(7(5((7,/,&2

¹. ÎÎÎϬÎÌÎÀÍ&ÎÀÏÎ ÎÎÎ ÌÌÀÎÀ¬¬À Î ÎÎÎÎÍ ÆÀÀÎάÍ
Codice scheda: CE0220
Nome commerciale: ETERE ETILICO
Tipo di prodotto ed impiego: Prodotto chimico di laboratorio
Nome chimico:
Etere etilico
Sinonimi:
Diethyl ether (CAS)
Altri nomi comuni:
Dietiletere; Etere solforico; Ossido di etile
Numero CEE: 603-022-00-4
Numero EINECS: 200-467-2
Numero RTECS: KI5775000
Formula bruta: C2H5-O-C2H5
Peso molecolare: 74.12
Società fornitrice:
CARLO ERBA REAGENTI
Via Winckelmann n.1
20146 Milano (Italy)
Tel. 0039 2 95231
Riferimenti di emergenza
Carlo Erba Reagenti - Stab. Rodano - Tel. 0039 2 95231

A. ÀÀWÌÀÆÎ&ÎÀÏÎlÎÏÌÀÌWÍ&ÎÀÏÎ ÆÅÀÎÎ ÎÏÀÌÎÎÎÎϬÎ
Specifiche generali:
>99.5% Etere etilico CAS 60-29-7
F+ R 12-19

w. ÎÎÎϬÎÌÎÀÍ&ÎÀÏÎ ÎÎÎ ÌÎÌÎÀÀÎÎ
3.1 Pericoli per la salute e l'integrità fisica:
Il prodotto si infiamma con estrema facilità anche a temperature inferiori a 0 °C.
Il prodotto durante il magazzinaggio può formare perossidi esplosivi.

M. WÎÆÅÌÎ ÎÎ ÌÌÎWÀ ÆÀÀÀÀÌÆÀ
Contatto con la pelle:
Lavare abbondantemente con acqua e sapone.
Contatto con gli occhi:
Lavare immediatamente con acqua per almeno 10 minuti dopo avere rimosso eventuali lenti
a contatto, se facilmente fattibile. Se persiste sofferenza avvertire il medico.
Ingestione:
Fare sciacquare subito la bocca con molta acqua, senza deglutire.
Provocare il vomito
E' possibile somministrare carbone attivo sospeso in acqua od olio di vaselina minerale
medicinale.
Inalazione:
Areare l'ambiente. Rimuovere subito il paziente dall'ambiente contaminato e tenerlo a riposo
in ambiente ben areato. In caso di malessere consultare un medico.

Ö. WÎÆÅÌÎ ÍϬÎÏÀÎÏÎÎÀ
Mezzi di estinzione appropriati:
CO2, schiuma o polveri chimiche.
Mezzi di estinzione da non usare:
Acqua perchè inefficace.
Operazioni per circoscrivere l'incendio:
Raffreddare i contenitori esposti al fuoco con acqua.
Rischi da combustione:
Evitare di respirare i fumi.
Mezzi di protezione per addetti all'estinzione:
Se esposti ai fumi usare protezioni per le vie respiratorie.

W. WÎÆÅÌÎ ÎÏ ÀÍÆÀ ÎÎ ÌÅÀÌÎÅÆÀÎ¬Í ÍÀÀÎÎÎϬÍÎÎ
Precauzioni individuali:
Indossare guanti ed indumenti protettivi.
In caso di grossi sversamenti indossare la maschera.
Precauzioni ambientali:
Eliminare tutte le fiamme libere e le possibili fonti di ignizione. Non fumare.
Contenere le perdite con terra o sabbia.
Evitare che i vapori penetrino nei sotterranei.
Se il prodotto, in quantità pericolosa, è defluito in un corso d'acqua, in rete fognaria o ha
contaminato il suolo o la vegetazione, avvisare le autorità competenti.
Metodi di pulizia:
Raccogliere il prodotto per il riutilizzo, se possibile, o per l'eliminazione. Se il prodotto è
liquido o in soluzione assorbirlo con materiale poroso, inerte.
Se possibile aspirare in adatto recipiente.
Successivamente alla raccolta, lavare la zona ed i materiali interessati.
Raccogliere i liquidi di lavaggio e inviarli a smaltimento.

4. WÍÏÎÌÀÎÍ&ÎÀÏΠΠƬÀÀÀÍÀÀÎÀ
Precauzioni di manipolazione:
Evitare il contatto e l'inalazione dei vapori. Vedere anche il successivo paragrafo 8.
Tenere lontano da fiamme libere, scintille e sorgenti di calore.
Utilizzare occhiali di protezione.
Accorgimenti tecnici di manipolazione:
Polmonare l’apparecchiatura con gas inerte.
Cautelarsi dalla presenza di perossidi in caso di lavorazioni a caldo o distillazioni.
Bonificare tubazioni e contenitori vuoti prima di eventuali interventi con fiamme libere.
Non mescolare con:
Ossidanti forti o perossidi inorganici.
Condizioni di stoccaggio:
Conservare in ambienti sempre ben areati.
Materiali per l’imballaggio:
Bottiglie in vetro scuro.
Fusti metallici rivestiti internamente.
Accorgimenti di stoccaggio:
Evitare l’accumulo di cariche elettrostatiche.
Conservare in recipienti ben chiusi.
Proteggere con gas inerte i recipienti non pieni.
Indicazione per i locali:
Freschi ed adeguatamente areati.
Impianto elettrico di sicurezza.
Locali a norma per prodotti infiammabili (P.Inf. <21°C)

Ö. ÀÀϬÌÀÎÎÀ ÎÎÎÎÎÆÌÀÆÎ&ÎÀÏÎl ÌÌÀ¬Î&ÎÀÏÎ ÎÏÎÎÆÎÎÅÍÎÎ
Limiti di esposizione:
TLV/TWA: 1200 mg/m3 = 400 ppm
TLV/STEL: 1500 mg/m3 = 500 ppm
ACGIH - Threshold Limit Values 1993/94
Misure precauzionali:
Areare adeguatamente i locali dove il prodotto viene stoccato e/o manipolato.
Protezione respiratoria:
Maschera con filtro per vapori organici.
Protezione delle mani:
Guanti leggeri monouso in gomma.
Protezione degli occhi:
Operare con una protezione adeguata, secondo le buone pratiche lavorative.

Q. ÌÌÀÌÌÎÎ¬Í ÌÎÆÎÀÌÎ Î ÀÌÎWÎÀÌÎ
Aspetto: liquido
Colore: incolore
Odore: etereo
Punto di ebollizione: 34.6°C
Punto di fusione: -116.3°C
Punto di infiammabilità: -45°C (closed cup)
Limite infer. infiam.: 1.9%
Limite super. infiam.: 36.0%
Auto-infiammabilità: 160°C
Densità relativa: 0.71 g/ml
Densità vapori al p.eb. (aria=1): 2.6
Solubilità in acqua: 7.5% (20°C)
Solubilità solventi: solubile

¹M. ƬÍÎÎÎÎ¬Í Î ÌÎͬ¬ÎÆάÍ
10.1 Condizioni da evitare:
Evitare bruschi riscaldamenti.
10.2 Sostanze da evitare:
Evitare il contatto con materie comburenti. Il prodotto potrebbe infiammarsi.
10.3 Reazioni pericolose:
Può formare perossidi esplosivi se resta alungo in contatto con l'aria.
Può infiammarsi a contatto con acidi minerali ossidanti, agenti ossidanti forti.

¹¹. ÎÏÌÀÌWÍ&ÎÀÏÎ ¬ÀÆÆÎÀÀÎÀÀÎÀÌÎ
Vie di penetrazione: Ingestione - Inalazione - Contatto
INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE ESSENZIALI:
Il prodotto deve essere considerato dotato di tossicità sistemica di media entità, sia in caso di
sovraesposizione acuta sia per quanto riguarda gli effetti a lungo termine.
Organi bersaglio: sistema nervoso centrale, fegato.
Potere irritante di media entità: penetrazione attraverso la pelle per effetto sgrassante.
Non riferite evidenze per azione sensibilizzante, cancerogena, mutagena e sulla riproduzione.
EFFETTI SULL'UOMO:
Sintomi per sovraesposizione acuta:
Per ingestione: irritazione vie digerenti, nausea, vomito, dolori addominali, ipermotilità
intestinale, diarrea, effetti sistemici indicati di seguito.
Per inalazione: irritazione vie respiratorie, tosse, dispnea, edema polmonare, effetti sistemici
indicati di seguito.
Sistema nervoso centrale: cefalea, depressione generale, debolezza, torpore, possibili
perdita della memoria e difficoltà respiratorie.
Possibile alterata funzionalità epatica.
Il prodotto esercita azione sgrassante cutanea. Per contatto si può quindi verificare una
facile penetrazione con dolori ai fasci muscolari ed effetti sistemici simili, ma meno intensi, a
quelli descritti per le altre vie di assimilazione.
Potere irritante:
Sulla base delle osservazioni effettuate durante il normale utilizzo professionale il prodotto
deve essere considerato dotato di potere irritante primario sia per la pelle che per l'occhio.
Ricordare che il prodotto esercita un'azione sgrassante cutanea con arrossamenti, dermatiti
allergosimili e screpolature.
Tossicità cronica:
Il prodotto deve essere considerato dotato di tossicità cronica di media entità.
Sistema gastrointestinale: infiammazioni e bruciori al sistema digerente, gastriti e coliti.
Sistema respiratorio: infiammazioni e bruciori alle vie respiratorie, tosse persistente, tracheiti
e bronchiti croniche.
Sistema nervoso centrale: cefalea, stato di depressione generale, debolezza, torpore,
vertigini, sonnolenza, fenomeni di narcosi.
Possibile alterata funzionalità epatica.
TOSSICITA' SPERIMENTALE:
Tossicità acuta:
LD50 orale/ratto: 1215 mg/kg
LC50 inalaz/ratto: 216 mg/l/2h
LD50 intrav/topo: 996 mg/kg
Altre segnalazioni:
Il prodotto non contiene altre sostanze con una rilevanza tossicologica particolare.

¹A. ÎÏÌÀÌWÍ&ÎÀÏÎ ÎÀÀÎÀÀÎÀÌÎ
Biodegradabilità:
Si suppone rapida rimozione per evaporazione.
Ecotossicità:
LC50 (pesci): 2840 mg/l/48h (Leuciscus idus)
LC50 dafnie: >100 mg/l/48h
Utilizzare secondo le buone pratiche lavorative, evitando di disperdere il prodotto nell'ambiente.

¹w. ÀÀÏÆÎÎÎÌÍ&ÎÀÏÎ ÆÅÎÎÀ ÆWÍάÎWÎϬÀ
Recuperare se possibile. Inviare ad impianti di smaltimento autorizzati o ad incenerimento in
condizioni controllate. Operare secondo le vigenti disposizioni locali e nazionali.
Incenerimento:
Il prodotto è combustibile. Qualsiasi inceneritore autorizzato è utilizzabile.
Autorizzato per materiali pericolosi.

¹M. ÎÏÌÀÌWÍ&ÎÀÏÎ ÆÅÎ ¬ÌÍÆÌÀ̬À
14.1 Informazioni generali
Numero ONU: 1155
14.2 Norme internazionali per trasporto strada/ferrovia (ADR/RID)
classe: 3,2°a
14.4 Raccomandazioni trasporto marittimo internazionale (I.M.O.)
classificazione: 3.1
I.M.D.G. cod. pag.: 3117
14.6 Raccomandazioni trasporto aereo nazionale, internazionale (IATA)
codice IATA: 3

¹Ö. ÎÏÌÀÌWÍ&ÎÀÏÎ ÆÅÎÎÍ ÌÎÀÀÎÍWÎϬÍ&ÎÀÏÎ
Classificazione secondo direttiva 67/548/CEE e successivi adeguamenti:
Simboli:
F+ - Altamente infiammabile
Frasi R:
R12 - Estremamente infiammabile.
R19 - Può formare perossidi esplosivi.
Frasi S:
S9 - Conservare il recipiente in luogo ben ventilato.
S16 - Conservare lontano da fiamme e scintille - Non fumare.
S29 - Non gettare i residui nelle fognature.
S33 - Evitare l'accumulo di cariche elettrostatiche.
(Classificazione di legge)
D.P.R. 303/56 (Controlli sanitari):
voce 42 per addetti alle lavorazioni tabellate.
D.P.R. 482/75 e succ. modifiche (Assicurazione obbligatoria):
voce 38 - malattie da eteri.

¹W. ÍάÌÎ ÎÏÌÀÌWÍ&ÎÀÏÎ
Principali fonti bibliografiche:
NIOSH: Registry of Toxic Effects of Chemical Substances 1997
Questa scheda annulla e sostituisce ogni edizione precedente.
Le informazioni ivi contenute si basano sulle nostre conoscenze alla data sopra riportata. Sono
riferite unicamente al prodotto indicato e non costituiscono garanzia di particolari qualità.
L'utilizzatore è tenuto ad assicurarsi della idoneità e completezza di tali informazioni in relazione
all'utilizzo specifico che ne deve fare.

685( $17.=. Provocare il vomito E' possibile somministrare carbone attivo sospeso in acqua od olio di vaselina minerale medicinale.685( '. 3(5. .&2/.1&(1'.).'(17.2 Mezzi di estinzione appropriati: CO2.21. senza deglutire.  0. Ingestione: Fare sciacquare subito la bocca con molta acqua.  0. 3. Inalazione: Areare l'ambiente. &20326. In caso di malessere consultare un medico. Se persiste sofferenza avvertire il medico. Rimuovere subito il paziente dall'ambiente contaminato e tenerlo a riposo in ambiente ben areato.5% Etere etilico CAS 60-29-7 F+ R 12-19  .21(.1*5('. Mezzi di estinzione da non usare: . Il prodotto durante il magazzinaggio può formare perossidi esplosivi.&$=. Specifiche generali: >99.1)250$=. 68*/. Contatto con gli occhi: Lavare immediatamente con acqua per almeno 10 minuti dopo avere rimosso eventuali lenti a contatto. schiuma o polveri chimiche.(17.02 62&&2562 Contatto con la pelle: Lavare abbondantemente con acqua e sapone.21( '(. se facilmente fattibile.1 Pericoli per la salute e l'integrità fisica: Il prodotto si infiamma con estrema facilità anche a temperature inferiori a 0 ° C. 35.

avvisare le autorità competenti. se possibile. Successivamente alla raccolta. Se possibile aspirare in adatto recipiente. Se il prodotto è liquido o in soluzione assorbirlo con materiale poroso. In caso di grossi sversamenti indossare la maschera. lavare la zona ed i materiali interessati. è defluito in un corso d'acqua.  0. Rischi da combustione: Evitare di respirare i fumi. scintille e sorgenti di calore.1 &$62 '. Mezzi di protezione per addetti all'estinzione: Se esposti ai fumi usare protezioni per le vie respiratorie. o per l'eliminazione.2 Precauzioni di manipolazione: Evitare il contatto e l'inalazione dei vapori. .685( .'(17$/( Precauzioni individuali: Indossare guanti ed indumenti protettivi. Vedere anche il successivo paragrafo 8.86&.21( ( 672&&$**.  0$1. Raccogliere i liquidi di lavaggio e inviarli a smaltimento. Operazioni per circoscrivere l'incendio: Raffreddare i contenitori esposti al fuoco con acqua. Precauzioni ambientali: Eliminare tutte le fiamme libere e le possibili fonti di ignizione. inerte. Tenere lontano da fiamme libere. Metodi di pulizia: Raccogliere il prodotto per il riutilizzo. Evitare che i vapori penetrino nei sotterranei. Se il prodotto.Acqua perchè inefficace. Contenere le perdite con terra o sabbia. )825.32/$=. in rete fognaria o ha contaminato il suolo o la vegetazione. Non fumare. in quantità pericolosa.7$ $&&.

Materiali per l’imballaggio: Bottiglie in vetro scuro. Locali a norma per prodotti infiammabili (P. Impianto elettrico di sicurezza. Non mescolare con: Ossidanti forti o perossidi inorganici. Indicazione per i locali: Freschi ed adeguatamente areati. Conservare in recipienti ben chiusi.'8$/( Limiti di esposizione: TLV/TWA: 1200 mg/m3 = 400 ppm TLV/STEL: 1500 mg/m3 = 500 ppm ACGIH . Accorgimenti di stoccaggio: Evitare l’accumulo di cariche elettrostatiche. .Utilizzare occhiali di protezione.=. Condizioni di stoccaggio: Conservare in ambienti sempre ben areati.9. Fusti metallici rivestiti internamente.Threshold Limit Values 1993/94 Misure precauzionali: Areare adeguatamente i locali dove il prodotto viene stoccato e/o manipolato. Accorgimenti tecnici di manipolazione: Polmonare l’apparecchiatura con gas inerte.1'. <21° C)  &21752//2 '(// (6326. Bonificare tubazioni e contenitori vuoti prima di eventuali interventi con fiamme libere. Proteggere con gas inerte i recipienti non pieni.21( 3527(=. Cautelarsi dalla presenza di perossidi in caso di lavorazioni a caldo o distillazioni.21( .Inf.

: 36.3 Reazioni pericolose: . 10. Il prodotto potrebbe infiammarsi.9. Protezione degli occhi: Operare con una protezione adeguata.(7$ ). Protezione delle mani: Guanti leggeri monouso in gomma.71 g/ml Densità vapori al p.6.&+( Aspetto: liquido Colore: incolore Odore: etereo Punto di ebollizione: 34.5% (20° C) Solubilità solventi: solubile  67$%.0.0% Auto-infiammabilità: 160° C Densità relativa: 0.1 Condizioni da evitare: Evitare bruschi riscaldamenti.9% Limite super.6 Solubilità in acqua: 7.6° C Punto di fusione: -116./. secondo le buone pratiche lavorative. (aria=1): 2. 10.Protezione respiratoria: Maschera con filtro per vapori organici.2 Sostanze da evitare: Evitare il contatto con materie comburenti.7$ ( 5($77.: 1.eb.3° C Punto di infiammabilità: -45° (closed cup) C Limite infer.7$ 10. infiam.&+( ( &+. infiam.  35235.

7266. Sistema respiratorio: infiammazioni e bruciori alle vie respiratorie.Può formare perossidi esplosivi se resta alungo in contatto con l'aria. possibili perdita della memoria e difficoltà respiratorie. mutagena e sulla riproduzione.Inalazione . diarrea. EFFETTI SULL'UOMO: Sintomi per sovraesposizione acuta: Per ingestione: irritazione vie digerenti. debolezza. Per contatto si può quindi verificare una facile penetrazione con dolori ai fasci muscolari ed effetti sistemici simili. Può infiammarsi a contatto con acidi minerali ossidanti. vomito. torpore.Contatto INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE ESSENZIALI: Il prodotto deve essere considerato dotato di tossicità sistemica di media entità. tracheiti e bronchiti croniche. fegato.21. ma meno intensi. Potere irritante di media entità: penetrazione attraverso la pelle per effetto sgrassante. Sistema gastrointestinale: infiammazioni e bruciori al sistema digerente.&+( Vie di penetrazione: Ingestione . Ricordare che il prodotto esercita un'azione sgrassante cutanea con arrossamenti. Potere irritante: Sulla base delle osservazioni effettuate durante il normale utilizzo professionale il prodotto deve essere considerato dotato di potere irritante primario sia per la pelle che per l'occhio. Per inalazione: irritazione vie respiratorie. dispnea.1)250$=.  . Organi bersaglio: sistema nervoso centrale. a quelli descritti per le altre vie di assimilazione. ipermotilità intestinale. Sistema nervoso centrale: cefalea. Tossicità cronica: Il prodotto deve essere considerato dotato di tossicità cronica di media entità. gastriti e coliti. tosse persistente. dolori addominali. depressione generale. nausea. Non riferite evidenze per azione sensibilizzante. sia in caso di sovraesposizione acuta sia per quanto riguarda gli effetti a lungo termine. Il prodotto esercita azione sgrassante cutanea.&2/2*. cancerogena. effetti sistemici indicati di seguito. edema polmonare. dermatiti allergosimili e screpolature. tosse. agenti ossidanti forti. . effetti sistemici indicati di seguito. Possibile alterata funzionalità epatica.

(&2/2*. sonnolenza. torpore.'(5$=. Autorizzato per materiali pericolosi. vertigini. 68/ 75$632572 14.21. Ecotossicità: LC50 (pesci): 2840 mg/l/48h (Leuciscus idus) LC50 dafnie: >100 mg/l/48h Utilizzare secondo le buone pratiche lavorative.  &216.&+( Biodegradabilità: Si suppone rapida rimozione per evaporazione. Possibile alterata funzionalità epatica.21.Sistema nervoso centrale: cefalea. fenomeni di narcosi. stato di depressione generale.0(172 Recuperare se possibile.1)250$=. Incenerimento: Il prodotto è combustibile. 68//2 60$/7. Qualsiasi inceneritore autorizzato è utilizzabile.  . Inviare ad impianti di smaltimento autorizzati o ad incenerimento in condizioni controllate.1 Informazioni generali Numero ONU: 1155 .  . Operare secondo le vigenti disposizioni locali e nazionali.21. TOSSICITA' SPERIMENTALE: Tossicità acuta: LD50 orale/ratto: 1215 mg/kg LC50 inalaz/ratto: 216 mg/l/2h LD50 intrav/topo: 996 mg/kg Altre segnalazioni: Il prodotto non contiene altre sostanze con una rilevanza tossicologica particolare. evitando di disperdere il prodotto nell'ambiente.1)250$=. debolezza.

R19 . 68//$ 5(*2/$0(17$=.: 3117 14.Altamente infiammabile Frasi R: R12 .G.1 I.14.M. modifiche (Assicurazione obbligatoria): voce 38 .2 Norme internazionali per trasporto strada/ferrovia (ADR/RID) classe: 3.) classificazione: 3. D.21.4 Raccomandazioni trasporto marittimo internazionale (I.O.1)250$=.21( Classificazione secondo direttiva 67/548/CEE e successivi adeguamenti: Simboli: F+ .  $/75( .2° a 14.Estremamente infiammabile. S29 .P. pag.D.Non gettare i residui nelle fognature. S16 . internazionale (IATA) codice IATA: 3  . S33 . 303/56 (Controlli sanitari): voce 42 per addetti alle lavorazioni tabellate.Conservare il recipiente in luogo ben ventilato.21. 482/75 e succ.6 Raccomandazioni trasporto aereo nazionale. Frasi S: S9 .Conservare lontano da fiamme e scintille .M.R. Principali fonti bibliografiche: .1)250$=.Può formare perossidi esplosivi.malattie da eteri.Evitare l'accumulo di cariche elettrostatiche. cod. (Classificazione di legge) D.P.R.Non fumare.

NIOSH: Registry of Toxic Effects of Chemical Substances 1997 Questa scheda annulla e sostituisce ogni edizione precedente. . L'utilizzatore è tenuto ad assicurarsi della idoneità e completezza di tali informazioni in relazione all'utilizzo specifico che ne deve fare. Sono riferite unicamente al prodotto indicato e non costituiscono garanzia di particolari qualità. Le informazioni ivi contenute si basano sulle nostre conoscenze alla data sopra riportata.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful