di Aljaž Vavpetič

- 2a edizione -

www.VideoAbbondanza.com

-1-

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Sentitevi Liberi di Condividere Questo Report!

Ho buone notizie! Siete in possesso dei diritti di distribuzione di questo incredibile report (valore 17€). Questo significa che potete ristampare, rivendere e distribuire questo documento come e quanto desiderate. Se siete un editore oppure se avete un business online dove vendete servizi o prodotti, potete decidere il prezzo e tenere il 100% del profitto. L'unica restrizione è di non modificare i contenuti in alcun modo.

NOTA: se gestite una newsletter, un sito, un blog o avete una mailing list di amici e vorreste avere maggiori informazioni su come promuovere il programma Video Abbondanza e guadagnare il 50% su ogni vendita, cliccate qui.

Ovviamente, se desiderate semplicemente condividere qualcosa di speciale e di valido con i vostri amici e parenti, sentitevi liberi di farlo!

-2-

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Perché Dovreste Leggere Questo Report

Perché massimizzerete gli effetti dei Video Abbondanza e capirete perché la legge dell'attrazione spesso non funziona nonostante ci si attenga alla lettera agli insegnamenti del libro “Il Segreto” di Rhonda Byrnes e poi scoprirete come applicare metodi efficaci di abbondanza anche se sete impegnati 12 o più ore al giorno.

Suggerimento: se non capite tutto al volo, rileggete il report nel tempo più volte perché è scritto in maniera essenziale (sia per il rispetto del vostro tempo, sia perché essere stringato e conciso è un mio difetto di carattere su cui sto lavorando!).

-3-

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Ma Il Segreto Funziona Veramente?

Personalmente trovo che alcuni insegnamenti presentati nel libro “Il Segreto” sono inesatti o almeno possono creare confusione. Per chi non ha mai letto il libro, basta sapere che descrive una conoscenza “segreta” tramandata nei secoli attraverso menti brillanti come Edison, Lincoln, Emerson, Einstein, per creare una vita ricca di successi e di realizzazioni. Ovviamente il segreto non è un segreto, ma una geniale trovata marketing per vendere e far conoscere la legge di attrazione al numero più vasto possibile di persone. Infatti, secondo me, trovo che questo libro abbia permesso a molte persone di avvicinarsi al mondo della crescita personale e della spiritualità, quindi ha avuto un ruolo importante nel risveglio dell'umanità, nonostante che alcuni concetti come dicevo, sono, secondo me, da approfondire con maggiore chiarezza. Penso che ci siano 3 punti nel “Segreto” che andrebbero attentamente analizzati:

Punto n°1
Il segreto ci dice che è possibile “avere, fare o essere qualsiasi cosa uno voglia”. Basta riuscire a visualizzarlo con la mente, sentirsi come se tutto fosse già realizzato e poi agire in concordanza con gli eventi della vita che ci indicano la strada verso la nostra realizzazione. Come

-4-

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

ragionamento tutto fila liscio, ma soffermiamoci un attimo sul fatto che “avere, fare o essere qualsiasi cosa tu voglia” introduce il concetto delle possibilità infinite che da un lato può essere positivo, perché apre la mente verso orizzonti più vasti, ma dall'altro può creare confusione e addirittura ansia. Non sempre sappiamo esattamente cosa vogliamo fare nella vita. E a volte ci interroghiamo su chi siamo veramente e non abbiamo la risposta. Se non siamo chiari e sicuri sulle cose da fare o sulle direzioni da prendere nella vita, le possibilità così vaste suggerite dal libro, possono rivelarsi impercorribili prima e frustranti poi. Se poi sussiste pure una mancanza di volontà, allora può diventare veramente difficile intraprendere azioni giuste. Quello che invece ci occorre sapere subito è quale direzione prendere nel momento in cui ci troviamo. E chi può indicarci una fra le possibili direzioni corrette? Le nostre passioni! Ne abbiamo già parlato nella nostra “Guida Video Abbondanza”. Ognuno di noi ha sviluppato dei talenti innati nel corso delle precedenti incarnazioni. L'esistenza della vita oltre la vita è stata ormai verificata da molti ricercatori e scienziati fra cui Raymond Moody, Brian Weiss, Michael Newton, Elizabeth Kübler Ross e tanti altri. Le stesse esperienze premorte vissute in vari incidenti raccontano appunto di una vita in una dimensione energetica dove manteniamo la nostra identità e dove la vita continua in altre sfere. Per non andare troppo fuori tema. Desidero solo puntualizzare che

-5-

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

ciascuno di noi arriva sulla terra con un bagaglio di capacità sviluppate in vite precedenti: è così che possiamo spiegare incredibili talenti come Mozart che a cinque anni poteva comporre musiche sublimi. Ecco perché credo che avere infinite possibilità può essere dannoso per attivare la legge dell'attrazione in maniera costruttiva, perché in verità ciascuno di noi ha solo un paio di talenti sviluppati, e di solito uno in particolare, che gli porta gioia e realizzazione con meno sforzo rispetto ad altre capacità ancora da sviluppare. Questo significa che dobbiamo allinearci con questi talenti, con queste passioni, altrimenti rischiamo di sprecare tantissime energie in una direzione che per noi potrebbe non essere funzionale. Per amor di dio, certo che possiamo scegliere di sviluppare nuovi talenti, ma se non alimentiamo la passione principale, quella che ci riempie il cuore di vita, di energia, di felicità, allora non troveremo la forza necessaria per sviluppare altre passioni, e nemmeno avremo una vibrazione personale sufficientemente alta per attirare ciò che vogliamo veramente (ne parleremo nei capitoli seguenti). Ammettiamo per esempio che voglio diventare un bravissimo avvocato, ma lo stimolo principale per diventarlo sono i soldi, la stima delle persone (soprattutto genitori) e forse anche per orgoglio personale. Studio tantissimo e con gran fatica mi laureo. Trovo lavoro presso uno studio di avvocati dove incontro un collega avvocato che ha la vera passione per la legge. Per lui parlare delle leggi, della corte costituzionale, della giustizia è come mangiare un piatto di tortellini bolognesi con panna e prosciutto cotto, mentre per noi è quasi pesante e preferiamo non parlarne più dopo gli orari di ufficio.

-6-

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Chi secondo voi avrà più successo come avvocato? Chi sarà più felice? Le passioni sono il motore della legge di attrazione e non la nostra mente! Se ascoltiamo la mente con tutto il suo ego, rischiamo di passare una vita di miseria e di scarsità (intendo soprattutto a livello emotivo ed energetico). Le nostre passioni appartengono al regno dello spirito perché è il nostro Sé divino che custodisce il nostro progetto di questa vita, quindi dobbiamo allinearci con essa (soprattutto con lo Spirito). Ma come lo si fa? Semplicemente ascoltando il cuore (vedere esercizio nella Guida). Quando il cuore vibra o si emoziona o sentite lì una certa leggerezza o vi viene un sorriso spontaneo sul viso, questi sono segnali che è la nostra anima a parlarci attraverso il cuore. I segnali si presentano anche perché ognuno di noi ha un progetto, una mission prestabilita da compiere in questa vita. Quando ci allineiamo con il nostro progetto, le coincidenze iniziano a manifestarsi con incredibile costanza e la sensazione di essere ricchi dentro aumenta (che è la condizione necessaria per poi ottenere maggiore benessere materiale). Spesso le nostre passioni sono coperte di paure, traumi e con diversi meccanismi di difesa, di cui uno dei più efficaci è l'anestesia emotiva. Le persone che subconsciamente usano questa difesa hanno difficoltà

-7-

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

a sentire le emozioni, soprattutto quelle positive, e questo purtroppo significa non riuscire a far emergere il proprio sentire che è connesso con le passioni. Abbiamo detto nella “Guida Video Abbondanza” che le passioni ci mostrano la direzione nella vita. Se siamo ingolfati a livello emotivo, iniziamo ad andare di testa, e la mente NON HA LE RISPOSTE. La mente non può sapere quali siano le nostre passioni, ma solo il cuore può saperlo, che è connesso con il nostro Vero Sé, con lo Spirito. Ed ecco che ci troviamo a perseguire obiettivi e sogni, applicando anche con perseveranza gli insegnamenti del “Segreto”, ma senza avere importanti risultati. I Video Abbondanza hanno la capacità di aiutarci a riconoscere le nostre passioni. Io ho scoperto alcune delle mie proprio grazie al mio video personalizzato dopo 2 mesi di visione giornaliera di 6 minuti al giorno, e da lì in poi la vita ha iniziato a svolgersi in maniera sempre più chiara e fluida. Ma cosa succede dentro di noi quando guardiamo ogni giorno il nostro video abbondanza affinché emergano le passioni? E qui passiamo al Punto n°2 (cioè il secondo punti da analizzare del libro “Il Segreto) Immaginiamo per un attimo di avere strati sopra strati di blocchi energetici a livello di pancia, che ci bloccano quelle emozioni che ci potrebbero rivelare la direzione delle nostre passioni, e quindi della nostra vita. Con il nostro video personalizzato, ogni qualvolta lo guardiamo attiviamo delle emozioni che pian piano creano uno

