L'OSSERVATORE ROMANO

.
Via del Pellegrino 00120 CITTÀ DEL VATICANO Segreteria di Redazione 0669883461 / 0669884442 - fax 0669883675 Servizio fotografico 0669884797 - www.photo.va Marketing, Diffusione e Abbonamenti 0669899480 - fax 0669882818 Ufficio amministrativo 0669899489 - fax 0669885164 e-mail: ornet@ossrom.va W W W . VAT I C A N . VA / n e w s _ s e r v i c e s / o r / h o m e _ i t a . h t m l . S P E D I Z I O N E I N A B B O N A M E N T O P O S TA L E - R O M A CONTO CORRENTE P O S TA L E N. 649004

GIORNALE QUOTIDIANO
UNICUIQUE SUUM

POLITICO RELIGIOSO
NON PRAEVALEBUNT

ABBONAMENTI VATICANO E ITALIA Quotidiano . . . . . . . . . . L'Osservatore della Domenica . Cumulativo . . . . . . . . . ESTERO Quotidiano . . . . . . . . . . L'Osservatore della Domenica .

2 Anni

Annuo

Semestre

: 395 — — — —

: 198  :  47  : 240 $ 515 $ 125

:  99 :  23,50 : 120 — —

Copia : 1,00 Copia arretrata : 2,00

Anno CXLVII - N. 132 (44.575)

CITTÀ DEL VATICANO

Mercoledì 13 Giugno 2007

Benedetto XVI apre a San Giovanni in Laterano il Convegno della Diocesi di Roma e consegna le tematiche sulle quali si articolerà il cammino del prossimo anno pastorale

La famiglia ha una responsabilità primaria nell'educazione e nella formazione alla fede
La famiglia ha una responsabilità primaria nell'educazione e nella formazione alla fede. Sacerdoti, religiosi, religiose e catechisti sappiano rendere concreto per il giovane il volto amico della Chiesa e l'amore di Cristo. È quanto ha sottolineato Benedetto XVI nell'aprire, lunedì 11 giugno, il Convegno della Diocesi di Roma, nella Basilica di San Giovanni in Laterano. Questi sono i punti nodali del discorso del Papa: » «Il tema del Convegno è “Gesù è il Signore. Educare alla fede, alla sequela, alla testimonianza”: un tema che ci riguarda tutti, perché ogni discepolo confessa che Gesù è il Signore ed è chiamato a crescere nell'adesione a Lui, dando e ricevendo aiuto dalla grande compagnia dei fratelli nella fede»; » «Il verbo “educare”, posto nel titolo del Convegno, sottintende però una speciale attenzione ai bambini, ai ragazzi e ai giovani e mette in evidenza quel compito che è proprio anzitutto della famiglia: rimaniamo così all'interno di quel percorso che ha caratterizzato negli ultimi anni la pastorale della nostra Diocesi»; » «Educare alla fede, alla sequela e alla testimonianza vuol dire aiutare i nostri fratelli, o meglio aiutarci scambievolmente, ad entrare in un rapporto vivo con Cristo e con il Padre»; » «La Chiesa, corpo di Cristo e tempio dello Spirito Santo, è quella compagnia affidabile nella quale siamo generati ed educati per diventare, in Cristo, figli ed eredi di Dio»; » «L'esperienza quotidiana ci dice — e lo sappiamo tutti — che educare alla fede proprio oggi non è un'impresa facile. Oggi, in realtà, ogni opera di educazione sembra diventare sempre più ardua e precaria. Si parla perciò di una grande “emergenza educativa”, della crescente difficoltà che s'incontra nel trasmettere alle nuove generazioni i valori-base dell'esistenza e di un retto comportamento, difficoltà che coinvolge sia la scuola sia la famiglia e si può dire ogni altro organismo che si prefigga scopi educativi»; » «L'educazione tende ampiamente a ridursi alla trasmissione di determinate abilità, o capacità di fare, mentre si cerca di appagare il desiderio di felicità delle nuove generazioni colmandole di oggetti di consumo e di gratificazioni effimere. Così sia i genitori sia gli insegnanti sono facilmente tentati di abdicare ai propri compiti educativi e di non comprendere nemmeno più quale sia il loro ruolo, o meglio la missione ad essi affidata»; » «L'impegno della Chiesa per educare alla fede, alla sequela e alla testimonianza del Signore Gesù assume più che mai anche il valore di un contributo per far uscire la società in cui viviamo dalla crisi educativa che la affligge, mettendo un argine alla sfiducia e a quello strano «odio di sé» che sembra diventato una caratteristica della nostra civiltà»; » «Proprio questa è la sfida decisiva per il futuro della fede, della Chiesa e del cristianesimo ed è quindi una priorità essenziale del nostro lavoro pastorale: avvicinare a Cristo e al Padre la nuova generazione, che vive in un mondo per gran parte lontano da Dio»; » «Per l'educazione e formazione cristiana è decisiva anzitutto la preghiera e la nostra amicizia personale con Gesù: solo chi conosce e ama Gesù Cristo può introdurre i fratelli in un rapporto vitale con Lui»; » «L'educazione, e specialmente l'educazione cristiana, l'educazione cioè a plasmare la propria vita secondo il modello del Dio che è amore, ha bisogno di quella vicinanza che è propria dell'amore»; » «È del tutto evidente che nell'educazione e nella formazione alla fede una missione propria e fondamentale ed una responsabilità primaria competono alla famiglia. I genitori infatti sono coloro attraverso i quali il bambino che si affaccia alla vita fa la prima e decisiva esperienza dell'amore, di un amore che in realtà non è soltanto umano ma è un riflesso dell'amore che Dio ha per lui»; » «Tra la famiglia cristiana, piccola “Chiesa domestica” e la più grande famiglia della Chiesa deve svilupparsi la collaborazione più stretta, anzitutto riguardo all'educazione dei figli»; » «Si apre uno spazio di impegno e di servizio per le nostre parrocchie, oratori, comunità giovanili, e anzitutto per le stesse famiglie cristiane, chiamate a farsi prossimo di altre famiglie per sostenerle ed assisterle nell'educazione dei figli, aiutandole così a ritrovare il senso e lo scopo della vita di coppia. Passiamo adesso ad altri soggetti dell'educazione alla fede»; » «Si rivela particolarmente importante quella vicinanza che può essere assicurata dal sacerdote, dalla religiosa, dal catechista o da altri educatori capaci di rendere concreto per il giovane il volto amico della Chiesa e l'amore di Cristo»; » «Il nostro Convegno parla molto giustamente di educazione non solo alla fede e alla sequela, ma anche alla testimonianza di Gesù Signore. La testimonianza attiva da rendere a Cristo non riguarda dunque soltanto i sacerdoti, le religiose, i laici che hanno nelle nostre comunità compiti di formatori, ma gli stessi ragazzi e giovani e tutti coloro che vengono educati alla fede».
Pagine 4, 5 e 6

Il Card. Tarcisio Bertone Segretario di Stato al Convegno promosso nel 250° anniversario della nascita del Card. Consalvi
Pagina 7

Domenica 17 giugno la Visita Pastorale di Benedetto XVI ad Assisi
Domenica 17 giugno Benedetto XVI compirà la Visita Pastorale ad Assisi, in occasione dell'VIII centenario della conversione di San Francesco.
Pagine 10, 11, 12 e 13

Riflessioni sull'Esortazione Apostolica di Benedetto XVI «Sacramentum caritatis»/15

L'OSSERVATORE LIBRI
Oggi due pagine di articoli, schede e segnalazioni dedicate alle novità editoriali
«Pfarrerblock 25487»: tradotte in italiano le memorie di Jean Bernard sacerdote lussemburghese prigioniero a Dachau dal 1941 al 1942

NOSTRE INFORMAZIONI
Il Santo Padre ha nominato Nunzio Apostolico in Burkina Faso e in Niger il Reverendo Monsignore Vito Rallo, finora Inviato Speciale ed Osservatore Permanente della Santa Sede presso il Consiglio di Europa a Strasburgo, elevandolo in pari tempo alla sede titolare di Alba, con dignità di Arcivescovo.

Testimonianza biblica alla «carità eucaristica»
di ERMENEGILDO MANICARDI
Pagina 6

.

.

Per lavori di ristrutturazione dal 16 luglio sarà chiusa per 3 anni la Biblioteca Apostolica Vaticana
di RAFFAELE FARINA
Pagine 14 e 15

Ad un mese dal Viaggio Apostolico in Brasile
Articoli di ODILO PEDRO SCHERER, GERALDO LYRIO ROCHA, RAYMUNDO DAMASCENO ASSIS e GIAMPAOLO MATTEI
Pagine 8 e 9

Pubblicato il 1° volume in lingua francese dei «Sermoni delle domeniche e delle feste»

Non dimenticare per avere il coraggio di perdonare
«Pfarrerblock» sta per «blocco dei preti» — settore del campo di concentramento di Dachau dove sono ammassati migliaia di sacerdoti di diverse confessioni — e il numero 25487, stampato in nero su due bianche strisce di stoffa lunghe 15 cm, identifica Jean Bernard.

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell'Arcidiocesi di Louisville (U.S.A.), presentata da Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Thomas Cajetan Kelly, O.P., in conformità al canone 401 §1 del Codice di Diritto Canonico.

.

.

Provvista di Chiesa
Il Santo Padre ha nominato Arcivescovo Metropolita di Louisville (U.S.A.) Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Joseph Edward Kurtz, finora Vescovo di Knoxville.

.

.

Antonio di Padova: dal Vangelo alla vita cristiana
di GIANFRANCO GRIECO
Pagina 16

Erezione di Prefettura Apostolica e relativa Provvista
Il Santo Padre ha eretto la Prefettura Apostolica di Donkorkrom (Ghana), con territorio dismembrato dalla Diocesi di Koforidua. Il Santo Padre ha nominato primo Prefetto Apostolico di Donkorkron, il Reverendo Padre Gabriel Edoe Kumordji, S.V.D., Superiore Provinciale dei Verbiti in Ghana e Presidente della Conferenza locale dei Superiori Maggiori Religiosi.

di FRANCESCO LICINIO GALATI
Pagina 17