You are on page 1of 56

ProgettoM6.

5 iniziativa civica per la prevenzione del danno e la mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna

Un'ipotesi progettuale
Sulmona, 6 novembre 2010

Il terremoto da rischio ad “opportunità”: possibili strategie d'impiego delle risorse finanziarie disponibili in materia di prevenzione e mitigazione del rischio sismico, come strumenti per l'avvio di politiche di sviluppo sostenibile per il territorio.

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

1. Premessa 2. Il tema 3. Considerazioni introduttive e risorse finanziarie 4. Per ogni rischio un'opportunità 5. Ipotesi progettuale 6. I portatori d'interesse 7. Conclusioni per cui...
2

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

...mettetevi comodi!

3

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

1. Premessa
Dopo il 6 aprile 2009, Sulmona ed il comprensorio peligno costituiscono ancor più la memoria storica dell'intera regione; una memoria che, per essere tramandata, ha bisogno di manutenzione ed interventi mirati di riduzione della vulnerabilità sismica. Mai più dopo: intervenire sul costruito prima che si verifichi un evento analogo a quello aquilano, vuol dire anche tutelare un tessuto sociale ed economico già fragile. Quello che vi proponiamo non è un percorso compiuto, che necessariamente approda ad una soluzione finita; consideriamo quello che andremo a proporre, piuttosto, uno stimolo alla riflessione.
4

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

1. Premessa
Definiamola pure un'ipotesi di progetto, che nasce da una constatazione (che non è nemmeno nostra):

dietro ogni problema c'è un'opportunità (G. Galilei) Le idee che esporremo sono, inoltre, una parziale rivisitazione di quanto contenuto nelle proposte progettuali per lo sviluppo economico di Sulmona e del comprensorio peligno, studio redatto nel 2006. Cosa c'è di nuovo? Tra quella proposta e questa...
5

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

1. Premessa
…ci sono di mezzo: un terremoto, una grave recessione economica globale e la fase di più scarsa disponibilità di mezzi finanziari per gli enti locali; insomma c'è di mezzo un terremoto fisico, economico e sociale. Alla luce di quell'evento, in chiave di prevenzione per il futuro e con il ricorso alle risorse finanziarie oggi disponibili, quelle proposte vengono attualizzate. Il tema che ci siamo dati, dunque è: siamo capaci di trasformare il rischio sismico in un'opportunità?
6

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

2. Il tema
Siamo tutti sulla stessa barca (anzi la stessa “conca”). Ne consegue che: il tema della prevenzione sismica ha valenza territoriale.
Quindi parleremo in termini di “sistema”: non avrebbe senso proporre progetti a scala inferiore, visto che la pericolosità sismica ed il rischio connesso ci accomunano e bisogna fare massa critica...
7

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale
elaborato grafico del dott. A. Mancini

2. Il tema

… eccolo il nostro (splendido) “sistema”!
8

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Considerazioni introduttive e risorse
3.1. Lo stato dell'arte nella consapevolezza del rischio
Partiamo da un test. Quanti Enti dispongono di:
- inventario e stima del patrimonio dei beni immobili; - dati sulla redditività del patrimonio immobiliare pubblico; - informazioni su grado e tipo di vulnerabilità degli edifici storici o strategici/rilevanti; - copertura assicurativa per danni da eventi sismici; - conservazione in sicurezza dei dati informatici e degli archivi documentali; - mappatura del patrimonio pubblico già sismicamente adeguato e di quello privato che ha usufruito delle sovvenzioni pubbliche per le riparazioni post sisma (con indicazione degli interventi eseguiti); - microzonazione sismica del territorio. La risposta più scontata è: "ci vogliono i soldi!"...

9

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie
3.2. Tra disponibilità e tagli

...allora parliamo di soldi!
Pur con tutte le cautele del caso, perché alcune risorse (FAS Regionali e MasterPlan) sono ancora sotto una scure... CIPE

...e con buona pace delle Linee di indirizzo strategico per la ripianificazione del territorio...

