You are on page 1of 1

SPAZIO TADINI

Versatile e multiforme, lo Spazio Tadini di Milano (situato in una storica


tipografia del primo Novecento) prende il nome dal poliedrico Emilio Tadini
(Milano 1927-2002), che qui ebbe il suo studio. Questi non fu solo pittore
(aderendo prima al realismo esistenziale, poi all'informale ed alla Pop Art
inglese), ma uomo di cultura complesso, capace di spaziare dalla scrittura,
alla poesia, alla drammaturgia, fino alla filosofia ed alla critica d'arte.
Altrettanto sfacettato e brillante per contenuti e progetti, lo Spazio Tadini
intende offrire una opportunità di confronto critico fra cultura e società. È un
innovativo luogo di comunicazione fra le arti; palcoscenico per promettenti
interpreti e per protagonisti internazionali, dedicato a spettacoli, dibattiti e
approfondimenti sui linguaggi variegati di letteratura, danza, musica, teatro.
Da questa effervescente scatola magica è originata l’idea di portare l’arte
italiana alle Sale Vip dell’Aeroporto Milano Malpensa, durante le lunghe
attese sospese fra arrivi e partenze.
“Con Malpensa- racconta Melina Scalise, Presidente di Spazio Tadini- è nata
una collaborazione finalizzata a promuovere gli artisti che lavorano in Italia.
Con la ristrutturazione delle sue sale Vip, il Club Sea Malpensa ha voluto
dare visibilità al “made in Italy”, sia nei marchi d’arredo che nelle opere
esposte, per offrire al pubblico internazionale un’immagine del nostro Paese,
quale luogo d’arte e cultura”.
Così nella sala Monteverdi sono state allestite alcune fotografie del ciclo
“Psichiatric Hospital Frankenstein” di Giordano Morganti (Milano, 1956). Egli
ritrae il mondo degli emarginati e dei manicomi. Le opere (destinate al
“Museo della Follia” progettato da Vittorio Sgarbi) sono state esposte in varie
mostre: “Il Male” (Torino 2005), “Il ritratto interiore” (Aosta 2005), curate
entrambe da Vittorio Sgarbi; “Il volto della follia” (Reggio Emilia 2005-2006), a
cura di Sandro Parmiggiani.
La sala Pergolesi, invece, ospita le pitture di Paolo Valle (Venezia, 1948),
artista veneziano, nei cui cicli è ricorrente il tema del viaggio. La sua è una
espressione essenziale, fatta di frammenti che non tentano di descrivere o di
raccontare; vogliono piuttosto impressionare la tela con le immagini catturate
dagli occhi nel loro viaggiare fra Venezia e le amate isole Dalmate.
Dal 2010 Club Sea e Spazio Tadini hanno organizzato a Malpensa quattro
mostre di artisti contemporanei: Emilio Tadini, Mario De Leo, Francesco
Faravelli, Maria Mulas, Lucio Perna.

SPAZIO TADINI
Via Jommelli 24, 20131 Milano
Tel. 02.261.96.84
Web: www.spaziotadini.it
Mail: ms@spaziotadini.it; ft@spaziotadini.it