You are on page 1of 15

Italia Oggi Sintesi grammaticale

1. L’ALFABETO E LA PRONUNCIA

A a H acca Q cu Lettere
B bi I i R erre straniere
C ci L elle S esse J i lunga
D di M emme T ti K kappa
E e N enne U u W doppia vu
F effe O o V vi,vu X ics
G gi P pi Z zeta Y ípsilon(i greca)

2. I SOSTANTIVI AL PLURALE

▪ I sostantivi maschili in -a, -e, -o


poeta -------- poeti

padre -------- padri

libro --------- libri

▪ I sostantivi femminili in -a, -e,

casa -------- case

madre -------- madri

▪ I sostantivi maschili in -logo

singolare plurale
cose dialogo dialoghi
persone psicologo psicologi

▪ I sostantivi in -co /-ca e in -go/-ga

MASCHILI IN -CO singolare plurale


Accento sulla penultima sillaba banco banchi
/eccezione: amico-amici)
Accento sulla terzultima sillaba medico medici

FEMMINILE IN -CA singolare plurale


amica amiche
I sostantivi in -go/-ga seguono le stesse regole dei sostantivi in -co/-ca
▪ I sostantivi maschili in -io

singolare plurale
“i” non accentata figlio figli
“i” accentata zio zii

90
SINTESI GRAMMATICALE
CITTÀ
▪ I sostantivi femminili in -cia e in -gia

singolare plurale
Consonante + CIA/GIA arancia arance
Vocale + CIA/GIA ciliegia ciliegie
“i” accentata farmacia farmacie

▪ I sostantivi invariabili al plurale

singolare plurale
Accento sull’ultima sillaba Il caffè – la città I caffè – le città
Con consonante finale L’email – il bar Le email – i bar
Nomi abbreviati La bicicletta, Le biciclette
la fotografía Le fotografie
Parole straniere L’hobby Gli hobby

▪ I sostantivi con il plurale irregolare

singolare plurale
Plurale irregolare L’uomo Gli uomini
Cambiano di genere al pl. L’uovo Le uova

3. GLI AGGETTIVI
▪ Gli aggettivi in -o/-a al plurale

maschile femminile
singolare plurale singolare plurale
bello belli bella belle

▪ Gli aggettivi in -e al plurale

maschile femminile
singolare plurale singolare plurale
amante amanti amante amanti
▪ Accordo sostantivi e aggettivi

maschile femminile
singolare plurale singolare plurale
Ragazzo italiano Ragazzi italiani Ragazza italiana Ragazze italiane
Cantante bello Cantanti belli Cantante bella Cantanti belle

91
ELEMENTARE

▪ L’aggettivo bello + nome.

Articolo + sostantivo Bello + sostantivo


Il quaderno Bel quaderno
Maschile singolare Lo studente Bello studente
L’invito Bell’invito
I vestiti Bei vestiti
Maschile plurale
Gli studenti Begli studenti
La famiglia Bella famiglia
Femminile singolare
L’idea Bell’idea
Femminile plurale Le scarpe Belle scarpe

▪ Gli aggettivi di colore.

maschile femminile
singolare plurale singolare plurale
rosso rossi rossa rosse
nero neri nera nere
bianco Bianchi bianca bianche
grigio grigi grigia grigie
giallo gialli gialla gialle
azzurro azzurri azzurra azzurre
verde verdi verde verdi

4. GLI ARTICOLI

maschile femminile
singolare plurale singolare plurale
Davanti a una
Il giorno I giorni La donna Le donne
consonante
Davanti a una
L’anno Gli anni L’ora Le ore
vocale
Davanti a S +
Lo studente Gli studenti
consonante
Davanti a Z,
Lo zaino Gli zaini
PN,PS,GN,X,Y.

5. PRONOMI PERSONALI SOGGETTO.

singolare plurale
1° persona io noi
2° persona tu voi
3° persona Lui,lei,Lei loro
In italiano non è obligatorio esprimere il pronome personale soggetto. Di solito, si
usano i pronomi personali soggetto per dare enfasi: Adesso tu aspetta qui!

