You are on page 1of 13

Racconti Fantasy – volume 2

di
Emanuele Nicolosi

il Pesce nello Stagno

in un piccolo stagno, che fa parte di una fontana in un giardino pubblico, vivono delle carpe Koi,
una specie di Pesci d'acqua dolce, dalle squame rosse e maculate, che trascorrono la loro vita,
ignorando del tutto, che cosa ci sia al esterno del acqua del loro piccolo stagno, ignorando del tutto
come sia il mondo al di fuori di quello stagno, ma i pesci non ci fanno caso e continuano a vivere
ignare la loro vita, credendo che la sola e unica realtà, sia il fondale fangoso acquatico di quello
stagno...

in quel piccolo stagno, vive un pesciolino rosso, che trascorre il tempo, nuotando e facendosi la sua
vita da pesciolino rosso...

un giorno, il pesce, osservando il mondo esterno alla superficie d'acqua del suo stagno, si domanda
"chissà cosa c'e oltre questo stagno e oltre quella superficie d'acqua?", il pesce rosso si domanda
anche "e se questo stagno fosse tutto l'universo o un universo a sè stante? C'e un universo oltre
questo stagno? C'e un solo universo o più universi oltre questo stagno? Oppure, questo stagno e
tutto l'universo esistente? Oppure, tutto inizia e finisce dal bordo d'acqua di questo stagno?", il
pesce continua a porsi domande e interrogativi, domandandosi "e se questo stagno fosse non fosse
tutto il mondo? Se questo stagno e un mondo a sè stante? Se quello stagno non fosse il solo e unico
mondo o universo, ma un mondo e universo tra i tanti?", continuando con domande come " e se lo
stagno fosse una piccola parte di un mondo o universo molto più grande, vasto e immenso? Oppure,
parte di un insieme eterogeneo, eterno e infinito di mondi, dimensioni e universi?", il pesce, dopo
essersi posto tutte quelle domande, si addormenta in mezzo a delle alghe d'acqua dolce, che quel
pesce usa come il suo "Letto", giunge la notte e il pesce di addormenta...

il pesce, dormendo, inizia a sognare, il pesce, sogna di volare fuori dal suo stagno, viaggiando per il
mondo e nuotando poi, in un vasto, eterno e infinito oceano, dove ogni goccia d'acqua e ogni
singola molecola d'acqua, racchiude al suo interno, esaliardi ed esaliardi di mondi, dimensioni,
universi e multiversi, a loro volta, eterni e infiniti nel tempo e nello spazio, ma per il pesce, quel
oceano cosmico eterno e infinito, potrebbe essere a sua volta, uno stagno piccolo, in un mondo a sua
volta vasto e immenso, quel oceano cosmico, per multiverso cosmico, si rivela al pesce, che
continua a viaggiare nel suo sogno, un piccolo stagno, che fa parte di un mondo ancora più grande,
vasto e immenso, di quello in cui vive il pesciolino rosso e di quello in cui si trova lo Stagno in cui
vive il pesciolino rosso, un mondo che si rivela essere la goccia di un altro oceano ancora più vasto,
immenso, sconfinato e illimitato...

il Pesciolino rosso, nel suo sogno, vede degli stagni, negli stagni, in altri Stagni ancora, poichè, per
tutti i pesci rossi di quello stagno e per la loro cultura e mentalità, il "Mondo" o "universo" e fatto
come uno stagno, con questi "Stagni", che esisterebbero in oceani che racchiudono a loro volta, altri
oceani eterni e infiniti nel tempo e nello spazio e così via...

nel sogno, il pesce rosso, continua a volare oltre ogni cosa, aldilà di ogni cosa, oltre la terra,
attraverso le stelle, oltre l'universo, oltre il multiverso, viaggiando aldilà di ogni cosa, trovarsi
aldisopra di un oceano eterno e infinito, in cui il pesciolino rosso si immerge, immergendosi e
nuotando in un oceano eterno e infinito, il pesciolino rosso, si sente libero, trovando la sua libertà,
una libertà indescrivibile, una libertà sconfinata e illimitata, sia nel corpo, che nella mente, il
pesciolino rosso si sente così "Sconfinato" e "Illimitato", il pesciolino rosso si sente così senza
limiti, senza barriere, senza confini, il pesciolino rosso inizia a non sentirsi nemmeno più "Limitato"
o "confinato" nel suo corpo fisico, ma di "Espandersi" e "Dilatarsi" al esterno del suo corpo
biologico, oltre il suo corpo biologico, come se la sua anima e spirito, fosse diventato più grande,
vasto e immenso...

ma poi, il pesciolino rosso, si risveglia dal suo sogno, tornando nella realtà, appena giunge l'alba, il
pesciolino, si sveglia e riprende la sua vita normale e monotona, fatta di nuotate nello stagno, con i
visitatori umani del parco, che gettano cibo per i pesci o che visitano lo stagno, per guardare i pesci
nuotare e sguazzare nello stagno...

il pesciolino, ritornato nella sua realtà, pensa triste e sconsolato, a quel sogno che a fatto la scorsa
notte, ripensandoci sempre e continuando a porsi quelle domande, sognando un giorno, di poter
scoprire ed esplorare quei mondi, dimensioni, universi e realtà, che esistono oltre lo stagno, aldilà di
quello stagno...

-

in un giardino pubblico c'e una piccola pozza d'acqua, stagnosa e fangosa, uno stagno dove nuotano
dei pesciolini rosso, uno di quei pesciolini, si pone spesso delle domande:
"Quello stagno in cui e limitata l'esistenza del pesciolino rosso, si tratta di tutto il mondo o di tutto
l'universo o di parte di essa? Quello stagno non è per caso, la piccola parte di un mondo o di un
universo molto più grande, vasto e immenso? C'e qualcosa oltre quello stagno? Esiste un solo e
unico stagno? Oppure, esistono tanti stagni diversi o un numero eterno e infinito di stagni, come il
suo ognuno con i propri pesciolini rossi? E quei pesciolini rossi che vivono in altri stagni, sono
come lui o hanno forme e sembianze diverse? O sono abitate da forme di vita, diverse o distinte dai
comuni pesciolini rossi?

o perchè no? Quello stesso stagno e come un oceano, un universo, come un granellino di sabbia in
un deserto vasto, immenso, sconfinato e illimitato, come una molecola d'acqua in un oceano eterno,
infinito, vasto e sconfinato e illimitato, come una formica sulla schiena di un elefante o come un
piccolo insettino, che cammina sulle cime di una vasta e immensa catena montuosa, uno stagno,
ipotizzato dagli altri pesciolini rossi, come un universo o dimensione a sè stante, come un mondo a
sè stante, separato e distinto dal mondo esterno e dalla realtà esterna, i pesciolini rossi di quello
stagno, vedono il fondale acquatico come una realtà a sè stante, come una realtà separata e distinta
dalla "Realtà" del mondo esterno a quello stagno, la realtà in cui vive ed esiste la razza umana...
uno stagno, dove nuotano molti pesci rossi e carpe, alcune di quelle carpe, iniziano a porsi delle
domande: e se lo stagno fosse un Oceano? Se lo stagno, fosse un universo o una dimensione a sè
stante, eterna e infinita nello spazio e nel tempo?

Ma non tutti i pesciolini rossi di quello stagno, sono d'accordo, alcuni negano che si sia un mondo o
una realtà oltre quella pozza d'acqua, sostenendo che un pesciolino rosso, morirebbe soffocato e
asfissiato, ucciso dalla mancanza di acqua e ossigeno, se un pesciolino rosso, provasse a saltare
fuori da quello stagno, quel gruppo di pesciolini rossi, per questo, sostiene che la vita aldilà di
quello stagno, sia impossibile o impraticabile, negando l'esistenza stessa della vita o di una realtà o
di un esistenza oltre il fondale acquatico di quello stagno, convinti che possano esistere solo e
unicamente forme di vita acquatiche o ittiche come quei pesci rossi, pensando che oltre lo stagno, ci
sia solo il vuoto, il nulla o la morte, ma quei pesciolini rossi, si sbagliano, si sbagliavano di grosso...
Il pesciolino rosso, sogna ogni notte, sogna che il suo stagno diventi o si trasformi in un oceano
eterno e infinito, dove nuotano esalioni ed esaliardi eterni e infiniti di carpe e pesci rossi in ogni
colore, in ogni forma e sembianza, come lui, i sogni del pesciolino rosso, in altri recessi e angoli
dello spazio e del tempo e del esistenza, si materializzano, diventando realtà...

l'Uomo nel Dipinto

in mezzo a un prato, in aperta campagna, un uomo, anziano, sui 60 anni, un pittore, sta dipingendo
con la sua tela e i suoi colori ad olio, una foresta...

un uomo, mentre cammina, incontra un pittore, che sta dipingendo una foresta davanti a lui,
realizzando, un quadro, un dipinto a Olio...

quel uomo, molto giovane, sui 30 anni, si avvicina al pittore, venendo dalle spalle del pittore e si
congratula con il pittore

uomo Giovane: bel quadro, complimenti, sei molto bravo a dipingere...
Pittore: o grazie! Sto iniziando ad avere molti apprezzamenti, vedo che te ne intendi di arte e
pittura...
Uomo giovane: già, ho molta cultura nel campo artistico, ho molta dimestichezza con i quadri e i
dipinti...

i due uomini, fanno amicizia e vanno a bere un bicchiere in un bar vicino...

l'uomo più giovane, rivela al pittore, che lui e un "Errante dei dipinti", ovvero, un nuovo che è
capace di viaggiare fisicamente, dentro i quadri e i dipinti, che al loro interno, racchiudono mondi,
dimensioni e universi e multiversi e multiversi, eterni e infiniti nel tempo e nello spazio, l'errante
dei dipinti e un immortale, vive ed esiste da sempre, egli e sempre esistito ed esisterà per sempre,
non si ricorda quando sia nato o da quanto esista, ma viaggia al interno dei quadri per l'eternità, da
sempre, fin da quando esiste, viaggiando dentro i quadri dipinti da pittori e artisti, che vivono ed
esistono al interno stesso dei quadri, poichè ogni quadro dipinto e un mondo a sè stante, una
dimensione a sè stante, un universò a sè, ogni quadro o dipinto e una realtà a sè stante, i dipinti
racchiudono al loro stesso interno, innumerevoli e infiniti mondi... esaliardi ed esaliardi di universi
e multiversi, eterni e infiniti nel tempo e nello spazio, ma anche mondi "dipinti" con la propria
storia, geografia, cultura, popoli, etnie e linguaggi, dove esistono a loro volta, esseri umani con i
propri pittori, scrittori, creativi e artisti che con la loro fantasia e immaginazione, con la loro forza
creatrice e la loro potenza della creatività, generata dal arte e dal espressione artistica, creando
mondi, dimensioni e universi per l'eternità, come se quei pittori fossero degli dei o delle divinità
supreme, come gli "Dei creatori" o "Dei cosmici", di quei mondi-dipinto o dimensione-dipinto...

i Pittori, dipingendo i loro quadri e dipinti, creando mondi, dimensioni e universi, creando e
generando nuove realtà, delle "Realtà dipinte", i vari mondi e dimensioni che esistono al interno dei
quadri e dei dipinti, sono chiamati "i mondi dipinti" o "Le terre dipinte" o "le dimensione dipinte" e
sono abitate da razze di umani e specie viventi "dipinte", generate dalle sostanze con cui e creata e
generata quel opera d'arte o forma d'espressione artistica...

l'errante dei dipinti, vive per viaggiare, egli e un eterno viaggiatore, ha fatto del viaggio, il suo
scopo e senso esistenziale, vive ed esiste per viaggiare, viaggiando per l'eternità, senza fine e senza
sosta, ma l'errante dei dipinti è eterno ed esisterà per sempre, non è umano, il suo aspetto e forma
esteriore, sono "Umani", non la sua sostanza, "l'Errante dei dipinti" e umano fuori, ma non dentro,
non nella sua "sostanza", come una "Pellicola" o "Pelle", che ricopre la creatura ed entità nel suo
reale aspetto, imitando le creatore o forme di vita, che creano quadri e dipinti, come gli esseri
umani...

l'Errante dei dipinti, viaggia in quadri, di quadri, di altri quadri ancora, poichè, si tratta di un sistema
"a Catena", dove un pittore dipinge un quadro, al cui interno c'e un pittore, che dipinte un altro
quadro al cui interno, c'e un pittore che dipinge un altro quadro, che a sua volta dipinge un altro
quadro, andando avanti al eterno, al infinito, l'Errante dei dipinti, viaggia da sempre, attraverso
quella catena di quadri e dipinti, ma al interno di un singolo quadro, non c'e un solo e unico Pittore,
ma milliardi e milliardi di pittori, che generano a loro volta milliardi e milliardi di dipinti, a loro
volta, collegati a esaliardi ed esaliardi eterni e infiniti di "Catene dimensionali" di quadri e dipinti...

i vari quadri, tutti "collegati" e "uniti" tra di loro, creano e formano innumerevoli "Linee" e
"Traiettorie", "continuità" e "Diramazioni" e "Biforcazioni" eterne ed infinite, di quadri nei quadri
di altri quadri ancora...

esistono intere razze, popoli e stirpi di "Erranti dei Dipinti", che vivono viaggiando nei mondi,
universi e dimensioni "Dipinte", presenti al interno dei quadri e dei dipinti, ma ci sono anche
"Erranti", che viaggiano attraverso le illustrazioni dei libri, qualunque esse siano...

il pittore, inizialmente, non crede alla storia di quel uomo, ma poi, deve ricredersi...

ma ben presto, il pittore che ha incontrato il protagonista, dopo quel lungo discorso nel Bar,
tornando al suo posto al esterno, per terminare il suo quadro, scopre ben presto, di essere lui stesso,
al interno di un altro dipinto, pitturato a sua volta, da un altro pittore, scoprendo così, che quella
"realtà", in cui incosciamente ed inconsapevolmente, era sempre vissuto, non era altro che un
Quadro, un Dipinto, non rendendosi conto di essere nato, cresciuto e aver trascorso la propria vita,
al interno di un dipinto, di un quadro, rendendosi conto di non essere davvero, un essere umano, ma
di essere un entità dipinta, che si è "carnificata", diventando un essere vivente in carne e ossa...

così, l'Errante dei dipinti, entra dentro il quadro del pittore, viaggiandoci al suo interno e
continuando il suo viaggio, per sempre, per l'eternità...

Il Riflesso

dagli specchi e dai riflessi degli specchi e delle superficie che riflettono le immagini, si è creato un
multiverso eterno e infinito, sede di esaliardi ed esaliardi di universi, mulitversi e di titanoversi
eterni e infiniti, popolati da popoli, razze e specie, reati e generati dai "Riflessi" degli specchi, essi,
sono le stirpi o razze dette "i Riflettenti" o "i Riflessi", che vivono nelle dimensioni-specchio o
Mondi-Specchio o Universi-Specchio, dove ognuno e il "Riflesso" del altro, questo insieme
intricato, eterogeneo e multiforme di specchi e di riflessi, ha generato i "Multiversi-specchio", che
basandosi sui "Riflessi", sono diventati eterni e infiniti nello spazio e nel tempo, diventando
sconfinati e illimitati, al interno dei "Riflessi", si sono creati ed evoluti, popoli e civiltà evoluti e
avanzati, che hanno sfruttato gli specchi, come portali spazio-dimensionali, viaggiando tra i mondi-
specchio ed entrando in conttto con altri mondi-specchio e con i "Mondi Riflettetenti", ovvero, i
mondi "Reali" o "Fisici"; come per esempio, il nostro mondo e la nostra realtà, oppure, scoprendo
altri mondi-specchio, i cui abitanti, popoli e culture sono dette "i Riflessi", ma anche "i Riflettenti"
o "Popoli dei Riflessi"...

il mondo-riflesso e una "Copia" o "Versione" del nostro o di un altro mondo, ma anche la versione
"riflessa" di un mondo o di una realtà...

le civiltà e imperi degli universi e multiversi "Riflessi", si sono lanciati in una conquista
espansionista degli universi e mondi "Riflessi", con eserciti e forze militari, con l'Impero di
Eranbara, che minaccia di invadere e conquistare il nostro mondo, la nostra realtà...

il Fabbricante di Specchi

siamo in un Mondo Fantasy, che ricalca l'Europa Barocca del XVII°secolo, al interno di una grande
città, chiamata "il Mercato dei Popoli", una grande e immensa città cosmopolita e mercantile,
affacciata sul Mare...

in questa città, risiede una corporazione\ Gilda\Congrega, di Maghi-Artigiani, di Artigiani che
fondono la magia con l'artigianato, ovvero, i "Fabbricanti di Specchi", che sono specializzati nella
costruzione di Specchi magici, ovvero, di specchi creati con vetro magico e apposite pratiche
artigianali magico-mistiche, specchi fatti di uno speciale "Vetro Magico", che permettono ogni tipo
di cosa: guardare il proprio "Lato oscuro", ma anche il proprio "Lato luminoso", vedere in forma
fisica le proprie "Personalità" e "Identità" parallele...

ma ci sono anche specchi magici, che permettono di viaggiare in altri mondi, universi e dimensioni,
degli specchi, usati come portali magici spazio-dimensionali, chiamati gli "Specchi del Errante",
mentre gli "Specchi delle Ombre", permettono di evocare la parte oscura e "Ombra" di ogni essere
umano, ogni tipo di specchio magico, ha i propri poteri magici e facoltà magiche o sovrannaturali e
le proprie magie, mentre gli "Specchi dei Sogni", riflettono i sogni o ideali o fantasie o la parte
"Ideale" di una persona...
ci sono anche specchi che non mostrano una persona per quella che è, ma per come la persona vuole
vedersi riflessa in quello specchio...
esistono anche gli "Specchi dei Desideri", che riflettono ciò che desidera una persona che si riflette
in quello specchio, ma ci sono anche gli "Specchi degli Evocatori", usati per evocare entità magiche
o Sovrannaturali, tramite appositi riti di magia o rituali magici di evocazione, essi sono dette
"Evocazioni dello Specchio" o "Evocazioni del Riflesso", i riti magici d'evocazione, per evocare
entità magiche o sovrannaturali attraverso il vetro dello specchio, permettendo a un entità magica,
che viene da un "mondo magico" o da una "dimensione magica" o una "Terra magica",usando lo
Specchio come "Tramite" o "Passaggio" tra un mondo Magico e un "Mondo mortale"; un mondo
dove vivono gli esseri umani o i comuni "Mortali...

questi riti d'evocazione, fanno parte della "Magia degli Specchi" o "Spectromanzia" o
"Specchiomanzia" o "Riflessomanzia", praticata da Gilde o congreghe o organizzazioni di
Maghi degli Specchi, dei Maghi specializzati in questo tipo di magia, ovvero, gli "Spectromanti"...

ma esistono due tipi di Spectromanti, ovvero, gli "Spectromanti Bianchi", basati sulla magia Bianca
e gli "Spectromanti neri", basati sulla magia nera, le due fazioni di maghi, sono in perenne conflitto
e rivalità tra di loro...

