You are on page 1of 3

14:48 DarkWhitch [Salone] <congeda i due Piantoni che hanno accompagnato Mattitude

nel Salone di Torre Nera con un gesto e un sorriso. E’ seduta dal lato opposto all’ingresso del
lungo e largo tavolo ovale, prossima al camino spento, vicina ad una finestra aperta nella
giornata scura d’eclissi. Pacchi di carte di fronte a se, sigilli ceralacca e candele. Un vassoio
dove fuma qualcosa di caldo e un piatto di biscotti, oltre ad un paio di Tazze. Altro vassoio ha
bottiglie, brocche e boccali. Si alza in piedi, in uniforme nera e mostrine lucide ed indica una
seduta al mannaro>Si si, saluti, Honor, Elegos, cose. Come andiamo Fratellitude?!<sorriso
tranquillo, volto rilassato, vaga ironia nel tono>
14:52 Mattitude [Salone] Ossorellitude, qua sta succedendo nò scrad di casotto! {Rimane in

piedi a pochi passi di distanza dalla donna, con il busto coperto quasi interamente
dall’armatura nera in cuoio borchiato e le grosse ma corte gambe, leggermente divaricate,
coperte soltanto fino al ginocchio dal gonnello da guerra, anch’esso in cuoio borchiato.} Sò
venuto qua apposta per avvisarvi che, apparte complimentarmi per il deretano che riuscite a
tenere nonostante l’età, devo urgentemente parlà col maritino! {Le braccia sono distese lungo
i fianchi corrispondenti, con i gomiti leggermente piegati ed entrambe le mani appoggiate così
sul cinturone d’arme all’altezza delle anche.}

14:58 DarkWhitch [Salone] Ah, che belle cose, entrambe!<sbotta, scuotendo la testa>Per il

deretano, devo dire, che ci influisce parecchio il retaggio famigliare. Cosa che su di voi però
non so come mai, ha toppato<eppure ride eh, di brutto, sotto i baffi che non ha in questa
forma. Indica gli abbeveraggi>Io ho mangiato da poco e prendo del caffè, ma se volete alcool
il cuoco provvede sempre. Sa che i miei ospiti sono spesso degli ubriaco.. ehm, dei solerti
bevitori<si versa il caffè, gli indica una sedia, si accomoda sulla sua sistemandosi meglio>Per
quanto riguarda il maritino, temo di dovergli e potergli fare da.. segretaria, al momento. Che
accade?
15:01 Mattitude [Salone] Il mio deretano va benissimo, ma lo copro sempre cheppoi il

novedita s’infuoca. {Fa spallucce dopo aver parlato, provocando involontariament eun sordo
rumore metallico allo sbattere degli spallacci in ferro contro le spalle.} Come spero sappiate,
sorellona bella e bona, c’era da scegliere una di due vie...con o contro l’Impero. {Scuote
leggermente il capo in un cenno di negazione all’offerta della sorella, senza però smettere di
tenerla sott’occhio.} Ebbene, dopo che abbiamo scelto...qualcuno ci ha dato l’incarico di
proteggere il Neo governatore. {La lingua fuoriesce dalla bocca, umettando le rosee labbra
screpolate nel continuare a parlare.} Evvolevo che dirglielo di faccia, ha gli Scorpioni al suo
seguito.

15:08 DarkWhitch [Salone] Seh seh, lo coprite perchè è brutto e peloso. E puzza

pure<porta la tazza alle labbra e inarca un sopracciglio>No, io so benissimo dove stare. E mi


pare che con gli ultimi avvenimenti, lo aveste capito anche voi. O mi sbaglio e mi sono persa
qualcheccosa?!<sente il proseguo del discorso, annuisce e sospira>Oh, menomale. Quindi,
dovete proteggerlo. E io che ci sto a fare?! Ci affianchiamo? voglio dire, quando non ci sono io
ci siete voi? Che poi, c’è anche da dire una cosa. Spero che i nemici abbiamo chi li protegge da
lui, che porca miseria, va bene che è Governatore, ma picchia come un fabbro eh!<divertita,
annuisce>Bene, mi fido di voi. Anche perchè sapete benissimo che se muore mentre lo
proteggete, io poi vi do fuoco.
15:22 Mattitude [Salone] Che rimanga tra me e voi, sorellatude! {Gira lentamente il capo a
sinistra e a destra, osservando brevemente ciò che ha attorno per poi soffermarsi su
Darkwhitch, verso la quale sorride e mostra la lunga fila di denti ingalliti con orgoglio.}La
Fratellanza si muoverà ad Esperia molto presto, poichè il Barone ci ha offerto cose eccezionali
a cui non potevamo dire no. {Annuisce con un lento cenno del capo, continuando a parlare
poco dopo ed alzando leggermente il tono di voce.} Da li, ogni volta che ne ne sarà bisogno, il
puzzolente e avvenente maritino dovrà solo scrivere ad uno dei miei che, alla velocità del peto
del maestro Dime, verrà da lui...{Alza dunque le grosse braccia, incrociandole al petto.}
Soprattutto se c’è da abbattere vampiri obsoleti e imperatori convinti.

15:29 DarkWhitch [Salone] Immaginavo che il mio abbocco al Barone avrebbe dato ottimi

risultati, ne sono lieta. Come voi ben sapete, io sono un mero esecutore, non posso fare
offerte. Ma posso consigliare, questo non mi è precluso. Stavolta i miei consigli sono stati
seguiti, ne sono soddisfatta<poi gli annuisce>Bene, ma mio marito non puzza. Anzi profuma di
buono, ecco<arriccia il naso e sospira ancora>Per quanto riguarda questo fantomatico
Imperatore io ancora non credo esista, ma mi riservo di stare a guardare. Per quanto riguarda
invece Vampiri Obsoleti ho qualcosa da dire. Presente lo scritto in pubblica teca per il IV
Concilio Mannaro degli anziani?<chiede, svuotando la tazza di caffè>
15:33 Mattitude [Salone] S’avete parlato per noi, Vi ringrazio sorellì. {Mantiene il sorriso sul

volto barbuto, limitandosi ad inarcare il sopracciglio sinistro una volta che la sorella finisce il
caffè.} Finchè sta vivo e mi fa avere altre monete ed altri territori, può anche sembrare la
vecchia consacrata dalle facili terga. {Inizia a picchettare nervosamente con l’indice della mano
destra sul bicipite sinistro, contratto sotto la veste nera.} E, per rispondervi a tutte le
domande, si...per quanto ste scraddate non mi interessino, sarò presente.

15:40 DarkWhitch [Salone] <ferma il respiro, si incupiusce appena>Quindi mi state dicendo

che difendete mio marito solo perchè vi fa avere territori e monete? No perchè se mi dite
questo, io adesso mi alzo e vi spacco la testa<poi scuote, esasperata>L’ho scritto io. Ritenere
scraddate il fatto che ormai i mannari si accoppino come bestie, inciuciando e basta, senza
ricordarsi perchè esistano e perchè vivano, fa peggiorare la mia voglia di spaccarvi la testa. Io
vivo da meno di voi, ma abbastanza per affermare che una decadenza del genere non l’avevo
mai vista. Sbaglio? Non è l’ora di tornare a decimare non morti?<chiede, versandosi altro
caffè, povero Mattitude, che già è abbastanza nervosa così>
15:46 Mattitude [Salone] Sorella, non è l’unico motivo ma è uno dei motivi. {Fa

nuovamente spallucce, abbassando al contempo il braccio sinistro e lasciandolo così penzolare


lungo il fianco corrispondente.} Devo pur sempre mischiare i miei...come si
chiamano...sentimenti ecco, a qualcosa di più scorpione. {Il sorriso sul volto barbuto va
scemando, lasciando spazio alla consueta espressione vuota e menefreghista, iniziando
tuttavia a mordiere nervosamente il labbro inferiore.} Khardan, Licantropi e Motacj...tutti così
scrad di decisi ad uccidere vampiri e quant’altro...riuscirete mai a pensare a voi stessi? Ad
essere n’attimo più licaoni? {Il braccio destro rimane alzato e leggermente piegato,
massaggiando così l’incolto mento bianco con fare nervoso, strappando alcuni peletti per
sbaglio.} Non mi direte che sono l’unico che se ne frega di ste scraddate eh!

15:51 DarkWhitch [Salone] <alza lo sguardo al soffitto affrescato da scene di battaglia>Voi

siete Licaone perchè Gaia vi ha voluto violento, per difendere ciò che è naturale. Esattamente
come me. Non falcio a vista vampiri per strada come un Khardan, sono terribilmente più furba
di un canide. Ma abomini intaccano la sacralità del bosco, contaminano la vita e noi stiamo a
guardare. Se non sterminarli, che lo ritengo di difficile esecuzione, far capire che non sia
disposti a tollerare sempre e che non devono sottovalutarci è un buon compromesso. Stiamo
riunendo gli anziani, un nuovo gruppo di altri tempi, con una storia che viene urlata da ogni
angolo del Granducato. Nella storia, non posso non citarvi<conclude, pacata adesso>
15:55 Mattitude [Salone] Gaia m’ha voluto violento e più distaccato da cose simili, ma per

una volta farò n’eccezione. {Alza anche lui il capoccione, lasciando così ricadere i lunghi capelli
bianchi sul mantello rosso scuro e sui grossi spallacci in ferro mentre osserva con fare attento
il soffitto, interessato.} Fino ad ora, ho preso il rispetto di quegli abomini con la forza ed i
risultati si sono visti. {Osserva nuovamente darkwhitch, abbassando leggermente le palpebre
nel cercare di vedere meglio nonostante la vicinanza.} Se devo esserci ci sarò, ma non voglio
essere toccato da khardanate! Di perfezione, ci sono già io.

16:00 DarkWhitch [Salone] Io invece ve lo dico che voglio, ve lo dico adesso. Voi voi e

Thepunisher a parlare di vampiri con me. Il licaone, la Tigre, il Khardan. Minimo minimo voi vi
pestate, io resto a guardarvi mentre lo fate per controllare che non vi ammazziate, nel
frattempo qualche vampiro ci ride alle spalle <smorfia>Vi voglio con me, tutti e due. NOn
voglio più vivere questo tipo di cose senza la mia famiglia.
16:05 Mattitude [Salone] Sarà divertente vedere la faccia del novedita, chiamato anche

monopalla. {Scuote velocemente il capo in un cenno di negazione alle proprie parole, portando
dunque lo sguardo in basso ed osservando così involontariamente il pavimento del salone,
rimanendoci concentrato per qualche secondo.} Mi avrete la accanto sorella, questo ve lo
posso promettere. {Muove la gamba sinistra indietro e gira il busto verso sinistra, cercando
così di dare le spalle alla sorella ed ottenere una postura frontale rispetto all’ingresso del
salone, agitando così il gonnello in cuoio e facendolo sbattere più volte sulle ginocchia pelose.}
Rappresenterò i Licaoni con orgoglio in quanto perfezione di stirpe, ma il primo khardan che mi
rompe i vampiri lo mando affandrow, sia chiaro!

16:08 DarkWhitch [Salone] Voi lo sapete che il novedita ha sempre avuto una particolare

predilezione per me? se si può chiamare così, almeno. Ha detto che prima o poi sarei stata
sua. Ci ho anche riso parecchio, in realtà. E credo di aver risposto che le dita gliele tranciavo
tutte.<gli sorride quando si mette davanti all’ingresso>Perfezione? Un cane secco con le
orecchie da sorcio perfetto? Ma vacca veddartha che devo sentire..<borbotta, scuotendo la
testa>Allora facciamo che vi terrò a bada io. Ma mi raccomando, niente alzate di testa!<e gli
sorride, alzandosi>
16:14 Mattitude [Salone/Ingresso] Le mie orecchie a padella sono molto attraenti, sorellaccia

dai lunghi baffi. {Dilata le narici, iniziando così ad annusare con cura l’aria ed emettendo dei
piccoli ringhi gutturali ogni volta che espira, nervoso.} Cercherò di restare calmo se mi verrà
dato qualcosa di importante da fare, poichè i Licaoni sò sempre rimasti troppo sottomessi.
{Mantiene il braccio destro in alto, agitando così la manona corrispondente a mezz’aria a mo di
saluto.} Ma per ora Elegos sorellì, se potete parlare con Parsiqualcosa ditegli ciò che v’ho detto
eh! {Dopo aver parlato inizia a camminare svogliatamente in direzione dell’uscita, lasciando
che le suole degli stivali striscino lungo il pavimento del salone invece di alzarsi.}