EMERGENZE PLANETARIE. L¶UMANITA¶ AL BIVIO.

DA DOVE VENIAMO? DOVE ANDIAMO ???.

1

TUTTO E· UNO.

La curvatura dello spazio.

2

L¶UNIVERSO SI ESPANDE CONTINUAMENTE«
Lo "scenario inflazionario", sviluppato da Guth, Starobinsky e Linde, offre una soluzione al problema della piattezza, della vecchiaia e dell'orizzonte invocando una densità di energia del vuoto. Noi normalmente siamo portati a pensare che il vuoto sia privo di massa, e possiamo determinare che la densità del vuoto è attualmente meno di 1E-30 g/cm³. Ma nella teoria quantistica dei campi, il vuoto è pieno di particelle virtuali:

Questo risolve il problema della piattezza e della vecchiaia, a patto che la crescita esponenziale durante l'epoca inflazionaria continui per almeno 100 raddoppiamenti. L'inflazione risolve anche il problema dell'orizzonte, perché il cono di luce del futuro di un evento che accade prima dell'epoca inflazionaria viene espanso in una vasta regione dalla crescita inflattiva. La mappa qui sopra è stata realizzata dal satellite COBE ed è molto meglio della rilevazione di Conklin a 2 deviazioni standard. La zona rossa del cielo è più calda rispetto alla media di un fattore (v/c)*To, mentre la zona blu è più fredda della stessa quantità, la velocità dedotta è v = 370 km/s.. Ci sono voluti ancora 23 anni prima che le anisotropie previste da Sachs e Wolfe fossero rivelate dal team di Smoot nel 1992. L'ampiezza era di una parte su 100.000 invece che una parte su 100:

.

l¶universo e¶ un grande frattale cosmico.
3

Frattale di Mandelbrot
Un frattale è un oggetto geometrico che si ripete nella sua struttura allo stesso modo su scale diverse, ovvero che non cambia aspetto anche se visto con una lente d'ingrandimento. Questa caratteristica è spesso chiamata autosimilarità (self-similarity). Il termine frattale venne coniato nel 1975 da Benoît Mandelbrot, e deriva dal latino fractus (rotto, spezzato), così come il termine frazione; infatti le immagini frattali sono considerate dalla matematica oggetti di dimensione frazionaria.

La forma frattale di un cavolfiore.

Cristallo di neve.

Fibonacci La chiocciola.

A qualunque scala si osservi, l'oggetto presenta sempre gli stessi caratteri globali.

Bibliografia.
y

(EN) Michael F. Barnsley, Robert L. Devaney, Benoit Mandelbrot, Heinz-Otto Peitgen, Dietmar Saupe, Richard F. Voss (1988): The Science of Fractal Images, Springer,

Alla base dell auto-similarità sta una particolare trasformazione geometrica chiamata omotetia che permette di ingrandire o ridurre una figura lasciandone inalterata la
4

forma. Un frattale è un ente geometrico che mantiene la stessa forma se ingrandito conuna omotetia opportuna, detta omotetia interna. Caratteristiche:

Dimensione frattale La dimensione frattale (o dimensione di Hausdorff) è un parametro molto importante che determina il "grado di irregolarità" dell'oggetto frattale preso in esame. Mandelbrot nel suo libro intitolato Gli oggetti frattali pubblicato nel 1975 afferma l esistenza di differenti metodi per misurare la dimensione di un frattale, introdotti, quando il matematico si cimentò con la determinazione della lunghezza delle coste della Gran Bretagna.

L'Insieme di Mandelbrot è il frattale più famoso. / la Giulia-Set.

MODELLO COSMICO
5

La teoria delle stringhe consente di calcolare il numero di dimensioni dello spazio-tempo dai suoi principi base. Tecnicamente, questo accade perché il principio di invarianza di Lorentz può essere soddisfatto solo in un certo numero di dimensioni. Più o meno questo equivale a dire che se misuriamo la distanza fra due punti e poi ruotiamo il nostro osservatore di un certo angolo e misuriamo di nuovo, la distanza osservata rimane la stessa solo se l'universo ha un ben preciso numero di dimensioni. Il solo problema è che quando si esegue questo calcolo, il numero di dimensioni dell'universo non è quattro, come ci si potrebbe attendere (tre assi spaziali e uno temporale), bensì ventisei. Più precisamente, le teorie bosoniche implicano 26 dimensioni, mentre le superstringhe e le teorie-M risultano richiedere 10 o 11 dimensioni. Nelle teorie di stringa bosonica, le 26 dimensioni risultano dall'equazione di Polyakov

Una rappresentazione tridimensionale di uno spazio di Calabi-Yau Un'altra possibilità è che noi siamo bloccati in un sottospazio a "3+1" dimensioni dell'intero universo, ove il 3+1 ci ricorda che il tempo è una dimensione di tipo diverso dallo spazio. Siccome questa idea implica oggetti matematici chiamati D-brane, essa è nota come Teoria Braneworld. Si potrebbe tuttavia verificare la veridicità della teoria indirettamente analizzando i gravitoni. Gli attuali acceleratori di particelle non sono in grado di tracciare il momento in cui un gravitone sfugge per passare a una brana vicina. Forse LHC, il nuovo acceleratore in costruzione a Ginevra, potrà darci nuove risposte.

6

la nostra galassia.
EFFETTO DOPPLER.
SPOSTAMENTO DELLE STELLE NELL¶UNIVERSO.

-

SPOSTAMENTO VERSO IL ROSSO (ALLONTANAMENTO). SPOSTAMENTO VERSO IL BLU (AVVICINAMENTO).

Diamo qui sotto alcune informazioni relative al Centro Galattico: Ascensione Retta Declinazione Distanza 17 : 45.6 (ore : minuti) Ascensione Retta 12 : 51.4 (ore : minuti) -28 : 56 (gradi : minuti) Declinazione 27 (* 1000 anni-luce) Declinazione +27 : 07 (gradi : minuti) +27 : 07 (gradi : minuti)

DALLA GALASSIA AL SETTORE LOCALE. STAR NATIONS.

7

Galassia, ellaborazione al computer.

La Galassia Via Lattea
Galassia a spirale , tipo Sbc, con centro in direzione del Sagittario . La Via Lattea è la galassia che ospita il nostro Sistema Solare insieme ad almeno altri 200 miliardi di stelle, pianeti, migliaia di ammassi e nebulose tra cui quasi tutti gli oggetti di Messier che non siano a loro volta galassie (l'unica eccezione potrebbe essere M54 che potrebbe appartenere alla SagDEG, una piccola galassia molto vicina alla nostra). Come galassia, la Via Lattea è una gigante, con una massa compresa tra 750 e 1.000 miliardi di masse solari ed un diametro di circa 100.000 anni luce. Ricerche radioastronomiche sulla distribuzione delle nubi di idrogeno hanno rivelato che la nostra galassia è del tipo Sb o Sc nella classificazione di Hubble. Non è ancora chiaro se abbia o no una struttura barrata (nel caso sarebbe di tipo SB). La Via Lattea appartiene al Gruppo Locale, un piccolo gruppo di 3 grandi ed oltre 30 piccole galassie, nel quale occupa la seconda posizione per dimensioni ma la prima per massa.

8

Poiché ci troviamo nelle regioni esterne di questa galassia, solo circa 20 anni luce al di sopra del piano equatoriale ma a circa 27.000 anni luce dal centro galattico, si presenta come una striscia luminosa che attraversa il cielo lungo il piano di simmetria, chiamato anche "equatore galattico". Il centro si trova in direzione della costellazione del Sagittario, assai vicino al confine con le costellazioni dello Scorpione e di Ofiuco. Nella luce infrarossa, la struttura della galassia può essere indagata meglio, poiché le nubi di polvere scure che impediscono la visuale sono più trasparenti alla lunghezza d'onda IR che alla luce visibile. Il satellite Cobe ha fornito un'immagine infrarossa delle regioni centrali della Via Lattea. Altri link ad argomenti correlati:
y y

Immagini della Via Lattea dagli archivi dell'Astronomical Picture of the Day Immagini a largo campo della Via Lattea

Le informazioni sulle coordinate sono state estratte dal sito computerizzato sulle coordinate galattiche presso il Nasa Extragalactical Database (NED) (raggiungibile anche via telnet).

Il sistema solare.

Il

sistema solare è il sistema planetario costituito dai vari oggetti celesti mantenuti in orbita dalla forza di gravità del 9

Sole; com'è naturale, vi appartiene anche la Terra. È costituito da otto pianeti, dai rispettivi satelliti naturali[1], da cinque pianeti nani e da miliardi di corpi minori. Quest'ultima categoria comprende gli asteroidi, in gran parte ripartiti fra due cinture asteroidali (la fascia principale e la fascia di Kuiper), le comete, le meteoriti e la polvere interplanetaria. In modo schematico, il sistema solare è composto dal Sole, dai quattro pianeti rocciosi interni, dalla fascia principale degli asteroidi, dai quattro giganti gassosi esterni, dalla cintura di Kuiper, dal disco diffuso e dalla ipotetica nube di Oort, sede di gran parte delle comete.

L'origine del sistema solare.

Rappresentazione artistica del sistema solare primordiale.

Si ritiene che il Sole e i pianeti si siano formati da una nebulosa di gas interstellari in contrazione, circa 4,6 miliardi di anni fa. L'ipotesi di un'origine comune trova conferma nell'analisi di alcune regolarità di comportamento dei pianeti, che ruotano attorno al Sole muovendosi tutti nello stesso verso e percorrendo orbite sostanzialmente complanari. La nebulosa primordiale aveva una temperatura molto bassa ed era costituita da idrogeno, da elio, da una grande varietà di elementi chimici più pesanti e da polveri. Circa 5 miliardi di anni fa al centro della nebulosa si sarebbe creata una parte più densa e di conseguenza la nube, sotto la spinta della forza gravitazionale, avrebbe cominciato a contrarsi.

10

Regione più lontana.
Il punto in cui il termina il sistema solare ed inizia lo spazio interstellare non è definito con precisione, poiché i suoi confini possono essere tracciati tramite due forze distinte: il vento solare o la gravità del sole. Il limite esterno tracciato dal vento solare giunge a circa quattro volte la distanza Plutone-Sole; questa eliopausa è considerata l'inizio del mezzo interstellare. Tuttavia, la sfera di Hill del Sole, ovvero il raggio effettivo della sua influenza gravitazionale, si ritiene si possa estendere fino a un migliaio di volte più lontano.

Eliosfera ed Eliopausa. L'eliosfera è divisa in due regioni distinte. Il vento solare viaggia a circa 40.000 km/s fino a quando non si scontra con i flussi di plasma nel mezzo interstellare. La collisione si verifica presso il termination shock, che si trova tra 80 [45] e 100 UA dal Sole in direzione sopravvento, e fino a circa 200 UA dal Sole sottovento. Qui il vento rallenta [45] drasticamente, condensa e diviene più turbolento, formando una grande struttura ovale conosciuta con il nome di heliosheath, la quale sembra si comporti come la coda di una cometa: esso si estende verso l'esterno per altri 40 UA sul lato sopravvento, mentre si estende molto meno nella direzione opposta. Entrambe le sonde Voyager 1 e Voyager 2 hanno superato il termination shock ed sono entrate nell'heliosheath, e distano rispettivamente 94 e 84 UA dal Sole. Il limite esterno dell'eliosfera, l'eliopausa, è il punto in cui il vento solare si esaurisce ed inizia dello spazio interstellare. Nessun veicolo spaziale non è ancora passato attraverso l'eliopausa, quindi è impossibile sapere con certezza le caratteristiche dello spazio interstellare. Si prevede che i veicoli spaziali del programma Voyager della NASA attraverseranno l'eliopausa nel corso del prossimo decennio, e trasmetteranno dati [50] importanti sui livelli di radiazione solare e di vento solare. Come l'eliosfera possa proteggere il sistema solare dai raggi cosmici non è ancora noto. Una squadra finanziata dalla ha sviluppato il concetto di una "Vision Mission" dedicato all'invio di una sonda nell'Eliosfera.

11

Distanze dei pianeti dal Sole.
y

Pianeti:

Pianeta Distanza media (milioni di km) Distanza media (UA) Perielio (milioni di km) Afelio (milioni di km) Mercurio 57,91 Venere 108 Terra Marte Giove 149,6 227,94 778,4 0,387 0,723 1 1,564 5,209 9,539 19,18 30,06 46 107,5 147,1 206,6 740,7 1349,5 2735,6 4459,6 69,8 108,9 152,1 249,2 816,1 1504,0 3006,4 4536,9

Saturno 1426,98 Urano 2870

Nettuno 4497
y

Pianeti nani: Distanza media (milioni di km) Distanza media (UA) Perielio (milioni di km) Afelio (milioni di km) 413,7 5906,4 2,766 39,44 43,335 45,791 380,6 4436,8 5260 446,8 7375 7708

Pianeta Cerere Plutone

Haumea 6484 Makemak 6850,2 e Eris 10123

5760,8

7939,7

67,668

5650

14595

Il Sole è la stella madre del sistema solare, e di gran lunga il suo principale componente. La sua grande massa gli permette di sostenere la fusione nucleare, che rilascia enormi quantità di energia, per la maggior parte irradiata nello spazio come radiazione elettromagnetica, in particolare luce visibile. 12

Il Sole viene classificato come una nana gialla.

Ripreso con la sonda soho.

Il sole sta cambiando

Riprese scattate con la sonda soho.

SOHO (Solar and Heliospheric Observatory)

SOHO sonda progettata dall'Agenzia Spaziale Europea in collaborazione con la NASA. Essa ha il compito di studiare la corona solare. La sonda è stata lanciata alla fine del 1995 e attualmente si trova in orbita attorno a un punto dello spazio, alla distanza di 1 milione e mezzo di chilometri dalla Terra. La sonda è stata costruita in Europa, mentre la strumentazione scientifica e la progettazione degli esperimenti è stata compiuta in collaborazione fra Europa e USA. Compito della NASA è invece il controllo della missione.
La sonda SOHO

L¶influsso delle onde sulla terra
I RAGGI COSMICI. 13

I Raggi Cosmici sono particelle e nuclei atomici di alta energia che, muovendosi quasi alla velocità della luce, colpiscono la terra da ogni direzione. Come dice il nome stesso, provengono dal Cosmo, cioè dallo spazio che ci circonda. La loro origine e sia galattica che extragalattica. L esistenza dei Raggi Cosmici fu scoperta dal fisico tedesco Victor Hess agli inizi del ventesimo secolo. All epoca gli scienziati si trovavano di fronte a un problema che non riuscivano a spiegare: sembrava che nell ambiente ci fosse molta più radiazione di quella che poteva essere prodotta dalla radioattività naturale. Victor Hess ricevette il premio NOBEL nel 1936. Victor Hess e l'esperimento che portò alla scoperta dei raggi cosmici. Pioggia di particelle creata dall'interazione di un raggio cosmico con l'atmosfera. Dal 1920 al 1950, fino all affermazione delle macchine acceleratici di particelle, i raggi cosmici furono di estrema importanza per la fisica delle alte energie in quanto costituivano una sorgente naturale di particelle, spesso sconosciute. Lo studio dei raggi cosmici portò infatti alla scoperta del positrone e del muone, quest ultima ad opera dei fisici italiani Conversi, Pancini e Piccioni. Che energia hanno i Raggi Cosmici? I Raggi Cosmici hanno energie che variano in un intervallo molto ampio. La loro energia si esprime 8 20 nell unita di misura chiamata elettronvolt (eV) e va da circa 10 eV (ovvero 100 MeV) fino a 10 eV, che corrisponde all energia cinetica di una pallina da tennis lanciata a 100 km/h .

La terra e¶ una gigante nave spaziale.

14

La precessione dell'asse terrestre
Che relazione c'è tra questo "slittamento" e il moto della Terra nello spazio? Se avete provato a far ruotare una trottola, saprete che il suo asse di rotazione tende a restare allineato lungo la stessa direzione, in genere verticalmente, ma anche in qualsiasi altra direzione nello spazio.
La precessione di una trottola Se però date un colpetto alla trottola, il suo asse che ruota: l'asse di rotazione comincerà ad oscillare attorno alla verticale, e il suo descrive la superficie di un cono. moto decriverà un cono (ved. disegno). Il movimento di rotazione della Terra avviene in modo simile, anche se, con una scala temporale molto più lenta, ogni rotazione dura un anno, e ogni giro attorno al cono si completa in 26·000 anni. L'asse del cono è perpendicolare al piano dell'eclittica.

La costituzione del pianeta Terra la struttura a cipolla.
15

La costituzione del pianeta Terra ricorda moltissimo quello di una cipolla. Allo stesso modo esistono diversi strati che si compenetrano partendo da nucleo caldissimo fino alla crosta fredda e ricca di fenomeni vitali.

Il campo magnetico della Terra
y

Il nucleo esterno, liquido, è composto principalmente da ferro (80%) e nichel ed è caratterizzato da una temperatura di 3000°C, una densità di 9,3 g/cm³ e una pressione di 1400 kbar; il nucleo interno è invece solido, composto quasi esclusivamente di ferro, con un raggio di circa 1250 km, ha una temperatura di 4000°C (secondo alcuni autori anche 6500°C), una densità di 13 g/cm3 e una pressione di 3600 kbar. Tali condizioni limite fanno supporre che il ferro si trovi in uno stato cristallino.

y

Nonostante la temperatura del nucleo interno sia maggiore di quello esterno, esso è solido perché la pressione è superiore e questo porta ad un innalzamento notevole del punto di fusione del ferro. Recenti evidenze hanno suggerito che il nucleo interno terrestre possa ruotare leggermente più in fretta del resto del pianeta, di circa 2 gradi per anno (Comins DEU-p.82). Si pensa che la rotazione del nucleo interno, composto prevalentemente di ferro, crei il campo magnetico terrestre.

Campo geomagnetico
.

Aurora australe catturata l' 11 settembre 2005 da un satellite NASA. Variazioni del campo, anomalie ed IGRF.

16

Linee di forza dovute ad un dipolo magnetico, sono visibili grazie all'orientamento della limatura di ferro su di un foglio di carta Pertanto dal punto di vista magnetico, nella Terra, il polo Nord magnetico è quello posto a Sud e viceversa. È stato quindi, per comodità, imposto che il polo magnetico Sud della Terra sia chiamato polo magnetico Nord in associazione a quello geografico e idem per quello posto a Sud. L'asse geografico e l'asse magnetico non sono coincidenti e anzi, la retta congiungente i due poli magnetici non passa per il centro della Terra. L'asse magnetico, infatti, si scosta da quello geografico in base alla posizione e al momento della sua rilevazione: mentre i poli geografici sono fissi, quelli magnetici sono soggetti ad un continuo, seppur lento, spostamento, non costante e non uguale per ognuno di essi lungo una circonferenza di circa 160 km. Pertanto i poli geografici non coincidono con i poli magnetici rispettivi, anche di quasi 3000 km. ed il polo magnetico sud si trova maggiormente discostato rispetto al polo magnetico nord. Dato che l'ago della bussola non indica il polo Nord geografico e la sua misurazione ha sempre un fattore di imprecisione, la sua rilevazione viene corretta ricorrendo alla declinazione magnetica, che è l'angolo compreso tra la direzione indicata dalla bussola e la direzione del nord geografico.

Posizione dei poli magnetici Polo magnetico Nord (2001) 81.3 N 110.8 W Polo magnetico Sud (1998) 64.6 S 138.5 E (2004 est) 82.3 N 113.4 W (2004 est) 63.5 S 138.0 E (2005 est) 82.7 N 114.4 W

Proiezione del Polo nord magnetico dopo 2012 (vedi Google Earth).
Poli geomagnetici . 17

I punti in cui il diametro terrestre coincidente con la direzione del dipolo incontra la superficie terrestre sono detti poli geomagnetici: asse geomagnetico è il diametro terrestre anzidetto ed equatore geomagnetico è il cerchio massimo perpendicolare a questo asse e con centro in quello del dipolo. Contrariamente ai poli magnetici non si tratta di punti reali, ma di una astrazione basata su un modello matematico chiamato modello del dipolo che spiega solo in parte (> del 94%) il reale comportamento del campo magnetico terrestre. La restante parte è infatti definita componente "non dipolare". Rispetto all' asse di rotazione terrestre, la retta congiungente i due poli geomagnetici è inclinata di 11,3°. Ovviamente i due poli geomagnetici non coincidono con quelli magnetici anche di alcune decine di gradi. Per la stessa ragione dei poli magnetici, anche quelli geomagnetici sono invertiti per convenzione, essendo positivo il polo geomagnetico sud e negativo il polo geomagnetico nord.

Caratteristiche del campo.
La prima esatta configurazione del campo magnetico terrestre, con uno studio fisico-matematico e la delineazione della linee di forza fu ad opera di Gauss nel 1832. Tale campo può essere assimilato, in prima approssimazione, ad un campo prodotto da un dipolo situato al centro della terra e formante un angolo di 11,3° con l asse terrestre. Tale dipolo ha il proprio polo nord magnetico diretto verso il sud geografico e i punti di intersezione del suo asse con la superficie terrestre sono detti poli geomagnetici. Esso si presenta con una massima intensità posizionata ai poli e una minima situata all equatore. Teorie elettriche Nel 1919 Joseph Larmor ipotizzò che il campo magnetico solare e le sue derivazioni come il vento solare e le macchie solari, fossero orginate da un meccanismo simile a quello di una dinamo ad autoeccitazione. L Intensità del campo magnetico nel 2000 secondo i dati IGRF. I due estremi sono i colori rosso e blu, rispettivamente di 68000 nT e di 24000 nT.

Variazioni del campo 18

Il campo magnetico terrestre non è affatto costante e uniforme. Tali variazioni vengono calcolate sulla base dei valori medi giornalieri, mensili ed annuali, nonché su dati rilevati in secoli di misurazioni magnetiche. Il campo magnetico si definisce attivo quando si discosta dalla normalità. Variazioni esterne. VARIAZIONI Regolari diurna lunare diurna solare solare ciclica Intermedie Tra 1 secondo e 15 minuti TIPO PERIODO AMPIEZZA (nT) CAUSA

24 ore e 50 minuti

tra 2 e 10

Correnti elettriche ionosferiche

24 ore

tra 10 e 200

Correnti elettriche ionosferiche

11 anni

10

Attività solare

pulsazioni

tra 0.05 e 500

Interazione tra particelle e magnetosfera

Irregolari baie tempeste aperiodiche aperiodiche tra 10 e 300 tra 50 e 500 (tra 6 e 12) * 104 precipitazione di particelle solari correnti elettriche nella magnetosfera instabilità elettrica nel nucleo esterno fluido della terra

inversioni

aperiodiche

19

IGRF 2005 - Campo principale

IGRF 2005 - Cambiamenti annuali

Declinazione magnetica

y

Intensità

Deriva occidentale (verso Ovest), con periodo di circa 2000 anni, di 0.2° - 0.3° (20° - 30° al secolo). Deriva meridionale di intensità non precisata. Variazioni di intensità di circa 10nT medi annui.

Non dipolare

y

y

Inclinazione

.

20

Il campo magnetico terrestre.
Un ago magnetico, libero di ruotare in un piano orizzontale, si dispone in equilibrio indicando approssimativamente, con i suoi due estremi, il Nord e il Sud geografici; tale prova dimostra chiaramente l'esistenza di un campo magnetico terrestre. I primi studi rivolti a questo argomento furono svolti da W. Gilbert (1540-1603), il quale ipotizzò, nella sua opera "De Magnete", che la massa terrestre fosse tutta più o meno uniformemente magnetizzata. L'astronomo E. Halley (1656-1742), contemporaneo ed amico di Newton, si accorse del mutamento di certe caratteristiche del campo magnetico terrestre che ne indicavano uno spostamento verso ovest. Nel 1839 K. F. Gauss (1777-1855), dimostrò, basandosi sulle osservazioni allora disponibili, che il magnetismo terrestre è originato internamente al nostro pianeta. Oggi i dati delle osservazioni sono enormemente più numerosi e di maggiore attendibilità; eppure, se possiamo dire di conoscere molte più cose sul comportamento e le conseguenze del campo magnetico della terra, non esiste ancora una teoria sicura in grado di spiegarne l'origine e di giustificarne certe variazioni. Per quanto riguarda le variazioni giornaliere, osservatori diversi posti alla stessa latitudine, registrano quotidianamente oscillazioni del magnetismo terrestre all'incirca uguali, purché riferite al tempo locale; ciò dimostra che esse sono strettamente dipendenti dal Sole.

Rappresentazione della variazione diurna del campo magnetico terrestre (da NASAs Goddard Space Flight Center). Queste oscillazioni variano con la latitudine, presentando variazione d'intensità massima verso l'equatore e di declinazione verso i poli; tuttavia esse corrispondono a fluttuazioni variabili intorno allo 0.5% del campo totale e non lasciano tracce permanenti. Possono però essere influenzate dal vento solare, particolarmente in occasione di tempeste magnetiche che sono inequivocabilmente collegate all'attività delle macchie solari. Attualmente sembra essere più attendibile la teoria che cerca l'origine del campo magnetico della Terra nelle intense correnti elettriche che facilmente possono circolare nella materia costituente il nucleo il quale, per la sua natura metallica, è evidentemente dotato di conducibilità elettrica assai elevata (Bullard, 1948).

Il campo magnetico solare I pianeti che insieme alla Terra costituiscono il Sistema solare mostrano una composizione molto varia: Mercurio,Venere e Marte sono pianeti rocciosi simili alla Terra mentre gli altri pianeti più esterni (oltre la fascia di asteroidi) e cioè Giove, Saturno, Urano e Nettuno sono costituiti prevalentemente da ammassi gassosi con densità molto più piccole, e sono quindi denominati giganti gassosi. Addirittura Giove, per la sua capacità di produrre più energia di quanta ne assorba viene considerato un sole mancato, in cui le reazioni termonucleari proprie di una stella non si sarebbero innescate solo a causa delle sue dimensioni insufficienti. Il pianeta più esterno, Plutone rappresenterebbe invece un caso a parte, in quanto tornerebbe ad avere la stessa composizione dei pianeti più vicini al Sole. I campi magnetici di maggiore interesse sono quelli di Giove e Saturno, nonchè dei loro satelliti. Quanto alla Terra, sono allo studio progetti che ci permetteranno di conoscere maggiormente i movimenti della massa fusa che costituisce il suo nucleo; e' noto comunque che le correnti elettriche agenti in seno al nostro

21

pianeta, sono causate dai salti di temperatura dovuti al gradiente geotermico esistente alle varie profondità.

Campi atmosferici Le emissioni atmosferiche hanno origine principalmente durante i temporali ed i campi hanno generalmente una frequenza di 30 MHz. L'intensità varia sensibilmente in funzione della località geografica, dell'ora del giorno e della stagione. Campi terrestri La Terra, come tutti i corpi aventi temperatura diversa dallo zero assoluto, emette radiazione elettromagnetica. Campi extraterrestri I campi extraterrestri sono generati dal Sole e dallo spazio profondo. In particolare l'atmosfera terrestre ha la proprietà di schermare la Terra dalle radiazioni non ionizzanti extraterrestri. Nel corso degli ultimi 10 anni si è andato sviluppando enormemente l'uso di misure magnetiche in studi ambientali e paleo-ambientali. La disciplina che si occupa di questo tipo di applicazioni nel settore del magnetismo delle rocce è detta Magnetismo Ambientale. I principali minerali magnetici contenuti nelle rocce terrestri sono: la magnetite, l'ematite, la goethite, la pirrotina. Magnetite (Fe3O4) Ematite (alfa-Fe2O3)

Goethite (alfa-FeO~OH)

Pirrotina (Fe7S8)

22

Paleomagnetismo
Il paleomagnetismo è essenzialmente lo studio del Campo Magnetico Terrestre (o campo Geomagnetico) del passato così come registrato da rocce e sedimenti nel momento della loro formazione. Ciò è reso possibile tramite l' analisi della magnetizzazione caratteristica rimanente delle rocce e dei sedimenti che contengono (quasi sempre) piccole quantità di minerali ferromagnetici e antiferromagnetici.

Inversioni del campo magnetico. Bibliografia
J. J. Love, Palaeomagnetic secular variation as a function of intensity, School of Earth Sciences, The University of Leeds, Leeds LS2 9JT, UK, 2000 S. CHAPMAN e J. BARTELS, Geomagnetism, Oxford University Press, Oxford 1962 R.T. MERRILL, M.W. McELHINNY e PH.L. McFADDEN, The Magnetic Field of the Earth - Paleomagnetism, the Core and the Deep Mantle, Academic Press, San Diego, Calif., 1996

Tettonica a zolle.

23

La tettonica a zolle o tettonica delle placche (dal greco ,tekt n che significa "costruttore") è il modello sulla dinamica della Terra, su cui concordano la maggior parte degli scienziati che si occupano di scienze della Terra.

Le zolle tettoniche si possono muovere sopra l'astenosfera e collidere, scorrere l'una accanto all'altra o allontanarsi fra loro. Per tale motivo, nel corso della storia della terra, l'estensione e la forma di continenti ed oceani hanno subìto importanti trasformazioni.Le placche principali sono: Placca africana, Placca antartica Placca australiana Placca caraibica Placca euroasiatica Placca nordamericana Placca sudamericana Placca pacifica Placca indiana Placca arabica Placca delle Filippine Placca Juan de Fuca Placca di Nazca Placca di Cocos Placca Adria .

24

"Dorsale medio-atlantica" che attraversa l'Islanda. Margini a scorrimento laterale (conservativi)

Il ciclo di Wilson

Il supercontinente denominato Pangea, risalente a 250 milioni di anni fa.

". 25

Cintura di fuoco

Mappa cintura di fuoco pacifica

della

Con la denominazione di cintura di fuoco del Pacifico si indica una zona caratterizzata da frequenti terremoti (si calcola che il 90% dei terremoti mondiali avvenga all'interno di questa fascia) ed eruzioni vulcaniche, estesa per circa 40.000 km tutto intorno all'oceano Pacifico, con una forma che ricorda quindi grossolanamente un ferro di cavallo. È caratterizzata dalla presenza di numerosissimi archi insulari, fosse oceaniche e catene montuose vulcaniche. 25-05-2006 Si risveglia la cintura di fuoco dell'Oceano Pacifico?
Terremoti ed eruzioni vulcaniche si stanno succedendo lungo tutto l'Oceano Pacifico, alimentando l'ipotesi di un risveglio della cosiddetta cintura di fuoco, anche se gli esperti minimizzano la possibilità di un effetto domino su una zona così vasta. In realtà, rivela Mustapha Meghraoui, dell'Istituto di Fisica del globo di Strasburgo "l'Oceano Pacifico è formato da zone di subduzione costantemente in movimento come le isole Curili". Però nei paesi rivieraschi i ricercatori attendono da tempo dei sismi molto devastanti in zone dove questi ultimi non avvengono da molto tempo. Si parla del Cile, della California, dell'Alaska, della regione di Tokyo, di Sumatra o della Nuova Zelanda.

