You are on page 1of 1

Comunicato stampa

RIVOLUZIONE DIGITALE AL VEGA PARCO SCIENTIFICO TECNOLOGICO DI
VENEZIA: ARRIVA LA BANDA ULTRALARGA
Da gennaio 2011 il Parco VEGA, grazie all’accordo con Fastweb, fornirà 300 Mbps di banda larga
alle imprese insediate, oltre a 44 hotspot wi-fi, innestando un cambiamento epocale nella crescita
e nell’innovazione culturale digitale, economica e produttiva del territorio veneziano e veneto.
“Cosa fareste con 300 Mbps di banda larga?” Se ne discuterà al VEGA il 26 novembre 2010 con i
maggiori esperti in ambito tecnologico, informatico, medico e digitale.

Venezia, Marghera 19 novembre 2010 – VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia sarà il
primo Polo italiano ad offrire, da gennaio 2011, alle imprese insediate la banda ultralarga a
300 Mbps, oltre a 44 hotspot wi-fi. Una connettività elevatissima, messa a disposizione delle
aziende, grazie all’accordo con Fastweb, con l’obiettivo di innestare un cambiamento epocale nella
crescita della cultura digitale e dell’innovazione tecnologica, economica e produttiva del territorio
veneziano e veneto.

Gli obiettivi, le applicazioni, l’utilizzo di questa rivoluzione digitale saranno il tema del convegno
”Cosa fareste con 300 Mbps di banda larga?” che si svolgerà venerdì 26 novembre 2010, con
inizio alle ore 9.30, al VEGA, Edificio Antares, via delle Industrie 15, Venezia Marghera.

Per le Istituzioni, saranno presenti: Luigi Rossi Luciani, presidente di VEGA, Alessandro Giari,
presidente di APSTI, Associazione Parchi Scientifici Tecnologici Italiani, Marialuisa Coppola,
assessore all’Economia e Sviluppo, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto, Gianfranco
Bettin, assessore all’Informatizzazione e Cittadinanza Digitale del Comune di Venezia, Gianni
Potti, presidente Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Veneto. Conclude Michele
Vianello, direttore generale di VEGA.
All’incontro interverranno i maggiori esperti italiani e internazionali che spiegheranno in
concreto le applicazioni della banda larga, spaziando dall’ambito tecnologico, informatico, medico,
formativo, imprenditoriale, fino ad illustrare gli effetti sul cambiamento del modo di fare pubblicità,
comunicazione, televisione e sulla nostra vita quotidiana.

“E’ noto che la diffusione della banda larga costituisce un asset fondamentale per lo sviluppo
del Paese – afferma il direttore generale di VEGA, Michele Vianello, -. Se ne fa un gran parlare e
polemizzare. VEGA ha deciso di fare. Il futuro è già qui: la banda ultralarga permetterà alle
nostre aziende di poter lavorare e navigare a velocità elevatissime, con notevoli guadagni in
efficienza, condivisione delle applicazioni e maggiore produttività. Con tale offerta d’eccellenza –
conclude Vianello – VEGA attrarrà aziende altamente innovative che necessitano di un elevato
livello di connettività”.

VEGA ha costituito, inoltre, il Gruppo di discussione su LinkedIn:
http://www.linkedin.com/groups?mostPopular=&gid=3441068 con numerosi partecipanti che hanno
offerto idee e stimoli interessanti.

Tutti i dettagli del convegno “Cosa fareste con 300 Mb di banda larga?” sono disponibili nel sito
web dedicato all’evento: http://www.vegapark.ve.it/banda_larga/. Si allega il programma.

L’ufficio Stampa VEGA
Ilaria Abrami cell. 339/6541700