You are on page 1of 8

Baia Rossa

di
Emanuele Nicolosi

Nel 1975, il presidente sovietico Yuri Andropov, varò delle riforme di apertura, delle grandi riforme
economiche nel Unione Sovietica, dando il via al apertura economica del URSS, al aperta di
quest'ultima ai mercati internazionali e agli investitori internazionali

l'Unione Sovietica, fece creare nel 1977, numerose "Aree di sviluppo economico" e "Aree di
investimento economico" sparpagliate per tutto il territorio sovietico, aree che servivano da "Zone
pilota" per lo sviluppo economico capitalista nel URSS, delle teste di ponte per l'espansione e
diffusione del capitalismo e del economia di mercato nel Unione Sovietica,

nel Estremo oriente Russo, nel 1976, venne creata la prima "Area di sviluppo economico" a
Vladivostock, che attirà gli investitori giapponesi e grossi investimenti dal Giappone, poichè le
Zaibatsu Giapponesi, puntavano molto a investire nel URSS e nel mercato sovietico, che vedevano
come un vasto e immenso mercato, come una nuova miniera d'oro, una nuova frontiera, dove fare
affari facili...

Vladivostock, divenne l'equivalente sovietico della città cinese di Shenzhen, la prima "zona
economica speciale" della Cina...

negli anni '80 del XXI°secolo, gli investitori giapponesi e le compagnie e "Zaibatsu" giapponesi,
divennero molto attive e presenti nel Unione Sovietica, nel mercato sovietico, portandoci
investimenti e capitali e una grande fiumana di soldi...

negli anni '80 del XXI°secolo, anche le compagnie Italiane e Francesi, attirati dalle prospettive di
sviluppo economico e di investimento, iniziate sotto le riforme di mercato sovietiche, diventarono
attive e diffuse nel URSS, portando capitali e investimenti economici nel Unione Sovietica...

grazie a queste riforme, la società sovietica, iniziò pian piano ad aprirsi al resto del mondo, il
mondo esterno, lentamente e silenziosamente, incominciò ad entrare nel Unione Sovietica e in tutto
il mondo socialista...

-

dalle riforme di apertura di mercato sovietiche del 1975, ben presto, numerosi stati e paesi
comunisti, del "mondo comunista", vararono analoghe riforme di apertura al mercato, analoghe
riforme di apertura dei paesi comunisti, al capitalismo e al economia di mercato...

nel 1977, la Germania orientale o DDR; la Repubblica democratica tedesca, varò riforme di
apertura al capitalismo e al economia di mercato..

nel 1978, la Yugoslavia, sotto Jozif Tito, varò riforme di apertura del economia e mercato
Yugoslavo, al Capitalismo e al economia di mercato...

nel 1978-1979, Deng Xiaoping, varò in Cina, le riforme di mercato al capitalismo
nel 1980, la Polonia Comunista, retta da Jaruzelski, varò riforme di apertura al mercato, diventando
il primo paese del blocco di varsavia, esterno al URSS, ad aprirsi al capitalismo e al economia di
Mercato...

dal 1981, tutti i paesi comunisti del Europa orientale, del blocco di Varsavia, vararono riforme di
apertura al capitalismo e al economia di mercato, che avvennero anche in Cecoslovacchia,

nel 1986, il Vietnam, varò il "Doi Moi", termine vietnamita che indicava un programma governativo
per l'apertura del economia vietnamita al Capitalismo e al economia di mercato...

solo nel 1987, la Romania comunista di Ceauseascu, si aprì alle riforme di mercato, fu l'ultimo stato
del Blocco di Varsavia, ad aderire al CapitalSocialismo...

solo l'Albania comunista di Enver Hoxha, si rifiutò di aderire al capitalismo e alle riforme di
mercato, vedendole come "AntiComuniste" "AntiMarxiste" e "AntiRivoluzionarie"...

per presto, in tutti i paesi comunisti e in tutto il mondo comunista, avvengono riforme di apertura al
mercato e al economia capitalista, con il capitalismo e l'economia di mercato, che si espandono e
diffondono nel mondo comunista e nei paesi e stati comunisti...

-

dal 1992, la Rete internet iniziò a diffondersi ed espandersi largamente anche nel Unione Sovietica,
nel 1990, venissa creato per la prima volta, il prefisso internet ".su" o ".SU", ovvero l'abbrevviatico
e acronimo di "Soviet Union", ovvero, "Unione Sovietica"...

ben presto, dal 1993 in poi, fu un boom e proliferare dei siti web sovietici e dei domini internet
sovietici,

in questa Timeline, Mikhail Gorbaciov e rimasto un anonimo funzionario del PCUS, non salendo
mai al potere, Boris Eltsin non è mai salito al potere, Vladimir Putin e rimasto un agente del KGB,
restando a lavorare al KGB e non salendo mai al potere...

-

L'11 settembre 2011, Mosca fu scossa e traumatizzata da un grande attentato terroristico, ovvero,
l'Attentato della Torre di Ostankino, che causò numerosi morti, traumatizzando e segnano la
società Sovietica...
l'attentato venne rivendicato dal "Fronte Internazionale d'Insurrezione Proletaria", un
organizzazione terroristica internazionale di terroristi NeoMarxisti, che con i loro attacchi
terroristici, bersagliavano sia gli Stati uniti d'america, che l'Unione Sovietica...

Dal 2011, la minaccia terroristica internazionale, veniva tutta dai movimenti dei comunisti
Ortodossi o Neo-Marxisti, che si opponevano alle aperture e riforme di mercati dei paesi comunisti
e del mondo comunista, cercando di difendere il Comunismo tradizionale, ovvero, il Marxismo-
Leninismo, il Comunismo "Ortodosso" e "osservante", vedendo nei paesi CapitalComunisti o
CapitalSocialisti, come lo erano divenuti l'Unione Sovietica, la Cina e il Vietnam e Cuba, come dei
paesi "Traditori", come dei paesi "Revisionisti", dei paesi "Eretici" "Rinnegati" e "Blasfemi",
accusando i vertici dei partiti comunisti di quelle nazioni, di aver "Tradito" "Rinnegato" e
"Ripudiato" il Socialismo, di essere dei traditori delle masse popolari e proletarie, di essere dei
vigliacchi, di essersi svenduti al Capitalismo e alla "Borghesia Reazionaria"...
per questo i gruppi e movimenti NeoMarxisti o "Marxisti Ortodossi", divennero comunisti nemici e
avversari del Unione Sovietica e della Cina, ma anche dei paesi del mondo comunista in generale,
che oramai, era divenuto il mondo CapitalComunista o "CapitalSocialista", che i NeoMarxisti,
vedevano nei nemici e avversari, da combattere e contrastare nel tentativo di restaurare il Marxismo
tradizionale, il marxismo "Proletario", il marxismo anti-Capitalista, il marxismo socialista, delle
economie pianificate, il Socialismo nemico, avversario e antagonista del Capitalismo, vedendo nel
apertura dei paesi comunisti al capitalismo e al economia di mercato, un eresia, un sacrilegio, una
blasfemia, un atto sacrilego, un offesa e oltraggio stesso al comunismo, un tradimento e pugnalata
alle spalle, da parte dei vertici dei paesi comunisti del mondo comunista...

nel 2011, tra i paesi NeoMarxisti, i paesi che erano usciti dal mondo CapitalComunista, c'erano
Corea del Nord, Zimbabwe, Albania, Laos, Nicaragua, El Salvador e Perù, che erano in rivalità
sia contro la NATO, che contro il blocco di Varsavia...

per questo, nel 2011, dopo l'attentato della Torre di Ostankino, l'Unione Sovietica, assieme a una
coalizione internazionale dei soldati del Blocco di Varsavia, sferrarono una grossa e poderosa
invasione armata del Perù, paese al epoca, retto dal governo comunista e NeoMarxista del
"Sendero Luminoso", che le autorità sovietiche, ritenevano uno "Stato canaglia" e "centrale del
Terrorismo NeoMarxista"...

ben presto, l'Unione Sovietica, assieme a contigenti militari del "Comintern" e del Blocco di
Varsavia, si ritrovarono impantanati in una guerra assimetrica in Perù, che divenne "l'Iraq" e
"Afghanistan" o "Vietnam" del esercito Sovietico...

l'esercito Sovietico, si ritirò definitivamente dal Perù, solo nel 2016...