26

Corrente del Golfo.(inglese Gulf Stream), corrente calda dell'oceano Atlantico
settentrionale, diretta generalmente verso nord-est, dagli stretti della Florida ai Grand Banks, a Terranova; il termine è spesso esteso alla corrente Nordatlantica, che scorre dai Grand Banks fino alle coste dell'Europa occidentale, della Scandinavia e delle isole orientali del Mare Glaciale Artico.

La corrente del Golfo riveste una grande importanza climatologica, per gli effetti che comporta sul clima dell'Europa occidentale. È originata da due correnti: quella Nordequatoriale, che scorre verso ovest, approssimativamente lungo il Tropico del Cancro, e quella Sudequatoriale, che scorre dalle coste dell'Africa sudoccidentale in direzione dell'America meridionale e quindi si dirige verso nord, nel mar dei Caraibi. La fusione di queste due correnti calde, unite a una corrente proveniente dal golfo del Messico, dà origine alla corrente del Golfo. Negli stretti che separano la Florida dalle Bahama e da Cuba la corrente raggiunge un'ampiezza massima di circa 80 km e una profondità di 640 m; in superficie la temperatura è di circa 25 °C e la velocità di circa 5 km orari. Più a nord la corrente si allarga gradualmente, fino a raggiungere i 480 km al largo di New York. Tra la corrente e la costa statunitense si trova una zona di acqua più fredda. A sud dei Grand Banks la corrente del Golfo si unisce alla fredda corrente del Labrador, formando numerosi vortici: da questo punto la corrente Nordatlantica si sposta verso nord-est alla velocità di 8 km al giorno, grazie soprattutto ai venti da sud-ovest, dividendosi poi in numerosi rami, tra i quali quello centrale, che raggiunge le coste europee e poi devia verso nord, quello settentrionale che

27

raggiunge le coste dell'Islanda, e quello meridionale, che passa accanto alle Azzorre e, in seguito, alle isole Canarie.

La Corrente del Golfo rallenta.
L'agenzia di stampa ANSA ha divulgato in questi giorni una notizia secondo cui sarebbe provato scientificamente il rallentamento della Corrente del Golfo, corrente oceanica fondamentale per il tiepido clima di cui gode l'Europa.

La Corrente del Golfo rallenta: il prof. Wadhams dell'università di Cambridge inoltrandosi sotto la calotta dell'Artico a bordo di sommergibili della Marina Britannica avrebbe osservato il rallentamento dei flussi di acqua fredda che sprofondano negli abissi oceanici, meccanismo che permette all'acqua fredda di essere sostituita in superficie da acqua calda di origine tropicale e che, almeno negli ultimi millenni, ha consentito all'Europa, specie occidentale, di godere di un clima particolarmente mite in rapporto alla latitudine. La notizia è stata divulgata dall'ANSA e ripresa dai principali organi di informazione. Dicono alcuni che finirà nel fuoco il mondo, altri nel ghiaccio. Del desiderio ho gustato quel poco Che mi fa scegliere il fuoco. Ma se dovesse due volte finire, So pure che cosa è odiare, E per la distruzione posso dire Che anche il ghiaccio è terribile E può bastare. Robert Frost Circa 2000 anni dopo Ipparco, nel 1840 Louis Agassiz, uno scienziato svizzero, pubblicò un libro sui ghiacciai, formazioni molto familiari nella sua Un ghiacciaio in Norvegia. terra natale -- enormi fiumi di ghiaccio costituiti dall'accumulo di neve, che riempiono le vallate e scivolano lentamente verso il basso fino al loro punto di arrivo, i laghi (o, in altre nazioni, il mare).

28

ULTIMO GRANDE CATACLISMA PLANETARIO:
AVVENNE 12.900 ANNI FA E FECE SPARIRE QUASI TUTTI I GRANDI MAMMIFERI DELL'EPOCA.

Mammuth estinti in massa a causa di una pioggia di meteoriti sul Nord America.
Una ricerca dell'Università dell'Oregon ha trovato milioni di nano-diamanti che sono la prova del disastro.
NEW YORK (USA) - Fu una vera e propria estinzione di massa. Avvenuta nel giro di pochissimo tempo. E ora sappiamo perchè. Una pioggia di meteoriti investì la terra 12.900 anni fa con la potenza di migliaia di bombe atomiche causando l'estinzione di mammuth, tigri dai denti a sciabola, bradipi giganti e quasi sterminando gli antichi indiani del Nord America.

LA RICERCA - È quanto sostiene una ricerca dell'università dell'Oregon pubblicata su Science sulla base del ritrovamento di milioni di nano-diamanti (della grandezza di un milionesimo di millimetro) nella fascia che dall'Arizona al South Carolina risale il continente fino agli stati canadesi dell'Alberta e di Manitoba. Per ottenere queste pietre servono altissime temperature e una pressione fortissima, situazioni generate da una serie di esplosioni simile a quella verificatasi nel 1908 a Tunguska in Siberia dall'impatto di un meteorite che polverizzò 2000 km quadrati di foresta. Doug Kenneth, il capo del team, ha spiegato che questi nanodiamanti sono stati ritrovati in gran quantità negli strati di terra corrispondenti a 12.900 anni fa quando oltre alla deflagrazione distruttiva la polvere sollevata in cielo causò anche una mini era glaciale durata circa 1.300 anni. Un periodo in cui nei sedimenti non si trovano più tracce dei grandi animali e minime degli indiani Clovis.

Una tigre dai denti a sciabola, secondo la fantasiosa ricostruzione realizzata dal regista Roland Emmerich nel film «10.000 A. C.» (Ansa)

29

03 gennaio 2009(ultima modifica: 05 gennaio 2009)

DOMENICA 10 FEBBRAIO 2008

NASA: E' in arrivo la prossima era glaciale

La NASA ha annunciato che dei cambiamenti sostanziali stanno avvenendo sulla superficie del Sole, cambiamenti che potrebbero portare al prossimo, lungo periodo glaciale. Lo Space and Science Research Center (SSRC) in Florida ha condotto ulteriori ricerche sull'affermazione [della NASA] e ha scoperto che i cambiamenti nel sole non sono che l'inizio di una serie di cicli che conducono ad un cambiamento climatico dal freddo al caldo, quindi nuovamente al freddo e così via. "I flussi della superficie del Sole sono rallentati drammaticamente come la NASA ha indicato", ha affermato il direttore del SSRC, John Casey riguardo la natura di questi cambiamenti. "Quando il movimento della superficie rallenta, il numero degli spot solari cala in maniera significativa. E quando otteniamo un numero di spot solari minore di 50 puo' voler dire solo una cosa - un clima freddo intenso, a livello globale", ha detto Casey. La NASA afferma che il ciclo solare 25, quello dopo il prossimo che inizierà in questa primavera sarà a quota 50 o anche meno. L'opinione generale degli scienziati dell'SSRC è che potrebbe iniziare anche prima, entro tre anni con l'inizio del prossimo ciclo solare 24. Casey ha aggiunto che tutti i principali uffici dell'amministrazione Bush inclusi entrambi i partiti alle commissioni scientifiche del Senato e della Casa [Bianca?] ne hanno ricevuto notifica. TRADUZIONE: AXE Pubblicato da zoagli_2007 a 17.35 .
30

Home About Us Products Services RC Theory Press Releases Contact Us

Space and Science Research Center 4700 Millenia Blvd. Ste. 175 Orlando, FL 32839 Tel: 407-835-3635 Fax: 407-210-3901

Press Release SSRC 4-2008 Lunedì, 22 Settembre 2008 9:00 PM Ai Senatori McCain, Obama, Biden e al Governore Palin Sono Avvertiti Circa il Prossimo Cambiamento Climatico. Lo Space and Science Research Center (SSRC) in Orlando, Florida, oggi ha spedito delle lettere ai Senatori John McCain, Barack Obama, Joseph Biden e al Governore Sarah Palin per avvertirli delle conseguenze del prossimo cambiamento climatico che porterà ad un periodo intenso, duraturo e forse distruttivo di tempo freddo [NDC: era glaciale]. In una lettera di quattro pagine, il Direttore dell SSRC John Casey ha abbozzato i punti chiave che stanno dietro alle sue preoccupazioni, espresse anche davanti a un ampio numero di scienziati del mondo, circa i notevoli e forse sinistri cambiamenti nel clima terrestre. Questi sorprendenti cambiamenti che sono ora iniziati nell attività solare così come la nuova tendenza di un globale abbassamento delle temperature in simultanea su tutto il pianeta, per Casey ed altri, sono i segnali dell avvio di un prossimo letargo solare , un periodo contrassegnato dalla drastica diminuzione delle macchie ed emissioni solari ed un drastico raffreddamento delle temperature sulla Terra. Nella sua lettera, Casey chiede ai candidati eletti agli altissimi uffici del governo degli US di dare risalto alla questione durante le rimanenti settimane della campagna Presidenziale e dopo le elezioni adoperarsi rapidamente a tenere un discorso sul prossimo cambiamento climatico.

31

ATTENZIONE!!!
A TUTTI GLI ECOVILLAGGI DEL MONDO, A TUTTI GLI AMICI E UOMINI DI BUONA VOLONTÀ SPARSI SULLA TERRA.
Alcuni numeri nel mondo: 850 milioni di affamati; 1 miliardo e mezzo di persone senza acqua potabile; 2,5 miliardi di persone senza assistenza sanitaria; 33 le guerre che utilizzano bambini sotto i 18 anni, mentre sono 27 le guerre condotte con bambini sotto i 15 anni; 5 tonnellate di mercurio versate dalle multinazionali nei fiumi dell'Europa, mentre 35 sono le tonnellate di mercurio liberate nell'aria; 90 le testate nucleari solo sul territorio italiano, per non contare le armi con uranio impoverito che i militari hanno usato e che continuano ad usare nell'Europa, nel Medio Oriente, ecc. Armi che hanno avvelenato le falde acquifere, soprattutto il Danubio, dove sono rimaste solo 5 specie di pesci. L'inquinamento della Terra è globale, a 360°, dovuto al continuo sfruttamento del petrolio e del carbone, che sta rendendo sempre più irrespirabile l'aria, specie nei centri urbani medio-grandi di tutto il mondo, aggravata ancor più dalla crescente deforestazione dell'Amazzonia e di altre parti del mondo.

Quale futuro certo è stato determinato dall'uomo con la prosopopea del suo egoismo? 1. Crisi economica mondiale con il crac finale del 70% delle banche, entro la fine del 2008, che porterà all'aumento del costo del petrolio ad oltre 100 dollari al barile;

2. A causa dell'impossibilità di pagare l'enorme aumento delle rate dei mutui a tasso variabile, la gente verrà sfrattata e obbligata a vivere in case di fortuna; Verranno create "quartieri" per gli sfollati.
3. Aumento vertiginoso dei prezzi dei generi di prima necessità, delle utenze e di quant'altro è diventato "indispensabile" nella nostra vita; 4. L'impossibilità di sostenere simili cambiamenti, vedrà l'inizio di guerre civili che porteranno a governi militari, città paralizzate, a continui scioperi generali nella maggior parte dei paesi, nonché all'inizio di un conflitto mondiale che porta al confronto delle grandi superpotenze che tendono a spartirsi le risorse energetiche. Tutto questo entro l'estate del 2009; 5. Incidenti nucleari presso centrali nucleari non protette, entro novembre 2009;

4. La rottura delle "cerniere" della "Cintura di Fuoco" nel Pacifico, a cavallo fra il 2009-2010; 5. Incremento delle eruzioni vulcaniche, aumento della temperatura fino a c.a 70°C verso l'Equatore e verso il 32

Pacifico Orientale ed Occidentale, che porterà, dall'autunno del 2009, a incendi a non finire; 6. Spostamento dell'asse magnetico della Terra, da 3 a 5°, in direzione della Siberia, che diverrà così il nuovo Polo Nord, a cavallo fra il 2009 e il 2010. Questo comporta che l'Europa andrà più a Nord, nonché ad un vento irresistibile; 7. Cambiamento del clima con l'inizio di una nuova glaciazione subito dopo lo spostamento dell'asse magnetico; 8. Fame nel mondo ed anche nell'Europa. Diminuzione delle riserve di acqua potabile; 9. Stop al petrolio e calo, con progressivo esaurirsi, della tensione nella rete elettrica; 10. Aumento vertiginoso dell'attività solare mai registrate, con comparsa di macchie solari invertite, preludio a una Tempesta Geomagnetica che inibiranno ogni campo elettromagnetico per diversi anni; 11. 2014: l'anno del contatto, dopo 4 anni di prove "al limite" della sopravvivenza, per testare la nostra capacità a ritornare ad assaporare la vita nella sua interezza e a vivere in simbiosi con la Madre Terra; Che cosa fare e come affrontare gli eventi futuri? 1. Se non si ha, cercarsi un posto sicuro a oltre 200 piedi, c.a 70-80 metri sopra il livello del mare e possibilmente in zone prive o a bassa sismicità;diventare autosufficienti in tutto per c.a 4 anni, tra 2009/10 - 2014; 2. Avere un posto sotto terra, dove essere protetti da uragani e tornadi forza 7 (F7), poiché la velocità del vento supererà gli 800 km/h; 3. Fare scorte di Cibo (soprattutto miele e frutta secca) ed acqua per almeno 2 anni, calcolando il rapporto tra l'ambiente che ci siamo trovati, il numero delle persone da gestire, e le necessità personali; 4. Munirsi utensili, attrezzi e quant'altro possa servire per riprendere la vita e a produrre cibo, nonché di vestiti e coperte per affrontare il freddo della nuova glaciazione. Essere disponibili e lungimiranti; 5. Se possibile, mettersi insieme ad altri per aiutarsi a vicenda; 6. Mettersi a posto con la propria coscienza, rivedendo noi stessi, i nostri egoismi e la nostra vita; questo ci permetterà di ritrovare il proprio centro, così non cederemo più il nostro potere a nessuno, ma rimarremo sempre vigili e artefici della nostra realtà. 7. Esercitarsi quotidianamente nella pazienza e nel creare "un futuro" a dimensione d'UOMO.

Auguro a tutti "forza ed equilibrio"; un grande abbraccio. 33

Venezia 18 ottobre 2007

KHANU

PROJECT "SHIVA NOVA" .
STRINGHE SPAZIO-TEMPORALI FUORI CONTROLLO

Ch

Nikola Tesla nacque l'11 luglio 1856 a Smiljan in Croazia, dal reverendo Milutin Tesla e Djouka proprio a mezzanotte mentre imperversava un violento temporale. La levatrice che assisteva la madre disse che il bambino sarebbe stato "il figlio della tempesta". Infatti già all'età di tre anni si eccitava per le scintille che l'elettricità statica provocava nel pelo del suo gattino, e da allora il suo interesse per quel fenomeno non mutò fino alla sua morte, nel 1943.

Tesla brevettò la bobina Tesla e il dispositivo di sintonia radio sei anni prima che Marconi brevettasse la prima radio: purtroppo non era così bravo negli affari come quest'ultimo, che infatti lavorò assieme al governo e i militari per portare avanti le sue idee. Iniziarono, finalmente per lui, una serie di esperimenti con campi elettrici enormi, con fulmini creati in laboratorio di diverse decine di migliaia di volt che lo portarono alla costruzione di un tubo catodico e del microscopio elettronico prima ancora della scoperta degli elettroni, un tubo luminoso che emetteva raggi X e con il quale fotografava le ossa della sua mano, a luci fluorescenti senza fili. Quest'ultima invenzione per Tesla dimostrava l'applicabilità di una sua grandissima aspirazione inventiva: mandare l'energia elettrica senza fili e gratis a tutte la case del mondo attraverso l'etere.

34

laboratorio e torre a Wardenclyffe a Long Island. Sappiamo benissimo che ciò è tecnicamente possibile e lo vediamo tutti i giorni guardando la tv, ascoltando la radio ecc. ma non è applicabile perché l'impero economico delle multinazionali energetiche non lo permetterebbe. Come è possibile che un uomo così versatile, le cui invenzioni hanno reso possibile la nostra civiltà moderna, sia stato dimenticato? I suoi contemporanei: Edison, Marconi, Westinghouse sono entrati nella storia; invece, Tesla è ancora largamente sconosciuto.

esperimenti con alta tensione Ma continuiamo con la storia.....nel 1940 Tesla accennò ad un prototipo di laser e di ordigno al plasma che produceva particelle ad alta energia nella ionosfera. Questa teleforza sarebbe stata in grado di liquefare il motore di un aereo a 250 miglia di distanza. Il 5 gennaio 1943, in piena guerra mondiale, Tesla telefonò al Dipartimento della guerra e parlò con il colonnello Erskine, al quale offrì i segreti della sua arma. Il militare non conosceva Tesla e pensò che si trattasse di un pazzo. Tra il 5 e l'8 gennaio Tesla morì a causa di un attacco cardiaco (la data è incerta perché il corpo fu ritrovato nella piena solitudine dopo un paio di giorni). Dopo pochissimi tempo l'FBI aprì un indagine perché gli appunti di Tesla potevano in qualche modo essere pericolosi per gli Stati Uniti; fu confiscato tutto, due camion pieni di macchinari e schedari. Così, il lavoro di una vita fu dichiarato top secret e qualsiasi discussione in merito fu vietata. Ironia della sorte, il "raggio della morte" esisteva veramente: il 18 ottobre 1993, il Dipartimento americano della difesa annunciò di aver cominciato a costruire un centro di ricerche missilistiche sperimentale sulla ionosfera a Gakona in Alaska. Il centro è noto come H.A.A.R.P. (High Frequency Active Auroral Research Program) e studia le proprietà di risonanza della Terra e dell'atmosfera. H.A.A.R.P. esamina esattamente gli stessi fenomeni studiati da Tesla almeno cento anni prima. Alla fine l'ebbe vinta: la sua teleforza è stata realizzata, e sei mesi dopo

35

la sua morte vinse la battaglia per i brevetti con Marconi: la Corte Suprema degli Stati Uniti confermò la paternità di Tesla per l'invenzione della radio.

Per saperne di più su Nikola Tesla: "L'uomo che ha inventato il XX secolo" di Robert Lomas ed. Newton & Compton

SCIE CHIMICHE DEL PROGETTO H.A.A.R.P.

36

Acceleratorul de particule (LHC). GINEVRA E IL PROGETTO ³SHIVA NOVA´.

37

"...Shiva Nova, crea dei tagli nella fabbrica dello spazio-tempo.

Cern, scienziati più vicini a comprendere il Big Bang
Mar 30 Mar - 18.06 Versione stampabile

y

di Robert Evans Continua a leggere questa notizia
Foto/Video correlati

30 marzo 2010, ricercatore del Cern festeggia le prime collisioni.
Ingrandisci immagine

Altre foto su LHC e Big Bang
Articoli correlati

y

Ricerca: Scienziati Perugia a Cern Ginevra, Verso Scoperte Su Materia 38

y y y

Cern spinge apparecchio Big Bang verso nuova frontiera scienza Lhc, collisioni record al Cern: scienziati vicini al Big-Bang: "Il sogno diventa realtà" Altre notizie correlate: LHC e Big Bang

Forum: LHC e Big Bang Fasci di particelle subatomiche si sono scontrati oggi a una energia record all'interno del Large Hadron Collider del Cern, la macchina più grande del mondo, con la quale gli scienziati intendono ricreare le condizioni immediatamente successive al Big Bang che dette origine all'Universo 13,7 miliardi di anni fa. L'esperimento è stato salutato con un applauso dagli 80 ricercatori nel centro di ricerca al confine francosvizzero. "Mostra quel che possiamo fare nel portare avanti la conoscenza sulla nostra origine, su come si è sviluppato il primo universo", ha detto il direttore generale del Cern, Rolf Heuer. La collisione delle particelle, il momento finora più importante dell'esperimento costato 10 miliardi di franchi svizzeri (9,4 miliardi di dollari), e che durerà anni, segna un significativo passo in avanti per la fisica e potrebbe essere visto come un salto gigantesco per la specie umana, ha aggiunto Heuer, parlando in collegamento video da Tokyo. Il collisore ha fatto scontrare fasci di particelle ad una energia di collisione di 7 teraelettronvolt (TeV) , tre volte e mezzo più veloce di qualsiasi altro acceleratore di particelle mai realizzato. "Questo è un passo nell'ignoto. Stiamo facendo qualcosa che nessuno ha mai fatto prima. Speriamo di trovare cose che siano davvero nuove", ha detto il direttore delle ricerche del Cern, Sergio Bertolucci. Gli scienziati sperano che il progetto consenta di svelare alcuni misteri del cosmo - come la materia si sia convertita in massa dopo il Big Bang e cosa è la materia nera, o invisibile, che costituisce circa il 25% dell'universo. Oliver Buchmueller, una delle figure chiave del progetto, ha detto che la particella teoretica conosciuta come Bosone di Higgs potrebbe essere scoperta solo dopo il 2013, quando l'acceleratore andrà a un'energia di 14 TeV. Sebbene l'esperimento fosse stato rinviato di alcune ore per alcuni problemi tecnici, i responsabili del Cern hanno subito escluso oggi il ripetersi dell'incidente del settembre 2008, che aveva danneggiato seriamente parti della macchina e rinviato il lancio del progetto fino ad oggi.

39

2012

IL CODICE DI DRESDA. I Maya erano convinti che il tempo fosse ciclico. E che la stessa
influenza e le stesse conseguenze si ripetessero in ogni determinato periodo nella storia. Fu proprio Diego de Landa - il primo e più esauriente occidentale a venire a contatto e a studiare approfonditamente la cultura maya - a scrivere nei suoi diari: " Riuscivano (i Maya) a calcolare meravigliosamente le loro epoche, e così era facile per un vecchio con il quale mi capitò di parlare, di ricordare tradizioni che risalivano a trecento anni prima. Chiunque abbia messo ordine al loro calcolo dei katun, fosse stato anche il diavolo, lo ha fatto con una esattezza mai nel passato eguagliata."

40

Il TESCALIPOKA. Per prima cosa, il calendario

Maya viene chiamato spesso Calendario Azteco. Questo calendario è registrato
Azteca attualmente in esposizione al Museo Nazionale di

sottoforma di incisioni sulla ³pietra del sole

Antropologia e Storia situato all'interno del Chapultepec Park, a Città del Messico. .

Poi c'è il calendario solare. Ha 365 giorni, come il nostro moderno calendario. È diviso in 18 mesi di 20 giorni ciascuno. Alla fine del ciclo ci sono 5 giorni speciali considerati sfortunati perchè non appartenenti a nessun mese. Ogni mese ha un nome speciale, un logo grafico e un significato speciale. Quindi è possibile, per qualunque data specifica, calcolare la settimana religiosa e il mese solare e predire le influenze che guidano il fato. Ma questo in realtà non è collegato con la profezia del dare un'occhiata al terzo calendario, chaimato ³del lungo conto . Ruote o ³ingranaggi possono essere usati per computare i cicli religioso e solare per qualunque data.

2012. Per capirla dobbiamo

41

È importante anche ricordare che il 21 Dicembre

2012 non è solo il ³massimo solare

ma che gli

effetti gravitazionali della Glassia hanno già iniziato a far sentire la propria influenza sul Sole. Lo spostamento verso l'allineamento con l'equatore galattico è relativamente lento e, in verità, già iniziato. Ma il culmine preciso di questo, con in più l'allineamento Giove-Saturno, renderà il giorno 21/12/

2012 una data importante.

Fascio di luce sulla Piramide di Kukulkan con la comparsa di un UFO

42

Copyright © Jaime Maussan

Un misterioso fascio di luce e un UFO sono stati fotografati il 24 Luglio 2009 sulla piramide di Kukulká che si trova nella penisola dello Yucatan in Messico. questo servizio di Giuseppe Garofalo (ricercatore ed esperto Ufo), le analisi tecniche fotografie e i commenti.

LE FOTO DELLA COLONNA DI LUCE

43

Eseguo successivamente un indagine, tramite programma specifico, per ricavare i metadati in Exifer. Il programma per la codifica dati Exif divide i risultati in diverse sezioni: Camera Image GPS Thumbnail e una sottosezione di Riepilogo specifico. Come da tabella si ricavano le informazioni di base, che sono: La Marca dell'apparecchio fotografico: Apple. Il Modello o il tipo di strumento: Iphone la Data - venerdì 24 luglio 2009 la digitalizzazione dello scatto risultante - h: 2.00 p.m. con pochi secondi di scarto tra una foto e l'altra. La posizione geografica - coordinate GPS

44

Altre indicazioni: Compressione Risoluzione Formato in .jpg standart

Confronto mirato ed incrociato dei dati GPS con la mappatura satellitare di Google Earth:

45

GPS immagazzinati nelle foto riportano la Latitudine Nord 20/1 e Longitudine Ovest 88/1 equivalenti perfettamente alla zona che osptita il c ogico Maya di Chichén Itzà - Yucatan Mex a sua volta immettendo questi dati nel motore di Ricerca di Google Earth il risultato è identico e indicando esattamente il luogo suddetto.

GPS immagazzinati nelle foto riportano la Latitudine Nord 20/1 e Longitudine Ovest 88/1 equivalenti perfettamente alla zona che osptita il c ogico Maya di Chichén Itzà - Yucatan Mex a sua volta immettendo questi dati nel motore di Ricerca di Google Earth il risultato è identico e indicando esattamente il luogo suddetto.

46

Elaborazione documentativa, con riferimenti specifici alla posizione fotografica nel contesto topografico La mappa Paint-Grafica è divisa in tre settori: 1.Satellitare 2.Fotografica 3.Plastico ricostruzione originale Ogni settore presenta dei riquadri colorati:

l luogo degli scatti fotografici, compiuti all'interno del muretto esterno del cortile adiacente il Tempio dei Giaguari, il punto esatto è indicat rossa. In (Rosso) la Piramide Kukulkan El Castillo di interesse per il particolare fenomeno riscontrato al suo vertice. In (Nero) la Piazza delle Cento Colonne, che si trova di fronte alla Piramide principale. in (Verde) Il Tempio dei Guerrieri, che si riesce ad intravvedere sul fianco dx degli scatti

47

Infine la distanza tra il punto dello scatto fotografico e La Piramide, è di 141 m

48

scio luminoso sorge dalla sommità del Castillo Piramide di Kukulkan , e risulta abbastanza centrato malgrado l'inclinazione fotografica, anc va tende ad ingannare nell'osservazione diretta; nella prima parte la colonna di luce è molto compatta e intensa, man mano che si erge ve dissolve gradualmente, cioè diventa sempre meno percettibile fino a svanire in trasparenza perfetta con le nuvole. Si nota nitidamente la sagoma serpeggiante di un lampo isolato. uesta elaborazione mi è parso chiaro che il fascio è di forma circolare, come un anello luminoso continuo, che in apparenza risulta lineare, ere delle variazioni impercettibili, nella parte sx della foto, come se il fascio fosse in uno stato di vibrazione, identificabile con una riga di bo sottile e distaccata dall'effetto Principale, probabilmente il fascio stesso non è statico, ma fluttuante verso l'alto.

49

Vengono eseguiti tre scatti fotografici, con la seguente sequenza: family 005.jpg - family 006.jpg - family 044.jpg il controllo proprietà avvalora la successione e l'ordine sia della data dello scatto che della creazione delle immagini stesse.

50

Filtro rilevamento margini Neon

l'immagine compare sul lato dx un riga sottile, che si mantiene costante come un laser, il fascio a colonna viene meno, mentre si vede dist l lampo. Il particolare è interessante, poichè mette in luce come il fascio è composto da diverse sezioni, che agiscono in modo diverso alla dei vari trattamenti da filtro, segno della componente complessa dell'Effetto , che ha un corpo centrale, e delle strutture ai bordi che sfuman di connessione.

51

Effetto liquid fluid energy con suddivisione livelli e stadi Mondrian _______________________________________________________

52

A) Brightness e contrast:

cato il contrasto per mettere in evidenza la lucentezza del fascio, che sembra interagire con l'ammasso principale nuvoloso, anche se resta

*B) Mappa colore a curvatura bifasica na di luce acquista la tonalità delle nuvole sovrastanti, un influsso ambientale nella gamma cromatica dello spettro visivo, quindi il fascio è contesto.

LA COMPARSA DI UN UFO

53

presa davvero inaspettata è arrivata nel visionare con più attenzione la foto family 005.jpg dove si ha la presenza di un tondino più scuro in nuvole grigie, che con l'ingrandimento risulta sferico, il classico Ovni messicano.

54

Varie elaborazioni mirate con ingrandimento

55

concessione di Giuseppe Garofalo e Jaime Maussan
Jaime Maussan

Segnidalcielo.it - di Massimo Fratini

web

ign is proudly powered by FreelanceWebMarket.com

L¶ARRIVO DELL¶ONDA.

Nibiru. Nibiru, per gli antichi Babilonesi, era il corpo celeste associato al dio Marduk. Il nome viene dalla lingua
degli Accadi e significa punto di attraversamento o di transizione. Zecharia Sitchin

Kudurru de Babi on, 1120 v.C./ To eta de arxi a co µl poema Enuma Elis.

Negli anni recenti, il lavoro di Zecharia Sitchin ha generato molta attenzione da parte di ufologi e vari cospiratori. Zecharia afferma di aver scoperto, tramite le sue traduzioni dei testi Sumeri, evidenze che la razza umana fosse in passato visitata da gruppi di extraterrestri provenienti da un pianeta distante dal nostro sistema solare. Questi avrebbero colonizzato la Terra 445.000 anni fa e si sarebbero ibridati con l'Homo Erectus locale per generare l'Homo Sapiens Sapiens. 56

Nibiru e il 2012. Bibliografia "The Fifth Tablet of Enuma Elish", di B. Landsberger e J. V. Kinnier Wilson, nel Journal of Near Eastern Studies: Vol. 20, No. 3. (Jul., 1961), pp. 174-176.
y

DAL TELESCOPIO "SPT" LE PROVE CHE

"NIBIRU" SI AVVICINA

FOTOGRAFIE SCATTATE DAL TELESCOPIO AMUNDSEN -SCOTT AMERICAN SOUTH POLE STATION (SPT), CONFERMANO CHE L'OGGETTO SPAZIALE DENOMINATO "PLANET X" E ' IN FASE DI AVVICINAMENTO

L'autore del filmato che mostra le fotografie scattate dal telescopio SPT che si trova nel Polo Sud, scrive sul suo portale http://www.youtube.com/NibiruShock2012:

Questi oggetti saranno visibili ad ogni essere umano sulla Terra entro i prossimi due anni. Un po 'di tempo attorno al 2012/2013. Questi oggetti saranno più vicini a noi e al nostro Sole e che domineranno il cielo diurno e notturno. Un altro fatto che molte persone non conoscono, è che Planet X è un pianeta abitato. Il governo degli Stati Uniti lo sa, infatti sono in contatto con loro, perché questo non è solo un evento catastrofico per noi, ma anche per loro. Molte persone possono essere salvate, ma le azioni devono essere intraprese ORA. Entro i prossimi anni, nessuno sarà in grado di nascondere il fatto e che questi oggetti si stanno dirigendo verso di noi, perché essi saranno visibili a tutti e si svilupperà come approccio più grande di noi. Il Panico Globale sarà inevitabile e questo evento è inevitabile."

