You are on page 1of 11

Traigolzu – Lore

di
Emanuele Nicolosi

La Terra, e un piccolo granellino di polvere, se confrontato con la vastità e immensità del


"Multiverso Oceanico", del insieme e varietà eterna e infinita degli "Oceanoversi", ovvero,
multiversi, altri mondi, dimensioni e universi, fatti solo e unicamente di acqua, sopratutto marina,
un multiverso fatto di mari e oceani,

il Multiverso oceanico e un insieme variegato, eterogeneo e multiforme di innumerevoli


"Oceanoversi", ovvero, degli "Universi-oceani", dei "MariUniverso" dei "Mareversi", universi fatti
solamente di mare e di oceano,

il Multiverso oceanico è eterno e infinito nello spazio e nel tempo, infinito, non solo nel immensità
e vastità, ma anche nel Eterogeneità, nel numero di Universi oceanici e di mondi oceanici e
dimensioni oceaniche che ci sono al suo interno, il cui numero e sconfinato e illimitato, il cui
numero e incalcolabile...

ogni Oceanoverso, ha le proprie razze e specie, sia animali, che primitive, che evolute, di ogni
specie e tipo, sia antropomorfe, che non antropomorfe, sia ferme alla preistoria o al Medioevo, che
tecnologicamente avanzate o progredite aldilà di ogni immaginazione e concezione mentale...

la Terra, come anche il nostro universo e circondato da esaliardi ed esaliardi di Oceanoversi e di


Multiversi oceanici, il nostro universo e come un piccolo granellino di sabbia, in un vasto e
immenso deserto, come una goccia d'acqua in un vasto e immenso oceano, come un isola in un
oceano eterno e infinito, dove ogni singola molecola d'acqua o microparticella d'acque e comune un
universo, dimensione e mondo a se stante, di soli mari e oceani...

ci sono Oceanoversi, che sono mari e oceani eterni e infiniti nello Spazio e nel tempo...

nei vari Oceanoversi, si trova di tutto e di più: Mostri Marini, civiltà Futuristiche progredite ed
evolute aldilà di ogni immaginazione e concezione mentale, razze e creature magiche, mondi marini
dove regna la Magia sovrana e incontrastata e mondi marini, dove la magia non esiste, ma si sono
evolute la scienza e la tecnologia e mondi marini, dove regna sovrana la Magia...

le varie creature ed entità, Magiche e non, dei vari Oceanoversi, giunsero nel nostro mondo, nella
nostra dimensione, tramite portali magici e portali spazio-dimensionali, che venivano aperti nelle
profondità marine e oceaniche della Terra, situate nelle zone più remote e profonde dei mari e
oceani della Terra...

tramite quei portali, le "Porte del Oceano" o "Portali Oceanici", creature ed entità dei vari
Oceanoversi, giunsero nella Terra, ovvero, nel nostro mondo e dimensione, popolando e
colonizzando i mari e oceani della Terra, usando le "Porte del Oceano", come portali o passaggi tra i
mari e oceani della Terra e i vari Oceanoversi e multiversi oceanici, le creature ed entità degli
Oceanoversi, popolarono e colonizzarono le profondità marine e oceaniche della Terra, entrando
però, in competizione e rivalità con le razze e creature Magiche e non, native e primigenie, delle
profondità marine e oceaniche della Terra...
-

sia i mari e oceani della Terra, che i mari e oceani, dei vari "Oceanoversi" o "Universi Oceanici";
sono abitati e popolati da razze e stirpi di Mostri marini, di ogni specie, genere e tipo

i mari e oceani della Terra, erano popolate e abitate da razze e stirpi di mostri marini, da secoli e
millenni, da eoni cosmici, da prima del avvento della razza umana nel pianeta Terra, i mostri marini
esistevano dagli albori del tempo e dello spazio, da ere ed epoche ancestrali e remote, nella Terra, i
mostri marini, popolavano e abitavano le profondità marine e oceaniche, fin da prima del avvento
della razza umana, da prima ancora che si formasse il genere umano, i mostri marini, erano una
delle razze più antiche e ancestrali del mare, assieme alle Sirene e alle Janai, la razza marina più
forte, potente e dominante delle profondità marine e oceaniche della Terra, la "Stirpe" dominante
dei mari e oceani della Terra, ma era una stirpe frammentata e divisa al suo stesso interno, una stirpe
litigiosa, divisa in conflitti e rivalità tra di loro...

ma negli altri Oceanoversi, negli altri universi oceanici, vivevano innumerevoli razze e stirpi di
mostri marini e di creature marine giganti, di ogni specie e tipo, quelle razze di mostri marini,
avevano scoperto l'esistenza delle "Porte del Oceano", sfruttandole per partire dai loro mondi
marini, per invadere e conquistare i mari e oceani della Terra e del nostro universo e dimensione...

ma i mostri marini "Esterni", provenienti dai mari e oceani del Oceanoverso, si ritrovarono in
guerra e conflitto, contro i mostri marini interni, del nostro mondo, dei mari e oceani della Terra,
che diedero il via nelle profondità marine della Terra, a una violenta e devastante guerra, la "Guerra
dei Titani marini", che devastò le profondità marine e oceaniche della Terra

ma la guerra, venne vinta dai Titani marini Interni, che riuscirono a respingere, il tentativo
d'invasione dei mari della Terra, da parte dei mostri marini "Esterni"...

i mostri Marini "Interni", vennero descritti nei miti e leggende della razza umana e del genere
umano, apparendo spesso, disegnati e ritratti nei "Portolani", nelle carte nautiche, usate da
navigatori, per permettere ai capitani e navigatori, di evitare le zone marine, dominate o controllate
dai mostri marini, ovvero, i "Mari Proibiti", detti anche "i Mari Selvaggi", zone di mare, divenuti
regni o possedimenti di vari Mostri marini, che avevano fatto di alcune zone di mare, le loro "Zone"
e "Territori" marini, distruggendo le navi dei "Terricoli", che osavano avventurarsi in quelle zone di
mare ostili, zone di mare da cui gli umani, i "Terricoli", erano banditi e proibiti, poichè i mostri
marini, erano ostili e diffidenti verso la razza umana e il genere umano...

Nelle profondità marine e oceaniche della terra, agli albori del tempo, per via della magia ancestrale
delle profondità marine e oceaniche della Terra, si formò e diffuse il Corallo magico, delle forme di
corallo marino, nate e create dalla magia ancestrale e primordiale, delle profondità marine e
oceaniche, dei mari e degli oceani della terra...

il Corallo Magico, prese così tante forme e sembianze, non esisteva un solo e unico tipo di corallo
magico, ma tanti tipi e genere di corallo magico:

Corallo Blu:
Corallo Azzurro:
Corallo Rosso:
Corallo Bianco:
Corallo verde o Corallo di Giada:
Corallo Rosa:
Corallo di Porpora:
Corallo Arancione:
Corallo Nero: creato e generato dal oscurità degli abissi Marini, un corallo la cui magia e oscura,
basata sulla "Magia Nera"

nel isola di Cerdiria, si trova un regno, il regno dei Corallini, retto dal Re Corallo e dalle dinastie dei
"Re Corallai" o "Re Corallini", sia Re Maschi, che Regine "Coralline" femmine, che venivano dalle
più importanti e ricche famiglie e "Clan" di pescatori di corallo del isola di Cerdiria...

ma molto più tardi, secoli dopo, Cerdiria divenne una repubblica isolana, dopo che i "Monarchi del
corallo" andarono in declino...

L'universo base del Traigolzu, si svolge in un Ucronia "Fantasy", in una storia alternativa "Fantasy"
dove la magia e l'Alchimia esistono veramente e sono parte della storia, cultura e società

dove gli Stati della penisola italiana, sono ancora divisi e frammentati, ma dove nella penisola
italiana, si sono diffusi la magia e l'Alchimia...

nei Regni e Repubbliche della "Grande Penisola" o "la Penisola", si è diffusa, una fusione di Magia,
Alchimia e scienze, con l'Alchimia, applicata nelle tecnologie avanzate...

la Grande Penisola e suddivisa in due tipi di stati:


Regni Penisolani: delle Monarchie o Regni o stati Monarchici, retti da dei Re o Monarchi o dinastie
di sovrani regnanti, che sono o sovrani locali o membri di famiglie reali dal resto del "continente
occidentale", l'equivalente Fantasy del Europa del XVIII°secolo...
Repubbliche Penisolane: sono delle Repubbliche, degli stati Repubblicani, rette da forme di stato e
governo repubblicano, risalenti a una forma di governo simile a quelle delle Repubbliche della
penisola italiana del XVIII°secolo, come la Repubblica di Genova o come le "Repubbliche" del
italia basso Medioevale...

