You are on page 1of 18

delle scelte in atto, soprattutto ai miei

INTRODUZIONE
collaboratori, investiti da questo Tsunami.
Qualche settimana fa mi è stato chiesto un
Mi costringe a fermarmi e a concettualizzare.
paper su leadership, complessità e progetti
Rapidamente, poiché ho poco tempo, e
1
per l’ESPM Onorato, davvero, e molto
perciò lasciando emergere sintesi più che
interessante per me. Interessante, ma
analisi, intuizione più che WBS2, ed
impossibile: mi sto occupando a tempo
emozioni. Modalità cognitive queste che un
pieno di leadership, complessità e progetti.
razionalista come me ha imparato tardi e in
Ho appena assunto il comando
ruolo complementare al rigore analitico che
dell’Accademia Aeronautica e avviato 8
mi è caro. Non in questo caso però.
progetti contemporaneamente. L’autonomia
concessami è molto ampia, il tempo molto Tentare un saggio con analisi ampie e
limitato, Il mandato semplice e chiaro: approfondite, note, citazioni, bibliografia,

produrre la migliore formazione versioni successive e un congruo numero di
immaginabile. Perciò, devo imparare questa revisori, come il contesto che vorrebbe
nuova realtà, gestirla e immaginare il ospitarmi meriterebbe, equivarrebbe a dover
cambiamento e attuarlo allo stesso tempo. rinunciare. Perciò procedo in stile

Non ho il tempo di respirare. telegrafico e in tono colloquiale, producendo
praticamente in diretta una conversazione
Invece sono qui a scrivere. Schizofrenico?
scritta, e accetto il rischio di fallire.
Spero di no. Alla successiva iterazione del
Speriamo bene.
pensiero (tenete a mente approssimazioni
successive) mi è sembrato che scrivere Non solo per un calcolo a supporto diretto

questo pezzo possa aiutarmi a conoscere del mio programma sto scrivendo.
questa mia nuova realtà e a cambiarla e può Comunicare significa creare scambi nel
servire per comunicare le ragioni profonde sistema complesso in cui operiamo e,

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (1)
specialmente se la transazione è informata da fosse curioso dell’insieme e desidera
modalità e contenuti in tensione verso approfondire, deve leggere il libro riportato
interessi condivisi (tenete a mente Visione), in nota3, che spiega concetti pensati per
gli scambi possono generare opportunità di operare sui sistemi complessi umani, come
valore e addirittura avviare reazioni a catena sono ad esempio le organizzazioni, in
(tenere a mente Ipercicli) potenti nella loro competizione o in conflitto. Ora parleremo
direzione. Possono, forse, non è detto. invece brevemente di un intervento di
Determinare una realtà complessa è in effetti cambiamento organizzativo, condotto per
impossibile. Ma seminare opportunità ed progetti ma senza Project Manager, in un
essere pronti a raccoglierle è una strategia ambiente nuovo e con poco tempo per
fondamentale di interazione con i sistemi consolidare il cambiamento (il mio incarico
complessi. Perciò comunico volentieri con potrebbe essere piuttosto breve). Non
una comunità, quella dei Project Manager, dettaglieremo il contesto ambientale e il
con cui ho condiviso e condivido esperienze merito di attività, obiettivi, processi e
e interessi, da cui potrebbero nascere problemi, ma focalizzeremo il metodo e
sinergie e comunque scambi di ritorno che l’approccio al cambiamento e, in
non possono che arricchire. Scambiare idee quest’ambito, il ruolo del Project
è funzionale. E diviene valore, parte di Management. Proviamo.
un’etica, peraltro molto pagante. Mi auguro
che questo scambio possa interessare gli
L’ACCADEMIA AERONAUTICA IN
amici Project Manager. BREVE: COSA È E COSA SI FA
Questo testo è quindi esso stesso metafora di L’Accademia Aeronautica è un istituto ove
un approccio che aspira a divenire cultura l’Aeronautica Militare forma tutti i suoi
organizzativa e di cui diversi aspetti si Ufficiali attraverso un iter universitario
ritroveranno nella narrazione successiva. Chi pienamente equiparato al mondo civile, con

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (2)
l’aggiunta di materie professionali e militari, della Forza Armata, con una buona qualità
attività complementari, sport e molta formativa, di tipo tradizionale, che insegna a
disciplina. Essa conta circa 500 frequentatori un bacino di ragazzi di elevato potenziale,
che impiegano circa cinque anni per scelti attraverso un processo di selezione
laurearsi in varie facoltà o dipartimenti: attento e articolato. Per ulteriori:
Scienze Aeronautiche, Ingegneria,
http://www.aeronautica.difesa.it/Organizzazione/Reparti/Re
Giurisprudenza, Economia, Medicina. Vi si partiAddestrativi/Pagine/AccademiaAeronautica.aspx.

eroga una formazione di buona qualità, in
COME PROCEDERE ALLORA?
collaborazione con l’Università Federico II
Dunque, come si può tentare la produzione
di Napoli, con approccio e metodi
della migliore formazione immaginabile in
sostanzialmente tradizionali, che poggiano
un contesto del genere, molto strutturato e
su una cultura organizzativa locale
con forti tradizioni, alcuni delicati problemi
consolidata. La formazione militare è
gestionali e con poco tempo a disposizione?
piuttosto focalizzata sull’ addestramento
Bè, intanto con l’aiuto di alcuni strumenti
formale: marcia, forma militare, disciplina.
concettuali: una base di teorie dei sistemi
Le infrastrutture, inaugurate nel 1961,
complessi e di antropologia applicata alla
pregevoli e sottoposte a vincolo
leadership, una pluridecennale meditazione
architettonico, richiedono molta
sulle esperienze nell’azione di comando, il
manutenzione.
check-list di Kotter e Cohen sul
Vi sono problemi gestionali legati a peculiari cambiamento organizzativo4 e altro. Poi, con
dinamiche sindacali e a lunghe permanenze un profondo apprezzamento della gestione
di parte del personale, che richiedono molta per progetti5. Ma poi ancora con molta
attenzione. In estrema sintesi, trattiamo di determinazione, passione e volontà di
una organizzazione con un orgoglio per il accettare i rischi. Senza generosità a tutti i
suo status di massimo istituto di formazione livelli dell’organizzazione non vi è

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (3)
cambiamento. Far emergere questa processo di cambiamento teso alla massima
generosità in chi deve operare è un obiettivo qualità della formazione. Tali intendimenti
strategico preliminare a qualsiasi reale discendono dalle recenti “Linee guida e
risultato. Può forse tutto ciò apparire teorico d’indirizzo strategico 2013-2015”, che richiama
o fumoso? Ebbene, tutto ciò è molto pratico la Politica del Personale dell’Aeronautica
e concreto, come chi conduce le moltissime Militare (SMA ORD-001), da spunti tratti dal
attività realizzative ha rapidamente imparato. documento “Elementi di base per la strategia del
Andiamo a vedere come, attraverso appunto Comando Scuole AM”, da indicazioni del Sig.
il metodo e l’approccio. Capo di SMA e del Comandante delle Scuole,
dall’esame della situazione generale
dell’Accademia e sono approvate dalle SS.AA.
IL PROGRAMMA ALLIEVO AL
CENTRO
La situazione generale dell’Istituto è favorevole,
Ora procedo riportando la descrizione del grazie al lavoro svolto nel passato, a ulteriori
programma come appare nel documento a incisivi investimenti in direzione della qualità
100 giorni. Poi discuteremo i punti chiave. richiesta dalla Forza Armata per la formazione
Ecco: della dirigenza. La “visione” che informa tali

ACCADEMIA AERONAUTICA investimenti è: l’allievo al centro di tutte le
attività, poiché la sua formazione è la missione
Linee guida per l’azione di comando 2014,
dell’Accademia. Perciò l’insieme dei progetti
progetti applicativi e obiettivi a 100 giorni
viene denominato “Programma Allievo al
e oltre.
Centro”. Tutto ciò implica che sia il settore
Questo documento delinea gli intendimenti “Formazione” (per es. Comando Corsi,
generali dell’azione di comando, i progetti per il Direzione Studi etc.) che quello “Supporto alla
loro sviluppo e un piano obiettivi a breve termine Formazione” (all’incirca tutto il resto
(100 giorni), per avviare in modo incisivo un dell’Istituto) siano direttamente coinvolti, poiché

