You are on page 1of 2

24 Serie B R 23a giornata DOMENICA 10 FEBBRAIO 2019 LA GAZZETTA SPORTIVA

Il solito Donnarumma LE PAGELLE di M.BR.


perché Arrighini dista troppo
dalle prime facce amiche. Il ri-
gore che arriva al 18’ per fallo
di Rolando su Ndoj e realizzato

Un Alfonso da applausi
da Donnarumma illude tutti.
Passano 4’ e Rolando ricorda al
Rigamonti che il Brescia ha su-
bito 5 gol nelle precedenti due

E il Brescia vede la A
uscite. La partita torna in equi-
librio e Castori se la gioca. Al-
meno fino al 37’ quando Ndoj
BRESCIA 7 CARPI 5,5
trova il corridoio giusto. Il nuo- IL MIGLIORE IL MIGLIORE
vo vantaggio è un’altra vitami- ENRICO MAMADOU
1Il capocannoniere firma una doppietta e arriva a 21 gol na che rischia di durare pochis-
simo. Tre minuti e rigore per il
ALFONSO COULIBALY

Il portiere sventa un rigore e spegne la rimonta del Carpi Carpi: batte Arrighini, Alfonso 7 6,5
esplode la sua reattività. Forse
Pesante il rigore parato su Arrighini Ramazza, rilancia, accorcia su Tonali,
agli emiliani i rigori non piac- quando il Brescia sta vincendo 2-1. si procura un rigore e alla fine spegne
ciono: 5 errori su 6 occasioni Terzo penalty parato in stagione, anche la luce. Piace per continuità
BRESCIA 3 nelle ultime due stagioni. all’andata bloccò Jelenic. nel ruolo di mezz’ala. Molto carisma.

CARPI 1 ABBASSAMENTO LENTO Nella


SABELLI 6,5 Primo tempo da treno PISCITELLI 5,5 Pomeriggio
ripresa il Brescia perde lucidi- senza fermate. Costringe gli avversari complicato senza colpe.
PRIMO TEMPO 2-1
MARCATORI Donnarumma (B) su
tà, ardore e qualche sicurezza. nella cesta. PACHONIK 5,5 Chi scende, passa. E
rigore al 18’, Rolando (C) al 22’, Castori invece infonde nei suoi CISTANA 6 Presente per tutta la non rilancia.
Ndoj (B) al 37’ p.t.; Donnarumma la tranquillità dell’attesa. Ne partita, un mezzo sonnellino nel finale. MUSTACCHIO 6 Sistemato esterno a
(B) al 46’ s.t. nasce un secondo tempo arro- ROMAGNOLI 6,5 Dirige le operazioni, destra diventa un pensiero per
tolato su se stesso. Giusto per lavora duro su Arrighini. Martella.
BRESCIA (4-3-1-2) Alfonso; MARTELLA 6,5 Esordio positivo. Si SABBIONE 5 Lo stop sbagliato che
capire gli appunti sono solo prende la fascia sinistra e gli applausi. lancia il 3-1 è la sintesi della gara.
Sabelli, Cistana, Romagnoli,
Martella; Bisoli, Tonali, Ndoj
tattici: entra Mustacchio, BISOLI 6,5 Movimento continuo, POLI 5,5 In difficoltà con gli attaccanti
(dal 26’ s.t. Dessena); Spalek esterno destro, e Rolando sci- anche senza palla. avversari, lavora di mestiere.
(dal 32’ s.t. Tremolada); vola terzino; Concas va a fare TONALI 6 Non il solito neon anche PEZZI 5 «Scusato» per il fallo dopo
Torregrossa (dal 40’ s.t. la mezz’ala prima e poi il tre- per l’asfissiante presenza di Coulibaly. pochi minuti su Torregrossa, non si
Gastaldello), Donnarumma. quartista nel 4-2-3-1; Gastal- NDOJ 7 Segna il gol del 2-1, partita riprende bene.
PANCHINA Andrenacci, dello trasforma il Brescia in un piena di spunti positivi. Si procura un VITALE 6 Piede educato, ma a volte
Martinelli, Curcio, Rodriguez, rigore e un altro lo causa. Fa tutto (o sembra che a questo Carpi non
5-3-1-1 che rende Castori in quasi) lui. importi.
Morosini.
ALLENATORE Corini. Il capocannoniere Alfredo Donnarumma, 28 anni, esulta LAPRESSE confronto una creatura mitolo- DESSENA 6 Mezz’ala di sacrificio nel JELENIC 5 Inizia mezz’ala, finisce più
gica a metà tra Guardiola e pieno del ritorno emiliano. largo. Nessun segno comunque.
CARPI (4-3-3) Piscitelli; Pachonik COPIONE PREVISTO Corini Sarri. Il Carpi (6° turno senza SPALEK 6 In mezzo a quel traffico ROLANDO 6 Causa il rigore su Ndoj,
(dal 6’ s.t. Mustacchio), Sabbione, Matteo Brega lancia il nuovo acquisto Mar- vittoria) non si avvicina al gol non si trova proprio come a casa. poi rimette i suoi dentro la partita.
Poli, Pezzi; Coulibaly, Vitale, Jelenic; INVIATO A BRESCIA tella nel 4-3-1-2 al posto del- in maniera concreta, ma ha il Lavoricchia bene. (Tremolada s.v.) ARRIGHINI 5 Il rigore fallito pesa
Rolando, Arrighini (dal 29’ s.t. DONNARUMMA 7 Due gol (e sono 21 troppo per non considerarlo.
l’infortunato Mateju. Castori merito di tenere il Brescia con

