Rassegna del 03/11/2010

PROVINCIA DI ROMA
03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 02/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 03/11/10 02/11/10 Repubblica Roma Repubblica Messaggero DNews Roma Corriere di Viterbo Cinque Giorni Mf Italia Oggi Italia Sera Rinascita Ciociaria Oggi Cinque Giorni Repubblica Roma Italia Oggi Il Fatto Quotidiano Provincia Frosinone Cinque Giorni Tempo Roma Giornale di Ostia Sole 24 Ore Roma Italia Sera Cinque Giorni Tempo Roma Provincia di Civitavecchia Corriere della Sera Roma DNews Roma Messaggero Cronaca di Roma Sole 24 Ore Roma Italia Sera Opinione Viterbo & Lazio Nord Tempo Roma Sole 24 Ore Roma Sole 24 Ore Roma Sole 24 Ore Roma Cinque Giorni Giornale di Ostia Tempo Roma Messaggero OstiaLitorale Messaggero Cronaca di Roma Metro Roma Cinque Giorni Il Romanista Corriere della Sera Roma Provincia di Civitavecchia Provincia di Civitavecchia Anzio Space 4 22 18 1 10 3 10 39 7 10 25 21 9 34 14 27 3 19 13 23 7 24 33 4 "L'Alitalia non va scippata alla città" Sabelli: fondiamo Alitalia con Air France Alemanno e Polverini: il vettore deve rimanere tricolore "Alitalia fusa con AirFrance" Ed esplode la polemica - "Fusione Alitalia-Air France tremano i lavoratori romani "Dannosa la fusione tra Alitalia e Air France" Aliatalia e Air France verso una fusione? Sabelli azzarda Alitalia-AF ma poi fa subito retromarcia - Sabelli chiama Parigi. Poi tira il freno Torna tempesta su Alitalia Alitalia, torna la paura Lavoratori a rischio Alitalia è destinata a parlare francese Archivio di Artena, fondi dalla Provincia "C'è il si della Provincia per l'ampliamento di via Sant'Anna" Immagini e riflessioni contro la pena di morte Dal padiglione Italia a Shanghai al liceo di Roma Io, Bruce e tutti i vip in fila - Spaghetti e dita incrociate per Obama John Elkann visita la Fiat Zingaretti: "Scongiurare un crimine orrendo" Bufera sul direttore generale "Un teatro per Mostar" serata evento al Nuovo Colosseo di Roma Nel Lazio il record di manager laureati Cassintegrati, Peduzzi "chiama" la Zezza: apra un confronto Scambi socioculturali con il Comune di Ragalna Parte la realizzazione dell'Hospice oncologico "Balloni reclama meriti non suoi" Righetti Chiara Cillis Lucio ... ... ... gl Leone Luisa ... Zorfini Vittoria Angelini Andrea ... ... ... Gamba Roberto Sesti Mario ... ... ... ... Montemurro Francesco ... ... Vin. Bis. ... Fulloni Alessandro .. Mancini Giulio Gagliardi Andrea ... ... ... Riselli Serena Marini Andrea De Mauro Tullio ... ... Rai Chiara - Sfregola Cinzia Di Mario Moira T.P. ... ... ... Foschi Paolo ... ... ... 1 2 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 32 34 35 36 37 38 40 41 42 43 44 45 47 48 49 50 51 52 53

2 Alemanno si inchina a Pasolini 5 Alemanno: l'opera di Pasolini appartiene a tutti E' polemica 36 Le poesie in un parco e un museo a Tor San Michele: ecco il progetto per ricordare Pier Paolo Pasolini 4 Nomine Regione: è braccio di ferro Polverini-Pdl - Nomine, tensione Polverini-Pdl 11 Salatto: "Spero non ci siano guerre con il Pdl" 11 La Destra guarda al sociale 18 Con gli animali nel giorno di Laika 16 Palazzo Valentini apre lo sportello Europa 1 Intervista a Mario Bertone - Bertone (Cisl): "La politica è immobile" - "Tagliare le tasse sui lavoratori" 7 Ecco l'hi-tech per migranti 3 Provincia: un piano per musei, archivi e biblioteche 6 Presto al via i lavori per la bretella della via del Mare 31 Un vero teatro per i castellani 35 Camion travolge mucca sulla Pontina: il traffico va subito in tilt 44 Teatri di Cintura pronti a partire 12 14 13 1 C'è Michel Pitt sul red carpet Elio Germano apre la nuova stagione Cinama, Croppi:"Presto incontro sindacati-Cinecittà" Manager a rapporto - Acea, l'ad Staderini convoca i manager "Restituite le deleghe" 3 Tempietto Bramantesco, al via un nuovo intervento di restyling 4 Mare e solidarietà, "A pesca di emozioni" con il Circolo Nautico 1 Rifiuti il "porta a porta" non decolla

