You are on page 1of 150

ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.

html

Federico Cellina

Terra Cava
Nuova Terra
LA TERRA CAVA E GLI INTRATERRESTRI

LE ATTUALI CIVILTA’ DI LEMURIA E ATLANTIDE

LA ” NUOVA RIVELAZIONE” DEGLI ANGELI

IL “GRANDE ESPERIMENTO” E LA NOSTRA VITTORIA

L'ASCENSIONE E LA NUOVA TERRA DEL 2012

Macro Edizioni

Page 1
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Avviso di Copyright ©

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro digitale può essere riprodotta o trasmessa in
alcuna forma tramite alcun mezzo elettronico, digitale, meccanico, fotocopie, registrazioni o altro, senza il
preventivo permesso scritto dell'editore.
Il file acquistato è siglato digitalmente, risulta quindi rintracciabile per ogni utilizzo illegittimo.

Norme tecniche di utilizzo


Il file acquistato può essere visualizzato a scorrimento testo per una lettura a video, oppure adattato a
doppia facciata per la stampa su cartaceo.
Il file trasmesso è immodificabile, ogni alterazione dei contenuti è illegale.

copertina Davide Amadori


I edizione 2008
ISBN: 978-88-7869-003-5

© Macro Edizioni
Via Giardino 30
47023 Diegaro di Cesena (FC)
ebook@gruppomacro.net
www.macroedizioni.it

Copia dell'opera è stata depositata per la tutela del diritto d'autore, a norma delle vigenti leggi.

Page 2
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Io sono Abtriel

Page 3
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

l'Angelo che veglia

Page 4
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

su colui che ha scritto

Page 5
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

in modo che tutto fosse

Page 6
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

in perfetta buona fede di Dio

Io so che coloro che incontreranno questo libro

Page 7
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

sono fatti per la nuova frequenza

Page 8
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

poiché in esso sono contenute molte frequenze

Page 9
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

che aiuteranno a evolvere

Page 10
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

a gradi più alti di conoscenza

Page 11
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

e a stati di vita migliore

Io confido in Dio affinché ogni singola verità

Page 12
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

entri a far parte della più grande Verità

Page 13
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

e che in questo libro

Page 14
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

ciascuno possa cogliere una parte di essa.

Ciò che voi siete è da ricercare e scoprire

Page 15
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

e questa è una delle possibilità che vi viene data

Page 16
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

se desiderate coglierla.

In pace e armonia

Page 17
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

con il Cosmo e con Dio

Page 18
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

INDICE

INTRODUZIONE

I MESSAGGI PROVENIENTI DA ALTRE DIMENSIONI ESISTENZIALI

Parte Prima - LA TERRA CAVA

LA TERRA CAVA E’ STATA ORAMAI SCOPERTA


L'appello a tutti noi di Adama, Grande Sacerdote di Telos nella Terra Cava
La realtà di Agartha presso i popoli antichi e alcuni indizi scientifici
Le scoperte degli esploratori polari
Le esplorazioni in Antartico e l’”oasi di Bunger”
L’”incredibile” avventura dell'Ammiraglio Byrd nel mondo sotterraneo
Sfogliando le pagine del giornale di bordo dell'Ammiraglio…
I dischi volanti che vanno a prelevare il suo aereo
La fortissima preoccupazione del Maestro per le armi atomiche e i continui test nucleari
Eugenio Siragusa e la protezione dei nostri amici Extraterrestri
La congiura del silenzio anche sugli Intraterrestri
Per gli UFO c’è stata, e c’è ancora, la stessa congiura del silenzio
Le fotografie spaziali della Terra e dei pianeti solari evidenziano le aperture che portano all'interno e i
raggi del sole interno del nostro pianeta.

LA NUOVA LEMURIA E LA NUOVA ATLANTIDE

Le antiche civiltà di Lemuria e Atlantide e le loro guerre


Gli Annanuki “i falsi dei dell'antichità” e il pianeta Nibiru
Le attuali civiltà della Nuova Lemuria e della Nuova Atlantide
Il grande continente all'interno della Terra
Le città sotterranee
La città di Telos, la capitale del mondo sotterraneo
Gli abitanti di Telos e la loro vita

L'EMERSIONE IN SUPERFICIE DEGLI INTRATERRESTRI


Stanno arrivando in amore e per amore
Perché arrivano solo adesso?

Parte Seconda – LA NUOVA RIVELAZIONE, LA GRANDE STORIA DELLA TERRA, LA


FAMIGLIA DI LUCE E GLI ALTRI

Page 19
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

LA NUOVA RIVELAZIONE
L'Insegnamento del Mondo spirituale
Dio e noi
Le Religioni e Gesù

LA GRANDE STORIA DELLA TERRA


Prima di tutti i tempi e gli Angeli umani
La storia della Terra prima della preistoria
300.000 anni fa inizia la storia “moderna” della Terra
I Rettiliani e l'Elite Globale (gli “Illuminati”)

LA FAMIGLIA DI LUCE E GLI ALTRI


La Famiglia di Luce
Gli Operatori di Luce
L’Entourage spirituale
E la Famiglia dell'Ombra? Lucifero e Satana

Parte Terza - IL “GRANDE ESPERIMENTO” E LA NOSTRA VITTORIA DEL 1987

IL PIANO DIVINO
La nostra entrata in scena e gli inizi del Piano
“Controllati come pecore in un recinto”
La nostra vittoria – Gli eventi 11:11 e 12:12 e la Concordanza Armonica

NOI CO-CREIAMO UN NUOVO UNIVERSO!…


Gaia – la nostra preziosissima partner
Ristabilire il legame con Madre Terra
I Kryon, le Griglie magnetiche della Terra e la Griglia cristallina
Il Reticolo Cosmico
Il Big Bang che non c’è stato
Il premio meraviglioso da noi conseguito
La Nuova Terra – diciamo addio alla morte…
Come co-creare la “Nuova Gerusalemme”
Il Nuovo Ordine Mondiale (NWO) e il Progetto NESARA

Parte Quarta - L'ASCENSIONE PER IL RITORNO A CASA


Cos’è Ascensione ?
Il Corpo di Luce, l'Energia Mahatma e la Merkaba
L'assistenza dei nostri amici extraterrestri
Come avviene l'Ascensione

Page 20
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

E dopo l'Ascensione ? L'eventuale ritorno sulla Vecchia Terra


Ma i nostri cari ?…
Cosa succede a chi non ascende
Io ci sto provando. E tu ?

Parte Quinta – LA GRANDE FESTA DELL'UNIONE


L'imminente emersione degli Agarthiani
La Famiglia terrestre riunificata
La purificazione della Terra e i cataclismi prossimi venturi
I Maestri Ascesi della Nuova Terra
Il futuro degli abitanti della Nuova Terra

CONCLUSIONI
Quale pazzia ?
La Nuova Apocalisse

BIBLIOGRAFIA

L'AUTORE

Page 21
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Introduzione

AL LETTORE…

Nelle prossime pagine troverai una “proposta” che di certo rivoluzionerà la tua vita e la renderà molto
migliore se la reputerai valida e la accetterai.
Questa proposta è diretta a chi sente la ristrettezza e la tristezza della visione della realtà che ci è stata
finora inculcata e anela quindi a una spiegazione migliore, più convincente e molto più positiva, del nostro
essere umani e della realtà in cui ci dibattiamo.

Da tanti anni indago con grande interesse i messaggi che raggiungono noi Terrestri da altre Dimensioni
esistenziali allo scopo di farci sapere come stanno davvero le cose. Si tratta di un Insegnamento, ricevuto
telepaticamente da contattisti di tutto il mondo, che proviene da Extraterrestri evoluti, da Angeli e
Arcangeli, recentemente anche dagli abitanti dell'interno della Terra.

Il quadro che ne risulta è tanto insolito ed esaltante: noi saremmo addirittura degli esseri divini creatori,
che hanno vinto la grande battaglia in cui ci siamo impegnati tantissimo tempo fa incarnandoci su questo
pianeta. Staremmo quindi co-creando un'idilliaca “Nuova Terra”, in cui potremmo passare nei prossimi
anni senza più dover morire. Staremmo pure co-creando addirittura un nuovo Universo cui daremmo la
nostra energia e saremmo circondati e assistiti da tantissimi Esseri di Luce che ci amano e ci stimano.

Troppo bello per essere vero…


Sono certo che molti tra noi reagiranno così a questa proposta. E questa è purtroppo la grossa remora
da affrontare per ciascuno di noi.
Da sempre indottrinati nel mondo della sofferenza e della nostra pochezza abbiamo infatti un'innata
ritrosia verso tutto quanto parla invece della nostra grandezza, delle gioia in cui potremmo facilmente
vivere se lo volessimo, del radioso futuro che può essere nostro tra pochissimo.

Il mio consiglio è comunque quello di indagare questa rivoluzionaria proposta e solo dopo decidere se la
sentiamo valida, se fa per noi e se magari è proprio quello che, consciamente o in modo inconscio,
attendevamo da tantissime incarnazioni.
Ci viene infatti proposta una visione, una spiegazione, una concettualità che finalmente ci libera dalle tante
inveterate “gabbie di pensiero” e dipendenze che ci hanno nascosto la nostra realtà, e i nostri diritti di
nascita, di particelle di Dio.

Auguro a tutti di cuore buona, proficua lettura.

Federico Cellina

Page 22
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

I MESSAGGI PROVENIENTI DA ALTRE


DIMENSIONI ESISTENZIALI

Questo libro si basa sulle informazioni e gli insegnamenti dei cosiddetti Messaggi trascendentali spirituali,
cioè su quelle comunicazioni che provengono da Esseri di Luce di altre Dimensioni esistenziali, che si
servono della telepatia per comunicare con noi uomini tramite “contattisti” telepatici di diverse parti del
mondo.
Ritengo pertanto opportuno, prima di procedere oltre, trattare anzitutto questo argomento del
contattismo telepatico, dato che - malgrado sia qualcosa di importantissimo per la conoscenza
eccezionale che ci offre (come vedremo) - questo è un tema non solo quasi mai trattato, ma è spesso
pure ben poco valutato. Anzi molte volte il fatto di canalizzare, il cosiddetto “channeling”, viene
considerato qualcosa di irrazionale, se non di mistificatorio o magari addirittura di “diabolico”.
Nel trattare questa tematica mi baso sulla mia stessa lunga esperienza di studioso di questi Messaggi e di
partecipante a tanti incontri in cui un contattista riceve in diretta comunicazioni da ambiti esistenziali
diversi dal nostro. Ma pure mi servo di informazioni passateci dai Messaggi stessi.

Ora io mi sento di affermare che il channeling - certo quello vero e veridico - è ed è sempre stato il
mezzo principale con cui la Divinità, e in genere il mondo spirituale, ha parlato e parla all'uomo della
Terra.
Le diverse Scritture delle religioni, Bibbia compresa, sono state notoriamente scritte da uomini “ispirati da
Dio”. Le religioni parlano di “ispirazione divina”, ma si tratta pur sempre di ricezione telepatica della
“Parola”, passata agli uomini per la loro illuminazione e informazione per il tramite di un essere umano,
profeta, santo o fondatore di religione che sia. Talvolta – sia detto per completezza – il Messaggio viene
pure passato fisicamente a un uomo da un Angelo messaggero.
E qui ci si imbatte nell'obbiezione classica di chi ritiene che, se Dio ha parlato a suo tempo, quanto ha
allora comunicato all'uomo abbia un valore assoluto per sempre, per cui chi pensa di ricevere oggi dei
Messaggi da Dio, o dai suoi Angeli o Arcangeli, ma anche da Esseri di Luce in generale, sarebbe nella
migliore delle ipotesi un illuso, ma più probabilmente un mistificatore.
Ma perché mai ?!… Vogliamo forse impedire a Dio di adeguare la sua Parola alla diversa capacità di
comprensione delle sue creature nelle diverse epoche storiche e pretendiamo che non gli sia lecito (!)
continuare a parlare agli uomini anche oggi quando l'uomo ne ha tanto bisogno ?… Se è questo che
riteniamo giusto e vogliamo, allora stiamo molto attenti che nessuno ci veda mentre di sabato tagliamo
l'erba del nostro prato, perché secondo l'insegnamento biblico chiunque lavora in giorno di sabato sarà
messo a morte (Esodo 35, 2) … Oppure stia in guardia nostra figlia poiché noi in qualsiasi momento la
possiamo vendere come schiava (Esodo 21,7)… Eccetera…
Ma andiamo!… Ecco il motivo per cui la Bibbia (salvo i Vangeli), ed eventualmente altre Scritture, fanno
bella mostra di sé sugli scaffali di tante case, ma ben raramente vengono oggi consultate. Moltissimi tra
noi sentono infatti che questa vecchia Rivelazione, adatta per la sensibilità, e il modo d'essere e di
pensare, dell'epoca in cui venne ricevuta, oggi non trova più la strada del nostro cuore. Non è
ovviamente Dio che è cambiato, è cambiata, e molto, la nostra sensibilità, la nostra capacità di
comprendere, la nostra conoscenza, il nostro modo d'essere.
Oggi sentiamo in moltissimi che Dio non può essere quel potentissimo personaggio che dal Cielo domina
l'Universo e dirige, giudica e punisce, che ci è stato sinora presentato. Dio è invece il Tutto pieno di
amore e di questo Dio facciamo parte pure noi, che siamo sue particelle.

Page 23
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Il “nuovo Dio” non è quindi più esterno a noi, ma è interno a noi, ed è allora opportuno che impariamo a
rivolgerci al nostro Dio interiore e ad ascoltarlo.
Questo Dio parla in continuazione al cuore e alla mente di ciascuno di noi e, in particolare, passa
preziosissimi Messaggi di insegnamento a quelli tra noi, i “contattasti” appunto, che si sono assunti - in
questa o in altre incarnazioni - il compito e la responsabilità di fare da “canali” per la Parola.
Non abbiamo più bisogno del Dio che detta i suoi comandamenti dall'alto di una montagna, tra tuoni e
fulmini, per dimostrare la sua potenza e l'inflessibilità della sua guida. Oggi sentiamo e, grazie ai suoi
Messaggi, sappiamo che Dio è il nostro più grande, più vero, Amico personale, che vuole solo che i suoi
figli riescano a evolvere la loro coscienza e a raggiungere la gioia…
Detto questo, sempre ovviamente con rispetto per chi la pensa in maniera diversa e preferisce
rapportarsi, sempre e solo, alla vecchia autorevole Rivelazione, passiamo a discutere delle modalità in cui
oggi si manifesta questa canalizzazione telepatica.

I Messaggi spirituali di oggi vengono trasmessi tramite contattisti telepatici la cui personalità umana, a
differenza di quella dei medium della medianità intellettiva1, resta pienamente cosciente nel corso del
contatto. Questi “recettori” si sono assunti, prima di incarnarsi, questo compito importantissimo per tutta
l'umanità.
Ma come si fa a distinguere se un messaggio è un Messaggio spirituale, quindi vero e valido ? Il problema
esiste di certo dato che, notoriamente, siamo subissati da informazioni di libri, e di Internet, che
pretendono di provenire da “chi conosce la verità” e vogliono indicarci il “vero cammino” per raggiungere
una vita migliore, una migliore conoscenza e magari la cosiddetta “illuminazione”.
Quali insomma le regole di discernimento? Io credo che un messaggio telepatico non possa essere
qualificato come spirituale o cristico, anche se tale si presenta (magari perché accompagnato da una firma
prestigiosa), se non ci sono le seguenti caratteristiche:
- il Messaggio deve sempre essere edificante e incoraggiante. Mai è invece tale se esso fomenta la paura
e prostra chi legge, lasciandogli una sensazione di colpa, di fallimento, di impotenza. Le comunicazioni
spirituali veritiere incitano sempre gli uomini ad assumersi le loro responsabilità, a far tesoro del loro
potere e mai e poi mai li giudicano e condannano. Amore, grande rispetto nei nostri confronti, è sempre il
loro contenuto.
- un vero Messaggio non mette mai a disagio il suo lettore. Il cuore di chi legge (o ascolta in diretta o
registrata) una comunicazione cristica veritiera sente sempre di essere in presenza di qualcosa di vero, e
di grandemente benefico, per la sua vita e la sua evoluzione.
- il Messaggio deve sempre offrire informazione utile destinata a tutta l'umanità. Non proviene invece
dallo Spirito se la sua informazione si rivolge solo a individui singoli o a un gruppo di persone ed è adatto
solo a loro. Il che non toglie che possa essere lo stesso di grande importanza e conforto per chi lo riceve,
come nel caso della cosiddetta “medianità affettiva”.
- lo scopo del channeling spirituale è quello di proporre delle soluzioni alle tante sfide della vita sulla
Terra, di aiutare l'uomo a “portare il Cielo sulla Terra”. Un messaggio non è pertanto un Messaggio
spirituale vero se non offre assistenza e spiegazioni a chi lo legge.
- la canalizzazione deve presentare di norma un'informazione nuova. Messaggi che offrono solo una
rimasticatura di vecchi insegnamenti sono quindi frutto dell'ego del canalizzatore e non provengono dallo
Spirito.
- mai inoltre un vero Messaggio ci chiederà di abdicare al nostro libero arbitrio. La nostra avventura
terrena è infatti basata proprio sul libero arbitrio, su quelle nostre scelte che sempre determinano il nostro
presente e il nostro futuro.
- se un messaggio indica che il suo autore è la sola fonte veritiera di informazione è meglio lasciarlo
perdere. Oggi ci sono infatti tanti veri canalizzatori dell'odierna informazione spirituale, che presentano

Page 24
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

ciascuno un aspetto diverso di essa, in modo che ne risulti per tutti noi un quadro generale formato da
tante parti complementari.

Il grandioso quadro generale che esce da questi Messaggi pieni di amore nei nostri confronti è tanto, ma
tanto rivoluzionario rispetto a quanto conoscevamo prima. Ed è un corpus conoscitivo e concettuale
tanto, ma tanto più positivo nei confronti di noi esseri umani.
Chi comunica ci dice infatti che noi uomini siamo al centro di tutto, siamo particelle di Dio, da Lui
emanate prima di tutti i tempi per svolgere un compito co-creativo di enorme importanza. Noi abbiamo
adempiuto a questo compito con successo e stiamo ora tornando a Casa.
L'Universo è pieno di esseri, incarnati o meno, che ci amano e stimano, e in parecchi casi ci assistono
con amore nel nostro viaggio. Oltre agli Extraterrestri ci sono pure gli Intraterrestri: la Terra è cava ed è
abitata… Lo vedremo subito.

Chi scrive si rende perfettamente conto che tutta questa PROPOSTA è per molti tra noi difficile da
accettare. Così lo è stato per lui a suo tempo. Si permette tuttavia - in tutta umiltà e con tanto affetto e
partecipazione - di proporre a ciascuno di noi di darle almeno uno sguardo leggendo, oltre a questo libro,
qualcuna delle tante raccolte di Messaggi citate nella Bibliografia di questo volume. O ricercando su
Internet i siti, che riportano queste comunicazioni, spesso tradotte in italiano.
In questo libro gli argomenti trattati verranno ovviamente presentati e svolti sulla base di quanto in merito
ci dicono i Messaggi ricevuti telepaticamente da interlocutori extraterreni. La visione complessiva di
quella che io, e oramai moltissime persone di tutto il mondo, ritengono essere la Nuova Rivelazione della
Nuova Era, quella in cui oggi noi tutti viviamo, la si può tuttavia ovviamente solo raggiungere partendo
dalle tante raccolte di questi Messaggi, che oggi esistono e di cui alcune tra le più importanti sono
riportate nella Bibliografia in coda a questo volume.

_______________
1 Ma ci sono pure, come è ben noto, i Messaggi ricevuti medianicamente da
Entità elevate di defunti, che ci hanno passato dell'informazione molto
preziosa per tutti noi. Si tratta di quello che io ho chiamato l’”Alta
medianità intellettiva”, di cui ho parlato nei miei due libri “Istruzioni
dall'Aldilà” e “Nuove Istruzioni dall'Aldilà”, ambedue delle Edizioni
Mediterranee. Queste comunicazioni sono state, ad avviso di chi scrive,
molto importanti nel passato, oggi tuttavia, nell'era della Nuova Energia e
della Nuova Rivelazione, di cui parleremo più avanti, sono state comunque
superate dal più recente insegnamento degli Extraterrestri, degli
Intraterrestri e soprattutto degli Angeli e Arcangeli. Queste Entità,
possedendo una visuale della realtà ancora più vasta e profonda di quella
dei defunti terrestri e operando in un tempo appunto di Nuova Energia, ci
indirizzano infatti, da diversi anni oramai, delle informazioni che prima non
potevano essere fornite a noi uomini. In regime di Vecchia Energia tante
cose non potevano infatti esserci spiegate.

Page 25
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Parte Prima - LA TERRA CAVA

LA TERRA CAVA E’ STATA


ORAMAI SCOPERTA

L'appello a tutti noi di Adama, grande Sacerdote di Telos nella Terra Cava
“E’ con delizia ed esaltazione che noi di Telos ci connettiamo spiritualmente con voi tutti che
sentite un'affinità con le rivelazioni sulla Nuova Lemuria.
A nome del Concilio Lemuriano dei Dodici di Telos, dei sovrani Ra e Rana Mu e dei vostri antichi
fratelli e sorelle della civiltà lemuriana contemporanea, noi vi accogliamo nel cuore della
Lemuria, faro di compassione. Noi siamo effettivamente i sopravvissuti del cataclisma che ha
annientato la Lemuria e, con vostro grande stupore, vi sveliamo finalmente, in questo periodo
decisivo dell'evoluzione terrestre, che la nostra esistenza è ben reale.
Dopo 12.000 anni di separazione dai popoli della superficie noi siamo vivi e stiamo molto bene nel
nostro santuario situato sotto il Monte Shasta in California.

“E’ arrivato il momento, amici carissimi, di riunire finalmente le nostre due civiltà. Questo libro
(2)2 si propone anzitutto di contribuire a stabilire una base in vista della nostra emergenza presso
di voi. La lunga notte oscura, che fu causa della nostra separazione per così tanto tempo, sta
arrivando alla fine.
Noi prevediamo di apparire fisicamente tra di voi in un futuro prossimo. Questo ritrovarsi dopo
tanto tempo sarà pieno di amore, di saggezza e di comprensione per tutti voi, un tempo membri di
una medesima famiglia e amici di lunga data in Lemuria.
Ci auguriamo ardentemente di insegnarvi tutto quanto abbiamo appreso col susseguirsi del tempo
che è passato dalla nostra dispersione e di aiutarvi a realizzare da voi stessi il tipo di paradiso che
noi abbiamo costruito a Telos.

Io sono Adama, Grande Sacerdote della città sotterranea di Telos.

Iniziamo questo discorso sulla Terra Cava, e sui suoi abitanti, partendo da questo accorato appello di
Adama, un appello pieno di amore nei nostri confronti da parte di chi vive come noi su questo pianeta,
anche se si trova nell'interno della Terra e noi della superficie nulla ancora sappiamo di cosa realmente si
trova al di sotto di noi.
In questo modo il discorso parte su una frequenza vibratoria più elevata e chi legge ritengo percepisca
subito – il cuore come è noto non sbaglia – che si tratta davvero di una presenza reale che ci parla.
Questo Messaggio del Grande Sacerdote della città sotterranea di Telos è parte di una lunga serie di
comunicazioni che sono state ricevute da una contattista telepatica canadese, Aurelia Louise Jones, a
partire dagli anni 1999-2000, provenienti da diversi esponenti della città sotterranea di Telos, ma anche
da un'altra città dell'interno della Terra, Posid.
Vedremo tra breve, naturalmente in grande sintesi, che cosa ci comunicano Adama e gli altri esponenti di
Agartha, così viene denominato il loro mondo nella Terra Cava. Prima però vogliamo dare uno sguardo a
quello che si sapeva su questo mondo prima di questo intervento risolutore dei nostri Fratelli dell'interno
della Terra.

Page 26
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

La realtà di Agartha presso i popoli antichi e alcuni indizi scientifici


Il sogno di un felice mondo sotterraneo, senza guerre e miserie, popolato da genti di alta evoluzione, è
stato presente in molte culture della superficie della Terra da tempi molto remoti. Diversi popoli antichi,
dai Celti agli Eschimesi, agli Hopi, ai Vikinghi, agli Aztechi, agli antichi Egizi, Indiani e Cinesi, erano
convinti della reale esistenza di una civiltà sotterranea e possedevano diverse informazioni in merito a
essa.
E’ stato confermato da Adama che dei contatti si sono avuti tra i due mondi nel corso del tempo, almeno
nel senso che alcuni personaggi emersi dalla Terra Cava hanno riferito ad abitanti della superficie del loro
mondo idilliaco e quindi questo sapere è poi sfociato in tante leggende e miti di diverse popolazioni.
Adama ci informa pure che dalla Terra Cava, nel corso dei millenni, sono arrivati in missione sulla
superficie diversi loro inviati - che sono stati interpretati come Avatar, saggi, uomini di Dio - con lo scopo
di dare una spinta all'evoluzione conoscitiva e spirituale della società della superficie. L'evoluzione degli
abitanti di Agartha è infatti stata, ed è ancora, notevolmente superiore a quella media del nostro mondo.

Anche la scienza, o meglio alcuni uomini di scienza, hanno ipotizzato che la Terra sia cava e possa
albergare delle popolazioni di Intraterrestri.
Fu Edmond Halley - colui che diede il nome alla famosa cometa da lui scoperta - che diede l'avvio, verso
la fine del XVII secolo, alla ricerca scientifica su questo tema così affascinante. Indagando il magnetismo
terrestre egli concluse, tra l'altro, che alcune anomalie del campo magnetico potevano solo essere
spiegate con l'ipotesi che la Terra fosse cava.
Altri scienziati, come Eulero e Maupertuis, proseguirono le ricerche su questa ipotesi, ma di certo non si
pervenne a nulla di conclusivo dal punto di vista scientifico. Salvo forse la constatazione fatta dal
ricercatore Raymond Bernard che, nel suo libro “Il grande ignoto”3, sostenne che la Terra dovrebbe
pesare molto di più del suo peso stimato di 6.10 alla 22.ma tonnellate se fosse piena come di norma si
ritiene.
Comunque vari altri indizi scientifici si sono accumulati nel corso dei secoli. Diversi ricercatori hanno
recentemente fatto il punto della situazione. Oltre al già citato libro di Raymond Bernard si legga in merito
il libro di Joscelyn Godwin del 1996 “Arktos – The Polar Myth”.
Ma una vera prova scientifica di una realtà del nostro pianeta ben lontana dalla sua rappresentazione
abituale si sarebbe avuta solo con la tecnologia attuale. Si tratta delle fotografie dallo spazio del nostro
pianeta. Ne parleremo più avanti.

Le scoperte degli esploratori polari


Sono soprattutto le esplorazioni polari che hanno offerto tanti indizi di una realtà ben diversa da quella
che ci è stata insegnata sui banchi di scuola, costituita solo da enormi distese di ghiacci eterni, e da
desolate estensioni di acqua marina ghiacciata, territori con temperature davvero “polari”.
Pare che, soprattutto in tempi recenti, ci siano state molte spedizioni non “ufficiali” di persone che hanno
poi riferito di essersi imbattute a un certo punto in territori ricchi di vegetazione, illuminati da una luce
dorata e immersi in una piacevolissima temperatura da eterna primavera. Ma i loro racconti in genere non
ci sono purtroppo pervenuti perché essi non vennero creduti, in quanto si ritenne che le loro
testimonianze fossero dovute a semplici allucinazioni. Oppure vennero fatti tacere, perché la verità sui
Poli non doveva essere conosciuta dal grande pubblico…
Altre esplorazioni, più ufficiali e quindi più pubblicizzate, hanno raggiunto invece gli onori della cronaca.
Senza entrare nei dettagli di queste spedizioni polari4 diciamo in sintesi che i vari esploratori, a partire dal
norvegese Nansen di fine Ottocento fino all'americano di metà del Novecento Richard Evelyn Byrd,
personaggio chiave di ogni indagine sulla Terra Cava, hanno riscontrato nel loro procedere verso il

Page 27
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

profondo Nord, o il profondo Sud, diverse anomalie rispetto a quello che ci si aspettava, tanto che
talvolta al loro ritorno essi accennavano alla possibilità di aver incontrato dei miraggi.
La versione ufficiale della loro spedizione è sempre stata comunque quella di aver raggiunto il Polo Nord,
o il Polo Sud, superando grandi distese di ghiaccio e temperature, d'inverno, intorno ai – 45° sul mare
Artico e Antartico…
Pare proprio che nessuno di questi “conquistatori dei Poli” abbia però mai superato l’83 ° parallelo, per
cui la zona polare vera e propria non fu in realtà da loro mai esplorata. Solo Fritjof Nansen sembra
accertato sia riuscito a raggiungere l’86° parallelo ed ecco che egli testimonia come, quanto più si dirige a
Nord, tanto meno il paesaggio si dimostra “polare”: non ci sarebbero infatti più tracce di ghiaccio e la sua
nave veleggia in mare aperto. Il 3 agosto del 1894 egli scrive nel suo diario: “Oggi abbiamo avvistato
delle orme di volpi. Il clima è straordinariamente mite, quasi caldo per dormire”5. Nansen ritenne
quindi giustamente di aver raggiunto della terraferma o comunque un'isola, ma su nessuna carta
geografica della zona viene indicato altro che mare aperto e ghiacciato nella zona dell’86° parallelo.
Spulciando tra i racconti dei vari esploratori, in particolare, del Polo Nord possiamo enumerare quali
sono le principali “anomalie” da loro riscontrate nel procedere via terra o via nave, ma anche più
recentemente per via aerea, verso questo Polo della Terra:
- Procedendo verso Nord il ghiaccio a un certo punto cessa di esistere. Non ci sarebbe più ghiaccio oltre
l’84° parallelo!… Non è quindi pensabile di raggiungere via terra il Polo Nord.
- A Nord dell’84° parallelo regna un clima temperato simile a quello che esiste sulla Terra 30 paralleli più
a Sud.
- Si riscontrano segni diversi della presenza, a Nord di questo parallelo, di una florida vegetazione. Quasi
tutti gli esploratori segnalano infatti di aver incontrato, a distanze “impossibili” da qualsiasi zona
conosciuta ricoperta da un manto vegetale, diversi alberi sradicati che viaggiavano, sospinti dalle correnti,
verso Sud e che quindi non potevano che provenire dalle regioni più a Nord. Molti tra essi dichiararono
pure di aver visto, su diversi grandi iceberg che procedevano verso Sud, delle colorazioni vivacissime
dovute a innumeri pollini che si erano posati su di essi.
- Nansen e altri avvistano pure un sole, un disco rosso fiammeggiante, che non poteva essere
assolutamente il nostro Sole. Vedremo presto come nell'interno della Terra esista proprio un piccolo
sole, che dà luce e calore a tutto il mondo sotterraneo. Questi esploratori avevano quindi di certo già
raggiunto la vastissima zona, che viene chiamata “Bocca di Agartha”, che – come apprenderemo tra
breve - dalla zona artica (ma anche antartica) conduce progressivamente verso l'interno della Terra, tanto
che potevano vedere – certo con grandissima meraviglia - questo sole interiore.
- Tutti gli esploratori polari riscontrano come, ad un certo punto, le bussole non funzionano più tanto che
la lancetta punta verso il suolo. Si scopre così sperimentalmente che il Polo magnetico non corrisponde al
Polo geometrico, che è notoriamente il punto attraversato da una linea virtuale, l'asse della Terra, su cui
ruota continuamente il pianeta creando così il giorno e la notte per chi lo abita. Il Polo magnetico sembra
essere ben distante da quello geometrico ed essere collocato sotto il suolo polare. Oggi le ricerche hanno
appurato che le cose stanno proprio così.

Ma le spedizioni ai Poli più interessanti dal nostro punto di vista sono state però quelle aeree e più recenti
di due americani: David Bunger e soprattutto l'Ammiraglio Richard Evelyn Byrd.
Esaminiamo per prima la testimonianza di Byrd che, guidando una spedizione al Polo Sud nel Giugno
1923, visse un'avventura del tutto straordinaria.
Il 14 di quel mese, accompagnato da un capitano di vascello e da due sottocapi di marina, stava
camminando da ore sulla banchisa quando improvvisamente, dall'alto di una scogliera su cui era arrivata
la spedizione, scoprì una spettacolo incredibile.
Una lunga e stretta valle profonda, coperta da una vegetazione lussureggiante e apparentemente bagnata

Page 28
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

da un sole permanente, si apriva davanti ai loro occhi.


Dall'alto del suo punto di osservazione Byrd consultò il suo termometro: esso indicava - 58° C .

I 4 uomini srotolarono allora la loro scala di corda per poter raggiungere la prateria meravigliosa che si
estendeva a un centinaio di metri su un livello inferiore. Dopo un'ora di discesa essi scoprirono un mondo
favoloso ove c'era un'abbondante vegetazione paradisiaca. Una dolce calura (il termometro indicava là
19,8 °C!) li costrinse ad abbandonare i loro vestiti polari. Byrd e i suoi compagni avvistarono dei piccoli
ruscelli, dei laghi, delle colline piene di boschi e, a meno di 500 m., addirittura un mammut vivo…
Purtroppo essi dovettero ritornare alla base e abbandonare la loro esplorazione a seguito del loro
affaticamento, della mancanza di viveri e dell'esaurimento degli accumulatori radio. Più tardi essi ripresero
il cammino per ritrovare quello che chiamarono il loro “paradiso perduto”, ma purtroppo non ci
riuscirono: non si potè più rintracciare quel luogo straordinario.

Le Esplorazioni in Antartico e l’”oasi di Bunger”


Sempre in Antartico, l’11 febbraio del 1947 il capitano David Bunger era ai comandi di un apparecchio
da trasporto utilizzato dalla Marina americana per l'operazione “High Jump” (1946-1947) e aveva
lasciato la base di Shackleton, vicino alla Costa della Regina Maria, nella Terra di Wilkes. Egli sorvolava
l'interno del continente antartico quando, a circa 110 miglia dal litorale, osservò una regione stranamente
senza ghiacci, con dei laghi di colori diversi che andavano dal rosso spento al blu profondo, passando
per il verde. Avevano tutti più di 4 km di lunghezza.
L'acqua dei laghi era meno fredda di quella dell'oceano. Bunger potè verificarlo dato che atterrò con il
suo idrovolante su uno di essi. Sui bordi di due dei lati di questo territorio di circa 500 o 600 kmq.,
denominato poi “oasi di Bunger”, si elevavano dei grandi muri di ghiaccio di circa trenta metri che lo
separavano dalla neve eterna.
Una successiva spedizione scientifica su questo territorio rivelò che era veramente e stranamente privo di
ghiacci, che c'erano, oltre ai tanti laghi visti da Bunger, anche dei fiumi, che una vegetazione di licheni
ricopriva il suolo e che ci abitavano diverse specie di uccelli. Ma la cosa più clamorosa fu la temperatura:
+25°C di contro ad una temperatura media tutto attorno all'oasi di Bunger di circa -70°C!…
Ora, come si può spiegare la presenza di questa oasi in pieno Antartico? La sua temperatura non poteva
trovare origine in una semplice fonte di calore vulcanico vista la grande estensione della zona. Oggi credo
si debba ritenere che questa temperatura venga provocata dal fatto che in quella zona ci sia un quasi
affioramento dell'ambiente sotterraneo che, come meglio vedremo, gode di una temperatura media
costante di + 20-25 °C. Oppure ci sia una Bocca di Agartha, ne parleremo tra breve.

L’”incredibile” avventura dell'Ammiraglio Byrd nel Mondo sotterraneo


Ma il racconto più impressionante e importante fu dovuto ancora a Byrd che, dopo tante altre spedizioni
verso ambo i Poli, il 19 febbraio 1947 ne organizzò un'altra che lo portò in contatto non solo con un
mondo sconosciuto, ma anche con diversi Intraterrestri che gli dissero che egli si trovava nel loro
territorio, nel Mondo sotterraneo…
Ecco alcuni estratti del giornale di bordo di questa spedizione aerea verso il Polo Nord6. Anzitutto Byrd
appose una prefazione di questo tipo: “Io devo scrivere segretamente e nell'ombra questo giornale di
bordo. Esso si riferisce al mio volo artico del 19 febbraio 1947.
Verrà un tempo in cui il pensiero razionale degli uomini diverrà insignificante e si dovrà accettare
l'inevitabile Verità. Io non sono libero di assicurare la pubblicazione della seguente
documentazione, che è l'oggetto di questo scritto: forse essa non vedrà mai la luce dell'analisi
pubblica. Ma devo fare il mio dovere e registrarla qua per chiunque possa un giorno prenderne
conoscenza in un mondo in cui, io spero profondamente, l'avidità e l'oppressione abusiva di una

Page 29
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

parte dell'umanità non potrà più sopprimere ciò che è Vero.


A un certo punto del viaggio Byrd sorvola una piccola catena di montagne che non aveva mai notato in
precedenti spedizioni ed ecco che, oltre le montagne, appare una vallata verde con un piccolo fiume che
si dirige verso il centro. “C’è qua qualcosa di decisamente falso e anormale! Non dovremmo
sorvolare altro che ghiacci e neve…”, egli scrisse. A sinistra egli vede dei grandi massicci pieni di
boschi lungo le loro pendici. Intanto gli strumenti di navigazione girano su se stessi, il giroscopio oscilla da
dietro in avanti.
Byrd osserva sbalordito: “La valle è verde, si tratta di muschio oppure è un tipo di erba molto
densa. La luce sembra differente” Egli si avvede poi della presenza di un tipo di grande animale. “Si
direbbe un elefante, anzi proprio no, assomiglia a un mammut! E’ incredibile! Tuttavia là ce ne è
uno… Byrd prende il binocolo per meglio esaminare l'animale e conferma che si tratta davvero di un
mammut e comunica l'informazione al campo base.
Il termometro all'esterno indica ora 74 gradi F. (+23,3°C). Gli strumenti di navigazione sembrano adesso
normali, tuttavia Byrd non riesce più a contattare il campo base, la radio è muta.
Proseguendo verso Nord ecco che il racconto di Byrd assume un andamento fantastico: Byrd avvista ciò
che gli sembra essere una città… “E’ impossibile! egli nota e prosegue: “l'aereo sembra adesso
leggero e bizzarramente stabile. I controlli rifiutano di funzionare. Mio Dio! Sulla sinistra e sulla
destra del nostro aereo appaiono degli apparecchi di uno strano tipo. Si avvicinano rapidamente
ai lati. Hanno la forma di dischi e sono risplendenti. Ora sono piuttosto vicini tanto che possiamo
vedere le loro iscrizioni. Si nota un simbolo strano che io non rivelerò. E’ fantastico! Dove ci
troviamo!? Che ci succede ? Io controllo ancora gli apparecchi: non rispondono!! Noi siamo presi
in una morsa invisibile…”.
La radio di bordo si mette poi a crepitare e una voce inglese, con quello che forse potrebbe essere” un
leggero accento nordico o germanico,” dice loro:”Benvenuto ammiraglio nel nostro territorio. Vi
faremo atterrare tra esattamente sette minuti. Si rilassi, ammiraglio, voi siete in buone mani”.
L aereo diviene incontrollabile e vira da solo. Esso inizia una discesa come se fosse stato preso da
qualche invisibile grande ascensore e atterra dolcemente.
Alcuni uomini si avvicinano a piedi. Essi sono alti e hanno i capelli biondi. A una certa distanza Byrd vede
una “grande città scintillante, vibrante di zampilli dai colori dell'arcobaleno. Sento ora una voce
che mi ordina, chiamandomi per nome, di aprire il portellone. Eseguo”.

Qui termina il giornale di bordo, ma Byrd prosegue: da questo punto in poi scrivo gli eventi che seguono
richiamandoli alla mia memoria. Questi avvenimenti sfidano l'immaginazione e sarebbe della follia se
essi non fossero davvero accaduti.
Byrd e l'operatore radio vengono ricevuti cordialmente. Salgono su una piccola piattaforma mobile di
trasporto senza ruote che li porta, con grande rapidità, verso la città scintillante. La città sembra essere
fatta di materiale cristallino. Essi arrivano davanti a un grande edificio d'un tipo che non avevano mai visto
prima. Sembrava essere tratto direttamente dagli schizzi di Franc Lloyd Wright o forse da una
scena di Buck Rogers, precisa Byrd.
I due uomini si vedono offrire una tiepida bevanda dal gusto sconosciuto, ma delizioso. Dopo circa 10
minuti due uomini chiedono loro di accompagnarli. Byrd penetra così in quello che sembra essere un
ascensore, che lo porta in un lungo corridoio rischiarato da una luce rosa che sembra emanare dai muri.
Uno degli esseri gli fa segno di fermarsi davanti a una grande porta. Sulla porta si trova un'iscrizione che
egli non è in grado di decifrare.
Uno degli uomini gli parla: “Non abbiate alcuna paura, ammiraglio, voi avrete adesso un'udienza
con il Maestro…” Byrd vede un uomo con dei tratti delicati e con il segno degli anni sul viso. E’ seduto
a un grande tavolo. Questi lo invita a sedersi e gli dice: “Le diamo il benvenuto nel nostro territorio,

Page 30
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Ammiraglio. Le abbiamo permesso di entrare qua poiché lei è di nobile carattere e ben conosciuto
nel mondo della superficie…
Lei si trova ora nel Mondo sotterraneo della Terra.… Le dirò adesso il motivo della sua
convocazione. Il nostro interesse comincia immediatamente dopo che la vostra razza ha fatto
esplodere le prime bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki in Giappone. Fu in questo
drammatico momento che noi vi abbiamo inviato le nostre macchine volanti per investigare
quello che aveva fatto la vostra razza…
Non abbiamo mai interferito prima nelle guerre e barbarie della vostra razza, ma ora lo
dobbiamo fare, poiché avete imparato a manipolare con una certa perizia quello che non spetta
agli umani e cioè l'energia atomica.
I nostri emissari hanno già consegnato dei messaggi alle potenze del vostro mondo e tuttavia esse
non ne tengono conto. Adesso voi siete stato scelto per attestare che il nostro mondo esiste.
Vedete, Ammiraglio. La nostra cultura e la nostra scienza sono avanti di molte migliaia di anni
rispetto a quelle della vostra razza.
Nel 1945, e anche dopo, noi abbiamo cercato di contattare la vostra razza, ma i nostri sforzi non
hanno incontrato che ostilità, i nostri mezzi sono stati mitragliati…. Figlio mio, c’è una grande
tempesta che si concentra sul vostro mondo, un furore nero che non si esaurirà per molti anni.
Non ci sarà alcuna possibilità di risposta da parte dei vostri eserciti, non ci sarà alcuna protezione
da parte della vostra scienza.
Questo furore imperverserà sino al punto che ogni fiore della vostra cultura sarà calpestato e
tutte le cose umane saranno immerse in un grande caos.
La vostra guerra recente è stata solamente un preludio di quello che ancora deve succedere alla
vostra razza. Noi qua lo vediamo più chiaramente ogni ora. I tempi oscuri che verranno adesso
per la vostra razza copriranno la Terra come una coltre, ma io credo che una certa parte del
vostro popolo sopravviverà alla tempesta, oltre questo non so.
Noi vediamo, in un avvenire molto lontano, un nuovo mondo che rinasce dalle rovine della vostra
razza, alla ricerca dei suoi leggendari tesori perduti: essi saranno qua, figlio mio, al sicuro in
nostro possesso.
Quando arriverà questo tempo noi verremo di nuovo ad aiutare la vostra cultura e la vostra razza
a rivivere. Forse per allora avrete appreso la futilità della guerra e dei suoi conflitti…e, dopo quel
momento, riappariranno di nuovo certi punti della cultura e della scienza della vostra razza.
Voi, figlio mio, dovete ritornare al mondo della superficie per far conoscere questo messaggio…”
In seguito l'ammiraglio fu riaccompagnato a bordo del suo aereo. Appena il portellone si richiuse l'aereo
venne sollevato da una forza invisibile finché pervenne a un'altitudine di 2700 piedi. Lo raggiunse allora un
messaggio radio: “Noi ora vi lasciamo, Ammiraglio, i vostri apparecchi di controllo sono adesso
funzionanti. Arrivederci!
Byrd vede di nuovo delle vaste superfici di ghiaccio e di neve, e prende contatto senza problemi con il
campo base. Tutto era ritornato normale.

