You are on page 1of 16

GAETANO

e-mail:lattualita@yahoo.it
SALVEMINI www.movimentosalvemini.blogspot.it
una vita per la libertà

Urge istituire gli Stati Uniti d’Europa
GRANDE SUCCESSO DELNOSTRO
LOTSUNAMI POPULISTATRAVOLGERÀGLIEPULONIDELLE LOBBY Navigando in Rete e digitando SITO
Da molti anni gli oligarchi dell’Unione Europea ripetono la cantilena dei “decimali” del rapporto Deficit-P.I.L. in modo
tale da averla trasformata in un mantra ossessionante. A rincarare la dose ci si mettono anche le Agenzie di Rating che www.movimentosalvemini.blogspot.it
brandiscono lo Spread come una clava per colpire quei Governi che non si genuflettono dinanzi alle loro pagelle. Una potete documentarvi sulle proposte
cosa è certa: il Manifesto di Ventotene scritto nel 1941 da Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni è stato
ignorato dagli attuali eurocrati. Quel Manifesto auspicava l’istituzione di una federazione per dar vita agli Stati Uniti di riforma istituzionale avanzate dal
d’Europa. E, invece, l’idolo malefico del nazionalismo, uscito sconfitto dalla seconda guerra mondiale, è riapparso do- Movimento Salvemini. Il sito,
vunque mostrando il suo volto razzista e guerrafondaio. Chi sono i responsabili di questo rigurgito? Quali sono i Po- quotidianamente aggiornato, è una
teri forti che hanno remato contro il progetto federalista per favorire gli (inconfessabili) interessi di una ristretta cerchia
di Epuloni? E’ arcinoto che alcuni giornalisti-pennivendoli hanno propagandato le argomentazioni svolte da magnati mini-enciclopedia di Scienze politiche,
desiderosi di mantenere posizioni dominanti sui mercati, ignorando le sofferenze di milioni di persone che vivono al di economiche, sociali, religiose, letterarie e
sotto della soglia di povertà. La gran parte dei giornalisti (quelli di scuola montanelliana) ha invece evidenziato che i artistiche: oltre 20.000 link. Potete anche
ceti medi sono stati stritolati dalle politiche di Bruxelles. Hanno anche segnalato che i ricchi sono diventati sempre più
ricchi ed i poveri sempre più poveri. esprimere via e-mail le vostre opinioni.
Il Movimento Salvemini ritiene che la pace e lo sviluppo economico dei popoli possano essere garantiti soltanto da un Il sito ha registrato
ordinamento giuridico federale sul modello della Svizzera e degli Stati Uniti d’America. Il nazionalismo è fonte di
odio tra popoli e l’odio fa scatenare le guerre. Produce solo macerie e innalza il diabolico vessillo “homo homini lupus”. finora circa 118.000 contatti.
Il nazionalismo induce a violare i diritti umani, a creare il falso mito della razza pura e delle razze inferiori, a negare
ogni forma di solidarietà sociale
Il Movimento auspica una nuova società mondiale che metta al bando la “vacca sacra” della sovranità nazionale, co-
stante fomite di guerre. Lancia una nuova parola d’ordine: “mi impegno a difendere la mia patria a patto che non ag-
AFFETTUOSI AUGURI
gredisca o non danneggi la patria degli altri”. Ritiene urgente avviare il processo di integrazione mondiale cominciando
a edificare non dal tetto (strutture di vertice) ma dalle fondamenta (cittadini) mediante una capillare divulgazione me-
AL NOSTRO PRESIDENTE
L’Assemblea annuale dei Soci del Movimento Gaetano Salve-
diatica, formando le coscienze. Propone, inoltre, che l’O.N.U. elimini il “diritto di veto” (figlio del nefasto concetto di mini, convocata in Roma nel mese di gennaio 1980, ha eletto al-
sovranità nazionale, ancorato al “metodo dell’unanimità” adottato dalla fallita Società delle Nazioni). Su queste basi l’unanimità Cosmo G. Sallustio Salvemini alla carica di
l’O.N.U. non sarà mai in grado di evitare altre guerre nel mondo. Cosmo G. Sallustio Salvemini Presidente. E’ stato riconfermato annualmente fino al 2004,
quando è stato eletto all’unanimità Presidente a vita. In questi 39
anni sono state realizzate sotto la Sua guida numerose iniziative,
NON SI GIOCAA GOVERNARE! FRAGILITÀ DELL’UNIONE EUROPEA illustrate dettagliatamente in questo giornale. A queste iniziative
hanno aderito molte Personalità della Cultura, dell’Arte e del
Giornalismo. Le notizie relative a tali adesioni sono state inserite
La Legge di Bilancio, con notevole ritardo, è stata approvata dal Sulla difficoltà di avere una reale Unione Europea ne abbiamo nel sito web movimentosalvemini.blogspot.it. Siamo orgogliosi
Parlamento. Molte le polemiche ed i commenti negativi da parte parlato più volte sulle pagine di questo periodico: della mancanza di aver sostenuto da 28 anni e con ferma determinazione questo
delle opposizioni. Una manovra travagliata quella per l’anno 2019 di un unico disegno politico europeo, della presenza di servizi giornale, emblema di libertà di opinione, di indipendenza dalle
che vedrà gli italiani confrontarsi con chi ha deciso di far gover- segreti unici per ogni paese e della quasi totale assenza di lobby di vario genere, decisamente “super partes”, mai subordi-
nare il nostro Paese lo scorso 4 marzo. Sia in Italia che in Europa collaborazione tra loro, delle leggi e delle giurisdizioni diverse nato alla perversa prassi partitocratica, sempre proteso alla sal-
molte le critiche che ha suscitato. Il vicepremier Di Maio nelle da Stato a Stato, della totale assenza di una forte figura politica vaguardia dei diritti umani e dei legittimi interessi del popolo e,
settimane scorse ha dichiarato: “Abbiamo trovato un paese ab- che possa realmente definirsi il Presidente degli Stati Uniti in particolar modo, dei ceti sociali disagiati, costantemente tar-
bandonato a se stesso e in sei mesi sono tanti i traguardi rag- d’Europa, fino alla gestione dell’emergenza (che tale va definita, tassati e sistematicamente defraudati da governanti collusi con
giunti”. Il ministro, in tutte le occasioni ufficiali, non ha mai senza falsi ottimismi) dei migranti, in cui ogni stato europeo fa un plutocrati senza cuore e senz’anima, assetati di Potere e capaci di
rinunciato ad elencare le principali azioni portate avanti dall’ese- po’ quel che gli pare. Alcuni paesi chiudono del tutto le frontiere mercificare ogni cosa, dai voti elettorali alla dignità umana. Ci
cutivo giallo-verde come: pensioni minime, pensioni di invali- in modo indiscriminato, altri applicano invece una politica siamo sempre impegnati a dar vita ad un giornalismo di stile mon-
dità, reddito di cittadinanza, superamento della legge Fornero, migratoria più saggia e studiata (vedi l’Inghilterra), altri erigono tanelliano, diametralmente opposto a quello mercenario, penni-
tagli al costo del lavoro. (segue a pag. 7) Antonio Bartalotta inutili muri e altri ancora come l’Italia, che a causa di scelte vendolo, propagandistico, servile verso i Padroni di turno. Cioè un
Temi tutti inseriti nella ma- scellerate della passata classe politica si è trasformata nel paese giornalismo autenticamente salveminiano. Al nostro Presidente
dei balocchi in grado di e Direttore esprimiamo un sincero ringraziamento per quanto è
‘NDRANGHETA: MAXI BLITZ accogliere senza controlli tutto e (segue a pag. 2) Emiliano F. Caruso stato finora realizzato e formuliamo vivissimi auguri per il suc-
cesso delle future iniziative. Il Consiglio Direttivo
TRA EUROPA E SUD AMERICA LA RABBIA DEGLI ITALIANI
Associazione mafiosa, riciclaggio, associazione dedita al traffico
internazionale di sostanze stupefacenti, fittizia intestazione di beni E’ appena uscito il rapporto Censis sugli italiani e il paese Italia.
IL PREMIO NOBEL STEVEN CHU:
ed altri reati aggravati dalle modalità mafiose. Sono queste le ac- La rabbia è- senza alcun dubbio- il fattore dominante nel paese: “A CAUSA DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO, PREPARIAMOCI
cuse che hanno fatto scattare l’arresto per novanta persone tra Ita- si parla di italiani incattiviti e delusi per l’illusione della ripresa A EVACUARE 750 MILIONI DI PERSONE”.
lia, Germania, Olanda, Belgio e Colombia. L’operazione, e l’atteso cambiamento miracoloso. “Una reazione pre-politica Gianluca Dotti, giornalista scientifico
coordinata per l’Italia dal procuratore capo dalla Dda di Reggio con profonde radici sociali, che alimentano una sorta di sovrani- (come riportato da WIRED.it il 17 novem-
Calabria, Giovanni Bombardieri, e dall’aggiunto Giuseppe Lom- smo psichico prima che ancora politico”. L’Italia è il paese della bre) ha effettuato questa interessante inter-
bardo, è frutto di un articolato lavoro svolto nell’ambito di una Ue che presenta la quota più bassa di cittadini che affermano di vista: “Una persona su dieci nel mondo
Squadra Investigativa Comune (Joint Investigation Team) costi- aver raggiunto una condizione socio-economica migliore di quella abita a meno di 10 metri di
tuita nel 2016 a L’Aia, presso Eurojust (l’agenzia di giustizia del- dei genitori. Solo il 23%, contro una media europea del 30%, il altitudine rispetto all’attuale livello del
l’Unione Europea) tra magistratura e forze di polizia italiane, 43% in Danimarca, il 41% in Svezia, il 33% in Germania. Il 96% mare: ciò significa che entro un paio di sec-
tedesche e olandesi. L’Iniziale accordo è stato poi ampliato in un degli italiani con un basso titolo di studio e l’89% di quelle a oli, o anche uno solo a voler essere pes-
secondo momento con l’ingresso dell’Agenzia Europol e di Bel- basso reddito pensano che non potranno mai diventare benestanti simisti, quelle persone dovranno
gio e Svizzera, rispettivamente (segue a pag. 2) Federica Sciorilli Borrelli nella propria vita e resteranno sempre nella loro condizione at- traslocare da qualche altra parte. Seppur
tuale. Un dato ancora più allarmante è che il 63,6% degli italiani lenta, la potremmo chiamare un’evacuazione globale“. Così
sia convinto che nessuno “ a livello istituzionale” ne difenda gli
RIFORMA ILTRIBUNALE interessi e l’identità e che, quindi, (segue a pag. 2) Lisa Biasci
ha raccontato a Wired il premio Nobel Steven Chu, (in foto) che
abbiamo incontrato a due passi dall’Arena di Verona, nel giorno
CULTURALE SPECIALE FASCISTA L’ASSORDANTE
del suo talk in città per un evento dedicato a scenari industriali e
clima. A spiegare la ratio dell’ini-
ziativa, organizzata dalla Multiu- (segue a pag. 2) Raffaele Vacca
Con la frantumazione dei par-
titi tradizionali e la dipendenza
Per la volenterosa e dotta mano
dell'editore Giuseppe Galze-
SILENZIO DEGLI
di tutti gli organi di controllo
alla Politica, non vi sono più
rano, noto militante libertario
di Casalvelino Scalo - in pro-
“INTELLETTUALI” ILFUTURO È NELLO FIRMATA PARTNERSHIP
Anche se piccolo intellettuale TRA CARIPLO FACTORY
opposizioni valide per fermare
lo strapotere del Governo in ca-
rica, come dimostra l’Esecu-
vincia di Salerno -, dove ormai
fin dal 1975 va svolgendo la
sua meritoria ed ardita attività
mi sento esonerato dalla giusta
critica del prof. Salvemini al-
SMART WORKING E LVENTURE GROUP
tivo “Cinque Stelle e Lega”, l’oligarchia dei pensatori getto- Negli ultimi anni in numerose
(in effetti una vera e propria nati italiani. I quali, secondo amministrazioni pubbliche e in La digitalizzazione non corri-
deciso a proseguire il suo pro- missione culturale, particolar- me, coltivano principi analoghi sponde semplicemente all’in-
gramma, nonostante un’oppo- mente attenta a dare voce a aziende private si sta diffon-
a quelli degli agricoltori e cioè dendo una nuova modalità di novazione, ovvero alla capacità
sizione generale, il rifiuto della quei seducenti protagonisti di occuparsi egoisticamente di ideare e concretizzare solu-
stessa Unione Europea e lo spesso dimenticati che tanto esecuzione del lavoro che
solo delle proprie coltivazioni prende il nome di smart wor- zioni in grado di soddisfare
spread in continuo rialzo con le hanno contribuito a quelle uti- si tratti di pomodori o pubbli- nuovi o attuali bisogni, ma im-
inevitabili conseguenze già lissime e formidabili lotte so- king o di lavoro agile. Non è da
cazioni con tanto di partecipa- confondere con il telelavoro plica anche l’essere in grado di
note al Popolo Italiano. Solo ciali di riscatto e di libertà, così zione televisiva. Senza adottare una metodologia fles-
una vera: ‘Riforma Culturale” minuziosamente preziose e mai ampiamente diffuso, che pre-
presunzione, credo di aver vede al contrario una sede sibile, competente e professio-
può modificare l’attuale si- venute meno), abbiamo nuova- detto alla radio cose del tutto nale. Sono questi alcuni degli
stema e riportarlo alla vera De- mente la possibilità - cosa fra “Un banchiere è uno che ti fissa,quella al proprio domici-
ignorate dai media e dalle isti- presta il suo ombrello lio ( in aggiunta al posto in uf- elementi del successo della
mocrazia, dove il Popolo possa l'altro davvero gradita - di poter tuzioni, siano esse pubbliche o LVenture Group, una holding
riacquistare la sua Sovranità, rileggere nella sua seconda edi- quando c’è il sole, ma lo ri- ficio). Questa nuova forma di
private, laiche o cattoliche. E vuole indietro appena inizia organizzazione prevede che il che opera nel settore delle tec-
prevista dall’art. 1° della Costi- zione (ora ampliata) la ri- sono fiero di far parte del Mo- nologie digitali, è quotata sul
tuzione e usurpata nel tempo stampa di un raro libretto a piovere” dipendente possa svolgere il
vimento Salvemini che ap- (Mark Twain, 1835-1910). proprio lavoro, tramite compu- Mercato Telematico Azionario
(segue a pag. 4) Leonardo Zonno (segue a pag. 2) Luciano Masolini (segue a pag. 2) Eugenio Morelli (segue a pag. 4) Cristina Di Maio (segue a pag. 4) Fiorella Ialongo
L’ATTUALITÀ, pag. 2 N. 1 - GENNAIO 2019
(segue da pag. 1) Fragilità dell’Unione Europea
LETTERE AL DIRETTORE tutti. Intendiamoci: non sono i migranti stessi il motivo della crisi
Caro Prof. Salvemini.
ribadendo gli auguri di un rinnovato coraggio chiedo cortesemente se e’
europea, ma quella dell’immigrazione, più di ogni altra, ha
dimostrato l’instabilità del disegno europeo. Quella dell’Unione
INFORMAZIONIAI LETTORI
possibile rispondere sempre ad ogni proposta fatta da un componente del Europea, insomma, è un’idea nata già marcia: la nostra storia è Quote associative annuali. Ordinaria: euro 60,00 (solo per recapito a
Movimento Salvemini, risposta intesa non come pretesa da parte del ri- troppo diversa da quella di altre confederazioni di stati come la domicilio). Simpatizzante: euro 100,00 (per pubblicare un articolo per
chiedente di veder esaudita la sua richiesta ma come semplice rapporto Russia e gli USA per poter avere una qualche speranza di far numero). Benemerita: euro 180,00 (due articoli per numero). Sosteni-
domanda-risposta seppure anche negativa nel riscontro, altrimenti il Mo- funzionare questa mastodontica e disastrosa macchina chiamata
vimento Salvemini rischia con le non-risposte di equipararsi a questo re- Unione Europea. O che almeno potesse funzionare per il popolo, trice: euro 360,00 (quattro o più articoli per numero).
gime che è particolarmente impegnato ed organizzato nel non rispondere mentre in verità è stata creata solo per fare i comodi delle banche Il versamento va effettuato tramite bollettino di c/c postale n°.
puntualmente a proposte sensate, valide e coraggiose di un qualunque e per creare una classe di sudditi sottomessi alla Germania. 1032746719 intestato a Movimento Gaetano Salvemini, Fonte Nuova
comune cittadino seppure paghi regolarmente le tasse ed abbia la fedina Mancava totalmente un’idea di base che potesse far bene a tutti gli (Roma).
penale pulita come il sottoscritto. Grazie. stati europei, e il risultato è un sistema caotico creato solo per Consigli utili: 1) rileggere attentamente gli articoli prima di inviarli alla
Treviso 20 dicembre Eugenio Morelli rendere ancora più forti quelle nazioni che già prima dell’Unione Direzione entro il 15 di ogni mese. 2) Gli articoli non devono superare
Europea erano tra le più ricche e potenti, e indebolire le 30 righe dattiloscritte e devono osservare la classica regola del Labo-
Caro Dott. Morelli, ulteriormente i paesi più deboli, come Italia e Grecia. Ora questo
il dialogo con i lettori è sempre auspicabile essendo uno dei pilastri della utopistico disegno di un’Unione Europea, in cui l’unica alleanza
ratorio di Giornalismo sui cinque interrogativi: chi, come, dove, quando
democrazia. Può inviarci le Sue risposte ed ogni proposta avanzata da che, almeno finora, sembrava rimanere salda era l’asse e perchè. 3) confrontare il testo originario dei propri articoli con quello
chiuque. Un cordiale saluto. Francia/Germania. inizia a mostrare alcune crepe. Già prima che poi pubblicato con le necessarie correzioni e abbreviazioni, al fine di
✸ ✸ ✸ ✸ ✸ la Brexit apparisse all’orizzonte, nel 2016, Bruxelles aveva ben non ripetere errori e prolissità negli articoli inviati successivamente. 4)
poche certezze su questa fragile struttura Europea, poi con il pubblicare almeno 80 articoli in 24 mesi consecutivi per chi vuole iscri-
Carissimo Direttore, referendum per l’uscita dell’Inghilterra dall’UE si era capito che versi all’Albo dei Pubblicisti. 5) rivolgersi al consulente Patrizio Ales-
La ringrazio per aver pubblicato il mio articolo che faceva luce su al- il sistema europeo fosse tutt’altro che unico e organizzato. Ci si sandrini (via Monte Senario 14, Roma. Tel. 06.87195452) per far
cune ingiustizie presenti anche nel mondo culturale. Assistiamo giornal- è messa di mezzo anche la Scoxit, dove, va però specificato, la calcolare le ritenute d’acconto da versare ogni quadrimestre all’Agenzia
mente a forme gravi di ostruzionismo che impediscono il diffondersi del Scozia chiede di uscire dal Regno Unito rimanendo in Europa, delle Entrate. 6) Conservare ogni copia del giornale per poter compilare
libero pensiero che è l’essenza della democrazia. Allego la mia introdu- rendendo così ancora più caotico e incerto lo scenario l’elenco degli 80 articoli da consegnare all’Ordine. 7) Presentare al-
zione alla “Sintesi di Storia della Letteratura Italiana”, un libro che sto internazionale. In queste settimane il colpo di grazia alle ipocrisie
cercando di diffondere nelle Scuole, consigliandolo ai Presidi. E’ un va- europee arriva infine dalle manifestazioni delle Giacche gialle a l’Ordine la domanda d’iscrizione all’Albo firmata dal Direttore della te-
lido sussidio al testo base, non viziato ideologicamente come tanti altri. Parigi. Una protesta che, al momento in cui scriviamo, è ormai stata. 8) Sono accettati solo testi dattiloscritti composti in RTF oppure
Analizza i vari movimenti attraverso una “concezione generale” dentro arrivata al quinto atto, e dimostra il fallimento totale della linea WORD 4/5 e inviati per E-mail: lattualita@yahoo.it. Coloro che
cui si inquadrano le voci dei singoli autori. Illustra l’evolversi umano politica del presidente francese Emmanuel Macron, notoriamente entro il 20 di ogni mese non ricevono via mail la conferma di avve-
delle Lettere svincolato dai processi sociali che spesso impediscono di filoeuropeista e figura di primo piano nel rinnovamento dell’asse
comprendere il suo significato più vero e profondo. nuta ricezione in Redazione sono tenuti a reinviare gli articoli entro
AugurandoLe buon lavoro Le invio cordiali saluti. Parigi-Berlino. Chi scrive ha visto in prima persona, come inviato, il 21 di ogni mese.
Roma, 18.12.2018 Susanna Pelizza i disordini di Parigi, che dimostrano in modo inequivocabile lo Anche dopo l’iscrizione all’Albo è opportuno pubblicare almeno un ar-
scontento del popolo (non dimentichiamo che queste ticolo su ogni numero e rinnovare la quota associativa annuale simpa-
Gentile Signora Pelizza, condivido pienamente la Sua severa critica manifestazioni si sono ripetute in altri luoghi europei come
verso gli ostruzionisti che ritengo responsabili del processo di annien- Bruxelles) e il totale fallimento di un disegno condiviso europeo, tizzante.
tamento della Democrazia. Anche nel mondo giornalistico vi sono oli- dove pochi paesi, Germania in cima, fanno i propri comodi, altri Il giornalismo non è solo arte; è anche passione vissuta con entusiasmo
garchi che, per usare l’efficace terminologia montanelliana, annientano rischiano invece il default (italia e Grecia, come dicevamo, ma ci e con rettitudine morale. Il piombo, più che l’oro, ha modificato la Sto-
il pluralismo dell’ Informazione e agiscono come pennivendoli e propa- mettiamo anche la Spagna) e altri ancora si abbandonano a un ria. E più che il piombo dei fucili, quello dei tipografi.
gandisti al servizio dei padroni di turno. Il nostro motto è “Non mol- inutile e pericoloso gioco dello scaricabarile europeo. In questo
lare!” La Sua sintesi è a pag. 7 di questo numero. Ricambio auguri e incerto panorama politico è naturale che si assista al trionfo di
saluti. estremismi e populismi in alcuni stati europei e il conseguente
(segue da pag. 1) ‘Ndrangheta: maxi blitz tra Europa e Sud America
affermarsi di partiti di destra in paesi, come l’italia, da decenni a AVVISO AI COLLABORATORI
guida di sinistra. Molti disprezzano questa situazione politica
per i profili d’analisi e coordinamento e in qualità di membri os- senza pensare che, se mai stiamo davvero vivendo questa vittoria Gli articoli che superano le 30 righe dattiloscritte
servatori e cooperanti. Nel mirino un vasto commercio di droga del populismo (comunque ancora tutta da confermare), ciò non è non vengono presi in considerazione
tra vecchio e nuovo mondo all’interno del quale Giovanni Giorgi, altro che lo specchio del senso di insicurezza del popolo e della
classe 1966, rappresentava, per i più importanti esponenti delle mancanza di una classe politica seria e preparata negli ultimi 25 per ovvie ragioni di spazio.
principali ‘ndrine della Locride, il principale punto di riferimento anni. Il popolo sognava un’Europa unita e prospera, ci è stata
per il reinvestimento di capitali illeciti in attività commerciali e invece imposta una parodia di unione europea caotica e
nel settore della ristorazione in Nord Europa. Tra gli altri: i Pelle-
Vottari (la storica famiglia di San Luca coinvolta nella faida tra i
disorganizzata a esclusivo beneficio delle banche, delle lobby e di
pochi potenti. Emiliano Federico Caruso AVVISO UTILEAI PRATICANTI PUBBLICISTI
Non è necessario telefonare ogni mese al Direttore per chiedere
Nirta e gli Strangio che portò alla strage di Ferragosto 2007 a Dui-
sburg, in Germania) e i Romeo di San Luca; i Cua-Ietto di Natile (segue da pag. 1) La rabbia degli italiani le tematiche sulle quali poter scrivere gli articoli da pubblicare
di Careri e gli Ursini di Gioisa Jonica. Stando alla ricostruzione ai fini dell’iscrizione all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti.
devono pensarci da soli. In questo quadro sociale, la “diversità” Si consiglia di leggere le centinaia di rubriche postate sul sito
degli inquirenti, la cocaina in arrivo dal Sud America raggiun- viene percepita come un pericolo da cui proteggersi: la stragrande
geva dapprima il Nord Europa, attraverso i porti di Anversa e di web movimentosalvemini.blogspot.it e di trarre spunto anche
maggioranza degli italiani (il 63,6%) non vorrebbe avere come dai libri di Cosmo G. Sallustio Salvemini postati nella voce
Rotterdam, per poi essere trasportata su autovetture dotate di com- vicino un rom oppure un tossicodipendente.
plicati doppifondi grazie ai quali è stato possibile eludere i con- Rassegna libraria completa (nei sottotitoli del predetto web) e
Ad esempio. Nel rapporto Italia, il 52°, dell’Istituto di ricerca dalle Recensioni giornalistiche su questi libri (lato a sinistra,
trolli della polizia. Il compito di recuperare e modificare le auto socio-economica fondato nel 1962, si delinea bene un quadro al-
era affidato ad un gruppo di pregiudicati turchi da anni trapiantati guardando il portase).
larmante di grosse sacche di pessimismo tra gli italiani, che scru- Per organizzare i turni in Redazione telefonare al Direttore.
in Germania dove gestivano un autonoleggio. Mentre il trasporto tano l’orizzonte con delusione e paura (il 35,6%) mentre solo il
dello stupefacente in Italia era nelle mani di fidati corrieri che 33,1% è lo zoccolo duro degli italiani che si dicono ottimisti.
raggiungevano la Locride dove poi la cocaina veniva smistata. Italiani colpiti da “cattivismo diffuso” che vive e prolifera nei so-
«‘Ndrangheta, maxi operazione con 90 arresti tra Italia, Olanda,
Germania e Sud America. Grazie e onore alle forze dell’ordine e
cial e che crea nemici di tastiera, forma “reputazioni sociali”,
erige muri di odio sociale. E a proposito di social, badate bene
INVITO AI REDATTORI
agli investigatori, sempre in prima linea nella lotta alle mafie. che la metà degli italiani (il 49,5%) è convinto che “chiunque può È in corso il rilascio e/o rinnovo delle
P.s. Spero che nessuno si offenda e mi attacchi per questi com- diventare famoso” sbarcando in rete. Anche i dati su Welfare, sa- Tessere di questo Periodico per il 2019.
plimenti», ha twittato Matteo Salvini. Mentre la deputata penta- lute e lavoro non sono entusiasmanti: poca soddisfazione nei con- Consigliamo di contattare il Direttore, entro il
stellata Giulia Sarti ricordando l’impegno preso della politica fronti della sanità pubblica, e il lavoro, poco e non adeguatamente 28 febbraio, per far applicare il bollino 2019.
nella lotta alla mafia, con la legge anti-corruzione prima e ora con pagato, sotto la media europea. L’istituto di studi economici e so-
la novella legge sul voto di scambio, commenta così: «il blitz in- ciali ha spennellato e delineato un quadro sociale che lascia poco
ternazionale contro la ‘ndrangheta, coordinato dalla Direzione (segue da pag. 1) Il premio Nobel Steven Chu
alla speranza, oserei dire, e aggiunge qualcosa in più. A giudizio
Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, dimostra l’altissima ca- del Censis “serve una responsabilità politica che non abbia tility dell’energia Agsm, è il suo Presidente Michele
pacità investigativa delle nostre forze dell’ordine e l’importanza paura della complessità, che non si perda in vincoli di rancore o Croce: “Siamo all’inizio di una rivoluzione energetica” , rac-
del coordinamento internazionale che si dimostra efficace». Ed in ruscelli di paure, ma si misuri con la sfida complessa di gov- conta, “perché le rinnovabili sono ormai competitive e i produt-
infine: «è questo che volevamo raggiungere con le squadre inve- ernare un difficile ecosistema di attori e processi”. tori di energia non sono più pochi soggetti, ma milioni. I cittadini
stigative miste a livello europeo, ora bisogna lavorare affinché Mentre sto concludendo questo commento, mi scrive una mamma diventano prosumer, consumatori-produttori di energia, e le multi-
Eurojust vada sempre più verso una vera Procura Europea con- a cui stanotte hanno rubato l’auto con tre seggiolini a bordo; ha utility si collocano come soggetti intermediari. Dalla produzione
tro le mafie»: chiosa invece la senatrice Pd Laura Garavini, com- quattro figli e oltre a porsi il problema dell’auto da comprare, ha di biometano ottenuto dai rifiuti umidi fino al solare termico, pas-
ponente della commissione antimafia. I proventi del narcotraffico anche il problema di recuperare almeno tre dei seggiolini auto per sando per la mobilità elettrica, Verona è già oggi una città mod-
venivano poi riciclati nel settore immobiliare e della ristorazione i suoi bimbi. A voi cari lettori, dedurre, capire, partecipare, vo- ello”. Chu ha ricevuto il Nobel per la fisica nel 1997 – grazie
nelle aree di confine tra Paesi Bassi e Germania. Ne sono un tare, lottare per un paese migliore. Non arrendiamoci ora, non ce- allo sviluppo di metodi per raffreddare e intrappolare gli atomi
esempio: le società “Rigano Im-& Export Gmbh” con sede in diamo alla paura e forti dei nostri valori, lavoriamo per un nuovo con luce laser – ed è stato il Segretario dell’Energia degli Stati
StoffelerStraβe; “La Pizza 3 Gastronomi Gmbh”, che in Italia ha “rinascimento” italiano. Lisa Biasci Uniti, scelto da Barack Obama per il suo primo mandato dal 2009
gestito il ristorante “il Pettirosso”; il ristorante “La Piazza 3” e al 2013. “La società acquisisce interesse per questo tema molto
gelateria “Cafè La Piazza” di Brüggen, questi ultimi utilizzati tra (segue da pag. 1) Il Tribunale Speciale Fascista
lentamente. I motivi sono molteplici, a partire dal fatto che per
l’altro come sede di supporto logistico ai traffici di cocaina. Frutto ridurre le emissioni globali di anidride carbonica occorre inter-
della collaborazione con la Dea americana, invece, i fermi di Se- intitolato "Il tribunale speciale fascista". Questo irreperibile vo-
lume, apparso anonimamente a Parigi per la primissima volta nel venire su più fronti contemporaneamente, dall’agricoltura ai tra-
rafino e Giulio Fabio Robino e della pluripregiudicata Maria Ro- sporti. Il mondo intero forse non ha ancora capito del tutto quali
saria Campagna, compagna del boss catanese Salvatore Capello. 1932 con il fulgido marchio delle edizioni di "Giustizia e Libertà",
lo aveva offerto al professor Galzerano - agli inizi degli anni Set- siano i rischi, e se ne inizia a prendere misura solo ora quando si
Latitante in Colombia e broker della cocaina, Serafino Rubino, vedono alluvioni, uragani e grandi incendi, con tragedie che co-
pensava alle trattative con i cartelli colombiani, mentre il fratello tanta - un appassionato libraio di nome Giuseppe Popolizio.
Anarchico italo-americano (proveniente dalla Basilicata) esso stano ogni volta centinaia di vite umane. Gli esempi di Florida e
Giulio Fabio si occupava del recupero dello stupefacente in Ita- Carolina del Nord sono solo un piccolo assaggio di quello che
lia e coordinava le attività in Campania e, la “donna di Napoli”, possedeva una fornita libreria a Rivesville, nella Virginia Occi-
dentale. L'editore di Casalvelino tale ambitissimo libro lo pub- potrebbe succedere nei prossimi 50-80 anni. “Per ora l’innalza-
Maria Rosaria Campagna, manteneva i rapporti con le consorte- mento del livello dei mari è piccolo, ma in un secolo supereremo
rie criminali. Di capitale importanza nelle indagini le intercetta- blicherà poi nel 1992 nella densa collana, "Atti e memorie del
Popolo", del suo indispensabile e bel catalogo, che è tutto vera- certamente il metro, e in quello successivo arriveremo probabil-
zioni rese possibili dai sistemi tecnologici di ultima generazione, mente ad almeno 5 o 6 metri, forse anche a una decina. E non si
che, tra marzo e giugno 2017, hanno permesso di sequestrare oltre mente da conoscere. L'edizione parigina, come già accennato,
venne (e per ovvi motivi) stampata senza l'indicazione del nomi- tratta solo di un problema costiero: l’agricoltura diventa fragile a
33 chili di cocaina e di arrestare 3 corrieri. causa dell’aumento della temperatura, e questa debolezza renderà
Nel 2015, invece, grazie alle conversazioni captate in territorio nativo dell'autore, ovverosia di Gaetano Salvemini. Il quale con
questo su scrupoloso e rilevante rapporto andava svelando ai pro- insostenibili alcuni modelli agricoli, costringendo intere popola-
tedesco, è stato possibile sequestrare al porto di Rotterdam un ca- zioni a spostarsi. In questo momento vediamo quanti problemi
rico di cocaina di 95 chili. Federica Sciorilli Borrelli pri connazionali (almeno a coloro che riuscirono a procurarsene
una copia, visto che il volumetto in Italia circolava assai furtiva- generano i primi 5 milioni di rifugiati climatici; pensiamo a cosa
(segue da pag. 1) L’assordante silenzio degli “innocenti” mente) la feroce opera persecutoria dell'apposito tribunale, che accadrà quando diventeranno 50 milioni, o di più. E alcuni spo-
era stato messo in piedi sei anni prima della suddetta giusta de- stamenti saranno anche da uno Stato all’altro, tra regioni con cul-
prezza le mie iniziative anticonformiste nello spirito di non vio- nuncia. Tante davvero furono le persone che loro malgrado ven- ture e religioni diverse, determinando ulteriori possibili attriti”.
lenza e nel rispetto della legge. Ciò che causa di più il mio cruc- nero processate e condannate da quel fascistissimo e alquanto (Fine prima parte) Raffaele Vacca
cio è la latitanza del ministero delle attività culturali che in Italia, famigerato tribunale. In tempi in cui, purtroppo, l'estrema destra,
a dispetto di numerosi talenti dell’arte e della cultura, non riesce e sta riaffacciandosi vistosamente - e non solo in questo Paese -, la
forse non vuole avere quel ruolo istituzionale impegnato, definito
e di prestigio che la nostra nazione meriterebbe. Ho inviato all’at-
tenzione del ministro Bonisoli vari spunti di riflessione ed azione
lettura del presente libro può essere sicuramente molto giovevole.
E' possibile richiedere l'eccellente rarità, che anche per questa oc- CAMBIARE LE REGOLE
casione è ugualmente a cura del suo abile editore, al seguente in- Bisogna cambiare le regole del gioco sia nella vita politica
nello spirito di un nuovo impulso riformista di tale dicastero. Ma dirizzo email: galzeranoeditore@tiscali.it. Luciano Masolini (adottando il modello ateniese) sia nel sistema sociale (rea-
ahimè, solo rare risposte formali, vuote di contenuto e di prospet- lizzando l’Economia di Comunione, in virtù della quale gli
tiva coinvolgente nell’interazione reale del pensiero come vero se- C a ro l e t t o re , r i c o r d a t i d i r i n n o v a re
gnale di progresso e democrazia. Ma forse il mio difetto più grande emarginati siano sempre di meno fino al punto che non ci
la quota associativa a questo periodico siano più). Confidiamo nella promessa di cambiamento fatta
è che non mi chiamo Bruno Vespa o Vittorio Sgarbi!! Già, perchè che, essendo “super partes”,
il popolo non sembra apprezzare tanto il pensiero in sè quanto il i n t e n d e re s t a re u n l i b e ro o r g a n o d i s t a m p a . dall’attuale governo.
personaggio che lo divulga! Eugenio Morelli
N. 1 - GENNAIO 2019 TEMATICHE INTERNAZIONALI E VARIE L’ATTUALITÀ, pag. 3

UNIONE MONDIALE DEGLI STATI
INTERNATIONAL DAY OF PEACE
Is it possible to imagine peace, springtime,/ love and hope/ when
the world is full of hate and destruction?/ Look at the trees that
are still alive in a distant garden, look at the smile/ of a child
Governatore: S. E. Sen. Pietro Fratantaro when/ she receives a toy!/ The same mind that produces hate
and destruction/ could produce love,/ PEACE, and compassion
if learns from the beginning of life/ to think of the happiness
Vice Governatore: Sen. Prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini that PEACE can bring. Teresinka Pereira
MAN AND HORSE
Open prairie ahead/ The man prepares the horse quiet, but
GRANDE SUCCESSOALPREMIO EUROPEO “TINDARI TERZO MILLENNIO” maybe sensitive he expects time to go,/ no matter to which
world his master will take hirn./ The spurs will tell/ if he should
walk/ - or to stop and waìt agaìn./ Horses don’t have a soul, but
E’ stata celebrata la XIX edizione del prestigioso Premio Europeo “Tindari Terzo one can imagine/ that even being a beast the horse suffers/ a pro-
Millennio” presso il Salone delle Bandiere del Comune di Messina. L’evento è stato found solitude Teresinka Pereira
realizzato con il patrocinio morale dell’Unione Mondiale degli Stati (Governatore
S.E. Sen. Pietro Fratantaro), dell’Unione Italiana Associazioni Culturali (Presi- L’IMMENSITÀ
dente Sen. Prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini), della Federazione Europea Beni La poesia ha vita e futuro,/ è l’anima e la pelle,/ speranza e no-
Artistici e Culturali, dell’Accademia Internazionale “Federico II di Svevia”, del- stalgia./ Sospiro ogni minuto della giornata guardando l’im-
l’Associazione “Tempo Libero”, dell’Accademia Internazionale Vesuviana (Comm. mensità/ del cielo/ Lui ci copre/ e io mi sento/ il padrone della
Gianni Ianuale). notte.
Meritati Riconoscimenti sono stati assegnati a Eva Alessi (Messina),Lidia Boraz Teresinka Pereira (Trad. di Giovanna Guzzardi)
(Svizzera), Fabio C. D’Antoni (Catania), Don Antonello Di Benedetto (Catania),
Rob Denna (Slovacchia), Alex Garpi (Bulgaria) Agata T. Motta (Catania), Cate- RINGRAZIAMENTO 2018
rina Parisi (Messina), Pedro Rocca (Portogallo), Raul Selva (Cina). Felice è qualcuno/ che dice grazie/ alle persone che danno/ cibo
Ospiti d’Onore: Dr. Cateno De Luca, Nicola Donato (giornalista), On. Dama Le- e amore/ e a qualcuno che/ ha qualcosa da dare./ Ma dobbiamo
nuta Donosa (Romania), On. Roswitha Gruber (Austria), Prof. Dina Galvina (Na- essere gentili/ con la povera gente/ chi non ha/ qualcuno da con-
poli). Dr. Silvana Luzio (Messina)Dr. Giancarlo G. Martini (Roma). Addetti Stampa: Dr. Marilena Faranda (ilcittadinodimessina.it), dividere/ la ricchezza/ della loro anima/ perchè loro sono/ poveri
Dr. Andrea Italiano (Direttore Primo Piano). e soli. Teresinka Pereira (Trad. di Giovanna Guzzardi)
Premio Internazionale del Santuario e P. Inter. “Antonello da Messina”. Il Premio del Presidente (Giuria: Presidente Pietro Fratan-
taro, Vicepresidente On. Serena Nicosia, Ministra della Cultura U.M.S., Segretario Sen. Carmelo Fratantaro) è stato assegnato a: PAURA E ANSIA
Mario Arena (Milano), Leo Bortalo (Trento), Eva Calario (Svizzera), Nino Dalase (Francia), Giacomo Giacomarra (Palermo), Vin- La scena è sempre/ la stessa:/ la stanza prossima/ del mio uffi-
cenzo Di Marco (Trapani), Roswitha Gruber (Austria), Tatsuya Hirata (Giappone), Chris Lebon (Belgio), Ciro Signo (Cagliari), Gio- cio./ Lì io cerco me stessa/ pensando in orizzonti/ e nella va-
vanni Tamburrano (Foggia). stità/ di un paesaggio/ in cui ho perso la mia anima.../Cammino
Il Premio Speciale Giuria è stato assegnato a: Rosy Alose (Norvegia), Lidia Borai (Svizzera), Enza Bregli (Modena), Pina Dage (No- avanti e indietro/ mentre la notte diventa/ giorno di vacanza/ e
vara), Raffaella Di Benedetto (Avellino), Peter Grosso (Irlanda), Francesca Privitera (Catania), Carmela Sammartino (Catania) Maria l'insonnia mi porta/ una mattina persa.
L. Simone (Messina). Primo Premio a: Gabriele Affini (Palermo), Pia Anzani (Aosta), Kety Ballu (Turchia), John Conte (U.S.A.), Teresinka Pereira (Trad. di Giovanna Guzzardi)
Filippo Lo Vasco (Roma), Lisa Minia (Gran Bretagna), Mario Nicosia (Roma), Aly Pena (Messico), Vito Tini (Enna), Teresa Trova-
tello (Messina). Secondo Premio a: Mary Addes (Irlanda), Lino Bruno (Venezia), Iole Forest (Brescia), Giovanni Gugliuzza (Pa- LUCE SULLA STRADA
lermo), Susy Mozcy (Serbia), Lucia Pigno (Messico). Terzo Premio a: Licia Bonda (Bari), Pino Dalsia (Venezia), Giusy Fersta Luce d'argento/ diffuso/ sopra i sogni/ di chi sta passando./ Nem-
(Belgio), Julio Fusi (Bari), Raul Selva (Cina), Jach Tuson (Canada). meno la pioggia/ rovina il suo splendore.../ Il poeta ci guarda/ e
25° Premio Internazionale Poesia “Giuseppe Villaroel”. Primo Premio a: Isabella M. Affinito (Frosinone), Sebastiana Aliberti (Mes- va per la sua strada/ tra gli alberi/ con la sua canzone/ al galoppo
sina), Paola Cozzubbo (Catania), Eugenio Morelli (Treviso). Secondo Premio a: Eva Alassi (Macerata), Paolo Bruno (Genova), Raf- nella notte. Teresinka Pereira (Trad. di Giovanna Guzzardi)
faella Di Benedetto (Avellino), Edda Ghilardi (Bergamo), Tina Lovati (Brindisi). Terzo Premio a: Lucy Bini (L’Aquila), Mary
Ceravolo (Australia), Rina Fazio (Firenze), Ernesto Papandrea (Reggio Calabria). Sezione Disabili. Premio del Presidente a: Santy SALUTI STAGIONALI
Bosa (Bolzano), Rosario Filippone (Palermo), Dino Lavote (Svizzera), Tony Galli (Salerno), Vito Tini (Enna), Pedro Zina (Spagna). La speranza è un sogno/ appeso a un ramo/ del-
Premio Int. Poesia “Memorial Gaetano Salvemini” (“Una vita per la Libertà”). Premio del Presidente a: Gabriele Affini (Palermo), l'albero di Natale/ con segreti personali/ che resi-
Asya All (Russia), Angela Bono (Catania), Diego Bruno (Siracusa), Josè Crus (Brasile), Raffaella Di Benedetto (Avellino), Rina Ma- stono al passaggio/ del tempo e/ in ogni anno
stra (Francia), Mauro Montacchesi (Roma), Eugenio Morelli (Treviso), Nina Paci (Varese), Tina Ullo (Sassari). Premio Speciale Giu- ritornano/ con l'illusione/ di fare la sua missione./
ria a: Adele Affini (Frosinone), Sebastiana Aliberti (Messina), Paola Cozzubbo (Catania), Nora Doti (Bologna), Edda Ghilardi Vi auguriamo/ il fiore dei sogni/ aperti e prosperi/
(Bergamo), Crisafi S. Giudice (Palermo), Anna Maria Li Mandri (Palermo), Maria L. Orsi (Messina), Francesca Privitera (Catania), per tutto l'anno. Felice 2019!
Lucio Rocca (Danimarca), Natal Zuri (Belgio). Primo Premio a: Isabella M. Affinito (Frosinone), Lucy Bini (L’Aquila), Roby Denna Teresinka Pereira (Trad. di Giovanna Guzzardi)
(Siena), Ornella Fiorentini (Ravenna), Grazia Godio (Milano), Eddy Lo Franco (Palermo), Concetta L. Mauceri (Frosinone), Ales-
sia Molinari (Roma), Camillo Patti (Catania), Donatella Petrilli (Parma), Maria Ricciardi (Messina). Secondo Premio a:Ina Androli
(Venezia), Elia Bonda (Palermo), Gennaro Ciferiello (Napoli), Salvetore D’Aprano (Canada), Gennaro Di Filippo (Napoli), Silvy
Dimas (U.S.A.), Anita Marchetto, Virgilio Rigano (Messina), Pedro Serra (Portogallo), Sara Zano (Trieste). Terzo Premio a: Sabela
Bana (Spagna), Vito Cerdale (Bologna), Sara Divalo (Roma), Pino Farcu (Brindisi), Alez Garpi (Bulgaria), Gianni Lembo (Palermo),
DOTTA CONFERENZA
Piero Mazza (Bologna), Ernesto Papandrea (Reggio Calabria), Cetty Serace (Catanzaro), Ugo Sales (Pescara), Edith Taylor (U.S.A.),
Natal Zuri (Belgio).
DELL’ON. MILANESE A SALERNO
Persone Emerite. Ideatori di Eventi: Bernadette Back (Belgio), Cateno De Luca (Messina), Salvo Luzzio (Catania). Poeti: Seba- Analizzare le cause della violenza sulle donne è un compito arduo
stiana Aliberti (Messina), Edda Ghilardi (Bergamo), Concetta L. Mauceri (Frosinone), Camillo Patti (Catania), Pia Picone (Svizzera), e complesso. Ci è riuscito l’On. Guido Milanese, illustre neuro-
Raul Selva (Cina). Pittori: Rosario Filippone, Giacomo Giacomarra, Roswitha Gruber, Sebastiano Mendola, Mario Nicosia, Maria logo e psicoterapeuta, tenendo una lectio magistralis presso la
L. Simone, Giovanni Tamburrano, Francesca Privitera. Fotografi: Piero Mazza (Bologna), Tina Ullo (Sassari), Natal Zuri (Belgio). sala-conferenze dell’Ente Provinciale Turismo (via Velia 15, Sa-
Conduttori di Eventi: Giuseppe Cardella (Agrigento), Tatsuya Hirata (Giappone). Cantanti: Domenico Ambriano, Giuseppe Sottile. lerno). L’evento è stato organizzato il 27 novembre u.s. dalla pre-
Nominati Cavalieri dell’Accademia Internazionale “Federico II di Svevia”: Demetrio Cariolo, Antonio denaro, Natale Furone, Vin- stigiosa Associazione culturale “Caffè dell’Artista” presieduta
cenzo Lo Presti, Mirko Natto, Daniele Romeo, Salvetore Ronsisvalle, Francesco Russo, Giuseppe Sottile. Nominati Commendatori: dalla Prof. Florinda Battiloro. Il relatore ha innanzitutto stig-
Salvatore Denaro, Don Antonello Di Benedetto, Maurizio Mangano. Dame: Nunzia Barbaro, Pina M. Delia, Maria Gorgone, Jo- matizzato la pseudo-cultura maschilista che, in Italia e nel mondo,
vanna Leontari, Gabriella Papa, Paola L. Zito. Dame d’Onore: Letteria Maugeri, Silvana Luzio. affonda le radici da molti secoli provocando gravi anomalie com-
Sono intervenuti On. Comm Josè Ortega (Ministro dello Spettacolo U.M.S.) e Dafne Musolino (Assessore), On. Domenico Am- portamentali. Ha esaminato poi le altre cause, tra le quali vanno
briano e Giuseppe Sottile (cantanti). Conduttrici: On. Prof. Irene Antonuccio e On. Prof. Elisa Laganà. Fotografo:Antonio De Felice evidenziati l’alcolismo, l’uso di sostanze stupefacenti, l’analfa-
(Messina).Scuole di ballo: “Ninfe del Deserto”, New Evolution (Messina), Direttrice Roberta Manganaro; danzatrici Giusy Alle- betismo e i disturbi della psiche. Ha messo in evidenza un feno-
ruzzo, Alessia Azzaro, Giulia Azzolina, Fabiana Bruno, Sharon Buonasera, Alessia Giorgianni, Martina Naccari. “Accademia Dance meno che potrebbe essere definito paradossale: più avanza
Center” (Messina), Direttrice Elisabetta Isaja; danzatori Gianmarco Minissale e Viviana Currò. “Paladanza Cubadance 35” (Messina), l’emancipazione della donna, più l’uomo (con debole volontà e
Maestro Alessio Bonifacio. “Paladanza S.S.D.A.R.L.” (Messina), Danza Fitness, Direttore Tommaso Balsamà.Maestra Danze Orien- scarsa cultura) perde la sua identità e si vendica perseguitando la
tali On. Marzia De Seta, Viceministra dello Spettacolo U.M.S. Ringraziamenti a Centro Coppe di Grazia Magaudda, al Comune di sua donna. L’uomo psico-labile si lascia dominare da una osses-
Itala e al Comune di Villafranca Tirrena (Messina). sione e pensa: quella donna o è mia o di nessun altro. Chi ragiona
in questo modo è un minus habens. Chi fa violenza è incapace di
dialogare e, di conseguenza, è afflitto da un complesso di infe-
IL GEN. DEL SETTE É ACCADEMICO TRE EVENTI SULLASCENAINTERNAZIONALE riorità. E’ un immaturo, un insicuro. Nasconde la propria insicu-
rezza ricorrendo a comportamenti aggressivi. La applauditissima
D’ONORE ALLA NORMAN ACCADEMY Ilternazionali
mese di dicembre è stato connotato da tre importanti eventi in-
che saldano, in un filo conduttore unico, gli avveni-
conferenza dell’On. Milanese è stata seguita attentamente da un
folto e qualificato pubblico. Tra gli interventi, da segnalare quelli
della Preside Lia Persiano e del Prof. Cosmo G. Sallustio Sal-
menti storici che attraversano il ‘900 per arrivare alla complessa vemini, che hanno auspicato che il M.I.U.R. ripristini al più pre-
situazione di questo inizio secolo. Il primo evento è la celebra- sto l’insegnamento dell’Educazione civica nelle Scuole Medie di
zione dei 70 anni della “Dichiarazione Universale dei Diritti del- primo e secondo grado ed hanno evidenziato il ruolo prezioso che
l’Uomo”. Era il 10 dicembre del 1948 quando le delegazioni di i Mass-media, televisivi e cartacei, dovrebbero svolgere con mag-
cinquanta Paesi annunciarono al mondo la firma di questo docu- giore intensità per far sapere a tutti, specialmente ai giovani, che
mento che afferma principi fondamentali, come il diritto alla vita è possibile (oltreché auspicabile) l’incontro sereno e felice tra
e alla famiglia, all’educazione, al lavoro, alla casa, all’assistenza uomo e donna, fondato sull’immortale sentimento dell’Amore.
sanitaria, alla libertà di parola, di stampa, di religione e di emi-
grazione. Un documento che, come affermò Giovanni Paolo II,
«resta una delle più alte espressioni della coscienza umana nel
nostro tempo». Il secondo evento è la Conferenza sul clima
COP24 svoltasi a Katowice (Polonia). La situazione è mutata ri-
“GIARABUB, STORIA DI UN EROE”
spetto a settant’anni prima e tra i Paesi della comunità interna- Presso la Sala-conferenze dell’Ente Provinciale Turismo (via
zionale prevalgono i distinguo e gli interessi di parte. I grandi Velia 15, Salerno) la prestigiosa Associazione culturale “Caffè
produttori di idrocarburi (Usa, Arabia Saudita, Russia e Kuwait) dell’Artista”, presieduta dalla Prof. Florinda Battiloro, ha orga-
sono poco inclini a ricercare un accordo, mentre i Paesi più poveri nizzato il 30 novembre u.s. un importante convegno sul tema
e vulnerabili al cambiamento climatico rivendicano la tutela del- “Giarabub, Storia di un Eroe”, moderato dalla Prof. Amalia
Roma, 27 ottobre 2018 Casa dell'Aviatore Sala Baracca. l’ambiente. In questo contesto è la Santa Sede a tentare una me- Buongiorno, nipote dell’eroe di Giarabub. I relatori sono stati la
diazione ispirandosi alla Laudato si’ di Papa Francesco: Prof. Giulia Maria Barbarulo (“Oltre la gloria, oltre la retorica”)
Il Gen. C.A. Rocco Panunzi ed il Gen. Mov. Giancarlo e il Dott. Adolfo Gravagnuolo. All’evento ha partecipato il Co-
Iachetti in rappresentanza del Senato Accademico della «L’enciclica ambientale – ha detto monsignor Bruno Marie Duffé,
Segretario del Dicastero per la Promozione dello Sviluppo mando Militare della Caserma d’Avossa di Salerno. Da segnalare
Norman Academy consegnano al Gen. C.A. Tullio Del Umano Integrale – ci ricorda che siamo nel pieno di un’unica l’amplissima presenza di personalità dell’Arte, del Giornalismo e
Sette l'attestato di Accademico d’Onore. crisi, che presenta aspetti economici, sociali e finanziari». della Cultura.
Il terzo evento è il Global Compact per l’immigrazione sicura,
LIBERARE ordinata e regolare che si è svolto a Marrakech (Marocco). Anche
qui è la Santa Sede ad esercitare un potere di “moral suasion” per ARROGANTEATTACCOALLADEMOCRAZIA
L’INFORMAZIONE DAGLI USURPATORI arginare gli egoismi che emergono da ogni dove. Sebbene alcuni
Paesi abbiano manifestato la volontà di non firmare l’accordo, la Un oligarca dell’Unione Europea, Commissione di Bruxelles, ha
diplomazia vaticana ritiene che le «enormi sfide» possano essere recentemente dichiarato che “i mercati insegneranno agli italiani
Il periodico “L’Attualità” dà voce a coloro che non hanno voce. «fronteggiate meglio attraverso processi multilaterali piuttosto
Denuncia “apertis verbis” le potenti lobby che manipolano l’In- che con politiche isolazionistiche». come votare”.
formazione. A tale proposito, il Segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin, ha A tale arrogante affermazione, che intende annientare il principio
Applica lo stile salveminiano nel riferire gli eventi della Storia, ricordato i «quattro verbi chiave» suggeriti da Papa Francesco a fondamentale della Democrazia, il Movimento Salvemini ri-
antica e moderna. fronte del fenomeno migratorio: «accogliere, proteggere, pro- sponde che il Mercato non è un dio da venerare in ginocchio ma
Chiede l’abolizione delle leggi che, in sostanza, hanno affidato muovere, integrare». Quattro azioni che, secondo la Santa Sede, un idolo senz’anima, come quel vitello d’oro che fu accusato da
la gestione della RAI (azienda pubblica) ai partiti politici (asso- dovrebbero caratterizzare le migliori pratiche e impegni del Glo- Mosè di aver indurito il cuore della gente, mercificando ogni cosa
ciazioni private). bal Compact sulla migrazione. Carmen Galoppo e distruggendo l’eterno valore della solidarietà sociale.
L’ATTUALITÀ, pag. 4 TEMATICHE ETICO-SOCIALI N. 1 - GENNAIO 2019

NUOVE VERITÀ SUL “CASO MORO”
(Prima parte) Iniziamo con un’intervista recentemente effettuata alla giornalista Maria Antonietta
NUNTIO VOBIS GAUDIUM MAGNUM;
Calabrò, autrice, con Giuseppe Fioroni, dell’interessante libro “Moro, il caso non è chiuso. La ve-
rità non detta“ edito da Lindau: “Sappiamo che il rapimento, la prigionia ed il delitto non sono avve-
nuti come ci è stato raccontato in base ad una narrativa concordata tra terroristi e apparati dello Stato, allo
scopo di “chiudere” gli anni di piombo e di far sopravvivere strutture di intelligence e personaggi pub-
HABEMUS MUNDITIAM
Svanirà subito e nel nulla la “monnezza”( parola prettamente romana), abbandonata, dai cittadini
blici (politici e giornalisti) che hanno giocato un ruolo nella storia. La ricostruzione dei fatti è stata in-
somma il frutto di un compromesso volto a formulare una “verità accettabile”.. Tutto questo ha innescato superficiali, sulle strade, intorno ai noti cassonetti, , davanti ai mercati e supermercati, vicino ai ri-
un processo di rielaborazione, molto tortuoso ed ex post (durato oltre dieci anni, da quel tragico 1978 al storanti,. soprattutto intorno ai cassettoni stessi. I rifiuti di ogni genere emanano lezzo disgustoso.
1990), su che cosa era veramente accaduto durante l’«Operazione Fritz», il nome in codice dell’«opera- Da quei cumuli di lordura promana fetore, malattie non ben definite; esse colpiscono uomini, donne,
zione Moro». Il 1990 non è una data casuale, visto che nel 1989 è caduto il muro di Berlino“. Quali ve- bambini, soprattutto i più deboli; quei cassettoni ingombranti deturpano l’ambiente, sono motivo di
rità sono emerse dalla nuova Commissione d’inchiesta Moro 2 presieduta da Giuseppe Fioroni? affannosa ricerca da parte degli zingari; essi rubano spazio alla circolazione delle persone, delle
“Sono sconcertanti. Quattro anni di lavoro, migliaia di documenti desecretati degli archivi dei servizi se- macchine e dei pedoni, non permettono la sosta e il parcheggio. La monnezza è deleteria; essa at-
greti italiani, centinaia di nuove testimonianze, nuove prove della Polizia scientifica e dei RIS dei Cara- tira altra monnezza, sino a formare montagne di nefandezza. Il fenomeno non si attutisce, anzi au-
binieri hanno rivelato molti nuovi e sorprendenti elementi. Qualche esempio. Moro guardò negli occhi menta ogni giorno, ogni momento. Siamo il ludibrio della umanità. Aiutiamoci a vicenda per vincere
chi gli sparava, NON morì sul colpo; Il suo carceriere trovò rifugio da latitante in una palazzina dello IOR, la battaglia della civiltà. A tal proposito mi permetto di sottoporre al vostro esame e alla vostra
la banca vaticana, e nello stesso complesso con certezza era stata allestita la sua prigione almeno per i considerazione un progetto che può funzionare.
primi dieci giorni. L’omicidio ben difficilmente è potuto avvenire nel box di via Montalcini 8, così co-
m’era nel 1978. Almeno 2 terroristi della Rote Armee Fraktion potevano essere in via Fani. Fu un im-
prenditore israeliano che fornì i 10 miliardi del riscatto consegnati a Paolo VI. Le fazioni palestinesi PROGETTO: RIFIUTI IN CARROZZA
giocarono un pesante ruolo nella trattativa. Durante il sequestro passarono alle BR documenti top secret
della NATO. Infine emerge uno scenario internazionale del delitto che i brigatisti hanno sempre negato”. Pensato per Roma Capitale. Mutatis mutandis è valido per tutti i centri urbani, grandi e pic-
Quale scenario internazionale? “…grazie alla capacita militare della Rote Armee Fraktion tedesca e alle coli.Segue l’evolversi delle operazioni. 1) Si facciano sparire tutti i cassonetti, situati sui posti di
complicità dei gruppi palestinesi più estremisti, quelli controllati dalla STASI, il Servizio Segreto della raccolta dei rifiuti. 2) Si predisponga uno spazio per l’avvicendarsi del sevizio; tale spazio può ri-
Germania Est…. nel libro c’è anche la prova che il rapimento Moro fu un’operazione di spionaggio, tagliarsi sulla piazza, sui larghi, sulle strade ampie, ove un VETTORE, a distanza di 2/300 metri
visto che transitarono alle BR e da esse all’Est documenti originali sui piani della struttura GLADIO, lo uno dall’altro, può compiere il suo servizio a secondo le necessità degli abitanti. 3) Il Vettore è
Stay Behind italiano“. Nel libro trattate anche del ruolo ambiguo di ambienti vaticani. “..Nel capi- un normale camioncino formato da a) motore e cabina per autista b) piattaforma robusta su cui
tolo “In Excelsis”, si parla della scoperta della prima prigione di Moro, almeno all’inizio del sequestro. piazzare vecchi, oppure nuovi cassettoni, in numero di quattro (quelli canonici, cioè carta, plastica,
Per quanto questo possa sembrare incredibile, c’è una documentazione inoppugnabile che dimostra che indifferenziata, rifiuti organici) c) Sul piano retrostante del camioncino, un congegno elettro-
la sua prima prigione è stata alla Balduina (un quartiere a nord della Capitale), all’interno di uno dei pa- meccanico, collegato al generatore di corrente del camioncino stesso, permetterà di trasportare,
lazzi di proprietà dello IOR, la cosiddetta Banca vaticana, ora al centro di un processo, iniziato il 9 mag- dalla piattaforma semovente all’interno del cassettone apposito, il sacchetto dei rifiuti, deposto
gio scorso, per una ipotesi di peculato al momento della vendita, avvenuta trent’anni dopo. dal cittadino-utente. In caso di rifiuti straordinari, il problema si risolverà con una previa telefo-
Ci sono inoltre le prove concrete che il carceriere di Moro, Prospero Gallinari, è tornato in questo sta- nata ad un numero stabilito dalla ditta appaltatrice del progetto. 4) Nb. L’operazione avverrà sotto
bile nell’autunno del 1978 dove si è rifugiato per diverse settimane in seguito alla scoperta del covo mi- lo sguardo e con i chiarimenti dell’autista per un uso corretto della funzione. Al termine del-
lanese di via Monte Nevoso, che lo costrinse ad abbandonare altri appartamenti delle Brigate Rosse di l’operazione, il camioncino pieno di monnezza partirà in direzione della discarica; al suo posto
cui aveva la disponibilità. Un palazzo, quello dello IOR, considerato estremamente sicuro, quindi, anche subentrerà l’altro camioncino già in attesa. Sembra quasi logico che i camioncini siano collegati
per Gallinari. C’è da notare infine che l’ultimo latitante condannato per il sequestro Moro è Alessio Ca- con una centrale di controllo a distanza, per garantire la fluidità delle operazioni e per il rispetto
simirri, figlio del numero due della Sala Stampa della Santa Sede per un trentennio sotto tre Pontefici: dei cittadini che non debbono perdere tempo in fila. Il luogo della discarica è quello in cui la ma-
Pio XII, Giovanni XXIII e Paolo VI (fino al 1972). teria prima sarà trasformata in concime per l’utilizzo nel mondo agricolo e artigianale. 5) In que-
Casimirri non ha mai fatto un giorno di prigione, nonostante sia stato condannato in via sto modo si evitano gli odori cattivi e pericolosi alla salute. Se le suddette operazioni saranno
definitiva a 6 ergastoli. E dai primi anni 80 è riparato in Nicaragua, dove è rimasto in- eseguite in fretta e in modo perfetto, le discariche si possono collocare in spazi ristretti e vicina
disturbato, grazie alla protezione dei sandinisti legati all’attuale presidente Daniel al complesso urbano. 6) Chi può realizzare il progetto e con quali risorse economiche? In primis
Ortega, protagonista in questi giorni della violenta repressione nel suo Paese, che le istituzioni locali, le quali utilizzeranno i soldi dei cittadini che pagano la rigenerazione dei ri-
tanto preoccupa Papa Francesco e l’episcopato nicaraguense. A questo proposito, vo- fiuti; a corto di soldi, possono intervenire le banche, oppure persone facoltose con la prospettiva
glio aggiungere che Papa Bergoglio ha dato una nuova spinta alle nuove indagini di un buon investimento. 7) Nota finale. Talvolta è più facile trovare spazio per le discariche, lon-
della Commissione Moro facendo testimoniare nel 2015 l’allora Nunzio Apostolico tano dai centri abitati, raggiungibili per via fluviale, per esempio il Tevere o fiumi navigabili, che
Antonello Mennini, molto vicino a Moro e anche alla sua Famiglia. Perché, come scri- attraversano il paese. Sfruttare le vie del mare e dei fiumi, sarebbe una invenzione lodevole. Sono
viamo nel nostro libro, «Papa Francesco ritiene che l’emergere della verità su alcuni fatti certo che in giro non si vedrebbero più sconcezze. Si potrà vincere la battaglia della civiltà. Le
importanti della storia italiana possa contribuire alle riforme vaticane». Raffaele Vacca Istituzioni si muovessero, prima che la monnezza seppellisca tutto e tutti. Il progetto si può rea-
lizzare con la collaborazione di Agenzia per la raccolta dei rifiuti, l’Agenzia per il trasporto rifiuti,
LA TERAPIA DEL SORRISO l’Agenzia per la rigenerazione dei rifiuti Antonio Lerario (368.3260171)
L’ironia è fondamentale per allontanare i pensieri negativi, risolvere i problemi, migliorare le relazioni
sociali,essere più produttivi e accettare i propri difetti. Il primo ad analizzare l’ironia dal punto di vista (segue da pag. 1) Firmata partnerschip tra Cariplo Facxtory e LVenture Group
psicologico è Sigmund Freud, che nel volume “Il motto di spirito e la relazione con l’inconscio”, la de-
finisce come un’operazione di difesa mirato ad esorcizzare il reale, prendendosene gioco. L’ironia che della Borsa Italiana ed è leader nel finanziamento delle startup nella loro fase iniziale. Un ricono-
racchiude in sé leggerezza è la capacità di prendere le distanze da un evento, da una situazione, dagli altri, scimento dell’impegno del suo team nell’innovazione è stata la firma della partnership con cui Fu-
da sé stessi, cogliendo attraverso una osservazione acuta, gli aspetti ridicoli, effimeri, paradossali, grot- tura Invest (i cui principali azionisti sono Fondazione Cariplo e Fondazione Enasarco) è entrata nel
teschi. Nonostante la sua semplicità, l’ironia, spiega lo psichiatra Gianluigi Mansi, è una capacità com- capitale di LVenture Group con un investimento di 1,24 milioni di euro. Ulteriori dettagli del-
plessa, che per essere utilizzata e compresa, richiede abilità cognitive, linguistiche e comunicative e che l’operazione sono stati illustrati nel comunicato stampa che ci è pervenuto: “L’operazione appro-
coinvolge ben tre aree cerebrali. E proprio il sorriso, secondo gli scienziati, fa vivere meglio e aumenta vata dal Cda di Futura Invest è un ulteriore, importante tassello del programma avviato nella
la produttività. Sul piano personale , l’ironia ha il vantaggio di alzare il tono dell’umore. “Attraverso que- primavera scorsa con la nascita di Indaco Venture Partners Sgr, società di gestione del risparmio
st’ultima il cervello si organizza, utilizza risorse diverse da quelle consuete, guarda il mondo da una pro- che gestisce il più grande fondo di Venture Capital italiano, il Fondo Indaco Ventures I, con un
spettiva nuova, più positiva”, conferma Mansi. Ne era persuaso il poeta perfino il poeta Salvatore obiettivo di raccolta complessiva superiore ai 200 milioni di euro, di cui i primi 130 milioni sotto-
Quasimodo, che in una lettera indirizzata alla madre, scriveva:” Ma ora ti ringrazio dell’ironia che hai scritti entro il primo maggio 2018”, ha commentato Gianluigi Costanzo, Presidente di Futura In-
messo sul mio labbro, mite come la tua. Quel sorriso mi ha salvato da pianti e da dolori. vest. “Con diverse modalità, infatti, e attività distinte, come questa appena annunciata e le
“Un toccasana per sé stessi, dunque, che ha benefici anche a livello sociale, migliorando il rapporto con precedenti dei mesi scorsi, stiamo mostrando concretamente attenzione al tema del sostegno alle
gli altri e influenzando positivamente ogni tipo di relazione. Se in famiglia, nella coppia, con un mio nuove imprese, soprattutto quelle che mettono al centro i giovani talenti”. “Fare da volano per la
amico, ma anche in un gruppo di lavoro, si respira un’aria un po’ tesa, basterà un pizzico crescita economica e sociale del Paese dando impulso a innovazione tecnologica e trasformazione
di ironia per cambiare l’atmosfera e favorire l’intesa. Inoltre pare proprio che un po’ digitale: questa è la missione con cui è nata Cariplo Factory, per volontà di Fondazione Cariplo.
di autoironia possa essere un buon alleato per sdrammatizzare le difficoltà e ridi- La partnership con LVenture Group, attraverso programmi di accelerazione imprenditoriale, ci
mensionare i problemi. Il ricorso all’autoironia può arrecare grande sollievo in una permette di completare il nostro modello di filiera e di garantire a un numero ancora più ampio di
situazione di disagio, spiegano gli studiosi, perché consente di diminuire il coin- startup e corporate opportunità di crescere e generare valore. Lo spirito inclusivo di Cariplo Fac-
volgimento e di aumentare la sensazione di controllo. Prendere atto di una realtà tory si concretizza nelle progettualità che condividiamo con istituzioni, aziende, università, incu-
negativa che riguarda sé stessi potrebbe minacciare l’equilibrio personale, provo- batori e centri di ricerca. Siamo molto felici che, da oggi, tra questi partner ci sia LVenture Group,
cando in alcuni casi una crisi. Ma volgere a ridere una verità di per sé difficile da realtà che in questi anni si è contraddistinta sul mercato per la qualità dei servizi e i risultati rag-
accettare contrasta gli stimoli negativi, contribuendo a far ritrovare la fiducia. Senza giunti e che ci permette di estendere anche geograficamente il nostro raggio d’azione”, ha aggiunto
contare che fare affermazioni autoironiche di fronte agli altri, oltre a mettere a riparo Carlo Mango, Consigliere delegato di Cariplo Factory. “Con questa alleanza strategica l’ecosi-
da possibili critiche, per il fatto stesso di aver dichiarato i propri limiti, la propria vulne- stema si arricchisce di una filiera completa nel campo dell’innovazione: un risultato che ci rende
rabilità, è un modo efficace per attirare la comprensione e le simpatie dei presenti. Maria RosaNicastri orgogliosi e conferma il grande lavoro svolto in questi anni. Grazie alla partnership con Cariplo
Factory si completa la nostra catena del valore, oggi in grado di presidiare tutte le fasi dei processi
(segue da pag. 1) Riforma culturale di innovazione. La presenza di Futura Invest e le relazioni con Indaco Ventures, il più grande fondo
dalla Politica. Un’opposizione popolare con la guida della Cultura, difficilmente potrà consentire italiano di Venture Capital, offriranno inoltre interessanti prospettive per la crescita e lo scaleup
alla Politica di commettere gravi errori come già avvenuto nei decorsi Governi di destra, sinistra e delle 70 startup del nostro portafoglio, con la generazione di grande valore per i nostri investi-
di quello in carica. Se non è possibile fermare l’attuale programma, come sopra citato, del tutto ac- tori”, ha commentato Luigi Capello, Amministratore Delegato di LVenture Group.
cettabile e condivisibile sul piano etico/sociale, ma non perseguibile per la mancanza di coper- Fiorella Ialongo
ture finanziarie, se non è possibile creare una democrazia diretta, come proposta da Grillo per
problemi organizzativi e infine se a nulla servono continui dibattiti con la presenza di noti econo- (segue da pag. 1) Il futuro è nello smart working
misti e giornalisti esperti in materia è necessario creare un anti-potere, costituito da tutte le rappre- ter o altri dispositivi tecnici, in varie sedi dell’amministrazione, nella sede più prossima alla scuola
sentanze della Società Civile, come Associazioni Culturali e non, Sindacati, Giornali, Banche, del proprio figliolo, così poterlo andare a prendere senza ansia. Oppure scegliere la sede più vicina
Scuola ed altre; per ridare al Popolo Italiano il controllo del Paese, senza peraltro nulla togliere al all’abitazione dei propri genitori in modo da accompagnarli per una visita medica. I vantaggi dello
ruolo della Politica. Il suo compito infatti non sarà quello di sostituirsi alla Politica che potrà con- smart working sono numerosi, si riesce a conciliare meglio la vita privata di tutti i giorni con il la-
tinuare il suo lavoro, ma di opporsi con fermezza, quando siano votate leggi contro i diritti dei cit- voro, si riducono i costi di gestione, si verificano meno assenze del lavoratore, che risulta più mo-
tadini, leggi che favoriscono privilegi di parte o che possano provocare danni allo Stato. In tal caso, tivato e così l’azienda è più competitiva e si riduce lo stress. Attualmente è in fase di sperimentazione
sempre nel rispetto della Costituzione, la nuova struttura dovrebbe promuovere un Referendum non presso il Ministero dell’Ambiente, dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca, il Ministero del-
solo Abrogativo ma anche Propositivo, nel caso in cui leggi proposte dai cittadini siano del tutto l’Economia e Finanze,i Tribunali Amministrativi regionale, numerosi Enti Locali (Comuni) e
ignorate o peggio raggirate come l’ultimo Referendum sul “Finanziamento dei Partiti“che pur l’Agenzia del Demanio. Certo la presenza in ufficio è obbligatoria almeno tre giorni a settimana,
avendo conseguito la maggioranza dei consensi, dopo poco tempo è stato annullato dalla Politica non è pensabile che possa essere svolto per tutta la settimana lavorativa.
con la semplice sostituzione del termine “Finanziamento” con quello di “Rimborso”. Più difficile E non tutti i tipi di lavoro possono essere svolti in smart working, ad esempio le analisi di labora-
sarebbe con la nuova struttura della Società Civile. E’ evidente che la stessa non può essere simile torio,le riunioni, i convegni sono da escludere. Secondo l’art. 18 della legge n. 81 del 2017 lo smart
ad altre già esistenti, ma deve nascere su nuove basi e nuovi principi a iniziare dalla gratuità. I rap- working è “una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato, stabilita mediante accordo
presentanti eletti dovrebbero rinunziare ai favolosi compensi dovuti alla Politica. Ciò che-però è più tra le parti, anche con forme di organizzazione per fasi, cicli ed obiettivi, senza precisi vincoli di ora-
rilevante è una Riforma radicale per modificare l’attuale Sistema Politico/Istituzionale con altro, alla rio e di luogo di lavoro, con il possibile utilizzo di strumenti tecnologici per lo svolgimento del-
cui base vi siano due principi - onestà e competenza - al giorno d’oggi del tutto ignorati. Da di- l’attività lavorativa”. Nel quadro normativo vanno citati la legge 7 agosto 2015 n. 124 “Deleghe al
versi anni il Presidente dell‘UNIAC (Unione Nazionale Associazioni Culturali) Cosmo Sallustio Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche” e la Direttiva della Pre-
Salvemini ha proposto una Riforma attuata con successo nell’antica Grecia, sostituendo semplice- sidenza del Consiglio dei Ministri n. 3/2017 che suggerisce di formulare delle linee guida, che re-
mente al voto il sorteggio, dopo accurata pre-selezione. Facili trasformismi, illusorie promesse elet- golamentino un’organizzazione del lavoro ,che sappia conciliare i tempi di lavoro con i tempi di vita
torali e ogni nefandezza, che l’uomo possa utilizzare per la conquista del potere perderebbero ogni del dipendente. Senza ombra di dubbio poter uscire più tardi da casa, la mattina, ridurrebbe il traf-
senso d’essere. Non è facile modificare un sistema blindato da tutte le sue componenti Istituzionali fico delle ore di punta con una riduzione degli inquinanti delle automobili, e si avrebbe una mag-
, dove prevalgono sempre interessi di parte. È bene precisare che la lotta per la nuova struttura deve giore attenzione all’ambiente. Un rapporto di lavoro di questo genere, tuttavia determina un
essere condotta con principi democratici che esclude a priori ogni violenza e uso delle armi, metodi cambiamento di mentalità notevole, come la misurazione della produttività del lavoratore non più
sempre perdenti come la storia insegna. Ciò che invece conduce ad una vittoria sicura è il metodo in base alle ore in cui risulta in sede, ma in base ai risultati raggiunti.
della “ non violenza” utilizzato da Gandhi che liberò il Popolo Indiano dal dominio Inglese e da Si stabilisce un rapporto di fiducia non indifferente, in quanto il lavoratore dovrebbe attenersi al-
M. Luther King che fece ottenere molti diritti civili agli immigrati di colore. Pertanto il Comitato l’accordo sottoscritto con il datore di lavoro. L’attuazione di questa particolare forma di lavoro , se-
che dovrà svolgere il lavoro di coordinamento della nuova struttura, dovrà seguire il metodo del sor- condo il legislatore andrebbe affidata al Comitato Unico di Garanzia (CUG), presente in ogni
teggio. Il Presidente invece dovrà essere prescelto a rotazione fra i componenti del Comitato; per- pubblica amministrazio per obbligo di legge,e che dovrebbe costituire al suo interno un gruppo spe-
tanto la sua carica sarà limitata nel tempo. Se l’Italia fosse governata da persone oneste e competenti cifico. Questo poi procederà ad analizzare il contesto, a valutare mediante un questionario l’inte-
in pochi anni non solo ridurrebbe l’enorme debito pubblico, dovuto a sperperi, tangenti e pessima resse dei dipendenti, successivamente, dovrà organizzare e definire gli obiettivi, e ultimo si darà il
gestione, ma riporterebbe la Nazione a livelli più accettabili. Leonardo Zonno via ad una fase di sperimentazione, attentamente monitorata. Cristina Di Maio
N. 1 - GENNAIO 2019 INIZIATIVE CULTURALI L’ATTUALITÀ, pag. 5

IL Sen. Prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini,
Vice Governatore dell’Unione Mondiale degli Stati,
resta alla guida dell’UN. I. A. C.
CAFFÈDELL’ARTISTA-SALERNO
(Presidente: Prof.ssa Florinda Battiloro)
Associazione Culturale aderente all’UN.I.A.C.
«Bisogna dar vita ad una Alleanza di uomini illu- Sala Convegni dell’Ente Provinciale Turismo - Via Velia, 15
minati, esperti ed onesti che si uniscano al di sopra Programma
dei partiti per accordarsi su problemi concreti e, di “Fatti non foste a viver
come bruti, ma per seguir
volta in volta, cerchino le forze necessarie per risol- virtute e conoscenza”. 7 gennaio, lunedì, ore 17,30: presentazione del libro di Ro-
mano Zega “Giro turistico per Salerno. Oggi nel ricordo di
verli» (Gaetano Salvemini, 1953) Dante Alighieri ieri”. Introduzione della prof. Florinda Battiloro
28 gennaio, lunedì, ore 17,30: L’Ispettore Michele Fasolino

ANTOLOGIA DEGLI ARTISTI 2018 SETTEDUCATI ÈACCADEMICOAEREC
(Edizioni Movimento Salvemini)
parlerà del libro vincitore del premio Strega.

Nell’Aula dei
Da diversi anni ho ritenuto opportuno soffermarmi sul ruolo ri-
levante della Cultura nella formazione di una società. Oggi più
che mai il degrado sociale è giunto a livelli inconcepibili e le
Gruppi Parlamentari
(Camera dei Depu-
tati, via Campo Mar-
“OMAGGIO A CARAVAGGIO”
Istituzioni non sembrano avere i giusti mezzi per combatterlo. zio 78, Roma) ha Il 24 novembre 2018, c/o l’Audito-
Se è vero che la Cultura forma la Società è pur vero che la Poli- avuto luogo il 30 no- rium della Parrocchia dello Spirito
tica condiziona pesantemente le sue scelte; pertanto si rende in- vembre u. s. un im- Santo del Q.re Santo Spirito di Bari,
dispensabile un più diretto coinvolgimento culturale che imponga portante evento è stata inaugurata la Rassegna d’arte
alla Politica nuove regole da rispettare per ridare al Popolo Ita- culturale, l’ Aca- Neorinascimentale dedicata al grande
liano la Sovranità, prevista dalla Costituzione e successivamente demy Day 2018, or- genio di Michelangelo Merisi detto
usurpata dalla Politica. Il ritorno ad un vero Stato Democratico fa- g a n i z z a t o il Caravaggio, curata dall’artista ba-
rebbe riacquistare alla Cultura il suo ruolo primario Si aprirebbero dall’Accademia Eu- rese Nico Valerio (grafico, pittore e
nuovi spazi pubblici per convegni e dibattiti culturali; come pure ropea per le Rela- scrittore). L’evento ha visto in scena
per allestire Mostre e Rassegne d’Arte anche ad Artisti contem- zioni Economiche e Nella foto in senso orario: una serie di interventi a cura dello
poranei, rimasti spesso nell‘ombra per mancanza di strutture Culturali (Presidente Il cerimoniere consigliere Avv. Flaminio Valseriati, stesso Valerio, del Parroco Don
il Presidente Dott. Ernesto Carpintieri, il nuovo Fabio Campione di Francesco Sa-
pubbliche. Il continuo ricambio culturale è la fonte primaria per Ernesto Carpintieri) accademico Prof. Giustino Setteducati e la Vice-
una società moderna in rapida evoluzione. Dopo aver esaminato .Nel corso della con- Presidente Prof.ssa Carmen Seidel lamina, Cosmo G.S. Salvemini,
i personaggi di questa Antologia come scrittori, poeti, saggisti e ferenza il Prof. Giu- Nino Melito Petrosino e Dina Fero-
personalità del mondo della cultura sarebbe stato opportuno ri- stino Satteducati, relli. Nel corso della serata una splen-
portare un ampio giudizio critico sulle loro opere; purtroppo non residente in Rionero in Vulture (Potenza) è stato insignito del pre- dida esibizione musicale del noto
è stato possibile per mancanza di spazio. Va però segnalato che cantautore e pittore Giuseppe Cionfoli (nella foto). La rassegna
stigioso titolo di Accademico AEREC, per la sua attività interna- comprende una importante mostra d’arte sacra e caravaggesca,
in un mondo inondato dalla comunicazione non sarebbe male uti- zionale di progettista, per il suo lodevole impegno di Capo
lizzarle per la loro divulgazione. Il giudizio del pubblico non è con opere d’arte neorinascimentali di Nico Valerio, Giuseppe
utile soltanto per quanto sopra citato, ma anche per avere un ri- Redattore del giornale “L’Attualità” per la Basilicata e di Coor- Cionfoli, Vincenzo Pentrelli, Chiara Stella Serena e Angela
scontro del proprio talento. La vera arte si trasmette prima per dinatore regionale del Movimento Gaetano Salvemini. Al neo-ac- Genchi e Fiore da Sicignano L’iniziativa è stata molto apprez-
istinto e poi per analisi critica. Inviare una copia di questa Anto- cademico Giustino Setteducati sinceri auguri per il meritato zata ed elogiata dagli Ufficiali dell’Arma di Bari presenti.
logia ad amici e conoscenti, coinvolgendoli ad esprimere un loro riconoscimento e per ulteriori futuri successi nel campo impren-
libero giudizio, anche se non positivo, significherebbe creare un ditoriale e culturale. C.G.S.S.
nuovo filing fra arte e pubblico. Un giudizio espresso spontanea-
mente - se positivo - significa aver trasmesso una sensazione, MOTIVAZIONE
un’emozione, quindi di aver coinvolto altri esseri umani in un Titolare di uno studio tecnico specializzato in progettazione elet-
processo creativo, necessario per costruire una vera personalità trica, elettronica e di sicurezza negli ambienti di lavoro, Giustino
più umana e razionale. Anche il ruolo dell’analisi critica è ugual- Setteducati ha messo da molto tempo la sua preparazione e com-
mente rilevante, in quanto tende ad eliminare eventuali anomalie petenza al servizio delle giovani generazioni attraverso una in-
e rendere l’opera sempre più perfetta. Infine coloro che ritengono
l’arte e la cultura - valori fine a se stessi - ignorano che i veri cam- tensa attività di docente. Consulente di società come la Bticino, la
biamenti sociali sono dovuti alle loro spontanee iniziative, come Siemens, la IBM e la Philips, Setteducati svolge anche attività
ad esempio la grande opera di Mazzini che preparò il Popolo alla giornalistica quale caporedattore del periodico L’Attualità per la
liberazione del Regno d’Italia e nel settore artistico la corrente Regione Basilicata. Egli coordina inoltre le pubbliche relazioni
dell’Impressionismo che preannunziò profondi cambiamenti per la Camera Europea dell’Alta Sartoria ed è impegnato come
anche nella società d’epoca. Senatore e Consigliere Diplomatico dell’Unione Mondiale degli
Leonardo Zonno (Segretario Generale Un.I.A.C.) Stati e come Coordinatore regionale Basilicata del Movimento
Gaetano Salvemini. L’Evento no-profit , gode del patrocinio morale e gratuito del Co-
Per il conferimento di questo prestigioso titolo il promotore è mune di Bari (5° Municipio), e l’Ass. Internazionale Joe Petro-
CANCELLARE È UN’INGIUSTIZIA stato il Gen. Prof. Stefano Murace, marchese di Costaviola della
Magna Grecia, assente alla manifestaione per motivi di salute.
sino, e UNIAC di Roma e di altre importanti associazioni e testate
giornalistiche: L’ATTUALITA’, Movimento G.Salvemini Roma,
Unoine Mondiale degli Stati, Ass. LE MUSE di Bari Palese e del-
Per sollecitare, spronare una più coraggiosa presa di posizione l’Ass. Cult. Caffè dell’Artista di Salerno.
degli intellettuali nell'attuale contesto di alienazione sociale con-
sumistico-produttiva e tecnologica, il sottoscritto Eugenio Mo-
relli si rivolge a il Consiglio Direttivo del Movimento Salvemini
per valutare l'opportunità di postare pubblicamente quanto in wi-
IL GALATEO DEI SOCIAL NETWORK L’evento è stato curato dal CENTRO ESPOSIZIONI ARTISTI-
CHE Gallerie del Nuovo Rinascimento di Bari Palese.
Nico Valerio
kipedia è riportato alla voce Eugenio Morelli (scrittore) nella (Prima parte) La nostra vita è ormai pervasa da numerose piatta-
prima parte,quella relativa all'esplicito dissenso personale nei con- forme di social network, che sulla scia dell’antesignano Face-
fronti dei media e dell'attuale apparato politico-istituzionale ita-
liano. E ciò non per partito preso in senso politico quanto per
book, costituiscono sempre più un accompagnamento
irrinunciabile alle nostre giornate. Son davvero poche le persone
che riescono ancora oggi a fare a meno di avere un profilo per-
ANCHE ILMUSICALPUÒ MANDARE MESSAGGI
cognizione di causa in una nazione come l'Italia che pur vantando Mamma mia! E’ la storia di Donna Sheridan che gestisce una lo-
un passato glorioso di patriottismo e d' ingegno sta ora rinnegando sonale o professionale su tali piattaforme. E obiettivamente non
squallidamente se stessa in nome di un ricorso sprositato ed in- c’è nulla di male ad averlo. Non bisogna demonizzare nulla, e so- canda con annesso albergo in un’isola greca. Vent’anni prima è
naturale ad emozioni effimere, pseudo bisogni indotti e doveri so- prattutto non bisogna demonizzare il progresso. Saremo lieti di stata una hippy (figlia dei fiori, negli anni Sessanta) e ha fre-
ciali assurdi. Per non ignorare l'immane ingiustizia che vede nella tentare in poche puntate mensili di dare alcuni suggerimenti di quentato tre uomini diversi. Rimane incinta ma non sa i chi è la
stessa persona più incarichi pubblici che impediscono il contatto uso e soprattuto di buon uso (non è la stesso concetto, va da sé) futura figlia. La sua famiglia, con mentalità ristretta (tipica di que-
con il popolo quando il popolo stesso è in balia di presunte e co- di tali potentissimi strumenti. Intanto ci piace iniziare eviden- gli anni) non l’ha accettata e lei non abortisce, riesce a cavarsela
mode sindromi depressive se non sa come sbarcare il lunario! ziando che tali piattaforme erano partite, se pur con diverse im- da sola. In quell’isola greca eredita un terreno di proprietà di una
Eugenio Morelli postazioni, prevalentemente per finalità di svago e di ricerca di parente di uno dei tre uomini che aveva frequentato. Dopo ven-
(Coord. di sez. regionale del Veneto e vice ministro cultura U.M.S.) amicizie. Oggi, pur ferma tale finalità di partenza possiamo dire t’anni si sposa la figlia Sophie. C’è un gran fermento per l’evento.
che stanno diventando sempre più uno strumento molto utile per Sophie, per caso, trova un diario della madre, in cui viene a co-
il lavoro e per la pubblicità e visibilità. Basta vedere che nume- noscenza della sua storia con Bill, Sam ed Enrique. Decide di scri-
“RIDIAMOCI SU” SPETTACOLO DI BENEFICENZA rosi piccoli imprenditori e commercianti, o anche professionisti
preferiscono oggi indicare la propria pagina presente su Facebook
vere a tutti e tre per trovare un padre che l’accompagni all’altare,
all’insaputa della madre. Sorgono tanti equivoci.
PER L’ASSOCIAZIONEANDREATUDISCO ONLUS o altri social, piuttosto che un indirizzo di sito web. Così rag-
giungendo uno scopo di visibilità e comunicazione molto più ra-
I tre uomini, ormai abituati ai loro moi borghesi, si trovano con-
fusi e meravigliati per il coraggio di Donna che ha saputo affron-
Patch Adams ha detto: «Lo scopo di tutte le nostre azioni è por- pido, di frequente visitazione, e soprattutto economico. Il nostro tare da sola le avversità della vita, la mentalità dei bigotti, che ha
tare umanità a chi soffre, aggiungendo un po’ di sano umorismo». viaggio all’interno dei social network e del galateo nel loro uti- allevato da sola la figlia. Donna ha avuto due amiche sagge, Rosy
Lunedì 10 dicembre, presso il Teatro Olimpico di Roma, ha avuto lizzo ci vedrà affrontare la questione sotto diverse prospettive: e Tania, che l’hanno aiutata a combattere contro i pregiudizi e
luogo la IX Edizione dello spettacolo di solidarietà “Ridiamoci quella del titolare della posizione personale, quella del titolare l’ipocrisia. Come nelle commedie di Moliere e di Goldoni, Donna
Su”, iniziativa di beneficenza per l’Associazione Andrea Tudisco della posizione professionale, quella del visitatore, quella del- sa reagire con la stessa forza della Locandiera. E come nel
Onlus. L’evento di sensibilizzazione per il diritto alla salute dei l’intruso o del curioso, e così via… Premettiamo che non guar- dramma di Eduardo De Filippo, Donna somiglia a Filumena Mar-
bambini e di raccolta fondi a favore delle attività associative della deremo all’utilizzo sotto un profilo puramente tecnico, per il quale turano, che ha tre figli (un operaio, un commerciante e uno scrit-
Onlus, è stato condotto da Max Giusti e ha visto alternarsi i di- esistono molti esperti informatici più bravi di chi scrive, e obiet- tore). Filumena dice che i figli sono quelli che si tengono in
versi artisti amici dell’Associazione, che si sono esibiti con i cavalli tivamente si è scritto tanto sulla tecnica di utilizzo. Noi ripren- braccio, quano sono piccoli: ma quando diventano grandi o si
di battaglia del loro repertorio. Sono saliti inoltre sul palco: Max diamo qui una massima piuttosto conosciuta dai giovani e dagli amano o sono nemici. Eduardo nel 1946 voleva segnalare questa
Biaggi, Flora Canto, Camilla Filippi, Beppe Fiorello, Barbara amanti dei fumetti, pronunciata nientemeno che dall’Uomo singolare situazione ai governanti esortandoli a prendere provve-
Foria, Antonio Giuliani, Neri Marcoré, Pablo e Pedro, Samuel Ragno…!!! “da un grande potere derivano grandi responsabilità”. dimenti adeguati. La storia di Donna è ambientata in un’epoca di-
Peron e Samanta Togni, Andrea Perroni e Serena Rossi. Il ricavato Con questa emblematica frase si chiude la storia di esordio de versa. Entrambe le donne però dominano eroicamente le
dello spettacolo servirà a sostenere le attività di accoglienza inte- situazioni. I tre figli di Filumena trovano un padre, mentre So-
grata dell’Associazione, garantendo il diritto alla salute dei bambini primo fumetto di Spider Man, quando Ben Parker, zio di Peter
Parker (l’Uomo Ragno, appunto) ricorda al nipote la necessità di phie rimprovera la madre per averle negato un padre ma riesce a
che, non potendo essere curati nelle strutture delle città di resi- capire gli ostacoli creati dai pregiuii. Con l’aiuto del fidanzato
denza, hanno bisogno di ricevere assistenza sanitaria nei reparti usare bene e per il bene le proprie enormi potenzialità. I social
specializzati degli ospedali romani. L’Associazione Andrea Tudi- network sono strumenti potentissimi, molto più di quanto noi im- comprende che la libertà è un bene prezioso.
sco Onlus offre gratuitamente ospitalità e assistenza ai bambini con maginiamo, e per questo vanno utilizzati con scienza e coscienza. Il giorno del matrimonio Donna decide di accompagnare la figlia
gravi patologie e alle loro famiglie, permettendo così al bambino, Chiudiamo questo primo appuntamento con un consiglio di par- all’altare. I tre ipotetici padri fanno a gara per fare altrettanto ma
di «vivere e combattere» la malattia e il disagio attraverso l’acco- tenza, rivolto ai tanti che hanno già una pagina aperta o che hanno Sophie rinuncia al matrimonio pensando che prima di legarsi in
glienza e l’amore della famiglia e di una comunità. La Onlus ge- intenzione di aprirne una: non utilizzare mai profili falsi, che in un vincolo così serio bisogna fare nuove esperienze. I due ragazzi
stisce quattro strutture di accoglienza e ospita ogni anno circa 130 alcuni casi configura anche un reato penale. C’è differenza tra decidono di partire. Uno dei tre uomini (il più borghrse) impara
nuclei familiari provenienti da ogni parte d’Italia (e talora anche profilo immaginario (cosa possibile da realizzare) e profilo falso, da Donna che cosa significa Dignità umana. Ammette di essere
da Paesi esteri). Fornisce inoltre un servizio quotidiano di clow- con cui si illude il visitatore di essere a contatto con altra persona, vissuto nell’ipocrisia, di aver fatto un matrimonio di interesse fi-
nterapia e ludoterapia ai reparti pediatrici e specialistici dei princi- configurando in alcuni casi anche il furto di identità. Non ci inte- nito nel vuoto esistenziale. Sam decide di sposare Donna. L’edi-
pali ospedali romani, aggiungendo in piena gratuità una serie di ressa qui entrare nel penale, poiché noi ci stiamo occupando di zione italiana di “Mamma mia” è la migliore versione dal 1999
servizi accessori: assistenza legale e psicologica, attività ludico-di- “galateo”, quindi la regola è quella del rispetto del visitatore, che rispetto alle versioni straniere.
dattiche, accompagno in ospedale. deve poter sempre sapere chi si trova dall’altra parte dello Scenografia, interpreti, tutto perfetto. Un musical degno di Brad-
Per approfondimenti, è possibile consultare il sito Internet del- schermo, perché in una società sempre più virtuale, la prima re- way. Massimo Romeo Piparo si conferma ottimo direttore arti-
l’Associazione: www.assandreatudisco.org Silvia Iovine gola è quella di essere reale. Alessandro Massimi stico del Teatro Sistina. Maria Luisa Marcilli
,
L’ATTUALITÀ, pag. 6 LETTERATURA E ATTUALITA VARIE N. 1 - GENNAIO 2019

PREMIO INTERNAZIONALE ISIDE 2018
EDITO-INEDITO Il 18 novembre 2018 si è conclusa, presso la sala dell’acquedotto della Rocca
dei Rettori di Benevento, la sesta edizione del Premio Internazionale Iside,
(a cura di Gianfederico Brocco) con il patrocinio della Provincia di Benevento. Sono state premiate le arti vi-
sive. Per la poesia è risultato vincitore Rito Mazzarelli e per la narrativa si
è affermata Graziella Bergantino. Una cornice attenta di numerosi artisti,
estimatori d’arte e curiosi, come ci riferiscono dall’Associazione Culturale
Cosmo G. Sallustio Salvemini - La Repubblica va rifondata Xarte che ha seguito la premiazione. Gli artisti, provenienti da tutt’Italia, si
sulla random-crazia - Ed. Movimento Salvemini sono fermati anche per diversi giorni nel capoluogo sannita per visitare ed ap-
prezzare il territorio, dove sono stati rinvenuti i maggiori manufatti della dea
La copertina, con l’immagine di Pericle, porta questo signifi- Iside. Il tema del Premio è stato “L’amore”, ribadendo il pensiero di Virgilio
cativo sottotitolo:” Analisi storica delle anomalie istituzionali “Omnia vincit amor – L’amore vince su tutto”. Gli artisti in concorso sono
e delle collusioni tra malavita e politica dal 1948 ad oggi. Pro- stati ben 97 e le opere per le varie categorie circa 130, di grande interesse e
posta di riforma della Costituzione per abolire il “metodo Ca- con un valore di oltre 400.000 euro.
ligola” ed introdurre il “metodo Pericle”. L’Autore ci presenta Il dott. Maurizio Caso Panza, presidente del Premio nella foto con Vin-
infatti tutto il nostro iter politico, con riflessi in ogni campo cenzo Maio), ha dichiarato: “Di anno in anno il Premio, tra i più seguiti ed
della vita, constatandone ad ogni passo l’inadeguatezza. Ecco apprezzati in Italia, è in continua crescita, e per la prossima edizione si pre-
il “metodo Caligola”: sono gli oligarchi del partito che scel- vede una partecipazione di artisti ancora più massiccia, considerando il suc-
gono tra i loro tirapiedi i posti buoni, escludendo ovviamente cesso di critica e di pubblico”. Caso Panza, il direttore critico dott. Angelo
i meritevoli. Invece il “metodo Pericle” si basa sul sorteggio Orsillo e il dott. Maurizio Iazeolla hanno esposto i lusinghieri risultati della
tra una base qualificata di cittadini. L’Autore ci dimostra manifestazione procedendo, dopo un breve excursus sull’arte contempora-
come, nel corso della Storia umana il sorteggio sia sempre nea, alla premiazione degli artisti per le varie categorie.
stato usato, ad esempio, per formare attualmente le giurie po- Pittura: primo Luigi Pagano; secondi Ornella De Rosa e Fernando Tedino; terzi Simona Battistelli, Giuseppe Festino Fenice e Mario
polari. Il proporlo per le cariche politiche, dalla più alta alle Finizio. Scultura: primo Mimmo Tripodi; secondo Modesto Furchì; terzi Alessandro Borrelli e Gaia Pasini.
minori, non è, ci dice l’Autore, una via utopica ma un metodo Fotografia: prima Rina D’Imperio; seconda Ilaria Padovano; terzo Vincenzo Maio. Installazioni: primo Nicola Pica; seconda Daria
che metterebbe alla pari il povero e il ricco. Opera profonda Bollo; terzo Mail Boxes. Mosaico: Grazia Romano. Alcune menzioni speciali sono state inoltre assegnate alle opere di: Orazio Ca-
che merita un’attenta lettura. sbarra, Maria Rosaria Esposito, Cristina Giovannucci, Anna Maggio, Angela Maria Marotti, Nicola Romano, Elio Russo, Teresa Ser-
riello, Laura Marmai, Adriana Ferri. Vincenzo Maio (cell. 347-3173288)
RIVISTE RICEVUTE
*Nuova Impronta, Direttore Filippo Chillemi, casella post. 7-233,
- (00162) Roma. *Il Symposiacus, dir. resp. Pantaleo Mastrodo-
nato, via La Marina 51, 70052 Bisceglie (Bt) *Bacherontius, Dir.
Marco Delpino. via Belvedere 5, 16038 S.Margherita Ligure (Ge-
AUGURI VIVISSIMIAMARIAMAZZA EVENTI DI ATTUALITÀ
Maria Mazza (detta Mary) nostra col-
nova) tel. 0185.286167. *Presenza, diretta da Luigi Pumpo, via laboratrice ha ottenuto un doppio ri- (a curra di Alessandro Massimi)
Palma 89, 80040 Striano (Na). *Poeti nella Società, presidente Pa- conoscimento: l’iscrizione all’Ordine
squale Francischetti via F. Parrillo 7, 80146 Napoli cell. Nazionale dei Giornalisti nell’elenco
347.5536446, email: francischetti@libero.it. *Verso il futuro, di- pubblicisti del Lazio e la laurea hc in L’anno nuovo, dopo tanti festeggiamenti, speriamo anzitutto che
retto da Nunzio Menna, via Scandone 16, Avellino, tel. scienze della comunicazione. I due porti all’Italia intera maggiore prosperità e serenità, e gli eventi di
0825.38269. *Il Convivio, diretto da A. Manitta, via Pietramarina riconoscimenti sono un premio anche cui parliamo in questa rubrica, probabilmente aiutano a raggiun-
Verzella 66 95012 Castiglione di Sicilia. (Ct) *Fiorisce un Cena- per il nostro giornale che è stato am- gere tale serenità e spensieratezza, che è necessaria per vivere
colo, fondato da Carmine Manzi 84085, Mercato S. Severino (Sa). piamente citato dal prof, Cenciarelli bene. Voglio ricordare che già in Europa molti medici prescri-
*Primo Piano, dir. resp. Andrea Italiano, via Madonna del Lume nella motivazione. Il magnifico ret- vono visite nei siti culturali quale terapia psichica e fisica per i
5 - 98057 Milazzo (Messina). *Emozioni 15 Via Doria 5 - 18100 tore coadiuvato dalla sapiente regia propri pazienti, ed anche in Italia tale felice usanza sta prendendo
Imperia (cell. 329.4905854 - e.mail: gdonaudi@yahoo.it) del dottor Siriano Silvestre, con la piede. La cultura, l’arte in ogni sua forma, il vivere ed incontrare
collaborazione della signora Monica gente fuori casa aiutando la nostra mente, la nostra coscienza, la
e da Roberto, ha cosi motivato l’am- nostra personalità. Cominciamo subito ricordando un periodico
bito riconoscimento dalla Costanti- appuntamento culturale, dove tale parola assume un significato
VOLETEINVESTIREIRISPARMI nian University. Maria Mazza,
Specializzata Alimentarista e pro-
multiplo, infatti parliamo di moda, o come direbbero i francesi, di
“couture”, parola che ha la stessa radice della parola “cultura”.
fonda conoscitrice dei problemi del- Dal 24 al 27 gennaio si terrà la manifestazione AltaRoma, ricca
CONBUONIRENDIMENTI? l’alimentazione e dell’industria
alimentare, è dipendente di
di sfilate e di altri incontri dove si farà moda e cultura.
Per le famiglie ricordiamo l’appuntamento con American Circus,
un’azienda nazionale attiva nel set- sempre a Roma, ritorna il circo più grande del mondo, con tre
Il dott. Paolo Maria BONELLA tore del commercio agro-alimentare. Dopo una vasta esperienza
maturata in ambito pubblicistico giornalistico ha pubblicato cen-
piste, da Natale all’Epifania, salvo proroghe piuttosto probabili.
Ancora per famiglie, torna l’evento “Supermagic”, dal 24 gen-
naio al 3 febbraio al Teatro Olimpico Roma. Per chi ama la scul-
Promoter Finanziario è a disposizione dei lettori tinaia di articoli su rubriche di cultura, cronaca, spettacolo e at-
tualità di diversi organi di stampa di carattere nazionale, Maria tura è necessario citare la mostra “L’Adolescente di
Michelangelo”, collaborazione tra Fondazione Fendi e Museo de-
Mazza, iscritta all’Albo dei Giornalisti è oggi consulente e redat-
del periodico L’ATTUALITÀ per fornire trice di rubriche di gastronomia, cucina regionale, tradizionale e l’Ermitage di San Pietroburgo”, a Roma fino al 10 marzo al pa-
lazzo Rhinoceros in pieno centro vicino a Via dei Cerchi.Sempre
alimentazione alternativa. Autrice della silloge di poesia “Ti chia-
* Consulenze sul modo più sicuro di investire i risparmi merò Tesoro” e di altre poesie pubblicate sul giornale “l’Attualità
del Movimento Salvemini”, collabora come autrice dei testi al
fino al 10 marzo, al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia,
Roma, la mostra “Etruschifano” dedicata al maestoso pittore
progetto artistico di Musical canzoni. Nell’anno 2016 è stata in- Mario Schifano, … vale il viaggio a Roma anche per chi viene da
* Consigli sulla previdenza integrativa (Piani Pensione) signita del “premio Sorrento”per la Gastronomia con il dolce La altre città. Per quanto riguarda i concerti, dopo gli eventi di ca-
podanno, il mese di febbraio è un po’ più limitato, per cui per
pastiera e del “Premio delle Genti” per la Poesia e la Letteratura
con la poesia “ A Tommaso, mio padre”: lirica di struggente sen- grandi eventi consigliamo di aspettare i mesi successivi, ricor-
Per maggiori informazioni telefonare sibilità. Oggi The Constantinian University conferisce a Maria dandovi già da ora che a maggio, sarà in Italia, ad esempio, Elton
John, Arena di Verona e a luglio in Piazza Napoleone a Lucca.
Mazza la Laurea honoris causa in Communications Science.
Buoni eventi e felici divertimenti a tutti.
ai seguenti numeri: 06/684341 - 06/68434360
PREMIO “PIETRO CARRERA” 2019 COHOUSING - LA CASA “CONDIVISA”
Scadenza: 31 gennaio 2019
L’Accademia Internazionale Il Convivio bandisce il Premio “Pie- Cohousing - dall’inglese co ‘con’ e housing ‘abitazione’ - si-
CORSO DI GIORNALISMO INVESTIGATIVO tro Carrera” per la silloge inedita. Il concorso si articola in una se-
zione unica. Si partecipa con una silloge inedita composta da un
minimo di 30 poesie ad un massimo di 80. Possono partecipare
gnifica letteralmente “casa-condivisa” ed è un modello resi-
denziale in cui le famiglie dispongono di aree private
condividendo attività, risorse e spazi in comune destinati al-
Disponibile il corso di giornalismo investigativo anche sillogi nei vari dialetti d’Italia purché rechino una tradu-
zione in lingua italiana. Modalità di partecipazione: l’opera deve
l’uso collettivo.
Da un’idea nata in Danimarca negli anni 60 e affermatasi nel
on line a cura della Free Lance International Press, pervenire alla segreteria in 4 copie delle quali 3 anonime e una re- Nord Europa, questa tipologia di abitazione si è diffusa in se-
aperto a giornalisti, studenti, lavoratori, operatori cante dati e recapiti dell’autore. Ogni autore può partecipare con
una sola silloge. Gli elaborati vanno inviati a: “Il Convivio” Pre-
guito in Canada, negli Usa e in altri paesi e, da qualche tempo,
dell’informazione e a chiunque voglia intrapren- sta iniziando a prendere piede anche in Italia.
mio “Pietro Carrera”, Via Pietramarina-Verzella, 66 - 95012 Ca- Una filosofia abitativa ma non un’esperienza ideologica. Una
dere la strada del giornalismo d’inchiesta. Diret- stiglione di Sicilia (CT) - Italia. Bisogna allegare un breve comunità di co-abitanti che si aiutano senza appartenenze cul-
curriculum Chi è impedito a spedire le copie cartacee può inviare
tore del corso: Emiliano Federico Caruso. per e-mail a giuseppemanitta@ilconvivio.org oppure a allegando
turali o religiose. In sostanza si tratta di combinare il fenomeno
dell’aggregazione condividendo con altre persone progetti del
Presidente Free Lance International Press: Virgilio un curriculum, copia dell‘avvenuto versamento e scheda di ade- vivere comune, della quotidianità e dei valori umani.
Violo. Per maggiori informazioni: sione. La partecipazione al concorso è gratuita per i soci dell‘Ac- Il cohousing assomiglia per lo più ad un villaggio che mette a
cademia Il Convivio. È richiesto invece da parte dei non soci, per
Cell. 324/6879903. Sito: http://mediaflip.org spese di segreteria, un contributo di euro 10,00 da inviare in con- disposizione della comunità risorse umane ed energetiche per
risparmiare, per assicurarsi una migliore qualità della vita e
tanti oppure da versare sul Conto corrente postale n. 93035210,
intestato Accademia Internazionale Il Convivio, Via Pietramarina, per ridurre l’impatto ambientale. Socializzazione di spazi po-
66 - 95012 Castiglione di Sicilia lban IT 30 M 07601 16500 livalenti, aiuto e solidarietà: sono queste le parole chiave che
000093035210. racchiudono questo fenomeno culturale. I risultati producono
Premiazione: primavera-estate 2019. Ai vincitori e ai parteci- vantaggi a livello economico, di benessere globale e un deci-
PRO LOCO FONTE NUOVA panti sarà data comunicazione personale dell’esito del premio sivo miglioramento della qualità della vita, con una netta di-
www.prolocofontenuova.com .Premi: 1° classificato: pubblicazione gratuita con 50 copie omag- minuzione dello stress organizzativo di tutti i giorni. Secondo
Tel/fax 06.90024555 gio all’autore. 2° classificato: pubblicazione gratuita con 30 copie gli esperti il cohousing costituirà la modalità abitativa del fu-
omaggjo all’autore. 3° classificato: pubblicazione gratuita con 20 turo, rispettando sempre la privacy di ogni nucleo familiare.
PROGRAMMA copie omaggio all’autore. I libri, regolarmente registrati , avranno Antonella Vecchiariello
il codice ISBN e verranno pubblicati da “Il Convivio Editore”.
LUNEDÌ ore 09.00 - Ginnastica: ore 11.00 - Ballo: ore Per gli altri premiati coppe o targhe I premi vanno ritirati perso-
17:00. nalmente pena la decadenza del premio stesso.
MARTEDÌ ore 09.30 - Yoga: ore 18.00 - Computer.
MERCOLEDÌ ore 09.00 - Ginnastica: ore 11.00 - Ballo:
ore 16:30 - Bigiotteria
Contatti tel. 0942-986036, cell. 333-1794694, 366-3747261
COORDINATORIREGIONALIDELMOVIMENTOSALVEMINI
Lombardia: Ferruccio Ciavatta. Piemonte: Augusto Foglietto. Liguria: An-
GIOVEDÌ ore 17.00 - Corso di pittura acquarello.
VENERDÌ ore 16:30 - Inglese: ore 18:00 - Ginnastica:
LENTEZZA DEL SERVIZIO POSTALE drea Monteverde. Trentino Alto Adige: Tullio Dallapiccola. Veneto: Eugenio
Corso di taglio e cucito. Morelli. Toscana: Roberto Manescalchi. Marche: Matteo Gentili. Lazio: Emi-
Il Movimento Salvemini denuncia energicamente l’esasperante len- liano Caruso. Abruzzo e Molise: Leda Panzone Natale. Campania: Giovanni
00013 Fonte Nuova (Rm) - Via delle Mimose, 1 tezza con la quale Poste Italiane consegnano il Periodico “L’Attua- Nigro. Basilicata: Giustino Setteducati. Puglia: Natale Ventrella. Calabria:
Tel. e Fax 06 90024555 - E-mail: prolocofontenuova@tiscali.it lità” al domicilio dei Soci. Il ritardo lamentato da mesi dai Soci di Michele Biafora. Sicilia: Adalgisa Biondi. Sardegna: Anna Maria Chirigoni.I
Roma e di numerose altre città è dell’ordine di 25-30 giorni! Chiede, Soci del Movimento sono invitati a proporre le varie forme di collaborazione
Sono aperte le iscrizioni al Corso di Acquerello. Rivolgersi
alla Pro Loco di Fonte Nuova (Roma), via delle Mimose 1
pertanto, ai Dirigenti di Poste Italiane di spiegare al più presto le ra- ai predetti Coordinatori scrivendo alla e-mail lattualita@yahoo.it, con partico-
(tel. 06.90024555) ogni giovedì dalle ore 17 alle ore 19. gioni di tale inammissibile ritardo. lare riferimento agli eventi artistici e culturali del Maggio Uniacense.
N. 1 - GENNAIO 2019 LETTERATURA E VARIE L’ATTUALITÀ, pag. 7

LA STRATEGIA VINCENTE DI DON ANIELLO SINTESI DI STORIA DELLA LETTERATURA ITALIANA-
Susanna Pelizza amazon .it - Euro 4,26
L’Associazione culturale “Caffè dell’Artista”, presieduta dalla
Prof. Florinda Battiloro, ha presentato con grande successo a La Sintesi di Storia della letteratura italiana, si presenta come un libro unico per l’intero ciclo dei corsi
Salerno presso il Teatro delle Arti (diretto da Claudio Tortora) scolastici, di ogni ordine e grado, di facile consultazione, accessibile, quindi allo studente che vuole
il 13 dicembre u.s. il libro di Don Aniello Manganiello e An- avere un quadro generale della letteratura, in ogni sua fase storica. I periodi sono suddivisi in cinque pa-
drea Manzi “Gesù è più forte della camorra. Dalla Campania ragrafi: dalle origini al trecento, dal quattrocento al cinquecento, dal seicento al settecento, dall’otto-
cento al novecento, da metà novecento fino ai nostri giorni. Essenzialmente costituite da un senso
alle Scampia d’Italia” (Europa Edizioni, email: info@europae- portante, che ne delinea il significato, le epoche possono essere lette e apprese anche da chi non è del me-
dizioni.it). La prefazione è stata scritta dal mons. Raffaele No- stiere, o da chi è alla ricerca di una “conoscenza globale” sul significato della nostra letteratura, perché
garo, vescovo emerito di Caserta. 207 pagine la cui lettura deve affrontare un esame Universitario, o il dottorato. La Sintesi permette di spaziare: l’analisi non si
suscita forti emozioni. La relazione principale è stata svolta dal ferma alle singole voci portanti che hanno costituito un periodo. Il dinamismo di una cultura in movi-
Dott. Corrado Lembo, già Procuratore della Repubblica di Sa- mento permette di capire che insieme all’Ariosto e al Tasso vi sono “figure minori”, ma comunque im-
lerno. Ha magistralmente illustrato i contenuti del libro, un portanti poiché complici dell’Umanesimo e del Barocco come G. Stampa, I. Morra, V. Colonna ecc. che
coinvolgente racconto di vita di don Aniello, prete di frontiera parallelamente alle grandi riviste di un periodo come Lacerba, L’Hermes, La Voce ecc. c’è tutto un pul-
che da oltre vent’anni si batte per sconfiggere la camorra e che lulare di altre meno rilevanti, ma comunque necessarie per la comprensione di quella particolare fase sto-
ha fondato l’associazione “Ultimi contro le mafie e per la lega- rica. La Sintesi, quindi, si sforza di capire il Senso generale della Letteratura: tale generalità potrebbe
lità” di cui è presidente Andrea Manzi, noto giornalista e au- peccare di mancanza di approfondimento, di esilità nella trattazione, con i relativi dovuti difetti di bre-
tore di saggi socio-politici e di testi teatrali. “Non c’è giorno – vità. Ma tale giudizio risulterebbe superficiale e dato da una prima e facile lettura. In realtà la Sintesi af-
ha dichiarato don Aniello – in cui non si aggiunge un’altra goc- fronta la letteratura con la convinzione che essa vada inquadrata nella totalità della sua espressione, nella
cia a questo nostro piccolo mare di carità e di disponibilità”. Il molteplicità delle sue manifestazioni, nella complementarità dei suoi movimenti. Prescindere da questo,
sacerdote guanelliano ha un’incrollabile fede nella Provvidenza, dalle “voci minori”, che hanno determinato costituendo un certo periodo, significa uccidere quel senso
che assume sembianze umane e che agisce attraverso tante isti- generale che la genera, limitare il suo processo di conoscenza che prevede e auspica una visione globale,
tuzioni come, ad esempio, il Banco delle Opere di Carità di Ca- limitare il suo processo di trasformazione e movimento.
serta. Il libro è un invito ai potenti di questo mondo ad essere In un periodo in cui lo stesso concetto di letteratura sembra minacciato dalle facili comunicazioni dei
mass-media e dalle vuote speculazioni dei critici votate, sempre di più, ad esigenze di mercato e insuf-
solidali con i bisognosi; è un’esortazione rivolta agli Epuloni ficienti a creare teorie che ne possano garantire la sopravvivenza, la Sintesi propone una base necessa-
ad ammettere alla loro mensa i poveri Lazzari. E’ un appello ria per ulteriori analisi di approfondimento, essendo un primo, ma non ultimo, mattone per la costruzione
alla mobilitazione sociale per scardinare la malavita organizzata, un traguardo possibile soltanto se di svariati e molteplici edifici letterari, nati dalla conoscenza di un intramontabile sapere e da una visione
lo Stato favorisce la creazione di nuovi posti di lavoro. E’, infatti, la disoccupazione che fornisce ciclica Vichiana, che si ripete nel tempo e si caratterizza nel movimento stesso della sua forza dinamica,
la manovalanza ai clan. E’ compito dello Stato (non dei clan) dare a tutti i cittadini la possibilità di nella sua continua e inarrestabile trasformazione” (dall’Introduzione, Susanna Pelizza, op.cit.)
lavorare e di vivere dignitosamente. Ed è compito dei genitori e dei mass-media (televisivi e carta-

IL P ITTORE R USSO
cei) educare alla legalità. La camorra continuerà a mettere radici finquando potrà agire come am-
mortizzatore sociale verso la famiglie povere. La malavita prospera dove lo Stato e gli Enti locali
sono assenti. Al dibattito conclusivo sono intervenuti Franceso Grillo (direttore Raitolibri), Mario
Senatore (poeta), Alberto De Marco (presidente Associazione “Amici di Totò”), Lia Persiano (Pre- (racconto)
side), Cosmo G. Sallustio Salvemini (giornalista e saggista). L’evento ha ottenuto il patrocinio mo- “Signora, vuole ballare?”. Così Lia si sentì invitata da una voce allegra. Alzò gli occhi e vide un uomo
rale dell’Unione Mondiale degli Stati, dell’Unione Italiana Associazioni Culturali, del Movimento di mezza età, abbronzatissimo, con i capelli biondi ricadenti sulle spalle, una camicia bianca aperta sul
Gaetano Salvemini e del giornale L’Attualità. Si consiglia a tutti, specialmente ai giovani, la lettura petto, su cui faceva bella mostra un ciondolo di avorio. L’uomo era simpatico, corretto. Quella sera c’era
di questo libro perché possiede una grande valenza pedagogica. la luna piena su quella terrazza. Era una dolce serata estiva. L’uomo raccontò di essere russo. Suo padre
Gesù è più forte della camorra è il coinvolgente racconto di vita di don Manganiello, un oraggioso si era trasferito in Italia da alcuni anni. Disse di essere un pittore. Lia amava molto l’arte. Passarono in-
prete di frontiera che si batte da oltre vent’anni per sconfiggere la camorra e a favore dei più de- sieme una piacevole serata e decisero di rivedersi. Qualche giorno dopo si incontrarono nuovamente.
boli. Senza reti cenze né ipocrisie. In modo radicale e spesso critico anche nei confronti di molte Lui aveva i capelli raccolti a nodo, indossava un abito color verde penicillina ed era alla guida di un’auto
istituzioni che ancora oggi risultano assenti in molti territori “caldi” del Paese. Una figura esemplare di grossa cilindrata. Vic era il suo nome. Invitò Lia a salire a bordo. Dopo aver attraversato quasi tutta
sempre al fianco delle persone bisognose, che si mischia tra gli ultimi e si impegna con quotidiana la città giunsero al suo studio d’arte. Lia restò perplessa quando si accorse che quel locale, da lui pom-
perseveranza nella difesa della giustizia, ma anche nella ricerca di redenzione e dialogo con i ca- posamente chiamato “studio”, altro non era che un garage arredato in maniera folkloristica e pieno di qua-
morristi di cui denuncia, al tempo stesso e senza indugio, l’azione criminale. Una figura quindi sco- dri appoggiati a terra. Sul muro c’era una pelle di zebra che lui aveva acquistato in uno dei suoi viaggi
moda e spesso malvista in più contesti, senza esclu dere alcuni ambienti ecclesiastici. Questo diario in Africa. Vic disse che desiderava acquistare una barca, di voler arredarla per viverci stabilmente. Era
raccoglie la testimo nianza della sua intera missione che a partire dalle strade di Scampia (a Napoli) un uomo molto colto. Con lui si poteva parlare di tutto. Raccontò che era separato dalla moglie e che
raggiunge attualmente gran parte del territorio nazionale tramite l’associazione “Ultimi contro le aveva due figlie che vivevano con l’ex moglie. Si era innamorato di Lia. La conduceva spesso al mare.
mafie e per la legalità” con l’intenzione di sottrarre soprattutto i giovani al sistema della crimina- Un giorno le chiese di sposarlo. Lei non rispose. Si sentiva attratta da quell’uomo ma non aveva
lità organizzata, portando nelle strade più povere d’Italia la misericordia e la speranza in un futuro intenzione di legarsi a lui. Una sera,sentendo la musica che proveniva da un locale, si
migliore. e-mail: info@europaedizioni.it misero a ballare in mezzo alla strada. Lia lo invitò alla festa del suo compleanno, or-
Don Aniello Manganiello, di origi ni campane, dai primi anni Novanta al settembre 2010 è stato ganizzata in casa sua. Poi si accorse che c’erano alcuni punti oscuri nella vita di Vic
il parroco di Santa Maria della Provvidenza, a Scampia. Il suo trasferimento su scitò le proteste perché conduceva una vita da nomade, vendeva i suoi quadri dove capitava, era sem-
della gente ed ebbe una grande eco sui media. Nel 2012 ha fondato l’Associazione “Ultimi contro pre squattrinato ma gli piaceva spendere senza criterio e vivere da nababbo. Lia , che
aveva figli ancora piccoli, decise di porre fine alla sua storia con Vic. Dopo alcuni anni
le mafie e per la legalità”, che ha presidi in molte regioni. È Garante nazionale del Premio Paolo venne a sapere che lui conviveva con un’insegnante e che aveva cambiato casa molte
Borsellino. volte. Poi, da alcuni amici comuni, le giunse la notizia della sua morte. In quell’istante
Andrea Manzi, giornalista, è sta to redattore capo del “Mattino” di Napoli, ha fondato e diretto il si sforzò di apparire indifferente ma avvertì una profonda sofferenza. Nel suo cuore era
quo tidiano “la Città“ ed è stato vice di rettore del “Roma”. Autore di saggi socio-politici, di testi rimasto il ricordo di quell’uomo eccentrico, in cerca di avventure, spendaccione, ma che vo-
di estetica e di quattro libri di poesie, scrive da molti anni per il teatro . Ha insegna to Giornalismo leva sposarla e vivere con lei su una barca, in mezzo al mare. Angela Libertini
nelle Università di Napoli e di Salerno. Dal 2012 pr e siede l’Associazione “Ultimi contro le mafie
e per la legalità”.
SANGUE INFETTO: LA VERITÀ SU UNA “VICENDA” TUTTA ITALIANA
RINO CAMILLERI, “I MOSTRI DELLA RAGIONE” Roma, Camera dei deputati. Conferenza stampa del prof. Michele De Lucia su uno degli scandali più
drammatici della storia italiana. Il nostro sangue infettato da individui di pochi scrupoli che hanno messo
a rischio e addirittura mietuto tantissime vittime. - “Quella dello scandalo del sangue infetto, e della ca-
Questo libro ha un alto valore pedagogico ed offre una prospettiva cattolica alle vicende della Sto-
ria. Francisco Goya ha scritto che il sonno della ragione genera mostri. Camilleri scrive che “spesso tena delle presunte responsabilità, è a tutti gli effetti una delle pagine più buie della storia della giustizia
non è il sonno ma le veglie della ragione che generano mostri…la Ragione non ha mai smesso di nel nostro Paese. A distanza di oltre 20 anni, infatti, l’impianto accusatorio costruito all’epoca dai PM e
accompagnarci da quando riuscì ad andare al potere e ci mostrò quel fiume di sangue versato tra Pa- rilanciato dai media come se le sentenze fossero già state scritte si è rilevato infondato e le persone - po-
litici, manager e scienziati - che erano state additate come corresponsabili della tragedia sono state tutte
rigi e Versailles”. Camilleri mette in guardia l’uomo da quelle utopie che lo hanno sempre dannato. assolte. La scienza ha le sue regole per scoprire la verità e affrontare l’imponderabile: questa vicenda in-
Il sogno di organizzare la complessa realtà sociale secondo gli schemi della Ragione c’è sempre segna che gli imprevisti, i “cigni neri”, possono presentarsi in qualsiasi momento e, siccome le bac-
stato, fin dai tempi della grandezza di Sparta. Va precisato però che nell’antica Grecia questi tenta- chette magiche esistono solo nelle favole, possono essere affrontati, studiati e sconfitti solo rispettando
tivi erano considerati come ginnastica mentale a cui potevano dedicarsi soloi filosofi. Venne poi il i tempi, altrettanto imprevedibili, necessari alla ricerca, senza gettare la croce su chi, sulla base del co-
Cristianesimo che alle utopie non diede mai alcuno spazio. Jean Guitton, “durante un colloquio che nosciuto, deve scoprire e governare l’ignoto. Il mio libro rompe lo sciopero del silenzio sia su chi è stato
ebbi con lui, disse una frase che suscitò lo sdegno di molti teologi adulti: Mi dispiace per gli altri, accusato ingiustamente, sia sulla lotta che tante vittime stanno ancora conducendo nei confronti di uno
ma Dio è cattolico. Questa frase fu utilizzata da Vittorio Messori per titolare il pezzo su “Avvenire”: Stato vile, incapace di prendersi cura di loro come avrebbe il dovere di fare”. E’ questo il messaggio di
“…il Vangelo da solo può essere dinamite…Nella prospettiva cattolica vige la logica dell’ et et, Michele De Lucia, autore di Sangue Infetto, libro che è stato presentato ieri a Roma presso la sala Nilde
l’eresia è invece la logica dell’ aut aut. La parola eresia viene dal greco airein che significa scegliere. Iotti – Camera dei Deputati. Alla presentazione, oltre all’autore, hanno partecipato Michele Vietti - pro-
L’eretico è colui che sceglie. Il cristiano, pertanto, deve essere profetico ma deve anche constatare fessore di Diritto commerciale presso l’Università degli Studi Internazionali di Roma, Andrea Spinetti
che davanti ad ogni persona deve essere misericordioso. La Chiesa deve annunciare il Vangelo ma (membro comitato “Vittime sangue infetto” che ha portato la sua testimonianza) e Giovanni Maria Flick
deve anche accettare l’uomo così com’è. Il pensiero utopistico del ‘700 fuoriesce da quello cri- (ex Pres. della Corte Costituzionale). Passando in rassegna i documenti scientifici e le carte processuali,
stiano creando la rovinosa figura dell’intellettuale. Da due secoli , alla base di ogni genocidio c’è cade il teorema su cui per trent’anni ha poggiato lo scandalo del sangue infetto: come scrive l’Autore,
sempre un intellettuale. Messori cita “il cattivo maestro che Rousseau è per molti cattolici…l’in- “Bisogna prendere atto che la discussione è da sempre viziata da una impostazione marcatamente ideo-
tellettuale è spesso ridicolo, riducendo l’uomo al suo intelletto…Nella pace del suo studio o nei logica. Questa impostazione, pur essendo giustificata dall’impatto emotivo di eventi tanto drammatici e
dorati salotti elabora la sua teoria per riorganizzare il mondo secondo Ragione. luttuosi, ha pregiudicato un approccio laico e pragmatico della vicenda, di cui – ai fini dell’unico risul-
E la razza è tutt’altro che estinta, continua ad ammorbare. Pretende di dire: questa società non va tato che davvero conta, la sicurezza dei pazienti – non si può continuare a fare a meno”. Un approccio
più che mai necessario, come sottolinea Fernando Aiut nella sua importante Prefazione al testo, perché
bene e lo dico io come deve funzionare”. Per Camilleri il nazismo è figlio legittimo della moder- “Purtroppo l’opinione pubblica spesso dimentica che gli scienziati sbagliano innocentemente e che serve
nità, “fu un ecologismo razionale e radicale applicato all’uomo: perché deve esistere sangue non il lavoro di tanti per trovare poi alla fine la soluzione dei problemi”. Mary Mazza
puro?”. Hitler era un animalista convinto. Soffrì moltissimo per la morte della sua cagna alla quale
riservò un trattamento migliore della sua amante Eva Braun (uccisa a colpi di pistola); la cagna fu (segue da pag. 1) Non si gioca a governare!
eliminata in maniera soft, con una dose di veleno”. Perché l’utopia porta necessariamente al ter-
rore? E’ colpa della distanza che separa gli intellettuali dalla realtà. L’utopia comunista è dura a novra. Ma saranno tutte azioni realizzabili? Come risponderanno i mercati europei? Quale sarà la
morire proprio tra i cattolici. Guitton ha scritto che gli ultimi annunciatori del verbo marxista sa- reazione delle piccole e medie imprese? Avrà dei benefici determinanti sul bilancio familiare degli
rebbero stati i parroci venuti dalle montagne bergamasche, che il catto-comunismo è un fenomeno italiani? Sono quesiti che in molti si chiedono e non solo quelli schierati con le opposizioni. C’è
di necrofilia. Il cattolicesimo non ha mai conosciuto la figura dell’intellettuale che non lavora. Si molta cautela a giudicare la manovra anche da parte dell’elettorato giallo-verde. Le prime proteste
pensi a San Paolo che, per mantenersi senza pesare sugli altri, faceva il tessitore di tende o a San cominciano ad emergere. Alcune manifestazioni con la bandiera del M5S incendiata al centro di
Benedetto (“ora et labora”). I mostri della ragione, di cui parla Camilleri, nascono perché “se la ra- Roma ne sono la dimostrazione più evidente. Se già l’elettorato giallo-verde comincia a mugu-
gione contraddice l’utopia, allora tanto peggio per la realtà”. E allora scatta la ghigliottina. Ma le gnare, come reagirà il resto degli italiani? I sindacati, tutti uniti, hanno già annunciato proteste e ma-
rivoluzioni si inceppano sempre in campo economico. Non c’è schema schema utopico che non nifestazioni. Nel corso del mese di gennaio è prevista una giornata di sciopero generale per
cerchi di intaccare la proprietà privata e la famiglia. La dinamica utopistica va al di là della buona protestare contro la Legge di Bilancio. Sotto l’occhio del ciclone le due principali azioni: il reddito
volontà umana. Camilleri sostiene che gli utopisti sono uomini con buone intenzioni e sottolinea il di cittadinanza e quota 100 per le pensioni. Tali azioni stanno suscitando molto scetticismo. In spe-
proverbio “le strade dell’inferno sono lastricate di buone intenzioni”. Maria Luisa Marcilli cial modo il Reddito di Cittadinanza che risulta essere di difficile attuazione. Qualcuno la indica
come una forma puramente assistenziale finanziata con la creazione di ulteriore debito pub-
blico. Automaticamente, aumenterebbe la spesa per interessi sul debito che l’Italia dovrebbe ripa-
RECENSIONI gare. Inoltre, non sono state individuate le necessarie coperture per non parlare dei potenziali
contrasti sociali che il Reddito di Cittadinanza genererebbe una volta entrato in vigore, principal-
mente quelli tra le popolazioni del Nord e quelle del Sud, provocando inevitabilmente ulteriori
I libri pubblicati da Cosmo G. Sallustio Salvemini dal 1970 ad oggi, inseriti nella collana di Storia spaccature non solo campanilistiche. E’ noto, che la disoccupazione è più alta nelle regioni del Sud
delle Dottrine Politiche, sono stati recensiti da molti quotidiani nazionali e da numerose riviste pe- d’Italia e questo potrebbe rappresentare un beneficio per chi è residente al Sud con malumori con-
riodiche. La documentazione relativa alle recensioni è reperibile visitando il sito web www.movi- divisibili degli italiani residenti al Nord d’Italia. L’altra azione della Legge di Bilancio, molto con-
mentosalvemini.blogspot.it. testata, è la quota 100 per le pensioni. Anche questa poco realizzabile secondo alcuni esperti che
I libri predetti sono consultabili presso: Biblioteca Nazionale di Roma (viale Castro Pretorio); Bi- hanno stimato una penalizzazione fino al 25% per chi esce con tale riforma. Chiaramente il go-
blioteca Universitaria Alessandrina di Roma “La Sapienza”;Biblioteca Nazionale di Firenze (piazza verno controbatte tale teoria e risponde che l’azione inserita nella Legge di Bilancio, libererebbe
dei Cavalleggeri, 1);Biblioteca comunale di Spoleto (Palazzo Mauri);Biblioteca comunale Palazzo oltre 600mila posti di lavoro favorendo l’inserimento dei giovani disoccupati nel mondo del lavoro.
Giustino Fortunato di Rionero in Vulture (Potenza). Gli italiani si aspettano molto dall’attuale governo, ma qualcosa comincia a scricchiolare. Non si
Per prenotare una o più copie dei libri scrivere alla e-mail lattualita@yahoo.it gioca con le tasche degli italiani, ma soprattutto governare non è un gioco. Speriamo che qualcuno
Per ulteriori informazioni chiamare il cell. 3470333846 prima o poi ci dica “abbiamo scherzato”. Antonio Bartalotta
L’ATTUALITÀ, pag. 8 MEDICINA E ATTUALITA’ VARIE N. 1 - GENNAIO 2019

TUTTA COLPA DELLE VESCICOLE SEMINALI? IL PROFONDO SIGNIFICATO DELLA SOFFERENZA
Si premette che le affermazioni di questo scritto non costituiscono dati emersi da rigorose ricerche Mercoledì 12 dicembre scorso Hermes Università Popolare Privata ETS (Dipartimento di Pe-
scientifiche, quindi che oserebbero confrontarsi con il principio della falsificabilità di Karl Popper, dagogia Forense) ha organizzato il Convegno Nazionale intitolato: “Un senso alla sofferenza.
ma che si propongono come assunti risultanti da sommarie osservazioni personali. Che il rapporto Aspetti sociali, psicologici, giuridici. Riflessioni ad alta voce” presso l’Hotel Imperiale in
sessuale abbia significato molto diverso e sia vissuto diversamente tra maschi e femmine è gene- via Veneto, 24 (Roma). Tra i vari interventi è stata molto interessante la relazione della
ralmente noto. Altrettanto noti sono alcuni motivi per cui un rapporto sessuale dovrebbe essere de- prof.ssa Rosanna Alfieri dal titolo “Adolescenza. Crescere: un miracolo possibile” in cui ha
ciso con maggiore ponderazione da una donna, se non per altro per una possibile gravidanza. Tante trattato da vari punti di vista il rapporto tra suicidio ed adolescenza. Ora il titolo della sua re-
spiacevoli conseguenze (che, ribaltando il verso leopardiano, ci indurrebbero a riformularlo così: af-
fanno figlio del piacere) da rapporti tra i due generi appaiono attribuibili al fatto che lo stato di inna- lazione ed il tema del convegno hanno motivato una mia riflessione filosofica su nichilismo
morato/a viene ritenuto come assolutamente valido e sufficiente perfino per decisioni di vita come e cristianesimo in merito al nesso sofferenza-senso. Già Camus in “Il mito di Sisifo” aveva
quella di mettere su famiglia, quindi di mettere al mondo figli. Come già affermato in precedenti affermato: “Vi è solamente un problema filosofico veramente serio: quello del suicidio. Giu-
scritti, si rileva che il più intimo dei rapporti non si dovrebbe ritenere più tale allorché dia al mondo, dicare se la vita valga o meno di essere vissuta, è rispondere al quesito fondamentale della
quindi alla società, un nuovo elemento umano. Altrettanto dovrebbe valere per i metodi di alleva- filosofia”. E Sileno, interrogato da re Mida su quale fosse la cosa migliore per l’uomo, gli fa
mento della prole. Pure scontate appaiono alcune connotazioni comuni ad ambedue le parti, allorché eco: “Il meglio è per te assolutamente irraggiungibile: non essere nato. Ma la cosa in se-
ci si trovi come sorpresi da spiacevoli e più o meno irreparabili conseguenze: si pensi a rischi come condo luogo migliore per te è morire presto”. Per il nichilista non solo la sofferenza è in-
quello di maternità-paternità indesiderata e di contrarre una o più delle malattie veneree o alla fine di sensata, ma è addirittura una bestemmia volerle dare un senso.
un rapporto ritenuto di amore duraturo (“eterno”) che ricordano le amare espressioni del pucciniano Di fronte ad una impostazione (pseudo) cristiana, per cui Dio redimerebbe il mondo dal-
personaggio della Madame Butterfly, quando dopo aver ignorato i moniti del console statunitense l’esterno conferendo un senso al disordine della morte e del peccato, Ivan Karamazov rifiu-
Sharpless, si trovò a dovergli dare ragione:” Sì, tutto in un istante vedo il fallo mio, mi struggo dal terebbe il biglietto di ingresso in paradiso. Eppure suo fratello Aljoscia subito gli ricorda la
rimorso…”. Ma una delle più fondamentali differenze pare sia che mentre per la femmina l’esigenza figura di Cristo, Verbo incarnato, che non redime dall’esterno la sofferenza, ma lo fa entrando
di rapporti sessuali avrebbe motivi prevalentemente emotivi e affettivi per il maschio sarebbe di na- nel mondo per prenderla su di sé. Se questo è vero, allora la forza della risposta cristiana al
tura fisiologica, cioè per il sentirsi più pressato a uno sbrigativo rapporto per l’impellenza di svuo- nichilismo non sta tanto nel dare senso alla sofferenza; bensì sta nel fatto di averci rivelato
tare le vescicole seminali. Quindi, per lui, un coito equivarrebbe a quello di urinare perché … gli che la sofferenza è insensata proprio perché è essa – se offerta per amore degli uomini – a dar
scappa la pipì” A complicare ulteriormente i rapporti coniugali ci si potrà mettere pure l’influenza sot- senso al mondo. Ora se il nichilismo sta nel preferire il non-essere all’essere, allora l’unico
tobanco del materiale inconsapevolmente attivo nell’apparato neuropsichico dei due partner. Mentre nichilismo cristiano sta nel “mors mea, vita tua”. Qui il pensiero corre alla vicenda di Chiara
a livello conscio i due sanno si essere in rapporto coniugale, in effetti, carenze affettive e traumi emo- Corbella, che, incinta ed affetta da un tumore, sceglie di rimandare le cure per non far male
tivo-affettivi subiti durante i primi tempi di vita possono proiettare, a loro insaputa, l’immagine e re- al bambino che porta in grembo mettendo a rischio la sua vita. Morendo poco dopo il parto
lativi contenuti emotivi di figure significative come quelle parentali o di altri familiari, sull’attuale Chiara ha dato la sua luminosa testimonianza. Stefano Valente
partner con relativi “ vecchi conti da regolare”. Sono generalmente noti fenomeni come quelli del-
l’impotenza e della frigidità relativa, per cui un rapporto sessuale può avvenire con un partner con cui
non si sia affettivamente coinvolti. Quindi la durata della coniugalità dipenderebbe, forse più di fre-
quente, da – ovviamente incontrollabili dai /dalle più accaniti/e controllanti gelosi/e, emblematica-
mente rappresentati/e dal personaggio Tosca che risponde a Scarpia: “Nulla sfugge ai gelosi”) fantasie
extraconiugali, oltre che da effettivi “tradimenti”, come fuga da un rapporto coniugale, per lo più al
L’IMPORTANZA DEL PADRE
di là della consapevolezza che il rapporto con il/la partner coniugale “ufficiale”, sia vissuto come in- John Gottman, psicologo di fama mondiale, è specializzato in consulenza matrimoniale e in psi-
cestuoso-. In proposito si rileva che il cosiddetto evitamento dell’incesto non risulta sia un meccani- cologia dello sviluppo. Professore emerito all’Università di Washington,è cofondatore del Gottman
smo neuro psichico predominante e costante, almeno, nella specie umana. Pare che tanti altarini Institute, dove offre terapie e percorsi pratici per il rafforzamento dei legami familiari. Nel libro “In-
(tradimenti ignorati per anni) si scoprano dopo la scomparsa del /la partner. telligenza emotiva per un figlio” in collaborazione con Joan Declaire, l’autore ci insegna a rico-
noscere le emozioni dei nostri figli, a comprendere le ragioni alla base dei loro comportamenti e a
NASCITA E VITA COME ABORTO guidarli verso uno sviluppo autonomo delle proprie idee e dei propri talenti, illustrando in modo con-
L'errore, quando è scritto, / lo chiamano refuso / e sempre e comunque, lo si può cancellare; ma, creto ed esaustivo come il ruolo delle emozioni nella crescita e nel rapporto tra genitori e figli, fac-
quando non è scritto, ed è evidente? / Se lo cancella Domineddio (Madre Natura?), / allora si chiama cia la differenza. Oltre a questo, lo psicologo descrive l’importanza cruciale del ruolo del padre
morte /(fine ???) naturale; ma se è l’uomo a voler la sua scomparsa, / allora è un delitto bello e nella vita di un figlio, troppo spesso sottovalutato, di cosa manca ai figli quando il loro padre è as-
buono! In ogni caso, suscita in noi viva ripugnanza / d'una persona la violenta soppressione, an- sente, distante o distratto dalle loro preoccupazioni. Ma facciamo un passo in dietro: (cfr… Nei
cora quando, in gravidanza, / si rende il feto morto e lo si espelle. / Purtroppo, spesso, si mette a tempi antichi un padre proteggeva la prole facendo il guerriero o il cacciatore. Nel corso dei secoli
posto / la coscienza "salvando" solo la vita materiale / e non si fa caso al fatto / che d'errore e il suo ruolo è cambiato in quello di chi guadagna il pane per tutta la famiglia.
d'aborto si può trattare / quando, pur fisicamente, le si salva la pelle, / mentre, poi, del progetto le Con un duro lavoro e con i sacrifici, il padre guadagnava per garantire sicurezza e benessere dei pro-
spinte vitali alla persona si tarpano le ali! (concetto di “aborto metaforico” nell’intervista che rila- pri figli, pagando per il vitto, l’alloggio e le spese scolastiche. Oggi,sembra che il ruolo paterno sia
sciai a Marilina Ciricillo, nel suo volume, V. da pg 73 a 101: “Il valore della vita – Aborto”, Casa di nuovo modificato, poiché al papà si chiede di offrire ai ragazzi un altro livello di sicurezza che
Editrice Serena, Viterbo). P.S. Nonostante i preoccupanti dati, che non soltanto dall’UNICEF, circa il protegga da forze distruttive come le bande giovanili, l’uso delle droghe e la promiscuità ses-
le condizioni di vita di tanti soggetti in età evolutiva, pare prevalga la preoccupazione per il calo suale. La scienza ci dice che le difese psicologiche convenzionali di un uomo non possono pro-
numerico delle nascite. Pier Luigi e Andrea Lando (www.pierluigilando.net) durre uno scudo contro pericoli siffatti. Oggi, la sicurezza dei figli dipende dal cuore dei loro padri.
E’ basata sul fatto che gli uomini siano emotivamente e fisicamente presenti nella vita dei loro figli.)
Per anni, relegando la figura paterna ad un ruolo “subalterno” a quello della madre, si è sottovalu-
tato quanto e come la figura di un padre presente ed amorevole, aiuti enormemente la vita di un fi-
LA PREZIOSA FUNZIONE DELLA PSICOANALISI
Sabato primo dicembre 2018 l’AMI ha presentato il corso di AltaFormazione – AMI Albatros Medicina
glio. Un libro che può aiutare genitori in difficoltà, ma anche chi ha voglia di confrontarsi e crescere
insieme ai propri figli. Daisy Alessio

Integrata, presso la prestigiosa sede dell’Accademia di Storia di Arte Sanitaria (Lungotevere in Sassia,
3 – Roma). In quell’occasione è intervenuto il prof. Michele Bianchi, responsabile del Dipartimento di
Neuroscienze Affettive e Studi Inter-culturali (D.N.A.S.I.) della Hermes Università Popolare Privata
QUALI ASPETTATIVE PER IL 2019
ETS. Bianchi ha esordito criticando il processo di burocratizzazione a cui sta andando incontro la scienza Benvenuti a tutti i lettori nel nuovo anno 2019. Il primo pensiero che viene alle nostre menti
medica, tutto a detrimento della relazione medico-paziente. In effetti dalla nascita della psicologia spe-
rimentale con W. Wundt (1870 circa) si è andanti incontro ad un progressivo indebolimento della figura si rivolge all’anno appena concluso, con il desiderio di ciascuno di noi di redigere un bi-
del medico in quanto tale. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è stata spesso inconsapevole lancio dei dodici mesi conclusi, con un veloce ricordo ai principali eventi che hanno se-
complice di questo processo. Ciò ha portato tra l’altro a quelle che Bianchi ha chiamato le nozze oscene gnato le nostre vite. Inevitabilmente verranno alla nostra mente pensieri positivi, di bei
tra psicologia contemporanea e neuroscienze affettive. Ma alla fine del ‘800 nasce una sorta di antidoto momenti, ed altrettanto inevitabilmente anche i pensieri negativi. Premettiamo che ci piace
a tutto ciò grazie ad un neurologo viennese. Freud, più che inventare la psicoanalisi, fa risorgere la me- essere ottimisti e che siamo sempre del parere che fa più rumore un albero che cade rispetto
dicina nel suo senso più profondo insieme con la figura del medico. Non si tratta solo di un discorso de- ad una foresta che cresce, ciononostante, le aspettative per un nuovo anno che arriva sono
ontologico, che porta ad un approccio di tipo protocollare, per cui il medico debba dare conto di ciò che
fa ad una autorità esterna che lo controlla. La psicoanalisi, invece, recupera il meglio della medicina sempre giustamente molto elevate. E allora cosa potrà portarci il nuovo anno? I valori a cui
contro gran parte della psicologia che, quando va bene, è una edulcorazione e/o romanticizzazione di ciascuno di noi è giustamente più attaccato sono quelli essenziali per poter vivere, ossia: la
Freud. Il pensiero del medico viennese, invece, se inteso in maniera radicale, è un potente antidoto alla salute, gli affetti, la sicurezza economica, … il lettore può indicarli anche con un ordine di
burocratizzazione della medicina che inizia con la nascita stessa della OMS che nel 1948 commissiona priorità differente, comunque questi tre aspetti sono sempre i più importanti nei pensieri di
a J. Bowlby il saggio poi intitolato: “Cure materne e salute mentale del bambino” (redatto nel 1951), una tutti noi. Tali desideri sono costanti in ogni anno della nostra vita. Ed è giusto ricordarlo. Ci
monografia dedicata allo studio di alcuni bambini orfani di guerra. Bianchi ha concluso affermando che piace farlo in questa occasione perché molto spesso siamo abituati a darli per scontati, men-
il nostro compito non è quello di costruire (come se si trattasse di un sapere da organizzare); bensì è
quello di decostruire per insegnare ai futuri medici a difendersi dall’apparato socio-psico-pedagogico tre in realtà non lo sono affatto. Ci accorgiamo di quanto sia importante e non scontata la
ovvero dalla psicologia accademica la quale rischia di depauperare seriamente l’approccio medico in salute nel momento in cui la perdiamo, così come ci accorgiamo di quanto amiamo una per-
quanto tale. Stefano Valente sona nel momento in cui rischiamo di vederla andare via per qualsivoglia motivo, e così via.
Le aspettative del nuovo anno devono poggiare su basi solide, che sono anzitutto quelle po-
STRATEGIA CULTURALE NELLE BIBLIOTECHE RUSSE
Pur non ignorando alcune pretese idee fantascientifiche sulla possibilità della fine del libro nella società
ch’anzi citate. Solo su tale roccia di valori e di benessere possiamo costruire una crescita ul-
teriore. Il 2019 porterà alcune novità a livello politico, soprattutto in ambito di
macro-politica, con le elezioni del rinnovo del Parlamento europeo nel prossimo mese di
futura, la Russia è rimasta fedele al criterio storico che fa dei libri un elemento insostituibile di cultura, maggio (si voterà nel istati membri UE dal 23 al 26 maggio, seconda delle nazioni). Que-
uno strumento ineliminabile di trasmissione del sapere. La cultura è investita dalla coscienza collettiva sta tornata elettorale ci porterà sicuramente un cambiamento, poiché per la prima volta è
da una sorta di senso del sacro. Tre generazioni hanno permesso una trasformazione tale dello stile di vita molto prevedibile che nessuno dei due schieramenti tradizionali principali: popolari e so-
dei russi, dei modi di pensare, di sentire, di agire per cui la cultura è ormai, come per l’occidente altri cialisti (centro dx e centro sx) non riusciranno a conquistare una maggioranza nei seggi e
beni assai più frivoli, un bisogno quasi “primario”. La biblioteca in Russia è un poderoso centro di po- nessun altro partito vi riuscirà. E sempre più incalzante la crescita di partiti così detti “po-
tere con la capacità di orientare verso certi modelli di valori che vengono interiorizzati fin dai primi anni pulisti” che sono accreditati di quasi 200 seggi su 751 complessivi, quindi di loro non si
di vita del bambino. La Biblioteca Centrale di Mosca possiede un fondo di 27 milioni di volumi, la più
grossa collezione di tutti i tempi e comprende anche antichi manoscritti pregevoli e rari. Difficile de- potrà prescindere per costituire una maggioranza. Non siamo qui in questa sede per fare
scrivere la vastità, l’austerità e l’eleganza dei suoi saloni di lettura rivestiti totalmente di legno. Ma, del politica, e - pur premettendo che la definizione di “populista” in senso dispregiativo non ci
resto, anche le Biblioteche di Leningrado e Kiev non sono da meno. Giornalmente la Biblioteca ospita sembra corretta ed è quantomeno limitativa; ci piace evidenziare che l’Unione Europea,
circa 10.000 persone. La biblioteca Lenin si è imposta una dinamicità di strumenti operativi e continui come tradizionalmente intesa dai suoi fondatori oggi non è più attuale e valida. Ci rendiamo
aggiornamenti ed arricchimenti del fondo di documentazione, la definizione ed i confini del patrimonio conto di quanto ad esempio i trattati di Maastricht siano molto anacronistici e legati solo ad
bibliografico che richiamano sia l’immediatezza delle necessità informative, sia gli aspetti di testimo- una mono-dimensione economico/contabile degli stati e degli uomini che li popolano. La
nianza culturali del passato. E’ una vera e propria banca dati (che noi sogniamo da anni). L’archivio re-
trospettivo dove l’occhio è abbagliato da milioni di contenitori tutti in legno, elegantissimi, che si bella frase di Massimo d’Azeglio che diceva “abbiamo fatto l’Italia, adesso dobbiamo fare
spingono lungo le pareti di appositi saloni circolari fino ai soffitti di otto-nove metri, l’informazione bi- gli Italiani”, è ancora oggi attuale e la possiamo applicare alla nostra Europa, dove non ci
bliografica su patrimonio corrente stupiscono per fruibilità e disponibilità di strutture, attrezzature, stru- sono quindi solo problemi economici, ma anche e soprattutto problemi di popoli e di iden-
menti informativi. E’ da tener presente che l’esistenza di circa 247 lingue diverse nella Federazione Russa tità comune. Quindi un’Europa migliore, sotto tanti punti di vista, sarebbe veramente a no-
ha costretto a potenziare il settore catalogazione per i problemi di terminologia lunghi ed elaborati. Molto stro avviso il miglior augurio e la miglior aspettativa per il 2019, anche perché oramai i
attivo è l’istituto del catalogo dove si sta ultimando un gigantesco lavoro di standardizzazione. Già da
anni gli editori stampano le schede con il numero di catalogo e lo inviano alle biblioteche attraverso la nostri stati hanno già ceduto una buona parte di sovranità nazionale all’Unione Europea, e
“Camera dei Libri”. Vengono lette, acquistate ed esaminate, pubblicazioni da tutto il mondo da uno staff dovremmo cominciare a renderci conto che le elezioni più importanti in cui votare non sono
di addetti ai lavori e di “fiducia”, ma solo pochi eletti le possono consultare. Ho perso- più le elezioni politiche (che abbiamo votato lo scorso anno) ma proprio quelle europee. De-
nalmente aperto i contenitori nelle sale ma erano assenti titoli occidentali di econo- sideriamo concludere con un’altra aspettativa per il nuovo anno, stavolta molto più legata
mia, letteratura e diritto. Mi limiterò ad osservare che una dottrina prima di essere al nostro micro-cosmo; sembra un gioco di parole ma non lo è: parliamo di aspettativa delle
introiettata e divenire una esigenza, passa generalmente attraverso tre stadi: il aspettative. Ci spieghiamo meglio: ciascuno di noi ha delle previsioni per il proprio futuro,
primo, non violento, basato su un'azione di convincimento di una minoranza,
previa un'indagine sui desideri e le aspirazioni latenti della popolazione; il se- più o meno rosee. Tali aspettative che ci prefiggiamo, spesso - inconsciamente - condizio-
condo di persuasione della restante maggioranza, basato su un atto di forza for- nano i risultati che riusciamo a raggiungere, per cui rivolgo un invito a tutti i lettori a ma-
male (le milizie) e informale (individuazione, cioè, della giusta propaganda che turare concrete, fondate aspettative positive per il loro futuro, in ciascun ambito. Tale
permetta di diffondere al massimo la dottrina medesima); il terzo ed ultimo sta- “pensiero positivo” spesso non ci appartiene e - inutile negare - come Italiani siamo sem-
dio è quello della fede genuina da parte della grande maggioranza, il che rende pre portati a lamentarci più di altri popoli ed a pensare che i giardini altrui siano sempre più
ancora inutile l'uso della forza. Una fede di massa si raggiunge attraverso il deside- verdi. Auguriamo quindi a tutti i lettori, con una buona base di salute, affetti e stabilità eco-
rio e la ripetizione. Si crede che la dottrina sia giusta e necessaria e la si vuole. Dopo
anni di un certo tipo di strategia del potere, in Russia, l'adesione del popolo alla cultura è così grande che nomica di poter accrescere il nostro pensiero positivo e poter raggiungere meglio i risultati
ci si chiede: “siamo forse giunti alla fede del terzo stadio?” Liliana Speranza cui ognuno di noi tiene per la propria vita. Alessandro Massimi
N. 1 - GENNAIO 2019 ARTI FIGURATIVE E VARIE L’ATTUALITÀ, pag. 9

Liana Botticelli UN’IMPORTANTE SCOPERTA ORIGINALI PITTO-SCULTURE
Sta riscuotendo un grande
successo il libro del Prof. Ro-
berto Manescalchi, sulla sto-
DI TULLIO DALLAPICCOLA
“Airone ria della Gioconda, che fa
bella mostra nel Museo del
su Louvre di Parigi. Manescalchi
nel 2004 scopre nel convento
vetro” dei “servi di Maria S. Annun-
(olio su tela) ziata” che due visi policromi,
ritratti nelle grottesche, da
Morto da Feltre, allievo del
Da Vinci, possono essere at-
Info: tribuiti al viso di Monna Lisa
“La Gioconda” questa grande
e importante scoperta.
Tel. Questo piccolo libro, con-
06.66200020 tiene importantissime altre
scoperte di questo illustre Franco Pichi “Il lago”
Professore. Franco Pichi (Critico d’arte) Studio d’Arte:
Cell. Via Due Laghi, 338042 - Baselga di Pinè (TN)
339.4934678 LAMOSTRADI BANSKYAMILANO Tel. 0461.557139 Cell. 339.1259386
E-mail: tullio.dallapiccola@virgilio.it
Da mercoledi 21 novembre al 14 aprile Milano ospiterà la mostra
dell’artista contemporaneao di Bansky. La mostra si intitola “The

UN’ARTISTADI GRANDE SUCCESSO art of Bansky, a visual protest”. La mostra è divisa in quattro se-
zioni che aprono un quesito a proposito del ruolo di Bansky nel
panorama della storia dell’arte. La mostra è ospitata dal Mudec CONSONANZE ARTISTICHE IN MOVIMENTO
Pietro Sarandrea nasce che ha affermato: attraverso settanta lavori - dipinti, sculture,
prints - oltre a oggetti, fotografie e video, si illustrerà il lavoro Inauguriamo con grande piacere la presente collettiva che carat-
a Roma il 1954, e ci ri- dell’artista con uno sguardo retrospettivo, fornendo ai visitatori - terizza la scena artistica romana ed internazionale con rinnovata
siede fino al 1984, de- conclude il Mudec - le chiavi di lettura dell’opera di Banksy. energia e vigore espressivo e che vedrà le opere esposte dislocate
cide poi di trasferirsi a Bansky è di certo uno dei maggiori esponenti della street art, è su due tra i più ferventi luoghi della città, Piazza del Popolo e il
Bracciano dove ha tro- infatti, prima di tutto, un writer. L’opera di Bansky è caratterizzata Colosseo. In un armonico dialogo con la millenaria bellezza che
vato le condizioni otti- da originalità, da una produzione fuori dagli schemi e dai (pre) la città di Roma possa offrire, complice lo squisito clima delle
mali per continuare il concetti colma di ironia e satira. Molti sono i temi che l’artista festività natalizie, la scena artistica contemporanea si anima di
suo lavoro artistico; il sperimenta e presenta: l’omologazione, la manipolazione da parte tutto quel complesso amalgama che rende ogni evento un uni-
dei media. Atanasia Fabbricatore cum. Partendo dagli storici spazi della Galleria Consorti, presente
lago, la natura verdeg- in città dal lontano 1963, la mostra prosegue presso la Galleria
giante, e il mare a pochi Roman Holiday, nuova e vivace realtà immersa a pochi metri
chilometri ispirano l’ar-
tista. Ha al suo attivo L’ANFITEATRO DI POMPEI dalla suggestiva location del Parco archeologico del Colosseo e
Foro Romano. La dislocazione dell’evento su due distinte sedi
ben si adatta alla mutevole natura dell’arte contemporanea, che
molte mostre personali, Nello scorso numero de “L’Attualità” ho visitato l’anfiteatro di
collettive e performances di pitture dal vivo; è stato battuto e tra le sue infinite declinazioni riesce a cogliere gli innumerevoli
Sutri nel viterbese. Stavolta mi trovo a Pompei, in provincia di aspetti della nostra realtà senza vincoli; piuttosto essa si presenta
aggiudicato in aste importanti come Finarte e Babuino. Ha tra- Napoli. libera, apolide e in costante trasmigrazione.
scorso vari periodi fuori dall’Italia facendo esperienza in In- Sepolto dopo l’eruzione del Vesuvio del 79 a.C. e tornato alla luce Proprio aderendo a tale principio la mostra vedrà protagonisti ar-
ghilterra (1976), in America (1980), in Svizzera (1983) e in a seguito di scavi archeologici, l’anfiteatro di Pompei fu costruito tisti italiani ed internazionali in un complesso coacervo che vede
Germania (1990). intorno al 70 a.C. nella periferia sud-orientale della città. dialogare insieme pittura, scultura, fotografia e grafica, nella re-
Studio: Via Salvatore Negretti N. 50 – Bracciano (Rm) Una parte dell’anfiteatro è scavato nel suolo a circa sei metri di stituzione di tutte quelle complesse trame che il contemporaneo
Tel. 335 6162835 e-mail: pietrosarandrea@gmail.com profondità, una parte è sostenuta da un terrapieno innalzato con sa offrire e che transitano tanto dalla pittura quando alla scultura,
la terra proveniente dallo scavo dell’arena e rafforzato con una passando attraverso paesaggi, incanti, attimi, ricordi, ciascuno
serie di contrafforti in muratura e collegati ad arcate cieche. dei quali trova la propria ragion d’essere nella cifra figurativa,
Dalla forma ellittica, con una larghezza di centotrentacinque metri paesaggistica, onirica, materica od informale e dove, in fondo,
e una larghezza di centoquattro metri, poteva accogliere oltre ven- piace pensare che tali linguaggi convergano al fine di restituire –
timila spettatori, distribuiti secondo le differenti classi sociali in pur nella loro diversità – una koiné comune; quella di indagare a
tre settori orizzontali. fondo gli angoli più segreti della società, le pieghe sottaciute di
Lungo la metà dell’anello esterno, non adiacente alle mura, erano un ricordo, la suggestione nostalgica di un luogo e dei suoi pro-
addossate scale semplici e a doppia rampa che conducevano ad fumi, così come la tagliente disamina della società contempora-
un’ampia terrazza dalla quale si accedeva all’interno della cavea. nea e dei suoi attori. In questo fluttuante universo, ove ciascuno
L’accesso avveniva tramite una galleria che possedeva quattro non è che un piccolo frammento di vita, emerge la potenza del lin-
ingressi, due dei quali davano direttamente sull’. guaggio universale dell’arte, sconfinato e senza tempo. Eterno,
Nei primi gradini, all’estremità dell’asse minore, erano ricavate le come la bellezza che solo la grandiosità di Roma e del suo glo-
logge che ospitavano le personalità pubbliche. Inoltre, l’anfitea- rioso passato sa offrire al nostro sguardo, proteso oltre le pareti
tro era provvisto di velarium ossia un tendone che permetteva di espositive. Elena Gradini
proteggere il pubblico dalla pioggia e dal sole.
Enorme, monumentale e suggestivo era destinato ad accogliere
combattimenti tra gladiatori ma anche il commercio di mercanzie
durante questi cruenti spettacoli. Dopo secoli invece ha ospitato
David Gilmour, ex voce e chitarra dei Pink Floyd, con due con-
certi rock spettacolari. Antonella Vecchiariello
CAFFETTERIA
PIAZZASAN PIETRO E LATRADIZIONE DANIEL’S
DELPRESEPE E DELL’ALBERO DI NATALE
Il 6 gennaio rappresenta il Battesimo di Gesù e il capolinea delle Disco-Pub
festività natalizie ma, fino a quella notte, i tradizionali allesti-
menti in Piazza San Pietro rimarranno accesi e si potrà ammirare Happy Hour
il magnifico ed imponente presepe che è stato allestito.
Inaugurata lo scorso 7 dicembre, questa opera d’arte in stile set-
tecentesco - secondo la più antica tradizione napoletana - è stata
donata al Papa dall’Abbazia del Santuario della Madonna di Mon- Partite di Serie A in diretta TV
tevergine di Mercogliano in provincia di Avellino. Catering a domicilio su richiesta.
Costruito su una superficie di circa ottanta metri quadri, con
un’altezza di circa sette metri, il presepe è rappresentato da venti Cortesia e qualità al servizio dei clienti.
figure in terracotta con un’altezza variabile intorno ai due metri.
Ad accompagnarlo c’è l’ormai tradizionale albero. Quest’anno è Via Nomentana 694
un abete rosso alto 28 metri che è stato donato dall’arcidiocesi di Fonte Nuova (Roma)
Pietro Sarandrea, “Torre dell’orologio”. Elk, in Polonia.
L’albero e il presepe rimarranno illuminati fino al giorno del-
l’Epifania ma per chi volesse ammirare altri pregevoli esempi di
Tel. 06.9056588
presepi regionali italiani, nonché alcune riproduzioni di altre na-
zioni, può recarsi a Montevergine e visitare una mostra perma-

WHITERADIOÈUNAWEBRADIO
nente che vi farà rivivere la magia del Natale in qualsiasi
momento dell’anno. Antonella Vecchiariello

Si può ascoltare con un personal computer
collegandosi al sito: www.whiteradio.it -
http://www.whiteradio.it cliccando su “ON
AV V I S O U T I L E
AIR” oppure con il proprio smartphone sca-
ricando l’applicazione gratuita per Apple e
Vuoi che il tuo messaggio culturale
Android “White Radio”. o commerciale venga letto
La trasmissione “TONI & motivi” è condotta
da Antonio Bartalotta e va in onda ogni lu-
da un gran numero di persone?
nedì dalle 19,00 alle 21,00. Chiama il cell. 347.0333846
L’ATTUALITÀ, pag. 10 CINEMA, MODA E VARIE N. 1 - GENNAIO 2019

“INVITO A TEATRO”,
CON CATHERINE SPAAK
MODA E… NON SOLO L’INTERVISTA A CLAUDIO SESTIERI,
(a cura di Lucilla Petrelli) Claudio Sestieri (70 anni-
nella foto), si forma come re-
Ha preso il via la rassegna teatrale
Lucille, style coach! gista di programmi televisivi
“Invito a Teatro” al Cinema Teatro e radiofonici, e realizza poi
anche alcuni documentari.
San Marco di Benevento per la dire- FASHION TENDENZE 2019 Esordisce sul grande
zione artistica di Gianbattista As- Happy New Year! Parte un nuovo anno ma per la moda si guarda schermo nel 1986 con
santi. Il primo dei quattro un po’ al passato, agli audaci anni’80. Un pizzico di nostalgia per “Dolce assenza”, presentato
appuntamenti, di gran rilievo, è ini- il decennio più divertente . Tendenza moda ‘2019: toni accesi, in concorso al Festival di Lo-
ziato il 4 novembre 2018 con “Il se- stampe coloratissime, materiali inediti, spacchi birichini e cin- carno. Interpretato da Jo
greto di Hanna”, che ha visto ture con grandi fibbie dorate, queste le caratteristiche dei favolosi Champa e Sergio Castellitto.
protagonista l’attrice Catherine anni ’80. Torna il vinile per gli accessori, “very strong”, le tra- Cinque anni dopo è alla regia
Spaak (nella foto). La pièce parla colle dègrade in ecopelle; i tronchetti in suède con paillettes; della sua opera seconda, “Ba-
del dramma delle leggi razziali e orecchini squadrati in resina e macro bijoux dorati a tutte le ore; rocco”, scritto in collabora-
degli orrori del nazismo.ì Gianbatti- capospalla coloratissimi dai volumi esagerati; pullover con pail- zione con Antonella Barone,
sta Assanti ha scritto: “E’ la storia di lettes; tubini in crepe stretch; hot shorts in viscosa; gonne a tubo presentato alla mostra d’Arte
un ritrovamento, non del tutto ca- con borchie; tute in fantasia oversize; spalline e pantaloni a vita cinematografica di Venezia. Nel 2005 firma la regia e la sceneg-
suale, di un quaderno, di un diario, altissima, con maxi cinture da portare sopra gonne midi. giatura del suo terzo film, “Chiamami Salomè”, versione attua-
in una camera di un appartamento lizzata e moderna del celebre dramma di Oscar Wilde, interpretato
berlinese. Il diario, appartenuto ad MUST NEW YEAR da Ernesto Mahieux, Carolina Filline ed Elio Germano. Abbiamo
una vecchia signora tedesca, Ingrid, Tante le idee da prendere al volo. Novità e curiosità, must di sta- incontrato Sestieri il 30 novembre 2018 nel Cinema San Marco di
racconta di un periodo della sua vita gione, a cominciare da gennaio con le “Microbag Smart” che Benevento, al termine della proiezione del suo film “Seguimi”
(a tutti nascosto e quindi mai emerso), che attraversa nove anni di diventano anche portafoglio abbinate alle ballerine un po’ fuori (2017), ultimo incontro per la prima edizione di “C’era una volta
persecuzioni, di odi, di torture, di assassini. Gli anni dell’Olo- dai canoni, infatti, hanno la suola come quella delle sneakers, i l’ARCIFILM”. Ecco l’intervista che ci ha rilasciato.
causto vengono raccontati questa volta da alcuni carnefici e non due accessori hanno la stessa nuance, un delicato punto di rosa. Come nasce in lei l’ idea di un film? Di un film in generale, da
dalle vittime, dato che la signora Ingrid, in gioventù Hanna, era L’inverno è piovoso e allora occhio ai piedi con i nuovi stivali quando ero ragazzino. Ho girato il mio primo film con un com-
una addetta alla sorveglianza del campo di Auschwitz. Come ri- “Light Blue” della linea Chiara Ferragni Collection in gomma pagno di liceo a sedici anni. Quindi è stato un input. Forse quando
corderà più volte nel diario, Hanna era una delle donne che “ac- iniettata di glitter. Sneakers a colori . Le scarpe sportive giocavo con i soldatini già facevo film. Era dentro di me. Come
compagnava i bambini a fare la doccia”. “Wushu Ruyi” firmate dai fratelli e maestri di arti marziali Wal- quello che vuol fare l’astronauta o il medico. Sono quasi voca-
Una verità sconvolgente e drammatica per Sara, autrice del ritro- ter e Paolo Lorin, sono in camoscio e hanno colori nuovi, per- zioni, anche incoscienti, perché non è una cosa facile poi nella
vamento del diario, oggi giovane donna tedesca… figlia naturale fetti per la stagione invernale. Accessori passepartout! Il “Parka” vita. Qual è il segreto per girare un buon film? Questo non lo
di Ingrid. Leggendo e decifrando le lettere, Sara ci trasporta nella più tecnico, gran capo per il freddo. E’ senza cuciture e imbottito sa nessuno. Fare un buon film è veramente difficile. Noi vediamo
drammatica cronaca dello Sterminio, attraversando la storia da di piume d’oca, il più nuovo è firmato RRD Roberto Ricci De- sempre quelli che chiamiamo giornalieri, quello che si è girato
una prospettiva inedita e per questo ancora più sconvolgente: signs. Ogni capo è progettato secondo l’Holistic Technology, durante la giornata, la sera. E tutti i giornalieri dei film sono me-
quella del boia. In una delle ultime lettere la madre chiederà alla un brevetto antifreddo che garantisce “sinergia”, tra i diversi ma- ravigliosi. Poi messo tutto insieme non sempre funziona. Il se-
figlia un inutile perdono. Quel carteggio finirà di lacerare intera- teriali. Emozioni in bottiglia. Una nuova collezione di nove fra- greto credo sia essere onesti, molto tenaci, con la capa tosta, e
mente la già debole coscienza di Sara, lasciando alla donna una granze femminili che celebrano l’ultima nata nella Maison Louis affrontare tutte le difficoltà che ci sono, sempre con coraggio e
estrema e inutile via di scampo. Siamo alla fine degli anni ottanta, Vuitton Collection Les Parfums è “Attrape – Reves”, una scia tenacia. Un buon film deve trasmettere sempre emozioni? Le
una radio sta annunciando il crollo del Muro, il mondo non sarà vibrante ispirata all’esplosione di stelle cadenti. Fiore di cacao emozioni sono molto importanti nel cinema, però anche una fet-
più lo stesso, e per Sara le stagioni del cuore cesseranno di esi- africano con peonia ed un tocco di patchouli e rosa turca, per tina di cervello non ci sta male. Forse c’è stato un periodo in cui
stere”. Vincenzo Maio (cell. 347-3173288) un’eleganza ed una intensità inaspettata, zenzero e bergamotto si lasciava tutto alle emozioni, invece è anche giusto forse oggi ri-
esaltano gli straordinari contrasti del bouquet. valutare un minimo anche il ruolo del regista intellettuale. La cosa
più facile e difficile durante le riprese… Durante le riprese suc-
NEW MAKE UP
DEANDRÉ, IL POETADELLACANZONE Look nuovissimo sia per le labbra che per gli occhi: largo ai ros-
setti con il rosso, un grande classico irrinunciabile per il grigiore
cedono molti inconvenienti, ed anche se un film è preparato bene,
il cinema è il regno delle variabili. Basta che un attore non sta
bene, basta che è prevista la pioggia e invece c’è il sole, o è pre-
Cosa avrebbe potuto fare alla fine invernale. Rosso anche sulle palpebre che accende subito lo visto il sole e c’è la pioggia. Ne possono succedere veramente
degli anni Cinquanta un giovane sguardo. Applicando l’ombretto in polvere si può creare un ef- tante. E io ho imparando una cosa lavorando, che il rimedio che
nottambulo, incazzato, mediamente fetto più delicato. Con la versione in crema, una fiamma sotto si deve trovare, messo al volo per risolvere un problema, non deve
colto, sensibile alle vistose infamie l’arco sopraccigliare per un “look più rock”. Anche il blush in essere un rimedio, ma deve essere qualcosa migliore di quello che
di classe, innamorato dei topi e dei rosè per accendere le guance, il trucco ridisegna un viso e perso- avevi previsto. E questo credo sia la regola per fare del buon ci-
piccioni, forte bevitore, vagheggia- nalità di chi lo indossa. Così per il nuovo anno il makeup è al- nema. Qual è la situazione attuale del cinema italiano? Il ci-
tore di ogni miglioramento sociale, l’insegna del rosso per esaltare occhi, pelle e labbra, una bella nema italiano è perennemente in crisi, ed è perennemente ad un
amico delle bagasce, cantore feroce sfida per le nuove generazioni, ragazze dai gusti forti! nuovo rinascimento. Siamo un po’ emotivi noi. Se non ci pren-
di qualunque cordata politica, dono dei film a Cannes il cinema italiano è morto, se ne vanno tre
sposo inaffidabile, musicomane e EVENTS siamo al rinascimento, appunto, del cinema italiano. E’ un cinema
assatanato di qualsiasi pezzo di L’anno vecchio si è chiuso con la III Edizione della rassegna che, comunque, è sempre stato uno dei più importanti del mondo.
carta stampata? Se fosse sopravvis- musicale “Sacrum – Una Preghiera in Musica per la Pace Ha attraversato delle crisi vere, non solo quelle emotive. Però io
suto e gliene si fosse data l’occa- Universale”, omaggio alla musica, alla fede come forma di co- credo che oggi ci siano molti talenti soprattutto tra i giovani, tra i
sione, costui, molto probabilmente, municazione tra i popoli. Due Concerti uno a metà novembre e
sarebbe diventato un cantautore. Così infatti è stato ma ci voleva un registi, ci sono anche nuovi bravi produttori e nuovi bravi attori.
l’altro a dicembre nella splendida cornice della Basilica di Santa Certamente la cultura va sostenuta, e c’è stato un periodo in cui
esempio. Questo è un testo di Fabrizio de Andrè, Poeta della canzone. Maria dell’Aracoeli . Il primo evento è stato anche l’occasione
Hanno sempre detto così di Fabrizio De Andrè. Per quei testi diversi si diceva “con la cultura non si mangia”. Certo se si ragiona così
per celebrare nella capitale il 150° anniversario della morte di anche il cinema avrà dei problemi. Come capisce che un attore
da tutti gli altri. Testi che non parlavano solo di amori perduti e di- Gioacchino Rossini con il suo struggente Stabat Mater. Sul
sperati, ma anche di diseredati, uomini persi, emarginati, prostitute e ha le caratteristiche giuste per emergere? Istinto, direi. Istinto
podio a dirigere l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Stato di chi fa questo mestiere. Quando si scrive una storia si ha in testa
personaggi che appartenevano a un mondo di cui nessuno sapeva oc- “N. Sala di Benevento e l’International Opera Choir, il Maestro
cuparsi. In questo senso Fabrizio De Andrè è stato un poeta: nel senso un viso, un corpo, un fantasma, un’ immagine che si cerca. Poi
Jacopo Sipari di Pescasseroli, direttore musicale del Festival di quando si fanno i casting spesso si va alla ricerca di quell’ imma-
più vero del termine. E’ dunque giusto ripercorrerli, questi versi in Mezza Estate. Pioggia di applausi anche per i solisti Silvana
musica, trovando nessi e corrispondenze, influenze letterarie e musi- gine creata scrivendo. E poi bisogna intuire se, una volta trovata
Froli, Irene Molinari, Vitaliy Kovalchuk e Florin Estefan. La quell’ immagine non più ideale, ma concreta, capire se poi è un at-
cali. E cercando di capire perchè un uomo che ha fatto della musica serata è stata presentata dalla presentatrice di Rai1 Camilla Nata
il proprio mestiere è riuscito a lasciare versi che reggono il tempo, tore forte o no. E a volte ci si prende, e a volte meno. Che cosa
anche da soli. Il video. E’ un percorso nella carriera artistica di Fa- con il Patrocinio dell’Ambasciata di Ucraina. Il secondo appun- direbbe ai giovani che vogliono entrare nel cinema? Che è un
brizio De Andrè, attraverso i documenti televisivi da cui emergono i tamento quello del 1° dicembre, la serata finale sempre all’Ara- mestiere difficile. Non si facciano illusioni che il cinema signifi-
momenti importanti della sua vita: si va dalla sua prima apparizione coeli ,con l’Orchestra Sinfonica Abbruzzese, con la musica sacra chi andare alle feste, frequentare le attrici. No, il cinema è un me-
televisiva del 1969 fino all’ultimo concerto, il tutto intervallato dalle russa ‘800 e ‘900, sulle musiche di Caikovskiy - la” 5 sinfo- stiere tosto. Pensate che negli Stati Uniti qualche hanno fa hanno
rarissime, e proprio per questo straordinarie, interviste da lui con- nia”e Rimsky-Korsakov, “La notte prima di Natale”. Sul fatto una ricerca statistica da cui risultava che al primo posto, met-
cesse. E non mancano le canzoni più famose, dalla “Guerra di Piero” Podio sempre il Maestro Sipari di Pescasseroli , con la parteci- tendo insieme stress e fatica fisica, c’erano luminatore e regista
a “Bocca di rosa”. Infine, vera rarità di questo video, la possibilità di pazione straordinaria del Maestro Alberto Veronesi. La serata è appaiati insieme. E’ un mestiere tosto, difficile, in cui si incon-
vedere l’unico videoclip in cui appare Fabrizio De Andrè, realizzato stata presentata dall’attore Pino Quartullo con il patrocinio delle trano tanti problemi, in cui si deve combattere prima di fare il
per la canzone “La domenica delle salme”. Mary Mazza Ambasciate del Kosovo, della Romania e del Nicaragua. film, durante il film e dopo il film. Quindi lo consiglio alle per-
sone che vogliono veramente fare il cinema e non pensare a di-
vertirsi. Qual è stata la più grande soddisfazione dalla sua
carriera? I grandi festival. E’ bello vedere i propri film. Con il
TEATRO POPOLARE MONTORESE, 2019 mio primo film sono stato in concorso a Locarno. Con il secondo,
non in concorso, ma nella selezione ufficiale di Venezia, e poi in
Il Nuovo Anno/ deve essere tanti altri festival. Portare i propri film all’estero, e vederli con un

UNA FORMULAVINCENTE migliore/ Come esseri umani/
abbiamo imparato/ che qual-
che volta va fuori rotta/ in
pubblico di 1.000-1.500 persone… Si dice che con la globalizza-
zione è tutto uguale. Non è vero, perché se si fa vedere un film al
Cairo ridono per cose di cui a Londra non ridono per niente, e vi-
ceversa. Portare i film ai festival veri ( ce ne sono tanti che non
La XXIII edizione della Rassegna teatrale amatoriale “Città di Montoro” sta registrando un grande pochi anni, mesi e giorni./
successo di pubblico, così come è avvenuto nelle edizioni precedenti. Ha luogo presso il Centro Ogni ora è uno spazio etereo/ vale la pena ) è una grande soddisfazione e dà un senso a questo
in cui condividere l'amore./ lavoro. Programmi per il futuro… Un nuovo film che sviluppa
Sociale Sindacale “Salvatore Carratù”. Il Direttore Artistico è Alfonso De Vita. Il Presidente è un po’ la tematica di questo. Cioè con questo film ho cercato di
Pietro R. Montone. La Rassegna ha avuto inizio domenica 7 ottobre 2018. Prossimi spettacoli Non esiste un decreto univer-
sale,/ ma il sole appartiene/ a mischiare un po’ i canoni del cinema d’ autore con quelli del ci-
in programma alle ore 20,00: tutti noi, così come/ la piccola nema di genere, di ibridare un po’ il cinema d’autore e il cinema
sabato 5 gennaio, la Compagnia teatrale “Niente per caso” di Pozzuoli (Napoli) metterà in scena terra/* allungata sul pianeta./ di genere. Vorrei fare un passo avanti in questa direzione con una
la commedia “E’ ricca, mela sposo e l’ammazzo!”, due atti di Helaine May. La pace s'impara/ dal pensiero storia che sto scrivendo. Chissà quando lo faremo.
Domenica 6 gennaio la Compagnia teatrale “La Ribalta” di Salerno metterà in scena la comme- che elimina/ corruzione e am- Vincenzo Maio (cell. 347-3173288)
dia “Il Papocchio”, due atti di Gino Bardese. bizione:/ e inizia nel nostro
Sabato 12 gennaio la Compagnia teatrale “I Pappici” di Salerno si esibirà nella commedia “Arezzo cuore.
29 in tre minuti”, due atti di Gaetano e Olimpia Di Maio.
Domenica 13 gennaio la Compagnia teatrale “L’Anfiteatro” di Napoli offrirà la commedia “ ‘A
morte ‘e carnevale”, tre atti di Raffaele Viviani.
Teresinka Pereira
(Trad. di Giovanna Guzzardi) ILRAP, MESSAGGERO DELPOPOLO
Sabato 19 gennaio la Compagnia teatrale “Laboratorio Fontanarosa” (Avellino) allestirà la com- Ormai va di moda la cosiddetta musica trap, che altro non è che
rap. Questo movimento musicale nasce per dare voce a chi ha
media “Tra incudine e martello”, due atti di Teodoro Prizio. Caro lettore, ricordati di qualcosa di veramente importante da dire: che può passare dai
Domenica 20 gennaio la Compagnia teatrale “I matta…attori” (Benevento) offrirà la commedia problemi sociali a quelli politici, passando per le beghe legate a
“Oggi la sposo, domani divorzio”, due atti di Raffaele Caianiello. rinnovare la quota droga o all’amore. Quelle tonalità, tanto odiate dalle persone in là
Sabato 26 gennaio la Compagnia teatrale “Delle mamme e non solo” di Fisciano (Salerno) rap- associativa a questo con l’età, è il motore che spinge la nuova generazione a prote-
presenterà la commedia “Ricette d’amore”, due atti di Cinzia Berni. stare contro le ingiustizie.
Domenica 27 gennaio la Compagnia teatrale “Amici in compagnia” di Avellino offrirà la com- periodico che, Come dice Salmo (noto cantante rap) in una sua canzone, ormai
media “L’albergo del libero scambio”, tre atti di Giorgio Feydeau. si ascoltano più i cantanti che i politici. Loro si fanno bandiera di
Sabato 2 febbraio la Compagnia “I ragazzi di don Michele” di Montoro (Avellino) rappresente- essendo super partes, una popolazione che cova rabbia e senso di appartenenze, senza
ranno la commedia “Non ti pago”, tre atti di Eduardo De Filippo. intende restare un libero togliere la voglia di rivalsa. Per chi vuole entrare in un sistema
Domenica 3 febbraio l’Associazione culturale “Compagnia delle Torri” di Torre Annunziata (Na- mondo e cambiare le regole, o semplicemente per chi ha voglia di
poli) offrirà la commedia “Lisistrata”, due atti di Gaetano Di Maio. organo di stampa. esprimere un concetto il rap è una valvola di sfogo. Iniziamo a
vederlo con occhi diversi. Bruno Bertucci
Per informazioni: tel. 0825502984; cell. 3487073983 www.teatropopolaremontorese.it
N. 1 - GENNAIO 2019 POESIA E VARIE L’ATTUALITÀ, pag. 11

FESTA DI COMPLEANNO nella nebbia./ I cieli di dicem-
L’ANGOLO DELLA POESIA
I L FA L C O P E L L E G R I N O
Una tavola imbandita sul mare/ bre raccontano della fiaba del
tra onde che portano il pensiero Natale ed evocano amori lon-
LA LUNA ad altri lidi!/ Ottanta lunghi tani che vorrei stringere ancora
Tutto è silenzio/ Seduta su di anni son passati,/ con ricordi nelle prime ombre della sera.
una panchina/ Guardo la luna sfuggenti e presenze preziose/ Anna Senatore Ferito da mano rapace, sol d’alito vento baciato/ ilfalco
che splende nel cielo sereno brindanti alla vita che va./ Au- pellegrino a passo stentato, raggiunge la rupe./ Gli
d’estate,/ con la sua faccia sor- guri! Auguri! Auguri a tutti AUTUNNO amici volatili/ svolazzano nei cieli lontani./ Vano è
niona/ sembra che voglia pren- noi,/ a voi, figli, a voi, meravi- Un fiore giallino/ sciupato e un l’aiuto. Il suo volo è incerto./ Rotola, rimbalza tremante,
dere in giro tutti quelli che la gliose fanciulle,/ virgulti pre- po’ flaccido il bianco-nero/ stramazza./ Il vento lo sfiora, con l’ultimo bacio./ Il suo
guardano./ I miei pensieri cor- giatissimi di un giardino che d’un infreddolito balestruccio/ cielo azzurro è la terra./ Non vi è più mattino./ Come
rono impetuosi senza freno, incanta!/ Eterna è la gioia di la verde veste che cede il passo una foglia appassita ...inutile/ inerte, giace il falco Pel-
impetuosi come il vento mae- questi momenti/ e divina è la al mordoré e al ruggine intenso legrino./ Lo sveglia l’aurora./ Una sfera di sole/ un fre-
strale/ la mia fantasia vaga- bellezza/ di un amore che non una incredibile foglia rossa. . ./ mito d’ali/ svanisce l’aurora. Abbraccia la terra/ sua
bonda/ sconfina alla ricerca di muore! Nulla ormai manca alla mia ta- eterna dimora. Elena Andreoli Grasso
un viso,e di una voce/ la tua./ Virginia Di Filippo Caiazza volozza. Grazia Maria Tordi
Però penso che guardandola
insieme,/ io di qua e tu a tanti PARABOLA DEL TEMPO ALL’ANNO 2019 VIRUS, VACCINAZIONI,
chilometri di distanza, un sot-
tile filo argentato ci unisce,/ e
Breve è il tempo/ il tempo è il
vento/ il vento è ossigeno./
Anno nuovo come sarai/ con
l’elezioni europee/ e forse pure
IMMUNOTERAPIA ONCOLOGICA.
ci sembrerà dr essere vicini,/ Materia è vita vita il vivere/ vi-
vere è lottare lottare è sacrifi-
le politiche avrai./ Apporti pre-
sto lavoro/ a milioni di giovani/
IL FUTURO DELLA MEDICINA
ora più che mai che mi sento La storia dell'umanità è stata forgiata da micidiali microorganismi. In
sola e triste/ senza di te. cio sacrificio è amore./ Amore che lo considerano tesoro./ Ap- passato catastrofiche epidemie come la Peste (che in Europa nel me-
Rita Amodio è fede fede è Dio Dio crea- porti pure pace ed atmonia/ in dioevo uccise i due terzi della popolazione) o il Vaiolo, unite a quello che
AURORA zione/ Creazione è morte/ tutti i Paesi del mondo/ e la a quei tempi era un alto tasso di natalità, hanno permesso il ripopola-
La coltre notte eterna lascia il morte resurrezione/ Resurre- miseria pià non ci sia./ Il Padre mento, in determinate aree del nostro pianeta, di persone caratterizzate
posto/ al profumo di note fio- LA PATRIA zione/ di una umanità mi- nostro rettificato,/ gradito da da gruppi sanguigni particolarmente resistenti a microbi come la Yersi-
rite dell’aurora./ Il debutto O Patria, t’amo! Amo l’ec- gliore,/ in questo uragano di tutti i cristiani/ perchè da loro nia pestis o virus come il Variola virus. Solo alla fine dell’800 la Medi-
della tua voce modulata/ sfuma celse/ tue cime, il verde piano, tempo Dio è tanto amato./ Non per- cina è stata in grado di scoprire gli agenti eziologici delle principali
nell’aria come memoria ci- il mare azzurro,/ le tue pen- Maria Luisa Marcilli mettete piogge violenti,/ che malattie a carattere epidemico e a mettere in atto strategie per contenerle.
priata/ e sugli accordi caldi e dici.Venero la tua Roma, la causano danni e morti,/ così Innanzitutto, le vaccinazioni. Il principio sul quale si basano queste è,
persistenti del tuo dire/ si CARGO gli uomini saranno contenti./ come è noto, inoculare nel soggetto sano quantità attenuate (o parti di
Roma dei ruderi cui m‘ispira il questo) dell'agente patogeno così da suscitare una reazione immunitaria
spande nell’aria fragranza di Verso ellenico, la Roma/ che il Armatori , noleggiatori, assicu- L’Europa diventi Repubblica
sensi inebriati/ e nel rubineo ratori e stivatori/ tutto sanno di capace di proteggerlo. Oltre a questo beneficio ve ne è un altro altrettanto
greco splendore raccolse, o Pa- fedrale/così i 27 Stati saranno importante: la vaccinazione del singolo individuo riduce il numero dei
turchino del giorno/ luce di de- tria ./ E raccolse dal grande te: stazza, pescaggio, rotta, ve- più uniti/ e la loro inione sarà soggetti che possono trasmettere l'infezione. Si ha, quindi, quella che è
siderio e di aurora intorno. mar la nostra/ e l’altrui Civiltà, locità , consumi a viaggi.. / ep- solidale. Mario Coletti stata definita “'immunità di gregge” (herd immunity) la quale finisce con
Florinda Battiloro sacre, per poi/ fonderle ed in- pure non sanno d’un carico il fornire una tutela anche agli individui che non sono stati vaccinati.
dicarle a tutto il mondo! In- arcano che ogni marinaio/ ALLA MADRE Una qualsiasi vaccinazione per potere proteggere una comunità deve in-
SOTTO L’ALBERO tanto piango, piango, oh Patria, serba, stando lontano:/ affetti, DELL’UMANITÀ teressare una grande percentuale degli individui che la compongono; in
DI NATALE sovra l’italica tua prole ed al passioni, persuasioni, prostra- Sei di una bontà infinita,/ taluni casi, comunque, il vaccino può provocare gravi effetti sulla salute
Accorrevano i pastori nella tuo corpo/ che sol rifulge delle zioni/ ed illusioni!/ Dio, quanto pronta sempre alla misericor- delle persone sottoposte alla vaccinazione. Va da sé che i progressi nella
grotta dell’amore/ Ove li na- antiche glorie!... Velio Cilano soffrire! Ecco ciò che nascondi dia/ rendendo vivibile la ter- preparazione dei vaccini hanno progressivamente ridotto questo rischio,
scesti, tu oh, dolcissimo Si- ed affoghi nel tuo ir per gli altri rena vita./ Ogni volta che a te che oggi appare estremamente ridotto anche se non del tutto irrilevante.
gnore/ nelle braccia di Maria, mondi!... mi rivolgoù/ trovo sempre Non così ai tempi di Edward Jenner.
ti scaldava l’asinello,/ con il Gerardo Moscariello Il 14 maggio 1796, Edward Jenner inoculava il vaiolo delle vacche del
ALLO SPIRITO SANTO aiuto e consigli,/ che felice- Gloucester al piccolo James Phipps. L’intuizione del giovane medico do-
bue e San Giuseppe, in un Spirito, Spirito Santo/ che hai mente accolgo./ Sei dell’uni- veva rivelarsi feconda di sviluppi. Egli aveva osservato che l'inocula-
manto/ pien d’amore, eran li generato Gesù in Maria, do- IL GIOVINETTO verso la Regina,/ la Madre zione del pus prelevato da individui affetti da vaiolo dei bovini, o
accanto a te/ è rimasto nella naci i beni della salvezza, in- Ragazzo di ieri di oggi/ di do- dell’umanità,/ che teme sempre vaccino, poteva produrre l'immunizzazione contro il vaiolo umano senza
storia! E fu il Natale,/ tra la fondi in noi gioia e speranza./ mani,/ riempi la tua mente di la rovina./ Apporti nel mondo gli effetti a volte letali conseguenti alla pratica, allora diffusa, dell'ino-
gioia dei bambini, tutti in- Alita su di noi,/ sana le nostre buoni pensieri, lungo è il per- lavoro,/ che dà sicurezza e culazione di pus di vaiolo umano. Un paio di giorni dopo, quindi, infettò
torno,/ all’alberello a scartare i infermità o Spirito d’Amore, corso/ che dovrai affrontare, gioia/ ai giovani, cui è tesoro./ il bambino con pus di vaiolo umano senza che questo facesse sviluppare
regalini,/ tra le feste dei pa- Spirito di Verità./ O Spirito Di- salite impervie/ sentieri ardui/ Apporti nel mondo anhe la la temibile infezione. Nel 1798 pubblicò i risultati di questo e altri espe-
renti, riuniti con amore/ in quel vino/ al Padre uniscici e a Gesù ostacoli bui discese facili que- pace,/ lavoro soprattutto nei rimenti nel volumetto An Inquiry into the Causes and Effects of the Va-
giorno del Signore/ tutti i cuori e con la Vergin Santa/ le lodi a sta è la tua vita non dimenti- Paesi poveri/ cos ì la vasta emi- riolae Vaccinae che segna la nascita dell’immunoprofilassi. The Journal
in allegria/ ringraziavano care usa la testa/ e non farti grazione tace. Mario Coletti of the American Medical Association (Jama): 21 aprile 2015 – 313 (815)
Te cantiamo./ Alita su di noi/ 153-40 riporta che il vaccino antimorbillo, antirosolia e antiparotite non
Maria,/ per averci regalato, il Sana le nostre infermità, do- male! Francesca Pagano
bellissimo Gesù./ Oh Gesù ti è associato ad un maggior rischio di disturbi dello spettro autistico. In-
naci la sapienza dimora nei no- INNO A MARIA fatti la vera ricerca clinica è quella che hanno fatto i pediatri americani
amo tanto, resta qui non andar stri cuori./ Dimora nei nostri TI OSSERVO Profumo d’incenso ti chiedi/ con il loro lavoro su 94mila bambini di cui i fratellini maggiori erano
via/ sarà bello, in più, il Natale cuori. Ti osservo mentre scruti/ in la- solo un tuo sguardo sui miei autistici, e loro tutti hanno fatto il vaccino del morbillo, della rosolia e
di dividerlo con te. Marcella Croce de Grandis birinti nuovi,/ vaghi/ verso cari/ sulla loro felicità/ sulla degli orecchioni, dimostrando che non c’è alcun rischio.
Liana Botticelli mète sconosciute./ Ti osservo... loro devozione./ Raggiungerti Queste sono le risposte scientifiche, non certo quella di inventarsi dei
Leda Panzone Natale poi ricongiungermi a te/ Madre lavori falsi come nel 1998 Wakefield su Lancet, pubblicazione poi riti-
Celeste del santo Rosario./ Un rata e medico radiato. Dal momento che l’individuo non è una macchina
EMOZIONE abbraccio e tanti doni. biologica senza altre distinzioni e l’infezione non è una guerra da cui
D’un vago sentimento passa il Marina Giudicissi proteggerci fortificando soltanto le nostre difese immunitarie: basterebbe
ARGUZIE POETICHE tempo lasciandomi infranto/
con lo sguardo al “monte”./ ANNA DI AUSCHWITZ
un vaccino contro tutte le malattie da somministrare alla nascita per neu-
tralizzare qualsiasi microorganismo e garantirsi una vita sana e lunga
come possiamo leggere in qualche libro di fantascienza o in servizi gior-
Ahi! La luna che corre/ e Rannicchiata sotto una panca/ nalistici sostenuti da qualche sospetta inserzione pubblicitaria.
ANTIPODI splende d’argento/ poi scom- di legno scheggiato/ col pic-
“Gli antipodi per sostenersi a camminare non hanno difficoltà veruna Le vaccinazioni sono uguali per ogni soggetto che si sottopone ad esse
pare, oscura il mio cuore/ d’un colo cranio rasato/ occhi spenti e rappresentano quindi una nuova interazione tra microrganismo e sog-
perché fanno giusto come noi” (Galilei). Dante immagina la montagna tratto, incerto d’amare./ Pian- che furono blu/ orecchie
del Purgatorio antìpode a Gerusalemme. La legge degli antìpodi è la getto umano. Secondo Louis Pasteur, padre della immunologia e della
legge delle opposizioni diametrali. “Si facevano guerra segretamente ma gere per qualcosa/ che non ri- chiuse da lividi pugni/ labbra moderna medicina «Il microbo è nulla, il terreno è tutto». Pertanto spetta
non osavano farsela in palese” (L. Daponte). “Lo accompagnò alla cordo bene, m’addormento cucite da filo spinato./ Anna, al medico di vivificare questo organismo prima ancora di qualsiasi vac-
sponda del mare, ove il Monsignore avea sempre un palischermo da stanco/ per sognarti ancora in- quella eri tu!/ Aspettavi la li- cino. Dopo che la chirurgia, la radioterapia e la chemioterapia hanno cu-
guerra a sua disposizione” (Garibaldi). “Ergersi a palladio di Libertà: vano questa notte, mia cara,/ bertà / tremando di freddo e rato il 50% dei casi di cancro, nuovi approcci debbono essere condotti
per un esercito in campo la persona del condottiero diventa il palladio ma saperti che nel mio cuore/ paura / pudica nella tua nu- per superare questo limite come la terapia biologica e in particolare l'im-
della salite comune” (Gramsci). “Una disoccupazione palliata nera mi- un piccolo sorriso godi ancora. dità./ Poi il grido di un bravo munoterapia. La somministrazione di transfer factor ha rappresentato
serabile, la quale è peggiore della disoccupazione palese” (Einaudi). Vittorio Pesca soldato / che salvò il corpo un primo esempio di terapia adottiva e quindi le cellule LAK di Rosen-
“Lo fece ordinar Vescovo e con le sue mani in consisto rio gli diede il emaciato/ ma la tua mente berg hanno mostrato di agire in presenza di interleuchina 2 e portare a re-
Pallio Patriarcale” (Sarpi). “Ma dove si dimora per tutta Europa ch’ei CIELI DI DICEMBRE gressione completa e/o parziale il 25% dei casi di melanomi e tumori
confusa/ sotto la panca rimase renali. La via della immunoterapia è la più attuale tanto che già nel 1966
non sien palesi?” (Dante). Mariannina Sponzilli Brevi giorni di nuvole rosa/ nei / e con essa bruciò. la Organizzazione Mondiale della Sanità raccomandava "di incoraggiare
tramonti di dicembre./ Nel- Marcella di Nallo Martino gli studi sperimentali e le ricerche cliniche riguardanti particolarmente
SCIOCCHE CREDENZE POPOLARI l’aria gelida gabbiani attraver-
“Avvenne che gli uomini di Lettere fossero stati poi chiamati Chierici l'immunoterapia del cancro". Com'è noto, nella terapia anticancro, vi
siccome gl’illetterati si nomavano Laici” (Giannone). “Laggiù, dove la sano/ un cielo da noi A NATALE 2018 sono oggi prodotti largamente diffusi che agiscono nel campo della im-
piana si scopre del mare, un trealberi carico di ciurma e di preda reclina dimenticato, ma che è la nostra Gesù Bambino/ per mano mi munoterapia attiva aspecifica.
il bordo a uno spiro, e via scivola” (Montale). “E’ cosa notissima tra gli essenza./ I cieli si trasformano conduce a te,/ per consegnarti/ Io e i miei collaboratori abbiamo isolato e purificato già da tempo un an-
scrittori che quel pesce marino chiamato “tremola”, “torpedine” ovvero in aurore boreali dai sibili mi- IL DONO/ della tenerezza,/ tigene derivato da masse tumorali asportate chirurgicamente, che è stato
“torpiglia”, se sia toccato renda stupida la mano e il braccio di colui che steriosi./ Come coperte di dell’amore pacato e giulivo,/ denominato T.L.P. (Tumor Liberated Protein). Molti anni di lavoro sono
lo tocca” (Redi). “Nebbie fumavano lente nel vallone alto, le tenui acque ghiaccio/ Ammantano case di smarrito/ nella confusione as- stati spesi prima per individuare i parametri essenziali dell’antigene
trèmole si dolevano” (Fogazzaro). “Il tremotìo , la corsa pazza, gli im- legno,/ dove bambini addob- sordante/ di questa vita in- T.L.P. e successivamente per verificare la sua efficacia come sostanza
pediscono di connettere un pensiero” (Pratolini). “Questi ladri di donne bano abeti,/ mentre sogni li tra- terapeutica anticancro attraverso la via della stimolazione del sistema
quieta,/ malata di egoismo,/ di immunitario di cui l’organismo è naturalmente dotato. Il T.L.P., in quanto
altrui vanno tronfi delle loro conquiste, come gli zulù e i pellirosse si sportano in boschi infiniti, tristezza,/ di solitudine.
vantano delle cuticagne strappate ai nemici” (De Marchi). “I venti che antigene isolato direttamente da cellule tumorali, agisce nella immuno-
dove fate e folletti danzano Anna e Antonio Lerario terapia attiva specifica ed è quindi lecito attendersi da esso un più inci-
conducono le nuvole, le chimere e i mostri che in essi tumultariamente
si vanno figurando” (Galilei). Mariannina Sponzilli sivo effetto terapeutico e potenzialmente preventivo. L’ obiettivo che si
vuole ora raggiungere riguarda il superamento delle facilmente intuibili
TERRA – CIELO – MARE difficoltà di dovere ottenere le sostanze immunogene direttamente dai
Siamo ancora all’alba della Civiltà indissociabile. Spazio determinato tumori. Pertanto si progredisce con uno studio ulteriore che possa por-
per tempo turistico commerciale. La S.p.A. delle storie immobiliari mi- tare ad utilizzare la parte attiva degli antigeni tumorali, cioè l’epitopo, per
lanesi: zona Nereidi – Tucano. Proprietà comprensoriale considerata la una sua produzione mediante l’ingegneria genetica.
migliore della zona marittima per diversità di costruzioni in S. Salvo – Nei casi d’immunoterapia specifica attiva seguiti dopo dieci anni dalla
Vasto (Chieti). Da proprietaria consapevole dell’acquisto (Dott. Camillo cura si può annoverare una percentuale significativa, di sopravvivenza
Litterio, 17 gennaio 1992, rep.n. 65217) feci eseguire lavori di ristruttu- soprattutto perché si fa riferimento a pazienti che non avevano altra al-
razione con operai del posto molto ben preparati. Nel 2003 (11 febbraio) ternativa rispetto alle terapie classiche. L'immunoterapia rimane il prin-
in favore di codesta mia prima abitazione si aggiunse la sentenza n. 2017 cipale avanzamento del cancro, secondo il rapporto ASCO (American
della Corte di Appello di L’Aquila. per il terrazzo. La mentalità di teo- Society of Clinical Oncology). MedPage Today afferma: "L'effetto di
logia consorziale coloniale ipotetica dava e dà molto fastidio nel periodo trasformazione dell'immunoterapia sul cancro è rimasto il principale
vacanziero, con canti liturgici in onde sonore e Messa. Costretta ad in- avanzamento del cancro per il secondo anno consecutivo”. I funzionari
viare una raccomandata con R.R. al Sindaco (2 gennaio 2013) ed un’al- ASCO hanno rilasciato questa dichiarazione nel rapporto annuale, Cli-
tra raccomandata (10 marzo 2014) per l’agonizzante valore immobiliare nical Cancer Advances 2017, per continuare - o aumentare - il sostegno
dovuto ad acque piovane sul terrazzo…una faccenda malavitosa della federale alla ricerca sul cancro.
medicina consorziale. Qui mi pervenne per la prima volta il giornale ùOltre all'immunoterapia, l’ASCO ha individuato altre tre aree di avan-
“L’Attualità”, divenendone collaboratrice, sussistendo in esso la proie- zamento, che includono la medicina di precisione, le biopsie liquide e gli
zione della grande Cultura europea. Mariannina Sponzilli strumenti medico-paziente. L'ASCO aggiunge che "sebbene il Congresso
abbia recentemente approvato aumenti di finanziamento per il National
OMAGGIO A UMBERTO GIORDANO Institutes of Health (NIH) e National Cancer Institute (NCI) per il 2017,
(Foggia 1867 – Milano 1948) gli aumenti annuali che tengono il passo con l'inflazione sono fonda-
Celebre musicista, a cavallo del secolo, per interpretazioni verdiane, mentali per raggiungere i promettenti risultati della ricerca evidenziati
dopo Puccini. Tenne contatti con l’Europa contemporanea musicale. Stu- nella relazione”. I vaccini contro i tumori personalizzati tengono sotto
diò al Conservatorio di Napoli con la guida di P. Serao. Esordì nel 1886 controllo il cancro: un nuovo approccio arruola le proteine mutate di un
con una sinfonia. Successivamente si dedicò al melodramma del Verismo tumore (Science 14 aprile 2017 - vol 356). Ancora l’identificazione di
italiano. La sua grande affermazione al Teatro La Scala di Milano av- geni essenziali per l'immunoterapia del cancro (Nature 31 agosto 2017
venne nel 1896 con l’Andrea Chenièr. Altri successi: nel 1898 con la Fe- - vol 548). Infine per l’anno 2018 il Premio Nobel è andato alla scoperta
dora, nel 1909 con la Siberia, nel 1910 con il Mese Mariano, nel 1924 del ruolo del sistema immunitario nei tumori. Tasuku Honjo e James Al-
con la Cena delle beffe, confermando l’accuratezza di strumentatore con lison vincono il Premio Nobel in Fisiologia e Medicina per la loro sco-
talento drammatico. Suoni e parole trovano un perfetto equilibrio nelle perta della terapia del cancro per l’inibizione della regolazione
sue opere. Il Teatro di Foggia porta il nome del Maestro a perenne me- immunitaria negativa. Giulio Tarro
moria. Mariannina Sponzilli Opera della Prof. Mariannina Sponzilli, artisticamente Anna. (Servizio coordianato da Giustino Setteducati)
L’ATTUALITÀ, pag. 12 PROBLEMATICHE STORICHE E SOCIALI N. 1 - GENNAIO 2019

L’INCANTEVOLE MUSEO NAZIONALE CIAMPI COMMEMORATO A LIVORNO Dialogo tra finanza e uomo:
ROMANO (PALAZZO MASSIMO) Con il Coordinatore Edito-
riale di Banca Finanza,
il ruolo della consulenza
Rubrica a cura di Giovanni Barnini
Largo Di Villa Peretti, 1 Stazione Termini (Roma) Avv. Alberto Rizzo, e l'in-
tervento del Prof. Ales-
Gratuito la prima domenica del mese. Accoglie centinaia di visi- sandro Giovannini, LA LEZIONE FINANZIARIA DEL 2018
tatori ogni giorno. La bellezza del museo incanta colui che lo vi- Ordinario presso la Fa-
sita. L'Ottocentesco palazzo in stile Neuronascimentale, accoglie coltà di Scienze Bancarie Il 2018 potrebbe entrare negli annali come annus horribilis per i
una delle più importanti collezioni di Arte Antica del Mondo Scul- a Siena, per la presenta- mercati finanziari in quanto le principali asset class di investi-
ture, Affreschi, Mosaici, Monte e Opere di Oreficeria documen- zione di Banchieri alla mento a livello globale (azioni, obbligazioni, oro e petrolio )
tano l'evoluzione della cultura artistica romana. Il piano terra Città di Livorno, scritto da hanno avuto performance in terreno negativo. Una situazione de-
ospita originali Greci rinvenuti a Roma. Il Pugile, il Principe El- Beppe Ghisolfi, Vice Pre- cisamente rara sui mercati finanziari, quella di vedere l’anda-
lenistico, vicino alla ritrattistica di Età Repubblicana e Imperiale. sidente del Gruppo Euro- mento simultaneo di tutte le principali classi investimento in
Quale la Statua di Augusto Pontefice Massimo. Al primo piano si peo delle Casse di ribasso, che non si vedeva dal 1903. Nello specifico il ritorno ai
illustra lo sviluppo della ritrattistica imperiale dell'età flavia al- Risparmio e Consigliere valori di un decennio fa del costo del denaro ( e la tendenza al
l'epoca tardoantica.Tra i capolavori di statuaria che decorano le dell'Istituto Mondiale rialzo dei tassi , già‘ iniziato in America) spiega come recente-
residenze imperiali si evidenziano la Fanciulla di Anzio e le copie delle Casse di Risparmio. mente sia le azioni sia il reddito fisso siano caduti “in tandem”
romane di celebri opere greche: il Discopolo, l'Afrodito Dor- Conferenza organizzata smentendo il pregiudizio che un mix di azioni e di reddito fisso
miente. Notevoli sono le sculture in bronzo che decorano le navi dall' associazione Cultu- controbilanci sempre e riequilibri comunque il valore comples-
di Nemi, il Sarcofago di Portonaccio e il volto d'avorio. rale Movimento Monar- sivo di un portafoglio. Il 2018 ha quindi rivoluzionato anche il
Al secondo piano affreschi , stucchi e mosaici documentano la chici. Il Presidente classico concetto della diversificazione e della decorrelazione tra
decorazione di prestigiose residenze romane . Si ha una sugge- Nazionale Mauro Maz- azioni ed obbligazioni . Infatti le obbligazioni, gonfiate da anni
stiva ricostruzione degli ambienti di Villa Livia a Prima Porta e zoni, prima di iniziare i la- di politiche espansive delle banche centrali, non hanno funzio-
della Villa della Farnesina come in origine. Al piano interrato ab- vori, ha voluto ricordare
biamo la collezione numismatica e gli scettri delle insegne impe- nato come paracadute, come solitamente accade quando le azioni
essendo nato a Livorno, scendono. Inoltre la classica diversificazione “spaziale”, cioè i ri-
riali , oltre ai gioielli provenienti da sfarzosi corredi funerari come Carlo Azeglio Ciampi,
quello della Bambina di Grottarossa. il museo Nazionale Romano sparmi distribuiti nelle aree economiche del globo, è oggi, al-
Economista, Banchiere, meno per i più, una nozione intuitiva: vuol dire approfittare di
nasce nel 1989 con l'intento di essere uno dei principali "centri di Politico Italiano, decimo Presidente della Repubblica Italiana, dal
cultura storica ed artistica dell'Italia Unita". 18 Maggio 1999 al 5 Maggio 2006 ricordandolo con un lungo tutte le opportunità globali. Meno intuitiva è invece l’espansione
Nel museo sono state accolte ed esposte le opere di collezioni sto- applauso. del tempo. Per i più è molto spontaneo, pressoché ovvio, far coin-
riche passate allo stato e le numerose antichità che emergevano cidere i tempi dei nostri risparmi con i tempi della vita. E invece
dai lavori di adeguamento di Roma al suo ruolo di Capitale d'Ita- bisogna avere pazienza. Infatti è bene espandere l’orizzonte tem-
lia. Un secolo dopo la sua Istituzione. Il Museo è stato porale per vedere le tendenze di lungo periodo. Ampliare l’oriz-
zonte temporale ha molti effetti “collaterali positivi”. Per
MOTORI DI ATTUALITÀ
diviso in quattro sedi : Palazzo Massimo dove sono
esposti capolavori della scultura e della pittura ro- esempio, l’enorme scarto tra le paure e i pericoli veri, che sono
mana; Palazzo Altemos che accoglie le colle- spesso sottostimati, tende a ridursi con il passare del tempo. In fi-
zioni storiche : le Terme di Docleziano dove, nanza il pericolo maggiore è non riconoscere i punti di svolta,
oltre a monumento antico e ai due chiostri della (a cura di Alessandro Massimi) esercizio difficilissimo perché la mente tende a confondere il fu-
Certosa Di Santa Maria Degli Angeli, si può vi- turo con l’improbabilità di cambiamento. E’ meno impegnativo,
sitare il Museo della comunicazione scritta dai Ro- emotivamente e cognitivamente, valutare il passato che immagi-
mani; la Cryota Balbi, che presenta la storia di un nare il futuro, una illusione cognitiva che esorta alla consapevo-
intero isolato di Roma, dal primo secolo a.c. ai giorni nostri.
Buona Visione. Francesca Pagano MOTORI: LA RIVOLUZIONE ELETTRICA lezza, soprattutto quando in ballo ci sono i risparmi. Con
prospettive lunghe emergono anche i cicli lunghi di ritorno al pas-
Il mondo dell’auto e dei motori in genere è caratterizzato da con- sato, come nel caso del costo del denaro che nei paesi sviluppati
tinue evoluzioni tecnologiche, come ogni settore dell’economia. è ritornato superiore all’1%, dopo quasi un decennio “eccezio-
NO ALLA CHIUSURA Tali innovazioni procedono spesso in base a veri e propri “filoni”
di cambiamenti, andando a privilegiare: una volta la sicurezza,
nale” di valori sotto questa soglia. I cicli lunghi evitano la “trap-
pola dei tempi”, che è generata dai tempi corti, dall’esaminare
una volta l’elettronica, oppure il confort, e così via. Adesso la ri-
FESTIVA DEI NEGOZI voluzione più “popolare” in corso in tale mondo, finalmente, dopo
tanti anni di latenza, è la rivoluzione elettrica. Stavolta si tratta
cioè troppo spesso il valore del nostro portafoglio. Si tratta di una
manifestazione della “trappola del tempo”, del considerare cioè le
cose con i “nostri” tempi personali invece che con i tempi lunghi
Questa proposta di legge, a me come ex negoziante, appare sba- veramente di una rivoluzione copernicana, poiché si va a modifi- della storia. E non riconoscere il punto di svolta che il 2018 ha
gliata. Si calcoli che la famiglia si riunisce la domenica e durante care totalmente il concetto di automobile, passando davvero al- rappresentato per i risparmiatori , per la loro avversione al rischio
la settimana, non è possibile fare la spesa, quindi si aspetta la do- l’era moderna dei motori. Ci piace fare riferimento, giusto per e per le loro consolidate “certezze” ( la sicurezza dell’ obbliga-
menica per fare acquisti. Il pomeriggio diventa una passeggiata rendere l’idea, al settore dei treni, con il passaggio dalla locomo- zionario ed in particolare dei titoli di Stato del proprio Paese ) è
mentre si guardano le vetrine dell’abbigliamento e altro per va- tiva a vapore, poi al diesel e finalmente tanti anni fa alla locomo- un serio pericolo. Del resto se l’obiettivo è la sicurezza, se lo si
lutare le offerte comode al risparmio. L’apertura facoltativa è la tiva elettrica. Per capire l’ampiezza del cambiamento, invitiamo
migliore soluzione per tutti i commercianti che vogliono lavo- il lettore a valutare la differenza di prestazioni che può fornire un vuole raggiungere con certezza allora si pensa di investire in titoli
rare. Le persone possono acquistare ciò che fa loro comodo. treno elettrico rispetto ad un treno alimentato a combustibile fos- sicuri come i Titoli di Stato. Ma la confusione tra obiettivi e stru-
Tra i commessi è il datore di lavoro può esserci l’accordo lavo- sile, praticamente un passaggio di portata quasi infinita … chi si menti finanziari per raggiungerli è dettata da una errata perce-
rativo che più può far comodo a loro. Liana Botticelli aspetterebbe infatti da un treno diesel velocità dell’ordine dei 500 zione della relazione rischio /rendimento, che fa sì che strumenti
km/h ? Il motore elettrico sembra non avere difetti, infatti ha i se- ritenuti sicuri possano con certezza originare rendimenti con si-
guenti numerosi punti di forza rispetto al motore c.d. endoter- curezza. E ciò perché gli individui mettono etichette “emotive po-
sitive “ al concetto di rendimento e negative a quelle di rischio ,
DEMOLIRE LE CASE ABUSIVE mico: maggior compattezza; coppia massima espressa fin dal
primo giro di rotazione (la coppia in sintesi è la capacità di un
motore di esprimere potenza: un motore a combustione non ge-
nera sufficiente forza se non raggiunge un determinato regime di
creando un corto circuito logico per cui non si associa un rischio
elevato ad un rendimento elevato, ma esattamente il contrario. Il
percorso logico dell’ investitore è “voglio arrivare al mio obiettivo
Abbiamo notato che nel recente autunno si sono verificati alla- rotazione…, mentre il motore elettrico esprime potenza da su- con certezza , quindi investo in titoli sicuri”. Riflettere su queste
gamenti in seguito a piogge fitte ed a fortissimi venti, che hanno bito); possibilità di spegnimenti ed accensioni illimitate, con ri- distorsioni cognitive diventa cruciale per dare maggiore consa-
causato ingenti danni e morti. Tutto ciò si è verificato, perchè non sparmio di consumi; nessun inquinamento atmosferico (su tale pevolezza ai risparmiatori / investitori . Diventa quindi fonda-
sono stati abbattute case illegali, costruite presso fiumi o in zone punto faremo ulteriori ragionamenti); leggerezza, potenza quasi mentale il ruolo del consulente , come stimolo alla riflessione di
non idonee per le costruzioni. Non si riesce a capire perchè le au- illimitata, maggior semplicità costruttiva e maggior durata; recu- questo nuovo paradigma (i nuovi rischi impliciti anche nell’ ob-
torità comunali non intervengono quando constatano una costru- pero dell’energia e forte riduzione dei consumi. L’unico problema
zione edile illegale e realizzata in terreni non idonei. Gli bligazionario ) e il fattore tempo nella pianificazione degli obiet-
allagamenti avvengono pure in quanto non vengono abbassati i li- che ha tarpato le ali a questa rivoluzione nei veicoli (al contrario tivi finanziari. La lezione finanziaria di questo 2018 deve
velli dei letti dei fiumi, non si costruiscono muri o muraglie dove dei treni) è stata la necessità e conseguente difficoltà di imma- rimanere viva.
si sono sempre verificati straripamenti. E’ necessario potare gli gazzinare energia elettrica sufficiente in batterie da poter collocare
alberi che sono lungo i fiumi e torrenti e soprattutto diminuire sui veicoli. Da circa 10 anni, con l’avvento delle batterie al litio
anidride e smog, perchè il clima è cambiato, infatti non si verifi- tale problema è stato effettivamente risolto, e nel futuro prossimo
cano più le 4 stagioni ed il clima è divenuto tropicale. Hanno fatto ci saranno ulteriori grandi sviluppi al riguardo. Già oggi esistono
costruire case e ville alle falde del Vesuvio non tenendo conto in commercio autovetture con autonomia superiore a km 500 (se
cosa avverrà quando il Vesuvio inizierà a lanciare lava. Se non si guidate)con una singola ricarica. Anche i tempi stessi di ricarica
interviene subito a cercare di diminuire smog ed anidride carbo- sono molto ridotti, con prese di corrente che arrivano ad erogare
nica assisteremo sempre di più a questi eventi terribili. Speriamo fino a 150 kw/h, consentendo la ricarica nel tempo della sosta per
che il Governo italiano e quelli di tutto il mondo sappiano subito un rapido pranzo, ed autonomia lunga… Rimane ancora qualche
operare per limitare danni. Mario Coletti dubbio su tre punti in particolare:
- Una necessaria e valida schermatura elettromagnetica dei vei-
coli, a tutela dei passeggeri; a tale riguardo abbiamo già eseguito
personalmente test di auto elettriche con strumenti di rilevazione
NON CENARE TARDI LA SERA dei campi elettromagnetici, rilevando valori assolutamente tolle-
rabili;
- La limitatezza delle risorse per la produzione di accumulatori,
litio soprattutto, anche se si stanno introducendo altri materiali,
E’ un classico mettersi davanti la tv dopo aver cenato oppure quali alluminio e grafite;
mangiare “tardi” la sera. - L’inquinamento necessario per produrre gli accumulatori e a
Da una ricerca condotta dall’ Università della Pensilvania è stato volte anche per produrre l’energia stessa con cui ricaricare le bat-
rilevato che consumare l’ultimo pasto della giornata meno di due terie.
ore prima di quando andiamo a dormire, danneggia il nostro me- A tutti i problemi di cui sopra c’è soluzione, soprattutto ci piace
tabolismo e non solo. soffermarci un istante sui problemi di inquinamento “indiretto”
Farlo significa non dare la possibilità al nostro corpo di bruciare
le calorie introdotte e neppure di digerire il cibo in modo corretto.
In questo modo si rischia di mandare in tilt l’intero sistema me-
dei motori elettrici.
Sinceramente il problema può essere di totale o quasi totale solu-
zione incrementando la produzione di energia da fonti rinnovabili,
AVVISO UTILE PER FAMIGLIE E AZIENDE
tabolico. Il corpo umano perde la capacità di smaltire quello che ancora poco sfruttate, e peraltro in evoluzione tecnologia continua
mangiamo e il cibo viene trasformato in centimetri in più sul no- esse stesse (basti pensare al fotovoltaico termico di nuova gene-
* Ristrutturazione di appartamenti.
stro corpo.
Colpevole dell’aumento di peso è il cortisolo, l’ormone dello
razione, che somma l’energia della luce all’energia del calore ri-
cevute dal sole), e soprattutto, in conclusione, giusto per
* Manutenzione straordinaria di edifici.
stress, prodotto dalle ghiandole surrenali. La mattina è ai suoi
massimi livelli - e va assecondato con colazioni ricche ed equili-
rispondere ad un famoso manager del mondo dell’auto che defi- * Progetto e calcolo di strutture di nuova realizzazione.
niva l’elettrico essere “un’arma a doppio taglio”, chiediamo ai
brate - mentre la sera raggiunge la sua quantità minima nel corpo. lettori se non ne valga comunque la pena di sviluppare veicoli con * Valutazione della vulnerabilità di strutture esistenti.
Se il pasto serale viene posticipato oltre l’orario delle 21, il cor- rendimento energetico molto maggiore rispetto ad oggi, e soprat-
tisolo è costretto ad affrontare un’attività anomala che, tra tante tutto se non ne valga la pena di spostare un po’ di inquinamento * Progetto di impianti fotovoltaici (pannelli solari per produrre
conseguenze, può infatti determinare un aumento del grasso ad- in aree in cui la densità abitativa è minore (per esempio, in attesa
dominale.
Anche gli spuntini a notte fonda causano dei picchi di insulina
dell’approvvigionamento 100% a fonti rinnovabili per autotra- energia elettrica a basso costo, usufruendo di incentivi statali)
zione, presso una centrale elettrica tradizionale molto distante dai
nel sangue e aumentano i rischi legati alle malattie cardiovasco- centri abitati…), abbiamo mai provato a pensare quanto sia no- * Certificazione energetica di edifici. Per informazioni:
lari e croniche come il diabete. civo respirare l’aria inquinata dai motori a combustione in una
Per evitare ciò, il modo migliore è quello di cenare entro un giornata in pieno traffico? Oppure abbiamo mai immaginato come Ing. Valentina Cerenza e-mail: vcerenza@unisa.it
tempo prestabilito, che non dovrebbe superare le 19, e rispettare le persone che abitano in zone cittadine ad alta concentrazione di
i tre pasti al giorno. In questo modo ci sentiremo sazi più a lungo traffico siano sempre esposte a inquinamento da monossido di Cell. 345. 8843131 - Tel.-fax: 089.2967454
e senza chili di troppo. Antonella Vecchiariello carbonio con conseguenze spesso letali…?
N. 1 - GENNAIO 2019 PROBLEMATICHE STORICHE E SOCIALI L’ATTUALITÀ, pag. 13