-8-

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

punto di contatto emotivo/energetico dove le passioni possano iniziare ad emergere con maggiore facilità. Non solo: con i video abbondanza aggiungi anche emozioni positive, gioia, sensazioni di leggerezza o di libertà, commozioni, che iniziano ad innalzare la tua vibrazione personale giorno dopo giorno. Mentre secondo “Il Segreto” possiamo attirare qualsiasi cosa su cui poniamo la nostra intenzione. Il primo problema che vedo qui, è che gran parte del processo d'attrazione viene eseguito a livello subconscio. Secondo le ricerche del biologo Bruce Lipton descritte in “La Biologia delle Credenze”, la nostra mente subconscia registra 20 milioni di stimoli al secondo, mentre la nostra mente conscia solamente 40 stimoli al secondo. Se prendiamo come esempio l'immagine qui sotto, e se supponiamo che sia fatta di 20 milioni di puntini, la nostra mente subconscia ha registrato e memorizzati tutti i 20 milioni di puntini in 1 solo secondo, mentre la mente conscia ha registrato solo 40 puntini in 1 secondo che è rappresentato dal puntino rosso.

-9-

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Risulta quindi chiaro che se non abbiamo una volontà, una disciplina e una mente tranquilla, non possiamo accedere al subconscio solo con le nostre intenzioni. Ma soprattutto se non ci identifichiamo in chi veramente siamo, tenderemo ad essere schiavi di altre parti di noi o di forme pensiero (di cui parleremo più avanti). Le intenzioni funzionano in certi settori della vita soltanto quando non abbiamo programmi negativi nel subconscio in quel specifico settore. Prendo spesso l'esempio del parcheggio della macchina in una zona molto trafficata usando le tecniche del “Segreto”. A molti sta funzionando; personalmente trovo parcheggi anche durante le ore di punta e non vi dico l'invidia di alcuni miei amici. Ma qui funziona perché la maggior parte di noi non ha un accumulo di

- 10 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

credenze o di emozioni limitanti per i parcheggi. Ma nel campo del denaro e delle relazioni siamo tutti collezionisti esperti di esperienze negative, o almeno di quelle che ci sono successe nell'infanzia (anche se non ci ricordiamo tutte). Quindi l'intenzione e la visualizzazione da soli spesso non bastano per mettere in moto l'Universo dell'abbondanza come noi desidereremmo. Abbiamo già visto che c'è bisogno anche delle passioni e se usiamo uno strumento come i Video Abbondanza, che ci facilita e ci potenzia il sentire delle emozioni, possiamo costruire un campo energetico sicuramente più stabile e potente.

Punto n°3
“Il Segreto” mette parecchia enfasi sulle cose fisiche da voler attirare: la macchina di lusso, la villa, un nuovo lavoro, ecc. Tutti sono stimolati a visualizzare queste cose come se le avessero già fino a quando queste si materializzano nella realtà. Qui i problemi potrebbero essere molteplici. Innanzitutto è molto difficile visualizzare la stessa cosa con costanza ogni giorno. Già visualizzare di per sé una manciata di secondi risulta difficile per quasi tutti, figuriamoci farlo per mesi ogni giorno. Per molti diventa noioso, difficile e poco stimolante, soprattutto quando i risultati stentano ad arrivare. (i Video Abbondanza aiutano a superare questo ostacolo perché stimolano e supportano la nostra visualizzazione con immagini, affermazioni e musiche già pronti per l'uso)

- 11 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Un altro problema è che visualizzare soprattutto le cose materiali che vuoi, aumenta il volerle, e qui ci infossiamo di brutto in un casino senza fine. Il volere una cosa per il nostro subconscio significa che non l'abbiamo e quindi ogni volta che vuoi una cosa in verità la stai allontanando, perché ti ripeti all'infinito “non ce l'ho, non ce l'ho, non ce l'ho”. Vediamo un esempio classico: vi è mai capitato di essere sul punto per dire una cosa, ma il pensiero vi scappa improvvisamente, e più che cercate di ricordarlo, più questo sembra inafferrabile? Un altro esempio riguarda quando eravamo innamorati pazzi di qualcuno per anni, e cercavamo di conquistarlo/a in tutti i modi, ma senza successo. Poi, una volta mollato l'accanimento, la situazione si inverte, ed è l'altro che si accorge di noi. Ma, allora, qualcuno si chiederà: “Non devo volere niente mai?” No, cioè sì. :-)

Mi spiego. Il volere è la forza che ci permette di vivere il libero arbitrio, quindi è fondamentale per noi, ma affinché sia al nostro servizio, dobbiamo allinearla alle nostre passioni, cioè al nostro Spirito/Sè. Finché il volere è allineato con l'ego o con obiettivi poco chiari, la volontà non può esprimere tutto il suo potere (se vi vengono in mente tutte quelle persone che si sono arricchite disonestamente, sappiate che quei sistemi non hanno nulla a che vedere con i Video Abbondanza). E perché la volontà non può esprimere tutto il suo potere? Probabilmente perché non siamo convinti di quello che facciamo e/o non siamo allineati con il nostro progetto di vita. Quando

- 12 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

riconosciamo le nostre passioni, anche la convinzione di quello che facciamo aumenta e di conseguenza anche la volontà inizia a caricarsi di forze positive. Quindi ricapitolando l'ultimo punto: volere una cosa significa mandare un messaggio al subconscio di non avere quella cosa. Una tecnica per superare questo problema è abbastanza semplice: visualizziamo ciò che desideriamo e focalizziamoci soprattutto sul sentire, e poi lasciamo andare solo il volere quella cosa e godiamoci solo il sentire. Lasciamo andare quella pressione interna del volere, quel volere che ci dice che “se non abbiamo quella cosa non saremo felici”. In pratica alla fine della visualizzazione del video abbondanza personalizzato dovremo sentirci più leggeri, forse un po' commossi e più connessi col cuore, ma se per caso ci sentiamo un po' bloccati non preoccupiamoci. La costanza dei 6 minuti al giorno e altre considerazioni e approfondimenti nel report vi aiuteranno a superare quei momenti. Vediamo insieme come.

- 13 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Come Aumentare la Vibrazione

Un altro aspetto fondamentale dell'abbondanza è la frequenza con cui il nostro essere vibra (corpo fisico + corpi energetici). La scienza ha dimostrato che in verità la materia è costruita soprattutto da spazi vuoti e in molti suppongono che c'è una coscienza universale che fluisce attraverso quello spazio e che gestisce la vita di tutta la materia che noi vediamo e di tutto il mondo invisibile ai nostri occhi. In poche parole, siamo degli esseri energetici o spirituali e stiamo facendo un'esperienza fisica e non viceversa. L’equazione E=mc2 di Einstein dimostrò che materia ed energia sono i due aspetti della stessa sostanza universale. Significa che noi siamo energia ed il corpo è la forma con cui questa energia si manifesta. L’unica differenza è che la materia vibra ad una frequenza visibile all’occhio nudo, mentre l’energia ha una frequenza troppo elevata e per questo invisibile, sottile.

Prendiamo l'esempio del ventilatore: quando è fermo o quando gira lentamente, possiamo vedere le pale che ruotano – e questo rappresenta la vibrazione del corpo fisico, della materia. In sostanza,

- 14 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

una vibrazione più bassa. Quando il ventilatore gira velocemente le pale quasi spariscono (ma producono sempre un effetto) – e questo rappresenta il mondo energetico, come p.es. anche le emozioni, i pensieri. Possiamo dire che questo mondo ha frequenze più alte.

Possiamo differenziare tutte le varie sensazioni, emozioni e pensieri in una scala di frequenza vibrazionale, e ovviamente possiamo immaginare che le frequenze più basse sono rappresentate da pensieri ed emozioni negative (rabbia, tristezza, depressione, invidia, colpa,....), mentre quelle più alte sono pace, felicità, gioia e l'amore incondizionato, che è quello più alto e potente di tutte le vibrazioni. L'abbondanza di salute, di denaro, di relazioni di qualità, ecc. vivono e si sviluppano sempre in un campo di vibrazioni più alte. Questo significa che per sintonizzarci il più possibile con l'abbondanza dobbiamo per forza di cose raggiungere, con una certa costanza e stabilità, una frequenza più alta durante la giornata. Mantenere la frequenza alta è per molti uno dei compiti più difficili, viste le tonnellate di stress che dobbiamo affrontare e smaltire dalla mattina alla sera. Ma in sostanza cos'è una vibrazione alta? L'entusiasmo. Immagino che avrete sentito parlare tantissimo dell'entusiasmo, ma vi prego di NON leggere con velocità queste righe tanto per arrivare

- 15 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

fino alla fine del testo prima possibile perché “già conosco queste cose” o perché “non ho tempo” o per altri perché. Fermiamoci. Anch'io avevo la tendenza a leggere di fretta (anche perché c'è troppa informazione in giro), ma questa è una trappola della mente che poi vedremo insieme, e che influisce negativamente sull'abbondanza. Torniamo ora all'entusiasmo e partiamo con una definizione classica: “L’entusiasmo è una forma di commozione di viscere, un'agitazione interiore, una forma intensa di gioia, di meraviglia, di ammirazione interiore.” È in questo punto che si incastra la maggior parte dei miei clienti. Non vivono nell'entusiasmo, ma piuttosto in tutta un'altra serie di emozioni più basse (come frequenza), anzi lo standard è vivere nello stress, nell'ansia, nell'insicurezza, nella rabbia fino alla depressione. Ho notato che i ricercatori più appassionati dell'abbondanza sono senza entusiasmo, senza pace interiore, senza gioia e li hanno compensati con un atteggiamento mentale positivo o almeno ottimista. Il problema è che l'entusiasmo non è solo una questione di atteggiamento mentale, ma anche di quantità di energia vitale che scorre in noi. L'energia vitale è l'energia presente in quantità infinite nell'aria, nell'acqua, nella natura, negli animali, nella terra, nell'uomo, nell'universo, insomma dappertutto. Possiamo chiamarla anche Dio se vogliamo. È l'energia di coscienza pura, quella non contaminata dal pensiero distorto dell'uomo o da sostanze fisiche nocive.

- 16 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

L'energia vitale scorre sempre dentro e attorno a noi, ma lo può fare solo quanto noi siamo capaci di farla fluire. La nostra mente e il nostro corpo sono i veicoli dell'energia vitale; più distorta e piena di convinzioni limitanti è la mente, meno energia vitale è disponibile per realizzare la nostra abbondanza; più intossicato è il nostro corpo, meno può fluire l'energia vitale e quindi avremo meno energia per sentirci entusiasti. IMPORTANTE: per essere entusiasti bisogna pulire la mente da idee limitanti, quelle che vanno contro il nostro Sé, e il corpo dalle tossine, quelle che non permettono al nostro Sé di manifestarsi (Sé = energia vitale = abbondanza). Se abbiamo un atteggiamento mentale positivo, ma sentiamo il corpo appesantito, debole, malato, stanco, doloroso, intasato da qualcosa, abbiamo possibilità minime di successo per realizzare ciò che visualizziamo, perché siamo senza energia. Ogni idea per manifestarsi sulla Terra ha bisogno di energia vitale e se noi siamo i primi ad averne poca, niente abbondanza. Vi è mai successo di avere idee o progetti stupendi, ma dopo un po' quel entusiasmo si è spento? Se appartenete al gruppo dei sé spirituali molto probabilmente sì.

Vediamo quali sono i 2 motivi generali per cui si spegne così presto l'entusiasmo e perché abbiamo poca energia vitale: 1. perché siamo troppo intossicati da un'alimentazione scorretta e

- 17 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

da altre tossine (farmaci, metalli pesanti, fonti di inquinamento,..); 2. perché siamo sconnessi dal nostro Sé quindi dal nostro progetto di vita ed infine dalla nostra passione; Ovviamente i motivi sopra nascono entrambi dall'ignoranza o da una conoscenza solo parziale o sbagliata del funzionamento di alcuni meccanismi psico-spirituali. Nei prossimi paragrafi cercherò di approfondire i motivi e offrire delle soluzioni, ma tenete conto che questo testo rimane solo un report e non un libro da 300 pagine o un corso di formazione, che questo argomento sicuramente meriterebbe. Infine vorrei almeno suggerirvi un corso gratuito online di Maurizio Fiammetta, I 7 Killer dell'Entusiasmo, dove troverete altri preziosi input su come accedere alla Forza dentro di voi.

- 18 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Abbondanza di Salute = Abbondanza di Energia Vitale

Cos'è l'uomo: un onnivoro o un fruttariano? Vediamo cosa dice la fisiologia e l'anatomia del nostro corpo. Le caratteristiche interne del nostro organismo differiscono profondamente dagli animali onnivori. Gli occhi che guardano avanti e non ai lati, le mani prensili e delicate, non aggressive, il pollice della mano opponibile e concepito per raccogliere e trattenere nocciole e pomi; la dentatura adatta a masticare vegetali, semi e frutta; conformazione intestinale oblunga (12 volte la lunghezza del tronco). Inoltre: • il sangue e la saliva umana sono alcaline e non acide (come nei carnivori-onnivori); • totale assenza nell'uomo dell'enzima uricasi, che serve a disintegrare il micidiale acido urico delle carni, mentre detto enzima è abbondante negli animali carnivori-onnivori; • scarsa presenza di acido cloridrico nello stomaco umano, e quindi difficoltà di disgregare le proteine animali, mentre tale presenza acida nei carnivori-onnivori è 10 volte più intensa; • forma del cranio arrotondata con i muscoli della faccia adatti a triturare; canini poco sviluppati, grandi molari adatti ai cibi duri,

- 19 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

forma dei denti con incisivi, smalto molto spesso dei denti (l'uomo è l'animale con lo smalto più spesso adatto a mangiare cibi duri); • pollice opponibile adatto a raccogliere frutti e semi, sedere grosso, intestino saccoluto, cioè a zone, a sacchetti adatto alla fermentazione di cibi vegetali; • le mandibole dell'uomo possono effettuare movimenti laterali e antero-posteriori; formula dentale diversa; debole muscolatura dello stomaco. Quindi l'uomo è biologicamente costruito, nato per alimentarsi di frutta. Infatti la frutta è l'alimento naturale che contiene la maggiore quantità di energia vitale. Questo non significa che per vivere nell'abbondanza dobbiamo diventare fruttariani, ma serve almeno a comprendere quanto siamo vicini o lontani dall'avere un corpo ideale per permettere un ottimale scorrimento di energia vitale nel nostro corpo. Quando il corpo inizia a liberarsi di tossine, si iniziano a sentire sensazione di piacere, emozioni più profonde, gioia di vivere, voglia di fare, di condividere e di essere. E vi dirò di più: uno dei motivi principali di coloro che non riescono a sentire bene le proprie emozioni è proprio perché essendo molto intossicati, hanno un'energia vitale che non scorre, e non riesce a “spingere” e a portare a galla le emozioni represse. Ecco poi la grande difficoltà ad entrare in contatto con certi vissuti del passato per poi guarirli e lasciarli andare. Un altro aspetto devastante delle tossine nel corpo è che fanno da

- 20 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

ancora alle forme pensiero, agli eventi negativi del passato e ai blocchi emotivi (emozioni represse). Personalmente ho lavorato con tantissime tecniche di guarigione (sono di professione un Counselor Olistico e Naturopata) e ho seguito diversi corsi di crescita personale, ma finché non ho integrato la mia vita con un'alimentazione più naturale, avevo sempre poca energia, e tutto il mio entusiasmo faticava addirittura ad accendersi... Tutt'oggi lavoro sull'alimentazione, cercando di migliorarla sempre di più, e sicuramente una guida esperta può essere di grande aiuto. Vi consiglio due opzioni: 1. di iscrivervi al corso online di Autodifesa Alimentare; Leonardo e Viviana, i gestori del programma, sono dei Wellness Coach di successo, e sono persone di grande etica e molto ben preparate; 2. di comprarvi i libri di Arnold Ehret, soprattutto “Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco”. E se vi state chiedendo “Ma devo proprio cambiare l'alimentazione per realizzare la mia abbondanza personale??” e la risposta è:”Dipende.” L'abbondanza a 360° significa anche raggiungerla e viverla in maniera olistica, prendendo in considerazione tutti gli aspetti (corpo, mente spirito) che influiscono sul nostro potere di attrazione. Sicuramente questo potere potrà aumentare più velocemente e facilmente se la nostra macchina (corpo) è preparata a correre ad alta velocità (vibrazioni). Quindi dipende come volete realizzare la vostra abbondanza e dipende quanto sentite che il corpo sia appesantito da

- 21 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

un'alimentazione scorretta. Tenete presente che se avete per decenni consumato latte e latticini, zuccheri (dolci), farina bianca, alcol, bibite gassate, carne, o avete consumato parecchi farmaci, o avete mangiato spesso insieme proteine e carboidrati nello stesso pasto, avete molto probabilmente il corpo carico di veleni. Ma se proprio vi è difficile intraprendere un cambiamento del genere (che comunque deve essere fatto in maniera graduale), un aspetto dell'alimentazione NON può essere preso alla leggera: l'acqua. L'acqua ha importanza fondamentale in tutte le reazioni chimiche che si svolgono all’interno del nostro organismo. Tra l’altro: • • permette la diffusione dell’ossigeno dell’anidride carbonica; è importante nella distribuzione uniforme del calore e nella sua eliminazione attraverso l’evaporazione; • • permette il movimento delle sostanze vitali attraverso il corpo; serve da cuscinetto protettivo per il cervello e il midollo spinale.

L'aspetto che più ci interessa dell'acqua è la sua capacità di disintossicare il corpo e di aumentare la sensazione del benessere. Quando ci sentiamo bene nel proprio corpo è più facile amarlo e quindi diventa più facile sentirsi di buon umore, che è fondamentale per poi accedere all'entusiasmo. Una delle ricerche più recenti del dott. Hidemitsu Hayashi, direttore del Water Institute in Giappone, ha rilevato che è l'idrogeno attivo la sostanza più importante per le cellule del corpo rispetto ad altri parametri (ORP, pH). L'idrogeno è il carburante dell'acqua ed è quello che trasmette energia al corpo.

- 22 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Il dott. Hayashi ha creato un ingegnoso bastoncino di idrogeno (Hydrogen Stick) che va inserito in una bottiglia di acqua; il bastoncino inizia ad emettere magnesio nell'acqua che poi si trasforma naturalmente in idrogeno attivo. Vedi il sito per maggiori dettagli. Personalmente lo uso e posso dirvi che subito dopo aver bevuto il primo mezzo litro, dopo qualche minuto ho sentito “energia ossigenata” (non saprei definirla diversamente) scorrere nelle braccia, e qualche decina di minuti dopo ho avvertito la stessa cosa nelle spalle e poi nelle gambe. Dopo sole 24 ore mi è cambiato l'aspetto della pelle che è diventata più luminosa ed ho iniziato a sentirmi con più energia. Se ci pensate è anche logico, visto che siamo fatti dal 60 al 80% di acqua – ecco perché l'aspetto dell'acqua è fondamentale perché tutta la nostra energia scorre grazie ad essa nel corpo. Ovviamente è consigliato usare anche un filtro per l'acqua visto che il bastoncino non riesce a purificare tutti i veleni dell'acqua di rubinetto, Per approfondimenti sull'acqua scarica questo ebook gratuito sull'acqua. Mentre per approfondimenti sul bastoncino di idrogeno puoi cliccare qui. Passiamo ora all'approfondimento del 2°motivo che diceva: “perché siamo sconnessi dal nostro Sé quindi dal nostro progetto di vita ed infine dalla nostra passione;”

- 23 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Essere o non Essere: questo è il problema!

Tutti gli autori sulla legge di attrazione sono sicuramente d'accordo su un punto: bisogna avere gli obiettivi/desideri molto chiari in testa, e più dettagliato è, meglio è. Ma io mi chiedo: con quale testa? Avete notato quante voci abbiamo nella testa, spesso contrastanti? E voi sapete quale ascoltare? E siete sicuri che quella voce ha ragione? Da cosa lo capite? E se tutte le voci nella testa fossero tutte sbagliate, cioè tutte appartenenti all'ego, quindi ad una nostra percezione falsa del sé? Credo che la prima cosa da fare per vivere nell'abbondanza è chiarire chi siamo e chi non siamo. In altre parole dobbiamo iniziare a conoscerci, ma conoscerci veramente, e non fermarsi a p.es.:”Io mi chiamo Maurizio, mi piace sciare e ballare, ho 45 anni, sono un tipo solare e curioso,....” Quindi dobbiamo prima imparare a riconoscere e a sentire la “voce” del nostro vero Sé fra tutto il chiasso delle altre voci dentro di noi, altrimenti sarà difficile scoprire il nostro progetto di vita e le nostre più profonde passioni. Ma perché devo rendere questa legge di attrazione così spirituale? Quando si deve costruire una casa si inizia con le fondamenta, poi con i muri, ecc. fino ad arrivare al tetto. La legge di attrazione

- 24 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

appartiene al mondo dell'energia, quindi allo spirito, e lì le leggi sono invertite. Per iniziare a costruire si comincia sempre dal fondamento, ma qui il fondamento è lo spirito (dall'alto verso il basso) e non le emozioni, i desideri, i pensieri. La stessa cosa vale per la psicologia e per la psicologia energetica perché entrambe lavorano sul mondo non materiale (emozioni, pensieri). Infatti, ecco perché l'essere umano fa decine di corsi di crescita personale in cui spesso soffre come un cane (e a volte sempre per lo stesso motivo/blocco, ritraumatizzandosi in continuazione) ed ottiene dei benefici limitati ---> è proprio perché si parte con la costruzione della casa con i muri, o peggio, con il tetto! Se vogliamo attirare qualcosa nella vita e non siamo radicati nello Spirito, cioè nel nostro Sé, al minimo aumento di vento, la nostra creazione di attrazione svanisce, evapora, sparisce per la sua debolezza, per la sua mancanza di energia vitale che può arrivare solo da una connessione sufficientemente consapevole del proprio Sé (ma tranquilli, non occorre illuminarsi per vivere nell'abbondanza). Il motivo per cui sottolineo molto questo aspetto del Sé perché sono convinto che il 90% dei miei lettori appartengono alla categoria dei sé spirituali. Se non avete ancora letto il mio articolo sull'argomento, leggetelo qui prima di proseguire. Gli individui “sè spirituali” appartengono a questa categoria solitamente per due motivi: perché sentono un richiamo dall'interno, e in loro si accende una sorta di sete di verità, oppure perché non riescono a fronteggiare le difficoltà della vita e la spiritualità diventa come un rifugio e una fuga dalla realtà. Per qualcuno può essere un mix di entrambi i motivi.

- 25 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Per entrambi i motivi la soluzione non può quindi essere diventare cattivi, manipolatori o senza scrupoli, oppure super motivati e costanti per avere successo nella vita, perché i sé spirituali semplicemente sono troppo sensibili e tendenzialmente vivono già con una certa etica, oppure sono troppo insicuri e deboli per avere la costanza, il radicamento e la forza che ha qualche altra categoria dei sé (vedi articolo). L'unica soluzione reale è conoscere il proprio Sé e vivere sempre di più sotto la Sua guida. Torniamo ora al significato della parola entusiasmo. Questa volta analizziamo il suo significato etimologico: entusiasmo viene dal greco enthous, che sta per en-Theos, cioè pieno di un Dio. Entusiasmo è avere il dio dentro e significa letteralmente “vivere in dio” o “essere pieni di dio”. Dio e il nostro vero Sé sono in sostanza la stessa cosa. Ma come faccio a riconoscere il mio Sé, e poi come faccio a vivere sotto la Sua ispirazione? Il primo passo è incrementare la consapevolezza di chi siamo e di chi non siamo. Come prima regola teniamo presente che il 99% dei pensieri che ci frullano per la testa fanno parte dell'ego, quindi del falso sé. L'ego è l'insieme di subpersonalità (o voci o forme pensiero) che si sono sviluppate nell'arco di questa esistenza e di vite passate (in % minore). Un esercizio molto utile per rendersi conto come funziona questo nostro condominio di subpersonalità è di dare voce ad una di esse. Esistono tanti voci diverse e ognuna ha il suo modo di pensare e la propria frequenza vibrazionale.

- 26 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Eccone alcune: il sé protettore/controllore, il sé attivista /risolutore di problemi il sé perfezionista il sé responsabile il sé critico/ giudicante il sé brava mamma/papà il sé bravo figlio/a il sé comparatore /competitivo il sé fannullone il sé del potere il sé razionale il sé sensuale il sé bambino (vulnerabile, magico, giocoso) Il dare voce a queste subpersonalità necessita di un operatore o di un terapeuta che fa da interlocutore con questa voce e insieme si instaura un dialogo. Durante il dialogo il proprietario della subpersonalità – NOI! - osserva come questa voce parla col terapeuta e così sente la sua energia, vede i suoi pensieri e di conseguenza ha più facilità a dis-identificarsi. Queste subpersonalità sono state definite come tali dalla coppia Stone e potete leggere il loro libro “Il Dialogo delle Voci”, dove potrete scoprire in quali voci vi identificate più spesso, cioè qual'è quella che vi autosabota in continuazione (anche se di solito i principali sono 2 o 3 voci). I famosi autosabotaggi così spesso menzionati nella psicologia e nella psicologia energetica non sono altro che queste subpersonalità o forme pensiero.

- 27 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Quindi riuscire a vederle è il primo passo perché questo permette di attivare il processo di dis-identificazione. Finché siamo identificati con i falsi sé, non possiamo sentire quello vero. Questo processo è lungo ed è pieno di tranelli della mente (delle subpersonalità) che per sopravvivere devono mettere in atto i propri meccanismi. Se p.es. ho sviluppato un forte sé attivista, cioè quello che deve sempre, fare, fare, fare (spesso è un agire con ansia), e questo sé l'ho creato da piccolo perché non riuscivo ad ottenere l'amore che volevo dai miei genitori, e ho scoperto che col fare ottenevo dei complimenti, allora ho deciso di accontentarmi di questo surrogato d'amore e di mantenermi questo sé attivista perché funzionale al mio scopo (amore, appartenenza e affetto). Il prezzo da pagare è che il dolore rimane ancora, non ricevo comunque quello che voglio, e l'unico modo per non affrontare il dolore e per vivere un po' di “amore”, è di alimentare con energia il sé attivista. Per nutrire una subpersonalità con energia basta esserne identificati, cioè crediamo di essere quei pensieri, e li seguiamo dalla mattina alla sera. Esattamente come nel film Matrix dove siamo in verità degli schiavi (di queste subpersonalità) che così ci usano come batterie per vivere. Il protagonista Neo, si sveglia alla fine del film, e si illumina perché rifiuta e non si identifica più con i pensieri limitanti delle subpersonalità. Allora chi sono io se non sono questi pensieri? Noi siamo l'osservatore di questi pensieri. Siamo quella parte che osserva in silenzio, che non commenta, non giudica, che non vuole

- 28 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

cambiare o eliminare niente. Raffaele Morelli in questo video incita a dirci la frase “Tu non sei quello” o “Io sono niente”, che tradotto nei nostri termini sarebbe “Non sono questo pensiero, questa voce”. Questa tecnica ci permette a calmare i pensieri e di espandere il silenzio e la presenza del nostro Sé. Quindi in termini pratici, durante il giorno il nostro compito è di stare più tempo nella posizione da osservatore interno. Ciò non significa che devo stare fermo sul divano ad osservarmi tutto il giorno, ma di farlo mentre mi occupo degli impegni quotidiani, e lo faccio quanto possibile. All'inizio me lo dimenticherò magari per tutto il giorno, poi sempre meno.

- 29 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Dove Sono? Qui, Ieri o Domani?

Un altro aspetto molto importante che si sposa perfettamente con l'osservazione è l'essere qui e ora. Anche di questo argomento si è sentito parlare o forse si ha letto qualcosa (suggerisco il libro “Il Potere di Adesso” di Eckhart Tolle), ma noto purtroppo che è raro conoscere qualcuno che lo vive – anche solo per qualche minuto al giorno! L'essere qui e ora significa non essere identificati col flusso dei pensieri e di rimanere focalizzati su ciò che sta in mezzo ai pensieri, cioè sul silenzio. Questo è molto difficile da fare all'inizio, ma esiste un modo più facile: sentire attraverso il corpo. Mentre cerchiamo di osservare un pensiero e non ce la facciamo, non importa; scegliamo di dare più importanza a ciò che sentiamo in quel momento, che potrebbe essere il battito del tuo cuore, un uccellino che canta, il contatto dei piedi con il suolo, il respiro, la voce di un amico, il rumore di una macchina, ecc. rispetto ai pensieri senza rifiutarli. Bisogna ricordarsi di spostare il focus dal pensare al sentire, dalla testa alla pancia, al cuore, al corpo o al percepire ciò che c'è intorno a noi. Il sentire è un canale fondamentale per rafforzare la presenza del qui e ora, perché possiamo sentire solo ciò che è adesso. Non possiamo sentire il mal di schiena fra 1 anno o com'era 2 settimane fa. I pensieri sono tutti legati al passato o al futuro perché sono nati nel passato a causa di problemi/stress/traumi. I pensieri cercano sempre

- 30 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

di risolvere, razionalizzare, capire, fare, giudicare, e se si osserva attentamente, si noterà che sono sempre schemi legati al nostro passato. L'essere presenti porta sempre delle sensazioni o delle reazioni fisiche come p.es. un aumento di energia in tutto il corpo, maggiore intensità energetica nel cuore, profondo rilassamento fisico, arrivano a galla vecchie emozioni o ricordi del passato (che così possono guarire), gioia, pace profonda, intuizioni e aumento di saggezza. Se l'essere presenti non provoca piccole trasformazioni, significa che non siamo ancora sufficientemente presenti, ma non è detto che non stiamo progredendo. La presenza è qualcosa che si conquista nel tempo, dove aumenta la percentuale dello spazio della giornata in cui siamo presenti ed aumenta anche l'intensità del qui e ora. Più lunga e stabile diventa la nostra permanenza nel qui e ora, più vicini siamo allo stato cosiddetto di illuminazione. In questa sede non ci interessa l'illuminazione, ma avere accesso e contatto col Sé, che è il portatore del nostro progetto di vita. Per scoprire questo progetto legato alle proprie passioni, bisogna rimanere in ascolto nel qui e ora. Arriveranno intuizioni, idee, incontri con persone e altri progetti e improvvisamente sentiremo un piccolo o grande salto nel cuore, o forse sarà una vibrazione o un'emozione calda, che ci connette con la Vita. Un libro fantastico che aiuta a scoprire le proprie passioni attraverso un semplice metodo, che puoi fare da solo a casa, è “Il Test della Passione” di Janet e Chris Attwood. Personalmente vivo ogni giorno sempre più presente nel mio Sé, e

- 31 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

faccio esperienza di espansioni di coscienza sempre più intensi e duraturi. Ma ci sono giorni in cui mi sento uno straccio, e altri in cui sento di toccare il sole e le stelle. A volte non ho le parole per descrivere questa ricchezza interiore, che ciascuno di noi porta dentro di sè. Quello che conta è rimanere neutri di fronte agli alti e i bassi della vita, perché tutto ha un senso che ci porta sempre più vicino al nostro obiettivo, al nostro progetto di Vita. E non si può forzare questo processo, anzi il forzarlo con le aspettative lo rallenta. Ho scoperto anni fa la mia passione principale e infatti tutto ciò che è legato ad essa mi arriva, ma visto che il mio progetto è molto impegnativo, noto che tutto mi arriva solo quando sono pronto. Se non mi rendo consapevole dei meccanismi che mi bloccano la crescita e la realizzazione del mio progetto, mi ritrovo a sbattere contro il muro. La mia qualità di vita, sia in termini finanziari, sia in termini di relazioni personali e di benessere in generale, è sicuramente migliorata negli anni e non ho dubbi sulla realizzazione del mio progetto di vita, perché attiro sempre più tasselli chiave, che mi accompagnano sempre più vicino alla mia manifestazione finale.

Oltre a tutto ciò, volevo dirvi che i nostri obiettivi si realizzano anche secondo altri tre parametri: – se siamo riusciti a riprogrammare almeno un po' la mente subconscia (questo lo fanno i Video Abbondanza – ne parliamo alla fine del report); – se siamo pronti e maturi per reggere e gestire ciò che chiediamo all'Universo; – la quantità di energia vitale che scorre in noi.

- 32 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

P.es. nel Video Abbondanza, se dichiaro di voler guadagnare 1 milione di euro all'anno e faccio il postino e non ho sviluppato dentro di me alcuna risorsa/capacità/conoscenza che possa essere messa a disposizione dell'Universo per portarmi questa abbondanza, la vedo dura. Ma se come postino ho sviluppato in parallelo ottime tecniche di internet marketing e ho imparato l'inglese, ecco che la possibilità di realizzazione trovano un terreno fertile per manifestarsi. Stessa cosa vale per chi mette nel proprio Video Abbondanza di voler essere un guaritore, un terapeuta o un essere illuminato. Ci vogliono anni per poter manifestare certe qualità e virtù interiori, e poi altri anni per metterli al servizio con meno inquinamento possibile del nostro ego. Quindi per riassumere la formula centrale dell'abbondanza a 360° direi che potrebbe essere così: Alimentazione Corretta + Osservarsi nel Qui e Ora = Energia Vitale Energia vitale ---> Maggiore Connessione col Sé ---> Scoperta delle Passioni/del Progetto di Vita

E se per caso conosciamo già le nostre passioni, ma non riusciamo ancora a viverle pienamente, allora lavoriamo comunque sulla formula sopra e sulla riprogrammazione dei pensieri (vediamo alla fine).

- 33 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

In verità quella formula è completa e non necessita di altre tecniche, ma visto che ognuno di noi è su un cammino diverso, nonostante stiamo tutti procedendo verso lo stesso obiettivo (l'unione con il Vero Sé), possono essere utili altri sistemi, conoscenze ed approcci che nella prossima sezione vedremo insieme.

Quindi prendiamo questo cammino con gioiosa serietà perché è davvero molto importante per ognuno di noi, per la nostra famiglia e per il bagaglio di conoscenze che lasceremo ai nostri figli. Iniziamo dunque con i Video Abbondanza 3 minuti al mattino e 3 alla sera e, per il momento, lasciamo il resto alla Vita, osservandola.

All'inizio del report ho scritto: “Capirete come applicare metodi efficaci di abbondanza anche se sei impegnato 12 ore o più al giorno.” e spero di aver mantenuto finora la promessa. Ovviamente la trasformazione avviene lentamente e in modo stabile, probabilmente con ostacoli. Adesso vediamo come gestirli sul nostro cammino.

- 34 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Ci Sentiamo Scoraggiati?

Lo scopo di questa sezione è di offrire delle tecniche di autoaiuto, ma il nostro risultato finale non dipende dall'uso di queste tecniche, perché voi navigherete comunque verso la vostra meta. Se paragoniamo il Sè ad una solida nave, di cui siete già in possesso, questa sezione sarà come un vento favorevole che vi spingerà in avanti, mentre farete pratica dell'utilizzo della vostra nave.

All'inizio del cammino generalmente siamo ancora pieni di sensazioni negative che possono affacciarsi alla coscienza sotto forma di scoraggiamento, depressione, tristezza o altre emozioni o emozioni di questo tipo. Questo è normale e NON significa che non ce la faremo mai a cambiare. Sono soltanto ostacoli, o come li amo chiamare, sono opportunità di crescita, di sviluppo della forza e di ampliamento della coscienza. Ci sono voluti anni per costruire il campo energetico personale con tutte le subpersonalità in cui viviamo e ora, in maniera più veloce rispetto al tempo che abbiamo trascorso per accumulare negatività, trasformeremo lo stesso campo di energia in uno spettacolare, tutto per noi, allineato con le nostre passioni. Ecco un modo efficace per gestire lo scoraggiamento: permettiamoci

- 35 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

sentire tutto lo scoraggiamento e di accoglierlo serenamente. E ricordiamoci il seguente punto: più resistiamo ad una emozione, più questa resiste e si rafforza. (esiste una tecnica “Il Metodo Sedona” sul lasciar andare – potete trovare qui approfondimenti) Se la accogliamo senza giudicarci e senza giudicarla, non la alimentiamo di energia negativa. Abbiamo presente la legge dell'attrazione del simile che attira simile? Quando giudichiamo un nostro malessere oppure un aspetto sgradito di noi, aggiungiamo solo altra negatività e la situazione peggiora, perché il negativo + negativo si rafforza (ricordate la regola algebrica, -2 + -2 = -4) MA, se scelgo di accogliere con neutralità questo aspetto di me, allora non lo nutro più con l'energia con cui si nutre l'emozione negativa. Non è necessario parlare con questa emozione perché così le diamo realtà e diamo energia alla subpersonalità. Semplicemente lasciamo fluire............immagino che non sapete come farlo in termini pratici...anche per me è stato un casino bestiale. Lasciar fluire o lasciar andare significa accettare veramente e profondamente ciò che sentiamo. Se sentiamo una voglia di eliminare il disagio il più presto possibile o comunque avvertiamo una spinta che non ci porta pace e che trattiene l'emozione, può significare: 1. che siamo ancora identificati nei pensieri (subpersonalità) che legano le emozioni al corpo; 2. che l'emozione/blocco è legato a delle tossine quindi dobbiamo

- 36 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

migliorare la nostra alimentazione e bere acqua filtrata con idrogeno attivo; 3. che l'emozione/blocco ha bisogno di tempo per sciogliersi. Non possiamo dettare al corpo i tempi che deve avere per liberarsi delle “immondizie” che abbiamo raccolto nell'arco nella nostra vita. A volte c'è bisogno di tempo fisiologico per scaricare i rifiuti, e bisogna accettare di stare in un certo malessere per un periodo più prolungato. Ovviamente possiamo scegliere la durata di questo periodo ed eventualmente lo possiamo bloccare per poi continuare in un altro momento. Ora stiamo pian piano entrando nelle fondamenta della nostra casa (nel mondo dello spirito la costruzione della casa è invertita) e nella nostra cantina solitamente abbiamo lasciato, abbandonato o chiuso tanti aspetti di noi del passato. Rimanendo come osservatori nel presente, i blocchi arrivano alla coscienza in maniera naturale e sicura, per poi sciogliersi nel qui e ora.

In generale, dopo un po' dovremmo sentirci meglio; spesso l'emozione si scarica da sola e sparisce o almeno si alleggerisce (possono venire su altri strati di emozioni represse, e noi semplicemente ripetiamo il processo). Nel caso non dovesse cambiare nulla, VA BENE comunque. Evidentemente c'è qualche cosa che blocca il nostro flusso, ma non deve preoccuparci. Tutto arriverà quando i tempi saranno maturi e quando la nostra consapevolezza del funzionamento del nostro mondo interno sarà sufficientemente sviluppata. Si può sempre accelerare il processo con l'assistenza di un

- 37 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

psicoterapeuta o di counselor specializzato.

Un'altra tecnica molto usata per risolvere questi casi è l'EFT (sigla di Emotional Freedom Technique, ovvero tecnica per la liberazione delle emozioni.) Inserite la parola EFT in google.it e scaricate uno dei tanti manuali gratuiti in italiano; se volete il mio, lo trovate su www.guarigionenaturale.com La tecnica è semplicissima, efficace e senza alcuna controindicazione. Una “trappola” in cui si rischia di cadere, è di usare EFT come se fosse una pillola. Sentiamo un'emozione negativa e subito iniziamo a picchiettare, cioè come dire: “Sento il malditesta e prendo subito l'aspirina”. Facendo così abbiamo sicuramente dei benefici più grandi rispetto all'aspirina, ma la tecnica può diventare una stampella su cui ci appoggiamo quando stiamo male e così rischiamo di non imparare a gestire il nostro mondo interno con la nostra consapevolezza, con la percezione corretta di chi siamo e di chi non siamo. Un'altra trappola è che col picchiettamento delle dita (EFT) rischiamo di rompere il processo del qui e ora perché ci porta nel fare, e il fare determina per forza un obiettivo (lo stare bene) che sta nel futuro e non nel qui e ora. Quindi usiamolo, ma con molta consapevolezza.

- 38 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Il risultato come amico e come nemico?

Immagino che avete comprato questo kit per avere dei risultati. E fin qui abbiamo scoperto l'acqua calda. Tutti vogliamo raggiungere risultati come perdere peso, guadagnare più denaro, vincere una gara, ecc. Che male c'è? Analizziamolo insieme con un esempio. Amo giocare Nintendo Wii in compagnia di amici. Per me è un vero piacere perché si ride da matti, perché tengo allenata la mente a questi mondi virtuali sempre più complessi e innovativi, e perché riesco a staccare molto bene dagli impegni di lavoro. A volte giocavo anche da solo e nonostante mi divertivo un sacco, a volte mi incazzavo come una bestia. Arrivavo perfino a giudicare idioti i creatori del gioco perché dovevano migliorare delle regole e degli schemi che io trovavo ingiusti nei miei confronti! Insomma, avevo una parte un po' troppo competitiva e avevo perso il vero spirito del gioco. Una volta mi sono arrabbiato e scalmanato così tanto, che stavo molto meglio prima di giocare. Ad un certo punto mia moglie vedendomi in quello stato mi ha chiesto:”Ma perché giochi se ti rende così furioso?” e mi ha invitato a cercare di godermi semplicemente il gioco e basta. (in questo caso possiamo notare molto attivo il mio sé competitivo) Molto tempo dopo quel suggerimento.....

- 39 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

molto tempo..... ...ma molto tempo dopo..... :-)

Ho capito che il mio problema era di essere completamente ossessionato dai risultati. Nonostante il gioco fosse bellissimo, perdevo il piacere del divertimento per rimanere focalizzato sul risultato della vittoria. Troppo spesso ci paragoniamo agli altri in base ai risultati e ci sentiamo incapaci e inadatti fin da piccoli. Altre volte, abbiamo così tanta paura di un fallimento che evitiamo di fare certe scelte. Vi è mai capitato? Mi sa che siamo tutti una grande famiglia.... Ecco un antidoto: impariamo a godere il viaggio e mettiamo gli obiettivi sullo sfondo. Non dico di eliminarli, perché sono importantissimi in quanto generatori di energia, ma mettiamo al primo posto l'essere qui e ora e poi i risultati. Se p.es. abbiamo come obiettivo arrivare in aereo alle Bahamas ad una certa ora; poniamo la nostra attenzione soprattutto sull'atto del preparare la valigia, l'attesa in aeroporto, lo sbirciare ogni tanto attraverso il finestrino dell'aereo, cercare la valigia sul tapis roulant, chiamare un taxi, ecc.... e se per caso questa lista di cose ci ha fatto un po' innervosire, è proprio perché stiamo seguendo l'obiettivo!! Relax, siamo in vacanza!

- 40 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Tossine per l'Anima

Sto per dirvi una cosa scontata, ma così scontata che alla fine spesso ci freghiamo proprio lì... Senza la PRATICA, tutti gli esercizi a base di visualizzazione (anche con i Video Abbondanza), rischiano di diventare tossine per l'anima; ingolfiamo il nostro campo energetico di immagini, desideri, sogni, emozioni, ma se poi non agiamo, tutto il nostro lavoro preparatorio si trasforma in tossine. L'azione è un movimento nella materia, quindi è quella che porta dall'alto verso il basso i nostri sogni. Se non agiamo continueremo a cercare soluzioni fuori di noi, se non agiamo, le nostre capacità non miglioreranno, senza l'azione ci sentiamo sempre più incastrati fino a dire che la legge dell'attrazione con noi non funziona. Ma cosa significa letteralmente agire nel nostro caso? Significa ricordarsi di osservarsi nel qui e ora. Significa guardare attivamente il proprio Video Abbondanza Personalizzato 2x al giorno. Attivamente significa sforzarsi di vivere il progetto dentro di voi come se fosse già presente, emozionandovi e entusiasmandovi.

- 41 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Significa che se vogliamo aumentare le nostre entrate, saremo aperti a nuove opportunità, e se occorre studieremo cose nuove come tecniche di presentazione, internet marketing e così via. Significa che se vogliamo avere più energia, miglioreremo l'alimentazione e l'acqua che beviamo. Significa che se vogliamo conoscere persone nuove dovremo uscire più spesso da casa e forse frequentare una palestra o un corso di ballo. Significa anche rileggersi questo report più volte nel tempo per assorbire al meglio tutti i concetti. Ma il motivo principale per cui bisogna agire è perché l'azione trasforma il pensiero in sapere. Quando creiamo il nostro Video Abbondanza, la maggior parte del materiale che abbiamo inserito nelle slide del video è qualcosa che vediamo nella mente, ma che spesso non abbiamo ancora la assoluta convinzione interiore che la cosa si realizzerà; siamo ancora nella fase della speranza, del dubbio, dell'entusiasmo della novità o dei primi passi verso l'abbondanza. Il vostro sogno, quello legato alla passione che arriva direttamente dal vostro Sé Superiore, deve diventare certezza, ma non solo mentale, bensì piuttosto un sapere profondo, un sapere dentro. È come la differenza fra chi crede in Dio e chi sa di esserlo e lo vive come esperienza interiore. I Video Abbondanza hanno il dono di accelerare e rafforzare questo passaggio dal desiderio della mente al sapere dentro con certezza, al saperlo nel cuore, al saperlo in tutto il vostro Essere.

- 42 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

In questo capitolo abbiamo parlato di azioni, ma allo stesso tempo, non sovraccarichiamoci di troppi cambiamenti e di azioni da fare.

Calma,.................... piano,.........................................

non c'è alcuna fretta e nessuno giudicherà i nostri ritmi. RICORDIAMOCI SEMPRE QUESTO: sono i piccoli passi fatti quotidianamente che quando ripetuti creano grandi cose.

E adesso vi passo una storia vera sull'abbondanza che riguarda me e mia moglie e come questa sia collegata ad una passione precisa. Mia moglie, Natalia, è un'appassionata della Disney. Diciamo, non proprio di tutto della Disney (p.es. non legge Topolino), ma di alcuni film animati e dei parchi Disney. Nella sua vita Natalia non ha mai vissuto con grande abbondanza finanziaria, ma riusciva sempre ad andare in vacanza con tutta la famiglia ai parchi Disney nonostante non avesse mai un euro in banca per quello scopo. Addirittura riusciva a portare altre famiglie nelle stesse condizioni finanziarie usando solo la semplice tecnica della richiesta all'Universo. Natalia “ordinava” esattamente cosa voleva, per quanto tempo o quanti soldi, e l'Universo le consegnava tutto con incredibile precisione e nei tempi giusti. E questo l'ha ripetuto per ben 7 volte.

- 43 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Vi racconto una delle volte quando siamo andati insieme in vacanza. Io non ero mai stato al Walt Disney World in Florida, quindi abbiamo deciso di preparare l'ordinazione per l'Universo. Questa volta abbiamo aggiunto anche una sorta di Vision Board (vedi serie di foto sotto ora sostituito con i Video Abbondanza) e l'abbiamo attaccato sul muro della cucina con un conto alla rovescia fatta in termini di giorni. Man mano che passavo i giorni, coloravamo le caselle. Questo rafforzava anche l'attrazione e la fiducia che tutto andava bene..... sì, perché quell'anno abbiamo superato noi stessi. Nel 2004, proprio al momento dell'ordinazione io ero senza lavoro, ma siccome l'Universo non ha limiti di budget, abbiamo chiesto una vacanza al Walt Disney World di ben 3 settimane in un albergo a cinque stelle, il Swan & Dolphin, che era dentro il parco!! Quindi volevamo un full-immersion di lusso senza aver messo da parte alcun risparmio in banca e con me in fase di transizione da un lavoro all'altro. Il totale del viaggio aveva un costo di ben 10.000 euro, e

- 44 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

tale fu la cifra che abbiamo chiesto...

Per farla breve, a metà dei mesi che ci separavano dalla data di partenza, avevamo già in tasca l'esatta metà dei soldi che ci occorrevano per il viaggio (5.000 euro). Non avevamo fatto straordinari, né niente di niente, ma solo continuato con la vita di ogni giorno, e i soldi sono arrivati nei modi più inaspettati ed imprevedibili. Poche settimane prima della partenza sono arrivati gli altri 5.000 e la cosa interessante è che alla fine abbiamo ricevuto esattamente 10.000 euro. Non un euro in più, non un euro di meno.