ZZZ_WEB
02/11/10 02/11/10 LA REPUBBLICA asca.it 0 Carfagna: "Meglio astenersi dalle battute" Insorge l'Arcigay: si scusi anche con le donne 0 CASO RUBY: ZINGARETTI, BERLUSCONI L'HA SPARATA GROSSA, ATTENZIONE ... ... 54 56

02/11/10 02/11/10 02/11/10

ilmessaggero.it asca.it LA NAZIONE

02/11/10 02/11/10 02/11/10 02/11/10

ecodallecitta.it lagone.it lagone.it notiziario italiano.it

0 Alitalia, Sabelli: fusione con Air France Colaninno nega, ma riesplode polemica 0 ALITALIA: ZINGARETTI, GRANDE PREOCCUPAZIONE PER LAVORATORI ROMANI 0 Alla Leopolda in più di cinquemila Aspettando Bersani 0 Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, l'adesione della Provincia di Roma 0 “Riflessioni sull’acqua”, ottima presenza di pubblico durante il secondo appuntamento 0 Grande partecipazione alla manifestazione Terra Madre Provincia di Roma 0 Roma: biciclette elettriche

... ... ...

57 58 59

... ... ... ...

61 62 63 64

art

PROVINCIA DI ROMA

1

art

PROVINCIA DI ROMA

2

PROVINCIA DI ROMA

3

art

PROVINCIA DI ROMA

4

art

PROVINCIA DI ROMA

5

art

PROVINCIA DI ROMA

6

art

PROVINCIA DI ROMA

7

art

PROVINCIA DI ROMA

8

art

PROVINCIA DI ROMA

9

art

PROVINCIA DI ROMA

10

art

PROVINCIA DI ROMA

11

art

PROVINCIA DI ROMA

12

art

PROVINCIA DI ROMA

13

art

PROVINCIA DI ROMA

14

art

PROVINCIA DI ROMA

15

art

PROVINCIA DI ROMA

16

PROVINCIA DI ROMA

17

PROVINCIA DI ROMA

18

art

PROVINCIA DI ROMA

19

art

PROVINCIA DI ROMA

20

art

PROVINCIA DI ROMA

21

art

PROVINCIA DI ROMA

22

art

PROVINCIA DI ROMA

23

art

PROVINCIA DI ROMA

24

art

PROVINCIA DI ROMA

25

art

PROVINCIA DI ROMA

26

art

PROVINCIA DI ROMA

27

art

PROVINCIA DI ROMA

28

art

PROVINCIA DI ROMA

29

art

PROVINCIA DI ROMA

30

PROVINCIA DI ROMA

31

art

PROVINCIA DI ROMA

32

PROVINCIA DI ROMA

33

art

PROVINCIA DI ROMA

34

art

PROVINCIA DI ROMA

35

art

PROVINCIA DI ROMA

36

art

PROVINCIA DI ROMA

37

art

PROVINCIA DI ROMA

38

PROVINCIA DI ROMA

39

art

PROVINCIA DI ROMA

40

art

PROVINCIA DI ROMA

41

art

PROVINCIA DI ROMA

42

art

PROVINCIA DI ROMA

43

art

PROVINCIA DI ROMA

44

art

PROVINCIA DI ROMA

45

PROVINCIA DI ROMA

46

art

PROVINCIA DI ROMA

47

art

PROVINCIA DI ROMA

48

art

PROVINCIA DI ROMA

49

art

PROVINCIA DI ROMA

50

art

PROVINCIA DI ROMA

51

art

PROVINCIA DI ROMA

52

art

PROVINCIA DI ROMA

53

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB
art

02-NOV-2010

Carfagna: "Meglio astenersi dalle battute" Insorge l'Arcigay: si scusi anche con le do... Pagina 1 di 2

CASO BERLUSCONI-GAY

Carfagna: "Meglio astenersi dalle battute" Insorge l'Arcigay: si scusi anche con le donne
Il premier scatena la reazione delle associazioni gay: "Disprezza la dignità delle persone". Leader degli omosessuali di centrodestra: "Passo con Fli". Di Pietro (Idv): "Berlusconi vive nell'età della pietra". Chiara Moroni (Fli): "Alimenta il pregiudizio". Turco (Pd): "Umiliazione e tristezza". Sit-in dei radicali a Palazzo Chigi

ROMA - "Meglio guardare belle ragazze che essere gay". La battuta omofoba con cui Berlusconi ha voluto scherzare sul caso Ruby 1 fa saltare sulla sedia Paolo Patanè, presidente nazionale di Arcigay, ma suscita anche le moderate critiche del ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna, che osserva come "sarebbe opportuno che ciascuno di noi si astenesse dal fare battute". "Quella di Silvio Berlusconi è stata una battuta, la chiusa di un discorso serio, di ben altro tenore. - spiega Carfagna - Il presidente del Consiglio non intendeva assolutamente, né ha mai inteso, offendere le donne o gli omosessuali. Questo governo, anzi, ha il merito di essersi impegnato, come nessuno prima, contro le discriminazioni nei loro confronti". "Proprio per non oscurare tutto questo lavoro, frutto di un impegno costante e condiviso dell'intero esecutivo, sarebbe opportuno che ciascuno di noi si astenesse dal fare battute", conclude il ministro delle Pari Opportunità. "Espressione di una cultura machista - commenta invece il presidente dell'Arcigay Patanè - arretrata e offensiva per le persone omosessuali ma anche per donne. Proviene da un atteggiamento di disprezzo nei confronti della dignità delle persone e conferma il clima imbarazzante e grottesco in cui il presidente del Consiglio sta precipitando il Paese". Il presidente di Arcigay chiede a Berlusconi di scusarsi "con tutti, con le persone omosessuali e con le donne, per una frase dietro la quale c'è una visione del mondo femminile che non fa onore al capo del governo di un Paese dell'Unione europea". Consigliando a Berlusconi "un'attenta lettura della Costituzione che egli e il suo governo vorrebbero tanto cambiare", il circolo di cultura omosessuale Mario Mieli rivolge un appello agli eurodeputati italiani affinché denuncino "l'increscioso comportamento del presidente del Consiglio" attraverso un'interrogazione al Parlamento europeo. Aurelio Mancuso, presidente di "Equality Italia" ed esponente storico della comunità omosessuale, esprime così la sua indignazione. "Il presidente del Consiglio, in difficoltà, tira fuori la battuta omofoba; il premier di un paese fondatore dell'Europa, che ha votato la Carta di Nizza, che è obbligato a combattere ogni tipo di discriminazione tra cui quella per orientamento sessuale". "Chieda immediatamente scusa - conclude Mancuso - ai milioni di cittadini omosessuali italiani, di destra e di sinistra, e si vergogni di un'omofobia che in ogni altro paese europeo sarebbe immediatamente condannata da ogni schieramento politico democratico". Imma Battaglia, presidente di Dì Gay Project e leader storica del movimento gay, invita Berlusconi a evitare di " "fare l'omofobo" per spostare "l'attenzione nell'opinione pubblica sui gay, mostrandosi macho e potente. Al presidente del Consiglio Imma Battaglia dice che "è meglio essere gay, e lo dico da donna che ama le donne, che disprezzarle abusando, come ormai sembra fare, della sua posizione di uomo ricco e potente". Enrico Oliari, presidente di GayLib (gay di centrodestra), annuncia la sua personale adesione a Futuro e Libertà in risposta al "nuovo celodurismo in salsa berlusconiana" che "offende i gay italiani". "I diritti di gay e di lesbiche - spiega Oliari in una nota sono realtà in tutta l'Europa occidentale ad esclusione di Italia e Grecia". "GayLib - conclude Oliari - è e resta l'associazione dei gay di centrodestra, ma personalmente aderirò al Fli di Fini, Della Vedova, Bocchino, Raisi e Moroni, dove sono sicuro troverò terreno fertile per portare avanti, da uomo di centrodestra, le battaglie di giustizia e di libertà in cui credo". I radicali italiani lanciano per le 18 di oggi un sit-in davanti Palazzo Chigi e in una nota accusano il premier per una "battuta idiota", che alimenta "violenza e discriminazione" e che non può essere giustificata dalla "sua disperazione politica, causata dalla sua incapacità di governare impulsi e comportamenti, non certo degni di un Presidente del Consiglio". Il leader di Idv, Antonio Di Pietro, scrive in una nota che ''oggi abbiamo avuto l'ennesima prova dell'inadeguatezza del signor Silvio Berlusconi a ricoprire il ruolo di presidente del Consiglio''. ''Berlusconi vive ancora nell'età della pietra, anzi, è peggio: vive nell'era delle discriminazioni razziali, sessuali, etniche e religiose. Bisognerebbe ricordargli che, nel frattempo, il nostro Paese ha ratificato il trattato di Lisbona, che ha riconosciuto il diritto alla non discriminazione basata anche sull'orientamento sessuale. Essere gay è solo un diverso modo dell'essere e non una condizione di cui vergognarsi''. Chiara Moroni, vicepresidente alla Camera di Futuro e Libertà, considera le parole del presidente del Consiglio "inaccettabili, volgari e offensive, e rischiano di alimentare un pregiudizio ancora oggi troppo diffuso nei confronti delle persone omosessuali. Ci aspettiamo da Berlusconi un comportamento e, soprattutto, delle dichiarazioni più consone al ruolo che ricopre".

http://www.repubblica.it/politica/2010/11/02/news/berlusconi_e_i_gay_le_reazioni-8...

ZZZ_WEB

02/11/2010

54

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB

02-NOV-2010

Carfagna: "Meglio astenersi dalle battute" Insorge l'Arcigay: si scusi anche con le do... Pagina 2 di 2

Secondo Benedetto Della Vedova, vicecapogruppo di Fli alla Camera, la battuta del premier è un"esplicito omaggio a un pregiudizio che Berlusconi sa essere diffuso e servibile, per resistere alle accuse degli avversari politici". Una china pericolosa, denuncia Della Vedova, di cui dovrebbero interrogarsi "quanti difendono la libertà e l'anticonformismo privato di Berlusconi", continuando a "bollare come uno scandalo o una minaccia antropologica qualunque forma di organizzazione familiare, eterosessuale o omosessuale, diversa dal matrimonio. Ed è francamente desolante che a questo doppio-pesismo furbo e ipocrita si leghi la difesa della 'moralità' del Cavaliere". Lunga è la lista delle reazioni nel Pd. Anna Finocchiaro, presidente del gruppo al Senato, il premier "non riesce ad avere comportamenti e atteggiamenti consoni al ruolo che ricopre, ma trova modo e maniera di fare dichiarazioni offensive e volgari nei confronti delle donne e dei gay". Un "irresponsabile che vuole sembrare forte e baldanzoso, ma che invece è arrivato, in modo triste e squallido, alla fine della sua parabola politica. L'urgenza delle sue dimissioni e della fine del suo esecutivo è ogni giorno più evidente". Durissima anche Livia Turco. "Ogni parola di Silvio Berlusconi è ormai un insulto. Se ne vada quanto prima e venga qualcuno che si occupi dei problemi del Paese". "Sento l'umiliazione e la tristezza - aggiunge la parlamentare - di essere cittadina di un Paese in cui il presidente del Consiglio ogni volta che parla dice cose penose, è un poveretto". "Semplicemente miserabili" è il giudizio di Luigi Zanda, vicepresidente dei senatori del Pd, sulle "offese di Berlusconi nei confronti delle donne e degli omosessuali". Esprimendo solidarietà alla comunità omosessuale, Ettore Martinelli, responsabile per i diritti civili della segreteria nazionale del Pd, accusa Berlusconi di essere "una vergogna per l'Italia intera, non solo è un politico mediocre e demagogo, ma è un uomo spregevole e indegno per il cattolicesimo i cui valori difende solo per ottenerne voti". "A questo punto, non serve solo un governo tecnico, ma un pronto intervento dei sanitari specializzati in turbe della psiche e del comportamento" dice il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti. "La sfiducia dovrebbero chiederla e votarla i suoi amici e quelli che fingono di volergli bene". Su Facebook il commento alla vicenda di Nicola Zingaretti, presidente della provincia di Roma, secondo cui "il presidente del Consiglio l'ha sparata grossa. Ricomincia a provocare per cambiare discorso. A Roma si dice 'la sta a butta' in caciara. Attenzione...". Lapidario Paolo Ferrero, segretario del Prc-Federazione della sinistra. "Invece di fare rivendicazioni maciste, Berlusconi dia le dimissioni e si faccia curare".

http://www.repubblica.it/politica/2010/11/02/news/berlusconi_e_i_gay_le_reazioni-8...

ZZZ_WEB

02/11/2010

55

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB
art

asca.it

02-NOV-2010

CASO RUBY ZINGARETTI BERLUSCONI L HA SPARATA GROSSA ATTEN...

Pagina 1 di 1

CASO RUBY: ZINGARETTI, GROSSA, ATTENZIONE

BERLUSCONI

L'HA

SPARATA

(ASCA) - Roma, 2 nov - Ha scelto Facebook Nicola Zingaretti (Pd), presidente della Provincia di Roma, per commentare le ultime novita' della vicenda ''Ruby'' con i suoi continui ''colpi di scena'', rivelazioni, e commenti del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. ''Il Presidente del Consiglio l'ha sparata grossa - avverte sul profilo del suo stato Zingaretti - Ricomincia a provocare per cambiare discorso. A Roma si dice 'la sta a butta in caciara'. Attenzione........''. E, a pochi minuti dalla messa in rete delle affermazioni di Berlusconi, Zingaretti sta inanellando le reazioni del popolo di facebook che mostra di essere ''amareggiato'' e deluso da quanto sta accadendo e concorde con l'esponente del Partito Democratico.

http://www.asca.it/news-CASO_RUBY__ZINGARETTI__BERLUSCONI_L_HA_S... 02/11/2010

ZZZ_WEB

56

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB
art

ilmessaggero.it

02-NOV-2010

Alitalia, Sabelli: fusione con Air France Colaninno nega, ma riesplode polemica - Il ... Pagina 1 di 1

Alitalia, Sabelli: fusione con Air France Colaninno nega, ma riesplode polemica

ROMA (2 novembe) - A due anni dalla cessione di Alitalia alla cordata guidata da Roberto Colaninno riesplode la polemica sul futuro della compagnia. L'amministratore delegato di Alitalia Rocco Sabelli ha detto, in una intevista a Bruno Vespa, che farà una raccomandazione agli azionisti di Alitalia di costruire una fusione con Air France per «confluire in un aggregato più grande». «Può essere un pensiero di Sabelli. Non è condiviso dagli azionisti», ha replicato a stretto giro il presidente di Alitalia, Roberto Colaninno. «Alitalia dovrà rimanere italiana», ha ribadito invece sempre a Vespa il presidente del consiglio Silvio Berlusconi. La proposta di Sabelli, anche se smentita, ha però scatenato subito la polemica. «Proporre oggi la fusione di Alitalia con Air France vuol dire alzare bandiera bianca e certificare il fallimento della privatizzazione voluta dal Presidente Berlusconi e costata 3 miliardi e mezzo di euro ai contribuenti, insieme ad un impoverimento gravissimo per il sistema del trasporto aereo nazionale», ha affermato il deputato del Pd e capogruppo in commissione Trasporti alla Camera, Michele Meta. «Con quale coraggio si propone oggi di far confluire Alitalia in un aggregato più grande quando - aggiunge Meta - per mesi il premier si è sbracciato a garantire che l'ex compagnia di bandiera sarebbe rimasta nelle mani italiane». «Siamo molto preoccupati per le possibili ripercussioni occupazionali che avrebbe una eventuale fusione tra Air France e Alitalia lo dichiara - in una nota il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti -. Non erano queste le premesse che il presidente del consiglio aveva descritto quando tre anni fa mise in campo il progetto di recuperò per la compagnia di bandiera. Con questo scenario è evidente che Air France ingloberebbe Alitalia, Parigi comanderebbe su Roma e i conseguenti tagli occupazionali che nascono da una fusione sarebbero pagati esclusivamente da migliaia di lavoratori del nostro territorio che stanno già rischiando il posto. Ricordiamo, inoltre, che questa operazione di salvataggio è già costata alle tasche degli italiani oltre 3 miliardi di euro e ha prodotto migliaia di licenziamenti e lavoratori in cassa integrazione. Un vero e proprio incubo, l'ennesimo che il Governo Berlusconi regalerebbe a tutti gli italiani e in modo particolare ai lavoratori Alitalia di Roma e provincia». «Berlusconi continua a negare la realtà e in risposta all'amministratore delegato di Alitalia, che propone la fusione con Air France, dice che la compagnia di bandiera deve rimanere italiana. In realtà Alitalia è troppo piccola per sopravvivere, così come tutti avevamo capito già tre anni fa. Ecco perchè la soluzione Air France proposta da Prodi era vantaggiosa». A dichiararlo è il vicecapogruppo dell'Idv alla Camera, Antonio Borghesi. «Ora ci arriveremo, ma solo dopo che, per colpa di Berlusconi, ai contribuenti italiani lo scherzetto - sottolinea Borghesi - è costato non meno di tre miliardi di euro». «Dopo il costo enorme sostenuto dal Paese - ha commentato il segretario generale della Filt Cgil, Francor Nasso - le reiterate promesse e il costante ottimismo del presidente del Consiglio, quella che fino ad oggi è stata considerata "azienda di famiglia" dall'intero Governo, scopre le carte. Non vorremmo sottolinea il dirigente sindacale della Filt - trovarci nuovamente davanti al tentativo di far pagare ai lavoratori il prezzo della definitiva "ripulitura" dell'azienda con l'obiettivo di renderla più facilmente vendibile. È chiaro che di fronte a questa eventualità la Filt Cgil si opporrà con tutte le sue forze».

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=125168&sez=HOME_ECONOMIA

ZZZ_WEB

02/11/2010

57

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB
art

asca.it

02-NOV-2010

ALITALIA ZINGARETTI GRANDE PREOCCUPAZIONE PER LAVORATORI ...

Pagina 1 di 1

ALITALIA: ZINGARETTI, LAVORATORI ROMANI

GRANDE

PREOCCUPAZIONE

PER

(ASCA) - Roma, 2 nov - ''Siamo molto preoccupati per le possibili ripercussioni occupazionali che avrebbe una eventuale fusione tra Air France e Alitalia. Non erano queste le premesse che il presidente del Consiglio aveva descritto quando tre anni fa mise in campo il progetto di recupero' per la compagnia di bandiera. Con questo scenario e' evidente che Air France ingloberebbe Alitalia, Parigi comanderebbe su Roma e i conseguenti tagli occupazionali che nascono da una fusione sarebbero pagati esclusivamente da migliaia di lavoratori del nostro teritorio che stanno gia' rischiando il posto. Ricordiamo, inoltre, che questa operazione di salvataggio e' gia' costata alle tasche degli italiani oltre 3 miliardi di lire e ha prodotto migliaia di licenziamenti e lavoratori in cassa integrazione. Un vero e proprio incubo, l'ennesimo che il Governo Berlusconi regalerebbe a tutti gli italiani e in modo particolare ai lavoratori Alitalia di Roma e provincia''. Lo dichiara

http://www.asca.it/regioni-ALITALIA__ZINGARETTI__GRANDE_PREOCCUPAZ... 02/11/2010

ZZZ_WEB

58

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB
art

02-NOV-2010
La Nazione - Firenze - Alla Leopolda i…

02/11/2010

Alla Leopolda in più di cinquemila Aspettando Bersani
Sono già più di quattrocento gli interventi che sono stati prenotati via internet

Convention: cinque i temi su cui sarà incentrata la dis cuss ione. Scrivete i vos tri suggerimenti, opinioni e commenti
Commenta
Mi piace

||condividi

Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, 35 anni, in Consiglio comunale (Pressphoto) Pd: Renzi e Bersani si corteggiano Annunci Google

Guadagna Denaro da Casa
Da €100 a €1,500 in una Se ttimana.€50 d i C re d ito . Re g istrati Ora! www.AvaFX.co m/IT /
Firenze, 2 novembre 2010 - Gli interventi già prenotati s ono più di quattrocento, le pres enze che l’ottimis ta Civ ati prev ede s uperano le c inquemila. E se — come sembra — anche Bersani romperà gli indugi e verrà a vedere cosa mai sono riusciti a mettere insieme i ‘pierini’ Renzi e Civati, allora le presenze alla tre giorni fiorentina dei ‘rottamatori’, si moltiplicheranno.

I due organizzatori ‘giovinotti’ però non ne fanno un problema. "Questa tre giorni — spiega Civati — non è fatta per capire quali nomi eccellenti saranno presenti, ma soprattutto per capire quale e quanta sarà la presenza degli elettori, della nostra gente. Di chi la politica da tempo la rifiuta perchè non la capisce più". Sarà. Però la presenza di Bersani, non è un mistero, fa parecchia gola agli organizzatori, così come quella del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti o del sindaco di Torino, Sergio Chiamparino (per ora entrambi in ’forse’).

Di s icuro alla Leopolda c i s aranno Deborah Serracc hiani , la ricercatrice Irene Tinagli, Anna Paola Concia, molti rappresentanti del movimento dei Mille di Luca Sofri, Ivan Scalfarotto, la veneta Marta Meo, i toscani Federico Gelli, ex vicepresidente della Regione, il senatore Andrea Marcucci e i consiglieri regionali Nicola Danti ed Enzo Brogi. E ha già annunciato la sua presenza anche l’onorevole Michele Ventura ("Dobbiamo interrogarci su questa fase politica nuova"). Vicini a Renzi poi ci sono anche una sfilza di professori, da Aldo Schiavone ad Alessandro Petretto, docente di economia all’università di Firenze, da Fabio Pammolli, direttore dell’Imt di Lucca a Leonardo Morlino, studioso di scienze politiche.

Oltre naturalmente al fan di s empre Lorenzo Cherubini, in arte Jov anotti. Ci sarà anche Bobo, sì proprio l’immagine simbolo del popolo della sinistra nato dai disegni del fiorentino Sergio Staino. lanazione.it/…/408455-alla_leopolda.… 1/2

ZZZ_WEB

59

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB

02-NOV-2010

02/11/2010 La Nazione - Firenze - Alla Leopolda i… p p g p p g g Ancora da definire tutti i dettagli di 'Prossima fermata: Italia', ma qualche piccola certezza c’è. I lavori inizieranno nel tardo pomeriggio di venerdì 5 (a partire dalle 18 con l’accoglienza, un aperitivo e l’incontro ufficiale tra tutti i partecipanti). Primo dibattito già previsto dalle 20,30 in poi. Sia chiaro: anche dopo cena. Particolari tecnici: la cena del venerdì sera sarà offerta, mentre il pranzo del sabato costerà 20 euro a testa. Pensate, sono già stati trovati 100 camerieri volontari.

L’intera giornata di s abato, inv ece, s arà dedic ata agli interv enti dei partec ipanti , una sorta di assemblea plenaria delle idee, in cui tutti coloro che vorranno contribuire con un intervento (sul sito www.prossimaitalia.it sono decritte le caratteristiche richieste e ci sono i moduli per iscriversi). 5 minuti il tempo rigorosamente concesso a tutti e cinque i temi sui quali sarà incentrata la discussione: ambiente e impresa; lavoro e stili di vita; riforma della politica e della giustizia; accesso al credito e alla casa; cultura e infrastrutture. Non basta: ogni intervento dovrà partire da una parola chiave e dalla sua esposizione. Perchè i ‘rottamatori’ hanno un obiettivo preciso: costruire il nuovo vocabolario della politica italiana.

A domenica mattina s ono, infine, rimandate le conc lus ioni politic he della c onv ention con gli ultimi due interventi affidati a Pippo Civati e Matteo Renzi. Ma non ci sono certezze, anche perchè se mercoledì Bersani scioglierà il nodo della sua partecipazione dovrà probabilmente essere trovato uno spazio apposito per il suo intervento. Naturalmente l’intera convention sarà trasmessa in diretta sul sito (www.prossimaitalia.it) e tutti potranno intervenire con i loro commenti via Facebook. Magari con i loro messaggi e le loro domande o idee che scorreranno su uno schermo.

Sbaglia c hi pens a di dov er ric ev ere un invito per poter partec ipare: la new generation non li ha proprio previsti. Chi vuole esserci, iscritto al Pd o no, può semplicemente presentarsi alla Stazione Leopolda. di PAOLA FICHERA

lanazione.it/…/408455-alla_leopolda.…

ZZZ_WEB

2/2

60

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB
art

ecodallecitta.it

02-NOV-2010

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, l'adesione della Provincia di Roma - E... Pagina 1 di 1

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, l'adesione della Provincia di Roma
L'ente di Palazzo Valentini parteciperà, per il terzo anno consecutivo, all'iniziativa europea di sensibilizzazione sulla riduzione a monte della produzione di rifiuti. Il calendario degli eventi è in fase di definizione, ma è già partito l'invito formale dell'assessore provinciale all'Ambiente, Michele Civita, ai Comuni, perché aderiscano a loro volta alla Settimana
martedì 02 novembre 2010 13:09

Per il terzo anno consecutivo, la Provincia di Roma aderisce alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr). L'iniziativa, in programma in una ventina di Paesi dal 20 al 28 novembre, è promossa nell'ambito del Programma LIFE+ della Commissione Europea allo scopo di sensibilizzare cittadini, imprese e istituzioni sul tema della diminuzione a monte delle quantità di rifiuti prodotti. Come per le due ultime edizioni, l'ente di Palazzo Valentini ha deciso di sposare la causa della Serr, promuovendo una serie di attività e di eventi dedicati al tema della riduzione dei rifiuti. Il programma dettagliato delle iniziative è in fase di definizione, ma è già prevista la predisposizione, in collaborazione con la Fondazione sviluppo sostenibile, di un programma per la prevenzione della produzione dei rifiuti sul territorio provinciale in attuazione della direttiva clicca sull'immagine per ingrandire 98/2008/CE. Intanto, la Provincia ha inviato un invito formale a tutti i Comuni del territorio perché aderiscano a loro volta alla manifestazione. Le amministrazioni comunali, si legge nella nota ufficiale firmata dall'assessore provinciale all'Ambiente, Michele Civita, sono invitate a predisporre sul loro territorio «azioni che potranno prevedere anche la collaborazione della Provincia». Sempre nell'ottica del coinvolgimento dei Comuni, la Provincia ha inoltre trasmesso loro un Decalogo per la riduzione dei rifiuti (vedi allegato) predisposto per la Settimana europea del 2009, che anche quest'anno sarà diffuso su tutto il territorio. Il termine per le adesioni alla Serr scadrà il 5 novembre. Per poter partecipare è necessario leggere attentamente la Carta di partecipazione e compilare la scheda di adesione, che dovrà essere spedita all’indirizzo segreteria@assaica.org. I documenti, insieme a tutte le informazioni, sono disponibili sul sito www.menorifiuti.org.

http://www.ecodallecitta.it/notizie.php?id=104101

ZZZ_WEB

02/11/2010

61

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB
art

lagone.it

02-NOV-2010

Lagone

Pagina 1 di 1

“Riflessioni sull’acqua”, ottima presenza di pubblico durante il secondo appuntamento
02/11/2010 di Daniele Coltrinari

Sabato 30 ottobre, si è svolto il secondo incontro del Progetto “ l’acqua, un bene comune”, organizzato dall’associazione “L’Agone Nuovo”, in collaborazione con la Provincia di Roma. L’associazione intende promuove “l’informazione critica”, cercando di fornire gli strumenti necessari ai cittadini e favorendo la partecipazione ai temi d’interesse comune. Il Progetto che prevede quattro eventi, dal mese di settembre fino a dicembre, ha visto svolgersi lo scorso sabato, come già detto, la “seconda tappa” a bordo del battello Sabazia II. La giornata, condita da una buona presenza di cittadini interessati al tema, prevedeva nel programma la proiezione di due film: “L’argine” e “Mi chiamo fabbriche” di M. Ramognino, a seguire, vi è stato un dibattito sugli argomenti toccati dalle stesse pellicole proiettate e un confronto diretto con l’autore dei film. A chiusura della giornata, sono stati proposti poi alcuni brani della poesia “ The Rime of the Ancient Mariner” di S.T. Coleridge. Un’ ottima giornata quindi, incentrata sul tema dell’acqua e svoltasi “sull’acqua” del Lago di Bracciano. Le prossime iniziative che completeranno il Progetto “ l’acqua, un bene comune”, sono previste nella seconda metà di novembre, un’iniziativa – spettacolo presso un teatro del XVIII Municipio dal titolo: “ La relativa abbondanza d’acqua ci esime dall’occuparci di chi ne è privo? L’Acqua come spinta ai movimenti migratori globali”. A dicembre invece è prevista la manifestazione conclusiva del progetto a Trevignano Romano; vi saranno degli interventi riepilogativi sugli argomenti trattati nelle precedenti iniziative. Prevista, sempre nella stessa giornata, una mostra di opere d’arte in ceramica. Inoltre, a fine dicembre, una pubblicazione (in allegato a L’Agone), raccoglierà i documenti prodotti durante il Progetto “ l’acqua, un bene comune”. Per maggiori informazioni potete contattarci all’indirizzo elettronico: redazione@lagone.it

http://www.lagone.it/bracciano-riflessioni-acqua-presenza-pubblico-lagone-battello-2-... 02/11/2010

ZZZ_WEB

62

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB
art

lagone.it

02-NOV-2010

Lagone

Pagina 1 di 1

Grande partecipazione alla manifestazione Terra Madre - Provincia di Roma
02/11/2010 di Argo Movimenta Anguillara

Vedi altre foto (4) Argo Movimenta Anguillara, dopo la conclusione della manifestazione “Terra Madre – Provincia di Roma” , si felicita per l’alto livello di partecipazione agli eventi in programma nelle due giornate del 29 e 30 Ottobre, segno tangibile della forte sensibilità della nostra cittadinanza per i temi proposti alla discussione e le attività svolte nelle due giornate, su cui per altro il laboratorio Argo lavora dal 2009.Argo Movimenta Anguillara ringrazia la Provincia di Roma e Slow Food Lazio/Bracciano per aver contribuito alla realizzazione dell’evento ed il Comune di Anguillara Sabazia per il patrocinio e la disponibilità di spazi e attrezzature. Argo ringrazia inoltre per la collaborazione il Comitato AttivAnguillara, la C.E.O.S., il gruppo Saving Anguillara, Editori VIKTOR, l’associazione Free Spirit, il collettivo DDang, la Società Studiare Sviluppo, l’associazione culturale L’ACQUARIO, l’associazione culturale LAGOccia, la “IMPRESS agency” , “Nico Celano” service e tutti coloro hanno contribuito alla buona riuscita dell’iniziativa. Un ringraziamento speciale va alle aziende che hanno sostenuto concretamente l’iniziativa: l’azienda agricola Morlupi, l’azienda agricola Mastro Checco, Il Marchione, Trevignano Vino, Aquaranda, La Locanda del Gusto, “il Pane di Canale” e l’azienda “Gli orti dell’imperatore”.

http://www.lagone.it/anguillara-terra-madre-provincia-roma-slow-food-2-novembre-2... 02/11/2010

ZZZ_WEB

63

Data Pubblicazione:

RASSEGNA WEB
art

notiziario italiano.it

02-NOV-2010

Roma: biciclette elettriche NotiziarioItaliano.IT - Giornale On Line di Informazione... Pagina 1 di 1

ATTUALITÀ

Contributi per i comuni e i municipi

Roma: biciclette elettriche
ROMA - La Provincia di Roma, attraverso il Piano strategico denominato “Pro di Kyoto”, ha individuato le sette sfide dell’innovazione e della sostenibilità per favorire lo sviluppo del territorio in coerenza con le politiche europee in mater lotta ai cambiamenti climatici, che costituiscono ormai i capisaldi del proprio Programma di Governo e degli interventi attuati. Le politiche della mobilità - si legge in un comunicato - sono quindi legate al principio di sostenibilità e incentrate sull’attuazione di interventi di sviluppo d sistema di trasporto pubblico e sull’utilizzo di sistemi alternativi ai mezzi priva In tale ottica è previsto un Bando di contribuzione, indirizzato ai Comuni della Provincia e ai Municipi del Comune di Roma, per l’acquisto e installazione di biciclette elettriche a pedalata assistita, colonnine di ricarica e rastrelliere, con scopo di stimolare politiche di ciclabilità anche legate al concetto di riqualifica della vita soprattutto nei centri urbani, riduzione dell’inquinamento e sicurezza stradale. A tale Bando possono partecipare i Comuni della Provincia e i Municipi del Comune di Roma che, unitam alla istanza di partecipazione, trasmettano un Piano di ciclabilità con l’individuazione delle aree in cui prevedere l’installazione delle colonnine di ricarica e delle rastrelliere e muniti delle necessarie autorizza Le domande di partecipazione dovranno essere trasmesse, secondo le modalità stabilite nel Bando, entro 13,00 del 20 dicembre 2010. Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.provincia.roma.it (Foto dalla rete) 02/11/10 12:37 Amal

http://www.notiziarioitaliano.it/lazio/attualita/55721/roma-biciclette-elettriche.html

ZZZ_WEB

02/11/2010

64

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful