto e quando.
Come accaduto con lAdpocalypse.

[medio] Torniamo al modello Freemium. Io nel mio piccolo sono partito subito dicendo che vendo
corsi di scrittura online e chiarendo pi volte che non potr parlare fino in fondo di tutto sul canale
gratuito, perch certe lezioni, e certi dettagli delle analisi, rimarranno solo sul corso a pagamento.
Quindi abbiamo nicchia percepita come Necessaria da chi bazzica il mio canale, e lo seguono proprio
perch pensano che sono competente nellambito (Rispetto/Autorit).

[vicino] Risultato? Zero critiche in oltre quattro mesi e diversi corsisti in coda, prenotati per
quando il nuovo corso verr avviato ufficialmente in autunno. E non sto praticamente facendo nulla per
spingere il corso, ancora: un miracolo che qualcuno mi abbia gi contattato per farlo, secondo me.

[chiusura, lontano] Ah, ne approfitto per dire che a luglio, forse gi a partire dalla prima settimana,
penso di fare un video dedicato al primo film di Arma Letale: se qualcuno vuole vederlo per fare un
ripassino, avvisato! E ricordati di mettere un mi piace su questo video! Ciao!

Related Interests