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (4)
anche i messaggi impliciti contenuti pertanto ad assegnare gli obiettivi ai gruppi di
nell’ambiente formativo hanno rilevante valenza progetto.
per formare o disinformare i frequentatori.
Questo documento evidenzia dunque gli indirizzi
L’approccio al cambiamento ritenuto opportuno generali, gli obiettivi a breve termine, entro i 100
in questo caso è quello “comprehensive”, con un giorni, indica di massima gli obiettivi successivi e
insieme di iniziative coordinate e concorrenti a ne ipotizza di ulteriori possibili, da valutare e
ritmi serrati, affinché si crei nel sistema un validare in seguito, nonché individua i referenti
movimento complessivo nella direzione voluta e si dei gruppi di progetto. Obiettivo comune per tutti
sbilancino le resistenze. Ciò contribuisce da un i progetti allo scadere dei 100 giorni è definire
lato a creare un senso di urgenza funzionale al nel dettaglio l’ulteriore sviluppo di ogni singolo
cambiamento, coinvolgendo al contempo una progetto. Per i progetti sono già in lavorazione le
significativa parte del personale, dall’altro crea bozze dei documenti di progetto, con le
interazioni e sinergie tra i diversi progetti, con informazioni necessarie per il loro avvio.
un notevole arricchimento dei contenuti. Questo è
Di seguito sono presentate le linee di indirizzo
il motivo dell’avvio contemporaneo di otto
per le aree “Formazione” e “Supporto alla
progetti, quattro nell’area “formazione” e
Formazione”.
quattro nell’area “supporto alla formazione”,
articolati poi, per praticità di gestione, in sotto
INDIRIZZI PER LA FORMAZIONE
progetti. Nelle prime settimane di avvio dei
lavori si è assistito proprio alla dinamica citata e • Innalzare la qualità della formazione e

la configurazione dei progetti ha avuto diverse assicurare la sua focalizzazione sulle

successive fasi. Al momento, è possibile esigenze della F.A.. In particolare,

considerare la struttura generale curare il miglioramento della formazione

sufficientemente stabilizzata e si procede accademica scientifica per i piloti e della

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (5)
formazione alla Leadership e al di essa, anche al fine di ricercare ulteriori
Management di tutti gli Ufficiali. opportunità formative costo-efficaci
sinergiche con quanto insegnato in altri
• Ai fini del punto precedente, studiare e
ambiti e che promuovano la
sperimentare nuovi approcci e
responsabilizzazione e l’arricchimento
metodologie didattiche che migliorino
interiore dei ragazzi.
l’apprendimento, efficientando la
formazione. • La formazione degli Allievi dovrà
continuare ad essere informata da rigore
• Al fine di integrare la migliore
disciplinare e accademico, con particolare
preparazione scientifica con le necessarie
attenzione al merito, assicurando la
conoscenze professionali (in particolare la
selezione degli elementi non idonei per la
competenza aerospaziale) e la formazione
Forza Armata che si vuole. In tale
alla capacità di pensiero negli ambiti
ambito, si dovranno considerare anche
umanistici, investire con determinazione
nuove modalità di verifica delle
sulla qualità degli insegnanti
attitudini, in particolare al volo.
complementari, in particolare degli
insegnanti militari. L’apertura all’esterno • Contribuire allo studio di modelli
con organizzazioni di qualità per formativi alternativi all’attuale, che siano
permettere scambi può essere anche maggiormente costo-efficaci e rispondenti
occasione di reciproco arricchimento. alle esigenze della Forza Armata, anche
attraverso ipotesi completamente
• Al fine di verificare l’efficacia
innovative e l’esame di esperienze di altre
dell’implementazione degli indirizzi
Forze Armate e del mondo della
indicati e promuovere quanto possibile la
formazione.
formazione degli allievi, seguire da vicino
!
la loro vita, focalizzando l’attenzione su

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (6)
INDIRIZZI PER IL SUPPORTO Certificazione di Qualità prevista dalla
ALLA FORMAZIONE Forza Armata. Tale percorso sarebbe
• Presupposto della qualità della insieme strumento e simbolo di uno sforzo
formazione è la qualità dell’insieme dei collettivo e creerebbe significative sinergie
messaggi con cui l’allievo interagisce. A con l’azione di comando in tutti i settori.
tal fine, il livello etico dei comportamenti Lo sviluppo di un sistema per
quotidianamente posti in essere l’integrazione delle risorse informatiche
nell’ambiente formativo e del supporto, (S.I.R.I.) supporta i processi della qualità
acquisiscono valenza chiave nella e la gestione e il controllo dei processi,
strategia formativa, ulteriore rispetto a portando a dirigenti e operatori le
quella già notevolissima di altri contesti. informazioni necessarie in modo efficiente
Pertanto si intende proseguire nell’opera ed efficace.
di consolidamento etico con grande
• La richiesta di ulteriori contributi al
decisione, esercitando fermezza anche sul
personale deve essere accompagnata, per
piano disciplinare, amministrativo e
essere efficace, da concreti segnali di
penale
attenzione verso il medesimo, peraltro
• .Nella stessa direzione concorre una connaturata ad una buona azione di
spinta generale verso la qualità, da comando. Si intende fornire tali segnali
utilizzare oltre che per i suoi effetti attraverso canali istituzionali a valenza
concreti, per il potenziale etico e etica, oltre che attraverso la necessaria
motivazionale che può generare, quando sensibilità umana. Investire in iniziative
questa diviene concreta e percepibile. Si antinfortunistiche, a tutela della salute
ritiene che i progressi fatti in tal senso dei lavoratori, in attività del benessere del
consentano una sfida importante per personale, nel coinvolgimento sistematico
l’Istituto: affrontare il percorso per la dei rappresentanti del personale militare

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (7)
e civile e del personale stesso nelle organizzata a sua volta come un progetto.
questioni per le quali ciò sia possibile, Esso contribuirà inoltre alla crescita della
nell’intercettare creativamente i bisogni qualità dell’ambiente formativo,
del medesimo che siano soddisfabili nel attraverso le maggiori competenze
quadro delle risorse allocabili o che siano acquisite dal personale dell’Istituto
di ordine morale.
PROGETTI
• La gestione di un programma complesso,
I progetti previsti dal programma a 100 giorni
articolato e dai ritmi serrati necessita di
sono indicati nella mappa dei progetti, volti a
una consapevolezza profonda dei concetti
due macro-obiettivi: il “recupero del potenziale
da promuovere e un approccio
formativo” e la “qualità dell’ambiente
metodologico sistematico, affidabile e
formativo”, rispettivamente per l’area
molto chiaro.
“formazione” e “supporto alla formazione”. Essi
• A tal fine, è necessario prevedere una discendono direttamente dagli indirizzi
preparazione dei partecipanti al precedentemente citati.La mappa dei progetti a
programma, che va dai Project Manager premessa del documento sugli obiettivi a 100
che devono tenere in ordine l’albero delle giorni costituisce guida alla sua lettura.
attività, allo stile di comando dei capi dei
Il documento descrive brevemente i progetti e ne
progetti, dei sottoprogetti e delle
riporta gli obiettivi e i referenti, rimandando alla
articolazioni dell’Istituto, alle conoscenze
documentazione di progetto per gli ulteriori
strumentali del personale coinvolto nei
elementi necessari allo sviluppo del lavoro.
vari progetti.

Obiettivo comune al 100° giorno (15 marzo 2014)
• Tale preparazione deve essere
per tutti i progetti è il riferire sul conseguimento
progettata, condotta e fasata con i vari
degli obiettivi entro i 100 giorni e formalizzare
progetti del programma e pertanto

