You are on page 1of 11

MISURA DELLE DISTANZE

a.a. 2017/2018

Ing. Lorenzo Scalia, PhD


MISURA DELLE DISTANZE

Misura diretta della distanza con


rotella metrica per piccoli rilievi di
cantiere e, comunque, laddove
richiesta una precisione modesta. Le
rotelle in fibra o materiale plastico
stirandosi possono dar luogo ad
errori, anche, di cm. 10 su 20 metri.

I Triplometri sono aste rigide in legno


o alluminio della lunghezza di tre
metri e muniti di livella per disporli
orizzontalmente.

Ing. Lorenzo Scalia, PhD 2


MISURA DELLE DISTANZE

Misura indiretta della distanza con


stadia verticale ed angolo parallattico
costante : D = K S sin

Langolo parallattico costante formato


dai fili distanziometrici del reticolo del
cannocchiale. I raggi luminosi passanti
per i fili estremi del reticolo determinano
langolo parallattico la cui bisettrice
langolo di collimazione.

Ing. Lorenzo Scalia, PhD 3


MISURA DELLE DISTANZE

La Stadia orizzontale costituita da


un tubolare in acciaio alle cui
estremit sono poste due mire, alla
distanza di m. 2,00.

Langolo si misura(va) con un


teodolite e la distanza data dalla
formula : D = cotg

2 2

Ing. Lorenzo Scalia, PhD 4


MISURA DELLE DISTANZE

Si definisce periodico un moto che si


ripete sempre uguale dopo un intervalli
di tempo T, che si chiama periodo.
Ad esempio, nel moto circolare
uniforme il periodo la durata di un giro
completo lungo una traiettoria circolare.
Altri esempi, teorici, potrebbero essere
il moto di unaltalena che non risente
degli attriti o di una palla, perfetta, che
cadendo da una certa altezza rimbalza
giungendo sempre alla stessa altezza.
PB(t) = A sin (t) = A sin (t) Si definisce frequenza del moto il
numero di periodi che il moto compie
1
ellunit di tempo : f =

Ing. Lorenzo Scalia, PhD 5


MISURA DELLE DISTANZE

La lunghezza donda la distanza tra


linizio e la fine del ciclo di oscillazione.
Se "c" la velocit di propagazione
dellonda : c T =

da cui : =

I distanziometri elettro-ottici modulano


la radiazione e la trasmettono verso il
prisma riflettore ricevendola dopo
essere stata riflessa dal prisma
misurando la differenza di fase tra
londa emessa e quella ricevuta.

Ing. Lorenzo Scalia, PhD 6


MISURA DELLE DISTANZE

I distanziometri ad onde utilizzano onde


elettromagnetiche. I distanziometri
moderni utilizzano luce infrarossa con
lunghezza donda 0,70,8 micron che
ha una buona capacit di penetrazione
nellatmosfera anche in presenza, ad
esempio, di foschia.
Sono detti EODM Electro Optical
Distance Measurement o
semplicemente EDM Electromagnetic
Distance Meter.
Esistono due tipi di distanziometri
elettro-ottici :
a misura di fase;
ad impulsi.

Ing. Lorenzo Scalia, PhD 7


MISURA DELLE DISTANZE

Il generatore emette una radiazione


elettromagnetica nel campo
dellinfrarosso, modulata in ampiezza,
che arriva ad un segnale riflettente
posizionato nel punto del quale si vuole
conoscere la distanza rispetto a quello
in cui si fatta stazione.
Il segnale emesso ritorna al ricevitore
percorrendo una distanza pari, quasi, al
doppio della distanza da misurare.
La distanza percorsa dallonda pari al
2D = + n numero di lunghezze donda percorse
2
dalla radiazione, pi una generica
frazione di lunghezza donda dovuta
allo sfasamento tra il segnale emesso e
quello di ritorno.

Ing. Lorenzo Scalia, PhD 8


MISURA DELLE DISTANZE

Sapendo che : T=2 e cT =


2
=

2
= t= c t


s = ct=
2
Poich s= 2D0

2D0= D0=
D0 = n +
2

2 2
2 2 2

Il rapporto un numero compreso
2
tra 0 e 1, per cui la distanza espressa

come mezza lunghezza donda .
2

Ing. Lorenzo Scalia, PhD 9


MISURA DELLE DISTANZE

In definitiva :

AB = D = n + + d1 + d2
2 2 2
Per calcolare la distanza bisogna
calcolare n, detto ambiguit, con
affidabilit e misurare con
precisione.
Supponendo di determinare la distanza
con due lunghezze donda tra loro
D0 = n 2 +
2 2 abbastanza vicine in modo che il valore
dellambiguit n coincida si ha :
1 2
D=n +L1=n +L2
2 2
2(21)
Da cui : n=
12

Ing. Lorenzo Scalia, PhD 10


MISURA DELLE DISTANZE

EDM ad impulsi.
Utilizzano un metodo concettualmente
diverso dal precedente. La distanza viene
determinata misurando il tempo di viaggio,
in andata e ritorno, di un impulso.
Il distanziometro emette un impulso di luce
infrarossa laser, di brevissima durata ed
alta intensit. Londa impulsiva compie il
percorso di andata e ritorno alla velocit di
2Di = v propagazione v nellatmosfera, pari a
299.792 km/s.
La distanza inclinata proporzionale al
tempo t necessario allimpulso per
percorrere la distanza in andata e ritorno.

Ing. Lorenzo Scalia, PhD 11