- 45 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Ed infine, l'ultima sorpresa ci aspettava in albergo. In quel periodo avevo iniziato a meditare la mattina davanti al sorgere del sole. Di

- 46 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

solito dovevo uscire di casa in macchina a cercare uno spazio tranquillo, lontano dal traffico e possibilmente in un punto alto per vedere il primo raggio dell'alba. Arrivati in America, la prima mattina mi alzo ancora prima del solito ed esco dall'albergo a cercare un punto propizio per meditare al sorgere del sole; ma più si avvicinava il momento dell'alba, più mi sembrava di notare che dovesse sorgere proprio di fronte alla nostra camera in albergo, (situata in un piano molto alto). Corro in stanza e il momento in cui ho aperto la porta vedo il primo raggio del sole sorgere dall'altra parte del parco ed entrare direttamente in camera nostra! Ogni mattina potevo godermi la meditazione dal balcone della camera d'albergo! Insomma, abbiamo chiesto dieci ed abbiamo ricevuto cento, e la vacanza fu indimenticabile, a dir poco. Come mai la legge di attrazione ha funzionato così bene? L'unica spiegazione che mi posso dare è che entrambi avevamo la passione per Disney (soprattutto mia moglie) e l'entusiasmo del volerci andare ci ha portato a superare qualsiasi ostacolo, anche il dubbio del “come cavolo faremo in circa 6 mesi ad accumulare 10.000 euro???”. Quindi alla fine, quando si è in linea con le proprie passioni, la legge di attrazione diventa un elemento facile, divertente e accessibile a tutti. Niente cambio di alimentazione, nessun processo di disidentificazione, nessuna “fatica”.... ma è anche vero che non abbiamo mai più potuto replicare quel successo, e poi con gli anni la fatica, lo stress e altri ostacoli ci hanno depauperato le energie, ed ecco perché oggi vivo e costruisco la mia abbondanza in modo olistico.

- 47 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Approfondimento Video Abbondanza

Per concludere questo report desidero condividere con voi alcuni effetti che i Video Abbondanza potrebbero produrre se usati correttamente e con costanza (minimo 3 mesi di fila la mattina e la sera), e alcune possibili teorie del perché succedono certi cambiamenti. Personalmente non mi è ancora chiaro tutto il funzionamento energetico visto che tutto avviene a livello invisibile dentro di noi. Quello che mi sento di poter dire è che la nostra mente subconscia è piena di convinzioni, ricordi, condizionamenti, paure e questi programmi girano come dei filmati con una tale velocità nella nostra mente che il 90% o più dei messaggi non vengono visti a livello conscio. Trasmutare questo flusso di pensieri confusionari in pensieri “costruttivi” è una missione che non è indispensabile per i fini della legge di attrazione, ma inserire nella mene subconscia tramite un film, cioè tramite il vostro Video Abbondanza Personalizzato, una serie di immagini positive è assolutamente realizzabile! Il processo di cambiare i pensieri negativi in positivi si chiama processo di trasmutazione mentale, e i Video Abbondanza sono i più potenti strumenti che possiamo usare per trasmutare la nostra mente subconscia. Affinché avvenga questo cambiamento dobbiamo emozionarci ed entusiasmarci mentre guardiamo i Video Abbondanza. Se lo guardiamo, ma per vergogna o perché “non posso” non riusciamo ad entusiasmarci, limitiamo moltissimo gli

- 48 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

effetti dei video. Se non è possibile ascoltarli a volume alto, mettetevi delle cuffie e ballate e gioite più che potete mentre guardate il Video Abbondanza! (e non sto esagerando con il “ballare”). Più immagini e credenze, rappresentate dalle slide nel video, che riusciremo a far entrare nella mente attraverso le nostre emozioni, più veloce e profondo sarà il cambiamento, ma comunque in meno di 3 mesi sarà difficile realizzare l'abbondanza perché la nostra mente è veramente strapiena di “virus”, cioè di programmi mentali automatici e limitanti accumulati dall'infanzia in poi. Ma quando inizierete a percepire la certezza di realizzare i vostri sogni, significa che la mente è ormai sufficientemente carica di immagini e quindi dovrà per legge divina manifestare nella realtà fisica il film che gira in continuazione nella vostra testa. Quindi la domanda è: volete che la vostra mente replichi continuamente il film del vostro passato o del presente, o preferite far girare il film che create con un Video Abbondanza Personalizzato, ricco di immagini e credenze che supportano i vostri obiettivi di attrazione 24 ore su 24?

Ma attenti ad una terribile trappola: il dubbio. Dubitare è il l'arsenico per l'abbondanza e vi blocca tutto il processo. Se iniziamo a riprogrammare la mente subconscia, e allo stesso tempo dubitiamo dell'efficacia del Video Abbondanza, non approderemo da nessuna parte. Ecco perché l'entusiasmarsi è importante mentre guardiamo i video; perché l'entusiasmo è l'antidoto del dubbio per eccellenza.

- 49 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Infine ho pensato anche di aggiungere alcuni indicatori del cammino “Video Abbondanza”. Oltre ai classici indicatori della vita come una chiamata inaspettata, coincidenze incredibili, ecc., altri segnali potrebbero anche essere: Indicatore n°1: Ci ritroviamo a canticchiare la nostra canzone del video (anche mentalmente) e mentre lo facciamo sentiamo la nostra vibrazione salire. Il nostro subconscio sta già accettando il nostro messaggio, e probabilmente significa che stiamo già iniziando influenzando potentemente la mente a servire i nostri scopi.

Indicatore n°2: Potrebbe succedere che per i primi mesi certe slide del video non ci fanno tanto effetto, poi improvvisamente un giorno, qualcosa scatta dentro di noi ed emerge un'emozione liberatoria oppure una piccola

- 50 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

paura mai sentita prima. Cos'è è successo? Forse l'accumulo di energia vitale ha lentamente aumentato la nostra vibrazione fino ad un punto critico, e poi appaiono alla coscienza nuovi strati di consapevolezza che prima erano repressi o nascosti. Cosa fare dopo? Osserva nel qui e ora, lascia andare e continua a guardare il video abbondanza. Guardare il proprio Video Abbondanza produce sempre un effetto, ma non possiamo sapere quando questo si manifesterà nella materia. Indicatore n°3: Notiamo di reagire meno impulsivamente in certe situazioni e vediamo il bicchiere sempre più spesso mezzo pieno anziché mezzo vuoto. Indicatore n°4: Emerge maggiore chiarezza su quali siano le nostre passioni (succede per lo stesso motivo di cui sopra al punto °2) Indicatore n°5: Notiamo di avere maggiore forza di volontà, disciplina e costanza. Indicatore n°6: La qualità della nostra vita migliora in generale (relazioni, lavoro, salute,..) fino a quando iniziamo a sentire e vedere che tutti i tasselli iniziano a manifestarsi e a mettersi al posto giusto.

- 51 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Dopo i 3 mesi può succedere che non sentite più il bisogno di guardare il vostro Video Abbondanza 2 volte al giorno, ma forse basterà una sola volta o meno, perché ormai sentiamo di essere entrati in un flusso già alimentato da altre pratiche descritte nel report. Oppure forse è arrivato il momento di modificare il video, e togliere o aggiungere pezzi. L'importante è guardarlo finché non si manifestano i vostri obiettivi.

Carissimi, siamo arrivati veramente alla fine. Desidero ancora suggerirvi una cosa: ora che siete in grado di creare anche da voi questi stessi video, sfruttate la vostra creatività per altre occasioni, ad esempio come se fosse un video book per celebrare il ricordo di una festa, di un compleanno, di matrimonio, di un evento importante oppure ricordo per un vostro caro parente dove raccontate la storia della sua vita. Mio fratello ed io abbiamo creato un video del genere per i 70 anni di nostro padre e non vi dico quanto sia stato apprezzato e quanto abbia nutrito, commosso e unito (tutt'oggi) tutta la nostra famiglia. Ci sono mille occasioni dove potete inserire parole, musica e affetto per qualcuno; divertitevi a farlo con amore! Vi mando un abbraccio e spero di sentire presto le storie dei vostri tanti bellissimi successi.

- 52 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Aljaž Vavpetič Creatore di Videoabbondanza.com P.S.: se hai bisogno di aiuto, se ti senti bloccato, se vuoi sperimentare la tecnica del Dialogo delle Voci o se desideri semplicemente approfondire argomenti che hai letto in questo report, puoi contattarmi per delle sessioni private.

- 53 -

© Aljaž Vavpetič – www.VideoAbbondanza.com

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful