DOMENICA 30 SETTEMBRE 2018 LA GAZZETTA SPORTIVA 33

Ripresedaincubo
ti del portiere Paleari. Poi i ve­
IL CASO
LE GARE DI OGGI
neti sono saliti in cattedra, evi­
denziando un’efficace organiz­

Giustiziasportiva
zazione di gioco, con Finotto e

IlLeccedurapoco Scappini terminali offensivi e
Schenetti abile e muoversi tra
le linee e tentare spesso la con­
ASCOLI (4-3-1-2)

inmanoalTar
CREMONESE (4-3-3)

Cittadellainsalvo
clusione da fuori area. E al 19’
s.t. hanno, a giusta ragione, re­ ORE 15 ARBITRO Pezzuto (Lecce)
clamato un rigore, quando PREZZI 14-55 euro TV Dazn

DecideMattarella
Meccariello, su cross di Finot­ 22
to, ha toccato con la mano de­ PERUCCHINI

1Strizzolo risponde stra: l’arbitro Giua ha conside­ 37 14 23 6
Giuseppe Calvi rato l’azione «diversa» da quel­ LAVERONE PADELLA BROSCO D’ELIA

a Mancosu:
16 5 17
LECCE la che aveva portato alla massi­ CASARINI TROIANO CAVION
ma punizione per il Lecce.
1Nel testo del Due fattori hanno inciso, pro­

Q
7 11
i pugliesi hanno uando ormai già si vede­ Nonostante i cambi effettuati, BALDINI NINKOVIC babilmente: l’ennesimo rinvio

subito tutti gli 8 gol
va al secondo posto
provvisorio in classifica,
Liverani non ha ottenuto l’ef­
fetto di «alzare» il baricentro
21
BERETTA
Decreto inviato (a domani) della sentenza del
Tribunale federale sul format

nei secondi tempi
dietro al Verona, il Lecce della sua squadra, costretta a 8
CASTROVILLI
9
BRIGHENTI
27
EMMERS
al capo dello Stato della B, che secondo fonti go­
ha subito il pareggio del Citta­ puntare solo sulle ripartenze e vernative avrebbe definitiva­
della, firmato al 36’ della ripre­ sprecona con il goleador Pa­ 11 18 4 pure la norma per mente spazientito Giorgetti; il
sa da Luca Strizzolo (da poco lombi (4 reti in campionato), pressing di alcuni esponenti a
i processi pendenti
CROCE CASTAGNETTI ARINI
LECCE 1 in campo), con un colpo di te­ stavolta incapace di lasciare il 33 26 3 14
cinque stelle, decisi dall’inizio a
sta, dopo distrazione di Scavo­ segno, due volte davanti al por­ RENZETTI TERRANOVA DOS SANTOS MOGOS calcare la mano sulla giustizia
CITTADELLA 1 ne su calcio d’angolo e succes­ tiere Paleari, bravissimo a usci­
22
sportiva (e sul Coni).
siva incornata di Frare a fare re tra i piedi dell’attaccante e RADUNOVIC
Alessandro Catapano
PRIMO TEMPO 1-0
MARCATORI Mancosu (L) su rigore
da sponda. Il risultato è da con­ respingere. È stato, quindi, un Valerio Piccioni APPLICAZIONE IMMEDIATA?
PANCHINA 1 Lanni, 12 Bacci, 2 Valentini,
siderare giustissimo, perché se premio meritato per il Cittadel­ Alla fine hanno vinto loro, i fal­

S
al 14’ p.t.; Strizzolo (C) al 36’ s.t. 15 Quaranta, 30 Frattesi, 4 De Santis,
è vero che la squadra di Livera­ la il gol del pareggio, ottenuto 19 Addae, 27 Valeau, 13 Zebli, 9 Ganz, concerto no, stupore e chi. Anche se il verdetto non è
LECCE (4-3-1-2) Vigorito 6,5; Fiamozzi ni, in vantaggio in avvio su ri­ quando il Lecce (in tribuna 20 Kupsiz, 10 Rosseti imbarazzo sicuramente. definitivo. Comunque non solo
ALLENATORE Vivarini
6 (dal 14’ s.t. Venuti 5,5), Bovo 6, gore di Mancosu — tocco di c’era Wilmots, ex c.t. del Bel­ SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI La riapparizione dei com­ il decreto ha ripreso a bordo il
Meccariello 6, Calderoni 6; Mancosu braccio di Iori su cross di Falco gio, ospite del club salentino) nessuno INDISPONIBILI Ardemagni, mi del Decreto Sicurezza dedi­ comma sulla giustizia sportiva,
6,5 (dal 28’ s.t. Marino 6), Arrigoni 6,
Scavone 5,5; Falco 6 (dal 14’ s.t.
— ha sprecato il raddoppio con tentava di resistere, ergendo Ngombo, Ingrosso, Carpani cati alla riforma della giustizia ma l’ha pure appesantito. Le
Tabanelli 5,5); La Mantia 6, Palombi 5 Palombi, va dato atto alla for­ una diga con la difesa a cinque. PANCHINA 1 Ravaglia, 12 Volpe,
sportiva ha preso in contropie­ controversie in oggetto restano
PANCHINA Bleve, Lepore, Cosenza, mazione di Venturato (con sei © RIPRODUZIONE RISERVATA 24 Di Fabro, 5 Kresic, 15 Marconi, de il Coni. Anche se ora c’è la «riservate alla giurisdizione
Haye, Tsonev, Armellino, Torromino, assenti), squalificato e sostitui­ 34 Boultam, 19 Greco, 30 Carretta, possibilità che il Quirinale esclusiva del giudice ammini­
10 Paulinho, 21 Strefezza, 20 Perrulli
Pettinari, Dubickas ALL. Liverani 6 to in panchina da Gorini, di ALLENATORE Mandorlini
(Mattarella riceverà probabil­ strativo – c’è scritto – ed alla
aver menato le danze nella ri­ IL MIGLIORE SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI mente domani il testo) ritenga competenza esclusiva del Tar
CITTADELLA (4-3-1-2) Paleari 7; presa, concedendo ai gialloros­ nessuno INDISPONIBILI nessuno la materia non coerente con il del Lazio», con la precisazione
Ghiringhelli 5,5 (3’ s.t. Proia 6), Frare
6, Drudi 6, Benedetti 6; Settembrini 6, si soltanto qualche ripartenza. resto del provvedimento e la ri­ che «per le stesse controversie
Iori 6, Branca 6; Schenetti 6,5 (37’ s.t. mandi al mittente. resta esclusa ogni competenza
Siega s.v.); Scappini 5,5 (29’ s.t. QUEL LIMITE Il Lecce ha incar­ COSENZA (3-5-2) degli organi di giustizia sporti­
Strizzolo 6,5), Finotto 6 PANCHINA tato il terzo risultato utile con­ RIPENSAMENTO Giovanni Ma­ va». Ma mentre nella prima
L. Maniero I, Rizzo, Dalla Bernardina, secutivo — 7 punti in cassafor­
PERUGIA (3-5-2) lagò non si aspettava che la versione la riforma governativa
Pasa, L. Maniero II, Malcore ALL. te in 8 giorni — mentre il Citta­ ORE 15 ARBITRO Dionisi (L’Aquila) questione su chi debba giudica­ della giustizia sportiva doveva
Gorini (Venturato squalificato) 6,5
della ha svoltato, dopo due PREZZI 13-40 euro TV Dazn re le controversie relative alle entrare in vigore dalla stagione
ARBITRO Giua di Olbia 5 sconfitte consecutive. Arrigoni 22 ammissioni nei campionati – 2019­20, ora «le norme si appli­
ASSISTENTI Capaldo 5–Formato 6 e compagni hanno confermato SARACCO tema diventato caldo alla luce cano anche ai processi ed alle
AMMONITI Fiamozzi (L), Frare (C),
La Mantia per g.s., Palombi (L) e
il loro limite, emerso in questa
fase iniziale del campionato:
7 4
CAPELA
3 18
DERMAKU LEGITTIMO
del balletto dei ricorsi sul for­
mat della B – tornasse in discus­
controversie in corso», specifi­
cando che quelle attualmente
Settembrini (C) per c.n.r. hanno subito 8 gol e tutti nei ● PALEARI sione, riteneva di averla defini­ «pendenti davanti agli organi
NOTE paganti 2.371, incasso di 35.751 2 6 11
euro; abbonati 6.907, quota di 50.711 secondi tempi. Pericolosi con PORTIERE CITTADELLA CORSI 21 PALMIERO 24 D’ORAZIO tivamente risolta con la propo­ di giustizia sportiva possono
BRUCCINI GARRITANO
euro. Tiri in porta 5-7. Tiri fuori 1-6. In Palombi e Mancosu, i salentini Battuto su rigore, è decisivo, sta, condivisa peraltro con il essere riproposte dinanzi al Tar
fuorigioco 4-4. Angoli 1-6. Recuperi: hanno manovrato bene per 45 prima e dopo, con quattro 25 19 Governo, della creazione di regionale entro 30 giorni dal­
p.t. 3’, s.t. 5’ minuti, fermati dagli interven­ parate su Palombi e Mancosu TUTINO MANIERO una Commissione ad hoc. Solu­ l’entrata in vigore del decreto».
11 10 zione che avrebbe tenuto in Un passaggio da chiarire, per­
MELCHIORRI VIDO
ambito sportivo un grado di ché non si capisce se la norma
CASTORI STAVOLTA K.O. 8 23 giudizio e riservato l’appello al possa già intervenire sulla que­
3 BIANCO 5 MOSCATI 7
FELICIOLI VERRE MAZZOCCHI tribunale amministrativo. In stione ripescaggi, attualmente

Lo Spezia ride:
coscia di Suagher, Mokulu la questo modo, il Coni era con­ pendente al Tribunale federale,
32 21 15
tocca nella porta vuota. GYOMBER CREMONESI NGAWA
vinto di aver soddisfatto le al Tar e al Consiglio di Stato,
aspettative governative, sal­ con quattro procedimenti di­
22
REAZIONE Sembra davvero che vando una fetta di autonomia versi (c’è anche l’Entella) che si

tabù spezzato
GABRIEL
non ci sia nulla da fare, perché dello sport. Con Palazzo Chigi intrecciano tra loro, alimentan­
PANCHINA 1 Cerofolini, 5 Idda, 29 Pascali,
si pensa ad un calo dei liguri 14 Tiritiello, 27 Bearzotti, 17 Varone, era stata condivisa anche la no­ do il caos. Pro Vercelli e Terna­
dopo l’intenso avvio. Chi scen­ 7 Mungo, 30 Verna, 32 Baez, 16 Baclet, ta stampa che annunciava la na ne intendono aggiungere un

Carpi ribaltato
de alla distanza è solo Crimi, 9 Perez, 10 Di Piazza creazione della commissione. altro, in cui vorrebbero chiede­
ALLENATORE Braglia
ma c’è Maggiore pronto, men­ SQUALIFICATI nessuno Poco dopo è arrivato il ripensa­ re al Consiglio di Stato, cui si
tre Bidaoui non può dare il DIFFIDATI nessuno mento di Giorgetti e il decreto si sono rivolte per ottenere una
cambio a Gyasi visto che non INDISPONIBILI Trovato è mangiato l’ultima fetta rima­ sospensiva, subito una decisio­
sta bene e addirittura non è in PANCHINA 1 Leali, 12 Perilli, 4 El Yamiq,
sta. Il sottosegretario «vigilan­ ne nel merito, che rischierebbe

1Galabinov e Maggiore siglano panchina dopo l’intervallo. Il
pareggio lo segna di testa il bul­
13 Sgarbi, 28 Kouan, 14 Kingsley,
24 Dragomir, 18 Bordin, 9 Mustacchio,
te» ha ritenuto che la gravità
della situazione richiedesse un
di arrivare contestualmente a
quella del Tfn, domani o dopo­
il sorpasso dopo il gol di Mokulu: in B garo più atteso ­ con l’ennesimo
taglio su cross di Augello dalla
25 Falasco, 26 Terrani, 20 Bianchimano
ALLENATORE Nesta SQUALIFICATI
nessuno DIFFIDATI nessuno
intervento più forte: decisione
presa, se ne riparlerà solo se
domani. Quale conterebbe di
più? L’ennesimo rebus.
gli emiliani avevano sempre vinto al Picco trequarti ­ che, nello stacco, pe­ INDISPONIBILI Han Mattarella la rispedirà indietro. © RIPRODUZIONE RISERVATA

rò si fa male e lascia all’esor­
diente Gudjohnsen. Forti le
SPEZIA 2 Marco Magi BENEVENTO (4-3-3)
LA SPEZIA
proteste degli emiliani perché
Concas è a terra in area, ma pa­
FOGGIA (3-5-2)
CLASSIFICA
CARPI 1 re frutto di uno scontro fortuito

E
ra, fino a ieri, una storia anche con un compagno. Di ORE 21 ARBITRO Ros (Pordenone)
PRIMO TEMPO 0-1 SQUADRE PT PARTITE RETI

MARCATORI Mokulu (C) al 40’
davvero singolare, una Maggiore il gol vincente appog­ PREZZI 12-100 euro TV Dazn
G V N P F S 8a GIORNATA
p.t.; Galabinov (S) al 12’, Maggiore piccola barzelletta della giando di testa, sul corner di 1 VERONA 13 6 4 1 1 12 5 Venerdì 5 ottobre, ore 21
(S) al 40’ s.t. Serie B. Difficile trovare una se­ Bartolomei, dopo la spizzicata PUGGIONI PESCARA 11 5 3 2 0 7 4 Verona-Lecce
SPEZIA (4-3-3) Manfredini 5; De quenza così lunga di sconfitte di Okereke. Proprio il nigeriano 11 14 15 3 BENEVENTO 10 4 3 1 0 11 5 Sabato 6 ottobre, ore 15
Col 6, Terzi 6,5, Giani 6,5, Augello casalinghe di una squadra nei si arrabbia nel finale perché Foggia-Ascoli
MAGGIO VOLTA COSTA LETIZIA CITTADELLA 10 6 3 1 2 7 3
7; Bartolomei 7, Ricci 6,5, Crimi 6 Carpi-Cosenza
confronti di un’altra. Eppure lo Gyasi, in contropiede, quasi gli CREMONESE 9 5 2 3 0 8 4 Cremonese-Salernitana
(dal 10’ s.t. Maggiore 6,5); Gyasi 23 10 25
6,5 (dal 43’ s.t. Vignali s.v.), Spezia col Carpi al Picco aveva tira addosso quello che voleva NOCERINO VIOLA BANDINELLI
LECCE 9 6 2 3 1 11 8 Pescara-Benevento
Galabinov 6 (dal 14’ s.t. sempre perso nei quattro pre­ essere un assist per un comodo SALERNITANA 9 6 2 3 1 7 7 Perugia-Venezia ore 18
cedenti in Serie B. Se poi Carpi tris. «Gli dobbiamo mettere 19 29 16 SPEZIA 9 6 3 0 3 7 8 Domenica 7 ottobre ore 15
Gudjohnsen 5,5), Okereke 6,5
INSIGNE ASENCIO IMPROTA PALERMO 8 5 2 2 1 9 6 Brescia-Padova
PANCHINA Desjardins, Barone, fa rima con Castori è anche l’ammorbidente nei piedi», Livorno-Spezia
Crivello, Mora, De Francesco, BRESCIA 7 6 1 4 1 9 9
peggio, perché il tecnico nello scherza Marino. 19 18 Palermo-Crotone ore 18
Bastoni, Bidaoui, Acampora, MAZZEO GALANO CROTONE 7 6 2 1 3 9 10
Bachini ALLENATORE Marino 6,5
stadio spezzino ci ha vinto pure © RIPRODUZIONE RISERVATA
ASCOLI 5 4 1 2 1 3 4
Riposa: Cittadella
col Cesena. Sempre nello stesso 10 30
PADOVA 5 5 1 2 2 4 7
11 DELI 8 BUSELLATO 25
CARPI (4-4-2) Colombi 7,5; modo, quello con cui stava riu­ KRAGL CARRARO GERBO PERUGIA 4 4 1 1 2 4 6 MARCATORI
Pachonik 5,5, Suagher 5, Poli 5,5 scendo ancora: sfruttando ma­ IL MIGLIORE VENEZIA 4 5 1 1 3 5 7 4 RETI: Donnarumma (Brescia, 1), Palombi
(dal 1’ s.t. Sabbione 5,5), 14 31 6
gari l’unica occasione del ma­ MARTINELLI CAMPORESE LOIACONO
CARPI 4 6 1 1 4 6 12 (Lecce)
Buongiorno 5; Concas 6,5 (dal 18’ tch e chiudendosi a riccio. Il LIVORNO 2 5 0 2 3 3 8 3 RETI: Mokulu (Carpi), Mancosu (Lecce,
s.t. Piscitella 5,5), Mbaye 5,5, Di 1
Noia 5,5, Pasciuti 6; Mokulu 6 (dal sortilegio, per la verità, durava BIZZARRI
COSENZA 2 5 0 2 3 2 9 1), Trajkovski (Palermo), Vido (Perugia, 1),
dal 1993 e Galabinov, al suo FOGGIA (-8) -2 5 2 0 3 8 10 Mancuso (Pescara), Pazzini (Verona, 2)
33’ st Vano s.v.), Arrighini 5,5 PANCHINA 12 Montipò, 22 Gori,
primo gol con la nuova maglia, 2 RETI: Asencio, Bandinelli (Benevento),
PANCHINA Pasotti, Colombo, 7 Di Chiara, 18 Gyamfi, 2 Sparandeo, SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI
Morosini (Brescia), Iori (2), Strizzolo
Frascatore, Ligi, Romairone, Van si è perfino infortunato per 5 Antei, 4 Del Pinto, 8 Tello, 28 Volpicelli,
der Heijden, Jelenic, Saric, 17 Buonaiuto, 27 Ricci, 9 Coda (Cittadella), Mogos (Cremonese), Budimir
spezzarlo. Ma è nel primo tem­
Machach ALL. Castori 5,5 po, come da copione di Carpi,
ALLENATORE Bucchi RISULTATI (1), Firenze (Crotone), Cicerelli, Kragl
SQUALIFICATI nessuno (Foggia), Falco (Lecce), Ravanelli (Padova),
ARBITRO Serra di Torino 6 Castori e... dello Spezia targato DIFFIDATI nessuno CROTONE-BRESCIA 2-2 Nestorovski (1) (Palermo), Cocco (Pescara,
ASSIST. Pagnotta 6-Di Gioia 6,5 Marino (solo 1 degli 8 gol subiti INDISPONIBILI Tuia, Bukata
LECCE-CITTADELLA 1-1 2), Di Tacchio (Salernitana), Pierini
AMMONITI Suagher (C), Crimi
(S) e Mokulu (C) per g.s.; Pasciuti
è arrivato nella ripresa), che si
fissa lo 0­1. Prima, tra le nume­
7,5 PANCHINA 22 Noppert, 5 Tonucci,
27 Boldor, 3 Ranieri, 4 Agnelli, 13 Zambelli,
SALERNITANA-VERONA
SPEZIA-CARPI
1-0
2-1
(Spezia), Citro (Venezia, 1)

(C) per proteste rose conclusioni verso la rete di ● COLOMBI 26 Rizzo, 29 Ramè, 17 Cicerelli, VENEZIA-LIVORNO 1-1
NOTE paganti 1.137, incasso di 8.181 20 Chiaretti, 32 Gori
euro; abbonati 3.708, quota n.c.
Colombi, due chiamano il nu­ PORTIERE CARPI ALLENATORE Grassadonia
ASCOLI-CREMONESE OGGI ORE 15
Tiri in porta 6-1. Tiri fuori 6-2. In mero 22 al super intervento. Se il risultato non è più SQUALIFICATI nessuno COSENZA-PERUGIA OGGI ORE 15
fuorigioco 1-1. Angoli 7-7. Recuperi: Poi, il 22 dall’altra parte com­ rotondo è merito suo: mira- DIFFIDATI nessuno BENEVENTO-FOGGIA OGGI ORE 21
INDISPONIBILI Arena, Rubin e Iemmello PADOVA-PESCARA DOMANI ORE 21
p.t. 1’, s.t. 4’ pie un’uscita a vuoto e dopo la coli su Bartolomei e Okereke