You are on page 1of 26

Scheda cronologica Storia greca

dal 3.000 al 1.300 a.C.

3.000 - 1.400 a. C. I primi coloni provenienti dall'Anatolia, sbarcano sull'isola di Creta, montuosa ma
fertile, che dando luogo alla prima importante civilt europea, la Civilt Minoica, che s'irradier in tutte
le regioni della Grecia, chiamata cos da Minosse, il leggendario re di Cnosso. I cretesi sapevano fare
arnesi e armi in rame, e poi in bronzo, e inventarono un sistema di scrittura.

3.000 a. C. In Grecia appaiono i primi stanziamenti a Dimini, Creta, Troia.

2.800 - 2.100 Periodo elladico antico.

2.510 Quando in Europa comincia l'et del bronzo, a Creta inizia la civilt protominoica; nella zona
egea il cicladico e in Grecia e nelle isole vicine l'elladico.

2.502 Dopo un incendio, sorge la seconda Troia.

2.100 - 1.620 Periodo elladico medio.

2.000 Creta, domina politicamente tutto l'Egeo: si edificano le citt di Cnosso, Festo, Mallia.

1.900 In Asia Minore, a Hissarlik, avviene la distruzione di Troia IV, cui segue una nuova
ricostruzione.

1.800 In Asia Minore, a Hissarlik, avviene la distruzione di Troia V.

1.700ca Sul Peloponneso e in Attica arrivano nuovi popoli dal nord, gli Achei, protogreci di stirpe
indoeuropea, si distingueranno in due razze: gli Eoli e gli Ioni. A Creta si sviluppa la scrittura Lineare A
composta da 85 segni non ancora decifrati.

1.620 - 1.150 Periodo elladico tardo (fase micenea). Nell' Argolide, inizia il periodo della Civilt Micenea
o Achea: sorgono le citt di Micene, Argo, Tirinto, Epidauro.

1.570 Creta distrutta da un catastrofico terremoto.

1.462 Su Creta ricostruita, regna Minosse.

1.450 Gli achei invadono Creta prostrando questa civilt che fu assimilata a quella di Micene e
dell'Argolide.

1.450 Regno di Pandione ad Atene. Forte colonizzazione delle isole egee da parte di cretesi prima,
micenei dopo.

1.449 Esplode l'isola-vulcano di Thera (odierna Santorini, di area minoica), distruggendo anche Creta e
tutto ci che avevano lasciato integro gli invasori achei.

1.415 A Creta, invasori greci s'impadroniscono del palazzo di Cnosso, provocando l'Inizio della
decadenza minoica. Comincia il periodo miceneo II o tardoelladico, dove oltre a imporsi Micene, si
1
affiancano i centri di Argo, Tirinto, Sparta, Pilo e la stessa Atene.

1.400ca A Creta compare la scrittura cosiddetta Lineare B.

1.390 Gli achei micenei popolano la Grecia e danno inizio allo splendido primo periodo in Tessaglia,
Beozia, Attica, Laconia, Rodi, Cipro e Asia Minore.

1.300ca In Asia Minore avviene la distruzione di Troia VI. A Biblo viene perfezionato l'alfabeto di
Ugarit, con 22 caratteri: da questo che deriveranno in seguito gli alfabeti greco, etrusco, latino, indiano
e arabo.
dal 1.294 a.C. al 753 a.C.

1.294 A Creta, inizia il regno di Minosse II.

1.260ca In Asia Minore avviene la distruzione di Troia VII.

1.210 Fondazione di Tiro e Sidone dai cosiddetti "popoli del mare"; l'impero ittita si sfalda.
In Grecia nord occidentale avvengono le prime migrazioni dei Dori, discendenti della stirpe degli Ari da
cui sei secoli prima si erano staccati gli Achei, che provocheranno la caduta della civilt micenea.

1.184 Una lega di sconfitti micenei (Achei), scacciati dai dori, invadono Troia; Omero, un anonimo o
vari anonimi, poeticizzer poi le gesta romanzate in Iliade e Odissea.

1.100 In Asia Minore avviene l'ultima distruzione di Troia, che rimane spopolata fino al 700 a. C.

1.000 In Grecia il periodo di transizione; dal submiceneo a quello chiamato medioevo ellenico. Il
dissolversi delle monarchie e l'insediamento dei dori, permettono di porre le prime basi delle polis o
citt stato.

986 Alla stele d'Hiram, compare l'alfabeto n. 2 (fenicio, pi evoluto di Ugarit) composto solo da 22
lettere, usate poi da greci, successivamente dai latini, in parte dagli arabi e indiani (mentre gli etruschi
usano ancora il n.1).

900 Si completa la penetrazione dei dori, che occupano il Peloponneso e si stanziano su Lacedemone,
sulla collina di Terapne. In seguito daranno origine alla citt di Sparta dall'unione di quattro villaggi:
Limnai, Mesoa, Cinosura, Pitana.

891 Ad Atene si ha il primo documento di un arconte: Diognetes. Dopo la morte dell'ultimo re Codro,
istituito un governo con un magistrato saggio e insigne come sostituto del sovrano attico.

855 In Fenicia sale al trono l'ultimo re della dinastia, che i greci identificheranno in Pigmalione che
uccise Sicheo primo sposo di Didone fondatrice di Cartagine.

850 A Sparta, Licurgo elabora e fa applicare la sua severa costituzione; leggi-discipline con precise
divisioni delle classi sociali in dirigenti, cittadini, liberi e iloti (schiavi).

810 (altri 825) In Grecia, si adotta l'alfabeto fenicio (il 2), dove ci sono anche i segni indicanti
foneticamente le 7 (5) vocali (non adottato ancora dagli etruschi).
2
805 La Grecia divisa in tre grandi regioni con diversi dialetti: ioni al centro (Attica ed Eubea), eoli al
nord (Tessaglia e Beozia), e dori al sud (Peloponneso).

804 Dalla Grecia, per l'aumento della popolazione e le scarse risorse, inizia una vasta colonizzazione
che andr ad interessare tutto il Mediterraneo e il Mar Nero.

776 Ad Olimpia si svolge la "Prima Olimpiade" che, ripetuta ogni quattro anni, segner d'ora in avanti
l'unit di misura dei periodi cronologici della vita greca. Primo olimpionico Corebo.

758 La colonizzazione greca si rivolge verso oriente: nel Mar Nero viene fondata la citt di Sinope.

757 Kyme (l'odierna Cuma) la prima fondazione greca di coloni dell'Eubea; questi apportano nuove
culture e l'alfabeto n. 2.

753 a. C. 21 aprile Fondazione di Roma.


dal 747 a.C. al 624 a.C.

747 A Corinto, l'oligarchia dei Bacchiadi sostituisce al potere, quella leggendaria degli Eraclidi.

740 - 720 Prima guerra messenica.

730 In questa data si colloca la composizione sia dell'Odissea che dell'Iliade, certamente frutto di
un'affiatata "scuola" poetica, fatta da pi persone.

720 - 650 Sparta dopo aver sottomesso la Messenia, instaura la propria egemonia sul Peloponneso
sudoccidentale

701 In Lidia avviene l'invenzione e l'impiego della prima moneta coniata in oro.

699 Gli sciti che vanno diffondendosi nella valle del Danubio, nella steppa russa e a nord del Mar Nero
entrano in contatti commerciali con i greci.

685 Ad Atene l'arcontato (costituito da tre magistrati annuali) sostituisce la monarchia. Il primo arconte
eponimo Creonte. Coloni megaresi fondano, in Bitinia, Calcedonia, all'ingresso del Bosforo Tracico.

680 - 650 Ad Argo, Re Fidone vince Sparta e fonda il culto di Hera; introduce nel regno, assieme ad
una scala di pesi e misure, la prima monetazione coniata per acquistare e vendere merci.

676 A Sparta Terpando inizia un sistema musicale divenuto in Grecia poi canonico, ed inventa la lira
greca a 7 corde e a 7 suoni (ma il mito greco della musica rimane Orfeo).

667/660 Alcuni commercianti megaresi molto attivi, sul Mar Nero fondano la citt di Bisanzio come
base per i loro commerci con il Nord-Est europeo che si spinge fino alle foci del Volga.