ABBIAMO LA PIÙ BASSA PRESENTAZIONE
NATALITÀ IN EUROPA DELL’ANTOLOGIA PER NON DIMENTICARE
Da molti anni si nota che la natalità in Italia è davvero molto
bassa. Occorre che il Governo crei lavoro per i giovani in modo DEGLI ARTISTI (a cura di Vincenzo Calò)
che possano creare nuove famiglie.
L’Antologia degli Artisti (Edizioni Movimento Salvemini) sarà
E' necessario anche dare aiuti finanziari alle famiglie
bisognose in modo che abbiano la possibilità di presentata mercoledì 23 gennaio 2019, ore 17,00 presso la “NEL CERCHIO DEL TEMPO”
sala-conferenze della Lega Italiana Diritti Umani, piazza Ara
avere più figli. Il nostro Paese ha la più bassa
natalità in Europa. Coeli 12, Roma. DI ANTONELLA POLENTA
Per televisione, radio ed altri mezzi di comu- All’evento parteciperanno l’On. Prof. Alfredo Arpaia (Presidente
L.I.D.U.), il Prof. Giorgio Bosco (Ambasciatore e Presidente ono- Un fantasy nient’affatto difficoltoso alla lettura, con la narra-
nicazione bisogna far capire a tante donne zione che comincia spuntando come un “giallo”, dati dei ghiri-
che vogliono abortire che possono recarsi a rario dell’Unione Italiana Associazioni Culturali), il Prof. Cosmo
G. Sallustio Salvemini (Presidente UN.I.A.C.), la Prof. Florinda gori impressi nella terra ebbra di un frumento all’apice della
qualsiasi ospedale e lasciare il bimbo o bimba maturazione, in piena estate. Un terzetto di ragazzini fa allora
nello stesso ospedale, che poi provvederà a si- Battiloro (Presidente Caffè dell’Artista di Salerno e Dirigente
UN.I.A.C.), la Dott. Liana Botticelli (Direttrice artistica del Mag- una scoperta sensazionale, che si accentua per mezzo di sassi
stemarlo in quegli enti, che operano per le ado- contrassegnati ambiguamente, come a dover entrare in una di-
zioni. gio Uniacense), il Dott. Leonardo Zonno (Segretario Generale
UN.I.A.C.) e numerose altre personalità del Giornalismo, del- mensione straordinaria, e rapportarsi con entità rievocanti la Ba-
Riducendo gli aborti si farebbe aumentare la natalità in Italia. bilonia e civiltà affini, perse nella notte dei tempi. Esseri
Speriamo che il Governo possa fare ciò che è necessario per avere l’Arte e della Cultura.
innocenti avranno di che viaggiare, affrontando ostacoli che non
più bambini nel nostro bel Paese. Mario Coletti ammetteranno repliche, per cui sarà indispensabile trovare delle

ARMENIA E GLI STRATI
2800 anni di storia armena.
soluzioni a svariati rebus, al fine di rimpossessarsi delle trascri-
zioni del Fato e far tornare così il sereno nel cosmo, ossia l’or-
dine delle cose. Godibile l’argomentazione pagina dopo pagina,

YEREVAN E LA SCENA DI UNA MEMORIAINVOLONTARIA
che sorprende traendo origine pressoché dalle prodezze dei miti
della Babilonia e degli spiriti annessi, contribuendo così a rin-
novarne la curiosità. Difatti, traspaiono figure divine a contatto
con delle persone come tante, tipo Ninurta, un mitico combat-
DELL’ANTICHISSIMO
(Prima Parte) Yerevan, la dodicesima capitale storica dell’Arme-
(Secconda parte) La fortezza Erebuni, ai margini della moderna
Yerevan, è situata su una collina, con vista sugli altopiani armeni
e sulla città. Oggi vi si ammirano a distanza i resti d’antichi edi-
tente che si alternerà con un altro Dio degli arcani, tale Marduk;
senza contare la presenza del massimo esponente dei dettami
della sorte, l’oramai sprovveduto Enlil, oltre alle incursioni della
nia ha festeggiato quest’anno i suoi 2800 anni dalla fondazione fici, tutti restaurati, o rifatti, ma ancora rivelatori delle antiche viziata ma incantevole Inanna-Ishtar, ai cattivi intenti di Nergal
con una grande festa popolare inaugurata in Piazza della Repub- glorie. Non lo mettiamo in dubbio. Però ci chiediamo come sia e alle prestazioni che garantiranno esseri speciali quali Anzu e
blica con un concerto di gala. Sappiamo così che Yerevan ha quasi possibile una sopravvivenza del genere. Il regno di Urartu, pro- Asag. La meraviglia riguarda dubbi per cui si esigono soluzioni
tre millenni di storia. Qual è il senso di ciò per noi, oggi? E per dromo a quello che sarebbe stato poi il regno armeno, è detto da cogliere al volo, spezzando incantesimi, cioè attivandosi in
“noi” chi? Per noi armeni? Per noi francesi? O per chi altri di regno di Van perché si formò nei pressi dell’omonimo lago, tra gli maniera cruenta, affinché i buoni prevalgano definitivamente
“noi”? All’interno dei festeggiamenti attesissimo l’omaggio a altopiani armeni - l’attuale Armenia -, nella nella Turchia orien- sui cattivi; col cuore che non smette di battere dolcemente, fa-
Chahnourh Varinag Aznavourian, in arte Charles Aznavour, il tale d’oggi, in Iran nord-occidentale e in parte dell’Azerbaigian. cendo sospirare chi cerca riferimenti agli amorosi sensi tra le
grande cantante parigino di origini armene, poliglotta, scomparso La sua esistenza è nota già dal XIII sec. a.C., ma fu nel IX che parole. Colui che pare maggiormente avvezzo a battagliare
il 1 ottobre, le cui malinconiche note s’associano facili alle idee raggiunse l’apice. Per rafforzarne i confini nel 782 a.C. fu co- usando il cervello con scaltrezza si chiama Filiberto, un undi-
di Marcel Proust sulla memoria involontaria, lo scrittore francese struita Erebuni, un baluardo lungo il confine settentrionale. Esso cenne conficcato in un silenzio tutto suo. Il linguaggio in que-
che deve avere assorbito in qualche modo, come il cantante, il si è sviluppato anche come città, poi divenuta un importante cen- sto libro è sciolto, magari denso di studi praticati con passione
volto antichissimo di Yerevan, il suo enigma. A questa cono- tro amministrativo, economico e militare, anche per la sua felice dall’autrice, ma che non complessano l’immaginario ai lettori;
scenza potrebbe forse attagliarsi tale passaggio dell’Istrione: posizione all’incrocio di rotte commerciali strategiche. Il declino a cui si consiglia l’opera se si prediligono da sempre quelle sto-
«Perdonatemi se con nessuno di voi / non ho niente in comune: / di Urartu avvenne nella metà del VI sec. a.C. a causa delle rivolte rie cariche d’illusioni per cui girarci intorno con entusiasmo, in-
io sono un istrione a cui la scena dà / la giusta dimensione». all’interno del regno, ma anche a seguito dell’attacco continuo di genui giusto per rimanere sorpresi, e con la passione per
La festa avrebbe dovuto tenersi il 13 ottobre, il secondo sabato del nomadi sciti e dei Mari. Dopo il suo crollo, Erebuni passò sotto l’enigmistica. Invitante la riproduzione del testo, con una strut-
mese, ma quest’anno l’evento è stato anticipato alla fine di set- il dominio dello stato Achemenide, poi fu annessa ad altri Stati. turazione pragmatica che si rivela ineccepibile. Lungo il per-
tembre, e prolungato per due giorni: il 29 e il 30. E pochi giorni Il possesso del territorio è cambiato molte volte, ma la città non corso i giovanissimi protagonisti matureranno denotando come
dopo, l’11 e il 12 ottobre vi si è tenuto il 17° vertice francofono. è mai stata abbandonata dagli uomini e dalle donne, tanto da di- sia incontenibile la curiosità verso se stessi, tra debolezze splen-
Eccezionalmente numerosi sono stati infatti gli ospiti provenienti venire nel 1919 capitale della repubblica d’Armenia. dide in virtù di doti certe se legate con forza d’animo. Il rac-
da ogni parte del mondo: i rappresentanti delle città gemellate Yerevan è il testimone d’una storia che s’approssima ai tre mil- conto si evolverà in saga, dimodoché si potrà costituire un
con Yerevan, quelli della Diaspora e molti altri ancora. Il Summit lenni. Sono nati imperi e sono caduti, sono nate città che hanno seguito di appassionati dalla tenera e complessa età, pertanto
si è tenuto sotto lo slogan di pace Live Together. La Banca cen- brillato per la loro civiltà e ricchezza e sono anch’esse cadute, auguro ad Antonella di fare la concorrenza a quella di Harry Pot-
trale della Repubblica di Armenia ha commemorato l’anniversa- seppellite sotto la sabbia. Solo a poche città è stato concesso il ter; constatando anche delle atmosfere fiabesche riconducibili
rio con una moneta in argento sul cui dritto sono state scolpite traguardo di vivere in eterno… e Yerevan è tra queste!!! È que- ai classici della narrativa radicata negli animi delle popolazioni
immagini della capitale: lo stemma, la pianta della città e l’orna- sta “Roma”! Eterno abbiamo detto? Roma? Sì, poiché Yerevan del nord dell’Europa, un particolare che non sconvolge assolu-
mento in rilievo del municipio, che ha la forma dell’albero della non cessa di irrompere nella scena in modo, diremo, involontario. tamente lo stile british, stuzzicante in toto, addirittura l’idea di
vita e dove sul retro è possibile vedere un frammento della scul- La sua figura è già aperta alla vista per noi come l’immagine di varcare i confini nazionali per la diffusione dell’opera. La vastità
tura Tsar Argishti e i fondatori della città. un sogno. Il suo è un tempo nel quale la linea che va dal passato della scrittura si delinea con figure e passatempi che nutrono
Il Premier della Repubblica d’Armenia Nikol Pashnyan ed il Pre- al presente assume un’importanza minore rispetto al fatto più sot- l’intelletto; con una cura che comporta quel garbo nel provo-
sidente Armen Sargsyan hanno ricevuto a Yerevan diversi leader tile che presente e passato non cessano di riconfigurarsi nella sua care sensazioni ottimizzanti un’epoca storica a una condizione
mondiali, tra cui il presidente francese Emmanuel Macron, il pre- immagine, come si trattasse di un’esperienza pittorica profonda, eterea, e di conseguenza quell’entusiasmo nel riaprire i libri di
mier canadese Justin Trudeau, il primo ministro belga Charles drammaticamente profonda e allo stesso tempo leggera. L’anti- Storia per sapere sempre di più a proposito di entità che hanno
Michel, il Principe di Monaco Alberto II, il Presidente del Ciad chissimo di Yerevan non è un ché di passato, un ché di fissato e segnato l’epopea di sumeri, assiri, babilonesi ed egizi. Il libro,
Idriss Deby e molti altri. La celebrazione del Giorno di Festa della di morto là dietro di noi ma irrompe invece, vivo e costantemente aldilà dell’aderire immensamente ai gusti giovanili, rievoca
Città inizia sempre con la celebrazione di Erebuni, poiché fu in incompiuto nel nostro presente, che noi ora scopriamo essere fatto quella sorta d’intrattenimento caro ai nostalgici del ventennio
questo luogo che nel 782 a.C. Erivan fu fondata dal re Argishti I. – questo presente - della stessa pasta della memoria, e grazie a precedente agli anni duemila, con film seguitissimi tanto da in-
La pietra su cui è scolpito l’anno della fondazione di Yerevan è Yerevan che non cessa di essere presente, e grazie ad Aznavou- vogliare all’avventurosa ricerca storica venata di sospetti, aventi
ancora intatta ed è custodita nel museo della città. Nel quinto anno rian che l’ha cantata, involontariamente. L’Istrione ci parla senza protagonista il personaggio d’Indiana Jones; senza contare
del regno degli Urali, Argishti, figlio di Menua, sulle mura che volerlo di Yerevan perché narra di un corpo che separa gli uomini quelle immaginifiche serie di successo riprodotte sotto forma di
circondano la nuova città fece scolpire in scrittura cuneiforme uno dall’altro, rendendoli impenetrabili gli uni per gli altri: «con videogame! L’opera per ora si caratterizza per la lettura in un
un’iscrizione che proclamò la fondazione di Erebuni. Egli ordinò nessuno di voi / non ho niente in comune». E al tempo stesso l’es- formato prettamente virtuale, come ad annuire al futuribile, au-
di scolpire la stessa iscrizione in una pietra nella capitale dello sere in un corpo non è una prigione ma una comunità di segni in- mentando la propensione al racconto, così da rinsaldare la mo-
stato Tushpa, facendola miniaturizzare su una statuetta. Dopo 27 fluenti – un Live Together di tracce -, la «scena» della loro storia rale senza esclusione di colpi; e distaccarsi egregiamente a un
secoli di buio seppellimento la pietra e la fragile statuetta hanno insieme che da a ciascuno «la giusta dimensione». E questo è Ye- certo punto dalla narrazione classica, che quindi esce fuori alla
rivisto la luce del giorno e goduto della gloria della cultura sto- revan, perché include con necessità anche la storia e la vita co- portata di tutti provenendo da un’intima vocazione spirituale.
rica durante gli scavi di Karmir-Blur. Ora, un’iscrizione scoperta munitaria, giacché, se il puro spirito può essere pensato come La sensazione tra le righe è che un’ambigua presenza s’impa-
il 25 settembre del 1950 esplicita il giorno dell’anno in cui fu po- rigorosamente a sé stante, la corporeità attesta il derivare da altri: dronisca della scrittrice indirizzandola alle accezioni attuali che
sata questa prima pietra. Duemilaottocento, tremila… tre mil- gli uomini vivono l’uno dell’altro, in un senso realissimo e stra- vanno più in voga per mezzo di vecchi significati che si riferi-
lenni: ecco la cifra della scena conoscitiva dell’antichissimo tificato a un tempo. scono strettamente all’agone umano. E di certo Antonella Po-
Erebuni-Yerevan in una città che, però, non ha mai cessato di es- La corrente passato-presente non si muove secondo una freccia lenta proseguirà col racconto, cosicché i lettori faranno razzia
sere abitata da uomini e donne, ciascuno dei quali niente di sem- unica del tempo, ed è la vita stessa del ricordo a disporsi come su d’intrighi fantasticando nuovamente, con avventurosa perseve-
plicemente rappresentabile ha in comune con l’altro uomo, col due strade parallele, quella del giorno – quella della cultura e della ranza, al di sotto di ogni sospetto…! Immedesimandosi in dei ra-
simile. Dal buio della notte qualcosa viene alla luce del giorno e sua voce grossa, dei suoi fari accesi nella notte - e quella della gazzini all’apparenza innocui, al cospetto di presenze
si rappresenta. Ma non è questa la scena di cui ci parla Aznavou- notte, quella del silenzio, dell’intimità, della voce bassa, della straordinariamente coinvolgenti nel bene come nel male, ovvero
rian, e non potrebbe essere poi quella di Yerevan. Eppure Yerevan voce femminile. Queste due vie, pur alternandosi l’un l’altra, due elementi enfatizzabili per mistero e/o magia; coi toni oscuri
è una città, è una “comune”. Cosa dunque ha in comune il volto sembrano reciprocamente ignorarsi, aggrovigliandosi semmai che non mancheranno, come giusto che sia, e non tralasciando
di Yerevan per ciascuno? E perché Aznavourian canta per tutti, come due fili paralleli attorno alla stessa anima. Il giorno ignora dei legami sentimentali, quelli che si vengono a creare per poi
poliglotta, in tutte le lingue? Come si trasmette questa trasmis- la notte, e parla al giorno e solo al giorno affida la sua storia. La farli rimanere sospesi. Merito di una casa editrice, la Germani
sione d’assolute singolarità? Qual è il suo senso? Dice il Salmi- notte trasmette il suo sapere conoscitivo non al giorno, ma solo Editore, che nel corso del tempo sta trattando determinate ar-
sta: «Il giorno al giorno ne affida il racconto e la notte alla notte alla notte. Ciò che vive nella notte ed è seppellito sopravvive non gomentazioni, invitando cioè alla riconsiderazione dei valori as-
ne trasmette notizia» (Salmo 19, 3). Forse in ciò riposa un se- disseppellito dal giorno, ma consegnato alla notte. Sopravvive soluti ma sempre realisticamente.
greto. Vediamo meglio. Michele Bianchi e Laura Pogosyan così: dalla notte alla notte. Michele Bianchi e Laura Pogosyan

Intervista a Michele Giacinto M. Bianchi sulla funzione pedagogica della giustizia nel Nuovo Processo Penale Minorile.
LA FABBRICA DEL MINORENNE DEVIANTE
(Quinta parte ) Sulla scia dello storico studio del 1961 sui “normali” meccanismi dell’esclusione e della violenza operanti nelle istituzioni (più o meno) totalitarie, Asylums: Essays on the condition of
the social situation of mental patients and other inmates del sociologo canadese Erving Goffman, in Germania, a cura di Fritz Sack e René König uscì nel 1979 Kriminalsociologie, un altro importante
lavoro che provava a ripensare la criminologia anche a partire da una reinterrogazione degli studi di Émile Durkheim sul fenomeno anomico e la criminalità come funzioni “normali” nelle società in-
dustrializzate. Il saggio di Sack in particolare, Neue Perspektiven in des Kriminologie, osservava come il Tribunale è un’istituzione che produce e pone “realtà”. La sentenza di un giudice crea cioè una
nuova qualità per l’imputato, lo immette in uno status che egli senza la sentenza non possiederebbe. I giudizi e le sentenze creano cioè, in modo cerimoniale, effetti di degradazione fra gli individui e
le istituzioni, fra i soggetti e le norme al di là del loro contenuto, prima del provvedimento che esprimono, per il semplice fatto stesso di svolgersi secondo un certo “format”. Una denuncia di questo
tipo, ammodernata secondo l’immagine di una “law-saturated society”, dove il diritto si accaparra il quotidiano della vita attraverso una superfetazione della cultura, è stata ripresa recentemente da
Stefano Rodotà nell’edizione ampliata nel 2012 del suo La vita e le regole. Tra diritto e non diritto. In Italia il dPR 448 del 1988 è il costrutto giuridico che maggiormente ha preso consapevolezza di
questo meccanismo sociale di fabbricazione culturale della delinquenza, innanzitutto minorile, ma poi si ritrova col problema della sfasatura causata dal ritardo degli Enti Locali che lei professor Bian-
chi da tempo denuncia. In cosa consiste esattamente il “ritardo” della psicologia accademica e degli operatori sociali rispetto al dettato del processi penale minorile italiano?
Per capire bene questo punto di iatrogenicità dell’intero sistema “psi” occorre cominciare con il reinterrogare alcuni importanti lavori di Gaetano De Leo precedenti la promulgazione del dPR 448
e che, a mio avviso, ne anticipavano lo spirito, prevenendo nello stesso momento gli attacchi dei detrattori all’art. 28 che si sarebbero presto fatti sentire, ma anche più in generale le cattive inter-
pretazioni dello stesso: dal collettaneo del 1978 Normalità e devianza: processi scientifici e istituzionali nella costruzione della personalità deviante, a quello del 1989 Lo psicologo criminologo. La
psicologia clinica nella giustizia penale, pubblicato sì dopo il dPR 448 ma come esito di una ricerca del 1987 svolta in Emilia-Romagna nel campo della devianza minorile. In mezzo il contributo del
1979 Per un contributo psicosociologico alla nuova criminologia. Insieme al coevo studio tedesco sulle nuove prospettive in criminologia da lei opportunamente ricordato, quest’ultimo lavoro viene
ripreso con il capitolo terzo - “Strutture, interventi, operatori specializzati: funzioni ideologiche e reali” – del successivo importante libro del 1981 La giustizia dei minori. La delinquenza minorile e
le sue istituzioni. A p. 81 dell’edizione Einaudi vi troviamo scritto: «Sono stati studiati […] i notevoli effetti di ridefinizione della identità soggettiva prodotti, soprattutto nei confronti degli adolescenti,
da questo tipo di impatto con operatori sociali come lo psichiatra, lo psicologo, l’assistente sociale, i quali evocano immediatamente l’esistenza di un nesso di causalità tra un comportamento (quello
deviante), una situazione contingente (quella di essere sottoposto a un processo penale) e delle qualità soggettive che per il fatto di essere ricercate e ipotizzate verranno trovate (disturbi psichiatrici,
speciali caratteristiche psicologiche, particolari carenze di socializzazione)». Michelangelo Abbate Trovato
,
L’ATTUALITÀ, pag. 14 EVENTI DI ATTUALITA N. 1 - GENNAIO 2019

CON LA FORZA DELL’AMORE IO E I PIANETI DELLO ZODIACO
Progetto sociale e Culturale: La Città della Pace, della Gioia e dell’Amore, con la costituzione (a cura di Isabella M. Affinito)
di un fondo di solidarietà, dedicato a S. Madre Teresa di Calcutta
L’Associazione Amici di Totò … a prescindere! Onlus nel progetto sociale e culturale di solidarietà, che desidera realizzare per gli Oroscopo zodiacale esemplificativo di Case e pianeti, relativo
ultimi, per gli emarginati, per i più poveri, non trascurerà mai le problematiche inerenti all’ambiente. Ci proponiamo pertanto di ac- a Tito Cauchi, nato l’11-8-1944 a Gela, ore 8,00 del mattino,
quistare terreni agricoli per adibirli alla coltivazione di colture biologiche, utilizzando tecniche che non inquinano l’ambiente, cer- di Isabella Michela Affinito.
cando di garantire il minore impatto ambientale possibile; nonché degli spazi adeguati all’insegnamento di mestieri professionali. Il
perseguire la tutela dell’ambiente sarà una delle principali nostre finalità. Si adotteranno pertanto, tutti i criteri richiesti nell’agricol- Notiamo che i pianeti, tranne Nettuno, si trovano nella parte su-
tura biologica moderna, verranno utilizzati solamente sementi non trattate, regolarmente iscritte al registro dell’agricoltura bio e, se periore dello schema astrologico, il che appartiene ad una per-
possibile, si farà uso di varietà locali in modo da salvaguardare la bio-diversità della zona. Grande attenzione verrà posta alla tipo- sona che vive in mezzo agli altri, per gli altri, raggiungendo
logia dei concimi da impiegare, saranno utilizzati solamente prodotti naturali a basso impatto ambientale, salvaguardando allo stesso posizioni sociali notevolmente influenti, tipico di attori, cantanti,
tempo sia il consumatore finale che le fonti idriche, negli ultimi anni oggetto di grave inquinamento. Per evitare il fenomeno della politici e comunque ben inseriti in un circuito che potrebbe essere
stanchezza del terreno, si ricorrerà alle rotazioni colturali, così da non impoverirlo, integrandole a lavorazioni poco profonde, sem- anche mondano. La Casa Prima, quella della personalità, è abitata
pre al fine di preservare l’ambiente. I terreni agricoli saranno utilizzati non soltanto per le coltivazioni biologiche, ma anche per l’al- da Nettuno, il pianeta per eccellenza delle acque sconfinate con
levamento del bestiame. Sono previsti alloggi per i lavoratori; nonché un centro di ristorazione disponibile per il pubblico, che utilizza tutte le possibili variazioni; presiede alla sensibilità anche para-
per cucinare soltanto i prodotti agricoli biologici. L’interesse dell’Associazione sarà rivolto a contrastare quelle patologie che nel tempo normale, la fantasia senza briglie, la metamorfosi, l’espansione
si diffondono in modo esponenziale nella collettività, come le malattie tumorali, conseguenziali alle forme diversificate d’inquina- non calcolabile, la genialità, il mistero degli abissi oceanici. Un
mento della società e quelle psichiche dovute alla crescita della violenza, nonché dell’indifferenza, della carenza affettiva delle fa- vero e proprio stellium (ammasso di pianeti) sta nella Dodice-
miglie perché sopraffatte dalla miseria, o perché si sono dissolte per contrasti tra i coniugi e per loro esperienze extraconiugali di sima Casa, corrispondente alle prove della vita sotto tutti i punti
famiglie allargate, dovute alle carenze dei valori morali, accentuate nella società attuale. L’interesse per le malattie tumorali conti- di vista, salute nemici sacrifici etc. In questo difficile campo ci
nuerà a manifestarsi non soltanto organizzando Convegni di particolare interesse scientifico nelle sedi istituzionali, ma si desidera sono Marte, Mercurio, Giove e Venere, tutti nel Segno della Ver-
altresì sostenere economicamente il CALT (Centro Assistenza Lotta ai Tumori), che ha la sede centrale a Napoli, presso il Padiglione gine. Mercurio qui conferisce la mente del ricercatore, prepara-
F, al 4° piano dell’Ospedale A Cardarelli, per il trasporto gratuito dei poveri, affetti da patologie tumorali o malattie rare, con la col- zione scientifica, infanzia trascorsa non serenamente; la posizione
laborazione di psicologi ad effettuare le cure adeguate, presso il suddetto Ospedale. Per quanto riguarda le disabilità ed il supporto di Marte indica che nel corso della vita si sono presentate, si pre-
alle persone affette da problematiche di salute psichica, abbiamo la consapevolezza che i Centri di cura veramente funzionali, si tro- sentano spesso situazioni difficili con possibili inimicizie, co-
vano al nord, mentre nel centro e nel sud d’Italia, si affrontano le suddette problematiche soprattutto con un eccessivo uso di psico- munque c’è sempre lo spirito indagatore in primo piano;
farmaci. Rivolgeremo pertanto una particolare attenzione ed un interesse all’Azienda Ulss di Padova, che in sinergia con le istituzioni stranamente qui Giove tende a chiudere l’individuo nella riser-
pubbliche: Comuni, Provincia, Scuole; e con l’intervento delle organizzazioni del privato sociale, è attiva da tempo nel sostenere gli vatezza, in contrasto con il quadro iniziale di una persona fatta per
interventi peculiari al territorio, che si dimostrano innovativi e di sostegno nelle diverse fasi della vita delle persone disabili e delle gli altri, e questo perché il pianeta dell’ottimismo, della regalità,
loro famiglie. Scientemente l’Ulss al fine di favorire e promuovere le politiche di integrazione nella comunità di appartenenza, dalla dell’abbondanza – Giove – si trova nel Segno della Vergine dove
scuola al mondo del lavoro, alle attività occupazionali diurne, fino al sistema delle accoglienze temporanee e poi residenziali, ha pre- è tutto sotto controllo, misurato, perimetrato e con Venere au-
visto per queste persone e per quelli che sono affetti da problematiche psicologiche vari step, di condizioni migliorative di vivibilità, menta il fattore dell’ipercritica nelle questioni di cuore. Anche
conseguenziali agli effetti ottenuti dalla funzionalità degli interventi offerti da specialisti e dal personale medico. qui la vita affettiva è soggetta a verifiche non facili. Nella Casa
Per finanziare in modo adeguato il progetto si cercherà di vendere la collezione “Carlo Riccardi - Totò”, che attualmente si trova, nella Undicesima abbiamo Sole e Plutone in Leone in congiunzione
prestigiosa “Sala dell’Arcivescovo” del Museo Diocesano di Salerno. Fanno parte delle collezione circa trenta quadri con foto ine- ovvero conferisce una personalità magnetica, perché esce dai ca-
dite del Primo Presidente della Repubblica, Enrico De Nicola, dei soldati italiani nel secondo conflitto mondiale; di altri personaggi noni ordinari con orientamento istrionico, fascino enigmatico do-
autorevoli della cultura e dello spettacolo del XX secolo ed infine l’intero importo del libro “Eugenio Pacelli, Pio XII, il Pontefice vuto alla propria visione di togliere i margini ad ogni cosa,
più amato e vituperato nella storia della Chiesa” di Alberto De Marco e Duilio Paoluzzi, Edizione Movimento Salvemini. Sono an- liberandole nella molteplicità, eppure c’è qualcosa di nascosto,
cora disponibili circa 1800 copie al prezzo di costo di Euro 5,00, perché l’Editore Salvemini e lo Stabilimento Tipografico Fusco di di segreto che non vuole essere portato allo scoperto dal soggetto.
Salerno, hanno rinunciato a qualsiasi compenso, in considerazione dell’importante finalità sociale che l’Associazione Amici di Totò Comunque sia, l’associazione Sole-Plutone dà individui che bril-
… a prescindere! - Onlus, persegue attraverso la realizzazione del progetto. Il libro è formato da 336 pagine della migliore carta, con lano di luce misteriosa, luce diurna mescolata a quella notturna
doppia copertina plastificata a colori, impreziosita dalle immagini a colori ed in bianco e nero. Alberto De Marco dell’incomprensibilità caratteriale. Saturno in Casa Decima dà
grande ambizione e il soggetto vuole dimostrare le sue capacità
a tutti i costi ed è sensibilmente attento al giudizio degli altri, con
possibile forte nostalgia per l’ambiente/famiglia d’origine dovuta
IL MALTEMPO HA CAUSATO MOLTI DANNI E-SPORT O VIDEOGIOCHI? al Segno del Cancro, legato al passato, all’infanzia, alla madre.
Ma qui Saturno, freddo e razionale, non si trova a proprio agio
Nello scorso autunno bombe di acqua e violenti venti hanno cau- nelle acque calde cancerine, perciò possono esserci delle discor-
sato ingenti danni nella nostra bella Italia. Sono stati abbattuti 15 Chi risiede nei piani alti della scala gerarchica del business ha danze come per esempio una struttura ossea con delle carenze da
milioni di alberi, che rappresentavano serbatoi vegetali. Con tanti trovato la gallina dalle uova d’oro provando ad inserirsi in un qualche parte. È il Saturno di Balzac, Shakespeare, Galileo, del
alberi di meno si potranno verificare più frane, perchè la terra mercato che gioca, sostanzialmente, in una delle malattie degli drammaturgo norvegese Ibsen. Urano in Casa Nona in Gemelli
non è sostenuta dalle radici degli alberi. Purtroppo l'anidride ec- adolescenti: i videogiochi. Essi stanno provando a trasformare favorisce notevolmente la comunicazione, i viaggi ed è una po-
cessiva nell'atmosfera ha mutato il clima. questa pratica in un vero e proprio sport andando ad infrangere il sizione strategica per i letterati che, in questo caso, inseriscono
Per ridurre i danni e morti è necessario che si facciano le nuove concetto stretto dato, anche, dal CIO della pratica sportiva. D’ac- qualcosa d’individuale in quello che redigono, perché c’è molta
costruzioni sui suoli che i geologi ritengano adatti. Hanno fatto cordo che moralmente è assurdo provare a “fare soldi” andando mercurialità con improvvisazione, elasticità mentale, acume
costruire ville e palazzi alle falde del Vesuvio facendo un grave er- ad inventarsi un mercato che possa ledere le menti delle persone, anche soprattutto per la fisica, la biologia, la matematica.
rore, perchè un giorno si sveglierà il vulcano. I Tecnici dei Co- ma dovremmo iniziare a parlare anche di ciò che concerne la ven- La Luna in Casa Ottava in Toro determina grande abilità nei la-
muni dovrebbero controllare dove si costruiscono case e ville per dita di tabacco ed alcool. Quello su cui vogliamo puntare il dito vori manuali, il bricolage, il realizzare anche mobili con le pro-
constatare se il terreno sia adatto. E' necessario anche che i li- è sull’accezione che loro danno a ciò: sport (da cui e-sport). Che prie mani e senso del mistero, di voler penetrare l’inesplicabile,
velli dei letti dei fiumi e torrenti siano abbassati e dove spesso si tocchi o no le coscienze di tutti noi, poco importa, perché chi vi con una figura di donna che può far parte di un fatto inaccessibile.
verificano straripamenti si costruiscano muraglie. Insomma l'am- scrive ha il pensiero di un liberista economico e quindi il mer- Sogni premonitori e predisposizione per l’arte e la bellezza in ge-
biente andrebbe tutelato bene. Ci auguriamo che il Governo ap- cato può essere modificato dal famoso “voto col portafoglio”, ma nerale.
provi leggi atte a tutelare l'ambiente. Mario Coletti chiamiamolo business no sport! Bruno Bertucci I lettori possono scrivere al seguente indirizzo:
anastasia22n@libero.it

LA IATROGENICITÀ DELL’INTERO SISTEMA “PSI” LA DENUNCIA DI GAETANO DE LEO DEL 1981
HA COME EFFETTO UNA POPOLAZIONE MINORILE “GIUSTIZIATA” (“A CHE SERVE LA GIUSTIZIA MINORILE IN ITALIA?”)
(Sesta parte) Vorrei riprendere la sua idea di iatrogenicità come potere tecnologico dell’intero sis- (Settima parte) Iatrogenicità come potenza tecnica del mondo “psi” significa anche che gli usi sociali
tema “psi”, ed estenderla dal sistema del contenimento psicologico al sistema del contenimento fi- del diritto sono moltiplicati da quel potere, e che il diritto tende a costruirsi un mondo proprio. Que-
sto vuol dire forse che nulla può essergli estraneo? Se l’autonomia del diritto ha come pendant quella
sico proprio dell’istituto carcerario, al quale il processo penale fa inevitabilmente riferimento. Lo della scienza, di cui la superfetazione del primo sembra l’effetto nichilistico della seconda, ciò si-
farò attraverso l’indagine sugli Asylums di Goffman (1961) e sulla Prison di Foucault (1975). L’isti- gnifica che non possiamo sfuggire alle neuroscienze per esempio, allo “psi”, e che la società deve ras-
tuzione muove due processi complementari: ad una destrutturazione delle immagini di sé e di de- segnarsi a essere chiusa nella gabbia d’acciaio di una onnipresente e pervasiva dimensione giuridica
gradazione dei ruoli sociali corrisponde un processo di mortificazione del Sé e di progressivo quale effetti iatrogeno del sistema di sicurezza nazionale e/o internazionale che si serve della scienza
adattamento alle condizioni, alle aspettative e ai ruoli dell’istituzione, con profonde conseguenze per i suoi scopi “sovrani”? La routine quotidiana e il suo straordinario, la sua eccezione; il diritto e il
psicologiche, con il soggetto che vede violato il proprio mondo privato, sentendosi continuamente torto, la norma e la violenza: il riferimento alla regola giuridica è sempre intessuto anche di opposi-
screditato ed esposto di fronte agli altri. zioni, la sua legittimazione è stata fatta derivare anche dal suo incarnare il polo positivo di un con-
Le modalità di adattamento all’istituto di turno possono essere quelle del «ritiro dalla situazione» flitto, per cui il diritto “addomestica” la società, la libera dal negativo. Ma questa sua proclamata
(non partecipazione e non coinvolgimento negli eventi che circondano il soggetto, con conseguente funzione basta per farne scomparire la faccia oscura, l’intima sua attitudine costrittiva, che per molti
passivizzazione), della «linea intransigente» (contrapposizione e rifiuto aperto di collaborare con l’avvicina a quello che dovrebbe neutralizzare, la violenza appunto? Allora l’associazione tra diritto
l’istituto, con l’escalation distruttiva che spesso ne consegue: punizioni, trasferimenti, ricovero in e Stato moderno, che fa di questo il monopolista della violenza legittima, si accompagna immediata-
manicomio criminale), della «colonizzazione» (il soggetto tenta di manipolare, di lavorarsi l’isti- mente con il problema degli ambiti all’interno dei quali autorità e violenza legittima possono essere
tuzione per costruirsi condizioni di vita sostenibili), della «conversione» (il soggetto incarna il ruolo esercitate, e dunque dei limiti stessi del diritto e della sua funzione “immunizzante” per garantire la
del perfetto istituzionalizzato). Foucault, in Surveiller et punir: naissance de la prison, nell’anno stabilità di una comunità.
delle riforma penitenziaria in Italia mette in crisi, da Parigi il concetto, comunemente accettato, che Prima della promulgazione del dPR 448 De Leo scrive: «Il giudizio penale, la diagnosi tecnica e
il carcere sia diventato una forma di punizione in conseguenza delle istanze umanitarie propugnate l’istituzionalizzazione – ovvero le attività prevalenti e caratterizzanti della giustizia minorile italiana
dai riformisti. Egli traccia meticolosamente i cambiamenti culturali che hanno condotto alla domi- – svolgono effetti, in termini sociologici e antropologici, di riti e cerimonie di degradazione e di ini-
nanza della prigione, concentrando il proprio studio sul corpo e sui rapporti genealogici fra sapere ziazione rispetto al ruolo, al posto e al significato che gli individui devono avere nella società […]
e potere, sulle domande del sistema di potere. La prigione, insieme al supplizio, alla punizione e alla la produzione culturalizzata, socializzata e istituzionalizzata di delinquenza minorile. Il che signi-
disciplina è una forma usata dalle “discipline”, un nuovo potere tecnologico, che può ritrovarsi fica, da un lato, occultamento e manipolazione delle contraddizioni legate alle condizioni, ai disagi,
anche a scuola, in ospedale, in caserma, in tribunale. ai conflitti, alle lotte individuali e collettive dei giovani; dall’altro, ridefinizione continua di tutta
Subito dopo gli studi di Goffman, di Foucault, di Sack come abbiamo visto in precedenza, alla fine questa realtà, selezione di una ben determinata popolazione di minori delinquenti, attribuzione ad essi
di status, ruoli, collocazioni e significati in senso normativo; gestione istituzionale simbolica di que-
degli anni Settanta Gaetano De Leo metteva in luce come le pratiche della giustizia minorile ita- sta popolazione minorile “giustiziata” per produrre effetti di controllo sociale. Anche se questa ten-
liana producessero un gravissimo rumore di fondo, ovvero persistenti e pervasive realtà simboli- denza reale non è priva di contraddizioni interne e di potenzialità diverse, sembra che essa risponda
che, sociali, istituzionali e soggettive. Queste realtà cominciavano a mostrare la vera direzione in con maggiore precisione alla domanda: “a che serve la giustizia minorile in Italia?”» (G. De Leo,
cui tali istituzioni si muovono, attraverso una produzione delinquenza minorile di tipo culturaliz- La giustizia dei minori, cit., pp. 77, 82). Gli enti locali, e i servizi che operano al loro interno, di-
zato, socializzato e istituzionalizzato. A pp. 81 e 82 del libro del 1981 leggiamo: «L’inchiesta socio- spongono di un quadro legislativo che consente di assicurare una
ambientale e familiare e l’esame del carattere della personalità pressoché completa continuità di prestazioni e di assistenza ai mi-
sono, in campo minorile, i due momenti fondamentali attraverso nori, fra il piano sociale quello istituzionale-giudiziario, quando en-
cui si esplica questa produzione di sapere giudiziario sul minore. trano in rapporto con la risposta penale nelle sue varie forme.
È significativo come viene costruito questo sapere tecnico, il tipo Nondimeno, all’epoca ormai del dPR 448 De Leo denuncia ancora
di rapporto che pone con l’oggetto-minore, le caratteristiche e gli la necessità di dare concretezza, attraverso la realizzazione di ini-
effetti che produce, soprattutto in termini di riduzione e ridefini- ziative specifiche, all’obiettivo della continuità di risposta a diritti
zione di tutta la realtà soggettiva, sociale, storica del ragazzo, in e bisogni, per i minori che fanno la difficile e altamente rischiosa
conformità con le ipotesi scientifiche e ideologiche, in senso de- esperienza della giustizia penale e la necessità dunque d’una «in-
terministico, della sua devianza. Questo stereotipo scientifico del dividuazione di forme corrette di interazione tra servizi territoriali
minore, elaborato e negoziato nei rapporti fra gli operatori so- ed organi giudiziari», a sottolineare «l’opportunità di una rico-
ciali e il ragazzo, la sua famiglia, talvolta altre figure della scuola, struzione del percorso del minore attraverso le istituzioni giudizia-
dell’ambiente, ecc., e che poi arriva con frequenza quotidiana i rie ed i servizi del territorio, vale a dire: quali sono le fonti delle
magistrati, nei tribunali, contribuisce a costruire, a sostenere, a segnalazioni ai servizi ed al Tribunale per i minorenni, come que-
confermare l’immagine giudiziaria e di senso comune del giovane ste vengono gestite dagli organi competenti, quali i decreti emanati
delinquente, con tutti gli elementi di rigidità, schematismo, pre- e le loro motivazioni; infine quali provvedimenti vengono attuati ed
giudizio connessi». Michelangelo Abbate Trovato attraverso quali modalità» (G. De Leo, Lo psicologo criminologo,
cit., p. 218). Michelangelo Abbate Trovato
,
N. 1 - GENNAIO 2019 PROBLEMATICHE RELIGIOSE E DI ATTUALITA L’ATTUALITÀ, pag. 15

DIALOGO ECUMENICO GLI ANGELI CI GUIDANO VERSO DIO LA RUBRICA DEL PADRE
Sopra la porta dello studio di unA psicoterapeuta di New York, (a cura di Pierluigi Vignola)
(a cura di Aurora Simone Massimi) la dottoressa Daniel, c’è un cartello che reca uno avvertimento:
“attenzione! Ci sono angeli in volo in questa stanza. Attenti
alle ali!” Daniel ha anche scritto un libro in proposito: (Chiedi LA CARITÀ È SINONIMO DI UMILTÀ
IL CARD. MARADIAGA RENDE OMAGGIO al tuo angelo) attualmente uno dei più venduti in America.
L’opera è stata gratificata da un successo tale da far scoppiare
ALLA MADONNA DELLA SPERANZA una vera e propria moda degli angeli, che si manifesta sia con la
vendita di oggetti raffiguranti le dolcissime creature che ve-
Gli antichi commentatori del nostro Vangelo parlano della
carità e dell’umiltà di Maria. Ovviamente moralizzano la
Il giorno 8 dicembre gliano sull’umanità, sia con la pubblicazione di riviste specia- scena esortandoci ad imitare le virtù di Maria anche se è ab-
2018 l’Immacolata Con- lizzate (molte di impronta new age) che rivelano quanto è bastanza banale che una cugina vada a visitare una parente
cezione di Maria nella possibile sul misterioso mondo angelico (dall’inchiesta ”Il no- che sta per partorire in particolari condizioni di anzianità.
parrocchia di Santa stro caro angelo”, A strodonna, marzo, 1994). Ma per far questo non era necessario essere “Piena di gra-
Maria della Speranza al All’inizio era soltanto un bel gioco. L’autrice americana Terry zia”. La frase di Elisabetta “Com’è che la madre del mio Si-
Nuovo Salario, gremita Taylor ha finalmente avuto una esperienza diretta con i suoi gnore viene a me?” significa qualcosa di fondamentale. Alla
di fedeli, è stata celebrata amici invisibili: “All’inizio loro giocavano con me. Mi capita- parola di Maria Elisabetta è “Riempita di Spirito Santo” e il
una Santa Messa presie- vano casi di sincronismo straordinari. Poi pian piano tutto è “fanciullo sobbalzò”. Alle parole di Elisabetta Maria “Tra-
duta dal Cardinale Oscar cambiato e mi sono resa conto che, quando si scopre la loro po- salì” e prende coscienza di che cosa sta avvenendo e comin-
Rodrìguez Maradiaga. tenza, smettono di giocare, perché da quel momento in poi, la cia il “Magnificat”. Dal più grande al più piccolo. Il vangelo
La festività dell’Imma- faccenda si fa seria e iniziano a guidarti verso Dio, inducendoti dell’infanzia, secondo Luca, è il Vangelo dei movimenti. Si
colata coicide con il 23° ad abbandonarti interamente alla sua volontà. Ed è qui che vedono gli angeli visitare gli uomini, maternità insperate, e
anno della dedicazione Nella foto da sinistra, Aurora Simone, Car- entra in gioco il libero arbitrio. All’inizio gli angeli esaudiscono ora Maria si mette in moto rapidamente. Tutto continua con
della Chiesa parroc- dinal Madariaga e il Parroco Don Alvaro. tutti i desideri, poi cominciano a darti insegnamenti per appro- la nascita di Gesù. Questi movimenti vanno in generale dal
chiale Santa Maria della fondire la tua comprensione. La mia vita spirituale, giunta a più grande al più piccolo. Michea dice che Betlemme era il
Speranza dei Salesiani di Don Bosco, avvenuta il 10 dicembre quel particolare stadio, è diventata un vero e proprio caos, per- più piccolo dei paesi di Giuda. Soprattutto abbiamo lo spo-
1995. La cerimonia ha avuto inizio con l’offerta dei fiori alla Ma- ché a me piace pensare al futuro, prevedere le cose. Ma gli an- stamento di Dio che va ad investirsi in ciò che c’è di più pic-
donna della Speranza da parte dei bambini dell’oratorio e del geli mi spingevano a una sorta di fatalismo, in cui soltanto il colo. L’immenso sposa l’infimo. “L’abisso chiama
gruppo sportivo. Il Cardinale ha voluto sottolineare l’importanza volere di Dio aveva un peso. Io invece amavo soprattutto loro, l’abisso”(Sal 42). L’abisso della grandezza, della potenza,
dei giovani nella vita della Chiesa, a Sinodo dei Vescovi, con- perché avevano illuminato la mia vita e risolto alcuni problemi dell’Amore viene ad investire l’abisso della piccolezza, della
clusosi alla fine ottobre. pratici di cui non dovevo più preoccuparmi. Il compito degli an- debolezza, del peccato. Dio non sarebbe Dio se fosse assente
È un’occasione speciale il Sinodo per tutta la grande famiglia Sa- geli è quello di guidarci verso la luce di Dio, quando gli angeli da qualche creatura, se fosse assente dal più piccolo. Egli va
lesiana. Come insegna l’enciclica Laudato Sì, l’intreccio tra pa- smettono di scherzare, è segno che il nostro sviluppo spirituale verso il niente, suo contrario, per riempirlo del suo essere.
radigma tecnocratico e ricerca spasmodica del profitto a breve ha avuto inizio” Quando ci visita si fa ciò che c’è di più piccolo: un bambino.
termine sono all’origine di quella cultura dello scarto, che esclude (Taylor Terry Lynn “Messaggeri di luce: come includere gli an- Il bambino più piccolo diviene l’ultimo degli uomini: l’uomo
milioni di persone, tra cui molti giovani, e che conduce allo sfrut- geli nella tua vita”, Amrita 1994). al di sotto del quale non c’è più niente, colui che non ha più
tamento indiscriminato delle risorse naturali e al degrado del- apparenza di uomo. (Is 52,14) Ma se Dio viene ciò che era
l’ambiente, minacciando il futuro delle prossime generazioni (crf ESPERIENZE TRA LA VITA E LA MORTE l’ultimo diventa il primo. Dio in effetti è il Primo. Questa
Laudato Sì 20-22). Più ricerche dimostrano che il bisogno di fi- legge del Regno si trova dappertutto. In effetti se il più
gure di riferimento vicine, affettuose, coerenti ed oneste sia pre- Ivan Moiseyev, un giovane protestante russo, vide un angelo grande visita il più piccolo è perché il più piccolo acceda al-
valente nei giovani. Essi cercano, infatti, testimoni di valori validi bellissimo che stava sopra di lui,- che gli disse: di non avere l’estrema grandezza. Betlemme è ora dappertutto perché
con cui potersi confrontare e crescere, cercano persone in grado paura. Dopo di che fu perseguitato senza pietà per la sua fede, dappertutto nasce il Cristo. Così per lo spazio. Ma anche il
di esprimere sintonia e offrire sostegno, incoraggiamento e aiuto nel luglio del 1972 morì da martire per mano degli esecutori tempo ne è investito. Ritornando alla Visitazione: Giovanni
a riconoscere i limiti, senza far pesare il giudizio. del KGB. Liana Botticelli nel ventre della madre è il passato, è l’Antica Alleanza rias-
Citiamo le parole del Papa: “Io sono una missione su questa sunta in Lui. È tutto questo passato che Gesù viene a far “tra-
terra e per questo mi trovo su questo mondo” (Evangelii Gau- salire”. Di più, Egli lo fa nascere perché è tutto il passato che
dium n°273). sta per rinascere, divenire attuale, in Colui che “compie le
Nell’omelia dal Vangelo di Luca 1, 26-38 “L’Eccomi di una gio- Scritture”. Il vecchio albero non è morto ma reso vivo dal
vane donna”. Il Cardinale ha spiegato la differenza tra le due cop-
pie, la prima, del Vecchio Testamento, di Adamo ed Eva e la
FINALMENTE RETTIFICATO frutto che Egli porta. Visitando Elisabetta, Maria – Gesù in
essa – rende valido l’Antico Testamento. Una visita per noi.
seconda, del Nuovo Testamento, di Maria e Giuseppe. Nel Vec-
chio Testamento, la prima coppia non ebbe la chiamata del Si-
IL “PADRE NOSTRO” Tutto questo può sembrarci grandioso e teorico. In realtà
niente di più ordinario e di più pratico. Quando prendiamo
gnore, infatti quando Dio cercò Adamo nel giardino dell’Eden, lui Tutti ricorderanno, pochi giorni prima delle storiche dimissioni, coscienza della nostra mediocrità, del nostro peccato, dunque
timoroso e sentendosi in peccato si nascose. Al contrario, nel cosa disse Papa Benedetto XVI in relazione al Padre Nostro, cioè di essere agli antipodi di Dio, ci troviamo nel luogo che Dio
Nuovo Testamento, la coppia Maria e Giuseppe ebbe la chiamata che andava rettificato, perchè c'era un grave errore causato dalle visita. Quando ci troviamo al fondo della pochezza, a seguito
del Signore e la risposta di Maria ci porterà alla Salvezza, darà varie traduzioni, infatti il Padre Nostro fu scritto prima nella lin- di un dolore o di un abbandono, ci troviamo “all’estremità”
alla luce il Salvatore del mondo Gesù. gua di Gesù, poi in ebraico, indi in greco, poi in latino ed infine che la Sapienza sposa, figura del Cristo e dello Spirito.
L’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, in Italiano. Nel mese di novembre dello scorso anno la C.E.I,, Quando siamo il più piccolo il più grande si trova là. È il
Nazareth. Dio scelse una Vergine, promessa sposa di Uomo della Conferenza episcopale italiana, ha rettificato il Padre Nostro so- tempo! Quando costatiamo l’arrivo della vecchiaia, quando
casa di Davide chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava stituendo “non ci indurre in tentazione” con la seguente frase “ il nostro corpo e il nostro spirito cominciano a cedere, pos-
Maria. La sua Verginità indica l’attitudine più alta della creatura non abbandonarci in tentazione”. siamo trasalire nella notte del ventre materno: siamo all’ini-
umana davanti a Dio, ovvero la passività e povertà totale nella Era indispensabile la rettifica del Padre Nostro, perchè si dava zio di una nuova nascita. Tutto il nostro tempo, tutto il
quale può trovare posto l’agire di Dio. Questo ruolo permise a del tentatore a Dio, quindi invece di prega rlo lo si offendeva. passato che ci ha condotto là sta portando il suo frutto, come
Maria di concepire Colui che è il Salvatore del mondo. Lei ac- Ora si attende che Papa Francesco ratifichi quanto approvato dalla il passato biblico trova il suo frutto in Cristo. Il ritorno di
cetta e cambia l’umanità; con Maria va via il giardino dell’Eden C.E.I. in modo che la si possa comunicare la suddetta rettifica a Cristo non è soltanto una nuova venuta è il ritorno di Cristo
ma nasce l’Amore che salva. Maria è il testimone privilegiato tutti i Vescovi del mondo cattolico i quali a loro volta la comuni- all’inizio per ricondurre tutto il nostro
della Grazia di Dio. Con lei inizia la storia della Salvezza. cheranno a tutte le parrocchie. Mario Coletti
CRISTO È FONTE DI GIOIA
C’è molto da camminare per scoprire che il messaggio cri-
UNIVERSITÀ PONTIFICIA SALESIANA MADRE TERESA, stiano è una Buona Novella e che l’ambiente normale della
nostra vita e della nostra fede è la gioia di un essere che si
“L’inaugurazione si é aperta
con la concelaborazione eu-
VOCAZIONE È AMORE sente liberato. Si è talmente insistito sulle “esigenze” che si
è perso di vista che tutta la condotta cristiana non è che la
Come disse Papa Francesco nel giorno della canonizzazione,
conseguenza di una scoperta fondamentale: noi siamo amati
caristica presieduta da e Dio è con noi. Se un uomo non ama la sua sposa è inutile
Mons. Angel Fernandez santa Teresa di Calcutta rimane per noi la piccola Madre Teresa imporgli dei gesti di amore. Se la ama questi gesti non hanno
Artime (nella foto con Au- una di cui i quali Gesù ha esultato nello Spirito perchè il Padre ha ragione di essere imposti: saranno spontanei. Così tutto il
rora Simone Massimi), Ret- rivelato il segreto del regno dei cieli: “Venite Benedetti del Padre comportamento cristiano è “frutto” di un albero le cui radici
tore Maggiore dei Salesiani mio, perchè ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sono l’incontro di Dio e dell’uomo. Questa è la prima cosa.
nel mondo. L’omelia molto sete e mi avete dato da bere”. Nata in una famiglia cattolica al- Ed è là che nasce la gioia. Questa gioia dell’uomo che ha
significativa si é indirizzata banese, ricevette una profonda educazione religiosa, cresciuta in trovato il tesoro nel campo. Il Signore è in te: “Dio è in te”
ai Professori, studenti e ai una ambiente marcatamente interreligioso si aprì spontaneamente ed il Vangelo ci dice “Egli viene”. Qui è utile ricordare il
presenti: - Credo pure con al dialogo. A grande problema di Israele e il nostro: “Dio è con noi?”, in
ferma fede tutto ciò che é diciotto anni Agnese sentì maturare in sè la chiamata a consa- noi, in mezzo a noi? Lungo la strada dell’Esodo, alle prese
contenuto nella Parola di Dio crarsi completamente a Dio. Entrata nella Congregazione delle con le difficoltà della vita si era insinuato il dubbio: Dio, cioè
scritta o trasmessa e che la Suoremissionarie di Nostra Signora di Loreto, partì per l’Irlanda a dire la potenza della vita, ciò che fa esistere il mondo,
Chiesa, sia con giudizio so- e da lì fu inviata in India. l’amore che anima gli esseri verso la loro pienezza, c’è ve-
lenne sia con magistero ordi- Il 7 ottobre1950 cominciò a camminare, o meglio, a correre sol-
lecita per le strade più povere di Calcutta. Nella sua piccolezza, ramente o è assente? C’è o ci lascia ai nostri problemi? Tutta
nario e universale, propone a la fede si gioca sulla risposta a questa domanda. La risposta
credere come divinamente compì opere meravigliose, anzi, si mise nelle mani del suo Si-
gnore come una piccola matita per scrivere pagine evangeliche, della Bibbia è “Rallegrati, il Signore è con te!” Questa ri-
rivelato. sposta trova la sua piena espressione in Cristo che è “Dio
Fermamente accolgo e ritengo anche tutte e singole la verità circa capaci di toccare i cuori di credenti e non credenti. La compas-
la dottrina che riguarda la fede o i costumi propposte dalla Chiesa sione la fece chinare instancabilmente su tutte le sofferenze e le con noi”. San Paolo ci dice “Non preoccupatevi di nulla”. Il
in modo definitivo. (...) Noi docenti promettiamo di conservare miserie umane sempre imanendo sotto la croce, per attingere alla discorso della montagna ci dice che il dubbio è il vizio fon-
sempre la comunione con la Chiesa cattolica, sia nelle nostre pa- sorgente la forza dell’amore che si fa puro dono. damentale perché non riconosce Dio come Padre, dunque
role che nel nostro modo di agire. (...) Marina Giudicissi ignora ciò che Egli è. Il nuovo e l’antico. Si è creata una
Noi studenti e collaboratori dell’Università, ci impegnamo nella nuova situazione. Da cui ecco la gioia ma nasce il problema:
professionalità, nello studio e nella ricerca della verità, per servire Dio non era già venuto? C’è stato un momento in cui non
con competenza e gioiosa testimonianza nell’oggi della Chiesa e abitava col suo popolo? Non era con loro durante la depor-
tazione in Babilonia? E durante il tempo di fame e di sete
del mondo. Aurora Massimi Simone
LA VERA RICCHEZZA durante l’esodo?
Tutta la Scrittura ci dice che Dio era là. Il Vangelo di Gio-
vanni comincia “In principio era il Verbo ..... Tutto ciò che
EDUCARE LA COSCIENZA La vera ricchezza è di natura morale, non pecuniaria.
Pertanto, meritano più stima i poveri Lazzari onesti
che i ricchi Epuloni disonesti.
vive, vive in Lui”. Dunque la nuova venuta di Dio non fa
che rinnovare qualcosa che esisteva già da sempre. La gioia
viene da questa manifestazione, da questa certezza nuova.
“Dio era là e io non lo sapevo” (Genesi 28,16). Anche la ve-
Mettete nella vostra stanza della meditazione dei buoni ritratti dei
maestri di Saggezza. I ritratti ispireranno reverenza, o potranno nuta di Cristo manifesta una salvezza che si compie in Lui e
anche essere usati come punto focale della meditazione. Ricor- per mezzo di Lui ma che salva gli uomini fin dall’inizio.
date anche che i maestri sono presenti nei loro ritratti e nelle loro Abramo è ciò che è perché il Cristo verrà e compirà la sua
opere, perciò dovreste tenere nel luogo dove meditate la vostra Pasqua. Sappiamo che Dio “era, è, e viene”. Cosa dobbiamo
biblioteca di classici della saggezza antica. Inqueste opere si ri-
trova la conoscenza di prima mano che i Maestri hanno del sen-
Caro lettore, ricordati di rinnovare fare? È il problema degli ascoltatori di Giovanni. Tutte le
consegne che egli dà ai suoi riportano all’amore, anche “con-
tiero sottile come la lama di un rasoio che solo permette di
raggiungere le vette della realizzaione.
la quota associativa a questo periodico che, tentatevi della vostra paga” che esclude il modo di arroton-
dare la somma. Avendo saputo e riconosciuto che Dio è
Le musiche classiche indiane, specialmente i raga, sono compo- essendo “super partes”, intende restare un amore l’uomo deve ricostruirsi ad immagine dell’amore.
ste in modo tale da influenzare la coscienza attraverso il suono. Questa non è una esigenza di tipo morale. E nella gioia della
Una buona preparazione alla meditazione non è rappresentata solo libero organo di stampa. Buona Novella. Prima di essere una esigenza di amore il cri-
dalla musica e dai mantra ma anche dai testi di carattere spirituale stianesimo è la presa di coscienza di essere amati, la certezza
Marina Giudicissi di essere presi e avvolti dall’amore.
L’ATTUALITÀ, pag. 16 N. 1 - GENNAIO 2019

L’ATTUALITÁ
Editore: Movimento G. Salvemini, fondato nel 1962
Direzione: Via Lorenzo il Magnifico 25
Comitato d’Onore
del periodico “L’Attualità”
CALCIO: SETTORE GIOVANILE IN DISPARTE!
Da tempo si millantano iniziative pro-attive per il settore giovanile del gioco più popolare nel paese
00013 Fonte Nuova (Roma) nostrano, eppure il sistema calcio dei professionisti sta letteralmente annientando questo bacino
(in ordine alfabetico)
Direttore responsabile Dott. Antonietta Anzalone (pubblicista); On. Alfredo Arpaia (Pre- iniziale che dovrebbe costruire i campioni del futuro. Pay-tv e centri di scommesse hanno oscurato
sidente Lega Italiana Diritti dell’Uomo); Prof. Giuseppe Bellisa- ed annientato le attività giovanili andando a disputare i match dei “grandi” negli orari in cui i bam-
Sen. Prof. C. G. S. Salvemini rio (cardiologo); Prof. Giorgio Bosco (Ambasciatore); Dott. Liana bini dovrebbero divertirsi e scendere in campo per coltivare il proprio sogno. Ecco che tecnici e so-
(Vice Governatore Botticelli (Dama Comm. S. Sepolcro); Dott. Filippo Chillemi cietà si trovano in serie difficoltà perché chi dovrebbe giocare o accompagnare per vedere i ragazzi
(Dir. “Nuova Impronta”); Prof. Ferruccio Ciavatta (Docente uni- in campo è un “aficionados” delle serie maggiori e quindi rischia di disertare il tutto. Speriamo che
dell’Unione Mondiale degli Stati) versitario); Conte Prof. Fernando Crociani Baglioni; Prof. Fran- questo settore inizi a remare tutto nella stessa direzione e che nel computo dei pro e dei contro con-
(cell. 347.0333846) cesco D’Episcopo (Doc. Università Federico II, Napoli); Prof.
Claudio De Rose (Presidente Emerito Corte dei Conti); Prof. siderino questo fattore fondamentale per il futuro di questo sport. Bruno Bertucci
Condirettore Francesca Ferragine (psichiatra-psicoterapeuta); Prof. Franco Fer-
Sen. Prof. Florinda Battiloro rarotti (sociologo); Sen. Pietro Fratantaro (Governatore del-
(Unione Mondiale degli Stati)
Vice direttori:
l’U.M.S.); Sen. Diego Gattuccio; Don Riccardo Giordani (Duca
di Willemburg); Prof. Pierluigi Lando (psichiatra); Amm. Stefano
Madonna; Prof. Alessandro Massimi (Doc. Dottrine giuridico-
economiche); Sen. Col. Giancarlo Martini; Dott. Carmelo Mo-
DOUGLAS COSTA: QUANDO IL CALCIO INSEGNA LA REDENZIONE
Adalgisa Biondi, Cominciamo dalle conclusioni: il calcio spesso è accusato di portare cattivi esempi in giro per il
nello di Borsod (pubblicista); Dott. Eugenio Morelli (scrittore);
Emiliano F. Caruso Sen. Gen. Prof. Stefano Murace (Marchese di Costaviola della mondo, ma è anche portatore di segnali positivi (bisogna solo saperli cogliere). Douglas Costa-Di
Paolo Macali, Magna Grecia); Gen. Enrico Muzi (Guardia di Finanza); Gen. C. Francesco, diatriba iniziata sui campi di gioco dove spesso e volentieri succede di tutto. Il primo
Liliana Speranza A. Rocco Panunzi; Comm. Dott. Rodolfo Ricottini (medico chi- reo di aver sputato al secondo dopo che si è sentito insultare pesantemente. Due gesti da abolire, se
rurgo); Prof. Tito Lucrezio Rizzo (Consigliere Capo Servizi del non che il primo è più plateale del secondo ed ha scatenato le ire dei “puristi”.
Capo redattore: Quirinale); Prof. Natale Santucci (neurochirurgo); Comm. Gian- Il figlio del noto tecnico della Roma, invece, è stato accusato di aver proferito frasi razziste al-
Enrico Forlani carlo Serafini (Lions Roma Palatinum); Sen. Prof. Giustino Set- l’esterno della Juventus. Vogliamo, però, spezzare una lancia in favore dei due (che forse non di-
teducati (U.M.S.); Gen. C.A. Bruno Simeone; Prof. Aurora
COMITATO DI REDAZIONE Simone Massimi (Cavaliere O.M.R.I. e giornalista); Prof. Giulio venteranno amici) per lanciare un segnale: siamo pentiti e vogliamo tornare a giocare a calcio.
Elena Andreoli, Antonio Bartalotta, Tarro (Scienziato, PhD-Md); Gen. CC. Raffaele Vacca; Dott. Sal- Stesso discorso dovrebbe essere traslato sulla società dove chi commette errori non dovrebbe es-
Lisa Biasci, Liana Botticelli, Gianfederi- vatore Veltri (Direttore Attualita.it). sere solo “crocifisso”, bensì accompagnato sulla strada della redenzione per rimettersi in discussione
co Brocco, Emiliano Caruso, Valentina e dimostrare il proprio valore. Bruno Bertucci
Cerenza, Mario Coletti, Antonietta Del-
Bue Prencipe, Nicoletta Di Bello,
Michele Forte, Diego e Ignazio Gattuc-
cio, Marina Giudicissi, Fiorella Ialongo,
Andrea Lando, Antonluca Lando, Pier
LA RUBRICA DELLA SALUTE BUON COMPLEANNO, SCORPIONE ! RICETTA DEL MESE
IL FINOCCHIO
Luigi Lando, Giovanni Maggi, Alessan- Le proprietà curative del finocchio, (della famiglia delle om- Il nativo che possiede il Sole in Scorpione vive spesso PATÈ DI FORMAGGI E PINOLI
dro Massimi, Eugenio Morelli, Maria brellifere). L’infuso (20/50 gr. di radici in un litro di acqua) è un un’esistenza di lotte anche se il nemico da combattere più Ingredienti: Gorgonzola, mascarpone,
Rosa Nicastri, Lucilla Petrelli, Aurora che all’esterno si trova proprio nella profondità della sua squaccherone, noci.vino bianco.Ama-
Simone Massimi, Liliana Speranza, bonissimo rimedio per provocare la eliminazione delle urine. Il
Stefano Valente, Nico Valerio, Caterina vino di finocchio (150 gr. di semi a macero per 10 giorni in un anima il bisogno di distruggere e ricreare in continua- gamare con una spatola di legno tutti i
Zonno, Leonardo Zonno. litro di vino, da prendersi nella dose di un cucchiaino prima e 2 zione fa sì che il tipo scorpione può ben vantarsi di dover formaggi fino a farla di-
dopo i pasti principali) combatte il formarsi dei gas intestinali, ar- dare tutto sè stesso, sia la fotuna che la sfortuna. Spesso ventare una crema mor-
Collaboratori Regionali resta il singulto e il vomito, attiva le funzioni digestive, i cata- i soggetti marcati da questo segno possiedono doti me- bida e vellutata,
Lombardia: Ferruccio Ciavatta. plasmi di foglie risolvono gli ingorghi delle mammelle, anche dianiche e capacità psichiche. Queste qualitàs peciali aggiungere due dita di
Piemonte: Nino Nemo. contro gli ascessi e i tumori. cono state acquisite grazie ad uno speciale addestramento vino bianco, sale, pepe
Valle D’Aosta: Pietro Buttiglieri. e a prove iniziatiche cui non sempre sono riusciti a so- ed un pugno di pinoli.
Trentino-Alto Adige:Tullio Dalla Piccola IL DATTERO pravvivere. Governatore dello Scorpione è sole - plutone. Servire con crostini di
Friuli-Venezia Giulia: Pietro Jacono Ricco di zucchero e molto nutriente, proprietà curative: Nei ca- Quale signore del regno sotterraneo, esso è in relazione pane come antipasto o ape-
Veneto: Eugenio Morelli. tarri bronchiali e vescicali e nelle infiammazioni in genere è con l’invisibile e con il nascosto. Marina Giudicissi ritivo. Marina Giudicissi
Liguria:Andrea Monteverde consigliabile il decotto(g 30 di datteri in 500 g di acqua con
Emilia Romagna:Maurizio Bellavista mezza ora di bollitura. Attenzione che l’abuso dei datteri pro-
Toscana: Grazia M. Tordi
Marche: Daisy Alessio
Umbria: Cosimo Roberto Vento
voca la caria dei denti e l’infiammazioni delle emorroidi.
INSALATA REGALE
DISFUNZIONALITÀ “AUTOMATICA” DELL’INTERVENTO “PSI”
Piccolissime ovoline di bufala, pomodori secchi a (Ottava parte) La diffusione delle tesi di Asylums si realizza a scoppio ritardato, dopo la caduta del Muro
Lazio: Lucilla Petrelli, Antonio Bartalotta. pezzi, carciofini arrosto, funghetti trifolati, 4 o 5 di Berlino, quando cioè a partire dal 1989 sembrò che i nuovi assetti internazionali consentissero di sottrarsi
Campania: Florinda Battiloro. noci, olive, potete anche aggiungere dei pachino finalmente a una logica fondata sui puri rapporti di forza tra grandi potenze, e si parlò appunto di un ritorno
Abruzzo: Maria Assunta dé Frassine. tagliati a metà ondite con olio e aceto balsamico del diritto, che avrebbe dovuto ripristinare il governo delle leggi in luogo dell’arbitrario e violento governo
Molise: Leda Panzone Natale un pizzico di sale, accompagnata dai crostini al degli uomini. Ma quelli sono pure gli anni in cui si diffonde una lettura della società e delle sue istituzioni
Puglia:Mariannina Sponzilli. che guarda al diritto come strumento di puro disciplinamento sociale, come mezzo per asservire anime e corpi
pomodoro, questa gustosa insalata la potete ser- alla biopolitica, come fonte di autoritarie istituzioni totali. Dopo il libro di Goffman, nel 1968 uscirà L’isti-
Basilicata: Giustino Setteducati. vire anche come antipasto, queste specialità le
Calabria:Antonio Bartalotta, Michele Biafora. tuzione negata di Franco Basaglia. Il diritto appare così stretto tra liberazione e costrizione, laddove la ri-
troverete al negozio di bufala campana, via G. Mez- bellione alla regola convive con il disperato bisogno di aggrapparsi a un divieto. Come si inserisce in questo
Sicilia: Giuseppe Canale. zofanti 42/A, Roma. Lina Botticelli discorso la sua tesi della iatrogenicità degli interventi “psi” generici nel campo del penale minorile?
Sardegna: Annamaria Chirigoni. Rispondo direttamente col De Leo del 1989, quello a ridosso del dPR 448: «Per gli interventi che riguar-
CORRISPONDENTI DALL’ESTERO dano i bisogni, i disagi e le devianze dei minori, gli enti locali si trovano di fronte ad un “ambiente” istitu-
Albania: Aubert Cecchini zionale complesso e in continua evoluzione. Mancano “prassi consolidate” ed anche quando si strutturano
Argentina: Rosa Cecconi possono risultare ben presto disfunzionali rispetto all’evoluzione dei problemi. La tutela dei diritti e delle
Belgio:Francis e Richard Dessart, Francoise Vercruysse garanzie per i minori compete al Tribunale per i minorenni, organismo che adotta decisioni sul piano giu-
Canada: Susan Ye diziario in sede civile, amministrativa e penale. Sul piano normativo, tali decisioni sono caratterizzate da
una crescente discrezionalità, favorita da una legislazione orientata a una sempre maggiore differenzia-
Costarica: Olga Coll zione delle risposte quindi dei soggetti. Fra l’altro, i progetti di riforma della giustizia minorile – in attesa
Croazia: Sania Mihalina di discussione presso le camere - prevedono tutti una ulteriore radicalizzazione di tale orientamento. A que-
Federazione Russa e C.S.I.: Franco Pichi sti aspetti vanno aggiunti almeno altri due elementi di complessità: il carattere sempre più simbolico del con-
Francia: Franco Pichi, Jean Claude Leroy fine fra sistema giuridico penale minorile e altri sistemi sociali, come quello dei servizi locali, e infine la
Germania: Giancarlo Sordon pluralità di soggetti istituzionali competenti a fornire risposte alla devianza minorile, dotati di un più o
Gran Bretagna: E. Caprarella, C. Di Massimo meno elevato grado di autonomia decisionale ed esecutiva» (G. De Leo, Lo psicologo criminologo, cit., pp.
Moldavia: Aubert Cecchini 212-3). In questa ricerca sul funzionamento degli Enti Locali che è del 1987, pubblicata nel 1989, in nota
Olanda: Teresa Van Der Hallen, Tosca Poggialini De Leo scrive a proposito dei progetti di riforma della giustizia minorile in attesa di discussione presso le
Portogallo: Maria Rego camere: «ad eccezione della riforma del processo penale minorile, promulgata alla fine di ottobre del 1988».
Romania: Giovanni Maggi Ora, quali sono i dati in nostro possesso sul crimine minorile? Ebbene essi non sono oggettivi, ma variano
Serbia: Dubravka Stegnjaic in rapporto al livello di coordinamento e di integrazione esistenti fra enti locali e struttura giudiziaria. Ecco
Spagna: Maria Josè Vidal Vidal l’elemento altamente inquietante, che reintroduce l’argomento della iatrogenicità. «La rilevanza del feno-
meno non è facilmente ricavabile dai dati istituzionali disponibili in merito. Già nella precedente pro-
Thailandia:Alessandro Marmello grammazione regionale si era segnalata l’esigenza di costruire un osservatorio regionale sul la criminalità
Ucraina: Nataliya Kudryk minorile e la disgregazione sociale; così come erano stati indicati gli obiettivi del coordinamento fra orga-
Usa: Teresinka Pereira nismi e servizi che si occupano di minori in difficoltà, nonché quelli dell’interazione fra servizi territoriali
Stampa: e organi giudiziari. È diventata ancora più evidente che la possibilità stessa di utilizzare fonti attendibili di
digitaledigitale srl dati è strettamente legata ai livelli di coordinamento e di integrazione esistenti fra servizi sociali e organi-
Via Emilio Salgari 14/16 - Roma smi giudiziari» (ib. p. 215). Michelangelo Abbate Trovato
Attività editoriale di natura
non commerciale
(art. 4, D.P.R. 26/10/72,
n 633 e successive modifiche)

Gli articoli firmati e le foto, inediti ed esenti
da vincoli editoriali, esprimono le opinioni
personali degli autori che ne assumono diret-
tamente la responsabilità. La Direzione, in
ANCHE SERVIZIO A DOMICILIO
base agli spazi disponibili, si riserva la facoltà
di selezionare ed abbreviare gli articoli perve-
nuti. In linea di massima la collaborazione è a
Punto di distribuzione del periodico
titolo gratuito. È prevista una retribuzione
solo per i praticanti pubblicisti e per i corri-
spondenti dall’estero. L’Attualità
Tiratura programmata:
100.000 copie

LEZIONI
PRIVATE
Paola Lamonica laureata in
lettere (indirizzo Archeolo-
gia vicino Oriente) da oltre
AVVISO UTILE
trent'anni si occupa d'arte,è Il periodico “L’Attualità”,
iscritta all'albo per l'exper- fin dal primo numero pub-
tice,che esegue da anni su blicato nel 1992, è consul-
quadri, sculture e oggetti sia tabile presso la Biblioteca
antichi che moderni .Orga-
nizza mostre, corsi e semi- Nazionale di Roma (viale
nari,insegna privatamente Castro Pretorio), presso la
materie letterarie per ra- Biblioteca Universitaria
gazzi; aiuto compiti per i Alessandrina di Roma “La
più piccoli. Scrive articoli Sapienza” e presso la Bi-
culturali.
Per contatti 340/ 8909257 blioteca Nazionale di Fi-
renze.