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (8)
ogni progetto secondo la metodologia di Forza e già molto impegnati? Perché abbiamo
Armata, prevedendo ulteriori obiettivi e tempi in scelto un approccio per progetti se neanche
collegamento con gli altri progetti convergenti. abbiamo i Project Manager? Perché oltre a
ciò, impegniamo i dirigenti e i loro
Omettiamo gli obiettivi a 100 giorni degli otto
collaboratori in un percorso di formazione
progetti e degli otto sottoprogetti, di interesse più
su materie che hanno già a suo tempo
per formatori che per P.M., ma indichiamo la
studiato e poi praticato? Siamo forse
mappa complessiva del programma. Poi
velleitari o masochisti? Oppure lungimiranti
passeremo ai concetti che sono dietro a tutto ciò,
e determinati? Solo i risultati daranno
vedremo brevemente che c’entra la teoria dei
risposta a quest’ultima domanda. Ma alle
sistemi complessi, l’antropologia e la leadership e
altre, proviamo a farlo noi ora.
le esperienze nell’azione di comando. Con un
occhio al Cuore del Cambiamento, come si
chiama il libro di Kotter citato. Ma soprattutto, PROGETTI, COMPLESSITÀ E
CAOS IN DUE PAROLE
per l’ESPM, come un “committente” si relazione
Gli insiemi umani, e in particolare le
con i progetti, senza essere Project Manager né
organizzazioni, sono sistemi complessi
averne abbastanza. E non ultimo, cosa si rischia
adattivi, come definiti dalla così definita
in tutta questa storia.
nuova scienza della complessità e del caos.
Questi sono sistemi aperti, che scambiano
COSA C’È DIETRO?
informazioni o altro valore all’interno e con
Allora, perché abbiamo iniziato otto nuovi
l’esterno, i cui processi si compongono di
progetti in contemporanea, mentre l’intensa
numeri elevatissimi di interazioni con elevate
attività interna e esterna dell’istituto è a
variabilità, tanto da non essere tracciabili
pieno regime, da togliere il respiro? Come
quantitativamente e che la nostra matematica
pensiamo di sviluppare, gestire e controllare
non riesce a trattare con precisione.
tutte queste attività se i dirigenti sono pochi

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (9)
PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (10)
Gli output di un processo diviene input di di stabilità e reazioni a catena che agitano il
un altro con un continuo, incommensurabile sistema fino a che non vi sia una rottura
concatenarsi di anelli di retroazione, che dell’equilibrio e un salto di stato: il sistema
possono essere negativi o stabilizzanti, come cambia sostanzialmente. Sono sistemi
di solito accade quando il sistema permane complessi i fenomeni meteorologici,
in uno stato di equilibrio, o positivi e l’economia, un formicaio, un ecosistema, il
generatori di dinamiche non lineari i cui funzionamento del nostro cervello, una
esiti sono difficilissimi da prevedere oltre il organizzazione, un popolo e infiniti altri.
breve periodo. E’ molto difficile, direi Ci sarebbe molto da dire per connotare
impossibile determinare lo stato di un meglio e più chiaramente questi concetti e
sistema complesso attraverso interventi stiamo davvero tirando via. Ma, come detto,
lineari, meccanicistici. Si possono avere non è possibile e ci si accontenta di suscitare
cambiamenti, ma spesso solo in ristretti curiosità, per chi non conoscesse già la
ambiti del sistema, spesso con effetti tematica: quella dei sistemi complessi è una
indesiderati ed un ritorno allo stato della prospettive più formative e potenti per
precedente. Essi tuttavia mutano e si interfacciarsi con le cose umane. Dunque,
adattano a nuove condizioni attraverso approfondite se avete voglia, ma credetemi
processi non lineari, dove agli input per ora: il cambiamento organizzativo è come
corrispondono scambi anche intensi senza voler determinare un sistema complesso e il
mutamenti significativi, anche per numerose più delle volte lo si fa in modo lineare,
successive iterazioni. Finché il volume e le pensando che modificando organigrammi,
modalità di transazione nell’ambito del scrivendo disposizioni o sostituendo targhe
sistema non innescano un numero di anelli sulle porte equivalga a fare reale
di retroazione positivi e reciprocamente cambiamento. Non per caso il più delle volte
alimentantisi (ipercicli) che portano i progetti di cambiamento falliscono.
rapidamente a divergenza dalle condizioni

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (11)
DUNQUE…INFLUENZIAMO!
pur diversi input hanno la duplice funzione
Poiché non possiamo costruire
di creare stimoli sinergici per la reticolazione
deterministicamente né tracciare
dinamica degli ipercicli, nonché assicurare
esattamente lo stato del sistema che
una persistenza dell’influenza anche in caso
desideriamo, dobbiamo allora tentare di
di fallimento totale o parziale, di una
influenzarlo. Come? La natura dei sistemi
iniziativa o di un progetto. Il numero e il tipo
complessi ci dice che le loro dinamiche
dei nostri otto progetti e otto sottoprogetti
possono essere influenzate da parametri
rispondono esattamente a questa filosofia.
esterni.
Infatti, già nelle primissime fase del
Allora, scegliendo quanto possibile un
programma, il nostro procedere in
sistema di input informati da una unica
contemporanea ha già creato collegamenti e
visione, coerenti tra loro per contenuti e
convergenze in gran numero e molte nuove
modalità d’essere, di eccellente qualità e
idee e iniziative, per via della cross-
scelti con una precisa strategia, mirata a
pollination che si innesca, sotto la
spingere sui diversi baricentri del sistema da
percezione di un vento forte, costante e
cambiare è possibile pensare di influenzare il
diffuso del cambiamento.
sistema nel suo insieme, fino a spingerlo a
numerosi ipercicli dai contenuti e dalle Inoltre, la ridondanza che si crea nelle
modalità volute, che alimentandosi iniziative e nello spirito delle numerose
reciprocamente facciano partire la reazione a attività dei progetti è la migliore
catena del cambiamento, fino a un salto di assicurazione contro il fallimento: qualcosa
qualità del sistema, un salto a un nuovo, fallirà, è in conto, ma come accade nei
superiore livello di organizzazione. sistemi complessi, l’insieme non ne sarà
Auspicabilmente nella direzione desiderata. pregiudicato e il cambiamento potrà
La ridondanza sostanziale e i fondamenti dei comunque procedere.