Di ritorno negli USA l'Ammiraglio, l’11 Marzo del 1947, proseguì la redazione del suo giornale in questi
termini:

“Ho appena assistito a una riunione del Pentagono. Io ho esposto pienamente la mia scoperta e il
messaggio del “Maestro”. Tutto è stato debitamente registrato. Il Presidente è stato avvertito.
Sono ora trattenuto per molte ore. Vengo intervistato specificatamente dalle Forze di sicurezza e
da una équipe medica. Sono messo a dura prova! Vengo messo sotto stretto controllo da parte

Page 31
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

delle Top Security Forces. Mi si ordina di non parlare di tutto quello che ho appreso, per il bene
dell'umanità! Mi viene ricordato che sono un militare: ho dovuto obbedire agli ordini…

Infine, tanti anni dopo, il 30 Dicembre del 1956, Byrd appose una nota conclusiva al suo diario del 1947
: Tutti questi anni che sono passati dal 1947 a oggi non sono stati davvero piacevoli. Scrivo ora
una nota finale in questo singolare giornale di bordo. Nel chiuderlo io devo dire che in tutti questi
anni ho tenuto fedelmente segreta questa vicenda, come mi era stato ordinato. Ho fatto ciò
completamente contro le mie convinzioni di diritto morale. Adesso sento venire su di me la lunga
notte e questo segreto non morirà con me ma, come ogni verità che un giorno si impone, pure
esso trionferà… Questa è la sola speranza per il genere umano. Ho visto la verità ed essa ha
rinvigorito il mio spirito donandomi la libertà!
Io ho fatto il mio dovere contro il mostruoso complesso industriale militare… Ora la lunga notte
comincia ad avvicinarsi, ma ci sarà un epilogo. Proprio come la lunga notte dell'Antartico
termina, così il sole brillante della verità ritornerà ancora e quelli là che sono nell'oscurità
saranno inondati dalla sua luce… Poiché io ho visto quella Terra al di là del Polo, questo Centro
del Grande Ignoto”.

Byrd morì nel 1957 e il suo giornale di bordo venne subito confiscato dal Pentagono per numerosi anni…

Questo giornale di bordo è riapparso recentemente, ma è da alcuni ritenuto un falso. Io sono invece
convinto che, anche se fosse stato compilato da mani diverse da quelle di Byrd, cioè da parte di
qualcuno che conosceva bene tutta la vicenda, esso corrisponda alla verità nel senso che gli eventi siano
stati esattamente quelli descritti.
Ci sono infatti nel racconto delle indicazioni che oggi, sulla base di quanto comunicato dagli abitanti delle
città sotterranee di Telos e Posid, sappiamo essere vere. C’è pure, e soprattutto, l'alta levatura –
riconosciuta anche dal Maestro intraterrestre - di un uomo come Byrd, il suo spessore e la sua purezza
intellettuale e morale, il fatto che, fino alla sua morte, egli abbia sempre confermato, parlando con i suoi
intimi, di aver scoperto un nuovo continente, una terra di “eterno mistero”.
Gli Angeli ci confermano che Byrd e altri hanno potuto davvero scoprire qualcosa relativo al Mondo
sotterraneo, ma questo solo perché essi non erano compromessi totalmente col loro governo. E perché,
ai loro tempi, gli indottrinamenti psicologici e coercitivi delle emozioni, fatti oggi sull'esercito e su tutti i
sistemi di difesa, non erano ancora così presenti e pressanti…

Sfogliando le pagine del giornale di bordo dell'Ammiraglio…


Esaminando da vicino il giornale di bordo dell'Ammiraglio ci sono tanti spunti di riflessione, su cui è
opportuno fermare la nostra attenzione. Li indaghiamo adesso uno dopo l'altro, anche perché così,
contemporaneamente, ci addentriamo in alcune delle tematiche principali dell'argomento “Terra Cava”.
“Lei Ammiraglio si trova nel Mondo sotterraneo della Terra”, così si rivolse il Maestro al suo
stupitissimo ospite. Ora Byrd aveva viaggiato a lungo sulle distese ghiacciate dell'Artico e poi sulla valle
verde che aveva avvistato, ma non si era mai consapevolmente “tuffato” col suo aereo in qualche
apertura che lo portasse all'interno della Terra. Così egli di certo pensava in quel momento.
In realtà, a un certo punto del suo viaggio egli aveva sorvolato l'inizio dell'apertura polare senza
rendersene conto. Da lì, quasi impercettibilmente, il suolo degrada lentamente e progressivamente verso
l'interno della Terra. Così Byrd si è trovato in un punto della Terra Cava, di certo non lontano dalla
superficie del pianeta, senza essersene accorto.

I dischi volanti che vanno a prelevare il suo aereo.


Oggi sappiamo che gli Intraterrestri posseggono un gran numero di astronavi che fanno parte di quella

Page 32
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

che essi chiamano la loro “Flotta d'argento”. Il Mondo sotterraneo è infatti membro della Federazione
Galattica della Luce della nostra Galassia e quindi, in ottemperanza alle loro responsabilità, gli
Intraterrestri intrattengono questi mezzi di difesa per contrastare, assieme agli altri alleati, eventuali
attacchi di malintenzionati spaziali.7
Buona parte delle astronavi avvistate nei nostri cieli da oramai tantissimo tempo provengono quindi
proprio dall'interno della Terra. E questo, tra l'altro, “tranquillizza” coloro che si pongono il problema di
come delle astronavi metalliche (non parlo di quelle “plasmatiche”) possano raggiungere il nostro pianeta
da distanze enormi, quali quelle esistenti tra pianeti di diversi sistemi solari, se non addirittura da distanze
intergalattiche. Queste astronavi, quindi, non provengono di norma da distanze “impossibili” (almeno per
le nostre molto limitate concezioni tecnologiche), ma da poche migliaia di km..
Ma anche da meno, se si tratta di astronavi americane. Queste esistono da diversi decenni: sono state
costruite con l'aiuto dei cosiddetti Grigi (Extraterrestri non positivi, che oramai hanno lasciato il nostro
pianeta) e/o imitando le astronavi che sono cadute in territorio americano e che sono state lungamente
esaminate, soprattutto nella famosa Area 51.

La fortissima preoccupazione del Maestro per le armi atomiche e i continui test nucleari.
Siamo nel primo dopoguerra della seconda guerra mondiale, non dimentichiamolo. Abbiamo appena
compiuto l'orrenda carneficina atomica di Hiroshima e Nagasaki e siamo tutti preoccupatissimi che si
arrivi a un confronto atomico globale tra i due opposti schieramenti politico-militari del nostro pianeta.
Inoltre le potenze atomiche eseguono in continuazione, come è tristemente noto, moltissimi esperimenti
nucleari nell'atmosfera e sotto terra.
“All'uomo non è consentito di spezzare l'atomo” ci viene detto in tutti i Messaggi degli Extraterrestri di
quell'epoca e pure dopo. Questa tecnologia nucleare può portare infatti a enormi disastri, addirittura alla
fine della Terra e dell'umanità. Ma anche a sconvolgimenti dell'interno del pianeta e del nostro sistema
solare, il che preoccupa ovviamente molto sia Intraterrestri che Extraterrestri…

Eugenio Siragusa e la protezione dei nostri amici extraterrestri.


Non si può qui non citare questo famoso contattista italiano, recentemente scomparso. Siragusa, nel
marzo del 1952, è stato contattato fisicamente da un disco volante nella sua città natale Catania. Da esso
uscì un raggio luminoso che lo raggiunse e compenetrò tutto, procurandogli una sensazione di grandissima
beatitudine. Venne poi preparato per undici anni alla sua importantissima missione finché, una sera del
1962 egli sentì l'impulso di recarsi sulle pendici dell'Etna.
Lasciata la macchina a quota 1370 m. Siragusa si inerpicò su un ripido sentiero che porta a un cratere
spento. A un certo punto egli vede due individui in tuta argentea da astronauti che luccicava sotto i raggi
della luna piena di quella notte. Alti, con i capelli biondi spioventi sulle spalle, questi esseri avevano dei
bracciali color oro ai polsi e alle caviglie, e una cintura fosforescente alla vita. Portavano inoltre delle
placche sul petto.
Uno di loro rivolge sullo spaventatissimo Siragusa un fascio di luce che gli conferisce immediatamente
calma e grande serenità e gli dice, in italiano: “La pace sia con te, figliolo. Ti abbiamo aspettato.
Imprimi nella tua mente quanto ti diciamo”.
I due personaggi si presentano come degli Extraterrestri inviati dalla Confederazione Intergalattica, cui
aderiscono diversi pianeti della nostra galassia (tra cui anche il Mondo sotterraneo del nostro pianeta). E
parlano a lungo con Siragusa in quell'incontro e in numerosi successivi, mettendo in rilievo le incongruenze
e soprattutto le tante barbarie che si perpetrano sulla superficie del nostro pianeta.
“Veniamo in umiltà a esortarvi ad avere maggior senso religioso per tutto ciò che vi circonda,
appartenga esso al regno animale, al regno vegetale o minerale. Sappiate che una catastrofe
mondiale e un'evoluzione mancata saranno la conseguenza inevitabile di questo vostro

Page 33
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

procedere”.
I due visitatori dettarono a Siragusa un messaggio destinato ai capi di Stato e alle autorità di tutto il
mondo, che egli poi spedì debitamente ma, almeno a quanto sembra, senza riscontrare – come era
purtroppo prevedibile – un grande successo. In esso c'era l'esortazione di dare agli uomini progresso,
libertà, giustizia, ma soprattutto di smetterla con le esplosioni atomiche, che avrebbero portato l'umanità
alla distruzione del pianeta.
Questo punto in particolare, quello della preoccupazione fortissima per l'uso sconsiderato delle esplosioni
nucleari, divenne il fulcro della missione di Siragusa, che lo ripeteva in modo accorato in ogni occasione.
Anche se ben sapeva, perché glielo avevano detto i due visitatori, che almeno il disastro di una guerra
atomica ci sarebbe stato risparmiato in quanto una “civiltà superiore” ci sorvegliava rigidamente per
impedirci di arrivare a questo punto.
In effetti, di guerre atomiche, grazie a Dio e a questa civiltà, non ce ne sono state più dopo le stragi
compiute in Giappone, che hanno portato alla fine della seconda guerra mondiale. Ma purtroppo ci
furono - come è ben noto - continui dannosissimi test nucleari per tanti anni e, di certo, ce ne sono
ancora oggi, anche se più o meno segreti.
Ora, dai Messaggi telepatici inviatici da Extraterrestri positivi, si rileva che noi saremmo di certo già tutti
morti se, a rimediare ai danni gravissimi provocati alla vita sulla Terra, all'atmosfera e al suolo del nostro
pianeta da questi test nucleari non avessero provveduto un gran numero di astronavi extraterrestri che
hanno percorso, per tanti anni e in lungo e in largo, i cieli del pianeta provvedendo alla disinfestazione. Si
tratta delle astronavi, di diverse provenienze cosmiche, sotto il comando di Ashtar Sheran, un
personaggio cui tra l'altro dobbiamo anche degli Insegnamenti molto importanti, alcuni dei quali ho
presentato in un mio libro.8
Perché però non ci siamo resi conto di questo continuo andirivieni nel cielo di macchine volanti ? Perché
gli Extraterrestri nostri amici non hanno voluto creare il caos sulla Terra, come sarebbe stato se noi li
avessimo avvistati. Essi hanno infatti tenuto i loro mezzi su una frequenza vibratoria non captabile dalla
nostra capacità visiva, svolgendo quindi segretamente queste operazioni di disinfestazione.
Credo che un grazie di cuore sia sommamente giusto inviare loro: solo il loro intervento ci ha consentito
di poter proseguire nella nostra evoluzione!

Ma torniamo a Siragusa. Io ebbi il piacere di conoscere Eugenio alcuni anni fa nella sua bella casa sulle
pendici dell'Etna, di conversare con lui di tanti argomenti, alcuni tratti dai miei libri di cui gli feci dono.
Eugenio, malgrado fosse già molto avanti negli anni, dimostrava una grande forza interiore e, anche in
quella occasione, si scagliò con grande determinazione contro quella “scienza senza coscienza” che stava
conducendo l'umanità alla catastrofe.
In omaggio a questo grande uomo, un contattista noto in tutto il mondo che ha dedicato la vita alla sua
missione - e anche perché è un brano molto bello e commovente - riporto qua una sua visione di quel
Mondo misterioso di cui ci stiamo occupando nelle pagine di questo libro:
“Desiderio di te, mia patria adorata. Desiderio di te, paradiso temporaneamente nascosto agli
occhi del profano, agli spiriti degenerati, imbelli procacciatori di violenza e di morte. Desiderio di
te, culla immortale di antica saggezza e di splendida sapienza.
Desiderio di voi, fratelli degli antichi giorni, figli amati dal Padre Glorioso.
Desiderio di te, luogo santo e benedetto dove ogni cosa vive nell'incanto e nel fascino di una luce
sempre vivificata dal sole dell'amore, artefice sublime del cielo, della terra, delle acque, dei venti e
di ogni creatura nata dal suo folgorante seno.
Sogno di te, delle tue acque limpide e cristalline, dei tuoi prati sempre verdi, del profumo dei tuoi
innumerevoli roseti, degli alberi fruttificanti, dei boschi rigogliosi, degli animali pacifici,
servizievoli e in perfetta comunione con gli esseri degni di essere tuoi cittadini.

Page 34
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Desiderio di te, El Dorado nascosta9, sublime bellezza scaturita dai Geni Creanti. Desiderio di te,
dove tutto si adagia nell'incorruttibile armonia della materia e dello Spirito. Desiderio di ritornare
all'aura dorata che cinge di beatitudine tutto ciò che contieni e che rende felice. Desiderio di
ritornare assieme a coloro che hanno risvegliato, nella luce interiore, la reale legge, il vero
significato della vita e la sua sacralità.
Ritornerò, ritorneremo per essere presenti e testimoni del grande promesso evento.
Coloro che erano caduti nell'oblio dei valori corruttibili sono sulla via della salvezza. Non tutti
ritorneranno a godere il fascino della reale libertà che tu, patria mia adorata, offri. Saranno pochi
ma realizzati, coscienti della verità del tempo di tutti i tempi, vivificati dall'amore più grande di
tutti gli amori.
Ritorneremo! Molti roseti fioriranno! 10.

La congiura del silenzio anche sugli Intraterrestri


I governi più importanti, quello USA in testa, continuano a voler negare una realtà, quella dell'esistenza di
un Mondo sotterraneo, che oramai appare invece indubitabile. Proprio come per gli U.F.O…
Le “strane” scoperte degli esploratori polari sono state bollate come allucinazioni, oppure – come
abbiamo visto nel caso di Byrd – i loro racconti vengono semplicemente fatti sparire e viene ordinato il
silenzio.
Ma c’è anche una semplice constatazione alla portata di tutti: perché i voli commerciali, per passare
dall'altra parte del globo, da sempre non sorvolano la zona polare e si limitano a passare di lato ? Se una
compagnia aerea offrisse dei voli che sorvolano il Polo Nord attirerebbe di certo un grande numero di
passeggeri desiderosi di provare una sensazione nuova. Come mai, in un mondo così competitivo,
nessuno offre questa possibilità ? Certo, le zone attorno al Polo Nord sono costantemente ricoperte da
un fitto velo di nubi e nebbia, certo è più difficile volare su di esse perché, come sappiamo, lì le bussole
non funzionano regolarmente, ma resta la convinzione che la ragione vera sia quella che si voglia impedire
che qualcuno possa vedere qualcosa che non è permesso vedere…
Soprattutto le fotografie satellitari del nostro pianeta, che nel 1968 mostrarono delle enormi aperture ai
Poli della Terra dando così la prova di un realtà del nostro pianeta ben diversa da quella che ci vien fatta
credere, da molti decenni non sono più disponibili perché vengono occultate dalla NASA.
Perché questo “cover up” ? Perché il popolo non deve sapere! Queste cose le può conoscere solo il
“mostruoso complesso industriale militare”, secondo l'espressione di Byrd, che ne farà uso secondo i suoi
interessi politico-militari ed economici.
Noi oggi, piuttosto che del complesso industriale-militare, parleremmo del Potere e dell'Elite globale che
lo impersona, ma si tratta pur sempre della stessa cosa. Non si vuole che la gente sappia che esistono dei
popoli che ci amano e che fanno e faranno di tutto per assisterci, che questi posseggono una tecnologia
tanto avanzata da avere moltissime astronavi a disposizione e che soprattutto hanno la possibilità di
insegnarci come sistemare tutti i diversi aspetti dell'inquinamento di Madre Terra in brevissimo tempo.
Se la gente fosse convinta della realtà, e presenza amica, di Intraterrestri ed Extraterrestri cosa ne
sarebbe infatti del potere – e delle illimitate ricchezze - di esseri di bassissima evoluzione, che finora
tengono le redini di ogni settore della società, imponendo le loro decisioni agli stessi governi ?

Per fortuna - sono gli Angeli che ce lo spiegano - l'infinità di fotografie spaziali ottenute dopo quelle
sfuggite alla censura hanno potuto fornire alla NASA ben poche informazioni in merito alle aperture
polari. Alcuni satelliti da guerra hanno potuto sì monitorare un certo movimento in quelle zone, ma nessun
satellite è riuscito a fornire una vera e propria mappa dettagliata né del punto, né della situazione. “I
governi sanno esattamente come stanno le cose laggiù ma, ringraziando Dio, nessuna delle sonde che
sono state lanciate allo scopo di conoscere, ma soprattutto di distruggere quell'energia, poterono

Page 35
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

avvicinarsi”.
Per quanto poi attiene specificatamente all'Antartide, è noto come questo enorme territorio, per un
accordo tra le principali Nazioni, sia da tempo oramai protetto da un trattato internazionale di
non-belligeranza. Secondo questo trattato l'Antartide è una “Terra di nessuno”, un luogo dove non
possono esserci degli armamenti, in testa ovviamente quelli nucleari, né strumenti di alcun tipo che
possano servire a nuocere al resto dell'umanità.
L'Antartide viene di fatto considerata un vero laboratorio vivente a disposizione delle tante Nazioni, tra
cui l'Italia, che hanno là una base.
Gli USA, in particolare, intrattengono una grande attrezzatissima base, la McMurdo, affacciata sul mare
di Ross. Questa base, più che una base di ricerca, è non solo un deposito di testate nucleari mai distrutte
(non essendoci altre possibilità per smaltire il plutonio), ma è anche e soprattutto il punto di partenza di
“missioni” esplorative e di sonde intese a individuare e studiare la Bocca di Agartha del Polo Sud, che
essi ovviamente sanno esistere e condurre all'interno della Terra.
Il governo Usa vorrebbe infatti trovare il modo di accedere al mondo sotterraneo, pertanto i soldati
americani sono là presenti per spiare se possibile il momento in cui si manifesti l'apertura della Bocca di
accesso a questo mondo. Lo scopo è quello di vedere cosa c’è là dentro e poi di poter appropriarsi, con
le buone o magari con le cattive, delle tecnologie di questo mondo, che sanno essere ben superiori e
avanzate rispetto alle nostre.
Ora questi sforzi da decenni non hanno avuto il minimo successo. Consci delle intenzioni ben poco
amichevoli e pacifiche del governo USA, gli abitanti del Mondo sotterraneo si difendono infatti
pacificamente nel senso che, da diverso tempo, hanno imposto un grande ologramma sull'apertura polare
in modo da renderla invisibile e quindi non individuabile da chicchessia.
Gli Americani si trovano quindi di fronte solo a una enorme desolata distesa ghiacciata, ed è bene che sia
così. Nessuno, che non sia motivato dall'amore e dal desiderio di pace e di collaborazione, può infatti
trovare la strada che conduce al regno dell’”eterno mistero”.

Per gli UFO c’è stata, e c’è ancora, la stessa congiura del silenzio
Dagli anni 30, solamente in Italia, si sono contati migliaia di avvistamenti accertati di Ufo e quasi 300
incontri ravvicinati. Molti avvistamenti si hanno anche oggi. Innumeri sono le fotografie, talvolta
chiarissime, di astronavi e tanti sono anche i filmati, che evidenziano questi oggetti volanti e come essi
riescano a fare delle evoluzioni impossibili per i nostri aeromobili.
“Ma gli UFO, intesi come macchine volanti o astronavi, non esistono”, viene sempre ribadito da politici e
da molti uomini di scienza…Tutti quelli che li avvistano sono quindi solamente dei poveri mentecatti o dei
mistificatori. L'enorme numero di foto e di filmati sarebbe solo opera di persone che si dilettano di
falsificare le immagini.
Sulla tematica ufologica, come è noto, si sono scritti tantissimi libri a partire dalla fine della seconda
guerra mondiale11. Io pure mi sono a lungo occupato di quest'altro affascinante mistero reputando questo
argomento, ovviamente, di grandissima importanza. Da tempo però non mi interesso più di questo tema
perché per me il problema della veridicità dell'esistenza di questi oggetti volanti più non sussiste e quindi
sono stufo di dover ascoltare e dire sempre le stesse cose.
Diversi anni fa ho infatti scoperto un testo che taglia letteralmente la testa al toro. Scrivevo nel mio libro
“L'insegnamento cosmico” 12: “La dimostrazione più lampante della convinzione, da parte dei massimi
vertici militari e politici americani, della realtà della presenza di astronavi non terrestri nei nostri cieli la si
ha considerando come di questa realtà, con tutti i possibili dettagli e chiarimenti tecnici, si parli niente
meno che in molte pagine di un libro di testo su cui si preparano alla loro carriera i giovani cadetti
dell'Aviazione militare americana13.

Page 36
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

In questo volume gli UFO sono un normale materiale di studio come tanti altri argomenti tradizionali…
Ora mai, ovviamente, verrebbe insegnato, a chi dovrà domani difendere militarmente la Nazione, un
qualcosa che non fosse considerato un fenomeno davvero obiettivo da indagare e da cui eventualmente
difendersi14.
Il che naturalmente non toglie che una parte degli avvistamenti siano degli abbagli, delle false
interpretazioni, ma anche – ci dicono i Pleiadiani – degli inserti olografici creati per i più svariati motivi.
In conclusione. La mente, ma anche il cuore, ci dice che non siamo di certo soli nell'infinità dell'Universo
e che l'esistenza di Extraterrestri e Intraterrestri è una realtà meravigliosa (con pochissime, oramai poco
significative, eccezioni) che ci circonda e che vuole e può aiutarci, solo che noi si dia il permesso di farlo.

Le fotografie spaziali della Terra e dei pianeti solari evidenziano le aperture che portano
all'interno e i raggi del Sole interno del nostro pianeta
Ma torniamo alle fotografie spaziali del nostro bellissimo pianeta. A fine 1968 il satellite meteorologico
americano Essa 7 inviò alla NASA delle immagini incredibili del Polo Nord. Queste riprese sfuggirono
fortunatamente alla censura, che invece colpì pesantemente tutte le fotografie delle zone polari dopo
queste e tuttora ai nostri giorni. Esse mostrano in modo molto chiaro, nella zona polare, un'estesissima
apertura di forma circolare, il cui diametro viene valutato in ben 2.300 km. Ma lo stesso satellite fece
pure pervenire una sequenza di immagini di questa apertura che dimostra come la stessa si apra e poi si
chiuda lentamente e progressivamente!… I satelliti dimostrarono pure un'analoga grande apertura al Polo
Sud.
Queste aperture polari vengono denominate “Bocche di Agartha”.
Ma non è finita. Le immagini di diversi pianeti del nostro sistema solare, trasmesse dalle sonde americane,
ma anche quelle riprese dai radiotelescopi e dal telescopio spaziale Hubble, mostrano come questi pianeti
abbiano pur essi la stessa caratteristica della Terra e cioè posseggano delle aperture molto grandi sia al
Polo Nord che al Polo Sud.
Ora gli Angeli ci fanno sapere che tutti i pianeti, non solo quelli del nostro Sole, sono cavi e hanno queste
aperture, che sono necessarie per consentire al pianeta stesso – che ci si dice essere un essere senziente
e vivente – di sopperire a certe sue necessità vitali. E ci sorprendono ancora di più perché affermano che
la vita su tutti i pianeti abitati (pare quasi tutti nell'Universo…) è di norma sempre all'interno di essi. Solo
pochi, tra cui la Terra e Venere15,sono invece abitati sia all'interno che in superficie.
Questa movimentazione dei territori compresi nell'area delle aperture polari spiega del resto pure quello
che prima di queste fotografie non era assolutamente spiegabile: come mai degli espertissimi esploratori
polari, muniti di tutti gli strumenti disponibili ai loro tempi, talvolta non siano stati più in grado di
rintracciare dei luoghi delle zone artiche e antartiche caratterizzati da conformazioni speciali (tipo catene
di colline, di montagne, estensioni di verde inaspettate) che loro avevano avvistato e registrato nel corso
di precedenti spedizioni. A parte l'impossibilità di usare la bussola alle alte latitudini, in quanto lo
strumento – come sappiamo - là non funziona più, il cambiamento del territorio dovuto al ciclico aprirsi e
chiudersi di quelle aperture cambia continuamente la fisionomia di quel vastissimo territorio e fa quindi
scomparire i precedenti punti di riferimento.
Ci si può a questo punto domandare cosa succeda a coloro che eventualmente si trovino, per un
qualsivoglia motivo, nella zona polare interessata dal movimento delle aperture…
Ebbene, gli Angeli ci dicono che la cosa non crea problemi a nessuno. Gli Intraterrestri conoscono infatti
da sempre questo fenomeno e quindi sanno cosa fare per non esserne coinvolti (è un po’ come per noi
che dalla nascita sappiamo che al giorno si alterna la notte e conviviamo tranquillamente con il fenomeno).
Quanto a qualche abitante della superficie che si trovi, per qualsiasi motivo, in quei paraggi, ci viene
spiegato che egli viene allontanato per mezzo di un'induzione mentale che gli fa pensare che quel versante
in quel momento non è più sicuro per lui, per i suoi eventuali animali o per altre cose. Quindi egli si sposta

Page 37
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

da questa zona man mano che il diametro della Bocca si apre o si chiude.
Nessuna creatura viene quindi sacrificata per l'apertura o chiusura di queste porte di luce: chi là si trova
viene gentilmente coinvolto dall'idea che la situazione del posto non è più ottimale per quanto sta facendo
e quindi si allontana. Sono gli stessi Intraterrestri che fanno questa operazione con le loro straordinarie
capacità telepatiche, mentre gli umani della superficie restano completamente ignari di cosa stia
succedendo. Ed è un bene perché, se lo sapessero, si spaventerebbero a morte e comunque il saperlo
non gioverebbe loro in alcun modo.
Ma, se le fotografie delle aperture polari sono già una prova più che sufficiente della veridicità di quello
che sosteniamo in merito alla Terra Cava, ci sono pure altre immagini che portano a quella conclusione.
Ci sono infatti anche delle fotografie della luminescenza delle affascinanti aurore boreali e australi che
mostrano talvolta dei raggi di luce rettilinei e verticali che fuoriescono dalle Bocche.
Come meglio vedremo, la vita nell'interno della Terra è infatti resa possibile, ma anche molto piacevole,
dall'esistenza all'interno della cavità terrestre di un Sole centrale che irradia i suoi raggi ovunque nel
mondo sotterraneo. Ora le fotografie mostrano proprio come, in certi momenti della movimentazione
dell'apertura polare, alcuni di questi raggi trovino sbocco all'esterno di essa, confermando così la realtà
dell'esistenza di un sole all'interno del pianeta. Vista la loro posizione e conformazione si può infatti
assolutamente escludere che questi getti luminosi siano originati dal nostro Sole esterno.

Siamo sbalorditi per tutto quello svelano queste fotografie ?! Le fotografie sono notoriamente sempre
oggettive e, quando esse sono chiare ed evidenti, non si può più ritenere che le cose siano diverse.
Dobbiamo arrenderci all'evidenza…
I siti su Internet in cui si trovano queste fotografie così “compromettenti” sono, per quello che è a mia
conoscenza, i seguenti:
www.erks.org/aperturapolarnorte.htm,
www.erks.org/mars2.jpg,
www.spacetelescope.org/images,
www.menphis75.com/testimonianze_terra_cava.htm.
In merito a questa, e a tante altre questioni, reputo opportuno riportare qua questa esclamazione di
Adama:
“La sfida più grande che noi del Mondo sotterraneo affrontiamo è quella di farvi accettare nuove
verità e nuove identità.”

Reputo pure che, dopo queste rivelazioni, sia davvero opportuno che incominciamo a pensare “in
grande”. La nostra realtà complessiva è infatti tanto, ma tanto più grandiosa ed estesa di quello che ci è
stato insegnato.
Un mondo meraviglioso, abitato da esseri quasi sempre di grande evoluzione, si apre oramai davanti ai
nostri occhi stupefatti e ci fa dimenticare sempre più l'estrema ristrettezza di visione della realtà che ci
circonda, che è stata nostra per così tante incarnazioni sulla Terra…
I Kryon, un gruppo di Angeli che comunicano dal 1989 tramite l'americano Lee Carrol tantissimi
Messaggi relativi alla Nuova Rivelazione (che sono sfociati in ben dodici volumi, tradotti in tutte le
principali lingue del mondo, 5 di essi anche in Italiano, editi da Macro Edizioni) concludono così alcune
loro osservazioni sul tema degli Extraterrestri16:
“L'Universo brulica di vita. E’ pieno di vita! E il pensiero che voi siete soli è semplicemente
comico, anche se è parte della vostra dualità il pensare così”.
E termino riportando questa annotazione conclusiva dovuta a quel grande Essere di Luce che è il
Maestro Saint Germain: “Questa idea che il centro della Terra sia una massa di fuoco è

Page 38
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

completamente sbagliata. Nella crosta terrestre sono attivi a una certa profondità elementi di
fuoco, ma nel centro della Terra vivono Esseri personali consapevoli, che hanno raggiunto
attraverso una lungo lavoro, e con un impegno prolungato, la signoria su certe forze. Con esse
lavorano oggi per portare a compimento, in questa parte della Terra, il Disegno Divino17.

___________________________
2 Aurelia Louise Jones – Dianne Robbins, « TELOS, Révélations de la
Nouvelle Lémurie », Ed. Ariane, pag. 16. La traduzione in Italiano di questa
citazione, come di quelle di tutti gli altri testi in lingue estere citati in questo
volume, è dell'autore di questo libro. Queste comunicazioni degli
Intraterrestri sono state pubblicate in inglese e in francese. Purtroppo al
momento in cui scrivo (metà del 2007) a quanto mi consta non sono state
ancora pubblicate in italiano. L'edizione francese, che è quella a cui mi
riferisco, è costituita da tre volumi intitolati “Telos”, tomi I, II e III, autore
la Jones (il primo tomo autore la Jones assieme a Dianne Robbins) ed è edita
da Ariane. Ne consiglio a tutti la lettura: è sorprendente cosa ci svelano
questi testi e quanto arricchiscono la nostra visuale. A parte che ci
preparano all'incontro, tra brevissimo, con questi nostri fratelli maggiori.
3 Sugar Editore, 1969.
4 Chi è interessato a essi si legga il bel libro di Costantino Paglialunga,
“Alla scoperta della Terra Cava”, 2002, Macro Edizioni, volume
interessante anche per altri aspetti della tematica in questione.
5 George M., “La Luce Divina non viene mai meno”, Macro Edizioni, pag.
86.
6 Questo testo e quelli che seguono sono tratti dal libro già citato di
Paglialunga, che è stato collaboratore di Siragusa.
7 Questa Federazione è stata fondata 4,5 milioni di anni fa allo scopo di
impedire alle Forze delle Tenebre di conquistare il dominio di tutta la nostra
Galassia. I suoi membri a tutt'oggi sono oltre 200.000 nazioni stellari e
leghe stellari.
8 “L'insegnamento cosmico”, Hermes Edizioni.
9 E’ un altro dei nomi che sono stati dati al continente sotterraneo.
10 Paglialunga C., op. cit., pag. 142.
11 Reputo molto interessanti, in particolare, quelli di Roberto Pinotti, che è
un ricercatore appassionato e profondo da molto tempo. Ma in Italia ci sono
altri bravi e competenti ufologi.
12 Hermes Edizioni.
13 “Introductory Space Science”, vol. II, Phisics 370, US Air Force Academy,
Cap. XXXIII.
14 Pare inoltre che negli archivi della CIA, e di altre istituzioni americane,
esistano dei dossier molto dettagliati su molte popolazioni della nostra

Page 39
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Galassia, non solo quelle umanoidi, e sui contatti avuti con alcune di esse. E
poi si vantano di aver lanciato il famoso programma SETI per la ricerca di
eventuali segnali spaziali che possano far pensare all'esistenza di altri
mondi popolati nell'Universo…! Che vergogna…
15 L'obbiezione di molti scienziati per cui su Venere la vita sarebbe
impossibile a seguito della composizione dell'atmosfera venusiana,
proibitiva per noi terrestri, dimostra quanto sia difficile uscire da una
visione solo terrestre della realtà che ci circonda. I Venusiani hanno
ovviamente dei corpi strutturati per vivere in quel loro mondo mentre, se
venissero sul nostro pianeta (come pare abbiano fatto a lungo nel passato
della Terra) dovrebbero servirsi di scafandri e attrezzature adeguate alla
realtà della Terra. A meno di raggiungerci con il solo loro corpo eterico… A
proposito e per inciso: gli Angeli ci dicono che tutti i pianeti del nostro
sistema solare sono pianeti ascesi. A oggi manca ancora solo l'Ascensione
del nostro pianeta che però, come vedremo più avanti, è già avvenuta per
alcune migliaia di abitanti della Terra.
16 Kryon, Book VI, “Partnering with God”, Ed. The Kryon Writings.
17 George M., “La Luce Divina non viene mai meno” , Macro Edizioni , pag.
100.

Page 40
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

LA NUOVA LEMURIA
E LA NUOVA ATLANTIDE

Le antiche civiltà di Lemuria e di Atlantide e le loro guerre


Iniziamo la nostra ricerca sul Mondo sotterraneo parlando anzitutto della storia remota di quelle
popolazioni dell'interno della Terra, i Lemuriani e gli Atlantidei, con cui tanto fortunatamente abbiamo - e
soprattutto avremo - molto a che fare.
La loro storia risale molto indietro nel tempo ed è una storia che inizia, e si svolge per un tempo molto
lungo, non nell'interno della Terra, bensì sulla superficie del nostro pianeta.
La nostra storiografia, come è noto, è in grado di descrivere degli eventi storici solamente fino a circa
4.000 anni prima di Cristo: quello che è successo prima di quest'epoca viene da essa semplicemente
racchiuso nell'espressione onnicomprensiva di “preistoria” ed è sinora praticamente del tutto sconosciuto.
Se si pensa che la Terra, secondo la scienza, è abitabile da 3 miliardi e mezzo di anni (recentemente si è
avanzata l'ipotesi che lo sia da un tempo ancora più lungo), perché è da allora che il suo suolo si è
solidificato, possiamo davvero affermare che gli eventi cui i nostri storici riescono in qualche modo a
risalire sono davvero un nonnulla rispetto all'enormità del passato della Terra.
E’ da ritenere che tra breve, quando vivremo in compagnia dei nostri Fratelli intraterrestri e dei nostri
Amici extraterrestri, e “cammineremo mano nella mano con gli Angeli”, noi avremo da loro, che
posseggono di certo una visuale completa degli eventi di tutto il passato del nostro pianeta, un racconto
di cosa è successo in questo immenso periodo di tempo. Per ora, in mancanza di altre informazioni,
limitiamoci a interessarci di Lemuria e Atlantide, che nei Messaggi vengono presentate come… civiltà
“moderne”.
Veniamo informati che la civiltà di Lemuria è iniziata la bellezza di 4.500.000 anni fa, mentre quella di
Atlantide data “solo” da 200.000 anni fa (secondo altre fonti da 500.000 anni fa).
Sorge ovviamente subito la domanda: come mai di civiltà, che sarebbero rimaste sul pianeta per un
periodo così lungo, non esiste oggi traccia alcuna ? Come mai Lemuria e Atlantide non hanno lasciato dei
reperti tali da permetterci di “scoprire” l'esistenza di questi popoli antichissimi e di svelare qualcosa della
loro civiltà e della vita dei loro abitanti ?
Il fatto è che, quando successero i cataclismi che distrussero prima Lemuria e poi Atlantide (circa 12.000
anni fa), la forza della distruzione fu talmente immane che nessun manufatto venne risparmiato. Ci viene
detto che ci furono dei fortissimi devastanti terremoti e delle ondate di marea così enormi da spazzare
completamente la terraferma per 1.600 km al suo interno (il che significa che arrivarono, per esempio,
sino a circa la metà degli Stati Uniti…). Esse vennero causate in particolare dalla caduta nell'Oceano
Atlantico di un grande asteroide.
E’ da ritenere che solo negli Oceani Pacifico, e soprattutto Atlantico, probabilmente emergeranno –
certo, se le cercheremo - le rovine di antichissime città di quell'epoca. Pare del resto che recentemente
siano state scoperte, nelle acque dell'Oceano Atlantico al largo della costa orientale americana, proprio
delle rovine che sono apparse molto interessanti e rapportabili ad Atlantide. Ma poi non se ne è saputo
più nulla, che io sappia. Anche questo di Atlantide è infatti un argomento “top secret”…

In mancanza di prove tangibili dell'esistenza di queste civiltà sono gli attuali Lemuriani dell'interno della
Terra che, parlando di loro stessi e del loro divenire nel tempo, ci danno delle informazioni molto
interessanti su di esse.

Page 41
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Essi ci informano che quattro milioni e mezzo di anni fa delle popolazioni, provenienti principalmente dai
pianeti di Sirio e di Alpha Centauri, sono giunte sulla Terra e hanno fondato Lemuria, la civiltà più elevata
che il nostro globo abbia mai avuto da quell'epoca remota: un vero Eden tutto di Quinta Dimensione18,
ove i Lemuriani vivevano una vita di grande gioia dentro corpi luminosi, che è durato sino a circa
300.000 anni fa, quando iniziò quel declino della loro coscienza cui viene data la significativa
denominazione di “Caduta”. Caduta di frequenza vibratoria e caduta nella dualità.
Cosa significa vivere nella dualità ? Significa disconoscere la nostra realtà di Entità spirituali che si sono
rivestite di un corpo fisico per poter portare avanti nella materia un Piano divino e considerarci invece
come due persone separate, l'Entità spirituale e la personalità umana: la prima, che è ovviamente la parte
vera della nostra realtà vista come una parte “fantasma” e l'altra, la personalità biologica, vista invece
come la parte reale. Da quel momento evoluzione significa proprio riscoprire la nostra unità e in
particolare come l'Entità spirituale sia la nostra sola e vera realtà, mentre l'io umano è un suo semplice
mezzo per poter interagire nella materia al servizio del Piano Divino.
Quando si produsse la catastrofe, che portò all'inabissamento di questa civiltà, il livello di coscienza del
popolo di Lemuria era infatti di sola Terza Dimensione, quel livello di coscienza che oggi contraddistingue
la maggioranza della attuale popolazione del nostro globo.
Molto più recentemente venne invece fondata Atlantide da stirpi provenienti da 5 diversi sistemi stellari.
Questa civiltà fu da sempre di solo Terza Dimensione e tale rimase sino alla sua scomparsa, che pare sia
avvenuta circa 200 anni dopo l'inabissamento di Lemuria.

Atlantide aveva circa le dimensioni di Stati Uniti e Canada messi assieme ed era insediata nella zona
dell'Oceano Atlantico, di cui occupava una sezione molto vasta. Lemuria, che era grande almeno tre
volte Atlantide, era situata invece nell'Oceano Pacifico e aveva come capitale, in cui si trovava il palazzo
del Re e della Regina, una zona del continente americano chiamata allora Telos, ai piedi del Monte
Shasta nella California del Nord. Territori di Lemuria non sprofondati nell'Oceano sono oggi le isole
Haway, le isole di Pasqua, le Figj, le isole della Polinesia francese, l'Australia e la Nuova Zelanda, il
Madagascar e alcuni territori dell'Oceano Indiano.

Ora veniamo a sapere dai nostri Fratelli del mondo sotterraneo che la maggior parte di noi ha
sperimentato diverse incarnazioni in Lemuria e in Atlantide, e questo sia con esistenze successive che
anche simultanee…
Quelli tra noi che si sforzano di vivere partendo dal cuore, seguendo le sue semplicissime necessità,
malgrado sappiano che tutto quello che si trova fuori di noi non è altro che creazione della mente,
provengono quasi certamente da Lemuria. La coscienza di Lemuria è infatti sempre stata, sino alla
“Caduta”, proiettata sull’”essere”, generata e sostanziata dal cuore e soprattutto connessa con la Fonte..
La coscienza di Atlantide fu invece, in generale, molto spesso governata dalla sola mente, a discapito del
cuore, per cui fu soprattutto una coscienza proiettata sul “fare”. La civiltà di Atlantide fu infatti famosa per
la sua tecnologia avanzatissima, per i tesori della sua architettura e, in genere, per tutto quanto l'ingegno
umano poteva concepire e realizzare.

Ci viene spiegato che il modo di vivere nel mondo attuale, specie nel mondo occidentale, è molto vicino a
come vivevano gli Atlantidei. La coscienza di questa civiltà influenza infatti tuttora una buona percentuale
dei nostri capi politici, economici e spirituali. I giorni finali di Atlantide, in particolare, sono ancora
fortemente impressi nella memoria cellulare dei popoli e in quella dei nostri leader.

In particolare, una grande percentuale della popolazione degli USA, specie della costa orientale, perì a
suo tempo quando Atlantide si inabissò, pertanto la coscienza di una grande maggioranza del popolo
statunitense è molto simile a quella che albergava in Atlantide. Addirittura - ci dice Adama - diversi
leader americani sarebbero Atlantidei di sangue puro e molti tra loro sarebbero gli stessi spiriti che a suo

Page 42
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

tempo furono responsabili dell'orrenda fine del loro continente…


Ecco perché oggi noi sentiamo parlare molto più di Atlantide che non di Lemuria, Questa civiltà molto più
antica, chiamata anche civiltà di Mu, è anzi a tutt'oggi praticamente sconosciuta.

Gli Annanuki “i falsi dei dell'antichità” e il pianeta Nibiru


Sul nostro pianeta non c'erano allora solamente le civiltà di Lemuria e Atlantide. Ci fu pure una civiltà
Iperborea (o Hybornea), proveniente originariamente dal sistema di Vega, che la Federazione Galattica
insediò due milioni di anni fa sulla Terra e che circa 100.000 anni fa preferì trasferirsi all'interno del
pianeta. Ma soprattutto ci fu quella degli Annunaki, una popolazione di ibridi tra uomo e rettile, che già
da tempo abitava nel nostro sistema solare e precisamente sul famoso pianeta Nibiru.
Questo pianeta, che è riapparso nel luglio 2003 nel punto più vicino alla Terra, ruotava già da mezzo
milione di anni attorno al nostro Sole percorrendo una ellisse molto lunga di ben 3.600 anni. I suoi
abitanti erano fieri avversari della Federazione Galattica della Luce della nostra Galassia, di cui – come
sappiamo - è membro pure il Mondo sotterraneo della nostra Terra. E con essa infatti erano spesso in
guerra da tantissimo tempo.
Gli Annunaki appartenevano infatti all'oscura alleanza di Anchara ed erano una popolazione molto
tecnologica. Essi, intorno a 487.000 anni fa, decisero purtroppo di costruire sulla Terra una grande
colonia, fondando una prima loro città a Eridu nella Mesopotamia meridionale e successivamente
espandendosi in altre regioni, specie in Africa e poi in India, sottomettendo al loro volere e ai loro
interessi le società umane di quelle aree.
Di loro si parla nella Bibbia, nelle tavole dei Sumeri e dei Babilonesi e in altri testi antichi di tutte le parti
del mondo. Dato che spesso apparivano dal cielo con mezzi aerei essi vengono descritti come creature
alate o bolle di luce, vengono definiti come “magnifici esseri”, addirittura come dei (gli uomini della Terra
hanno sempre definito “dei” quegli esseri che erano in grado di fare cose che loro non erano in grado di
fare). Del resto era quanto questi usurpatori insegnavano agli uomini di allora: essi si proclamavano veri
dei ed esigevano che li si venerasse e ubbidisse come tali.