57

L'INCONTRO DEL PRESIDENTE EISENHOWER CON GLI
EXTRATERRESTRI .

y

Nel 1954 una delegazione guidata dal Presidente USA ha incontrato gli ambasciatori alieni nel campo d¶aviazione, poi divenuto l¶attuale Base Edwards.

y

DOSSIER MUROC

y

Quando Eisenhower incontrò gli Alieni.
58

y y

Le testimonianze ed i possibili retroscena legati all·incontro ufficiale con intelligenze extraterrestri del Presidente Dwight Eisenhower avvenuto nel febbraio del 1954. Un evento epocale che a distanza di più di 50 anni è ancora oggi coperto dal massimo segreto.
y

di Cristoforo Barbato

DIMOSTRANO LA CAPACITA' DELLE LORO NAVI "Poi, mostrarono al Presidente le loro capacità tecnologiche; come si muovevano le loro astronavi, in grado di vincere la forza di gravità, e come potevano renderle invisibili all'occhio umano e alla nostra tecnologia. Questo preoccupò il Presidente; significava infatti che nessuno poteva vederli anche se loro erano sul nostro pianeta. Successivamente gli extraterrestri rimontarono a bordo delle loro navi e ripartirono. Tutti noi fummo obbligati a prestare giuramento di segretezza su tutto ciò che avevamo visto e sentito alla base quel giorno."

ALTRE CONFERME
Precisamente, secondo Berlitz, Eisenhower sparì dal luogo in cui stava in villeggiatura a Palm Springs, nelle vicinanze di Muroc, il 20 febbraio 1954, proprio nella data in cui sarebbe avvenuto l'incontro. "Il Presidente aveva una conferenza stampa per quel giorno, ma non si presentò mai", scrisse Berlitz "semplicemente sparito". "Alcune voci dicevano che il Presidente era malato. La spiegazione ufficiale fu che Eisenhower dovette andare urgentemente da un dentista del luogo, però nessun giornalista riuscì mai a scoprire il nome del supposto dentista". Il famoso astrofisico, astronomo e investigatore Allen Hynek, venuto a conoscenza di queste informazioni disse quanto segue: "Ho ascoltato molte volte la storia dell'incontro di Eisenhower, però non ho potuto mai confermarla. Con questa nuova informazione potremo investigare più in profondità". Se Hynek avesse trovato qualcosa di più prima di morire, non lo rivelò mai.

59

PIU' TESTIMONI DELL'INCONTRO ?

Quando Johnson lesse la storia dell'incontro di Eisenhower nel quotidiano, si impressionò. Poi cercò e rispolverò il nastro che lui e il suo amico avevano registrato dopo aver visto l'OVNI e rimase di stucco quando lesse la data che avevano scritto sull'etichetta: 21 febbraio 1954. Meno di 24 ore dopo il momento in cui, secondo le testimonianze, il Presidente si sarebbe incontrato con gli E.T. Johnson chiamò immediatamente il suo vecchio amico Phil Umbrello, che si trovava con lui in macchina quella notte del 1954. "Stavamo guidando verso sud lungo la costa" disse Johnson. "Quando ci trovavamo a circa 100 miglia dalla base di Muroc lo vedemmo... un disco volante! Ci fermammo e scendemmo dall'auto. "Prima ci fu una gran luce che cresceva in grandezza. Dopo vedemmo che era color argento e con una superficie esterna di metallo scuro, il metallo più brillante che io abbia mai visto. Non emetteva alcun rumore, e si muoveva come se fluttuasse nell'aria. Presi la mia macchina fotografica e cominciai a scattare foto". Umbrello, un imprenditore commerciale, aggiunse: "Emetteva una luce dalla tonalità ambrina, e volava in un modo molto strano per essere un aereo. Il disco sorvolava l'oceano. Era una notte molto scura e potemmo vederlo molto chiaramente". Johnson continuò: "Lo osservammo per circa 20 minuti. Volò sopra di noi, poi salì velocissimo e sparì". Umbrello concluse: "Se quello è lo stesso disco o almeno uno di quelli che vide Eisenhower, lo abbiamo visto solo poche ore dopo che lo vide lui". Per assicurarsi che nessuno dei due uomini mentisse venne utilizzata la macchina della verità durante l'intervista sull'avvistamento. Vennero analizzate anche le voci registrate nel 1954. Charles Mc Quiston, coinventore della macchina della verità, studiò i risultati della macchina e concluse che i due uomini erano sinceri.

60

Jimmy Carter, prima di venire eletto Presidente degli Stati Uniti, ebbe il coraggio di dichiarare
pubblicamente alla stampa internazionale che aveva avuto un avvistamento di un disco volante e che avrebbe, una volta diventato presidente, rivelato i segreti sui dischi volanti conservati gelosamente negli archivi di Stato.

61

za, accertata dalla LA PROFEZIA DEGLI HOPI.
"Nei giorni Finali guarderemo su nei nostri cieli e vedremo il ritorno dei due fratelli che hanno aiutato a creare questo mondo nel tempo della nascita. "Non molto dopo le gemelle, arriverà il "Purificatore Rosso Katchina", che porterà il Giorno della Purificazione. In questo giorno la Terra, le sue creature e tutta la vita come la conosciamo cambierà per sempre. Ci saranno messaggeri che precederanno questa venuta del Purificatore. Loro lasceranno messaggi a quelli che sulla Terra ricordano le vecchie vie."

Nel 1997, gli Anziani Hopi parteciparono col Dr. Robert Ghost Wolf allo show Coast to Coast di Art Bells, parlarono a milioni di ascoltatori nel mondo. L' arrivo di Kachina Stella Blu e quindi del Purificatore, la Stella Rossa Kachina, che avrebbe seguito poco dopo il passaggio delle gemelle (si presume Halebopp) nei nostri cieli. Hanno parlato di strane apparizioni nel mondo animale (rane con sei zampe, conigli con quattro orecchie, animali con entrambi i sessi..), di cambiamenti sulla Terra, di "tempeste di fuoco" e di Otto Profezie del Tuono..e del Pallido Profeta. Segue un estratto dalla Profezia "ULTIMO PIANTO" (Native American Prophecies & Tales of the End Times, del Dr. Robert Ghost Wolf © 1994-2004) apparsa in numerosi articoli sul web e su riviste in tutto il mondo.

"Nessuna creatura vivente sarà intoccabile, qua o nei cieli. La via in questi tempi è stato detto che si trova nei nostri cuori, e riunendosi col nostro sè spirituale. Diventando semplici e ritornando a vivere con e sopra la Terra e in armonia con le sue creature. Ricordando che siamo i custodi, i portatori del fuoco dello Spirito. I nostri parenti dalle Stelle stanno venendo a casa per vedere quanto bene abbiamo fatto nel nostro viaggio."

62

La febbre climatica del Sistema Solare
a cura di Pablo Ayo.

Pianeti in tempesta.
Il fenomeno dei cambiamenti di clima non appartiene solo alla Terra, ma appare - con un bizzarro crescendo rossiniano - in tutti i pianeti del nostro Sistema Solare. È di poco fa la notizia, alquanto sconcertante, della neve su Marte. Fino a ieri gli scienziati della NASA o gli esperti di astronomia di tutto il mondo, alla domanda se su Marte fosse possibile una bella nevicata, vi avrebbero risposto di no, accompagnando la loro affermazione scientificamente sicura al 100% . Pochi giorni fa, lo shock. Nevica su Marte, evento ripreso sia dalle sonde orbitali che da quelle sul suolo marziano, come la Phoenix. L ¶evento è circoscritto a poche zone, e la neve si è sciolta prima di toccare terra, ma l¶evento, stimato come ³assolutamente impossibile´ dagli astronomi, ha lasciato tutti di stucco. «Non si è mai visto niente del genere su Marte prima d'ora - ha dichiarato Jim Whiteway, docente di ingegneria spaziale dell'università di York, a Toronto (Canada) - ora siamo alla ricerca di possibili segni lasciati in passato dalla neve sul terreno». Il primo passo è stato cercare le tracce di antiche nevicate marziane nei campioni di terreno analizzati dal laboratorio Tega (Thermal and Evolved Gaz Analyzer) a bordo di Phoenix: i dati, rileva la Nasa , mostrano la presenza di carbonato di calcio e particelle simili a terra argillosa. «Sulla Terra la maggior parte dei carbonati e dell'argilla si sono formati solo in presenza di acqua liquida. Questo - secondo l'esperto - potrebbe confortare l'ipotesi di precipitazioni anche sul suolo di Marte».

Tre cicloni su Giove.
Intanto, adesso sono tre le Macchie Rosse di Giove. Quanti si sono interessati al gigantesco pianeta Giove, avranno certo sentito parlare della Macchia Rossa, un immenso vortice che viene osservato fin dal 1665 (la scoperta è attribuita al nostro Cassini, fors'anche preceduto l'anno prima dall'inglese Hooke) nell'atmosfera di questo mondo e che si presenta con apparenze cangianti. In dimensioni supera di tre volte il diametro della Terra, in cifre sono circa 40 mila chilometri In ogni caso, nel 2006 il telescopio spaziale "Hubble" individuò una seconda formazione lenticolare non lontano dalla Macchia Rossa e di dimensioni sensibilmente minori,

63

che ricevette il nome di Red Spot Jr. Ma recenti osservazioni ne hanno messo in evidenza una terza, segnalata da Andrei Cheng dell'università John Hopkins: come è possibile che nell'arco di pochi anni siano apparsi questi oggetti la cui formazione chiama in gioco notevoli energie? E come si verifica tutto ciò? Il clima di Giove sta cambiando, è tutta l'atmosfera del pianeta che si scalda, come avviene oggi sulla Terra, dove si registra un notevole aumento di intensità e di numero degli uragani.

I vortici polari di Venere.
Ma le anomali climatiche non riguardano solamente Marte: già nel Novembre del 2006 la navicella europea «Venus Express» svelò dei giganteschi vortici atmosferici che si avvitavano intorno ai poli del pianeta Venere. L¶atmosfera di Venere compie un giro intero del pianeta nell¶arco di quattro giorni. La sonda della Nasa Pioneer Venus 25 anni fa scoprì il vortice polare Nord. Le immagini erano a risoluzione molto bassa, ma nel 2006 Venus Express ci mostrò particolari minutissimi. La cosa singolare è che questo ciclone Nord aveva due «occhi»: due tornadi in uno. Quando la sonda europea nell¶aprile 2006 è arrivata in vista di Venere, subito gli scienziati dell¶Esa sono andati a vedere se il polo Sud di Venere avesse un ciclone simile: polari. «Siamo però ancora lontani dice Pierre Drossart, astronomo dell¶Osservatorio di Parigi - dall¶aver compreso la genesi dei vortici polari di Venere: qui la Forza di Coriolis è debolissima, e ciò ha a che vedere con i due lobi in cui si suddivide il ciclone, formando i suoi due ³occhi´. Il meccanismo preciso tuttavia ci sfugge».

L¶esagono di Saturno.
Sempre nel novembre 2006 è la notizia di insoliti tornadi su Saturno. Nei giornali dell¶epoca si stigmatizzava come le immagini della sonda NASA-ESA Cassini avessero permesso di individuare una gigantesca tempesta, grande due terzi del diametro terrestre, e che occupa 8000 km del Polo Sud di Saturno. Come disse il dott. Andrew Ingersoll, membro della squadra Cassini, «Assomiglia ad un uragano, ma non si comporta come un uragano - Qualunque cosa sia, stiamo cercando di mettere a fuoco l'occhio di questa tempesta per scoprire perchè è là».

64

Dr. Alexey N.Dmitriev: Le trasformazioni in corso sulla Terra.

STATO PIANETOFISICO DELLA DELLA VITA del Dr. Alexey N.Dmitriev Pubblicato in Russo, IICA Transactions, Volume 4, 1997

TERRA E

Professore in Geologia e Mineralogia e Capo Membro Scientifico, Istituto Nazionale di Geologia, Geofisica e Mineralogia, Dipartimento Siberiano dell'Accademia di Scienze della Russia. Esperto in Ecologia Globale e negli Eventi Terrestri in Rapido Processo. Paragrafo Riassuntivo. Le correnti alterazioni PianetoFisiche della

Terra, stanno divenendo irreversibili. Gli effetti qua sulla

Terra si trovano nell'accelerazione dello spostamento dei poli magnetici, nella distribuzione di ozono
verticale e orizzontale e nell'aumento di frequenza e magnitudine degli eventi climatici catastrofici. Esiste un'alta probabilità che ci stiamo muovendo in un rapido periodo di instabilità nelle temperature simile a quello avvenuto 10.000 anni fa. La risposta adattativa della biosfera e dell'umanità a queste nuove condizioni, può portare ad una revisione globale della gamma delle specie e della vita sulla

Terra.

Secondo l'Accademico Kondratyev , i dati indicano che ci stiamo muovendo nella direzione di un chaos climatico. In realtà questo stato di transizione del nostro meccanismo
climatico, sta impostando nuovi requisiti sull'intera biosfera della

Terra, che include la specie umana.

evidenza della reazione della biosfera al processo in corso di riorganizzazione climatica.

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org.

65

CAMBIAMENTI CLIMATICI IRREVERSIBILI.

I GHIACCI SI SCIOLGONO COMPLETAMENTE.

GLI ORSI BIANCHI ANNEGANO.

Le immagini dal satellite che mostrano l¶apertura contemporanea del passaggio a Nord-Ovest e del passaggio a Nord-Est sono pubblicate sul sito dell¶Università di Brema. La settimana scorsa lo scioglimento dei ghiacci artici ha superato il record del 2005, e si è avvicinato a quello del 2007. Con l¶aggravante che il processo - almeno secondo gli ultimi dati disponibili - sta avvenendo ad una velocità molto elevata, a dispetto della stagione ormai avanzata. In questo periodo dell¶anno dovrebbe ormai rallentare decisamente. E invece Secondo l¶Independent, l¶apertura simultanea dei due passaggi attorno al Polo Nord non avveniva da 125.000 anni. Nel 2005 si era aperto solo il passaggio a Nord-Est. Nel 2007 solo quello a Nord-Ovest. Sempre secondo gli scienziati intervistati dall¶Independent, il punto di svolta verso il Polo Nord libero dai ghiacci estivi sarebbe stato superato con lo scioglimento record dell¶anno scorso.Uno scienziato norvegese nei mesi scorsi, disse che lo scioglimento sarebbe stato totale già quest¶anno. Le condizioni meteo sono state più favorevoli. Eppure la calotta artica sta squagliandosi a gran velocità. E¶ in aumento infatti il ghiaccio ³giovane´, più sottile e più facile a sciogliersi. Inoltre man mano che il ghiaccio bianco si scioglie, la superficie più scura del mare assorbe più calore, riscaldando l¶oceano e contribuendo a far sciogliere il ghiaccio. Una spirale mortale, appunto. Sull¶Independent aperto anche il passaggio a Nord-Est. Per la prima volta il Polo Nord è circumnavigabile

66

Sul sito dell¶Università di Brema l¶immagine dal satellite che mostra l¶apertura dei passaggi a Nord-Est e a Nord-Ovest attorno al Polo Nord. Dall¶Ansa i nove orsi polari nauraghi per lo scioglimento del ghiaccio.

SCONVOLGIMENTI CLIMATICI PLANETARI, IN AUMENTO.

Il 26 dicembre 2004 alle ore 00.58 utc è avvenuto un evento sismico di magnitudo Richter 9 localizzato nella zona delle Isole Nicobar, a nord di Sumatra, nel Golfo del Bengala. L'ipocentro è stato a circa 12 km di profondità in mare.
TANTI ESSERI UMANI MORTI, TUTTI GLI ANIMALI DELLA ZONA VIVI.

URAGANO KATRINA (NEW ORLEANS)

Lunedì 29 agosto l'uragano chiamato KATRINA si abbatte su New Orleans nelle prime ore del pomeriggio italiane. New Orleans è al buio. L'occhio del ciclone raggiunge la costa. Katrina ha una potenza del grado 5 (scala Saffir ± Simpson). Sviluppa venti oltre i 250 chilometri orari. Il sindaco Nagin domenica 28 agosto ordina l¶evacuazione della città. Alcuni quartieri di New Orleans sono costruiti sotto il livello del mare e protetti da dighe che

67

potrebbero non reggere all'impatto ell'uragano. Fuggono circa 1,4 milioni di abitanti. Tra le 20.000 e le 25.000 sono rifugiate nel Superdome, stadio della metropoli adibito a rifugio per chi non si è allontanato. Il presidente bush ha dichiarato lo stato d¶emergenza.

SPARISCONO MILLE SPECIE ANIMALI E VEGETALI OGNI ANNO. SPARISCONO LE API E I FIORI.

Einstein ha detto che dopo la scomparsa delle api,sarebbe l'uomo a scomparire, le notizie che giungono dagli apicultori sono tuttaltro che buone. Le guardie del parco del mincio durante la festa dell'albero di Mantova ci hanno informato che le rane sono scomparse dai laghi Mantovani, non é per fare il pessimista. A mè sembra che questa strada..... non sia più percoribile. Anche l'amico Imerio apicultore mogliese (MN) mi ha confermato che i suoi alveari si sono spopolati.
pubblicato: mercoledì 14 febbraio 2007 da lumachina in: Animali Nord America Agricoltura

Una epidemia misteriosa sta sterminando le api negli Stati Uniti. Si stima che il 50% delle api sia già morto. I genetisti sono in corsa per capire che cosa sia accaduto, visto che le api presentano contemporaneamente tutti i sintomi delle malattie delle api registrate nel Paese negli ultimi 100 anni e che spariscono intere colonie (la malattia e¶ stata battezzata Colony Collapse Disorder). Le api di una colonia sono tutte figlie della stessa regina, per questo si ipotizza che siano state colpite da una malattia genetica con effetto simile all¶AIDS capace di debilitare il sistema immunitario.

68

LE API MOIONO PER I CAMPI OGM E PER L INQUINAMENTO ELETROMAGNETICO NONCHE PER I CONCIMI CHIMICI.

previsioni tenebrose.
di: Tom Bosco/Nexus Italia

Un rapporto segreto censurato dai responsabili della Difesa in Usa e ottenuto dall'Observer mette in guardia: i cambiamenti climatici dei prossimi 20 anni potrebbero portare a una catastrofe mondiale, con milioni di vittime, guerre e disastri. Ci saranno sollevamenti popolari e guerre nucleari; la Gran Bretagna avrà un clima ³siberiano´ in meno di 20 anni; la minaccia per il mondo è maggiore rispetto al terrorismo. Un rapporto segreto, censurato dai responsabili della Difesa, negli Stati Uniti, e ottenuto dall'Observer, mette in guardia le città europee avvertendole che presto affonderanno nei mari mentre la Gran Bretagna piomberà in un clima ³siberiano´ entro il 2020.. Il documento prevede che il brusco cambiamento climatico potrebbe portare il pianeta sull'orlo dell'anarchia, mentre i paesi ricorreranno alla minaccia nucleare per difendere e garantirsi i rifornimenti di cibo, acqua, energia. Il pericolo per la stabilità mondiale eclisserà il terrorismo. ³Conflitti e distruzioni diventeranno caratteristiche endemiche della vita´ concludono gli analisti del Pentagono. Il rapporto è stato commissionato dall'influente consigliere per la Difesa Usa, Andrew Marshall, che ha sempre mantenuto un'enorme influenza sulle scelte militari Usa, per tutte le tre decadi passate. Il cambiamento climatico ³dovrebbe andare oltre il dibattito scientifico interno alle preoccupazioni relative alla sicurezza nazionale Usa´, hanno dichiarato gli autori, tra i quali Peter Schwartz, consulente Cia ed ex responsabile delle pianificazioni al Royal Dutch/Shell Group, e Doug Randall, di Global Business Network con sede in California. Uno scenario catastrofico imminente, collegato al cambiamento climatico ³è plausibile e modificherebbe gli obbiettivi della sicurezza nazionale statunitense in modi che dovrebbero essere considerati immediatamente´. Fin dall'anno prossimo inondazioni diffuse causate dall'innalzamento del livello dei mari produrranno cambiamenti radicali per milioni di persone.. Jeremy Symons, un ex funzionario dell'EPA (Agenzia per la Protezione Ambientale) ha affermato che censurare il documento per 4 mesi è stato un ulteriore esempio del tentativo, da parte della Casa Bianca, di seppellire agli occhi dell'opinione pubblica la minaccia proveniente dal cambiamento climatico. L'analisi scientifica lascia senza parole: l'Europa sarà interessata da una corrente del Golfo molto fredda che trasformerà la Gran Bretagna in una landa siberiana, l'Olanda sarà devastata dalle tempeste e moltissime altre città europee «spariranno» perché inghiottite dall'innalzamento dei mari in seguito allo scioglimento dei ghiacciai. Non finisce qua, perché oltre ai disastri appena elencati, il mondo sarà sconvolto da innumerevoli conflitti e guerre innescati dalla scarsità di cibo, acqua ed energia! 69

IL LIMITE tra l'atmosfera superiore della Terra e lo Spazio si è spostato ad una latitudine straordinariamente bassa, come documentano gli strumenti della NASA.

NASA da un satellite dell'Air Force, mostrano che il limite tra l'atmosfera superiore della Terra e lo spazio, si è mosso a latitudini straordinariamente basse.
Le osservazioni fatte dagli strumenti della Queste osservazioni sono state fatte dalla strumentazione Coupled Ion Neutral Dynamics Investigation (CINDI), lanciata col satellite dell'Air Force USA, Communication/Navigation Outage Forecast System (C/NOFS) il 16 Aprile 2008. La suite CINDI, costruita sotto la direzione dell'Investigatore Principale Rod Heelis dell'Università del Texas in Dallas, ha incluso sensori ionici e neutrali e ha prodotto misure delle variazioni in densità neutrali e ioniche.CINDI e C/NOFS sono state progettate per studiare i disturbi nella ionosfera della

Terra che possono risultare in un disturbo della navigazione e dei segnali di comunicazione. La prima
scoperta del CINDI è stata, comunque, che la ionosfera non si trovava dove la si aspettava. Durante i primi mesi delle operazioni della suite CINDI, la transizione tra la ionosfera e lo

spazio è stata trovata

a 260 miglia (420km) di altitudine durante la notte, sollevandosi appena di 500 miglia (800km) di giorno. Queste altitudini sono straordinariamente basse a confronto dei valori tipici di 400 miglia (640km) di notte e 600 miglia (960km) di giorno. L'altezza della transizione ionosfera/ ultravioletta emessa dal

spazio è controllata in parte dalla quantità dell' energia

Sole e una ionosfera contratta era attesa perchè la C/NOFS è stata lanciata

durante un minimum del ciclo di 11 anni dell'attività solare. Comunque, la dimensione dell'attuale contrazione ha preso di sorpresa gli investigatori. Infatti, quando hanno osservato i vecchi registri dell'attività solare, hanno trovato che la C/NOFS era stata lanciata durante il minimo solare più calmo dall'inizio dell'era spaziale. CINDI è una Missione di Opportunità sponsorizzata dalla Dallas. L'Explorer Program della

NASA e condotta dall'Università del Texas a

NASA al Goddard Space Flight Center, Greenbelt, Md., ha gestito la spazio con eliofisici e astrofisici.

missione CINDI. L'Explorer Program fornisce frequenti opportunità di volo per le investigazioni scientifiche di classe mondiale dallo L'investigazione CINDI è condotta come miglioramento degli obiettivi scientifici del satellite C/NOFS dell'Air Force Research Laboratory e dello Space and Missile Command Test e dell'Evaluation Directorate.

70

LA NASA ANNUNCIA: UNA TEMPESTA SOLARE CAUSERA' UNA

CATASTROFE PER IL 2012.

Una recente relazione (dossier di 145 pagine) eseguita per la NASA e l'ESA dalla US National Academy of Science (Accademia Nazionale di Scienze USA) sembra in sintonia con la sempre più apocalittica previsione per il 2012. Una catastrofica tempesta solare è prevista nel corso dell'anno 2012 e metterebbe a repentaglio quasi tutti i sistemi viventi sulla Terra. E' la prima volta che alcuni scienziati della NASA cominciano a credere alle Profezie dei Maya e degli Hopi. Questi popoli avrebbero predetto che la fine della Quinta Era (quella attuale) o l'Era del Quinto Sole sarebbe terminata con una grande tragedia cosmica. La NASA ha pubblicato tramite l'Accademia Nazionale delle Scienze, un dossier preoccupante che noi pubblichiamo di seguito. In questo dossier si parla esplicitamente dei rischi potenziali per una serie di eventi catastrofici che avverranno entro il 2012. Questi eventi verranno caratterizzati da bombardamenti di vere e proprie tempeste solari e di sciami meteoritici.

Nel 2012 minaccia di ripetersi il potente fenomeno magnetico che nel 1859 mandò in tilt le telecomunicazioni: dall elettricità al telefonoai sistemi di sicurezza, sono a rischio blackout tutti i servizi essenziali.
L équipe diretta da Daniel Baker, direttore del Laboratorio di fisica atmosferica e spaziale dell Università del Colorado dice che i servizi d emergenza potrebbero essere interrotti e il controllo sul paese completamente perso . leggete il dossier che in questi giorni e in mano alla NASA e all'ESA.
http://www.scribd.com/doc/10043419/UFO-Blogger-NASA-Catastrophic-Sun-Storm-Possible-by-2012

71

fonti: ufoblogger.blogspot.com - http://solleviamoci.wordpress.com

NEL 2012

Dr.Michio Kaku avvisa che le previsioni sul prossimo massimo solare sono state imprecise ("per un fattore di 20") e può rivelarsi più potente di quanto si pensasse e molto pericoloso anche per i satelliti e quindi le comunicazioni, consiglia perciò di non sottovalutare la questione e unire gli sforzi per prendere precauzioni. "I flare solari sono classificati come A, B, C, M o X a seconda della loro luminosità nei raggi X vicino alla Terra, misurata in Watt/m². Ogni classe è dieci volte più potente di quella precedente, con X (la più grande) pari a 1012 W/m². Ogni classe è divisa linearmente da 1 a 9, quindi un flare X2 è quattro volte più potente di un flare M5. L'attività solare si trova normalmente compresa tra le classi A e C. I flare C hanno pochi effetti sulla Terra, mentre i più potenti M e X possono causare danni. A volte i flare superano il valore massimo (X9): il 16 agosto 1999 e il 2 aprile 2001 vennero misurati dei flare X20, ma essi furono superati dal flare del 4 novembre 2003, che fu stimato a X45 ed è il più potente flare mai registrato. La regione di macchie solari 486 era la più turbolenta mai osservata."

NASA conferma Tempesta Solare nel 2012
Ricercatori confermano che la tempesta solare in arrivo sarà la più intensa degli ultimi 50 anni. La previsione è stata annunciata dal team leader Mausumi Dikpati del National Center for Atmospheric Research (NCAR). Sarà del 30-50% più forte dell ultimo cliclo (1958). Alcuni fanno notare una strana coincidenza con il calendario Maya 21/12/2012 - Dicembre 21, 2012 (13.0.0.0.0 nel calendario Maya)

72

fonti: http://www.foxnews.com ; www.space.com : www.altrogiornale.org.

ano se
La 90 de secunde de CATASTROFA

22 septembrie 2012. Miezul nop ii. Cerul de deasupra Germaniei este acoperit de o cortin scânteietoare de lumini colorate. Rareori aurora boreal a mai putut fi observat atât de adânc în sud fa de regiunea arctic . Dar, fascina ia fenomenului nu dureaz mult. În numai câteva secunde, becurile aprinse de pe str zi i din cl diri încep s pâlpâie, devin neobi nuit de str lucitoare pentru un moment, dup care toat ara se cufund în întuneric. În numai 90 de secunde, întreaga Europ r mâne f r electricitate. Dup numai un an de zile de la acest fenomen, milioane de europeni sunt mor i, iar infrastructura continentului zace în ruine. S.U.A., China i Japonia se zbat i ele s î i revin în urma acestei catastrofe ± o furtun violent , petrecut la 150 de milioane de kilometri distan de Terra: pe suprafa a Soarelui. Fa a uciga a Soarelui Pare greu de crezut c Soarele ar putea na te un dezastru de asemenea propor ii pe P mânt; i totu i, un raport NASA, emis în luna ianuarie a acestui an de Academia Na ional de tiinte (NAS) din SUA, vine s sprijine întocmai aceast teorie. De-a lungul ultimelor decenii, civiliza iile occidentale au cultivat incon tient semin ele propriei lor distrugeri. Stilul modern de via , în întregime dependent de tehnologie, ne expune ast zi unor pericole majore: emisiile plasmatice venite de pe suprafa a Soarelui sunt de natura s ne Äpr jeasc ´ centralele energetice, un eveniment cu consecin e catastrofale. Previziunile sunt dintre cele mai sumbre, mai ales atunci când exper i în fenomene meteorologice spa iale, precum Daniel Baker de la Universitatea din Colorado, anun c ne apropiem din ce în ce mai mult de un posibil dezastru cu o asemenea magnitudine. Pare greu de crezut c Soarele ar putea compromite, în numai câteva secunde, mare parte din progresul nostru tehnologic: i totu i, acest lucru este posibil.

73

Suprafa a Soarelui este o mas circular de plasm înc rcat cu particule de mare energie; o parte a acestora evadeaz din strânsoarea atmosferei astrului i se deplaseaz prin spa iu sub forma vânturilor solare. Din timp în timp, ace ti Äcuren i´ transport miliarde de tone de plasm sub forma unei mingi de foc denumit Äemana ie masiv a coroanei solare´. Dac o astfel de emisie ar lovi câmpul magnetic al P mântului, rezultatul ar putea fi cu adev rat devastator.

