You are on page 1of 22

Guida al

Computer

Sintesi Lezioni
181-190

http://www.thegoodly.com/2018/01/15/guida-al-computer-sintesi-lezioni-181-190

AUTORE: Carlo Porta
SITO: http://www.thegoodly.com
Bentornato Goodlier, bentornata.

Diciannovesima decade terminata e vai col riepilogo.

Nella lezione 181 ti ho descritto la sezione sistema delle impostazioni in
Windows 10.

Premesso che queste sezioni sono in continua evoluzione grazie agli
aggiornamenti di Windows 10.

Cos’è?
Configura le impostazioni dello schermo, delle notifiche, delle
applicazioni, dell’alimentazione del PC o dispositivo mobile, dispositivi
di archiviazione, delle mappe, ecc.

Una lista sommaria sarà:

 Schermo
 App e funzionalità
 App predefinite
 Notifiche e azioni
 Alimentazione e sospensione
 Batteria
 Archiviazione
 Mappe offline
 Modalità tablet
 Multitasking
 Proiezione in questo PC
 App per siti Web
 Informazioni su
Con la sezione schermo puoi personalizzare le sue impostazioni. Risoluzione,
colori, caratteri, orientamento.

Con app e funzionalità gestisci le applicazioni e le loro funzioni. Visualizzi le
proprietà, opzioni ed eventualmente la loro disinstallazione.

La sezione app predefinite ti consente di scegliere i programmi predefiniti per
l’apertura di file.

Con notifiche e azioni gestisci le notifiche del sistema operativo, già anche
trattate nella lezione 178 e rispettivo videotutorial.

Alimentazione e sospensione ti consente di impostare se e dopo quanto
spegnere il monitor e accedere alle impostazioni risparmio energia.

La sezione archiviazione visualizza le periferiche di archiviazione del PC con lo
stato d’uso del loro spazio memoria.

In mappe offline puoi scaricare ed eliminare le mappe per l’applicazione della
navigazione.
In modalità tablet il sistema operativo gestirà la visualizzazione per
ottimizzare l’hardware in base alla modalità scelta se desktop o tablet.

La sezione multitasking ti consente di impostare la gestione delle finestre che
di volta in volta aprirai per ottimizzare il posizionamento delle stesse in
relazione allo spazio disponibile e se sei in presenza di desktop virtuali.

In proiezione in questo PC puoi decidere se consentire la visualizzazione sul
tuo monitor da dispositivi esterni.

Se hai diverse applicazioni per aprire siti web nella sezione app per siti web
puoi decidere quale delle APP installate devi utilizzare.

L’ultima sezione informazioni su ti fornisce le informazioni sull’edizione di
Windows che hai installata ed alcuni parametri sull’hardware del tuo
dispositivo.

Nella lezione 182 ti ho spiegato la sezione dispositivi del pannello delle
impostazioni in Windows 10.

Cos’è?
Ti permette di visionare, gestire ed aggiungere periferiche e controllo
ortografico, autoplay per i supporti memorie di massa e dispositivi ed
infine avvisi per connessioni dispositivi USB.

Nella finestra interna noterai alcune altre sezioni:
 Stampanti e scanner

 Dispositivi collegati

 Mouse e touchpad

 Digitazione

 Autoplay

 USB

Cliccando sulla prima sezione visionerai la lista delle stampanti reali o virtuali
e/o scanner collegati al tuo computer.

Col pulsante “Aggiungi stampante o scanner” potrai aggiungere e quindi
installare i driver di un nuovo dispositivo.

La sezione “Dispositivi collegati” evidenzia alcune periferiche connesse in
maniera più sintetica del precedente “Dispositivi e stampanti”.

La sezione successiva ti fa entrare nelle impostazioni del “Mouse o
touchpad”.

La sezione “Digitazione” presenta dei cursori utili se vorrai correggere
automaticamente gli errori di ortografia del testo e/o semplicemente
evidenziarli.

La sezione “Autoplay” permette di scegliere se attivare o meno la funzione di
apertura finestra o avvio di programmi quando si collega un dispositivo USB o
si inserisce un disco o scheda nei rispettivi lettori.

L’ultima sezione “USB” ti notifica se si verificano dei problemi quando un
dispositivo USB è collegato e sempre che sia attivo il cursore relativo.

Nella lezione 183 hai visto la sezione Rete e Internet del pannello delle
impostazioni in Windows 10.

Cos’è?
Ti permette di gestire ed impostare parametri attinenti alla tua rete ed
al collegamento internet.

Troverai diverse sottosezioni:

 Stato
 Ethernet
 Connessione remota
 VPN
 Consumo dati
 Proxy
Dalla sottosezione “Stato” otterrai la situazione della rete.

Puoi modificare le impostazioni della tua rete andando a gestire le schede
di rete.

Con la seconda sottosezione “Ethernet” visioni brevemente le schede
installate sul tuo PC ed il loro stato di connessione.

Attraverso la sottosezione “Connessione remota” puoi configurare una
connessione a distanza che può tornarti utile in alcuni casi di controllo per
gestione file o risoluzione di problemi.

La sottosezione “VPN” ti permette di creare una connessione privata virtuale.

Una procedura guidata ti porterà ad inserire dei parametri della stessa in modo
che sfruttandola potrai migliorare la tua sicurezza nella navigazione.

Dovrai ottenere il nome del provider che i fornirà il servizio VPN,
sceglierai il nome della connessione, l’indirizzo del server che
impiegherai, ecc.
“Consumo dati” ti indica il consumo dei dati negli ultimi 30 giorni delle tue
connessioni.

Infine con “Proxy” potrai eseguire delle impostazioni per configurare una
navigazione sfruttando dei server proxy (ponte).

Potrai far rilevare automaticamente i parametri se ti connetti ad un
server proxy o impostarli manualmente, nel qual caso dovrai acquisirli o
ancora utilizzare uno script (sequenza di istruzioni/programma) automatico per
la configurazione.

La lezione 184 mi ha portato a spiegare la sezione Personalizzazione del
pannello delle impostazioni in Windows 10.

Cos’è?
Ti permette la personalizzazione del desktop in termini di sfondo,
colori, temi, immagini, schermata di blocco, del menù start, della barra
delle applicazioni, ecc.

Otterrai una lista del tipo:

 Sfondo

 Colori

 Schermata di blocco

 Temi

 Start

 Barra delle applicazioni

Dalla prima sezione hai un’anteprima delle impostazioni che attiverai in base
alle tue scelte.
Potrai ottenere sullo sfondo un’immagine, un colore a tinta unita o una
presentazione con cambio immagine temporizzato e casuale.

Con la sottosezione “Colori” potrai impostare il colore dello sfondo delle
piastrelle del menù “Start” e se non vuoi perderci tempo attivarlo in maniera
automatica.

La sottosezione “Schermata di blocco” ti consente di scegliere i parametri
come per il desktop, ma nella schermata di blocco.

Col pulsante “Temi” potrai scegliere il tema da applicare al desktop con
un’immagine come già descritto o altre tipologie di visioni fornite dalla
Microsoft.

La sottosezione “Start” presenta vari cursori. Abilitano o meno un maggior
numero di riquadri nel menù “Start”, suggerimenti occasionali e funzionalità
del menù stesso.

L’ultima sezione riguarda la barra delle applicazioni con anch’essa dei cursori.
Blocco o occultamento della stessa, dimensioni dei suoi pulsanti,
visualizzazione notifiche delle icone presenti in essa, la posizione della
barra sul desktop, scelta del metodo di visualizzazione delle icone
nella barra delle applicazioni.

Nella lezione di mezza decade ti ho parlato della sezione Account del
pannello delle impostazioni in Windows 10.

Cos’è?
Ti permette di impostare e gestire gli account per l’accesso al sistema
operativo sia in locale che online tramite account Microsoft e gli
indirizzi E-mail e sincronizzazione tra i vari dispositivi.

Nella pagina che si presenta trovi le seguenti sottosezioni:

 Le tue info
 Account E-mail e per le App
 Opzioni di accesso
 Accedi all’azienda o all’istituto di istruzione
 Famiglia e altre persone
 Sincronizza le impostazioni
La sottosezione “Le tue info” evidenzia il nome dell’account
attualmente collegato e se di tipo locale o tramite account Microsoft.

La seconda sottosezione mostra gli account accreditati a questo profilo.

Indirizzi E-mail registrati per l’account e per le varia App installate nel PC.

Dalla sezione successiva puoi gestire le opzioni di accesso al sistema
operativo. Se hai una webcam attiva puoi sfruttare la potenza di
riconoscimento visuale o delle impronte digitali tramite Windows Hello.

La successiva sottosezione non è dedicata alla possibilità di connettere il
dispositivo all’azienda o istituto in cui lavori.

La sottosezione “Famiglia e altre persone” ti consente di aggiungere o
rimuovere account d’uso al tuo PC creando profili dedicati con vari livelli di
accredito se amministratore o utente standard.

Nell’ultima sottosezione puoi attivare la sincronizzazione delle impostazioni
del sistema operativo tra i vari dispositivi in tuo possesso che utilizzano lo
stesso account. Le impostazioni del browser, i temi, le password, la
lingua e altre impostazioni saranno in comune tra tutti i dispositivi che
hanno Windows 10.

Nella lezione 186 ho trattato la sezione Data/ora e lingua del pannello
delle impostazioni in Windows 10.

Cos’è?
Ti permette di impostare e gestire le impostazioni di area geografica,
tipologia di data, ora e sintesi e riconoscimento vocale.

Noterai una lista minimale di 3 sezioni:

1. Data e ora
2. Area geografica e lingua
3. Riconoscimento vocale

La prima è specificatamente correlata alle impostazioni di data e ora.
Con la seconda sezione “Area geografica e lingua” puoi scegliere il paese in
cui ti trovi e le impostazioni delle lingue per la visualizzazione dei siti o la
digitazione.

L’ultima sezione è dedicata a sceglierai la lingua con cui potrai parlare al
sistema operativo e come esso dialogherà con te.

Un pulsante dedicato al microfono ti consentirà di configurarlo, al
meglio per il riconoscimento vocale, tramite una procedura guidata.

La lezione 187 era dedicata alla sezione Accessibilità del pannello delle
impostazioni in Windows 10.

Cos’è?
Ti permette di gestire dei settaggi per migliorare l’accesso e l’uso del
sistema operativo a persone con presenza di disabilità ed anche per le
nostre necessità o piacere.

Dalla finestra interna otterrai una lista:

 Assistente vocale
 Lente di ingrandimento
 Contrasto elevato
 Sottotitoli
 Tastiera
 Mouse
 Altre opzioni

Nella prima sottosezione trovi dei cursori. Ti consentiranno di attivare o meno
automaticamente la lettura dei testi o elementi sullo schermo tramite
l’assistente vocale.
La seconda sottosezione è relativa alla lente d’ingrandimento con una
percentuale che potrai variare in base alle tue necessità, scegliendo
anche il tipo di visualizzazione con la mini finestra che comparirà.

La sottosezione “Contrasto elevato” permette di gestire il contrasto dello
schermo, del testo, dei collegamenti ipertestuali, del testo selezionato, dei
pulsanti mostrati o dello sfondo.

La sottosezione sottotitoli ti permette di impostare parametri relativi
ai caratteri.

La sottosezione “Tastiera”porta in visione il tastierino virtuale.

La sottosezione “Mouse” ti consente di scegliere le impostazioni del puntatore
del mouse come le sue dimensioni ed il colore.
L’ultima sottosezione offre opzioni visive. Puoi abilitare o meno la
riproduzioni di animazioni nel sistema operativo. La possibilità di
visionare o meno lo sfondo di Windows o il tempo di durata delle notifiche.

Per completezza ti segnalo alcune guide Microsoft per la spiegazione di alcune
sezioni trattate in questa lezione.

Introduzione all’assistente vocale:

https://support.microsoft.com/it-it/help/22798/windows-10-narrator-get-
started

Lettura di testo tramite assistente vocale:

https://support.microsoft.com/it-it/help/14234/windows-hear-text-read-aloud-
with-narrator

Usare lente di ingrandimento:

https://support.microsoft.com/it-it/help/11542/windows-use-magnifier

Tasti di scelta rapida:

https://support.microsoft.com/it-it/help/12445/windows-keyboard-shortcuts

La lezione 188 è stata dedicata alla sezione Privacy del pannello delle
impostazioni in Windows 10.

Cos’è?
Ti permette di impostare parametri per tutelare la tua privacy in
relazione ai programmi ed alle periferiche che impieghi.

La lista di sottosezioni è molto popolata.

 Generale
 Posizione
 Fotocamera
 Microfono
 Notifiche
 Riconoscimento vocale, input penna e digitazione
 Info account
 Contatti
 Calendario
 Cronologia delle chiamate
 E-mail
 Messaggistica
 Radio
 Altri dispositivi
 Feedback e diagnostica
 App in background

In ognuna troverai varie voci che ti permetteranno di impostare
parametri dedicati per rendere libero l’accesso alle tue informazioni o
tutelarle.

Nella sottosezione “Generale” dei cursori ti permettono di gestire le opzioni
privacy.

Le App potranno utilizzare o meno un tuo numero identificativo ID.

La sottosezione “Posizione” permette di impostare il rilevamento della
posizione per tutte o parte delle APP attive nel dispositivo.
La sottosezione “Fotocamera” permette o meno alle APP di poter utilizzare la
fotocamera del dispositivo.

La sottosezione “Microfono” è equivalente a quanto specificato per
fotocamera, ma in questo caso per il microfono.

La sottosezione “Notifiche” abilita l’accesso alle notifiche del sistema
operativo da parte delle APP.

La successiva sottosezione gestisce le info su di te. Windows e Cortana
possono riconoscere la tua voce e la grafia per proporti suggerimenti
dedicati al tuo modo di utilizzare il PC.

Con “Info account” consenti o meno alle APP di accedere alle informazioni
sul tuo account come nome, immagine profilo, ecc.

La sottosezione “Contatti” consente o meno alle APP di accedere alla lista
dei tuoi contatti.

La sottosezione “Calendario” consente o meno alle APP di accedere al
calendario per visionare eventuali appuntamenti, note, ecc.

La successiva sottosezione consente alle APP di accedere o meno alle
cronologia delle chiamate che effettui.

La sottosezione “E-mail” consente alle APP di accedere alle tue E-mail ed
anche di inviarne se occorre.

Con la sottosezione “Messaggistica” puoi consentire alle APP di leggere o
inviare SMS o MMS se possibile ovviamente.

Con la sottosezione “Radio” consenti o meno che le APP dedicate
possano controllare la radio del dispositivo o tecnologia annessa come
Bluetooth per invio o ricezione dei pacchetti dati per il suo ascolto.

La sottosezione “Altri dispositivi” consente o meno la condivisione di
informazioni tra i vari dispositivi con sincronizzazione annessa.

La sottosezione “Feedback e diagnostica” chiede se poter ricevere dalla
Microsoft feedback in automatico con una certa frequenza o mai.

L’ultima sottosezione consente o meno la scelta di quali APP possono
lavorare in background ricevendo informazioni, inviare notifiche o
essere aggiornate anche quando non vengono utilizzate.

La penultima lezione della decade era dedicata alla sezione Aggiornamento
e sicurezza del pannello delle impostazioni in Windows 10.
Cos’è?
Ti permette di verificare lo stato del sistema operativo, che sia
aggiornato, ed in caso contrario provvedere per realizzarlo, e gestirne
la sicurezza con impostazioni e programmi.

Otterrai questa lista:

 Windows update
 Windows defender
 Backup
 Ripristino
 Attivazione
 Per sviluppatori
 Programma Windows Insider

La prima sottosezione ti consente di verificare se il sistema operativo è
aggiornato ed eventualmente, cliccando sul pulsante “Verifica disponibilità
aggiornamenti”, che ve ne siano provvedendo ad installarli.

Con la sottosezione “Windows defender” gestisci la funzionalità dell’antivirus
integrato in Windows 10, appunto il Defender.

La successiva sottosezione “Backup” è già bella che spiegata.

Infatti ti consente di creare un archivio di sicurezza per i file importanti
in un’unità esterna a quella del sistema operativo che ti potrà tornar utile in
caso di perdita o contaminazione da malware.

La sottosezione “Ripristino” ti consente di ripristinare file o sistema operativo.
Puoi reimpostare il tuo sistema operativo all’origine e decidere di
mantenere o meno i tuoi file.

Nella sottosezione “Attivazione” controlli lo stato di attivazione del sistema
operativo.

La penultima sottosezione “Per sviluppatori” è dedicata agli sviluppatori
software o smanettoni performanti.

L’ultima sottosezione “Programma Windows Insider” ti permette di
partecipare (gratuitamente) al processo di sviluppo del sistema operativo per
sperimentare le novità di Windows 10 prima che vengano rilasciate
tramite il normale canale Windows Update.

L’ultima lezione della decade è stata di chiarimento per gli aggiornamenti.

Credo che ti sia reso/a conto della politica di gestione della Microsoft con
il loro sistema operativo Windows 10.

Dalla sua prima uscita del 29 luglio 2015, oltre gli aggiornamenti classici di
sicurezza, miglioramenti, funzionalità, eliminazione bug, ecc ha avuto
importanti aggiornamenti, in inglese Update, che sono stati corposi in termini
di peso e funzionalità.
I classici, normali e frequenti aggiornamenti vengono rilasciati grazie
alla funzionalità Windows Update integrata nel sistema operativo ed hanno
un peso di pochi KB fino a qualche centinaio di MB.

Quelli di cui parlo in questa lezione, invece, forniscono un cambio
sostanziale al sistema operativo, equiparabili al rinnovo dello stesso
sia in termini di interfaccia che in termini di funzionalità.

In sequenza abbiamo ottenuto i seguenti corposi aggiornamenti:

 12 novembre 2015 Update con versione 1511 (build 10586)
 2 agosto 2016 Anniversary Update con versione 1607 (build
14393)
 11 aprile 2017 Creators Update con versione 1703 (build 15063)
 17 ottobre 2017 Fall Creators Update con versione 1709 (build
16299)

Non dovrai preoccuparti o scervellarti nel procurarti o dover installare
questi corposi aggiornamenti, proprio perché avvengono in automatico ed
in maniera (quasi) nascosta.

Tornando alla descrizione quando scrivo è in essere la versione Fall Creators
Update con build 16299.
Se ancora non hai “subito” l’aggiornamento è semplicemente perché la
Microsoft, per non appesantire i suoi server, spalma su un medio periodo il
download alla nuova versione nelle varie macchine; in più se non te ne fossi
accorto/a c’è un’impostazione (attiva di fabbrica) che permette di condividere
la tua banda e risorse per consentire il download di computer di altre persone.

La durata della sola installazione impiega intorno alla mezz’ora (più il
tempo del download variabile), per cui se stai per andare a letto o devi uscire è
bene ritardare l’aggiornamento pianificandolo in base alle tue necessità.

Se vorrai potrai percorrere una strada alternativa che ti permetterà di
ottenere l’aggiornamento subito dopo il suo rilascio.

Potrai infatti agire per via manuale.

Dovrai recarti nella pagina Microsoft dedicata e cliccare sul pulsante “Aggiorna
ora” per avviare il download e poi l’installazione dell’aggiornamento oppure
scaricare il classico strumento di assistenza che ti aiuterà nel download e ti
consentirà oltreché di aggiornare/installare il programma, anche di creare
un supporto d’installazione DVD o USB (da almeno 8GB di capienza) per
impiegarlo anche su tutti i dispositivi che vorrai.
In esso potrai scaricare le due versioni a 32 o 64 bit e le varie edizioni
che la Microsoft rilascerà.

Pronti per il quizzone?

Ora un forte saluto e Stay Tuned… Till death do us part! Ciao Goodlier.

Carlo
Foto di:

Screenshot realizzati da TheGoodly

P.S.= Buona formazione e condivisione Goodlier.

Puoi scegliere di seguire il percorso anche su:

 YouTube
 Facebook
 Twitter
 Pinterest
 Google +
NOTE PER IL LETTORE E POSSESSORE:

LICENZE D’USO

Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribution -
NonCommercial-NoDerivs 2.5 Italy. Per leggere una copia della licenza
visita il sito web:

http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/ o spedisci una lettera a
Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California,
94105, USA.

This opera islicensed under a Creative Commons Attribuzione
- Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.

Tu sei libero: di riprodurre, distribuire, comunicare al
pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e
recitare quest'opera.

Attribuzione — Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi
indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza e in modo tale da
non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l'opera.

Non commerciale — Non puoi usare quest'opera per fini commerciali.

Non opere derivate — Non puoi alterare o trasformare quest'opera, ne' usarla
per crearne un'altra.