10

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Gli indirizzi strategici regionali
3.3. …a proposito delle quali

i temi che tratteremo costituiscono anche un valido argomento da
contrapporre. Cosa sono le Linee di indirizzo? Una direttiva su cui basare la futura programmazione regionale, che vede il nostro territorio così...

11

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Gli indirizzi strategici regionali
3.3. Il ruolo del nostro territorio: peligno

Le linee di indirizzo costituiscono una risposta emergenziale (emotiva?) ad un'emergenza. Uno strumento che ignora il futuro di parti importanti di una regione non può definirsi uno STRUMENTO DI PROGRAMMAZIONE completo. Torniamo alle risorse...
12

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (programmi comunitari settoriali)
IPA ADRIATICO
misura 2.2: gestione delle risorse culturali e naturali e prevenzione del rischio

European Civil Protection Fund
ultima call for proposals (2009): Preparedness&Prevention

INTERREG IVC
programma di scambio di conoscenze e buone pratiche anche nel campo della prevenzione rischi

GECT, URBACT
programmi di cooperazione, apprendimento e scambio di esperienze

Settimo Programma Quadro

ricerca

emerge una particolare attenzione della CE al tema della prevenzione... 13

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (Quadro Strategico Nazionale e leggi statali)
Tra gli obiettivi prioritari del QSN (FAS Nazionali) e dei programmi operativi regionali rientra quello dalla difesa del suolo. La Legge n.77/2009 prevede lo a regime stanziamento di 950 milioni di euro nel periodo 2010-2016, destinati alla prevenzione e mitigazione del rischio sismico.
250,0 200,0

risorse (milioni di euro)

150,0

Bisognerà adottare piani pluriennali per attuare "[...] provvedimenti finalizzati ad una prevenzione di tipo strutturale, ossia alla riduzione della vulnerabilità sismica delle costruzioni con rafforzamento locale e miglioramento sismico su aree a maggiore pericolosità. Potranno essere finanziati interventi sia su edifici privati, sia su strutture e infrastrutture pubbliche.

100,0

50,0

0,0 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016

annualità

14

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (Fondo Aree Sottoutilizzate - Abruzzo)
Nel Programma Attuativo Regionale (Abruzzo) del Fondo per le Aree Sottoutilizzate tra gli obiettivi operativi sono riportati: ob. I.2.4 - Competitività sistema produttivo Valle Peligna; ob. I.3.3 - Elevare grado di attrattività territoriale dei beni culturali attraverso conservazione e valorizzazione del patrimonio storico culturale; ob. III.2.1 - Migliorare qualità e sicurezza delle strutture scolastiche; ob. IV.2.1 - Attuare piani e programmi volti a prevenire e gestire i rischi naturali; ob. VI.1.1 - Sostenere processi di recupero, riqualificazione e potenziamento del patrimonio edilizio pubblico nei comuni montani [...]. Inoltre... 15

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FAS Abruzzo)

PAR FAS risorse: € 20 mln destinazione: definizione ed attuazione di un programma di sviluppo della Valle Peligna 16

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FAS Abruzzo)
PAR FAS risorse: € 55 mln destinazione:
adeguamento e miglioramento sismico edifici pubblici residenziali € 12 mln; verifica sicurezza sismica, adeguamento e riqualificazione edilizia residenziale pubblica € 8 mln; messa in sicurezza dal rischio sismico di Municipi ed altre funzioni pubbliche € 35 mln.

17

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FESR Abruzzo)
Passiamo al Fondo per lo Sviluppo Regionale. ..analisi swot del Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Abruzzo) sembra proprio la fotografia dell'Abruzzo interno! in particolare: localismi come punto di debolezza ed elevata sismicità come minaccia. In particolare al punto 3.3.3... 18

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FESR Abruzzo)
Programma Operativo del FESR Abruzzo (punto 3.3.3): “Nell’ambito delle politiche per il territorio, non si può non convenire, sull’importanza e la priorità degli interventi per la difesa del suolo al fine della stessa sopravvivenza delle popolazioni in un’area fortemente caratterizzata dal rischio sismico e dal dissesto idrogeologico quale è l’Appennino. Ai fini dello sviluppo delle zone interne, è importante concentrarvi le azioni di prevenzione del rischio e di proseguire gli interventi che assicurino la soluzione delle situazioni di più elevato dissesto (le zone rosse). [...]” Parlano di noi! Passiamo alle risorse... 19

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FESR Abruzzo)
...il FESR prevede un asse specifico dedicato alla riduzione degli squilibri territoriali

l'ammontare delle risorse finanziarie? 20

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FESR Abruzzo)
POR FESR asse IV attività 3.1 dedicata alla prevenzione

risorse: € 17,3 mln ospedale? 21

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FSE Abruzzo)
Programma Operativo Fondo Sociale Europeo: AREA DI INTERVENTO N.1

L'Aquila

22

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FSE Abruzzo)
Programma Operativo Fondo Sociale Europeo: progetto speciale “RESTAURARE IN ABRUZZO”

dotazione finanziaria: € 2.000.000,00

23

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FSE Abruzzo)
Programma Operativo Fondo Sociale Europeo: AREA DI INTERVENTO N.4

24

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FSE Abruzzo)
Programma Operativo Fondo Sociale Europeo: AREA DI INTERVENTO N.8

25

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

3. Le risorse finanziarie (FSE Abruzzo)
Programma Operativo Fondo Sociale Europeo: AREA DI INTERVENTO N.8

Fin qui le risorse. Passiamo all'ipotesi progettuale: analisi rischi-opportunità 26

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.1. Oggetto dell'opera di mitigazione

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

27

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.1. Oggetto dell'opera di mitigazione
RISCHIO

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

RISCHIO E PERDITE ATTESE

28

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.1. Oggetto dell'opera di mitigazione
RISCHIO

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

OPPORTUNITA'

OPPORTUNITÀ CONNESSA ALLA TUTELA DEL BENE ATTRAVERSO LA MITIGAZIONE DEL RISCHIO

29

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.1. Oggetto dell'opera di mitigazione
RISCHIO

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

OPPORTUNITA'

FONTI DI FINANZIAMENTO

RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI PER ATTUARE INTERVENTI DI MITIGAZIONE

30

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.1. Oggetto dell'opera di mitigazione
RISCHIO BUONE PRASSI

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

OPPORTUNITA'

ESEMPI DI INTERVENTI GIÀ ATTUATI O IN CORSO

FONTI DI FINANZIAMENTO

31

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.1. I centri storici (1)
RISCHIO Perdite patrimoniali pubbliche e private; perdite umane. OPPORTUNITA' Valorizzazione patrimonio pubblico sottoutilizzato (edifici storici); riqualificazione/sostituzione patrimonio privato; diradamento tessuto storico degradato. FONTI DI FINANZIAMENTO FAS (edifici pubblici); L.77/2009; Programmi comunitari di ricerca

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

BUONE PRASSI (nel mondo)
Preventive Conservation in the Cultural Heritage Project di Tblisi, Georgia (World Bank cultural heritage project, 1998); Earthquake Master plan (Istanbul, 2000); Community Action Plan for Seismic Safety (San Francisco, 2008)

32

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.1. I centri storici (2)
RISCHIO Perdite patrimoniali pubbliche e private; perdite umane. OPPORTUNITA' Valorizzazione patrimonio pubblico sottoutilizzato (edifici storici); riqualificazione/sostituzione patrimonio privato; diradamento tessuto storico degradato. FONTI DI FINANZIAMENTO FAS (edifici pubblici); L.77/2009; Programmi comunitari di ricerca

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

BUONE PRASSI (in Europa)
Noè cartodata (Patrimonio culturale e prevenzione dai rischi naturali, 2005-2007);

risultati del progetto: Comune di Sortino (SR) 33

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.1. I centri storici (3)
RISCHIO Perdite patrimoniali pubbliche e private; perdite umane. OPPORTUNITA' Valorizzazione patrimonio pubblico sottoutilizzato (edifici storici); riqualificazione/sostituzione patrimonio privato; diradamento tessuto storico degradato. FONTI DI FINANZIAMENTO FAS (edifici pubblici); L.77/2009; Programmi comunitari di ricerca