degli Spectromanti neri, vogliono creare uno "Specchio nero", creato con la magia nera, per creare
un portale magico oscuro e collegare il mondo di Eragaira, il mondo dove si trova il "Mercato dei
Popoli" a una dimensione oscura, abitata e popolata da creature oscure e mostruose, fatte di pura
malvagità e pura oscurità, che vogliono uscire dalla loro dimensione oscura, per invadere e
conquistare il mondo di Eragaira e dilagare in altri mondi, dimensioni e universi magici, uscendo
dalla loro dimensione oscura e tenebrosa...

questo fa preoccupare e allarmare il "Parlamento Concistorico" della città di Borodisea, la città
dove si trova il mercato dei popoli, un parlamento di ministri e di Maghi e di "Funzionari magici", a
guida del "Concistorio", una specie di "Polizia Magica" o di "vigilanza pubblica della magia" nel
mondo di Eragara, creato per contrastare le attività magiche illecite o illegali, preoccupazioni
generate dal fatto che il "Parlamento Concistorico", aveva vietato e proibito sia la "Spectromanzia
nera" e sia la creazione di "Specchi neri", poichè pericolosi e dannosi per la società...

ma i piani della misteriosa e oscura setta degli Spectromanti, sono contrastati da un gruppo di
"Spectromanti Bianchi" alleato del "Parlamento Concistorico", ovvero, i "Guardiani degli Specchi";
un organizzazione di Maghi Spectromanti, che sorvegliano sui portali e collegamenti magici tra gli
Specchi degli erranti, per impedire che creature malefiche o oscure da mondi e dimensioni magiche,
possano entrare nel mondo di Eragara, sopratutto i collegamenti dimensionali tra il "Mondo di
Eragara" e i Mondi-Specchio e gli "Universi-Specchio" e le "Dimensioni-Specchio"; tra i multiversi
"Riflessi" e il mondo "Materiale" di Eragara, tutti passaggi creati dagli "Specchi degli Erranti"...

i "Guardiani degli Specchi", ricavano i loro poteri magici dai propri "Specchi magici" e sono in
grado di evocare, controllare e manipolare le creature ed entità magiche, che vivono nei "Riflessi" e
nei "Mondi-Specchio", controllandoli a proprio favore e piacimento...

la Guerra dei tre Re

(questo racconto fa parte della serie "le Cronache angeliche" o "le Cronache degli Anghai"...

siamo in una Terra, di un epoca ancestrale e mitologica, agli albori della storia, in un mondo dopo la
devastazione da parte del "Diluvio Universale" del Antico Testamento...
dopo che il Diluvio Universale ha devastato il mondo e dopo l'arrivo del arca di Noè nel monte
Ararat, la razza umana e il mondo intero, vennero ripopolati da tre figli di Noè, ovvero, Cam, Sem e
Giafet, che dopo la morte del loro padre, ovvero, Noè, ripopolarono il mondo:

Sem popolo l'Asia e il continente Asiatico, diventando il Re del Asia e del Oriente, come delle
"Indie"
da esso, nacque l'Impero di Sem, che comprendeva l'Asia, controllando sia la Massa Euroasiatica,
che il continente Asiatico, i suoi sudditi sono i popoli e razze asiatiche ed Euroasiatiche...

Cam, popolò l'Africa, diventando Re dei popoli africani
l'Impero di Cam comprende l'Africa e l'intero continente Africano, i suoi sudditi sono i popoli e
razze Africane, in questo impero, sono stati addomesticati gli animali africani e la fauna delle
giungle e savane africane, che sono usati per la cavalcatura, la guerra e i lavori pesanti, i Cavalieri
del "Ordine di Cam", vanno a cavallo di Zebre e gli eserciti di Cam, fanno uso di elefanti da guerra,
Rinoceronti da guerra, come Ippopotami e coccodrilli addestrati da combattimento...

Jiafet, popolò l'Europa e le terre occidentali, diventando il re dei popoli Europei e occidentali
l'Impero di Jiafet, comprende l'Europa e il continente Europeo, come il lato Europeo del Bacino del
Mar Meditteraneo, i suoi sudditi sono i popoli ed etnie Europee, tra cui Celti, Germani, Greci e
Latini e Britanni e Nordici, tutti discendenti dei figli e stirpi di Jiafet...
questo impero, controlla anche le razze magiche europee come i Satiri, i Centauri, Ninfe, Driadi,
Sirene ed Arpie e Draghi...

i tre continenti della Terra, andarono ai tre rispettivi Re e monarchi supremi post-Diluviani e
discendenti di Noè...

ma i tre regni, ben presto, divenuti tre imperi continentali, divennero entrambe tre, imperi ricchi,
potenti, floridi e popolosi e sviluppati, regni dai grandi e immensi palazzi e monumenti, ma ben
presto, i tre imperi, entrarono in conflitto e rivalità tra di loro e tensione militari, per il controllo e
dominio del Mondo intero, ben presto, i tre imperi, ammasarono i loro vasti, immesni e grandi
eserciti ed entrarono in guerra tra di loro...
ogni impero continentale e suddiviso e variegato ed eterogeneo al suo interno, in un crogiolo e
marasma di regni, popoli e tribù, tutti alleati o fedeli al proprio imperatore continentale...

nelle terre di Jiafet, il re Mesac, discendente della stirpe di Jiafe, ebbe un figlio, un praticante di
magie di nome Janus o Giano...

mentre in Asia, il re Sem, ebbe due figli, due fratelli gemelli, nati da un rapporto tra il Re Sem e una
donna-Demone, di una stirpe pre-diluviana che i soldati di Sem, catturarono in una terra di
montagne e che schiavizzarono per segregarla nel "Harem" del Re Sem, da quel unione nacquero
Gog e Magog, due re-Demoni, entrambe, praticanti di Magie arcane...

ebbe così inizio, la "Guerra dei Tre Re", una guerra che contrappose tra di loro, i tre imperi
continentali del mondo conosciuto, ovvero l'impero di Cam, di Sem e di Giafet, una guerra per il
controllo e il dominio delle terre sacre, delle "Terre Israelite", la terra primigenia da cui partì noe e
dove venne costruita l'Arca prima del Diluvio Universale, ma le terre Israelite, vennero conquistate
da uno dei tanti figli di Sem, poichè, Sem ebbe da tante donne e tante mogli, una moltitudine di
Figli, dalle moltitudini di mogli che aveva Sem, nacque il Re Tegaron, il Re di Caanan, che per
conto del padre, invase e conquistò le terre israelite, il Re Tegaron, il signore di Caanan, divenne
signore supremo delle terre Israelite, il custode e guardiano delle "Terre Israelite", le terre elette e
prescelte dal Demiurgo, dal signore supremo dei cieli e della Luce, il Signore della Creazione, il
Sommo Dio cosmico supremo, essa era anche la terra dei Re Israeliti...

la guerre dei Tre Re, devastò larghe porzioni del mondo, molte lande, divennero immensi campi di
battaglia, diventando distese di cadaveri, da cui nacquero fiumi e laghi di sangue e montagne d'ossa
e scheletri, che facevano da cibo per corvi e vermi, ma quella guerra, giunse al termine, quando il
Re Tegaron, a capo dei suoi eserciti, partì dalle terre d'oriente, per invadere e conquistare le Terre
Israelite, conquistando le mura di Gerusalemme e facendosi incoronare come "Re di Caanan" e
"Signore delle Terre Sacre" e proclamandosi come guardiano e custode dei santuari sacri al Dio
creatore...
il Re di Caanan, grazie a questo, mise fine alla "Guerra dei Tre Re", con il re di Caanan che venne
marchiato dagli Anghai con il "Sigillo di Elohim", il marchio del Creatore, cosa che rese il Re di
Caanan, il signore supremo di tutto il popolo Israelita...

i Tre imperi dei tre figli e discendenti di Noè, sono ognuno, un vasto e immenso impero Pan-
Continentale, che si esntende in base, non solo a un unico continente, ma che può estendensi anche
a più continenti assieme, questo tipo di impero Pan-Continentale e una massa geografica e
demografca, che al suo interno, racchiuse un crogiolo e marasma di popoli, razze, etnie, culture,
lingue e sistemi scritti, assieme a quel crogiolo di popoli umani, c'era anche un crogiolo di razze
magiche ed extra-umane...

essi erano imperi titanici e mastodontici, imperi vasti e immensi...

i tre imperi, sono entrati in conflitto e rivalità tra di loro, anche per il controllo e dominio dei ruderi
e vestigia e rovine, delle città e palazzi delle antiche civiltà ante-Diluviane, il cui progresso
scientifico e tecnologico, andò aldilà di ogni immaginazione, i tre imperi, cercano in ogni modo di
impadronirsi delle antiche conoscenze perdute delle civiltà ante-diluviane, con lo scopo di sfruttarle
per la conquista e la dominazione del mondo

ma quei ruderi e rovine, erano sorvegliati e controllati da un insieme di popolazioni tribali e semi-
primitive, ovvero, i popoli delle Rovine, degli umani pre-diluviani, che erano riusciti a scampare e
sopravvivere al Diluvio Universale, creando villaggi e centri abitati, sopra i ruderi e rovine, di
quelle antiche città e palazzi, abbandonati da secoli e millenni e oramai, divorati dalla vegetazione e
dalla natura selvaggia...

l'impero che controllava il maggior numero di ruderi e rovine ante-diluviane, l'impero che custodiva
il maggior numero di antiche conoscenze pre-diluviane o ante-diluviane, era l'impero di Sem, ma
anche l'impero di Cam, riuscì a catturare alcune rovine ante-Diluviane e segreti anti-diluviane,
poichè il maggior numero dei palazzi ante-diluviani e di quelle antiche metropoli, erano sparsi tra
Asia e Africa, tra l'India, le terre degli Sciti, la Taprobania e terre ai confini estremi e remoti del
mondo e in terre esotiche e favolose...

dopo il Diluvio Universale, molte etnie e popolazioni e razze Pre-diluviane e ante-Diluviane,
riuscirono a scampare al Diluvio universale causato da Dio, nascondendosi nelle montagne o nelle
vallate montuose, ma regredendo a livello sociale e culturale, alla preistoria e al paleolitico, dopo il
Diluvio, quando le acque si ritirarono, i popoli pre-diluviani, le "Stirpi decadute" o "Stirpi del
Diluvio" come vennero chiamate, scesero dalle montagne e provarono a ricolonizzare il mondo, ma
essi, furono soggiogati, conquistati e schiavizzati dagli eserciti del Impero di Sem, che ridusse in
schiavitù, tutti i membri della "Stirpe del Diluvio", questi ultimi, furono portati come schiavi dagli
eserciti e mercanti schiavisti del impero di Sem, nelle grandi città e palazzi di quel impero, dove gli
schiavi pre-diluviani, furono costretti dai loro padroni a costruire grandi palazzi, monumenti e
vestigia del impero di Sem, ritenendo che la condizione di schiavi dei Pre-Diluviani fosse
"giustificata" da parte dei sacerdoti del impero di Sem, poichè, la casta dei Sacerdoti, riteneva che
Dio avesse punito i pre-diluviani per i loro peccati e degrado e depravazione, prima con il Diluvio
Universale e poi con la riduzione in schiavitù da parte del impero di Sem, con i sacerdoti, che dai
pulpiti dei loro templi, ritenevano che Dio avesse egli stesso, reso schiavi o sottomessi i pre-
diluviani, condannandoli ad essere schiavi dei popoli umani-post Diluviani per espiare le loro colpe
e peccati...

l'Oceano del Creatore

un entità divina\cosmica, detto "il Sognatore" o "l'Eterno creatore", crea e genera con la sua forza e
potenza della sua mente e pensieri, oceani eterni e infiniti di mondi, dimensioni e universi,
generando oceani eterni, infiniti e plurimi di mondi, dimensioni e universi, al eterno e al infinito,
generati dalla fantasia e dal immaginazione del "Sognatore supremo", del "creatore"...
queste creazioni cosmiche, sono suddivise in varie cerchie e gerarchie: dagli universi giovani, ai
mondi antichi e ancestrali, ci sono varie "Ondate" o "Maree" di creazioni cosmiche, Ondate e Maree
di tante e innumerevoli creazioni cosmiche, che partono dal "Centro"; ovvero, la mente e pensiero
del "Sognatore cosmico", il principio creatore, con le maree che si estendono al eterno, al infinito,
come le onde d'acqua del mare o di uno stagno, con le creazioni più antiche, lontane e distanti, che
si sono separate dalla mente e controllo del "Sognatore", diventando creazioni a sè stanti,
pupulandosi di esaliardi ed esaliardi di "Sognatori" o di "Eterni creatori", le creazioni, sono
strutturato come un gradino, oppure, come una struttura a Scatole cinesi o a Matrioshka o a Cipolla,
a tanti anelli concentrici, l'uno dentro l'altro, dove nel punto più interno, si trova la "Mente
cosmica"; la mente creatrice e nelle fasce più esterne si trovano i multiversi e dimensioni più
antiche, longeve e ancestrali...

questa struttura cosmica e anche come la gradinata di un edificio, come nei piani alti, nei gradini più
alti, ci sono le creazioni più nuove, giovani e recenti, in basso, ci sono le creazioni, più antiche,
ancestrali e primordiali...

ci sono mondi, universi, dimensioni e multiversi, controllati dal "Sognatore" e i mondi e universi
"Liberi" e indipendenti, sfuggiti al controllo del "Sognatore"...
il "Sognatore" e un Dio, un entità divina, un dio eterno e infinito, un "Oceano" senziente, un entità
oceanica, dai poteri cosmici e divini sconfinati e illimitati, circondatoa cerchi concentrici, da
"Universi-fortezza" e "Dimensioni-Esercito", ma anche di razze, culture ed entità che vivono ed
esistono al interno stesso del "Sognatore"...

nel mondo di Umnatra, un mondo tropicale, di giungle e risaie, che ricalca e somiglia vagamente
nella cultura ed etnia, una fusione di cultura Indonesiana, Slava, Araba e Balcanica, ma con
elementi alieni ed extraumani, si trova un organizzazione religiosa, che sembra e ricalca il
Buddhismo, ovvero, il "Tempio del Sognatore", un organizzazione religiosa che venera il
"Sognatore", alla stregua di un dio, di una divinità suprema, ritenendo che il sognatore sia la "fonte"
e "Sorgente" di tutta la vita e l'esistenza nel cosmo, ritenendo che il "Sognatore", sia alla base del
"Eterna creazione Infinita" o "Eterna creazione cosmica", ovvero, il principio cosmico base
della creazione, una creazione eterna e infinita di mondi, dimensioni e universi, che viene dal
"Sognatore", dalla "Mente suprema", da cui tutto nasce e tutto muore, una "Mente suprema" alla
base del principio del "Eterno ritorno", una mente suprema, la cui base e la vita, il principio della
creazione...

il mondo di Umnatra e un mondo tecnologicamente fermo al Medioevo, un mondo pre-industriale e
pre-tecnologico, un mondo pre-rivoluzione industriale...

un adepto e credente del "Tempio del Sognatore", di nome Mirodan Sukanarti, parte per un lungo
pellegrinaggio, per la precisione, per un usanza e rituale mistico-sacrale del "Tempio del
Sognatore", ovvero, "il Cammino trascendente", che si tratta di un pellegrinaggio, che devono
condurre degli adepti fedeli e devoti del "Tempio del Sognatore", per viaggiare in un lungo viaggio
iniziatico, attraverso i mondi, dimensioni e universi generati dal "Sognatore"; allo scopo di
raggiungere ed entrare in contatto con la mente suprema, per "Immergersi" al interno della mente
suprema e diventarne parte, come in un "Tutto-Uno", lo scopo del pellegrinaggio e un iniziazione,
un elevazione ed evoluzione mistica e spirituale, una crescita spirituale interiore, per evolversi, per
elevarsi ai piani e livelli più alti del esistenza...

le leggende e i miti del mondo di Umnatra raccontano teorie e ipotesi sulla vera natura del
"Sognatore", poichè, nessun pellegrino e mai più tornato indietro o fatto ritorno a casa, dopo aver
raggiunto e visto o toccato la "Grande mente suprema", alcuni, sostengono che la "Grande mente
suprema" o la "Mente creatrice"; sia a sua volta, un oceano eterno e infinito di mondi, dimensioni e
universi, altri, che la grande mente suprema, non sia una sola e unica mente, ma un insieme
eterogeneo di tante menti diverse, alcuni teologi del "Tempio del Sognatore", ipotizzano che "Il
Sognatore" sia un insieme di menti diverse "a grappolo", altri che sia un insieme di menti a cerchi o
sfere concentriche, come una cipolla, o una "scatola cinese" o una "Matrioshka", un insieme di
menti, l'una racchiusa dentro l'altra, con una mente antica nella zona più interna e la mente più
recente nella zona più esterna, altri ipotizzando, che ci siano delle "Menti-Mondo" o "Menti-
Universo" sconfinate e illimitate...

Mirodan, parte per il suo lungo viaggio, per il suo pellegrinaggio, viaggiando attraverso mondi,
dimensioni e universi, viaggiando con pochi soldi, mezzi e risorse, viaggiando con pochi mezzi di
fortuna, poichè i codici morali del tempio, impongono come comandamento base per ogni adepto e
discepolo, la totale umiltà, sobrietà, frugalità e astinenza dai vizi e dagli eccessi...

il catalogatore di Sogni

in un futuro vicino...

il mondo e stato travolto e cambiato radicalmente e profondamente da un evento misterioso e
sconvolgente, avvenuto a livello mondiale e globale, ovvero, la "Caduta Onirica" o "L'Invasione
Onirica", ovvero, la realtà e il mondo "Reale" e crollato e sfaldato, creandosi spaccature e fratture e
lesioni in quel tessuto e "Sostanza" che divideva e separata il mondo Reale, ovvero, il nostro
mondo, dove vivono gli umani biologici, dai vari mondi, universi e dimensioni "di fantasia", i
mondi fantastici e immaginari, i mondi, dimensioni e universi, creati dalla fantasia e immaginazione
degli esseri umani e di tutti gli esseri viventi della Terra...
la creazione di quelle "Fratture" e "Spaccature" tra il mondo reale e i mondi immaginari o "mondi
Imagici", ha causato l'invasione della Terra, da parte dei sogni e fantasie umane e della razza
umana, le creature ed entità immaginare hanno invaso la Terra e la realtà, la stessa Realtà e il
tessuto "Reale" e finito crollato e sfaldato, finendo del tutto distrutta, dalla "Invasione" e
"Immigrazione di massa" da parte degli "Imagici", ovvero, umani, ma anche animali antropomorfi,
creature ed entità senzienti, create e generate dalla fantasia e immaginazione umana, entità create da
sogni, fantasie e immaginazioni degli esseri viventi e degli esseri umani...

sopra i cieli della terra e nelle maggiori metropoli mondiali, si formano grandi spaccature spazio-
dimensionali, di una luce tra il verde e l'azzurro chiaro, cosa che manda in allarme e agitazione
chiunque, con i Mass media che riprendono le immagini delle spaccature spazio-dimensionali, le
forze militari schierate e mobilitare attorno ai portali spazio-dimensionali...

da quei portali spazio-dimensionali, escono dei personaggi fantastici e di fantasia, che dilagano
nelle maggiori città e metropoli mondiali, molte città sprofondano nel caos, nel disordine e nel
anarchia, in molti, credono o pensano che sia giunta la fine del mondo, sette religiose e gruppi New
Age, scappano nelle montagne e nelle foreste, convinti che stia iniziano "l'Età del Acquario" o stia
iniziando la nuova era, altri che credono che sia giunta la fine del mondo o l'Armagghedon, con la
gente che si barrica nelle chiese, con scorte di acqua e cibo...

ma molti umani, riconoscendo in molte di quelle entità imagiche, i loro amati personaggi di fantasia
della loro infanzia, si schierano dalla parte degli Imagici, amandoli e proteggendoli, alcuni umani,
creano chiese e sette religiose, che venerano gli Imagici come creature sacre e divine, come entità
celesti, giunte nel mondo reale, per salvare la razza umana e la realtà dal degrado e dal
decadimento...

i "Nerd" e gli "Otaku" e le "FanBase" di serie d'animazione, Film, serie TV e Fumetti, si
riversarono di massa, ad aiutare e appoggiare gli Imagici, alleandosi con loro e aiutandoli a
combattere gli umani "Reali"...

i direttori delle aziende e compagnie di fumetti e serie d'animazione e le Major filmiche da ogni
parte del mondo, sopratutto da Giappone e Stati uniti d'America, rimasero colpiti, sbalorditi e
spiazzati, da quel evento, con gli avvocati e manager di quelle aziende, se di domandavano se ora il
"Diritto di Copyright" potesse valere ancora su quei personaggi, visto che quei personaggi di
fantasia, ora erano divenuti realtà, domandandosi che i diritti d'autore fossero ancora validi visto
che quei personaggi erano ora tangibili, domandandosi se per esempio Topolino era ancora di
proprietà della Walt Disney Company, se quest'ultimo fosse diventato reale o bisognava decidere se
un personaggio poteva ancora "Appartenere" o essere di "proprietà" di una compagnia o di un
azienda, poichè, ora quei personaggi, divenuti "Reali" avevano il libero arbitrio e potevano pensare
liberamente e svolgere in maniera autonoma le proprie azioni, indipendente dai voleri del azienda
da cui era stato prodotto o dal disegnatore o artistia o ideatore di tale personaggio...

ma quei personaggi, si ribellarono alle stesse aziende per cui erano stati creati, ritorcendosi contro le
loro stesse aziende e compagnie, vedendo nel copyright, una forma di sfruttamento e schiavismo a
danno degli imagici, che ora rivendicavano la loro libertà, la loro autonomia e indipendenza...
con il crollo e sfaldamento della realtà, nella Terra, sparisce del tutto ogni distinzione tra "Realtà" e
"Immaginazione", tra "Reale" e "Immaginario", tra Realtà e Fantasia, i sogni e le fantasie, sono
oramai diventati parte della vita quotidiana e della vita comune, ma dopo il crollo e sfaldamento
della realtà, anche la civiltà umana e crollata e sfaldata, con tutti i governi mondiali, che dopo essere
piombati nel caos e nel anarchia, anch'essi sono crollati e sfaldati, con le nazioni terrestri divenute
spaccate, divise e frammentate a livello politico e sociale, in un crogiolo e marasma di stati e di
città-stato, la società terrestre e divenuta spaccata, divisa e frammentata al suo stesso interno, con i
pochi umani "Reali" rimasti, che si sono asseragliati, barricati e fortificati in regioni-ghetto o stati-
ghetto, in delle specie di "Riserve" militarizzate e fortificate della realtà e degli umani reali, in degli
"Israele" delle persone e umani Reali, in dei Stati-Ghetto della razza umana reale, isole di Realtà in
una terra e universo, oramai conquistate e dominate dalla fantasia e dal immaginazione...

nella chiesa cattolica e nelle chiese cristiane globali, i Teologi andarono in crisi, poichè i teologi si
domandavano se un imagico poteva essere cristiano o credere in Dio, se anche un imagico avesse
credenze religiose o un pensiero religioso, ma per i cristiani, il problema era che gli Imagici non
avevano il peccato originale, non erano sottoposti o "Marchiati" dal peccato originale, come gli
esseri umani "Reali", la razza umana, creando quei personaggi di fantasia, avevano creato dei nuovi
"Giardini del Eden"; l'umano usando la fantasia e l'immaginazione, era diventato un Dio, una
divinità suprema, l'umano con l'immaginario, aveva creato tanti "Eden", ognuno con il proprio
"Adamo ed Eva" imagici, creando razze e specie imagiche, senza il Peccato originale, liberi e "Puri"
dal peccato, come Adamo ed Eva, prima del peccato originale...

questi "Stati reali", o delle Enclave dei Reali, sono detti "Territori Reali" o "Territori Realici" o
"Stati umani", abitati dai "Reali", ovvero, gli umani in carne e ossa, mentre il resto della terra,
finisce popolato, abitato e colonizzato dai popoli e razze Imagici, provenienti dai mondi di fantasia,
da mondi, universi e dimensioni, generati dalla fantasia e immaginazione umana e di esseri
viventi...
ma le creature di fantasia, sono dilagate in tutta la Terra, diventando i padroni supremi e dominatori
incontrastati della Terra...

la Realtà in cui vive la razza umana, non è che un piccolo granellino di sabbia, un microbatterio, se
confrontato con la fantasia e l'immaginazione di tutti gli umani, forme di vita ed esseri viventi, la
Terra o la "Realtà", non sono che un isola di Realtà, in un oceano vasto, eterno, immenso, eterno e
infinito di fantasie, sogni e immaginazioni, che possono essere creati e generati al eterno, al infinito,
sia da quel isola reale, sia da altri mondi, dimensioni e universi "Reali", che da altre realtà o altre
fantasie, poichè le stesse fantasie e immaginazioni, sarebbero a loro volta dei mondi, dimensioni e
universi a sè stanti, delle "Dimensioni imagiche", di cui ne fanno parte i "Mondi Imagici" e
"Universi imagici", i mondi, universi e dimensioni, create dalle fantasie e immaginazioni della
razza umana ...

nella Terra, i "Territori Imagici terrestri", ovvero, quei territori terrestri esterni agli Stati umani e
controllati o dominati dagli "Imagici", sono retti da un governo globale Imagico, ovvero,
"l'Imaginarchia Terrestre", un governo terrestre imagico, alleato di una "Grande rete" sconfinata e
illimitat di mondi, universi e dimensioni fantastiche e imagiche o immaginarie, la terra e uscita dal
suo "Isolamento Onirico"; entrando nella "Grande rete Imagica", una "Grande rete" che unisce e
collega tra di loro i mondi, universi e dimensioni Imagiche, i vari mondi di fantasia e
d'immaginazione, tramite una rete di "Portali imagici", diffusi nella terra che portano e trasportano
gli umani "Imagici" e gli imagici extraumani, in ogni mondo, dimensione e universo della "Grande
rete imagica"...

ma "l'Imaginarchia Terrestre" e in tensione militare perenne con la "Alleanza degli stati Realici",
un alleanza degli Stati umani e delle regioni-fortezza dei "Reali" terrestri e con gruppi terroristi di
"Suprematisti Realisti" umani, ovvero, umani che sostengono e promuovono l'idea di un "Primato"
o "Supremazia" o "Superiorità" della Realtà e del mondo reale e degli umani reali, sulla fantasia,
l'immaginazione e le creature Imagiche e non-reali e di "Imagofobici", ovvero, umani razzisti e
xenofobici e discriminatori verso gli Imagici, verso le entità e creature non-reali o immaginarie,
questi gruppi, sono nostalgici del mondo reale pre-Caduta onirica, della terra antecedente al "Crollo
della realtà" o alla "Caduta della realtà", quando la realtà e i reali, regnavano sovrani e
incontrastati, quando fantasia e immaginazione, erano relegate o confinate o segregate nelle opere
d'arte o nelle forme d'espressione artistiche e creative come Cinema, Fumetti, Romanzi, Serie TV,
Animazione e Videogiochi, l'epoca perduta, quando nella Terra, c'era solo e unicamente la realtà, il
"Reale"...

ma il governo Imagico terrestre, ha varato campagne sociali e finanziato movimento sociali per la
lotta e il contrasto alle "Discriminazioni Imagofobiche"; una lotta al "Imagofobia", di cui sarebbe
impermeata la società terrestre, combattendo il pregiudizio culturale dei terrestri e dei "Reali"
contro gli Imagofobici, combattendo il "suprematismo Realista" o "L'egemonia del reale" di cui
sarebbe impermeata la società terrestre e dei "Reali", che gli attivisti e ONG per i diritti degli
Imagici e per la parità sociale tra "Reali" e "Imagici", ritengono una forma di razzismo,
Imperalismo e prevaricazione dei reali, a danno degli Imagici, basato sul "Realist Shaming" o "Real
Shaming"; ovvero, l'atto di un reale di schernire o ridicolizzare un entità Imagica, ritenendola
"Inferiore" per il solo fatto di non essere "Reale" o parte della realtà terrestre, rifiutando che la
realtà della Terra e del universo in cui vivono gli umani, sia la "Sola" o "Unica" realtà, ma che ci
siano tante, eterne e infinite realtà, che anche i mondi Imagici, siano forme diverse e alternative di
Realtà, delle altre "Realtà" diverse dalla nostra, con gli attivisti pro-imagici che parlano di
"Pluralismo delle realtà", di Realtà non al singolare, ma delle realtà al plurale, con intelletuali e
attivisti che propongono di abolire la parola "Realtà" o "Reale" o "Concreta", ritenendole termini e
parole "Discriminatorie" o "Razziste" o "Imagofobiche" a danno degli Imagici, arrivando a parlare
di "Esintalismo", per indicare le discriminazioni a danno di persone o entità che vengono da realtà o
condizioni o stati del reale o da esistenze diverse o distinte dalla propria realtà o esistenza, una
parola equivalente al "Sessismo" per le minoranze sessuali, "Razzismo" per le minoranze razziali e
"Ableismo" per i disabili e i non-Abili, il termine "Esintalismo", deriva dal termine "Esintal",
termine creato dagli attivisti pro-Imagici, per indicare la diversità, varietà e multiformità delle realtà
ed esistenze e delle condizioni e stati esistenziali diverse e tra di loro, come la diversità tra Realtà e
Fantasia...

i gruppi e movimenti di umani pro-Imagici, sono chiamati anche "Movimenti Anti-Esintalisti";
parlando di "Anti-Esintalismo", ovvero, lotta e opposizione al Esintalismo, alla discriminazioni
contro gli Imagici e le entità di fantasia, nella terra, gli umani reali che hanno rifiutato di emigrare
nei "Territori realici", restando nei territori imagici terrestri, hanno creato il "Fronte Anti-Esintalista
mondiale", creando il movimento politico-sociale del Anti-Esintalismo, allo scopo di combattere
"l'Esintalismo" della "Società realista" o "Società Esintalista" terrestre...

in alcune zone della terra, si creano gruppi e movimenti di "Comunisti Pan-Esintalisti", il cui scopo
e creare una comunità e fratellanza cosmica tra le entità reali e immaginarie, creare un "Movimento
rivoluzionario" dei personaggi immaginari e di fantasia, oppressi e soggiogati dalla realtà e dal
mondo reale, come dai Reali, aiutati da umani pro-fantasia, gli umani anti-Esintalisti, dai
"Comunisti Pan-Esintalisti"...

nella società Imagica terrestre, si sono diffusi i "Trans-Esintal",ovvero, umani mezzi reali e mezzi
imaginari, ma anche i "Trans-Oniric", ovvero, umani metà reali e metà entità dei sogni o oniriche, o
i "Trans-Cartoon", umani mezzi reali e mezzi a cartoni animati, un entità intermedia tra l'umano
reale e il cartone animato...
per distinguere le persone reali dalle persone di Fantasia sempre più vaghe, confuse e
indistinguibili, il governo Imaginarchico terrestre, crea il corpo dei "Catalogatori", un corpo di
polizia, metà agenti segreti e metà poliziotti, metà agenzia di polizia e metà servizio segreto, che
usano macchinari avanzati per distinguere o catalogare gli umani reali dagli umani di fantasia...

oramai, nella Terra, Fantasia e realtà, sono sempre più mescolate e indistinguibili, con la barriera tra
realtà e immaginazione, divenuta sempre più vaga, confusa e sfumata...

nelle "zone Realiche terrestri", i gruppi Pro-Realtà, parlano di "Marxismo Esintalista", o
"Bolscevismo Esintalista", parlando di un "Marxismo" che avrebbe unito e coeso personaggi di
fantasia e umani pro-fantasia in una grande forza globale per distruggere e devastare la realtà e i
reali, oramai, divenuti i "Conservatori" o "Tradizionalisti" della Terra...