I
Cisse), Marsura (15’ s.t. Concas). in 19 presenze) e l’assist per Ndoj. CISSE 6 A differenza di Arrighini
PANCHINA Serraiocco, l prossimo sarà un venerdì riallaccia i fili elettrici del 4-1- la testa sottacqua e la partita TORREGROSSA 7 Si sarebbe incute timori alla difesa lombarda.
Marcjanik, Buongiorno, Piscitella, grasso. Iniziate pure a di- 4-1 vestito da 4-3-3 visto con- apertissima. Fino al controllo procurato un rigore dopo 3’, ma MARSURA 5 Un soffio d’aria, uno di
Di Noia, Sambo, Romairone, gerire l’idea. Il Brescia bat- tro il Verona nonostante Di No- sbagliato di Sabbione. Una ca- l’arbitro sorvola. Ci prova al 12’, ma la quelli che non lascia tracce di sé.
Pasciuti, Kresic. te il Carpi e si presenterà a Pa- ia si arrenda già durante il ri- rineria che Tremolada conse- palla gira larga. Premiato il lavoro CONCAS 5,5 Prima mezz’ala, poi
ALLENATORE Corini. lermo da capolista con un pun- scaldamento (altri problem in gna nei piedi di Donnarumma costante. (Gastaldello s.v.) seconda punta. Ma non lascia ricordi.
ALL. CORINI 6,5 Il Brescia non aveva ALL. CASTORI 5,5 Gli errori
to in più. Dentro la vittoria del- seguito per Piscitelli e Pacho- (ora la coppia gol con Torre- mai battuto il Carpi in B. Ci pensa il individuali non sono colpe sue. Ci si
ARBITRO Illuzzi di Molfetta.
ESPULSI nessuno. la squadra di Eugenio Corini nik). Nasce una partita inten- grossa è a 30, 21+9, agganciati Genio anche se la ripresa non l’avrà chiede se la tattica del «conquista
AMMONITI Marsura (C) e Tonali però c’è un piccolo romanzo di sa, bella non diremmo. Alla Ganz-Saurini del 1991-92 al 2° gradita tantissimo. palla-batti lungo» sia l’unica possibile.
(B) per gioco scorretto. formazione che va raccontato. prima tirata del Brescia, ci sa- posto). Un girone fa questo
NOTE spettatori 7.500 circa; Non basta più sottolineare i gol rebbe un rigore su Torregrossa Brescia-Carpi valeva la salvez-
paganti, incasso, abbonati e quota
n.c. Tiri in porta 4-3. Tiri fuori 4-2.
di Donnarumma (doppietta,
21 in tutto) o i rigori parati da
che l’arbitro non concede. La
gara è già dipinta. Tonali&Co.
za. Un girone dopo Corini si ri-
trova tra le mani una squadra
GLI ARBITRI di M.BR.
In fuorigioco 3-0. Angoli 2-8. ILLUZZI Manca un rigore al Brescia dopo 3 minuti: evidente il fallo di
Recuperi: p.t. 2’, s.t. 5’.
Alfonso (il 3° stagionale). Qui organizzano, il Carpi riparte. proiettata alla A. 5,5 Pezzi su Torregrossa. Ne concede poi altri due senza ammonire né
bisogna grattare la superficie. Anche se lo fa con difficoltà © RIPRODUZIONE RISERVATA Rolando né Ndoj. SECHI 6 – BERCIGLI 6

IL COLPACCIO NESSUN GOL

Timbra Galabinov LaCremoasecco


primo tempo, con il centrocam- della ripresa quando Bonazzoli
po più volte in balia delle ripar- con un colpo di tacco dall’area
tenze avversarie, spesso infila- piccola ha costretto Ravaglia a
to centralmente. Paleari ci ha un grande intervento. Ma è sta-