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

BUONE PRASSI (in Italia)
FABRICA (Città e Provincia di Bari), Strategie di raccordo tra innovazione e tradizione delle tecniche sostenibili per il restauro ed il recupero degli edifici della città storica. Strumenti e metodi per il trasferimento alla piccola e media impresa. PERPETUATE (earthquake protection of cultural heritage (2009)

coord.: prof. Lagomarsino

34

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.1. I centri storici (4)
RISCHIO Perdite patrimoniali pubbliche e private; perdite umane. OPPORTUNITA' Valorizzazione patrimonio sottoutilizzato (edifici storici); riqualificazione/sostituzione patrimonio privato; diradamento tessuto storico degradato. FONTI DI FINANZIAMENTO FAS (edifici pubblici); L.77/2009; Programmi comunitari di ricerca

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

BUONE PRASSI (già avviate a Sulmona!)
S.I.S.M.A. (Regione Abruzzo - CNR ITC - Città di Sulmona), System Integrated for Security Management Activities: già disponibili dati sulla vulnerabilità del costruito ed avviata campagna di microzonazione sismica

35

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.2. Le emergenze storico-artistico-monumentali
RISCHIO Perdite patrimoniali; perdite patrimonio culturale irriproducibile; perdite economiche del tessuto produttivo (settore turistico) OPPORTUNITA' Tutela, valorizzazione, rifunzionalizzazione del patrimonio pubblico FONTI DI FINANZIAMENTO palazzi storici: fondi post sisma 1984 e 2009; chiese: fondi ricostruzione post sisma 2009; monumenti: FESR; L.77/2009; Programmi comunitari di ricerca BUONE PRASSI
MIUR Programma PARNASO (ENEA, 2004);

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

36

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.3.1. Beni documentali: documenti P.A.
RISCHIO Perdita dati ed informazioni; interruzione di pubblico servizio. OPPORTUNITA'
Accentramento gestione e archiviazione documentale informatizzata. Archivio di deposito e storico unico, a scala territoriale. Creazione impresa per la gestione di un progetto a scala territoriale, ad implementazione del Centro Servizi Territoriali.

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

BUONE PRASSI
ParER (Polo archivistico regionale - Emilia Romagna) DoQui (Regione Piemonte, Provincia Torino, Comune Torino) CADRA (Regione Abruzzo)

FONTI DI FINANZIAMENTO FESR; L.77/2009; Programmi comunitari CIP (innovazione e competitività)

37

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.3.2. Beni documentali: biblioteche, musei, archivi storici
RISCHIO Perdita dati ed informazioni. Perdita patrimonio storico documentale irriproducibile (valore inestimabile) OPPORTUNITA'
Progetto di digitalizzazione e conservazione documentale a scala territoriale. Creazione impresa per la DIGITAL PRESERVATION. Master in formazione e gestione di archivi digitali in ambito pubblico e privato.

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

BUONE PRASSI
RINASCIMENTO DIGITALE (Firenze)

FONTI DI FINANZIAMENTO FAS; FESR; Programmi comunitari CIP (innovazione e competitività)

a proposito di CULTURA DIGITALE... 38

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.3.2. Beni documentali: biblioteche, musei, archivi storici
... CURIOSITA' (piccola parentesi) CONTRIBUTO DEL NOSTRO TERRITORIO AL PORTALE UNICO COMUNITARIO DI ACCESSO AI CONTENUTI CULTURALI OPPORTUNITA'
Promozione della cultura locale su un portale ad alta visibilità.

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

avete mai provato a digitare “SULMONA” su www.europeana.eu?

Vi risparmio la fatica: ecco cosa viene fuori...

39

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.3.2. Beni documentali: biblioteche, musei, archivi storici
QUESTO È IL GRADO DI RAPPRESENTATIVITÀ DELLA CITTÀ DI SULMONA SUL PORTALE UNICO COMUNITARIO DI ACCESSO AI CONTENUTI CULTURALI!

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

e non vanno meglio le cose per gli amici di Pratola Peligna...

40

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.3.2. Beni documentali: biblioteche, musei, archivi storici
QUESTO È IL GRADO DI RAPPRESENTATIVITÀ DELLA CITTÀ DI PRATOLA PELIGNA SUL PORTALE UNICO COMUNITARIO DI ACCESSO AI CONTENUTI CULTURALI!
LA RIVOLUZIONE DIGITALE NON È DI CASA DA QUESTE PARTI! ma torniamo a noi...

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

41

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.4. Opere d'arte, siti archeologici
RISCHIO Perdita capolavori irriproducibili; perdite economiche del tessuto produttivo (settore turistico) OPPORTUNITA'
Centro di ricerca e specializzazione in tecniche di conservazione e restauro in situ (corsi post lauream in collaborazione con facoltà universitarie). Laboratori permanenti in tecniche di conservazione e restauro. Scambi culturali e progetti in rete con altri territori europei.

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

BUONE PRASSI

FONTI DI FINANZIAMENTO FESR; Programmi comunitari: INTERREG IV, Youth in action

42

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.5. Edifici strategici e rilevanti
RISCHIO Perdite umane; interruzione pubblici servizi; perdita dati; perdite economiche del tessuto produttivo OPPORTUNITA'
scuole: Programma scuole sicure (costituzione di un polo scolastico) formazione superiore: creazione di un polo di alta formazione sulla conservazione dei beni culturali. altri edifici: rifunzionalizzazione edifici militari dismessi, per creazione di centri di addestramento e logistica di Protezione Civile

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

BUONE PRASSI

scuole: polo scolastico San Lazzaro di Savena; scuola primaria a Merate

scuola de Amicis - L'Aquila?

leasing in costruendo

FONTI DI FINANZIAMENTO FAS; FESR; leasing in costruendo (capitale privato)

43

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.6. Viabilità ed opere in rete (lifelines)
RISCHIO Interruzione pubblici servizi; perdite economiche per il tessuto produttivo OPPORTUNITA'
messa in sicurezza di opere d'arte viarie ed impianti di distribuzione dei pubblici servizi

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

BUONE PRASSI

FONTI DI FINANZIAMENTO FAS; FESR; leasing in costruendo (capitale privato)

44

4. Per ogni rischio un'opportunità: 4.7. Patrimonio privato (attività economiche e residenziali)
RISCHIO BUONE PRASSI

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

Perdite umane; perdite patrimoniali
OPPORTUNITA'

assicurazioni collettive del patrimonio costruito:

Mitigazione del rischio e dell'esposizione della popolazione; riduzione dell'esposizione finanziaria pubblica e privata.
FONTI DI FINANZIAMENTO Fondi riparazione sismi 1984 e 2009; L. 77/2009; Coperture assicurative collettive

TCIP (Turkish Catastrophe Insurance Pool) CEA (California Earthquake Authority)
fondi costituiti con copertura governativa

45

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

5. Ipotesi progettuale: Conca Peligna, valle resiliente
Con le risorse e gli attori individuati si potrebbe attuare un Progetto pilota nel campo della prevenzione sismica, per costituire un territorio sismicamente resiliente, affiancato ad una campagna di comunicazione e promozione, per farne un marchio identitario (brand).

46

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

5. Ipotesi progettuale: Conca Peligna, valle resiliente
Nel perseguire l'obiettivo primario, si conseguono obiettivi specifici:
1. mettere in sicurezza il costruito (edifici ed infrastrutture); 2. riabilitare l'immagine dell'Appennino centrale (Abruzzo interno), dal 6 aprile 2009 comunemente percepito come area ad alta vulnerabilità (ma lo è sempre stata), con conseguenze negative anche in termini di riduzione dei valori immobiliari e di appetibilità per gli investimenti; 3. porre la Regione Abruzzo ai vertici delle politiche di mitigazione del rischio, attuando interventi complementari alla ricostruzione aquilana;

47

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

5. Ipotesi progettuale: obiettivi primari e specifici
4. mettere in comune risorse, capacità ed esperienze, consentendo agli aderenti di proporre un progetto unitario ed organico, non parcellizzato, secondo le ultime direttive della Comunità Europea, con buone chances di finanziamento; 5. riuscire ad attivare, integrandole, diverse linee di finanziamento (comunitarie, nazionali e regionali), da quelle rivolte alla tutela dell'ambiente a quelle finalizzate alla formazione ed alla ricerca; 6. attivare processi virtuosi in termini di occupazione, qualificazione del capitale umano, innovazione, visibilità ed attrattività territoriale; 7. favorire la rifunzionalizzazione delle infrastrutture e del patrimonio costruito dismessi o in via di dismissione.
key words: seismic resilient basin, resilient region

48

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

5. Ipotesi progettuale: azioni e linee d'intervento
Tre azioni fondamentali, ciascuna suddivisa in linee d'intervento:
1. PREPARAZIONE: mitigazione e retrofitting del costruito; incentivazione agli interventi; coperture assicurative collettive; mitigazione del rischio per patrimonio culturale.

49

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

5. Ipotesi progettuale: azioni e linee d'intervento
Tre azioni fondamentali, ciascuna suddivisa in linee d'intervento:
1. PREPARAZIONE: mitigazione e retrofitting del costruito; incentivazione agli interventi; coperture assicurative collettive; mitigazione del rischio per patrimonio culturale. 2. RICERCA & INNOVAZIONE: formazione; screening e raccolta dati in continuo; produzione di dispositivi e componenti edilizie.

50

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

5. Ipotesi progettuale: azioni e linee d'intervento
Tre azioni fondamentali, ciascuna suddivisa in linee d'intervento:
1. PREPARAZIONE: mitigazione e retrofitting del costruito; incentivazione agli interventi; coperture assicurative collettive; mitigazione del rischio per patrimonio culturale. 2. RICERCA & INNOVAZIONE: formazione; screening e raccolta dati in continuo; produzione di dispositivi e componenti edilizie. 3. SENSIBILIZZAZIONE: informazione; applicazione e diffusione buone pratiche; esercitazioni; convegni; comunicazione e promozione. 51

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

6. I portatori d'interesse: gli attori
Pluralità dei portatori di interesse e delle fonti di finanziamento soggetti coinvolti: Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile; INGV; CNR-ITC; ENEA; Università; Associazione Nazionale degli Istituti Assicurativi; Enti pubblici territoriali e locali; Enti ed istituti di ricerca e formazione; Fondazioni bancarie; Istituti di credito locali; Ordini professionali; Associazioni di categoria; Aziende pubbliche e private. risorse finanziarie: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR); Fondo Sociale Europeo (FSE); Civil Protection Fund; GECT; Interreg IVC; IPA Adriatico; Fondi per le Aree Sottoutilizzate (FAS nazionale e regionale); Fondi ex L.77/2009; Fondo per la tutela dell'ambiente e la promozione dello sviluppo del territorio; apporti di capitale privato (PPP)

...che potrebbero essere così composti...

52

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

6. I portatori d'interesse: le linee d'intervento
azione linea misura fonte di finanziamento strumento attori dotazione € 1

SCHEMA DI SINTESI: si compone un quadro di qualche milione di euro (senza apporti privati)
2

PREPARAZIONE patrimonio costruito (mitigazione & retrofitting)

1.1 edifici pubblici - nuovo

1.2 edifici pubblici - esistente

1.3 edifici privati - nuovo 1.4 edifici privati - esistente

1.5 assicurazione 1.6 infrastrutture

1.1.1 1.1.2 1.1.3 1.1.4 1.2.1 1.2.2 1.2.3 1.2.4 1.3.1 1.4.1 1.4.2 1.4.3 1.5.1 1.6.1 1.6.2 1.6.3 2.1.1 2.1.2 2.1.3 2.1.4 2.1.5 2.2.1 2.2.2 2.2.3 2.3.1 2.1.1 2.5.1 2.5.2 2.6.1 2.6.2 2.6.3

edifici pubblici municipio nuovo presidio sanitario scuole (programma Scuole sicure: nuovo polo) edifici pubblici strategici/rilevanti edifici pubblici (solo scuole) adeguamento sismico impiego rimborsi assicurativi incentivi all'uso di dispositivi/tecniche di mitigazione adeguamento sismico riduzione imposte locali agevolazioni su mutui e prestiti copertura collettiva patrimonio pubblico/privato adeguam. sismico opere d'arte impianti acquedott. mitigaz. rischio sismico lifelines (reti gas, energia) attrezzamento aree urbane di emergenza raccolta dati esistenti (scala urbana ed edilizia) microzonazione sismica del territorio elaborazione dati, costituzione, gestione GIS redaz. piani particolaregg. riqual. urbana antisismica redaz. mappe vulnerabilità sismica urbana formazione esperti di retrofitting/consolidamento formazione esperti tutela patrimonio culturale formazione squadre operative di protezione civile partecipazione a progetti transnazionali in rete applicazioni tecnologiche per il primo soccorso potenziamento aree insediamenti produttivi sostegno PMI gestione documentale accentrata tutela patrimonio culturale ampliamento banda larga - ultimo miglio

FESR (asse IV) leasing in costruendo leasing in costruendo FESR (asse IV) FAS Fondi L. 77/2009 rimborsi assicurativi fondi bilancio comunale Fondi L. 77/2009 fondi bilancio comunale convenzioni Fondo Assicurativo FAS FAS --Regione (ASL) --5.000.000,00 1.000.000,00 5.000.000,00 --enti locali enti locali (dismissioni) ------enti locali (dismissioni) Istituti di credito ANIA - enti locali SACA aziende varie

RICERCA & INNOVAZIONE sistema produttivo

2.1 analisi

FAS FESR (asse IV) FAS

300.000,00 200.000,00

INGV / ITC-CNR INGV ITC-CNR Università/Alta Formazione Università/Alta Formazione

2.2 formazione

2.3 cooperazione 2.4 ricerca 2.5 produzione dispositivi, componenti edilizi 2.6 sostegno e sviluppo PMI

FSE FSE FSE programmi settoriali CE 7PQ FAS FAS

DPC Univesità - Ist. ricerca - Enti locali Enti di ricerca, Università 10.000.000,00 Confindustria - ENEA 10.000.000,00 Invitalia ---

FAS Civil Protection Fund Fondo tutela ambiente --aziende private, fondazioni bancarie Civil Protection Fund FSE FSE FESR, contributi 31.500.000,00

COSVIND

3

SENSIBILIZZAZIONE cittadini ed istituzioni

3.1 informazione 3.2 diffusione buone pratiche 3.3 3.4 3.5 3.6 esercitazioni/simulazioni convegni/incontri comunicazione promozione (marketing terr.)

3.1.1 azioni divulgative verso i cittadini 3.2.1 interventi campione (scuole) 3.2.2 interventi campione nuovo/retrofitting (edifici privati)

COMUNE

3.5.1 lettere aperte alle istituzioni

Istituti di credito

53

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

7. Conclusioni

A parte i numeri, le leggi, i programmi, le relazioni, gli obiettivi...

54

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

7. Conclusioni
...non vi sembra, questo argomento, per lo meno un buon motivo per sedersi (e subito) TUTTI INSIEME intorno ad un tavolo e decidere il da farsi? C'è necessità di FARE RETE, o meglio, FARE SQUADRA, FARE SISTEMA!
55

IL TERREMOTO DA RISCHIO AD OPPORTUNITA' prevenzione del danno e mitigazione del rischio sismico nella Conca Peligna: un'ipotesi progettuale

Ringraziamenti
Si ringraziano per l'attenzione tutti coloro che hanno partecipato al convegno e quanti vorranno apportare contributi di idee per l'accrescimento e l'attuazione del progetto. Il gruppo promotore di ProgettoM6.5 ringrazia, in particolare, i rappresentanti degli organi di governo nazionale, territoriale e locale, gli amministratori di aziende ed enti privati, i rappresentanti degli ordini professionali e delle associazioni di categoria, i tecnici e quanti, con la loro presenza, testimoniano la rinnovata attenzione che le istituzioni ed i cittadini stanno rivolgendo ai temi della prevenzione e della mitigazione dei rischi ambientali, in primis quello sismico.
Sulmona, 6 novembre 2010
Nota: tutti i diritti su dati, elaborazioni e grafici contenuti nella presentazione appartengono ai rispettivi proprietari

56