You are on page 1of 6

MERCOLEDÌ 24 APRILE 2019

IL TIRRENO FORTE - SERAVEZZA - STAZZEMA XI

l’evento L’assessore Biagi: «Nelle scuole devono

Si alza il sipario a Sant’Anna


essere installate attrezzature certificate»

Il Comune blocca
sul primo festival dei valori la lotteria delle mamme
Il paese dell’eccidio quest’anno ricorda la Liberazione con due giorni di dibattiti per comprare giochi
Oggi intervengono Marco Damilano, Pierluigi Battista, Paolo Condò e Ubaldo Pantani

IL CASO tura stessa. Non ci sembrava


giusto far spendere una som-

«C
SANT’ANNA. Nel piazzale del- ma di tutto rispetto e poi ma-
la chiesa è già pronta da ieri on grande gari vederli inutilizzati a cau-
la tensostruttura che ospite- rammarico sa del cantiere».
rà l’evento. Duecento posti abbiamo sco- Quindi l’idea era quella di
a sedere che Sant’Anna spe- perto che optare per una via di mezzo
ra di riempire per il suo pri- nel nostro comune ci sono acquistando qualche gioco
mo festival a prima cosa bel- bambini di serie A e bambini di minor costo. «Con il bene-
la – “Sguardi diversi sull’Ita- di serie B». Ovvero bambini stare del consigliere delega-
lia di oggi” che inizierà oggi che frequentano scuole to all’istruzione Biagi abbia-
e continuerà domani nella dell’infanzia con i giochi nel mo, sempre noi genitori, stu-
giornata della Liberazione. giardino, come lo scivolo o diato un piano B: organizza-
Il paese dell’eccidio que- l’altalena, e altri che ne devo- re una lotteria per acquistare
st’anno ha decuiso di festeg- no fare a meno, come la scuo- dei semplici giochi da giardi-
giare così il suo 25 aprile: la materna R. Salvatori di Ba- no così da permettere ai no-
con una due giorni di incon- sati. È qui che le famiglie, stri bimbi di giocare nel giar-
tri con giornalisti, comici e adesso arrabbiate con l’am- dino della scuola d’infanzia,
attori sul tema dei valori, ministrazione Tarabella, in maniera sicura (infatti gio-
dei diritti, dell’oggi, del do- hanno anche organizzato chi similari sono presenti in
mani. una lotteria per raccogliere i altre scuole d’infanzia pubbli-
Sant’Anna di Stazzema Marco Damilano Walter Veltroni fondi e comprare alcuni gio- che dei comuni limitrofi)».
quindi come portatrice di chi. Per scoprire solo dopo Idea però stoppata perché
un messaggio che va oltre il che si può installare nel corti- i giochi devono essere certifi-
momento storico della stra- le della scuola solo giochi cer- cati. «I giochi proposti dai ge-
ge, per parlare dell’oggi, tificati (molto più costosi). nitori – spiega Riccardo Bia-
dell’epoca in cui stiamo vi- «Mentre la stessa ammini-
vendo, a partire dai temi strazione comunale provve-
della memoria, dei diritti, deva all’acquisto di giochi La lettera aperta
dei valori e della democra- bellissimi per la scuola infan- dei genitori: «I nostri
zia. In un momento storico zia Munari, pubblicizzando
nel quale si riaffacciano sim- a gran voce l’evento», scrivo- bimbi senza scivoli,
boli, parole, gesti che do- no in una lettera i genitori, a è un’ingiustizia»
vrebbero appartenere al Basati sono rimasti a piedi.
passato; nel quale si fanno Lo spiegano le mamme:
largo sentimenti e atteggia- «Con grande sollievo di mae- gi, assessore delegato alla
menti di sfiducia, rabbia, di- stre e genitori lo scorso set- scuola – erano purtroppo ad
scriminazione, violenza tembre, prima della ripresa uso domestico. Per le scuole
verbale e si respira un clima delle lezioni, i giochini posi- pubbliche e i parchi pubblici
cupo, carico di rancore e di zionati nel giardino della c’è bisogno di attrezzatura
divisioni, Sant’Anna di Staz- scuola di infanzia R. Salvato- certificata in linea con deter-
zema ha qualcosa da dire. Pier Luigi Battista Paolo Condò ri a Basati sono stati rimossi, minati parametri». L’assesso-
Si parte oggi, quindi, a in quanto fortemente dete- re, a nome dell’amministra-
partire dalle 16: si confron- riorati e quindi pericolosi. zione, tuttavia si dice pronto
teranno su questi temi il di- Speravamo che l’amministra- a fare una variazione di bilan-
rettore dell’Espresso Mar- zione provvedesse al reinte- cio e trovare le risorse neces-
co Damilano, l’inviato e gro degli stessi, ma niente». sarie. «Ringrazio i genitori –
editorialista del Corriere Le mamme però non si sono prosegue Biagi – per la raccol-
della Sera Pier Luigi Batti- date per vinte e prima si sono ta di fondi che hanno messo
sta, il giornalista SKY e scrit- adoperate per trovare spon- in atto: dimostra attaccamen-
tore Paolo Condò, e l’atto- sor privati a sostenere il co- to e sensibilità verso la scuo-
re, imitatore e trasformista, sto dell’acquisto. «Cogliamo la di Basati. L’amministrazio-
comico Ubaldo Pantani. Il l’occasione per ringraziare le ne ci tiene a questo plesso, e
parco della Pace e il Comu- ditte che avevano dato la lo- siamo dispiaciuti che i bimbi
ne di Stazzema sono riusci- ro disponibilità. Disponibili- non possano avere i giochini.
ti a organizzare l’evento gra- tà che ci è sembrato giusto Faremo in modo, con una va-
zie al contributo di Walter non utilizzare alla luce delle riazione di bilancio, di trova-
Veltroni, che non solo par- perizie inerenti la vulnerabi- re le risorse e dotare gli asili
teciperà all’evento domani lità sismica della struttura: dei giochi. Alla scuola Muna-
pomeriggio, ma terrà l’ora- entro l’estate 2020 l’ammini- ri l’acquisto era già stato pre-
zione ufficiale durante la ce- strazione dovrà provvedere ventivato da tempo e aveva-
rimonia del mattino. — all’apertura del cantiere per mo già trovato i soldi». —
ALTRO SERVIZIO A PAG. 4 Ubaldo Pantani Maurizio Verona mettere in sicurezza la strut- T.B.G

l’anniversario universal youth cup


gazzi sull’argomento “Guer- munale di Forte dei Marmi
Forte dei Marmi festeggia ra, Resistenza e Liberazio-
ne in Versilia”.
– e credo inoltre, che sia ne-
cessario conoscere bene L’Afrique International
il 25 aprile con dibattiti, E sempre nell’ambito del-
le celebrazioni del 25 aprile
è stata inaugurata lo scorso
ogni sfaccettatura di questo
periodo storico. Per questo
motivo – continua la presi-
vince il torneo Under 11
cerimonie e una mostra venerdì scorso a Villa Bertel-
li la mostra fotografica e do-
dentessa – abbiamo deciso
di coinvolgere anche in que-
cumentaria, “L’amore non sta occasione i ragazzi del li- FORTE DEI MARMI. Si è conclu- pri valori fondanti. A conqui-
muore. Don Aldo Mei marti- ceo scientifico che avranno sa la nona edizione dell’Uni- stare il primo posto l’Afrique
FORTE DEI MARMI. Il 74° Anni- le. A seguire il corteo si tra- re della carità”, curata dal la possibilità di assistere versal Youth Cup, il torneo International che, dopo una
versario della Liberazione sferiàò a Sant’Anna di Staz- professore Emmanuel Pe- all’interessante intervento di calcio Under 11 disputato partita emozionante, carat-
sarà commemorato, doma- zema per unirsi, alle 11 alla si sempre per l’istituto stori- del professore Roberto Ros- lungo i campi della Versilia, terizzata dal grande agoni-
ni mattina, a Forte dei Mar- manifestazione dei Comu- co della Resistenza in Pro- setti che narrerà i fatti di che ha ospitato ben 64 squa- smo e dal caloroso tifo di tut-
mi, con una serie di celebra- ni della Versilia. vincia di Lucca che resterà quegli anni, focalizzandosi dre provenienti da 13 paesi to lo stadio “Necchi”, ha bat-
zioni e una conferenza. Lunedì 29 aprile, alle 12, aperta fino a domenica 5 soprattutto su ciò che accad- diversi, per un totale di tuto il Milan 2-0, soltanto do-
Alle 9 l’amministrazione al liceo scientifico “Miche- maggio. de nel territorio della Versi- 1200 ragazzi coinvolti e 224 po due tempi supplementa-
comunale e le associazioni langelo”, invece, il profes- «Credo che la Giornata lia». partite in cartellone. Quat- ri. Sul gradino più basso del
del territorio, deporranno sor Roberto Rossetti dell’i- della Liberazione sia un mo- Tante quindi le iniziative tro giorni all’insegna del di- podio, invece, l’Atalanta che
una serie di corone ai monu- stituto storico della Resi- mento molto importante messe in campo a Forte dei vertimento, dell’agonismo e ha superato 2-1 gli spagnoli
menti della città. Alle 9, 15 stenza e dell’età contempo- della nostra storia – com- Marmi per questo anniver- del fair-play per un torneo dell’Atletico Madrid, al ter-
in Piazza Dante si terrà poi ranea della provincia di Luc- menta Simona Seveso, pre- sario della Liberazione. — che pone integrazione e con- mine di una gara molto equi-
la commemorazione ufficia- ca terrà una lezione ai ra- sidentessa del consiglio co- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI divisione di culture tra i pro- librata. —
GIOVEDÌ 25 APRILE 2019
IL TIRRENO FORTE - SERAVEZZA - STAZZEMA XI

IL FESTIVAL DI SANT’ANNA DI STAZZEMA DOMENICA

Tutti in bicicletta
alla scoperta dei tesori
della Versilia storica
SERAVEZZA. Partecipazione Il Giro e-Bikers Versilia è
libera e gratuita per i cittadi- un’iniziativa green, dedica-
In senso orario: Pierluigi Battista intervistato da Francesca Baraghini, il pubblico del festival, Marco Damilano ed Enrico Pieri ni residenti nei comuni di ta agli appassionati di bici-
Forte dei Marmi, Montigno- clette elettriche e a chi desi-

I nuovi demoni
tri riferimenti e altri partiti – so, Seravezza e Pietrasanta dera sperimentare un nuo-
ha detto Battista - ci sarà una al Giro e-bikers Versilia in vo modo di viaggiare. Il per-
ragione perché in tutta Euro- programma domenica. Una corso si svilupperà per 35
pa i partiti che sono stati dei bellissima occasione per sco- chilometri in un contesto sto-