Spezia in ascesa messo una pezza al 33’, uscen-


do sui piedi di Okereke lanciato
a rete, a lato è finito il diagona- Padova,ilpunto ta anche la partita dei rigori re-
clamati e delle troppe indeci-
sioni dell’arbitro Guccini. Il Pa-

Tonfo Cittadella ècomeossigeno


le di Bartolomei allo scadere. dova (giustamente), per un fal-
lo di mano di Arini su tiro di
LA RIPRESA Al 5’ della ripresa Bonazzoli. La Cremonese si è
il Cittadella è rimasto in dieci fatta sentire per un intervento
per il secondo giallo sventolato falloso del portiere Minelli su

1Nove risultati utili di fila per Marino ad Adorni, speso per fermare
una puntata offensiva di Oke- 1Rastelli, quanta fatica per segnare Arini e per un’ancata di Cheru-
bin su Piccolo sulla linea del-
Venturato s’è bloccato e non vince più reke: provvedimento contesta-
to durante e al termine della
Bisoli sfiora il colpaccio con Bonazzoli l’area. Annullato anche un gol
di Strizzolo alla Cremonese per
partita dall’entourage granata, fuorigioco del giocatore, con-
che ha condizionato il prosie- fermato dalle immagini tv.
CITTADELLA 0 Simone Prai guo dell’incontro. Con l’uomo CREMONESE 0 Giorgio Barbieri
CITTADELLA (PD) in più in campo lo Spezia ha al- CREMONA STADIO Cremonese dunque
SPEZIA 1 zato la pressione, Bidaoui al 18’ PADOVA 0 che non decolla proprio nel

C N
on il successo raccolto al ha impegnato Paleari, tre mi- essun gol nella sfida fra momento in cui lo Zini passa
PRIMO TEMPO 0-0 CREMONESE (4-4-2) Ravaglia
MARCATORE Galabinov al 31’ s.t.
Tombolato lo Spezia al- nuti dopo è stato bravo Proia a 6,5; Mogos 6, Dos Santos 6,
Cremonese e Padova ma dal Comune alla società per 99
lunga a nove la striscia di fermare all’ultimo minuto Terranova 6,5, Migliore 6,5; a uscire contenti dallo anni: previsti interventi per 8
CITTADELLA (4-3-1-2) Paleari 6; risultati utili consecutivi, per Gyasi. Alla mezz’ora il gol par- Boultam 5,5 (dal 1’ s.t. Carretta Zini sono i giocatori di Bisoli milioni di euro, anche sul terre-
Parodi 5,5, Frare 5, Adorni 5, contro il Cittadella ha vinto sol- tita del neo entrato Galabinov, 6,5), Arini 6, Soddimo 7, perché un punto in trasferta no di gioco (Rastelli ha detto a
Benedetti 5,5; Settembrini 5,5 (dal tanto una delle ultime nove facile il tocco sottomisura sul Strefezza 6,5; Piccolo 6 (dal 34’ per l’ultima in classifica è pur fine gara: «Giochiamo su un
14’ s.t. Siega 5,5), Iori 5, Proia 5,5; partite disputate. Sono i nume- perfetto assist di Augello, con il s.t. Longo 5,5), Strizzolo 6. sempre una boccata di ossige- campo di patate»). Il club gri-
Schenetti 5,5 (dall’8’ s.t. PANCHINA Volpe, Agazzi,
Camigliano 5,5); Diaw 5 (dal 34’
ri che sintetizzano il momento Cittadella che ha reclamato il Rondanini, Croce, Castagnetti,
no. La Cremonese paga invece giorosso è stato premiato dal
s.t. Panico s.v.), Moncini 5. delle due squadre che ieri si so- fuorigioco di Mora in avvio del- Caracciolo, Del Fabro, Emmers, ancora una volta la difficoltà a Network PreSa «Prevenzione e
PANCHINA L. Maniero I, Pasa, no affrontate in uno scontro di- l’azione. Negli ultimi minuti di Renzetti, Mbaye. trovare il gol, al momento l’ar- salute» per il progetto «Thisabi-
L. Maniero II, Bussaglia, retto per la zona playoff: bella e gara l’occasione più ghiotta è ALLENATORE Rastelli 6. rivo di due nuovi attaccanti lity» che coinvolge nel servizio
Cancellotti, Finotto. pimpante quella di Marino, sot- capitata a Moncini, che ha cal- (Strizzolo e Longo) non ha por- di catering allo stadio una deci-
ALLENATORE Venturato 5,5. PADOVA (3-4-1-2) Minelli 6,5;
totono quella di Venturato. ciato alto sulla traversa. Andelkovic 6, Cherubin 6,
tato benefici a una squadra che na di persone con disabilità.
SPEZIA (4-3-3) Lamanna 6; De © RIPRODUZIONE RISERVATA
Trevisan 6,5; Morganella 6, dall’inizio del campionato è © RIPRODUZIONE RISERVATA

