You are on page 1of 1

Data e Ora: 04/12/09

20.59 - Pag: 25 - Pubb: 05/12/2009 - Composite

Giornale di Brescia

Sabato 5 Dicembre 2009

garda e valsabbia 25

Manerba Investimenti in rosso
La società interamente partecipata dal Comune, che si occupava in particolare del settore fotovoltaico e di energie integrate, è stata messa in liquidazione. Dibattito teso in Consiglio
MANERBA La Manerba Investimenti
srl, società nata nel luglio del 2005 e totalmente partecipata dal Comune di Manerba, è stata messa in liquidazione. «La società è in perdita per 1.204.552 euro ed ha acceso mutui e leasing per oltre 3 milioni di euro. È dedita al settore del fotovoltaico e delle energie integrate, a quello della sicurezza con gli impianti d’allarme, all’immobiliare, ma ci sono magazzini pieni di sistemi d’allarme non utilizzati, molti impianti installati non sono mai stati messi in funzione e non hanno reso». A sottolinearlo è il sindaco Paolo Simoni, primo cittadino di Manerba dalle ultime elezioni. Del «caso» si è parlato nell’ultimo movimentato Consiglio comunale, in un clima di scontro frontale. La liquidazione, messa in opera martedì 1˚ dicembre, deriva dalla decisione presa dalla maggioranza nel corso di quel Consiglio che all’ordine del giorno aveva appunto «provvedimenti da adottarsi a seguito della convocazione di assemblea dei soci della Manerba Investimenti, da parte del presidente del suo consiglio di amministrazione». Si tratta di quegli «amministratori precisa il sindaco - nominati dalla precedente amministrazione comunale, e quindi non accusabili di essere di parte, che hanno preso atto della situazione patrimoniale e che ci hanno scritto che, come previsto dalla legge, essendosi il capitale sociale eroso di oltre un terzo, era impossibile la prosecuzione in autonomia della società». La trattazione in Consiglio è iniziata con la relazione di Aurelio Bizioli, commercialista e revisore contabile incaricato in luglio dall’attuale Giunta di procedere all’analisi e alla verifica contabile della Manerba Investimenti, di determinare la sua situazione patrimoniale ed economica. Bizioli ha analizzato le attività della società, ha preso in esame aspetti contabili e gestionali ed ha evidenziato una perdita di 1.204.552 euro: «perdita imputabile per buona parte sottolinea Simoni - ad operazioni contabili degli anni precedenti, ma con il dato emerso e preoccupante di una perdita gestionale secca, nei primi sei mesi del 2009, superiore a 250mila euro. «E con tali perdite - dettaglia l’attuale primo cittadino -, la società non può più proseguire in autonomia. Lo impone la legge. O vai a ripatrimonializzarla, ma i soldi il Comune non li ha, o appunto a liquidarla, frenando i costi che continuerebbe ad avere. A carico del socio unico, cioè il Comune, ovvero i cittadini di Manerba». In Consiglio dopo la relazione del consulente ha preso la parola il consigliere di minoranza Isidoro Bertini, sindaco dal 1988 al 2004 e presidente di Manerba Investimenti dalla sua costituzione fino a maggio 2009, consigliere provinciale dal 2008. Ha letto una relazione di un suo consulente che ha contestato un aspetto particolare di quella di Bizioli: la errata imputazione a costi pluriennali delle spese sostenute per il Museo della Rocca. A questo punto Bertini avrebbe voluto leggere una seconda relazione di un altro suo consulente di fiducia, ma il sindaco, richiamandosi al regolamento e dicendogli di aver concesso la parola per più di 15 minuti, ha proceduto a dare il via al voto: a maggioranza il Consiglio ha deliberato di dare mandato al sindaco, in rappresentanza del socio unico di Manerba Investimenti, affinché provvedesse alla messa in liquidazione della società. Ora è stata liquidata e le diatribe continuano. Bertini sottolinea l’impedimento che in Consiglio ha subito: «In pochi minuti (ed il tempo concessomi non è stato conteggiato da un contatore) -

Gardone On line i Consigli comunali
L’assemblea in diretta sul sito municipale
GARDONE RIVIERA Debutto on line
per il Consiglio comunale di Gardone Riviera. L’assemblea consiliare ha fatto il suo esordio sul web nei giorni scorsi. Non si tratta di una novità assoluta per l’area gardesana (a Desenzano la diretta via Internet del Consiglio comunale è garantita da alcuni anni), ma di certo è un’iniziativa inedita per un Comune di piccole dimensioni come Gardone. Il progetto, ancora in fase sperimentale, è promosso e curato da Stefano Ambrosini, consigliere con delega all’Innovazione. La prima prova tecnica di trasmissione on line del Consiglio è avvenuta in occasione della riunione del 26 novembre. I lavori dell’assemblea sono stati ripresi da una videocamera fissa e quindi trasmessi in differita. Chiunque, rimanendo comodamente a casa, può guardare ed ascoltare il Consiglio comunale, collegandosi al sito Internet del Comune (www.comune. gardoneriviera.bs.it) e selezionando il relativo collegamento. L’iniziativa, come detto, è ancora in una fase sperimentale. Siamo insomma alle prove tecniche necessarie per affinare i metodi di ripresa e sincronizzazione audiovideo; l’obiettivo di Ambrosini è quello di consentire la visione in diretta delle riunioni. La trasmissione on line dei lavori del Consiglio, tra l’altro prevista nel programma elettorale dell’Amministrazione Cipani, rappresenta un significativo passo verso un ulteriore rafforzamento della comunicazione svolta dall’ente locale, affinché le decisioni assunte siano rese note ad un pubblico sempre più vasto. Le nuove tecnologie, in questo caso Internet, diventano così uno strumento di trasparenza e partecipazione.

Sirmione Pista di pattinaggio in piazza Mercato
SIRMIONE Prendono il via oggi
gli appuntamenti natalizi, che si concluderanno sabato 2 gennaio con gli auguri in musica e lo spettacolo pirotecnico. Nel bel mezzo si susseguiranno feste, conferenze, spettacoli teatrali, musical, concerti, distribuzione di panettone con intrattenimento la notte di Capodanno. Si comincia dunque oggi con l’apertura della pista di pattinaggio che resterà fruibile fino al 10 gennaio in piazza Mercato. L’uso della pista e il noleggio dei pattini sono gratuiti. È prevista una cauzione di 10 euro per un’ora. La pista è aperta la domenica e nei giorni feriali dalle 14,30 alle 19, il sabato dalle 14,30 alle 22. È prevista l’organizzazione di due corsi di pattinaggio al mattino; la partecipazione costa 30 euro. Per iscrizioni e informazioni ci si deve rivolgere allo Sci club Rovizza (al numero di telefono 339.1691050). Fra le manifestazioni ricordiamo domenica 6 dicembre la festa dell’artiglieria in piazza Mercato, quella dei marinai martedì 8, la festa di Santa Lucia il 12 all’oratorio di Lugana con distribuzione di dolci, intrattenimento e merenda.

La rotonda sulla Provinciale all’ingresso del paese: Manerba Investimenti gestiva gli impianti fotovoltaici
sottolinea - non è possibile replicare. Avrei voluto leggere, ma mi è stato impedito, una relazione firmata da tre esperti di finanza e gestione pubblica ed elaborata in oltre tre mesi. In secondo luogo la relazione del consulente del Comune non ha toccato alcuni aspetti fondamentali e risulta quindi essere un atto omissivo e fuorviante. «Per spiegare alla cittadinanza il tutto - conclude l’ex presidente di Manerba Investimenti - il nostro gruppo consiliare di minoranza "L’orchidea" per il 15 dicembre organizza un’assemblea pubblica, per smascherare l’atteggiamento di parzialità e di ritorsione politica dell’attuale maggioranza». «La situazione è complessa, confusa e di poca trasparenza - replica in breve il sindaco Simoni -. Perdipiù la società è dal 2008 sotto indagine da parte della Procura della Repubblica di Brescia e, dal giugno 2009, è oggetto di una verifica della Guardia di finanza di Salò. Dobbiamo attendere anche i loro accertamenti».

Adonella Palladino

Desenzano Cambia volto l’ingresso di Rivoltella
DESENZANO Un nuovo ingresso al
centro abitato di Rivoltella viene disegnato attraverso due interventi di riqualificazione e di modifica dell’attuale situazione viabilistica. L’Amministrazione investe quasi mezzo milione di euro per modificare l’incrocio in via Agello e sistemare il viale panoramico costruendo un nuovo marciapiede di collegamento alla zona di Borgo di Sotto ed al centro di Rivoltella sistemato un anno fa con un investimento di un milione. I lavori di sistemazione dell’incrocio fra via Agello, Di Vittorio e padre Annibale Maria di Francia sono appena iniziati. Prevedono la costruzione di una rotatoria, la numero 34 per il territorio desenzanese, con un raggio esterno di 20 metri , interno di 13 con isola sormontabile e corona di 3 metri in cubetti di porfido. Saranno sistemati i marciapiedi ed i percorsi pedonali e verranno realizzati due attraversamenti pedonali protetti con un investimento complessivo di 250mila euro. È previsto un secondo intervento. Verrà sistemato viale Agello dall’incrocio fino alla località Borgo di Sotto ed all’inizio della «zona 30» cioè nell’area antistante la chiesa, villa Brunati e la farmacia. Il progetto predisposto dal Comune prevede un ulteriore investimento di 180mila euro. La somma servirà a realizzare un nuovo marciapiede di collegamento fra il centro storico di Rivoltella e l’incrocio con via Di Vittorio valorizzando l’alberatura attraverso creazione di aiuole e rendendo fruibile quel lato della strada oggi in terra battuta e perciò impraticabile. Sarà rifatto l’impianto dell’illuminazione pubblica. Verrà infine creato un terzo attraversamento pedonale protetto rialzato all’altezza del polo commerciale di via Borgo di sotto, assai frequentato e teatro di incidenti anche mortali. e. s.

Domani
porre uno speciale «menù del viandante». Domenica 20, dalle 16 alle 18.30, il casale Bianchini, suggestiva corte agreste nella frazione di Porle, ospiterà un presepio vivente, con la «colonna sonora» affidata alla compagnia delle Pive di Vobarno. Immancabile, al termine della messa natalizia di Mezzanotte, lo scambio augurale col vin blulé... alpino alla sala polivalente. A Santo Stefano toccherà al Corpo bandistico di Vallio Terme rivolgere gli auguri in musica con un concerto alle 18 nella Parrocchiale. Passata la baldoria di Capodanno, la Pro loco ha pensato a come smaltirla, invitando tutti per sabato 2 gennaio alla camminata «Al ciar de lüna»: partenza alle 18 dal santuario della Madonna del Malgher, tappe ristoro a Bernacco e al «Dos dei luf» sul monte Ere. Le feste finiranno con l’Epifania, quando la Stella farà la sua apparizione in tutte le contrade. val

Una veduta aerea dell’abitato di Rivoltella

Vallio Per le feste, cori mercatini e camminate
VALLIO TERME Inizia questo fine settimana con una rassegna corale la lunga serie di appuntamenti per il periodo natalizio organizzati a Vallio Terme. Un calendario predisposto dalla Pro loco di concerto con l’Amministrazione comunale, i gruppi di volontariato e le associazioni del paese. Si comincerà domani, domenica, alle 20.30, con il coro «La Valle» diretto dal maestro Massimiliano Sanca, che si esibirà nella chiesa parrocchiale accanto ai colleghi del Valchiese di Storo diretto dal maestro Dario Donati e a quelli della Schola Cantorum San Zenone di Prevalle diretto dal maestro Paolo Ragnoli. Si entrerà in pieno nell’atmosfera natalizia nel successivo fine settimana, quando a Caschino si ripeteranno i tradizionali mercatini: sabato 12 dalle 14 alle 21, quando farà la sua apparizione anche Santa Lucia con i regali per i bimbi, e domenica 13 dalle 10 alle 21. Per l’occasione i ristoranti di Vallio sono soliti pro-

Contattaci per conoscere gli orari di apertura del supermercato più vicino a te.

APERTI
011 070 6 181
www.supermercatigs.it
Scrivici via e-mail: Consulta il sito:

siamo

Il Numero Verde chiamato da rete fissa è gratuito.

Il costo del Numero Nero da cellulare varia servizio.clienti@supermercatigs.it a seconda del proprio piano tariffario.

Related Interests