della democrazia
pilastri si stanno polverizzan- prire il territorio in modalità rico-ambientale di straordi-
do. Vuol dire che la cultura e i lenta, ecosostenibile, davve- naria bellezza. Nel corso del-
fatti storici non alimentano ro alla portata di tutti. Un la biciclettata una guida rac-
più l’immaginazione colletti- piacevole tour che permette- conterà gli innumerevoli te-
va e non hanno più piglio per- rà, fra l’altro, di fare tappa a sori naturalistici presenti
ché si sta vivendo un’altra sto- Enolia, la rassegna dedicata lungo l’itinerario: dalla Pine-
Nel luogo dell’eccidio gli incubi del passato e le paure di oggi ria. Bisogna usare altri lin-
guaggi, di speranza, e abban-
al vino e all’olio di qualità
aperta nel wekend a Palazzo
ta Tarabella di Forte al sito
Unesco del Palazzo Mediceo
Damilano: «Ogni generazione ha la sua resistenza da fare» donare la paura della ripeti- Mediceo di Seravezza. di Seravezza, fino alla mera-
zione ciclica». I residenti nei quattro Co- vigliosa Piazza Duomo di
Di fondo tuttavia esiste, e muni attraversati dal Giro Pietrasanta, con ritorno a
se ne hanno le prove quotidia- godranno dunque dell’iscri- Forte dei Marmi.
namente, uno svilimento dei zione gratuita. Chi ha già L’evento è organizzato
STAZZEMA. «Ha senso essere Damilano, direttore de L’E- bini, come lo ero io allora che valori basilari. Aiuta un para- una bici elettrica dovrà sem- dall’associazione Mista (Mo-
antifascisti oggi? Certo che spresso, lo ha detto serena- avevo 10 anni». gone a cui Damilano è stato plicemente presentarsi al bilità intermodale sostenibi-
sì, ma io penso che ogni gene- mente nonostante fosse sedu- A Sant’Anna ieri c’erano chiamato a rispondere: la rea- via domenica alle 10,30 in pi- le per la tutela ambientale)
razione abbia la propria resi- to - accanto alla elegante e tante persone, almeno trecen- zione pubblica all'incendio di neta Emilio Tarabella a For- per promuovere la mobilità
stenza da compiere. Ogni ge- rossissima giornalista di Sky to, che hanno ascoltato le pa- Notre-Dame e l'insofferenza te dei Marmi. Chi non ha la verde intermodale nei comu-
nerazione ha la sua forma di Tg24 Francesca Baraghini role dei quattro ospiti saliti verso tragedie in cui perdono bici potrà noleggiarla (al co- ni italiani ecologicamente
fascismo, che non è quello che ha condotto la manifesta- sul palco anche da fuori la ten- la vita esseri umani. «La Cat- sto promozionale di 8 euro più virtuosi attraverso la rea-
della prima guerra mondia- zione – sulla piazza della chie- sostruttura, nonostante la tedrale francese che brucia è per l’intera giornata) preno- lizzazione di piste ciclabili e
le. Esiste ad esempio l’intolle- sa di Sant’Anna di Stazzema. nebbia fitta e la pioggia. È sta- un simbolo e provoca emozio- tandola al 333 4237122 o Green Parking multiservizi.
ranza verso il diverso. Se inve- Lo stesso luogo dove il super- ta una sincera introspezione ni perché significa che abbia- scrivendo a info@associa- L’evento si tiene con il patro-
ce devo individuare nuovi stite Enrico Pieri ha perso sulle parole simbolo, sulle di- mo sempre bisogno di miti zione-mista.it. Le bici a no- cinio della Regione insieme
luoghi, sui social vedo molto tanti amici bambini coetanei. namiche sociali e politiche. fondativi, e Notre Dame lo è leggio saranno disponibili alla collaborazione di Fiab
squadrismo, e tifoserie scate- La piazza famosa per la foto «Siamo di fronte a una crisi di per l’Europa – conclude Da- sia sul luogo della partenza, (Federazione italiana am-
nate». Marco Damilano ieri del girotondo in bianco e ne- valori – ha detto il sindaco – milano - mentre non siamo al Forte in piazza Pertini, nei biente e bicicletta) e di Rete
ha spiegato così, senza retori- ro scattata pochi giorni pri- perciò abbiamo organizzato più disposti a pagare nulla pressi della stazione di Quer- ferroviaria italiana. Aderi-
ca, i nuovi demoni della de- ma dell’eccidio nazifascista. questo evento, per contribui- per la difesa di altri valori». ceta. I non residenti potran- scono all’iniziativa con il lo-
mocrazia, al festival “La pri- Il festival, alla prima edizio- re a una rinascita e una nuo- Come quelli di umanità e soli- no iscriversi online su ro patrocinio i comuni di For-
ma cosa bella” nel Parco Na- ne, è stato aperto dagli inter- va resistenza». darietà, inclusione, quando www.giroebikers.it fino a sa- te dei Marmi, Seravezza, Pie-
zionale della Pace. Si è soffer- venti del sindaco Maurizio Sia Marco Damialno che una barca affonda in mezzo bato alle 13 o direttamente trasanta e Montignoso.
mato sul perché bisogna fare Verona e di Pieri, presidente Pierluigi Battista, editoriali- al Mediterraneo – come il 3 ot- in piazza Pertini a Querceta L’iniziativa Giro e-Bikers
appiglio a «sfide» diverse e dell’Associazione Martiri di sta ed ex vicedirettore de Il tobre 2013 (quasi 370 morti) e in Pineta Tarabella a Forte proseguirà in altri comuni to-
«reazioni» nuove «che non Sant’Anna. «Sono nato qui – Corriere della Sera, hanno - e con lei si perdono decine o dei Marmi la mattina stessa scani. Le nuove tappe e tutte
hanno a che fare con guerre ha ricordato Pieri – in questo parlato di riferimenti e lin- centinaia di vite in fondo al dell’evento con un congruo le informazioni sono comu-
mai concluse da altre genera- paese ho messo le radici, e guaggio nuovi. «Stiamo vi- mare». — anticipo rispetto all’orario nicate su www.giroebi-
zione: ogni età ha le sue». hanno perso la vita tanti bam- vendo un’altra storia, con al- Tiziano Baldi Galleni fissato per la partenza. kers.it. —

SABATO E DOMENICA AL FORTE Lancia Augusta del 1935, e zione anche alla viabilità: in-
poi tante vetture italiane Alfa fatti sarà concesso il transito

Arrivano le vecchie automobili Romeo, Lancia, Fiat e Ferrari


degli anni ‘50 e ‘60, ma ci sa-
ranno anche i marchi europei
e la sosta esclusivamente ai
veicoli facenti parte della pa-
rata in Piazza Garibaldi, Le

della “500 Miglia Touring” con le ammiratissime Merce-


des, Bentley e Porsche.
Sabato i partecipanti arri-
auto provenendo dal viale
della Repubblica impegne-
ranno la via Spinetti con dire-
veranno dunque al Forte, al zione di marcia ovest-est da
termine di un lunga tappa: dove raggiungeranno piazza
FORTE DEI MARMI. Dopo il wee- verserà, fino a domenica, ben strazione comunale, che ac- partiranno infatti al mattino Garibaldi punto di arrivo per
kend con “Terre di Canossa” cinque regioni: dalla Lombar- coglierà questa manifestazio- da Cervia sull’Adriatico per la sosta.
Forte dei Marmi si riconfer- dia al Veneto, dall’Emilia Ro- ne con i suoi bellissimi veicoli raggiungere Impruneta e da Domenica mattina, invece,
ma tappa d’obbligo dell’auto- magna alla Liguria e alla To- storici e i suoi marchi presti- qui raggiungeranno poi Mon- alle 8,30 la carovana uscen-
mobilismo d’antan. Arriva, in- scana. La “500 Miglia Tou- giosi. tecatini e quindi il Forte. L’ar- do da piazza Garibaldi in dire-
fatti, sabato pomeriggio, for- ring” che è nata nel 1999 da Molti i team italiani ed al- rivo delle auto è previsto at- Vecchi gioielli a 4 ruote zione mare si immetterà sul
te di ben centoventiquattro un gruppo di appassionati di trettanti gli stranieri, con te- torno alle 17.30 di sabato in viale italico in direzione di
equipaggi, la ventunesima veicoli d’epoca con l’obietti- deschi, lussemburghesi, olan- Piazza Garibaldi, durante il menica alle 8.30 le vetture sa- Marina di Massa, e come da
edizione della “500 Miglia vo di creare un evento diver- desi e americani. E ad aprire quale gli appassionati e non luteranno, poi, Forte dei Mar- consuetudine, la “500 Miglia
Touring” che tocca Forte dei so che racchiudesse i principi il gruppo sarà, quest’anno, la solo loro potranno ammirare mi, in direzione di Brescia do- Touring” sfoggerà alla par-
Marmi, come unica tappa di dell’innovazione e al tempo Lamborghini della Polizia di queste meravigliose vetture ve è fissato il traguardo fina- tenza per primi i veicoli più
mare all’interno di un percor- stesso dell’evocazione arriva Stato un veicolo pressoché parcheggiate sulla centralissi- le. vecchi per poi chiudere con le
so che prenderà il via que- al Forte per la prima volta unico ed ammirato, mentre ma piazza di fronte al Fortino Per l’occasione da sabato fi- classiche più recenti. —
st’oggi da Brescia e poi attra- con il patrocinio dell’ammini- tra le più vecchie ci sarà una fino al giorno successivo. Do- no a domenica mattina atten- Angelo Petri
VENERDÌ 26 APRILE 2019
IL TIRRENO VERSILIA V

Il 25 Aprile in Versilia

ConSiglio CoMUnale aD HoC no i consiglieri Maria Domeni- Da Marignana a MaSSaroSa


ca Pacchini, Alfredo Trinche-

No alle manifestazioni
se, Massimiliano Baldini e
Alessandro Santini che han-
no pensato di celebrare la Libe-
razione dal nazifascismo an-

di stampo fascista dando a omaggiare il Monu-


mento ai Caduti di tutte le
guerre – la Lega di Viareggio in-
vece non si riconosce e non ac-
cetta le strumentalizzazioni
Il Comune di Viareggio approva la delibera che concede politiche che la sinistra e le am-
ministrazioni di loro riferimen-
spazi pubblici solo a chi condivide i principi della democrazia to fanno del 25 Aprile: celebra-
zione utilizzata a uso e consu-
mo di una sola parte – la loro –
e costantemente sfruttata e ri-
volta contro l’avversario politi-
nei confronti dei movimenti e co elettorale del momento che
delle associazioni che si richia- oggi riconoscono nel ministro Il sindaco Alessandro Del Dotto accende la fiaccola a Marignana
mano al fascismo e al nazismo, Matteo Salvini e nella Lega».
che diffondono idee e compor-
tamenti di intolleranza e odio,
«Questa delibera approvata
oggi – ha detto il sindaco in au- Cerimonie, fiaccolata
opposti ai valori fondamentali
di uguaglianza, tolleranza e li-
bertà stabiliti dalla nostra Co-
la – richiama i principi fonda-
mentali della Costituzione: un e biciclettata
stituzione». L’accesso ai beni
comuni nella disponibilità del- Atto approvato anche per l’anniversario
la città di Viareggio e la possibi- dalle opposizioni,
lità di ottenere forme di benefi-
cio di natura economica e non tranne quelle gialloverdi VIAREGGIO. A dare il via ai fe- A Massarosa le cerimo-
– sancisce la delibera – «dovrà assenti dall’aula steggiamenti del 25 aprile nie si sono tenute ieri matti-
essere accompagnato da di- è stata Marignana, la fra- na in piazza per ricordare
chiarazioni esplicite e formali zione camaiorese: 14,5 chi- il giovane comandante del-
di riconoscimento nei valori atto simbolo perché proposto lometri di fiaccolata fatta la formazione “Marcello
della Costituzione e della Resi- in questa data, ma molto più in corsa con tanti giovani e Garosi” che cadde vittima,
stenza, di ripudio del fasci- che simbolico perché approva- meno giovani, partendo insieme a Ciro Bertini, il 29
Il consiglio comunale al momento del voto smo, del nazismo, di ideologie to dal consiglio, quindi dalla dall’Ossario di Sant’Anna agosto 1944 a Col de' Lan-
razziste, xenofobe o antisemi- città. E che richiederà un’altra per arrivare al sagrato del- ci.
VIAREGGIO. Viareggio non accet- sui banchi della maggioranza, te, omofobe e antidemocrati- seduta di consiglio se in futu- la chiesa del paese. A Pietrasanta invece so-
ta manifestazioni di stampo Pd e Stefano Pasquinucci, che, portatrici di odio o intolle- ro, qualcuno chiedesse di an- Nella mattinata di ieri no state poste quattro coro-
neofascista: gli spazi pubblici compresi. Un atto che in questi ranza religiosa». nullarlo. Un atto che è presidio centocinquanta biciclette, ne nei luoghi simbolo del
verranno concessi solo a chi di- giorni segnati in più parti d’Ita- La Lega ha spiegato così la di libertà: e per questo vi rin- tra adulti, bambini, anzia- paese: il monumento ai Ca-
chiarerà esplicitamente di ri- lia dagli oltraggi pubblici alla sua assenza in consiglio. «La grazio. Ma grazie anche a que- ni hanno partecipato alla duti, quello al soldato al-
pudiare le ideologie fasciste e Liberazione e alla Resistenza Lega si riconosce nei valori fon- sto 25 Aprile, per le parole det- manifestazione su due ruo- leato in via Apua, quello
di riconoscersi nei principi fon- non è stato però condiviso dai damentali, imprescindibili e te, quelle gridate, quelle taciu- te organizzata per la Festa della Linea Gotica a Stret-
danti la democrazia. L’atto di consiglieri del M5S e della Le- indiscutibili contenuti nel det- te, tutte quelle che sono man- della Liberazione da “Via- toia e quello ai Caduti a
indirizzo è stato approvato dal ga, che hanno disertato l’aula. tato sacro del testo costituzio- cate. Oggi, anche a Viareggio, reggio meticcia” e Cro Dar- Tonfano. Evento simile an-
consiglio comunale all’unani- La delibera nasce da una mo- nale italiano e lo ha detto chia- conosciamo meglio i volti di sena. Interventi ad ogni che a Forte dei Marmi con
mità dei presenti i quali, su in- zione del 30 ottobre 2017, nel- ro e tondo mettendolo per chi vuole spingerci di nuovo tappa, striscioni, bandiere quattro corone deposte in
vito del sindaco Giorgio Del la quale tra le altre cose, si scritto a verbale dell’ultima nel buco nero della storia. Non rosse e colazione al Cro altrettanti luoghi del terri-
Ghingaro, si sono seduti tutti esprimeva «piena condanna Commissione Risorse – scrivo- lo permetteremo». – L.M. per tutti. torio. —
4 PRIMO PIANO VENERDÌ 26 APRILE 2019
IL TIRRENO

La festa del 25 aprile in Toscana

La Liberazione
torna di moda:
tutti la celebrano
eccetto la Lega
Folle nelle piazze anche delle ex roccaforti rosse comprese
Livorno, Pistoia e Grosseto. Record segnato a Piombino

sertato facendo arrabbiare non aver messo in conto di sin-


Mario Neri perfino gli alleati di FI. L’uni- tetizzare le anime che diede-
co, insieme alla sindaca casci- ro vita alla Repubblica. Le ani-
LIVORNO. Duemila a Firenze nese Susanna Ceccardi, rima- me andate a festeggiare il 25
contro i nemmeno i mille sto in scia di Matteo Salvini. Il aprile. Così in centinaia salgo-
dell’anno scorso, 8oo (secon- ministro è stato il primo a fiu- no a Fosdinovo per partecipa-
do la questura) a Piombino, tare la preda elettorale di una re a un evento-manifesto: «Fi-
dove per un 25 aprile così par- polarizzazione dei festeggia- no al cuore della rivolta». A Li-
tecipato non basterebbe riav- menti. Così giorni fa ha an- vorno va pure Andrea Romiti,
volgere il nastro fino ai tempi nunciato che avrebbe preferi- il candidato sindaco di Fdi.
della città fortino di voti comu- to Corleone perché «il fasci- Certo, l’ex poliziotto si scaglia
nisti e acciaio. Trecento a Li- smo non torna, invece la ma- contro «la piazza strumenta-
vorno, Pistoia, perfino Grosse- fia è un problema reale». «La lizzata, piena di bandiere ros-
to sembra aver avuto un sus- Liberazione ci fu al prezzo di se con la falce e il martello»,
sulto, le roccaforti perdute da indicibili soprusi commessi ma c’è. Ci sono i grillini, a Li-
tempo. Prato che si solleva da infami e violenti vestiti da vorno, Firenze, Massa, Carra-
contro chi ha fatto sfilare i neo- partigiani», provoca chirurgi- ra, perché «la Liberazione
fascisti. Insomma piazze più ca nel pomeriggio la consiglie- non può essere messa in di-
affollate del solito, piene di scussione - ribadisce il sinda-
foulard dell’Anpi al collo dei co Filippo Nogarin - Chi lo fa
giovani e non solo dei partigia- Pisa controcorrente: non dovrebbe rappresentare
ni. Soprattutto non vestite di il sindaco salviniano le istituzioni». In piazza della
un solo colore, non monopo- Signoria a Firenze c’è il Pd, c’è
lio di un unico schieramento Conti elogia l’eroe Antonella Bundu, la candida-
politico, ma agorà trasversali, locale della Resistenza ta nera della sinistra. Fascia
monumenti viventi di una fe- tricolore e mano sul petto, Mi-
sta che sembra tornata patri- chele Conti a Pisa rende ono-
monio comune, come in effet- ra del vicepremier in un post re a Italo Bargagna, ex sinda-
ti lo fu la lotta partigiana. E co- però non seguito solo dalla co Pci ed eroe della Resisten-
sì le celebrazioni della Libera- consueta slavina di “like”: za. Dappertutto c’è l’Anpi che
zione e della Resistenza in To- «Così equipari vittime e carne- in Toscana registra una cresci-
scana d’improvviso sembra- fici», le scrivono. ta costante degli iscritti.
no anche il segno di una Resi- Perché se la lotta di Libera- A Pisa, per dire, dal 2017 al
lienza, un risveglio. zione, oltre che da eroismo è 2018 sono 125 in più, arrivati
«In questa piazza difendia- stata contrassegnata da con- a 1734 tesserati. «Perché - di-
mo il diritto di Firenze di ave- traddizioni o aberrazioni, il ce Vania Bagni, vicepresiden-
re memoria del suo passato e luogo per ricordarlo non è te nazionale e coordinatrice
di costruire un futuro di pace una solitudine digitale. E se la toscana Anpi - i valori dell’an-
e prosperità. Forse anche per strategia di Salvini così ha avu- tifascismo e dell’antirazzismo
questo mai come in questi an- to un effetto sembra quello di sono ancora vivi in Toscana.
ni sono accorsi così tanti citta- aver riunito quei «fazzoletti Lo abbiamo visto a Prato setti-
dini», dice il sindaco fiorenti- rossi, neri, gialli, bianchi e ver- mane fa. C’è una sorta di ne-
no Dario Nardella sotto il tri- di» fra i quali lui aveva annun- cessità di ridare legittimità al-
colore calato giù da Palazzo ciato di non voler sfilare, per- la Resistenza, ai suoi ideali,
Vecchio di fronte a tutti i can- ché con il linguaggio “fast and che sono quelli fondante della
didati sindaci, tranne uno: furious” ormai diventato cifra nostra Costituzione». —
Ubaldo Bocci. Il leghista ha di- politica, il calcolatore sembra BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
VENERDÌ 26 APRILE 2019
IL TIRRENO PRIMO PIANO 5

La festa del 25 aprile in Toscana

il centrodestra i casi

I sindaci
si scordano Prato contesta la prefetta
o insultano
i partigiani che fece sfilare i fascisti
LIVORNO. La sindaca leghi-
sta, che ad ogni pié sospin-
A Scarlino sfregio all’eroe
ci rammenta d’esser nipo-
te di uno «zio che fu parti-
giano», ricorda solo quelli
che si macchiarono di «in-
dicibili soprusi». Il sindaco
di Fratelli d’Italia li ignora,
non li cita, quasi fossero
un dettaglio nella storia
della Liberazione, così la
piazza si solleva e canta
«Bella ciao». Lei, Susanna
Ceccardi da Cascina. Lui,
Alessandro Tomasi da Pi-
stoia. Lei diserta la piazza
ma non, manco a dirlo,
una l’occasione per una
provocazione social. Lui
presiede la cerimonia, ma
la riscrive, omettendo un
pezzo di storia. Eccoli, i sin-
daci che ieri hanno fatto in- Uno dei cartelli contro il prefetto di Prato La lapide che è stata vandalizzata a Scarlino
furiare l’Anpi e chi è sceso
in piazza a festeggiare il LIVORNO. Prato non dimen- Una contestazione spon- re un rappresentante delle
25 aprile. Ceccardi lo fa tica, Scarlino si ribella. Co- tanea. Che costringe il sin- istituzioni».
nel pomeriggio con un po- sì nella città in cui settima- daco Matteo Biffoni a recu- Nessuno fra i big leghisti
st su Facebook: «La Libera- ne fa erano scesi in piazza perare l’etichetta istituzio- però che si scagli contro
zione ci fu al prezzo di indi- 5000 persone in una con- nale: «Credo ci siano modi chi ha imbrattato la lapide
cibili soprusi di infami ve- tromanifestazione organiz- e modi di contestare una in memoria del partigiano
stiti da partigiani», dice, zata contro il corteo non posizione che si ritiene Fulvio Agresti al municipio
aggiungendo che «la festa autorizzato dei neofascisti inaccettabile, come quella di Scarlino, disegnandoci
ci lascia un messaggio: i di Forza Nuova, la Libera- sostenuta dalla Prefetta - sopra con la vernice spray
conflitti portano sempre zione viene vissuta anche dice il renziano - Per quan- un pene, e subito fatto ripu-
il resoconto per immagini ad azioni terribili, anche come una forma di risarci- to io ritenga che l'apologia lire dal Comune. Una atto
se commesse in nome di mento. Sono da poco pas- del fascismo sia un reato di vandalismo condannato
Il tricolore è in buone ideali altisonanti e giusti».
Un post a cui risponde il
sate le 11 in piazza Santa
Maria delle Carceri quan-
che sarebbe anche il mo-
mento di punire come leg-
dal sindaco Marcello Stella
con durezza: «Un gesto - di-
mani: quelle dei bimbi presidente cascinese
dell'Anpi Franco Tagliabo-
do la speaker Flora Leoni
pronuncia il nome della
ge comanda, insisto, puni-
re come legge comanda,
ce - che voglio augurarmi
sia solo frutto dell'ignoran-
Queste tre foto dei nostri fotografi (Pentafoto, schi: «Sindaco, lei non fa al- prefetta Rosalba Scialla e credo sia stato molto più ef- za e della stupidità di qual-
Cuffaro, Giuliani) descrivono la Toscana, la gente cun accenno alle responsa- subito parte una selva di fi- ficace e costruttivo il modo cuno, che ha pensato di in-
di toscana che si riappropria del 25 aprile e ne fa, bilità del fascismo», dice schi e di urla: «Dimettiti», di far valere un principio fangare la memoria di que-
di nuovo, una festa che appartiene alla propria sto- accusandola di «prendere si solleva la piazza. «Prefet- che abbiamo scelto il 23 sto nostro illustre concitta-
ria. Alla storia del Paese, Repubblica relativamen- solo ciò che le fa comodo» to vai iaa vai iaaà», c’è scrit- marzo, riempiendo quella dino, senza conoscerne la
te giovane. In alto, i bambini che reggono il tricolo- della storia. Più netti perfi- to su un cartello. «Prefetto storia e cosa rappresenta
re a Livorno, a sinistra la partecipazione all’even- no alcuni dei follower del- - questura, questa città di per tutti noi».
to di Fosdinovo in Lunigiana, e a destra il corteo a la sindaca: «Così metti sul- merita di meglio». «Dimettiti» l’urlo dei Forse un ripassino, non
Piombino lo stesso piano vittime e Perché sì, i 300 arrivati a pratesi, imbrattata la solo di storia, ma perfino di
carnefici», «solo per fare di festeggiare la Liberazione educazione civica, servi-
tutta un’erba un fascio, ap- questa volta lo fanno come lapide intitolata al rebbe a chi ieri ha riempito
punto» le scrivono. Insom- se l’anniversario servisse partigiano in Maremma la fontana con il monumen-
ma, l’accusa è quella di perfino a lavare un’onta, to ai caduti in centro a Rosi-
schivare per «manipolare così il 25 aprile si trasfor- gnano di sapone, trasfor-
e revisionare». Una strate- ma in una plateale e sono- piazza bellissima e pacifi- mando la vasca nell’imma-
gia per cui subisce la conte- ra contestazione al rappre- ca. Credo anche che la mu- gine di una piscina pronta
stazione anche Tomasi, sentante del governo che, sica di quella piazza sia tut- per una schiumata, ridu-
che aveva iniziato il suo di- insieme al questore Alessio tora pi forte dei fischi senti- cendo cioè un simbolo del-
scorso dicendo che «con la Cesareo, ha deciso che la ti stamane». Si scandalizza la storia della Resistenza
ricorrenza di oggi si cele- manifestazione dei forza- invece Daniele Spada, il ad una bambinesca giostra
bra la libertà, la volontà di novisti guidati dall’ex terro- candidato leghista, che giu- di spruzzi.
superare la guerra civile», rista di del 23 marzo si pote- dica «vergognoso e inaccet- M.N.
senza citare i partigiani. va fare. tabile contestare e offende- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Veltroni sul luogo dell’eccidio attacca lo striscione di piazzale Loreto comunismo, ma libertà. Noi
oggi festeggiamo la libertà
«Caro Salvini, il contrario di fascismo è libertà, non comunismo» da tre cose: la libertà dall’oc-
cupazione straniera, la liber-

«Onore a Mussolini? È dire onore tà dalla guerra, la libertà del


fascismo. Per questo chiamia-
mo questa giornata la festa
ai fascisti che salirono a Sant’Anna» della Liberazione e per que-
sto non può essere solo di una
parte, ma è di tutti».
Durante il suo lungo e ap-
plaudito intervento, Veltroni
ha ricordato anche Franco
L’INTERVENTO Mussolini”. Dire onore a Mus- Veltroni ha attaccato i tifo- Giustolisi, il giornalista dell’E-
solini significa dire onore an- si, ma anche gli esponenti del spresso che fece scoprire l’Ar-

O
che ai fascisti che accompa- governo che hanno boicotta- madio della vergogna. «È gra-
rrore. Walter Vel- gnarono i nazisti qui». Qui, to le celebrazioni per la Libe- zie a lui se sono stati scoperti i
troni attacca gli ul- cioè: a Sant’Anna di Stazze- razioni. Non li cita mai, ma i crimini nazifascisti tra cui
tras del Lazio usan- ma (Lucca), il paese dove il riferimenti sono chiari. «Chi quello di Sant’Anna. Ha lotta-
do proprio questa 12 agosto del 1944 i nazifasci- dice che il 25 aprile è un der- to per farli venire a galla.
parola: orrore. «Fa orrore – di- sti uccisero nel giro di poche by tra fascismo e comunismo Quindi un ricordo speciale in
ce – pensare che ci siano italia- ore 560 persone e dove ieri si (lo ha detto il ministro Salvi- questa giornata deve andare
ni capaci di esporre uno stri- è tenuta la tradizionale ceri- ni, ndr) si sbaglia, perché il a lui». —
scione con scritto “Onore a monia del 25 aprile. contrario di fascismo non è M.C. Walter Veltroni a Sant’Anna di Stazzema per il 25 aprile
IV VERSILIA VENERDÌ 26 APRILE 2019
IL TIRRENO

Il 25 Aprile in Versilia

i ProtagoniSti

La giornata
nel borgo
dell’eccidio
A sinistra Walter Veltroni men-
tre abbraccia Enrico Pieri, presi-
dente dell’associazione martiri
di Sant’Anna, sopra con il sinda-
co Maurizio Verona e l’on. Um-
berto Buratti, qui a fianco anco-
ra Pieri e la cerimonia all’Ossa-
rio. Più a destra sindaci e ammi-
nistratori versiliesi sul palco (fo-
to Ciurca), sotto Oliviero Tosca-
ni tra il pubblico (fotoMania).

L’abbraccio di Veltroni a Pieri


«La Liberazione non è un derby»
A Sant’Anna attacca chi ha boicottato la celebrazione: «È la festa di tutti, perché il contrario di fascismo è libertà»

zione dei martiri di Sant’An- che accompagnarono i nazi- na. Ha il merito di aver lotta-
Melania Carnevali na, che non si perde una ceri- sti qui a Sant’anna». Parte un to e di aver fatto conoscere a l’oltraggio e la reazione
monia nonostante i suoi 85 applauso. Ne partiranno an- tutti l’Armadio della vergo-
SANT’ANNA. Il 25 aprile, dice
«non è un derby tra fascisti e
anni. «Il senso di questa gior-
nata – dice Veltroni – è quello
che altri. «Vorrei prendere
quelli che hanno scritto quel-
gna». Veltroni ricorda l’assas-
sinio della piccola Anna Par- Il sindaco: «Vergognoso
comunisti». Il 25 aprile «è la
festa di tutti, perché il contra-
rio di fascismo non è comuni-
di tenere viva la memoria.
Far sì che ci siano testimoni
di secondo grado. La storia
lo striscione e portarli al pro-
spetto di Sami Modiani». Det-
to Sami è un italiano ebreo so-
dini (aveva solo venti giorni
quel 12 agosto 1944) e si ag-
gancia all’oggi. «I nazisti non
che ci siano istituzioni
smo. Il contrario di fascismo
è libertà. Che è di tutti». Wal-
deve essere l’ossigeno della
nostra cultura e della nostra
pravvissuto al campo di ster-
minio di Auschwitz-Birke-
hanno esitato a ucciderla – ri-
corda lui –. Tutto quello che
che non partecipano»
ter Veltroni parla dall’Ossa- intelligenza. E sbaglia chi di- nau. Non è l’unico personag- è successo è successo per l’o-
rio, il monumento che ricor- ce che questo è un derby. Per- gio che Veltroni ricorda. dio, per la delegittimazione
da le 560 vittime dell’eccidio ché il contrario della parola Ricorda anche Franco Giu- dell’altro». Da qui il monito. SANT’ANNA. «Vergognoso». Condofuri, ma lui non si è
di Sant’Anna. Sono saliti in fascismo è libertà. Libertà di stolisi, il giornalista dell’E- «La politica non è solo quella Il sindaco di Stazzema uti- fatto trovare. Gli ho lascia-
tanti, in questo paesino sulle avere un colore della pelle di- spresso che fece scoprire che vediamo in televisione. È lizza proprio questo aggetti- to un libro sulla strage di
Alpi Apuane, per ascoltarlo. versa, liberà di avere un’opi- quella che vive nella coscien- vo, senza eufemismi: «È ver- Sant’Anna e spero lo legga,
Tocca a lui, quest’anno, l’ora- nione diversa, di aprire un za che crea un clima. Allora gognoso – dice – che delle spero si renda conto di quel-
zione ufficiale per la tradizio- giornale, pubblicare un li- Gran finale noi che amiamo la libertà e la istituzioni non partecipino lo che è stato il nazismo».
nale cerimonia dell’anniver- bro». per il festival sui valori democrazia bisogna essere il alle celebrazioni del 25 apri- Da questo fatto a un altro
sario della Liberazione. E, Questo, d’altronde, è il leit- contrario dell’odio. Bisogna le e se ne vantino pure». Già fatto «grave», quello dello
forse, non è mai stato così dif- motiv degli interventi di que- con Toscani, Oldani, rispettare l’altro, bisogna in- qualche settimana fa, Mau- striscione degli ultras lazia-
ficile. I festeggiamenti sono sto 25 aprile. Anche l’assesso- Villoresi e Buffa cludere, accogliere, afferma- rizio Verona aveva attacca- li. «È un gesto che si ripete
stati macchiati da troppi ol- re regionale Marco Rema- re i diritti, considerare la li- to un’altra istituzione: era il nella sport, come nella scuo-
traggi. Due in particolare: lo schi condannerà al microfo- bertà non solo l’espressione sindaco di Condofuri (Reg- la – dice Verona –. Ci sono
striscione degli ultras laziali no chi «cerca di delegittima- quello che poi venne chiama- di un’opportunità solo per gio Calabria), che si era re- bimbi che vengono messi in
(«Onore a Mussolini») e la de- re questa festa» (è pericolo- to l’Armadio della vergogna, sé, ma di un’opportunità per so protagonista per aver ap- un’altra stanza perché stra-
cisione di alcuni esponenti so, dice, «quando a farlo so- un armadio trovato a palaz- tutti». peso nel suo ufficio in Co- nieri, altre persone a cui
delle istituzioni (come il mi- no persone delle istituzioni zo Cesi-Gaddi a Roma, conte- Nel pomeriggio poi si è con- mune un poster nazista. Ie- non viene affittata la casa
nistro degli Interni) di non ce- che hanno giurato sulla Costi- nente 695 fascicoli d’inchie- clusa la prima edizione del fe- ri, Verona lo ha ricordato. per il colore della pelle. So-
lebrare la Liberazione. tuzione»). sta e un registro generale ri- stival “La prima cosa bella”. «Anche un sindaco si è no tutti fatti riconducibili a
E Veltroni li tira fuori en- Il giornalista ed ex sindaco portante 2274 notizie di rea- Sono intervenuti lo stesso permesso di fare una cosa un unico fenomeno, che è
trambi, questi fatti. Li raccon- di Roma attacca anche gli ul- to, relative a crimini di guer- Veltroni, Oliviero Toscani, che non doveva essere fat- l’odio. Quell’odio che ha
ta come uno storico, li analiz- tras laziali: «Fa orrore pensa- ra commessi sul territorio ita- il conduttore di Radio Capi- ta: ha sostituito la foto del portato alle leggi razzaili
za come un giornalista, e poi re che ci siano italiani capaci liano durante l’occupazione tal, giornalista e autore tele- presidente della Repubbli- nel’38 e poi a Sant’Anna.
li condanna, ma come uomo. di esporre uno striscione con nazifascista. «Giustolisi si è visivo Massimo Oldani, e ca con il poster del giura- Non bisogna sottovalutare
Prende parola dopo un lun- scritto “onore a Mussolini”. battuto per far venire a galla i l’attrice Pamela Villoresi mente delle Waffen SS – quello che succede. E invito
go abbraccio con Enrico Pie- Onore a Mussolini significa crimini commessi dai nazi- con Pier Vittorio Buffa. — racconta dall’Ossario –. Io soprattuto le istituzioni a
ri, il presidente dell’associa- onore anche a quei fascisti sti, incluso quelli di Sant’An- ALTRI SERVIZI DA PAG. 2 A 5 sono andato anche giù, a non farlo». —