You are on page 1of 1

30

Sport
Speciale Pallanuoto lunedì 27 giugno 2005

Al termine di una stagione difficile le rossoblù di Tony D’Angelo centrano la salvezza


RAGAZZE D’ORO

La scommessa vincente Il settimo posto


conquistato quest’anno
dallo Sporting Club
Caserta è sicuramente un
risultato prestigioso dal
momento che le

della Star Team Caserta


rossoblù si sono
ritrovate senza il loro
punto di riferimento,
Antonella Di Giacinto.
Longobardi e le altre
hanno dimostrato di poter
continuare a vincere.

Definitiva consacrazione per lo Sporting che nel 2006 punterà in alto


pagina a cura di ARMANDO SERPE

E’ andata anche quest’anno.


Si è chiusa una stagione difficile
per la Star Team Caserta.
Salvezza centrata con largo anti-
cipo alla faccia di tutti coloro
che davano spacciate le rossoblu
prim’ancora di iniziare. In effet-
ti la campagna acquisti non era
iniziata nel migliore dei modi
con gli addii di Giaccari,
Bonanno e Di Giacinto. Intanto
D’Angelo ufficializzava gli arri-
vi di Anna Colucci, Vittoria
Giaccari e Fabiana Maiello. A
completare l’organico arrivava
Dina Pagano, un jolly capace di
adattarsi in diversi ruoli.
Confermato in blocco il gruppo
della passata stagione con Maria
Pina Giaquinto nominata nuovo
capitano. Il debutto è a Palermo.
L’Athlon, appena retrocesso
dall’A1 fa un sol boccone delle
campane. L’occasione del
riscatto arriva una
settimana più tardi.
Allo Stadio del Nuoto
ecco il Vis Nova.
Finisce 7-7 con
Caserta che si morde
le mani per aver sciu-
pato anche un paio di
palle-gol della vitto-
ria. Successo esterno
il 20 febbraio a
Ragusa. 4-3 con
Longobardi e
Giaquinto protagoni-
ste. Si torna davanti il
pubblico amico ma
arriva il primo stop
interno. Maddalena
Musumeci e il suo
Rasula passano 4-3. MERAVIGLIOSE
Contro i Castelli
Romani non c’è sto- Nella foto centrale la
ria. Laziali che vinco- Star Team 2005. In
no 10-1 ma poi l’in- basso a sinistra una
contro si ripete per fase di gioco e a
l’irregolarità della destra le ragazze sul
piscina romana. Altra traghetto per Messina
musica e il finale è 5-
5. Finalmente ecco il primo sor- Messina lo Sporting si aggiudica decisivo scontro salvezza contro segno di gran-
riso casalingo con il 7-4 rifilato il confronto prima in acqua e poi il Ragusa. Sicule superate 7-3 e de maturità.
alla Nettuno. Si rivede anche davanti al giudice sportivo dopo festa nello spogliatoio casertano. Per il 2006 si
Dorina Ventrone assente per le percosse ricevute dal direttore La quarta di ritorno vede un pre- sognano ritor-
motivi di studio. Una freccia in di gara da alcuni dirigenti locali. zioso pareggio esterno contro il ni importanti e
più all’arco di D’Angelo. La Si torna ad inciampare in Via Rasula ma la squadra perde nuo- le nuove regole
seconda gara interna consecuti- Lavano. La Poseidon vince 5-3 e vamente la bussola lasciandosi potrebbe acce-
va non porta i frutti sperati. Caserta non riesce proprio ad superare dai Castelli Romani il a Catania contro la Nettuno, 3-2 Poseidon non fa testo. Il bilancio lerare le trattative. Con un picco-
Serapo incontenibile grazie uscire dalle sabbie mobili della 15 aprile. Si cerca di evitare la e tutte contente. Successo bissa- è sicuramente positivo. Basti lo sforzo si potrebbe anche pun-
soprattutto all’allegra difesa bassa classifica anche perché terz’ultima posizione, piazza- to la domenica successiva contro pensare le difficoltà logistiche tare al salto di categoria. Per il
casertana. Mortificante 11-6. l’Athlon vince facile anche al mento immeritato per il cuore e il Reggio Calabria. Settimo create dalla società incontrate in momento resta l’impresa di que-
Riscatto esterno seppur a tavoli- ritorno. Terzo stop di fila a la grinta dimostrata durante l’an- posto assicurato e il 5-3 alla ogni trasferta siciliana. Il gruppo sto gruppo meraviglioso. Il futu-
no sette giorni dopo quando a Roma contro il Vis Nova poi il no. Ultimo successo in trasferta Playa di Catania contro la ha invece risposto alla grande ro è tutto da scrivere.

LE PAGELLE

7,5 6+ 6 6+ 6+ 6,5 6+
MARIA PINA GIAQUINTO VITTORIA RONCALLI GINA DI CARLUCCIO ANNA COLUCCI FABIANA MAIELLO MARIANGELA IODICE KATIA DE CRESCENZO
Capitano dentro e Tornata a Caserta Non ha giocato è Anche lei torna Arrivata dal Una progressione Che grande
fuori. Ha avuto il compito di non dopo due anni, l’attaccante vero ma merita all’ombra della Volturno Fabiana si è messa in quasi incredibile. L’avevamo responsabilità indossare la
far rimpiangere Antonella Di napoletano è riuscito subito a ugualmente la sufficienza. E’ Reggia dopo due anni. luce per i suoi gol spettacolari. conosciuta nel 2002. Era una calottina numero sette, quella
Giacinto nel ruolo di giocatrice reinserirsi nel gruppo. comunque cresciuta insieme L’abbiamo ritrovata più matu- Addirittura quattro gol in casa Mariangela timida impacciata. del mito Di Giacinto. Katia
simbolo, missione riuscita. Ha Notevolmente migliorata ha alla squadra, non ha trovato ra tatticamente, fredda nelle del Rasula Alta. Ha però le Poi la crescita graduale anno l’ha onorata, meritata e difesa
confermato le sue grandi doti tec- conquistato la fiducia dell’al- spazio ma ha ricevuto i com- esecuzioni dei tiri di rigori e potenzialità per dare di più dopo anno. La stagione appe- a denti stretti. Si è ritagliata un
niche riuscendo in più di un’occa- lenatore. All’inizio ha fatica- plimenti dal tecnico per la sua preziosa in fase di copertura. come ha ammesso in più di na conclusa è stata la sua con- bello spazio, non potrà fare
sione ad essere decisiva ai fini to, poi è divenuto un punto serietà. Mai una lamentela, Per il 2006 si ripartirà anche un’occasione durante l’anno. sacrazione. Le è mancato solo altro che crescere ancora.
della vittoria. Avrebbe meritato fermo. presente sempre e comunque da lei e dalle sue caratteristi- il gol casalingo. Una promessa pronta a diven-
un’altra chances in Nazionale. agli allenamenti. che tecniche. tare certezza.

6,5 7,5 6,5 6+ 6 7,5 5


GABRIELLA PINTO SARA LONGOBARDI DORINA VENTRONE DINA PAGANO CLARISSA CIARDIELLO TONY D’ANGELO LA SOCIETÀ
I soliti motivi di Con Maria Pina è Ha saltato le All’inizio sembra- Tredici anni. Ha avuto il merito Una stagione da
lavoro le hanno impedito di sicuramente il simbolo della Star prime quattro gare va poter ruotare Nell’ultima ‘Odissea’ siciliana di tenere i ‘cocci’ uniti nel dimenticare per la società caserta-
essere sempre presente. Ha Team. Ha cantato e portato la per impegni di studio. Si è con una certa regolarità, poi si si è addirittura portata i libri momento decisivo della sta- na. Preferiamo non fare nomi ma
però segnato i suoi gol risul- croce. Ha segnato quasi trenta gol allenata duramente per rag- è bloccata psicologicamente e perché impegnata negli esami gione. Semplicemente straor- lo staff rossoblù deve rimboccar-
tando spietato terminale classificandosi ai primi posti della giungere il livello delle com- D’Angelo ha dovuto studiare di scuola media. Giaquinto dinario il suo carisma. si le maniche per evitare di perde-
offensivo. Orfana dell’amica classifica marcatori. Si è sacrifica- pagne. Miss palomba ha con- nuove soluzioni. Bel tiro deve vede in lei grandi dote, la sua Ripartire da lui e da queste re i pezzi per la strada. Allucinanti
Di Giacinto, Gabriella ha ta tanto, ha conquistato una marea fermato le sue doti balistiche. credere di più nelle proprie erede. Deve solo crescere e magnifiche ragazze per torna- le cinque trasferta in Sicilia. Con
assolto in pieno ciò che la di espulsioni, grinta e classe inna- Con la doppietta al Poseidon potenzialità e tornerà a lottare fare esperienza. Non deluderà re ad essere competitive. maggiore organizzazione si
società le ha chiesto. ta. Punto fermo, anzi inamovibile ha superato la doppia cifra. per un posto titolare. le aspettative. potranno raggiungere risultati più
per il 2006. Preziosa. prestigiosi.