Col 6,5, Ligi 6, Crivello 6,5, Augello VENTURATO SOFFRE Che lo Calvano 6, Pulzetti 6, Longhi 6; mancata nel settore avanzato.
6,5; Bartolomei 6,5 (dal 44’ s.t. Spezia stia vivendo un buon Capello 6,5 (dal 31’ s.t. Broh 5,5); Non si può dire che ieri non ab-
Crimi s.v.), Ricci 7, Mora 7; Gyasi 6 momento lo si è visto subito, Bonazzoli 6, Mbakogu 5,5 (dal bia provato a calciare verso la
(dal 21’ s.t. Galabinov 7), Okereke 7
IL MIGLIORE 29’ s.t. Marcandella 6).
IL MIGLIORE
con i tre attaccanti che hanno porta difesa da Minelli ma co-
(dal 29’ s.t. Da Cruz 5,5), Bidaoui 7. PANCHINA Favaro, Merelli,
messo pressione alla difesa gra- Ceccaroni, Baraye, Zambataro,
me sempre sono mancate la
PANCHINA Manfredini, Barone,
Brero, Pierini, De Francesco, Erlic, nata sin dai primi minuti di gio- Mazzocco, Cappelletti, mira e la potenza nel tiro. Il so-
Maggiore, Mastinu, Acampora. co. Non a caso entrambi i cen- Belingheri, Clemenza. lo Strefezza dal 19’ al 37’ della
ALLENATORE Marino 6,5. trali difensivi di Venturato sono ALLENATORE Bisoli 6. ripresa ha avuto sui piedi quat-
stati ammoniti nei primi 15’ di tro volte la palla buona per tro-
ARBITRO Pillitteri di Palermo 5,5. gioco, a dimostrazione delle ARBITRO Guccini di Albano L. 5. vare la via della rete senza
ASSIST. Luciano 5,5-Scarpa 6. ASSISTENTI Chiocchi 5,5-M.
ESPULSI Adorni (C) al 5’ s.t. per
difficoltà incontrate dal Citta- Rossi 6. sfruttarla.
doppia amm. (entrambe per g.s.). della nell’arginare le folate of- ESPULSI Merelli (P) dalla
AMMONITI Frare (C), Parodi (C), fensive avversarie. Alla mez- panchina per proteste al 35’ p.t. PROTESTE Il Padova ha saputo
Settembrini (C), Bartolomei (S),
Benedetti (C), Proia (C) e Ligi (S)
z’ora lo Spezia ha sfiorato il
vantaggio, con la spettacolare
7 AMMONITI Andelkovic (P),
Cherubin (P) e Arini (C) per
stringere i denti nei momenti
in cui la squadra di Rastelli ha
7
per gioco scorretto. girata al volo di Okereke termi- ● GALABINOV gioco sc.; Boultam (C) per c.n.r. cercato l’arrembaggio, non si è ● SODDIMO
NOTE paganti 866, incasso di NOTE paganti 1.914, incasso di
4.907 euro; abbonati 2.808, quota
nata sul fondo, come ha fatto ATTACCANTE SPEZIA 16.446 euro; abb. 4.141, quota di mai disunito e ha cercato di re- CENTROCAMPISTA CREMONESE
di 9.828 euro. Tiri in porta 0-6. un minuto più tardi l’ex Barto- Uno spezzone di partita 20.911 euro. Tiri in porta 6-2. plicare in contropiede. L’occa- E’ ovunque, fa l’interditore
Tiri fuori 7-9. In fuorigioco 0-6. lomei. Il Cittadella ha sofferto gli basta per piazzare Tiri fuori 5-3. In fuorigioco 2-2. sione migliore è capitata pro- e nello stesso tempo fa
Angoli 2-7. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 5’. la squadra di Marino per tutto il la zampata da tre punti Angoli 5-1. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’. prio ai veneti al quarto d’ora ripartire la manovra
Serie B R 23a giornata DOMENICA 10 FEBBRAIO 2019 LA GAZZETTA SPORTIVA 25

Bum bum Puscas PERUGIA


PALERMO 2
1 LA SOCIETÀ

Ecco il nome
del fondo Usa:
CLASSIFICA
SQUADRE PT PARTITE RETI

sblocca il Palermo
PRIMO TEMPO 0-1 G V N P F S
MARCATORI Puscas (Pa) al 2’ BRESCIA 42 22 11 9 2 49 30
p.t.; Puscas (Pa) al 2’, Melchiorri
(Pe) al 44’ s.t. via ai contatti PALERMO
BENEVENTO
41
36
22
21
11
10
8
6
3
5
34
32
18
22
PERUGIA (4-3-1-2) Gabriel 6; ● PALERMO (f.v.) E’ rimasto LECCE 34 20 9 7 4 33 25

Perugia sprecone
Mazzocchi 5 (dal 7’ s.t. Moscati 6), un unico interlocutore con PESCARA 34 21 9 7 5 30 28
El Yamiq 5, Cremonesi 5, Falasco
cui trattare per uscire dalla SPEZIA 34 22 9 7 6 33 25
6; Kingsley 6,5, Bianco 5,5 (dal 27’
s.t. Falzerano s.v.), Dragomir 6,5; sabbie mobili, il gruppo VERONA 32 21 8 8 5 32 25
Verre 6; Vido 5,5, Sadiq 4,5 (dal americano di cui adesso è CITTADELLA 30 22 7 9 6 23 21
22’ s.t. Melchiorri 7). spuntato anche il nome: York PERUGIA 29 21 8 5 8 29 30
PANCHINA Bizzarri, Perilli, Rosi, Capital Management. E’ uno SALERNITANA 28 22 7 7 8 24 28

1Due gol di testa per la prima vittoria del 2019


Felicioli, Sgarbi, Bordin, Carraro, dei più grandi hedge fund CREMONESE 27 22 6 9 7 22 20
Han, Kouan. internazionali con un ASCOLI 25 20 6 7 7 20 25
ALLENATORE Nesta 5,5.
Sadiq sbaglia un rigore: l’ex Brignoli para tutto
patrimonio di oltre 20 VENEZIA 25 21 6 7 8 20 24
miliardi di dollari. Dopo il COSENZA 24 21 5 9 7 18 25
PALERMO (3-4-2-1) Brignoli 7,5;
Salvi 5, Bellusci 6,5, Szyminski 6; ritiro di Follieri, il fondo FOGGIA (-6) 19 21 6 7 8 28 33
Rispoli 6,5, Jajalo 6,5, Haas 6,5 statunitense è rimasto in CROTONE 18 21 4 6 11 20 30
(dal 36’ s.t. Chochev s.v.), corsa per l’acquisizione del CARPI 18 22 4 6 12 21 40
Aleesami 6; Falletti 6,5 (dal 27’ s.t. Palermo. Anche ieri è stata LIVORNO 17 20 3 8 9 18 26
Fiordilino s.v.), Trajkovski 6,5; PADOVA 17 22 3 8 11 22 33
Puscas 7,5 (dal 33’ s.t. Moreo s.v.). una giornata di contatti tra i
PANCHINA Avogadri, Pomini, legali statunitensi e quelli SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI
Accardi, Lo Faso, Ingegneri, inglesi per imbastire
Cannavò, Nestorovski. un’operazione che può
ALLENATORE Stellone 7. cambiare il destino del club IL PROGRAMMA
BRESCIA-CARPI 3-1
rosanero. I prossimi saranno
ARBITRO Serra di Torino 6,5. CITTADELLA-SPEZIA 0-1
ASSISTENTI Robilotta 6-Fiore 6. giorni particolarmente CREMONESE-PADOVA 0-0
ESPULSI nessuno. frenetici per provare a PERUGIA-PALERMO 1-2
AMMONITI Haas (Pa), Bellusci chiudere un negoziato che SALERNITANA-BENEVENTO 0-1
(Pa), Sadiq (Pe) e Bianco (Pe) per per il Palermo sarebbe OGGI
gioco scorretto. opportuno si concluda entro FOGGIA-PESCARA ORE 15
NOTE paganti 2.595, incasso non LIVORNO-COSENZA
il 16, giorno in cui devono VERONA-CROTONE ORE 21
comunicato; abbonati 5.510, quota
non comunicata. Tiri in porta 5-3.
essere corrisposti gli DOMANI
Tiri fuori 6-3. In fuorigioco 1-1. stipendi per non incorrere VENEZIA-LECCE ORE 21
Angoli 9-4. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 5’. nella penalizzazione. Gli RIPOSA: ASCOLI
americani in pole position,
quindi, ma non solo. Perché è PROSSIMO TURNO
stato avvistato in città 24ª GIORNATA
George Puscas, 22 anni, attaccante del Palermo: con la doppietta di Perugia è arrivato a 5 gol LAPRESSE Rinaldo Sagramola, ex VENERDÌ 15 FEBBRAIO
amministratore delegato del PALERMO-BRESCIA ORE 21 (1-2)
diata, seppur rivelandosi sin disimpegno di Salvi in fase di del mercato Rosi, Carraro e club: potrebbe restarci per SABATO 16 FEBBRAIO
BENEVENTO-CITTADELLA ORE 15 (1-0)
Antonello Menconi troppo macchinosa e poco inci- appoggio. Il Palermo (senza lo Falzerano (che in pochi minuti qualche giorno per CARPI-PERUGIA (1-0)
PERUGIA siva. La formazione di Nesta ha squalificato Muravski e gli in- ha dimostrato di poter merita- instaurare contatti con la PADOVA-FOGGIA (1-2)
avanzato il proprio baricentro fortunati Pirrello, Rajkovic, re maggior spazio), è corso ai società in rappresentanza di ASCOLI-SALERNITANA ORE 18 (1-1)