664 Prima guerra navale di cui si ha memoria: fra i greci di Corcyra e Corinto, per la supremazia
dell'intero territorio ma ottengono pochi risultati pratici.

3
657 - 580 Periodo della Tirannide a Corinto: Cipselo, il primo dei tiranni, rovescia la dinastia dei
Bacchiadi, gli succedono il figlio Periandro (annoverato fra i sette sapienti) e il pronipote Psammetico.

654 (668) - 628 Gli spartani dominano definitivamente con la seconda guerra messenica, vittoriosa a
Parparos, l'intera regione del Peloponneso.

648 - 6 aprile Archiloco di Paro registra un'eclisse di sole; da quel fatto oggi si possono ricostruire tutte
le date precise della storia.

640 Sconfitta dei Messeni

632 Ad Atene Cilone fallisce il tentativo di insediare la tirannide.

630 Poesia, danza e musica fioriscono in Grecia per ogni occasione. Inni per gli dei, Ditirambi, Imeneo,
lo scolio (canto conviviale).

625 Arione e Alcmane deiniscono i sistemi di scale, le strofe e antistrofe creando i cori collettivi. Sar
tutto bruciato e dimenticato, fino a Gregorio Magno (600 d.C.).

624 A Mileto nasce Talete, il primo filosofo greco. Cre la scuola filosofica ionica, la pi antica (fisica,
matematica, astronomia). Con la fama di uno dei "7 sapienti" il primo ricercatore consapevole del
principio di tutte le cose, che attribuisce all'acqua (sbagliando di un solo atomo, visto che H2O).
dal 621 a.C. al 550 a.C.

621 Ad Atene, l'arconte Dracone promulga il suo severo codice di leggi. A Samo, Esopo inizia le sue
favole, Talete il filosofo, calcola, predice un'eclisse solare.

621 Si presume sia nata la poetessa Saffo.

620 Costituzione di Dracone ad Atene.

610 A Mileto nasce Anassimandro. Sua la prima intuizione che la terra un disco al centro dello
spazio-universo.

603 Ad Atene, il giovane Cilone il tentativo di instaurare la tirannia si rivela prematuro.

594 Ad Atene Solone viene eletto arconte con pieni poteri, promuove la "costituzione", volta a limitare
i poteri dell'aristocrazia: i cittadini sono divisi in quattro classi e, in base al reddito viene concesso il
diritto elettorale a partecipare alle assemblee per deliberare le leggi, la pace, la guerra. Delfi non dipende
pi dalla citt portuale, nel golfo di Corinto, di Crisa, nella Focide (al 584).

590 Ad Atene inizia la costruzione dell'Acropoli. L'architetto Byzes, per la prima volta, in un palazzo
impiega nella copertura del tetto una novit: usa le tegole movibili.

582 A Delfi si riorganizzano i giochi delfici (pitici) ogni quattro anni.

580 Intorno a questa data, a Mitilene (Lesbo) si colloca la fioritura dei poeti Alceo e Saffo con veri
"diari" passionali sentimentali con una vera struttura melodica musicale. La raffinata poetessa Saffo di
4
Lesbo scrive a Mitilene "i canti d'amore". 579 Ad Atene la politica guerriera di Solone porta a termine la
guerra di Megara e occupa definitivamente Salamina. In guerra si fa notare il giovane Pisistrato.

566 Ad Atene si istituiscono le feste Panatenaiche

561 Il giovane Pisistrato, figlio di Ippocrate, con i popolari fa un colpo di stato e va ad esercitare il
potere politico assoluto, instaura la tirannide, ma non intesa come crudelt fisica.

561 - 510 Tirannia dei Pisistratidi ad Atene, al padre Pisistrato, morto nel 527, seguono i figli Ipparco,
assassinato nel 514 e Ippia, cacciato da Atene nel 510. In questo periodo si edifica l'Acropoli.

560 - 546 La Ionia assoggettata da Creso, re di Lidia.

560 Dopo la Lidia (nel 701) e Argo (nel 680), anche Atene conia le prime monete che porteranno per
secoli la famosa figura della civetta. A Roma la prima sar solo nel 269 a. C.

555 Ad Atene, Pisistrato viene costretto all'esilio. Sempre ad Atene, nel quartiere del "ceramico", ferve
la produzione di vasi dipinti (a figure nere) e poi cotti in un modo nuovo (orientale).

550 Anacarsi introduce in Grecia (pochi anni dopo anche nel sud Italia) il tornio, l'ancora, i mantici, i
forni di fusione.

550 Nasce la Lega peloponnesiaca, sotto il predominio militare di Sparta (egemonia); costituita dagli
Stati del Peloponneso, a eccezione di Argo, dell'Acaia e di alcune borgate dell'Arcadia. Frutto
dell'accorata diplomazia spartana, comprende Tegea, Mantinea, Corinto, Corinto, Epidauro, Fliunte,
Trezene, Ermione, Megara, Egina, l'Elide e Pellene.
dal 546 a.C. al 500 a.C.

546 Pisistrato fa rientro in Atene e riprende il potere.

546 Anassimandro (scuola di Talete), fa il primo orologio solare (meridiana), scopre l'obliquit dello
zodiaco, e traccia la prima carta geografica del mondo fin allora conosciuto.

546 Inizio del dominio persiano: Ciro il Grande, s'impadronisce del potere e diventa re dei persiani.

540 Ciro il Grande sottomette la Ionia e diventa signore di tutta l'Asia Minore.

540 A Samo, la tirannide di Policrate sostituisce il governo oligarchico dei grandi proprietari terrieri
(geomori), costituendo il periodo di maggiore potenza dell'isola.

540 Democede a Cnido fonda la prima scuola medicina greca di cui si ha notizia. Compare in Grecia
dall'oriente (Cina) la prima lavorazione del pane lievitato.

536 Ad Atene, poeti e scrittori danno vita ad un'intensa attivit culturale e inaugurano per il popolo con
grande successo le prime rappresentazioni teatrali del carro di Tespi.

535 Pisistrato incita i poeti alla redazione di un testo scritto delle storie orali delle gesta "omeriche".

5
527 Ad Atene muore Pisistrato, gli succedono i figli Ippia e Ipparco fino al 514.

520 Sparta con Cleomene I sconfigge Argo

519 Platea e Atene sono alleate contro Tebe

517 Sardi diventa capitale della Satrapia Ionica

514 Ad Atene il tiranno Ipparco viene assassinato da Armodio e Aristogitone, gli succede il fratello
Ippia.

511 Sparta con Cleomene I sconfigge anche il tiranno ateniese Ippia.

510 Ad Atene Clistene, capo della famiglia degli Alcmeonidi, caccia definitivamente il tiranno Ippia.

510 Pitagora il primo greco a rendersi conto che la stella lucente della sera la stessa del mattino, la
chiama "Afrodite" dea dell'amore. L'oracolo di Delfi dichiara l'Acropoli luogo sacro agli Dei: sono
proibite le abitazioni degli umani.

509 - 507 Ad Atene, la riforma di Clistene da avvio alla democrazia, secondo i principi di Solone, con la
partecipazione popolare dei "500" (a sorteggio); ma sar duramente avversata dai nobili.

506 Atene sottomette l'Eubea, Sparta, Beozia e Calcidia.

506 Ad Argo si instaura la democrazia dopo la sconfitta di Cleomene di Sparta.

500 Alcmeone allievo di Pitagora, esegue autopsie su cadaveri, attribuisce al cervello e non al cuore le
funzioni, il controllo dei sensi e il moto, bollato subito d'empiet. Ecateo di Mileto scrive un manuale
di geografia. In Grecia compare la ruota del vasaio.

dal 499 a.C. al 478 a.C.

499 - 493 I popoli della Ionia, istigati da Aristagora tiranno di Mileto, con l'aiuto di Atene ed Eretria, si
ribellano e proclamano l'indipendenza, suscitando vivo risentimento in Dario I re dei persiani. La
guerra inevitabile.

498 Eupalinos di Mgara realizza a Samo una galleria stradale sotto il monte Kastro, lunga 1240 metri.
Teodoro di Samo, usa per primo due strumenti particolari: la livella e la squadra.

