You are on page 1of 31

Sealand - il Mondo del Mare

la Lore
di
Emanuele Nicolosi

non è chiaro, esattamente, cosa abbia creato l'oceanoverso in cui si trova il mondo del mare, un
oceano eterno e infinito nello spazio e nel tempo, un oceano sconfinato e illimitato, senza limiti o
barriere a livello geografico...
ci sono tanti e diversi miti e leggende tra le Sirene e tra gli Umani e tra le creature magiche del
mare, che narrano del origine del mondo del mare...

una leggenda del mondo del mare, narra che agli albori del tempo e dello spazio, ci fosse una vaste
e immensa Balena Bianca, chiama “Nengaira”, una balena evoluta e senziente, che creò
l'oceanoverso, creando anche il mondo del mare, la leggenda, ritiene che Nengaira, abbia creato
anche le forme di vita acquatiche e marine, creando e generando la razza umana, che nacque dal
mare, nei miti e leggende del mondo e del mare, i primi esseri umani, erano creature acquatiche e
marine, per quei miti e leggende, gli umani nacquero dai pesci, gli umani sarebbero discendenti dai
pesci e dalle creature marine, come Delfini o Foche o cetacei, la razza umana nacque dal acqua,
nacque dal mare e dalle profondità marine, i primi umani ancestrali, erano simili a Delfini o Foche o
Pesci, ma poi, emergendo nella terra ferma, nacquero gli umani odierni...

i primi umani, vivevano in pace e armonia, danzando e nuotando nel acqua, con solo la propria pelle
e il proprio corpo, gli umani primordiali erano creature pure e innocenti, non conoscevano il
peccato, vivevano senza il peccato, erano creature di pura innocenza, che giocavano felici e
spensierati con i Pesci, i Delfini, le tartarughe e i loro amici pesci, i primissimi umani, creati da
Nengaira, erano Bambini, bambini maschi e femmine...

ma quei bambini, divennero grandi e iniziarono a crescere e a maturare anche nel corpo, quando
quei bambini, iniziarono a diventare prima adolescenti e poi adulti, lasciarono l'acqua, per andare
nella terraferma...

i primi umani, raggiunsero la terra ferma, che nacque da dei pesci morti, i cui cadaveri, emergendo
nelle terre emerse, divennero la terraferma, gli umani, uscirono dal acqua, perdendo la loro purezza
edenica e primordiale, diventando una specie “Terricola”, della Terra emersa...

ma ben presto, gli umani, si dimenticarono dei loro amici animali, gli umani, smisero di giocare con
i loro amici pesci, con i loro amici foche, delfini e tartarughe di mare, che Neingaira, aveva cercato
di rendere amici e fratelli degli umani, ma gli umani, si allontanarono dalla fede in Nengaira,
tradendola, gli umani, diventarono evoluti e sviluppati, talmente evoluti, da ritenersi migliori e
superiori a Nengaira, fino a dimenticare e tradire sia Nengaira, che i loro amici animali delle
profondità...

Dopo la creazione del "Oceano Eterno", emerse dal mare, creata e generata direttamente dalla
"Signora del Oceano", quelli che i miti e le leggende dei popoli isolani, chiamano "la Prima Razza"
o "la Prima Stirpe" o "la Prima Progenie", questa razza leggendaria e misteriosa, fu la prima razza
senziente, ad essere creata dalla Signora del Oceano e a popolare e colonizzare le isole e arcipelaghi
della superficie marina e oceanica, dalla prima Progenie, nacque la civiltà di Kta'Nath
la Prima Progenie, ebbe una propria storia ed evoluzione, evolvendosi dalla preistoria, poi dal
mondo antico, poi dal Medioevo, fino a sviluppare un evoluta civiltà a livello scientifico e
tecnologico...

L'impero di Kta'Nath colonizzò lo spazio e le stelle, creando un impero spaziale e un impero
galattico, un impero basato sul Alchimia e le tecnologie alchemiche più evolute e avanzate, una
civiltà che si estendeva per tutto l'Oceano eterno, per l'oceano Cosmico delle terre del mare...

narrano le leggende, che le flotte spaziali e stellari del Impero di Kta'Nath, entrarono in contatto con
una misteriosa civiltà, anch'essa, evoluta e avanzata, che viveva nello spazio e nelle stelle, ovvero,
"il Popolo delle Stelle" o "la Stirpe delle Stelle", una misteriosa razza extra-umana, che dominava la
volta celeste sopra l'Eterno oceano, ovvero, lo spazio siderale...

i miti e le leggende, narrano di guerre e conflitti tra l'impero di Kta'Nath e l'Impero delle stelle,
ovvero, l'impero stellare e spaziale, controllato dal "Popolo delle stelle"...

i miti e le leggende, narrano di tanti popoli e razze, che vivevano nelle stelle e nello spazio, di quel
universo e dimensione, una dimensione, divisa in due grandi zone, ovvero, l'Oceano Eterno e lo
Spazio, che gli abitanti delle isole chiamano "Oceano delle Stelle" o "Oceano della Notte" o
"oceano celeste", distinto dal oceano eterno, marino-acquatico...
l'Oceano delle stelle e abitato da esaliardi di popoli e razze, di ogni specie e tipo...

ma la "Prima Progenie", arrivò a dimenticarsi della "Signora del Oceano" e iniziò a mostrare poco
amore e rispetto verso l'Oceano cosmico, lo stesso oceano da cui la Prima Progenie era stata creata
e generata e questo non piacque alla signora del Oceano...

per questo, Nenghaira, irata, fece scatenare la furia del mare e del oceano, almeno, così narrano i
miti e le leggende, scatenando la furia del mare, sulla civiltà di Kta'Nath, che era divenuta marcia e
corrotta, una civiltà, che aveva dimenticato che cosa fosse l'amore, cosa volesse dire amare, una
civiltà che aveva rinunciato a ogni forma di empatia, che aveva rinunciato ad amare e capire l'altro e
il prossimo, che era divenuta corrotta dalla sete di potere e di dominio, divenuta incapace di vivere
in pace e armonia con le altre specie vivente...

esso, causò il crollo e caduta della civiltà di Kta'Nath...

nei miti e leggende del mondo del mare, essa e ricordata come “la Maledizione di Kta'Nath” o “la
Dannazione di Kta'Nath”, che serve da avvertimento e ammonimento a tutte le civiltà, poiché c'e
sempre il rischio che una civiltà, possa ripetere gli stessi sbagli ed errori, che fece la civiltà di
Kta'Nath...

-

Narrano le leggende, che la civiltà di Kta'Nath, avesse creato dei portali spazio-dimensionali,
ovvero, i "Naxan" o "Naxai", che permissero alla civiltà di Kta'Nath, prima di conquistare e
dominare lo spazio e l'intero universo, creando un impero spaziale e un impero galattico e poi,
espandendosi nel Universo, esplorando e colonizzando altri mondi, universi e dimensioni, creando
una rete multiversale e PanDimensinoale tramite i Kta'Nath

la civiltà di Kta'Nath, si lanciò alla conquista e colonizzazione dello Spazio, conquistando le stelle e
le galassie, ma narrano le leggende, che la civiltà di Kta'Nath, dopo essersi espansa nello spazio, si
lanciò anche alla conquista e colonizzazione del Multiverso, usando i Naxan come portali spazio-
dimensionali, per esplorare, conquistare e colonizzare altre dimensioni, universi e multiversi,
espandendosi nel tempo e nello Spazio...

-

Nel “mondo del Mare” o nel “Oceano Titanico” o “Oceano senza fine”, Umani della superficie e
Sirene e Tritoni, hanno la stessa origine, hanno un origine comune, sono tutti comuni discendenti
del antica civiltà perduta di Kta'Nath, discendenti di una civiltà iper-tecnologica e iper-evoluta e
avanzata, che era esistita agli albori del tempo e dello Spazio, una misteriosa ed evoluta civiltà, il
cui ricordo e lontano e sbiadito, una civiltà che era progredita, evoluta e avanzata, aldilà di ogni
immaginazione e concezione mentale, una civiltà potente ed evoluta, anche a livello scientifico e
tecnologico, che si era lanciata alla conquista e colonizzazione delle stelle e dello spazio...

l'Impero di Kta'Nath, era un impero vasto e immenso, un impero sconfinato e illimitato, un impero
che si estendeva su territori immensi, immensi quanto il mondo del Oceano, una civiltà che aveva
creato e disseminato le isole e gli arcipelaghi del mondo del mare, di grandi, immense e sontuose
città e metropoli avveniristiche e futuristiche, situate sia nella superficie, che nelle profondità
marine, che nei mondi aldilà delle stelle, poiché anche lo Spazio e le “Stelle” erano state conquistate
e colonizzate dai membri del antica civiltà decaduta di Kta'nath...

quando avvenne il crollo e caduta della civiltà di Kta'Nath, la razza umana che componeva i membri
del Impero di Kta'Nath e civiltà di Kta'Nath si divise in due grandi tronchi e filoni e gruppi:
il gruppo maggioritario, emigrò di massa nelle profondità marine, andando a vivere sott'acqua,
subendo una grande regressione e trasformazione, che fece trasformare quelle persone, in creature
magiche acquatiche e marine, ovvero, le Sirene del mondo del mare...
mentre il gruppo minoritario degli umani, rimase nella superficie marina, abbandonando e lasciando
per sempre le metropoli di Kta'nath, distrutte e spazzate via da una misteriosa catastrofe o
cataclisma, che aveva causato il crollo della civiltà di Kta'Nath, quegli esuli della superficie,
abbandonarono le città e metropoli e migrarono di massa nelle isole, spargendosi e sparpagliandosi

ma il gruppo maggioritario, era variegato ed eterogeneo a livello razziale, mentre al contrario, il
gruppo minoritario era molto più omogeneo a livello razziale...

gli umani della superficie, sparpagliati per la superficie marina, abitarono e colonizzarono le isole e
arcipelaghi della superficie marina, dove le popolazioni umane, regredirono alla preistoria e al
paleolitico, ricominciando da capo tutta la loro storia, creando un crogiolo e marasma di regni
isolani e di clan e Tribù isolane, che poi iniziarono ad evolversi a livello scientifico e tecnologico,
dal insieme degli stati isolani, nacque un unione di queste isole-stato, ovvero, la “Federazione
Isolana”...

-

quando Kta'Nath decadde, gli umani che emigrarono di massa nel oceano, abbandonarono per
sempre la loro civiltà, divenuta marcia e corrotta, nelle profondità del mare, gli umani riscoprirono
la magia, che era stata perduta e dimenticata nella civiltà di Kta'Nath, gli umani acquatici di
Kta'nath, pentiti dei loro sbagli ed errori, si purificarono della loro malvagità e crudeltà e cattiveria,
mettendosi sotto la protezione di Nenghaira, che per benedire gli umani, per purificarli, li fece
ritornare allo stadio primordiale, in cui si trovavano prima di emergere dalla superficie marina...

fu allora, che nacquero le Sirene... ma anche le Selkie e tutte le razze magiche del mare e delle
profondità marine, che erano umani, che erano riusciti a recuperare la loro natura marina
primordiale e ancestrale...
-

dopo la caduta della civiltà di Kta'Nath, i Naxan finirono perduti e dimenticati, venendo
abbandonati nei ruderi e rovine sottomarine delle città di Kta'Nath...

Dopo il crollo della civiltà di Kta'Nath, gli abitanti della superficie o "popolo delle terre emerse", a
bordo di grandi barche costruite tramite il legno delle foreste di alcune isole sperdute, si lanciarono
alla colonizzazione delle isole e arcipelaghi del mondo del mare

mentre la maggioranza degli umani, decisero di ritornare a vivere nelle profondità marine e
oceaniche, da quel umanità sottomarina, nacquero le Sirene e i Tritoni, che si espansero nelle
profondità marine, colonizzando e conquistando i mari e gli oceani del "Mondo del Oceano
Infinito"...

Al tempo della nascita e diffusione delle prime sirene, dopo la caduta di Kta'Nath, nelle profondità
degli oceani e dei mari del “Eterno Oceano” o “Mondo del mare”, ebbe inizio una guerra tra le
“Sirene di Luce” e le “Sirene del Ombra”, fu in quel tempo, che la “Signora degli oceani”, assieme
al “Re delle Maree”, crearono dei mostri marini, detti “i Guardiani del Mare” o “i Titani del Mare”,
con lo scopo di impedire che le forze oscure degli abissi, potessero trionfare definitivamente sulla
superficie del Mare...

i “Guardiani del Mare”, sono gli alleati fraterni del regno sottomarino delle sirene e dei tritoni...

ma i “Guardiani del Mare”, vengono temuti dagli umani delle isole e della superficie marina,
reputate non solo creature mostruose e malefiche, ma anche creature immense, titaniche e
mastodontiche, creature che vengono dalle profondità degli oceani e dei mari...

nelle isole e negli arcipelaghi, la storia umana, ricominciò da capo, prima alla preistoria, poi al
neolitico, poi al mondo antico e poi a una civiltà tecnologica "Clockpunk", creando una civiltà che
ricalca l'Italia e l'Europa del XVI°-XVII°secolo,

inizialmente, nelle fasi primitive, la razza umana, viveva in pace e armonia con le sirene e le
creature magiche del mare

ma gli Alchimisti, ottennero e accumularono sempre più potere, controllando e dominando le
società delle isole umane, ambendo e progettando di conquistare e dominare tutto il mondo del
Oceano e a controllare e dominare la magia arcana e primordiale del oceano...

gli Alchimisti, fecero contrapporre le repubbliche isolane ai regni delle Sirene, vedendo questi
ultimi come nemici e rivali della razza umana, sostenendo che la razza umana dovesse dominare e
soggiogare le profondità marine e dominare l'oceano, vedendo le creature magiche marine, come
creature "Barbare" "Selvagge" o "Instintive", come nemici del "Ordine" creato dagli alchimisti e dal
"Tremegai", una specie di divinità alchemica, venerata nella repubblica delle isole, una religione
creata dagli Alchimisti, che hanno messo al bando, il culto della "Dea del Oceano" o "Signora del
Oceano"...

cosa che ha dato il via a una specie di "Guerra Fredda" e perenne corsa agli armamenti, tra le
Repubbliche Isolane, rette dagli Alchimisti e i Regni sottomarini delle sirene e dei tritoni...
con gli Alchimisti, che usano campagne di propaganda, per fomentare l'odio, l'ignoranza, i
pregiudizi e i luoghi comuni contro i "Popoli del Mare", ritraendoli come una minaccia o un
pericolo per la "civiltà umana" delle isole, ritraendo i popoli del mare, come "Mostri" o "Demoni",
che vogliono distruggere la razza umana e soggiogarla...

-

La maggioranza degli umani della superficie, abitarono e colonizzarono le isole del Grande
Arcipelago occidentale, dove si concentrarono la maggioranza degli umani della superficie marina,
poiché era l'arcipelago più grande e vasto e con il maggior numero di isole, con le isole più grandi e
più ricche di risorse naturali e materie prime, per questo, il Grande Arcipelago occidentale, divenne
il nucleo e “Culla” e base fondativa della civiltà antropica nella superficie marina del mondo del
mare...

inizialmente, i primi popoli umani delle isole, erano popoli fermi alla preistoria e al paleolitico, ma
poi iniziarono ad evolversi e progredire socialmente, passando al mondo antico e poi al medioevo e
poi evolvendosi a uno stadio tecnologico e sociale del 1500-1600...

ma nella fase primitiva della cultura isolana, gli umani isolani erano pagani e animisti, veneravano
al oceano come a un Dio, fu in quel tempo, che nacque la maggiore delle religioni della federazione
isolana, ovvero, il “Tempio della Signora del Oceano”, una religione basata attorno alla figura
mitica e leggendaria della “Signora del Oceano” o “Dea del grande oceano”, una specie di Dea
Madre o Santa signora, che per i miti e leggende isolane, vivrebbe nelle profondità nel mare o nelle
profondità oceaniche del mondo del mare e che avrebbe creato e generato “l'Oceanoverso”, il
Mondo del mare, creando le Sirene, le razze magiche marine e la razza umana...

ma fu anche in quel tempo, che si era creato, un legame magico e mistico, tra la razza umana e le
Sirene, un “Unione” tra gli umani e le sirene, che iniziarono a vivere in pace, poiché gli umani delle
isole, nei tempi antichi, veneravano e rispettavano le Sirene, venerandole come creature sacre, come
emanazioni divine o messaggeri acquatici della “Signora del oceano”, nelle antiche credenze
isolane, la Signora del Oceano, aveva creato le Sirene come sue emanazioni sacre e divine, come
dei “Tramite” tra la Signora del Oceano e la razza umana delle Isole...

Nelle sue prime fasi storiche, la federazione delle isole, era dominata dai maghi e dalla Magia, con
il potere, che finì in mano a una casta di Maghi umani, ovvero, i “Maghi del Mare”, che facevano
leva sulla Magia del mare...

ma nella “Fase Magicea” della storia Isolana, regnava la pace e l'armonia tra gli Umani e le Sirene,
tra la Razza umana e la Razza Sirenide, fu in questa fase, che nacquero e si diffusero i primi
“Mutanti Marini”, che nacquero dai numerosi matrimoni misti e unioni inter-razziali, che si
diffusero tra Umani e Sirene e creature magiche del mare, come Selkie o Cecaelie in forma umana...

ma con l'evoluzione e progredire della società, a discapito dei Maghi del mare, si affermava una
nuova classe sociale e politica, ovvero, gli Alchimisti, che si basavano sul Alchimia, su una fusione
di Scienza e magia, su una specie di magia indebolita e “Razionalizzata”, su una magia meno
“Mistica” o Sovrannaturale e più “Razionale”...
gli Alchimisti, erano dei Suprematisti antropici, essi, vedevano nella razza umana, la razza
superiore, la razza eletta o prescelta, sostenendo l'ideale di un primato o egemonia della specie
umana, sulle altre specie viventi, ritenendo che la specie umana, fosse l'unica specie “Razionale” o
“logica” o “illuminata” di tutto il mondo del mare, vedendo le forme di vita non umane, come
barbariche, arretrate, ignoranti, stupide e istintive...

gli Alchimisti, promuovevano una specie di “Razzismo anti-Magico”, una specie di “Magofobia” o
“Imagofobia”, un odio razzista e discriminatorio verso i maghi e qualunque cosa fosse magica...
Nella società isolana, gli Alchimisti, divennero una casta di potere, fino a diventare sempre più
ricchi, potenti e influenti, fino a prendere il controllo e sopravvento, sulle società umane isolane, ma
quando gli Alchimisti, presero il potere, scatenarono una guerra civile al interno del “Grande
Arcipelago occidentale”, una guerra tra i Maghi e gli Alchimisti, che venne ricordata come la
“Guerra dei Maghi del mare”, che causò grandi devastazioni nelle isole del grande Arcipelago
occidentale...

la “Guerra dei Maghi del mare”, venne vinta dagli Alchimisti, che prendendo definitivamente il
sopravvento, sul Grande Arcipelago occidentale, misero al bando la magia e i poteri magici, dando
il via a una persecuzione violenta, brutale e spietata dei maghi del mare e anche dei “Magicei”,
ovvero, gli umani isolani, che erano nati con i poteri magici o che aveva la magia innata e intrisesca
fino alla nascita, che vennero banditi e perseguitati brutalmente dalle autorità alchemiste della
“Federazione Alchemica isolana”, costringendo i maghi del Mare e i Magicei o a scappare nelle
profondità marine o a rifugiarsi nelle isole Sovrane o nelle Isole Selvagge, dove i “Maghi del
mare” e “maghe del Mare”, crearono le loro comunità e società magiche, di maghi umane, libere
dal dominio e tirranide degli Alchimisti, dove i Magicei e i maghi del mare, erano liberi di usare le
loro magie senza problemi...

gli Alchimisti delle isole, proibirono e misero al bando, anche tutte le creature magiche e marine
non umane o ogni forma di vita dotata di magia o magia, dalle isole degli umani, rendendo quei
territori, soli ed esclusivi della razza umana, con gli alchimisti, che vedevano nella Magia, una forza
anti-umana, una minaccia e pericolo per la razza umana e il genere umano...

gli alchimisti vietarono e proibirono i matrimoni e unioni miste tra razze Magiche e razze non
magiche, vietando ogni forma di amore e affetto tra umani e sirene, ritenendo che le razze magiche
e le razze non magiche, dovessero restare separate e distinte le une dalle altre e che le due razze,
non dovessero mai mescolarsi o miscelarsi...

da allora, le Sirene, furono bandite per sempre dalle isole degli umani, da allora, se una sirena, in
grado con la magia, di passare dalla coda di pesce alle gambe, avesse voluto andare sulla terraferma
, non avrebbe mai potuto farlo, se lo avrebbe fatto, allora, lo avrebbe fatto a suo rischio e pericolo,
poiché, le “Guardie Alchemiche”, avrebbero ucciso al istante, ogni sirena, avesse tentato di
avventurarsi nella terraferma o di approciarsi con un essere umano...

gli alchimisti, tentarono in ogni modo, di relegare la magia del mare, nelle più accessibili e impervie
profondità degli abissi marini, ma non ci riuscirono mai, poiché i “Magicei” e i “Maghi del mare”,
riuscirono a preservare la magia del mare anche nella superficie marina...

gli alchimisti, dopo aver preso il potere, crearono una società basata e plasmata sul Alchimia, una
società che iniziò a progredire e svilupparsi a livello scientifico e tecnologico, grazie sopratutto al
Alchimia e alle conoscenze alchemiche, ma con il passare degli anni, gli alchimisti, divennero una
casta di potere, che aveva instaurato una “Alchimistocrazia”, o un potere alchemico, nelle isole
degli umani...

con l'avvento degli alchimisti, nacque la grande rete navale commerciale e mercantile, che fece
unire e unificare le varie isole del Arcipelago occidentale, prima l'unione fu economia e mercantile,
poi politica-militare, da allora, nacque la “Federazione isolana” o “Federazione delle Isole”...

l'espansione e diffusione dei commerci marittimi e navali, aveva portato al avvento di una nuova
casta di potere, ovvero, i Mercanti, che detenevano il controllo e monopolio delle compagnie navali
e mercantili isolane e dei commerci tra le varie isole...
poi, nelle varie Isole umane, si diffusero e nacquero le varie Repubbliche marinare, che basarono la
loro economia sui commerci e gli interscambi commerciali e mercantili, tra queste: Panthalea,
Viriassa e Tauria, inizialmente, le varie Repubbliche marinare, erano in conflitto e rivalità tra di
loro, ma poi si unificarono in un “Intesa Mercantile”, per volere e pressione degli Alchimisti...

le Repubbliche Marinare isolane, divennero la base e nucleo politico fondativo, sia per
l'unificazione politica e sociale del grande arcipelago occidentale e sia per la nascita e formazione
della “Federazione delle Isole”...

ma con il progresso e sviluppo scientifico-tecnologico nella società isolana, si affermò una nuova
casta e fazione di potere, ovvero, i “Tecnomanti”, una casta di scienziati ed esperti di tecnologie
avanzati, che puntavano sulla Scienza e la tecnologia delle isole umane, creando una nuova
“Sapienza”, ovvero, la “Tecnomanzia”, il termine che nelle repubbliche isolane indica la tecnologia
e la Scienza...

la casta dei tecnomanti, iniziò a diventare sempre più ricca e potente, espandendosi e allargandosi
sempre di più, ottenendo sempre più peso e influenza nei Parlamenti e governi parlamentari e
Concistorici, della Federazione isolana...

i Tecnomanti, diedero il via a un Boom scientifico-tecnologico, a una Rivoluzione scientifica-
tecnologica, al interno della società della Federazione Isolana, i Tecnomanti, invece di entrare in
guerra contro gli alchimisti, preferirono invece siglare una specie di “Entente”, un accordo cordiale
di mutuo equilibrio tra Tecnomanti e Alchimisti, che iniziarono a spartirsi e contendersi il potere
nella Federazione Isolana...

i Regni magici delle Sirene, per difendersi da una razza umana, che stava diventando sempre più
aggressiva, bellicosa e militare, ma anche per difendersi dalel forze oscure degli abissi marini e
dalle orde oscure dei Tritoni Neri e per difendersi dalle Ombre del mare e dai mostri oscuri degli
abissi marini, evocarono dalle profondità del mare, tramite dei rituali d'evocazione magica e tramite
dei “Portali” magici, dei mostri marini giganti, che vennero controllati mentalmente e magicamente,
dai Regni magici delle Sirene, ovvero, i Titani del Mare, o “i Titani marini”, dei mostri marini
giganteschi e mastodontici, alcuni di essi, vennero saldamente controllati dalle sirene, ma altri
invece, scamparono al controllo delle Sirene e dei Regni Sirenidi, rifugiandosi nei mari selvaggi e
negli oceani selvaggi, diventando dei mostri marini selvaggi o selvatici, creature ostili e pericolose,
che attaccano ogni nave o ogni cosa gli capiti a tiro...

La Federazione Isolana

la società del regno delle Sirene e multirazziale e multietnica e multiculturale, le sirene sono di ogni
razza: neri, Asiatici, di ogni origine e appartenenza etnica
mentre la società degli isolani e una società monoetnica, monoculturale e monorazziale, gli Isolani,
sono divisi e frammentati politicamente, ma hanno la stessa cultura, Lingua, usanze e religione...

-

la società isolana e una società razzista e Xenofobica, ostile e diffidente verso l'altro e il diverso,
una società dove gli alchimisti hanno fomentato "Pogrom" e deportazioni dei "Mutanti marini",
degli ibridi e "Mulatti" tra umani e popoli magici del mare, come umani nati da rapporti tra umani e
sirene, poichè, nella loro paranoia, gli Alchimisti, credono e pensano che i Mutanti Marini, siano un
complotto dei Regni delle Sirene, per "Corrompere" e "Inquinare" la "Pura razza isolana",
mescolando il sangue umano con quello delle sirene, causando così la "Sirenificazione" degli umani
isolani e quindi la distruzione e sfaldamento degli umani delle isole...
-

Gli Alchimisti, al interno della società Isolana, divennero una vera e propria “Lobby”, una lobby
ricca e potente, arrivando a controllare l'economia, la politica e la cultura, gli Alchimisti diventano
ricchi e potenti, controllando e monopolizzando la scienza e la tecnologia delle “Repubbliche
Isolane”,

nelle repubbliche isolane, ci sono due grandi forze sociali: gli Alchimisti e i Mercanti,
i Mercanti sono un organizzazione e “Casta” ricca e potente, che si è arricchita con i commerci e
interscambi navali tra le varie isole e repubbliche isolane e popoli isolane delle isole e arcipelaghi
del mondo del mare, una casta e Lobby, che ha il controllo e monopolio dei traffici e commerci
navali tra le varie isole e arcipelaghi isolani...

i Mercanti sono una specie di Capitalismo, una società “Capitalista” o sistema capitalista al interno
della “Federazione delle isole”,

la società isolana e molto frammentata, una società dove regna il provincialismo e il campanilismo,
dove ogni Isola ha la propria storia, cultura e identità autonoma e a sé stante, dove per secoli e
millenni, sono regnate guerre, conflitti e rivalità tra isole umane, nemiche e rivali tra di loro, dove
ogni isola ha la propria lingua e linguaggio, dove l'odiare o detestare o l'essere diffidente verso un
isola diversa o esterna alla propria e considerata una tradizione, un retaggio culturale, parte della
cultura e identità locale, dove c'e la paura e paranoia verso “complotti” o “cospirazioni” da parte del
isola nemica o rivale a discapito della propria isola...
una società dove sono tutti attaccati al proprio orticello o al proprio campanile o al proprio
villaggio, dove tutto gira attorno alla propria isola...

una società Federalista, dove il Federalismo e la base del sistema politico, dove la libertà e messa
prima di ogni cosa, dove la libertà e venerata come una cosa sacra, dove la base di tutti i valori e la
libertà...

per secoli, prima della creazione della “Federazione delle Isole”; le Isole umane e gli arcipelaghi,
furono per lungo tempo, divisi e frammentati ed eterogenei a livello politico e sociale, frammentati
anche a livello linguistico, etnico e culturale, isolamento facilitato e rafforzato anche dalle Isole e
dalle grandi distanze marine tra le varie isole e arcipelaghi...

-

La “Federazione delle Isole”, viene unita e coalizzata sotto il controllo della “Congrega degli
Alchimisti”, allo scopo di creare un blocco degli umani delle isole, un blocco contrapposto alle
razze e creature magiche del mare e del oceano,allo scopo poi, di scatenare una guerra su larga
scala, contro le razze e specie del mare e del oceano, unendo e coalizzando, tutti i mezzi, risorse,
finanziamenti, popolazioni e forze militari delle Isole Federali e delle Repubbliche Isolane, in un
solo governo e istituzione, in un solo esercito e governo, allo scopo di scontrarsi militarmente
contro le razze magiche dei mari e oceani...

la Federazione delle Isole, diventa così, sotto controllo degli Alchimisti, “l'Alleanza Alchimista”,
con gli Alchimisti, che concentrano tutto il potere nella “Gilda Alchemica”, cancellando e abolendo
la federazione e il governo federale, causando malcontenti e malumori nelle società isolane, da
sempre fiere e orgogliose della loro libertà, indipendenza e sovranità...
mentre la Gilda Alchemica, impone un governo ferreamente centralizzato,con tutti i poteri
concentrati nei palazzi governativi di Panthalea, l'isola più ricca e potente della federazione isolana
umana...

-

l'Alleanza Alchemica, dà il via a una poderosa e massiccia corsa agli armamenti, usando e
sfruttando l'Alchimia per scopi bellici e militari, per esempio, per creare armamenti pesanti e armi
di distruzione di massa, allo scopo di scatenare una guerra su vasta scala contro i Regni e imperi
delle sirene nelle profondità marine e oceaniche del mondo di Sealandl...

l'Alleanza Alchemica, crea immense flotte di navi da guerra marine e di "navi volanti”, dotate di
palloni aereostatici e anche di “Navi Sottomarine”, un incrocio tra una nave e un sottomarino, in
grado di andare sott'acqua

vengono create flotte di Navi-Lanciatori o Navi-Piattaforma, dotate di “Cannoni verticali”, usati
per lanciare dei “Barili volanti” metallici o "Botti Volanti", armati con cariche esplosive di
sostanze alchemiche molto potenti e distruttive, in grado di causare immense distruzioni, delle vere
e proprie armi di distruzione di massa Alchemiche, delle “Bombe atomiche” alchemiche...

gli Alchimisti, vogliono scatenare una specie di “Guerra nucleare”alchemica, con armi alchemiche,
contro sia i regni magici marini-oceanici e sia contro le Isole ribelli, che contro le “Libere Isole”...

-

se gli umani delle isole, controllano e padroneggiano l'Alchimia, la scienza e la tecnologia, al
contrario, le Sirene e i tritoni e i “Nerghai” (le antiche razze marine magiche), hanno la magia e i
poteri magici e puntano sul sovrannaturale e i poteri mistici...

-

In alcune isole, si formano milizie e fazioni armate locali autogestite, create per difendere le
popolazioni di umani isolani locali, sia dalle forze governative del “Alleanza Alchemica” e sia dal
timore del attacco delle isole da parte delle forze dei regni magici sottomarini

molte isole, per paura di intromissioni o invadenze governative, proclamano l'indipendenza e
secessione dalla “Federazione delle Isole”, proclamandosi come stati indipendenti, minacciando di
entrare in guerra sia contro i regni sottomarini, che contro “l'Alleanza Alchemica” detto anche
"Impero Alchemico delle Isole"...

-

la società umana-isolana, non ha grandi diseguaglianze o discriminazioni sociali, vige una parità
sociale,
i maggiori gruppi di potere nelle Repubbliche isolane, sono i Mercanti e gli Alchimisti
i Mercanti controllano i commerci e le reti commerciali e l'economia, mentre gli Alchimisti
controllano la scienza, la tecnologia e l'alchimia e lo sviluppo scientifico tecnologico.

Ma malgrado ci sia una specie di semi-democrazia nelle repubbliche isolane, la società isolana e
molto chiusa e conservatrice a livello sociale, molto tradizionalista e attaccata alle tradizioni...

ma gli umani isolani, sono molto razzisti e xenofobi, molto conservatori anche a livello sociale e
sessuale...
la società isolana e molto maschilista, tutto il potere e delegato agli uomini maschi e le donne sono
largamente emarginate a livello sociale...

mentre al contrario, nei regni sottomarini, sono società molto più liberali-progressiste, società
cosmopolite, multiculturali e multietniche e multirazziali, ma anche società egualitarie a livello
sessuale, dove le donne sono largamente emancipate e detengono un grande potere, dove le donne,
possono combattere negli eserciti, accedere alle alte cariche del potere e avere posizioni di alto
livello nel arte e nella cultura, potendo far parte del Elitè...

ma la società delle Sirene e una società dove ci sono ancora le aristocrazie e la monarchia e i sistemi
monarchici, dove ci sono duchi e baroni e principi, re e regine e dove ci sono ancora i titoli
nobiliari...

malgrado la società delle Sirene, sia una società emancipata ed egualitaria, esiste un razzismo delle
Sirene, verso le “Selkie” (umani-Foca) e le “Cecaelie” (umano-Polipi) e le Focenis (Umani-delfino)
e gli Enghai (umani-pesci), ritenuti dalle Sirene, come razze barbare, selvagge o primitive, come
razze “bifolche” dei territori marini selvaggi o selvatici...

-

così, ha inizio una corsa agli armamenti e allo sviluppo di tecnologie belliche e militari, sia da parte
del “Alleanza Alchemica”, che da parte del “Alleanza dei Regni marini”, la coalizione dei regni
magici sottomarini delle sirene e dei tritoni

ma le Isole degli umani, si orientano sulla scienza, la tecnologia e l'alchimia, mentre i regni magici
sottomarini, si orientano sulla Magia e i poteri mistici e sovrannaturali, facendo leva su Incantesimi,
sortilegi e maledizioni...

gli scienziati e alchimisti isolani, progettano armi di distruzione di massa, basate sul Alchimia e
tattiche per colpire le profondità marine
mentre i regni magici sottomarini, facendo leva sui maghi di corte, su incantatori ed esperti di “Arti
Magiche”, progettano “Armi magiche” o “Armamenti magici”, per colpire le Repubbliche isolane,
per esempio tentando “incantesimi su larga scala” o cercando di usare “Bolle magiche” per far
respirare sirene e tritoni fuori dal Acqua o lanciando “Mega-Magie”; per far trasformare in pesci o
animali acquatici, tutti gli abitanti di un intera isola...

-

ma “l'Alleanza Alchemica”, ha sviluppato dei sottomarini da guerra, le “Navi Sottomarine” e
soldati-Palombari, allo scopo di portare la guerra sott'acqua, nelle profondità marine, allo scopo di
sferrare un attacco e invasione su larga scala dei regni magici sottomarini

ma questo spaventa e terrorizza le Sirene e i popoli marini, che ora, temono che gli umani della
superficie, con le loro avanzate e sofisticati armamenti, possano portare le devastazioni della guerra,
nelle profondità marine...

-

nella Federazione Isolana, si trova una grande rete di interscambi commerciali e mercantili, una
"Grande rete", che è alla base del economia e crescita economica della Federazione isolana,

-
Nella Federazione Isolana, avviene una specie di Rivoluzione industriale retro-tecnologica, come
una specie di Rivoluzione industriale del XVI°-XVII°secolo, che avviene nelle Repubbliche
Isolane, condotta dai "Tecnomanti", gli esperti di scienze e tecnologie nella federazione Isolana...

Da governo democratico, la Federazione Isolana e degenerata in un regime autoritario e oppressivo,
in una Tecnocrazia, retta da due caste, che si condividono e spartiscono il potere, mantenendo un
equilibrio tra le due caste: la casta degli Alchimisti e a casta dei Tecnocrati o Tecnomanti, che
detengono il controllo e monopolio del apparato scientifico, tecnologico e industriale,
ma il potere e tenuto e alimentato economicamente da una terza casta, la casta dei Mercanti, che
detengono il potere economico e che controllano economia, commerci e interscambi mercantili...

la casta più forte, ricca e potente e però, quella dei Tecnomanti, che hanno instaurato nella
federazione isolana, un governo simile a una Tecnocrazia, a un governo degli "Esperti" o dei
"Sapienti", che sono in cooperazione con un potere simil-Oligarchia (i Mercanti) e un potere simil-
Magico (gli Alchimisti)...

la casta dei Tecnomanti, segue una dottrina politica, basata sul "Suprematismo Antropico", sul
ideale della superiorità, primato ed egemonia della razza umana Isolana, sulle altre razze e specie
viventi del mondo del mare, vedendo nel genere umano, la specie "Eletta", la specie "Prescelta" o
"Predestinata" dal "Grande destino cosmico", un equivalente Isolano del "Destino Manifesto", a
conquistare e dominare la superficie del mare e a renderlo un territorio "Civilizzato", vedendo nei
territori marittimi e oceanici, dei territori "Barbarici" o "Selvaggi" o "Primitivi", da conquistare e
civilizzare...

la casta dei Tecnomanti, mise al bando i governi repubblicani, le uniche forme di democrazia nella
federazione isolana, ritenendole forme di governo "Deboli" e "Disfattiste", incapaci o inadatti a
creare una società isolana, forte, potente coesa e unita, di fronte alla "Minaccia" o "pericolo" delle
forze marine e oceaniche, ritenendo che la democrazia porti solo al caos, al disordine e al anarchia,
ritenendo che l'unico mezzo di ordine e stabilità sia un governo "Sapiente" e "Colto", ritenendo che
il popolo comune sia troppo stupido, idiota, ignorante o imbecille o schiavo degli impulsi o dei
bassi istinti per potersi autogovernare o autogestirsi, ritenendo che un governo della gente comune,
sia destinato inevitabilmente al autodistruzione o al autoannientamento, ritenendo che l'unica
garanzia di pace, ordine e sviluppo, sia un governo dei "Colti" e dei "Sapienti", un governo dei
"Migliori", della parte "Migliore" della società, un governo degli "Esperti", con i Tecnomanti, che
nel "Concistorio Tecnomantico", il "Parlamento" dei Tecnomanti, sostengono che una tirannide dei
"Migliori", sia migliore o auspicabile rispetto a un governo retto da degli ignoranti, o dagli incapaci
o da degli inetti o da dei buoni a nulla, ritenendo che il governo del "Sapiente" sia meglio del
governo del uomo comune, che i tecnomanti vedono come "buffoni" o "pagliacci" oppure come
animali studipi, rozzi, selvaggi, ignoranti e istintivi, ritenendo che la razza umana deve essere
controllata e dominata, per il suo stesso bene, che gli umani o la società umana vada salvata da se
stessa, sennò, sarà condannata al autodistruzione o al autoannientamento, per colpa degli stessi
umani...
i Tecnocrati, vedono la razza umana, come una razza di creature selvatiche, istintive e primordiale o
come esseri stupidi e scemi, come esseri mentalmente e neuralmente arretrati, oppure, vedendo gli
umani come creature istintive e impulsive, come creature schiave o succube o fantocci dei loro
istinti e dei loro impulsi primordiali, come creature "Irrazionali", che sono vittima si se stessi,
vittima dei loro stessi difetti e "tare", ritenendo che l'unico modo per impedire l'autodistruzione
della società o per impedire che la società possa piombare nel caos e nel anarchia, sia quello di
delegare il potere a una casta o a una gerarchia, a una casta dei "Migliori" o dei "Superiori", delle
persone più "Dotate" di altre, di persone colte e sapienti, ritenendo che una democrazia, porterebbe
la gente a votare persone incapaci o negligenti o inette, ritenendo che un uomo più
colto,intelligente, sapiente o esperto, debba essere essere prediletto o favorito nel governo, anche a
discapito di una persona del popolo o di una persona qualunque, solo perchè ritenuta "Ignorante" o
"Poco Esperta" o "poco istruita",

i Tecnocrati, fecero abolire i governi indipendenti e autonomi delle Isole Repubblicane nella
federazione delle Isole, ritenendo che l'unico mezzo per garantire la pace o impedire le guerre e
conflitti tra le isole, sia abolire tutti i governi autonomi e indipendenti e imporre e instaurare un
governo centrale, un governo centralizzato, che funga da "guida" o "Timone" per i popoli e le
nazioni isolane della federazione isolana, che per i tecnomanti, devono sottostare tutti al governo
unico e unito tecnomantico...

i Tecnocrati, hanno una dottrina "Razzialista"; basata sul "Razzialismo", ritenendo che alcune razze
e specie siano "migliori" o "Superiori" ad altre, ritenendo che l'universo e il mondo, siano divisi in
un eterna lotta tra Istinto e razioncio, tra Natura e civiltà, tra Ordine e Caos, tra delle Razze
"Civilizzate" e delle razze "Barbare" e "Selvagge"...
i Tecnocrati, hanno una visione gerarchica e classista della società, ritenendo che il Tecnocrate sia
superiore al umano comune, ma che la razza umana sia di base superiore alle Sirene, ai Tritoni e alle
creature marine...

poi, i Tecnomanti, sono razzisti, Xenofobici, militaristi, imperialisti e suprematisti razziali, vedendo
nelle Sirene e nei popoli magici marini e nelle creature magiche, delle forme di vita inferiori o
barbariche o rozze o istintive, nemiche della civiltà e del progresso...

nella federazione isolana, l'Alchimia e permessa, ma la magia e proibita e illegale...

ma la Casta dei Tecnomanti e divenuta una casta marcia e corrotta, una casta logorata dalla sete di
potere, una casta di potere dominata dalla corruzione e dal nepotismo, dove regnano le
raccomandazioni, dove si viene piazzati in posizioni di potere solo per legami di parentela o per
simpatie da parte di un certo Tecnomante, che permette a qualcuno, l'accesso ad alte cariche di
potere, solo perchè al Tecnomante, quella persona sta simpatica o gli aggrada di più, anche in base a
meri gusti personali, con il risultato che nella società isolana, ci vuole il permesso e approvazione
dei tecnomanti per ogni cosa, per il solo fatto che i tecnomanti, sono ritenuti più "Dotati" di altri,
quindi ritenuti gli unici in grado di decidere o stabilire cosa sia bene e cosa sia male...

la casta dei Tecnomanti, sfrutta a proprio favore e vantaggio, i problemi sociali della società isolana,
come stratificazione sociale (fenomeno causato e voluto dai Tecnomanti), povertà diffusa e
analfabetismo diffuso e diseguaglianze sociali e discriminazioni sociali, razziali ed etniche, usandoli
per espandere e rafforzare il loro potere, anche per autovantarsi, come tentativo di "Provare" o
"Dimostrare" una sedicente "Superiorità" dei Tecnomanti sulla gente comune...

i Tecnomanti, tengono la popolazione scoglianese relegata nel ignoranza, per espandere e rafforzare
il loro potere, per non perdere il loro primato ed egemonia, con i Tecnomanti e le loro famiglie, che
vivono in ghetti separati e distinti da quelli della gente comune, con alcun tecnomanti che ritengono
che gli stessi tecnomanti siano una "Razza" a se stante o "Specie a se stante" rispetto alla gente
comune, vista come una razza "Barbara" "Selvaggia" e "Inferiore"...

i Tecnomanti hanno alimentato, foraggiato e incoraggiato il Razzismo e la xenofobia e lo Specismo
anti-Sirene nella società isolana, nel tentativo di creare un "Blocco razziale" o "Unione Razziale"
degli umani isolani, per rendere coesa e unita la razza isolana, in una specie di "Guerra Fredda"
contro i Regni magici delle Sirene e dei Tritoni e delle razze e creature magiche marine e contro gli
umani della superficie, anch'essi dotati di poteri magici e i Mutantropi marini e razze mutantropiche
magiche, esterne o estranee alla "Federazione Isolana"...
poichè i Tecnomanti, ritengono che la razza umana isolana, debba prepararsi a una guerra
imminente su vasta scala contro i regni marini e oceanici delle razze e creature marine, sopratutto
delle Sirene, dei Tritoni, delle Siarane, delle Cecaelie, Selkie, Mutantropi Marini e Mutanti Marini...

-

a contrapporsi alla "Federazione Isolana"; divenuta poi "Impero Umano delle Isole" per via della
deriva autoritaria dei Tecnomanti isolani; c'e "l'alleanza delle Isole Libere" o "Unione delle
Repubbliche Isolane libere" o "Unione delle Repubbliche Libere", un alleanza e coalizione di
repubbliche isolane o stati isolani democratici, liberi, sovrani e repubblicani, in guerra e conflitti e
rivalità, contro "l'Impero delle Isole"...

-

Nelle Repubbliche isolane, avvenne una diffusione dei matrimoni e delle unioni e mescolanze tra
umani e sirene, da quelle unioni, molto diffuse nelle isole umane e repubbliche isolane, nacquero i
mutanti marini, metà umani e metà sirene, metà umani e metà creature magiche del mare, alcuni
mutanti marini, hanno la magia o i poteri magici, ereditati da parenti Sirene, ma altri mutanti marini,
non hanno poteri magici o non dispongono di magie...

esistono due tipi di mutanti marini:
- umani che hanno i poteri magici delle Sirene
- Umani dalle squame verdi o di altri colori e dotati di Branchie e piedi e mani palmate, che sono in
grado di respirare sott'acqua o di nuotare velocemente...

da esse, nacque una razza, una popolazione, ovvero, i "Mutanti Marini" o "Mutanti" o "Mutanti
del mare", entità mezzi umano e mezzi Sirena, oppure metà umani e metà Tritoni, o mezzi umano,
mezzi creature marine magiche...

i Mutanti marini, sono discriminati ed emarginati nella società della "Federazione Isolana", venendo
visti dagli umani isolani, come dei "Bastardi", come dei "Mezzosangue", come dei "Corrotti" o dei
"Degenerati", per questo, i mutanti marini,vittime di continue e costanti discriminazioni da parte
della società isolana, una società razzista e xenofobica,

molti Mutanti marini, scapparono dalle "Isole governative" della federazione isolana, trovando
riparo o rifugio o nelle "Isole Sovrane" o nelle Isole Selvagge o nelle profondità marine, dove
crearno dei loro regni, nazioni, società e comunità...

ma i Mutanti marini, per la loro natura ibrida e meticcia, sono discriminati ed emarginati, sia nella
società degli umani isolani e sia nella società delle Sirene e nei Regni magici sottomarini delle
Sirene, poichè le Sirene, vedono i mutanti marini, come creature del mare il cui sangue e stato
"Corrotto" o "contaminato" o "Inquinato" dal sangue ritenuto "Impuro" e corrotto degli umani della
superficie marina e delle Isole della superficie...

-

la lingua e linguaggio degli umani della federazione isolana e un linguaggio “Barocco”, una lingua
“Barocca”, che somiglia a una fusione di Latino e Italiano, ricalca il Proto-Italiano del XVI°-
XVII°secolo, il Pre-Italiano, l'Italiano antecedente al italiano moderno, una fusione linguistica di
Italiano e Latino, con qualche elemento linguistico derivato dal Dialetto Toscano, con elementi
linguistici presi da vari dialetti italiani, come il Dialetto Veneziano, Amalfitano, Genovese e
Veneziano, che erano le lingue delle maggiori repubbliche marinare italiane, con i dialetti delle
Repubbliche marinare italiane, fusi con il Latino e piccoli del proto-italiano seicentesco...
le varie isole della Federazione isolana, ricalcano le Repubbliche marinare italiane tra il XIII°, il
XIV° e il XV°Secolo, con le varie lingue delle varie isole, che ricalcano i vari dialetti italiani,
poiché, la federazione isolana ha la stessa cultura, ma dialetti diversi...

-

Secondo le leggende e i Miti degli umani Isolani, le isole che compongono gli arcipelaghi isolani
del "Mondo del Oceano" o del Eterno Oceano, sono composti da cadaveri e carcasse di Pesci
immensi, giganteschi e mastodontici, ovvero, i "Grandi Pesci del Oceano primordiale" o "Pesci
del oceano primigenio", una razza eterogenea di grandi e immensi pesci giganteschi e mastodontici,
che esisterebbero dagli albori del tempo e che sguazzavano nel Oceano primordiale, dei pesci che
tutt'ora oggi, sarebbero esistenti nella moltitudine eterna e infinita dei mari e oceano del Mondo del
mare, ma che vivrebbero nelle profondità marine, più lontane, distanti e inacessibili del mondo del
mare, in delle profondità marini, inacessibili sia agli esseri umani, che alle sirene, che alle creature
marine magiche, abissi e profondità marine...
ovvero, i "Pesci Titano" o "Pesci Titanici", ma anche Balene e cetacei titanici, che quando
muoiono, il loro cadavere và a galla e in superficie, per gli Isolani, la carne di quei pesci morti,
diventa terreno e Hummus e le ossa diventano rocce, minerali o metalli, mentre il sangue, diventa
acqua dolce, permettendo alla vita di crescere e proliferare sopra quei corpi o carcasse gallegianti di
Pesci e cetacei giganti, dove proliferano poi fauna e flora, permettendo agli umani, di abitare e
colonizzare quelle isole...

-

Nelle isole degli Ippocampi, delle isole Sovrane, delle isole libere e indipendenti dal dominio della
"Federazione delle Isole", sono diffusi gli allevatori di "Ippocampi", dei "Cavalli di mare", dei
"Cavalli marini"...

nelle isole degli Ippocampi e diffusa l'usanza dei "Cavalcatori di Ippocampi" o "Cavalieri delle
Onde", degli umani che hanno addestrato gli ippocampi, divenendo abili a cavalcarli...

gli Ippocampi, sono animali dotati di poteri magici, animali in grado di nuotare e respirare
sott'acqua, sono allevati dalle Sirene, gli Ippocampi sono molto diffusi nel "Regno delle Sirene"...

-

nelle isole delle Foche, un insieme di Isole, nei "Mari Settetrionali", nei "Mari delle Nebbie", vive
una popolazione di mutantropi umani-Foca, chiamati "Selkie", che nella forma umana, vivono in
villaggi costieri, di territori marittimi, che ricordano l'Irlanda o il NewFoundland o le coste
Canadesi, popolazioni mutantrope, che ricalcano nella cultura, una fusione di cultura Celtica e
cultura Pellerossa\Nativa Americana...

-

si sono diffuse organizzazioni di avventurieri e razziatori, di artefatti tecnologici, sia dei rudieri di
Kta'nath, che dei ruderi e rovine delle antiche civiltà sommerse e decadute,

con la diffusione di un mercato delle tecnologie perdute di Kta'nath, le "Tecnologie proibite" come
vengono chiamate nella federazione delle Isole, tecnologie rese proibite e illegali, dai governi
federali Isolani...
-

La Federazione delle Isole e una potenza scientifica-tecnologica, con avanzate tecnologie
"Clockpunk"

con flotte di "Vascelli Aereostatici", ovvero, delle navi o vascelli che possono volare o fluttuare nel
cielo, tramite l'uso di grossi palloni aereostatici, alimentati da grosse stufe, alimentate o a legna o
con ossa di pesci giganti e balene giganti, usati come legna da ardere, per alimentare la sacca di aria
calda che fa volare il vascello, la mega-stufa di metallo al centro della nave, nella parte più intera
della nave e una specie di "Reattore energetico" rudimentale e primitivo, simile a una stufa gigante,
in alimentazione costante...

i vascelli aereostatici, sono usati sia per scopi civili, per collegare tra di loro le varie isole, ma anche
a scopo bellico-militare, venendo impiegato come una specie di Aereonautica militare o "aviazione
militare" rudimentale e primitiva del XVII°secolo, una specie di Aereonautica militare
retrofuturistica del XVII°secolo, usata sia in battaglie aeree tra flotte di Navi Aereostatiche di isole
rivali, che si combattono tra di loro in delle specie di versioni aeree o volanti delle battaglie navali,
usando file e schiere di cannoni nei combattimenti e anche arrembaggi "volanti" tra le varie navi,
oppure nei bombardamenti dal alto delle isole nemiche o avversarie, con botole che buttano dal alto
della nave, dei barili esplosivi, delle "Botti metalliche", riempite di Polvere da sparo o di cariche
esplosive di "Energia Kreanica" concentrata, botti metalliche, che esplodono, a contatto con il
suolo...

-

nella Federazione Isolana, si sono create delle evolute e avanzate tecnologie, basate su una forma
d'energia scoperta da poco, ovvero, l'Energia Kreanica, estrata da dei cristalli a carica energetica,
ovvero, i "Cristalli Kreanici", scoperti da spedizioni navali esplorative della federazione isolana, in
alcune isole selvagge", spedizioni, che scoprirono interi filoni e giacimenti di Cristalli Kreanici, che
sono creati e generati da fenomeni naturali, poichè i filoni di cristalli Kreanici, sono creati e generati
da strati e sedimentazioni profonde di ossa e scheletri di pesci e animali marini, che si sono
sedimentati in quelle isole, nel arco di millioni e millioni di anni, creando e generando, tramite
reazioni chimiche, i cristalli Kreanici, che non sono cristalli veri e propri, ma una misteriosa
sostanza, che sembra una fusione tra un Metallo e un Minerale, che e ottimo come "conduttore" di
energia e "alimentatore" di energia...

i cristalli creanici, sono usati per realizzare delle "Pile" o "Batterie energetiche"; che
tecnologicamente, ricalcano la "Pila di Volta" del 1827, ma una versione Barocca, del XVII°secolo
della Pila di Volta, tale Pila e usata per produrre energeria o alimentare energia...

la scoperta dei Cristalli Kreanici e del energia Kreanica, a causato nella Federazione isolana, una
rivoluzione scientifica e tecnologica senza precedenti, come se nel Europa del XVII°secolo, ci fosse
stato uno sbalzo scientifico-tecnologico precoce o una rivoluzione scientifica-tecnologica precoce...

nella federazione isolana, le tecnologie basate sui cristalli Kreanici, sono usati e impiegati sia a
scopi civili, che a scopi bellici-militari, per creare armi e armamenti avanzati....

-

la società isolana o della federazione delle Isole, anche se ricalca culturalmente l'Italia e la penisola
italiana del XVII°secolo, essa e una società capitalista, basata su un proto-capitalismo o una
versione "Seicentesca" del Capitalismo americano-statunitense del XX°Secolo, la società isolana e
una società senza caste, gerarchie o classi sociali, si tratta di una società "Eguale", dove però le
discriminazioni e diseguaglianze sono su base economica, su chi ha molti soldi e chi ha pochi soldi,
dove il governo e si repubblicano-parlamentare, ma fortemente influenzato da "Lobby" di mercanti
navali e di Alchimisti, che influenzano a loro favore i parlamenti delle "Repubbliche Isolane"...

-

il Concistorio dei Palazzi Oceanici, un organizzazione scientifica e alchemica, creata nella
"Federazione delle Isole" per condurre studi e ricerche sulle rovine e ruderi sottomarini e nelle
"Isole Selvagge" del antica civiltà perduta di Kta'Nath, per studiare e analizzare gli artefatti e resti
tecnologici avanzati del antica Kta'Nath, i cui ruderi e rovine e metropoli abbandonate, sono sparse,
sia per le profondità marine e oceaniche del mondo del mare, che nelle isole e terre emerse del
mondo del mare, in isole distanti,lontane e remote, nei mari selvaggi e negli oceani selvaggi, negli
oceani non mappati o esplorati dalla "Federazione delle Isole"...

lo scopo del "Concistorio dei Palazzi Oceanici" e quello di sfruttare le tecnologie avanzate della
civiltà decaduta di Kta'nath, per sfruttarla a scopi pacifici, per causare uno sbalzo scientifico-
tecnologico nella società della Federazione Isolana...

-

la "Congrega dei Figli delle Isole", una fazione di suprematisti ed estremisti antropici, che ritiene
che gli umani delle isole siano gli unici e autenti eredi e discendenti del antica civiltà decaduta di
Kta'nath, vedendo la civiltà umana della federazione isolana,come una civiltà "Erede" o
"Discendente" di quella di Kta'nath, vedendo le Sirene e i Tritoni e le razze magiche acquatiche-
marine, come delle razze "Inferiori" "Decadute" "Degenerate" o "Barbariche", ritenendo che la
"Federazione Isolana"; debba guidare una "Missione civilizzatrice", alla conquista e dominazione
dei mari e oceani, per "Esportare la civiltà" al esterno dei territori governativi della federazione
isolana...

la Congrega dei figli delle isole, ritiene che gli umani delle isole, siano una "Razza pura", una razza
a sè stante, che deve preservare la sua purezza e il suo sangue, ritenendo che se gli umani isolani,
siano una civiltà evoluta e avanzata e grazie e tramite il loro sangue, che sarebbe rimasto "Puro" e
"Incontaminato", per questo, la congrega si oppone alla diffusione dei "Mutanti marini" e alla
diffusione delle unioni misti tra esseri umani e Sirene e creature del mare magiche-sovrannaturali,
vedendole come una "Minaccia" razziale o una minaccia sia agli umani isolani, che alla civiltà della
Federazione Isolana...

la Congrega, vede le Sirene e i Tritoni, come creature selvagge, creature primitive, come creature
istintive e primordiali, incapaci di una società complessa o di una civiltà evoluta, vedendo le Sirene
i Tritoni, come creature corrotte, marce e decadenti, schiave dei loro bassi istinti, nemiche della
civiltà delle isole umane, poichè la Congrega crede in una "Egemonia" o "Primato" o "Superiorità"
sia degli esseri umani isolani, che della civiltà della federazione isolana, vista come l'unica civiltà
evoluta e avanzata nel mondo del mare, come un "Isola di civiltà" in un oceano Selvaggio e
barbarico, la Congrega e molto conservatrice e tradizionalista, condannando alcune usanze delle
Sirene, come la libertà sessuale e lassismo a livello morale e sessuale (tra le Sirene, l'omosessualità
e una cosa normalissima e vige l'amore libero nel regno delle Sirene) o anche la mescolanza tra
tante razze e specie diverse di Sirene e l'integrazione di donne e femmine nella società delle Sirene,
dove le donne sono emancipate e ricoprono un grande potere o l'essere una società molto
"mescolata" o "miscelata", tutte cose malviste dalla Congrega, che le vede come delle devianze,
delle degenerazioni o degli abominii...
la Congrega, divenne una "Lobby" ricca e potente nei governi repubblicani di Panthalea, Tauria e
Viriassa, progettando dei Golpe, per instaurare dei regimi autoritari ultra-conservatori, allo scopo di
creare un "Impero Umano" su tutto il mondo del mare ed espandere la "Luce della civiltà" della
federazione isolana, a tutta l'estensione oceanica sconfinata del mondo del mare...

-

in alcune isole governative della federazione isolana, sono vietati e proibiti per legge i matrimoni
misti tra Umani, Sirene e creature magiche marine, leggi che vietano e proibiscono agli umani, di
innamorarsi delle sirene o di creature magiche del mare o di "Mutantropi Marini" o di "Siarane"
(delle specie di "Fate" marine dalla forma simil-pesce o simil-Foca o animale marino), ritenendo
l'amore tra umani e sirene, non solo "Immorale" o "Dissoluto"; ma anche come "innaturale" o
"Contronatura" o "Degenerato", leggi che reputano l'amore tra umani e sirene, un crimine o reato
penale vero e proprio...

-

nella Federazione Isolana, tramite la salita al potere prima di una casta di Alchimisti e poi di una
casta di Tecnocrati, la Magia e stata vietata e proibita nei territori governativi della magia isolana,
con i "Maghi Isolani" e le Magie isolane, che sono rimaste legali e in vigore, solo nelle "Isole
Libere" o "isole sovrane", le isole degli umani, esterne alla Federazione Isolana...

-

la Federazione delle Isole e guidata dalle "Quattro Repubbliche" o le Quattro isole, che sono le
isole più grandi, ricche, potenti e popolose della Federazione delle isole, le "Isole-guida" della
Federazione delle Isole, le isole a capo e guida della "Federazione isolana"

Panthalea
Tauria
Viriassa
Maradea

la società Isolana, ricalca in parte, le Repubbliche marinare italiane del Medioevo (anche del XIII°-
XIV°secolo), ma sopratutto gli Stati Italiani pre-unitari del XVII°secolo, ricalca l'Italia Barocca del
XVII°secolo, gli stati della penisola italiana di quegli anni, come il Granducato di Toscana o la
Repubblica Veneziana o la Repubblica Amalfitana,

ma la società isolana, ha conosciuto uno sviluppo scientifico-tecnologico, precoce, un Boom
scientifico-tecnologico, basato su avanzate tecnologie "Clockpunk", che ha reso la società isolana,
evoluta e avanzata a livello scientifico-tecnologico...

la società isolana e una società Capitalista, basata su una specie di Capitalismo su larga scala, una
società con compagnie private, anche se in un ambietazione simil Italia Barocca del XVII°secolo...

la federazione isolana, nella superficie del mondo del mare, si è affermata come una potenza
scientifica-tecnologica

ma la Federazione isolana, ha dato il via a una specie di "Rivoluzione industriale" primitiva e
rudimentale, una specie di Rivoluzione industriale del XVII°secolo...

la "Federazione Isolana" e divenuta una federazione militarista, imperialista e guerrafondaia, che
crede in una specie di "Suprematismo Antropico", ritenendo la razza umana delle isole e della
superficie marina, come "Superiore", alle creature acquatiche e marine, ritenendo gli umani, come
superiori alle Sirene e ai Tritoni...

Le città e villaggi della federazione delle Isole, ricalcano i "Borghi" marinari Italiani della Liguria
o della Campania o della Sicilia o i villaggi e paesini costieri italiani, molti di quei villaggi
ricalcano i paesini costieri della Liguria o della riviera ligure, ma anche Amalfi e la costiera
Amalfitana o i villaggi costieri siciliani come Mazara del Vallo...
ma le città della federazione isolana, ricalcano anche le città storiche italiane, come Genova,
Palermo, Napoli, Amalfi, Ancona o Noli

nella "federazione isolana", come anche nei paesini costieri e marittimi italiani, ogni città o paese,
ha i propri "Torioni" o "Torione", ovvero, Bastioni difensivi militari, per difendere la città o
villaggio da attacchi ostili o nemici dal mare...

geograficamente, le Isole della Federazione isolana, ricalca il Mar Meditteraneo e le isole
Meditteranee, sopratutto le isole di Italia e Grecia, ma anche le coste Italiane o Greche del Mar
meditteraneo, le Isole della Federazione Isolana, hanno un clima meditteraneo...

-

nelle Repubbliche Isolane, si sono diffuse bande e organizzazioni di "Cacciatori di artefatti" o
"Predatori" e razziatori", ovvero, pirati o trafficanti che si avventurano nelle rovine e ruderi
sommersi del antica civiltà perduta di Kta'Nath, recuperandone e prelevandone gli antichi artefatti e
reperti, che cercano poi di rivendere al mercato nero...

ma si è creata una ricca e potente organizzazione, al interno delle Repubbliche Isolane, ovvero,
"l'Istituto di preservazione degli Artefatti" o "Istituto delle civiltà Decadute", creato come polizia
e gendarmeria per controllare e vigilare sulle rovine e ruderi sottomarini di Kta'Nath e impedire che
le tecnologie avanzate e conoscenze di Kta'Nath, tecnologie evolute e sconfinate aldilà di ogni
immaginazione e concezione mentale, possano cadere o finire nelle mani sbagliate, ritenendo che la
società delle isole umane, sia ancora troppo arretrata o primitiva, per poter padroneggiare tecnologie
o conoscenze così evolute, avanzate e sofisticate...

ci sono bande e gruppi di Pirati, che si sono imposessati e impadroniti di alcuni artefatti e tecnologie
perdute di Kta'Nath...

-

la civiltà Isolana o repubbliche delle isole sono una civiltà "Clockpunk", basata su evoluzione e
avanzate tecnologie Clockpunk, in una società retrofuturistica, che ricalca gli Stati Italiani del XVI°
e XVII°Secolo e in parte, le repubbliche marinare italiane...

-

Malgrado la Federazione Isolana, sia una potenza scientifica e tecnologica, la razza umana, ha avuto
grandissima difficoltà ad espandersi e allargarsi aldilà delle Isole governative o della zona
"Civilizzata" del mondo del mare, poichè il mondo del mare e un mondo eterno e infinito, nemmeno
un mondo vero e proprio, ma una dimensione, un universo a sè stante, un oceano eterno e infinito
nello spazio e nel tempo, dove le isole civilizzate, sono solo il 0,1% di tutta la superficie del mondo
del mare, mentre il resto del estensione oceanica, sono territori selvaggi, ignoti e sconosciuti, abitati
e dominati da Mostri marini o creature marine di ogni specie e tipo, che hanno reso molto difficili o
difficoltose le navigazioni o le esplorazioni navali, poichè capitava che quei mostri marini fossero
talmente grandi, vasti e immensi, da distruggere con estrema facilità, non solo singole navi
esplorative, ma anche intere flotte di navi da esplorazione o da avanscoperta...

anche le grandi, vaste e immense distanze, che hanno reso difficili, complicati e costosi le
esplorazioni o i viaggi esplorativi...

-

Tecnologie avanzate della Federazione Isolana:

Tra le invenzioni avveniristiche, utilizzate dalla Federazione Isolana, ci sono delle specie di
"Jetpack" o cinture a razzo ma in versione "Clockpunk" o Seicentesca, ovvero, le "Cinture
Volanti" o "Bottovolanti Antropici", o "Bottovolante Antropideo", che sono delle Botti o barili di
Metallo o acciaio, intarsiate e decorate, con decorazioni Barocche, simili a stucchi o altorilievi, che
viene legato al corpo di una persona, tramite un insieme di lacci e cinture in Cuoio, oppure
indossando un apposita tuta in Pelle e Cuoio e Canapa, detta "Tuta Bottovolante" o "Garmento
Bottovolantico", che è sia una tuta aereodinamica, legata e collegata al Bottovolante Antropideo,
che sia una specie di "G-Suit" o Anti-G Suit o tuta da avionauta o da aviatore o tuta aereodinamica
retrofuturistica del XVII°secolo...

l'esercito e forze armate del "Esercito federale Isolano" e arrivato a dotarsi di intere armate e
divisioni e reparti di "soldati Bottovolanti" e di "Fanteria Bottovolante", ovvero dei soldati e unità
d'assalto, armati e dotati di Bottovolanti antropidei e in grado di volare nel cielo, anche a velocità
estreme, essi sono in grado di colpire e bersagliare i nemici, direttamente dal alto...

-

l'Esercito della Federazione Isolana e dotato di "Armature Meccaniche" o "Armature Pneumatiche",
delle specie di corazze o armature potenziate, fatte di complessi meccanismi, che fondono
meccanismi meccanici, con meccanismi a molla e impianti idraulici e Pneumatici, ovvero, le
"Corazze Potenziate" o "Corazze Espanse" o "Fanteria Temandrica" o "Soldati Temandrici" o
"Armatura Temandrica"...

i soldati che indossano queste armature potenziate o super-armature, sono detti "Soldati
Temandrici" e sono la "Fanteria Corazzata" o i "Corazzieri" del esercito della federazione
Isolana...

i soldati Temandrici, sono dotati di fucili automatici e fucili a raffica, delle versioni automatiche o a
raffica, dei Fucili e Pistole del Europa del XVII°secolo, poichè, nella società isolana, si sono
evolute e sviluppate delle armi automatiche e armi a raffica "Clockpunk" e retrofuturistiche del
XVII°secolo...

-

le navi da guerra della Federazione Isolana, sono dotate di un sistema di combattimento
automatizzato, un sistema da combattimento meccanico, chiamato "sistema meccanico da
combattimento", che si basa sui meccanismi ad orologeria e sui sistemi meccanici delle "Torri del
Orologio" delle città e villaggi Europei, molto diffusi nel 1600-1700...

ma anche cannoni dotati di "Lanterne Traccianti", delle Lanterne luminose, riempite dai soldati
Isolani, con delle Polveri "Termo-Magnetiche" o "polveri Bio-Magnetiche", delle polveri
metalliche colorate, che usate per riempire la lanterna tracciatrice, che è agganciata al Cannone, a
sua volta, agganciato a un sistema mobile e semovente di sistemi meccanici e meccanismi
meccanici, crea un fascio di luce, una specie di "Proto-Laser", usato come tracciatore laser o
puntatore laser "Clockpunk" e retrofuturistico simil-XVII°secolo, poichè la Lanterna tracciante e in
grado di "Agganciare" qualunque bersaglio e la Lanterna, essendo collegata direttamente al
cannone, tramite un "Tubo Termico", che permette al cannone di sparare automaticamente a ogni
bersaglio che viene rilegato o agganciato dalla Lanterna tracciante...

-

l'esercito isolano, dispone di "Cannoni automatici" e di "Cannoni a Raffica", detti anche "Cannoni
a ruota", poichè cannoni dotati di una Ruota, che funge da caricatore, con al interno le palle di
cannone, che vengono sparati automaticamente o a raffica, tramite una Miccia e "Cane" del cannone
automatizzati, con un sistema di sparo, simile a quello di una pistola o di un fucile a pietra focaia...

-

l'esercito Isolano, dispone di rudimentali Lanciarazzi o Bazooka, delle specie di Lanciarazzi o
Bazooka "Clockpunk" e Retrofuturistici del XVII°secolo, chiamati "Cannoni da Spalla" o
"Cannoni Portatili", dei cannoni manuali, da caricare a mano, caricati tramite un sistema ad
avancarica, poi, dotati di un sistema di sparo, basato su una versione evoluta della Miccia e del
"Cane" dei fucili e pistole del 1500-1600...

-

poi, la "Nave sottomarina" o "Sottonave Marina" o "Nave Abissale" o "Abissonave", una specie
di Sottomarino Clockpunk e retrofuturistico del XVII°secolo, le Abissonavi, sono impiegati sia
dalla marina civile, che dalla Marina militare della federazione isolana, sia per scopi civili, che per
scopi bellici e militari...

la Abissonave e usata sia per le esplorazioni sottomarine, ma anche dalla marina militare, per
combattere e contrastare forze nemiche o avversarie sottomarine o acquatiche, direttamente nelle
profondità marine...

-

la scienza e la tecnologia della Federazione isolana, sono molto avanzate, per esempio, anche se la
società della Federazione isolana, ricalca l'Italia o l'Europa del XVII°secolo, gli scienziati isolani
hanno già scoperto o sanno l'esistenza scientifica del Magnetismo o dei campi Magnetici o l'energia
Magnetica...

nella Superficie marina, al esterno della Federazione Isolana

alcune "isole Sovrane" o "Isole Libere", isole esterne alla Federazione isolana governative, sono
abitate da etnie e popolazioni di umani, che culturalmente ricalcano la Grecia o sono basate sulla
cultura Greca, o che somigliano ai Greci, isole che ricalcano le isole Greche del Mar Egeo e del
Mar Ionio, a livello etnico, culturale alcune di queste isole, somigliano alla Grecia del
XVIII°secolo...

ma anche a isole greche, come Santorini o Naxos, questo insieme di isole, sono chiamate "Le Isole
Bianche" o "Isole d'Argento"....
da queste isole, vengono bande e gruppi di Pirati, detti "Pirati delle Isole d'argento", tra cui la
"Tartaruga del Abisso", che somigliano o ricalcano a una versione "Pirata" dei Greci del 1700-
1800...

Il popolo delle Balene o "Clan delle Balene" e un etnia di umani della superficie, che vive in un
piccolo arcipelago di isole negli oceani meridionali, in dei mari caldi e tropicali, un arcipelago dove
nelle profondità marine, ci vive una razza di Sirene magiche, ovvero, le "Sirene di Perla"...

la cultura del Popolo delle Balene e una fusione di cultura Polinesiana e di cultura
Indonesiana\Balinese, con elementi culturali di Sri Lanka e Malesia...

l'arcipelago di isole in cui il "Clan delle Balene" vive e l'Arcipelago delle Sirene di Perla, che
geograficamente ricalcano una fusione tra l'isola di Tahiti, la Polinesia Francese, l'Isola di Bali e le
isole Indonesiane e lo Sri Lanka e le isole della Malesia...

il popolo delle Balene, basa la loro cultura sulla religione e culto delle "Grandi Balene" o "Balene
del oceano cosmico", una razza di Balene gigantesche, immense e mastodontiche, grandi e vaste
quanto un intero continente, delle balene sconfinate e illimitate nella vastità e nella grandezza, che il
popolo delle Balene, venera come degli dei o delle divinità supreme, il popol delle balene, ritiene
che le "Balene del Oceano Cosmico", siano una razza antica e ancestrale, una razza risalente agli
albori dello spazio e del tempo, antecedenti alla nascita e formazione stessa del Universo, del tempo
e dello spazio, poichè, per i miti e leggende del popolo delle Balene, prima del tempo e dello spazio,
esisteva già un Oceano Cosmico, un "Titanoceano" eterno e infinito nello spazio e nel tempo, nei
loro miti e leggende, il popolo delle Balene, ritiene che il "Mondo del Oceano, il mondo del oceano
eterno e infinito, si trovi al interno di una bolla a sua volta sconfinata e illimitata nel tempo e nello
spazio e che la volta celeste non sarebbe altro che la superficie o patina d'ossigeno di quella bolla e
che aldilà di quella bolla, ci sia non solo un oceano titanico, ancora più vasto e immenso del nostro,
ma che ci siano esaliardi ed esaliardi eterni e infiniti di bolle, ognuno, con i propri mondi,
dimensioni e universi, il popolo delle Balene, crede e ritiene, che le Balene del oceano cosmico,
siano le uniche entità sovrannaturali, in grado di viaggiare e spostarsi nel "Titanoceano" o "Oceano
Cosmico", ritenendo anche le Balene cosmiche, siano native e originarie del Oceano Cosmico o
"Oceano Titanico" o "OltreOceano", credendo e ritenendo che l'OltreOceano, sia abitato e popolato
da creature acquatiche-marine, gigantesche, titaniche e mastodontiche, simili a pesci o Balene, ma
grandi quanto innumerevoli dimensioni o universi, nei miti del Popolo delle Balene, a creare le
dimensioni e gli universi, sia le bolle d'acqua che le molecole o gocce d'acqua del Titanoceano,
sarebbero i pesci o balene cosmici del OltreOceano, che agitandosi in acqua e muovendo le acque o
creando bollicine d'acqua, creano le varie dimensioni e universi, ognuno con i propri esaliardi ed
esaliardi di mondi...

per il Popolo delle Balene, il "Mondo del Mare" e una piccola goccia d'acqua o una molecola
d'acqua, che fa parte di un Oceano cosmico, vasto, eterno e infinito, ma quella goccia d'acqua o
"molecola d'acqua" e a sua volta, un oceano vasto, immenso, sconfinato e illimitato, grande quanto
un intero universo...

in alcune isole meridionali, lontane, distante, isolate e tagliate fuori dalle grandi rotte navali e
mercantili, in delle isole tropicali, vive un popolo chiamato "Popolo delle Balene"...

culturalmente, il popolo delle Balene, ricalca una fusione di cultura Indonesiana, Balinese e
Giavanese e di cultura Polinesiana, il popolo delle Balene, vivono in Isole, che ricalcano una
fusione tra l'Isola di Bali e l'isola di Tahiti, tra le isole Indonesiane e le isole della Polinesia
francese...
-

il Popolo dei Gabbiani o Clan dei Gabbiani, vive nelle "Grandi scogliere" o Isole dei Gabbiani,
che più che vere isole, sono delle grandi e immense scogliere affioranti dal mare, il Clan dei
Gabbiani e una razza di umani mutantropi, dotati di poteri magici e in grado di trasformarsi in
gabbiani, essi, allevano una razza di Gabbiani grandi quanto dei cavalli o degli elefanti, chiamati
"Gabbiani grigi" o "Gabbiani delle grandi scogliere", usati come cavalcatura o animali da trasporto
dal "Regno dei Gabbiani grigi" o "Clan dei gabbiani grigi"...

il Regno dei Gabbiani grigi e alleati del Regno delle Sirene e del Popolo delle Foche, contro la
"Federazione Isolana" o "Federazione delle Isole"...

Nelle "Grandi scogliere d'occidente" o "Scogliere dei gabbiani", si trova il regno dei Gabbiani,
abitato da una razza di mutantropi Umani-Gabbiano, ovvero, il "Popolo delle Scogliere", che hanno
addomesticato dei gabbiani di grossa stazza, chiamati "Gabbiani selvatici" o "Gabbiani delle
scogliere", che sono usati come cavalcatura dal "Popolo delle scogliere"...

-

nelle "Isole delle Nebbie", vive il "Popolo delle Foche" o "Popolo dei Selkies", un etnia di
mutantropi marini, di mutantropi umani, dotati di poteri magici e in grado di trasformarsi in delle
Foche,

la cultura del Popolo delle Foche, ricalca una fusione di cultura Pellerossa\Nativi Americani e di
cultura Celtica\Irlandese\Gaelica...

le Isole delle Nebbie, ricalcano geograficamente, una fusione di Irlanda e Canada, di coste irlandesi
e Scozzesi e coste Canadesi e del Alaska...

le Isole delle Nebbie o Isole della Brughiera o Isole Verdi si trova il "Regno delle Foche" o "Regno
del popolo della Nebbia Marina" o "Popolo di Selken-Jai", un insieme di isole, abitato da una razza
di mutantropi umani-Foca, ovvero, dei Selkies, chiamato "il popolo delle Nebbie" nelle repubbliche
Isolane

la cultura delle Isole delle Nebbie, ricalca una fusione di cultura Celtica\Irlandese\ Gaelica, con
cultura Indiana o del India e cultura dei Pellerossa e nativi americani del NordAmerica...

la zona di mare o oceano dove si trovano le Isole della Brughiera, ricalca l'Oceano Atlantico
settentrionale e il mare del Nord...

-

il Popolo delle Onde, una popolazione nomade marinara, di naviganti erranti, che vive nei mari e
oceani meridionali, nella zona meridionale del mondo del Mare...

sembrano una fusione culturale tra cultura Zingara\Gitana, Filippina, Singalese e Hindi (Indiani del
India), nei popoli delle onde, la magia e comune e diffusa, molti membri del popolo delle Onde,
sono maghi o maghe, abili nella "Magia del Mare", la magia ancestrale del "Mondo del mare", ma
anche la "Magia delle Onde", una magia diffusa nella superficie marina, di cui il Popolo delle Onde
e divenuto il massimo detentore...

il Popolo delle Onde, vive in pace e armonia con le Sirene e le creature magiche marine...

il popolo delle onde e ritenuto da molti, una popolazione "Eccentrica", una popolazione "Svitata" o
"Pazza", una popolazione "eccentrica", una popolazione di abili artisti e artigiani, bravi nelle danze,
canti e musiche, nella pittura e nel intarsiatura...

il popolo delle Onde, per via di un antica tradizione ancestrale

il popolo delle Onde, sono umani della superficie, ma a differenza dei comuni umani isolani,
nascono con la magia, hanno poteri magici fin dalla nascita, per via del forte legame che hanno con
il mare e l'ambiente naturale marino, cosa che ha permesso al popolo delle Onde, di creare un
"Armonia" o "Sinergia" o "Unione cosmica" tra l'essenza magica e mistica del Mare, con lo stesso
popolo delle Onde...

mentre al contrario, i comuni umani isolani, non hanno poteri magici o non nascono con i poteri
magici...

sono un popolo nomade del mare, sono umani comuni, ma vivono nei mari più lontani, estremi e
remoti del mondo del mare, sono delle specie di "Nomadi del Mare", sono una popolazione nomade
ed errante, che si sposta per il mare, a bordo di grandi flotte di barche e di navi, finemente curate,
dipinte e intarsiate, ogni singola barca o navi di quel popolo e anche le vele di quelle barche e navi,
sono come delle opere d'arte o come dei dipinti, finemente curati, dipinti e intarsiati...

il popolo delle Onde e discriminato ed emarginato dalla federazione isolana, che ha vietato e
proibito l'accesso alle proprie isole e zone di mare, al "Popolo delle Onde", ritenendolo un popolo
"dannato" o "maledetto", poichè secondo le credenze diffuse nella federazione isolana, i popoli
erranti sarebbero popoli "Oscuri" "Malefici" "Demoniaci" "dannati" portatori di sciagura e sventure,
o "marchiati" da un marchio oscuro di sventura e dannazione, ma sono tutte credenze popolari,
diffuse nelle culture e popolazioni degli umani isolani della "Federazione delle Isole"...

-

la Città delle Navi

e una città in pieno mare aperto, fatto e composto da un immenso ammasso di navi, vascelli e relitti,
che nel corso degli anni, dei secoli e dei decenni, si sono accumulate e ammassate tra di loro,
creando una specie di metropoli gallegiante o vasta e immensa città gallegiante, fatta di navi e
vascelli legati, collegati e attaccati tra di loro, che unendosi e ammassandosi, sono divenuti una sola
e unica cosa...
cosa che ha reso la Città delle navi una città gallegiante, una città fluttuante sulla superficie del
oceano del "Mondo del Mare" o "Oceano Titanico"...

al suo interno, la città e labirintica, un labirinto di regno e metallo...
la città ha numerosi porti, sia nella zona esterna, che nella zona interna, poichè, la città delle navi
può essere raggiunta anche da sott'acqua, dalle profondità marine, poichè, nella zona "Interna" e
"Profonda" della città delle navi,

la città delle Navi e la "Città" dei Pirati, la "Capitale" dei Pirati del mondo del mare, poichè, i pirati
del mondo del mare, dopo le loro avventure o scorrerie, da ogni zona e angolo del mondo del mare,
si radunano nella Città delle Navi, una città abitata da ribelli o umani che hanno lasciato la
federazione delle isole o da maghi del mare o da creature magiche mutantropiche marine, esso e un
"Porto franco"; una città Franca, una città libera, libera da ogni governo, istituzione e autorità...

la Città delle navi e abitata da genti di ogni specie, genere e tipo, anche se è abitata sopratutto da
Pirati, Ribelli anti-governativi, cacciatori di tesori, frafugatori di antichità delle rovine sottomarine e
Maghi del mare e creature magiche marine...
la Città delle navi e divenuta una vera e propria città gallegiante, ma sopratutto, un grande
"mercato" o "emporio" dove si trova di tutto, dove sono in vendita anche merci e prodotti di base
proibiti o illegali nella federazione delle isole, dove si vendono anche artefatti ipertecnologici della
civiltà decaduta di Kta'Nath, recuperati da cacciatori di reperti umani delle profondità marine, ma
nella città delle Navi, sono venduti liberamente anche Artefatti magici e prodotti magici, come
Polveri Magiche, ricavate da conchiglie marine, pomate magiche, ricavate da alghe marine,
Amuleti e Talismani magici ricavati e lavorati dal corallo magico, ma anche Conchiglie marine
magiche, le cui magie, sono usate dai maghi Marini umani della superficie e dalle Maghe-Sirene, le
"Maghe del mare"...

-

la Città dei canali

e una città-stato, situata in mare aperto, che si trova sulla superficie del mare, poichè retta da una
distesa di piloni di metallo, che tengono a galla la città Piloni, situati nella zona marina, tra la
superficie di mare e il fondale sottomarino,

la città dei canali e una città grande e vasta, fatta di canali, essa e una città-stato autonoma e
indipendente, una "Repubblica Marinara" autonoma e indipendente, separata e distinta dalla
federazione isolana...

la Città dei canali e l'unica Repubblica marinara della Superficie, ad essere alleata con i Regni
sottomarini delle Sirene e con i popoli e razze magiche marine del Mondo del mare, con cui
conduce forti rapporti e legami mercantili e commerciali...

la Città dei Canali, vede la Federazione Isolana, come una fazione imperialista, militarista ed
espansionista, come un governo centralizzato, che minaccia la libera indipendenza e sovranità dei
popoli e isole locali...

la Città dei Canali ha come governo, una repubblica, un sistema di governo parlamentare, una
specie di Simil-Democrazia, dove non ci sono partiti politici, ma "Rappresentanti Politici", non
esistono partiti politici, ma singoli politici, ognuno con le proprie idee, di cui si fa capo, guida e
portavoce, ma dove l'autorità del parlamento e delle istituzioni democratiche e superiore a quella del
singolo politico, il politico può essere votato ed eletto democraticamente, può avere il proprio
programma politico, ma deve sottostare a "codici di condotta" democratica, per evitare derive
autoritarie o totalitare...

nella città dei Canali, la magia e permessa e legale e le Sirene e le creature magiche marine,
possono muoversi e circolare liberamente senza problemi, diventando una città "Cosmopolita", una
città dove umani, Sirene e creature marine, convivono assieme in pace e armonia...

-
nei Mari Selvaggi, dove si trovano le "Isole Selvagge" e gli "Arcipelaghi Selvaggi", si trovano
innumerevoli Clan e organizzazioni e fazioni di Pirati, che hanno creato i loro covi e rifugi nelle
Isole Selvagge e negli arcipelaghi selvaggi dei mari e oceani del mondo del mare, lontano dalle
grandi rotte navali e mercantili della "Federazione delle Isole",

esistono Pirati magici, ovvero, organizzazioni, fazioni e clan di pirati, con le proprie magie e poteri
magici, poichè molti maghi del mare o maghi marini umani, in fuga dalle persecuzioni anti-magiche
nella Federazione isolana, si reclutarono negli equipaggi delle navi dei pirati, usando le loro magie e
impiegandole per aiutare i pirati ad assaltare e abbordare le navi mercantili della federazione isolana
e a combattere le navi da guerra della Flotta Navale militare isolana, mandata a combattere e
contrastare i pirati nei Mari Selvaggi...

molti Clan e fazioni di Pirati, rifiutano la pirateria come mero saccheggio o prelievo forzato di
risorse e ricchezze, diventando delle fazioni che si battono e lottano per la libertà, contro
l'oppressione e tirranide della federazione Isolana, finita in mano a un potere centralizzato e
corrotto...

Regni sottomarini delle Sirene

la società del "Impero sottomarini delle Sirene" o "Impero delle profondità marine", malgrado si
auna società liberale-progressista, rispetto a quella della federazione isolana e però rimasta una
società gerarchica, classista e stratificata, per via di antiche tradizioni e culture e mentalità delle
razze e stirpi di Sirene, una società dove ci sono ancora principi, principesse, Duchi, Baroni, Conti,
tutti Sirene o Sirenidi...

ma la società delle Sirene e una società multiculturale, multietnica e multirazziale, una società
molto variegata ed eterogenea, malgrado persista ancora un sistema semi-castale o simil-Caste o
gerarchie sociali nel Impero sottomarino delle Sirene...

la società del Regno delle Sirene e una società paritaria ed egualitaria a livello sessuale, una società
dove le donne sono emancipate e integrate nella società, dove le donne possono essere Regine o
ricoprire ruoli e incarichi politici d'alto rango e livello, dove le donne possono facilmente accedere a
cariche nobiliari o aristocratiche, dove ci sono interi eserciti di Sirene guerriere o Sirene soldatesse,
dove le donne, lavorano assieme agli uomini,

ma se la società della Federazione Isolana e orientata su Scienza e tecnologia e alchimia (anche se
retrofuturistica e in versione Seicentesca), la società del regno delle e basata sulla Magia e sulle
forze magiche, una società orientata sullo sviluppo della Magia e delle capacità magiche, mistiche e
sovrannaturali, poichè le sirene, ritengono la magia e le forze magiche, come migliori o superiori
alla Scienza, vedendo nella scienza e nella tecnologia, forme di degrado, corruzione e decadenza,
come segni di degenerazione e decadimento della società, ritenendo che la Magia o una "Società
magica", sia la base per una società Sana, morale, giusta, equa e paritaria...

molte sirene, sono razziste e discriminatorie verso gli umani isolani, vedendoli come una razza
corrotta e degenerata, come una razza non solo malvagia e crudele, ma anche come una razza
"Fascista", militarista, imperialista, guerrafondaia e suprematista, come una razza arrogante,
presuntuosa e superba, che si crede di essere la "Razza superiore", di essere il "Gradino più alto" di
tutte le forme di vita, illudendosi di essere migliori o superiori agli altri...

i popoli delle Sirene, sono dei popoli molto variegati ed eterogenei al loro interno, le Sirene non
sono una sola e unica popolazione o "Razza", ma un insieme variegato ed eterogeneo di popoli e
razze ed etnie di Sirene o Simil-Sirene, che vivono nelle profondità marine...

l'insieme variegato ed eterogeneo, dei popoli e razze delle Sirene, viene chiamato nel suo insieme
"Sirenidi" o "Popoli Sirenidi", essi sono tutti popoli magici o razze magiche, dotate dei propri
poteri magici, legati al essenza del mare...

le popolazioni Sirenidi, sono molto più variegate ed eterogenee al loro interno, di quanto lo siano le
popolazioni umane della superfice marina...

le maggiori razze magiche delle profondità marine, oltre alle Sirene, sono:

Selkie: mezze donne e mezzo Foca
Cecaelie: mezze donne e mezze polipo

ma anche...
Delfirie: mezze donne e mezze Delfino
Ornaerie: mezze donne e mezze Orca
Tarisie: mezze donne e mezze Pesci pagliaccio
Nurisie: mezze donne e mezze pesci scorpione

nei regni magici delle Sirene, sono diffusi gli animali marini antropomorfi, che però sono senzienti,
ma a livello molto limitato, alcuni possono parlare con il linguaggio articolato, altri invece no, essi
nacquero dalla magia e poteri magici, delle Maghe del Mare, che usarono la magia per dare la
coscienza e l'intelligenza agli animali, usando i loro poteri magici, per rendere senzienti e coscienti
gli animali marini, vedendoli come “Fratelli”, come dei comuni cittadini dei regni magici delle
Sirene, poiché, le Sirene sono antispeciste, le Sirene rifiutano lo specismo, ritenendolo
discriminatorio verso gli animali, le Sirene amano molto la natura e gli animali, per questo
detestando gli umani isolani della superficie, vedendoli come “Specisti”, per le Maghe del mare, le
Sirene devono vivere in pace e armonia con gli animali, senza mai schiacciarli o prevaricarli...

per questo, nei regni magici delle sirene, sono diffusi i Pesci parlanti, essi, furono creati dalle
Maghe del mare, come aiutanti o come fattorini o come servizio tuttofare per le sirene e i popoli
sirenici, le Maghe del mare, crearono anche Gabbiani antropomorfi, Tartarughe di Mare
antropomorfe, ma anche Squali antropomorfi e Delfini antropomorfi, che vivono nei regni magici
delle sirene...

-

Il regno delle Sirene, malgrado ci siano duchi, Baroni e classi aristocratiche, ha i poteri concentrati
nel re Sirena e nella regina Sirena del regno delle Sirene, che hanno imposto a tutto il regno
sottomarino delle Sirene, una specie di “Socialismo”, un sistema politico simil-Socialista,
imponendo un equa redistribuzione delle ricchezze e risorse alle razze e popoli sottomarini, ma
causando conflitti, tensioni e rivalità tra la Monarchia lealista del Regno delle sirene, il “Governo
centrale” del Regno sottomarino delle sirene e le classi aristocratiche e nobiliari del regno
sottomarino delle Sirene, che tentarono più volte o di assassinare i re e regine sirene, che avevano
varato delle politiche riformiste, per indebolire o contrastare lo strapotere ed egemonia delle classi
nobiliari e aristocratiche Sirenidi, che cercavano di difendere il loro “Primato” ed egemonia sulle
classi sociali basse del regno delle Sirene...

con le Sirene, che discriminano le “Siarane”, poiché le Sirene hanno una forma più umana, mentre
invece le siarane, sono esteriormente simili ad umani, ma più tendenti al “Pesce” o al “Animale
marino”, che al essere umano vero e proprio, per esempio, le Sirene hanno i capelli come quelli
degli esseri umani, mentre le Siarane hanno capelli fatte di sostanze simili a quelle delle Alghe, o
delle pinne di pesce o delle spugne di mare o delle conchiglie marine, le Sirene conoscono il
linguaggio articolato, le Siarane no, le Siarane si esprimono con versi semplici come “Kyu” o
“Nye” “Mi” “Ni” oppure esprimendo con i versi e linguaggi di animali marini come Foche, Delfini
o Pesci...
per questo, le Sirene guardano alle Siarane, come creature stupide o mentalmente arretrate o come
creature selvagge, ignoranti e arretrate o come creature Rozze e primitive, che non sanno vivere in
una società sviluppata, come quella delle Sirene, con le Sirene che trattano le Siarane non come
esseri umani, ma come o degli Animali selvatici o come dei Bambini o come delle “cose”...

per questo, le Siarane, vengono discriminate o segregate dai regni e stirpi delle Sirene...

malgardo la società delle Sirene, sia razzista e discriminatoria, verso le Siarane, al interno stesso
della società delle Sirene, c'e una grande mescolanza etnica e “Razziale”, visto che le Sirene, sono
identiche agli umani alla parte superiore, ma sono variegate ed eterogenee a livello razziale, con
Sirene dai diversi tratti somatici e razziali, come per esempio sirene “Cinesi” “Africane” “Arabe”
“Pellerossa” “Bionde” “Rosse” “Ispaniche-Latinos”, ma anche Sirene dai tratti Meditteranei,
Celtici-Gaelici e Scandinavi, poiché il popolo delle Sirene al suo interno e molto variegato ed
eterogeneo a livello biologico e razziale...

mentre per esempio, gli umani delle isole della superficie, sono fortemente omogenei a livello
etnico e razziale, per esempio, nelle isole della Federazione isolana, gli umani sono tutti di razza
Bianca caucasica, non esistono popolazioni di colore...
e questo anche nella maggioranza delle isole e arcipelaghi del “mondo del mare” abitati e popolati
dagli umani...
le uniche eccezioni sono “il Popolo delle Balene” e il “popolo delle Nebbie”, i primi sono umani
della superficie, ma di colore, simili a una mescolanza tra Balinesi, Indonesiani, Hawaiiani e
Polinesiani, Malesi e Singalesi, mentre il “Popolo delle Nebbie”, sono simili a una mescolanza
razziale tra Pellerossa\Nativi americani e Irlandesi, ma anche scozzesi, Gaelici e Celti\Popolazioni
celtiche...

ma queste due ultime popolazioni, sono popolazioni marginali e di periferia nel mondo del oceano,
popolazioni arretrate a livello tecnologico, popolazioni tecnologicamente ferme alla Preistoria o al
Paleolitico o al mondo antico, sono popolazioni del tutto escluse, emarginate e malviste dalla
“Federazione Isolana”, che ritiene che la popolazione del “Arcipelago Centrale” sia l'unica
popolazione civilizzata o in grado di garantire la diffuse della civiltà nel mondo del mare...

sia il Popolo delle Balene, che il Popolo delle Nebbie, sono discriminati ed emarginati dalla
Federazione Isolana e dalla “Federazione delle Isole”...

la società delle Sirene e aperta e tollerante verso le minoranze sessuali, l'Omosessualità e ritenuta
una cosa normale e naturale tra le Sirene, la società delle Sirene e molto aperta e permissiva a
livello morale e sessuale, le Sirene nella loro società, hanno accettato e diffuso l'idea di Amore
libero, per le sirene, bisogna saper amare moltissime cose, saper amare ogni cosa...

malgrado il razzismo e pregiudizio verso le Siarane nel regno delle Sirene e però comune trovare
Sirene innamorate di Siarane o storie d'amore tra maschi sirene e femmine Siarana o Femmine
Sirene con maschi Siarane e questo e tollerato dalle Sirene...

mentre al contrario, l'Omosessualità e vietata e proibita nella Federazione Isolana, che è una società
conservatrice e tradizionalista, dove sono in vigore i “Codici Morali” e le “Leggi Morali”, che
vievano i comportamenti e tendenze “dissolute” o “deviate” o “immorali”, vedendo nel “Amore
libero” o in una concezione permissiva del amore, delle usanze barbariche, primitive e primordiale,
nemiche della “Civiltà” e del “Progresso”, come mezzi di “regressione sociale”...
per esempio, le leggi morali della Federazione delle Isole, vietano e proibiscono i rapporti e unioni,
anche affettivi o d'amore tra Umani e Sirene e Siarane, ritenendo “Immorale” o “dissoluto” l'amore
tra Razza umana e “Razza Sirenide” ovvero, la Razza delle Sirene...

-

negli abissi marini, nelle profondità marine, più distanti, lontano dalla zona “luminosa” o
“Illuminata” del mare, dove si trova il regno delle Sirene, si trovano le “Sirene Nere”, che hanno un
loro regno, che tutti chiamano “il Regno delle Sirene Nere”, che si trova negli abissi marini e nelle
profondità marine più distanti del mondo del mare...

le Sirene Bianche (anche “Sirene di Luce”), si erano separate e distinte dalle Sirene Nere (anche
“Sirene delle tenebre” o “Sirene delle Ombre”), per via di un antica guerra, che avvenne tra le due
stirpi nemiche e rivali di sirene, una guerra che ebbe inizio, secoli dopo la caduta di Kta'nath,
quando iniziarono a nacquere le prime razze e stirpi di Sirene, quando gli umani di Kta'Nath,
emigrarono di massa nelle profondità marine, si formò una popolazione unica primordiale di Sirene,
ricordata come “il Primo Popolo del Mare”, che però si divise e spaccò al suo interno interno,
causando una divisione tra le Sirene della Luce, che vivevano nella zona “Luminosa” del mare e le
Sirene delle Tenebre, che vivevano nelle profondità degli abissi marini, i due popoli di sirene,
divennero polarizzati e divennero ben presto nemici e rivali, dando il via una guerra, ricordata come
“la Guerra delle Sirene nere”,

dopo quella guerra, le Sirene nere, vennero relegate negli abissi marini, mentre dalle Sirene di luce,
nacque il “Secondo popolo del Mare”...

-

i Regni magici delle Sirene, si basano sulla Magia, mentre la Federazione Isolana, si basa sulla
scienza e la tecnologia...

ma nel Mondo del Mare, la Scienza isolana, nacque dal Alchimia, nacque come un ramo o
diramazione del Alchimia e l'Alchimia, non è altro che il tentativo degli esseri umani, di controllare
o padroneggiare le forze della natura o il tentativo di creare delle forze e potente che fossero
migliori o superiori o maggiormente progredite o evolute, rispetto alla Magia primordiale del mare,
che gli Alchimisti isolani, vedevano come una magia "Primitiva" "Selvaggia" "Rozza" o "Grezza"
come una magia monodimensionale e molto limitata, in grado di controllare o dominare un singolo
elemento (la magia del mare, controlla solo l'acqua marina, la magia delle onde, solo le onde marine
o la superficie marina, mentre la magia del vento, controlla solo il vento marino), lo scopo degli
alchimisti era creare un potere magico-sovrannaturale che surclassase la magia, creare una "Super-
magia"; una "Magia-Alfa", creare una evoluzione progredita e avanzata della Magia, ovvero,
l'Alchimia...

mentre al contrario, i Tecnomanti, ritengono che la Scienza e la tecnologia siano superiori alla
Magia e che la Magia sarà destinata ad essere superata, scavalcata e surclassata dalla scienza e dalla
tecnologia, che

i Maghi Sirena e le Maghe sirene delle profondità marine, vedono la Magia come Empatia, come
una forza energetica senziente, dotata di una propria "Empatia", come una forza anche "Emotiva",
con proprie emozioni e sentimenti, mentre al contrario, vedono la scienza e la tecnologia come
fredde, piatte, senza emozione e senza sentimento, come fredde, ciniche e calcolatrici, poichè, per
esempio, la Magia del mare e basata su un "legame" d'amore, su un "Patto" d'amore, tra il Mago e lo
stesso potere magico, su una armonia, sinergia e simbiosi, tra il Mago e il potere magico che
detiene, ovvero, la Magia del mare, il Mago, per unirsi alla magia del mare, deve creare un "Tutto-
Uno", deve "Unirsi" alla magia del mare, deve "Legarsi" ad essa, creando un patto di unione
indivisibile, questo tramite un rituale di magia, chiamato "il Legamento", che permette a un Umano,
di potersi unire alla magia del mare, ma la magia del mare e una magia senziente, un entità
senziente originaria e nativa del mare e delle profondità marine, non è il mago a scegliere la magia,
ma e la magia stessa, la "Essenza del mare" a scegliere il mago...

mentre, per esempio, non c'e un "Armonia" o simbiosi o sinergia tra la Scienza\Tecnologia e l'essere
umano o lo scienziato che lo detiene...

-

nel regno delle Sirene, le classi aristocratiche, di nobili e aristocratici Sirene o Sirenidi, tendono
spesso a discriminare i Plebei o i membri delle classi sociali basse, classi che detengono la
maggioranza della ricchezza e potere nel regno sottomarino delle Sirene...

nel Regno sottomarino delle Sirene, la Magia e la tecnologia sono vietate e proibite, anche
l'Alchimia e vietata e proibita nel regno sottomarino delle Sirene, venendo vista come una forza
oscura, malefica e demoniaca o come "Diavolerie", prodotti dagli umani e dalla razza umana
isolana, ritenendo che la Magia e i poteri magici, siano superiori o migliori o al di sopra della
scienza e della tecnologia, ritenendo che Scienza\tecnologia, siano limitati o ristretti rispetto alla
Magia, che sarebbe sconfinata, illimitata e infinita e senza limiti veri e propri...

la Scienza e la tecnologia sono malviste, odiate e detestate dalle Sirene, che vedono nella Scienza e
tecnologia il Dominio sulla natura, un tentativo del genere umano di voler dominare e soggiogare la
natura, di voler piegare il mondo naturale ai voleri e capricci del umano, mentre la Magia del mare,
non si basa sul Dominio della natura, lo scopo della magia non è dominare o soggiogare la natura,
ma unirsi in armonia e sinergia con la natura, unirsi in un "tutto uno" con la natura, creare una
"Simbiosi" o "Unione Simbiotica" con la natura, la Magia non deve basarsi sul dominio sulla
natura, ma sul armonia e pace con la natura...
le Sirene detestano gli umani, poichè incapaci di vivere in pace e armonia con la natura, di volere
una natura sottomessa, schiavizzata e soggiogata al uomo e al genere umano, vedendo nella scienza
e nella tecnologia, una forma di imperialismo e colonialismo umano e antropico a danno delle
profondità marine e del Mondo del mare...

mentre gli scienziati umani delle isole sovrane, che sono scienziati liberali e progressisti, degli
scienziati e alchimisti ribelli, diversi e distinti dagli scienziati e alchimisti "governativi" della
federazione isolana, vedono al contrario, nella Scienza, un mezzo di parità e uguaglianza, vedono la
scienza come più paritaria ed egualitaria della Magia, che vedono come razzista, discriminatoria e
classista e gerarchica o elitaria, accusando la magia di Elitarismo, ritenendo che la magia e
accessibile a pochi, mentre al contrario, scienza e tecnologia come i benefici e prodotti collaterali di
quest'ultimo, siano a completo accesso a chiunque, che siano accessibili a chiunque e che chiunque
possa beneficiarne, mentre la Magia possono accerne pochi eletti o prescelti a benefici dati a
quest'ultima, ritenendo che la Magia, non possa risolvere problemi sociali come la povertà o le
guerre o le diseguaglianze sociali, ritenendo che il miglior modo di risolvere i problemi sociali, sia
la scienza...

-

nel mondo del mare, i Mostri marini sono largamente diffusi e presenti, sopratutto negli "Oceani
selvaggi" e nei "Mari selvaggi", grossa parte dei mostri marini del mondo del mare e basato e
ispirato ai mostri marini disegnati sui "Portolani" e Mappe Nautiche Europee del 1500-1600, come
anche ai mostri marini raffigurati nelle mappe e cartine geografiche Medioevali e Rinascimentali...

-

nelle isole degli umani, occasionalmente, avvengono attacchi e devastazioni, da parte di Mostri
marini giganti, da parte di creature mastodontiche e titaniche, senzienti e antropomorfe, che
somigliano a delle specie di “Kaiju”, di mostri giganti marini, titanici e mastodontici, che fanno
parte della natura marina del mondo del mare...

i "Titani del mare", dei mostri marini giganteschi e mastodontici, creati dal "Regno delle Sirene";
per difendere i mari e oceanici da minacce esterne, minacce contro il regno delle Sirene, tra cui le
creature oscure degli Abissi marini, come i Tritoni neri e le Sirene Nere, ma anche minacce
provenienti dai "Mari Remoti", dove si trovano sacche e rimasugli di discendenti della civiltà
decaduta di Kta'nath e anche dalla "Federazione delle Isole", divenuta una fazione militarista e
imperialista,

tra i titani del mare ci sono:

Kuksha: una via di mezzo tra un Varano e una Balena e un pesce, di grandezza gigantesca e
mastodontica
Arisha: una medusa gigante, simile a una Caravella portoghese, ma di grandezza immensa e
mastodontica, Arisha e un entità senziente
Gungnar: uno squalo gigante, uno squalo gigantesco, titanico e mastodontico, grande quanto un
isola, ma e uno squalo senziente, anche se esteriormente sembra un comune squalo esso e uno
squalo molto intelligenze, un vero e proprio "Squalo-fortezza"...
Tongdara: uno squalo gigante anche questo, solo che uno squalo gigante antropomorfo alto dei
metri, grande quanto una montagna, uno squalo semi-senziente, noto per essere un abile
devastatore...
Karakan: un Polipo gigantesco e mastodontico, un polipo gigante antropomorfo, che è in grado di
usare dei tentacoli molti evoluti e sviluppati come delle braccia e delle gambe e di muoversi in
posizione eretta...

-

Nei mari selvaggi e negli oceani selvaggi, si trova una razza di mostri marini giganteschi e
mastodontici, vasti e immensi, grandi quanto un intera isola, con gli esemplari più grandi, che
arrivano ad essere grandi e vasti quanto una catena montuosa o quanto un intero continente, creature
simili a dei Pesci, ma con le squame nere e gli occhi rossi, ovvero, il Titano Mangianavi (al
singolare) o Titani Mangianavi (al plurale), delle creature con bocche e denti accuminati, talmente
grandi, vasti e immensi, in grado di infagocitare o divorare intere flotte di navi, facendole sparire o
scomparire dalla superficie marina, sono i mostri marini più temuti nel Mondo del grande oceano...

-

Nelle profondità marine, negli abissi marini del mondo del mare, si trovano le forze del oscurità e le
forze delle tenebre, l'oscurità e le forze oscure del mondo del mare, sono relegate nelle profondità
degli abissi marini, negli abissi più oscuri e profondi, delle profondità marine del mondo del mare...

nelle profondità degli abissi marini, vivono numerose creature mostruose, dei mostri marini, fatti di
tenebra e di oscurità, ma anche creature come i "Tritoni Oscuri" o "Tritoni neri"...

la Magia nera dei regni magici Sirenidi sarebbe la magia degli abissi marini, l'essenza oscura del
abisso marino, una magia vietata e proibita nei Regni magici delle sirene,come una magia malefica,
oscura e demoniaca, una magia pericolosa, infatti, nei regni magici delle Sirene e permessa solo la
magia bianca, la magia della zona luminosa del Mare, dove vivono le Sirenidi...

dalle profondità oscure degli abissi marini, provengono anche le "Ombre del Mare", delle forze
oscure, delle entità oscure e malefiche, delle specie di "Fantasmi" o "Spiriti" oscuri, fatta di pura
oscurità e di pura essenza oscura, che si trovano nel più profondo di tutti gli abissi marini e che
possono essere evocati nella superficie marina, tramite la Magia nera, la "Magia degli Abissi", le
Ombre del mare sono delle "Forze energetiche", delle forze fatte di pura energia oscura, di pura
"Magia nera" o "Forza oscura" degli abissi marini, sono le entità più temute nel mondo del mare,
temute sia dagli esseri umani, che dalle Sirene, che dalle razze magiche del mondo del mare, basate
dalla "Magia Bianca" o "Magia di Luce", poichè le ombre del mare, sono entità malefiche, crudeli e
malvage, che uccidono esseri umani e sirene a sangue freddo...

le Ombre del mare, sono entità antiche e ancestrali, entità incorporee, senza un corpo vero e proprio,
ma che possono assumere ogni forma e sembianza, entità che risalgono agli albori dello spazio e del
tempo, che risalgono a prima della creazione del Universo, anzi, del "Oceanoverso" del mondo del
mare, entità originarie del caos primordiale o del disordine primordiale, antecedenti al avvento della
Magia e della razza umana nel mondo del mare...