N
el segno di George Pu- e al 16’ Brignoli si è disteso per Mazzotta e Alastra) ha dato la ripari inserendo Moscati (che un imprenditore che DOMENICA 17 FEBBRAIO
COSENZA-CREMONESE ORE 15 (0-2)
scas il Palermo (aveva respingere la conclusione del sensazione di esser rimasto per settimane era stato sul potrebbe essere interessato LECCE-LIVORNO (3-0)
ottenuto un punto nelle generoso Kingsley. Ancora il spiazzato dalla pressione co- punto di esser ceduto) e Mel- all’acquisizione del Palermo. SPEZIA-VERONA ORE 21 (1-2)
prime tre gare del 2019) allon- portiere rosanero si è rivelato stante del Perugia, affidandosi chiorri. Il rigore (tocco di ma- LA LEGA Intanto Balata, LUNEDÌ 18 FEBBRAIO
tana per un attimo i problemi determinante poco dopo sulla alle sortite spesso evanescenti no di Salvi su colpo di testa di presidente della Lega, ha CROTONE-PESCARA ORE 21 (1-2)
RIPOSA: VENEZIA
societari e sbanca il Curi con gran conclusione di Verre, le- di Falletti e rendendosi perico- Sadiq) avrebbe potuto riaprire inviato un ultimatum, tramite
grande sofferenza, seppur age- sto ad approfittare di un errato loso con la conclusione di i giochi, anche perché prima Pec, al Palermo al fine di
volato dall’essersi trovato in Trajkvoski (complice la devia- della fine si è visto ancora il mi- «certificare che la cessione MARCATORI
21 RETI: Donnarumma (Brescia, 5)
vantaggio dopo appena 70 se- zione di Mazzocchi) e prima glior Brignoli per riuscire a ne- di quote e l’attuale 12 RETI: Mancuso (Pescara, 1)
condi. Ma è stata anche la gior- IL MIGLIORE del riposo con un’elegante gi- gare il gol al Perugia sul colpo compagine sociale 10 RETI: Coda (Benevento, 5)
nata dell’ex Brignoli, che nel rata di Puscas. di testa di El Yamiq. «È eviden- presentano le necessarie 9 RETI: Torregrossa (Brescia, 1)
primo tempo ha tenuto a galla te che non basta fare la partita caratteristiche di autenticità, 8 RETI: Pazzini (Verona, 3)
7 RETI: Mancosu (1), Palombi (Lecce),
la squadra e poi nella ripresa è RIPRESA Poi è iniziata la ripre- e creare così tante occasioni da veridicità e certezza ai fini Verre (1), Vido (Perugia, 3)
diventato il protagonista, neu- sa ed è sembrato a tutti di esser rete – ha detto Nesta alla fine – della normativa». 6 RETI: Tutino (Cosenza), La Mantia
tralizzando in tuffo il rigore tornati indietro di un’ora, sep- se poi non riusciamo a metterla (Lecce), Diamanti (Livorno, 3), Nestorovski
calciato da Sadiq. pur con lo sguardo rivolto al- dentro. Loro invece, due occa- (Palermo, 1), Okereke (Spezia, 1), Di
Mariano (Venezia, 1)
l’altra parte del campo: traver- sioni e due gol». Nel finale il 5 RETI: R. Insigne (Benevento), Finotto,
MATTATORE Ovvio che il gran- sone dal fondo questa volta di Perugia (alla seconda sconfitta Schenetti (Cittadella), Simy (Crotone, 1),
de mattatore si è rivelato l’at- Rispoli e lo stesso Puscas in di fila in casa dopo lo 0-2 con il Bonazzoli (Padova, 2), Puscas (Palermo),
taccante romeno di scuola In- area ha colpito di testa tra le Brescia) il gol lo ha trovato Bocalon (Venezia; 5 nella Salernitana)
ter, che alla prima palla, sulla
punizione laterale di Trajko-
7,5 maglie larghe di El Yamiq e
Cremonesi (facendo rimpian-
proprio con Melchiorri, che
sotto porta ha deviato un colpo
4 RETI: Ardemagni (1), Brosco (Ascoli),
Bisoli, Morosini (Brescia), Strizzolo
(Cremonese; 4 nel Cittadella); Firenze
vski, è svettato di testa in area e ● PUSCAS gere lo squalificato Gyomber), di testa dello stesso El Yamiq. (Crotone), Iemmello (1), Kragl, Mazzeo
ha insaccato. Sin troppo facile ATTACCANTE PALERMO insaccando all’angolo e arri- Infine di nuovo il Palermo vici- (Foggia, 1), Falco (Lecce), Giannetti
(Livorno), Trajkovski (Palermo), Melchiorri
giocare così, anche se in realtà Due splendidi gol di testa. vando al bottino di cinque reti no al gol, con il tiro di Moreo (Perugia), Monachello (Pescara), Casasola
la reazione del Perugia allo Stellone non avrebbe potuto in campionato. Nesta, che ha parato da Gabriel. (Salernitana), Bartolomei, Pierini (Spezia),
svantaggio è stata quasi imme- certamente chiedergli di più tenuto in panchina gli innesti © RIPRODUZIONE RISERVATA Maurizio Zamparini, 77 anni Di Carmine (Verona, 1)

LE PARTITE DI OGGI E IL POSTICIPO DI DOMANI


FOGGIA
PESCARA
(4-3-2-1)
(4-3-1-2)
LIVORNO
COSENZA
(3-4-1-2)
(4-3-3)
VERONA
CROTONE
(4-3-3)
(3-5-2)
VENEZIA
LECCE
(4-3-3)
(4-3-1-2)
Venezia: disavventura
OGGI ore 15 ARBITRO Volpi di Arezzo
PREZZI 16-68 euro TV Dazn
OGGI ore 15 ARBITRO Marini
di Roma PREZZI 14-55 euro TV Dazn
OGGI ore 21 ARBITRO Piccinini
di Forlì PREZZI 9-94 TV Dazn
DOMANI ore 21 ARBITRO Giua
di Olbia PREZZI 8-40 euro TV Dazn
negli Usa per Tacopina
16
LEALI
22
MAZZONI
1
SILVESTRI
12
VICARIO
Aveva arma impropria?
6 2 14 3 21 4 26 5 30 6 3 3 13 25 17
LOIACONO BILLONG MARTINELLI RANIERI GONNELLI DI GENNARO BOGDAN FARAONI BIANCHETTI MARRONE L. VITALE BRUSCAGIN MODOLO CERNUTO MAZAN
30
BUSELLATO
7
GRECO
10
DELI
20 8 34 5
8 14 20 18 21 16
1Il presidente è stato Il presidente del Venezia è sta-
to fermato per un controllo al-
18 11
KUPISZ LUCI
23
AGAZZI EGUELFI
GUSTAFSON COLOMBATTO ZACCAGNI SEGRE SCHIAVONE BESEA fermato in aeroporto l’aeroporto John Fitzgerald
KRAGL Kennedy di New York dopo che
GALANO
9 10
DIAMANTI
24 7
MATOS
10
DI CARMINE
23
DI GAUDIO
23 30 32 dopo un controllo, ma la sicurezza, al momento del
IEMMELLO GIANNETTI DUMITRU LOMBARDI BOCALON VRIONI
7 9 32 25 10 29 11 7 19 poi è potuto partire checkpoint, aveva rilevato la
presenza di un oggetto sospet-
MANCUSO 19
MARRAS
MONACHELLO BAEZ TUTINO EMBALO PETTINARI MACHACH PALOMBI
8
MANCOSU
LA MANTIA
per tornare in Italia to all’interno della sua valigia.
16 6 21 16 18 10 6 31 «Era solo un vecchio fermacar-
8 16 28 PALMIERO 23 7 4
MEMUSHAJ BRUGMAN MELEGONI
SCIAUDONE BRUCCINI MILIC BARBERIS BENALI ROHDÉN SAMPIRISI
TABANELLI TACHTSIDIS PETRICCIONE
te di metallo che mi hanno re-
31 6 2 14 18 5 3 27 27 16 25 24
Michele Contessa galato 15 anni fa» ha chiarito
5 8 23
CIOFANI SCOGNAMIGLIO CAMPAGNARO BALZANO LEGITTIMO IDDA DERMAKU BITTANTE
GOLEMIC SPOLLI VAISANEN CALDERONI MECCARIELLO LUCIONI VENUTI VENEZIA Tacopina, che ha dovuto forni-
re spiegazioni agli agenti in ae-

J
1 33 1 22
FIORILLO PERINA CORDAZ VIGORITO oe Tacopina è ritornato a roporto visto che l’oggetto in
ANDATA 0-1 ANDATA 1-1 ANDATA 2-1 ANDATA 1-2 Venezia dopo un mese e questione non poteva essere
PANCHINA 22 Noppert, 12 Sarri, 27 Boldor, PANCHINA 38 Zima, 6 Gasbarro, PANCHINA 26 Berardi, 15 Balkovec, PANCHINA 1 Facchin, 4 Fornasier, 8 Suciu, mezzo di assenza e ieri portato in cabina. Il presidente
28 Ingrosso, 23 Marcucci, 4 Agnelli, 29 Rocca, 13 Fazzi, 42 Boben, 7 Valiani, 27 Dawidowicz, 29 Almici, 33 Empereur, 2 5 Coppolaro, 17 Mazan, 27 Zampano, mattina è passato al Taliercio del Venezia, nonostante ciò, è
17 Cicerelli, 33 Matarese, 19 Mazzeo 28 Salzano, 9 Gori, 17 Porcino, 37 Canessa, Munari, 4 Henderson, 21 Laribi, 25 Danzi, 7 Bentivoglio, 11 St Clair, 14 Pinato, 23
ALL. Padalino SQUAL. Gerbo DIFF. Ranieri, 31 Raicevic, 11 Murilo ALLENATORE Breda 11 Pazzini, 16 Lee, 28 Tupta ALLENATORE Lombardi, 28 Citro, 32 Vrioni ALLENATORE per salutare Walter Zenga e i riuscito a prendere il volo delle
Martinelli, Tonucci INDISP. Camporese, SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI Grosso SQUALIFICATI nessuno Zenga SQUALIFICATI Domizzi, Di Mariano suoi giocatori. Una manciata di 20.50, come da programma.
Zambelli, Ngawa, Chiaretti, Tonucci Agazzi, Di Gennaro INDISPONIBILI DIFFIDATI Lee, Matos INDISPONIBILI DIFFIDATI Di Mariano INDISP. nessuno minuti, domani sarà al Penzo
Dainelli, Albertazzi, Marie Sainte Tozzo, Kumbulla, Crescenzi, Ragusa
PANCHINA 12 Kastrati, 18 Bettella, PANCHINA 1 Bleve, 32 Milli, 2 Riccardi,
per assistere al posticipo con il OUT Zenga intanto perde l’at-
23 Perrotta, 25 Crecco, 20 Bruno, PANCHINA 22 Saracco, 4 Capela, PANCHINA 22 Festa, 2 Curado, 3 Cuomo, 5 Cosenza, 15 Marino, 28 Fiamozzi, 20Falco, Lecce e rimarrà in laguna per taccante Alessandro Rossi per
30 Kanoutè, 11 Capone, 13 Bellini, 26 Hristov, 11 D’Orazio, 15 Schetino, 19 Marchizza, 27 Valietti, 13 Tripaldelli, 15 6 Arrigoni, 13 Haye, 9 Tumminello, tre settimane. Movimentato il 2-3 settimane a causa di una
26 Antonucci, 29 Del Sole, 36 Sottil 7 Mungo ALLENATORE Braglia Gomelt, 21 Zanellato, 20 Molina, 7 Firenze, 17 Avantaggiato, 18 Saraniti ALLENATORE
ALLENATORE Pillon SQUALIFICATI SQUALIFICATI Corsi DIFFIDATI D’Orazio, 17 Kargbo, 33 Mraz ALLENATORE Stroppa Liverani SQUAL. nessuno DIFFIDATI
suo rientro a Venezia, dopo distorsione alla caviglia rime-
Gravillon, Del Grosso DIFFIDATI Balzano, Garritano, Mungo, Palmiero INDISP. SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI Scavone, Petriccione, Palombi, Lucioni aver vinto un importante pro- diata in allenamento.
Memushaj INDISPONIBILI Elizalde Garritano, Litteri, Maniero, Trovato Molina INDISP. Simy, Nalini, Tripicchio INDISPONIBILI Falco, Scavone, Bovo cesso come legale negli States. © RIPRODUZIONE RISERVATA