VERBALE DI ACCORDO Il giorno 8 del mese di settembre 2010 presso la sede dell’Hotel Villa Immacolata sito a Pescara in Strada

Provinciale Pescara, San Silvestro, 340, si sono incontrate, nell’ambito della procedura di consultazione sindacale di cui all’art. 47 della legge n. 428 del 1990 promossa dalla Procedura e dall’aggiudicataria in affitto del complesso aziendale Villa Pini D’Abruzzo Srl, con lettera del 31 agosto 2010, le seguenti parti: - per il FALLIMENTO VILLA PINI D'ABRUZZO S.r.l. (procedura n. 7/10 del Tribunale di Chieti), per la Curatrice avv. Giuseppina Ivone, il delegato dr. Roberto Falcone e il prof. Avv. Claudio Scognamiglio; - per CASA DI CURA ABANO TERME POLISPECILISTICA E TERMALE S.p.A., Codice Fiscale e Partita Iva 01735030684, il legale rappresentante Presidente del Consiglio di Amministrazione dr. Nicola Petruzzi, l’ing. Gianni Paolo Argenti, il dott. Vincenzo Di Majo, il dott. Alfredo Tiberio, il dott. Luca De Vincentiis e l’avv. Maria Luisa Miazzi; - per RSA FP CGIL : Domenico Sbaraglia, Sabrina Cavallucci,

Natascia Miscia; - per R.S.A CISL FPS : in rappresentanza dei medici, Giovanna Ferri, Massimo Luzi; - per R.S.A UGL SANITA’: Maurizio Morabito, Renata D’Ettorre, Dejan Lazovic; - per R.S.A UIL FPL : Area medica : Said Kury, Dott. Carlo De Felice; Ruggiero Sciarrelli, Vincenzo Maccione; - per C.I.M.O.P. Sezione Abruzzo, il Segretario Regionale Francesco Falzani;

1

- per CISL FPS, il Segretario Generale Regionale Dott. Vincenzo Traniello, delega alla sanità e delegato provinciale Ferdinando De Lellis, Davide Farina coordinatore regionale sanità privata; - per CGIL FP, il Segretario Generale Regionale Dott. Carmine Ranieri, Angela Scottu segretaria confederale CGIL Abruzzo, Andrea Gagliardi Segretario Generale CGIL FP provinciale Chieti; - per UGL Unione Generale, il Segretario Generale Regionale Sanità Marco Di Francesco, Leonardo De Gregorio, Maurizio Morabito anche nella sua qualità di segretario Provinciale UGL SANITA’; - per UIL FPL, Edgardo Giangrande Segretario Generale provinciale Chieti, Francesco Marcucci segretario regionale, Domenico Rega dipartimento politiche della salute. PREMESSO: che con lettera rispettive R.S.A. in data 31.08.2010 è stata comunicata alle nonché ai Sindacati l’intenzione del

trasferimento di complesso aziendale in affitto da il Fallimento Villa Pini d’Abruzzo S.r.l. a Casa di Cura Abano Terme Polispecialistica e Termale S.p.A. ai sensi dell’art. 47 della legge 428/1990; che la concessione in affitto è riferita all’azienda costituita dal complesso dei beni organizzati per l’esercizio di attività sanitaria nei seguenti segmenti: assistenza ospedaliera, riabilitazione ex art. 26 legge n. 833 del 1978, specialistica ambulatoriale,

riabilitazione psichiatrica;

2

-

che la composizione del complesso aziendale cui viene fatto riferimento è quella descritta al Punto 4 “Composizione dell’Azienda” di cui al Disciplinare per la Procedura Competitiva regolata dall’art. 107 della Legge Fallimentare;

-

che l’affitto si è reso necessario a seguito della mancanza di offerte per l’acquisto dello stesso complesso aziendale;

-

che per quanto previsto dal disposto di cui al comma 5 dell’art. 47 della legge 428/1990 sono nella fattispecie escluse le garanzie poste dall’art. 2112 c.c. circa la continuità dei rapporti di lavoro e circa la responsabilità solidale del subentrante in affitto per i crediti maturati dai lavoratori al momento del trasferimento, trattandosi di azienda nei confronti della quale vi è stata sottoposizione a procedura fallimentare;

-

che il contratto di affitto sarà tra le parti stipulato secondo le disposizioni del “Disciplinare di vendita e affitto” e dell'Offerta presentata dalla società Casa di Cura Abano Terme

Polispecialistica e Termale S.p.A. in data 24.08.2010: che gli impegni assunti da Casa di Cura di Abano Terme con il presente accordo sono condizionati al permanere in essere del complesso aziendale con le caratteristiche sopra descritte, sia per quanto riguarda l’integrità del complesso immobiliare e delle attrezzature, sia per quanto riguarda gli accreditamenti e i volumi di attività negoziati. Ciò premesso, in esito agli approfondimenti, alle verifiche ed al confronto tra le parti,

3

è stato raggiunto il seguente accordo. 1) Escluso al riguardo ogni rilievo dell’eventuale andamento negativo dell’attività imprenditoriale, alla condizione di cui all’ultimo alinea della premessa, Casa di Cura Abano Terme S.p.A. assumerà alle sue dipendenze tutto il personale della società Villa Pini d’Abruzzo S.r.l. alla duplice condizione che, dalle scritture contabili aziendali, risulti anche formalmente in forza alla società alla data dell’1.01.2008 con rapporto di lavoro dipendente e nel contempo risulti anche formalmente alle dipendenze della fallita società con contratto a tempo indeterminato alla data del 24.08.2010. Il personale è quello indicato nell’Allegato A) che forma parte integrante dell’accordo, già espunto il personale di cui al punto che segue (con l’eccezione del personale che potrà accedere al pensionamento del quale non si conosce l’identità). 2) L’obbligo di assunzione non si estende al personale inquadrato nella categoria E del CCNL, qualunque ne sia la posizione. Non si estende, inoltre, al personale dipendente della fallita società che non sia stato per i due anni precedenti il fallimento direttamente e con continuità occupato nella gestione delle attività aziendali oggetto d’affitto. Non si estende, altresì, al personale che nel periodo di mobilità di cui al successivo punto 7) raggiunga i requisiti per il pensionamento. 3) I rapporti di lavoro dei dipendenti aventi diritto all’assunzione, individuati secondo quanto previsto ai precedenti punti e che sono esclusivamente quelli nominativamente indicati nell’Allegato A,

4

verranno instaurati con l’affittuaria ex novo, senza alcuna continuità con il pregresso rapporto con la fallita società continuato con il fallimento o sospeso con collocazione in Cassa Integrazione in deroga; è altresì esclusa ogni responsabilità solidale per i crediti, a qualunque titolo maturati, anche a titolo di TFR, al momento del passaggio dei rapporti all'affittuaria medesima trattandosi ad ogni effetto di nuove assunzioni. 4) I lavoratori assunti, ad esclusione dei medici di cui si tratta al punto 6), saranno inquadrati nel livello di appartenenza del 31.12.2007 con applicazione ad ogni effetto del trattamento normativo ed economico previsto per ciascuna Categoria di appartenenza dai CCNL attualmente in vigore per il personale dipendente da Case di Cura e da Strutture Sanitarie Private, stipulati dalle Federazioni Sindacali che sottoscrivono l’intesa. Il periodo di prova sarà finalizzato alla verifica del corretto inquadramento in relazione alla professionalità ed alle mansioni che il lavoratore sia in grado di svolgere correttamente. In caso di esito negativo del periodo di prova apposto al contratto di lavoro a tempo indeterminato, la società si impegna ad offrire un nuovo rapporto di lavoro a tempo indeterminato con inquadramento coerente con la professionalità riscontrata, per lo svolgimento di mansioni concretamente utilizzabili nell’impresa, senza applicazione di un ulteriore periodo di prova. 5) L’assunzione ex novo del personale avente diritto sarà effettuata tenendo conto della imprescindibile gradualità nella ripresa delle attività sanitarie al fine di assicurare equilibrio di gestione, e

5

comunque entro e non oltre il 31.12.2011 con chiamata dalla Cassa Integrazione in deroga, dalle liste di mobilità e/o di disoccupazione. Qualora alla data del 31.12.2011 non fosse possibile l’assunzione di tutti i lavoratori in ragione del venir meno delle condizioni di cui all’ultimo alinea della Premessa dell’accordo, Casa di Cura

s’impegna a verificare la possibilità di collocare in mobilità i lavoratori in forza presso l’azienda che si renderanno disponibili, per sostituirli con altri lavoratori ancora in Cigs in deroga o mobilità, a parità di mansioni, in coerenza con le esigenze dell’impresa. Ai rapporti di lavoro dei nuovi assunti troveranno applicazione le regole del presente accordo. 6) Per quanto riguarda i medici, essi avranno tutti diritto all’assunzione, alle condizioni e con le modalità di cui al punto 5), con inquadramento nel livello ‘Assistente fascia A’, di cui al CCNL applicato. La società si riserva, all’atto dell’assunzione e, comunque, entro 30 (trenta) giorni dall’assunzione, di attribuire i livelli di responsabilità coerenti con la nuova organizzazione. Le figure apicali e gli aiuti saranno individuati in via prioritaria tra i medici aventi diritto all’assunzione secondo quanto previsto dal presente accordo e, tra essi, avendo riguardo a quelli che rivestissero analoga qualifica o qualifica superiore presso la precedente gestione. Le responsabilità saranno conferite in via provvisoria per un periodo inferiore a 90 giorni in modo da dare alle parti la possibilità di verificare il reciproco gradimento.

6

7) Anche al fine di consentire ai lavoratori interessati l’accesso al pensionamento e per consentire a chi ne avesse interesse di entrare in possesso quanto prima delle quote di TFR maturate con la società fallita Villa Pini D’Abruzzo Srl, la Procedura fallimentare darà corso alla collocazione in mobilità del personale che acquisirà il diritto a pensione nel periodo di mobilità e di quanti manifestassero il loro consenso, in esito alla procedura di consultazione sindacale di cui agli artt. 3 e 4 della legge n. 223 del 1991. Inoltre le parti si impegnano ad attivarsi affinché sia assicurata ai lavoratori l’indennità di mobilità in deroga. 8) L’esercizio dell'attività aziendale svolto dall’affittuaria nel periodo di gestione potrà riguardare attività sanitarie afferenti a discipline e branche diverse rispetto a quelle che hanno interessato la precedente gestione e potrà riguardare modalità diverse di esercizio delle stesse attività. In tale prospettiva ed altresì in considerazione della difficoltà di programmazione dell’attività di riabilitazione psichiatrica, Casa di Cura Abano Terme S.p.A. potrà, nel prossimo periodo e fino al 31.12.2011, assumere i lavoratori di cui ai punti 1), 3) e 6) anche con contratti a termine e/o part-time che non costituiranno adempimento degli impegni assunti ai precedenti punti. Per rendere chiaro ed inequivoco il momento in cui l’assunzione a tempo indeterminato costituirà adempimento del presente Accordo, Casa di Cura Abano Terme specificherà nella lettera di assunzione a tempo indeterminato che il rapporto deve considerarsi instaurato in esecuzione della presente intesa.

7

9) Casa di Cura Abano Terme S.p.A. si impegna a favorire, per quanto possibile e compatibilmente con le esigenze dell'azienda, l’occupazione di lavoratori che siano stati assunti dopo il 31.12.2007 e/o siano in rapporto con la fallita società con forme contrattuali diverse dal lavoro subordinato o la cui posizione fosse stata regolarizzata con altre società del Gruppo. A tale riguardo Casa di Cura Abano Terme S.p.A. si impegna, a richiesta, a comunicare alle Organizzazioni Sindacali interessate le eventuali assunzioni, purché vi sia il consenso dell'interessato, e si rende in ogni caso disponibile a periodici incontri di verifica e confronto. 10) E’ consentito all’affittuaria Casa di Cura Abano Terme S.p.A. di modificare la tipologia contrattuale del personale di cui al punto 3 purché vi sia intesa con l’interessato. A richiesta delle Organizzazioni Sindacali l’affittuaria comunicherà, purché vi sia il loro consenso, i nominativi delle persone che abbiano preferito modificare la forma contrattuale della loro collaborazione. 11) Casa di Cura conferma per quanto occorre l'impegno all'assunzione dei lavoratori attualmente utilizzati dalla procedura per le esigenze proprie nei termini e con le modalità previste dal Disciplinare. Per tali lavoratori il termine dell'assunzione deve considerarsi quello che il Curatore indicherà, anche in deroga al termine indicato nel presente Accordo, ferma anche per essi ogni altra condizione prevista nel presente Accordo. 12) Casa di Cura di Abano Terme S.p.a. garantirà al personale assunto nel periodo di vigenza del contratto di affitto la formazione

8

necessaria ad assicurare lo svolgimento dell’ attività, nella prospettiva della migliore e più proficua gestione del complesso aziendale. 13) A richiesta delle OOSS si precisa che, ove sussistano le condizioni, troverà applicazione l’art. 104bis ultimo comma della legge fallimentare. 14) Casa di Cura si rende disponibile ad incontri periodici al fine di un esame congiunto circa i criteri di assunzione dei lavoratori aventi diritto ed in ordine all’andamento delle attività aziendali. Letto, confermato e sottoscritto.

9

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful