You are on page 1of 12

Caracas, 12 de Marzo dil 2019

Italiano
5to año “B”
Blanco Andrea#3, Chapellin Deygrid#7, Mendible Stefany #21, Ramos Jesus#25

TEMPI VERBALI

1. Presente Indicativo: Questo tempo verbale serve ad indicare ciò che accade nel
momento in cui si parla, oppure indica un'azione abituale, ripetuta con regolarità.

-ARE -ERE -IRE


-o -o -o -isco
-i -i -i -isci
-a -e -e -isce
-iamo -iamo -iamo -iamo
-ate -ete -ite -ite
-ano -ono -ono -iscono

Esempi:

● ARE: Io amo alla mi mamma.


● ERE: Io sono una ragazza.
● IRE1: Io dormo nella notte.
● IRE 2: Io capisco il inglese.

Fonte Consultata: http://www.oneworlditaliano.com/grammatica-italiana/presente-indicativo-


italiano.htm

2. Presente Cogiuntivo: dopo i verbi che esprimono opinioni, pensieri o sentimenti, come
per esempio pensare, credere, ritenere, aver la sensazione, ecc.

-ARE -ERE -IRE


-i -a -a -isca
-i -a -a -isca
-i -a -a -isca
-iamo -iamo -iamo -iamo
-iate -iate -iate -iate
-ino -ano -ano -iscano
Esempi:
● ARE: Io mangi.
● ERE: Io leggo libri.
● IRE: io dica che amo alla mia mamma.

Fonte Consultata:
https://learnamo.com/congiuntivo-presente-passato/

3. Condizionale Presente: Il condizionale presente è la forma semplice del modo


condizionale. Di solito viene usato per descrivere situazioni che si possono svolgere o
meno nel presente o nel futuro ad una certa condizione.

-ARE -ERE -IRE


-erei -erei -irei
-eresti -eresti --iresti
-erebbe --erebbe -irebbe
-eremmo --eremmo -iremmo
-ereste --ereste -ireste
-erebbero -erebbero -irebbero

Esempi:

● ARE: Io arriverei alla mia casa.


● ERE: Io conoscerei i tuoi genitori.
● IRE: Tu partiresti in francia.

Fonte Consultata: https://www.italianochefatica.it/it/il-condizionale-semplice-nella-lingua-


italiana/

4. Presente Imperativo: L'imperativo si usa per: ddar istruzioni, dare ordini, dare consigli.
Ha solo coniugazione propria nella seconda persona del singolare, e la seconda persona
del plurale.

-ARE -ERE -IRE


TU -a -i -i
VOI -ate -este -ite

Esempi:

● ARE: Si fermi!
● ERE: Leggete questo libro, è meraviglioso!
● IRE: Matteo, vieni subito qui!

Fonte Consultata:
https://www.italianosencillo.com/imperativo

5. Presente Infinito: L'infinito presente è la forma nella quale si presenta il verbo prima
della sua coniugazione. Non indica pertanto né l'individuo né il tempo dell'azione. Si usa
per: esprimere concetti astratti, dare istruzioni ed ordini a tutto il mondo. Per quel motivo
lo troviamo nei cartelli, per ricette di cucina, per accompagnare ai verbi modali, per
costruire discorsi comparativi, per costruire discorsi avversativi.

Esempi:

● ARE: Vietato fumare


● ERE: Vedere per credere
● IRE: Dormire è comodo

Fonte Consultata:
https://www.italianosencillo.com/infinitivo

6. Presente Participio: Il participio è un modo verbale indefinito ma che assume questo


nome proprio perche condivide (o meglio, “partecipa”) caratteristiche proprie sia delle
voci verbali sia del nome e dell’aggettivo, di cui svolge alcune funzioni. Il participio
quindi esprime da un lato un’azione, uno stato o un modo di essere (come tipico
dei verbi), ma dall’altro concorda in genere e numero con il nome cui si riferisce e di cui
costituisce l’attributo.

CONIUGAZIONE 1ª 2ª 3ª
-ante -ente -(i)ente

Esempi:

● ARE: la donna cantante.


● ERE: l' uomo parlante.
● IRE: l' uomo morente.

Fonte Consultata:
http://www.curso-de-italiano.de/gramatica/capitulo13/13_3_5_participio_presente.htm
https://www.italianosencillo.com/participio
7. Gerundio Presente: Si forma aggiungendo la parte finale di una parola "- ando" o "-
endo".

Esempi:

INFINITIVO GERUNDIO

Cantare Cantando

Ridere Ridendo

Dormire Dormendo

8. Imperfetto (Pretérito Imperfecto): L'imperfetto si usa per:

● Azioni del passato che hanno avuto una certa continuità


● Abitudini del pasadoCondiciones o stati, atmosferici, fisici o emozionali
● Indicare un'azione nel passato interrotta per altra che si esprimerà in "passato prossimo"

Coniugazione:

ARE ERE IRE

IO Avo Evo Ivo

TU Avi Evi Ivi

LUI Ava Eva Iva

NOI Avamo Evamo Ivamo

VOI Avate Evate Ivate

LORO Avano Evano Ivano


Esempio:

● ARE: Io cantavo
● ERE: Io rivedo
● IRE: Io dormivo

9. Passato Prossimo: Il "passato prossimo" è il tempo verbale più usato in italiano per
parlare in passato. È anche il più facile da coniugare e si usa per tradurre tanto il passato
perfetto semplice come il passato perfetto composto della lingua spagnola. Il perfetto si
usa per:
● Esprimere un evento del passato che è concluso
● Esprimere un evento nel passato che si è ripetuto varie occasioni nel passato

Coniugazione:

[VERBO AUSILIARE IN PRESENTE] + participio passato

Esempi:

● Ho mangiato una pizza


● Abbiamo trovato un orologio
● Sono uscito con Giovanna

10. Passato Remoto: Il passato remoto si usa per:

● Per indicare un'azione che si è sviluppato nel passato. Spesso è preceduto per
un'espressione temporanea che ubica l'azione in un contesto storico.

Coniugazione:

ARE ERE IRE

IO Ai Etti/Ei Ii

TU Asti Esti Isti

LUI Ò Ette Ì

NOI Ammo Emmo Immo


VOI Aste Este Iste

LORO Arono Erono/Ettero Irono

Esempi:

● ARE: Quarant’anni fa, Federico Fellini girò La dolce vita.


● ERE: Un anno fa, Mario ricevette una lettera.
● IRE: Cristoforo Colombo scoprì l’America nel 1492.

11. Trapassato Prossimo: Il trapassato prossimo si usa per:

● Indicare un'azione anteriore ad un'altra che si è sviluppato anche nel passato.

Coniugazione:

[VERBO AUSILIARE IN IMPERFETTO] + [PARTICIPIO PASSATO]

Esempi:

● Avevano comprato due ombrelli, quando uscì il sole.


● Avevamo perduto il treno per Roma.
● L’aereo era partito da cinque minuti.

12. Trapassato Remoto: Il trapassato remoto si usa per:

● Per indicare un'azione molto lontana nel tempo. Non è molto abituale nella lingua
parlata, e suolo può utilizzarsi se si realizzano due condizioni:
● La frase principale deve trattenere un verbo dal passato remoto.
● La frase deve avere una funzione temporanea, ed includere alcuno particella che ubichi
l'azione nel tempo, quando, fino a che, dopo etc...).

Coniugazione:

[VERBO AUSILIARE IN PASSATO REMOTO] + [PARTICIPIO PASSATO]

Esempi:

● Quando ebbero mangiato, presero il caffè.


● Dopo che mi ebbero creduto, mi rilassai.
● Appena ebbi capito, uscii dalla stanza.

Fonte Consultata: https://www.italianosencillo.com/imperfecto

13. Congiuntivo Imperfetto: Il passato imperfetto di congiuntivo in italiano si usa per:

● Indicare un'opinione, un desiderio o una dubita parlando del passato


● Si usa anche per indicare una situazione ipotetica, seguito per la condizionale presente.

Coniugazione:

PERSONA 1ª CONIUGAZIONE - 2ª CONIUGAZIONE - 3ª CONIUGAZIONE -


ARE ERE IRE
IO -assi -essi -issi

TU -assi -essi -issi

LUI/LEI -asse -esse -isse

NOI -assimo -essimo -issimo

VOI -aste -este -iste

LORO -assero -essero -issero

Esempio:

● ARE: che io cantassi.


● ERE: che tu ridessi.
● IRE: che voi dormiste.

14. Congiuntivo Passato: Il congiuntivo passato in italiano si usa per:

● In discorsi subordinati, dove la frase principale si riferisce al presente ad un'azione e la


subordinada(que è dove starebbe il "congiuntivo passato", indica un'azione anteriore
alla frase principale.
● Si usa anche, nelle frasi subordinate, dopo le congiunzioni "prevale che", prima che,
"senza che", senza che, "malgrado" e "nonostante", nonostante, per indicare il passato,
ma tieni in conto che la frase principale fa al presente riferimento ad azioni

Coniugazione:
[VERBO AUSILIARE IN PRESENTE DI CONGIUNTIVO] + [PARTICIPIO PASSATO]

Esempio:

● che io sia partito


● che lui abbia cantato
● credo che abbiamo visto

15. Congiuntivo trapassato: Il congiuntivo trapassato si usa:

● Ci sono verbi che dirigono il "congiuntivo trapassato" come "immaginare", "credere",


"sperare", "penserò", etc... ed indicano un'azione anteriore al principale, quando il
principale si riferisce ad azioni nel passato.
● Si usa anche dopo le congiunzioni "senza che", senza che, "nonostante" e "malgrado",
nonostante, e "condizione che", a condizione che.

Coniugazione:

[VERBO AUSILIARE IN "CONGIUNTIVO IMPERFETTO"] + [PARTICIPIO PASSATO]

Essempio:

● Che io fossi partito


● Che voi aveste cantato
● Che loro fossero partiti.

16. Condizionale passato: Il condizionale passato si usa per indicare: una possibilità, una
dubita o un'opinione che si riferiscono al passato. Si usa anche, come la condizionale
presente, per dare consigli.

Coniugazione:

Il Condizionale passato si forma coniugando il sostituto ("essere" o "avere", in condizionale


presente + il participio passato del verbo. Di seguito vi ricordiamo come si coniugano i sostituti
per formare il Condizionale passato.

[Individuo] + [ausiliare in condizionale presente] + [VERBO IN PARTICIPIO PASSATO]

Esempio:

● Ti avrei chiamato, ma ormai era tardi


● Avresti dovuto vederlo, era divertentissimo!
● Avrei chiarito i fatti, se avessi potuto.
17. Infinito passato: L'infinito passato, equivalente all'infinito composto spagnolo. Si usa:

● In discorsi temporanei, preceduto di "dopo", dopo,


● Per indicare concetti generali che si riferiscono al passato

Coniugazione:

Si forma con l'infinito del sostituto ("essere" o "avere", + il participio passato del verbo.

Essempio:

● Dopo aver fatto il bagno, ho preso il sole


● Essere nato in Europa è un vantaggio.
● Aver avuto fortuna, mi ha aiutato .

Fonte Consultata:
https://www.elmundo.es/traductor/
https://www.italianosencillo.com/verbo

18. Participio Passato: Il participio passato si usa nei verbi composti, come il passato
prossimo, futuro anteriore, condizionale composto ecc.

coniugazione 1ª are 2ª ere 3ª ire


participio passato ato uto ito

Il participio passato di essere è stato e di avere è avuto.


Qui di seguito alcuni participi passati irregolari:

aprire aperto
correre corso
leggere letto
trarre tratto
vedere visto
muovere mosso
fare fatto
venire venuto

vediamo un paio di esempi:

● Hai già finito (finire) di studiare? No, non ho ancora terminato (terminare), ho
appena iniziato (iniziare)
● I signori hanno venduto (vendere) la casa dove hanno abitato (abitare).

Fonte consultata:
http://parliamoitaliano.altervista.org/il-participio-passato/
https://it.wikipedia.org/wiki/Participio
https://www.deepl.com/translator

19. Gerundio Passato: La forma composta del gerundio indica una sorta di anteriorità
temporale o aspetto compiuto rispetto al momento indicato nella frase principale. Il
gerundio passato è formato dall'ausiliare "avere" o "essere" coniugato al gerundio
presente + il participio passato.

Ausiliare avere essere


verbo
Forma del gerundio passato Avendo Essendo

vediamo un paio di esempi:

● Pur non avendo (avere) fame, ho mangiato (mangiare).


● Pur essendo (essere) stanco (stancare), sono uscito (uscire) con i miei amici.

Fonte Consultata:
https://it.wikipedia.org/wiki/Gerundio
https://www.italianoinonda.net/v014.php
https://www.deepl.com/translator

20. Futuro Semplice: Il futuro semplice è una forma verbale del modo indicativo. Il futuro
semplice in italiano viene usato quando si vuole esprimere un'azione che deve ancora
svolgersi, che avverrà in un momento futuro rispetto a quello in cui si parla.

are ere ire


Io erò erò irò
Tu erai erai irai
Lui/Lei erà erà irà
Noi eremo eremo iremo
Voi erete erete irete
Loro eranno eranno iranno

vediamo un paio di esempi:

● Non saprò (sapere) cosa faremo fino a domani.


● Se finirò (finire) presto, ti accompagnerò (accompagnare).

Fonte Consultata:
https://it.wikipedia.org/wiki/Futuro_semplice
https://www.colanguage.com/it/futuro-semplice-italiano
https://www.deepl.com/translator

21. Futuro Anteriore: Il futuro anteriore è una forma verbale che indica eventi, esperienze
e fatti considerati come compiuti, ma che si trovano nell'ambito dell'avvenire oppure in
quello dell'incertezza.
Questa forma verbale si coniuga combinando le forme del futuro semplice degli
ausiliari avere o essere con il participio passato del verbo in questione.

Avere Essere
Io Avrò Sarò
Tu Avrai Sarai
Lui/Lei Avrà Sarà
Noi Avremo Saremo
Voi Avrete Sarete
Loro Avranno Saranno

vediamo un paio di esempi:

● Ti telefonerò quando sarò (essere) arrivato a casa.


● Appena avrò (avere) finito il libro, te lo restituirò.

Fonte Consultata:
https://it.wikipedia.org/wiki/Futuro_anteriore
http://www.grammaticaitaliana.eu/futuro_anteriore.html
https://www.deepl.com/translator