495 Ferve l'arte in Grecia; compare la ceramica rossa e domina su tutti il grande artista Eufronio.

494 Battaglia di Lade: Samo defeziona.

494 Distruzione di Mileto, gli abitanti vengono deportati in Mesopotamia

493 Ad Atene arconte Temistocle. Milziade, tiranno di Chersoneso, fugge ad Atene per sottrarsi ai
persiani.

492 Sparta con Cleomene I sconfigge Egina.

6
491 - 490 Scoppia la prima guerra greco-persiana. Dario con flotta-esercito occupa l'Eubea, distrugge
Eretria, sbarca in Attica ma e' respinto a Maratona dagli ateniesi.

490 A Maratona, Milziade al comando di 10.000 ateniesi, aiutato da 1.000 plateesi, sconfigge 25.000
guerrieri persiani, costringendo il generale Dati ad imbarcarsi dopo aver subito pesanti perdite. In
Eubea, i persiani assediano Caristo e bruciano Eretria, deportando la popolazione a Babilonia.

488 Ad Atene, muore Milziade dopo essere stato condannato ad una grossa ammenda per aver subito
una sconfitta.

486 Muore in Egitto re Dario I di Persia, recatosi per domare una rivolta, gli succede il figlio Serse che
ha un unico obiettivo conquistare la Grecia e regnare su un unico grande regno asiatico come re dei re.

484 Il poeta tragico Eschilo consegue la vittoria negli agoni tragici.

482 Ad Atene, ostracismo contro Aristide, oppositore della politica navale di Temistocle.

481 - 479 II guerra persiana contro Serse. Formazione della Lega ellenica tra Sparta e Atene contro i
persiani.

480 Serse, il re dei persiani in vena di riconquista, superati gli stretti, si spinge fino in Tessaglia per
colpire Atene. Il primo esercito composto da ateniesi, spartani e plateesi si schier a sud della Tessaglia
di fronte a quello persiano; un tradimento consent a Serse di aggirare i greci. Al Passo delle Termopili,
dopo una battaglia navale al Capo Artemisio, Leonida con 300 spartani si sacrifica per coprire la ritirata
dei greci. I persiani occupano temporaneamente Atene. Aristide viene richiamato in patria. A Salamina
vittoria navale degli ateniesi, con Temistocle, che si rifanno sui persiani di Serse.

479 I greci, con lo spartano Pausania, sconfiggono le truppe persiane nella battaglia di Platea e la flotta,
ancora con Pausania, a Capo Micale; qui che tramonta per sempre il sogno egemonico dei persiani.
Ad Atene, Cimone, figlio di Milziade, eletto stratego. Operano ad Atene Eufronio (ceramista), il
famoso Polignoto pittore, Erodoto (storico) Fidia (scultore), i filosofi Zenone (dialettica), Empedocle,
Anassagora e muore Eraclito (ionica).

478 A Delo, Aristide organizza la Lega delio-attica per liberare le citt greche dal dominio persiano:
raggruppa Atene, l'Eubea, le Cicladi, e le citt greche della costa traco-macedone e dell'Asia Minore. Il
passaggio dei persiani ad Atene ha lasciato nell'Acropoli la distruzione totale. Ad Atene viene costruito
il porto del Pireo.

dal 477 a.C. al 454 a.C.

477 Cimone scaccia Pausania da Bisanzio.

475 Cimone conquista Eione, ultimo caposaldo dei persiani in Tracia; e stabilisce una cleruchia nell'isola
di Sciro, riportando ad Atene le ossa di Teseo.

472 Ad Atene viene rappresentata la pi antica tragedia che si conosca e unica rimastaci di tutto il teatro
greco con vicende storiche: quella di Eschilo, i Persiani.

471 Ad Atene, Temistocle ostracizzato per iniziativa di Cimone si rifugia ad Argo.

469 Ad Atene nasce Socrate. Leucippo sta gettando le basi della dottrina atomica della materia.
Protagora (scuola sofista) sviluppa il suo acceso razionalismo.
7
468 L'ateniese Cimone, figlio di Milziade, sconfigge definitivamente la flotta persiana all'Eurimedonte,
strappando loro le coste dell'Asia Minore. Prima vittoria del poeta Sofocle negli agoni tragici.

465 - 463 Cimone combatte vittoriosamente contro l'isola di Tasso, conquistando per Atene le miniere
della costa tracica.

465 Ad Argo, Temistocle, accusato dagli spartani di cospirare coi persiani, condannato a morte; andr
peregrinando per diverse localit della Grecia sempre sotto la minaccia dell'estradizione.

464 Temistocle si rifugia presso Artaserse I che lo cre signore di Magnesia al Meandro, Lampsaco e
Miunte. Cimone esce sconfitto dalla battaglia di Drabesco.

464 A Sparta, un catastrofico terremoto decima la citt.

464 - 455 Terza guerra messenica. Gli spartani riescono a reprimere le rivolte degli Arcadi e degli Iloti.

463 Protagora, con l'opera "Sugli Dei " si prende l'accusa di empiet ed esiliato.

461 Ad Atene, Cimone accusato di essere filospartano da Efialte e Pericle, viene ostracizzato.

460 - 429 Governo di Pericle ad Atene, a capo del partito popolare. Apogeo della civilt attica. lui ad
introdurre il compenso di un obolo ai giudici dei tribunali onde evitare corruzioni.

460 Alleanza di Atene con Megara, Sparta si allea con Corinto ed Egina. A Kos, nasce Ippocrate;
fonder la scuola di medicina (dottrina umorale). A lui risalgono "i principi dell'etica professionale
medica".
Ad Abdera nasce Democrito (e con lui la scuola atomistica).

460 - 457 Ad Atene, si costruiscono le mura della citt fino al Pireo

457 Primi scontri tra Sparta e Atene per la supremazia in Beozia. Tebe si allea con Sparta, Atene con
Argo. A Tanagra, Sparta e Corinto sconfiggono Atene, che si rif battendo l'esercito tebano a Enofita in
Beozia.

456 Egina entra nella lega delio-attica

454 Atene, che viene in urto a Corinto e alla Lega peloponnesiaca che faceva capo a Sparta, subisce una
sconfitta durante la spedizione in Egitto che lottava per l'indipendenza dalla Persia.

dal 451 a.C. al 431 a.C.

451 Ad Atene, per opera di Pericle, Cimone viene richiamato in patria, come mediatore di un
armistizio di cinque anni con Sparta.

450 Erodoto scrive la storia delle guerre persiane.

449 Durante l'assedio di Cizio, Cimone muore di malattia. Pericle, assicura la posizione di Atene con la
conclusione della "Pace di Callia" con la Persia, liberando cos le citt greche dell'Egeo. Nasce
Antistene, e con lui la "scuola cinica"; predicher come Socrate "l'uomo deve essere indifferente a
qualunque valore se non alla virt, deve inseguire un ideale ascetico, in assoluto disprezzo delle
convenienze sociali e della stima degli uomini, sia di ogni forma di scienza e delle arti che ritengo inutili
8
e dannose alla perfezione morale". Con lui e quelli che seguiranno, la scienza condannata!

447 - 432 Costruzione del Partenone sotto il governo di Pericle che chiama a se Fidia e i migliori artisti
scultori per la statua di Athena e le sculture delle 32 metope (ora esposte al British Museum), i migliori
architetti per lo stile dei frontoni, per la scenografia e per le altre statue.

447 A Coronea, La Beozia, alleata con gli aristocratici dell'Eubea e della Locride, sconfigge gli ateniesi,
sostenitori dei governi democratici, e si proclama indipendente. Si riorganizza la Lega beotica sotto il
dominio di Tebe: le citt suddivise in 11 distretti. Caduta degli oligarchi. In Eubea scoppiano moti di
rivolta. In Grecia dall'oriente conoscono finalmente il vetro.

446 Secessione da Atene di Megara e della Focide. In Eubea, il partito aristocratico propone
un'insurrezione contro Atene, con l'appoggio di Megara, Sparta e della Beozia; Pericle ristabilisce
l'ordine dopo aver raso al suolo Istiea.

445 Pericle firma la Pace dei Trent'anni fra Atene e Sparta, che riconosce la coesistenza delle due leghe
ateniese e peloponnesiaca. Primo soggiorno in Grecia di Erodoto; considerato il "Padre della Storia" e'
lui a lasciarci molte storie di guerre e preziose panoramiche sui vari popoli visitati.

444 Ad Atene Sofocle rappresenta l'Antigone; un'opera dove per la prima volta ci si pone il problema
del grande conflitto tra la legge morale e la legge politica.

441 - 439 Samo abbandona la Lega delio-attica e subisce una dura punizione da parte di Atene
con Pericle.

438 Euripide presenta l'Alcesti. Anassagora viene bandito per empiet: sostiene che il sole una stella
infuocata e tutti noi siamo sue particelle.

437 Il cretese Diogene d'Apollonia, fa una precisa descrizione sistematica della circolazione sanguigna,
arteriosa-venosa, anticipando quella di Malpighi del 1661.

436 Pericle, per aprirsi la via alla zona metallifera del Pangeo, fonda la colonia di Anfipoli, e costringe
le citt del Ponto Eusino a entrare nella Lega delio-attica.

432 La colonia corinzia di Potidea esce dalla Lega delio-attica, in seguito all'imposizione di Atene di non
ricevere pi gli epidamiurghi dalla madrepatria Corinto.

431 Callia firma la pace con la Persia.

431 Fallita la pace fra Sparta e Atene, nel mese di giugno inizia la guerra del Peloponneso. Atene,
superiore per mare, disponeva del suo vasto impero marittimo e dell'appoggio dei locresi, ozoli,
acarnani, tessali, delle citt di Nafpaktos e Platea; Sparta, superiore per terra, riuniva attorno a s tutto il
Peloponneso, eccetto Argo e l'Acaia, e anche Megara, Corinto, Tebe, i beoti, i focesi e i locresi opunzi.

dal 431 a.C. al 411 a.C.

431 - 404 Guerra del Peloponneso fra Atene (lega delio-attica) e Sparta (lega del Peloponneso). Atene
ne esce sconfitta.

431 - 421 Primo periodo della guerra del Peloponneso detto guerra archidamica, dal re spartano
Archidamo.

9
431 Gli spartani invadono l'Attica, gli abitanti in massa si rifugiano dentro le mura di Atene. Battaglia di
Metone con lo spartano Brasida.

430 Potidea, dopo un assedio di due anni da parte di Atene, costretta ad accogliere una cleruchia.

429 Ad Atene scoppia la peste, muore un terzo della popolazione attica, fra le vittime anche Pericle.

428 Atene punisce Mitilene (Lesbo) per il suo tentativo di defezione, entrando nella Lega
peloponnesiaca. Sofocle rappresenta l'Edipo Re. Aristotele lo prender come modello della perfetta
tragedia greca.

427 Nasce Platone, che dopo essere entrato nel circolo socratico, si dedicher tutta la vita alla filosofia,
lasciandoci poi una sua sterminata produzione.

425 Nella guerra del Peloponneso, a Sfacteria, vittoria degli ateniesi Cleone e Demostene, sugli
spartani.

424 Per liberare le citt calcidiche dalla lega delio-attica, Brasida riorganizza gli spartani, mentre Cleone
organizza gli ateniesi. Battaglia di Megara con lo spartano Brasida. Tucidide dopo la guerra persa, si
esilia e inizia a scrivere la sua opera di 8 volumi quella che sar la maggiore opera storica antica, una
delle pi grandi di ogni tempo.

423 Grande produzione letteraria e teatrale di Aristofane che presenta ad Atene: "Le Nuvole", "Le
Vespe", "Acarnesi", "La Pace", "Gli Uccelli". La prima ha una seria critica verso i sofisti e i socratici.

422 Nella battaglia di Anfipoli, lo spartano Brasida vince e uccide l'ateniese Cleone, ma muore, a sua
volta, per le ferite riportate.

421 Con la "Pace di Nicia" fra Sparta e Atene (che sarebbe dovuta durare 50 anni), si conclude il primo
periodo della guerra del Peloponneso. Euripide presenta "Le Supplici".

418 Riprende la guerra del Peloponneso. Mantinea, prima alleata di Sparta, passa ora con Atene, di
Alcibiade, insieme con Elide, Argo e Corinto, riportando una grave sconfitta.

416 Atto di forza di Atene contro Milos, che si era dichiarata neutrale, ma con tendenze filospartane.

415 - 413 Spedizione di Atene in Sicilia per aiutare Segesta contro Selinunte e Siracusa

413 - 404 La guerra di Decelea l'ultima fase della guerra del Peloponneso, caratterizzata
dall'occupazione di Decelea da parte degli spartani con il re Agide, per suggerimento di Alcibiade, da
dove fecero continue scorrerie in Attica fino alla caduta di Atene.

412 I persiani con denari aiutano Sparta che rinuncia alle citt della Ionia

411 Ad Atene, essendo la democrazia ritenuta la causa principale delle sconfitte ateniesi, con un colpo di
Stato si instaura il governo oligarchico dei "Quattocento Saggi", ma vi sono sommosse e disordini e la
citt sull'orlo di una guerra civile. Alcibiade, riallaccia rapporti con Atene e viene eletto stratego della
flotta di Samo, riportando vittorie presso il promontorio Cinossema, ad Abido, con Trasibulo, in Asia
Minore. In Eubea, una nuova ribellione di Eretria, di Calcide e di Caristo, porta alla formazione della
Lega eubotica, che assume soprattutto importanza economica. Aristofanescrive Lisistrata (le donne di
Atene e Sparta vogliono "pace o sciopero dell'amore").

10
dal 410 a.C. al 391 a.C.

410 Con la battaglia di Cizico, Alcibiade vince, con Teramene e Trasibulo, sulla flotta peloponnesiaca e
occupa Calcedonia e Bisanzio. Ad Atene si restaura il governo democratico. Al pittore Apollodoro si
attribuisce l'invenzione di ombre, chiaroscuri, luminismi, cangiantismi, senso dello spazio nella pittura
fin'ora piatta, senza alcuna prospettiva.

409 Atene conquista Calcedonia.

407 Dopo le vittorie riportate, Alcibiade torna trionfalmente ad Atene per acclamazione popolare,
assumendo il comando delle forze navali contro la coalizione spartano-persiana costituita dal navarca
Lisandro con Ciro il Giovane. Conone, luogotenente di Alcibiade, incaricato dell'assedio di Andro.

406 Con la sconfitta di Antioco, luogotenente di Alcibiade, a Nozio, terminano le speranze degli
ateniesi di tornare a trionfare sui mari; Alcibiade, ritenuto responsabile dell'insuccesso, viene privato di
ogni potere e si ritira esule in Tracia, poi in Frigia, dove viene assassinato dai sicari di Farnabazo, su
istigazione degli spartani. Conone sostituisce Alcibiade al comando della flotta, ma viene bloccato dallo
spartano Callicratida nella baia di Mitilene; poi liberato con la vittoria delle Arginuse, con Teramene e
Trasibulo (come trierarchi). Per non aver raccolto e dato sepoltura ai corpi dei caduti in mare, otto dei
dieci strateghi vincitori furono giustiziati, accusati da Teramene ma con l'astensione di Trasibulo.

405 A Egospotami, la flotta ateniese, con lo stratego Conone, viene sconfitta dal generale spartano
Lisandro, alleato con la Persia. Cimone si rifugia presso Evagora, re di Salamina e di Cipro ed entra al
servizio dei persiani.

404 Dopo la sconfitta di Egospotami, Atene, stretta d'assedio, conquistata dagli spartani che
impongono condizioni durissime instaurando il governo aristocratico dei "Trenta tiranni" (ne fa parte
pure Teramene): termina la guerra del Peloponneso. Le fortificazioni del Pireo e le "Lunghe Mura"
vengono smantellati. Tebe e Corinto propongono che Atene venga rasa al suolo. La Lega delio-attica
viene sciolta. A Potidea viene cacciata la cleruchia ateniese. Samo presa da Lisandro, ma presto
recupera l'indipendenza. Senofonte presenta "Anabasi".

404 - 395 Sparta impone la restaurazione dei governi oligarchici.

403 Trasibulo, che si era rifugiato in Beozia, predispone il ritorno in patria con le armi; occupa File e
Munichia e dopo uno scontro vittorioso in cui cadde Crizia, rientra in Atene, dove, grazie alla
mediazione del re spartano Pausania, restaura un governo democratico sostituendo quello dei "Trenta
tiranni". Muore Tucidide, massimo storico greco.

400 A Sinope nasce Diogene, molto ricco; condurr lo stile di vita "da cani" e diverr l'emblema della
scuola cinica, l'irriverenza verso il mondo degli agi e delle comodit.

399 Ad Atene, Socrate condannato a morte: accusato di corrompere i giovani e di introdurre nuove
divinit. Platone che assiste alle accuse, ci lascer alcuni suoi dialoghi, la biografia, la cronaca del
processo e la sua morte.

396 - 387 Guerra corinzia: Corinto passa dalla parte di Atene, Tebe e Argo, alleate contro Sparta. A
Megara e Corinto si restaura il regime aristocratico.

394 A Coronea, lo spartano Agesilao sconfigge le forze unite di Atene e Tebe. A Cnido, l'ateniese
Conone, comandante della flotta persiana, sconfigge gli spartani di Pisandro.

11
393 Atene si libera dalla dominazione spartana, con l'aiuto di Conone che rientra trionfalmente in citt.

391 Corinto, uscita sconfitta per terra e per mare, durante la guerra corinzia, costretta ad abbattere le
lunghe mura che la uniscono al porto di Lecheo.

dal 387 a.C. al 356 a.C.

387 Platone fonda L'Accademia di Atene e scrive repubblica-fedone-simposio.

386 Pace di Antlcida tra Sparta e la Persia: le citt greche dell'Asia Minore ritornano sotto il dominio
persiano. La Lega beotica viene sciolta.

385 Mantinea costretta da Sparta ad abbattere le mura e a disperdere la popolazione nei villaggi
d'origine. Nasce Eraclide, anche lui "pazzo" che insiste con la teoria eliocentrica.

384 A Stagira nasce Aristotele.

378 Ad Atene, Viene fondata la seconda Lega navale attica. Riprendono le ostilit tra Sparta e Atene.

377 L'Eubea entra nella seconda Lega di Atene.

375 Battaglia di Tegira.

373 La principale citt della Lega achea, Elice, scompare a causa di un cataclisma.

371 Battaglia di Leuttra: il tebano Epaminonda batte gli spartani liberando la Messenia, che costituisce
un proprio stato, e l'Arcadia, che fonda la capitale Megalopoli. Sparta cessa definitivamente di essere
una grande potenza e pone fine al conflitto con Atene. La citt di Mantinea viene ricostruita.

371 - 362 Supremazia tebana su Sparta che intanto si allea con Atene contro Tebe.

370 Eudosso, a Cnido, fonda una sua scuola cosmologica; definisce esattamente l'anno solare ( in uso
l'anno lunare) di 365 gg e 6 ore (ma inutile, anche a Roma sar adottato solo nel 45 a. C.

368 Il futuro re di Macedonia, Filippo II, inviato a Tebe come ostaggio, dove assorbe la cultura greca
e fa conoscenza delle innovazioni militari di Epaminonda.

365 Samo riconquistata da Atene. Nasce Pirrone che dar vita ad una scuola filosofica a indirizzo
scettico: una ricerca della felicit attraverso una programmatica rinuncia alla conoscenza.

364 A Cinocefale, in Tessaglia, il tebano Pelopida vince Alessandro, tiranno di Fere, ma muore
combattendo.

362 Nel Peloponeso battaglia decisiva a Mantinea dove gli eserciti tebani battono spartani e ateniesi, ma
per la morte in battaglia di Epaminonda viene segnata la fine dell'egemonia tebana.

361 A Potidea viene ristabilita la cleruchia ateniese.

359 Mentre a Mantinea i tebani, sconfiggono gli spartani e ateniesi, Filippo II diventa reggente di
Macedonia. Ad Atene opera lo scultore Prassitele, uno dei pi grandi dell'antichit.

359 - 336 Regno di Filippo II re in Macedonia.


12
357 - 346 Guerra sociale (Chio, Coo, Bisanzio, Rodi) contro Atene; interviene Filippo II, alleato di
Atene, che con abili colpi di mano, s'impadronisce della Tracia e conquista il suo primo sbocco sul
mare ad Anfipoli.

356 A Filippo II e Olimpiade sua moglie nasce il figlio Alessandro mentre impegnato a conquistare
Pidna (Salonicco) e Potidea, che provoca un'accesa ostilit ateniese.

dal 354 a.C. al 335 a.C.

354 La citt di Coronea, viene presa due volte dai focesi durante la guerra sacra.

353 Filippo II il Macedone, proseguendo verso la Grecia, con il pretesto della terza guerra sacra occupa
la Focide appoggiata da Atene e Sparta e conquista Pidna e Potidea, che viene ceduta a Olinto ed
espulsa definitivamente la cleruchia ateniese.

352 Filippo II penetra in Grecia, dopo aver esteso la sua influenza sulla Tessaglia, avanza fino alle
Termopoli. Toglie ai traci le miniere d'oro del monte Pangeo che gli permetteranno di coniare i celebri
filippi macedoni.

351 Ad Atene, fra i pochi oppositori ai piani ambiziosi del re macedone, troviamo l'oratore Demostene
e la sua Prima Filippica.

350 Aristotele si stabilisce a Mitilene (Lesbo) e scrive le sue pi importanti opere di biologia, zoologia,
astronomia, fisiologia, grammatica, economia, politica, anatomia, scienza.

349 Demostene, con le tre Olintiache, propugna la necessit di soccorrere Olinto, assediata da Filippo.

348 Filippo II conquista la penisola calcidica, Potidea, Metone, Stagira e Olinto. Ad Atene muore
Platone.

346 Filippo di Macedonia, con la pace di Filocrate, dove sono riconosciute le conquiste macedoni in
Tracia, conquista la fiducia degli ateniesi che vedono in lui un potente alleato per liberarsi dei nemici
persiani.

343 Demostene pronuncia la Seconda Filippica, denunciando le mire espansionistiche in Grecia del re
macedone Filippo.

342 Aristotele dopo aver soggiornato a Mitilene (Lesbo), chiamato da Filippo diventa precettore di
Alessandro Magno a Pella.

341 Demostene, nella Terza Filippica, sostiene il buon diritto di Atene di intervenire con una flotta nel
Chersoneso e smaschera la subdola politica di Filippo di Macedonia.

340 I Macedoni avanzano fino a Perinto e Bisanzio. Epicuro nasce a Samo, fonder ad Atene la sua
scuola; perseguimento della felicit individuale dell'uomo intesa come una serenit interiore, senza
eccessi d'ambizione. La filosofia di Epicuro bollata sempre come empia, perch edonistica. (il piacere)
era mirata invece (senza rinunciare a nulla) a un uso equilibrato e ragionevole dei propri "beni".

339 Nella Grecia Centrale, nuova guerra sacra contro Anfissa, scatenata dal partito filomacedone.
Filippo II, con la complicit dei focesi, occupa la fortezza di Elatea che domina l'accesso alla Beozia.

13
338 Filippo II di Macedonia sconfigge nella battaglia di Cheronea le truppe della Lega panellenica
(ateniesi, tebani e beoti tutti uniti), impossessandosi definitivamente dell''Eubea e del Chersoneso. la
fine dell'indipendenza greca.

337 A Corinto si svolge il congresso che nomina Filippo II capo della confederazione ellenica Lega
Corinzia.

336 A Palatitsia, Filippo II di Macedonia viene assassinato durante le nozze di Alessandro I che diventa
re (istruito da Aristotele). 336 - 323 Regno di Alessandro Magno

335 A Corinto si svolge un altro congresso che rinnova ad Alessandro gli stessi poteri conferiti a
Filippo II. Un tentativo di rivolta cost a Tebe la distruzione totale da parte di Alessandro, gli abitanti
sono ridotti in schiavit. Aristotele fonda ad Atene la scuola del Liceo (o peripatetica, per l'usanza di
parlare e passeggiare).

dal 334 a.C. al 322 a.C.

334 Alessandro Magno inizia la guerra contro la Persia, alleandosi con i greci. Vittoria di Granico. Alla
partenza per l'Asia, Alessandro affida la Macedonia e la Grecia ad Antipatro.

333 A Isso, Alessandro Magno sconfigge Dario III ultimo re di Persia e d inizio alla sua decennale
campagna in Asia con una marcia di conquista sempre vittoriosa.

332 Alessandro conquista Tiro.

331 Altra sconfitta di Dario III ad Arbela. Alessandro sbaraglia ogni esercito, conquista l'Egitto, spazza
via i persiani, rifiuta ogni pace fatta di compromessi, e prosegue vittorioso su Babilonia, Persepoli.
Fonda la citt di Alessandria in Egitto.

330 Aristotele scrive "Fisica", un testo in 8 volumi, che scomparir dalla circolazione per 1000 anni,
(riapparir in arabo all'universit di Parigi nel XII sec., e sar per 3 volte bruciato in sommosse cruente).
Alessandro Magno ha il progetto di unificazione dell'immenso impero, promuove matrimoni misti
(30.000 greci con donne persiane di natali nobili) con lo scopo di fondere etnicamente i popoli, creare
un mondo nuovo senza confini.

327 Alessandro Magno, con l'intento di fondere i popoli, sposa Rossane, figlia di Ossiarte satrapo di
Battriana.

327 - 325 Alessandro, attraverso deserti, foreste e montagne si spinge in oriente fino alle rive dell'Indo.
Fonda citt e regni. Ha sempre con se uno stuolo di tecnici, di scienziati, di storici.

326 Alessandro Magno conquista il Punjab. La citt di Neapolis, si allea a Roma, mantenendo la sua
autonomia di citt greca per usi e lingua.

324 Demostene implicato nello scandalo di Arpalo, per aver favorito la fuga del disonesto tesoriere di
Alessandro; condannato a pagare 50 talenti, viene imprigionato perch non dispone tale somma; evade
e si rifugia ad Egina e poi a Trezene. Alessandro Magno incoraggia i macedoni a sposare donne
persiane e sposa egli stesso Statira, figlia di Dario e poi Parisatide, figlia di Ochos.

323 - 13 giugno. Dopo aver conquistato Grecia, Egitto, l'oriente fino all'Indo (ai confini della Cina) col
sogno di "unificare" tutte le razze del mondo in un solo regno, a Babilonia, Alessandro muore
miseramente (di febbre) a soli 33 anni.
14
323 La data della morte di Alessandro diventer convenzionale per gli storici per la suddivisione della
storia della cultura definita dell'et classica e ellenistica. Grandi contrasti seguono per la successione e
suddivisione dell'immenso impero dove con vari compromessi si arriver poi all'istituzione dei diadochi.
Demostene rientra trionfalmente ad Atene per riprendere la lotta. Le citt greche si ribellano alla
Macedonia e iniziano la guerra lamiaca.

323 - 301 I Diadochi (generali di Alessandro Magno) lottano per la divisione dell'impero.

323 - 322 Guerra lamiaca, condotta da atenisi e spartani uniti a fianco di Argo, Elide e Messene, con il
sostegno anche dei Tolomei d'Egitto, per sottrarsi alla dominazione macedone.

322 Tutte le speranze degli ateniesi di sottrarsi alla dominazione macedone, vengono troncate nella
battaglia di Crannone, dove il vincitore Antipatro impone la consegna dei promotori dell'insurrezione,
tra essi vi Demostene, che fugge nell'isola di Kalauria (Poros) dove, sorpreso dai sicari macedoni nel
santuario di Poseidone, si uccide col veleno che portava nello stilo. Ancora una volta Atene perde l'isola
di Samo. A Calcide muore Aristotele e lascia a Teofrasto la scuola che aveva fondato nel 335 ad Atene
vicino al tempio di Apollo Liceo.

dal 320 a.C. al 286 a.C.

320 Pitea, geografo grande navigatore, (scopre l'Inghilterra) redige un trattato sulle maree, vien bollato
di empiet, "sono gli dei che controllano i mari, non la luna e le sue fasi". Lo deridono.

318 Viene rovesciato il governo oligarchico di Atene. Cassandro controlla Macedonia e Grecia.

317 - 307 Ad Atene, Demetrio Falereo signore della citt, posto da Cassandro a capo del governo
macedone.

316 Potidea, distrutta durante la guerra olintiaca, viene rifondata da Cassandro con il nome di
Cassandria.

307 Ad Atene, Demetrio Poliorcete caccia Demetrio Falereo, reggente di Cassandro, e restaura il
governo democratico, ricevendo in cambio onori divini.

306 Nelle acque di Salamina, a Cipro, Demetrio Poliorcete riporta una grande vittoria navale su
Tolomeo, per cui assunse con il padre, Antigono Monoftalmo, il titolo di re. Ad Atene, Epicuro fonda
il Giardino.

305 Assedio di Rodi da parte di Demetrio, che gli procura il soprannome di Poliorketes, assediatore di
citt; non se ne impadronisce ma ottiene un atteggiamento neutrale nella lotta tra i successori di
Alessandro. Aristarco scrive "la grandezza e la distanza del sole e della luna" dove scientificamente
spiega la teoria eliocentrica, ma anche l'ultimo a farlo, non si scriver'' pi nulla fino al 1600 con
Galileo.

303 Demetrio I Poliorcete, si volge di nuovo contro Cassandro sconfiggendolo presso le Termopili,
liberando la Grecia dal dominio macedone.

302 Demetrio I Poliorcete ricostituisce la Lega di Corinto e assume il comando delle forze militari.

301 Nella Battaglia di Ipso in Frigia, muore il grande Antigono per opera dei Diadochi Seleuco,
Lisimaco, Cassandro e Tolomeo; i possessi del figlio Demetrio I si riducono in un piccolo numero di
15
piazzeforti in Asia e in Grecia (Efeso, Mileto, Corinto). Ha termine in Macedonia il periodo dei
Diadochi. Ctesibio costruisce l'organo musicale ad aria e canne, usato in Grecia fino al 450 d.C. ma sar
proibito dalla chiesa; uno lo ricever nel 757 d.C. Pipino alla corte di Francia; poi si user proprio in
chiesa.

300 Si afferma in Grecia la Lega etolica. I cinesi, dagli astronomi egizi-babilonesi (sinergie promosse da
Alessandro!), scoprono le ore, l'anno solare e lunare: lo dividono in 365,25 e in 29,53085 giorni. I
babilonesi formulano il concetto di zero.

297 Alla morte di Cassandro Demetrio I si impadronisce della Macedonia

294 Demetrio I, alleatosi con Seleuco cui diede in moglie la figlia Stratonice, dopo essersi impadronito
di nuovo di Atene, penetra in Macedonia, dilaniata da contrasti dinastici e si fa proclamare re.

290 Ad Alessandria viene costituita la grande biblioteca con 1.000.000 di opere. Primo bibliotecario
Zenodoto, poi Euclide; e vi studier anche Archimede e molti altri. Euclide presenta "Elementi di
geometria".

289 In Macedonia Demetrio I Poliorcete lascia il regno al figlio Antigono I Gonata, per recarsi in Asia,
con l'intenzione di riprendere il piano egemonico del padre.

286 La campagna in Asia di Demetrio Poliorcete, resa difficile dai soldati stanchi ed ammalati e si
deve arrendere a Seleuco, che intanto si era schierato contro vista la sua crescente potenza, e lo relega in
una specie di libera prigionia fino alla morte.

dal 285 a.C. al 227 a.C.

285 Euclide dirige la bibioteca di Alessandria e scrive "elementi di geometria". La biblioteca fu bruciata
poi dai romani nel 45 a.C.

283 Muore ad Apamea, Demetrio I Poliorcete e il suo sogno di ricostruire l'Impero di Alessandro
Magno.

281 Si ricostituisce la Lega achea, ma avr una vera e propria importanza nel 251, grazie all'abilit di
Arato di Sicione che si opporr all'adesione macedone. Ad essa confluiranno anche varie citt doriche e
gli arcadi, tra cui Corinto e Megara. In seguito si alleer con i macedoni contro Sparta.

280 Sostrato di Cnido sull'isoletta di Paro (Faro) costruisce la sua prima lanterna per navi.

277 Antigono I Gonata, figlio di Demetrio I Poliorcete diventa re effettivamente, dopo essersi
impadronito con la forza della Macedonia, precipitata nell'anarchia in seguito alle lotte fra Demetrio e
Pirro.

275 Eratostene misura meridiano terrestre (sbaglia solo del 2%) quindi certo della sfericit della terra;
ma nell'anno 1531 d.C. tale tesi considerata ancora una infame eresia!

272 Ad Argo viene ucciso Pirro, re dell'Epiro.

267 - 262 Antigono Gonata di Macedonia, figlio di Demetrio, doma la rivolta di Atene e Sparta nella
cosiddetta guerra cremonidea.

265 A Corinto, il re Areo si oppone al disegno egemonico del macedone Antigono Gonata e viene
16
ucciso.

262 A Megalopoli, il re Acrotato si oppone al disegno egemonico del macedone Antigono Gonata e
viene ucciso.

262 - 229 Atene sottoposta nuovamente all'egemonia macedone, non aderisce alla Lega Achea, ma si
avvicina ai Tolomei d'Egitto e agli Attalidi di Pergamo.

260 Apollonio al Pergamo scrive le leggi geometriche generali; sono suoi i termini ellisse - parabole -
iperbole.

250 Eratostene calcola la circonferenza della terra.

244 - 241 A Sparta, tentativo di riforme da parte di Agide IV.

244 Corinto subisce un assedio ad opera di Antigono Gonata, re di Macedonia, ma viene salvata da
Arato, capo della Lega Achea che occup l'Acrocorinto.

235 - 222 A Sparta, tentativo di riforme da parte di Cleomene III.

229 Sparta con Cleomene III muove guerra alla Lega Achea.

228 Dopo la guerra demetriaca, la Lega achea, espulsi i macedoni, abbraccia tutto il Peloponneso,
eccetto Sparta, Messene e l'Elide. I romani per la prima volta invitati ai giochi in Grecia scoprono sul
posto la civilt di Atene. Sono ammessi anche ai misteri eleusini. Baster quindi ora un pretesto... per
allungare la mano.

227 E in Grecia il pretesto ci sar presto. Gli spartani con i mercenari muovono guerra alla lega achea e
attuano un colpo di stato con una serie di riforme poco tollerate.

dal 226 a.C. al 166 a.C.

226 Sparta ricostituisce la Lega peloponnesiaca e la Lega achea comincia a declinare; Arato subisce una
sconfitta a Megalopoli. La Sardegna, la Corsica, la Sicilia vengono organizzate come province romane e
assegnate appunto a quattro pretori che d'ora in avanti verranno eletti a Roma.

224 Intanto in Grecia con i macedoni di Antigono II Dosone, si costituisce una lega ellenica con
l'intento di inglobare la Lega achea e portare aiuto contro gli spartani.

223 La Lega achea, insieme al macedone Antigono Dosone, conquistano e distruggono Mantinea.
Sparta riporta le vittorie di Argo e Corinto contro la Lega achea.

222 A Sellasia, Antigono Dosone, re di Macedonia alleato degli achei, sconfigge il re di Sparta
Cleomene III e ormai domina quasi su tutta la Grecia.

221 - 179 Filippo V re di Macedonia.

220 - 217 Guerra delle due leghe.

212 - 205 I guerra macedonica: Filippo V e la Lega achea contro i romani alleati con Sparta e la Lega
etolica.

17
207 Nei pressi di Mantinea, si svolge la battaglia che vede vincitore l'esercito della Lega achea,
comandato da Filopemene su quello spartano guidato da Macanida, che muore sul campo. Plauto
presenta "L'Asinaria".

205 Pace di Fenice tra Filippo V di Macedonia e Roma.

200 In Grecia, appare nelle costruzioni l'uso dell'arco. In egitto si redige la "stele di rosetta " trilingue;
sar fondamentale in seguito per decifrare i geroglifici.

200 - 197 II guerra macedonica.

197 A Cinocefale in Tessaglia, Filippo V di Macedonia sconfitto da romani, con Flaminio, e ateniesi.
Finisce la II guerra macedonica: libert della Grecia.

196 A Corinto i romani, vincono in Grecia. Flaminino, durante i giochi istmici, proclama la stessa
completamente indipendente.

195 Forti esportazioni a Roma di opere d'arte dalla Grecia, che per con l'avvento del cristianesimo
saranno quasi tutte distrutte (le accuse saranno: che sono idoli di pietra, delle espressioni pagane).

191 L'Eubea passa ai romani.

190 Scipione, dopo l'Africa, parte determinato per l'Asia contro il siriano Antioco II, che va a
sbaragliare a Magnesia e apre trattative di pace con i romani. Viene organizzata la famosa biblioteca di
Pergamo.

188 Pitocrito scolpisce la Nike di Samotracia.

179 - 168 Perseo, figlio di Filippo V di Macedonia, riprende il rafforzamento della potenza macedone.

172 - 168 III guerra macedonica.

168 Nella battaglia di Pidna, Perseo, figlio di Filippo V, viene sconfitto dai romani: ha fine la monarchia
macedone che viene divisa in quattro repubbliche democratiche indipendenti.

166 Come bottino di guerra preso a Perseo in Macedonia c' una grande biblioteca e a Roma si istituisce
la prima biblioteca con testi originali greci, persiani, indiani, egiziani.

dal 148 a.C. al 393 d.C.

148 In Macedonia una rivolta antiromana fallisce: la regione diviene provincia romana.

148 - 146 A Corinto, la Lega Achea si ribella ai romani; dopo la battaglia di Leucopetra, L. Mummio
conquista la citt che viene saccheggiata e incendiata. La Grecia annessa a Roma come provincia di
Macedonia.

143 Da distruzioni e battaglie in Grecia e Macedonia i romani si portano a casa immense quantit di
opere d'arte che andranno ad abbellire Roma. (Teodosio le boller poi pagane).

140 Il regno indogreco della Battriana viene invaso dai saci, una popolazione nomade indoeuropea.

130 Ipparco di Nicea scopre la processione degli equinozi.


18
100 In Grecia, compaiono i primi frantoi mossi da una ruota idraulica, e viene anche inventata la pressa
a vite per la spremitura dell'uva e delle olive (molto simile alle attuali).

88 Atene si ribella a Roma e si allea a Mitriade VI.

86 A Roma, Silla riparte per la Grecia, assedia Atene che verr duramente saccheggiata, Roma vuole
destituirlo per lo scempio fatto e invia Flacco che fa il doppio gioco.

86 Silla sconfigge gli eserciti di Mitriade in Macedonia.

85 Con la pace di Delo termina la guerra mitriadica.

55 I daci tentano di espandersi in Grecia.

48 A Farsalo, in Epiro, Cesare sconfigge definitivamente Pompeo.

42 In Tracia, a Filippi, Antonio e Ottaviano sconfiggono i cesaricidi.

27 Augusto costituisce la Grecia come provincia a s stante col nome di provincia d'Acaia

393 d.C. Ultimi giochi olimpici

19
Nome Date

Ciro il
560530 a.C.
Grande

Il regno di Persia dal suo fondatore a Dario III (verr


Cambise II 530522 a.C. successivamente conquistato da Alessandro Magno).
Viene denominato Impero achemenide.
Smerdi 522 a.C. Alessandro Magno, Regno di Macedonia Impero
seleucide

Dario I 522486 a.C.

Serse I 486465 a.C.

Artaserse I 465424 a.C.

424 a.C. (45


Serse II
giorni)

Sogdiano 424423 a.C.

Dario II 423405 a.C.

Artaserse II 405358 a.C.

Artaserse
358338 a.C.
III

Artaserse
338336 a.C.
IV

Dario III 336330 a.C.

20
Re di Macedonia

Dinastia argeade

Perdicca I, vissuto nella prima met del VII secolo a.C. estese la sua signoria fino al monte
Olimpo e diede stabile assetto allo stato, con capitale Ege.
Argeo I
Filippo I
Aeropo I, re nella prima met del VI secolo a.C.
Alceta I
Aminta I di Macedonia, sotto il quale la Macedonia divenne stato vassallo della Persia.
Alessandro I di Macedonia (494 a.C. - 454 a.C.), detto Filelleno, durante la spedizione
di Serse agli inizi del V secolo a.C. appoggi i Greci, pur combattendo sotto i Persiani. Fu
ammesso ai Giochi olimpici e venne in contrasto con Atene per il possesso della regione
del Pangeo.
Alceta II (454 a.C. - 448 a.C.)
Perdicca II continu le ostilit contro gli Ateniesi, che avevano fondato in Tracia la colonia
di Anfipoli, tagliando le comunicazioni tra il suo regno e il Mar di Marmara.
Archelao I di Macedonia (413 - 399 a.C.) consolid l'esercito e le comunicazioni e spost la
capitale da Ege a Pella, che presto divenne un centro di cultura greca.
Dopo la morte di Achelao, durante i primi anni del IV secolo a.C. la successione al trono fu
turbata da usurpazioni e rapidi mutamenti: regnarono Oreste, Aeropo II, Pausania, Aminta II.
Aminta III (392 - 370 a.C.) fu alleato di Sparta.
Alessandro II (370 - 368 a.C.), figlio maggiore di Aminta III, fu assassinato dal cognato
Tolomeo.
Tolomeo di Aloro (368 a.C. -365 a.C.), cognato di Alessandro II, fu reggente per tre anni
detenendo di fatto il potere.
Perdicca III (368 - 360 a.C.), secondo figlio di Aminta III, per i primi tre anni sotto la reggenza
di Tolomeo, che aveva stretto alleanza con Tebe. Il re si liber poi del reggente cercando
inizialmente la protezione di Atene.
Aminta IV (356 a.C.), il figlio di Perdicca III, poi spodestato da Filippo II
Filippo II, terzo figlio di Aminta III, alla morte del fratello Perdicca III nel 360 a.C., assume il
potere come tutore del nipote Aminta. Solo a partire dal 356 o 354 a.C.) viene riconosciuto re.
Viene assassinato nel 336 a.C. Riorganizza lo stato e l'esercito ed intervenendo nelle lotte tra le
citt greche riesce ad imporre su di esse l'egemonia macedone. Alla sua morte stava preparando
la lotta contro l'impero persiano.
Alessandro III (Alessandro Magno, 336 - 323 a.C.). In dodici anni le sue conquiste si spingeranno
fino all'India settentrionale.
Filippo III, fratellastro di Alessandro Magno, sale al trono con il nipote minorenne nel 323 a.C.
e viene fatto uccidere dalla vedova di Filippo II nel 317 a.C.
Alessandro IV, regna sotto tutela dal 323 a.C. al 309 a.C. quando venne ucciso da Cassandro I,
sposo di Tessalonica di Macedonia, sorellastra di Alessandro Magno.

Dinastia antipatride

Cassandro I, re di Macedonia dal 302 al 297 a.C.


Filippo IV, re nel 297
Alessandro V, re nel 297-294 a.C.
Antipatro II, re nel 296-294 a.C.

21
Dinastia antigonide

Demetrio I 294 a.C. - 288 a.C.

Non dinastici

Lisimaco 288 a.C. - 281 a.C., fino al 285 a.C. in co-reggenza con Pirro
Pirro 288 a.C. - 285 a.C., fino al 285 a.C. in co-reggenza con Lisimaco

Dinastia tolemaica

Tolomeo Cerauno 281 a.C. - 279 a.C.


Meleagro 279 a.C.

Restaurazione dinastia antipatride

Antipatro Etesia 279 a.C.


Sostene, nel 279-277 a.C.

Restaurazione dinastia antigonide

Antigono II (Gonata)276 a.C. - 239 a.C., usurpato da Pirro nel biennio 274 a.C. - 273 a.C.
Demetrio II 239 a.C. - 229 a.C.
Antigono III (Dosone) 229 a.C. - 221 a.C.
Filippo V 221 a.C. - 179 a.C.
Perseo 179 a.C. - 167 a.C.

Non dinastici

Filippo VI, il suo vero nome Andrisco, un avventuriero che fingendosi figlio di Perseo, riusc
a ribellarsi al giogo romano proclamandosi re di Macedonia. La sua ribellione si data al biennio
tra il 149 a.C. - 148 a.C.

22
Re di Sparta

Dinastia agade

Euristene c.1102? - c.1059 a.C.?


Agide I c.1059? - c.1058 a.C.?
Echestrato c.1058? - c.1024 a.C.?
Labota c.1024? - c.987 a.C.?
Dorisso c.987 a.C.? - c.958 a.C.?
Agesilao I c.958 a.C.? - c.914 a.C.?
Archelao c.914 a.C.? - c.854 a.C.?
Teleclo c.854 a.C.? - c.814 a.C.?
Alcamene c.814? - c.777 a.C.?
Polidoro c.685? - c.665 a.C.?
Euricrate c.665 - c.640 a.C.
Anassandro c.640 - c.615 a.C.
Euricratide c.615 - c.590 a.C.
Leonte c.590 - 560 a.C.
Anassandrida II c.560 - c.520 a.C.
Cleomene I c.520 - c.488 a.C.
Leonida I c.488 - 480 a.C.
Plistarco 480 - c.459 a.C.
Plistoanatte c.459 - 445 a.C. (prima reggenza)
Pausania 445 - 426 a.C. (prima reggenza)
Plistoanatte c.426 - 408 a.C. (seconda reggenza)
Pausania 408 - 395 a.C. (seconda reggenza)
Agesipoli I 394 - 380 a.C.
Cleombroto I 380 - 371 a.C.
Agesipoli II 371 - 370 a.C.
Cleomene II 370 - 309 a.C.
Areo I 309 - 265 a.C.
Acrotato 265 - 262 a.C.
Areo II 262 - 254 a.C.
Leonida II 254 - 242 a.C. (prima reggenza)
Cleombroto II 242 - 241 a.C.
Leonida II 241 - 235 a.C. (seconda reggenza)
Cleomene III 235 - 222 a.C.

Dinastia euripontide

Procle
Soo
Euriponte
Pritani
Polidette
Eunomo
Carilao
Nicandro c.750 a.C.? - 720 a.C.?

23
Teopompo c.720? - c.675 a.C.?
(Anassandrida I c.675 - c.645 a.C.) ?
Zeussidamo c.645 - c.625 a.C.
Anassidamo c.625 - c.600 a.C.
Archidamo I c.600 - c.575 a.C.
Agasicle c.575 - c.550 a.C.
Aristone c.550 - c.515 a.C.
Demarato c.515 - c.479 a.C.?
Leotichida c.491 - 469 a.C.
Archidamo II 469 - 427 a.C.
Agide II 427 - 401/400 a.C.
Agesilao II 401/400 - 360 a.C.
Archidamo III 360 - 338 a.C.
Agide III 338 - 331 a.C.
Eudamida I 331 - c.305 a.C.
Archidamo IV c.305 - c.275 a.C.
Eudamida II c.275 - c.245 a.C.
Agide IV c.245 - 241 a.C.
Eudamida III 241 - 228 a.C.
Archidamo V 228 - 227 a.C.
Euclida 227 - 221 a.C. (Euclida era in realt un Agiade - suo fratello Cleomene III depose il
cosovrano euripontide e ne diede i poteri a Euclida)

Dopo Sellasia
In seguito alla sconfitta di Cleomene III nella battaglia di Sellasia per mano di Antigono III
Dosone di Macedonia, e dei suoi alleati della Lega achea, il sistema di governo spartano cominci a
collassare. A Sparta regn la repubblica dal 221 al 219 a.C.

Agesipoli III (Agiade) 219 - 215 a.C. - l'ultimo re agiade di Sparta.


Licurgo (Euripontide) 219 - 210 a.C.
Macanida (tiranno) 210 - 207 a.C.
Pelope (Euripontide) 210 - 206 a.C. - l'ultimo re delle dinastie storiche, antagonista di Macanida.
Nabide (usurpatore Europontide) 208 - 192 a.C.
Laconico - ultimo re di Sparta: alla morte di Nabide regn per pochissimo tempo nel 192 a.C.
La Lega achea assorb Sparta nel 192 a.C., quarantasei anni prima della trasformazione della Grecia
in provincia romana, col nome di Acaia.

24
25
26