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (12)
LA GUERRA DEL FUOCO cosi come lo è per il gatto di casa il vivere
E’ un vecchio, affascinante film di Jean rinchiuso, castrato e senza unghie nei nostri
Jacques Annaud (il regista de Il nome della appartamenti. Vi sono vantaggi in questa

rosa), senza dialoghi comprensibili, che innaturalezza, ma si paga per essi un prezzo

mostra un gruppo di umani di 80.000 alle molto elevato. Non esprimo questi concetti
prese con la vita di tutti i giorni, durissima e perché voglio tornare alla Guerra del fuoco,
dipendente in massima parte dalla efficacia bensì per mostrare il quadro di riferimento

della collaborazione del gruppo. Il modello antropologico, che ha un ruolo centrale nel

del piccolo gruppo, con obiettivi comuni mio approccio alla leadership, e per
chiari e definiti nell’ambito di una visione evidenziare il tema della relazione delle
comune del mondo, forte coesione e dinamiche innate del piccolo gruppo,
profonda conoscenza reciproca è la modalità naturali, con le grandi organizzazioni,

di interazione sociale e, potremmo dire, di innaturali. La grande parte delle

produzione di beni e servizi, che è stata problematiche sociali e organizzative
costruita attraverso milioni di anni di dipendono a mio avviso dalla difficoltà di
evoluzione nel nostro DNA dalla selezione questa relazione, che devono essere mitigate

naturale. I nuovi modi di relazione, in e risolte attraverso precise strategie. La

società ed economie estremamente comunicazione è la prima di tutte. Di nuovo,
complesse, famiglie mononucleari, diffuso chi vuole approfondire guardi i riferimenti
individualismo, frammentazione e citati. Ma il punto qui è che la gestione per
iperspecializzazione del sapere, delle progetti consente di riattivare il modello del

competenze, delle attività e della vita stessa piccolo gruppo, con obiettivi comuni chiari e
sono conquiste estremamente recenti del definiti nell’ambito di una visione comune
percorso della nostra specie: esse sono una del mondo, …modalità di interazione sociale
piccolissima frazione della nostra storia e, potremmo dire, di produzione di beni e

filogenetica. Questi modi sono innaturali, servizi, che è stata costruita attraverso

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (13)
milioni di anni di evoluzione nel nostro LEADERSHIP E PROGETTI…
DNA dalla selezione naturale. I team di SENZA PROJECT MANAGER?
progetto possono meglio di altri modelli Dunque, per promuovere il cambiamento
organizzativi riprodurre la dinamica occorre esercitare leadership, a tutti i livelli
ancestrale. Il modello antropologico ci del sistema. Un “albero dei progetti” targato
permette poi una serie di inferenze cambiamento e ramificato ovunque e in
fondamentali sugli stili e i modi della profondità aiuta a diffondere questa la
leadership, che privilegiano modi tensione verso la meta e a esercitare
collaborativi piuttosto che autoritari, un leadership. Ma un tema centrale della
ruolo profondo delle emozioni e delle relazione con organizzazioni più grandi del
relazioni umane, un acuto bisogno di gruppo primario e in particolare per le più
giustizia ed equità nell’organizzazione, con complesse, è la capacità di comunicare
implicazioni molto rilevanti, e molto altro. chiaramente e di fare arrivare il messaggio a
Tutto ciò è parte del programma, sia in propulsione fino delle attività più
relazione al personale del Quadro periferiche. Infatti, solo una grande
permanente, sia agli allievi. attenzione al decentramento di autorità e

Potete trovarne cenno nella descrizione di responsabilità può abilitare a una diffusione

“Allievo al centro” prima riportata. Tutto ciò del cambiamento nella scala desiderata. La

è dentro quella che definiamo nelle Forze comunicazione è funzione strategica, ma a

Armate azione di comando, sinonimo di monte di questa deve esserci chiarezza

leadership. concettuale sugli scopi, una loro coerente
declinazione in obiettivi, ancorché per
Che è sempre l’elemento chiave per
approssimazioni successive, e una
l’efficacia dell’azione collettiva.
metodologia rigorosa. Questo è il motivo del
Specialmente quando le sfide sono molto
documento a 100 giorni: chiarire e rendere
difficili. Proprio come il cambiamento.

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (14)
disponibile a tutti i partecipanti la L’acquisizione di queste capacità sarà
prospettiva e i compiti, avviando il strumentale al progetto e trascinata dal
cambiamento attraverso obiettivi iniziali, medesimo, nell’ambito del sottoprogetto
tesi ad early wins, mentre al contempo si Formazione, ma al contempo sarà un
organizzano i progetti e si sensibilizzano e si arricchimento per l’istituto e per le persone.
formano i partecipanti di questo viaggio, per Insomma, per condurre e gestire un
molti in terra incognita. La costruzione della cambiamento complesso e in breve tempo,
capacità di assicurare la declinazione di una struttura per progetti numerosi,
questa chiarezza e l’organizzazione delle sinergici e sovrapponentisi è scelta di tale
attività richiede di nuovo il ricorso al Project importanza strategica da dover generare i
Management. L’Aeronautica Militare ha un suoi Project Manager on the go.
suo metodo per il P.M. (Touch and Go), con
sistema informatico basato su piattaforma
IL CUORE DEL CAMBIAMENTO
Moodle. Ha inoltre una sua scuola, presso il
Abbiamo accennato ai sistemi complessi,
Centro di Formazione Didattica e
all’antropologia applicata alla leadership, ai
Manageriale. Tuttavia, la capacità di
progetti come strumento integratore dei
produzione di P.M. è limitata e l’Accademia
concetti sottesi da questi accenni per
è rimasta indietro nell’alimentazione di
promuovere il cambiamento. Se avessimo
questa professionalità. Allora si procederà,
tempo di parlare delle teorie della
d’accordo con gli enti competenti, a fare un
leadership, accenneremmo a quella
crash program per mettere in grado i
trasformazionale: in sintesi, quella tipologia
partecipanti ai progetti di seguire e gestire
di relazione tra capo e collaboratori in cui vi
gli stessi con le capacità di base, da imparare
è una “trasformazione” delle persone, una
sul campo con il supporto di brevi corsi e
crescita in termini professionali e umani, sia
della piattaforma E-learning
dei singoli che del gruppo, insieme e in
dell’Aeronautica.

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (15)
supporto della produzione. Tale approccio 4. Comunica la Visione attraverso
attribuisce un peso notevole alla natura semplici, sentiti messaggi attraverso
affettiva dei rapporti umani, anche sul diversi canali, cosicché le persone
lavoro. Il cuore del cambiamento sta nel inizino ad aderire al cambiamento.
cuore degli esseri umani. Kotter e Cohen 5. Dai autorità e responsabilità alle
non hanno scoperto questi concetti, ma li persone rimuovendo gli ostacoli alla
hanno contestualizzati in modo chiaro Visione.
focalizzandoli sul cambiamento, con una
6. Crea risultati positive a breve (early
sorta di checklist che merita l’attenzione di
wins) che spingano e sostengano il
chi si misura con problema di cambiare lo
cambiamento.
status quo. Kotter e Cohen giungono al loro
modello attraverso interviste a oltre 100 7. Mantieni forte e costante la spinta

dirigenti impegnati nel cambiamento. La cosicché, ondata dopo ondata, il

loro ricetta mi è sembrata realistica, sensata cambiamento divenga possibile.

e corrisponde in linea di massima alla mia 8. Rendi il cambiamento sostenibile
esperienza. promuovendo una nuova cultura.

Ecco gli otto punti: Questi punti sono contenuti nel programma

1. Crea senso d’urgenza, cosicché le Allievo al centro, insieme ad altri. Un gioco

persone inizino a dire: Dai, dobbiamo di fine lettura può essere, per chi non ha

cambiare le cose! meglio da fare, andarli a cercare.

2. Metti insieme una squadra abbastanza
INFINE, I RISCHI
potente per guidare un grosso
Il rischio principale è quello standard del
cambiamento.
fallimento a medio-lungo termine. Il wash-
3. Crea una Visione semplice, ispirante e
out dell’innovazione se questa non diviene
un insieme di strategie.

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (16)
strutturale è molto probabile. Diversi dei mette a sistema risorse, mitigando i rischi e
punti precedenti e altri ancora di importanza creando opportunità.
sono difficili da realizzare. La tensione con le Ma il rischio più immediato è quello mio
attività di routine, essenziali per il personale che ho accettato in premessa: il
funzionamento dell’Istituto, e i progetti di rischio di fallimento nel presentare in tempo
cambiamento, la difficoltà di decentrare brevissimo in forma scritta e del tutto
mentre si forma al decentramento, di gestire irrituale una riflessione che possa interessare
progetti mentre si impara il Project gli amici Project Manager. Sono le 18.45 del
Management, di mutare cultura mentre si 9.12.2013 e sono al termine del lungo viaggio
opera per il funzionamento dell’attuale, in treno che mi ha permesso di portare fin
l’abitudine, la sfiducia, il si è sempre fatto qui questo testo. Domani lo devo inviare e
così e altro sono ostacoli da non comunque non potrei più lavorarci.
sottovalutare mai.
Dunque, chiudo qui, a prescindere da cosa
Ma insieme ai rischi, da gestire, una resterebbe da dire, che è moltissimo. Corro
leadership agile potrà cogliere le molte il rischio, non ho neanche riletto. Ma sono
opportunità che il movimento avrà suscitato, pronto a cogliere le opportunità di questa
le sinergie di ambiti diversi verso la visione, occasione impossibile, che si è tuttavia
potrà conseguire gli obiettivi posti ed essere concretizzata grazie a qualche agilità
pronta a riconoscerne altri e andare ben applicata. In fondo, uno scambio di idee sul
oltre al pianificato se ciò genera valore per la cambiamento, di cui il nostro Paese ha tanto
Missione da compiere e la Visione da bisogno, vale sempre comunque la pena.
perseguire. La potenza del Comprehensive
Approach, recentemente riscoperto anche
nelle operazioni militari, è proprio questa:

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (17)
Aeronautica, fu inviato negli Stati Uniti per

NOTE: l’addestramento al pilotaggio e al
1
European School of Project Management combattimento.
2
Work Breakdown Structure – vedere Google Ha insegnato Leadership strategica in
3
“Leadership agile nella complessità, Accademia e all’Istituto di Scienze Militari

Organizzazioni, Stormi da combattimento” – Aeronautiche, nonché nel mondo
Giancotti, Shaharabani, Guerini 2008. manageriale nazionale.
4
The Heart of Change”, Kotter and Cohen, Il Gen. D.A. Giancotti ha insegnato
Harvard Business Press 2002, Boston Ma. Vi è Leadership Strategica in Accademia e
anche una traduzione italiana.
all’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche
5
Nel 1997 scrivevo un articolo per la rivista nonché nel mondo manageriale nazionale.
Informazioni Difesa dal titolo: “Project
E’ autore di numerosi articoli e saggi sulla
Management – uno strumento per il
leadership , del libro Leadership agile nella
rinnovamento”.
complessità e di molti articoli pubblicati in
riviste della difesa e di management.

Il Gen. Giancotti ha inoltre contribuito con
un capitolo al libro “Project and Complexity,
Taylor and Francis, 2012” e un suo libro
Gen. D.A. sulla “Leadership agile nella complessità”,
Fernando Giancotti
editore Guerini, 2009, è oggi sul mercato.

Il 1° Luglio del 2011 è stato promosso
L’AUTORE
Generale di Divisione Aerea e il 26
Il Gen. D.A. Fernando Giancotti è nato a
settembre 2013 ha assunto l’incarico di
Roma e, dopo aver frequentato l’Accademia
Comandante dell’Accademia Aeronautica.

PROJECT MANAGEMENT WHITE PAPER (18)