In contesti formali diamo del Lei (sia a un uomo sia a una donna) con più persone si usa
il voi

92
SINTESI GRAMMATICALE
CITTÀ
6. I VERBI
IL PRESENTE INDICATIVO
Presente indicativo dei verbi regolari.
I coniugazione II coniugazione III coniugazione
parlare prendere dormire finire
Io parlo prendo dormo finisco
Tu parli prendi dormi finisci
Lui,lei,Lei parla prende dorme finisce
Noi parliamo prendiamo dormiamo finiamo
Voi parlate prendete dormite finite
Loro parlano prendono dormono finiscono

Presente indicativo singolare di “chiamarsi”


Io Mi chiamo
Tu Ti chiami
Lui,lei,Lei Si chiama
Presente indicativo dei verbi irregolari
Andare Volere Venire
io vado io voglio io vengo
tu vai tu vuoi tu vieni
lui /lei /Lei va lui /lei /Lei vuole lui /lei /Lei viene
noi andiamo noi vogliamo noi veniamo
voi andate voi volete voi venite
loro /Loro vanno loro /Loro vogliono loro /Loro vengono
Fare Dovere Dire
io faccio io devo, debbo io dico
tu fai tu devi tu dici
lui /lei /Lei fa lui /lei /Lei deve lui /lei /Lei dice
noi facciamo noi dobbiamo noi diciamo
voi fate voi dovete voi dite
loro /Loro fanno loro /Loro devono loro /Loro dicono
Dare Potere Salire
io do io posso io salgo
tu dai tu puoi tu sali
lui /lei /Lei dà lui /lei /Lei può lui /lei /Lei sale
noi diamo noi possiamo noi saliamo
voi date voi potete voi salite
loro /Loro danno loro /Loro possono loro /Loro salgono
Bere Sapere Uscire
io bevo io so io esco
tu bevi tu sai tu esci
lui /lei /Lei beve lui /lei /Lei sa lui /lei /Lei esce
noi beviamo noi sappiamo noi usciamo
voi bevete voi sapete voi uscite
loro /Loro bevono loro /Loro sanno loro /Loro escono

93
ELEMENTARE

Presente indicativo dei verbi riflessivi


alzarsi mettersi divertirsi
Io Mi alzo Mi metto Mi diverto
Tu Ti alzi Ti metti Ti diverti
Lui,lei,Lei Si alza Si mette Si diverte
Noi Ci alziamo Ci mettiamo Ci divertiamo
Voi Vi alzate Vi mettete Vi divertite
Loro Si alzano Si mettono Si divertono

C’è – Ci sono.
- C’é, si usa davanti a un sostantivo al singolare.
A casa mia c’è un Giardino molto grande.
- Ci sono, si usa davanti a sostantivo al plurale.
In classe ci sono 20 alunni.

Mi piace – Mi piacciono

Mi piace la pizza Sostantivo al singolare


andare al cinema Verbo all’infinito
Mi piacciono gli spaghetti Sostantivo al plurale

IL PASSATO PROSSIMO
Formazione del passato prossimo.

Presente indicativo di Il passato prossimo esprime


avere - essere + Participio passato un’azione del passato finita.

Participio passato dei verbi regolari

parlare parlato
Avere avuto
finire finito

Passato prossimo con Avere

Ausiliare avere Participio passato


ho
hai
ha
parlato
abbiamo
avete
hanno

94
SINTESI GRAMMATICALE
CITTÀ
Con avere il participio passato non cambia.
Passato prossimo con Essere
Ausiliare essere Participio passato
Sono
Sei andato/a
È
Siamo
Siete andati/e
Sono

Con essere il participio passato può essere maschile o femminile, sing. e pl.
Passato prossimo con Essere
Tutti i verbi transitivi (che hanno un complemento oggetto o che
rispondono alla domanda chi? / che cosa? ): capire, comprare,
amare …
Avere
Alcuni verbi intransitivi: dormire, lavorare, viaggiare, pranzare…

Alcuni verbi di movimento: camminare, viaggiare, passeggiare


Molti verbi di movimiento con punto di partenza o arrivo: andare,
arrivare, entrare, uscire, partire, tornare, salire, scendere, venire.

Essere Verbi di stato in luogo: essere, stare, restare, rimanere.

Molti verbi intransitivi: crescere, diventare, morire, nascere, piacere


Tutti i verbi riflessivi: alzarsi, svegliarsi, truccarsi, farsi, sentirsi.

Participio passato irregolare


Avete problemi coi participi passati irregolari? Ecco una lista di quelli più
comuni. Buono studio e/o buon ripasso!
Aprire Ho aperto Ridere Ho riso
Accendere Ho acceso Ridurre Ho ridotto
Bere Ho bevuto Rimanere Sono rimasto/a
Chiedere Ho chiesto Rispondere Ho risposto
Chiudere Ho chiuso Scegliere Ho scelto
Correre Ho corso* Scendere Ho sceso*
Decidere Ho deciso Scomparire Sono scomparso/a
Dire Ho detto Scoprire Ho scoperto
Dividere Ho diviso Scrivere Ho scritto
Essere Sono stato/a Spegnere Ho spento
Fare Ho fatto Spendere Ho speso
Giungere Sono giunto/ Succedere È successo/a
Leggere Ho letto Togliere Ho tolto
Mettere Ho messo Tradurre Ho tradotto
Muovere Ho mosso Trarre Ho tratto
Nascere Sono nato/a Uccidere Ho ucciso
Perdere Ho perso Vedere Ho visto
Piangere Ho pianto Venire Sono venuto/a
Prendere Ho preso Vivere Ho vissuto
Produrre Ho prodotto Vincere Ho vinto

95
ELEMENTARE

* se il verbo esprime una destinazione si usa l’ausiliare essere.

L’IMPERFETTO
L’IMPERFETTO
regolare irregolare
giocare avere preferire essere fare
io giocavo avevo preferivo ero facevo
tu giocavi avevi preferivi eri facevi
lui/lei giocava aveva preferiva era faceva
noi giocavamo avevamo preferivamo eravamo facevamo
voi giocavate avevate preferivate eravate facevate
loro giocavano avevano preferivano erano facevano

Uso dell’imperfetto.
Il tempo imperfetto si usa per:
⇒ esprimere, raccontare un’azione che si ripeteva abitualmente nel passato: l’anno
scorso andavo in piscina tre volte alla settimana.
⇒descrivere condizioni o stati (atmosferici, fisici, emotivi) e raccontare situazioni nel
passato: la giornata era bella, splendeva il sole, ma faceva freddo;
quando ero piccola avevo lunghi capelli biondi.
⇒esprimere nel passato azioni in svolgimento, interrotte da altre espresse al passato
prossimo:leggevo un libro, quando è arrivata Maria; mentre venivo a scuola, ho
incontrato tuo fratello.
Dunque:
• mentre venivo a scuola: si usa il tempo imperfetto per indicare un’azione continuata
nel tempo.
• ho incontrato tuo fratello: usiamo il tempo passato prossimo in quanto l’azione di
"incontrare" interrompe l’azione di "venire a scuola".
Per cui per esprimere azioni in svolgimento nel passato interrotte da un’altra azione si
usa:
• verbo all’imperfetto, quando + verbo al passato prossimo:
camminavo per strada, quando è cominciato a piovere.
oppure
• mentre + verbo all’imperfetto, verbo al passato prossimo:
mentre guardavamo il film, è arrivato Marco.
⇒esprimere contemporaneità nel passato. Per esprimere due azioni che avvengono
nello stesso momento nel passato usiamo:
• mentre + verbo all’imperfetto, verbo all’imperfetto:
mentre Lucia studiava, Alex guardava la TV.

96
SINTESI GRAMMATICALE
CITTÀ

7. I NUMERI.
Da o a 10 Da 11 a 20

Zero 0 Undici 11
Uno 1 Dodici 12
Due 2 Tredici 13
Tre 3 Quattordici 14
Quattro 4 Quindici 15
Cinque 5 Sedici 16
Sei 6 Diciassette 17
Sette 7 Diciotto 18
Otto 8 Diciannove 19
Nove 9 Venti 20
Dieci 10
Da 21 a 30 da 30 in poi.
Ventuno 21 Trentuno 31
Ventidue 22 Trentadue 32
Ventitré 23 Quaranta 40
Ventiquattro 24 Cinquanta 50
Venticinque 25 Sessanta 60
Ventisei 26 Settanta 70
Ventisette 27 Ottanta 80
Ventotto 28 Novanta 90
Ventinove 29 Cento 100
Trenta 30 Centouno 101

I numeri ordinali

1° Primo Dall’undici in poi aggiungiamo -esimo al


2° Secondo numero (senza la vocale finale):
3° Terzo
4° Quarto Undici -> undic + esimo = undicesimo
5° Quinto
Negli ordinali che contengono tre o sei
6° Sesto
7° Settimo conserviamo la vocale finale del numero:
8° Ottavo ventitreesimo, ventiseiesimo
9° Nono
10° Decimo I numeri ordinali sono come gli aggettivi in
11° Undicesimo -o : primo, prima, primi, prime, …
20° Dodicesimo

8. I GIORNI DELLA SETTIMANA


In italiano i giorni della settimana cominciano con la lettera minuscola:
lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato e domenica.

97
ELEMENTARE

9. I MESI DELL’ANNO
Gennaio Aprile Luglio Ottobre
Febbraio Maggio Agosto Noviembre
Marzo Giugno Settembre Dicembre

10. LE STAGIONI DELL’ANNO.

La primavera L’estate L’autunno L’inverno

11. GLI AGGETTIVI POSSESSIVI.

Singolare plurale
maschile femminile maschile femminile
Io Il mio La mia I miei Le tue
Tu Il tuo La tua I tuoi Le sue
Lui, lei Il suo La sua I suoi Le nostre
Noi Il nostro La nostra I nostri Le vostre
Voi Il vostro La vostra I vostro Le loro
Loro Il loro La loro I loro

Gli aggettivi possessivi di solito vanno prima del sostantivo e prendono l’articolo
ma: si dice vieni a casa mia

Gli aggettivi possessivi con i nomi di parentela

Senza articolo determinativo.

Nomi di parentela al singolare Mia madre, tuo padre, nostra figlia,


vostre nonne, sua sorella.

Con articolo determinativo


Nomi di parentela al plurale Le nostre sorelle, i miei fratelli
Loro (anche singolare) La loro madre, il loro nonno
Nomi affettivi La mia mamma, il mio papà, il nostro babbo
Nomi + aggettivo La mia cugina preferita
Nomi alterati La mia nonnina, il mio fratellino

12. GLI AGGETTIVI E PRONOMI DIMOSTRATIVI: QUESTO – QUELLO

maschile femminile
singolare plurale songolare plurale
Vicino alla persona questo questi questa queste
che parla
Lontano dalla quello quelli quella quelle
persona che parla

98
SINTESI GRAMMATICALE
CITTÀ

L’aggettivo quello:

Articolo Quello
determinativo
Maschile singolare Il libro Quel libro
Lo studente Quello studente
L’alunno Quell’alunno
Maschile plurale I libri Quei libri
Gli studenti Quegli studenti
Femminile singolare La borsa Quella borsa
L’alunna Quell’alunna
Femminile plurale Le borse Quelle borse

13. GLI AVVERBI


Gli avvervi di frequenza.

tu arrivi sempre presto.


Laura va spesso in palestra
Raramente mangio al ristorante
Non parlo mai con strani.

Ci di luogo.

❖ Mia sorella è a Venezia. Ci sostituisce un luogo,


• Ci va spesso? Vuol dire: qui, qua, lì, là

Avverbi di tempo con il passato prossimo.

Ho già parlato con lei.


Non sono ancora arrivato.
Sono appena arrivato
Ho sempre giocato a calcio
Non ho mai fatto un viaggio in Italia.
Non ho più parlato con lei.

Di solito questi avverbi vanno tra l’ausiliare e il participio passato.

14. L’ORA E L’ORARIO


Che ora è / che ore sono?
Sono le due e mezza/o.
Sono le nove meno venti.
Sono le sette e un quarto.
Sono le dieci e venticinque.
È mezzanotte/ mezzogiorno/ l’una.
Si usa anche l’orologio di 24 ore.
Sono le ventidue e trenta = Sono le dieci e trenta (di sera)

99
ELEMENTARE

A che ora?
Alle dieci
All’una
Alle quindici
A mezzanotte/ mezzogiorno

Negli orari ufficiali si usa l’orologio di 24 ore.


Il museo apre alle 19.
L’aereo arriva alle 22:55
Il treno parte alle 14:45.

15. LE PREPOSIZIONI.
Le preposizioni semplici.
Di Il libro è di Luca. Con Parto con Laura.
Sono professore d’italiano* È una ragazza con i capelli corti
Parlano solo di política.
A Marco telefona ad Anna* Su Sono con Luca su Skype
Vado a Roma La noticia è su internet.
Da Marco e Luca sono amici da Per Parto per Firenze.
molto tempo. Vivo per lei.
Francesco viene da Roma Per me, un caffè per favore.
Domani vado da Luca. La pizza è per Marco.
In Vado in Russia Fra/tra La banca è tra il bar e il cinema
In classe ci sono 20 alunni La lezione inizia fra 5 minuti.

Le preposizioni articolate.
+ di a da in su
Il del al dal nel sul
Lo dello allo dallo nello sullo
La della alla dalla nella sulla
l’ dell’ all’ dall’ nell’ sull’
I dei ai dai nei sui
gli degli agli dagli negli sugli
Le delle alle dalle nelle sulle

Alcuni usi della preposizione “ A”

Orario Il negozio apre alle 9 e chiude all’una


Frequenza Vado a lezione 3 volte alla settimana
Vado al bar/cinema/ristorante/mercato
Luogo Vado allo stadio/zoo
Vado all’università/all’istituto/
Scopo Vado a lavorare/ a mangaire/ a dormire
Leggo un racconto ai miei figli
Prima del complemento indiretto
Scrivo a mia madre

100
SINTESI GRAMMATICALE
CITTÀ
A che età facciamo qualcosa. A 10 anni ho cominciato a lavorare.

Alcuni usi della preposizione DI

Possesso Questo pacco è della signora.


Argomento I ragazzi parlano della professoressa.
Tu parli di musica e di politica.
Per especificare Il direttore del museo

Alcuni usi della preposizione DA

Provenienza Vengo da Roma


Tu vieni dall’università?
Durata di tempo Io studio dalle 8 alle 2
Movimiento verso Vado dalla mia ragazza.
persone

Preposizioni per localizzare oggetti nello spazio

Il bicchiere è sopra il tavolo - Sopra

Il bar è tra la banca e il cinema Tra / fra

Il quadro è dietro il divano - Dietro

Il cane è sotto il tavolino - Sotto

La macchina è davanti all’istituto - Davanti

L’acqua è dentro la bottiglia - Dentro

La tabaccheria è accanto al bar - Accanto

La preposizione fino a.

Studio fino alle 9


Lavoro dalle 8 fino alle 5
Vado fino a scuola
Vado in bus fino all’aeroporto.

Le preposizioni con i capi d’abbigliamento, scarpe e accessori

DI Materiale Giubbotto di pelle


Maglione di lana
A Disegno/fantasia Camicia a tinta unita
Cravatta a righe.
DA Uso/scopo Tuta da ginnastica
Scarpe da tennis
Scarpe da ginnastica.

101
ELEMENTARE

Le preposizioni con i mezzi di trasporto

IN (semplice) CON (articolata)


In macchina Con la macchina
In metro Con il metro Vengo a Milano con il treno =
In tram Con il tram Vengo a Milano in treno
In treno Con il treno
In bici Con la bici
In scooter Con lo scooter
In autobus Con l’autobus
In nave Con la nave
In moto Con la moto
In aereo Con l’aereo

Le preposizioni semplici e articolate con i verbi di movimiento: Sintesi.


Preposizione Preposizione articolata
semplice

A Vado a Roma Vado all’estero


Vado a Vado al bar/al
teatro/a cinema/al mare/
scuola/a Al ristorante/alla
casa/ a scuola Raimondi /Al
lezione/a teatro Pirandello
Destinazione letto, ecc.

IN Vado in Italia Vado nell’italia del


Vado in Europa sud/
Vado in Vado nell’Europa
Toscana Orientale/
Vado in ufficio/in Vado nell’ufficio del
banca/in Chiesa/ in direttore/
pizzeria/ in Nella biblioteca
biblioteca/ in comunale/
città/in centro/ in
campagna/in
albergo.

PER Parto per Milano

DA Movimiento Vado da Luca Vado dal direttore


verso persone Vengo da Marco Vengo dalla
segretaria.
Moto da luogo Vengo da Roma Vengo dall’università
/provenienza Esco da scuola Esco dall’ufficio.

102
SINTESI GRAMMATICALE
CITTÀ

103
ELEMENTARE

Questo primo volumen è formato da 5 unità corrispondente ai livelli


A1/A2(elementare) del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.

Nella parte finale del libro è inserita la sintesi grammaticale, per approffondire
gli argomenti trattati.

In questo primo volume sono inseriti alcune nozioni di attualità e cultura , dato
che L’Italia possiede numerosi elementi culturali che fanno parte dell’umanità
intera,

104