P trunderea plasmei în atmosfera noastr ar cauza schimbarea rapid a configura iei câmpului magnetic al P mântului, eveniment care ar induce curen i în cablurile de tensiune ale centralelor electrice. Aceste centrale nu au fost construite s gestioneze un asemenea flux direct de electricitate. Cel mai mare pericol la care se supun, în cazul unui Äatac´ de aceast natur , este topirea circuitelor interne ale transformatoarelor, întrebuin ate pentru transmiterea curentului la utilizatorul final. Un asemenea eveniment, de dimensiuni mai reduse, a avut loc în provincia canadiana Quebec, în martie 1989, atunci când 6 milioane de oameni au r mas f r electricitate, vreme de 9 ore. Dar furtunile solare pot fi cu mult mai aspre. Progresul nostru, blestemul nostru Cel mai devastator eveniment meteorologic spa ial din istoria cunoscut s-a întâmplat în 1859 i este cunoscut drept Äevenimenul Carrington´, dup astronomul britanic Richard Carrington, primul care i-a în eles cauza: Ädou forma iuni de lumin alb intens str lucitoare´, emanate de un mare grup de pete solare. Evenimentul Carrington a constat în opt zile de condi ii meteo spa iale severe. Numero i martori oculari au declarat c au observat aurore boreale impresionante chiar i la Ecuator. În toat aceast perioad , re elele telegrafice mondiale au fost întrerupte, iar magnetometrele s-au dereglat. Prognozele furnizate de analizele Academiei Na ionale de tiin e sugereaz c , din pricina progresului tehnologic, în eventualitatea reproducerii unui fenomen de o asemenea anvergur , ast zi lucrurile ar putea sta mult mai r u i mul i oameni ar putea muri. Dou mari probleme trebuie luate în calcul

‡ Una o reprezint centralele electrice moderne, proiectate s opereze la voltaje foarte mari pe suprafe e foarte întinse. De i aceast metod ofer o mai mare eficien de gestionare a
74

re elelor electrice, minimizând pierderile de energie i risipa prin supraproduc ie, ea a f cut centralele mult mai vulnerabile condi iilor meteo spa iale. Centralele de mare putere se comport ca ni te antene, canalizând curen i direc i, de intensit i enorme, în transformatoarele electrice. ‡ A doua problem const în interdependen a centralelor cu sistemele care ne între in via a: filtrarea apei de consum i a celei menajere, infrastructurile de transport a m rfurilor, pie ele financiare i multe altele rela ionate cu electricitatea. Combinând cele dou aspecte, devine limpede c o repetare a evenimentului Carrington ar fi de natur s produc o catastrof cum lumea modern nu a mai cunoscut. i se va manifesta întocmai contrar cu ceea ce suntem obi nui i s fac dezastrele naturale; în general, regiunile cel mai pu in dezvoltate ale lumii sunt cele mai vulnerabile, nu zonele tehnologizate i sofisticate, a a cum va fi cazul în aceast situa ie. Sfâr itul vie ii, a a cum o tim Potrivit rapoartelor NAS, un eveniment meteorologic spa ial violent în zona S.U.A. ar putea induce curen i capabili s distrug 300 de transformatoare- cheie în aproximativ 60 ± 90 de secunde, oprind alimentarea cu electricitate pentru mai mult de 130 milioane de oameni. Din acel moment, num r toarea invers ar începe pentru America.

Apocalipsa în 4 pa i: 1. Primul efect nefast ± imediat, pentru unii ± va fi sistarea aliment rii cu ap potabil . Oricine va locui într-un apartament aflat la în l ime, unde apa trebuie pompata pentru a ajunge, va fi imediat v duvit de aceasta. Pentru restul, apa potabil va mai veni prin conducte pentru înc , cel mult, jum tate de zi. 2. De asemenea, va înceta orice form de transport asistat electric: trenurile, tramvaiele, metrourile i troleibuzele nu vor mai circula. Nici restul mijloacelor de transport nu vor avea o via prea lung , deoarece combustibilul din rezervoare se va termina i nu va mai exista energia electric necesar pomp rii benzinei din rezervoarele subterane în sta iile de alimentare. 3. În acela i timp, rafturile supermarketurilor se vor goli în foarte scurt timp i vor r mâne goale, din acela i motiv al imposibilit ii transportului.
75

4. Generatoarele de rezerv vor mai func iona înc în punctele esen iale, dar numai atât cât le vor permite bateriile, acumulatorii i rezervele de combustibil care le pun în mi care. Pentru spitale, acest lucru ar însemna aproximativ 72 de ore de func ionare a aparaturii de orice fel. Dup acest interval, va înceta orice form de asisten medical modern .

Cu adev rat ocant este faptul c aceast stare a lucrurilor va dura luni de zile, poate ani: transformatoarele topite nu pot fi reparate, ci doar înlocuite. Speciali tii estimeaz c exist câteva astfel de transformatoare de rezerv , dar instalarea unuia nou presupune munca de o s pt mân sau mai bine pentru o echip bine antrenat de lucr tori; iar acestea nu se g sesc pe toate drumurile. Oricum, în aproximativ o lun , toate transformatoarele de rezerv ar fi deja puse în func iune; îns num rul lor este insuficient i ar r mâne înc foarte multe puncte nerevitalizate. Pentru acestea, va fi necesar construirea unor transformatoare noi, proces care ar putea dura pân la 12 luni. Chiar i dac unele sisteme vor redeveni capabile s primeasc energie, nu exist nicio garan ie c vor avea ce primi. Aproape toate conductele de gaze naturale i petrol care exist necesit electricitate pentru a fi opera ionale. Centralele electrice alimentate pe c rbuni p streaz de obicei rezerve care s le ajung pentru cel mult 30 de zile, dar în lipsa sistemelor de transport care s aduc mai mult materie prim , electricitatea de rezerv va fi sistat la dou luni de la catastrof . Nici centralele de energie nuclear nu ar duce-o mult mai bine. Ele sunt programate s se opreasc în eventualitatea unor probleme de alimentare i nu li se permite repornirea înainte ca sistemele electrice s fie func ionale. F r energie pentru sistemele de înc lzire, r cire sau refrigerare, f r transport i asisten medical , oamenii ar începe s moar în numai câteva zile. Pericolul va fi imediat pentru cei a c ror s n tate depinde de o anumit medica ie. Dac se opre te alimentarea cu energie electric în New Jersey spre exemplu, s-a pierdut un centru important de produc ie a produselor farmaceutice pentru toat SUA. Medicamente perisabile precum insulina vor fi de neg sit, iar cei suferinzi de diabet sunt cu milioanele pe fiecare continent. Sistarea produc iei, a distribuirii i a stoc rii acestei substan e îi va condamna pe cei mentiona i la moarte. Iar ajutorul nu va fi prea aproape. Zonele afectate de furtuna solar s-ar putea afla la sute i mii de kilometri de oricine ar putea interveni pentru a oferi ajutor. Dintre ace tia, pu ini ar fi dispu i s o fac , iar aceia, la rândul lor, vor fi probabil s rac echipa i pentru a se ridica la nivelul unui asemenea dezastru.
76

Apocalipsa cost 2.000 de miliarde de euro! Din punct de vedere financiar, la o prima analiz , nenorocirea s-ar ridica la costuri de peste dou mii de miliarde de euro. Aceasta doar în primul an dup furtun , iar NAS consider perioada de refacere undeva între 4 i 10 ani. Este legitim întrebarea dac na iunile aproape integral tehnologizate i-ar mai reveni vreodat . i se pare c cele mai expuse regiuni sunt cele aflate în emisfera nordic . ri aflate la latitudini ridicate, precum Suedia i Norvegia, spre exemplu, sunt con tiente deja c , în timp ce spectacolul regulat al aurorei boreale este pl cut de privit, el reprezint i un avertisment continuu la adresa re elelor electrice de aici. Cu toate acestea, tendin a instal rii unor re ele de voltaj foarte ridicat înseamn c i state aflate mai la sud sunt vulnerabile în fa a furtunilor electromagnetice. Spre exemplu, China este pe cale s implementeze o re ea electric de 1.000 de kilovol i, de dou ori voltajul re elei Statelor Unite. Aceasta ar însemna o unealt perfect pentru dezastrul indus de condi iile meteorologice spa iale, deoarece eficien a re elei de a se comporta ca o anten cre te pe m sur ce i voltajul dintre re ea i sol este mai mare. Nici Europa nu este pregatit suficient. Responsabilitatea pentru rezolvarea problemelor provocate de vremea spa ial este foarte fragmentat aici, sunt de p rere cercet torii. Re elele electrice europene, în plus, sunt masiv interconectate i extrem de vulnerabile defect rii în cascad . În 2006, sistarea controlat a aliment rii cu energie electric a unei por iuni a Germaniei ± pentru a permite trecerea în siguran a unui vas pe sub cabluri de mare voltaj ± a cauzat o pr bu ire în cascad a aliment rii cu energie electric în tot vestul Europei. Numai în Fran a, cinci milioane de oameni au r mas f r electricitate timp de dou ore. Aceste sisteme sunt atât de complicate încât speciali tii în i i par s nu în eleag pe deplin efectele modific rii condi iilor într-un singur punct.

ACE, Ädumnezeul´ de pe orbit

i 2012

Vestea bun este aceea c , existând un avertisment timpuriu, companiile electrice î i vor putea lua m suri de precau ie, precum ajustarea nivelurilor de voltaj i a cantit ilor de electricitate, restric ionând transferul de energie electric astfel încât Äciocurile´ subite de tensiune s nu provoace un efect domino în rândul re elelor de
77

alimentare. Totu i, ve tile proaste nu se opresc în acest punct, c ci sistemele noastre de avertizare din timp devin tot mai pu in de încredere pe zi ce trece. De departe, cel mai important indicator al timpului probabil la nivel spa ial este dispozitivul NASA Advanced Composition Explorer (ACE). Lansat în 1997, satelitul respect o pozi ie pe orbita Soarelui ce îl p streaz constant la jum tatea drumului dintre acesta i P mânt. Contactul s u neîntrerupt cu suprafa a solar înseamn c furnizeaz continuu rapoarte despre direc ia i viteza vânturilor solare i ale altor curen i de particule înc rcate care trec pe lâng senzorii s i. ACE are capacitatea de a emite un avertisment cu 15 pân la 45 minute înainte ca o furtun geomagnetic s loveasc P mântul. Iar companiilor electrice le trebuie aproximativ un sfert de or pentru a preg ti sistemele în vederea unui eveniment critic. Totu i, zic oamenii de tiin , în cazul evenimentului Carrington, Äemisia masiv din coroana solar ´ a c l torit atât de repede încât a ajuns la Terra în mai pu in de 15 minute de la locul unde este pozi ionat ACE. În plus, sistemul are deja 11 ani i i-a dep it durata de via planificat . Detectoarele de la bordul s u i-au mai pierdut din sensibilitate i nu se tie când vor înceta s mai func ioneze, putând claca chiar în momentul urm torului flux puternic de radia ie. Din nefericire, viitorul apropiat nu anun un înlocuitor pentru ACE. Al i sateli i de observare solar , precum Observatorul Solar i Heliosferic (SOHO) pot oferi un oarecare avertisment, dar cu informa ii mai pu in detaliate i ± crucial! ± mult mai târziu. Implicarea speciali tilor i a politicienilor în aceast chestiune este minim , în prezent neluându-se prea în serios problema... pân când, probabil, dezastrul va lovi i va provoca zeci de milioane de victime. Cel mai probabil, o furtun solar ar putea lovi în prim vara sau în toamna anului 2012, o dat cu urm torul maximum al Soarelui. În perioada echinoc iilor, orientarea câmpului magnetic al P mântului c tre Soare ne face, în mod particular, vulnerabili unui asalt plasmatic. Mai mult, în aceast perioad , consumul de electricitate este relativ sc zut, nefiind necesare, în mod excesiv, nici înc lzirea, nici r cirea. Cu numai o mân de re ele electrice func ionale, sistemul energetic se bazeaz pe algoritmi computeriza i pentru Ägâtuirea´ cantit ilor mari de energie din centrale, ceea ce le las foarte vulnerabile în calea Äciocurilor´ bru te. Dac , pân atunci, ACE î i va da ob tescul sfâr it sau o minge uria de plasm va lovi prea repede pentru ca dispozitivul s o semnalizeze la timp, consecin ele vor fi dintre cele mai sumbre, putând arunca o mare parte a planetei sau chiar întregul P mânt, în haos. Ce este de f cut? Nimeni nu tie înc , mai ales c guvernele sunt foarte greu de mobilizat în vederea unei crize cum nu a mai fost pân acum. Factorii de decizie nu au obi nuin a de a lua în calcul evenimente cu frecven a sc zut , cum sunt cele de natur cosmic , ce foarte rar se întâmpl de dou ori în r stimpul unei
78

civiliza ii. Pe de alt parte, ar trebui s ne fi înv at lec ia din dezastre naturale precum uraganul Katrina, valul tsunami din Indonezia sau cutremurul recent din Haiti i s în elegem c Äpu in probabil´ nu este totuna cu Äimposibil´. Mai ales când miza este atât de mare, iar probabilitatea ca o furtuna electric s loveasc în urm torii trei sau patru ani i cu efecte devastatoare înc , nu este tocmai sc zut . Evenimentul Carrington s-a întamplat într-un ciclu solar mediocru, deloc remarcabil; a adar, pur i simplu, nu avem garan ia c un astfel de eveniment nu se va relua într-un ciclu solar neobi nuit, a a cum este cel în care ne afl m în prezent. Iar dac nu în elegem la timp riscurile la care ne supune declan area unei furtuni solare de propor ii, s-ar putea ca mul i dintre noi s nici nu mai aib ocazia s regrete ignoran a de care guvernele mondiale au dat dovad . ARTICOL PRELUAT DE PE: http://www.descopera.ro/stiinta/5592692-la-90-de-secunde-decatastrofa

Le prime fantastiche immagini e video del Sole ad altissima risoluzione del nuovo osservatorio spaziale SDO

79

NEWS SPAZIO :- Sono arrivate le prime immagini del nuovo osservatorio NASA dedicato allo studio del nostro Sole, il satellite SDO (Solar Dynamics Observatory) lanciato lo scorso 11 Febbraio 2010 da Cape Canaveral. L'aspettativa degli scienziati è quella di comprendere meglio le dinamiche della nostra stella. Alcune delle prime immagini arrivate mostrano dettagli mai visti prima dell'attività solare. Date un'occhiata alla spettacolare fotografia pubblicata qui sopra. Ripresa da SDO il 30 Marzo 2010 essa è il risultato di un'osservazione estrema su varie lunghezze d'onda della banda degli ultravioletti. Il colore rosso indica gas a temperature relativamente "basse", circa 59.727 °C (60.000 °K); il blu ed il verde sono invece gas "più caldi", con temperatura maggiore di 999.727 °C (1.000.000 °K). "queste prime immagini mostrano una dinamica nel Sole che non avevo mai visto prima in 40 anni di ricerche solari" sono le parole di Richard Fisher, direttore della Heliophysics Division alla sede centrale NASA di Washington. "SDO cambierà la nostra comprensione del Sole e dei suoi processi che influenzano le nostre vite e la nostra società. Questa missione avrà un enorme impatto sulla scienza, simile all'impatto del Telescopio Spaziale Hubble sulla moderna astrofisica". SDO è il satellite più avanzato in assoluto per lo studio del Sole. Nei suoi cinque anni di missione SDO ne esaminerà il campo magnetico ed aiuterà gli scienziati a comprenderne meglio la sua influenza sulla chimica dell'atmosfera terrestre e sul clima. SDO determinerà come viene generato il campo magnetico solare, come esso è strutturato e come viene convertito nei violenti eventi quali ad esempio il vento solare, i brillamenti solari e le CME (Coronal Mass Ejections, materiale espulso a gran velocità

80

spazio esterno). Quando queste immense nuvole di materiale sono dirette verso la Terra possono causare grandi
dall'atmosfera solare verso lo tempeste magnetiche nella nostra magnetosfera e negli strati più alti della nostra atmosfera. Obiettivo fondamentale è quindi quello di migliorare la nostra abilità di predire tali fenomeni. L'immagine che vedete qui sotto mette a confronto la dimensione relativa delle immagini prodotte da SDO con quelle di precedenti missioni dedicate allo studio della nostra stella.

ntire, il cardinale Matchinski in carica all'epoca affermò che per achi' diede ordine di demolire la chiesa e vietò di parlare dell'accaduto. DelIBILL

GATES, ROCKEFELLER sanno qualcosa che noi non sappiamo

Nel comunicato fatto al Project Camelot dal politico norvegese, si parla che la Norvegia ha cominciato con l¶approvvigionamento di cibo e sementi nella zona di Svalbard nel Nord artico con l¶aiuto degli USA e UE e di tutta la Norvegia. La zona di Svalbard è la stessa dove, guarda caso, la Gates Foundations e la famiglia Rockefeller hanno appena finito di costruire una base sotterranea. Ma che coincidenza!!

Nella gelida isola di Spitsbergen, desolato arcipelago delle Svalbard (mare di Barents, un migliaio di chilometri dal Polo) è in via di febbrile completamento la superbanca delle sementi, destinata a contenere i semi di tre milioni di varietà di piante di tutto il mondo.

Una «banca» scavata nel granito, chiusa da due portelloni a prova di bomba con sensori rivelatori di movimento, speciali bocche di aerazione, muraglie di cemento armato spesse un metro. La fortificazione sorge presso il minuscolo agglomerato di Longyearbyen, dove ogni estraneo che arrivi è subito notato; del resto, l'isola è quasi deserta. Ma vediamo esattamente cosa scrive il politico norvegese: "Il pianeta X sta arrivando e la Norvegia ha cominciato con l¶approvvigionamento di cibo e sementi nella zona di Svalbard nel Nord artico con l¶aiuto degli US e UE e di tutto il paese. Salveranno solamente chi fa parte dell¶elite di potere e coloro che potranno ancora creare o costruire: dottori, scienziati e così via. Quanto a me, già so che partirò prima del 2012 per l¶area di Mosjoen, dove si trova un¶agevole base militare sotterranea. 81

Lì saremo divisi in settori rossi, blu e verdi. I distintivi dell¶esercito norvegese sono già stati dati loro, e gli alloggi costruiti già molto tempo fa.La gente che sarà lasciata sulla superficie e morirà insieme a tutti gli altri, non riceverà nessun tipo di aiuto. Il piano è che 2 milioni di Norvegesi si salverà e gli altri moriranno, questo significa che 2.6oo.ooo persone periranno nella notte senza sapere cosa fare.Tutti i settori e le arche sono collegate tra loro attraverso tunnel e un sistema di comunicazione di binari per macchine che ti possono portare da un arca a un'altra. Solo grandi portoni separano i settori così che non siano compromessi in nessun modo."

nella foto sopra: 'Noah's Ark'
"LA BANCA GENETICA DELL'APOCALISSE" NELL'ARTICO.

82

Bill Gates, Rockefeller e i giganti degli OGM sanno qualcosa che noi non sappiamo. La banca di semi, costruita nel cuore di una montagna dell'isola Spitsbergen, vicino al piccolo villaggio di Longyearbyen, è quasi pronta per "entrare in funzione", secondo i comunicati stampa. La banca ± con doppie porte blindate a prova di esplosione azionate da sensori, due tunnel a tenuta stagna, e pareti di calcestruzzo rinforzato con acciaio spesse un metro ± conterrà fino a tre milioni di varietà di semi del mondo intero, "in modo che la diversità genetica possa essere conservata per i tempi a venire", come dichiara il governo norvegese. I semi verranno racchiusi in imballaggi speciali per eliminare ogni contaminazione da polvere. Sul posto non vi sarà personale a tempo pieno, ma la relativa inaccessibilità del deposito renderà facile controllare ogni possibile presenza umana. COSA E¶ ³MIO´ DAVVERO ? COSA E¶ DI MIA PROPRIETA¶ PER OGNI COSA CHE POSSIEDO PAGO TASSE TASSE SE TRIBUTI !!!

L¶ESSERE UMANO NON PUO¶ SCIEGLIERE NEANCHE COME MORIRE QUALCUN ALTRO IMPONE LEGGE ANCHE NELLA SFERA DEL PROPRIO ³INTIMO´!!!

CASO ENGLARO
0,/$123HU%HSSLQR(QJODURTXHOODGLRJJL©VWDWDVHSRVVLELOHXQDEXRQDJLRUQDWD/D&RUWHG
$SSHOORGL0LODQR
ULSULVWLQDDOPHQRSHUXQPHVHHPH]]RLOGLULWWRGLPRULUH(OD&RUWH&RVWLWX]LRQDOHERFFLDLOULFRUVRSUHVHQWDWRGD &DPHUDH6HQDWRFKHDYHYDQRVROOHYDWRLOFRQIOLWWRGLSRWHULWUDJLXGL]LDULRHOHJLVODWLYRVXWHPLFRPHTXHOOLGHOO
HWLFD  ,QDWWHVDGHOOD&DVVD]LRQH1RQOXRJRDSURYYHGHUH&RQTXHVWDGHFLVLRQHOD&RUWHG
$SSHOORGL0LODQRKDFRQJHODWR ODULFKLHVWDGLVRVSHQGHUHO
HVHFXWLYLW¡GHOODVHQWHQ]DFRQFXLQHOOXJOLRVFRUVRODVWHVVDFRUWHG
$SSHOORDXWRUL]]DYDLO VLJQRU%HSSLQR(QJODURDGLQWHUURPSHUHDOLPHQWD]LRQHHLGUDWD]LRQHGL(OXDQDODILJOLDLQFRPDYHJHWDWLYRLUUHYHUVLELOHGD VHGLFLDQQLGRSRXQLQFLGHQWHVWUDGDOHDYYHQXWRLOJHQQDLRGHO

³LA CHIESA AVREBBE DOVUTO ³GIA´ INSEGNARE CHE L¶ESSERE UMANO E¶ ³PIU¶´ DEL CORPO FISICO E¶ ³UN¶ANIMA ETERICA´, CHE FA¶ ESPERIENZA FISICA E CHE SI ³ DISTACCA´ SE IL CORPO FISICO E¶ COSI¶ MALANDATO !!! NON LO SAPEVATE ???... MA UFFICIALMENTE ALL¶UOMO NON VIENE INSEGNATO ³CHE COSA E¶, DA DOVE VIENE E DOVE VA ?... E OGNUNO FA COME PUO ´ (PADRE O. VICTOR). PERCHE ALLORA L¶UOMO VIENE CONTINUAMENTE SFRUTTATO E TENUTO NELL¶ IGNORANZA SE VUOI LA LIBERTA ³SII UN VERO UOMO E UNA VERA DONNA !!! SIATE DEI GUERRIERI PACIFICI COME GANDHI E CORAGIOSI COME CAVALLO PAZZO

(³QUESTA TERRA E¶ MADRE NOSTRA NON SI VENDE E NON SI COMPRA E QUANDO L¶UOMO BIANCO AVRA¶ AVVELENATO TUTTO CAPIRA¶ CHE I SOLDI NON SI MANGIANO ´).
MA SE PERDO IL LAVORO SIA IO CHE MIA MOGLIE I NOSTRI FIGLI ANCORA MINORENNI COSA FARANNO?... DI COSA VIVREMO IN CITTA¶ ? E PER QUANTO TEMPO ? E QUANDO 83

FINIRANNO LE SCORTE CHE FAREMO ???. NON E¶ FORSE INTELLIGENTE CERCARE UN PEZZO DI TERRA E RENDERCI AUTOSUFICIENTI ?... NON E¶ MEGLIO PENSARCI SUBITO ? MA SONO SENZA MEZZI« COME FACCIO « AVREI DOVUTO PENSARCI QUALCHE

ANNO FA¶« CE QUALCUNO CHE PUO¶ DARMI UNA MANO«???

BANCHE« QUO VADIS«?

Crollo delle banche.
Dopo Fannie May e Freddie Mac (che ora sappiamo tutti cosa sono), sono saltate Lehman Brothers e Merril Linch, 50.000 licenziamenti. Ci si domanda se sarà il turno di AIG, uno dei maggiori gruppi assicurativi e se il gigante svizzero UBS è veramente salvo. Le borse sono in subbuglio.
Il prezzo del greggio e' salito dai $90 al barile nel febbraio 2008 al top storico intraday di $147.27 l'11 luglio 2008. Il massimo ufficiale delle ultime 52 settimane e' di $146.50. Dopo l'estate la bolla speculativa si e' sgonfiata rapidamente, per via della crisi economico-finanziaria globale e della recessione, destinata a incidere sui consumi energetici in tutto il mondo. Il prezzo del greggio e' sceso con drammatica velocita' di circa $100 in poche settimane, sotto quota $50.

DAL SIGNORAGGIO

AL NUOVO ORDINE MONDIALE

SCENARI PERICOLOSI.

84

 

 

.

L'amero prevede l'unione, teorizzata, economica e monetaria di tre nazioni del Nord America, ovvero il Canada, gli Stati Uniti e il Messico. L'amero, secondo la teoria, dovrebbe sostituire le monete attualmente in circolazione (dollaro canadese, dollaro statunitense e peso messicano). Secondo alcuni dovrebbe nascere dal modello della moneta unica dell'Unione europea, l'euro, e viene incontro ai presupposti del NAFTA (North American Free Trade Agreement) e del SPP (Security and Prosperity Partnership of North America).

E LA CINA COSA DICE ? CHE FINE FARANNO I SUOI DOLLARI AMERICANI? E LA RUSSIA RIMANE IN CODA ?...

OGM. ³KILLER´.
LE MULTINAZIONALI HANNO TOLTO L¶AUTONOMIA ALIMENTARE AL MONDO.

Che c'entra la Monsanto con i suicidi? Hanno fatto credere si potesse diventare milionari solo comprando questi nuovi semi miracolosi. Chi lo ha fatto ha scoperto che bisognava acquistarne tutti gli anni a un prezzo triplo di quelli ordinari. A un certo punto si sono accorti che le muove coltivazioni sono più vulnerabili. Hanno avuto bisogno di più pesticidi e più acqua. Si sono pesantemente indebitati. Risultato: in India duecentomila morti in dieci anni. [...] Le statistiche

85

dimostrano che in India si mangia sempre di meno, il consumo pro capite è sceso in pochi anni del 20%.

DALLE INDUSTRIE FARMACEUTICHE ALLA PSICHIATRIA

SENZA ANIMA .

"Secondo me la psichiatria è stata costruita apposta per eliminare le persone scomode". (G. Antonucci, psichiatra, primario del reparto autogestito di Imola).

COME VENGONO TRATTATE LE PERSONE ³SCOMODE´ ?
86

Le industrie farmaceutiche rappresentano una grossa fetta dell economia mondiale, sono costituite da enormi gruppi multinazionali con interessi ed entrature pressochè in ogni ambito economico e politico. La Bayer, ad esempio, ha costruito il suo impero producendo il gas che il regime nazista utilizzava per gli stermini nei campi di concentramento. Tali industrie, oggi, costruiscono la loro potenza sulla base del regime di protezione intellettuale dei brevetti, che in materia di farmaci assume inevitabilmente dei risvolti in materia di diritto alla salute. ( Di Francesco de Pasquale).

CRISI NELLAW \RELIGIONE[W.
Il Dio dell¶Antico Testamento. Samuele 1, cap. XV. Guerra contro gli Amaleciti.
[1]Samuele disse a Saul: «Il Signore ha inviato me per consacrarti re sopra Israele suo popolo. Ora ascolta la voce del Signore. [2]Così dice il Signore degli eserciti: Ho considerato ciò che ha fatto Amalek a Israele, ciò che gli ha fatto per via, quando usciva dall'Egitto. [3]Và dunque e colpisci Amalek e vota allo sterminio quanto gli appartiene, non lasciarti prendere da compassione per lui, ma uccidi uomini e donne, bambini e lattanti, buoi e pecore, cammelli e asini».
DIO NELL A.T. DIO NEL N.T. DIO NELL ISLAM

87

P.Victor O. H. ³esperienza in punto di morte´, tesi di dottorato di ricerca. ³Uscendo dal tunnel, l'anima si tuffa in un mare di luce che non é uno spettro fotonico ma é un essere intelligente che emana pace, amore, saggezza ed una infinita comprensione. Di solito viene chiamato Dio. Altre persone lo chiamano diversamente, ognuno secondo la sua religione oppure la sua filosofia´, p.53.

I grandi rivoluzionari del concetto di dio: dallo gnosticismo a teilhard de chardin con il cristo cosmico, Da krsnamurti a osho, le rivoluzioni degli anni 60¶.

Da aurobindo gosh a ramtha.

88

Da fritjof Capra E DALLA Matrix Divina di Gregg Braden, AL . Il vuoto quanto mecanico di corbucci.

Universo divino di M.talbot, giuliana conforto, vittorio Marchi.

89

CAMBIAMENTO GENETICO UMANO, MUTAZIONI.
DR. FOX, fisiologo e naturopata olistico che svolge la sua attività al centro Avalon del
Monte Shasta fornisce le prove del cambiamento del DNA in alcuni soggetti che sono stati sotto il suo controllo. Il DNA attuale è fatto da una doppia elica con due fili avvolti a spirale. Secondo il dottor Fox se ne dovranno sviluppare 12. Ha sotto osservazione tre bambini il cui DNA ha tre eliche.

I BAMBINI INDACO UNA NUOVA EVOLUZIONE DELLA RAZZA UMANA

I cambiamenti del DNA nei gruppi sanguigni (1)
I cambiamenti del DNA sono rari, ma avvengono. Uno dei casi più documentati è associato al sangue umano. L'umanità al suo inizio aveva un solo tipo di sangue, fino ad un tempo relativamente recente.

90

Non importa qual era l'apparenza esterna della pelle, nera, gialla, rossa, bianca o marrone, il sangue era uguale. Ognuno aveva il tipo O come gruppo sanguigno che scorreva nelle vene e ognuno uccideva degli animali per nutrirsene. Ciò era un fatto universale fino a solo 15.000 anni fa, il periodo in cui la grande cometa colpiva la Terra davanti alle coste atlantidee. Cosa accadeva? La maggior parte dei popoli del mondo, eccetto gli Atlantidei, smise di migrare per cacciare e alimentarsi di animali, e diventarono agricoltori. La dieta cambiò, cominciarono a nutrirsi con verdure e grano, una combinazione mai entrata nel corpo umano.

I BAMBINI INDACO (1)
La nostra cultura è basata sul concetto di evoluzione che però si riferisce solo al passato: l'idea dell'arrivo, sul pianeta, di una nuova coscienza umana, non è facilmente assimilabile (Lee Carrol e Jan Tober). I bambini Indaco, come ora vengono chiamati dalla scienza, apparvero per la prima volta nell'anno 1984. Quello fu l'anno in cui a un tratto apparve un bambino con caratteri umani molto differenti, e da quel momento questo nuovo tipo di essere umano si è diffuso rapidamente. Nel 1999 la scienza ha ipotizzato che, approssimativamente 1' 80 o il 90 per cento di tutti i bambini nati negli Stati Uniti, siano bambini Indaco. Hanno un QI la cui media si aggira sui 130, e intendo una media, perché molti di loro arrivano a un livello molto elevato di intelligenza, attorno a 160 e più. Un QI di 130 non è un genio, ma di solito lo raggiungeva una persona su 10.000, e attualmente sta diventando normale. L'intelligenza della razza umana è appena passata ad un nuovo livello.

Riferimenti bibliografici
y 1. Brano tratto da Nuove albe, Nuovi orizzonti. N. 40, Anno XII - 2003. Via Luigi Mercantini, 15. 20158 - Milano. Tel. 02-393.21.955. Testo inpirato dal volume L'Antico segreto del fiore della vita, di Drunvalo Melchizedek, Macro Edizioni. http://www.bambiniindaco.tk/ Questo sito nasce per diffondere in Italia questo argomento ancora poco diffuso, ma che negli USA si sta già studiando da molto tempo. Nascono sempre più bambini di questo tipo, e la loro diffusione può significare una sola cosa: rivoluzione, cambiamento. Siamo qui per portare pace, per cambiare le vecchie idee e far progredire l'umanità.

y

BORISKA, UN BAMBINO INDACO.

91

Boriska crede che oggi il tempo sia finalmente venuto per "quelli speciali " che nasceranno sulla Terra. La rinascita del pianeta si sta avvicinando. La Nuova Conoscenza sarà in grande richiesta, una diversa mentalità per i terrestri, che oggi vivono solo per egoismo, consumismo, avidità e orgoglio.

UNA REALTA¶ COSMICA« ³ALLE PORTE´. Extraterrestri ed intraterrestri.
Il rapporto tra dimensioni dell¶universo e alieni. Extraterrestri della iv° dim. Sigari.

UFO Sigariformi o Astronavi Madre

92

Navicelle discoidali metalizzate. Modello ³Billy Maier´

93

RIPRESO A HOUSTON IN TEXAS
Un video è stato girato lo scorso 11 Aprile 2008 nella città di Houston (Texas-USA). Il filmato è interessante. Il video che potete osservare ed esaminare con molta calma è disponibile su You Tube e sembra che il giornalista Jaime Maussan si sia interessato personalmente alle analisi di questo video, facendo delle comparazioni con altri oggetti molto simili, avvistati in altre parti del mondo.

94

Disco Volante nel cielo di Lione - fonte: segnidalcielo.it - E' il 6 ottobre 2007, il reporter e fotografo Jacky Creneau scatta una serie di fotogrammi ritraenti un velivolo sconosciuto di forma discoidale che sorvola i rioni centrali di Lyon. La macchina fotografica usata è una Canon 400D equipaggiata con obiettivo Zoom 58 mm EF-S 18-55 mm 1:3.5 - 5.6 lens...

DISCHI VOLANTI SULLE ROTTE DEGLI AEREI

SUL VOLO DELLA LINEA "BLU PANORAMA"

RIPRESO UN DISCO VOLANTE
Durante il viaggio nella tratta Roma- Parigi, un passeggero riprende dall'oblò, un enorme disco volante. Il tutto avviene sulla linea aerea della Blu Panorama. Guardiamo insieme il video e giudicate voi.

F15 DELLA ROYAL AIR FORCE

INTERCETTANO UFO
E' accaduto un anno fa, esattamente il 21 Aprile 2007 e solo oggi si viene a sapere tramite un articolo pubblicato dal giornale inglese Bury Free Press dal titolo: "4 Ufo di colore nero sorvolano la città di Bury St Edmunds". F15 della RAF (Royal Air Force ) hanno tentato successivamente e anche in passato, di intercettare gli UFO e sembrerebbe che ci sia stato un duello aereo ma senza uso di armi come i missili aria-aria ASRAAM.

Ufo discoidale in eur, roma. 95

26 febb. 2008

Se sono vere e non dei ³falsi´, allora possono essere anche intraterrestri (il mondo denso IV°dim. Di agartha), oppure recentemente possono essere anche terrestri, materiale militare non convenzionale. Es. Progetto ³Aurora´, il seme di zucca, piccola o grande nave.

UFO TRIANGOLARE NOTA DEL CENTRO UFOLOGICO LIGURIA:

La nostra notizia del 29 Settembre 2008:

UFO TRIANGOLARE.

Un filmato eseguito con il telefonino ha fatto scalpore alla Conferenza Irlandese sugli UFO nella quale hanno partecipato ben 70 delegati tenutasi a Carrick-on-Shannon. Il video girato il 3 Agosto 2008 alle ore 23.35 ha ripreso inequivocabilmente un oggetto a forma triangolare con luci ad ogni estremita'. L'oggetto per la prima volta e' stato visto emanare un'intensa luce rossa, tipo laser, verso terra. Il video ha generato molto scalpore e curiosita' a tutti i partecipanti alla Conferenza.

96

IL MINISTERO DELLA DIFESA RUMENO AMMETTE

INCIDENTE TRA MIG E UFO
Il Ministero della Difesa rumeno ha confermato che un aereo da caccia è stato colpito da quattro oggetti volanti non identificati e rilasciato un video dell'incidente. Il ministero ha detto che il caccia intercettore MIG 21 Lancer è stato colpito da quattro UFO nel corso di un addestramento il 31 Ottobre 2007 e dopo aver subito dei danni è stato comunque in grado di atterrare in sicurezza, come riferito all'agenzia giornalistica Hotnews.ro, Venerdì 6 Giugno 2008.

foto sopra: i fermo immagini della ripresa video delle telecamere di bordo del MIG21 Lancer che si è scontrato con4UFO. Infatti si possono notare dei punti neri nel cerchio rosso.Sotto il video mostrato dalle TV con l'intervista ai piloti e al Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Romena.

97

:

Avvistato un Ufo a Stephenville, in Texas

A quanto pare gli extraterrestri preferiscono gli Stati Uniti d¶America: la maggior parte degli avvistimenti di Ufo e di oggetti volanti non identificati avviene sempre da quelle parti. Come l¶ultimo in ordine di tempo. La notizia ci arriva dal Texas, dove un¶intera cittadina la notte dell¶8 gennaio 2008 ha visto qualcosa di strano volare nel cielo. Sopra Stephenville, questo il nome della città, è passato un Ufo. Decine di abitanti di questa piccola cittadina del Texas hanno giurato di aver visto nel cielo un oggetto volante non identificato. Questo affare era molto luminoso, lungo almeno un chilometro e largo circa 800 metri. Tra le persone che hanno dichiarato di averlo visto ci sono anche un pilota e un poliziotto, che hanno giurato di aver visto volare sopra il deserto di Stephenville ³qualcosa che al 100% non era terrestre³.

98

DISCO VOLANTE RIPRESO VICINO

ALLO SHUTTLE ATLANTIS
L'equipaggio dello Shuttle Atlantis missione STS 115 (2006) avrebbe ripreso un oggetto discoidale non identificato (UFO) che volava indisturbato vicino alla navetta spaziale. Dalla registrazione audio trapela che il comandante dell'equipaggio Brent Jett in contatto radio con il Centro Spaziale di Houston, certificò insieme ai suoi colleghi che l'oggetto misterioso che navigava nello spazio nei pressi della navetta e della ISS (International Space Station) non era assolutamente un frammento di un satellite o di un vettore missilistico terrestre.

99

100

ENORMI UFO SUL SOLE
FOTOGRAFATI DALLE SONDE SPAZIALI NASA S.T.E.R.E.O.

101

Le immagini che vi proponiamo provengono dal portale ufficiale della NASA e potete scaricarle su: http://stereo-ssc.nascom.nasa.gov/browse/2010/01/21/behind/euvi/195/2048/

Aspettiamo che la NASA ci dia immediate spiegazioni sulla presenza di enormi oggetti non identificati fotografati dalle sonde STEREO e SOHO. Gli oggetti hanno un diametro grande quanto pianeti simili alla Terra. Alcuni scienziati hanno ammesso che non si tratta di fenomeni solari.

102

di Massimo Fratini Questi enormi UFO sferici sono cominciati a comparire il 18 gennaio 2010. Questi sono stati registrati e fotografati dalle sonde spaziali NASA "Stereo" (simili alla sonda SOHO) nello spazio. Essi sembrano essere in movimento in quanto appaiono in posizioni diverse su molte fotografie. Ricordo che questi oggetti sono enormi, possibilmente almeno le dimensioni della Terra. Inoltre, se fossero pianeti o qualche tipo di comete o enormi asteroidi, sarebbero già stati attratti dalla gravità potente del Sole, come nel caso della comete recenti. Si noti anche che questi enormi oggetti riflettono la luce Sole, proprio come se fossero di metallo. La mia ipotesi migliore è che esse sono astronavi-pianeta di dimensioni spaziali che stanno osservando il Sole. Ricordo che simili oggetti sono stati avvistati e fotografati dalla sonda Cassini sugli anelli di Saturno molti anni fa. Ad ogni modo, si attendono spiegazioni ufficiali dalla NASA. Si prega di contribuire a rendere pubblico questo materiale e siamo disponibili a vostri commenti e analisi sul materiale fotografico che potete trovare all'indirizzo NASA: http://stereo-ssc.nascom.nasa.gov/browse/2010/01/21/behind/euvi/195/2048/ Questa potrebbe essere finalmente la prova che la NASA non può coprire i File Top Secret sugli UFO o comunque ignorare questa prova inconfutabile. Comunque dalle fotografie ufficiali della NASA emergono discrepanze assurde. L'ente spaziale americano nasconde le prove ufficiali della presenza UFO. Guardate con i vostri occhi:

103

Ora la NASA deve giustificare tutto ciò. La loro politica è stata sempre quella della "NEGAZIONE PLAUSIBILE", ovvero negare sempre e comunque. Ma queste sono prove inconfutabili. Non possono essere meteore, pianeti, comete, flare solari o EMC (eiezioni di massa coronale)

104

105

ORA ANCHE IL VIDEO DELL'UFO CRASH IN VIETNAM

UN OGGETTO SFERICO DI COLORE BIANCO SI STA PER DISINTEGRARE DURANTE LA DISCESA. Sotto la mappa geografica dell'Isola Phu Quoc con evidenziata l'aerea del ritrovamento dei frammenti. Alcuni abitanti dell'Isola Phu Quoc sono riusciti a filmare il famoso UFO che si è schiantato al confine tra Vietnam e Cambogia. Come tutti sanno alcuni frammenti di questo misterioso velivolo caddero proprio sull'Isola Phu Quoc e vennero sottoposti ad esami balistici. Ma altri rottami sono stati recuperati mostrando caratteristiche differenti. Tuttora rimane ignota la provenienza ma sembrerebbe che all'interno di tali residui metallici, siano stati riscontrati simboli e scritte indecifrabili molto simili a quelli del crash di Roswell del 1947. Ribadiamo che il Vietnam e la Cambogia sono Nazioni che non sono soggetti a controllo (filtro) da parte del Governo Ombra e quindi essendo paesi comunisti e molto amici della super potenza cinese, non subiscono controlli severi da parte dell'Intelligence occidentale (USA - NATO).

106

E tra le altre cose, i giorni successivi l¶incidente aereo misterioso (avvenuto il giorno 27 maggio 2008, alle ore 10 circa locali p.m.) l¶esercito vietnamita è andato alla ricerca di rottami ed eventuali superstiti. Ma anche i cittadini comuni hanno trovato qualcosa, dei rottami di metalli che sono stati consegnati alle autorità locali e militari per analisi. Molti frammenti riguardavano pezzi di velivoli, appartenenti al periodo bellico tra USA e Vietnam. Ma alcuni sono davvero strani. Mostrerebbero (il condizionale è d¶obbligo) degli strani simboli impressi. Tra le altre cose è stata trovata una barra metallica, con ipotetici caratteri all¶interno. Ecco le immagini in questione:

Ebbene, questi frammenti metallici sarebbero identici a quelli ritrovati nell¶UFO crash di Kecksburg (Pennsylvania) del 9 Dicembre 1965, quando un UFO a forma di ³ghianda´ fu visto cadere e i rottami prelevati da personale militare e trasporta in zona ³top secret´. In quel caso ci furono intimidazioni per chinque avesse visto quella ³cosa´ e avesse parlato. Ma i resti trovati in Vietnam sono molto simili (inclusi i presunti geroglifici) a quelli rinvenuti all¶indomani del famoso UFO crash di Roswell (New Messico, del Giugno o Luglio 1947), come la famosa ³I-Beam´: Antonio De Comite . Coordinatore CUT (Centro Ufologico Taranto). DEI ROTTAMI CON MISTERIOSE SCRITTE.

107

Tecnologia militare: a. il limite tra il convenzionale e il non convenzionale.

F-117°.

X-15 U.S. AIR FORCE.

X-30

108

Northrop B2- Spirit Stealth.

Aurora.

NORTHROP YB-49.

NORTHROP N 9M A

Area 51 ± Nevada

109

B. IL NON CONVENZIONALE.
1. L'Aurora è un velivolo spaziale di dimensioni moderate che può operare sia con tradizionale combustibile che con sistemi di propulsione a campo antigravitazionale. L'Aurora può raggiungere la Luna, ed opera dall'Area 51, (Groom Dry Lake Air Force Station), presso l'estremità nord-orientale del Nellis AFB Range, a nord di Las Vegas, Nevada. 2.Lo spazioplano Lockheed-Martin X-33A VentureStar è una versione militare del noto veicolo aerospaziale civile, l'Aereo Spaziale Nazionale, in fase discontinua di sviluppo. Dispone di sistemi ad elettrogravitazione. 3. Il Nautilus è un altro velivolo spaziale militare, funzionante tramite pulsazione magnetica. Viene prodotto congiuntamente dai Phantom Works della Boeing presso Seattle e dal consorzio industriale anglo-francese dell'Airbus, nell'Unione Europea. Effettua viaggi bisettimanali sino a una stazione spaziale militare segreta, in orbita nello spazio profondo da trent'anni. Il Nautilus può colpire un bersaglio a terra piombando dallo spazio, una direzione dalla quale in genere non ci si attende attacchi. 4. Il TR3-A "Pumpkinseed" (seme di zucca) è un velivolo aerospaziale super-veloce, con una sottile fusoliera ovale a forma di seme di zucca. Si è stabilito che per la propulsione in regime subipersonico utilizza tecnologia a detonazione d'impulso, nonché tecnologia antigravità per la riduzione della massa e propulsione complementare a campo per gamme di velocità superiori. 5.Il TR3-B "Astra" è un grande velivolo triangolare ad antigravità della flotta statunitense. Si dice sia stato segretamente dispiegato durante le prime ore della Guerra del Golfo, usando cannoni laser e a impulso elettromagnetico. Rimane letteralmente sospeso a mezz'aria, sparando verso bersagli a corta, media e lunga distanza onde eliminarli. 6. Un disco antigravità della Northrop viene costruito dalla Northrop Aircraft Corporation. L'ho visto e soprannominato la "Grande Zucca" a causa della sua luminescenza arancio-rosso dorato intensamente brillante, dovuta alla forte ionizzazione ambientale. Ciò indica l'elettrogravitazione come metodo di propulsione a campo. 7. L'elicottero antigravità XH-75D o XH Shark viene prodotto dalla Teledyne Ryan Aeronautical Corporation di San Diego (ora parte della Northrop-Grumman). Il Colonnello dell'USAF Steve Wilson ha riportato che molti di questi XH-75Ds furono assegnati alla Delta/National Reconnaissance Organization Division che recupera gli UFO abbattuti. Tale Divisione è anche coinvolta nelle mutilazioni del bestiame, come programma di guerra psicologica nei confronti dell'opinione pubblica americana, per indurre i cittadini a temere e ad odiare i Visitatori Stellari tramite l'assunto che sono loro i responsabili delle mutilazioni. L'elicottero Shark è anche in grado di operare in modo invisibile. 8. Il TAW-50 è un cacciabombardiere ipersonico antigravitazionale capace di operare nello spazio, sviluppato congiuntamente dai Lockheed-Martin Skunk Works e dalla Northrop. Il TAW-50 è in grado di viaggiare considerevolmente più veloce di 38.000 miglia orarie (oltre 60.000 chilometri orari); dispone di un sistema propulsivo SCRAM (ramjet supersonico) per viaggiare attraverso gli strati superiori dell'atmosfera, e utilizza anche l'elettrogravità per mantenere la propria gravità artificiale mentre si trova nello spazio in assenza di peso, nonché annullare la massa del velivolo durante le operazioni. 9. Il Northrop Quantum Teleportation Disc (Disco a Teletrasporto Quantico) è il risultato dei progressi "al di là" della propulsione a campo gravitazionale. Gli ingegneri della Northrop hanno incorporato principi di fisica quantistica ed imbrigliato il groviglio quantico per ottenere il teletrasporto quantico come mezzo tramite il quale questo velivolo "cessa di esistere" in una località e riappare improvvisamente su un obiettivo distante. Dove vengono custoditi questi velivoli? Anche se non si conoscono tutte le località, alcuni di questi mezzi a tecnologia avanzata operano da: Area 51 della Nellis Air Force Base, Rachel, Nevada; Vandenberg AFB (Lompoc) e Beale AFB (Marysville), California; Michael Army Auxiliary Air Field presso Dugway Proving Grounds, Tooele, Utah; Space City presso White Sands Missile Range, Las Cruces, New Mexico; Whiteman AFB, Sedalia, Missouri; e senza dubbio ulteriori località. Ad ogni modo, secondo Boylan questo fosco scenario non si verificherà, in quanto soddisfa i criteri per un intervento diretto delle Nazioni Stellari allo scopo di impedirlo. Che dire? Entro poco tempo sapremo quanto c'è di vero nelle straordinarie affermazioni

110

del Dr. Boylan; nel frattempo mi unisco a lui nella citazione di Charles Dickens:Era il migliore dei tempi, era il peggiore dei tempi."

1. NavicellA di bioplasma.

Foto di carlos Diaz.

Personaggio fra i più famosi e controversi in ufologia, Carlos Diaz balzò agli onori delle cronache sul finire degli anni Ottanta, quando rese di dominio pubblico le sue esperienze.Diaz avrebbe avuto modo di entrare nelle gallerie sotterranee che a Teotihuacàn collegano la piramide del Sole e quella della Luna. Nelle caverne, non aperte al pubblico, Diaz ha scoperto bassorilievi precolombiani effigianti antiche divinità che scendevano dal cielo su mezzi volanti. Foto di una Astronave di luce scattata in automatico su cavalletto, ha sostato per pochi minuti sul tetto di casa Diaz, poi L'oggetto luminoso è sparito in un baleno.Estate 1995.

Per gentile concessione F. Quadrelli (GSG),donata da Carlos durante Il simposio mondiale di ufologia a San Marino!

111

Esseri della V°dim. Orbs visibili in spettro luminoso.

INVASIONE UFO
DURANTE IL RIENTRO DALLO SPAZIO
25 Marzo 2008 - Gli astronauti della missione STS 123. Il comandante Dom Gorie mentre stava comunicando le fasi tecniche previste per il rientro in atmosfera, VIDE l'avvicinamento di oggetti sferici multipli non identificati. Queste sfere (Flottillas) ORBS sono state riprese dalla telecamera di bordo. Alcuni video sono stati trasmessi dalle TV giapponesi e sono veramente impressionanti per il fatto che dimostrano la presenza di numerose sfere Flottillas che esibiscono davanti allo Shuttle Endeavour durante la fase delicata di rientro nell'atmosfera terrestre. La STS-123 è una missione spaziale del Programma Space Shuttle, la 25° verso la Stazione Spaziale Internazionale. La missione è stata effettuata dallo Space Shuttle Endeavour, che è decollato l'11 marzo 2008. Gli astronauti hanno trasportato ed installato il primo modulo del Japanese Experiment Module (Kib ) e lo Special Purpose Dexterous Manipulator, un braccio robotico. La durata della missione è stata di 16 giorni, la più lunga nella storia degli Space Shuttle[1] e per questo motivo ha richiesto l'utilizzo dello Station-to-Shuttle Power Transfer System, un sistema per trasferire parte dell'energia prodotta dalla stazione spaziale allo Shuttle. L'Endeavour è atterrato al Kennedy Space Center il 27 marzo 2008.
FOTO SOTTO: LE FLOTTILLAS

L'equipaggio dello Shuttle Endeavour - Missione STS 123 RIPRESE DALO SHUTTLE ENDEAVOUR E TRASMESSE DALLA TV NIPPONICA.

112

Flottillas Sopra i cieli della Romania 23/24 agosto 2008.

Flottillas su Mexico Citty

4 marzo 2008 treviglio italIA

SBARCANO IN ITALIA

LE FLOTILLAS OVNI
Il caso che vi segnaliamo, si è verificato il 4 marzo 2008 in località Treviglio (BG) quando, intorno alle ore 16.56, Giuseppe Garofalo, non nuovo a questo tipo di eventi che sembrano presentarsi frequentemente nella sua zona, è stato in grado di filmare nonostante le condizioni meteorologiche avverse, uno stupefacente caso di "flotilla" ed uno dei pochi che si conoscano in Italia

113

segnalazione di avvistamento

UFO SU LINATE?
ALLERTATE LE FORZE DELL'ORDINE
Ci è pervenuta una segnalazione circa l'avvistamento di 9 oggetti sferici non identificati che si trovavano sulla verticale dell'aeroporto di Linate (MI). Questi sono rimasti fermi nel cielo milanese per 50 minuti circa. Ecco di seguito la email con il racconto dei testimoni.

FLOTTILLAS OVNI IN CANADA

FLOTTILLAS IN RUSSIA

2 Novembre 2008 - Okanagan, BC, Canada

21/06/2008, alle ore 23:40 (ora di Mosca).

UFO IN INDIA
114

In un video girato con un telefonino, si possono osservare diversi oggetti luminosi tipo Orbs, effettuare strane manovre. Questo video è stato ripreso nel mese di maggio del 2007.

CROP CIRCLE AUTENTICI.

03 O8 2004, Silbury Hill Wiltshire., 18 07 2002, Vindmill Hill,24 07 2005,Swindon, UK.

115

116

117

In 3d 2007 118

119

120

121

122

Martedì altri 21a agosto 2001 due nuove formazioni vegetali sono stati segnalati vicino Chilbolton radiotelescopio di Hampshire, Regno Unito.

CROP CIRCLE A CHILBOLTON CROP (2000) E RADIO TELESCOPIO DI ARECIBO

Crop Circle apparso a Chilbolton il 13 agosto 2000 ed Osservatorio di Arecibo. Da notare le piazzole e le collinette di forma circolare intorno alla parabola. Il Crop è la riproduzione dell'antenna di Arecibo?

Uno ha rappresentato un 'volto umano' e gli altri attraversato una trasmissione radio che SETI (Search for Extra-Terrestrial Intelligence) inviato dal radiotelescopio Arecibo nel 1974.

Il messaggio di Arecibo

In primo luogo, vorrei dare qualche sfondo per il messaggio originale inviato da Arecibo, già nel 1974. 123

Arecibo è sulla costa settentrionale di Porto Rico e contiene un disco naturale a forma di buco nella roccia. All'interno di questa ciotola è stato costruito il più grande del mondo radio-telescopio, con un diametro di 1000 piedi. Nel 1974 un certo numero di modifiche erano state effettuate per il trasmettitore, che le consente di trasmettere segnali a una potenza di fino a 20 terawatts (1 terawattora = 1 trilione di watt) e come prova inaugurale di questi miglioramenti è stato deciso da SETI a trasmettere messaggio codificato uno al cielo. Questo segnale era rivolto verso la stella di cluster globulari M13, circa 25.000 anni luce di distanza ed è costituito da alcuni 300000 stelle nella costellazione di Ercole. Il messaggio è stato effettivamente trasmesso nel 16 novembre dell 1974 e consisteva di 1679 impulsi di codice binario (0 e 1's) - che ha preso un po 'meno di tre minuti per trasmettere. E 'stato trasmesso su una frequenza di 2380MHz (che più tardi è significativo).
Perché 1679 cifre ?

La ragione di questo è giù per la matematica. 1679 è l'unico prodotto di due numeri primi; 23 e 73. Qualsiasi sufficientemente intelligente lifeform sarebbe senza dubbio sguardo di unico, universale costruisce - come i numeri primi, elemento chimico frequenze e cifre binarie. Non dimenticare che, poiché si potrebbe cercare di comunicare con intelligenza uno completamente diverso alla nostra, non possiamo parlare in termini di 'umano', come centimetri, i piedi, i numeri decimali ecc Perché solo i due numeri primi 23 e 73, quando moltiplicato insieme, la produzione 1679 non vi può essere solo un unico modo di organizzare il segnale, se sono stati convertendolo in una matrice griglia - 23 piazze del 73 piazze. Il codice binario originale:

124

Codifica binaria ....

Al fine di comprendere appieno il messaggio codificato nella trasmissione, è essenziale per capire il codice binario. Questo è in realtà molto più semplice rispetto alla nostra base 10, sistema decimale. Considerando che, in base 10 si contano da 1 a 9 e poi procedere nel 1 della colonna 10 e iniziare di nuovo nella colonna di unità, fino a quando abbiamo 9 nei 10 della colonna e 9 nella colonna unità. Quindi dobbiamo portare 1 in 100 di colonna e iniziare di nuovo in 10 unità e le colonne, e così via e così via. In ogni colonna binario va fino a potenze di 2, di conseguenza, le colonne sono unità, il 2, il 4, 8's, 16's ecc Poiché siamo in grado di trattare solo in 1 e di 0, abbiamo rapidamente passare attraverso le colonne - perché non appena avremo superare 1 che portiamo nella colonna successiva. Per un esempio di conteggio in binario, vedere la tabella a destra. 125

Per tornare alla trasmissione originale di impulsi binari (fig.1), da convertire in 23 colonne di 73 righe che otteniamo la matrice illustrato nella figura 2 (a sinistra). È ora possibile visualizzare un grafico del modello rappresentato da 1 e 0 del del codice. Per chiarezza Ho questo convertita in nero piazze (che rappresentano 1) e bianco (vuoto) piazze (che rappresentano 0's). Potete vedere che la visione di questo tipo, rende effettivo il messaggio molto chiaro, come illustrato di seguito, nella figura 3.

Questo è dove una leggera puzzle diventa visibile. Eseguendo la procedura descritta sopra, la traduzione letterale di impulsi l'originale si trova sulla sinistra 126

della figura 3. Tuttavia, l'immagine stampata in un paio di miei libri è quello indicato sul diritto di figura 3. Si tratta un'esatta destra-sinistra specchio della mia immagine di decodifica. Ho il sospetto che questo è forse un errore che si è notato un-quando il libro è andato a stampa - anche se ho controllato due libri che entrambe raffigurano lo stesso modello, come indicato sul diritto di figura 3.

Decodifica il messaggio originale

Il messaggio originale è stato composto da varie 'sezioni', ciascuna raffigurante un particolare aspetto della 'nostra civiltà'. Nella parte superiore sono binaria dei numeri attraverso uno a dieci, interessante mostra il numero otto, nove e dieci a due colonne. Ciò dimostra chiunque decodifica il messaggio che siamo in grado di specificare che il numero troppo grande per essere scritto su una sola riga può essere 'riporto'. La sezione successiva contiene i valori binari 1,6,7,8 e 15, che indica il numero atomico degli elementi primari per la vita sulla Terra; idrogeno, carbonio, azoto, ossigeno e fosforo rispettivamente. La sezione più grande di tre righe, rappresenta le formule per gli zuccheri e basi dei nucleotidi di DNA. Sotto questa è una rappresentazione grafica del nostro DNA 'doppia elica' entrambi i lati di un 'dritto barra verticale', che indica il numero di nucleotidi nel DNA.

127

I numeri da 1 a 10 appaiono esattamente le stesse nella formazione. Tuttavia, il numero atomico che indica la prevalente elementi che compongono la vita sulla Terra, ha un ulteriore valore aggiunto in sequenza binaria. Questo è precisamente aggiunto nella corretta posizione, e nel codice binario originale (quindi non può essere un errore). Decodifica del raccolto formazione, questa ulteriore elemento ha un numero atomico di 14 = silicio.

128

15 agosto 2002, Hampshire - il Crop Alien Face
Votazione Utente: /3

Questo inquietante disegno apparse il 14 agosto 2002 nei campi della Crabwood Farm House, sulla Sarum Road e vicino Winchester, la capitale della contea chiamata Hampshire, nel Regno Unito. Il primo a rinvenire la singolare formazione fa il contadino Mike Burge, della vicina Vale Farm. La cornice rettangolare è lunga più di 100 metri e larga 75; al suo interno è rappresentato il volto di un alieno grigio dall'aspetto non troppo amichevole, la cui mano ci porge un disco, che per metà esce dal riquadro. Sulla sinistra, sempre nella cornice, si possono osservare tre punti allineati in diagonale che alcuni hanno associato alla Cintura di Orione. La parte più interessante del disegno è senz'altro il disco, percorso da una serie di punti e tratti di diversa lunghezza che si avvolgono a spirale, formando un messaggio in codice binario ASCII (American Standard Code for Information Interchange, ovvero Codice Standard Americano per lo Scambio di Informazioni), un sistema di codifica dei caratteri a 8 bit. La struttura del codice ricorda quella presente su un DVD (Digital Versatile Disc), che presenta le tracce di dati avvolte a spirale, al contrario del CD-ROM nel quale sono concentriche. Il ricercatore inglese Paul Vigay, che ha analizzato la figura, si è detto prima scettico e, successivamente, possibilista. Egli ritiene che la figura sia troppo elaborata per essere frutto di uno scherzo, in quanto conterrebbe cognizioni scientifiche avanzate. L'ufologa americana Linda Howe ha tentato di decifrare, a modo suo, il messaggio in codice, ricavandono una delirante frase in inglese: «Guardatevi dai portatori di falsi doni e dalle loro promesse infrante. Molto dolore ma ancora tempo. EELRIJUE. C'è del buono là fuori. Noi ci opponiamo all'inganno. Canale in chiusura (suono di campana)»

129

Gestire il contatto.

Robert è un uomo straordinario, sincero e fra i pochissimi ad essersi schierato dalla parte della verità. Il suo curriculum parla chiaro: trent'anni di servizio nell'Esercito degli Stati Uniti d'America, comandante di un'unità di fanteria in Corea e Vietnam, missioni di spionaggio in Cambogia, nel 1963 analista dello SHAPE - Quartier Generale delle Potenze Alleate della NATO - con incarichi speciali nella denominazione di nullaosta Cosmic Top Secret, ossia con accesso a documenti super segreti.

Robert Dean / da sinistra Massimo Fratini, Robert Dean, Adriano Forgione, Steven Greer e Maurizio Baiata (anno 1999) Durante la sua carriera militare, fra i compiti tecnici, Dean ebbe modo di prendere visione delle documentazioni che testimoniavano irrefutabilmente la realtà del problema UFO e della presenza extraterrestre sul nostro pianeta. Robert Dean in pubblico parla chiaro: "Sono stanco, arrabbiato e spazientito il tempo è venuto, è ora di dire le cose come stanno. Ho atteso trent'anni questo momento e la mia pazienza è finita. Oltretutto si sta parlando di un argomento che è il più importante dei nostri tempi e certamente uno dei più significativi di tutta l'umanità". Robert, molte persone ci chiedono se gli extraterrestri sono ostili, tu cosa ne pensi? Nel '64 avevamo determinato che:
1. 2. 3.

Gli UFO erano guidati da esseri chiamati EBE, ossia Entità Biologiche Extraterrestri. Tali esseri possiedono una tecnologia evoluta di 2000 anni rispetto alla nostra. Nel 1976 conclusero che le EBE erano di origine multidimensionale, ossia con almeno dieci livelli dimensionali e che possono manipolare il tempo e la materia.

ARRIVANO LE ³STAR NATIONS´.
POSIZIONI E RICONOSCIMENTI UFFICIALI DEI GOVERNI OPPURE DEGLI ESPONENTI MILITARI.
130

ROMANIA, SPAGNA, FRANCIA, BELGIO , DANEMARCA, IRLANDA, GIAPPONE, CANADA, ECUADOR, ECC«

IL MINISTERO DELLA DIFESA ROMENO RENDE PUBBLICO UN FILMATO DEL 2004

UFO SU AEROPORTO DI BUCAREST

POSIZIONE UFFICIALE DEL GIAPPONE:

GLI "UFO" ESISTONO
131

Il commento del capo di gabinetto e segretario Nobutaka Machimura (sotto in compagnia del

Segretario di Stato USA, Condoleeza Rice),
"Questo è un problema di cui la nazione è interessata, "si tratta di una questione di difesa ", Ryuji Yamane, un deputato del principale partito di opposizione democratica che ha presentato la domanda al governo, ha detto alla Reuters. Machimura, ha chiesto il parere del governo sugli UFO a una regolare conferenza stampa, e ha riferito ai giornalisti che il governo non può che offrire una risposta stereotipata. "Personalmente, credo che sicuramente esistono", ha detto. fonte: http://uk.reuters.com/article/lifestyleMolt/idUKT37017220071218. Esteri - Stupore in Giappone

PREPARIAMOCI A COMBATTERE GLI ALIENI.
TOKIO - Il capo di Stato maggiore delle Forze di autodifesa giapponesi, il ministro Shigeru Ishiba, ha affermato che il Giappone deve prepararsi preventivamente ad un possibile attacco da parte degli alieni. E non è il solo a pensarla così.

Japan government spokesman says UFOs do exist
Tue Dec 18, 2007 10:44am GMT TOKYO (Reuters) - Yes, UFOs do exist, Japan's top government spokesman said on Tuesday.The comment by chief cabinet secretary Nobutaka Machimura drew laughter from reporters at his regular briefing on government policy. "I have yet to confirm (that UFOs exist)," Prime Minister Yasuo Fukuda told reporters later in the day.

GLI ET IN VISITA SUL NOSTRO PIANETA

132

"..è giunto il momento di lottare contro il demonio delle menzogne, dell'inganno e dell'oscurità, lottando per la vittoria della verità della trasparenza e della Luce.."

Lo scorso 18 aprile la "X-Conference" di Washington D.C. ha visto la partecipazione come relatore dell´onorevole Paul Hellyer, ex vice Primo ministro e ministro della Difesa del Canada. Hellyer ha pronunciato un discorso di enorme portata politica, un appello al popolo degli Stati Uniti affinché venga sollevato il velo di segretezza che ricopre la questione UFO e la presenza di esseri extraterrestri in visita al pianeta Terra.

ANCHE LA SPAGNA PUBBLICA
133

I DOSSIER TOP SECRET UFO

I documenti resi pubblici, riguardano i rapporti di avvistamenti UFO e Incontri con esseri alieni avvenuti nel 1976 sulle isole spagnole delle Canarie. Il 1976 segnò l'inizio di un'intensa ondata di avvistamenti UFO e i fascicoli pubblicati, sono compilati in modo accurato, concordando con grande attenzione su ciò che è stato visto nell'isola. Questo evento inconsueto, ha avuto inizio nella notte del 22 giugno 1976. Residenti di Tenerife, La Palma, La Gomera hanno iniziato ad avvistare misteriose luci insolite nel cielo quasi simultaneamente.

http://www.planetabenitez.com/desclasificado/canarias191176.htm La nave da guerra Atrevida fece rapporto.
Una nave di scorta armata della Marina spagnola, la "Atrevida" fece rapporto, ovvero rese pubblica la prima relazione di attività insolita nei cieli. La nave si trovava a circa tre miglia e mezzo al largo della

134

costa di Fuerteventura Island. Alle 9:27 PM, l'equipaggio ha osservato una sfera di un intenso colore giallo-blu, che si trovava sulla riva dell 'isola. Il capitano della nave ha presentato una relazione dettagliata di avvistamento nel registro della nave. L'UFO è stato anche visto e segnalato dai residenti dell'isola, ed esattamente dai tre villaggi di Galdar, Las Rosas e Agaete. Tutti questi rapporti hanno contribuito a rendere più pesanti le relazioni.

La nave da guerra "Atrevida"

La descrizione degli Alieni
Due esseri alieni alti 8-10 piedi (3 metri circa) in altezza, erano l'equipaggio di questa sfera di luce enorme, e si potevano vedere atraverso di essa come se fosse trasparente. Gli Alieni si trovavavno su una piattaforma, o centro di controllo di un settore, uno su un lato e uno dall'altro lato. Gli alieni indossavano vestiti di un colore rosso, e non si distoglievano dallo svolgimento dei loro compiti. Gli esseri erano di forma umanoide, con la testa sproporzionatamente grande per il resto dei loro corpi. Indossavano un casco. Il medico di bordo della nave è stato in grado di raccogliere una buona descrizione degli esseri e la piattaforma, perché era comunque tutto trasparente. Egli ha potuto vedere le stelle attraverso la sfera. FONTI: www.planetabenitez.com - www.abovetopsecret.com.

L'ECUADOR ANNUNCIA:
135

GLI UFO ESISTONO

(Desclasificación oficial Ovni, )
il Governo dell'Ecuador ha annunciato la declassificazione di documenti inerenti circa 44 segnalazioni con rapporti di avvistamenti UFO eseguiti da testimoni ufficiali. Ora il presidente del governo attuale, ha emanato un dispaccio ufficiale, nel quale si dichiara apertamente che gli UFO esistono e per ora non rappresentano una minaccia!! Il documento ufficiale è il n° MS 1-4 - 2005 - 01 Y e il n° MS 8- 2005 - 020 emesso dal Ministero della Difesa Nazionale dell'Ecuador. Questo documento come già detto, attesta ufficialmente la creazione di una Commissione Ufficiale di Investigazione del Fenomeno OVNI. Tale disposizione è stata poi impartita dal Presidente della Repubblica dell' Ecuador il 25 Giugno 2007 e poi successivamente con unannuncio fatto il 13 Marzo 2008, dove si dichiarano aperti i File Top Secret UFO. Jaime Rodriguez, investigatore del Centro Ufologico dell'Ecuador ha dichiarato che per la prima volta nella storia di questo paese, viene dato l'annuncio di declassificazione di circa 44 rapporti ufficiali di segnalazione UFO da parte del governo.

136

y

Newly released UFO files - October 2008
DEFE 24/1926/1 (30.2 Mb) DEFE 24/1927/1 (213.7 Mb) DEFE 24/1928/1 (37.6 Mb)

DEFE 24/1929/1 (62.7 Mb) DEFE 24/1930/1 (61.4 Mb) DEFE 24/1931/1 (38.4 Mb) DEFE 24/1939/1 (48.1 Mb) DEFE 24/1940/1 (14.6 Mb) DEFE 24/1941/1 (29.9 Mb) DEFE 24/1942/1 (37.5 Mb) DEFE 24/1943/1 (5.1 Mb) DEFE 24/1949/1 (34.3 Mb) DEFE 24/1951/1 (26.2 M)DEFE 24/1952/1 (25.9 Mb) DEFE 24/1953/1 (24.8 Mb) DEFE 24/1954/1 (20.6 Mb) DEFE 24/1955/1 (36.8 Mb) DEFE 24/1956/1 (26.3 Mb) DEFE 24/1957/1 (26.7 Mb).

UFO: La Gran Bretagna pubblica gli archivi segreti Pubblicata in data 27/05/2008 Lo Stato apre gli archivi delle segnalazioni di oggetti volanti non identificati e presunti incontri con gli alieni tra il '78 e l''87 Ecco gli Ufo della Gran Bretagna in rete tutti gli X-files segreti IL MINISTERO della Difesa della Gran Bretagna ha aperto gli archivi segreti delle segnalazioni di oggetti volanti non identificati e presunti incontri con gli alieni avvenuti tra il 1978 e il 1987. E li ha pubblicati sul web. Nel rapporto si trovano avvistamenti di oggetti e personaggi strani realizzati sia da civili che militari. Gli archivi sono il primo passo di un programma di diffusione in quattro anni di tutti i file sugli ufo dal 1978 a oggi. Il ministero, si legge nel rapporto, ha trovato la soluzione per il 90% dei casi, ma ha lasciato il 10% col dubbio, anche se assicura che qualunque cosa essi siano, non rappresentano una minaccia alla difesa del Paese e quindi non sono stati richiesti ulteriori fondi per studiare in modo più approfondito il problema. "Non c'è dubbio che alcuni rapporti restano inspiegati, ma non abbiamo trovato prove che questo fenomeno rappresenti una minaccia alla sicurezza nazionale da giustificare l'assegnazione di risorse della Difesa per un'indagine", si legge in una lettera ufficiale del 1985. Nel rapporto si legge che gli avvistamenti dal 1950 ad oggi sono stati circa 11.000. Fonte: La Rebubbica (www.repubblica.it) 14 maggio 2008

137

UFO: Francia pubblica online il suo archivio segreto 22 Marzo 2007 15.28 - Di: Francesco Castagna - Fonte: Adnkronos; La Repubblica E' il primo Paese al mondo a rendere consultabili i suoi dossier. Gli 'X-Files' documentano centinaia di avvistamenti dagli anni '50 ad oggi

Parigi, 22 mar. (Adnkronos) - La Francia è diventata oggi il primo Paese al mondo ad aver aperto al pubblico il suo archivio ufficiale che documenta gli avvistamenti di Ufo. Lo ha annunciato il direttore del 'Gruppo di studio e d'informazione sui fenomeni aerospaziali non identificati' presso il 'Centro nazionale per gli studi spaziali' (Cnes) di Parigi. "Si tratta di una prima mondiale", ha commentato Patenet. "E' vero che negli Stati Uniti si possono chiedere delle informazioni, ma soltanto sulla base di un singolo caso - ha spiegato Patenet - Noi abbiamo fatto l'esatto contrario: abbiamo messo tutte le informazioni a completa disposizione del pubblico". Oltre 400 dossier che documentano altrettanti casi d'avvistamenti di oggetti volanti non identificati possono essere consultati su un'apposita sezione del sito web del Cnes (www.cnes-geipan.fr/geipan). Al momento si tratta di un quarto dei circa 1.600 presunti casi di osservazioni di Ufo segnalati in Francia dall'inizio degli anni '50 ad oggi. Tutti i dossier saranno regolarmente online entro la fine dell'anno, ha assicurato il responsabile del Cnes. "Stiamo lavorando sulla base del principio che non vi è nulla che non possiamo pubblicare online, salvo una sola eccezione: quella di proteggere, in alcuni casi, la privacy personale", ha spiegato Patenet. Gli 'X-Files' francesi contengono i verbali della polizia, stesi sulla base di testimonianze, con i dati personali - che potrebbero aiutare a identificare i testimoni - oscurati da omissis. __________ di LUIGI BIGNAMI La Repubblica Sono 1600 casi, il 28% dei quali inspiegabile, studiati dal Geipan, struttura del Centro nazionale per gli studi spaziali francesi. In tutto sono circa 1.600 casi e, tolti quelli assolutamente inaffidabili, tra quelli ritenuti interessanti il 28% non ha ancora avuto una spiegazione. I fenomeni perfettamente chiariti sono il 9%, quelli probabilmente identificati sono il 33%, mentre quelli per cui è difficile dare una valutazione, nonostante la loro importanza, sono il 30%. Materiale che richiederebbe 100.000 pagine per poter essere pubblicato su carta: si tratta di 3.000 verbali di oltre 6.000 testimoni, redatti dalle autorità di vario tipo, dalle gendarmerie a ricercatori.

138

GIOVEDÌ 20 SETTEMBRE 2007

LE FORZE DI DIFESA IRLANDESI DECLASSIFICANO DOCUMENTI "UFO"

Sopra "bolide" avvistato nei cieli di Roma nel 1999

Le Forze di Difesa Irlandesi hanno declassificato numerosi documenti UFO, i quali partono dal 1947. Un portavoce del Ministero della Difesa Irlandese ha dichiarato che è un enorme gamma di avvistamenti e che, comunque, l'Irlanda non si occupa (ufficialmente) di UFO in seno aglli apparati militari dal 1984. Tra i casi più interessanti uno avvenuto nel 1947, quando un agricoltore e un commerciante di Kerry (Contea a Sud/Ovest del paese) videre nel cielo un "oggetto circolare muoversi più veloce di un automobile". E' stato descritto come "una grande piastra o ruota piana". E poi "l'orlo era bianco e vuoto al centro". La testimonianza è stata effettuata alla polizia locale. Articolo completo (in inglese) su http://afp.google.com/article/ALeqM5iuvG37XpGkFE8hHxRLNYxcsv9Gwg

LA DANIMARCA PUBBLICA I DOSSIER
139

TOP SECRET SUGLI UFO
L'Air Force Danese ha aperto i propri archivi UFO, fornendo informazioni su oltre 15000 avvistamenal pubblico. Gli archivi UFO ora sono disponibili al pubblico, fornendo dettagli su avvistamenti degli ultimi 30 anni.. L'Aeronautica Danese si unisce alla lunga lista di enti governativi e militari mondiali, che hanno deciso di rendere pubblico il materiale riguardante le segnalazione UFO. Dopo Inghilterra, Francia, Irlanda, Stati Uniti ed Ecuador, quest'ultimo stato ha addirittura realizzato dei veri e proprio documentari video resi pubblici su Youtube, sono ora disponibili 325 pagine di rapporti (allegati al presente articolo in lingua originale) con oltre 200 casi occorsi tra il 1978 e il 2002, tutt'ora inspiegati dai militari danesi.

L'organizzazione civile SUIFOI (Scandinavian UFO Information) ha avuto l'incarico di raccogliere tutte le segnalazioni successive al 2002, collaborando attivamente con l'aeronautica danese, anche per analizzare i vecchi dati raccolti dai militari sotto forma di rapporti. L'organizzazione ha catalogato ed analizzato oltre 15.000 segnalazioni, di cui appunto un 95% rimane ancora senza spiegazione, essendo state escluse tutte quelle conosciute. La pagina sul sito ufficiale dell'Aeronautica Danese

140

ANCHE IL CANADA APRE I SUOI ARCHIVI UFO. 17 Febbraio 2009 13.48 - di Ufologia.net - Fonte: Terni in rete cod.167960
UUn totale di 9500 documenti digitalizzati, di segnalazioni ufficiali dal 1947 ai primi anni '80.
Negli ultimi anni sono molti i paesi che hanno deciso di rendere pubblici rapporti e documenti ufficiali su presunti avvistamenti ufo, tanto che oggi sembrano più anti-conformiste quelle nazioni che non si sono ancora decise a compiere questo passo di trasparenza. Si unisce al lungo elenco composto da Inghilterra, Irlanda, Francia, Ecuador, Danimarca e Stati Uniti, anche il Canada, con migliaia di report provenienti dal Dipartimento della Difesa Nazionale, dal Dipartimento dei Trasporti, dal Consiglio Nazionale di Ricerca e dalla Polizia Reale Canadese. I documenti sono stati dematerializzati e catalogati sia cronologicamente che per zona, per essere fruibili attraverso il sito web della Biblioteca e Libreria centrale canadese, sotto il titolo "UFO Canadesi: Alla ricerca dell'ignoto": http://www.collectionscanada.gc.ca/databases/ufo/index-e.html E' stata realizzata addirittura una sezione dedicata alla ricerca delle segnalazioni ufo, una sorta di "virtual tour", che permette agevolmente di scegliere una zona o una data ed esaminare i relativi rapporti fedelmente scannerizzati e corredati da materiale multimediale: http://www.collectionscanada.gc.ca/ufo/index-e.html In alternativa si possono sfogliare gli oltre 9000 documenti tramite la tradizionale ricerca nei menu laterali del sito. I documenti non contengono solamente le segnalazioni "nude e crude" dei testimoni, ma spesso vi sono anche le analisi e le considerazioni delle istituzioni chiamate in causa per quel particolare avvistamento. In una nota del 1967 ad esempio, intitolata ³Oggetti Volanti non Identificati (UFOs) ± Indagini´, si legge ³Diverse indagini eseguite sulle segnalazioni suggeriscono la possibilità che questi UFO, possano essere fonte unica di informazioni scientifiche e dimostrino capacità tecnologiche avanzate, tanto da poter contribuire con la loro analisi al nostro sviluppo scientifico o tecnologico.´ Un altro commento interessante si legge nei rapporti datati nei primi anni ¶50, in cui Wilber Smith, ingegnere a capo di un team di ricerca del Dipartimento dei Trasporti Canadese, commenta così le evoluzioni degli UFO: ³ è difficile riconciliare queste prestazioni con le nostre capacità tecnologiche e a meno che la tecnologia di qualche nazione terrestre non sia estremamente più avanzata di quanto sia pensabile, dobbiamo necessariamente giungere alla conclusione che questi veicoli sono di origine extra-terrestre, nonostante i nostri pregiudizi ci spingano a rifiutare questa ipotesi.´ Un¶altra segnalazione interessante arriva dalla Polizia Reale Canadese e descrive in tutto e per tutto un USO. Il rapporto racconta di un episodio accaduto presso il porto di Shag nella notte del 4 Ottobre 1967 ed ha coinvolto oltre ai poliziotti anche 6 civili. L¶episodio viene così descritto: ³Testimoni hanno segnalato un oggetto di 20 metri di lunghezza muoversi in direzione est, per poi discendere rapidamente nell¶acqua con un grande impatto. Una singola luce bianca è apparsa sulla superficie per un breve periodo di tempo. La polizia ha tentato di raggiungere l¶oggetto con l¶aiuto di alcuni pescatori locali e le loro barche, prima che si inabissasse completamente.´

141

¡

Svezia apre l¶Archivio Ufo di Norrkoping.
7 Maggio 2009 L'apertura ufficiale al pubblico dello sconfinato archivio di Norrköping durante una mostra ufologica in Svezia. Oltre 18.000 casi ufologici svedesi, e migliaia di avvistamenti, rapporti e segnalazioni raccolte in Danimarca e nel resto del nord-europa, nonché micro film di casi americani. E' questo il bottino del "più grande archivio del mondo", come viene definito dal gruppo di ricerca UFO Sweden, sito in Via Ljura a Norrköping e che vedrà la sua apertura ufficiale al pubblico, sabato 9 maggio alle ore 14.30, durante una conferenza di presentazione tenuta da Håkan Blomqvist in occasione della rassegna ufologica organizzata proprio a Norrköping nel fine settimana. Gli Archivi per la Ricerca Ufologica (AFU) sono stati fondati in Svezia nel 1973 e ad oggi sono costituiti da circa 600 metri di scaffali contenenti libri, riviste, rapporti ufficiali, foto, video e testimonianze di ogni sorta. La storia dell'archivio e il catalogo di parte del materiale è disponibile sul sito ufficiale: Durante l'evento di sabato a Norrköping, verranno mostrati diversi video di ufo su uno schermo gigante e spiegate al pubblico le foto che passeranno in slideshow. Sarà disponibile merchandising di ogni sorta, dai libri agli adesivi. Oltre alla presentazione dell'archivio dell'AFU, Clas Svahn presidente del gruppo UFO Sweden dalle 13.00 alle 14.00 parlerà del fenomeno ufo. L'orario di apertura della rassegna è dalle ore 12.00 alle 17.00 e l'ingresso costa 50 corone (circa 4,70 euro).

142

La Nuova Zelanda apre i suoi X-Files

23 Gennaio 2010 Fonte originale: www.stuff.co.nz Traduzione a cura di http://ufoplanet.ufoforum.it di Raffaele Di Nicuolo Centinaia di pagine di documenti segreti riguardanti gli avvistamenti UFO della Nuova Zelanda saranno resi pubblici dai militari quest'anno. I files includono rapporti di avvistamenti UFO a partire dal 1979 -1984 e riferimenti per il famoso avvistamento avvenuto a Kaikoura nel dicembre 1978. I files detenuti dagli Archivi della Nuova Zelanda, dovevano essere pubblicati questo mese, ma le Forze della Difesa del Paese sta rimuovendo dai documenti le informazioni personali delle persone coinvolte, nel rispetto della legge della privacy. "Al momento stiamo lavorando per eseguire copie di questi files, togliendo i dati personali", questo lo riferisce un portavoce della Defence Force. "Una volta terminato questo lavoro, speriamo di essere in grado di rilasciare una copia di tutti i files rigurdanti gli UFO, alcuni di questi entro la fine di quest'anno" Le luci osservate nel cielo di Kaiikoura, nel dicembre 1978 furono riprese da un equipaggio di giornalisti australiano. Le luci furono registrate anche dai radar. Un ex impiegato della Divisione del Ministero dei Trasporti dell'Aviazione Civile si è detto interessato a visionare i files in questione del Governo. L'uomo, che ha voluto rimanere anonimo,, ha detto che all'epoca lavorava presso il Christchurch International Airport. Disse di aver notato nel 1978 un insolito aereo dell'Air Force Americana con uno strano stemma girare attorno all'area interessata e ritiene che in merito a questa vicenda non è stato

143

divulgato ancora tutto. "L'Air Force degli Stati Uniti non avrebbero fatto tutta quella strada per poi rimanere almeno 3 giorni, senza un buon motivo" ha affermato l'uomo. Lo scorso anno nel mese di agosto la stampa aveva fatto pressioni alle Defence Force per il rilascio dei documenti UFO facendo leva anche sul documento del FOI (Official Information Act). Le autorità dissero che la richiesta necessitava un notevole controllo per far si di non violare alcuna regola, ma si sarebbe adoperata per capire se tali informazioni potevano essere divulgate, ma non disponeva di personale atto a fare ciò". La stampa inoltre cercò di accedere agli Archivi Nazionali, ma erano in mano alla Defence Force. Il direttore del gruppo di ricerca UFOCUS NZ, Suzannne Hansen, si dice di essere dispiaciuta per il rilascio ritardato dei documenti, ma comprende le ragione della privacy. "Da molti anni discutiamo con la New Zeland Defence Force ... E' frustrante dal punto di vista della ricerca, perchè vorremmo condividere queste segnalazioni con i ricercatori internazionali." La ricercatrice afferma che alcuni di questi avvistamenti potrebbero essere frutto di tecnologia aliena. "Ci sono casi sicuramente che non si possono riferire alla nostra tecnologia. E' stato scientificamente provato. La scettica Vicki Hyde ha detto che i files segreti non sono così interessanti come potrebbero apparire."I governi di tutto il mondo detengono questi tipi di files e non sono così eccitanti come si potrebbe sperare." "Il Governo è indispensabile per far sparire la falsa impressione che vi sia una notevole attività nello spazio. Non vi è probabilmente vita intelligente, ma se gli sciocchi credono che gli alieni vengono qui per giocare a nascondino è un'altra questione". La donna ha proseguito nell'affermare che gli avvistamenti potrebbero essere dovuti a cose banali come satelliti e stormi di uccelli.

144

2013: il contatto
Incontri segreti sugli UFO alle Nazioni Unite presieduti dal Presidente dell Assemblea Generale.

[Nota: Un ringraziamento speciale a Didier de Plaige per aver reso disponibili le foto ad uso pubblico] Fonte: Didier de Plaige Blogsite, 5 Marzo, 2008. I nomi di tre degli ufficiali che hanno partecipato ad una serie di incontri segreti alle Nazioni Unite riguardanti i recenti avvistamenti UFO sono appena stati resi pubblici. Gilles Lorant, un esperto di Aviazione Francese ha svelato questi nomi in una discussione pre-intervista con un giornalista radio Francese, Didier de Plaige (traduzione sotto). Lorant ha rivelato che gli incontri a cui ha partecipato il 13 e 14 Febbraio erano presieduti da Srgjan Kerim, il Presidente dell Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Da alcune foto mostrategli, Lorant ha anche riconosciuto il Nunzio Apostolico del Vaticano e Osservatore Permanente alle Nazioni Unite, Arcivescovo Celestino Migliore; e Sir John Sawyers, il Rappresentate Permanente dell Inghilterra alle Nazioni Unite. Secondo Loran, la sicurezza a questi incontri non era particolarmente stretta e i partecipanti dovevano semplicemente firmare una dichiarazione di gradimento alla fine delle sedute. Apparentemente, altri incontri guardati da una sicurezza più stretta erano in corso in gran segreto dietro porte chiuse a chiave

145

e guardate a vista.

TUTTO COME PREVISTO NEL PROGRAMMA ONU PROGRAMMA DI ACCLIMATAZIONE E PLANET X
di Massimo Fratini

La resa dei conti..
Ora il programma promosso dall'ONU è stato voluto da qualcuno al potere (Opus Dei compreso) perchè adesso si sta arrivando alla resa dei conti. Vuoi perchè si parla molto dell'avvicinamento del Pianeta X, previsto per il 2012, vuoi perchè le Star Nations (The Controllers) hanno triplicato gli Incontri Ravvicinati del I°, II° e III° tipo, ovvero sono aumentati i contatti e le interazioni tra gli Umani e gli Alieni, allora qualcuno ha deciso di chiedere al Segretario delle Nazioni Unite cosa stesse succedendo. Ed ecco appunto che è scoppiato il Barattolo di Piselli...Ora tutti gli Stati membri delle N.U. stanno applicando alla lettera il Programma Acclimatazione, in cui si prevede un contatto con i membri della Federazione Galattica entro il 2013 o il 2017.

Planet X?
Gli ET ci avevano già comunicato nel lontano 1954 che uno sciame meteoritico, avrebbe colpito la Terra entro il 2012 e che questo sciame di sassi spaziali si sarebbe scagliato contro il nostro pianeta per effetto di un turbamento gravitazionale, dovuto alla presenza di un oggetto spaziale (Nibiru) che si sarebbe avvicinato al nostro sistema planetario. In qualche modo "loro" ci stanno dicendo che è possibile un avvicendamento, che ci possono aiutare con tecnologie free energy e con l'applicazione di un grosso scudo energetico per proteggere la Terra dagli impatti meteoritici che fra un po subiremo con il passaggio di Planet X.

RIVELAZIONE FINALE SULLA VITA EXTRATERRESTRE.
La data 2013 è stata data come il tempo in cui gli extraterrestri appariranno palesemente. Aloha,Michael E. Salla, Ph.D Kona, Hawaii 2/20/08

(Segue il Rapporto su riunione ONU )
----- Original Message ---From: Shawn and Clay To: drsalla©exopolitics.org

146

Sent: Wednesday, February 20, 2008 9:21:17 AM Subject: Follow up of source's UFO meeting at the UN Caro Michael, Questa email è riassume l' incontro alle NU che ha avuto luogo Martedì 12 del 2008 alle 8:00 Abbiamo incontrato la nostra fonte alle 7:00 PM, di Lunedì 18 Febbraio 2008. La fonte ha affermato: La riunione è andata bene; comunque la nostra fonte se n'è andata un po frustrata. La riunione ha riguardato vari argomenti. La questione dei recenti avvistamenti UFO è stata uno dei principali argomenti. Tutti sono stati perquisiti. Penne, portachiavi e altro sono stati raccolti e non permessi all' interno. C' erano punti multipli di controllo. Le carte di sicurezza delle NU sono state confiscate dopo l' entrata della stanza. Erano presenti 50-60 persone. Tutti in abiti civili, a parte un Russo. Anche gli altri paesi avevano i loro militari, ma tutti in abiti civili rispettivi. Si è parlato degli UFO. I Russi sono molto paranoici sull' occidente. Putin non è fiducioso. Questo ha preoccupato molto la nostra fonte. La nostra fonte crede che i Russi torneranno in merito; "Loro tornano sempre al tavolo". Questa mancanza di fiducia è un problema continuo tra Oriente e Occidente. Le implicazioni religiose sul contatto sono rientrate nella riunione. Si è dibattuto in merito per 20 minuti. Sembra che in India siano in difficoltà ad affrontare questa problematica del contatto. La popolazione è il fattore maggiore che influenza l' atteggiamento verso un nuovo paradigma delle nazioni-stato. La visione Indiana del mondo ha portato ad una richiesta insostenibile di cibo, energia e acqua. La fonte ha detto che il mondo deve portare la popolazione e le risorse sotto controllo. Gli ET saranno di aiuto, ma dobbiamo mostrare loro che vogliamo vivere all' interno dei nostri vincoli. Se non mostreremo queste intenzioni, loro non ci aiuteranno. Gli ET che arriveranno nel 2017 sono definiti "I Controllori". Sono come un gruppo di una "federazione galattica"; comunque, "federazione galattica" non è il nome reale del loro gruppo, ma un nome ipotetico. I controllori hanno grande senso di libertà e libero arbitrio. Loro non intervengono ad aiutare l' umanità, se l' umanità non mostra intenzione di volere il loro intervento. Se qualche evento entropico avviene (guerra nucleare), i controllori non verranno per il contatto. "Questo è qualcosa che non tollereranno", ha affermato la nostra fonte.I controllori non ci daranno la tecnologia per espandere la nostra abilità di alimentarci se non riconosciamo la necessità di stabilizzare la crescita della nostra popolazione. Non vogliono che la nostra popolazione si raddoppi grazie alle tecnologie che ci darebbero. La nostra fonte ha usato l' India come esempio, "L' India ha piu' di 1 miliardo di persone. E' chiaramente un paese sbilanciato in termini di dimensione della popolazione". Un contenzioso momento della riunione ha avuto a che fare con le implicazioni religiose del contatto.

147

Questo è l' argomento piu' importante. La fonte ha detto che le società piu' antiche avranno meno difficoltà rispetto ai fondamentalisti. Clay e Shawn Picjering

POSIZIONI UFFICCIALI OPPURE UFFICIOSI DELLE RELIGIONI.

IL VATICANO AMMETTE:
«SI PUO' CREDERE SIA IN DIO..CHE NEGLI EXTRATERRESTRI"

CITTA' DEL VATICANO (13 maggio) - «È possibile credere in Dio e negli extraterrestri», «si può ammettere l'esistenza di altri mondi e altre vite, anche più evolute della nostra, senza per questo mettere in discussione la fede nella creazione, nell'incarnazione e nella redenzione». Parola di padre José Gabriel Funes, direttore della Specola vaticana, l'Osservatorio astronomico della Santa Sede, che in un'interivsta all'Osservatore Romano ha parlato anche della possibilità dell'esistenza di altre forme di vita nell'universo. «Come esiste una molteplicità di creature sulla terra - ha affermato il gesuita- così potrebbero esserci altri esseri, anche intelligenti, creati da Dio. Questo non contrasta con la nostra fede, perché non possiamo porre limiti alla libertà creatrice di Dio. Per dirla con san Francesco - ha argomentato - se consideriamo le creature terrene come fratello e sorella, perché non potremmo parlare anche di un fratello extraterrestre? Farebbe parte comunque della creazione». A proposito dei problemi che l'esistenza di altri mondi porrebbero al concetto di redenzione, l'astronomo vaticano ha osservato che «se anche esistessero altri esseri intelligenti, non è detto che

148

essi debbano aver bisogno della redenzione. Potrebbero essere rimasti nell'amicizia piena con il loro Creatore». E se fossero peccatori, anche loro potrebbero contare nel perdono di Dio.

fonte: Il Messaggero

Papa Giovanni XXIII incontrò un alieno.

Il racconto dalla voce del suo segretario personale

Nel 1961, due anni prima di morire, Angelo Roncalli, il Papa Buono, avrebbe incontrato un alieno. L incontro sarebbe avvenuto nei giardini di Castel Gandolfo. Alla presenza di un testimone speciale: Loris Francesco Capovilla. Il segretario particolare di Papa Giovanni XXIII. La notizia apparve su un quotidiano inglese e fu poi ripresa dal Sun nel 1985. Ma nessuno ci fece caso. Oggi quell incontro torna alla ribalta grazie ad un filmato apparso su YouTube. E fa il giro del mondo. Ecco tutta la storia di un contatto molto particolare.

149

di SONIA T. CAROBI

Camminavano. Il lago a pochi passi, il silenzio di uno dei borghi più belli d Italia. Camminavano. Come avevano fatto mille volte in quegli splendidi pomeriggi d estate. Uno a fianco all altro. Come due amici. Come persone qualsiasi. Che hanno voglia di starsene un po in disparte. Fuori dalla routine quotidiana. Era luglio. Un pomeriggio di luglio del 1961, quando accadde. Li avevamo sopra le nostre teste. Luci. Erano luci colorate. Azzurro. Arancio. Ambra. Qualche minuto, e poi . E poi, accadde. L imponderabile. L impossibile. Ciò che è difficile anche da raccontare. E allora tutto d un fiato. Le luci sono astronavi. Le astronavi sono dischi nel cielo turchino d un pomeriggio qualunque a Castel Gandolo. Si muovono silenziose. Stanno. Per qualche minuto su quelle due figure inconfondibili che camminano fianco a fianco. Come persone qualsiasi. Poi il contatto. Una delle astronavi si stacca dalla stormo. Atterra. Si ferma nel lato sud del giardino . Il portellone si apre e dalla carlinga viene fuori qualcosa. E assolutamente umano . Solo che. Solo che ha una luce intorno. Una luce che lo avvolge. Caddero in ginocchio. I due. Poi Lui si alzò e andò senza esitare verso l Uomo. Verso quell essere assolutamente umano avvolto da una luce tenue, delicata. Penetrante. Parlarono. Per circa venti minuti . Ma non si potevano sentire quelle voci. Non sentii nulla . Ma parlavano. Gesticolavano. Per venti minuti. 1200, infiniti, secondi. Poi l Uomo voltò le spalle e se ne ritornò da dove era arrivato.

150

Lui mi guardò. E pianse. Sembra l incipit di un romanzo di fantascienza da quattro soldi. Eppure una ventina d anni dopo il Sun lo spara in prima pagina. Attribuendo il racconto niente meno che a Loris Francesco Capovilla. L arcivesco Loris Francesco Capovilla. Il segretario personale di Angelo Giuseppe Roncalli. Papa Giovanni XXIII. Il Papa Buono. Ed ora, quell articolo e quello strano silenzio che seguì alla clamorosa rivelazione, sta facendo il giro del mondo. Grazie al Web. Grazie a YouTube. Angelo Roncalli, riconosciuto formalmente beato da papa Giovanni Paolo II il 3 settembre del 2000, incontrò un alieno nella sua residenza di Castel Gandolfo. Alle porte di Roma. Era il luglio del 1961. Testimone di quell incredibile contatto il suo segretario personale. L uomo che da anni è considerato la memoria vivente di uno dei pontefici più amati della storia. Loris Francesco Capovilla. Arcivescovo di Chieti, prelato di Loreto. Notoriamente apprezzato per la sua serietà e il suo rigore. Per anni Roncalli si tenne dentro il ricordo di quel pomeriggio. E anche io ho rispettato il suo silenzio. Loro parlavano. E non mi chiesero di avvicinarmi. Era giusto così. Ma non potrò mai dimenticare le parole di sua santità quando l Uomo si allontanò e scomparve con la sua astronave: i figli di Dio sono dappertutto. Anche se a volte abbiamo difficoltà a riconoscere i nostri stessi fratelli . Questo avrebbe detto papa Roncalli all arcivescovo Capovilla. Cinquant anni dopo il racconto di quello strano pomeriggio ritorna in tutto il suo mistero. Lasciando dubbi, perplessità, ma anche un filo di speranza in quanti da anni sono alla caccia di un prova definitiva. Una prova che possa dimostrare l esistenza di razze aliene. Noi non commentiamo. Riportiamo i fatti così come li ha raccontati il Sun e come vengono riportati in queste ore su alcuni filmati che girano all impazzata su YouTube. Una sola cosa vale la pena ricordare. Dopo la mancata conferenza di Obama su gli Ufo e sulle presenze extraterrestri sul nostro pianeta il Vaticano fu il primo stato ad uscire allo scoperto con una dichiarazione che fece molto scalpore: nonostante l astrobiologia sia un campo nuovo e un argomento ancora in fase di sviluppo, le domande riguardanti l origine della vita e la sua esistenza da qualche altra parte nell universo sono molto interessanti e meritano seria considerazione. Questi interrogativi hanno molte implicazioni filosofiche e teologiche . Firmato Josè Fùnes. 46 anni, nato a Cordoba, in Argentina, è da qualche anno il nuovo direttore della Specola Vaticana, l osservatorio astronomico della Santa Sede.

Fonte: Gialli.it

IL CRONOVISORE E IL PROGETTO OMEGA.

151

ARCHEOLOGIA PROIBITA.
I NEFILIM./INTRATERESTRI.
Nella Bibbia (Genesi 6,1-4) così si legge: "Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sopra la faccia della terra e nacquero loro delle figliole, avvenne che i figli di Dio videro che le figliole degli uomini erano piacevoli e se ne presero per mogli tra tutte quelle che più loro piacquero. Allora il Signore disse: "il mio spirito non durerà per sempre nell'uomo, perché egli non è che carne, e i suoi giorni saranno di centovent'anni". C'erano i giganti sulla terra a quei tempi, e anche dopo, quando i figli di Dio s'accostarono alle figliole dell'uomo e queste partorirono loro dei figli. Sono questi i famosi eroi dell'antichità."

152

Tutto ha avuto inizio da una normale attività esplorativa nel deserto Indiano, in un luogo chiamato "The Empty Quarter" (Il Settore Vuoto), nel Nord dell'India. In questa regione sono venuti alla luce i resti di uno scheletro umano di taglia eccezionale (vedere comparazione nell'immagine). La scoperta è stata fatta nel 2004 , con l'appoggio dell'Esercito Indiano, poiché l'area è sotto la giurisdizione dell'Esercito. Sembra che siano state trovate anche delle tavolette con iscrizioni che affermavano che gli dei Indiani, come il mitologico "Brahma", avessero generato persone di taglia eccezionale: molto alti, grandi, e assai potenti, in grado di poter abbracciare un grosso tronco di albero e sradicarlo.

153

Secondo l'iscrizione, questi uomini giganti furono creati per portare ordine nel mondo, sempre in lotta l'un contro l'altro. Si crede che anche uno dei figli di Bhima, uno dei fratelli Pandava, potesse portare 154

questi geni. In seguito, questi semidei (Asura) a cui era stato dato tutto quel potere, si rivoltarono proprio contro gli Dèi e oltre ogni limite trasgredirono la loro supremazia. Di conseguenza, essi furono distrutti dal Dio Shiva. La squadra di esplorazione del National Geographic ritiene che questi siano i resti di uno di quegli straordinari esseri. Il Governo Indiano ha reso sicura l'intera area, e non è permesso a nessuno di entrare, se non al solo personale del National Geograpich Team.DI ANTONIO MAsuperstizioni.(Thomas Henry Huxley).
³I Sao erano talmente alti di statura che i loro archi erano costruiti con interi tronchi di palma e le loro ciotole, grandi come giare funerarie, potevano contenere due uomini seduti. Pescavano senza reti, sbarrando il corso dei fiumi con le mani; prendevano gli ippopotami a mani nude e quando parlavano la loro voce rintronava come il brontolio del tuono e avevano la pelle bianca ..´ Il ³manoscritto messicano di Pedro de los Rios´ narra che: ´ ..prima del diluvio, che si verificò 4008 anni dopo la creazione del mondo, la Terra di Anahuac era abitata dai giganti Tzocuillexo ´, mentre nella tradizione Maya si parla dei Quinatezmin. Molti altri esempi di resoconti (quanto leggendari?), scritti e orali, su esseri giganteschi sono presenti nelle varie tradizioni popolari, in tutto il mondo ed elencarle tutte appesantirebbe di molto quest'articolo. Per ultima, ma solo perché negli anni c¶è stata una notevole controversia sulla tradizione letterale della parola ³Nefilim´, citiamo la tradizione biblica, che narra di una stirpe di giganti, i Nefilim per l¶appunto, discesa dal cielo e accoppiatisi con le femmine della razza umana (Genesi 6,1-4; libro dei Numeri 13, 21-29,3233; libro dei Re 17, 4-51; Deuteronomio 3 e 2, 20-21; Cronache 20,6-8). Il ricordo di un¶antica progenie dell¶uomo dall¶aspetto e dalle dimensioni superiori alla media non è relativo solo ad antiche tradizioni popolari ma pare impermeato oltre che negli strati leggendari dei cosiddetti miti (spesso superficialmente relegati in un ruolo di secondo

155

¢

¢

¢

¢

piano), anche negli strati meno leggendari e fantasiosi, ma più ³corposi´ delle scoperte

Figura Error! Bookmark not defined.: un cranio gigante dalla strana doppia calotta. Proviamo a citare alcuni esempi. Un altro storico del periodo della Conquista spagnola del Nuovo Mondo, tale Fernando de Alba Ixtilxochitl narrava che ³...i resti dei giganti abitanti nella Nuova Spagna (Messico) si potevano trovare ovunque." Nel 1577 a Weiillisau, in Svizzera, vennero alla luce i resti di uno scheletro umano che, benché mancante di alcune parti, venne ricostruito dall¶anatomista Plater nella creta e risultò appartenere ad un essere alto 5,80 metri. Tale ricostruzione venne esposta nel museo locale e ancora oggi si può ammirare nel paese una statua di un gigante atta a commemorare tale ritrovamento. Uno scheletro di un guerriero, riesumato in Inghilterra,misurava un¶altezza di 2,80 metri, mentre a Latina, nel 1969, furono rinvenute le tombe di 50 guerrieri, relative al periodo antico romano, alti tutti tra

156

1,80 metri e 2,20 metri, in aperto contrasto con la statura media dell¶epoca. Persino lo storico Erodono (storie 1-68) narra di un ritrovamento di un gigante di circa 3,10 metri di altezza. Il continente americano pare quello più ³segnato´ da queste tracce di giganti; proviamo a farne una sorta di catalogo. Intorno al 1810, a Braystown, Tennesse, vennero rinvenute orme di piedi umani, muniti da sei dita (curioso che tradizioni simili siano presenti anche nella Bibbia, nei versi sopra citati!), di circa 32 cm di larghezza, oltre ad impronte di zoccoli di cavallo (e si è sempre pensato che i cavalli fossero stati introdotti nel Nuovo mondo dai Conquistadores) misuranti dai 20 ai 25 cm! Nel 1870, un agente indiano, Frank La Fleche, annunciò che gli indiani Omaha avevano dissotterrato otto giganti con i teschi misuranti 60 cm; le stesse tribù indiane chiamavano questi giganti Mu-A-Luskha, e narravano che erano arrivati millenni primi dall¶Oceano Pacifico sulle coste americane, avevano combattuto e distrutto le tribù amerinde esistenti, stuprato le donne di questi, e fondate città e scavati pozzi. Forse il primo termine MU si riferisce alla leggendaria MU? Nel 1924, la spedizione scientifica Donnehey ritrovò, nell'Havai Supai Canyon, un'incisione rupestre di un tirannosauro in posizione di combattimento e le guide indiane affermarono che questa strabiliante incisione era stata opera di un ³essere gigantesco´che abitava, nei tempi remoti nella regione. Il sito di Glen Rose (Texas), dove sono state rinvenute orme di esseri umani e dinosauri coesistenti, risultato del tutto attendibile contro ogni aspettativa e prova da parte degli studiosi ortodossi, pare essere avvalorato, e, di ricambio, avvalorare, da queste eccezionali scoperte. Nel 1943, alcuni genieri militari di stanza a Shemya, un¶isola del gruppo delle Aleutine, ritrovarono delle ossa di proporzioni notevoli e crani enormi (le dimensioni di questi oscillavano fra i 50 e i 60 cm!). Questi giganti misuravano circa 7 metri! Le autorità militari subito giunte sul posto provvidero subito ad intimare il silenzio su questa faccenda. In California, nel 1810, venne rinvenuto lo scheletro di un gigante con sei dita. Un teschio, con una doppia fila di denti saldati alla poderosa mascella, appartenete ad un gigante fu rinvenuto sull¶Isola di Santa Rosa, nel canale di Santa Barbara, California. Alcuni soldati di stanza a Lampock Ranch, in California, rinvennero lo scheletro di un gigante, e un frate cattolico ordinò loro di sotterrarlo nuovamente poiché i nativi locali erano adirati da tale profanazione, credendo tali resti quello che rimaneva di un antico dio. Queste sembrano tutte prove che il continente americano fosse abitato, in epoche remotissime, da esseri dalla statura colossale, e che, in alcuni casi, questi individui siano persino coesistiti con dinosauri!

157

Tornando più vicino a casa nostra, nel bresciano, nella Chiesetta di San Salvatore, sono conservate delle gigantesche ossa umane che si possono osservare spiando attraverso una grata. In Marocco, presso Agadir, vennero ritrovati un set di utensili, risalenti a 300000 anni fa, concepito per essere usato dalle mani di un uomo alto minimo 4,50 metri! Negli anni ¶70 un proprietario terriero, Martinez, in Messico, rinvenne le ossa di due uomini d'indicibile altezza. Denunciato il fatto alle autorità locali, venne accusato di omicidio. Questo lo convinse, dopo essere stato liberato dietro cauzione, ad incenerire le ossa! A Gargayan, nelle Filippine, è stato scoperto uno scheletro di 5,18 metri. A Ceylon i resti misurano 4 metri, mentre a Tura, in Pakistan è venuto alla luce uno scheletro di 3,35 metri. Scoperte simili sono state compiute in Marocco, in Moravia e Siria. Uno scheletro umano di 2,38 metri fu rinvenuto in mare a 250 km da Santiago del Cile, insieme ad ossa di animali e vasellame, nel 1970.

Figura Error! Bookmark not defined.: un insieme di ossa umane dalle caratteristiche un pò inusuali. Denti umani del peso di 430 grammi furono rinvenuti a Punta S.Elena in Perù. Uno scienziato, Horbiger, ha da tempo ipotizzato l¶esistenza, in passato, di più lune intorno al nostro pianeta, che avrebbero influito sul campo gravitazionale e quindi favorito la megafauna gigantesca e la presenza di gigantismo negli esseri umani. La frantumazione di una o più lune, in rotta di collisione con il nostro pianeta, avrebbe, di fatto, provocato la scomparsa del gigantismo animale, umano e della fauna, sconquassando il nostro globo fino a stravolgerlo geologicamente, quindi resti di tale gigantismo sono seppelliti sotto metri e metri di terra o negli abissi marini. sti di tecnica aeronautica; il calabrone non può volare, a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare. Ma il calabrone non lo sa e perciò continua

158

av

(Igor

Sikors

I GIGANTI DEL CIAD.
t@tin.it.

LE MURA DI

BAALBEK.

BAALBEK (IL TRILITHON).

159

Archeologia: scoperta in Grecia muraglia piu' antica del mondo, e' di 23.000 anni fa

24

marzo

2010

Atene, 24 mar. - (Adnkronos) - Una muraglia di 23.000 anni fa, la piu' antica del mondo, e' stata scoperta nella Grecia del nord: secondo gli archeologi, sarebbe stata costruita durante il Paleolitico per difendersi dall'intenso freddo. I resti del muro in pietra sono stati ritrovati all'ingresso della grotta Teopetra, nella localita' Meteora, celebre per i monasteri ortodossi scavati nella roccia, a Kalambaka, a 350 chilometri da Atene. ''Si tratta della muraglia piu' antica mai rinvenuta in Gracia e al tempo stesso del mondo e con tutta probabilita' fu realizzata dagli uomini del Paleolitico per proteggersi dal freddo'', ha detto l'archeologa Nina Kiparisi, specialista di paleontologia, direttrice dello scavo durante una conferenza stampa. La muraglia misura 24 per 30 metri con un ingresso a forma ovale. Durante gli scavi e le ricerche nella grotta Teopetra, l'equipe diretta da Kiparisi ha rinvenuto anche numerosi semi di mais e fagioli. Sulla base di questa scoperta, gli archeologi greci hanno ipotizzato che oltre 20.000 anni fa l'uomo locale sapesse gia' coltivare la terra. Se l'ipotesi verra' confermata, si trattera' di una scoperta rivoluzionaria, perche' finora si pensava che l'agricoltura fosse nata in Medio Oriente intorno a 10/7.000 anni fa.

Fonte: Vedi:

160

da Quantico ven 26 mar 2010, 08:37

ShareThis

SOLUZIONI IMMEDIATE. PROGETTO

MOTHER EARTH ± MADRE TERRA.

PROGETTO PER LA PREPARAZIONE DI UN SUMMIT PLANETARIO CHE COINVOLGA ONU E VARI ORGANISMI INTERNAZIONALI CONNESSI, NONCHE VARIE ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE PER I DIRITTI
161

DEI POPOLI INDIGENI, IN UN CONTESTO DI SALVAGUARDIA DELL ECOSISTEMA PLANETARIO.

CARTA DELLE NAZIONI UNITE
Firmata da 51 membri originari ed adottata per acclamazione a S. Francisco il 26 giugno 1945 Entrata in vigore con il deposito del ventinovesimo strumento di ratifica il 24 ottobre 1945 Ratificata dall'ltalia con legge 17 agosto 1957 n. 848 in Suppl. Ord. G.U. n. 238 del 25 settembre 1957 (testo ufficiale francese)

Noi, popoli delle Nazioni Unite,
decisi
a salvare le future generazioni dal flagello della guerra, che per due volte nel corso di questa generazione ha portato indicibili afflizioni all'umanità, a riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell'uomo, nella dignità e nel valore della persona umana, nella eguaglianza dei diritti degli uomini e delle donne e delle nazioni grandi e piccole, a creare le condizioni in cui la giustizia ed il rispetto degli obblighi derivanti dai trattati e dalle altri fonti del diritto internazionale possano essere mantenuti, a promuovere il progresso sociale ed un più elevato tenore di vita in una più ampia libertà,

e per tali fini
a praticare la tolleranza ed a vivere in pace l'uno con l'altro in rapporti di buon vicinato, ad unire le nostre forze per mantenere la pace e la sicurezza internazionale, ad assicurare, mediante l'accettazione di principi e l'istituzione di sistemi, che la forza delle armi non sarà usata, salvo che nell'interesse comune, ad impiegare strumenti internazionali per promuovere il progresso economico e sociale di tutti i

162

popoli,

abbiamo deciso di unire i nostri sforzi per il raggiungimento di tali fini.
In conseguenza, i nostri rispettivi Governi, per mezzo dei loro rappresentanti riuniti nella città di San Francisco e muniti di pieni poteri riconosciuti in buona e debita forma, hanno concordato il presente Statuto delle Nazioni Unite ed istituiscono con ciò un'organizzazione internazionale che sarà denominata le Nazioni Unite.

"); //-->

I.

PROGETTO DEL 1998.

Concilio Ecumenico Mondiale per la Pace.
Pregiati Sig. Membri della Santa Sede, Il documento qui accluso, "Sommario del Concilio per una Religione Universale", è l'ultima fase di una strategia diplomatica volta ad informare ed impegnare il Vaticano a proposito del cambio dal Calendario Gregoriano al Calendario delle Tredici Lune.

163

(IL GRUPPO MAYAPAN) Josè Argùelles(Valum Votan), Hunab ku, Kofi Annan, Il codice ur, O.V.Cosbuc (Hurukan),Il conte Bernardino del boca , Tynetta Muhammad ,Alberto ruz Buenfil, Giuliana Conforto, Argueilles Bolon Ik, Awahoshi Kavan,Principessa Rangemarie Rere OmakI.

CONCILIO per una RELIGIONE UNIVERSALE Resoconto e prospettive future

Sommario e background Concepito originariamente come Concilio Ecumenico Mondiale per la Teologia della Pace, il Concilio per una Religione Universale è stato formalmente convocato come "Primo Incontro di Pace per una Religione Universale". L'evento si è svolto nel 27° e 28°giorno della Luna Cosmica, Quinto Anno di Profezia, presso la Ca' Bianca, una tenuta di campagna in Piemonte (originariamente un convento di suore, costruito nel 1682), e si è concluso con la "Rivoluzione del Tempo", due giorni di cerimonie e festeggiamenti per il Giorno-Fuori-dal-Tempo ed il Capodanno, Luna Ritmica Rossa, Sesto Anno di Profezia, presso la Cascina S.Fedele, al centro del Parco di Monza. Gli altri eventi sono stati:
y

La Grande Cerimonia del Falò dei Calendari (Serpent Mound, America del Nord, GiornoFuori-dal-Tempo, Secondo Anno di Profezia) Primo Congresso Planetario dei Diritti della Biosfera (Brasilia, Luna Solare dall'11 al 15 , Terzo Anno di Profezia) Giornata della Coscienza Biosferica (Monte Fuji, Giappone, Luna Planetaria 19 - Giorno della Terra - Terzo Anno di Profezia) Cerimonia di Dissoluzione dei Confini ai Quattro Angoli (Four Corners, Nord America, Luna di Cristallo 28, Terzo Anno di Profezia)

y

y

y

164

y

Convergenza Armonica dell'Umanità e Prima Pace Mondiale (Città del Messico e Teotihuacan, Luna Cosmica 25-28, Giorno-Fuori-dal-Tempo, Terzo Anno di Profezia e Capodanno del Quarto Anno di Profezia) Congresso Mondiale sulla Legge del Tempo e Tribunale del Giorno del Giudizio (Tokio, Luna Cosmica 23-28, Giorno-Fuori-dal-Tempo, Quarto Anno di Profezia e Capodanno del Quinto Anno di Profezia) Concilio per una Religione Universale - Primo Incontro di Pace per una Religione Universale, e Cerimonia della Rivoluzione del Tempo (Monza, 25 e 26 Luglio u.s.)

y

y

³La Religione Universale sulla Terra non è una specie di chiesa corporativa organizzata, ma il semplice, auto-esistente principio di unità che è l'indice di ogni unificazione spirituale planetaria. Così come esiste Un Solo Creatore, alla fine esiste Una Sola Spiritualità. Nota con la sigla R.U., la Religione Universale è esistita come inconscio cosmico ancor prima della storia e, come coscienza cosmica, nella forma di spiritualità che fa seguito alla storia.

RESOCONTO DEL CONCILIO Oltre ai membri del comitato organizzatore (Silvia e Paolo Tremolada, Giovanna Battistini e Sandra Comeno), erano presenti al Primo Incontro di Pace per una Religione Universale:
y Padre Ovidio Victor HURUKAN, sacerdore e sciamano, originario della Romania, studioso di ecumenismo e tanatologia, che ha espresso la sua inquietudine per l'espansione ecumenica e cosmica della Chiesa tradizionale; Principessa Erena Rangimarie Omaki, portavoce della famiglia reale Maori (Nuova Zelanda), custode della pipa sacra dei Lakota; Tynetta Muhammad , "Madre del Fedele", della nordamericana Islam Nation; era accompagnata da suo figlio; Ahmad Muhammad, esperto di tecnologie delle arti comunicative, messicano; Reverendo John Alexis Viereck, Sacerdote Episcopale e missionario per la pace mondiale (è stato recentemente in Bosnia, Kossovo e Croazia), USA; Alberto Ruz Bonfil, officiante cerimoniale della Nazione Arcobaleno (Rainbow Nation), portatore della pipa sacra, rappresentante Maya e delle popolazioni indigene del Centro e Sud America; messicano di nascita, è figlio dell'archeologo che scoprì il sarcofago di Pacal Votan a Palenque; Dott.ssa Giuliana Conforto, astrofisica e scienziata-filosofa ermetica, autrice del libro "Il Gioco Cosmico dell'Uomo"; Erin Kropidlowsky, nordamericana di origini neo-zelandesi, iniziata alle tradizioni Kahuna delle Hawaii e Nuova Zelanda; Maria Pia Pistoia, ricercatrice e promotrice della scienza dei contratti economici globali, allieva del Conte Bernardino del Boca, co-fondatrice del Villaggio Verde, prima comunità utopica italiana;

y

y y y

y

y

y

y

165

y

Conte Bernardino del Boca, fondatore del Villaggio Verde, una comunità che dedica le proprie energie alla sviluppo di una nuova coscienza planetaria; Awahoshi Kavan, artista spirituale internazionale e terapeuta delle sfere di cristallo; Rainer Berchtold e Monika Bender, tedeschi, direttori del PAN-Germania; Valum Votan e Bolon Ik (José e Lloydine Arguelles), coordinatori del Movimento Mondiale di Pace per l'Adozione del Calendario delle Tredici Lune.

y y y

Che la pace e l'amore universali possano regnare tra TUTTI gli esseri! Completato in Alpha 12, Giornodi Hiroshima Luna Magnetica 12, kin 160, Sole Auto-Esistente Giallo Unità Crono PSI , Mano Risonante Blu SBTS 1.12, Codone 24, Ritorno Radiante Luna Ritmica Rossa, Sesto Anno di Profezia.

COMUNICATO STAMPA. (estratto). . eTutti noi siamo voci di pari importanza in un unico cerchio. Alle radici della visione dell'arcobaleno ognuno di noi ha un posto e un peso equivalenti, ed ognuno ha una sua relazione unica con Dio. Siamo tutti indigeni di questo pianeta, e condividiamo la stessa biosfera in cui tutti viviamo. La nostra aria è una, una è la nostra acqua, una la terra; per questo dobbiamo vivere in pace. Per questo accogliamo la scelta di ritornare al tempo naturale. Il tempo naturale è il tempo del cuore che esiste da sempre: questa nostra scelta non consiste nel sostituire un sistema con un altro, ma nel vivere dal cuore. È vero che senza tutti i drammi e le tragedie della storia oggi non saremmo qui, ma siamo anche qui per perdonare tutto ciò che è accaduto in passato e affermare l'uguaglianza di tutti gli esseri. Senza affermare questa uguaglianza innata non andremo da nessuna part. Tra di noi ci sono le voci dei popoli indigeni, la voce dei Maori che dice: "Posso parlarvi solo da Maori. Il mio popolo guarda a voi, alla vostra generosità. Nutrite ora i popoli della Terra. La generosità di Madre Terra è abbondante. Vi è cibo, aria, acqua per tutti, senza doverli pagare. Questo è stato il dono che i miei antenati mi hanno fatto: noi, come antenati, faremo questo dono al futuro? Ascoltiamo la Madre. La sentiamo piangere; state uccidendo la Terra e vi aspettate che noi stiamo a guardare. La luce del Cristo è perdono. Noi vi perdoniamo. Non vogliamo cambiarvi. Non cambiateci. Questa volta camminiamo al vostro fianco in questo ritorno al 'femminile';. I nostri sentieri sono di nuovo uniti."
166

Questa dichiarazione è una dichiarazione a più voci. Auspichiamo che il nostro messaggio venga udito e capti l'attenzione. Bisogna rivalutare il potere dell'evoluzione cosmica, la discesa dall'Uno e il ritorno all'Uno, e questo nel rispetto di ognuno di noi. Siamo qui a capire e accettare che il Cosmo è vivo, e che non siamo l'unica civiltà del Cosmo. Siamo qui per seguire la via per l'unificazione tra tutti i pianeti nel rispetto di tutte le loro culture e della diversità della loro espressione peculiare, siamo qui anche per riscoprire le antiche culture. Nel tornare al tempo naturale, ritorniamo al tempo della Madre. Possa la donna che vale entrare nella sacralità. A questo ritorno al tempo della Madre sono correlati l'aspetto olistico della spiritualità rappresentato dal principio di Madre, Padre e Figlio, e l'incontro di scienza, arte e spiritualità. Questo messaggio si rivolge alle istituzioni per far sì che diventino portatrici di verità e all'individuo affinché possa scoprire la verità interiore ed entrare in uno stato di maggiore consapevolezza. Così sarà resa la dignità ad ognuno. Fra noi c'è un sacerdote della Chiesa Cattolica che invia un messaggio personale affinché la Chiesa apra di nuovo il suo cuore alla Madre, alla legge cosmica dell'evoluzione, all'accettazione della pluralità della vita e alla comprensione che non esiste il fallimento, e che tutti torneremo all'Uno. I sacerdoti sposatisi dopo la consacrazione siano richiamati, riconciliati, accettati: l'Oriente cristiano insegna che matrimonio e sacerdozio non sono incompatibili. Che tutti possano ritornare alla semplicità di San Francesco per cogliere la verità di Cristo e di Buddha, e possa la spiritualità di tutte le tradizioni tornare al carisma dei rispettivi fondatori. Dio è nell'individuo. Per noi, rispettare i diritti umani significa rispettare lo stato di coscienza già presente nell'individuo´.

II.

I PRECEDENTI SUMMIT DELLA TERRA.

Summit della Terra
Il Summit della Terra (in portoghese Eco '92, in inglese Earth Summit) è il nome con cui è meglio nota la United Nations Conference on Environment and Development (UNCED, in italiano Conferenza sull'Ambiente e lo Sviluppo delle Nazioni Unite). Tenutasi a Rio de Janeiro dal 3 al 14 giugno 1992 è la prima conferenza in questo senso, senza precedenti in termini di impatto e scopo che l'aveva mossa. Vi parteciparono 172 governi e 108 capi di Stato o del Governo, 2.400 rappresentanti di organizzazioni non governative e oltre 17.000 persone aderirono al NGO Forum.

I problemi che furono trattati sono:

167

y

Lo scrutinio sistematico dei modelli di produzione ± in particolare per limitare la produzione di tossine, come il piombo nel gasolio o i rifiuti velenosi Le risorse di energia alternativa per rimpiazzare l'abuso di combustibile fossile ritenuto responsabile del cambiamento climatico globale Un quadro sui sistemi di pubblico trasporto con il fine di ridurre le emissioni dei veicoli, la congestione nelle grandi città e i problemi di salute causati dallo smog La crescente scarsità di acqua

y

y

y

Un importante risultato della conferenza fu un accordo sulla Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che a sua volta portò alla stesura del protocollo di Ky to. Ci fu un accordo anche nel "non installare attività produttive in terre abitate da indigeni tali da degradare l'ambiente in cui vivono o da risultare inappropriate culturalmente". La Conferenza di Rio si concluse nei seguenti documenti ufficiali:
y y

Dichiarazione di Rio sull'ambiente e sullo sviluppo Agenda 21 , Convenzione sulla Diversità Biologica, Principi sulle foreste ,Convenzione sul cambiamento climatico

Tra le direttive presenti nell'Agenda 21 c'è anche l'istituzione del giorno internazionale dell'acqua, che cade regolarmente ogni 22 marzo.

Johannesburg. Le conclusioni del summit della Terra 2.

IL PIANO D'AZIONE, PRINCIPI E OBIETTIVI
Il Piano d'azione, uno dei due documenti finali del vertice della Terra di Johannesburg, in cui sono indicati scadenze e obiettivi da raggiungere, e' composto da 10 capitoli e da 148 paragrafi, per circa 70 pagine complessive. PRINCIPI - Il Piano riafferma due principi contenuti nella Dichiarazione di Rio: quello dell' ''Approccio di precauzione'' - che invita i paesi ad agire per la protezione dell'ambiente anche quando le conseguenze di una assenza di iniziative non siano provate scientificamente - e quello delle ''responsabilita' comuni ma differenziate fra paesi industrializzati e paesi in via di sviluppo''.

168

LA CARTA DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE .
Con l'approvazione della Carta dello sviluppo sostenibile si e' concluso il summit della Terra di Johannesburg. Ecco i punti principali in cui si articola la Dichiarazione politica, dove i 191 Paesi partecipanti si impegnano ''ad agire insieme, uniti dalla comune determinazione a salvare il nostro pianeta, a promuovere lo sviluppo umano e a conseguire la pace e la prosperita' universali''. L'UMANITA' E' AD UN BIVIO ''Riconoscendo che l'umanita' e' giunta ad un bivio cruciale - si afferma al termine della premessa -, ci siamo riuniti per cercare di dare una positiva risposta alla necessita' di produrre un piano pratico e visibile che porti allo sviluppo umano e allo sradicamento della poverta' ''. I PRINCIPI Nella Carta si riafferma il ruolo indispensabile della democrazia e dello stato di diritto per la tutela della dignita' umana e delle liberta' fondamentali, ma si sottolinea anche l'importanza di preservare le diversita' culturali e si riafferma il ''principio delle responsabilita' comuni ma differenziate'' fra paesi industrializzati e paesi che non lo sono ancora, sottolineando che il progresso socio-economico e' una componente essenziale dello sviluppo sostenibile.

WWF: IL VERTICE HA FALLITO DRAMMATICAMENTE
http://www.wwf.it/news/492002_946.asp (wwf.it)

LEGAMBIENTE: "BUY BUY JOHANNESBURG". FRANA ANCHE L¶ACCORDO SUI PESTICIDI.

LO SPECIFICO DEL SUMMIT PLANETARIO DEL 2012/2013.

169

IL SUMMIT PLANETARIO, TERRA 3 (2012/2013), SI BASA SU IL NUOVO ³PROTOCOLLO MOTHAR EARTH´. QUESTO PROTOCOLLO HA COME CENTRO ³IL MANIFESTO´ CHE ESPRIME ³LA LEGGE DELL¶UNO´. PARTENDO DA QUESTO MANIFESTO, IL NUOVO PROTOCOLLO SOTTOLINEA L¶IMPORTANZA DELL¶UNITA NELLA DIVERSITA¶ A TUTTI I LIVELLI DELL¶ESISTENZA E DELLA PERCEZIONE ³OGGETTIVA E SOGGETTIVA ³ DELLA REALTA¶; COSI¶ VIENE SOTTOLINEATO IL CONCETTO DI ³PIANETA VIVENTE´. IN QUESTO CONTESTO SI PARLERA¶ DEI ³ DIRITTI DELLA BIOSFERA´ .
Punti di riferimento strategici.

Sono: La riforma della spiritualita¶, cioè la Rivoluzione del concetto di Dio, La Legge dell¶Uno e dell¶Evoluzione Cosmica, La Legge della Biosfera e la tutela dell¶Ecosistema Planetario, i diritti dell¶uomo, i rapporti di scambio armonico a tutti i livelli, La distribuzione equa dell¶energia planetaria, l¶organizzazione giusta, efficiente e non invasiva della civiltà umana nel suo rapporto di equilibrio con il pianeta Terra.

1. Conferenze pubbliche.
Conferenze in tutti gli ambienti pubblici: sale comunali, università, scuole, associazioni, ecc. per consapevolizzare e responsabilizzare sia la popolazione che le istituzioni, riguardo la riforma planetaria che vede l¶ONU e le sue componenti al centro del cambiamento.

170

2. Lettera aperta.
Mediante una lettera aperta, varie organizzazioni, associazioni e liberi pensatori, chiedono all¶ONU, mediante il nuovo³Protocollo Mother Earth´, che applica il vecchio ³Protocollo Ur Mayapan´ del 1998, accreditato da Kofi Annan, di accogliere una Sessione straordinaria in preparazione al Summit del 2012/2013, nonché espongono la loro visione sul come sia possibile a innescare una riforma planetaria con i popoli e per i popoli. Questo tipo di lettera viene chiesta a tutte le nazioni del mondo, con effetto immediato, secondo le direttive del nuovo ³Protocollo Mother Earth´. 3. Gruppi di lavoro a tutti i livelli (continenti, nazioni, regioni, provincie, località, associazioni). 4. Sessione straordinaria ONU, in preparazione al 2012.
Richiesta per una sessione straordinaria ONU, proposta dalla sezione UR, presso Mayapan e ³Law of Time´, movimenti riconosciuti dalla stessa ONU.

5. Il nuovo ³Protocollo Mother Earth´.
IL PRIMO PASSO E¶ LA RIVOLUZIONE DEL CONCETTO DI DIO. SEGUE LA RIFORMA DELLA RELIGIONE IN QUANTO ³VISIONE DI VITA´ E ISTITUZIONE DI ORDINE SPIRITUALE NON INVASIVO. PASSAGGIO DA UNA VISIONE RELIGIOSA PARZIALE E FATALISTICA DEL MONDO VERSO IL CONCETTO DELL¶UNO, ESPRESSO IN UNA POSSIBILE ISTITUZIONE CHIAMATA RELIGIONE UNIVERSALE (RU ± UR). IN QUESTO CONTESTO,LA (RU) NELLA SUA EVOLUZIONE DIVENTEREBBE ´LO SPIRITO DEL PIANETA´,VISTO COME FONTE DI VITA, SORGENTE DI SAGGEZZA ED ESPRESSIONE DI UNA VOLONTA SACRA DELLA TERRA STESSA IN QUANTO ENTITA¶ VIVENTE. LA RELIGIONE UNIVERSALE E¶ UNA FILOSOFIA, UNA ³VISIONE´ DI VITA, UNA MENTALITA, CHE PUO DIVENTARE UNO STATO DI DIRITTO COME CONDIVISIONE DELLE VARIE TRADIZIONI PLANETARIE TUTTORA ESISTENTI: ´ La Religione Universale sulla Terra non è una specie di chiesa corporativa organizzata, ma il semplice, auto-esistente principio di unità che è l'indice di ogni unificazione spirituale planetaria. Così come esiste Un Solo Creatore, alla fine esiste Una Sola Spiritualità. Nota con la sigla R.U., la Religione Universale è esistita
171

come inconscio cosmico ancor prima della storia e, come coscienza cosmica, nella forma di spiritualità che fa seguito alla storia.´ (ESTRATTO DAL CONCILIO PER UNA R.U. DEL 1998). LA RELIGIONE UNIVERSALE SI BASA SUI PRINCIPI DI ACCOGLIENZA E LIBERTA¶ DI ESPRESSIONE DEL SINGOLO E DEL GRUPPO E SOTTOLINEA ³L¶UNITA¶ NELLA DIVERSITA´.

6.La Legge dell¶¶UNO.
In principio c¶è la Fonte primaria, detta anche Dio, Grande Spirito, Punto zero, Consapevolezza Cosmica, ecc., dalla quale proviene qualunque altra cosa, compreso l¶essere umano, che, in quanto entità incarnata è un¶emanazione della fonte primaria ed è della sua stessa natura. II. I sette principi base che applicano la Legge dell¶UNO. Questa Legge forma ³Il manifesto´ della ³Visione per una Religione Universale´, il cuore del Vecchio Protocollo Ur Mayapan; ora, la Legge dell¶UNO diventa ³il Manifesto - centro´ del nuovo ³Protocollo Mother Earth´. I. 1. Tutto è Uno, non c¶è fallimento nell¶esistenza, ma ogni entità, compreso l¶uomo, sceglie il suo cammino evolutivo attraverso le gioie e le sofferenze, la vita, la morte e la rinascita, finché non raggiunge la consapevolezza, l¶energia e l¶equilibrio necessari a liberarsi dall¶illusione di essere solo un corpo di carne mortale. 2. La Realtà è impregnata dall¶Essere immortale, intelligente ed eterno che ogni entità incarnata o no, può raggiungere, e con il quale ci si fonde, raggiungendo l¶identità dell¶Uno. 3. La Realtà è illuminata, vive nell¶amore e nell¶aggregazione. Innumerevoli civiltà, mondi ed esseri di ogni genere e grado evolutivo si trovano in interrelazione e scambio a diversi livelli, essendo l¶Universo la manifestazione della vita dello Spirito. 4. Si progredisce costantemente, si migliora in tutti i sensi ed ogni entità trova la via della felicità perché questo è il progetto dello Spirito immortale. Alla fine, la materia pesante che è spirito congelato, diventa energia consapevole e viaggia in molte dimensioni, ampliando l¶esperienza complessiva. 5. Ogni essere umano come ogni altra entità cosmica è un esploratore di mondi è una manifestazione dello spirito il cui progetto è espandere esperienza, conoscenza e felicità. 6. La libertà di ognuno finisce dove inizia la libertà dell¶altro, ma seguendo i principi della convivenza, c¶è spazio, tempo e abbondanza per tutti.

172

7. Per essere felici è necessario mantenere la connessione con la Fonte dello Spirito che è dentro ognuno, promuovere il bene comune e applicare le leggi del dharma, soprattutto la giustizia e l¶amore.

I lavori del Summit: - Settembre ± 21 Dicembre 2012: ricapitolazione della storia dell¶Umanità. - 25 Dicembre 2012 ± 26 luglio 2013: Il nuovo ³Protocollo Mother Earth´. La Fondazione: I Popoli Uniti della Terra; le nuove sfide.

RECUPERO DELLA CULTURA PLANETARIA. Il SUPPERAMENTO DELLA CULTURA DELLA MORTE A FAVORE DELLA VITA.
Dalla morte alla vita

-

RISOLUZIONE DEI PROBLEMI INTERIORI. Dalla tristezza all benessere interiore.

173

-

La trasformazione dell¶oscurantismo, dell¶ignoranza, dello sfruttamento, dell¶indifferenza, dell¶egoismo, dell¶isolamento, a favore del discernimento, della ricerca, della saggezza, del amore, del benessere, della cretivita¶. Dall¶oscurantismo alla saggezza

Dalla solitudine e dalla negazione all¶amore

174

Dalla schiavitu¶

alla celebrazione.

Non investire in guerre stupide ma in esplorazione.

175

Non investire in agglomerati urbani ma in ecovilLaggi.

Non cosi, basta con gli idrocarburi

176

RECUPERO DEI VALORI UMANI

ESEMPIO DI VALORI:

177

-

RIMBOCCARSI LE MANICHE E LAVORARE PER IL BENE COMUNE. Lavorare con

genialita¶e strategia, unificare, lavorare in squadra perseveranza e Spirito di sacrificio, cioè mettercela tutta.

con

coerenza,

ECOVILLAGGI.
Lavorare per il bene dell¶umanita¶. progettare insieme, soprattutto eco villaggi, il futuro dell¶umanita¶.

-

Aprire gli occhi, responsabilizzarsi e responsabilizzare. Progettare insieme. Fare le scelte giuste. seguire l¶ordine delle emergenze individuali, famigliarie, socio-economiche, planetarie. L¶ecovillaggio e l¶economia locale. Dare un futuro all¶umanità.

178

-

Coordinamento: fratellanza, uno per tutti e tutti per uno.Seguire il modello degli stormi; il più forte in punta, poi da il cambio.

L¶Ecovillaggio è l¶applicazione pratica del Progetto ± ³Mother Earth´. 5¶1. Progetto Ecovillaggi.(Associazione Ecovillaggi).

Motivazioni e Premessa
La frenesia del vivere moderno degenerato nella crisi socio economico mondiale a cui assistiamo in questi ultimi tempi, si ripercuote principalmente sulle città; questo ha portato ad ulteriori speculazioni così da accentuare questo stato di crisi che non riesce più a trovare uno sbocco compatibile e sostenibile con la vita dell uomo. Da ciò la necessità di molti cittadini a riscoprire una dimensione di vita a misura d uomo. ..di assicurare sia la produzione di tutti i mezzi di sussistenza: cibo, elettricità, acqua, ecc., sia lo smaltimento e la rigenerazione dei rifiuti, inserendoli nelle dinamiche produttive e vitali, dinamiche che sono del tutto assenti e improponibili in un contesto di città o metropoli.

OBIETTIVI DEL PROGETTO
Sotto si riportano alcuni punti di riferimento come linee guida per cominciare a sviluppare ed attuare la costituzione di un ecovillaggio. 1. TERRENI Acquisto o affitto di terreni Valutazione delle potenzialità del terreno. Bonifica e ricerca. 2. BIOEDILIZIA Recupero delle abitazioni, ruderi o già esistenti. Costruzioni nuove. Energie alternative non inquinanti Smaltimento rifiuti. 179

3. AGRICOLTURA ALLEVAMENTO In tutte le sue forme naturali e biologiche.

Comprendendo continui Corsi di Formazione e Aggiornamento nonché lo scambio consapevole di esperienze e ricerche fra i vari Ecovillaggi in rete di informazione e cultura, lo stimolo alla ricerca e alla coltivazione di piante autoctone per preservare e reinserire quanto perso o in via di estinzione al fine di rivalorizzarne la qualità nel giusto periodo di raccolto nel pieno rispetto delle Biodiversità. 4. ECONOMIA Locale con tendenza all autonomia e interscambio fra Ecovillaggi La continua ricerca e sperimentazione al fine di raggiungere una autonomia alimentare a livello di singolo ecovillaggio che incentivi la messa in commercio o lo scambio degli stessi prodotti fra i vari ecovillaggi, al fine di sopperire alle eventuali sporadiche necessità derivate da raccolti scarsi o inesistenti. 5. AGRITURISMO Nella sua forma di autenticità e concepito come autentico ritorno alle origini contadine, la possibilità di ospitare e far conoscere la più antica forma di agricoltura nel contesto molto più moderno di eco-coltivazione e eco-allevamento. La possibilità di collaborare con specialisti alimentari per la produzione di prodotti altamente qualitativi e privi di qualsiasi aspetto di controindicazioni fisiche e patologiche. 6. CENTRI BENESSERE Per la cura del corpo e della mente, visione olistica dell individuo e del suo corpo quale unico mezzo per attraversare questa vita, con particolare cura dell infanzia vista come coloro che vivranno e decideranno il futuro

7. DIDATTICA Corsi di aggiornamento e apertura esterna a visite didattiche, collaborazioni con scuole, associazioni, centri per anziani al fine di far conoscere o semplicemente ricordare, i ritmi e gli usi e abitudini del luogo, infondendo l amore e il rispetto per la natura e tutti i beni che essa ci dona. Particolare riguardo ai Corsi sarà dato a quelli inerenti il Pronto Soccorso, con particolare riferimento alla Legge 626 .

8. INSERIMENTO SOCIALE E COLLETTIVO Particolare risalto verrà dato anche alle collaborazioni con Associazioni di Volontariato e comunque alle Associazioni senza scopo di lucro che condividono in tutto o in parte il nostro Statuto, Protezione Civile, Guardia Forestale, Vigili del Fuoco, Croce Verde ect. Nel chiaro intento di rispettare la Natura, tutti gli esseri viventi e in primis l Uomo.

9. INTERSCAMBIO - E relazioni tra ecovillaggi. Studi di ricerca e condivisioni. Come anche specificato sopra, si creerà una rete informativa e di studi che permetta la condivisione delle esperienze e delle migliorie applicate dai vari gruppi, al fine di espandere e trasmettere nuove conoscenze o metodologie già provate e testate. La rete degli ecovillaggi è il passo fondamentale per cominciare ad applicare quel principio di cooperazione e condivisione che è proprio alla base della costituzione degli ecovillaggi. Un altro punto di forza della condivisione o interscambio viene proprio dalla collaborazione con Università Italiane ed Estere, che stanno già da tempo studiando e provando il modello di ecovillaggio per testare la qualità dei vari progetti per la creazione di autonomia energetica e alimentare.

Applicazioni e mete

180

Questo progetto trova già delle condivisioni ed applicazioni su tutto il territorio italiano tanto che già molti cittadini costituitisi in gruppi hanno cominciato in modo autonomo a muovere dei passi. Così oggi vediamo una evoluzione del fenomeno che va dalla ricerca dei territori, per chi è appena partito, alla costituzione dell ecovillaggio, per chi ha già acquistato dei terreni, a chi è già più o meno operativo, in quanto hanno attuato questo piano già da tempo, così da raggiungere una piena autonomia produttiva e di sussistenza.

LUOGHI E ZONE INTERESSATE
Tutte le zone d Italia con potenzialità agricole.

SINERGIE E COLLABORAZIONI
Le principali sinergie e collaborazioni che si vengono a creare sono le seguenti: Associazioni già esistenti, Pronto Soccorso, Protezione Civile, Polizia Provinciale, Comunità Montane e Agricole di zona, Assessorati alla Cultura, Agricoltura, Istruzione Prefetture nonché tutti gli Enti di Tutela Territoriale Gruppi o Associazioni di Specialisti, Alimentari, Medici, Agronomi, Veterinari, Amministrativi, Legali, Sportivi.

TEMPI DI REALIZZAZIONE.
Il primo step viene fissato per il primo incontro che si terrà in provincia di Biella dall 11 al 13 Luglio 2008. Il secondo step viene già previsto per il mese di Settembre/Ottobre 2008 al fine di raccogliere i risultati di quanto seminato ed iniziato con il primo incontro di Luglio, fermo restando la continua e alacre forma di pubblicizzazione ed espansione dell Associazione nonché la meta di raggiungere la Costituzione della Federazione Italiana degli Ecovillaggi entro tale data. Cesena 19.06.08 SOLUZIONI ³MERCATO´-EMERGENZA. Con l imminente crisi economica sempre più famiglie faticano ad arrivare già alla terza settimana del mese. Sono in diminuzione anche i consumi di generi alimentari e le famiglie spendono sempre meno acquistando prodotti di scarsa qualità e genuinità. Gli Amici di Beppe Grillo di Reggio Emilia invitano tutte le catene di supermercati di Reggio Emilia e provincia, CIA e Coldiretti, a trovare un accordo che consenta la vendita di un paniere ad un prezzo unico e fisso, prendendo spunto dal progetto promosso dalla regione Lazio Lazio spendo bene (http://www.agricoltura.regione.lazio.it) con qualche dettaglio migliorativo.

181

Il contenuto del paniere potrebbe essere cosi composto: 1 kg di pane, 1 kg di pasta, 1 passata di pomodoro, 1 kg di carne di pollo o suino, 2 kg di frutta e verdura o 2 kg di frutta e legumi, favorendo il più possibile i prodotti locali. I costi di questo paniere possono essere tenuti più bassi utilizzando i prodotti a marchio della stessa catena di vendita, prodotti che spesso sono sottoposti a più controlli e verifiche di quelli tradizionali, consentendo quindi alle persone un risparmio sulla spesa senza dover rinunciare alla qualità e genuinità dei prodotti. Il prezzo potrebbe aggirarsi intorno ai 10,00 Euro. Inoltre bisognerebbe incentivare e incrementare la vendita di prodotti alla spina quali legumi, caffè, zucchero, sale, farina, pasta, riso, latte, olio, vino. In questo modo si ridurranno i costi degli imballaggi e si potranno ottenere prodotti di qualità a prezzi più che accessibili. Cercare infine di incrementare la vendita di prodotti locali della nostra provincia, riducendo maggiormente i costi dei trasporti e assicurando maggiore qualità e tracciabilità del prodotto.

AUTOSUFFICIENZA ENERGETICA.
Energia pulita !!! così si !!!

CARLO RUBBIA.

Dal quotidiano L Unità del 17.02.07
«Vi porto gli specchi solari Così eviteremo il nucleare»

CARLO RUBBIA torna in Italia, collaborerà con il ministero dell Ambiente: «Da capo dell Enea ho bussato al governo Berlusconi chiedendo di investire sul solare termodinamico. Niente. Sono andato in Spagna e lì hanno dato il via libera a decine di impianti. Che producono gli stessi Megawatt di una centrale atomica. Possiamo farlo anche noi».
182

Il paradosso è che basterebbe un timbro. Un semplice bollo e l Italia potrebbe recuperare in un attimo quello che ha buttato via in cinque anni. Basta guardare la Spagna, partita nel 2004 e adesso leader nel solare termodinamico. Non potevamo fare lo stesso? Già, potevamo. Ma non lo abbiamo fatto. Lo ricorda bene Carlo Rubbia quando, a capo dell Enea, dovette scontrarsi con il consiglio di amministrazione per far sì che l Ente di ricerca si lanciasse anima e corpo in quel filone che lui giudicava strategico. «Mi spararono a zero, dissero che era un progetto troppo innovativo». E invece? «Invece è finita che me ne sono andato in Spagna, dove hanno capito subito l importanza di questa innovazione, hanno emesso un apposito decreto e hanno fissato l obiettivo di installare un totale di 500 Megawatt. Ma il punto su cui riflettere è che l industria spagnola ha saputo raccogliere la sfida grazie a queste condizioni favorevoli e adesso sono in programma altri dieci impianti che saranno pronti per il 2010, portando il totale a 1000-1200 Megawatt. Impianti extra, non previsti da nessun decreto: li stanno costruendo le aziende spagnole per ottenere energia dal sole. Capisce? Il governo ha girato la chiavetta e il Paese si è messo in moto. Tanto per essere chiari: quei 1200 Megawatt che saranno pronti in Spagna fra tre anni sono l equivalente di una centrale nucleare». di Luca Landò 17 febbraio 2007.

L'auto ad aria è... volata via

183

Eolo, la vettura che avrebbe fatto a meno della benzina è stata fatta sparire. Perché?
Negre, ingegnere progettista di motori per Formula 1, che ha lavorato alla Williams per diversi anni, nel 2001 presentava al Motorshow di Bologna una macchina rivoluzionaria: la "Eolo" (questo il nome originario dato al modello), era una vettura con motore ad aria compressa, costruita interamente in alluminio tubolare,fibra di canapa e resina, leggerissima ed ultraresistente.

ECONOMIA LOCALE.

184

AUTOSUFICIENZA ALIMENTARE.
AGRICOLTURA BIOLOGICA
L'agricoltura biologica è l'insieme di tecniche colturali e di allevamento che permettono di produrre cibi senza l'impiego di prodotti chimici di sintesi. La normativa che disciplina tutto il settore è il REGOLAMENTO CEE 2092 del 1991 e successive modifiche, redatto in base alle norme internazionali IFOAM. L'agricoltore che voglia vendere i suoi prodotti con la dicitura "BIOLOGICO" deve sottostare ad un programma di controllo da parte di un organismo accreditato dal ministero dell'agricoltura. Tale organismo di controllo certifica, attraverso visite periodiche in azienda ed eventuali analisi a campione, che l'agricoltore applichi in modo corretto le norme del REGOLAMENTO CEE 2092/91. Esistono poi delle associazioni di produttori che hanno redatto dei disciplinari di produzione ancora più restrittivi del regolamento comunitario, i soci di queste corporazioni possono usare un particolare marchio che certifica l'impiego di questi disciplinari.

AGRICOLTURA PERMACULTURA
L'utilizzo sostenibile della terra 185

Fonte: http://www.permacultura.it/, AMBIENTE SOSTENIBILE L'Ambiente naturale è la complessità di elementi che pemette la possibilità di vita sulla terra. Gli esseri viventi e gli elementi hanno raggiunto uno stato di relativo equilibrio attraverso un percorso lento di adattamento e trasformazione reciproca.. Molte forme di vita non hanno resistito alle trasformazioni e cambiamenti e si sono estinte. L'equilibrio che permette la vita, se pur ottenuto con lungo tempo, è molto delicato e fragile, facilmente modificabile. - trovare un modo affinché le condizioni attuali che permettono la vita si riducano il più tardi possibile - utilizzare la tecnologia e l'intelligenza per permettere uno migliore standard di vita per tutti - migliorare e mantenere la qualità della vita degli abitanti sia ora che per le generazioni future .Biodiverstità - civiltacontadina.it Questo è il sito di Civiltà Contadina, Associazione nazionale per la salvaguardia della biodiversità, ed è raggiungibile sia dall'indirizzo www.civiltacontadina.it sia da www.biodiversita.info. Il progetto è di creare un luogo di incontro virtuale per i custodi di biodiversità isolati o in gruppo, un sito partecipativo e condiviso, dove ognuno possa apportare i propri contenuti personali sotto forma di articoli, immagini, liste di semi da scambiare, richieste di semi, consigli di coltivazione, ecc.

ORTO SINERGICO. CESENA. (IL CUCUZZOLO).

TRASMISSIONE DEI MESTIERI DI PADRE IN FIGLIO.

186

APICOLTORI.

RACOGLITORI, PRODOTTI ORTO.

ALLEVARE E MUNGERE A MANO CAPRE, MUCCHE, ECC.

187

Fare I distilati in casa (paesi dell·est).

Lavorare con i cavalli.

Lavorare i campi con i buoi.

188

ARTIGIANI. Lavorare la lana in casa.

Fare vestiti in casa.

189

IL CALZOLAIO.

ILAVORARE ILLIL IL

LAVORARE L ARGILA.

190

LAVORARE IL LEGNO

LAVORARE IL FERRO.

PITTORI

191

CASA ECOLOGICA.

Costruire con arte (paesi dell Est).

192

Scolpire il legno.

Arte popolare (paesi dell Est).

193

Cibi fatti in casa. La cantina.

194

Il Commercio; Il Baratto.

195

Il RITORNO DEGLI SCIAMANI CARPATO - SIBERIANI.

196

Il nome più antico delle Terra, ritrovato nelle antiche iscrizioni di Mu è Uras e significa sostanza grezza, da plasmare. Un altro nome è Pneumas, ossia spirito che donna la vita, poi viene il nome di Qi, energia, nome dato dai sumeri, poi Agora, Gaia, Saras ecc. Il nome della Terra dovrebbe essere Vita e questo nome richiama la Madre. Gli sciamani chiamano la Terra la Grande Madre. Gli Sciamani sono i guardiani della Terra, il ponte tra la Civiltà Umana e gli elementali che costituiscono le intelligenze animiche creatrici del Pianeta.

197

Gli Sciamani sono consapevoli del cambiamento imminente del Pianeta che essendo Madre, deve ora guarire per poter poi continuare a occuparsi della vita da lei generata. Gli Sciamani dicono che la Terra è viva e che la sostanza vitale di cui è costituita è un fluido plasmoide ancestrale che fa evolvere le forme in base alla necessità di una continua armonia tra le parti che costituiscono il corpo della grande Madre.
Foto di plasmoidi animici nei percorsi sciamanici dei Carpazi, guidati da Hurukan.

Dalle montagne dei Carpazi, il cuore sciamanico dell Europa, tuttora unito allo Spirito della Siberia, gli Sciamani mandano questo messaggio, tramite un loro fratello che è portatore di voce degli Anziani dei Carpazi coloro che custodiscono la porta animica della Foresta Nera della Transilvania.

Il drago della Transilvania

La Sfinge dei carpazi.

La grotta degli orsi Speleus

Ci siamo riuniti in pace per fumare la pipa cerimoniale che ora ha un fumo nero. La Grande Madre geme sotto il peso di un Umanità malata che non vuole cambiare. Chiunque è dalla parte del bene dedichi un momento serale ad allineare il battito del suo cuore a quello della Terra, cosi come il bambino nell utero della Madre è unito alla sua fonte di vita che lo nutre dell antica Agartha. Che il risveglio del grande Drago assopito da millenni, non rechi danno a coloro che ricordano la vecchia via degli Avi, scolpita con lettere di fuoco nel cuore di ogni essere vivente. 198

Noi scenderemo in mezzo alla gente per dare testimonianza ai cambiamenti che verranno e per sostenere l energia di buona volontà prima che collassi dolorosamente. Mandiamo saluti e un cuore di fuoco a tutte le tribù, agli esseri stellari e a tutti coloro che si preparano al grande abbraccio del rinnovamento, di cui noi e i nostri antenati abbiamo profetizzato per milleni .

Dalla Foresta nera della Transilvania, e dalla Sfinge dei Carpazi, Hurukan, alla luna dell Agartha.

SURVIVAL.
COMME ESSERE AUTOSUFICIENTI IN SVARIATE SITUAZIONI.

199

CAMMINARE ED EVOLVERE CON LA TERRA.

In ogni settore della realta umana ci avviciniamo a capo linea. Questo condotto (ologramma ) si chiude e si apre una fessura. Passare o non passare ?
200

DOVE ANDIAMO ?

NEXUS 2012 ± 2014.

- Dimensioni: dalla III attraverso la IV (stargate), verso la V dim. E dalla prima matrice (carbonio), attraverso la seconda (carbon ± silicio), la terza (silicio) e la quarta (cristalli liquidi), verso la quinta matrice (antimateria), dove il corpo eterico configurato (il Ka) densificato, fonde in Sé il corpo fisico eterizzato (12 eliche del DNA) e realizza il corpo mutante che funziona attraverso il principio della non località (azzeramento dei valori di spazio e di tempo).
201

Tra il 2012 ± 2014 la percezione attraverserà l¶anomalia (stargate) che libererà il Ka e ha bisogno di almeno la seconda matrice (nuove retti neuronali) per sopportare il nexus che si apre e si espande attraverso l¶infrarosso, dove ci sono i sogni non compiuti e il pensiero si manifesta con sempre maggiore velocità fino all¶istantaneo. L¶effetto è la sospensione del tempo. Questo periodo è il ³camminare tra i mondi´. -Pillola blu o pillola rossa: tornare indietro o andare avanti nel nexus. E neccessario preparare la popolazione su: La crescita interiore (configurare il Ka).Ecovillaggi. Sopravvivenza.Progetto Mother Earth.

202

203

204

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful