You are on page 1of 5

LISTA COMANDI MATLAB

COMANDI GENERALI

WHAT: lista i file .m presenti nella cartella di lavoro

LS: lista tutti i files presenti nella stessa

WHO: permette di sapere quali sono le variabili dell’utente attualmente in memoria

WHOS: permette di sapere la dimensione o l’occupazione di memoria (bytes) delle variabili

CLEAR: permette di cancellare dallo script in costruzione le variabili utilizzate

FORMAT: permette di modificar il formato di visualizzazione dei risultati ma non modifica la precisione dei
calcoli

HELP FORMAT: aiuto nei vari comandi FORMAT

COMANDI CHE OPERANO SU MATRICI

RAND (m, n): costruisce una matrice random m x n, con distribuzione uniforme nell’intervallo [0,1]

RANDN (m, n): costruisce una matrice random m x n, con distribuzione normale di media 0 e varianza 1

EYE (n): costruisce una matrice identità di ordine n

ONES (n): costruisce matrice di ordine n con coefficienti tutti uguali ad 1

ZEROS (n): costruisce matrice di ordine n con coefficienti tutti uguali a 0

INV (A): calcola l’inversa della matrice A

[n, m] = SIZE (A): restituisce il numero di righe e di colonne di A

DET (A): calcola il determinante di A

Eig (A): calcola gli autovalori di A

OPERAZIONI TRA MATRICI

C = s*A: prodotto di matrice A per scalare s


C = A’: trasposizione di una matrice

C = A+B addizione di due matrici m x n

C=A-B: sottrazione di due matrici m x n

C = A*B: prodotto di A (m righe e n colonne) per B (n righe per p colonne)

C= A.*B: prodotto di due matrici componente per componente

COMANDI CHE OPERANO SU VETTORI

MatLab tratta i vettori come particolari matrici. Per inserire vettori riga si utilizza la X. Per inserire vettori
colonna invece si usa la Y, con i valori separati dal punto e virgola.

zeros (1, n): crea un vettore riga di dimensione n con tutti gli elementi nulli

zeros (n, 1): idem per vettori colonna

ones (1, n): vettore riga con elementi uguali ad 1

ones (n, 1): vettore colonna con elementi uguali ad 1

x (i)/ y(i): per indicare una singola componente di un vettore riga/colonna

v (end): dato un vettore v ne visualizza l’ultima componente

OPERAZIONI TRA VETTORI

z = s*u: prodotto di un vettore per uno scalare

z = u+v: somma di due vettori di dimensione n

z = u-v: sottrazione di due vettori di dimensione n

z= u.*v prodotto tra due vettori componente a componente

z= u./v quoziente tra due vettori componente a componente

s = x’*y prodotto scalare tra due vettori x e y

Si possono creare vettori riga con elementi equispaziati con la notazione : , in questo modo

Vettore = [inizio : incremento : fine], dove l’incremento è un parametro opzionale che indica la spaziatura
tra gli elementi

linspace: genera un vettore riga con un numero prefissato di punti equispaziati compresi tra l’inizio e la fine
(inizio, fine, numero di punti)

length (u): calcola il numero di elementi di un vettore

Per operare alcune operazioni in matlab si devono utilizzare delle formule. Per operazioni di prodotto e
divisione si usa il punto
log (u) – exp (u) – u.^2 – 1./u

ATTENTO: ogni file matlab deve essere salvato in un “m-file”, ovvero un file avente un estensione “.m”

I programmi Matlab possono essere di due tipi: SCRIPT o FUNCTION

Script file

Gli script si usano per automatizzare le sequenze di


comandi.

 eseguono una lista di istruzioni passo-passo


 non è possibile passare parametri di ingresso
 utilizzano il workspace di MATLAB

Function file

Le function si usano per estendere le capacità di


Matlab.

 è possibile passare parametri di ingresso


 restituiscono uno o più valori
 al termine dell’esecuzione della funzione cancellano tutte le variabili interne utilizzate

COSTRUTTO FOR

Il ciclo for ripete una o più azioni N volte, dove N è dato dall’indice di terminazione meno l’indice di
partenza del ciclo, diviso il passo che vale uno per default.

for k = vettore

istruzioni

end

I comandi che si trovano tra for e end sono eseguiti per tutti i valori di K che sono nel vettore

Es: calcolare la somma dei primi 10 numeri interi positivi

OPERATORI LOGICI E OPERATORI DI RELAZIONE

&& AND == UGUALE

~= DIVERSO
| OR
< MINORE
~ NOT
> MAGGIORE

<= MINORE O UGUALE

>= MAGGIORE O UGUALE


In queste “domande” fatte agli operatori, la loro risposta può essere vera o falsa e Matlab utilizza 1 per
indicare il valore VERO, 0 per indicare il valore FALSO.

COSTRUTTO WHILE

Per il ciclo while la sintassi data è:

while espressione logica

istruzioni

end

Questo ciclo è usato quando le istruzioni devono essere ripetute fino a quando rimane vera l’espressione
logica.

COSTRUTTO IF-ELSE-AND

If espressione logica

Istruzioni

end

oppure

If espressione logica

Istruzioni

else

istruzioni

end

oppure

If espressione logica

Istruzioni

else if espressione logica 2

istruzioni

else

istruzioni

end

GRAFICA IN MATLAB
plot (x,y): traccia il grafico di una serie di dati contenuti in due vettori x (ascisse) e y (ordinate) di lunghezza
n. I due vettori devono avere la stessa lunghezza, e il grafico viene disegnato unendo tali punti con dei
segmenti. Si possono aggiungere delle modifiche al plot, come un titolo (title), delle etichette agli assi
(xlabel, ylabel) e selezionare il tipo di linea o colore (help plot). Per modificare la struttura del disegno basta
inserire le caratteristiche negli apici ‘---‘.

Quando si ha bisogno di plottare dei grafici in scala logaritmica Matlab fornisce dei comandi appositi:

semilogy: equivalente a plot ma con l’asse delle ordinate in scala logaritmica

semilogx: idem con l’asse delle ascisse in scala logaritmica

loglog: entrambi gli assi in scala logaritmica