-

ma la Cina, sotto le riforme economiche di Deng Xiaoping, connobbe un boom economico e una
fase di ricchezza ed espansione, che rese la Cina un paese forte, potente, evoluto e sviluppato,
rendendo la Cina, una potenza mondiale d'alto livello, alla pari del URSS...

ma questo dal 2010, diede il via a un nuovo antagonismo e rivalità Sino-Sovietica, a una fase di
tensioni e rivalità tra Cina e URSS, con il risultato che tra i due giganti, ebbe inizio una corsa agli
armamenti Sino-Sovietica, tra gli analisti, si diffuse la paura e timore, che nella frontiera Sino-
Sovietica, nel nord della Cina, potesse formarsi una nuova "cortina di Ferro"

l'URSS, puntava ad assediare e accerchiare militarmente la Cina, a creare una rete di basi militari
Navali, terrestri e aeree attorno alla Cina, circondando la Cina, anche con stati e paesi amici e alleati
del URSS, poichè i Sovietici, vedevano in una Cina forte e potente, una minaccia e pericolo, un
avversario e concorrente in poi, poichè il PCUS di Mosca, oltre a temere la concorrenza degli Stati
uniti d'america, temevano anche la concorrenza da parte della Cina...

per questo, l'Unione Sovietica, creò attorno alla Cina e al territorio cinese, il "Filo di Ferro" o "la
Collana di Ferro", termine che i generali e strateghi sovietici, usavano per indicare, una grande rete
e "Network", di basi militari navali, aeree e terrestri sovietiche, collocate tra Oceano Pacifico e
Oceano Indiano, collocate nel Indo-Pacifico, ovvero, l'area geografica a cavallo del oceano Indiano
e Oceano Pacifico, un area che comprende India, Sud est Asiatico, Indonesia e porzioni del Oceano
Pacifico e del Oceano Indiano, una rete di basi militari sovietiche, collocata e situata tra India,
Birmania, Vietnam, Corea del Nord e Indonesia e Laos, il Filo di Ferro, comprende anche il "Patto
di Coimbatore"; una specie di alleanza militare Filo-Sovietica del Asia, una specie di "Blocco di
Varsavia" asiatico, che comprende: India, Birmania, Afghanistan Comunista, Mongolia, Vietnam,
Corea del Nord, Indonesia e Laos, se in Europa, c'era il Patto di Varsavia, in Asia, c'era il Patto di
Coimbatore, la versione ed equivalente asiatico del Blocco di Varsavia, che serviva al Unione
Sovietica per accerchiare e contenere militarmente la Cina...

questo diede il via a una rivalità e competizione Sovietico-Cinese, cosa che spinse gli Stati uniti
d'america ad allearsi con la Cina, alla creazione di un asse Sino-Americano, di un alleanza
Americano-Cinese, in funzione anti-Sovietica...

mentre il Giappone, uscì dal orbita americana, alleandosi con l'Unione Sovietica, entrando nel
orbita Sovietica, con i sovietici che sfruttavano l'alleanza con il Giappone, in funzione anti-Cinese,
allenza voluta dalla lobby filo-Sovietica delle "Zaibatsu" giapponesi, che si erano arricchite con gli
investimenti e affari economici nel Unione Sovietica, una lobby che odiava e detestava, sia la Cina,
che gli Stati uniti d'america, vedendo nel Unione Sovietica CapitalComunista, un alleato affidabile e
profiquo per il giappone e gli affari giapponesi, vedendo nelle politiche anti-Sovietiche, da parte
degli Stati uniti d'america, una minaccia e pericolo per gli affari economici e mercantili del
Giappone nel Unione Sovietica...

l'Estremo oriente, si ritrovò diviso tra un asse URSS-Giappone e un asse Cina-Stati uniti d'america

ma in Europa, Italia e Francia, erano uscite dal orbita americana, entrando nel orbita Sovietica,
poichè, si erano create lobby economiche e industriali filo-Sovietiche, che divenute ricche, potenti e
influenti negli apparati economici e politici di Francia e Italia, che si battevano perchè Francia e
Italia, manteressero i loro affari e investimenti economici con l'Unione Sovietica e i paesi del
Blocco di Varsavia...

-

mentre in Medio oriente e NordAfrica, sia nel mondo Arabo, che nel mondo Musulmano-Islamico,
l'Unione Sovietica, creò un alleanza e blocco di stati Arabi e Musulmani-islamici filo-sovietici o
alleati del Unione Sovietica, ovvero, il "Patto di Damasco" o "Intesa di Damasco", una specie di
Blocco Arabo, ma anche blocco Musulmano-Islamico, filo-Sovietico, ma anche filo-Comunista e
Filo-Socialista, che inizialmente, comprendeva Siria, Egitto, Iraq, Iran, Yemen, Libia e Algeria, ma
che poi si espanse alla maggioranza sia del mondo Arabo, che del mondo Musulmano-Islamico...

i Sovietici, puntavano a creare una "Unione Araba" o un "Unione Islamica"; finanziata, armata e
sostenuta dal Unione Sovietica, da impiegare sia contro lo stato di Israele, che contro la Turchia,
entrambe, i maggiori alleati degli Stati uniti d'america in Medio oriente...

la Libia di Mohammed Gheddafi e l'Iraq di Saddam Hussein, aderirono al Patto di Damasco,
mettendosi sotto la protezione militare da parte del Unione Sovietica e dei paesi del Blocco di
Varsavia...

gli Stati uniti d'america, nel tentativo di controbilanciare il Patto di Damasco, crearono "l'Alleanza
di Riyadh", un alleanza di paesi Arabi e Musulmani Sunniti, filo-americani e filo-occidentali, che
comprende l'Arabia Saudita, la Turchia, gli Emirati Arabi uniti, Oman, Bahrein, Qatar e le
PetrolMonarchie del golfo Persico...

-

nel 2007, veniva fondata dal URSS, "l'Unione Economica PanSovietica", un blocco economico, che
comprendeva URSS, Mongolia e i paesi del blocco di Varsavia, che giunse a dotarsi di una propria
moneta unica, ovvero, il "Prolet", una specie di "Euro" o moneta unica d'interscambio del
UEPS – Unione Economica PanSovietica, con l'UEPS che abolì i dazi doganali tra i paesi interni
al alleanza, di cui ne facevano parte come "membri associati" e "stati associati", sia i paesi membri
del COMECON, che numerosi stati e paesi Afro-Asiatici ed EuroAsiatici, che erano ritenuti dalle
autorità sovietiche, come "paesi Socialisti" o come "paesi amici" del URSS, tra gli Stati associati
del UEPS, ci sono: Nigeria, Argentina, Messico, Cina, India, Sudafrica, Madagascar, Repubblica
Democratica del Congo, Indonesia, Filippine, Iran, Egitto, Libia, Yemen, Siria, Algeria e
moltissimi altri stati Asiatici, Africani ed Europei, ma anche stati Oceanici, MesoAmericani e
Sudamericani...

l'UEPS venne teorizzata da un funzionario del PCUS sovietico, il partito comunista sovietico dei
lavoratori, ovvero, Leonid Terenkov, che teorizzava una unione economica, ma anche una unione
valutaria, industriale e doganale, di tutti i paesi comunisti del blocco di Varsavia, di tutti i paesi del
mondo comunista e del orbita comunista, che per Terenkov, dovevano unificarsi e coalizzarsi, in un
solo stato, in un unica entità sovrannazionale, a guida comunista-socialista, una specie di "Unione
Europea", ma guidata dal Unione Sovietica e con paesi membri, i paesi del blocco di varsavia, più
la Mongolia, un unione ed entità sovrannazionale comunista-Socialista a guida sovietica, che
avrebbe guidato un unificazione economica e doganale e industriale del mondo comunista,
rendendo URSS e blocco di varsavia, una sola e unica entità sovrannazionale coesa e unica, con un
solo esercito, una sola moneta, un solo sistema economico e industriale e un unico governo e
istituzione comune a tutto il mondo comunista, a tutto il mondo socialista...

dai membri associati del UEPS, nei paesi EuroAsiatici e Afro-Asiatici, nacque l'Unione
PanSovietica Internazionale" o UPSI, detta anche "Fratellanza PanSovietica", che divenne un
unione e alleanza internazionale, dei paesi Capital-Comunisti e Capital-Socialisti, dei paesi del
"Socialismo di Mercato", estesa tra Europa, Asia, Africa, Sudamerica, Oceanica e MesoAmerica, un
alleanza e coalizione filosovietica, guidata dal Unione Sovietica...

il modello del UEPS, si basa sul "Socialismo di Mercato", sulla creazione di un "Mercato
socialista", di un sincretismo tra Capitalismo, Comunismo, Liberalismo e Socialismo, di un sistema
ibrido, ovvero, uno stato politicalmente Socialista, ma economicamente capitalista, uno stato dalla
politica Comunista-Socialista, ma dal economia socialista, un economia di mercato al interno di uno
stato Comunista-Socialista...

questo, aveva impedito l'ascesa e affermazione del Unione Europea, che rimase limitata e confinata
a un "Accordo del Europa Occidentale" o "Patto di Bruxelles", che comprendeva solo i paesi del
Europa occidentale e che comprendeva, Francia, Repubblica Federale Tedesca, Spagna e Italia e i
paesi Benelux e stati Scandinavi, ma l'Unione Europea non si era mai creata nè formata...

in questa Ucronia, l'Unione Sovietica non è mai crollata ed è rimasta in piedi, rilanciandosi
economicamente e affermandosi come una potenza globale e internazionale, conoscendo un boom
demografico e crescita demografica e anche un boom economico e permettendo al URSS, di
superare e scavalcare economicamente e militarmente gli Stati uniti d'america...

in questa ucronia, la Yugoslavia non è mai crollata o sfaldata su se stessa, poichè l'apertura al
capitalismo e al economia di mercato, ha salvato la Yugoslavia, facendola restare coesa e unita,
mentre la Cecoslovacchia, non si è mai disunita, restando coesa e unita, poichè anche la
Cecoslovacchia, si è aperta al capitalismo e al economia di mercato...

per espandere e allargare i commerci e gli interscambi commerciali-mercantili e per cercare nuove
aree di mercato e zone di mercato, l'Unione Sovietica, diede il via alla creazione di una "Grande
rete" economica, infrastrutturale e mercantile, a guida sovietica, interamente finanzata dal URSS ed
estesa inizialmente al Eurasia, alla massa Euroasiatica e poi estesa tra Europa, Asia e Africa, allo
scopo di creare una sfera e grande area PanContinentale di sviluppo e prosperità economica, guidata
dal Unione Sovietica, una versione sovietica della "New Silk Road" o "Belt and Road Initiative"
della Cina...
tale iniziativa venne chiamata "Iniziativa Bering" o "Grande Rete PanContinentale Sovietica",
che divenne una grande rete di infrastrutture e investimenti economici, estesa in una prima fase, ai
paesi del Blocco di Varsavia e del COMECON, con la creazione di una "Grande Rete" economica,
infrastrutturale e mercantile, dei paesi comunisti e dei paesi socialisti, che unisse tutti i paesi
comunisti e socialisti, in una sola e unica "Grande rete" economica, infrastrutturale e mercantile,
che inizialmente, comprendeva la sfera CapitalComunista a guida Sovietica e che poi, si espanse e
si allargò ai paesi EuroAsiatici e Afro-Asiatici...

-

siamo in un Ucronia, dove nel 1975, nel Unione Sovietica, Yuri Andropov e salito al governo al
posto di Mikhail Gorbaciov e ha varato delle riforme di mercato, facendo aprire l'Unione Sovietica
al capitalismo e al economia di mercato, varando solo riforme economiche ed evitando le riforme
Politiche, esse sono ricordate come le "Riforme di apertura" del Unione Sovietica...

qui Yuri Andropov, diventa un "Deng Xiaoping Sovietico", l'equivalente sovietico di Deng
Xiaoping...

sotto Yuri Andropov, non avviene l'invasione sovietica del Afghanistan del 1979 e nemmeno la
repressione della protesta di Solidarnosc in Polonia del 1981...

i Sovietici, rinunciarono nel 1979 a intervenire militarmente in Afghanistan, a spinsero con la loro
influenza, il governo comunista Afghano di Babrak Karmal, a varare le riforme di mercato, facendo
aprire l'Afghanistan comunista al Capitalismo e al economia di mercato, facendo entrare e aderire
l'Afghanistan comunista al Blocco di Varsavia e al orbita Sovietica...

nel Unione Sovietica, vengono create delle "Aree di investimento" o "Aree di sviluppo economico",
create per attirare gli investimenti esteri e stranieri e le compagnie straniere, aree che si formano a
Vladivostock, San Pietorburgo, Murmansk, Sebastopoli, Krasnoyarsk, Poti, Odessa, Kaunas e
Magadan, che diventano le basi e nuclei del boom economico sovietico

ben presto, nel Unione Sovietica, avviene un boom economico e industriale, l'URSS aderisce al
capitalismo e al economia di mercato, creando una specie di "Capital-Socialismo" o
"CapitalComunismo"; una "Via sovietica al capitalismo";

nel 1988, avviene a Mosca, "l'Incidente di Piazza Rossa", quando un gruppo di studenti universitari
Sovietici, protesta e manifesta contro il PCUS sovietico, ma la protesta e duramente soffocata e
repressa dal armata rossa, che manda i carri armati a Mosca...

negli anni seguenti, l'URSS introduce la proprietà privata e la libertà d'impresa, si affermando e
diffondono grandi multinazionali e grandi corporazioni sovietiche...

ben presto, il modello sovietico e riforme analoghe a quelle sovietiche, vengono introdotte in tutti
gli stati e paesi comunisti del Blocco di Varsavia, analoghe riforme di apertura al capitalismo e al
libero mercato in versione comunista, avvengono anche nella Germania orientale o DDR o
germania comunista, come anche in Polonia, Cecoslovacchia, Romania, Bulgaria, come anche in
Yugoslavia, analoghe riforme sono varate anche in Angola, Mozambico, Cuba, Vietnam, Corea del
Nord, Benin e Guinea
mentre la Cina, sotto Deng Xiaoping, vara le riforme di mercato nel 1979, come nella nostra
"Timeline"...

la "Guerra fredda" continua e non giunge al termine, ma stavolta, la competizione tra Stati uniti
d'America e Unione Sovietica, non è solamente politica e Militare, ma e anche Economica e
finanziaria, una corsa e gara nel campo economico, tra americani e Sovietici...

grazie al adesione al capitalismo e al economia di mercato, l'URSS invece di andare in declino e
disfacimento, si espande e si rafforza ancora di più...

l'Unione Sovietica, dal 2000, si dota di una grossa e poderosa industria informatica e High Tech,
con cui l'URSS riesce a tener testa agli Stati uniti d'america...

nel 2001, Mosca e segnata dal attentato alla cattedrale di San Basilio, nel cuore di Mosca,
del 11 settembre 2001, condotta da un gruppo di Jihaidisti musulmani-islamici Afghani...

Americani e Sovietici, decidono di unire le forze, per combattere lo Jihaidismo islamico in
Afghanistan dal 2001 in poi...

l'Unione Europea, non si è mai formata e qui non esiste, c'e solamente un "Intesa del Europa
occidentale", limitata e confinata al lato occidentale europeo della "Cortina di Ferro"

l'URSS, dagli anni '00 del XX°secolo, si lancia in una conquista pacifica del Africa e del continente
Africano a suon di forti, massicci e poderosi investimenti economici, finanziari e infrastrutturali,
creando una grossa e poderosa sfera d'influenza sovietica in Africa, con cui i Sovietici, riescono a
sbaragliare nel continente africano, per influenza economica, gli stati uniti d'america, la Cina e i
paesi Europei...

l'URSS usando l'economia e gli investimenti economici, inizia a condurre forti e massicci
investimenti nello sviluppo economico e infrastrutturale in Asia, Africa, Sudamerica e Oceania,
investendo nello sviluppo economico e infrastrutturale, investendo in infrastrutture, ricostruendo le
economie locali...

dal 2012 in poi, l'Unione Sovietica, crea una rete infrastrutturale mondiale e globale, la "Rete
PanContinentale Sovietica" o "Iniziativa Bering", una grande rete infrastrutturale, economica e
mercantile, estesa tra Europa, Asia e Africa, allo scopo di unire Eurasia e afroAsia, in una grande
rete infrastrutturale, economia e mercantile a guida e influenza Russa-Sovietica...

l'URSS, grazie al economia di mercato e al "Mercantilismo rosso" sovietico, riesce a dotarsi anche
di un industria cinematografica e del intrattenimento...

ma l'URSS e in gara e competizione, sia contro gli Stati uniti d'America, che contro la Cina...

i Sovietici, per accerchiare e assediare militarmente la Cina, creano la "Catena Rossa", una rete di
basi militari sovietiche estese tra Oceano Indiano e oceano Pacifico, sparse tra Asia-Pacifico e
bacino del Oceano indiano, con basi d'appoggio in India, Vietnam, Indonesia e Corea del Nord, stati
divenuti alleati del Unione Sovietica in Asia,
la "Catena rossa" e creata attorno alla Cina, allo scopo di assediare e accerchiare militarmente la
Cina...

intanto, tutti gli Stati comunisti del mondo, divenuti stati SocialCapitalismo o CapitalSocialisti,
diventano paesi ricchi, potenti, evoluti e avanzati, delle vere e proprie potenze economiche mondiali
e globali, che tengono testa con successo ai paesi e stati occidentali, che stanno andando in crisi e in
declino...

dal 2020 in poi..., gli stati uniti d'america, finiscono in crisi e declino e l'Unione Sovietica, si
afferma come una potenza mondiale e globale

ma nel movimento comunista globale e internazionale, si crea e si forma un grande scisma, tra i
comunisti "Ortodossi" e i comunisti "Riformisti"

gli "Ortodossi" sono i comunisti "tradizionalisti" e "Conservatori", che si oppongono alle riforme di
mercato e al apertura dei paesi comunisti al Capitalismo e ai sistemi capitalisti, che continuano a
sostenere il modello statalista e leninista-marxista, continuano ad opporsi al Capitalismo, vedendolo
come nemico e avversario del Socialismo, del Comunismo e del Proletariato,

i "Riformisti" invece, sostengono l'aperta dei paesi comunisti al Capitalismo e l'introduzione del
economia di Mercato nei paesi socialisti e comunisti, sostenendo la creazione di un movimento
politico-sociale globale basato sul "CapitalSocialismo" o "CapitalComunismo", sulla creazione di
un "Socialismo di mercato" o di un "Comunismo di mercato", la creazione di una "Sintesi del
progresso" tra Capitalismo e Comunismo, tra Socialismo, economia di mercato e libera impresa,
vista come garanzia globale di pace, progresso, sviluppo, benessere e innovazione in ogni campo,
un dialogo tra capitalismo e Comunismo, tra Socialismo e mercantilismo...

gli Ortodossi, accusano i Riformisti di "Revisionismo", di essere dei "Revisionisti", dei "Traditori",
di aver tradito e rinnegato il comunismo e il Marxismo-Leninismo, di aver rinnegato i veri e
autentici valori del socialismo, di essersi "Svenduti" al capitalismo e alla "Borghesia reazionaria" e
al "Sistema bancario-finanziario monopolistico" capitalista...

si diffondono negli stati comunisti, gruppi e movimenti armati terroristici e insurrezionalisti, di
comunisti ortodossi che conducono attentati, guerriglie e azioni armate, contro i governi
CapitalComunisti del orbita sovietica e del blocco comunista, oramai un Blocco CapitalSocialista...