l'isola di Cerdiria, si trova nel "Mare centrale" o "Mare di Mezzo", una versione "fantasy" del
Bacino del Mar Meditteraneo, del XVIII°Secolo...

l'area settentrionale del Mare Centrale, ricalca l'Europa, mentre l'area meridionale del Mare
centrale, ricalca il Maghreb e il mondo arabo e i paesi Arabi, la costa meridionale del "Mare
Centrale" e chiamato "Terra dei Deserti" o "Terra delle coste Aride", i cui abitanti sono descritti
nella "Grande penisola" come persone dalle pelli resi scure dal sole e dal aridità del deserto, che
hanno una cultura e usanze, radicalmente, diverse e distinte, da quelle delle "Terre Settentrionali", le
terre a settentrione del "mare centrale"...

gli abitanti della "Grande Penisola", trattano gli abitanti della "Costa Meridionale", come degli
estranei, come degli "Alieni"; vedendoli come persone "strane" o "Bizzarre", poichè, la Costa
meridionale del "Mare centrale" e ritenuto dai popoli della Grande penisola, un territorio ignoto e
sconosciuto, un territorio "Selvaggio", una terra esotica e tropicale, dai grandi e vasti deserti, con i
propri popoli, culture, regni e Imperi...
la cultura dei popoli della "Costa Meridionale", ricalca la cultura Araba o Maghrebina o
NordAfricana, con elementi di cultura Berbera...

c'e una competizione e rivalità tra i pescatori di corallo della "Costa settentrionale" e i pescatori di
corallo della costa Meridionale, ovvero tra i pescatori di corallo del Europa meridionale e i pescatori
di corallo Arabo-Nordafricani...
poichè, i Regni della costa Meridionale o "Costa dei Deserti", sono molto attivi nella pesca e
lavorazione artigianale del corallo, quanto lo sono i Regni e nazioni della "Costa Settentrionale"...

anche nella "Costa dei deserti" e diffuso il corallo e le barriere coralline, come nella "Grande
Penisola" e ampie porzioni della "Costa settentrionale" del mare di Mezzo...

a livello sociale e politico, la costa dei deserti e composto da un insieme eterogeneo di Emirati,
Califfati e Sultanati, da un crogiolo e Marasma di regni e imperi locali...

tra le maggiori potenze navali del "Mare Centrale"; ebbe inizio una grande guerra navale, la "Guerra
del Corallo", una guerra per il controllo e il dominio dei giacimenti e banchi del "Corallo magico",
condotta dalle maggiori potenze, regni e imperi della "Riva occidentale" o "Sponda occidentale",
del "Mare centrale"; per controllare e dominare il corallo magico e sfruttarlo o per ricavato
economico o per creare evoluti e avanzati, armamenti magici o alchemici...

la sete di potere e di dominio della razza umana, aveva spinto il genere umano, a lanciarsi in una
violenta e devastante guerra, per il controllo e il dominio del corallo Magico, per controllare e
dominare la magia del Corallo magico, una guerra dove i regni della "Riva occidentale", cercavano
di controllare e dominare il maggior numero di giacimenti di corallo, sopratutto del Corallo
magico...

ma il Corallo, iniziò pian piano a diminuire e a diventare sempre meno nelle profondità marine e
oceaniche, il Corallo divenne sempre più raro, costoso e prezioso, ma tutti allo stesso tempo,
volevano il corallo, tutti gli umani, bramavano e desideravano il Corallo Magico, gli umani, erano
una razza di "Terricoli", ma i "Terricoli", erano molto avidi, non mettevano mai un freno o paletto
alla loro avidità, i "Terricoli", erano come perennemente affamati e assetati di corallo magico,
poichè, nella loro natura, gli umani non avevano magia o non nascevano con poteri magici, ma,
bramavano la magia, desideravano la magia, poichè agli umani, ai "Terricoli", la magia, dava potere
e forza, cosa a cui, gli umani bramavano da sempre e che da sempre, avevano bramato...

ma questo, stava devastando e distruggendo i fondali marini, deturpandone la loro grazia, bellezza,
eleganza e armonia, le razze e creature magiche del mare, come le Janai, ovvero, le Fate del
Corallo, come anche le Sirene, le Selkie (Donne-Foca) e le Cecaelie (le donne Polipo), spaventate e
terrorizzate, dal quanto, la razza umana fosse diventata distruttiva e vorace del corallo Magico, si
rivolsero al Traigolzu, signore del Mare e custode di tutte le creature marine, perchè fermasse la
razza umana, perchè convincesse gli umani, con le buone o con le cattive, a smettere di depredare e
saccheggiare il corallo magico...

