You are on page 1of 5

CALCOLO ENERGIA RINNOVABILE PER POMPE DI CALORE

Energia rinnovabile da pompe di calore

Abbiamo gi avuto modo di parlare della Direttiva 28/2009/CE (RES) e del relativo decreto di
recepimento da parte dellItalia (DL 28/2011). Essi definiscono come rinnovabile, tra le altre,
lenergia termica contenuta nellaria, nel terreno e nellacqua presente sopra e sotto la
superficie terrestre.

In particolare si definisce energia aerotermica lenergia rinnovabile contenuta nellaria


atmosferica e prelevata da una pompa di calore caratterizzata da un coefficiente di prestazione
GUE o COP sufficientemente elevato. Lenergia rinnovabile nel caso dellaria di derivazione
solare essendo scaldata indirettamente dalla crosta terrestre che a sua volta scaldata dal
sole.

Si definisce energia geotermica lenergia rinnovabile contenuta nel sottosuolo, sia nelle rocce
secche che in quelle sature dacqua. Quindi si definisce geotermica lenergia prelevata da una
pompa di calore abbinata ad un sistema di sonde geotermiche ad anello chiuso, come anche
ad uno scambiatore di calore abbinato ad un sistema di estrazione di acqua di falda. Lenergia
rinnovabile nel caso del terreno profondo dovuta in massima parte al flusso geotermico
generato nel mantello terrestre ed alla capacit delle rocce di immagazzinare il calore generato
in profondit. Lenergia rinnovabile nel caso del terreno superficiale e delle acque di falda
sfruttate a fini energetici dovuta principalmente allirraggiamento solare che riscalda gli strati
superficiali della crosta terrestre.

Si definisce energia idrotermica lenergia rinnovabile contenuta in tutti gli acquiferi superficiali,
siano essi fiumi, laghi, mari o bacini artificiali sufficientemente grandi per poter essere sfruttati.
Lenergia rinnovabile in questa casistica torna ad essere indirettamente solare grazie agli
apporti dovuti allirraggiamento diretto sulla superficie degli acquiferi.

Condizioni per laccettazione della rinnovabilit dellenergia

Come gi accennato, lenergia termica contenuta nellaria, nel terreno o nelle acque superficiali
si pu definire rinnovabile a patto che lefficienza con cui viene estratta sia sufficientemente
elevata da renderne vantaggioso lo sfruttamento. Si ritiene vantaggioso lo sfruttamento delle
fonti rinnovabili aerotermiche, geotermiche e idrotermiche quando il consumo di combustibili
fossili mantenuto a bassi livelli, pertanto diventa necessario verificare i consumi di energia
primaria delle diverse tipologie di pompe di calore, siano esse azionate da combustibile
gassoso oppure da energia elettrica.

La sotto riportata equazione consente la verifica dellammissibilit delle pompe di calore come
sistemi in grado di sfruttare energia rinnovabile aerotermica, geotermica o idrotermica.

1,15
SPFMin (1)

Il termine SPF nella presente formula, come anche nelle successive, identifica il coefficiente di
prestazione medio stagionale della pompa di calore, di fatto un GUE o un COP medio
stagionale. Il termine identifica invece il rendimento di trasformazione da energia primaria a
NOTE:
Attenersi sempre alle normative locali o nazionali in vigore per lo specifico caso in esame.
Nellottica del miglioramento continuo che da sempre guida la filosofia aziendale ogni contributo o suggerimento volto al miglioramento di questo
documento benvenuto e pu essere indirizzato ai nostri specialisti.
I presenti contenuti hanno carattere di indicazione tecnica. Non sono quindi da intendersi quali indicazioni esecutive e in nessun caso Robur
S.p.A. potr essere responsabile qualora queste indicazioni siano adottate senza il previo parere favorevole di un progettista abilitato, su cui
ricade per legge la responsabilit delle scelte progettuali.
energia elettrica. Il valore 1,15 un coefficiente stabilito dalla Direttiva Europea. Il rendimento
definito annualmente da Eurostat e attualmente vale 0,40.

Ne risulta un valore minimo dellSPF che, con gli attuali valori di , risulta:

SPFMin 1,15 per pompe di calore a gas

SPFMin 2,875 per pompe di calore elettriche

Da notare che il valore di SPF pari a 2,875 pu essere agevole da raggiungere per unit
geotermiche o idrotermiche, ma risulta molto pi arduo da ottenere per unit aerotermiche,
specie se applicate in regimi rigidi o con richiesta di alte temperature.

Per il calcolo dellSPF la normativa citata propone la seguente relazione:

E PdC
SPFPdC (2)
Eass
dove SPFPdC il coefficiente di prestazione medio stagionale della pompa di calore; EPdC
lenergia termica resa disponibile dalla pompa di calore durante una stagione; Eass in
generale lenergia spesa per consentire il funzionamento della pompa di calore durante una
stagione. Per le pompe di calore azionate elettricamente lSPF sempre riferito al consumo di
energia Eass elettrica, mentre per le pompe di calore ad assorbimento e a motore endotermico il
consumo di energia Eass riferito ai consumi primari della macchina. Pertanto per le pompe di
calore a gas vale la seguente relazione:
E elet
E ass E gas (3)

dove Egas lenergia dovuta al consumo di gas combustibile mentre Eelet lenergia elettrica
consumata dallunit e dai suoi ausiliari montati a bordo, mentre identifica come in
precedenza il rendimento di trasformazione da energia primaria a energia elettrica.

Si pu ulteriormente definire il rapporto di energia primaria stagionale REPS, definito come il


rapporto tra lenergia termica resa dalla pompa di calore e lenergia primaria complessivamente
spesa dalla stessa per il suo funzionamento.
Per le pompe di calore elettriche vale la seguente relazione:
REPs SPFPdC (4)

Per le pompe di calore a gas (ad assorbimento o a motore endotermico) vale la seguente
relazione:
REPs SPFPdC (5)

Calcolo della quantit di energia rinnovabile da pompa di calore

Per il calcolo effettivo dellenergia rinnovabile utilizzata dalle pompe di calore si presentano ora
due scenari, uno pi convenzionale, legato a uninterpretazione strettamente legale delle

NOTE:
Attenersi sempre alle normative locali o nazionali in vigore per lo specifico caso in esame.
Nellottica del miglioramento continuo che da sempre guida la filosofia aziendale ogni contributo o suggerimento volto al miglioramento di questo
documento benvenuto e pu essere indirizzato ai nostri specialisti.
I presenti contenuti hanno carattere di indicazione tecnica. Non sono quindi da intendersi quali indicazioni esecutive e in nessun caso Robur
S.p.A. potr essere responsabile qualora queste indicazioni siano adottate senza il previo parere favorevole di un progettista abilitato, su cui
ricade per legge la responsabilit delle scelte progettuali.
normative, e un secondo pi reale, legato ad uninterpretazione pi legata allapproccio
energetico.

Calcolo dellenergia rinnovabile (convenzionale) a fini legislativi


Come abbiamo gi visto in questo articolo sul blog fuorviante considerare solo lenergia finale
(come fa la Direttiva 28/2009) prescindendo dalla fonte energetica utilizzata (che invece
correttamente valutata nella legislazione italiana). Per gli scopi che si prefiggono tutte le
normative in tema di riduzione dei consumi di combustibili fossili, si sottolinea che il
calcolo della quantit di energia da fonte rinnovabile trasferita da una pompa di calore
basato sul calcolo dellSPFPdC pu comportare errori di valutazione anche seri. Per
evitare tali errori lAssociazione AICARR ha pubblicato un documento (Position Paper) in cui
evidenzia quelle che sono, a suo avviso, le corrette procedure di calcolo per determinare la
quota di energia rinnovabile.
In particolare viene definita energia rinnovabile convenzionale ERES

1
ERES ETot 1 ETot
1
(6)
SPFC ,Sist REPS,Sist
che, per gli scopi governativi legati al rispetto della Direttiva 28/2009/CE (RES), si dichiara
essere prelevata dalla sorgente fredda da parte della pompa di calore. ETot lenergia totale
trasferita dallintero sistema di generazione. SPFC, Sist il SPF convenzionale dellintero sistema
di generazione dellenergia, mentre REPS,Sist il rapporto di energia primaria calcolato a livello
stagionale per lintero sistema di generazione dellenergia. identifica anche in questo caso il
rendimento di trasformazione da energia primaria a energia elettrica.
Seguendo le indicazioni del Position Paper di AiCARR sul D.Lgs. 28/2011, lequazione 6 per
le pompe di calore ad assorbimento e per quelle a motore endotermico viene utilizzata come
indicato nella relazione 7 seguente, mentre per le pompe di calore elettriche viene utilizzata
come indicato dalla relazione 8.


ERES ETot 1
(7)
REPS,Sist
1
ERES ETot 1
(8)
SPFC ,Sist

Esempio di calcolo di energia rinnovabile convenzionale

Poniamo che lenergia trasferita da un sistema di generazione in una stagione sia pari a
100.000 kWh e si consideri una pompa di calore ad assorbimento aerotermica GAHP-A avente
GUE medio stagionale pari a 1,52 (condizioni A7W50). Una pompa di calore elettrica per avere
le medesime prestazioni stagionali deve garantire un COP medio stagionale (compresi gli
assorbimenti elettrici di eventuali ausiliari) pari a 3,50, valore piuttosto elevato per questo tipo di
tecnologia (specialmente perch riferito alla media stagionale). Ponendo che il rendimento di
trasformazione dellenergia primaria in energia elettrica sia pari a 0,40 (valore attualmente
determinato da Eurostat), il REP per la pompa di calore a gas risulta 1,40 (calcolato secondo le
equazioni 2, 3 e 5) cos come per la pompa di calore elettrica (calcolato secondo la

NOTE:
Attenersi sempre alle normative locali o nazionali in vigore per lo specifico caso in esame.
Nellottica del miglioramento continuo che da sempre guida la filosofia aziendale ogni contributo o suggerimento volto al miglioramento di questo
documento benvenuto e pu essere indirizzato ai nostri specialisti.
I presenti contenuti hanno carattere di indicazione tecnica. Non sono quindi da intendersi quali indicazioni esecutive e in nessun caso Robur
S.p.A. potr essere responsabile qualora queste indicazioni siano adottate senza il previo parere favorevole di un progettista abilitato, su cui
ricade per legge la responsabilit delle scelte progettuali.
relazione 4). Inserendo i dati corretti nellequazione 7 per il calcolo dellenergia rinnovabile si
ottengono i seguenti risultati:

0,40
100.000 1 71.429
1,40
Applicando la relazione 7 si evidenzia quindi che la pompa di calore ad assorbimento GAHP-
A in grado di offrire allimpianto 71.429 kWh di energia rinnovabile convenzionale prelevata
dallaria a fronte dei 100.000 kWh richiesti e forniti allimpianto. Ci equivale a dire che lenergia
rinnovabile convenzionale dichiarabile a fini legislativi pari al 71,4 % sulla copertura degli usi
finali di energia.
Inserendo i dati corretti nellequazione 8 per il calcolo dellenergia rinnovabile si ottengono i
seguenti risultati:

1
100.000 1 71.429
3,50
Si evidenzia quindi come anche la pompa di calore elettrica di identiche prestazioni alla GAHP-
A in grado di offrire allimpianto 71.429 kWh di energia rinnovabile convenzionale prelevata
dallaria, offrendo la medesima percentuale di energia rinnovabile convenzionale dichiarabile a
fini legislativi.

Calcolo dellenergia rinnovabile (reale) a fini di valutazione energetica

Lo scopo finale dellutilizzo delle energie rinnovabili la riduzione del consumo globale di
combustibili fossili, pertanto risulta evidente che ogni tipologia di diagnosi o valutazione
energetica sui consumi degli impianti di climatizzazione non pu prescindere dal considerare
lefficienza dei sistemi progettati e realizzati per prelevare e trasferire dalle sorgenti fredde
lenergia rinnovabile. Non trascurare lefficienza per stimare i consumi di energia primaria dei
sistemi di generazione che fanno uso anche di energie rinnovabili, equivale a dire che in luogo
della relazione 6 precedentemente descritta, si deve far uso di una relazione differente avente
interpretazione univoca e legata al rapporto di energia primaria REP in luogo del coefficiente di
prestazione stagionale SPF.
Per tutti gli scopi di valutazione energetica, lenergia rinnovabile realmente prelevata dalle
pompe di calore E*RES deve essere necessariamente calcolata attraverso la seguente relazione:

1
ERES ETot 1
(9)
REPS,Sist
Tale relazione applicabile a qualunque tecnologia in pompa di calore, ed offre coerenti con la
fisica e la termodinamica, calcolando la quantit di energia rinnovabile trasferita allimpianto al
netto dei consumi di energia primaria (e quindi di combustibili fossili) reali dei sistemi, anche nel
caso questi siano indotti per via indiretta facendo uso del sistema di generazione e trasporto
nazionale dellenergia elettrica.

Esempio di calcolo di energia rinnovabile reale

Poniamo che lenergia trasferita da un sistema di generazione in una stagione sia pari a
100.000 kWh e si consideri una pompa di calore ad assorbimento aerotermica GAHP-A avente
GUE medio stagionale pari a 1,52 (condizioni A7W50). Una pompa di calore elettrica per avere
NOTE:
Attenersi sempre alle normative locali o nazionali in vigore per lo specifico caso in esame.
Nellottica del miglioramento continuo che da sempre guida la filosofia aziendale ogni contributo o suggerimento volto al miglioramento di questo
documento benvenuto e pu essere indirizzato ai nostri specialisti.
I presenti contenuti hanno carattere di indicazione tecnica. Non sono quindi da intendersi quali indicazioni esecutive e in nessun caso Robur
S.p.A. potr essere responsabile qualora queste indicazioni siano adottate senza il previo parere favorevole di un progettista abilitato, su cui
ricade per legge la responsabilit delle scelte progettuali.
le medesime prestazioni stagionali deve garantire un COP medio stagionale (compresi gli
assorbimenti elettrici di eventuali ausiliari) pari a 3,50, valore piuttosto elevato per questo tipo di
tecnologia (specialmente perch riferito alla media stagionale). Ponendo che il rendimento di
trasformazione dellenergia primaria in energia elettrica sia pari a 0,40 (valore attualmente
determinato da Eurostat), il REP per la pompa di calore a gas risulta 1,40 (calcolato secondo le
equazioni 2, 3 e 5) cos come per la pompa di calore elettrica (calcolato secondo la
relazione 4). Inserendo i dati corretti nellequazione 9 per il calcolo di E*RES si ottengono i
seguenti risultati:

1
100.000 1 28.571
1,40
Si evidenzia quindi che la pompa di calore ad assorbimento GAHP-A in grado di offrire
allimpianto 28.571 kWh di energia rinnovabile reale prelevata dallaria a fronte dei 100.000
kWh richiesti e forniti allimpianto. Ci equivale a dire che lenergia rinnovabile reale pari al
28,6 % sulla copertura degli usi totali di energia.
Il risultato ovviamente identico anche per le pompe di calore elettriche di pari prestazioni
medie stagionali.

NOTE:
Attenersi sempre alle normative locali o nazionali in vigore per lo specifico caso in esame.
Nellottica del miglioramento continuo che da sempre guida la filosofia aziendale ogni contributo o suggerimento volto al miglioramento di questo
documento benvenuto e pu essere indirizzato ai nostri specialisti.
I presenti contenuti hanno carattere di indicazione tecnica. Non sono quindi da intendersi quali indicazioni esecutive e in nessun caso Robur
S.p.A. potr essere responsabile qualora queste indicazioni siano adottate senza il previo parere favorevole di un progettista abilitato, su cui
ricade per legge la responsabilit delle scelte progettuali.