ma il Traigolzu, minacciò di devastare e spazzare via il mondo intero, di punire l'intero genere
umano, se la razza umana, non avesse smesso di depredare e saccheggiare il corallo magico,

la Regina di Cartagine, o Regina Shenra, era la regina di un regno oscuro, il Regno di Salammbo,
un regno di tenebra e oscurità, dove era infusa la magia nera e forza oscura, di cui la Regina Shenra,
traeva tutto il suo potere, la Regina Shenra, ambiva a conquistare e soggiogare il mondo...

il Regno di Salammbo, era un antico e ancestrale regno, un misterioso impero, avvolto nel mito e
nella leggenda, un regno che si trovava nella Riva orientale del "Mare Centrale", un impero dove la
Magia e l'Alchimia, erano largamente diffusi e presenti,

tra i maggiori regni e potenze e nazioni del "Mare Centrale" era iniziata una corsa, competizione e
rivalità, per il controllo e il dominio del "Corallo Magico" e dei maggiori bacini e giacimenti di
corallo magico, ovvero, le barriere coralline, nelle profondità marine del "Mare Centrale", poichè,
controllare e dominare i maggiori depositi e giacimenti di Corallo Magico, significava aggiudicarsi
un primato, come "Potenza Magica" e come "Potenza Alchemica" nel bacino e area del "Mare
centrale" o "Mare di Mezzo", controllando il corallo Magico e la produzione di Artefatti magici e
alchemici, ricavati dal corallo magico...

anche perchè le maggiori potenze e imperi del "Continente occidentale", stanno conducendo tra di
loro, una grande e poderosa corsa agli armamenti Magica-Alchemica, una corsa alle armi, ma
basata su armi Magiche e alchemiche...
e per questo, le maggiori potenze del continente occidentale, puntano a impadronirsi e imposessarsi
dei grandi depositi e giacimenti del Corallo Magico, nelle profondità marine del "Mare centrale",
con gli imperi e regni del continente occidentale, devastati da guerre Dinastiche e guerre di
successione dinastica tra di loro, hanno datto il via a una versione fantasy o versione Magica-
Alchemica di una "Lensman Arms Race", una "corsa alle armi" o "corsa agli armamenti", basata su
Magia e alchimia, che avviene tra i maggiori regni e imperi e potente del "Continente occidentale"
(una versione fantasy del Europa del XVIII°secolo)...

nella "Grande Penisola", sono diffusi i Maghi e gli alchimisti...

le "Congreghe" e "Gilde" e "Corporazioni" dei Maghi e degli Alchimisti, hanno molto peso e rilievo
nelle "Repubbliche" e nei "Regni penisolani", arrivando a influenza la politica e affari sia
economici, che politici delle Repubbliche e regni penisolani...

i Maghi e gli alchimisti umani, sia della "Grande penisola", che della "Riva occidentale", vogliono
imposessarsi e impadronirsi del Corallo magico, per sfruttarne i poteri e capacità magiche e
alchemiche...

poichè, il Corallo magico, era usato anche come "ingrediente", per creare pozioni magiche e
bacchette magiche, con il corallo magico, largamente usato nella Magia e nel alchimia, nei riti e
pratiche magiche e alchemiche...

ma questo spinge, molti Maghi e Alchimisti, come organizzazioni magiche e alchemiche, a tentare
di invadere e conquistareil Regno Corallino di Cerdiria, il regno isolano di Cerdiria, a invadere
l'Isola dei corallini e di impadronirsi del corallo magico, senza mai però, riuscire nel loro intento...

ma i Regni e Repubbliche isolane, volevano sfruttare il corallo Magico, per scopi bellici e militari,
per creare armi magiche e armi alchemiche, ricavate dal corallo magico, per diventare delle nazioni
più forti e potenti...
-

in molti soldati, ma anche maghi e alchimisti della "Grande Penisola", arrivarono ad applicarsi su di
loro dei "Sigilli di Corallo", ovvero, delle specie di Rituali magici, assieme ad amuleti magici,
ricavati dal corallo magico, da innestare direttamente del corpo e carne, del umano, che voleva
sfruttare quei poteri magici, ma degli umani, che venivano sottoposti ai poteri dei "Sigilli del
Corallo", potevano farsi crescere e sviluppare, direttamente sul corpo e pelle e direttamente, sugli
abiti o vestiti, un Armatura di corallo, una "Corazza di corallo", come Lame e artigli di corallo
magico, che "crescevano" e si "sviluppavano", sul corpo di chi si era sottoposto al "Sigillo del
Corallo"...

un Sigillo di Corallo, instaurava un legame diretto con la mente e pensiero del Umano, di cui faceva
parte, creando una sinergia, tra l'umano e il sigillo, che potevano anche diventare un tutto-uno,
diventare una sola e unica cosa, cosa che permetteva a un umano, di controllare mentalmente il
sigillo di corallo

un sigillo, permette anche di creare Tentacoli e arti aggiuntivi, fatti di corallo magico o di creare
anche muri o sbarramenti di corallo magico, simili a barriere coralline, create direttamente dalla
mente del umano dotato del "Sigillo di corallo", usandole come difese o protezioni da attacchi
nemici e avversari...

gli umani, cercarono di impadronirsi con ogni modo e mezzo, del corallo magico e di impadronirsi
della magia del corallo, per usarlo a proprio scopo e vantaggio, solo per avere più potere di quanto
ne avessero già...

ma gli umani, iniziarono ad abusare del corallo magico, poichè, gli umani, volevano impadronirsi
della magia del corallo, per sfruttarla e abusarla a proprio favore e vantaggio, allo scopo di
diventare come degli Dei, come delle divinità supreme, al solo scopo di diventare creature supreme
e onnipotenti, allo scopo di diventare invincibili e immortali, di elevarsi ai livelli di un Dio, per
ottenere tutto quello che nella loro vita da mortali, da sacchi di carne, non potevano avere, ovvero,
un potere sconfinato e illimitato, il poter fare tutto quello che si voleva, senza freni o limiti, essere i
padroni di ogni cosa, porsi al di sopra di ogni cosa...

ma tutto questo, a un caro prezzo... quello di perdere la propria umanità, di perdere la propria stessa
natura umana...

gli umani che pescavano del corallo magico, lo pestavano e macinavano, in apposite Macine rotanti
e in appositi Mortai e pestelli, per sbricciolare il corallo magico, riducendolo a una polvere fine, a a
una farina, per poi metterlo in acqua, scaldarlo e mangiarlo come una zuppa, creando la "Zuppa di
Corallo", che iniziò a diffondersi come cibo e alimento, tra le popolazioni costiere dei "Terricoli"...

la "Zuppa di Corallo", sopratutto corallo magico, divenne comune e diffusa nei paesi e regni della
"Riva occidentale" o "Sponda occidentale" del mare centrale...

ma gli umani, che mangiarono e consumarono dosi massicce di "Zuppa di Corallo", iniziarono a
cambiare, a trasformarsi in creature mostruose antropomorfe, ovvero, i "Coralloidi", poichè, il
corallo magico, con la sua magia, arrivava a plasmare, modificare e mutare la Biologia e struttura
bio-organica degli esseri umani, causando mostruose e spaventose mutazioni e alterazioni corporee
e biologiche, trasformando gli esseri umani, che abusavano a dosi massicce del "Corallo Magico",
in creature mostruose, in creature umanoidi fatti di corallo, che variavano da quelle maggiormente
antropomorfe, a quelle creature mutanti, che con un maggiore abuso e consumo della "Zuppa di
Corallo", diventavano creature non più umane, simili a una di mezzo tra un Polipo, una medusa e un
ammasso di corallo, una specie di Creatura corallina tentacolare...

ma gli umani, erano talmente corrotti dalla sete di potere e dal avidità, che molti di quegli umani,
pur di avere un potere sconfinato e illimitato, pur di dominare la Magia del corallo, arrivarono a
rinunciare alla loro stessa natura umana, a ripudiare la loro stessa natura umana, fino a diventare
creature mostruose, a smettere di essere degli Umani, con umani, che approvano di buon grado
quelle mutazioni, che si causavano, ritenendo che la vita da essere umano, fosse troppo "limitata" o
"Debole" o "Ristretta", ritenendo che tramite il Corallo magico e i suoi grandi poteri, un umano,
potesse superare i suoi stessi limiti e barriere, i suoi stessi confini, spingendosi aldilà di ogni
immaginazione e concezione mentale, liberandosi dai limiti e barriere della sua natura e biologia,
tramite la magia del corallo magico, la più grande, vasta e potente magia al mondo...

da allora, nacquero e si formarono i Coralloidi, che vennero malvisti ed emarginati dagli altri esseri
umani...

ma molti Coralloidi, vennero sfruttati come guerrieri e soldati da numerose Repubbliche e Regni
della "Grande penisola"...

La Repubblica Isolana di Cerderia, ricalca una fusione di cultura Sarda e Ligure, con elementi di
cultura Italiana contadina-rurale...
ma principalmente, Cerderia si basa sui Sardi e la cultura Sarda e il folklore Sardo...

Il Regno di Lionia: un piccolo regno locale, situato in una zona di frontiera tra la Spagna e la
Francia, si trova in Catalogna, in una zona tra i Monti Pirenei e la costa del Mar Meditteraneo,

il regno di Lionia e retto da una antica dinastia di Monarchi, di Re e regine

a Lionia, si parla una lingua Romanza, il "Lionese", una fusione di Latino, Occitano, Catalano,
Francese e Spagnolo

il Regno di Lionia, ha una propria flotta militare e da guerra, ma anche una propria flotta di
pescatori di corallo e i propri corallini, anch'essi, dediti alla pesca del corallo, come lo sono i
Corallini di Cerderia e di Tabarka....
i Corallini Lionesi, sono in rivalità e competizione con i Corallini di Cerderia e Tabarka...

il Regno di Lionia e un piccolo regno, ma nella cultura, ricalcano il Regno di Spagna e il Regno di
Francia del XVII° e XVIII°secolo...

la Repubblica di Tabarka o Repubblica Tabarchina: e una Repubblica mezza Araba e mezza nord-
Italiana, fondata da pescatori di corallo della Repubblica Mendarica, che colonizzarono l'Isola, al
largo delle coste Maghrebine, per pescare nelle barriere coralline locali

a Tabarka, si parla una propria lingua locale, detto Tabarchino o Lingua Tabarchina, una fusione di
Italiano, Arabo, Latino e dialetti italiani...

Repubblica di Gerisia: ricalca la Repubblica Amalfitana o Ducato di Amalfi, anche se qui, trasporto
nel XVIII°Secolo
Repubblica Medaurica: ricalca il Regno Borbonico e il Regno delle due Sicilie, si basa sulla
cultura Napoletana e Partenopea e del Meridione italiano del XVIII°secolo

la capitale della "Medauria", ovvero, la grande e immensa città portuale di Nauria, ricalca la Napoli
Borbonica del XVIII°secolo, ed è un centro rinnomato per l'Alchimia, nella "Penisola", un centro di
studio della Magia e del Alchimia, una città di Maghi e Alchimisti...

si parla il "Medaurico" o "lingua Medaurica", che si basa sul dialetto Napoletano e sui dialetti
meridionali

Repubblica Medicea: ricalca il Granducato di Toscana del XVIII°secolo

si parla di "Medicese" o "Lingua Medicea", che si basa sul Dialetto Toscano,

Repubblica di Mendarea\ Repubblica Mendairica\ Repubblica Mendarica: ricalca la Repubblica


Genovese o Repubblica di Genova del XVIII°secolo,

il Mendarico o Lingua Mendarica e basata sul dialetto Ligure e sul dialetto Genovese...

Repubblica Ascalea: ricalca la Repubblica Pisana o Repubblica di Pisa, anche se qui, trasposta nel
XVIII°Secolo

Repubblica Dogea o Repubblica Doganica: ricalca l'Impero Veneziano del XVIII°Secolo e la


Repubblica Veneziana del XVIII°secolo, si tratta della maggiore potenza navale nella "Grande
Penisola"; assieme alla Repubblica Medaurica e alla Repubblica Mendairica...

non solo regni, Stati, nazioni e Repubbliche della "Grande Penisola" o "La Penisola" erano
interessate al corallo magico di Cerdiria e ai poteri magici di quest'ultimo...
anche imperi Stranieri e potenze straniere, erano interessate a impadronirsi e imposessarsi del
corallo magico di Cerdiria e dei suoi poteri magici e sovrannaturali...

Impero di Osmanli\ Impero Osmanico: ricalca l'Impero Ottomano del XVIII°secolo, una potenza
navale, ha grandi flotte militari, sia nei mari a occidente, che nei mari a oriente, controllando,
numerose rotte navali e mercantili, un impero noto per i suoi temuti e rispettati Ammiragli, ritenuti
tra i migliori Ammiragli del "Mare Centrale" o "Mare di Mezzo"...

ha condotto numerose guerre navali e combattimenti navali, contro le flotte navali della Repubblica
Mendarica e della Repubblica Medaurica, anche guerre navali contro le flotte navali del Impero di
OstLand e del impero di Ruslan e del regno di Lionia, per il controllo e il dominio del "Mare
Centrale", per dominarne non solo le rotte navali, ma per controllare e dominare i commerci e
mercati del Corallo e la pesca del Corallo in quei mari, anche l'Impero Osmanico, voleva
conquistare e dominare il Corallo magico di Cerdiria...

il tentativo da parte del impero Osmanico, di controllare e dominare il bacino del Meditteraneo,
causò una guerra tra l'Impero Doganico e l'Impero Osmanico, con le flotte navali dei due imperi
navali, che si scontrarono in numerose battaglie navali e guerre navali in tutto il "Mare Centrale"...

l'Impero Osmanico, con un esercito di Djinni e di Rokh (aquile Giganti), sferrò un invasione armata
della Repubblica Tabarchina, cercando di conquistare quel Isola, divenuta un grande e importante
centro della pesca e lavorazione artigianale del corallo marino...

le guerre navali tra l'Impero Osmanico e la Repubblica Doganica, si basa sulla "Guerra Ottomano-
Veneziana" del 1714-1718

più tardi, l'Impero Osmanico, si è ritrovato in competizione navale, contro l'impero di Bharan e le
sue flotte navali, per il controllo e dominio dei mari e degli oceani...

Impero di Ruslan: ricalca l'Impero zarista Russo del XVIII°secolo, ha una grossa flotta navale,

Impero di OstLand: ricalca il Sacro Romano Impero e l'impero Austriaco del XVIII°secolo, ha una
grossa flotta navale

l'Impero di Bharan: ricalca l'impero Coloniale britannico del XIX°secolo e anche il British Raj o
impero Anglo-Indiano del XIX°secolo,ricalca una fusione tra cultura Indiana e Inghilterra del epoca
Edoardiana...
l'Impero di Bharan, ricalca l'Inghilterra, tra il 1780 e il 1820...

nella "Timeline" della storia cronotemporale del mondo di Traigolzu, l'impero di Bharan, si è
affermato ed espanso molto più tardo, un impero più recente, ma un impero emergente e in ascesa,
una potenza navale, che si sta espandendo nei mari e oceani del mondo, creando un impero
coloniale d'oltremare, unendo sotto la sua egida, numerosi, popoli, culture e nazioni, ma l'impero di
Bharan e una specie di rudimentale e primitivo impero Anglo-Indiano, trasposto nel XVIII°secolo,
ma di base, un impero Multiculturale, cosmopolita e multietnico, anche si parla una sola e unica
"Lingua franca"...

l'Impero di Bharan e una potenza navale, ha una delle più grandi flotte navali al mondo e punta a
conquistare e dominare il "Mare centrale", cercando di renderlo un "Lago" del Impero Bharan, un
"Mare governativo" del Impero di Bharan, un impero che ambisce e punta a conquistare e
soggiogare anche la "Grande Penisola" e le "Nazioni Penisolane" e "Repubbliche Penisolane",
cercando di renderla una Colonia o possedimento del Impero di Bharan...

per questo, le Nazioni Penisolane, si sentono minacciate o messe in pericolo, dal espansionismo
bellico-militare del impero di Bharan, cosa che spinse molte "Repubbliche Penisolane" e "Regni
Penisolani", a dare il via a una corsa agli armamenti, sia negli eserciti terrestri, che nelle flotte
navali...

nella grande Penisola e molto diffusa la magia e l'Alchimia, ogni Repubblica e Regno della
Penisola, ha le proprie organizzazioni e "Istituti" e "Congreghe" di Maghi e Alchimisti, spesso in
conflitto e rivalità tra di loro, anche rivalità e competizioni, tra "Scuole" rivali di Maghi e
Alchimisti, per esempio, la "Scuola magica Medaunica", contro la "Scuola Magica Mendairica";
oppure, la "Scuola Alchemica Doganica", contro la "Scuola Alchemica Medicea",

le varie repubbliche e Regni della "Grande Penisola"; hanno sempre cercato di invadere e
conquistare e soggiogare la Repubblica Isolana di Cerdiria, per controllarne le grandi barriere
coralline e per controllarne il corallo Magico...

nel Oceanoverso, ci sono innumerevoli civiltà aliene acquatiche-marine, civiltà aliene di ogni specie
tipo, sia civiltà puramente scientifiche, che alchemiche, che magiche, che civiltà che fondevano o
mescolavano tra di loro scienza, tecnologia e Alchimia...

la civiltà aliena oceanica dei Nuargha, progettava di invadere il nostro universo e dimensione e di
invadere la terra, con la creazione di immensi portali spazio-dimensionali, tra il nostro universo e
l'oceanoverso originario dei Nuargha, tramite delle "Porte del oceano" gigantesche e mastodontiche,
per far passare le vaste e immense flotte di Oceanonavi e di Idronavi e di "Thalassonavi", delle
astronavi acquatiche, fatte per andare sott'acqua, per muoversi negli "Oceanoversi" e nel Multiverso
oceanico...

i Nuargha erano una fazione imperialista, una fazione che si era lanciata alla conquista e dominio
del Multiverso oceanico e degli oceanoversi, con vaste e immense flotte di Thalassonavi e con
eserciti di mostri marini controllati mentalmente o "Neuroschiavizzati" dai dispositivi avanzati dei
Nuargha...

i Nuargha, progettavano di invadere e conquistare la Terra e poi tutto l'universo, sopratutto i mari e
oceani della Terra, invadendo la terra, non dallo spazio, ma dalle profondità marine, da delle "Porte
del Oceano", aperte nei fondali dei mari e oceani della Terra e da lì, far partire l'invasione della
Terra...

il Traigolzu, dovette scontrarsi, contro i Nuargha, per salvare e proteggere la Terra, la razza umana,
come i mari e oceani della Terra, dalla minaccia dei Nuargha

i Nuargha, si scontrarono anche contro i mostri marini nativi e locali della Terra...

nella Riva occidentale, si era diffusa una setta religiosa, "il Tempio dei Titani", che venera i Mostri
Marini, ma anche, lo stesso Traigolzu, come un Dio, come una divinità suprema, come i "Signori
supremi del Oceano", venendo in quelle creature marine giganti, un emanazione o diramazione
stessa del principio divino, del principio cosmico, come creature create e generate direttamente dal
mare, dal Oceano più profondo, che per gli umani, restava un mondo ignoto e sconosciuto, un
mondo avvolto dalla magia e dal mistero, ritenendo che le profondità marine, fosse ignote,
incomprensibili e non conoscibili o raggiungibili, alla mente e conoscenza umana...

il Tempio dei Titani, viveva nella perenne paura e timore, del "Ira" o "Punizione" da parte dei mostri
marini, da parte dei "Titani del mare"...

ma il Tempio dei Titani, aveva una setta rivale e concorrente, ovvero, gli "Zeloti di Sheog", che
veneravano come dio supremo, un mostro marino, chiamato Sheog, che aveva la forma e sembianza
di una specie di colonia immensa e gigante di meduse antropomorfe, che si erano unite e radunate in
una sola e unica mega-entità, con una sola e unica "Mente Alveare", ovvero, il "Sheog", che
disponeva di una "Super-Mente", di una mente suprema, talmente vasta, immensa e potente, che
alcuni umani, finirono "catturati" mentalmente, dalla Mente Alvera dello Sheog, unendo la loro
mente e pensiero, alla mente dello Sheog, diventando un "Tutto-Uno" mentale con lo Sheog, gli
umani, la cui mente venne assorbita dalla mente-alveare dello Sheog, crearono e fondarono la setta
degli "Zeloti di Sheog", una setta di fanatici estremisti, di integralisti invasati, che ritengono che il
Sheog, sia un Dio, una divinità suprema, il "Sommo signore del oceano", che sta emergendo dal
mare e dal Oceano, per giudicare la razza umana per i suoi peccati, per punire gli umani per la loro
cattiveria, crudeltà, avidità e malvagità, per "purificare" il genere umano, cancellando ogni
individualità e ammassando tutte le menti umane, alla mente dello Sheog, per creare un unica
Super-mente suprema, permettendo allo Sheog, di soggiogare i "Terricoli", la razza umana e di
conquistare e soggiogare il mondo intero e porsi a "Signore supremo del oceano"...

le "Strie", le Streghe selvagge, provenienti dalle foreste e montagne della Repubblica Mendairica,
si allearono con le Janas del mare e con il Traigolzu, per difendere le forze della magia, nella "Riva
occidentale", dagli umani, che in preda alla loro avidità, volevano sfruttare e catturare la magia, per
i loro loschi affari e interessi...