Pare che gli Annanuki abbiano lo stesso patrimonio genetico dei Rettiliani, quella razza spaziale negativa
di cui parleremo a lungo più avanti, con cui sono stati difatti alleati lungo tutto il loro soggiorno sul nostro
pianeta. Ora gli Annanuki l'hanno fatta da padroni per lunghissimo tempo sulla società umana dirigendo in
modo negativo il pensiero umano, distruggendo progressivamente gli antichissimi insegnamenti spirituali,
creando delle Religioni fasulle, imponendo il culto delle loro persone, creando in laboratorio moltissimi
schiavi umani da usare per i lavori più pesanti e più umili…
Lo conferma un Messaggio del febbraio 2003 del Maestro Asceso Tahuti; “Vi crearono per lavorare,
mentre loro combattevano le loro battaglie interne e facevano i loro oscuri intrighi”19.
La loro assoluta mancanza di spiritualità si riflesse nel modo in cui, lungo tanto tempo, essi sottomisero
completamente la società umana di quelle epoche. Secondo le rivelazioni dei Siriani, nostri grandi amici
come i Pleiadiani, rese note da Sheldon Nidle, gli Annanuki ci diedero infatti un mondo lacerato dalle loro
liti, dall'odio e dalle limitazioni, nel quale attuavano i loro meschini progetti senza pietà alcuna.
Essi più recentemente si allearono con gli Atlantidei per infliggere il colpo mortale alla grande civiltà di
Lemuria, volendo fortemente il dominio del nostro pianeta onde poterlo manipolare secondo i loro
interessi. Finirono così per essere coinvolti essi pure nella grande catastrofe globale che circa 12.000 anni
fa annientò – come sappiamo – le grandi civiltà di quell'epoca.
Gli Annanuki lasciarono in massa la Terra, tranne alcuni, per tornarsene sul loro pianeta quando per la
penultima volta Nibiru passò in prossimità della Terra e quindi circa 3.600 anni fa. Tuttavia non
mollarono la presa sul nostro mondo, nel senso che i principi Annunaki strinsero un patto con i Rettiliani -
pare con quelli che vivono nelle grotte interne della Terra - per cui essi poterono mantenere la loro

Page 43
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

influenza sugli eventi del nostro pianeta. Essi infatti passarono i loro poteri direzionali sulla società umana
da loro sottomessa a un gruppo scelto di umani cui elargirono a piene mani un grande benessere e grandi
onori, riservandosi però il diritto di riprendersi tutto questo qualora e quando questi “potenti” non fossero
loro più andati a genio. Ed ecco il sorgere di dinastie di regnanti da loro eletti, i cui discendenti furono
coloro che regnarono su tutte le civiltà antiche conosciute dalla nostra storia.

Oggi – è con grande gioia che comunico questo – gli attuali Annunaki che abitano Nibiru si sono rivolti
verso la Luce e sono quindi nostri fratelli e vicini di casa, abitanti del decimo pianeta del nostro sistema
solare. Essi hanno cambiato il loro nome antico di Anunnaki in quello odierno di Annanuki, che significa
“coloro che sono rivolti alla Luce”.
La nefasta alleanza tra Rettiliani e Annanuki continuò sino ai nostri giorni. Finalmente nel 1995 i principi
Annanuki, a nome della nuova generazione a guida di questo popolo, firmarono il contratto di Anchara
con cui essi posero fine alle guerre da loro condotte contro altri popoli della Galassia e cercarono di
essere ricevuti nella Federazione Galattica.
A questo risultato così importante ha di certo molto contribuito il grande aumento di intensità
dell'emanazione di Luce che ha raggiunto e raggiunge la nostra Galassia.

E qui non si può non rilevare il molto colpevole silenzio di tutta la nostra storiografia ufficiale in merito
all'esistenza di questa razza sul nostro pianeta e in genere sull'importantissimo influsso che civiltà
extraterrestri hanno avuto sulla società terrestre nel corso della storia del nostro pianeta. Benché oggi il
materiale a disposizione, con prove e documenti, sull'opera di potenze extraterrestri riempia già
intere biblioteche e in tutto il mondo esistano musei che contengono antichi manufatti che
alludono a influssi non terrestri, la scienza ufficiale rimane sorda. Così il ricercatore tedesco
Michael George, nel suo molto interessante e completo libro, più volte da me citato, “La Luce Divina
non viene mai meno” 20.
Chi scrive condivide pienamente questa sua opinione e si augura che qualche storico trovi finalmente il
coraggio morale di dare una spallata decisa a questo ennesimo episodio della “congiura del silenzio”
tuttora imperante sul nostro pianeta, ma comunque destinata oramai a essere tra breve dissolta in tutti i
campi21.

Le attuali civiltà della Nuova Lemuria e della Nuova Atlantide


Ma torniamo ora ai Lemuriani e agli Atlantidei. Oggi l'ideale per noi, che siamo quasi certamente
discendenti di Lemuria e/o di Atlantide, è naturalmente quello di tendere in modo determinato
all'equilibrio dei modi di essere che sostanziarono, tanto tempo fa, le coscienze dei due popoli. Quando
infatti il fare è al servizio del cuore, quando l'agire è un risultato dell’”essere”, allora emergono saggezza e
conoscenza del Tutto e “si ha magnificenza” nella nostra vita.
I Lemuriani, che oggi come vedremo abitano l'interno della Terra, utilizzano molto la mente, ma hanno
però trasformato la loro limitata mente umana dell'epoca della Caduta nella manifestazione dell'infinita
Mente divina. Essi hanno pienamente ritrovato il loro livello di coscienza di Quinta Dimensione, che era
stato il loro normale modo d'essere per milioni di anni.
Pure gli Atlantidei hanno a lungo ricercato questo equilibrio e oggi lo hanno pienamente trovato, tanto che
dalla Terza Dimensione di allora essi hanno tutti raggiunto la Quinta Dimensione.
Oggigiorno i nostri interlocutori della Terra Cava – e non solo Lemuriani e Atlantidei, ma anche tutte le
altre popolazione dell'interno della Terra - sono quindi degli esseri meravigliosi e pieni di amore che
appartengono tutti, come minimo, alla Quinta Dimensione. Ci sono tuttavia anche i rifugi dei Rettiliani,
popolazione della Quarta Dimensione inferiore: ne parleremo più avanti.

25.000 anni fa incominciarono le incomprensioni, e poi i conflitti, tra queste due grandi civiltà…

Page 44
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

La scintilla della deflagrazione fu una profonda divergenza ideologica relativa a come interagire con le
altre civiltà del pianeta, che erano allora meno evolute. Atlantide sosteneva che questi popoli dovevano
essere guidati nella loro crescita dalle due civiltà più evolute, che li avrebbero quindi governati (un po’
come ai nostri tempi – la storia spesso si ripete – quando si vuole imporre con la forza la democrazia
“per il bene delle popolazioni che ancora non la hanno”…).
I Lemuriani ritenevano invece che fosse molto meglio consentire che questi altri popoli si evolvessero al
loro ritmo e a modo loro, seguendo il loro libero arbitrio.
Questa differenza di vedute, che ovviamente racchiudeva anche e soprattutto una lotta di potere, portò
infine alle armi e le guerre si susseguirono per circa 13.000 anni. Non furono, come forse potremmo
pensare sulla base delle nostre limitatissime conoscenze del passato del nostro mondo, delle guerre
combattute con spade e frecce… La tecnologia dell'epoca era infatti almeno pari alla nostra attuale, tanto
che esistevano già tante armi di oggi, tra cui in particolare quelle atomiche. E difatti venne fatto uso pure
degli arsenali atomici e si arrivò a stragi e a “bassezze infami”.
Si dice che solo in Lemuria si ebbero addirittura molti milioni di morti e che il suolo della Terra venne, in
quell'epoca di guerre molto tecnologiche, terribilmente devastato…
Il risultato fu che nessuna delle due parti prevalse e che invece tutte e due si indebolirono moltissimo (di
nuovo: è proprio dimostrato che le guerre non risolvono mai niente, anzi peggiorano le cose…).
Successe però che, già 2.000 anni prima dell'inizio del conflitto tra le due civiltà, la gente di Lemuria e
di Atlantide venne informata dai suoi sacerdoti che i loro territori sarebbero stati sommersi dalle acque
dell'oceano circa 15.000 anni dopo. Questa terribile notizia spinse in particolare i Lemuriani a cercare
una via di fuga ed essi presto individuarono come unica possibilità di salvezza quella di cercare rifugio,
per loro e per la loro cultura, sotto la superficie della Terra.
Esisteva già una vastissima grotta sotto il monte Shasta nel Nord dell'attuale California e i Lemuriani
pensarono quindi di erigere là sotto la loro città. Solo che essi dovevano prima ottenere il permesso di
farlo e cioè l'autorizzazione a potersi aggregare alla rete sotterranea chiamata Agartha. A quei tempi la
capitale del mondo di Agartha era la città di Shamballa e il mondo sotterraneo ospitava già un gran
numero di civiltà molto antiche, tra cui l'Iperborea, cui abbiamo già accennato.
I Lemuriani dovettero quindi convincere questi abitanti dell'interno della Terra, ma anche la Federazione
galattica della Luce, di cui erano membri, che essi avevano capito la pesantissima lezione subita e che si
erano pentiti di tutte le guerre e violenze commesse in tanti millenni di conflitto con Atlantide.
Finalmente essi riuscirono a dimostrare di essere ridivenuti un popolo pacifico e poterono così costruire
la loro città, cui diedero il nome di Telos, che significa “comunicazione con lo Spirito” e che prima
denominava quella regione di Lemuria. La città fu edificata per contenere circa 250.000 persone, ma il
cataclisma purtroppo avvenne subitaneamente e prima del previsto, tanto che riuscirono a salvarsi solo
25.000 Lemuriani.

Successe in una notte di 12.000 anni fa.


Non ci fu alcun segno premonitore della catastrofe che stava per prodursi. Lemuria si inabissò
dolcemente nelle acque dell'Oceano Pacifico. Mentre quasi tutti dormivano, inconsapevoli di quello che
stava succedendo, molti sacerdoti rimasti fedeli alla Luce, ben consapevoli dell'evento in corso, rimasero
al loro posto, come dei capitani di una nave che affonda. E cantarono e pregarono sino a quando si
inabissarono…
Essi ottennero in questo modo, in un momento di così grande terrore per milioni e milioni di persone, di
attenuare un poco la paura e di preservare un certo grado di armonia, minimizzando in questo modo le
ferite e i traumi di quelli che allora persero la vita.
Mentre Lemuria spariva così dalla faccia della Terra pure Atlantide soffriva. Nel suo territorio si
producevano continuamente dei terremoti, parti di esso si staccavano, grandi maree spazzavano le sue

Page 45
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

coste e l'interno dei continenti.


Per i 200 anni successivi le cose continuarono a peggiorare finché un giorno l'intero continente atlantideo
scomparve esso pure tra le acque. Pare che la catastrofe finale sia stata causata, o innescata, dall'impatto
sul pianeta di un grosso asteroide.

A seguito di questi cataclismi traumi profondi si provocarono in tutti coloro che allora morirono. Molti tra
noi, loro discendenti, ne risentono ancora a livello della memoria cellulare e sono ferite del cui fardello
dobbiamo liberarci, se vogliamo poter procedere velocemente sulla strada dell'Ascensione. Anche gli
spiriti di quelli che allora sopravvissero subirono un trauma fortissimo per la perdita in particolare di
Lemuria, che veniva da tutti considerata come la madrepatria, la culla di ogni civiltà terrestre. Tutto il
mondo insomma pianse la sua fine.
Ma il trauma maggiore lo ebbe la stessa nostra Madre Terra. Il corpo di Gaia continuò a tremare per
circa duemila anni. La scomparsa in soli 200 anni delle due enormi masse geografiche, che erano state il
territorio delle due civiltà, oltre alle ripercussioni su di essa delle guerre nucleari condotte per così tanto
tempo, scombussolò e devastò gli equilibri energetici e fisici del pianeta, tanto che la Terra regredì in
modo tragico. E fu così tanto traumatizzata che le ci vollero migliaia di anni per ritrovare
progressivamente il suo equilibrio.
Si pensi che per diversi secoli l'atmosfera del pianeta era ripiena di così tanti frantumi e rottami, anche
tossici, che il sole non riusciva ad attraversarla per cui, oltre al resto, l'aria era gelida e tanti animali e
vegetali scomparvero dalla faccia della Terra. Ma anche gli uomini sopravvissuti alle catastrofi
incontrarono, specie nei primi secoli dopo la catastrofe, delle condizioni di vita assolutamente proibitive,
tanto che la loro vita fu caratterizzata da ogni sorta di miserie, dalla fame al freddo alle malattie.

Dopo tanto tempo la situazione però migliorò e gli abitanti della Terra ripresero il loro cammino evolutivo
riorganizzandosi in comunità complesse fino a dar vita, oltre 10.000 anni fa, a grandi civiltà di cui noi
tuttora non sappiamo nulla.
Perché di queste civiltà non è rimasta la minima traccia ? Perché, secondo i Kryon, c’è stata 10.000 anni
fa la caduta sulla Terra di un grande asteroide, che fece sciogliere buona parte delle calotte polari,
provocando così per un certo tempo l'inondazione di quasi tutta la Terra e quindi la distruzione totale
delle civiltà di quell'epoca.
Le rovine di queste civiltà sarebbero da allora sepolte molto in profondità sul pianeta, tanto che - ci viene
detto - noi non riusciremo mai a trovarle. Salvo però alcune - che ci confermeranno l'esistenza di queste
civiltà che precedettero le prime civiltà conosciute dalla nostra storiografia - che si troveranno in U.S.A.
nell'Arkansas, dove sono più vicine alla superficie.
E siamo così arrivati alle civiltà antiche conosciute dalla nostra storiografia. I sopravvissuti a quest‘altra
grandissima catastrofe, col passare dei secoli e dei millenni di quella che noi conosciamo come la
preistoria della storia umana conosciuta, riuscirono finalmente a riorganizzarsi in società complesse fino a
costituire le civiltà antiche che vanno sotto il nome di Sumeri, Babilonesi, Egizi, eccetera. Civiltà che pare,
soprattutto per gli antichi Egizi, siano del resto molto più antiche delle datazioni loro assegnate dai nostri
storici.

Questo successe sulla superficie del pianeta, ma nell'interno della Terra le cose andarono ben
diversamente.
Separati dalla negatività e barbarie che imperversava sulla superficie, i Lemuriani migliorarono infatti
progressivamente le loro condizioni di vita nell'interno della Terra e soprattutto lavorarono tantissimo su
loro stessi, tanto da riacquisire, col passare dei secoli, quel livello di coscienza di Quinta Dimensione che
possedevano prima della Caduta.
A loro volta i sopravvissuti di Atlantide - come dice oggi il loro esponente Galatril, membro di terzo

Page 46
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

grado del Concilio di Posid – aiutati e sostenuti dai “loro fratelli e sorelle della Nuova Lemuria” -
costruirono pure loro una città sotterranea dove andarono ad abitare e ad evolversi verso una frequenza
vibratoria superiore. Questa città, cui venne dato il nome di Posid, si trova sotto la regione del Mato
Grosso in Brasile.
Come i Lemuriani pure gli Atlantidei progressivamente migliorarono la loro coscienza e consapevolezza
tanto che oggi essi pure hanno raggiunto pienamente la Quinta Dimensione. E ora vivono, in gioia e
amore, la loro vita nell'interno della Terra, attendendo pur essi con ansia il magico momento in cui
potranno emergere sulla superficie e stare con noi.
Da Lemuria e Atlantide siamo dunque approdati alle meravigliose civiltà sotterranee attuali della Nuova
Lemuria e della Nuova Atlantide. Lasciamo allora al passato e alla “preistoria” le vecchie civilizzazioni e
occupiamoci ora solamente, e con tanta gioia e voglia di incontrarli, dei Nuovi Lemuriani e dei Nuovi
Atlantidei.

Il grande continente all'interno della Terra


A scuola ci hanno insegnato che il nostro globo è una sfera schiacciata leggermente ai Poli e rigonfia
all'Equatore.
La sua struttura interna sarebbe costituita da gusci concentrici di materiali diversi il primo dei quali,
partendo dall'esterno, è la cosiddetta crosta terrestre, avente uno spessore medio di circa 1.250 km.
Dentro la crosta ci sarebbe una zona caratterizzata da magma fuso, originato da processi di fusione
nucleare tuttora in opera, e responsabile dell'attività vulcanica del pianeta. L'enorme spazio tra la crosta e
il centro geometrico del geoide sarebbe poi tutto ripieno di materiali di diversa costituzione chimico-fisica,
solidi e a certe profondità anche liquidi o viscosi, senza mai zone cave. In particolare il nucleo della Terra
sarebbe costituito da ferro e in parte anche da nichel.
Ora è indispensabile precisare che la ricostruzione, da parte della scienza, della natura e costituzione del
nostro globo terracqueo è fondata solo su indizi diversi che poi, col passare del tempo e in mancanza di
altri dati, sono divenuti praticamente delle verità scientifiche. La verità è che noi oggi non sappiamo
ancora praticamente nulla dell'interno della Terra al di sotto della crosta.
Si pensi che il buco più profondo, che abbiamo potuto scavare fino a oggi, è infatti di soli 14 km contro
una lunghezza del raggio terrestre di ben 6.378 km… Possiamo pertanto a tutt'oggi solo affermare di
avere una buona conoscenza di uno strato geologico di 14 km di profondità (almeno nel punto in cui si è
eseguita la perforazione), ma siamo nel buio totale per quello che concerne gli altri 6.364 km.! Certo, ci
sono gli studi sulla propagazione delle onde sismiche che, viaggiando a velocità diverse all'interno del
globo a seconda della densità delle zone attraversate, darebbero qualche indizio circa la composizione
dei diversi strati geologici e i materiali presenti in essi. Ci sono pure gli studi sulla composizione delle
meteoriti e delle rocce eruttate dai vulcani sulla superficie, che potrebbero dare qualche indizio di quanto
esiste a grande profondità sotto i nostri piedi. Ma c’è anche, di segno opposto e ben più concreta, la già
citata constatazione del ricercatore Raymond Bernard secondo cui, se la Terra non fosse cava, essa
dovrebbe pesare molto di più rispetto al suo peso, che oggi viene stimato essere di 6.10 alla 22.ma
tonnellate.
Insomma quello che oggi realmente sappiamo dell'interno del nostro pianeta, al di sotto della crosta sulla
quale viviamo, è praticamente nullo.
Per poter sapere come stanno davvero le cose bisognerebbe poter fare un “Viaggio al centro della
Terra”… Oppure più semplicemente domandare cosa c’è là dentro a qualcuno che abiti all'interno della
Terra stessa.

Io, essendo fondamentalmente pigro e non proprio coraggiosissimo, ho preferito decisamente la seconda
soluzione. E spero di avere la solidarietà di chi sta leggendo in questo momento…

Page 47
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Ho allora intervistato, per me e per i lettori, quegli abitanti dell'interno della Terra, che sento oramai miei
amici e che so stanno collaborando a distanza nella stesura di questo libro. Ho posto pertanto diverse
domande ad Adama, ma anche a sua sorella Celestia, a Ahnahmar, a El Morya, a Mikos, a Galatril, a
Hyrham, ma pure a altri personaggi: ed ecco, in grande sintesi, il quadro che ne è emerso. Anzitutto i
nostri Fratelli non vivono per nulla come talpe che strisciano in stretti cunicoli senza luce in profondità
sotto i nostri piedi… Il loro è infatti un mondo meraviglioso e invidiabile, installato in un grandissimo
spazio pieno di luce proprio sotto la crosta terrestre. E spesso anche dentro la crosta terrestre, come è il
caso per la loro attuale capitale, che è la città di Telos.

L'accesso principale a questo ambiente è naturalmente tramite le Bocche di Agartha, così incredibilmente
e colpevolmente nascoste dalla nostra scienza, tanto spesso asservita al potere, ma tanto importanti
anche perché, tra l'altro, dimostrano con assoluta chiarezza quanto la realtà sia spesso ben diversa da
quello che ci viene insegnato. Ma queste grandissime aperture ai due Poli (ben 2.300 km ognuna),
necessarie al metabolismo di Gaia, non sono le uniche. Sparsi per il mondo ci sono infatti diversi altri
accessi al Mondo sotterraneo, anche se molto più piccoli. In Italia c’è di certo il portale dell'Adriatico,
nel tratto di mare prospiciente la zona tra Ancona e Pescara, ma pare ce ne sia pure un altro sul Monte
Epomeo nell'isola d'Ischia.
Entrando da una delle due Bocche, ovviamente quando aperte, ci si ritrova quasi subito, come successe
all'Ammiraglio Byrd nel 1947, in una zona a temperatura molto più alta rispetto a quella della zona
ghiacciata circostante, mentre il panorama gradualmente diventa più allegro, più verdeggiante e pieno di
colori, abitato da uomini e animali.
Siamo in effetti letteralmente dentro un mondo molto diverso. Si ritrovano qua sostanzialmente le stesse
cose che abbiamo in superficie, ma i colori sono più vivaci, l'altezza degli alberi, degli animali e degli
uomini è notevolmente superiore. Anche la luce è diversa, proprio come nel 1947 notava l'Ammiraglio
Byrd. Essa infatti non proviene dal nostro sole, bensì da una specie di piccolo sole interno del diametro di
circa 1.000 km.

Nello spazio che la scienza ritiene occupato dal nucleo interno, o poco meno, al posto del ferro e del
nichel c’è infatti il Sole interno del Mondo sotterraneo, che ci viene spiegato essere un enorme bellissimo
cristallo. Essendo di Quinta Dimensione, questo Sole diffonde su tutto il pianeta quell'alta vibrazione
verso cui la Terra, e i suoi abitanti della superficie, tendono in questi anni. Questo Sole interno viene
tenuto in loco, vicino al centro geografico del globo, dalle forze gravitazionali che agiscono sulla sua
superficie.
Questo Sole - ci viene spiegato - possiede una vibrazione similare a quella del grande astro centrale del
nostro Universo, che difatti lo assiste sul piano energetico.
La sua irradiazione raggiunge ogni luogo di Agartha e quindi talvolta, quando una Bocca è aperta, alcuni
suoi raggi fuoriescono da essa, come abbiamo già segnalato e come è stato accertato da alcune
fotografie che riprendevano delle aurore boreali.

Continuando nel nostro viaggio all'interno del pianeta ci ritroviamo in un ambiente paradisiaco, costituito
da tutto quello che incontriamo sulla superficie, ma in uno stato esteticamente migliore, più puro, più
pieno di vita e di frequenza più elevata. Bellissime montagne, anche molto più alte delle nostre, laghi e
fiumi con acque terse e limpidissime, boschi e prati verdissimi e pieni di fiori multicolori, addirittura un
grande oceano, infine città costruite con materiale cristallino, per cui scintillano in mezzo alla natura
lussureggiante in cui sono immerse…
Che ne diresti, amico, di farci una visitina e magari andarci ad abitare ?…Ne riparleremo presto.
Prima di dimenticarmi, ti volevo segnalare che, all'interno del pianeta, scorre anche un fiume del tutto
particolare. E’ un fiume dalle acque terse e luminosissime che si chiama Lete: chi vi si immerge può

Page 48
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

ottenere dalle sue acque energia e vitalità, purificazione dalle tossine e spesso guarigione di malattie di
ogni tipo. Anche noi della superficie veniamo invitati a farci abbracciare dalle sue acque. Basta chiedere
al nostro Angelo custode di accompagnarci là con il nostro corpo eterico.

Ma dove, all'interno della Terra, è posizionata tutta questa meraviglia ? Ci viene spiegato che essa si
colloca proprio sotto il guscio della crosta terrestre ed è parallela, per dire così, alla crosta stessa, anche
se rivolta dall'altra parte e quindi verso il Sole interno.
E’ ovvio che tutti ci domandiamo subito come tutto questo ambito possa sussistere in modo opposto al
nostro, nel senso che esso non potrebbe che ricadere sul loro Sole a causa della gravità.
Ebbene come noi, e tutte le nostre cose, non voliamo via perché la forza di gravità ci tiene ancorati alla
superficie della Terra, così succede per i nostri dirimpettai oltre la crosta terrestre e per il loro mondo. Il
grande continente sotterraneo non precipita però sul loro Sole, come ci si potrebbe aspettare, perché il
centro di gravità del pianeta non si trova, come pensa la nostra scienza, nel nucleo del globo, bensì è
posizionato all'interno della crosta terrestre, consentendo così la vita ai due mondi contrapposti sulle due
superfici esterna ed interna della crosta stessa.
Procedendo verso l'interno l'ipotetico esploratore del Mondo sotterraneo incontrerebbe pertanto
progressivamente la gravità di direzione opposta finché a un certo punto ci sarebbe l'inversione piena
della gravità. Ma la cosa non lo turberebbe minimamente, anzi è pensabile che non se ne accorgerebbe
nemmeno.

Il nostro globo è al suo interno attraversato da una impressionante ed efficientissima rete di gallerie, che
consentono a chiunque di raggiungere qualsiasi destinazione della Tera Cava nel giro di 3-4 ore al
massimo, esclusi naturalmente coloro che sono in grado di teleportarsi. Questi ci arrivano in pochi minuti
o addirittura secondi.
La rete di tunnel di Agartha è in parte naturale e in parte artificiale, nel senso che le varie popolazioni, che
si sono succedute all'interno del pianeta e vi hanno costruito tante città, hanno progressivamente di molto
migliorato e potenziato la rete di gallerie propria dell'architettura interna del pianeta, usando la loro
tecnologia molto avanzata che ha consentito di realizzare quest'opera immane con facilità e in breve
tempo.
Tra queste civiltà in particolare quella Iperborea, rifugiatasi all'interno della Terra 100.000 anni fa in
provenienza dalla superficie del pianeta, ha migliorato moltissimo questa rete viaria, preparando così la
situazione ideale per l'arrivo di Lemuriani e Atlantidei, che pure a loro volta l'hanno potenziata.
L'esistenza di questa rete di gallerie, come pure la grandissima cavità all'interno, sarebbe una
caratteristica comune agli ecosistemi interni di tutti i pianeti dell'Universo, non solo di quelli del nostro
sistema solare. Per alcuni di questi ultimi, come abbiamo visto, possediamo addirittura la prova
fotografica che essi, come il nostro, posseggono pure le famose Bocche di entrata ai Poli Nord e Sud.

Le città sotterranee
Tutto l'interno popolato della Terra Cava viene chiamato Agartha dai suoi odierni abitanti. Altri nomi,
come El Dorado o Regno di Shamballa o Shangri-Là, o altri ancora, sono stati di certo coniati sulla
superficie da persone che immaginavano nelle viscere della Terra esistessero dei paradisi materialistici
oppure sognavano l'esistenza in essa di mondi utopistici o punti di arrivo delle loro credenze religiose. O
che semplicemente riadattavano ai loro tempi, e alle loro credenze, vecchie leggende delle più diverse
origini.
Si è anche ipotizzato che alcuni di questi nomi corrispondano a continenti diversi nell'ambito del Mondo
sotterraneo, ma questa distinzione, che magari era valida tempo fa, oggi non ha più ragione d'essere, dato
che gli Intraterrestri stessi parlano solo di un mondo sotterraneo unitario, quello di Agartha.

Page 49
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

C’è qui comunque una cosa importante da chiarire. Pare che alcuni ritengano che esista sotto terra un
continente speciale, chiamato proprio Agartha, collocato nel Nord del pianeta e con accesso dal Polo
Nord. Si tratterebbe nientedimeno che di un luogo di espiazione, tetro e lugubre, destinato a coloro che
in vita hanno contravvenuto alle Leggi Universali.
Ora nulla di simile esiste fortunatamente nei Messaggi degli Intraterrestri mentre i Messaggi degli Angeli
escludono comunque l'esistenza di Inferni e Purgatori. Secondo gli Angeli Dio infatti non giudica e non
punisce, ma lascia che i suoi Figli si evolvano liberamente tramite le lezioni delle loro reincarnazioni
successive. Se proprio vogliamo credere all'Inferno, questo esisterebbe abbondantemente solo nelle
nostre vite terrene…
Ritengo che questa raffigurazione di un Agartha di espiazione rispecchi comunque, molto alla lunga, una
realtà comunicata dagli Angeli. Esistono infatti all'interno della crosta terrestre delle grandi caverne, tetre
e senza luce, ove vive una popolazione particolare di quei Rettiliani (detti anche Reptoidi) di cui
parleremo diffusamente più avanti. Questa popolazione, a differenza degli altri Rettiliani, non proverrebbe
da un'altra Galassia, bensì da antichissime razze di sauri provenienti dalla Terra stessa, e sarebbe stata
creata usando la tecnologia genetica circa 10 milioni di anni fa. Questi esseri si ritengono i veri padroni
della Terra e non mostrano per nulla una elevata spiritualità22.
Adama e compagni nemmeno accennano a questa popolazione perché questa realtà è cosa di importanza
molto marginale per loro, ma lo è pure per noi. Il mondo di Agartha è infatti solo un mondo di Luce, in
cui gli abitanti, come sappiamo, sono tutti di Quinta o anche Sesta o Settima Dimensione e quindi
pienamente ascesi. Nulla e nessuno, che abbia questo livello di coscienza, può essere infatti minimamente
“toccato” da chi deve fare ancora tanta strada sul suo cammino evolutivo. Come sarà per noi se e
quando riusciremo ad ascendere…

Poche civiltà del Mondo Sotterraneo hanno conservato finora un certo grado di densità fisica, tra esse in
particolare la città di Telos e in generale le popolazioni che sono più prossime alla superficie del pianeta.
Le città di Agartha sono sorprendentemente molte. Adama parla di ben 144 agglomerazioni, immerse
nella natura più bella e varia che si possa immaginare.
La maggioranza di esse sono Iperboree. Tra le altre, almeno 4 città sono popolate da Lemuriani e alcune
sono atlantidee. Tra le lemuriane spicca ovviamente la città di Telos, situata a soli due km. dalla superficie
sotto il Monte Shasta in California, che è oggi la capitale del Mondo di Agartha ed è popolata da 1,5
milioni di abitanti. Tra quelle atlantideee la più grande e importante è la città di Posid in cui risiedono 1,3
milioni di persone.
Oltre a Telos e Posid fanno parte delle Città di Luce dell'interno della Terra, tra le tante, le città di
Agartha e di Shamballa. La prima, che ha dato il nome all'intero mondo sotterraneo, è il principale
quartier generale ove si prendono le decisioni galattiche e intergalattiche e quelle relative alla rete di
Agartha. Questa città ha la giurisdizione su tutte le città del mondo sotterraneo.
Shamballa, che è stata per tantissimo tempo la capitale di questo mondo, è invece la Città dei Grandi
Maestri e dei Grandi Saggi e a lei vengono affidate tutte le questioni e decisioni più importanti che
riguardano il nostro pianeta.
Proprio a Shamballa si trova pure il Logo planetario della Terra. Molti milioni di anni fa Sanat Kumara di
Venere - pianeta fratello della Terra, che tanto ha sempre aiutato il nostro pianeta - stabilì infatti qua la
sua base, che tuttora utilizza anche se ufficialmente egli è ritornato sul suo pianeta tanto tempo fa.
Per parecchi milioni di anni, questa Città è stata il luogo ove la Gerarchia spirituale del pianeta si
incontrava per prendere le decisioni relative a esso. Quando poi ci sono importanti questioni planetarie
da affrontare e risolvere, e quindi sono necessari grandi raduni, è tuttora questa città che li ospita. Pure
Gaia, la nostra Dea planetaria, è spesso presente a questi incontri, specie quando si trattano i temi della
sicurezza e benessere del suo corpo, che è ovviamente il globo terracqueo che ci ospita, oppure le

Page 50
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

tematiche varie relative alla supervisione ed evoluzione della gente della superficie della Terra.
Solo che la città di Shamballa da tempo non ha più un'esistenza materiale. Essa infatti vibra nella Sesta e
anche Settima Dimensione ed esiste quindi solamente sul piano spirituale.

Quello che oggi ci viene detto dai Telosiani di questa meravigliosa Città di Luce conferma la validità di
base di quanto raccontato da Anne e Daniel Meurois-Givaudan a proposito di un viaggio con il loro
Corpo di Luce, che essi effettuarono intorno all'anno 1985 in questo punto dell'interno del pianeta.
E'eccezionale la magia, l'incantesimo, l'emozione di alta frequenza che scaturisce da questa loro
esperienza, solo che la si avvicini e goda con il cuore e non con la nostra mente, che è incapace di
comprendere e accettare la realtà di un mondo non fisico23.
Tutte le Città di Luce dell'interno della Terra sono costituite da costruzioni di forma circolare - salvo
alcuni templi che sono di forma piramidale - fatte di un materiale rilucente e cangiante simile al cristallo.
L'Ammiraglio Byrd, come ricordiamo, avvistò da lontano la città in cui veniva condotto per avere la
famosa intervista con il Maestro ed egli infatti la descrisse “scintillante, vibrante di zampilli dai colori
dell'arcobaleno”.
Le case degli Intraterrestri, per il resto simili alle nostre, permettono quindi una visuale continua di tutto
quello che c’è e succede nei loro dintorni. In particolare la meravigliosa natura, in cui tutte sono immerse,
viene così a far parte integrante del loro quotidiano, allietando costantemente chi ci abita. La loro privacy
è comunque pienamente rispettata in quanto le mura cristalline consentono la vista all'esterno, ma non è
possibile dall'esterno vedere cosa succede all'interno (proprio come certi nostri vetri).
Tutte le costruzioni di Agartha sono provviste di dispositivi speciali che le allineano sulle griglie
magnetiche del globo in modo da stabilizzarle e premunirle contro i terremoti.
L'atmosfera del mondo sotterraneo non presenta gli sbalzi climatici estremi cui noi, soprattutto in questi
ultimi tempi, siamo abituati, causati dalle forme pensiero negative dell'umanità e anche dalle necessità
evolutive di una Terra che sta trasformandosi. Il tempo è infatti costantemente al bello e la temperatura si
aggira sempre sui 20-25 gradi C°: è insomma sempre primavera. Non esistono le nubi e la pioggia,
pertanto nulla ostacola, o rende più difficile, le diverse attività degli abitanti. A noi forse un tempo
meteorologico sempre uguale può sembrare monotono e noioso, ma dobbiamo pensare che la vita
intraterrena consente una ricchezza e varietà di occupazioni e di attività di ogni tipo, che non sono ancora
presenti, o comunque sono di fatto impossibili, da noi sulla superficie, a causa del nostro tipo di vita e del
nostro modo d'essere e di pensare.
L'aria è da loro pura senza il minimo inquinamento. La loro tecnologia non produce infatti alcun residuo
inquinante. Un tempo gli Intraterrestri avevano dei canali che raggiungevano la superficie per
approvvigionare di aria il loro mondo. Poi li hanno abbandonati perché la nostra aria era diventata
sempre più inquinata e si sono adattati a produrre loro stessi la loro aria.
L'acqua purissima e cristallina è dappertutto. A Telos ci sono grandi riserve di acqua contenute negli
innumeri laghi sotterranei della loro regione. Madre Terra fornisce una grande quantità di questo
preziosissimo liquido e gli Intraterrestri le sono molto riconoscenti.
Naturalmente tutta l'acqua disponibile per la vita quotidiana, come anche quella di fiumi, laghi e
dell'oceano, è priva di ogni forma di inquinamento. Proprio come non è da noi, dove notoriamente è
oramai in pratica impossibile bere tranquillamente l'acqua di torrenti e fiumi, e tuffarsi e nuotare in
un'acqua cristallina e invitante, priva di sostanze diverse che tristemente galleggino su di essa. Pure
l'acqua che esce dai nostri rubinetti è sempre più o meno inquinata, e comunque non ha più le virtù
curative e rigeneratrici che dovrebbe avere e che sono proprie di quella che bevono gli Intraterrestri.

La città di Telos, la capitale del mondo sotterraneo


Molto vicini geograficamente a noi, a soli due km. di profondità sotto la superficie, a circa 400 km da

Page 51
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

San Francisco, vivono i nostri Fratelli lemuriani della grande città di Telos. Questa città è la più vicina alla
superficie dell'intero mondo sotterraneo, tanto che noi saremmo facilmente in grado di raggiungerli con i
nostri mezzi di scavo, se non fosse che loro non lo permetterebbero…Oggi è infatti possibile visitarli solo
se, come e quando essi ci invitano esplicitamente.
I Lemuriani - come oramai sappiamo - si sono rifugiati là sotto 12.000 anni fa e, facendo uso della loro
avanzatissima tecnologia, hanno di molto ampliato e migliorato la grande cavità naturale già presente sotto
la regione del Monte Shasta. Hanno così eretto in essa la loro città e, col passare dei secoli, l'hanno poi
sempre più ampliata e resa più confortevole e bella.
Oggi Telos è costituita da 5 livelli sovrapposti di molti kmq. ciascuno e la vita in essa viene definita dai
suoi abitanti come molto piacevole. Procediamo allora a “visitarla” con la mente e con il cuore, facendoci
guidare da un nostro fratello di laggiù che ci faccia da cicerone.
Entriamo anzitutto nel Primo livello, situato sotto la volta della grande cavità. Là è alloggiata la maggior
parte della popolazione e sono pure situati gli edifici pubblici e amministrativi, come pure diversi templi.
Al centro di questo ambiente si trova il tempio principale di Telos, a forma di piramide, quello di Ma-Ra,
con una capienza di 10.000 persone. Questo tempio è dedicato all'ordine di Melchisedek ed è coronato
da una pietra di testa, chiamata “la pietra vivente”, che è stata regalata ai Telosiani dalla popolazione di
Venere.
Il livello sottostante, il Secondo, alberga pur esso diverse residenze private, ma è soprattutto dedicato
alle attività industriali e di produzione di tutti quei beni che sono necessari alla popolazione della città. Ci
sono pure diverse istituzioni culturali che offrono dei corsi destinati agli adulti, ma anche all'istruzione dei
bambini e dei ragazzi.
C’è poi il Terzo livello, in cui su soli 7 acri di terreno ci sono gli orti idroponici che forniscono tutte le
derrate alimentari destinate alla nutrizione dei Telosiani. Le loro tecniche agricole sono tanto efficienti che
un'estensione così modesta di terreno è sufficiente per nutrire una popolazione, come quella di Telos, di
ben un milione e mezzo di abitanti. E di nutrirla molto bene, perché – a dire loro – la varietà di frutta e
verdura coltivata in questi orti rende succulenta e molto piacevole la dieta della popolazione.
L'idrocoltura avanzata dei Telosiani dà loro infatti una raccolta dopo l'altra. Naturalmente non vengono
usate sostanze chimiche, come abitualmente si fa sulla superficie. Alle loro piantagioni basta molta acqua
e poca terra, e l'aggiunta di minerali organici. Ma c’è pure un'altra componente: le loro colture, che sono
tutte interamente biologiche, producono moltissimo e sono dotate della vibrazione più alta perché
circondate e sostanziate dall'elevata vibrazione d'amore e di Luce che c’è a Telos.
Il Quarto livello alberga poi ancora altri tipi di colture idroponiche, altre fabbriche, ma soprattutto una
vasta zona naturale, ripiena di bellissimi parchi adorni di tanti laghetti e fontane multicolori.
Infine il Quinto livello è il paradiso della natura allo stato puro e selvaggio. Similmente alle nostre riserve
naturali, vi si trovano degli alberi maestosi, che sono di norma molto più alti dei loro simili sulla superficie,
e dei laghi dalle acque cristalline e multicolori. Ci sono pure moltissimi animali che vivono là allo stato
selvaggio, alcuni dei quali non esistono più dalle nostre parti. Essi sono stati salvati dall'estinzione perché
trasportati laggiù dai Lemuriani al momento della loro fuga dalla superficie.
Lo stesso dicasi per tanti vegetali che da noi non si trovano più.
A proposito degli animali che vivono su questo livello nella più piena libertà: qua il leone e l'agnello
dormono davvero assieme… Tutti gli animali infatti sono, o sono divenuti, totalmente vegetariani e quindi
non si divorano tra di loro, ma vivono in perfetta armonia l'uno con l'altro e con gli esseri umani. In
particolare, questi li rispettano e amano moltissimo, proprio come dei fratelli minori e comunicano con
loro per via telepatica. Mai a Telos gli animali vengono esposti alla violenza.
I Telosiani sanno che gli animali sono, come gli uomini, dei prolungamenti di un immenso Essere di Luce e
che posseggono un'anima globale. E che non esiste quella differenza qualitativa tra noi e loro così grande
come riteniamo noi della superficie.

Page 52
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Ci sono a Telos due forme di governo. La prima è costituita dai dirigenti assoluti che sono il re e la
regina, Ra e Rana Mu, e da Maestri ascesi. La seconda è il Concilio lemuriano di Luce, costituito da 12
Maestri ascesi, 6 maschi e 6 femmine, il cui mandato è quello di equilibrare le due polarità divine. C’è
pure un tredicesimo membro di questo Concilio, che è il Grande Sacerdote di Telos, attualmente Adama.
Questi presiede il Concilio e decide quando non si riesce a raggiungere una decisione. I membri del
Concilio vengono scelti, dopo un lungo e minuzioso esame, tra i candidati che vengono selezionati
secondo il loro grado di realizzazione spirituale, le loro qualità interiori, la loro maturità e la loro
competenza specifica. Se non si arriva ad una decisione saranno il re e la regina a scegliere tra i candidati.
I dirigenti di Telos s'incontrano di frequente con gli esponenti delle altre città sotterranee onde potenziare
la collaborazione tra di loro e regolare al meglio lo scambio delle merci. Questi incontri sono inoltre utili
per scambiare i punti di vista sulla situazione del loro mondo e sui modi in cui essi possono aiutare i loro
fratelli della superficie.
I rapporti tra le diverse città sono sempre molto amichevoli. Non esistono le lotte di potere che sono
invece sempre centrali nella politica interna e internazionale del nostro mondo.
Il sistema giudiziario di Telos s'ispira ai precetti che erano in vigore da diversi milioni d'anni presso l'antica
civiltà di Lemuria sulla superficie. A quell'epoca la loro civiltà aveva raggiunto il massimo e quindi le loro
leggi sono basate sulla Norma divina e cioè sul Codice etico divino destinato alla vita sulla Terra.
La giustizia viene gestita esaminando individualmente ogni singolo caso in relazione alle circostanze
concrete in cui si è prodotto e giudicandolo secondo la Luce di Dio. Non ci sono praticamente delle
categorie generali di delitti in cui collocare il singolo caso per giudicarlo: ogni caso viene esaminato e
giudicato singolarmente secondo il Codice divino.

Gli abitanti di Telos e la loro vita


Telosiani e Posidiani sono identici a noi come corpi e conformazione fisica, solo che sono più alti e più
vigorosi.
Quando ancora vivevano sulla superficie essi misuravano circa 4 metri, come originariamente molti altri
abitanti della Terra. Poi, quando iniziò il processo della “Caduta”, la loro statura diminuì
progressivamente fino a raggiungere un'altezza di 2,5 metri al momento della scomparsa delle due civiltà
di allora.
Oggi essi conservano ancora questa altezza, mentre invece gli Iperborei, che erano già nell'interno della
Terra quando sulla superficie iniziò il processo di “Caduta”, hanno conservato la loro statura originaria di
4 metri 24.
Ed ecco una grande sorpresa: Telosiani e Posidiani sono praticamente immortali, ci sono tra loro persone
che hanno 20.000 o 30.000 anni, ma sembrano e sono molto più giovani dei nostri sessantenni… Il
passare degli anni li rende infatti addirittura più saggi e più forti. E sono loro stessi che decidono quando
vogliono lasciare il corpo per porre termine alla loro incarnazione sulla Terra e dedicarsi ad altre
avventure esistenziali.
Un motivo non secondario per cui i Nuovi Lemuriani e i Nuovi Atlantidei attendono con tanta ansia e
gioia di emergere sulla superficie è che essi desiderano moltissimo riabbracciare i loro parenti e amici
della superficie di oltre 12.000 anni fa…Parleremo più avanti di questo gioioso aspetto del nostro
incontro con loro.

Perché loro sono tutti sani e noi invece siamo pieni, chi più chi meno, di acciacchi e malattie varie ?
Perché loro vivono a lungo quanto vogliono senza invecchiare, mentre noi mediamente invecchiamo a
partire dai 30 anni e, intorno ai 60 se non prima, siamo già alla presa con diversi problemi di salute ?
E sì che loro…non hanno i nostri ospedali, i nostri medici, le nostre medicine, i nostri dentisti, ecc…

Page 53
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Molti tra i lettori penseranno: proprio per questo…


Non è però così, amico. Non è tutta questa struttura sanitaria la ragione e causa della cattiva salute
dell'umanità attuale, è l'umanità attuale che, essendo in maggioranza tuttora di Terza Dimensione, non ha
ancora la capacità di guarire se stessa usando il suo stesso potere di esseri divini, anche se è in marcia
per arrivare a questo. Pertanto essa trova nella struttura medica attuale un aiuto molto importante: se
questo non ci fosse la sua situazione sarebbe di certo ancora peggiore.
Il che non toglie che ci siano, nel campo medico-farmaceutico di oggi, delle cose terribili: enormi interessi
economici impediscono l'affermazione e l'uso di certi ritrovati e di cure nuove, che potrebbero evitare
sofferenze indicibili a tanti milioni di persone. C’è inoltre la tendenza eccessiva alla medicalizzazione e
ospedalizzazione, all'abuso di sostanze chimiche con pesanti controindicazioni, eccetera. Il problema non
riguarda tanto i singoli individui, medici, chirurghi, dentisti, farmacisti, che in genere fanno del loro meglio,
quanto le organizzazioni cui appartengono, che sono tese quasi esclusivamente alla ricerca di un profitto
sempre maggiore. Ma torniamo alla domanda di base: perché loro sono tutti sani e noi quasi tutti malati o
almeno perennemente acciaccati ?
La risposta è che loro vivono in un ambiente senza inquinamenti, che il loro regime alimentare è solamente
vegetariano, che la frutta e la verdura di cui si nutrono è ripiena di forza vitale ed è dotata della vibrazione
più alta e più pura, che non sono mai stressati e stanchi. Si pensi che essi considerano quasi “veleno per
topi” gli alimenti che noi consumiamo, ritenendoli al 98% contaminati o modificati dalla chimica e oramai
privi di quasi tutti gli elementi nutritivi.
Ma, soprattutto, alla loro salute completa contribuisce, in maniera preponderante, una vita sempre
improntata allo spirito e alla spiritualità, alla fraterna collaborazione, all'amore per tutto e per tutti…

A Telos e a Posid - ma di certo, visto l'alto o altissimo livello di coscienza di tutte le città sotterranee,
anche negli altri agglomerati della Terra Cava - ciascun cittadino svolge la sua attività lavorativa nel
campo dove si sente più portato, che è ovviamente quello dove può dare il meglio di sé a vantaggio di se
stesso e della sua città. Si lavora quindi sempre con un certo entusiasmo e spesso con gioia, comunque la
noia non affligge le poche ore di lavoro quotidiano. Ognuno lavora infatti solamente 5 giorni alla settimana
per una giornata lavorativa dalle 4 alle 6 ore.
Il danaro non esiste nel mondo sotterraneo e quindi non si riceve alcun tipo di remunerazione o
cointeressenza per il lavoro prestato. E nessun bene costituisce la proprietà di qualcuno. Per gli
Intraterrestri sarebbe infatti una cosa illogica: tutti comprendono che ognuno di loro fa parte della Terra e
che quindi tutto appartiene a tutti…
Nel loro mondo ogni prodotto è quindi gratuito e ogni bene è a disposizione di tutti. E nessuno che abiti
nella Terra Cava farebbe mai cattivo uso di questa disponibilità.

A Telos, inoltre, solo coloro che si legano in matrimonio sono autorizzati a procreare e questi devono
ricevere una formazione speciale per ottenere il permesso di avere un figlio. Si pensi a quello che succede
invece nel nostro mondo, in cui l'atto sacro dell'incarnazione di un nuovo essere umano può essere magari
provocato da una coppia di adolescenti irresponsabili, impreparati, magari perturbati e comunque senza
alcuna esperienza della vita…
Il nuovo nato di Agartha passa poi due anni sotto la costante supervisione dei genitori che possono, e
devono, per tutto questo tempo assentarsi dal lavoro. Secondo i Telosiani questo periodo è infatti
necessario affinché il bimbo possa ben strutturarsi psicologicamente.
La scuola comincia poi a 3 anni e l'istruzione di base continua sino ai 18 anni. Poi i ragazzi possono
accedere a studi superiori. C’è infine la possibilità di prepararsi per il lavoro per cui ci si sente portati.
Tra le materie di studio c’è ovviamente anche la lingua lemuriana. Questa lingua deriva dalla lingua
universale della nostra Galassia, che si chiama Solara Maru, come è il caso per altre lingue originali del

Page 54
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

pianeta quali il sanscrito, l'ebreo e l'egiziano. A scuola i ragazzi possono anche apprendere l'inglese, che è
una materia facoltativa. Spesso essi ascoltano delle trasmissioni radio e TV della superficie, che gli adulti
hanno però prima supervisionato.
Tutti gli allievi hanno sul loro banco un computer che è collegato all'Intelligenza centrale e da cui possono
attingere ogni tipo di informazione. Essi, tra l'altro, hanno così la possibilità di studiare la storia del nostro
pianeta fino dall'epoca dell'inizio della vita su di esso e di conoscere quindi la storia vera di popoli e
civiltà. Non quella tanto limitata nel tempo, che viene offerta a noi nel nostro mondo e che è del resto una
storia spesso lontana dalla verità, dato che è stata scritta dai vincitori secondo i loro interessi e da storici,
inevitabilmente o colpevolmente, spesso ignari della verità relativa agli eventi del passato.
Ma, dopo i 18 anni, i ragazzi possono anche voler accedere alla cosiddetta Flotta d'Argento, che è
l'esercito telosiano e poseidiano di astronavi, per fare carriera in esso. Tutte le città sotterranee sono
infatti membri della Federazione Galattica della Luce ed è quindi dovere di tutti i cittadini di Telos e di
Posid di servire almeno 6 mesi in questa flotta. Che fa parte di un gruppo di molti eserciti di astronavi che
fanno servizio nel settore della Galassia in cui ci ritroviamo.
Perché queste armate di vascelli spaziali ? Perché – come abbiamo già spiegato – la gente di Agartha
vuole essere in grado di difendersi da eventuali attacchi di quelli che i nostri fratelli dell'interno del pianeta
chiamano i “malfattori stellari”. Le “guerre stellari”, infatti, non sono state inventate dai nostri cineasti, ma
sono state, e pare siano, una realtà dell'Universo. Al solito non c’è solo la Luce: perché questa si veda ci
vuole sempre l'Ombra che vi si contrapponga…
Ora la maggior parte degli U.F.O., che talvolta avvistiamo nei nostri cieli, sono proprio dei mezzi o delle
pattuglie della Flotta d'Argento. Il che spiega la presenza nel nostro ambito di tanti U.F.O. del tipo
metallico.

_____________________________
18 Cosa sono le Dimensioni di coscienza? Ascoltiamo in merito quanto ci
dice l'Arcangelo Michele, assolutamente un grandissimo Maestro in merito a
ogni argomento di grande importanza per tutti noi.
Vedi Herman R., “Let there be Light”, Star Quest Publishing, Reno, 2003.
Egli definisce Dimensioni, viste dal nostro punto di vista fisico, dei livelli di coscienza che si
interpenetrano l'un l'altro e che “risuonano come una gamma armonica di frequenze e
vibrazioni”. Quanto più una Dimensione è elevata, tanto meno essa è densa e tanto più contiene
modelli di frequenza più raffinati, come pure conoscenza cosmica, e verità del Creatore, più
complesse. La densità della materia aumenta invece nelle Dimensioni che sono più basse e quindi
ancora più lontane dal Creatore e dal Grande Sole Centrale del nostro Universo. Sulla Terra
sussistono solo tre Dimensioni: la Terza, che è quella della maggioranza dell'umanità, la Quarta,
che è oggi appannaggio di molti Terrestri e infine la Quinta, cui appartengono oggi pochi tra noi,
ma a cui aspirano e si avvicinano sempre di più tanti abitanti del nostro pianeta. Le altre
Dimensioni, inferiori e superiori, si riscontrano invece in molti altri pianeti dell'Universo. Le
superiori, Sesta e Settima, pare sussistano anche nel mondo intraterreno, come abbiamo già
accennato nella prima parte del libro. Ci viene inoltre detto che esistono Dimensioni anche di
molto superiori alla Settima, ma – a quanto mi consta – nessun Essere di Luce ce ne parla perché,
al nostro attuale livello di comprensione, noi non potremmo nemmeno averne una prima
rappresentazione, se tentassero di illustrarcele.
19 George M., op. cit., pag. 148.
20 A pag. 137
21 In merito a questa popolazione, e alla sua esistenza sul nostro pianeta

Page 55
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

prima delle grandi civiltà antiche conosciute dalla nostra storiografia, sono
molto interessanti i rilievi storico-archeologici di Zecharia Sitchin.
22 Chi vuole saperne di più su questa tematica così preoccupante e ostica si
legga i libri del principale ricercatore su questo argomento, come su quello
della cosiddetta Elite Globale (degli “Illuminati”), l'inglese David Icke. I
suoi libri, tradotti in Italiano, sono editi da Macro Edizioni.
23 Si legga il libro “Viaggio a Shambhalla”, Edizioni Amrita, 1987. Qui si
rende opportuno ricordare che Quinta Dimensione non è ancora spiritualità
pura, ma è – si potrebbe forse dire – il Cielo disceso nel mondo fisico, la
spiritualizzazione della materia. Un mio amico, che ha letto le bozze di
questo libro, mi aveva infatti fatto l'obbiezione che gli Intraterrestri, se è
vero che sono così elevati spiritualmente, non dovrebbero aver più bisogno
di lavorare, di avere un esercito di astronavi per difendersi, di mangiare,
eccetera. Dovrebbe bastare loro la capacità di co-creare per avere tutto
quello che serve loro. Comunque nessuno potrebbe essere in grado di creare
problemi a chi vive nello Spirito. In realtà le cose, come abbiamo visto, non
stanno così a livello della Quinta Dimensione in cui essi vivono felicemente.
Questo sarà forse possibile e ovvio già a partire dalla Sesta Dimensione, ma
dico forse perché non sappiamo proprio nulla di questo livello di spiritualità
e a maggior ragione di quelli ancora superiori.
24 La statura così alta degli abitanti della superficie di oltre 12.000 anni fa
spiega perché siano stati ritrovati dei reperti fossili di “giganti”, che
spiazzano i nostri scienziati relativamente alle loro convinzioni circa
l'evoluzione della razza umana.

Page 56
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

L'EMERSIONE IN SUPERFICIE
DEGLI INTRATERRESTRI

Stanno arrivando in amore e per amore


Spero che non ci sia proprio nessuno che, memore a livello cellulare di passate invasioni subite in tante
esistenze della nostra lunghissima avventura umana, pensando a questa prossima emersione degli
Intraterrestri nel nostro mondo si raffiguri delle orde di barbari che invadono le nostre città e le nostre
case. Oppure che magari, solo inconsciamente, paragoni questi arrivi a quelli dei tanti extracomunitari che
vengono dalle nostre parti alla ricerca di un tozzo di pane…
Io credo fermamente che il fatto che i nostri fratelli del Mondo sotterraneo ci verranno tra brevissimo a
trovare rappresenti, assieme alla possibilità per noi di ascendere e ritornare a Casa (ne parleremo a lungo
più avanti), la cosa più bella tra le tante cose belle che ci capiteranno tra breve.
Per quello che mi concerne io attendo pertanto, con ansia e tantissima gioia, il loro arrivo e mi metto
interamente a loro disposizione. E mi rallegra l'essere consapevole che tante persone che conosco si
trovano oggi esse pure in questa situazione di gioiosa attesa di questi fratelli del Mondo sotterraneo, anzi
sognano di poter presto fare un viaggetto a Telos o a Posid…
Si consideri che gli Intraterrestri, che tra breve conosceremo, sono tutti (salvo i Rettiliani delle grotte
sotterranee, che però ovviamente non c'entrano con questo discorso) degli esseri di almeno Quinta
Dimensione, dunque personaggi di grande levatura spirituale, pieni di amore e di saggezza. Essi verranno
da noi solo perché ci amano e vogliono ricongiungersi con noi. La loro vita là sotto è infatti - come
sappiamo – semplicemente meravigliosa e del tutto autosufficiente, pertanto essi non hanno bisogno di
nulla che noi si possa dare loro. Siamo invece noi che abbiamo tanto bisogno di quello che loro possono
dare a noi, e che ci daranno…
I nostri fratelli della Terra Cava vogliono solo venire ad abbracciarci e a collaborare con noi dopo tanti
millenni di separazione. Intendono aiutarci a risolvere i nostri tantissimi problemi e a fare sempre più
nostra la Nuova Energia e il corrispondente Nuovo Insegnamento impartito dagli Angeli e da loro stessi.
Ricordiamoci, in particolare, che loro hanno una scienza e una tecnologia avanzatissime, che hanno
potuto acquisire progressivamente in tanti millenni di pace e di crescita indisturbata, mentre noi della
superficie ci adoperavamo soprattutto per guerre e forme varie di barbarie. Ora loro, tra pochissimo,
metteranno a nostra disposizione tutta la loro grandissima conoscenza, da bravi fratelli maggiori quali essi
sono per noi. E quindi nel giro di brevissimo tempo scompariranno, ad esempio, tutte le forme di
inquinamento, dalle polveri sottili fino a quel meraviglioso ritrovato della nostra tecnologia che sono le
mine antiuomo…
Il lavoro, come è giusto e inevitabile, lo dovremo fare noi (dal 1987 siamo noi che teniamo, e dobbiamo
tenere, le redini del nostro mondo…). Ma con la loro tecnologia, e l'aiuto del loro amore e della loro
grande sapienza, sarà un gioco da ragazzi.

Ma non è tutto e la riflessione che segue rappresenta per chiunque una grande sorpresa. Come abbiamo
visto, loro vivono esistenze di migliaia di anni, anche 20.000 anni e oltre. Ora Lemuria e Atlantide sono
scomparse dalla superficie circa 12.000 anni fa e per tanti di loro, come abbiamo visto, è iniziata in
quell'epoca l'avventura all'interno della Terra. Tra coloro che emergeranno tra breve sulla superficie ci
sono pertanto diversi personaggi molto anziani (anche se hanno l'aspetto di uomini e donne nel fiore degli
anni) che vivevano sulla superficie quando Atlantide e Lemuria erano le principali civiltà della Terra. E
questi conservano un ricordo ben preciso della loro ultima esistenza sulla superficie e delle persone che

Page 57
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

erano con loro in quell'epoca lontana.


Ma pure noi, quasi tutti noi, proveniamo da Lemuria e Atlantide… Eravamo quindi anche noi vivi sulla
superficie del pianeta, magari lungo diverse esistenze, prima di 12.000 anni fa. Vi abbiamo già accennato.
Che conclusioni trarre da questa nostra comune provenienza nel tempo e nello spazio ? Quella che tanti
tra noi e loro si conoscono da almeno 12.000 anni, noi ovviamente a livello solo spirituale, loro a livello
sia spirito che corpo. Magari 12.000 anni fa eravamo grandi amici o avevamo addirittura rapporti di
parentela, o di coppia, eccetera…
I nostri interlocutori del Mondo sotterraneo ci dicono che ci sono molti di questi casi e che, quando loro
emergeranno e avverranno questi incontri, ci saranno molti di questi ritrovamenti e scorreranno tantissime
lacrime di gioia.

Perché arrivano solo adesso ?


Se è vero che ci amano tanto e che tanto vogliono aiutarci a vivere meglio e a evolverci, come mai però
si fanno vivi solo adesso, mentre per ben dodicimila anni e passa se ne sono stati al calduccio all'interno
di Madre Terra lasciando noi, senza cercare di intervenire, alle prese con tutte le sofferenze e prove varie
dell'esistenza sulla superficie ? Solo adesso si sono accorti di noi!? Proprio non sembrerebbero essere
quei bravi fratelli maggiori, quali loro si dipingono nei nostri confronti…
A questa domanda, che sorge spontanea in noi, rispondono direttamente gli interessati. Essi affermano
che non sono intervenuti prima di adesso perché, purtroppo, prima non era proprio possibile farlo.
Nei primi tempi della loro vita sotterranea, Lemuriani e Atlantidei erano impegnatissimi a ricostruire la
loro civiltà là sotto e, anche perché si erano appena salvati dalla negatività della superficie, questa
ricostruzione non poteva che avvenire il più possibile lontano da essa. Anche successivamente, però, la
negatività della superficie non è stata mai, tanto comprensibilmente, un'attrattiva per loro…
Ci consideravano però da sempre i loro fratelli e, siccome erano informati di quello che succedeva dove
noi vivevamo, avevano molta compassione per le nostre tante traversie e sofferenze. Ci hanno allora in
più riprese inviato degli “uomini di Dio”, dei Profeti e degli Avatar, affinché questi ci insegnassero la “via
del ritorno a Casa”, ma i più tra loro sono stati ignorati, se non addirittura perseguitati e magari uccisi.
Quello che i nostri fratelli della Terra Cava hanno potuto fare per aiutarci è stato quindi solo di diffondere
in continuazione verso di noi amore e Luce, in modo da addolcire le nostre pene, le nostre sofferenze, la
nostra frustrazione e tristezza… La nostra coscienza collettiva non era del resto pronta per un contatto a
tutto campo con loro: un'emersione di Intraterrestri dalle viscere della Terra sarebbe stata infatti
interpretata come l'arrivo dall'Inferno, dagli Inferi, di esseri diabolici! E, se avessero potuto parlare con
noi, noi avremmo di certo interpretato le loro parole come insegnamenti di Satana aventi il solo scopo di
ingannarci e condurci alla perdizione eterna…
A queste stesse conclusioni perverrebbero del resto ancor oggi molti di noi in presenza di una loro
emersione, figuriamoci allora…

Ma non è tutto. Molto tempo fa - ci dicono ancora gli Angeli - ci fu un accordo tra il collettivo delle
anime che evolvono sulla superficie e gli Intraterrestri, nel senso che noi dichiarammo chiaramente di non
volere il loro intervento e comunque il loro aiuto. Noi ritenevamo infatti, appropriatamente, che questo
affidarci a loro avrebbe fortemente pregiudicato le nostre sperimentazioni con lo stato di separazione e
che il loro aiuto sarebbe andato contro la necessità che noi ci evolvessimo liberamente, secondo il nostro
stesso libero arbitrio, per poter portare a termine vittoriosamente quel Grande Esperimento di cui
parleremo tra breve.
Passarono così ben 12.000 anni, in cui le due popolazioni della Terra vissero, separatamente tra di loro,
le loro vite sulle due facce opposte della crosta terrestre. Solo che loro sapevano di noi e della nostra
storia: noi invece non sapevamo nemmeno della loro esistenza finché, solo qualche decennio fa, qualcuno

Page 58
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

si azzardò a parlare di Terra Cava e di Intraterrestri. Come abbiamo visto.


Prima c'erano infatti solo miti e leggende di popoli antichi, che forse riecheggiavano qualche conoscenza
in merito al Mondo sotterraneo o qualche incontro avvenuto magari prima della scoperta della scrittura e
tramandato poi oralmente.

E qui sorge naturalmente un altro dubbio. Ma perché tra breve sì e prima invece no ? Perché adesso è
possibile il loro intervento, mentre prima, ad esempio 100 anni fa, non è stato possibile avere questa gioia
?
Il motivo è che ovviamente tutto è cambiato da quando, nel famoso 1987, noi abbiamo concluso con
successo il Grande Esperimento. Da allora non c’è infatti più la necessità dello stato di separazione –
della dualità - e molti Terrestri, sempre più numerosi col passare degli anni, hanno potuto tanto alzare le
loro vibrazioni da essere oramai in grado di poter incontrare i nostri fratelli di Quinta Dimensione e
interagire con loro pienamente.
Il Creatore ha quindi decretato che questo fatidico incontro si abbia tra breve. Così gli Agarthiani si sono
già preparati per questo grande e gioioso evento e hanno stilato tutto un piano di emersione, come
vedremo più avanti in questo libro. Il loro arrivo è infatti previsto tra pochissimo.

Page 59
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Parte Seconda – LA NUOVA RIVELAZIONE, LA GRANDE STORIA DELLA


TERRA, LA FAMIGLIA DI LUCE E GLI ALTRI

LA NUOVA RIVELAZIONE

La Terra sta trasformandosi da un inferno governato dalla paura in un paradiso retto dall'amore.
Ken Carey 25

L'Insegnamento del Mondo spirituale


I Messaggi telepatici dei nostri Fratelli dell'interno della Terra attestano, come abbiamo visto, la loro
realtà e presenza, descrivono un mondo di sogno che non conoscevamo, dimostrano tanto amore verso
di noi e tanta voglia di incontrarci e di assisterci nel risolvere l'enorme massa di problemi in cui oggi ci
dibattiamo. Ma il punto focale del loro Messaggio è - e non poteva essere altrimenti trattandosi di un
popolo di alta evoluzione che si rivolge a un popolo formato da individui la cui grande maggioranza è
ancora di Terza Dimensione – quello dell'Insegnamento.
Nelle comunicazioni telepatiche finora ricevute dal Mondo sotterraneo è infatti presente una spiegazione
della realtà umana, del nostro presente, del nostro futuro a breve termine e una concettualità nuova, che
superano - e spesso rivoluzionano - quanto finora conoscevamo.
Ora non è ipotizzabile un dono più grande di questo! I loro Messaggi - solo che li si voglia leggere e
accettare - ci spianano infatti la via per vivere molto meglio e potere, molto più facilmente e velocemente,
ritornare a Casa. Addirittura senza dover ancora morire e subire tante ulteriori, sempre penose,
incarnazioni…
Mi sembra allora molto opportuno esprimere a loro, di tutto cuore, la nostra grande gratitudine.

Lo stesso si può e deve dire per i Messaggi di quegli Extraterrestri, che da tantissimi anni assistono la
nostra avventura umana, proteggendo in tanti modi la Terra e i suoi abitanti, anche e soprattutto da noi
stessi. Diversi contattisti telepatici hanno ricevuto le loro comunicazioni d'insegnamento26.
Ma la vera svolta - quella davvero epocale che ha aperto la strada alla cosiddetta Nuova Energia di
contro al Vecchio mondo e alla Vecchia Energia, destinati sempre più a scomparire dalla scena del
mondo (soprattutto da quella delle nostre coscienze) – si è avuta a partire dal 1987, l'anno della vittoria
di noi uomini della Terra, di cui parleremo a lungo più avanti.
A partire da quest'anno, infatti, non solo le Profezie non sono più catastrofiche come erano sempre state
prima27 ma, essendo la Terra e i Terrestri non più destinati alla distruzione profetizzata per l'anno 2.000,
ecco che il Mondo spirituale si mobilita per passare all'uomo una spiegazione e una concettualità
superiore, oramai adatta per un'umanità che finalmente ha fatto, o sta facendo, il salto di qualità ed è
quindi pronta per confrontarsi con una Nuova Rivelazione. Ed ecco che, sulla scena dell'insegnamento
metafisico, compaiono gli Angeli e anche gli Arcangeli.
Diversi contattisti, soprattutto di lingua inglese (perché questa è notoriamente la lingua più conosciuta nel
mondo e quindi la più adatta per comunicazioni indirizzate alla Terra tutta) dal 1987 ricevono, e
propagano tramite libri e su Internet, la nuova Parola del mondo spirituale.
E’ questa una Parola di gioia, di libertà, di grande logica e profondità, in cui noi esseri umani, invece di
essere considerati come prima dei poveri peccatori destinati molto probabilmente all'inferno eterno,
siamo al centro della scena e ammirati dagli Angeli e dagli Arcangeli. Abbiamo infatti superato tantissime
difficoltà e sofferenze nelle centinaia di incarnazioni che abbiamo dietro le spalle e abbiamo

Page 60
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

vittoriosamente portato a termine il “Grande Esperimento”. Affronteremo più avanti la tematica di questa
nostra grande vittoria.

Ci ho messo quasi due anni per convincermi della grande superiorità della Nuova Rivelazione. E per poi
“disimparare” buona parte di quanto prima sapevo e in cui credevo…
Avevo infatti passato tanti anni della mia vita a interrogarmi sui famosi quesiti esistenziali – chi siamo, da
dove veniamo, dove andiamo, chi è Dio ecc.. – e mi ero così formato da tempo una visione complessiva
della realtà basata su quello che allora si insegnava. Come è nel mio carattere, vivevo con forza e
convinzione queste mie acquisizioni, tanto che mi provavo a passarle anche a chi non vedeva in sostanza
nella vita altro che una penosa, senza senso, preparazione alla fine personale.
Certo, c'erano diversi aspetti basilari dell'insegnamento tradizionale che mi rendevano perplesso, ma
cercavo di convincermi che forse “all'uomo non è dato di sapere…”. Del resto allora non c'erano delle
valide e credibili alternative … Soprattutto non mi convinceva la figura di Dio, che da sempre veniva
proposta dalla teologia occidentale. In sostanza, un Dio terribile, vendicativo, un Dio giudicante che
premia o castiga per l'eternità le sue creature a seconda del loro comportamento. Mi sembrava questa
quasi una riedizione su scala cosmica dei rapporti, spesso burrascosi, tra genitori e figli: le “regole”, le
ammonizioni, poi le “amorevoli” condanne e punizioni.
Ma arrivavo talvolta addirittura a pensare come questo Dio fosse la controfigura dei peggiori tiranni che
hanno calcato il suolo del nostro pianeta. Come era infatti possibile che Dio, concordemente definito
Padre, Amore infinito, Amore incondizionato, condannasse a una orribile punizione eterna, senza
possibilità di redenzione alcuna, i suoi figli colpevoli di non avercela fatta a seguire le sue regole ?
E ancora: perché mai Dio dovrebbe metterci alla prova per scoprire se siamo degni del suo Paradiso, se
Dio è per definizione onnisciente ? Perché, soprattutto, questo Dio resta palesemente indifferente davanti
all'enorme sofferenza che domina nel mondo, quando tutti sanno che Egli è onnipotente ?
Inoltre: se Dio è già il tutto, come ha potuto creare qualcosa al di fuori di lui ? Ma anche: perché mai “no
pains no gains”: nulla si può ottenere se non si soffre ?! Perché mai nostro Padre, che tanto ci ama,
avrebbe scelto proprio il dolore come unica spinta alla nostra evoluzione ?
Ed ecco che nelle chiese c’è sempre il Crocifisso che attende chi si addentra in esse e cioè il simbolo
penosissimo del dolore più grande. Perché non c’è invece una sorridente figura di Gesù che, con grande,
grandissimo amore, spalanca le braccia per accogliere i suoi fratelli che, pieni di gioia, vengono festosi a
lui ?
Potrei continuare a lungo, ma credo che queste riflessioni spicciole - che so essere proprie oramai di
moltissime persone - siano sufficienti per introdurre gli argomenti che seguono.
Per quello che mi concerne, io ho progressivamente rinnegato molte delle vecchie concezioni e
spiegazioni e le ho sostituite con le nuove. E devo dire che in queste mi ritrovo magnificamente. Le sento
infatti davvero veritiere e le sperimento nella mia vita, che è divenuta così sempre più piacevole e,
soprattutto, quasi completamente priva di ansie e di paura. Il che, almeno per me, da solo già dimostra e
conferma la validità della Nuova Parola.

Perché il vecchio mondo della tristezza e del dolore trova ancora in molti tra di noi una presa così facile ?
Perché esso per tanti secoli ha impregnato, e tuttora impregna, la nostra memoria cellulare. Il “memento
homo…” fa quasi parte del nostro essere, dato che ci è stato inculcato in ogni nostra incarnazione da
duemila anni a questa parte.
Ed ecco che alcuni tra noi, che già conoscono le basi della Nuova Rivelazione, incredibilmente ma non
troppo si dicono sì convinti della maggiore credibilità e razionalità di questo Insegnamento rispetto al
precedente, ma non riescono – alla fin fine non vogliono - accettarlo e viverlo. Sono infatti troppo
abituati, troppo davvero “affezionati”, alla sofferenza: la tanta luce e gioia di una proposta di vita diversa,

Page 61
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

e molto migliore, li affascina, ma proprio non ce la fanno a sentirla e farla loro.


Dovrebbero del resto rivoluzionare la loro concezione dell'esistenza e questo impegno sembra a molti
troppo gravoso. Oppure non riescono a sentirsi “degni” di una vita priva di dolori e sofferenza, pensano
quindi di non essere capaci di sostenerla e viverla. Tanta è l'abitudine mentale per moltissimi tra di noi…
“L'idea di un Dio di cui non si dovrebbe avere timore, che non giudica e non ha motivo di punire,
è addirittura troppo meravigliosa per essere abbracciata anche entro l'ambito del più grande
concetto che possiate avere su chi e che cosa sia Dio28. Così si esprime Dio stesso (spero che nessun
lettore voglia impedire a Dio di parlarci con amore in questo modo…) in un libro che consiglio veramente
a tutti di leggere: “Conversazioni con Dio”, di Neale Donald Walsch, volume I.
In questo libro Dio - con assoluta chiarezza e in modo incredibilmente semplice - risponde a tutte le
domande che noi uomini, impersonati dall'americano Walsch, gli poniamo. Queste “conversazioni” ci
aiutano a fare un enorme balzo di consapevolezza, ma soprattutto (almeno per me) ci presentano un Dio
che, con grandissima gioia, scopriamo essere davvero il miglior amico personale di ciascuno di noi…
Chi scrive rispetta ovviamente, comunque, la scelta di chi non vuole cercare di allontanare da se stesso la
sofferenza e di aprirsi alla gioia e all'amore. Ho infatti imparato dai Messaggi angelici che ognuno deve
seguire la sua strada ed è giusto che la segua sino a quando, appunto, la sente sua.
La mia scelta anch'io l'ho fatta e, come spiegato già nella Presentazione, la propongo qua a chi legge. Il
mio cuore mi dice che questa è la strada. Ancora le “Conversazioni”: “Tutto quello che sperimenta il
vostro cuore in merito a Dio vi dice che Dio è buono. Tutto quello che vi insegnano i vostri
maestri sul conto di Dio vi dice che Dio è cattivo. Il vostro cuore vi suggerisce che si deve amare
Dio senza paura29.

Dio e noi
Dio, la parola più grande di tutte le lingue umane, il concetto più grandioso, ma pure più misterioso, della
ricerca dell'uomo, il motivo di infinite dispute tra i dotti del mondo, la ragione di base di tante guerre
religiose condotte per convincere il nemico a convertirsi all'unico “vero” Dio, che sarebbe naturalmente
solo quello di chi aggredisce l'altro …
Gli uomini da sempre si sono arrovellati su questa tematica, che però sempre sfugge ai loro tentativi di
venirne a capo. Dio è infatti inconoscibile da ogni essere che non sia Dio stesso. Noi possiamo solo
raggiungere una vaga idea di chi sia questo Essere infinito, comprendere anche quali siano le cose che Lui
di certo non è, ma non possiamo andare oltre.
Ce lo impedisce il nostro limitato livello di coscienza e la limitata capacità della nostra mente. Esseri di
Luce di grandissima evoluzione hanno naturalmente la capacità di avvicinarsi molto di più alla
comprensione dell'Essenza Divina, ma anche loro devono comunque, a un certo punto, fermarsi dinanzi
all'enormità del mistero di Dio.
Noi uomini abbiamo notoriamente provato, nel corso della storia, a “spiegare” Dio a noi stessi e agli altri.
Nobile ricerca, che è sfociata in tante diverse teologie, che vengono però definite nei Messaggi il
”tentativo di spiegare un Dio che non esiste”… Queste teologie, mancando delle informazioni che oggi ci
indirizzano Angeli e Arcangeli, hanno infatti finito per creare un Dio a immagine d'uomo, nel senso che, di
fatto e ovviamente con le debite eccezioni, Dio è stato rappresentato quasi come un sovrano terreno,
molto, molto potente, se non come un despota della peggior specie… Credo fermamente che il motivo
principe per cui tanta gente si allontana sempre più, in particolare, dalla Religione cattolica dipenda
proprio dalla constatazione di questa incongruenza tra il suo Amore incondizionato e la sua supposta sete
di vendetta nei confronti di chi non vuole, o non riesce, ad attenersi alle sue regole. La ricerca teologica
più recente ha cercato di mettere delle “pezze” a questa bruciante contraddizione, ma senza riuscire a
sanarla.
La paura dell'inferno eterno ha terrorizzato e reso davvero “infernale” la vita di miliardi di persone ed è

Page 62
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

quindi finalmente arrivato il momento che l'inferno venga definitivamente relegato tra gli incubi peggiori di
un passato che è oramai superato e di cui credo nessuno abbia più nostalgia. Oggi – ci dicono Angeli e
Arcangeli – non più la paura, ma solo la gioia e l'amore di Dio devono, e possono, guidare e sospingere
la nostra evoluzione.

La PROPOSTA dei Messaggi angelici dei nostri giorni parla infatti di un Dio ben diverso dal Dio che
giudica e condanna. Diverso anche dalle versioni di Dio del passato dell'uomo: da quello severissimo
della “Legge” (Vecchio Testamento) che distribuiva grandi punizioni, ma pure diverso da quello dell’
”Amore” (Nuovo Testamento), che insegnava compassione e produceva guarigione.
Il Dio di oggi è infatti l'Uno che cammina assieme a noi e ha il nostro volto, ed è l'Energia spirituale di
tutto l'Universo, traboccante di amore per tutto e per tutti.
Come mai, anzitutto, tanti Dei diversi ? Dio è certamente uno solo e non cambia mai, sono invece gli
uomini che cambiano. E’ la coscienza umana che è cambiata moltissimo dall'antichità a oggi e che quindi
ha recepito, ha “letto” Dio, in modi diversi, quelli che corrispondevano ai modi di essere, alla
consapevolezza e alle esigenze delle varie epoche.
Ora lo “scandalo” della Proposta dell'Insegnamento angelico attuale è, per prima cosa, che noi veniamo
invitati ad accantonare i vecchi libri “sacri e metafisici”, che erano tanto autorevoli tempo fa, ma che oggi,
essendo cambiata la coscienza e consapevolezza dell'uomo, sono divenuti davvero obsoleti e,
provocando confusione, addirittura dannosi… E a leggere invece quanto ci insegnano oggi questi
Messaggi, scrivendo così un nuovo libro di testo, che rifletta ciò che sta accadendo ora e che parli ai
nostri cuori secondo la consapevolezza che abbiamo finora acquisita.

Ma veniamo pure, e soprattutto, invitati a comprendere e accettare che noi – e cioè i nostri spiriti, la
parte vera del nostro essere uomini - siamo addirittura parte di questo Dio. Siamo tutti noi, della Terra e
dei tantissimi altri pianeti dell'Universo, delle particelle costitutive dell'Essere Divino, partecipi quindi della
sua stessa divinità.
Altro che “polvere destinata a tornare polvere”, altro che poveri peccatori destinati quasi certamente
all'inferno eterno… Altro che corpi che hanno un'anima: noi siamo invece degli spiriti immortali, degli
Esseri divini di grandissima bellezza e potere, che si sono assunti un corpo nella materia più densa per
fare un lavoro importantissimo e molto pesante in “partnership” con Dio Padre.
Di questo lavoro parleremo subito oltre, per ora voglio solo sottolineare come gli Angeli esaltino la nostra
realtà e la nostra collaborazione, rammentandoci che noi pure siamo Angeli come loro, siamo difatti
“Angeli umani” e così essi ci considerano. Loro sono invece Angeli che non si sono mai incarnati e che
vivono nel Mondo spirituale, dal quale ci assistono in mille modi.
Noi Angeli umani siamo “al fronte” nei nostri corpi fisici e veniamo per questo ammirati da tutti, Angeli,
Arcangeli, Esseri di Luce, abitanti dei pianeti evoluti del nostro Universo, perché ci siamo assunti un
compito, estremamente difficile e penoso, che proprio in questi anni abbiamo portato a termine con
successo.
E’ da non credere, perché… “troppo” bella per noi, la “rivoluzione copernicana” apportata dalla
Rivelazione attuale degli Angeli ? Noi = Esseri Divini = particelle di Dio ?!… Ma perché mai ? Perché il
nostro “habitat” deve essere la sofferenza e non invece la gioia ?!…Perché mai dovremmo difendere
“fino all'ultima goccia di sangue” il nostro vecchio, tradizionale mondo, imperniato sul dolore e sulla paura
?!… Ma chi ci costringe a essere masochisti ?…
Mentre noi uomini siamo abituati, quando pensiamo a Dio, a pensare a una grandissima unica Entità,
Angeli e Arcangeli della Nuova Rivelazione intendono Dio piuttosto come la “Comunità” spirituale del
nostro Universo. Altri Universi hanno altre Comunità spirituali, come Dio. Il Creatore Supremo sarebbe
poi l'apice di tutto il mondo spirituale esistente, di quell'insieme di tutti gli Universi che viene chiamato
Onniverso.

Page 63
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Ma non sarà questa proposta “così tanto bella e vantaggiosa per noi” - diciamolo a questo punto – una
proposta di chi ci vuole male, di chi vuole ingannarci per renderci suoi “schiavi”, di chi ci vuole
allontanare dalle nostre vecchie e autorevoli Religioni per affibbiarci poi un nuovo credo, magari ancora
più limitante ? Oppure per mandarci ulteriormente in confusione ?
Non sarà magari addirittura il Diavolo, il “grande mentitore”, che getta la rete per irretirci, abbindolarci e
dominarci ? Per farci credere in una situazione molto migliore per noi e poi, una volta che le nostre difese
sono sguarnite e magari il nostro rapporto con la nostra protettiva Religione è interrotto, sferrarci un
colpo mortale ?
Penso che, se finalmente abbiamo imparato a volerci bene, sia proprio opportuno affrontare anche
questo argomento. Per poter poi procedere, con maggior certezza e tranquillità, sulla nuova strada
luminosa che oggi finalmente si apre davanti a noi.
Proprio i Messaggi ci aiutano a capire che non c’è davvero nulla in essi che ci minacci: l'unico loro intento
è infatti quello, essendo noi cresciuti abbastanza da poterla capire e utilizzare, di proporci finalmente la
verità, meglio il massimo di verità che oggi possiamo comprendere, accettare e fare nostro…
Al di là delle tante elucubrazioni del passato, al di là dei tanti interessi di potere, e anche economici, che
nel passato hanno contribuito a confezionare quelle verità che oramai sono divenute obsolete.

Vediamo in merito alcuni singoli punti. Anzitutto e soprattutto chi legge i Messaggi si rende subito conto
che essi non sono assolutamente “evangelizzanti”, nel senso che non pretendono che noi ci convinciamo e
ci convertiamo al loro Verbo. Essi anzi rispettano in pieno il libero arbitrio di noi esseri umani, tanto che si
limitano a esporci solamente una nuova visione delle cose. Nessuno infatti ci chiede, né mai ci chiederà,
di unirci a qualcosa, di prendere decisioni per la nostra vita basate su quanto scritto in quei testi,
eccetera.
Non si tratta quindi di una Religione che sta per formarsi e tanto meno di una Setta: quello che
l'Insegnamento attuale degli Angeli e degli Arcangeli ci propone è - se vogliamo chiamarla così - una
nuova filosofia, una filosofia mondiale. E’, oserei dire, la spiegazione veritiera della Realtà al
massimo della nostra attuale capacità di comprensione. Una spiegazione a cui oggi si affidano già
milioni di persone, il cui numero cresce ogni anno in misura geometrica.
Non esistono del resto in Terra, a fronte di questi Messaggi, delle strutture gerarchiche, non c’è un capo,
non ci sono sacerdoti, non ci sono scuole parrocchiali, non esistono regole da seguire, non vengono
richiesti contributi finanziari, non esiste in particolare un “Libro sacro” cui riferirsi. I Messaggi attuali del
Mondo spirituale provengono infatti da diverse Entità di Luce e vengono ricevuti da canalizzatori diversi
di ogni parte del mondo: questi testi affrontano in sostanza gli stessi argomenti, ma lo fanno dalle più
diverse sfaccettature, in modo da offrire il loro insegnamento su tanti piani differenti, facilitandone così la
comprensione da parte di ognuno di noi.
Chi fa proprio questo Insegnamento impara del resto subito a onorare ogni pura ricerca di Dio, a
prescindere dalla strada che si è intrapresa e dal nome che essa ha. Non crede e dice mai che Dio
“sorride” solo a lui e a chi si appoggia a questo Insegnamento, come fanno invece senza eccezioni tutte le
Religioni e le Sette.

Le Religioni e Gesù
Le Religioni del mondo vengono dai Messaggi considerate delle strade diverse per la ricerca di Dio, di un
Dio che è naturalmente unico e uguale per tutte. Esse tutte hanno costituito, e costituiscono, un mezzo per
conservare il senso del sacro in un mondo che il sacro ha, da sempre, ben poco considerato.
Quale è però la più valida tra le Religioni del nostro pianeta, quale è quella cui eventualmente affidarsi ?
Secondo i Messaggi non ce ne è una più valida delle altre. Tutte le Religioni partono infatti da
informazioni di base identiche e si propongono le stesse cose: il riconoscimento della sacralità, la ricerca

Page 64
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

del Sé superiore, l'adorazione di un Dio unico, la capacità dell'uomo di arrivare all'unione con il Tutto.
Inoltre in tutte le Scritture sacre, stilate prima e dopo Cristo, ci sono degli insegnamenti spesso
sorprendentemente similari: il Discorso della Montagna del Cristo o i “Comandamenti” del Vecchio
Testamento si ritrovano, almeno come principi e intenzioni, anche negli altri testi sacri. In ogni Fede sono
quindi presenti dei semi di verità, spesso anche uniformi.
Questo si può senz'altro dire per tutte le credenze religiose almeno al loro inizio. Poi, purtroppo, l'uomo
col passare del tempo ha progressivamente modificato il messaggio iniziale che proveniva da Dio,
costruendoci sopra dottrine e dogmi differenti per ogni Confessione. E questa è stata la causa della
separazione nell'ambito del Messaggio religioso sulla Terra.
Questa separazione non venne comunque voluta da Dio, ma fu solo opera dell'uomo. Non fu l'Amore a
determinarla, fu invece la paura la sua causa, ci dicono oggi Angeli e Arcangeli…
Praticamente tutte le Religioni del mondo insegnano purtroppo che la loro Fede è “l'unica vera e valida” e
che quindi le altre migliaia, tra Religioni, Sette e Confessioni varie che ci sono nel mondo, sono errate,
cattive e ingannevoli… Questo è il punto principale di debolezza delle Fedi del mondo, secondo il mondo
dello Spirito.
Come è sorta questa convinzione così assurda, che pretende di confinare solo nel proprio gruppo l'amore
di Dio e che è presente in miliardi di benintenzionati esseri umani da quando si sono costituite le prime
Religioni ?
E’ sorta perché – ci dicono gli Angeli – in quel gruppo particolare, e parrebbe solo in esso secondo i suoi
membri, si sono a suo tempo prodotti dei miracoli, che hanno fatto ritenere come proprio nella loro
impostazione religiosa Dio riponesse la sua fiducia e a essa concedesse il suo amore.
L'aver ricevuto questa “conferma” comportò subito che gli appartenenti a quella Confessione ritenessero
che le altre Religioni non fossero veridiche. Ed ecco che subito ne conseguì l‘atteggiamento
evangelizzante: se gli altri stanno sbagliando è necessario cercare di salvarli dalla dannazione eterna,
magari assalendoli e forzandoli ad abiurare, pena la morte e le torture…
Solo che - continuano gli Angeli – il miracolo è sempre una conferma per l'individuo che lo riceve, per la
singola persona, mentre non lo è assolutamente per la sua Religione.
Non ha senso, insomma, alcuna pretesa di “esclusività divina”… Questa pretesa, che è stata la causa di
tante guerre e atrocità contro gli “infedeli”, deve essere quindi assolutamente condannata. Anche e
soprattutto perché è in pieno contrasto con l'Amore che Dio riversa, sempre in modo imparziale, su ogni
sua creatura. Ma, vedendo la cosa dal punto di vista di noi uomini, essa è pure in stridente contrasto con
il precetto basilare, che ci è stato dato, dell’” amatevi l'un l'altro”.

Le Religioni del mondo sono allora destinate a scomparire nel prossimo futuro?, è stato chiesto agli
Angeli. La loro risposta è stata che non è quanto loro si aspettano, anzi ci dicono che noi non
elimineremo mai le diverse dottrine o credenze che esistono sul pianeta. Esse non confluiranno mai in un
unico grande “calderone”. La ragione di ciò ? “Noi onoriamo e rispettiamo ogni indipendente ricerca
della verità. E capiamo che nascere in una determinata cultura significa anche nascere in un
determinato sistema di credenze”30.

Quello che gli Angeli si aspettano, e che credono noi riusciremo a realizzare prima del 2012, è invece che
i vari leader religiosi finalmente si incontrino. Non per formare una coalizione di fede, ma per guardarsi
negli occhi, alzare insieme le mani verso Dio e dire: “Siamo tutti una famiglia. Diamo il permesso agli altri
membri della famiglia di scegliere ciò in cui credere! Insieme scegliamo l'amore! Insieme scegliamo la
tolleranza!”.

Per riuscire a fare tutto questo ?

Page 65
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

“Amatevi l'un l'altro”


e le mura crolleranno!
E così è.
Kryon31

E Gesù, il nostro amatissimo Gesù Cristo, il personaggio del nostro pianeta più amato e stimato da un
numero grandissimo dei suoi abitanti, come si colloca in tutto questo quadro della Nuova Rivelazione ?
Ci sono tanti tra noi, compreso chi scrive, che sono semplicemente “innamorati” di lui. Che magari
sentono, o sanno, di averlo seguito o addirittura assistito, durante la sua missione in Palestina o
eventualmente già in altri suoi precedenti interventi su pianeti diversi dal nostro. Ci viene infatti detto che,
prima che sulla Terra, egli aveva svolto la sua missione almeno su Alpha Centauri, il sistema solare più
vicino al nostro.
Chi è stato, ed è quindi ancora, Gesù ? Gli Angeli lo descrivono come un grandissimo Avatar, un uomo
di Dio molto importante, che ha fornito all'umanità meravigliose informazioni su come l'umanità possa
ritrovare il suo grande potere e che ha insegnato e distribuito amore a piene mani.
Ma Gesù non fu il solo Maestro nella storia dell'uomo. Altri Maestri lo precedettero e lo seguirono e pure
essi insegnarono il Messaggio principe dell’”Amatevi l'un l'altro”.
Gesù è il Figlio di Dio, partecipe della divinità del Padre. Un figlio dalla grandissima consapevolezza
spirituale e dalla coscienza molto elevata. Un figlio di Dio, però, come lo sono io e lo sei tu, e lo sono tutti
gli esseri che abitano la Terra, dal Santo al serial killer. La differenza tra noi e lui sta infatti solo nella
“qualità” dell'uomo Gesù, nella sua elevatissima coscienza e consapevolezza, non nella sua “natura”.
Molto di quello che Gesù insegnò fu purtroppo distorto col passare del tempo. E sempre più modificato
nel corso dei secoli. Già quando era in vita, e immediatamente dopo, gli uomini combattevano tra di loro
per il suo immenso potere e per ciò che essi credevano egli avesse insegnato e fatto. Tanto che ci furono
subito dispute e divisioni. Addirittura i sacerdoti ebrei dell'epoca chiamavano Gesù il “sacerdote
maledetto”…
La differenza principale tra quello che Gesù insegnò – ricordare all'uomo il suo grandissimo potere come
figlio di Dio - e quello che gli uomini vollero recepire – il potere l'ha solo il sacerdote e l'organizzazione
religiosa - la si comprende facilmente riflettendo sull'episodio dei Vangeli in cui Gesù mostrò a Pietro
come camminare sulle acque.
Pietro, come è ben noto, ci riuscì! Ma dopo poco, attanagliato dalla paura e dal dubbio, prese la mano di
Gesù per farsi aiutare a non sprofondare nell'acqua.
Ora - dicono sempre i Messaggi - molti sacerdoti di oggi danno a questo brano l'interpretazione che
Pietro non poteva farcela senza l'aiuto del sacerdote Gesù, mentre il vero messaggio che scaturisce da
quell'episodio è quello che ogni uomo ha un grandissimo potere dentro di sé, tanto che non ha proprio
bisogno dell'aiuto dei “pastori” se finalmente riconosce le sue grandissime capacità. Finchè Pietro
credette in se stesso e non fu preda della paura, egli camminò sull'acqua senza problemi…

“Pecore” noi e “Pastore” Gesù viene ripetuto tantissime volte nel Nuovo Testamento, ma – sono sempre
gli Angeli che si assumono la responsabilità di queste affermazioni – non era questo il pensiero di Gesù.
Questi mai volle essere adorato come una divinità, né mai pensò che noi fossimo delle pecore incapaci di
autogovernarci. Volle invece sempre che noi svegliassimo finalmente in noi la nostra innata capacità di
diventare pastori di noi stessi.
Un altro grandissimo Maestro di Luce nella storia del mondo fu notoriamente Buddha. Ebbene pure lui
sostenne sempre la necessità per l'uomo di autogovernarsi:

“Non credete a delle tradizioni soltanto perché per tanto tempo sono state valide in molti Paesi.

Page 66
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Non credete in qualcosa soltanto perché molti lo ripetono continuamente. Non accettate nulla
soltanto perché lo ha detto un altro, perché basato sull'autorità di un saggio o perché sta scritto in
una Sacra Scrittura. Non credete a nulla soltanto perché è probabile. Non credete alle
immaginazioni e alle visioni che credete emanate da Dio. Non credete a nulla perché dietro c’è
l'autorità di un insegnante o di un sacerdote.
Credete a ciò che, dopo vostre lunghe prove, avete riconosciuto come giusto, ciò che si lasci
conciliare con il vostro bene e con quello di altri”.

Gautama Buddha

_______________________________
25 “Vision, a personal call to create a new world” , Harper San Francisco,
1985, pag. 28.
26 Vedi in merito il mio “L'insegnamento cosmico”, Hermes Edizioni, 1998, in
cui ho provato a sintetizzare alcuni aspetti di base del loro magistero, spesso
imperniato sulla preponderante importanza dell'energia rispetto alla
materia.
27 Vedi il mio libro sulle Profezie “1999-2015: Fine del Mondo?”, Ed.
Mediterranee, 1995.
28 Walsch D. N., “Conversazioni con Dio”, vol. I, Sperling & Kupfer, 1995,
pag. 21.
29 Walsch D. N., op. cit., pag. 73.
30 Kryon, “Lettere da Casa“, Macro Edizioni, 2005, pag. 39.
31 Kryon, idem, pag. 52.

Page 67
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

LA GRANDE STORIA DELLA TERRA

Prima di tutti i tempi e gli Angeli umani


Viste così le principali divergenze, a livello di quanto più conta e cioè dei rapporti tra gli uomini e Dio, tra
la Vecchia Rivelazione e la Nuova, passiamo ora a quella che possiamo chiamare la “Grande storia della
Terra”, in contrapposizione con la piccola storia che abbiamo imparato a scuola. E che notoriamente si
occupa solo di poche migliaia di anni, essendo solo questi anni quelli riconosciuti e indagati dai nostri
storici.
La “Grande storia” parte invece dagli inizi della vita umana sulla Terra, ma cerca pure di risalire il più
possibile ancora più indietro fino ad arrivare agli inizi più lontani nel tempo, a quando Dio decise di
sperimentare la sua Creazione.
Successe infatti che, “prima di tutti i tempi”, dunque – se così si può dire - a un certo punto dell'eternità,
Dio, il Creatore Supremo, decise di voler sperimentare la Sua Creazione.
Essendo onnisciente, e avendola creata Lui stesso, Egli ovviamente la conosceva nei minimi dettagli. La
conosceva però solo concettualmente, non avendola mai sperimentata, vissuta, goduta. Ora noi tutti
sappiamo che una cosa è il conoscere e un'altra, ben più profonda ed appagante, è lo sperimentare, il
vivere quello che conosciamo.
Non volendo fare questa sperimentazione Lui stesso, Dio decise allora di dividersi in innumeri particelle,
Sue estensioni, che avrebbe poi incaricato di vivere in tutti gli ambiti del Creato, sperimentando così la
Sua creazione e riportando poi a Lui stesso il vissuto delle loro sperimentazioni.
Così infatti successe: Dio si suddivise in un numero infinito di unità, chiamate spiriti, tra cui ci siamo tutti
noi. Questi spiriti sono quindi fatti della stessa sostanza di Dio, sono – come dicono le Religioni – “a
immagine e somiglianza di Dio”.
A essi Egli diede lo stesso potere di creare che appartiene a Lui come un tutto. E, nel momento di quella
grande esplosione dal suo interno, Dio creò pure la relatività, il più grande dono che Dio abbia fatto a se
stesso, e la relazione, il più grande dono che Dio abbia fatto a tutti noi.

Diversi miliardi di anni fa, prima che la Terra nascesse, tutti noi “Angeli umani”, eravamo quindi tout
court degli Angeli che vivevano beati nel Mondo dello spirito, come facevano, e fanno tuttora oggi, gli
Angeli non umani. Vivevamo felici, godendoci tutti gli infiniti aspetti dello Spirito, del mondo dell'Essere, e
girovagando gioiosi per gli innumeri Universi creati da Dio.
Ma Dio aveva approntato un Suo grandioso Piano e ci chiese se volevamo condurre una sperimentazione
del tutto speciale nell'ambito della Creazione più ostico che esista, quello dell'Universo fisico, che nel
frattempo era stato creato. L'ambito fisico – ci insegnano gli Angeli - è infatti necessario per conoscere in
pratica quello che si conosce solo concettualmente.
Ora noi – un grande gruppo di Angeli provenienti dalla Grande Sorgente Centrale, un luogo ovviamente
non fisico, corrispondente alla stella che i Maya chiamarono Alcione – ci offrimmo volontari per eseguire
questo Piano divino, ben consapevoli delle grandi difficoltà dell'impresa. E ci immergemmo infine a
capofitto nella parte più densa dello Spirito che è la materia, iniziando così un'avventura straordinaria,
contrassegnata dalla più spettacolare collaborazione con Dio.
E procurandoci così una grandissima ammirazione da parte di tutti gli altri spiriti, ben consapevoli della
grande difficoltà della nostra impresa. Specie quando si constatò che questo incarico divino era stato da
noi portato a compimento con pieno successo nel recente 1987. Come subito vedremo.

Page 68
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Entrando nell'Universo fisico e assumendo un corpo fisico, noi abbiamo abbandonato il ricordo di chi
eravamo prima, trovandoci così confrontati con una scelta totale. Non potevamo naturalmente non essere
più la progenie di Dio, essendo noi parti di Dio, ma potevamo dimenticare di esserlo. E così è stato per
almeno 300.000 anni e lo è tuttora per la grande maggioranza dell'umanità attuale.
La dualità, la separazione degli uomini tra loro e dalla Fonte, sono state così l'habitat delle nostre
tantissime avventure esistenziali da quell'epoca remota fino a oggi.
Da quel momento la nostra vita – le nostre centinaia o migliaia di reincarnazioni - è stata il tentativo
continuato di rimembrare chi siamo realmente. Queste esistenze non hanno infatti avuto lo scopo di farci
apprendere, come di norma si pensa - i nostri spiriti infatti già sapevano e sanno tutto - bensì quello di
ricordare a noi stessi (e agli altri) chi noi siamo in realtà.
La ricerca della nostra divinità, la ricerca della nostra connessione consapevole con la Fonte, è tuttora il
punto d'arrivo della ricerca spirituale di noi Angeli umani dei nostri giorni.
E’ solo raggiungendo questa consapevolezza che noi infatti possiamo ascendere.
Questa ricerca e acquisizione di consapevolezza innalza infatti la nostra frequenza vibratoria consentendo
così l'accesso a quella Terra di Quinta Dimensione che è la meravigliosa meta che attende tutti noi tra
brevissimo. Ne parleremo a fondo più avanti.

La storia della Terra prima della preistoria


Secondo la scienza, la Terra esisterebbe da circa 5 miliardi di anni. Quando la sua superficie si consolidò
è senz'altro da ritenere che essa divenne un pianeta che, pur ai margini della nostra Galassia, venne molto
ricercato da visitatori e colonizzatori spaziali, che la visitarono o vi abitarono magari anche per tempi
lunghissimi.
Secondo gli Angeli, in quelle epoche lontanissime c'erano infatti già, nella nostra Galassia come ovunque
nel nostro Universo, tanti pianeti abitati da civiltà molto progredite tecnologicamente e spesso pure
spiritualmente. Per queste civiltà i viaggi interstellari non rappresentavano che una normale routine, come
lo è pure, e a maggior ragione, ai nostri tempi.
Ma la vita sulla Terra non esisteva ancora. Il nostro pianeta era un desolato ammasso di rocce e di acqua
che non poteva offrire che acqua e minerali a chi vi si avventurava.
La vita sulla Terra – secondo le informazioni degli Angeli - apparve infatti, e all'improvviso esattamente
538.000.000 di anni fa. Nel corso di qualche anno essa sbocciò su tutto il pianeta. Ci fu una vera
esplosione biologica ed iniziò quindi l'evoluzione delle varie forme di vita, quell'evoluzione che continua
tuttora e che, per quello che riguarda noi uomini in particolare, ci ha portato alla nostra attuale struttura
biologica.
Prima di 538 milioni di anni fa la vita non esisteva quindi sul pianeta. Dopo questa data la vita c'era…
Questo significa che i tanti milioni di anni di evoluzione, che noi riteniamo necessari perché la vita si formi,
non ci sono proprio stati. E allora cosa è successo ?
Gli Angeli, cui ovviamente appartiene questa sorprendente rivelazione, ci dicono che – secondo
“programma” - 538 milioni di anni fa la vita venne fornita al pianeta. Fu allora che l'essenza della vita che
permea l'Universo raggiunse il nostro mondo.
Ci sono però delle prove di questo evento miracoloso ? Gli Angeli dicono di sì, tanto che chiedono ai
nostri scienziati di esaminare a fondo le rocce di quella lontanissima era per trovarle facilmente. Si
riscontrerebbe così facilmente che in rocce di poco più antiche la vita non c'era da nessuna parte, in
quelle di 538 milioni di anni fa la vita c'era invece ovunque…
C'era la vita perché, dopo che la Terra per miliardi di anni era stata preparata a essere la culla e l'habitat
di questa vita estremamente ricca e diversificata che da allora c’è sul pianeta, da questa meravigliosa
biodiversità si sarebbe poi evoluto, moltissimo tempo dopo, il nostro corpo fisico e avrebbe così potuto

Page 69
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

aver inizio nel modo più adeguato quel Grande Esperimento, cui noi della Famiglia di Luce avevamo dato
il nostro assenso. Un Esperimento così importante, da poter far cambiare ancora una volta l'energia
dell'intero Universo… Vedremo subito chi e che cosa è la Famiglia di Luce e di quale esperimento si
tratti.

Da quell'epoca remotissima sino a 300.000 anni fa, i diversi eventi che si sono susseguiti sul nostro
pianeta non sono a noi noti in alcun modo, almeno per quello che ne so io. Praticamente nulla
dell'immensa mole di manufatti e costruzioni prodotti dalle popolazioni che hanno abitato la Terra per
miliardi di anni è infatti arrivato fino a noi in quanto il pianeta ha subito cambiamenti, sconvolgimenti e
devastazioni di ogni tipo, che hanno distrutto tutto quanto esisteva.
Si potrebbe solo riflettere, e trarre delle deduzioni per un primissimo abbozzo della storia antichissima
della Terra, sui tanti oggetti, “strani” perché anacronistici, che sono qua e là affiorati sul suolo del pianeta
durante scavi archeologici, o semplici lavori stradali o di costruzione di edifici. Qualcosa è stato infatti
trovato, che ha subito turbato i sonni di chi ritiene che la storia dell'uomo sulla Terra risalga solo a poche
migliaia di anni fa.
Si sono ritrovate delle impronte di piedi umani impresse nella pietra accanto a quelle di un dinosauro,
pure delle impronte di piedi umani semplicemente gigantesche e degli scheletri di uomini alti oltre otto
metri. Ma sono stati ritrovati anche gioielli, vasi e tazze, come pure delle batterie e tanti altri oggetti che
definiremmo moderni, in ambiti geologici di grandissima antichità. Ci sono addirittura oggetti “moderni”
dentro formazioni rocciose vecchie di milioni di anni…
Hai mai letto sui giornali di questi ritrovamenti, che sono un indizio certo che la Terra è stata abitata da
esseri intelligenti fin da epoche lontanissime ? Qualche scienziato, archeologo o storico ha preso in
considerazione questi reperti e ha pubblicato una ricerca in merito a essi e alle conseguenze che
scientificamente si possono - anzi si devono - trarre dalla loro esistenza ? Che io sappia nessuno…
La reazione è stata infatti quella della semplice “rimozione” di questi reperti: sono finiti negli scantinati dei
musei e sono stati dimenticati completamente. In pratica, dato che essi non entrano nella visione
tradizionale delle cose, da tutti sinora accettata, essi semplicemente “non esistono”. E’ molto poco
scientifico e anche tanto triste, ma è così…

Del nostro passato più remoto i Messaggi ci svelano solamente che, come abbiamo già visto, la
meravigliosa - e sul nostro pianeta tuttora ineguagliata - civiltà di Lemuria fiorì sulla Terra a partire da
circa 4.500.000 anni. Ci è stato pure detto che, a partire da 500.000 anni fa, una popolazione
proveniente dallo spazio si installò nel continente antartico, che allora era abitabile perché non coperto
dai ghiacci. Le vestigia di questa civiltà sarebbero tuttora presenti, ma sepolte dall'enorme cappa
ghiacciata che oggi ricopre questo continente.
Angeli e Extraterrestri non ci dicono altro e credo che dobbiamo ringraziarli per questo… E’ infatti già
tanto difficile e complesso comprendere qualcosa di quello che è successo negli ultimi 300.000 anni che,
fino a quando non avremo pienamente accettato che esista una storia degli abitanti della Terra
enormemente più lunga dei pochi millenni della storia appresa a scuola, e avremo accettata e fatta nostra
quella dei 300.000 anni che precedono la nostra epoca, quelli di cui gli Angeli ci fanno già conoscere
qualcosa, che è meglio non affrontare al momento una storia ancora più antica…
Da quello che si intuisce pare del resto che allora la situazione spirituale e l'energia fossero tanto diverse
da quello che oggi sperimentiamo che forse non sarebbe per loro nemmeno facile il farci comprendere, e
per noi il capire e l'accettare, situazioni ed eventi per noi così tanto lontani in tutti i sensi… Gli Angeli ci
dicono del resto che prima di 300.000 anni fa il pianeta era abitato da entità che non avevano bisogno
del corpo fisico e che facevano quindi un'evoluzione di un altro genere rispetto alle entità spirituali che
sono intervenute a partire da quella data.

Page 70
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

300.000 anni fa inizia la storia “moderna” della Terra


Il nostro abbozzo di storia terrestre degli inizi parte pertanto da “solo” 300.000 anni fa. Questo periodo
degli ultimi 300.000 anni della Grande Storia della Terra viene da Angeli e Extraterrestri considerato il
periodo “moderno” della Storia del nostro pianeta…
La Terra - ci viene rivelato - era allora abitata da specie umane, di diversa provenienza cosmica, che
avevano sviluppato civiltà molto evolute, oggi diremmo civiltà di Quinta Dimensione. Si pensi in
particolare solo a Lemuria e Atlantide, che sono collegate al nostro discorso di base e che erano
comunque le civiltà più importanti di allora. Per l’”esattezza” pare che Atlantide vide però la luce solo a
partire da 200.000 anni fa, alcuni dicono 500.000.
Queste civiltà non poterono godere di epoche molto lunghe di pace e sviluppo perché divennero ben
presto campo di battaglia per diversi conquistatori spaziali che volevano tutti imporre il loro dominio sulle
popolazioni del pianeta.
I Pleiadiani - quei meravigliosi e amorevoli amici extraterrestri del nostro pianeta che, sin da epoche
remotissime, hanno assistito e protetto l'evoluzione della società umana e ci hanno inviato, a partire dal
1988, delle informazioni di grandissima importanza per noi uomini di questa fase dell'evoluzione umana32 -
ci dicono che queste guerre spaziali scoppiavano frequentemente in quel periodo.
Diverse popolazioni infatti tentarono allora di estendere la loro influenza su altri pianeti. Tramite
scorribande, ruberie e vere guerre, del tipo di quelle rappresentate nei film della serie “Star Wars”. Una
di esse, particolarmente aggressiva, chiamata Rettiliani o Reptoidi, combattè a lungo per dominare il
nostro pianeta finché riuscì a sottometterlo tutto ai suoi voleri.

Imposta la loro dominazione su tutto il pianeta ci fu poi però subito per questi invasori la necessità di
consolidare e difendere la loro conquista. I nuovi proprietari si accorsero infatti che i nativi della Terra, gli
esseri umani che allora abitavano il pianeta, erano tutt'altro che facili da controllare, perché molto evoluti
e molto informati.
Era quindi essenziale per loro rendere più docili ai loro voleri i meravigliosi Terrestri di quell'epoca
lontana. Venne pertanto da questi invasori spaziali messa in opera sul nostro pianeta una grande azione
radioattiva e nucleare, che provvide a ridurre in pezzi gran parte della Terra e a distruggere buona parte
della creazione umana sul pianeta…
Ma questo non fu reputato sufficiente. I dominatori del nostro pianeta scoprirono che questi uomini
possedevano ben dodici filamenti di DNA, cui avevano contribuito dai tempi più remoti diverse civiltà
senzienti. Ora essi erano dei veri maestri di genetica: si adoperarono quindi per creare nei loro laboratori
delle versioni di umani terrestri con un DNA diverso, il DNA a soli due filamenti, a doppia elica.
Il modello originale di DNA venne lasciato nelle cellule umane, ma venne reso non più funzionante.
Insomma venne lasciato nell'essere umano di allora solo quanto gli serviva per la mera sopravvivenza, per
poter lavorare a favore di chi deteneva il potere, mentre gli venne tolto tutto quanto gli era necessario per
mantenersi informato e consapevole della sua connessione con la Fonte.
Ma anche questo non venne reputato sufficiente. Intorno al pianeta venne infatti pure installata una specie
di barriera di frequenza, simile a una recinzione elettrica, in modo da rendere molto difficile l'entrata sulla
Terra delle frequenze di Luce e quindi che, al popolo da loro soggiogato, pervenissero le informazioni
che essi prima costantemente ricevevano.
Così successe che degli Esseri di Luce, come era l'umanità precedente alla loro incursione, vennero
“diminuiti” tanto da vivere per centinaia di migliaia di anni nella limitatezza della Terza Dimensione. Fu
questa la famosa “Caduta”. Che tuttora è la realtà vibratoria della maggioranza dell'attuale popolazione
della Terra…
Ma oggi tutti noi abbiamo la possibilità di rialzarci da questa caduta e, come vedremo più avanti, di

Page 71
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

imboccare con determinazione la strada dell'Ascensione e quindi del ritornare a essere quei meravigliosi
Esseri di Luce che eravamo prima dell'invasione.

Perché però un'azione così intensa e crudele sui poveri nostri antenati di 300.000 anni fa ? Ovviamente
per non avere più problemi da parte di chi i nuovi padroni del pianeta dominavano, ma soprattutto per
avere… un'ottima, abbondante e continuativa sorgente di cibo.
Sono perfettamente consapevole di quanto sia scioccante per tutti un'affermazione come questa, che ha
comunque – come vedremo – una sua triste veridicità anche oggi, pur se la presa di questi dominatori su
di noi è ai nostri tempi molto meno forte. Ma coloro che conoscono la nostra vera storia e la situazione
attuale ci spiegano che tutto questo è stato ed è tuttora vero.
Per poter comprendere questa faccenda degli uomini come sorgente di cibo pensiamo al cibo che noi
stessi assumiamo. Quando noi mangiamo, quello che assimiliamo è, sul piano energetico, proprio energia:
l'energia contenuta negli alimenti. Ora lo stesso fecero e fanno tuttora i “padroni” della Terra. Essi
assimilarono, e assimilano, l'energia negativa che proviene, non già da alimenti e tramite alimenti, bensì
direttamente dalle emozioni di chi – moltissimi esseri umani -emette vibrazioni di paura, di angoscia, di
caos, di fame, di scoraggiamento profondo…
Le emozioni sono infatti sorgente di cibo energetico e le emozioni negative, specie quando molto forti,
sono l'alimento ideale per le Forze del buio che si sono impadronite del nostro mondo.
Attenzione, però. I Pleiadiani stessi ci dicono di non considerare come solo cattive queste Forze. A parte
il fatto che tra questi esseri ci sono anche quelli che sono benevoli, esse sono semplicemente disinformate
e quindi finiscono per creare delle manifestazioni disinformate, perché pensano che questo è proprio
quello che essi possono e devono fare…

I Rettiliani e l'Elite Globale (gli “Illuminati”)


La Terra era stata disegnata, agli inizi dei tempi, come un centro intergalattico di scambio di informazioni.
Pianeta bellissimo, situato ai confini della Galassia, facilmente raggiungibile da altre Galassie tramite le vie
energetiche che solcano lo spazio, esso era l'ideale per ospitare una rappresentanza di individui di tutte le
Galassie.
Molte civiltà spaziali diedero il loro DNA per avere sulla Terra una rappresentanza del loro codice.
Diverse tra loro erano maestri di genetica: vennero così progettate varie specie, alcune umane, altre
animali, giocando con i tanti DNA disponibili. Si voleva che la Terra fosse non solo un centro di Luce,
ma anche una grandiosa “biblioteca vivente”, un luogo in cui le Galassie avrebbero messo a disposizione
le informazioni di cui disponevano, condividendo così l'una con l'altra le diverse conoscenze. Si voleva
pure ricercare e sperimentare come archiviare le informazioni per mezzo delle frequenze e tramite il
processo genetico stesso.
Pure questo grandioso progetto fu causa di contese. Era infatti così seducente che alcune razze
particolarmente aggressive tentarono presto di impadronirsi del pianeta. Una di esse, come abbiamo
visto, prevalse e si impadronì quindi della Terra: quella dei Rettiliani.
Questi esseri disconoscono l'esistenza di una forza spirituale e hanno quindi sviluppato principi scientifici e
tecnologie che hanno distrutto - ci dicono i Pleiadiani, che li chiamano Tili - le leggi della spiritualità. Essi
vennero così a distruggere i piani iniziali della Terra come Biblioteca Vivente, dando così l'avvio alla fase
moderna della Grande storia della Terra.

I Rettiliani sono una popolazione della Quarta Dimensione inferiore che vive di norma nei livelli più bassi
del mondo astrale. Ma essi hanno pure la capacità di emergere anche nel nostro mondo fisico abituale,
divenendo così visibili ai nostri occhi.
Questi aggressori del nostro pianeta sono arrivati sulla Terra circa 300.000 anni fa, passando dal portale

Page 72
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

del Medio Oriente, un portale enorme dal raggio di migliaia di km.. Dentro questo portale i Rettiliani
hanno pure creato delle basi sotterranee che tuttora intrattengono33.
Agli inizi della loro dominazione questi esseri vivevano come noi in una struttura fisica, interagendo quindi
direttamente con i nativi della Terra. Il loro aspetto era quello di esseri in parte umani e in parte rettili: i
famosi draghi e serpenti vari dell'antichità remota sono l'eco della loro presenza sul pianeta.
Successivamente, forse perché la loro presenza fisica sulla Terra incontrava sempre più opposizione da
parte degli umani, essi – che avevano e hanno da sempre l'abilità di incarnarsi e disincarnarsi a piacimento
– hanno a un certo punto nel tempo preferito ritirarsi nell'ambito astrale, assumendo l'aspetto fisico solo
in casi eccezionali. Da quell'ambito nella Quarta Dimensione inferiore essi hanno quindi controllato, e
tuttora controllano, la situazione del nostro mondo.

Sempre più col passare del tempo, questi esseri hanno però pure deciso di incarnarsi direttamente in
corpi umani particolarmente adatti. Ed ecco che si sono insinuati geneticamente nelle antiche dinastie
nobiliari e, specie negli USA e in Inghilterra, nelle famiglie che gestiscono la finanza, l'economia e la
politica del mondo. Donde il loro grande interesse per le linee genealogiche.
Questi ibridi uomo-rettile possiedono la capacità di cambiare la loro forma mostrando così il loro aspetto
di rettili. Spesso ciò succede volontariamente, ad esempio durante riti satanici, ma la trasformazione può
anche avvenire involontariamente, specie quando essi perdono il loro controllo emotivo oppure sono
eccitati sessualmente.
Esistono tanti racconti di personaggi che, con grande stupore e paura, hanno assistito a queste
trasformazioni.
Alcuni Rettiliani sono comunque da tempo qua tra noi, nel nostro ambito fisico, con un normale aspetto
da uomini della Terra, potendo essi modificare il loro corpo in modo da essere del tutto simili a noi. I
Pleiadiani ci dicono che questi esseri percorrono le nostre strade e sono presenti nei governi, nelle
Università e nei luoghi di lavoro. L'intento che essi perseguono in questo modo è quello di osservare la
situazione del nostro mondo e tentare di dirigere l'energia. Tra di loro ci sono però anche quelli – cosa da
non dimenticare per avere una valida visione dell'insieme - che vengono per dare assistenza, altri
addirittura per imparare da noi e quindi evolversi.

I Rettiliani, quasi tutti, ritengono sia loro diritto, e anzi compito, quello di estendere il loro potere sugli
abitanti di altri pianeti e hanno pertanto da tantissimo tempo aggredito e sottomesso molte civiltà spaziali
della nostra Galassia. Tra queste pure il nostro pianeta. Non conoscendo l'esistenza dello Spirito questi
esseri pensano infatti che tutto sia lecito per loro.
I Rettiliani vivono una vita basata sulla paura, una vita che non onora le altre vite, anzi le usa. Innamorati
del potere essi fanno di tutto per conquistarlo, tanto che, per assicurarselo, lottano anche tra di loro.
Resta però da capire perché essi siano tanto interessati alla nostra popolazione.
Il fatto è che gli uomini della Terra sono speciali anche perché, a differenza di tantissimi altri popoli dello
spazio, noi siamo contraddistinti dalle emozioni, buone o cattive che siano, avendo un corpo emozionale
molto sviluppato. In particolare la vita sulla Terra ci ha sempre offerto e tuttora ci offre, dagli inizi remoti
del Grande Esperimento, un flusso costante e molto consistente di emozioni negative, determinate da
tutto quanto, da allora, ci ferisce, ci crea paura, ci impressiona fortemente, eccetera. Credo sia superfluo
fare degli esempi perché tutti sappiamo, anche troppo bene, di cosa si tratta.
Ora i Rettiliani apprezzano enormemente questa energia negativa che noi emettiamo in continuazione.
Perché – come abbiamo visto - essi si nutrono di questa energia. Essendo essi Forze oscure, questa deve
essere proprio energia pessima di prima scelta: quella che la nostra società, almeno sino a poco tempo fa,
produceva a profusione.
Oggi la presa dei Rettiliani sulla Terra è davvero molto meno forte di prima. La loro esistenza e le loro

Page 73
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

attività sono state infatti messe in luce da alcuni coraggiosi autori. Molti tra noi conoscono quindi la loro
esistenza e la conoscenza è notoriamente anche potere. Inoltre noi Terrestri siano cresciuti
energeticamente e abbiamo sempre più l'aiuto delle grandi ondate di Energia divina che ci raggiungono e
potenziano.
Tante persone poi si rifiutano oramai di essere di fatto produttori di emozioni negative con cui nutrire
questa popolazione. Basti solo pensare a quanti non guardano più la TV, o lo fanno solo molto
selettivamente, perché disgustati dal “mattatoio” offerto in continuazione, dalla continua stupida
adorazione dei prodotti che vengono pubblicizzati, dalla negatività in genere che, con poche eccezioni, ci
viene da essa fornita a profusione ogni giorno. Infine i Rettiliani hanno perso i loro fedeli alleati, gli
Annunaki, dato che questi dal 1995 – come abbiamo visto – sono passati alla Luce e sono stati accolti
dalla Federazione Galattica della Luce…
Poveri Rettiliani, dovranno presto fare le valigie e lasciare a noi il nostro pianeta…

Ma i Rettiliani hanno sulla Terra, e da tantissimo tempo, pure altri alleati molto potenti e molto fedeli, che
essi dominano energeticamente, tanto che forse questi dovrebbero essere piuttosto definiti la Filiale
terrestre di questa popolazione spaziale. Si tratta di alcune migliaia di persone che dirigono di fatto tutti i
più importanti settori della nostra società, soprattutto il campo bancario e finanziario, il mondo dei media,
dell'istruzione e dell'informazione. E questo in tutti i Paesi.
Essi chiamano se stessi gli “Illuminati”, ma di norma vengono chiamati l'Elite Globale, perché
sinceramente a nessuno, che non faccia parte del loro clan, essi sembrano davvero avere ed emettere
Luce…
I Kryon li definiscono il “World management Team” e confermano che sono loro che hanno davvero il
potere sulla Terra, tanto da imporre senza problemi il loro volere agli stessi governi. Sono gli Illuminati
che decidono le guerre e le paci a seconda dei loro interessi, e che, d'accordo con i Rettiliani, di fatto
creano le guerre finanziando l'armamento di ambo le parti contendenti e poi appropriandosi sempre del
colossale business della ricostruzione post-bellica. Oppure mandano in rovina le produzioni di un Paese
per favorire le vendite di una loro multinazionale.
Ma questi esseri dell'Ombra controllano pure il commercio mondiale della droga, delle armi, della
pornografia e della prostituzione e fanno il bello e il brutto tempo nel campo del petrolio e in generale
dell'energia.

Come è però possibile che poche migliaia di persone reggano le sorti del mondo tenendo sottomessi oltre
6 miliardi di persone, che sfruttano in tutti i modi possibili ?! Come mai la popolazione della Terra non si
risveglia e li spedisce finalmente a pascolare altrove ?
A questa domanda si risponde facilmente. Gli Illuminati rappresentano infatti il vertice di tante strutture
piramidali di potere e di organizzazione, che coordinano il lavoro di milioni di persone impegnate nei vari
settori produttivi, e non, della società umana. Ora i vertici di queste piramidi passano gli ordini ai loro
subordinati diretti e questi ai loro sottoposti e giù giù, lungo la scala discendente del potere e della
responsabilità, a persone sempre più numerose che sanno sempre di meno e sono quindi dei semplici
esecutori, che nulla sanno del disegno globale che stanno servendo. Da un livello al successivo la parte di
verità relativamente a quello che vuole il vertice diminuisce infatti sempre di più, tanto che, quando si
raggiunge la base della piramide, il numero sterminato di persone che la compongono non ha la più
pallida idea di a che cosa contribuisca il loro lavoro quotidiano…
Ma c’è poi il mondo dei media che è totalmente, o quasi, asservito a questa famiglia oscura e che
pertanto gioca un ruolo molto negativo nell'informare la popolazione del pianeta. Basti pensare che, salvo
qualche eroico caso isolato, nessuno scrive mai nulla sui temi veramente importanti di questa nostra
epoca: quello dei Rettiliani e degli Illuminati, ma anche quello del Passaggio Dimensionale,
dell'Ascensione, dei Messaggi degli Angeli, della Terra Cava e degli Intraterrestri, eccetera.

Page 74
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Quello che esce dai giornali e dalle TV è infatti un solo coro concorde che sempre nasconde le verità che
non piacciono ai loro padroni e che si occupa solo di cose tutto sommato di poca importanza, tra cui in
testa i problemi “di poltrona” della casta dei politicanti, eccetera. Anche se poi i giornalisti, che del resto
quasi nulla sanno degli argomenti veramente importanti per noi e per loro, spesso si beano della loro
presunta indipendenza e libertà di espressione, da “difendere a ogni costo”.…
C’è poi la grande difficoltà per tanta gente nel mondo di mettersi finalmente in gioco. Moltissimi tra noi
assimilano con voracità e passivamente, senza remore, la massa di bugie e cose senza senso che tutti i
poteri del pianeta ci propinano in continuazione. La grande massa è così sempre tenuta all'oscuro di tutto
quanto è veramente importante e farebbe loro capire come tutti noi siamo degli Esseri Divini, in grado di
co-creare tutto, e di cambiare ogni cosa che non ci garba, facendo uso del nostro grandissimo potere.
Ne viene che abilità degli Illuminati, informazione distorta e senza coraggio, incapacità di tanta gente di
utilizzare il cervello e di porsi delle domande, formano un cocktail micidiale che protegge il dominio di
pochi e crea la schiavitù di tutti gli altri, che in genere non si accorgono nemmeno di essere in quella
situazione. Se così non fosse, la dominazione di questi esseri, che esiste da tantissimo tempo sul nostro
pianeta, sarebbe da tempo scomparsa.

Questi personaggi dell'Ombra - pare che siano 13 i membri del Consiglio mondiale degli Illuminati, il vero
“governo segreto nero” della Terra - considerano i loro fratelli umani solo delle cose di loro proprietà e
tentano di toglierci ogni spazio di libertà, ottenendo sempre, almeno fino a non molto tempo fa, un grande
successo.
Il modo di essere e di vivere degli Illuminati è quanto di peggio si possa immaginare. I fuoriusciti da
questa organizzazione segreta raccontano, per esempio, che le famiglie più ricche e potenti del mondo
praticano un culto satanico sadico, molto omosessuale e anche pedofilo, che spesso sfocia in sacrifici di
animali e pure in assassini rituali… Essi credono alla legge del “più puro e più intelligente”, sono molto
razzisti, cercano di allevare una razza “geneticamente superiore” che dominerà sempre più il mondo con
la sua intelligenza e preparazione.
Cose orrende vengono raccontate in merito a come essi educano i loro figli: il loro costante impegno è
quello di farne degli esseri spietati, senza cuore ma intelligentissimi e molto “affidabili” nei loro confronti,
pronti a tutto per rafforzare il loro potere e le loro sostanze.
“Quello che essi praticano come educazione è in realtà una sistematica corruzione del mondo dei
sentimenti e dei pensieri umani, in cui tutto ciò che è santo per un Essere divino è letteralmente
trasformato nel suo contrario”34. Ci viene inoltre detto che, in particolare, gli USA sono
completamente controllati dagli Illuminati. Questi sono infiltrati in tutto l'apparato di potere, ma anche nei
servizi segreti e nel colossale complesso militare e industriale. In quest'ultimo sono particolarmente
presenti nei settori del petrolio, degli armamenti e della finanza.

Mi sembra ovvia la conclusione che, se gli Illuminati vincessero la partita in corso da tanto tempo, la vita
di tutti noi sul pianeta diverrebbe un inferno senza speranza, un mondo di schiavi governato da una
tirannide spietata. E da una razza aliena di Rettiliani, interessati solo a creare terrore e sconcerto tra di noi
per poter accedere senza problemi alle grandi ondate di emozioni negative che la nostra continuativa
disperazione fornirebbe loro.
Per nostra grande fortuna, ma anche merito, pare invece assodato che, non solo i Rettiliani, ma anche gli
Illuminati, siano entrati da poco tempo in una crisi senza sbocchi.
Tanta, tanta gente – specie i giovani – hanno infatti incominciato ad aprire occhi e cuore e a vedere le
cose e il mondo senza più tutti i paraocchi che da secoli ci sono stati imposti. Essi reclamano quindi un
mondo molto migliore e una maggiore libertà, e sono sempre più lontani idealmente dal vecchio mondo
della paura che era proprio dei loro genitori.
Stanno inoltre crescendo i bambini Indaco e oggi anche quelli Cristallo35, generazioni che sono venute qua

Page 75
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

per partecipare al Nuovo Mondo che si sta aprendo. Questi bambini e ragazzi sono quasi tutti già di
Quinta Dimensione e quindi apportano un modo d‘essere, e un’energia, che sono il più lontano possibile
da quello di queste Forze oscure. Soprattutto esiste un flusso costante della grande Luce Divina che
raggiunge oramai da anni il nostro mondo e che quindi mette sempre più in fuga l'Ombra e tutti i suoi
rappresentanti.
Pare inoltre accertato che molti tra di loro dei livelli medi di comando, vista la malaparata e l'inesistenza di
una via d'uscita, a partire dalla primavera del 2003 abbiano incominciato ad abbandonare questa oscura
setta segreta, fornendo anche molte informazioni su di essa.

________________________
32 Si leggano i libri di Barbara Marciniak, che le ha canalizzate, in
particolare il libro “Tu hai scelto di essere qua”, ed. Gruppo Futura, cui
questo testo deve molto.
33 Da questo portale, nel corso della lunghissima storia della Terra, sono in
realtà passati diversi “dei” creatori provenienti dallo spazio. E, sempre in
quest'area, sono stati introdotti, come è noto, un gran numero di drammi
religiosi e civili. E oggi ancora si continua a combattere in essa.
34 Così George M., op. cit., pag.170.
35 Si legga in merito il bel libro di Paola Giovetti “I bambini Indaco”, ed.
Mediterranee.

Page 76
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

LA FAMIGLIA DI LUCE
E GLI ALTRI

La Famiglia di Luce
Dopo i Rettiliani e l'Elite Globale vediamo ora altri attori, principali o non, della realtà che abbiamo
vissuto in tante incarnazioni e oggi ancora viviamo.
Incominciamo a parlare di protagonisti molto positivi e simpatici, della cui schiera fanno parte di certo i
lettori di questo libro…Parliamo della benemerita Famiglia di Luce.
Con tale nome viene dagli Angeli, in particolare dai Kryon, definita la Famiglia spirituale costituita dagli
Angeli umani originari della Grande Sorgente Centrale del nostro Universo, che 300.000 anni fa venne
sul nostro pianeta per condurre il Grande Esperimento voluto da Dio. Ma di essa fanno pure parte anche
altri Angeli, che vivono nel mondo dello Spirito e non sono quindi incarnati, che hanno assistito e tuttora
assistono, con grande amore e grande competenza, il viaggio nella fisicità di quelli incarnati sul pianeta. Si
tratta degli Angeli non umani, che provengono anch'essi dalla stessa Sorgente Centrale.
Tra i membri della Famiglia di Luce non incarnati ci sono in particolare gli Angeli Kryon, che da molto
tempo assistono con amore quelli incarnati sulla Terra, sia come Maestri del magnetismo (vedremo più
avanti come a loro sia dovuta la creazione delle importantissime Griglie terrestri), che inviandoci, a partire
dal 1988, meravigliosi, importantissimi Messaggi, intrisi di informazioni e aiuti nei nostri confronti36.
Ma chi sono gli Angeli incarnati della Famiglia di Luce ? Ovviamente lo sono io e lo sei tu e tutti coloro
che attualmente vivono sul pianeta – indipendentemente dalla loro consapevolezza che, come ben
sappiamo, può anche essere minima - e che sono tornati qua in questi anni proprio per assistere all'atto
finale di quel Grande Esperimento, cui hanno tanto lavorato in moltissime esistenze e che hanno portato al
successo.
Gli Angeli ci spiegano che tutti questi Angeli, incarnati o meno, sono uguali, hanno lo stesso valore
spirituale e si conoscono perfettamente tra di loro. Tutti fanno infatti parte di una totalità composita, che è
incompleta senza ciascuno di loro.
E tutti assieme formano la Famiglia di Luce.

A proposito di noi Angeli umani di questa grande Famiglia: dove si trova in noi il seme spirituale, la nostra
natura angelica ? Gli Angeli non umani ci spiegano che essa esiste come consapevolezza di base nelle
molecole di ogni singola cellula del nostro corpo: la nostra parte spirituale è quindi unita fisicamente a
quella biologica. Ogni nostra cellula porta impresso l'intero disegno spirituale…
Ecco perché - sia detto per inciso e come vedremo più avanti - ci viene spiegato che chi ascenderà nei
prossimi anni si porterà dietro nell'Ascensione il suo corpo (che verrà però rinnovato ed eterizzato)
perché è lì che “si celano i segreti”…

Abbiamo visto come i Rettiliani abbiano a suo tempo limitato moltissimo il nostro DNA, per cui molte
delle nostre capacità innate sono state disperse e scollegate. Ora, soprattutto in questi ultimi anni e
soprattutto in quelli tra noi che sono più avanzati evolutivamente, avviene un risveglio della nostra
conoscenza interiore, della conoscenza del Sè e il nostro vero potenziale si sta quindi manifestando.
Di contro ad una sua utilizzazione tra il 3 e il 15%, come era la norma sino a poco tempo fa, oggi il
restante 80/90% si sta risvegliando permettendoci così di riconoscere e utilizzare le nostre grandi
potenzialità e di vedere quello che il sé è capace di essere.

Page 77
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

In particolare, stiamo ottenendo un sistema nervoso più evoluto che permetterà a molti più dati di arrivare
alla nostra coscienza, mentre molte cellule cerebrali, da tempo addormentate, vengono risvegliate.
Utilizzeremo inoltre la totalità del nostro corpo fisico.
Da cosa dipende tutto questo ? Dal fatto che il nostro DNA si sta ristrutturando. Si stanno formando
nuove eliche o filamenti, e i filamenti codificati di luce stanno ricongiungendosi. Quando questa
ristrutturazione sarà completata saremo di nuovo gli Esseri meravigliosi e potenti che eravamo prima
dell'arrivo sulla Terra dei Rettiliani!
I nostri scienziati osservano meravigliati questi cambiamenti del DNA, che interpretano come dovuti a
malattia del DNA stesso…

A tutti è nota la diatriba tra creazionisti e evoluzionisti in merito all'origine della razza umana. I primi
sostengono che noi uomini siamo stati creati a un certo punto della storia della Terra, gli altri sostengono
invece che noi siamo semplicemente figli dell'evoluzione sul pianeta. Chi ha ragione ?
Oggi, sulla base delle rivelazioni che ci sono state passate, possiamo dire che ambo i contendenti hanno
ragione… L'uomo ha, come tutti sappiamo, una duplice natura, biologica e spirituale. Ora la sua biologia
è di certo figlia dell'evoluzione.
100.000 anni fa esistevano sulla Terra oltre 17 ominidi, ma a uno solo di essi, quello che ben conosciamo
essendo noi la sua discendenza, venne concesso di continuare ad evolversi. Tutti gli altri scomparvero.
Questo successe solo agli ominidi, mentre tutte le altre specie della Terra continuarono a evolversi
normalmente, come era avvenuto sino ad allora pure per gli ominidi.
Se vogliamo studiare la storia dell'uomo per scoprire chi noi siamo stati nel lontano passato – ci
consigliano i Kryon – non torniamo pertanto indietro nel tempo oltre 100.000 anni fa. Prima di questa
data esistevano infatti solo degli ominidi che non sono a nostra immagine. E 100.000 anni fa si è prodotto
un cambiamento molto importante, specie nel DNA, in uno solo tra essi, nel nostro vero progenitore,
mentre tutti gli altri terminavano la loro evoluzione. Fu allora che nacquero Adamo e Eva…
Il nostro corpo attuale è quindi figlio dell'evoluzione biologica sulla Terra. Ma non lo è - direi ovviamente
- la nostra parte più vera e importante, che è il nostro spirito, la nostra realtà spirituale. Questa, come
sappiamo, venne portata sul nostro pianeta a seguito di un atto creativo.

Come è oggi la composizione spirituale della Famiglia di Luce che abita il nostro pianeta? Quanti sono i
figli delle stelle e quanti invece coloro che discendono dalle creazioni in laboratorio dei Rettiliani ? La
risposta degli Angeli è davvero molto scioccante.
Ci viene risposto che i Terrestri che hanno uno spirito individualizzato sono solo circa il 30% della
popolazione terrestre!… Mentre il 42% sono spiriti ancora non individualizzati, che provengono dalle
creazioni in laboratorio dei Rettiliani. Sia da quelle di 300.000 anni fa, che da quelle recenti a partire dal
1901.
Nel corso delle epoche passate moltissimi spiriti non individualizzati avevano infatti fatto delle scelte di
individualizzazione per cui è stato necessario per i Rettiliani sostituirli con creature nuove di zecca. I
Rettiliani hanno infatti – come sappiamo – voluto avere sempre disponibile una vastissima schiera di
esseri umani che fossero loro schiavi e fornissero loro, con le loro emozioni negative, una facile,
abbondante e continuativa fonte di cibo.
Questi nostri fratelli posseggono solo una scintilla divina (altrimenti non potrebbero vivere), ma non hanno
ancora uno spirito individualizzato. Formano infatti una cosiddetta “anima gruppo”, cui sono associati
normalmente 8-10 individui. Essi tuttavia possono riuscire a individualizzarsi se lo desiderano e se sono in
grado di stare da soli, di pensare da soli e quindi di sottrarsi alle varie “gabbie di pensiero” in cui
tantissimi uomini sono tuttora irreggimentati.
Della società umana del nostro pianeta fanno inoltre pure parte tanti individui, circa il 28% del totale, che

Page 78
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

non hanno alcun tipo di anima, né individuale né collettiva. Questi esseri vengono definiti dagli Angeli
“cercatori di anima” e sono come dei robot di carne.

Gli Operatori di Luce


Un ramo particolare della Famiglia di Luce è costituito dai cosiddetti Operatori di Luce o Lavoratori
della Luce. O anche Portatori dell'Alba o Guardiani di Frequenza. Sono questi degli spiriti che,
viaggiando nel tempo, si recano nei sistemi di realtà che hanno urgente bisogno di loro per alterarne la
frequenza, portandovi informazione e quindi modificandoli. Vivendo la loro frequenza essi infatti
influiscono su chiunque, ovunque, e mostrano agli altri, che non sono come loro, che non c’è ragione
alcuna di aver paura.
Gli Operatori di Luce creano alternative di realtà che portano alla coscienza di massa dei pianeti. Così è
successo che essi, per svolgere il loro lavoro, siano intervenuti in tempi diversi durante la lunghissima
storia del nostro pianeta. In particolare, intervenendo anche prima dei famosi 300.000 anni fa, essi hanno
preparato il terreno per la successiva esecuzione del Grande Esperimento.
Per poter eseguire il loro compito di indicare nuove strade alla popolazione del pianeta in cui si sono
recati, essi devono quasi sempre prima imparare a conoscere di persona, e dall'interno, gli aspetti più
difficili del suo sistema. E il conoscere e sperimentare tutti gli aspetti più profondi di sistemi planetari
magari di evoluzione molto modesta è, per uno spirito evoluto, sempre un incarico molto difficile e
penoso, tuttavia indispensabile per poter interagire con gli altri nel modo più valido. E poi per poterli
aiutare.
Un altro loro compito è quello di “tenere la Luce”. Significa che gli Operatori di Luce tengono la loro
Luce portandola intensamente, tanto che l'energia fluisce da loro ovunque vadano e questo aiuta gli altri.
Essi camminano in mezzo alla gente essendo per loro come un faro, mentre portano pure energia al
pianeta stesso: sono così, sulla Terra, come dei “catalizzatori” del cambiamento planetario in corso.

Quando un Operatore di Luce va in luoghi dove non è mai stato succede spesso che diverse persone si
voltino per guardarlo o lo guardino in modo particolare. Dicono i Kryon che c’è, da parte di questi, un
istantaneo breve riconoscimento, come fosse un piccolo saluto tra vecchi conoscenti, dopo il quale lo
sguardo viene subito distolto. L'Operatore di Luce emette infatti energia e la struttura cellulare, non il
cervello, di ogni altro lo sa e quindi lo “riconosce”.
Un'attrazione spontanea ancora più forte si ha quando, riunendosi diversi Operatori, ognuno di loro
percepisce un senso di famigliarità dalla Luce che gli altri irradiano. La Luce degli uni si sposa infatti con
la Luce degli altri e tutti si sentono a Casa… Questo è uno dei tanti motivi per cui gli Angeli invitano gli
Operatori di Luce a riunirsi spesso.
Alcuni tra loro vengono chiamati ad abitare in luoghi determinati dove la Terra ha bisogno della loro
energia, che essi quindi ancorano là. Cambiando quindi letteralmente l'area attorno a loro. Altri hanno
invece il compito di essere degli spiriti vagabondi, che spesso si spostano per ancorare la loro energia in
posti diversi. Altri ancora non si spostano mai dal loro luogo di nascita, perché è proprio là che sono
ancorati ed essi lo sanno.

Purtroppo molti Operatori di Luce sono oggi ancora dormienti e, troppo presi dalle occupazioni e dagli
interessi della vita quotidiana, non riescono a risvegliarsi alla loro realtà. Uno dei compiti principali degli
Operatori di Luce risvegliati è proprio quello di aiutare questi loro “colleghi” a riappropriarsi della loro
natura e del loro compito, affinché possano pur essi contribuire per tempo all'evoluzione del pianeta e dei
suoi abitanti.
Quelli che invece, magari da tempo, sono in piena azione operando su fronti diversi per passare
l'informazione e tenere la Luce vengono oggi d'altra parte ammoniti amorevolmente dagli Angeli, nel
senso che il loro impulso di fare tutto il possibile per aiutare il grande Cambiamento li porta facilmente a

Page 79
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

trascurare il loro corpo e la loro salute, ma pure la necessità di vivere la loro vita.
La loro stessa generosità li porta infatti a strafare e di conseguenza ad andare contro quello che deve
essere per tutti un imperativo basilare e cioè quello dell'amare se stessi e non solo gli altri. E’ quindi
essenziale che essi trovino, e conservino sempre, un equilibrio nell'impostazione e conduzione della loro
vita.
Soprattutto essi devono evitare l'errore di ritenere che sono venuti qua per fare da Messia o da
Salvatori… Il loro compito non è infatti quello di salvare il mondo, bensì quello di innalzare la frequenza
vibratoria della vita umana tramite l'ispirazione e l'aiuto agli altri, in modo che questi imparino ad aiutare
loro stessi. Il mondo – dicono gli Angeli – non deve assolutamente essere “salvato”: esso va benissimo
come è perché risponde a perfezione alle necessità evolutive di chiunque lo abita.

Questo monito ad amare se stessi vale naturalmente non solo per gli Operatori di Luce, ma per tutti. Se
davvero vogliamo aiutare gli altri, la prima cosa da fare è sempre quella di aiutare anzitutto noi stessi.
Solo se lo facciamo possiamo infatti davvero dare una mano ai nostri fratelli di umanità in quanto, stando
bene ed essendo armonici, noi elargiamo a tutti energia positiva e di alta frequenza, il dono più grande
che si possa fare agli altri. Se invece non amiamo e aiutiamo noi stessi la nostra emissione sarà
inevitabilmente solo di energia di frustrazione, negativa e di bassa frequenza, la cosa peggiore che
possiamo passare a chi amiamo e cerchiamo di assistere.

Quanti sono gli Operatori di Luce ? Ci viene detto che non sono pochi, si parla infatti di diversi milioni,
sparsi in tutti i Paesi. E’ quindi probabile che pure tu, se ti sei sentito attratto da questo libro, sia uno di
loro.
Come riconoscere i veri Operatori di Luce risvegliati ? Come si differenziano da coloro che si ritengono
tali, ma sono solo distributori della vecchia energia ?
Costoro ovviamente ritengono che i primi siano nell'errore, non comprendono lo stato di Ascensione né
sanno vedere i doni di cui noi oggi possiamo disporre. Essi dicono di aver guadagnato la loro conoscenza
tramite l'esperienza e il “sudore della fronte”, e ritengono quindi che non sia possibile avere queste nuove
cose senza “pagar dazio”, come loro hanno fatto.
Gli Operatori della vecchia energia propongono inoltre liste di cose che una persona deve fare, e
procedure varie da seguire, per poter acquisire l'illuminazione. Quelli della nuova energia mettono invece
in evidenza il potere dell'Uomo e insegnano come fare per utilizzarlo al meglio. Per questi inoltre non
esiste alcuna gerarchia umana, basata sull'ego, cui sia necessario aderire.
I veri Operatori di Luce dei nostri giorni usano tranquillamente i loro doni, non sono motivati dall'ego, non
si insuperbiscono per le loro qualità, hanno parole piene di saggezza. Essi lavorano con amore e non
hanno paura e ansietà relativamente al futuro: sanno infatti, a differenza degli altri che non hanno fiducia
nella loro capacità di co-creare la realtà, che il futuro sarà una co-creazione, sempre appropriata, degli
esseri umani. Ora proprio non si teme di certo quello che si può consapevolmente creare…

L’entourage spirituale
Nessuno di noi è mai solo, affermano gli Angeli con grande decisione.
In qualsiasi luogo ci ritroviamo, in qualsiasi situazione esistenziale stiamo trascorrendo la nostra vita, noi
siamo infatti sempre circondati e assistiti da Energie di alta vibrazione che ci amano e assistono in mille
modi. Anche se noi non siamo consapevoli del loro aiuto.
L'unica cosa che queste Energie non possono fare per noi, per la legge del libero arbitrio, è quella di
intervenire nel nostro viaggio spirituale prendendo di fatto il nostro posto e decidendo per noi. Il nostro
viaggio è infatti un viaggio che, come è ovvio, dobbiamo percorrere noi, scegliendo solo noi il percorso e
tutte le modalità connesse. Altrimenti sarebbe un non-viaggio, un'inutile fatica sprecata!

Page 80
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Ma, pur con queste limitazioni, queste Energie ci passano in continuazione assistenza, consigli preziosi,
tantissimo amore, per cui davvero non siamo mai soli e il nostro cammino viene così molto facilitato.

Un tempo ci veniva insegnato che le Guide a noi assegnate sono un numero molto limitato di Entità, due o
tre solamente. In effetti, i chiaroveggenti vedono solo due o tre Guide accanto a noi. Gli Angeli ci
spiegano però che queste che essi vedono sono solo quelle Guide che, in quel momento, sono più
necessarie al loro protetto e quindi gli sono più vicine.
In realtà, le cose stanno diversamente. Ora che l'uomo ha raggiunto una maggiore consapevolezza,
possiamo sapere che siamo assistiti, invece che da pochissime Guide, addirittura da un numero infinito di
esse (i Kryon lo definiscono un “infinito brodo energetico”), che agiscono come un unicum, che cambia
in continuazione a seconda delle nostre necessità. Esse sono sempre una parte di noi, proprio come lo è
un organo del nostro corpo oppure il nostro Sé divino.
Talvolta, nel corso della nostra vita avviene il “cambio della guardia”, nel senso che delle Guide se ne
vanno e altre prendono il loro posto. Succede quando noi facciamo un salto di energia e quindi sono
necessarie, per la prosecuzione del nostro viaggio, delle Energie di supporto diverse, più appropriate per
la nuova situazione energetica. E’ un periodo, questo del “cambio della guardia”, che di norma dura 90
giorni ed è piuttosto difficile da sopportare per chi lo subisce. La persona si sente infatti abbandonata e
triste e non sa spiegarsene la ragione. Ma poi per fortuna tutto riprende normalmente e ci si ritrova,
assieme alle nuove Guide, su una situazione vibratoria più elevata.

Ma c’è anche, e soprattutto, un gruppo più ristretto di queste Guide che si possono considerare come la
Famiglia energetica di supporto per ciascuno di noi.
Queste nostre Guide vere e proprie esistono su ambo i lati del “velo” che divide lo spirituale dal
materiale, proprio come succede per noi, che siamo in contemporanea spirito e corpo. E’ con queste
Guide che noi abbiamo un rapporto più diretto, tanto che esse hanno un ruolo importante nel nostro
apprendimento e pure nella nostra esperienza di vita.
Queste Entità sono addirittura parte della nostra costituzione spirituale, del nostro Sé divino, che è un Sé
multidimensionale e infinito, dato che noi siamo una parte di Dio. Gli Angeli si rendono perfettamente
conto di come tutto questo sia di difficile comprensione per noi, che proveniamo dalle limitatezze della
dualità e da visioni estremamente ristrette della realtà. E ci dicono che non è necessario che cerchiamo di
capire i “meccanismi” di tutto questo: ci consigliano di prenderne semplicemente atto constatando solo
come il nostro Io divino, il nostro Sé spirituale, sia enormemente più vasto di quello che abbiamo mai
pensato.
E raccomandandoci di essere molto grati per questo coinvolgimento, perché significa che siamo parte di
un Tutto meraviglioso, che ci accoglie e protegge. Anche se noi non ce ne rendiamo conto.

Di questa Famiglia energetica di supporto fanno parte anzitutto degli Esseri, collocati al centro della
nostra Galassia e di cui noi non conosciamo nemmeno il nome, che i Kryon denominano “Sagittario”.
Essi sono i dirigenti creativi della Via Lattea (ogni Galassia ha i suoi dirigenti). Questo gruppo è il
responsabile di noi tutti.
Ci sono poi i Pleiadiani, che provengono dalle “Sette Sorelle”. Essi sono il nostro gruppo capostipite: i
Kryon ci dicono che sono quelli più vicini a noi, che ci stanno quotidianamente a fianco, che ci amano
teneramente e sono qua perché vogliono vegliare su di noi.
I loro corpi sono simili ai nostri e con loro la comunicazione è molto facile e chiara.
Un'altra popolazione di Extraterrestri che ci è moltissimo vicina, che ci ha tanto aiutato e tuttora ci aiuta, è
quella degli Arturiani, provenienti dal sistema stellare di Arturo. Essi sono in contatto diretto con il gruppo
Ashtar, che si occupa da tanto tempo della difesa della Terra in generale e, in particolare, da eventuali
aggressioni spaziali, da cadute di asteroidi, e dall'inquinamento nucleare sul pianeta provocato dalla

Page 81
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

stoltizia di noi uomini.


La specialità di questi nostri amici di Arturo è quella di occuparsi particolarmente dei più giovani tra di
noi, su cui loro vegliano costantemente, e di indirizzarci dei grandi messaggi d'amore. Sono sempre loro
che parlano spesso ai governi della Terra cercando di convincerli a rinunciare all'atomica e alle guerre.

Se questi sono alcune - secondo i Kryon le più importanti - tra le popolazioni stellari che ci assistono e
aiutano, ci sono anche, come è ben noto, altre Entità che ci seguono con grandissimo amore e
competenza.
Ci sono anzitutto e ovviamente gli Angeli che alcuni chiamano il “Gruppo solare”. Sono, come noto, delle
Entità spirituali che non si incarnano mai, o quasi mai, e che vegliano su di noi dal mondo dello Spirito.
Questi Angeli ci forniscono delle informazioni meravigliose sulla nostra realtà e sulla storia vera dell'uomo,
come ben sa chi scrive e chi legge questo libro, ma anche dei consigli pratici autorevolissimi per il nostro
vivere quotidiano.
Tra di essi emerge, per la sua grandissima importanza per ognuno di noi, quell'Angelo che noi chiamiamo
l'Angelo Custode o la Nostra Guida, che ci viene assegnato all'inizio della vita e che si tiene accanto a noi
per tutta l'esistenza. Pare che siamo noi stessi a sceglierlo.
L'Angelo Custode è l'Essere in assoluto che ci conosce di più e di più ci ama… Esso passa, a chi lo
ascolta, i consigli e le informazioni più utili per la sua vita. Spesso ci appare durante i nostri sogni.
Per poter comunicare con lui è molto importante sapere, o ricordare, che dobbiamo rivolgerci a lui a
voce e non con il solo pensiero. La nostra mente è infatti una fucina continua di pensieri di ogni tipo, per
cui non è facile, per il nostro amico più caro e più competente, individuare quello che davvero ci interessa
e su cui vorremmo una sua risposta. La sua risposta ci arriverà prima o poi, spesso in modo indiretto e
apparentemente casuale.
Ci sono poi anche gli Arcangeli. Sono degli Angeli che hanno l'energia di molti Angeli e sono quindi dei
“fulcri di cessione energetica”, che aiutano l'organizzazione dell'energia necessaria all'Universo. Secondo
Ronna Hermann, la canalizzatrice dell'Arcangelo Michele, che ha trasfuso i Messaggi di questo
importantissimo Arcangelo in diversi libri, i grandi Arcangeli rappresentano gli aspetti, gli attributi e le
qualità individualizzate del Creatore Supremo.
Gli Angeli del nostro Universo procedono sotto la direzione di 12 grandi Arcangeli che provengono dalla
Grande Sorgente Centrale e che sono il collegamento tra l'Umanità e il Creatore.

Ci sono infine anche i Maestri Ascesi della Terra. Questi sono degli spiriti molto evoluti che hanno la
particolarità di avere tutti vissuto come umani sulla Terra prima della loro ascensione e di poter quindi
passare a noi, via channeling, delle informazioni molto specifiche tratte dalla loro esperienza terrena,
informazioni che ci possono ovviamente essere molto utili. Tra di loro Gesù (Sananda), Giovanni Battista,
El Morya, Mahatma, Kuthumi e tanti altri che sono stati consegnati alla storia per la loro profonda
saggezza e per l'altissima qualità del loro amore.
Ci sembra allora ancora appropriato sentirci eventualmente “soli in un mondo crudele e indifferente che
non ci ama”, ora che sappiamo che cotanta saggezza e amore ci circonda e sostiene continuativamente
nel nostro viaggio ?!…

E la Famiglia dell'Ombra? Lucifero e Satana


Ma non c’è solo la Luce, esiste assolutamente anche un lato spirituale Ombra, confermano gli Angeli. Nel
mondo della dualità, in cui ci ritroviamo, la Luce viene infatti definita dall'Ombra. E quanta più Luce noi
emettiamo, tanto più noi riconosciamo quell'Ombra che la definisce.
Luce e Ombra sono le due polarità della Creazione. La Creazione, la Luce, si espande perché c’è
l'antagonismo dell'Ombra. Senza l'Ombra la Luce infatti non potrebbe esserci.

Page 82
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Cos’è l'Ombra ? Secondo il mondo spirituale essa è un’“energia senza amore”. E’ uno stato vibratorio,
una bassa vibrazione, uno stato energetico passivo senza l'elemento attivo della Luce, che ha
naturalmente delle vibrazioni molto più elevate.
La differenza principale tra la Luce e l'Ombra è che la prima è la presenza di Dio in noi, l'altra è invece
proprio l'assenza di questa Luce.

A differenza di quanto molti ritengono da sempre, non esiste comunque il Male come entità, non c’è una
specie di Dio negativo che contrasta la volontà del Dio positivo della Luce, del Dio d'Amore che noi
amiamo e con cui desideriamo “ricongiungerci” finita la nostra avventura terrena.
Ma esiste tuttavia chi, per amore verso Dio e la Creazione, si è assunto a suo tempo il compito ingrato, e
la responsabilità, di rappresentare le Tenebre. Si tratta di Lucifero. Il “portatore di Luce”, di Luce
“oscura”, non è di certo l’ Arcangelo ribelle che, secondo la mistica cristiana, dopo una ribellione a Dio
da lui stesso istigata sarebbe stato fatto precipitare negli abissi dal Creatore assieme a molti altri Angeli
“caduti”. Da laggiù egli presiederebbe il regno dell'Inferno e punirebbe con la massima severità, e in
eterno, chi pecca contro Dio.
Questa visione di Lucifero viene oggi bocciata dagli Angeli (come anche quella che vorrebbe che questo
personaggio non esista, che sia una semplice invenzione della fantasia umana). Non sembra infatti
pensabile che Dio abbia una così grande sete di vendetta contro chi non si attiene alle sue regole da
insediare un Arcangelo, anche se “caduto”, a capo della peggiore istituzione punitiva che sia mai stata
inventata. A parte il fatto, ovviamente fondamentale, che questo luogo di pena eterna proprio non esiste.

Ma soprattutto non è oramai più accettabile per nessuno – almeno lo spero - che si abbia e sostenga una
visione così meschina del nostro meraviglioso Padre celeste, che tutti – almeno a parole – riconosciamo
essere Amore infinito.…
L'attività di Lucifero è proprio parte del Disegno Divino, perché Dio permette alle Tenebre di svolgere un
ruolo attivo nell'evolversi della Sua Creazione. Ma – sostengono con forza gli Angeli – l'Arcangelo delle
Tenebre non è l'Ombra, a differenza di quanto tanti ritengono: egli si è solo assunto l'incarico di mostrare
il lato Ombra della nostra realtà, di mostrare cosa c’è dietro la Luce37.

E il Diavolo e Satana? Non hanno proprio nulla a che vedere con il “principe delle Tenebre”. Satana e il
Diavolo sono, come è noto, lo stesso essere. Ora questo personaggio è stato creato – incredibilmente
per molti tra noi – proprio da noi uomini negli ultimi venticinquemila anni.
La forma pensiero della paura, del senso di colpa, del voler attribuire ad altri la responsabilità delle nostre
vere o presunte manchevolezze, tipo “è stato il Diavolo che mi ha tentato…”, ha finito infatti per creare
questo demone, che oramai da tanto tempo ha energia e quindi una sua reale esistenza, malgrado sia
stato originato da una proiezione di noi uomini.
Se Lucifero non è l'Ombra, Ombra è invece di certo questo essere. Che – ci dice l'Angelo Abtriel –
dipende infatti dagli Arconti, che sono i padroni dei Rettiliani…

Il fatto è che sono soprattutto gli Umani stessi che possono creare, e di fatto creano, il loro lato
Ombra… Tutti noi abbiamo infatti, come è ben noto, il potere di vivere nella Luce, ma anche nell'Ombra.
E gli Angeli ci dicono che non esiste nulla che sia più Ombra nell'Universo di quello che è possibile
evocare nella mente dell'Uomo.
L'Ombra viene creata dalla libera scelta di quegli Umani che scelgono di portare la loro coscienza dalla
parte più scura e densa della realtà.
Se siamo nell'Ombra è comunque sempre possibile uscirne ricordandoci che la Luce è attiva, mentre
l'Ombra è passiva. Non sono infatti due energie equivalenti ed è la Luce che può trasformare l'Ombra,
ma il viceversa non è mai possibile.

Page 83
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Se, per esempio, ci troviamo in una stanza buia e apriamo una finestra, la luce del giorno vi entra e tutto
l'ambiente viene illuminato. Aprendo la finestra non è invece mai l'ombra che esce e va ad oscurare
l'esterno… Mentre è possibile irradiare la Luce, non è quindi mai possibile irradiare l'oscurità.
Enorme è il potere della Luce che noi portiamo, tanto che con essa noi possiamo trasmutare ogni
situazione negativa. Se scopriamo in noi, come è probabile vivendo nella dualità, delle parti oscure,
qualcosa che vorremmo eliminare, i Kryon ci consigliano di “sfidare queste a duello”, perché altrimenti
non si manifestano. Hanno infatti paura di noi, della nostra parte Luce, della nostra intenzione divina.
Se diamo potere a noi stessi, le nostre parti oscure incominceranno comunque ad abbandonare la nostra
nave. Anche se non osano mostrarsi e farsi vedere…

Negli ultimi decenni la Luce ha fatto passi da gigante sul nostro pianeta. E ciò è magnifico e ha
trasformato in certezza quello che prima era solo una nostra speranza: il mondo migliore, da noi tanto
sognato in tantissime esistenze, è oramai assolutamente alle porte.
Coloro che cercano di creare ovunque l'Ombra hanno pertanto oggi grosse difficoltà a trovare dei luoghi
sul pianeta che siano privi di Luce. Mentre prima praticamente ovunque c'era l'Ombra, tanto che segreti e
cospirazioni potevano durare per secoli.
Noi constatiamo difatti sempre più che, in questi anni, tutto sta letteralmente venendo alla luce. Tutto
quello che era nascosto viene in superficie per esser eliminato dalla cresciuta consapevolezza degli
abitanti del pianeta.
Non si tratta davvero di semplici coincidenze se tanti segreti dell'Ombra oggi non sono più tali. E questo
in tutti i settori, dalla politica al mondo degli affari e alle Religioni.

Se la coscienza dell'Uomo è il punto in cui l'Ombra trova purtroppo il suo habitat ideale e più consueto,
ci sono tuttavia diverse entità invisibili, e non invisibili, che appartengono al lato oscuro della nostra dualità
e che quindi è opportuno conoscere per poter prendere le distanze da loro.
Queste entità sono di molti tipi diversi. Qui elenchiamo solo quelle che si possono considerare gli attori
principali tra le forze dell'Ombra.
Ci sono anzitutto delle entità basse invisibili che, se invitate, possono impossessarsi degli spazi negativi di
tante persone.
Esse vengono di fatto “invitate” quando qualcuno di noi soffre di una profonda depressione o di una
“sospensione della personalità”. Esse prendono possesso di chi di fatto li attrae ed è poi piuttosto difficile
far loro mollare la presa: ci vuole un forte aiuto dall'esterno, in quanto la persona posseduta ben
difficilmente può liberarsi da sola.
Il più delle volte, tuttavia, questa “possessione” non esiste in realtà, in quanto le sue manifestazioni sono
causate solo da malattie mentali o da squilibri biologici chimici. In particolare l’”udire delle voci” è più
probabile dipenda da uno squilibrio biologico che non da uno squilibrio spirituale.
Non si tratta insomma del “demonio” che ci parla… Una funzione anormale del cervello può facilmente
generare dei segnali di pensiero cui viene consentito di invertirsi e ritornare al centro dell'udito, cosicché
la persona affetta “ode” effettivamente delle voci. Che però vengono solo generate da questo pensiero
involontario.

Ci sono poi diversi gruppi di entità che conoscono solo la vibrazione più bassa che è la loro e che
ricercano presso di noi, pur ignorando chi siamo, delle risposte e delle informazioni. Noi siamo la loro
involontaria biblioteca.
Questi gruppi di entità negative non costituiscono nel loro insieme un Tutto Ombra. Esse non cospirano
né contro di noi, né contro le verità spirituali, limitandosi infatti a farsi gli affari loro, a ricercare quaggiù
solo quello che a loro interessa.

Page 84
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Ciò non toglie che, se da una parte esse possono provocare della paura, dall'altra – secondo i Kyon –
tutte esse, comprese quelle che sembrano le meno appropriate, sono qui anche per sostenerci, nel senso
che servono – certo indirettamente - al nostro apprendimento e alla nostra crescita.

Uno di questi gruppi cerca di conoscere le nostre emozioni, da cui viene attirato poiché esso non ne ha,
per cui ci vede come un faro nel buio. Queste entità vogliono trovare delle risposte poiché sentono che la
loro esistenza è minacciata a seguito della perdita di questa energia naturale.
Questi esseri dell'Ombra sono autorizzati a intervenire nel nostro processo biologico.
Di conseguenza alcuni umani hanno le caratteristiche di queste entità negative.
Il fatto però di essere umani, e di attraversare nella Luce le nostre lezioni, ci conferisce un potere assoluto
su qualsiasi attributo negativo. Ciò significa che qualsiasi essere umano si trovi in questa condizione può
ricreare il suo equilibrio assimilando e trasformando il negativo, attraverso l'intenzione e la comunicazione
con la sua Guida.
A queste entità è permesso di esistere, in particolare, per aiutarci a superare il nostro Karma. Pur esse
sono quindi – certo indirettamente - una parte importante del nostro apprendimento.
Un altro gruppo di entità basse, presenti sul pianeta in gran numero, viene attirato dalla nostra Luce come
farfalle notturne dalla luce di una candela e quindi può pure intervenire nelle nostre lezioni.
Queste entità sono particolarmente interessate a noi perché noi le nutriamo con le nostre emozioni
negative e in particolare con la nostra paura. Che esse fanno di tutto per rinfocolare, provocando sul
pianeta il maggior numero possibile di guerre, catastrofi, informazioni distorte, ecc., e utilizzando al
massimo, e nel peggiore dei modi, quei media, televisione e giornali, che non a caso appartengono -
come sappiamo - ai loro associati dell'Elite globale. Quelli tra noi, purtroppo ancora moltissimi, che
vivono quotidianamente nella paura, sono i loro migliori alleati.
Parliamo naturalmente dei nostri “padroni”, o forse meglio ex padroni, i Rettiliani e dei loro sudditi e/o
associati, gli Illuminati, di cui abbiamo parlato a lungo. Questi hanno l'autorizzazione di trovarsi tra di noi,
ma noi abbiamo il potere e l'autorità assoluta di tenerli a bada.
I Kryon affermano che non abbiamo ragione alcuna di temerli: ci dicono che intere legioni di questi esseri
sono impotenti davanti a uno solo di noi, che sia consapevole di chi è e di quale potere possiede…

Tra i principali attori delle schiere dell'Ombra ci sono infine anche delle creature biologiche come noi che,
in provenienza da altre parti della nostra Galassia e in grado di fare questi viaggi interstellari, sono
autorizzate a essere presenti sul nostro pianeta. Esse ovviamente non sono illuminate.
Molte di queste entità si sono schiantate con le loro astronavi sulla Terra e in alcuni casi sono state
catturate, in particolare negli U.S.A.. I vari governi della Terra stanno da tempo analizzando e
possibilmente copiando, in particolare, la tecnologia di questi extraterrestri.

Ci sono anche degli Umani in carne e ossa che hanno scoperto come nell'oscurità ci sia tanta energia e
che possono volerci assalire con i loro incantesimi, che sono la loro potente intenzione oscura. Sono
questi dei maghi potenti e oscuri che lavorano con l'energia.
Se questi ci assalgono, le nostre cellule riconoscono l'energia che ci viene buttata addosso e inviano
subito un messaggio alla nostra mente, di modo che noi reagiamo con la paura. Noi proviamo paura e la
paura innesca l'effetto: fisiologia e comportamento cooperano con l'energia dell'incantesimo, che così
ottiene gli effetti voluti…
Così è stato per tanti anni e noi ci proteggevamo con i nostri scudi, per quanto era possibile. Oggi non è
più necessario. Gli Angeli ci rassicurano che “le frecce dell'oscurità svaniscono con la Luce” e la nostra
emissione attuale è proprio la Luce.
“Tenendo la Luce”, se ci troveremo a confronto con chi cerca di utilizzare l'energia oscura contro di noi,

Page 85
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

succederà che saremo noi a influenzare lei!…


Ci sono infine, in questo quadro della Famiglia dell'Ombra, pure i fantasmi e le infestazioni. Anche se del
tutto inoffensivi, salvo per chi si spaventi facilmente e abbia magari un cuore debole…
Ci sono infatti dei luoghi “infestati” sul pianeta, ove sembra di vedere la stessa apparizione un giorno
dopo l'altro, oppure una volta ogni anno, oppure spesso o invece raramente.
Il fantasma, sempre vestito allo stesso modo, procede da un posto all'altro, oppure discende sempre le
stesse scale, o è sempre in procinto di partire, eccetera. Nessun particolare della scena in questione
cambia mai. Ci sono talvolta in quell'ambito anche dei movimenti di cose, cambiamenti di temperatura,
rumori diversi e vari altri inspiegabili fenomeni.
Di cosa si tratta? I Kryon dicono che chi percepisce questi fenomeni interseca un'energia del passato, dei
passaggi animici che avvengono sempre nel Presente e quindi si ripetono sempre identici, essendo essi
fuori dal tempo in cui noi viviamo. E’ come se la scena o il fantasma fosse impresso su un giro di nastro
che ripresenta in continuazione la stessa immagine.
Non si tratta quindi di una visita di fantasmi, bensì solo di aver intersecato un'energia posta in un luogo
dove avvenne qualche evento particolare, l'energia di un'entità che però da tanto tempo se ne è andata.
Quello che è rimasto di lei è quindi solo la sua impronta energetica, che alcuni possono vedere più o
meno chiaramente.
Questo fenomeno è dunque dovuto all'intersecarsi di due tempi diversi.
Cosa si può fare per evitare queste “non visite” ? Si può non fare nulla, nel senso che nulla di male può
comunque succedere, dato che l'entità in questione non c’è più da tempo. Se invece si vuole in qualche
modo interferire, dato che questa rappresentazione non se ne va essendo fuori dal tempo, si può provare
con la nostra pura intenzione e compassione a farla scomparire.
Se poi non se ne va ancora – concludono i Kryon con fine umorismo – semplicemente “cancellate il
nastro” …

In conclusione. Ci dicono i Pleiadiani che il cosiddetto “male” non può essere messo al bando. Esso ha
infatti un suo scopo da perseguire, altrimenti non esisterebbe.
Oggi non c’è comunque alcuna entità delle Tenebre che possa intrufolarsi in noi, salvo quanto può
succedere, molto di rado, quando una persona è completamente depressa e priva di qualsiasi difesa,
come abbiamo visto nei rarissimi casi di vera possessione.
Noi possiamo quindi lasciar cadere tutti gli scudi protettivi di cui si parlava tempo fa. Il livello energetico
che abbiamo oggi è infatti di per sé già insuperabile e crea attorno a noi una bolla di emissione energetica
che è incontrastabile e non può essere attraversata da alcuna vibrazione inferiore.

Come comportarsi in definitiva nei confronti dell'Ombra?


In merito si espresse anche Gesù, che ci esortò in modo deciso e conciso a “stare lontano da essa”. A
stare lontano da quella Famiglia dell'Ombra, che l'Universo, pur prodotto dal solo Amore, ha un amore
così grande da tollerare, ben sapendo che dietro l'Ombra esiste comunque un Disegno superiore.
Il consiglio degli Angeli continua a essere quello di Gesù: starne alla larga. E imparare a rispettare il
cammino dell'Ombra, che è tanto diverso dal nostro, ma che è pure necessario.
Essi soprattutto insistono che non dobbiamo averne paura perché, se procediamo senza paura sul nostro
cammino, nessuno dell'Ombra può farci del male: noi della Luce siamo molto più potenti e loro lo sanno.
L'unica avvertenza è quella che non dobbiamo mai provarci a tentare di avvicinare alla Luce un qualsiasi
essere dell'Ombra: potrebbe essere molto pericoloso il tentare di fargli cambiare strada…

Possiamo infine inviare della Luce nei luoghi ove l'Ombra è ancora molto forte, dove sentiamo che ce ne

Page 86
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

è più bisogno, in particolare in tante aree disperate del nostro mondo e a tanti personaggi pubblici le cui
decisioni sono importanti per tutti noi. Quest'ultimo punto può lasciare perplessi. Ci viene infatti
insegnato, come sappiamo, di evitare ogni intervento nella vita di altri in quanto non è lecito interferire con
il cammino e il libero arbitrio altrui.
Ma inviare Luce non significa assolutamente forzare un cambiamento di chicchessia. Significa solo
illuminare la strada di chi, come tutti noi, deve fare le sue scelte. Con la nostra Luce chiunque vede infatti
molto meglio e può quindi prendere le sue decisioni a ragion veduta.
I Kryon ci fanno l'esempio del faro, che aiuta le navi a entrare in porto in tutta sicurezza. La sua luce non
forza in alcun modo il capitano della nave, ma semplicemente illumina il percorso consentendogli così di
prendere le decisioni più adeguate alla situazione.

_________________________
36 Si pensi che queste comunicazioni sono state trasfuse in ben 12 libri,
molti dei quali tradotti in tutte le principali lingue del mondo, che si possono
considerare, non solo per la loro completezza, come la Bibbia della Nuova
Rivelazione.
37 Quei poveri sconsiderati e squilibrati che invocano Lucifero e ne cantano
la gloria – secondo i Kryon – finiscono per creare un Lucifero fantasma tutto
loro. L'Universo prende infatti, come è noto, tutto alla lettera. Se però uno
solo di noi, che siamo illuminati e equilibrati, si trovasse tra questi
personaggi, essi sostengono che potrebbe dominare la situazione
soppiantandoli tutti subito. Nulla può infatti superare il potere di cui noi
oggi disponiamo.

Page 87
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Parte Terza - IL “GRANDE ESPERIMENTO” E LA NOSTRA VITTORIA


DEL 1987

IL PIANO DIVINO

La nostra entrata in scena e gli inizi del Piano

Ci sarà una grande risonanza a livello del cuore quando vi narrerò la storia di quello che avete
scelto di fare e quale è il lignaggio dell'umanità, la sua ragione e il suo scopo. Tutto ciò
riecheggerà a livello del cuore.

Questa Terra esiste per uno scopo ben preciso. E l'Umanità non è dovuta al caso.

Il significato della vita sulla Terra è che ci fu un Progetto che voi avete creato, migliorato e
vissuto.

Voi lo avete fatto in modo appropriato, con successo, con responsabilità38.


Questi brani dei Kryon introducono nel modo migliore l'importantissimo argomento del Grande
Esperimento, di cui ora possiamo finalmente occuparci a fondo, dopo tanti accenni che gli abbiamo fatto
nel corso della navigazione fino a questo punto.
D'altra parte era necessario anzitutto “preparare la scena” e presentare i protagonisti di questo dramma
cosmico, un Progetto cui tutti noi abbiamo lavorato nel corso di centinaia, se non di migliaia di
incarnazioni…
La Rivelazione all'Uomo di questo Piano divino, di cui prima – per quello che mi consta - non si sapeva
nulla, è avvenuta nel Dicembre del 1998 a Laguna Hills, CA, Stati Uniti, durante una canalizzazione dal
vivo dei Kryon.
Ecco alcune loro parole sull'importanza di questa rivelazione all'Uomo:
“Non c’è mai stata una rivelazione come questa prima d'ora.
Si tratta di una informazione sacra, intrisa di verità, di conclusione, di scopo, di ricordo.
Quando avremo finito, saprete perché siete qui. Capirete quale è il vostro programma e ne
saprete di più su ciò che sta accadendo, su ciò che vi è tenuto nascosto e su dove state andando”39.
Incominciamo a parlare di questo Esperimento ricordandoci anzitutto di quello che abbiamo visto prima e
cioè di come sia stata la nostra entrata in scena sul palcoscenico della Terra.
Noi, estensioni, particelle di Dio eravamo fino a trecentomila anni fa - come un numero infinito di altri
nostri “colleghi” degli innumeri Universi dell'Onniverso - degli Angeli non incarnati. Ora Dio chiese a noi
se volevamo essere i protagonisti di un suo Progetto creativo, che doveva svolgersi nella materia più
densa. Secondo questo Progetto noi, pur essendo sempre ovviamente particelle di Dio, ci saremmo
dimenticati della nostra natura e connessione divina e avremmo poi vissuto nella dualità, dimenticandoci di
essere parte del Tutto. E avremmo dovuto, con le nostre sole forze, riuscire a ritrovare, nel corso di una
grande numero di incarnazioni, la nostra realtà divina.
Le difficoltà dell'impresa erano ovviamente enormi ed era chiaro che, non essendo più consapevolmente
collegati a Dio, le nostre esistenze sarebbero state caratterizzate dalla sofferenza e da ogni sorta di
tribolazioni. Tuttavia la posta in gioco era di enorme importanza, il nostro amore verso Dio e la Creazione
tutta era grandissimo: e noi dicemmo di sì…

Page 88
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

La Terra era il pianeta ideale per questa missione, anzi era stato creato appositamente per ospitare
questo Esperimento. Quando ci incarnammo su di essa 300.000 anni fa, il nostro pianeta era stato infatti
preparato all'uopo dal mondo angelico e questo nel corso dei miliardi di anni che intercorsero tra la
creazione della Terra e il momento in cui noi approdammo su di essa. In particolare, alla Terra era stato
dato l'appellativo e la qualità di “pianeta del libero arbitrio” ed era su di essa disponibile per noi una
biologia umana sufficientemente sviluppata per ospitarci (anche se poi – come abbiamo visto – fu
solamente 100.000 anni fa che le nostre incarnazioni avvennero solo tramite uno specifico, oramai
definitivo, esemplare biologico umano). Incarnandoci sulla Terra noi siamo divenuti Angeli umani, mentre
i nostri fratelli della Grande Sorgente Centrale restavano Angeli tout court e dal Mondo spirituale
seguivano, come fanno tuttora – con trepidazione, amore e ammirazione nel contempo – le nostre
avventure in un mondo che né noi né loro conoscevamo assolutamente.
La nostra vita di Angeli umani sulla Terra era agli inizi ovviamente meravigliosa. Era infatti la vita di spiriti
che si godevano quella (per loro) strana parte dello Spirito che è la materia, che è Spirito condensato di
lenta vibrazione, ben sapendo tuttavia di essere parti di Dio e in connessione piena con la Divinità.
Usufruivamo quindi in pieno di tutte le meraviglie dello Spirito e contemporaneamente pure della materia.
Ma ben sapevamo che questa “dolce vita” non sarebbe durata a lungo ed eravamo pronti e decisi a
iniziare il nostro arduo compito.

Come sappiamo, arrivarono difatti i Rettiliani e noi, nel giro di poco tempo, precipitammo nella dualità,
quindi nella separazione tra il nostro Essere spirituale e la nostra personalità umana, tra di noi, dai nostri
fratelli della Grande Sorgente Centrale, soprattutto dal Tutto, da Dio…
Abbiamo visto come questa razza cosmica, per attestare e difendere il suo potere sul pianeta e poter
disporre di una costante fonte di cibo, ci abbia soggiogato pesantemente, ci abbia schiavizzato riducendo
il nostro DNA ai minimi termini. E abbia pure rinchiuso la Terra in una gabbia di frequenza in modo da
impedirci di ricevere, da allora in poi, informazioni e assistenza dalla Luce.
I magnifici, gioiosi Esseri di Luce che eravamo erano così divenuti dei poveracci frustrati e pieni di
tribolazioni, tutti intesi a ricercare la sola sopravvivenza fisica, essendo oramai inconsapevoli della propria
divinità. Come purtroppo lo sono ancora oggi molti tra di noi…
Solo che questi poveri Esseri continuavano ovviamente a essere figli di Dio e, dentro di loro, c'era una
scintilla divina, quel qualcosa che faceva loro intuire che non poteva non esserci qualcosa di meglio, di
enormemente meglio per tutti noi. Per i 300.000 anni successivi siamo infatti poi sempre,
consapevolmente o meno, andati alla ricerca disperata della Fonte di quella scintilla…

Così doveva essere, così era stato infatti da noi programmato. Così iniziava il Grande Esperimento,
quella nostra avventura che continuerà fino all'anno 2012, ma che nel 1987 è già risultata vittoriosa. Per
cui da questa data tutti gli abitanti del nostro Universo ci ammirano e applaudono incondizionatamente.
Non si è trattato comunque di un Esperimento sull'Essere Umano. Quello che noi abbiamo portato avanti
e stiamo concludendo è infatti, secondo gli Angeli, un test di Energia, un test che l'Universo non poteva
fare da sé e che poteva solo essere eseguito da volontari che, divenuti inconsapevoli della loro natura
divina, dovevano procedere nelle diverse esistenze ”al buio”, seguendo solo le loro libere scelte.
E’ così che a Dio noi abbiamo consegnato un risultato di energia, che altrimenti non era possibile avere e
che, come vedremo più oltre, viene già da qualche tempo utilizzato per nientedimeno che l'estensione
della Creazione…

I Rettiliani sono stati quindi dei collaboratori inconsapevoli di un grandioso Piano divino ?!…
Credo che qui dobbiamo ricordarci di quanto si diceva prima parlando dell'Ombra.
Gli Angeli ci insegnano che, dietro l'Ombra, c’è sempre un Disegno divino.

Page 89
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

L'Ombra stessa serve quindi la Luce. Mi sembra allora che dobbiamo ritenere che i Rettiliani, facendosi
gli affari loro, sono stati un mezzo prezioso per far partire un meraviglioso Piano della Luce.
Mi sento di arrivare a questa conclusione anche interpretando questo brano dei Kryon in un punto in cui
essi parlano dei Rettiliani:
“Pensateci, Famiglia: vi siete forse evoluti a seguito di un errore ?Oppure a causa di una
battaglia tra Dei buoni e cattivi ? O come prede di una guerra cosmica ? O a causa dei reticenti
Rettiliani ?
Io penso che la vostra stessa divinità vi racconterà una storia migliore: una storia di onore,
logica, e proposito divino. Che sia adatta a uno scenario amorevole della creazione di un Essere
Umano, che è divino e ha un ruolo d'amore da recitare nell'Universo40.
Certo, ci si può chiedere come mai sia stata necessaria (ora possiamo parlarne al passato, visto che il
Piano si è praticamente concluso) tutta questa così complessa e lunga operatività, che ha coinvolto Dio
stesso e molti suoi Angeli e ha comportato tanta sofferenza e frustrazione da parte nostra. Forse,
parrebbe a noi, la sola Onnipotenza divina di certo poteva ottenere, in un solo momento, quello che il
grande Piano si proponeva…
Prova a spiegarci la cosa il Dio che parla a Donald Walsch41. Egli ci dice anzitutto di aver creato
l'Universo fisico perché solo l'aspetto fisico consente di conoscere in pratica, di sperimentare, quello che
si conosce solo concettualmente. I suoi spiriti figli, noi, potevamo così sperimentare quanto già
conoscevamo di noi stessi. Il problema però era che, per fare questo, noi dovevamo necessariamente
arrivare prima a conoscere l'opposto. Non potevamo insomma avere esperienza di noi fino a quando non
ci fossimo imbattuti in quello che noi non siamo…. Facciamo un semplice esempio: non posso avere
esperienza della bellezza se non conosco prima cosa è brutto, non posso dire che io sono alto se non
incontro persone che sono basse, eccetera.
Una cosa non può insomma esistere senza il suo opposto. Tranne che nell'Assoluto, ci viene spiegato. Ed
ecco la necessità per noi di entrare nella materia e di indurre noi stessi a dimenticare la nostra divinità.
Entrando nell'Universo fisico, noi tutti – a seguito dell’”aiuto” interessato dei Rettiliani - abbiamo così
abbandonato il ricordo di noi stessi e questo ci ha consentito di scegliere noi chi noi siamo e quindi di
compiere una scelta totale. Pur rimanendo sempre progenie divina, perché nulla e nessuno può per
fortuna eliminare questo nostro fantastico lignaggio.
Abbiamo così iniziato un lunghissimo viaggio proprio alla ricerca di noi stessi. Mentre il nostro compito
sulla Terra è divenuto quello di “rimembrare” chi siamo e quindi di scegliere di essere chi noi siamo:
questo è stato, ed è, lo “scopo della nostra anima” in tutte le reincarnazioni da 300.000 anni fa a questa
parte. Non è invece quello che di norma si ritiene e cioè di “apprendere”, perché noi, essendo spiriti
divini, non ne abbiamo bisogno. Noi sappiamo già tutto…
In poche e semplici parole: era necessario che noi ci incarnassimo nel mondo fisico e, dimenticato chi
siamo, ripartissimo praticamente da zero alla ricerca della nostra divinità. Ecco il Grande Esperimento: se
lasciati soli in questo test senza alcuna interferenza spirituale, dove andrebbe l'energia sulla Terra ?
Questo è stato, ed è tuttora, lo scopo del nostro procedere nel mondo fisico. Solo così, tramite questa
nostra sperimentazione ed evoluzione, potevamo infatti creare quell'Energia che era tanto necessaria,
come presto vedremo.

Passarono tante decine di migliaia di anni, vivemmo tante esistenze caratterizzate da tantissime tribolazioni
e dolori, e poche gioie. Partecipammo alle grandi civiltà di quelle epoche, da Lemuria e Atlantide alle
civiltà successive sino ad arrivare alle prime civiltà conosciute dalla nostra storiografia, di cui pure fummo
ovviamente parte.
La durata media della vita era allora intorno ai 30 anni, mentre oggi si aggira sui 70/80. Molto spesso le
condizioni di vita erano terribili e assolutamente insopportabili per come siamo noi oggi. Eppure il nostro

Page 90
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

amore verso la Creazione e il nostro compito era talmente grande che abbiamo continuato a reincarnarci
senza ripensamenti e dopo soste molto brevi nel mondo dello Spirito.
All'epoca finale di Lemuria pareva che ce la facessimo a portare a termine il Grande Esperimento.
Purtroppo non fu così e Lemuria, e poi Atlantide, sprofondarono negli oceani portando con sé le nostre
speranze di vittoria.
Che vennero così rinviate a un'epoca successiva, in cui ci fossimo trovati in una situazione spirituale, ma
anche tecnologica, similare a quella in cui eravamo circa dodicimila anni fa. Ora quest'epoca è arrivata ed
è proprio quella che stiamo vivendo ai nostri giorni.

Fino a circa cinquant'anni fa – ci dicono gli Angeli – la coscienza dell'umanità rimase però all'incirca
sempre la stessa, dagli inizi della nostra avventura nella materia, a seguito della natura statica dell'energia
sviluppata dagli esseri umani. L'impronta energetica del pianeta era infatti legata al percorso dell'umanità
ed era praticamente immutabile.
Questo è il motivo per cui i Profeti, nel corso della storia, poterono facilmente predire quanto era
probabile succedesse nel futuro: osservando la realtà dei loro giorni essi poterono infatti agevolmente
inferire quali sarebbero state le sue conseguenze più avanti nel tempo.
Fu solo recentemente, poco tempo fa, che le cose cambiarono. La Terra uscì infatti dalla sua consueta
strada di coscienza. E di conseguenza tutto quanto era stato profetizzato per questi nostri giorni sulla base
della vecchia energia si dimostrò totalmente errato. L'Armageddon e l'Apocalisse, che dovevano colpirci
a cavallo dei due millenni, non ci sono infatti state, né mai più ci saranno.
Detto tra parentesi, che tristezza fanno alcuni autori e conferenzieri che, affezionati all'idea della catastrofe
che non c’è stata, cercano di “spostarla” nel prossimo futuro e insistono a vederla come una punizione
che inevitabilmente ci attende. Essi sanno che il tema della grande catastrofe finale “vende” molto e la
propinano alla grande massa di persone che tuttora vivono nella paura. Spero per loro che si rendano
conto di quanto male fanno e che ben presto cambino registro…
Ma torniamo a noi. Cosa provocò questo salto di coscienza, che ebbe grandissime conseguenze per tutti
noi e per il nostro pianeta ? Fu l'arrivo sul pianeta, poco tempo fa, di “alcuni tra di voi”, dicono i Kryon.
Questi apportarono infatti un'energia diversa, la Nuova Energia, e un buon numero di esseri umani
l'accolsero e si incamminarono così sul sentiero della loro evoluzione.
Si produsse allora un cambiamento di coscienza sul pianeta che nessuno aveva potuto profetizzare. E la
Famiglia umana poté così conseguire una grande, importantissima vittoria ottenendo l'ammirazione di tutto
l'Universo e di tutto il Mondo spirituale.

“Controllati come pecore in un recinto”


Ma cinquant'anni fa non ci fu solo il fondamentale balzo di coscienza da parte di molti abitanti della Terra,
ci fu pure l'inizio della ribellione di un numero sempre più grande di esseri umani al controllo e
all'oppressione, che da tantissimo tempo hanno operato sulla Famiglia umana i Rettiliani e poi anche i loro
alleati/sudditi terreni, gli Illuminati, la cosiddetta Elite globale.
Siete stati controllati come pecore in un recinto da coloro che pensano di possedervi: dal governo
al Gruppo Dirigente del Mondo, agli abitanti dello spazio. Siete stati privati della conoscenza dal
controllo di frequenza. Così i nostri amici Pleiadiani descrivono in poche parole la tirannia sotto la quale
noi abbiamo vissuto a partire da 300.000 anni fa. E sotto la quale tuttora vivono molti tra di noi42
Ed essi proseguono dicendo che, grazie alla manipolazione psicologica delle nostre coscienze, noi non ci
siamo mai resi conto, né oggi moltissimi si rendono conto, di essere letteralmente in prigione.
I Rettiliani hanno infatti fatto in modo che il terrore e l'orrore fossero sempre presenti in abbondanza sullo
scacchiere terrestre (guerre, stragi, sacrifici rituali, fame, disperazione, torture, ecc.) in modo da avere
sempre disponibile il cibo energetico tratto dalle emozioni negative prodotte da noi uomini. E ci hanno

Page 91
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

pure da sempre impedito, tramite il controllo di frequenza, di ottenere informazioni e aiuto dalla Luce.
Per di più loro e i loro alleati terreni hanno fatto di tutto per far sì che sulla Terra dominasse in forma
monopolistica quella visione delle cose e della vita che viene chiamata “consapevolezza di massa”. Si
tratta di una gigantesca forma pensiero, cui tuttora aderisce acriticamente la maggioranza della
popolazione della Terra, che si basa sugli assiomi del “credere, lavorare, obbedire, sopportare con
rassegnazione, aiutare gli altri (solo gli altri, mai noi stessi, orrore…), non farsi domande strane, aver
paura dell'inferno, credere sempre a quello che ci comunicano i media del mondo, ecc.”. Questo modo
d'essere e di pensare viene anche definito consapevolezza di Terza Dimensione.

Chi invece si è liberato da questa Vecchia Energia e ha incominciato a pensare e a volere qualcosa di
meglio, a ricercare la via d'uscita da questo vecchissimo pantano, a leggere libri diversi e a frequentare
corsi o incontri su tematiche della New Age (anche se in questo movimento ci sono pure alcune cose
inaccettabili), è oramai una persona che si distacca dalla vita condotta col “pilota automatico” e
incomincia a pensare con il proprio cervello. Chi è così ha raggiunto una consapevolezza di Quarta
Dimensione e oggi si tratta davvero di molte, moltissime persone.
Ci sono infine coloro che già marciano spediti verso la Quinta Dimensione, quella che, come vedremo più
avanti, è l'unica consapevolezza che consente e consentirà a molti di divenire parte della Nuova Terra,
quella Terra che sarà appunto di Quinta Dimensione. Costoro scoprono progressivamente la loro natura
divina e incominciano a viverla, “rimembrando” quindi finalmente chi erano prima della Caduta e
ritornando così a essere i magnifici Esseri che erano 300.000 anni fa. Si chiude così per loro,
definitivamente, il lunghissimo ciclo delle incarnazioni nella materia.
Chi è di Quinta Dimensione, o viaggia spedito verso di essa, sta così evadendo o è già evaso dalle
prigioni in cui tutti siamo stati rinchiusi per così tanto tempo: su di lui non c’è più la presa dei nostri
dominatori, per lui le porte della prigione sono oramai definitivamente aperte.
Pochi tra noi si rendono davvero conto di quanto in realtà siamo stati e siamo controllati e impediti, e si
adoperano quindi per liberarsi dalle loro pesantissime catene.
Ci viene ribadito che, come sappiamo, da tempo tutti i media sono asserviti agli Illuminati e quindi ci
propinano solo o quasi quello che essi vogliono. Abbiamo le Religioni che si considerano i “pastori” di
noi, che saremmo povere pecorelle smarrite, cui viene quindi nascosto che siamo esseri divini e che
abbiamo un grandissimo potere.
I Pleiadiani ci consigliano, in particolare, di liberarci delle nostre televisioni, che considerano i mezzi
principali usati da chi ci vuole sempre suoi schiavi per manipolare la nostra coscienza. Qualsiasi sia il
programma trasmesso - magari uno, molto raro, in cui incredibilmente non si vede subito qualcuno che
ammazza un altro - noi veniamo, secondo loro, sempre colpiti subliminalmente da una frequenza che ci
impedisce di pensare per conto nostro. E ci lega a una società del “sopravvivere, arrivare, essere
puntuali, stare in silenzio, andare a lavorare…” 43. La televisione promuove inoltre la sedentarietà, e
quindi l'obesità e le malattie, attualmente difatti dilaganti, almeno nel mondo occidentale.
Molto, molto meglio trascorrere il poco tempo libero di cui disponiamo immergendoci nella natura o a
contatto con gli animali. E’ ben noto che in questi anni raggiungono la Terra e i suoi abitanti delle ondate
di Nuova Energia, che sono quanto di meglio possiamo augurarci per vivere meglio ed evolvere più in
fretta. Ora questa energia raggiunge tutto e tutti, ma c’è chi l'assorbe senza limitazioni, ed è la natura in
genere, e chi invece, noi, a seguito dei nostri condizionamenti, più o meno ci sottraiamo al suo abbraccio.
In particolare nei boschi c’è la massima concentrazione di questa energia: una passeggiata tra gli alberi è
quindi la miglior medicina per lo stressato, e tanto spesso ammalato, uomo dei nostri giorni, che può così
– soprattutto se si apre a questa energia – “ricaricarsi” là in breve tempo. Una splendida energia la
portano poi con sé, ed emanano quindi, pure e soprattutto i bambini: chi è costantemente in contatto con
loro, come gli educatori, viene beneficato costantemente da questa energia di grado elevato.
Naturalmente se i suoi nervi e la sua pazienza sono sufficienti per sopravvivere all'iperattività e diversità

Page 92
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

che essi manifestano…


Ancora a proposito di televisione: essa ha però, dico io che non la amo, un importante aspetto positivo…
La sua scoperta, e il suo utilizzo attuale da parte di miliardi di esseri umani, che assorbono in
continuazione e passivamente film basati sulla violenza più orribile e messaggi subliminali che ci fanno
capire che noi non abbiamo potere alcuno e ci inculcano la paura, ha reso quasi inutile la creazione, da
parte di chi domina il mondo, di guerre, stragi varie, catastrofi diverse, fatti di sangue di ogni tipo. I
“succhi emotivi” che ogni giorno secernono gli spettatori dei programmi televisivi pare siano infatti già di
per sé sufficienti per soddisfare appieno gli appetiti di chi li crea e ce li propina.
“In conclusione, se volete veramente evolvere, non leggete i giornali, non ascoltate la radio e non
guardate la televisione… Se siete capaci di liberarvi sempre di più dei mezzi di comunicazione e di
sganciarvi dalla frequenza di caos, ansia, stress, agitazione, e dalle tentazioni di tutti i tipi di cui
non avete bisogno, cominciate a fare chiarezza. Cominciate ad ascoltare ciò che avviene dentro di
voi e a vivere nel mondo senza necessariamente perdervi in esso”… Così concludono i Pleiadiani la
loro requisitoria contro i media44.
C’è solo da aggiungere che questo monito dei Pleiadiani data dall'anno 1990. Oggi credo che la
situazione sia un po’ diversa. Non che la televisione sia migliorata, anzi. E’ che molti tra noi sono
migliorati, si sono evoluti e ora viaggiano su una frequenza vibratoria superiore, per cui l'irradiazione
subliminale non li può più colpire. Virulenti restano tuttora, anzi di più, i testi dei programmi, ma anche
qua chi si è evoluto è ovviamente in grado di prendere le distanze.

La situazione di oggi è quindi quella di un pianeta in cui la maggioranza della popolazione appartiene alla
Terza/Quarta Dimensione. Ma molti tra noi sono bene avviati verso la Quinta Dimensione, o già
appartengono a questa consapevolezza superiore.
Questi ultimi oramai sanno di essere figli di Dio e cercano di vivere sempre più questa loro realtà. Su di
loro la presa di Rettiliani e Illuminati è quasi inesistente: essi sono persone libere dalla paura, che
attendono con grande gioia di poter passare sulla Nuova Terra, quella Terra nuova, e tutta di Quinta
Dimensione, di cui parleremo più avanti. Oppure stanno già dandosi da fare per imboccare il sentiero
dell'Ascensione, di cui parleremo tra poco.
Per ora concentriamoci anzitutto sul famoso anno 1987, l'anno in cui – a seguito dell'intervento sul
pianeta, negli anni che lo precedettero, di “alcuni tra di noi”, di certo tanti Operatori di Luce, e della
risposta positiva alla loro Nuova Energia di tanti milioni di membri della Famiglia di Luce incarnata sulla
Terra – venne trasformata l'energia complessiva del pianeta portandola su un livello di vibrazione molto
più elevato. E consentendoci così di vincere quella grande sfida che ci ha impegnato per centinaia di
migliaia di anni.

La nostra vittoria – Gli eventi 11:11 e 12:12 e la Concordanza Armonica


L'anno 1987 fu un anno di grandissima importanza per la Terra e tutti noi. E’ anzitutto in questo anno
che, secondo la visuale esoterica, inizia il nostro passaggio nella tanto attesa e “pubblicizzata” Nuova Era.
Ma, in particolare, il 16 Agosto di quell'anno successe un qualcosa che doveva cambiare in modo totale
il futuro di tutti noi.
Fu questo il giorno in cui su tutta la Terra molte persone festeggiarono la Convergenza Armonica. E
questa convergenza dimostrò che la Terra aveva cambiato la sua vibrazione, e non in modo marginale. La
nostra Madre Terra era oramai pronta a trasformarsi e addirittura in un modo interdimensionale.
Il nostro pianeta venne infatti in quella data “misurato” dallo Spirito, come era successo precedentemente
sin dal primo momento in cui l'umanità era arrivata sulla Terra e l'ultima volta nel 1962, e come succederà
ancora solamente nel 2012. Si trattò della misurazione del livello energetico della Terra, che viene
effettuata ogni 25 anni.

Page 93
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Ora, con la massima sorpresa e soprattutto gioia da parte di chi ci assiste dall'altra parte del velo, si
scoprì che il nostro pianeta aveva un livello di energia molto più alto di quello che ci si poteva attendere
sulla base dei dati precedenti: la coscienza umana era difatti molto cambiata, andando ben oltre quello
che ci si poteva aspettare in soli 25 anni…
Questo fatto fu tanto clamoroso che cambiò totalmente le prospettive della Terra e rese obsolete tutte le
Profezie che parlavano di catastrofi globali e della quasi totale distruzione del pianeta a cavallo tra i due
millenni! Lungi dall'essere un pianeta che non era riuscito a portare a termine con successo il Grande
Esperimento, e che quindi doveva concludere tristemente il suo viaggio assieme ai suoi abitanti, la Terra e
i Terrestri erano ora in grado di vincere la scommessa e quindi di poter continuare il viaggio verso
l'Ascensione e il ritorno a Casa.
Questa data, che viene chiamata l’11:11, rappresentò pertanto la “finestra” di permesso per il
cambiamento interdimensionale. Ciascuno di noi è stato infatti intervistato nel senso che si chiese al Sé
superiore di ogni Essere umano se fosse giusto passare al livello successivo, essendo noi pronti per
operare i cambiamenti di energia in noi e sul pianeta. Ora l'umanità, tutti noi, demmo il permesso di
procedere oltre verso la nuova realtà.
Il nostro pianeta, l'umanità intera era quindi sul punto di cambiare in modo profondo…

Ma non è tutto. In quel giorno l'umanità intera ricevette un Codice, un Codice magnetico, che significava
“Stiamo cambiando le cose e aprendo una Porta, e consentendo a voi Umani di attraversarla”. Si trattò
di una grande presa di potere dello spirito umano, dell'abilitazione a passare attraverso un luogo che
prima era per noi sbarrato, della possibilità di crescere spiritualmente sino a raggiungere lo status
chiamato Ascensione.
Questo sistema del codice magnetico si avvolge completamente attorno alla nostra struttura biologica e
manda dei messaggi alle nostre cellule affinché esse agiscano in modo diverso e facciano cose diverse. Ci
viene infatti spiegato che, a differenza di quanto molti credono e cioè che il magnetismo danneggerebbe le
nostre cellule come una radiazione che le colpisse, le nostre cellule non solo non soffrono se esposte al
magnetismo, ma anzi agiscono in modo diverso e più benefico per l'organismo.
I Kryon ci spiegano come la vecchia civiltà di Atlantide, notoriamente molto versata in scienza e
tecnologia, utilizzava proprio una macchina magnetica nel loro Tempio del Ringiovanimento, che alterava
l'impronta magnetica di chi voleva ringiovanire. Tramite questa apparecchiatura venivano infatti passate
delle istruzioni magnetiche che annullavano l'ormone della morte, presente in tutti gli Umani - quell'ormone
che porta all'invecchiamento, e poi alla morte, secondo la programmazione data a suo tempo da noi
stessi a livello spirituale ai nostri corpi fisici – e questo consentiva all'Atlantideo ulteriori tre anni di
gioventù. Dopo i quali si ritornava però alla programmazione originale.
L'elite di Atlantide viveva così molto a lungo. Non invece i loro schiavi, che non erano ammessi a queste
pratiche…

Ci fu poi l'altro evento chiamato il 12:12. Successe il giorno 12 dicembre del 1994. Fu quando la fiaccola
venne passata alla massa dell'umanità sul pianeta, permettendo così a noi tutti di gestire il pianeta
assumendocene in pieno la responsabilità.
Molti guardiani dei luoghi, alcuni deva dei giardini, diversi esseri che conservavano la sacra energia di
molti luoghi, se ne andarono allora via e, partendo, passarono la fiaccola della loro energia agli esseri
umani.
Con l’11:11 noi avevamo infatti acconsentito di assumere il potere spirituale che loro avevano conservato
per noi.
Gli Umani, d'altra parte, stavano prendendo parte della divinità dei loro stessi Angeli e incominciavano
sempre più, e sempre più numerosi, a chiedersi a gran voce: “C’è davvero di più ? Voglio sapere di

Page 94
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

più su Dio. Sento che c’è qualcosa che si agita nel mio petto come mai prima”. Eccetera, eccetera.
In quella data ci fu insomma un enorme risveglio della rimembranza di chi noi siamo e si manifestò una
situazione e un modo d'essere che erano lontanissimi da quello che si sperimentava solo qualche anno
prima. La Terra e i suoi abitanti avevano così portato a termine vittoriosamente il Grande Esperimento…
Partendo da zero, immersi nella dualità più spinta, senza più connessione cosciente con la Divinità, la
Famiglia di Luce aveva dimostrato di poter crescere evolutivamente tanto da riuscire a ritrovare la
consapevolezza della sua Divinità, quella consapevolezza di cui eravamo stati deprivati 300.000 anni fa.
Questa vittoria ci ha permesso di raggiungere degli obbiettivi eccezionali. Ne parleremo subito dopo aver
però completato il quadro della nostra vittoria parlando dell'intervento sulla Terra degli Angeli Kryon e
delle Griglie magnetiche, in particolare di quella nuova, che circondano il nostro pianeta.

Infine, l’8 e 9 novembre 2003, ci fu la Concordanza Armonica, l'ultima tappa del nostro grandioso
processo di trasformazione collettivo.
Venne allora posta la domanda: “Dai tu il permesso di cambiare il tuo DNA, di avere quindi a tua
disposizione gli strumenti per poter procedere alla tua trasformazione spirituale ?”
Anche qua la risposta è stata sì. Il nostro DNA, tantissimo tempo fa – come sappiamo – quasi azzerato
dai Rettiliani per consentire l'effettuazione del Grande Piano, viene quindi da allora trasformato, nel senso
che ritorna progressivamente a essere quello che era prima della Caduta. Non è questo però un processo
obbligatorio, bisogna che la persona voglia evolvere e chieda quindi assistenza.
Dalla Concordanza Armonica ha comunque inizio la nostra abilitazione e si apre una porta che prima era
chiusa. In cooperazione con la nuova Griglia magnetica del pianeta, di cui parleremo più avanti,
incomincia da allora ad attivarsi quello strato del DNA che viene chiamato Strato Tre (il terzo filamento).
Credo ora opportuna qualche breve considerazione conclusiva su questo Capitolo della “nostra vittoria”.
La prima è che possiamo, anzi dobbiamo, visto che lo fanno tutti gli Esseri di Luce di ogni provenienza,
congratularci con noi stessi per aver portato a termine con successo il “Grande Esperimento”. E questo
dopo un'infinità di traversie e di sofferenze lungo tantissime esistenze sul pianeta…
Vedremo più oltre l'enorme importanza di quello che abbiamo fatto. Altro che “povere pecorelle
smarrite”, se non c’è il pastore che le guida…
Ascoltiamo in merito quanto ci dice Lord Aescapulus, direttore della Grande Loggia Azzurra della
Creazione, situata nel sistema stellare di Sirio, in un Messaggio ricevuto da Sheldon Nidle il 25 febbraio
2003: “Effettivamente la grande opera che voi svolgete in questa Creazione non ha paragoni.
Avete subito per ben oltre 600 generazioni la mano delle Tenebre. Avete partorito dolore e
infelicità, e un grande numero di voi è caduto vittima degli infami rappresentanti delle Tenebre.
Accettando di continuare a ritornare in questa realtà avete dimostrato la vostra grande fedeltà al
dovere, restituendo molto al Cielo.
Ciascuno di noi vi saluta, sapendo che soltanto a pochi eletti sono concesse simili responsabilità.
Solo quelle grandi anime, che desiderano seriamente eseguire gli editti del Creatore, possiedono la
forza di riuscire… Voi l'avete fatto pienamente e bene45!
Un'altra considerazione riguarda tutti quelli che sono attualmente in esistenza sulla Terra e che sono nati
prima del 1987. Siamo stati proprio noi – come dicono i Kryon – che “abbiamo fatto la differenza”, nel
senso che ci siamo reincarnati in un momento storico in cui tutte le profezie davano per certa una fine
tragica, catastrofica e la Terra si stava difatti preparando alla fine. Malgrado questa situazione, di cui
eravamo ben consci, noi abbiamo voluto essere qua per partecipare al grande atto finale, conclusivo, del
dramma cosmico di cui siamo stati i protagonisti.
Noi non abbiamo avuto paura! Ma anche siamo venuti perché, se fosse stato “appropriato”, noi
sapevamo che avremmo potuto cambiare le nerissime prospettive che incombevano su noi e sul nostro

Page 95
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

pianeta…
E così è stato. Nel 1987 esse sono state tutte cancellate. Per merito nostro. E per sempre!

_____________________
38 Brani del libro dei Kryon “Lettere da Casa”, pag. 162, 166 e 187.
39 Kryon, “Lettere da Casa”, Macro Edizioni, 2005, pag 160.
40 Kryon, “A new dispensation”, Book 10, Ed. The Kryon Writings, pag.
370-1
41 Vedi “Conversazioni con Dio”, vol. I, Sperling & Kupfer Ed.
42 Marciniak B., “Tu hai scelto di essere qua”, Gruppo Futura, pag. 91.
43 Marciniak B. op. cit, pag. 95.
44 Marciniak B., op. cit., pag. 97.
45 George M., “La Luce Divina non viene mai meno”, Macro Edizioni, pag.
111.

Page 96
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

NOI CO-CREIAMO UN NUOVO UNIVERSO!

Gaia - la nostra preziosissima partner


Prima di poter gioiosamente parlare del grandissimo premio che ci siamo ampiamente meritati con le
nostre tribolazioni di 300.000 anni, e con la nostra vittoria del 1987, è opportuno affrontare alcune
tematiche collaterali, pur esse molto importanti e interessanti. Altrimenti non potremmo cogliere
pienamente il senso e l'importanza di quello che abbiamo acquisito e di quanto ancora - solo eventi
positivi, molto positivi! - ci attende nel prossimo futuro, solo che ci si apra alla nostra realtà di esseri
divini.
Parliamo anzitutto di Gaia, notoriamente il nome della nostra Madre Terra (la Federazione Galattica di
Luce della nostra Galassia la chiama però Shan).
Gaia fa parte di un Sistema solare, che è uno dei circa 300 miliardi di sistemi solari che esistono solo nella
nostra Galassia. Essa, insieme agli altri pianeti, gira attorno al suo Sole, sospeso nell'Universo dalle forze
della gravitazione universale e collocato a circa trentamila anni luce dal centro della nostra Galassia, la
Via Lattea.
Moltissimi sono purtroppo gli uomini che ancora ritengono che il nostro bellissimo pianeta sia
semplicemente, e solo, un ammasso di rocce e di acqua che ci ospita. Soprattutto, specie nella cultura
occidentale, la Terra viene inoltre quasi sempre considerata un qualcosa di separato e di ben distinto
dall'Umano: un semplice “teatro” o scenario su cui si svolgono i drammi della nostra esistenza di uomini.
Ora la realtà insegnata dagli Angeli è invece quella che il nostro pianeta è, come tutti i miliardi di pianeti
dell'Universo, un Essere senziente, che vive ed evolve proprio come noi… Esso è infatti un'Entità sacra,
di nome Virgo, che ha una sua coscienza e il cui corpo è proprio il globo terracqueo che ci ospita.

Ci viene spiegato che tra Virgo e noi Umani c’è addirittura un'associazione inseparabile. Tanto che
qualsiasi cosa noi facciamo - nel bene e nel male - al nostro pianeta, noi finiamo inevitabilmente per farlo
a noi stessi. Perché Madre Terra risponde sempre alle nostre azioni e intenzioni, mentre la sua coscienza
cambia in relazione ai cambiamenti della coscienza umana.
Non è inoltre possibile per l'uomo essere bene in equilibrio se egli non comprende che la Terra è sua
partner e che egli è connesso costantemente con il cuore del suo pianeta. C’è infatti, sin dagli inizi del
viaggio dell'uomo sulla Terra, una connessione spirituale profonda tra lui e la sua “casa”. Del resto tutte le
cose che noi siamo, tutti gli elementi chimici che compongono il nostro corpo, provengono notoriamente
da nostra Madre Terra.
C’è una relazione così stretta tra la Terra e gli Umani che - ci dicono i Kryon - se l'umanità venisse
trasferita su un altro pianeta, noi tutti moriremmo.

E’ quindi essenziale che noi trattiamo l'Entità Virgo come un nostro costante compagno di viaggio,
celebrando la sua esistenza e sostenendo la sua salute. E’ invece purtroppo quasi sempre successo –
come tutti sappiamo - che l'uomo ha scelto di tenersi separato dalla Terra, non comprendendo che in
questo modo si sarebbe separato pure da un grandissimo potere, dall'illuminazione e dall'equilibrio.
Inoltre abbiamo fatto tutto il possibile per inquinare, seviziare e distruggere il suo meraviglioso ed
efficientissimo habitat naturale.
Ora Gaia non solo ci dà cibo e protezione, ma ci fornisce anche coscienza di base, illuminazione tramite
l'allineamento delle Griglie (ne parleremo subito più avanti), protezione dalle malattie. Essa, regolarmente
e ovviamente senza aiuto alcuno da parte nostra, provvede a guarirsi e a riequilibrarsi, e possiede
illimitate risorse e potere che noi - ci dicono - non abbiamo ancora riconosciuto. Inoltre in essa vivono, a

Page 97
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

parte i nostri fratelli Intraterrestri, tantissime entità il cui compito principale è quello di collaborare a
bilanciare la forza vitale sul pianeta.
Ma c’è pure il fatto che il nostro pianeta riceve e trasmuta nel suo stesso suolo l'energia creata dalla
trasmutazione del Karma degli uomini. Karma - secondo l'insegnamento di Kryon - è il piano che noi
stessi facciamo prima di una reincarnazione allo scopo di imbatterci, durante il suo svolgimento, in
situazioni tali da consentirci di comprendere e superare gli errori del passato. Il classico esempio è quello
che, se noi abbiamo ucciso, verremo noi stessi uccisi, ma non c’è solo questo. C’è anche il piano di
ritrovarci nella situazione in cui abbiamo ucciso per vedere se ora riusciamo a superarla, e tante altre
possibilità.
La Terra comunque tra breve (2012) non albergherà più Karma alcuno, dato che essa tornerà ad essere
un pianeta di Luce, su cui il Karma non esiste. Chi tra i Terrestri avrà ancora bisogno delle lezioni del
Karma dovrà quindi reincarnarsi su un altro pianeta, simile alla Terra, su cui saranno disponibili per lui le
lezioni karmiche che gli sono ancora necessarie.

La Terra è insomma una nostra preziosissima partner, è viva come lo siamo noi ed è parte della nostra
vita. Non potrebbe essere diversamente dato che essa è stata creata appositamente per noi e per
l'esecuzione del Grande Esperimento. Si pensi, ad esempio, che una vera pace sul pianeta può essere
assicurata – ci dicono gli Angeli -solo se la pace c’è anzitutto nel cuore dell'uomo.
Uomo e Terra non solo sono in mutua relazione, ma sono anche interattivi tanto che vengono considerati
dagli abitanti di altri mondi come un'unica entità. Essi infatti vedono la Terra come un grande sistema di
cui fanno parte l'Entità Virgo, la terra, le rocce, l'acqua, ma anche gli Umani che ne abitano il corpo e
altre entità che sono di supporto al tutto.
E, quando si misura la vibrazione del nostro pianeta, non viene solo misurato il pianeta, ma anche tutto
quello che c’è su di esso. Si spiega così quello che ci viene insegnato dagli Angeli: non si può alzare la
vibrazione degli uomini senza pure innalzare quella del pianeta. La Terra, anzi, deve attuare il suo
cambiamento evolutivo prima che noi si possa procedere oltre.
I Kryon affermano che, quando si è stabilita la connessione d'amore cosciente tra l'Uomo e la Terra, non
c’è addirittura nulla che non possa essere ottenuto a livello sia globale che individuale. E ci consigliano di
fare come facevano gli antichi, e come fanno oggi ancora gli sciamani e i nativi in genere, di salutare
spesso il pianeta e le sue varie manifestazioni come un amico e partner carissimo. E di ricordarci che, tra
l'altro, è vero che nel fogliame, e in particolare nei fiori e nei giardini, ci sono delle entità, per noi in genere
invisibili, che sono pur esse in connessione di amore con noi…

Ci viene insegnato che Virgo conosce addirittura ognuno di noi individualmente e sa cosa stiamo facendo,
o meno, per il bene di tutti e del pianeta stesso…
Essa si trova attualmente in una situazione, definita dagli Angeli irritante e disagevole, che è paragonabile
a quella di una casa in costruzione. I “lavori in corso” sono infatti davvero molti. Quelli che più
chiaramente appaiono, perché ci disturbano o spaventano, sono i cambiamenti climatici e geologici, che
provocano talvolta delle catastrofi, in cui muoiono magari molte persone.
Allora la Terra sarebbe davvero una buona madre ?!… Certamente sì, malgrado questi eventi che tanto
ci rattristano e spaventano. In questi eventi, resi necessari dai bisogni evolutivi della Terra, perdono infatti
la vita solo delle persone che, a livello spirituale, hanno deciso loro stesse, prima di incarnarsi, di
terminare, in questo modo e in quel momento, la loro esistenza fisica. Nulla è infatti casuale, come è ben
noto.
Chi teme particolarmente questi eventi tellurici sappia comunque che essi possono essere modificati o
attenuati dalle meditazioni e dalle intenzioni di noi uomini. E’ tale infatti il rapporto tra la Terra e noi che la
coscienza dell'uomo può cambiare gli eventi fisici, perché Virgo gli risponde in relazione.

Page 98
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Facendo degli esempi spicci: noi possiamo controllare il tempo atmosferico, semplicemente controllando
l'energia intorno a noi. Il tempo atmosferico risponderà in relazione tutt'intorno a noi, mentre si esprimerà
secondo le intenzioni di Gaia al di fuori della nostra portata.
Oppure stiamo nuotando in mare mentre incominciano a formarsi onde gigantesche. Abbiamo
ovviamente paura. Pensiamo allora che possiamo innalzare davanti a noi una piattaforma rocciosa tanto
alta da essere fuori dalla portata delle onde, e col pensiero vi saliamo sopra. Le onde saranno ancora là,
ma noi abbiamo così modificato a nostro vantaggio il loro effetto su di noi.
Sempre influenzando l'energia attorno a loro un gruppo di persone motivate può del resto cambiare certe
caratteristiche negative di una zona. La coscienza di gruppo con un'intenzione ben determinata può
cambiare davvero tutto.
Come si vede la coscienza del pianeta è tale che si possono cambiare determinate caratteristiche senza
influenzare il sistema in generale. La Terra risponde infatti alla coscienza umana e lo ha sempre fatto.
Gaia risponde sempre con amore al nostro amore…

Ristabilire il legame con Madre Terra


“Questa bella Terra è un tesoro così profondo e magnanimo da spingere gli esseri provenienti dal
lontano spazio a venire a godersi la sua bellezza.
Noi vogliamo che sentiate questa bellezza in voi e che lasciate che essa pulsi nei vostri esseri.
Man mano che permetterete a questa bellezza di entrare in voi, essa vi toccherà profondamente e,
come specie, comincerete a ordinare che rendere bella la Terra diventi la priorità per tutti.
Noi vogliamo seminare in voi questa idea così da risvegliarvi alla vostra responsabilità nei
confronti della Terra”. Così ancora i nostri grandi amici spaziali, i Pleiadiani, che ci invitano con
determinazione a ristabilire il legame perduto tra noi e il nostro pianeta46.

Le popolazioni indigene riconoscevano, e tuttora riconoscono, la fortissima e profonda connessione che


l'uomo ha con la Terra. Non solo la riconoscevano, ma anche si adoperavano per rafforzarla sempre più
con il rispetto nei suoi confronti, con diverse cerimonie e anche con le celebrazioni.
Capivano infatti la necessità di celebrare la Terra, ma anche i suoi singoli elementi. E onoravano pure la
vita che, come quella dei bisonti, procurava il loro sostentamento. I Kryon ci dicono inoltre che i nativi
riconoscevano anche il magnetismo, conoscevano e onoravano infatti le quattro direzioni cardinali.
Ora all'uomo di oggi viene proprio consigliato di seguire gli insegnamenti dei nativi, in particolare quelli dei
Nativi americani. Tende essudatorie, suono del tamburo, danze diverse, ecc. risveglieranno in noi tanti
ricordi e ci insegneranno molto sul pianeta su cui viviamo. Eseguendo questi rituali il nostro corpo
incomincerà pure a ricordare chi siamo e ciò che sappiamo. E riscopriremo così sempre più il nostro
basilare legame con la Terra.

Ci sono, presso le popolazioni indigene delle varie parti del mondo, dei personaggi, chiamati “Anziani”,
che in particolare conservano e tramandano da tempi remotissimi una saggezza intuitiva di come sia
possibile, e anzi necessario, lavorare assieme per ristabilire il legame tra l'Uomo e la Natura. Cosa, oggi
in particolare, assolutamente imprescindibile.
Solo ritrovando questo fondamentale rapporto gli uomini riusciranno infatti ad accedere a una superiore
saggezza spirituale, che ci aiuterà a trovare i modi migliori per risolvere tutti i nostri tantissimi problemi.
L'uomo moderno ha invece perso quasi completamente la capacità di mettersi in risonanza con questa
comprensione di base e quindi di armonizzarsi al flusso della vita che regna nella natura. Proprio
dimenticando così il vecchio detto che dice che “quando l'uomo si separa dalla natura, si separa
anche da se stesso”.
Nei veri Anziani, quelli spirituali, oggi non esiste più l'odio nei confronti dell'uomo occidentale, che ha

Page 99
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

aggredito e rapinato i loro territori e di fatto schiavizzato la loro gente. Essi hanno saputo perdonare e
cercano oggi la collaborazione con il nostro mondo, che sanno di potere aiutare con il loro superiore
modo d'essere e con la loro antica saggezza, ma soprattutto con la loro capacità di interagire nel modo
migliore e più efficace con Gaia.
Il loro messaggio è tutto imperniato sull'amore e sul come vivere con il cuore, in pace e in equilibrio tra di
noi e con la Madre Terra. Ecco alcuni valori basilari insegnati dagli Anziani e in genere dalle popolazioni
indigene:
- Essere sempre in armonia con il naturale flusso della vita, poiché questo è pure il flusso del Divino.
Tutto è infatti fondamentalmente UNO e quindi è essenziale imparare a entrare in sintonia con le energie
del Tutto nel momento presente.
- Tenere sempre in attenta considerazione, come gli antenati, così anche le generazioni future, agendo
sempre in modo responsabile così da tramandare a esse il mondo migliore possibile.
- Insegnare alle nuove generazioni guidandole all'esperienza diretta, portando i ragazzi alla relazione più
intima con la vita presente in tutte le cose. Riconoscendo così pure la vita, e la coscienza, che è presente
negli alberi, nei fiumi, nelle nuvole, perché pur essi sono collegati al flusso della vita.
- Non avere paura degli “altri”, come è quasi la norma in Occidente, ma considerare invece l'incontro
con stranieri una grande opportunità di scoperta e arricchimento. Perché la diversità, invece di venire
considerata un problema, dovrebbe essere vista sempre come un grande ricchezza.

Ed ecco che, sulla fine degli anni 90, ci si mosse infine con decisione e tanta speranza verso la riscoperta
della saggezza dei popoli indigeni, per aiutare con essa il risveglio del mondo. Proponendosi di poter
presto costituire, nel seno delle Nazioni Unite, un Consiglio di Anziani in rappresentanza dei popoli
indigeni, per coinvolgere nelle nostre scelte attuali, in ogni settore, l'antica e profonda saggezza di questi
Maestri di vita.
Marc Vallée (l'editore dei libri di Kryon in Francese “Ed. Ariane”) e Woody e Catie Vaspra sono stati i
primi propugnatori di questa iniziativa, che chi scrive ritiene molto importante e invita a sostenere anche
finanziariamente. Gli interessati possono avere informazioni sullo stato attuale di questa iniziativa
mandando una E-mail al “World Council of Elders”, Wcoe4peace@earthlink.net.

Mi piace concludere questo breve capitoletto sulla preziosa saggezza dei popoli indigeni citando un brano
del Messaggio tenuto alle Nazioni Unite dai Kryon nel 1998. Risulta davvero chiaro come gli Angeli
sostengano assolutamente la costituzione di questo Consiglio internazionale:
“Non c’è mai stato per voi tempo più favorevole per attivare un Consiglio di Saggi, un consiglio
di Esseri Umani indigeni di questo pianeta, che risieda in questa struttura.
Vi diciamo che alla fine sarà sostenuto dalla coscienza di questa struttura. Sarà sostenuto dalla
coscienza della gente.
E’ la coscienza del pianeta che vi sta spingendo in questa direzione. E’ il prossimo passo logico. E,
quando sarà il momento, presentatelo prima di tutto al pubblico, che farà il resto per aiutarvi a
realizzarlo”47.

I Kryon, le Griglie magnetiche della Terra e la Griglia cristallina


“Io sono Kryon48 del servizio magnetico. Io ho creato il sistema della Griglia magnetica del vostro
pianeta. Ci vollero eoni di tempo per creare questo sistema. Esso venne bilanciato e ribilanciato
per armonizzarlo con le vibrazioni fisiche del vostro pianeta in evoluzione”
Così, come se fossero solo dei semplici tecnici del magnetismo, un fenomeno comunque importantissimo,
si presentano gli Angeli Kryon. Sono quegli Angeli che hanno un posto di grandissimo rilievo nella storia
dell'umanità e del Grande Esperimento, perché, a parte il magnetismo, i loro Messaggi dal 1990 a oggi ci

Page 100
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

hanno consegnato la Nuova Rivelazione, il più grande dono possibile per noi uomini.
Certo, anche altre Entità di Luce hanno contribuito, e contribuiscono, a presentarci, dai più diversi punti
di vista, questa nuova visione delle cose secondo cui noi uomini siamo Esseri divini e siamo al centro
dell'Universo. Ma la dozzina di libri con autore Kryon, per il fatto che abbracciano praticamente ogni
argomento di interesse primario per tutti noi, sono – a parere di chi scrive – una vera nuova Bibbia dei
nostri tempi. Ma non solo: ci sono sulla Terra 8 altri canalizzatori dei Messaggi dei Kryon, oltre
all'Americano Lee Carrol, cui sono dovuti i Messaggi e i libri a cui io costantemente mi riferisco. Questi
altri “interpreti” di cotanta scienza e sapienza sono persone di diverse aree culturali del mondo, che
ricevono in sostanza questi stessi Messaggi, ma adattati allo specifico ambito psicologico e culturale cui
sono indirizzati. In questo modo proprio tutta l'umanità di oggi può facilmente comprendere e far suo
quanto il Mondo dello Spirito ritiene opportuno che finalmente si sappia.

Il “Maestro del magnetismo”, come vengono chiamati i Kryon, ci insegna che i campi magnetici sono
molto importanti per la nostra biologia, che essi infatti influenzano, e quindi per la nostra salute. Ma anche
per la nostra evoluzione: i cambiamenti della Griglia terrestre, che si sono avuti dagli anni 90, hanno infatti
molto contribuito alla nostra illuminazione e a liberarci da diverse limitazioni. Essi hanno pure, innalzando
progressivamente quel velo che sin dagli inizi è sempre esistito tra la nostra realtà e quella spirituale,
aperto la porta per far sì che i meravigliosi doni della Nuova Era possano raggiungerci.
La Griglia magnetica di un pianeta è il bozzolo magnetico che supporta il pianeta e chi ci abita. Non ogni
pianeta però possiede una Griglia magnetica. Le Griglie vengono infatti collocate su un pianeta solo
quando esso ha un ruolo speciale da svolgere e una Griglia ne aiuterebbe l'evoluzione. Esse servono
infatti da vettori dei campi morfogenetici in una determinata fase della loro evoluzione.

I Kryon affermano di essere venuti sul pianeta già altre volte. Una prima volta per allestire la prima Griglia
magnetica e due altre volte perché era necessario che le si apportassero dei cambiamenti.
La prima Griglia magnetica venne allestita in epoca lemuriana ed era originariamente di un colore platino
che poi col tempo è divenuto argento. Essa era una Griglia straordinariamente efficace - ci dicono gli
Angeli - che faceva vivere i Terrestri in una maniera perfetta. Tra l'altro essa amplificava i loro poteri
telepatici.
Quando Atlantide sprofondò nell'Oceano essa però scomparve completamente e per un po’ di tempo
non fu possibile costruirne un'altra. Allora le condizioni atmosferiche peggiorarono moltissimo e i
sopravvissuti alle catastrofi di Lemuria e Atlantide, che rimasero sulla superficie del pianeta, dovettero
convivere con una grande calura e un'enorme siccità. A essa poterono sfuggire solo alcune città-stato
fondate in Egitto e nell'America Latina che, facendo uso della loro molto avanzata tecnologia, riuscirono a
rinchiudere il loro territorio dentro piccoli involucri di Griglia.
Si rese infine necessario tessere una nuova Griglia e a essa provvide la Federazione Galattica, che si
appoggiò per l'opera sui Rettiliani, dato che questi erano gli unici sulla Terra che potevano allora dare un
supporto a questa operazione. Si trattò di una Griglia magnetica color rame, che esiste tuttora ai nostri
tempi.
Purtroppo l'intervento dei Rettiliani fece abortire le intenzioni benefiche della Federazione. Essi infatti, in
un secondo tempo, provvidero a riposizionarla, a riportarla a una situazione di non-reattività e a tingerla
del colore piombo. Divenne così la “prigione vibratoria” dei Terrestri di quell'epoca, corrispondente a
quella gabbia di frequenza in cui i Rettiliani – come sappiamo – avevano rinchiuso noi Terrestri 300.000
anni fa, per impedirci di avere contatti e informazioni dalla Luce.
Ma nel 1989 ritornarono i Kryon. Il loro arrivo è stato determinato in particolare dalla nostra vittoria nel
1987 e dalla necessità, che ne è subito seguita, di apportare ulteriori miglioramenti al magnetismo della
Terra, riallineando il sistema della Griglia in modo da accompagnare e facilitare la nostra evoluzione e
illuminazione, e da “consentire cambiamenti notevoli nel vostro potere”. Il cambiamento della Griglia

Page 101
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

magnetica influisce infatti sulla nostra coscienza e aiuta la nostra presa di potere.
I Kryon non vennero per distruggere questa Griglia di piombo, bensì per edificarne una nuova. Una
nuova Griglia di color rame e oro. Essa venne da loro posizionata sopra quella di piombo dei Rettiliani,
già molto deteriorata a seguito dei guasti a suo tempo apportati dai Rettiliani stessi per renderla di
piombo.
Da allora la società umana è come se fosse divisa in due parti. Ci sono moltissimi, quelli di Terza
Dimensione, che si rapportano sempre alla vecchia Griglia color piombo; e ci sono quelli di Quarta
Dimensione e anche di Quinta, che percepiscono solo quella di color rame e oro, a cui sono quindi
collegati.
Questa distinzione è già molto netta e lo diverrà sempre di più col passare del tempo fino al fatidico
2012. E’ come se le due popolazioni del pianeta parlassero lingue diverse e non potessero quindi
intendersi in alcun modo. Le loro vibrazioni sono troppo diverse. Credo che non sia necessario
specificare oltre perché ognuno di noi, per spesso dura esperienza personale, sa perfettamente di cosa
parlo.
Ma esiste anche una Griglia cristallina del nostro pianeta. Si tratta di una struttura eterica, che è anche
interdimensionale e che contiene la memoria e il potenziale del pianeta. E “comunica” con la Griglia
magnetica che le sta accanto.
Questa Griglia riflette quello che noi abbiamo fatto: al suo interno c’è la storia della Terra e tutte le
registrazioni degli Umani del passato e di quello che noi oggi siamo e stiamo facendo.
Questa Griglia è ancorata al pianeta da strutture cristalline programmate che comunicano con le Griglie e
che sono sepolte, a profondità diverse, in molti luoghi sulla Terra. Molte di queste strutture hanno la
forma del teschio umano. Quando vengono ritrovate, e malauguratamente estratte dal suolo, esse
cessano di funzionare come ancore e restano solo degli oggetti del passato che posseggono una grande
energia.
Per fortuna non c’è comunque il rischio che vengano rimosse tutte: il loro numero è molto grande e
diverse ancore non possono nemmeno venire raggiunte.
Ma c’è anche un secondo sistema di ancoraggio. A differenza delle strutture precedenti, che vengono
definite come il “nucleo fondamentale della conoscenza”, quest'altro sistema contiene le “variabili” che
modificano questo nucleo fondamentale.
E’ così che si rende possibile il cambiamento. I Kryon dicono che sono necessari questi due aspetti per
creare un sistema flessibile che “onori la scelta dell'Umano”.
C’è infatti l'ancoraggio di una biblioteca vivente, che è partner di quella di base contenuta nel primo
sistema, che risponde alla coscienza dell'umanità in cambiamento. Gli ancoraggi delle biblioteche viventi,
che comunicano con la Griglia cristallina, che facilitano il cambiamento e permettono alla Terra di
proseguire il suo cammino da un'era all'altra senza distruggersi, sono infatti i mammiferi dell'oceano, le
balene in testa!…
La sorpresa forse diminuisce un po’ se pensiamo che le balene si fanno notoriamente guidare dal
magnetismo nei loro spostamenti: i loro recenti “spiaggiamenti” sono proprio dovuti al fatto che - come
sappiamo - il magnetismo sulla Terra ha subito molti cambiamenti ed esse non sono ancora riuscite ad
adattarsi in modo perfetto alla nuova situazione.

Aggiungiamo infine che ogni tipo di UFO che entra nella nostra atmosfera usa proprio la Griglia
magnetica per i suoi viaggi. Sia gli UFO di tipo metallico, che hanno contorni nettamente definiti e che
provengono dall'ambito fisico, che quelli piuttosto evanescenti, che provengono da “oltre il velo”, e che di
norma sono risplendenti e si muovono in modo erratico come luci nel cielo. Questo succede - ci viene
spiegato - perché essi, a differenza di noi, non sono in una cornice di tempo lineare, bensì di tempo reale.
Spesso questi secondi non sono degli UFO veri e propri, bensì si tratta di entità…Non sono quindi delle

Page 102
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

macchine, bensì delle vere entità spirituali che raggiungono il nostro ambito fisico.
I Kryon ci dicono che i loro allineamenti della Griglia vengono calibrati in modo tale da rinforzare il nostro
cambiamento e da darci più potere per raggiungerlo. E ci spiegano così l'importanza del loro lavoro sulla
Griglia magnetica terrestre: noi ora abbiamo il potere, mentre siamo sulla Terra, di avere collettivamente
un'influenza positiva sul pianeta, per gli altri e per noi stessi. L'amore in questo modo affluirà in noi e i
nostri spiriti riceveranno in ricompensa il più grande dono che gli Umani abbiano mai ricevuto: la pace,
che viene dalla Sorgente singolare di amore, la pace di Dio, come pure la tolleranza e la saggezza che
provengono da innumerevoli anni di esperienza!
E concludono: “Quest'epoca vi appartiene: voi l'avete comperata e pagata grazie alle vostre
migliaia di anni di incarnazione e di lavoro. Rivendicatela: voi avete i pieni poteri per fare
questo!”.

Ma ecco pure quanto, in merito alle Griglie magnetiche, ci ha comunicato l'Arcangelo Metatron il
14.04.2005:
Già da tempo gli Angeli hanno predisposto la griglia oro-rosso, rame e oro. Ed è a questo
richiamo che voglio agganciarvi. Dissipate il grigio dalle vostre coscienze, perché non è un colore,
è sonno, è ipnosi, è coscienza addormentata in un incubo di impotenza!
Agganciate il vostro cuore alla griglia oro e rame. Siate conduttori di Luce e splendenti come
stelle che vivono di energia cosmica. Cominciate a diramare la vostra energia, come le sinapsi nel
vostro cervello accettate che vengano nutrite dalla Luce dell'oro e dalla vibrazione del cosmico
iper-rosso, che non è l'infra-rosso della felicità e dell'aggressività. Un colore che è più rosato che
rosso: è un rosa, un rosa-chiaro che porta al vostro cuore serenità e pace.
Agganciatevi alla nuova rete di trasmissione, che non è una rete - come voi immaginate - che
conchiude, come la precedente, il vostro pianeta. E’ come la scala degli aminoacidi, piena,
infinitamente piena, di agganci e di bracci per l'Universo, attraverso i quali potrete passare per
conoscere tutto ciò che c’è da conoscere di voi e di ciò che avete intorno.
Se accetterete di entrare in vibrazione con la nuova Griglia di espansione della coscienza,
conoscerete nuovi colori, nuovi contatti con il Dio di tutte le cose, il Dio che vi ha creato e che
vuole parlare a voi.

Noi esprimiamo la nostra gioia per tutto ciò che state facendo e cerchiamo, senza toccare il
vostro libero arbitrio, di mostrarvi ciò che c’è dietro la Griglia piombo, di mostrarvi che la
Griglia copre un meraviglioso gioiello di Luce che vi appartiene.
E' nella certezza che farete ciò che è giusto per voi, che ciò che co-creerete con il Dio dentro di voi
sarà perfetto per voi, che in questo momento vi invito a prendere coscienza che tutto ciò che
volete lasciar andare, andrà per sempre e tutto ciò che vorrete trattenere, resterà a lungo ancora
con voi. Quindi, se avete qualcosa di pesante, come questo piombo, che desiderate allontanare per
sempre dalle vostre esperienze perché capito, provato e riprovato ed inutile da accumulare nei
vostri magazzini interiori, lasciatelo volare: ce ne prenderemo cura noi e lo porteremo oltre gli
orizzonti di questo Universo, in un luogo in cui questa materia non dà preoccupazioni a nessuno.
Accettate di divenire le cellule di un immenso apparato, di un immenso Corpo di Luce, che
contiene tutte le Galassie e tutti gli esseri viventi di tutte le Galassie. Accettate di tornare a essere
la più felice tra tutte le creazioni, quella che, dopo tanto tempo che ha sognato di essere separata
dal Padre, si ricorderà di essere nella sua mano mentre dormiva…

Il Reticolo Cosmico
Occupiamoci ora di un argomento, che è un po’ fuori tema rispetto alla nostra rotta abituale, ma che è di

Page 103
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

una importanza tale che non mi sono sentito di trascurare. Importanza come fenomeno universale, ma
anche per i suoi rapporti con la nostra energia personale, con la nostra salute, infine per la risoluzione
definitiva di ogni problema di energia sul nostro pianeta. Grande importanza anche perché, col
parlarcene, i Kryon incominciano a rivelarci il modo in cui l'Energia cosmica si collega sia alla fisica che a
Dio…
Si tratta di quanto i Kryon chiamano il Reticolo Cosmico, un qualcosa che è quanto di più grande esista
in tutto l'Universo, malgrado il nome così riduttivo, e che noi uomini non conoscevamo assolutamente
prima che i Kryon ne svelassero l'esistenza, e le incredibili caratteristiche, in una canalizzazione dal vivo
avvenuta nel Novembre del 1997 nel New Hampshire, Stati Uniti, e poi in un'altra avvenuta un anno
dopo la prima.
Cos’è questo Reticolo ? Non è anzitutto una cosa, bensì è un fenomeno. E’ un qualcosa che circonda
tutto e tutti ed è, ci viene dichiarato, la parte mancante dell'energia che la scienza sta da tanto tempo
ricercando.

Il Reticolo è l'energia dell'amore, l'energia dello Spirito, l'energia dell'Universo. I nostri Insegnanti lo
definiscono “il comun denominatore della Sorgente energetica unificata dell'Universo”49, nel senso che
tutte le cose emanano da esso. Che difatti si trova in tutto l'Universo e oltre, a partire dalle particelle più
infinitesime individuate dalla fisica. Non esiste insomma un luogo, di qualsiasi dimensione, in cui questo
Reticolo non sia presente.
I Kryon ritengono che il Reticolo Cosmico si potrebbe definire la “coscienza di Dio” se non fosse che
esso è anche fisico, è Energia e contiene “Amore cosciente”.
La sua forma: non si tratta, come ci parrebbe facile pensare, di una specie di griglia, anche se esso ha
simmetria in sé.
Il Reticolo è un tutt'uno unificato, pertanto le distanze in esso non esistono. Il punto del Reticolo più
lontano che esista da te che stai leggendo, collocato a una distanza di miliardi di anni luce, sa
perfettamente quello che tu stai facendo!
Ma se il Reticolo non ha le distanze, esso non ha nemmeno il tempo. Non ha il nostro tempo lineare, ma
nemmeno il tempo circolare dell'Adesso, quel punto multidimensionale in cui si trova lo Spirito e dove
sono assieme tutte le cose del passato e tutti i potenziali del futuro. Il Reticolo si trova infatti nel tempo
nullo, quel tempo che corrisponde allo zero. Il Reticolo “vede” ogni tempo come zero, come immobile,
anche se esistono diversi schemi temporali nell'Onniverso.
Ne viene che le comunicazioni tra tutte le entità che conoscono il Reticolo sono istantanee. E che, tramite
esso, si capiscono meglio dei fenomeni altrimenti inspiegabili, o quasi, come la sincronicità, la
co-creazione e molta fenomenologia paranormale studiata dalla parapsicologia.

La sua luce ? Non ha luce visibile, anche se esso è, si potrebbe dire, l'essenza della luce. La sua energia è
infatti in uno stato di equilibrio chiamato nullo, in cui la polarità delle sue più potenti caratteristiche è in
equilibrio sullo zero. Ma esso rilascia energia, enorme energia quando, e solo quando, la polarità si
sbilancia. E’ quindi un'immensa sorgente energetica che, quando viene interpellata e destabilizzata, rilascia
potenza. In qualsiasi punto del Reticolo.
Questo spiega, secondo i Kryon, perché i terapeuti energetici dei nostri giorni possono ottenere molto
spesso dei risultati eccezionali. Il Reticolo risponde oggi a qualcosa a cui non ha mai risposto prima d'ora
sulla Terra: l'intenzione umana, che viene da loro definita come il potere più grande nell'Universo. Questi
operatori, tramite la loro intenzione e naturalmente quella del loro paziente, attingono infatti a piene mani
dal Reticolo Cosmico per ottenere energia di guarigione.
Quando poi la nostra scienza comprenderà la sua fisica, l'Uomo avrà disponibile dell'energia
semplicemente illimitata e assolutamente “pulita”, nel senso che essa non causa il minimo inquinamento. Il

Page 104
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Reticolo sarà utilizzabile anche per viaggiare nello spazio, come già lo usano - percorrendo le sue “corde”
- tantissime popolazioni dello spazio, ma anche – ci dicono i Kryon – qua da noi gli Illuminati, l'Elite
globale. E verrà pure usato per sostenere la vita sul nostro pianeta.
Molto importante è ovviamente pure scoprire quale è il rapporto del Reticolo con la nostra biologia
cellulare. Se ne occupano da tempo, in particolare, due ricercatori che ho avuto il piacere di conoscere
anni fa durante un incontro con i Kryon, con canalizzazioni in diretta, in una affollatissima aula magna
dell'Università di Amburgo. Sono il Dr. Todd Ovokaitys, che lo studia tramite la fisica e la Signora,
Peggy Dubro, che si rapporta a questo tema tramite il potere della conoscenza e dell'intenzione50.

Ma come fare a “manipolare” questa immensa sorgente di energia in modo da poter attingere da essa ?
La risposta è che ciò si fa con il magnetismo attivo. Certo, sarà necessaria un'enorme quantità di energia
per sbilanciare lo stato di nullo anche di una sola cellula del Reticolo, ma la ricompensa sarà meravigliosa:
otterremo un flusso stabile di energia, in quantità molto maggiore di quella immessa per iniziare il
processo. Più avanti, quando scopriremo come “stimolare” il punto nullo a sbilanciarsi da solo, sarà
ancora meglio e avremo così risolto per sempre tutti i problemi del rifornimento energetico della nostra
comunità terrestre.

Il Big Bang che non c’è stato


Quest'altro tema concerne invece direttamente la nostra navigazione. Parlare del Big Bang che non c’è
stato, malgrado la nostra scienza dica il contrario, è infatti una premessa indispensabile per poi venire
finalmente a scoprire, nel prossimo capitolo, quale è quel famoso, importantissimo, “premio”, conseguito
da tutti noi della Famiglia di Luce, dato che abbiamo condotto a termine felicemente il “Grande
Esperimento”. Ma, anche indipendentemente da questo, si tratta comunque di un argomento di grande
interesse dato che si discute nientedimeno che di come sia “nato” il nostro Universo.
I nostri scienziati ritengono, come è noto, che tutto quello che essi osservano nell'Universo a noi visibile -
quindi la Terra, il sistema solare, la nostra Galassia e tutte le altre Galassie ecc. - sia stato originato da un
unico grandioso evento creativo, un’”esplosione” creativa, un unico “Big Bang”, che ha creato la materia
dell'Universo e la ha espulsa dal suo centro verso tutte le direzioni.
Ora gli Angeli contestano questa visione e dicono che, invece di un unico Big Bang, di questi eventi
creativi ce ne sono stati diversi nel passato e ce ne sono anche ai nostri giorni. Il nostro pianeta si
troverebbe quindi in mezzo a molti eventi creativi che si sovrappongono gli uni agli altri: l'evento che portò
alla formazione del nostro pianeta si ebbe tanti miliardi di anni fa quando erano già in essere diversi altri
eventi creativi.

Come quasi sempre, i Kryon portano delle argomentazioni stringenti per sostenere la loro tesi.
La prima è quella che gli stessi nostri telescopi ci fanno vedere degli oggetti astronomici che hanno un'età
diversa gli uni dagli altri. Ora, se ci fosse stato un unico evento creativo che avesse dato origine a tutto
quello che c’è in cielo, tutte le parti costituenti l'Universo fisico dovrebbero invece avere inevitabilmente
la stessa età.
Anche considerando il “paradosso dell'orologio”, in ogni caso non dovremmo trovare dei corpi celesti
lontanissimi che siano più giovani del nostro stesso pianeta. E invece essi esistono e noi li osserviamo.
Ma non basta. Nell'ipotesi dell'unico atto creativo i vari oggetti celesti si dovrebbero trovare dispersi
nell'Universo in modo regolare, dato che essi si allontanano da una sorgente uguale per tutti. Ma anche
qua le cose non stanno così. Ci sono diverse vaste aree del nostro Universo che appaiono vuote e altre
dove ci sono diverse Galassie raggruppate assieme.
Infine nemmeno reggerebbe quello che alcuni scienziati sostengono e cioè che la veridicità della
Creazione unica verrebbe provata dal fatto che essi possono vedere e misurare, tutto attorno a loro, il
“residuo” di quell'evento creativo, che quindi resterebbe un unicum. I Kryon si limitano a chiedere loro

Page 105
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

come possono essere certi di non stare semplicemente vedendo e misurando la sostanza residua del
nostro locale evento creativo, del nostro Big Bang…

La verità, sostenuta da chi se ne intende, è allora inevitabilmente quella che ci sono stati, nel corso di
tempi lunghissimi, diversi eventi creatori di materia. Uno di questi ha dato vita al nostro pianeta.
Sono convinto che molti scienziati conoscano e considerino valide queste obbiezioni, ma evitino di trarne
apertamente le deduzioni scientifiche relative perché non vogliono dispiacere a chi vuole veder
confermata la sua convinzione della Creazione unica e quindi non ami pensare, e che si pensi, che la
Creazione è invece continua. Costoro forse non si rendono conto di “limitare” in questo modo Dio, la sua
onnipotenza e il suo Amore…
Il fatto è –continuano i Kryon – che noi dobbiamo superare la nostra tendenza a voler “imporre” al resto
dell'Universo la fisica che noi attribuiamo alla nostra area nello spazio. Non si deve ritenere, proprio
perché le cose non stanno così, che quello che esiste nello spazio che noi possiamo osservare debba
essere inevitabilmente la fisica anche di ogni altra parte dell'Universo…

Ma c’è uno di questi eventi creatori multipli che si hanno nel Cosmo che, incredibilmente e
inaspettatamente, ci riguarda proprio da vicino…
Si tratta di questo. Da diversi anni gli scienziati osservano, come è noto, che dei raggi, definiti raggi
gamma, colpiscono il nostro pianeta. Essi constatano pure come questi raggi provengano da una regione
dell'Universo distante la bellezza di 12 miliardi di anni luce.
Gli scienziati affermano che in quello spazio lontanissimo, in un'area vastissima del Cosmo, si sta
verificando un'enorme esplosione, proprio un altro Big Bang (!), che contiene la più grande quantità di
energia mai vista nell'Universo conosciuto. E riferiscono che questa energia equivale a tutta la luce
dell'Universo visibile riunita in un unico evento.
Gli Angeli si riferiscono a questo grandioso evento cosmico anche definendolo la nascita di una nuova
Galassia, battezzata come Galassia d'Oro, oppure la formazione di un nuovo Universo che si affiancherà
al nostro.
I Kryon confermano che tutto questo è vero e che - cosa per noi difficile da accettare - questo
strabiliante evento è nel presente, non è vecchio di 12 miliardi di anni…
Esso cioè avverrebbe in tempo reale ed era stato programmato per “adesso”…
Ed ecco il bello, che apre la strada a quello che vedremo subito nel prossimo capitolo. Lo dico con le
parole dei Kryon51:
“In quella immensità sta succedendo qualcosa che porta impresso su di sé l'energia della vostra
umanità”!…

Il premio meraviglioso da noi conseguito


Cosa significa questa misteriosa affermazione dei nostri interlocutori extraterreni ?!
Significa che io e te, e tutti gli altri nostri fratelli della Famiglia di Luce - tramite il nostro coraggio, il nostro
amore verso la Creazione e il Creatore, il nostro lavoro e le nostre tribolazioni lungo 300.000 anni, fino
alla nostra vittoria del 1987 - abbiamo creato un'energia che, nel 2012, quando ci sarà l'ultima
misurazione dell'energia della Terra, diverrà anche l'energia del nuovo Universo creato dal Big Bang di
cui sopra…
La nascita della materia, e di miliardi di forme di vita di ogni tipo, che si svilupperanno in quella vastissima
parte dello spazio infinito, è infatti tuttora incompleta. Manca ancora qualcosa che perverrà a questo
nuovo meraviglioso Universo solo nel 2012: la sua energia spirituale, la sua “sfumatura d'Amore”.
Ebbene, proprio noi della Famiglia di Luce stiamo provvedendo a questo, ovviamente a livello spirituale.

Page 106
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

L'esperienza vittoriosa dell'uomo terrestre, basata moltissimo sull'emozione e la sensazione, che sono
moti dell'animo altrimenti inesistenti in tutto l'Onniverso, ha infatti consentito che noi impostassimo
secondo la nostra energia un nuovo mondo, diverso da tutti gli altri.
Ora questo, di essere co-creatori di un nuovo Universo, di aiutare Dio ad ampliare la sua Creazione, è
proprio il grandissimo premio che ci siamo meritati e che ci è stato assegnato!…

Ma non poteva Dio stesso provvedere all'energia della sua più recente creazione ? Evitando a noi, sue
particelle, tanta fatica e sofferenza ? Ci viene forse così da pensare.
Gli Angeli ci spiegano allora che ci sono delle cose che, anche se pare incredibile, Dio non può fare…
Ad esempio: Dio non può odiare, non può mentire, ma non può nemmeno prendere la decisione di
quell'energia in modo imparziale.
L'Universo deve infatti avere equilibrio e, se Dio avesse imposto al nuovo Universo un'elevata energia di
amore, questa sarebbe stata una decisione di parte che avrebbe squilibrato in partenza questo nuovo
mondo. Ecco perché ha affidato a noi un “test di imparzialità spirituale” e la conseguente creazione di
un'energia adatta al nuovo Universo.
Ora tra poco tempo questa energia, con impresso su di essa i nomi di tutti noi della Famiglia della Terra,
diverrà proprio l'energia di questo nuovo mondo!…

Sei forse un po’ deluso, tu che leggi ? Forse - detto tra noi sottovoce - avresti preferito un altro premio,
qualcosa d'altro, di più concreto. Non dico una barcata di soldi, ma almeno un qualcosa che ci dia dei
grandi vantaggi non solo spirituali, ma anche materiali… Magari una migliore energia, una maggiore
facilità ad ascendere, un futuro più radioso, una connessione più stretta con Dio e con gli Angeli. Magari
anche qualche viaggetto tra le stelle sulle astronavi degli Extraterrestri o degli Intraterrestri, o la possibilità
di visitare le meraviglie del mondo sotterraneo o quelle di molti altri pianeti dell'Universo, eccetera…
Ma - vedi - tutti questi altri premi ci sono già stati assegnati in conseguenza del fatto che noi facciamo
parte della Famiglia di Luce, che ha accettato quell'avventura e l'ha portata avanti con successo. Questi
premi li abbiamo già adesso e nessuno, salvo noi stessi, ce li può togliere.
Quindi…accontentiamoci di avere tanto a lungo brigato e penato per ottenere “solo” di co-creare con
Dio un nuovo Universo e di avere nel frattempo riscoperto il fatto che noi siamo tutti, nessuno escluso,
nientedimeno che parti di Dio…
Meritandoci per di più il rispetto, l'ammirazione, l'amore di Angeli e Arcangeli e di tutti gli Esseri di Luce
del nostro Universo.

La Nuova Terra – diciamo addio alla morte…


Dopo esserci occupati di… creare un nuovo Universo, ritorniamo adesso con i piedi sulla nostra buona
Madre Terra, perché anch'essa ha una storia molto importante da raccontarci e si sta attualmente
trasformando in un meraviglioso pianeta di Luce.
Abbiamo prima parlato della nostra stretta associazione con il pianeta e di come esso sia la base
imprescindibile per la nostra evoluzione, dato che l'evoluzione di tutti noi procede parallela con la sua.
Vediamo ora come questa evoluzione parallela apra proprio la strada alla costituzione di una nuova,
magnifica, Nuova Terra di Quinta Dimensione, su cui molti tra di noi – quelli che ascenderanno -
potranno vivere tra pochi anni.
Gaia, prima di ospitare il Grande Esperimento, era già un pianeta di Luce, uno dei tantissimi pianeti
evoluti (pare la maggioranza dei pianeti) ospitati dal nostro Universo. Essa però accettò volontariamente
di collaborare al Piano divino e dovette quindi, quando si verificò la famosa “Caduta”, abbassare di
molto le sue vibrazioni per poter collaborare strettamente con noi Angeli umani, diventati tutti di terza
Dimensione.

Page 107
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

La Terra pure divenne quindi di terza Dimensione e si trasformò in un pianeta karmico, disponibile quindi
ad assistere la lenta crescita di tutti noi che, lungo i 300.000 anni della nostra avventura terrena, abbiamo
spesso avuto bisogno della spinta, in genere molto pesante, del meccanismo provvidenziale del Karma.
Ma ora tutto è cambiato. La Terra e l'umanità, e cioè quelli tra noi che vogliono evolversi ulteriormente,
ascendono infatti insieme “come una grande Famiglia”. La Madre Terra aveva infatti posto come
condizione, all'inizio del tanto gravoso e pericoloso Grande Esperimento, che, alla fine dello stesso e
quindi ai nostri giorni, essa potesse ascendere di nuovo alla Quinta Dimensione assieme ai suoi tantissimi
figli, noi uomini terrestri.

Adesso “la Terra non sta solamente cambiando il suo attributo spirituale come risultato del
nostro lavoro, ma sta pure modificando fisicamente la sua vibrazione Così i Kryon52. Il nostro
amato partner Gaia si evolve insomma pur esso verso la Quinta Dimensione.

A partire dal 2012, pare per la precisione dal 21 dicembre del 2012, il processo di trasformazione
essendo oramai completato, la Terra sarà quindi di nuovo un pianeta di Luce e potrà ospitare solamente
un'umanità che abbia essa pure acquisito questa Dimensione di coscienza.
La grande trasformazione della Terra corrisponde alla fine della famosa Era oscura del Kali Yuga,
quell'Era che iniziò quando si inabissò la civiltà di Atlantide circa 12.000 anni fa. Ma il risveglio della
nostra umanità a una consapevolezza piena darà pure l'avvio a importantissime trasformazioni, che
coinvolgeranno addirittura tutta la Via Lattea!…
Così si esprime Lord Aescapulus, la Guida della Grande Loggia Azzurra della Creazione, ampliando
ancora di più la portata della vittoria dell'uomo della Terra: “La vostra opera renderà possibile lo
sviluppo del prossimo passo nella Creazione fisica. Diecimila Galassie si riuniranno in una
straordinaria alleanza, cosa che espanderà l'intero ambito fisico come un fuoco inarrestabile”53.
Chi non riuscirà a innalzare le proprie vibrazioni tramite il lavoro su se stesso, e quindi la scoperta
progressiva della propria divinità, non potrà purtroppo vivere su questa Nuova Terra. Non solo per
motivi spirituali, ma anche per motivi fisici, vista l'incompatibilità tra le proprie vibrazioni e quelle della
Nuova Terra.
Ascoltiamo allora cosa ci dice Adama: “E’ necessario che decidiate per voi stessi, da subito, se
volete o meno cavalcare l'onda dell'Ascensione verso la coscienza della Quinta Dimensione a
fianco del vostro pianeta e fare quindi parte della nuova specie umana che risulterà da questa
trasformazione”54. La prossima Parte di questo libro sarà interamente dedicata a questo tema,
importantissimo per tutti noi, dell'Ascensione.

Ed ecco la necessità per tutti noi che abitiamo la Terra in questo periodo di transizione – ci viene detto
che mai si ebbe un periodo come questo in tutta la lunghissima storia dell'Uomo terrestre– di prendere
delle decisioni, da subito, su come vogliamo procedere in questi anni.
I Pleiadiani ci dicevano, ancora nel 1991, che il nostro mondo stava spaccandosi in due mondi distinti.
“Le entità che vogliono lavorare con i campi di vibrazione più alta, che rappresentano la Luce e
coloro che vogliono invece lavorare con i campi di vibrazione più bassi, che rappresentano la
paura, l'oscurità, il caos, il controllo e la confusione, stanno cominciando a polarizzarsi e a
scegliere da che parte stare”55. Oggi (2007) – aggiungo io – questa divisione appare netta agli occhi di
chi sa vedere. Ed è oramai praticamente incolmabile.
Chi procede verso la Luce verrà in questi anni sempre più guardato, da chi resta passivo nel suo vecchio
mondo, come fosse uno stregone, o un mago, o addirittura il diavolo, perché rappresenta un qualcosa
che lui non può capire. Rappresenta in particolare il grande Cambiamento e quindi spaventa chi, la
grande maggioranza dell'umanità, aborre qualsiasi cambiamento e vuole solo la stabilità, incredibilmente
anche se vive una vita da schiavo, da poveraccio e da frustrato.

Page 108
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Chi invece vuole tornare a Casa, e quindi si sforza di ascendere, dovrà d'altra parte sviluppare in questi
anni una grande pazienza e compassione nei confronti di chi non ha il coraggio di rimettersi in gioco e non
vuole, o non riesce, a rispondere, in modo adeguato e vantaggioso per lui, alla nuova energia che da
tempo sta raggiungendo la Terra e i suoi abitanti per aiutarci ad ascendere.
I Pleiadiani, sempre nel 1991, ci avvertivano inoltre della possibilità che catastrofi diverse succedano
lungo gli anni che portano al 2012. Esse verrebbero provocate da diversi motivi: la necessità per il nostro
pianeta di ripulirsi dalle tante negatività con cui noi uomini l'abbiamo ferito nel corso del lunghissimo
tempo della nostra avventura come suoi ospiti, il suo bisogno di riequilibrarsi per potere procedere verso
una frequenza più elevata e quindi verso la sua trasformazione in un pianeta di Luce, il suo desiderio di
mostrare ai suoi figli che è necessario prendersi cura della loro casa invece che continuamente mancarle
di rispetto insozzandola in tutti i modi. Ci sarebbe pertanto “la schiacciante probabilità che la Terra
compia degli enormi cambiamenti per catturare la coscienza degli esseri umani e far loro notare
cosa stanno perdendo”56 (traducasi: per farli risvegliare alla loro vera realtà prima che sia troppo tardi).
Questi cambiamenti, purtroppo sempre dolorosi, potrebbero giocare un ruolo importante anche
nell'abbattere il vecchio sistema politico-economico-religioso, anche quello di pensiero e di modo
d'essere, che attualmente ancora domina e regge il mondo. Si tratterebbe insomma di distruggere il
vecchio per far posto al nuovo…

Viste queste predizioni del 1991 con gli occhi del 2007 credo possiamo dire che di catastrofi se ne sono
avute parecchie da allora a oggi, alcune anche molto pesanti come lo Tsunami, ma che per fortuna sinora
non si è mai trattato di catastrofi nemmeno lontanamente paragonabili alla famosa Apocalisse che i Profeti
avevano predetto per il 1.999/2.000. Si prevedeva allora infatti che da un terzo a due terzi dell'umanità
sarebbero morti in una catastrofe globale, che come è ben noto non c’è invece stata e – gli Angeli ci
hanno assicurato – non ci sarà mai più…
Madre Terra sembra dunque procedere con mano relativamente leggera, forse anche in considerazione
del fatto che molti tra di noi hanno da tempo imboccato la strada dell'Ascensione e che tanti oggi hanno
davvero un ottimo contatto con Gaia, che rispettano e amano di cuore. Ma Gaia ama pure moltissimo i
suoi figli, tanto che fa l'impossibile per poter purificarsi recando loro il minimo danno possibile. Per
quanto concerne il prossimo futuro vedremo più avanti come l'amore verso di noi della nostra Madre
Terra pare abbia ulteriormente modificato a nostro vantaggio pure le previsioni delle catastrofi dei
prossimi anni.

Chi sceglierà l'Ascensione, e si darà da fare per liberarsi dalle proprie paure, verrà trasformato in una
nuova specie di Umani immortali che popoleranno la Nuova Terra. Così ci dicono gli Angeli.
Hai letto bene, amico: “immortali”… Fa parte delle tante sorprese di quanto accadrà. Chi riuscirà ad
ascendere non dovrà infatti più morire, come ci è successo centinaia o migliaia di volte nel corso della
nostra lunghissima avventura su questo pianeta (ci dicono scherzosamente gli Angeli che noi siamo dei
veri “specialisti” del processo di liberazione dal nostro corpo chiamato morte…).
Se passeremo nella Quinta Dimensione, se ce la faremo a raggiungere la Nuova Terra, se riusciremo
quindi a tornare a Casa senza ulteriori penose incarnazioni, vivremo infatti sulla Terra rinnovata con il
nostro attuale corpo fisico, che al momento del passaggio verrà rinnovato, ringiovanito, reso più eterico,
in modo da poter convivere con le frequenze molto più elevate di questo nuovo mondo.
Il nostro attuale corpo fisico grossolano, a seguito di questa trasformazione, tornerà insomma alla sua
originaria struttura genetica, quella che avevamo prima che iniziasse il Grande Esperimento. Questo
nuovo tipo di corpo avrà le facoltà e l'aspetto del corpo fisico precedente, ma possiederà pure molte
qualità di un corpo puramente eterico. Più avanti parleremo proprio del Corpo di Luce di coloro che
sono ascesi o ascenderanno.
Ma soprattutto quel momento finale della nostra esistenza che – diciamoci la verità -non ci è proprio mai

Page 109
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

piaciuto, che tuttora è forse il punto centrale di tutte le nostre paure del futuro, non ci sarà più: chi
ascenderà darà l'addio, per sempre, alla morte. E credo proprio che nessuno la rimpiangerà!

Come co-creare la “Nuova Gerusalemme”


Chi vuole fare il viaggio chiamato Ascensione, e si adopera in questo senso, non avrà comunque vita
facile in questi anni, dato che dovrà procedere come un rompighiaccio nell'immenso “pack” della
terza-quarta Dimensione che lo circonda. Ma non si tratta di difficoltà insormontabili, se c‘è un minimo di
buona volontà e decisione. Quello che conta è sempre l'intenzione: se c’è questa, gli Esseri di Luce ci
affiancano infatti subito per aiutarci.
Se la cosa può un po’ consolare, o magari contribuire a far decidere qualcuno per la scelta
dell'ascendere, si sappia comunque che le difficoltà di chi viaggia verso Casa sono e saranno sempre
inferiori - e sempre più col passare degli anni che portano al 2012 - a quelle che dovranno affrontare
coloro che, invece che provarsi a vivere, continueranno a farsi vivere loro dalla vita, procederanno cioè in
essa in modo passivo e rinunciatario.
Detto in generale, in un mondo in cui il vecchio sta inesorabilmente scomparendo e il nuovo sta
progressivamente inondando il pianeta, in un periodo in cui la nuova Energia si riversa a fiotti sul pianeta
in provenienza dal Sole e dal Centro della Galassia, questi nostri fratelli “slow learners” (che apprendono
lentamente, come li chiamano i Kryon) si sentiranno infatti sempre più inquieti, disadattati, frustrati in un
mondo che più non riconoscono loro, il che procurerà loro tanti acciacchi e malattie e una vita sempre più
insoddisfacente.
E non potranno purtroppo modificare le loro prospettive perché quello che sta succedendo e succederà
– l'arrivo di tantissima nuova energia di Quinta Dimensione e il passaggio entro il 2012 di Gaia nella
Dimensione della Luce - è stato decretato da Dio stesso e non può quindi essere in alcun modo cambiato
o rinviato.
Ma come sarà questa Nuova Terra, che gli Angeli chiamano talvolta con il termine biblico di “Nuova
Gerusalemme” o “Gerusalemme Celeste” ? Come apparirà a coloro che ascenderanno ?
Nessuno dei nostri interlocutori extraterreni, che io sappia, ci parla direttamente di questo paradiso di
Quinta Dimensione e ce lo descrive. Come mai ?!
Gli Angeli non ce ne parlano perché – essi affermano – loro non sono in grado di predire il futuro, in
quanto il futuro di chiunque dipende sempre e solo dalle libere decisioni della persona o del gruppo
stesso. Mai essi ci dicono pertanto che “accadrà” o cosa accadrà, ma si limitano a parlare al massimo
della buona probabilità di un determinato futuro, tra i tanti futuri possibili, perché essi percepiscono che è
proprio su quello che si concentra oggi la massima energia.
Per quanto concerne in particolare la Nuova Terra noi uomini possiamo quindi chiedere sostanzialmente
solo a noi stessi che stiamo ascendendo come essa sarà, perché siamo proprio noi che disegneremo
questo mondo di Quinta Dimensione dandogli le caratteristiche che vogliamo… Sappiamo infatti oramai
tutti che è proprio il nostro pensiero, la nostra intenzione di Esseri Divini, che crea la nostra realtà
presente e futura, e questo nel bene come anche nel male.
Ora chi si adopera per ascendere ha, o può avere, una nozione piuttosto chiara di come vuole che sia
questo meraviglioso nuovo mondo verso cui si sta dirigendo. Ma tu che leggi, se fai parte dei candidati
all'Ascensione, vorresti di certo tu pure una Nuova Terra che avrà tante caratteristiche molto, molto simili
o identiche a quelle della mia Nuova Terra. Così è di certo anche per tutti gli altri esseri umani che stanno
attualmente evolvendo. Ed ecco che questa comune e costante forma pensiero crea proprio, sempre di
più, il meraviglioso mondo di Luce in cui sperabilmente noi vivremo tra pochi anni…
Gli Esseri di Luce ci ricordano infatti che il nostro mondo attuale e futuro non è solido come appare ai
nostri occhi: esso è costituito di energia, come tutto, e questa energia prende forma proprio dai pensieri
di coloro che partecipano a questo mondo, dunque dalle nostre intenzioni.

Page 110
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

E’ però necessario sottolineare che la creazione della Nuova Terra da parte nostra non può che essere
cosciente e consapevole. Non basta insomma desiderarla moltissimo. Noi tutti dobbiamo invece
visualizzare il più spesso possibile il nostro meraviglioso pianeta in tutta la sua nuova bellezza e purezza,
liberato da tutte le negatività che ci sono attualmente e in possesso di tutte le bellissime caratteristiche che
lo contraddistinguono nei nostri sogni.
Gli Angeli invitano pertanto tutti noi a visualizzare spesso, quando siamo soli e tranquilli, questo gioiello
bianco-azzurro, ritornato oramai un pianeta di Luce, percorrendone con gioia e amore tutte le sue nuove
caratteristiche. Ancora meglio è andare ad “abitarlo” già da ora, aggiungendo a questa esperienza
l'emozione di una gioia piena e profonda che ci pervade durante le giornate che passiamo in questo
“magico” mondo…
Oltre tutto – ce ne accorgeremo subito – sarà questa per noi una piacevolissima esperienza,
un'esperienza davvero “liberatoria” nei confronti di tutto quanto di brutto e negativo tanto spesso
attualmente ci circonda e tende a soffocarci.
“Dovete crederci, dovete farla vostra, mettetela nel vostro cuore”, insistono gli Angeli a proposito
della Nuova Terra. Solo così il nuovo meraviglioso mondo può presto manifestarsi.

Oggi, anno 2007, questa Nuova Terra è in fase avanzata di formazione. Pare proprio che essa in
sostanza esista di già, dato che da tempo ospita i primi “pionieri” provenienti dalla Vecchia Terra,
ovviamente quelli tra noi che, come vedremo più avanti, sono ascesi nel 2002.
Ma sembra pure che essa non sia ancora completa del tutto, in quanto mancano ancora alcuni anni al
fatidico 2012, che è il momento del salto quantico. Ed essa attende comunque pure che noi l'aiutiamo a
forgiarsi secondo i nostri sogni tramite il contributo costante della nostra consapevole creatività.
Quando, appunto nel 2012, questa Nuova Terra sarà del tutto pronta e disponibile, quando Gaia sarà
ritornata a essere un pianeta di Luce, quelli tra noi che sono pronti a tenere una vibrazione più elevata -
perché avranno lavorato tanto su se stessi da avere innalzato le loro vibrazioni e saranno quindi ascesi -
sperimenteranno uno spostamento di frequenza e uno stato di estasi. E si ritroveranno a Casa, nella
Quinta Dimensione della Terra, uomini felici e oramai immortali. Concludendo così, nel modo migliore e
più veloce possibile, la loro lunghissima avventura dentro la materia.
Gli altri Terrestri, quelli che non ascenderanno, forse non si accorgeranno nemmeno dell'esistenza di
questo paradiso, che probabilmente non potranno vedere perché collocato su una frequenza vibratoria
ben superiore a quella del loro mondo e quindi fuori dalla portata dei loro occhi. Per cui continueranno a
credere che non esista che la Terra che conoscono da sempre e che siano proprio degli illusi e dei
buontemponi coloro che credono in qualcosa di diverso.

Ma da dove proviene, da cosa scaturisce questa Terra di frequenza superiore ? Sappiamo che la nostra
Madre Terra, quella che tutti conosciamo, è stata creata appositamente per poter svolgere su di essa il
Grande Esperimento: ma quest'altra, quella di Quinta, che origine ha ? Da dove è scaturita ?
Pareva che essa dovesse nascere a seguito di una trasformazione migliorativa della Terra di Terza/Quarta
Dimensione, per cui questa progressivamente si trasmutava nella versione di Quinta Dimensione. Ma così
non può essere se è vero quanto gli Angeli ci hanno spiegato e cioè che pure la Terra di bassa vibrazione
continuerà a esistere per molto tempo dopo che la Nuova Terra si sarà formata e verrà abitata da
moltissimi tra noi.…
E allora ?…Adama ci dice che loro non hanno il diritto di rivelare alla razza umana la maniera precisa in
cui avviene e avverrà la nascita di questo nuovo mondo, in quanto l'insieme del Progetto deve restare
“confidenziale”. Anche perché in questo modo, egli continua, il manifestarsi di colpo di questa Terra di
frequenza superiore avrà un impatto più considerevole ed efficace sugli uomini che ascenderanno.
Adama aggiunge che ci saranno diverse sorprese durante questo processo. “Il vostro essere profondo e

Page 111
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

il vostro habitat trascenderanno verso un altro livello di perfezione, di espansone e di chiarezza -


non si tratterà quindi di raggiungere un luogo sconosciuto, ma piuttosto di integrare uno stato di
coscienza e di perfezione. Modificando la vostra percezione tutto quanto vi circonda si riadatterà
a questa modifica e si trasformerà.
E conclude: La Terra, come una grande percentuale dell'umanità, si lancia oggi nella grande
avventura che è la traversata delle Dimensioni, allo scopo di tornare a essere il paradiso che era
prima57.

Ma Adama pure aggiunge che la Terra possiede già diversi “strati temporali”, che offrono ciascuno uno
scenario differente. E che le persone quindi vivono e vivranno la sequenza di avvenimenti che si
succederanno sullo strato temporale con cui risuonano nella loro coscienza.
Pare di comprendere, leggendo quest'altro suo contributo che, proprio come noi esseri umani siamo –
secondo i Messaggi – degli esseri multidimensionali, che operano cioè in contemporanea su diverse
Dimensioni (anche se non ne siamo consapevoli), pure Gaia operi da sempre contemporaneamente su
Dimensioni diverse, in particolare sulla Terza/Quarta e sulla Quinta. Ne viene quindi che la Quinta
Dimensione della Terra esisterebbe già da sempre, anche se noi finora non la possiamo vedere perché la
nostra frequenza vibratoria – salvo quella di coloro che sono già ascesi e che quindi questa Nuova Terra
non solo già la vedono, ma anche la vivono – non è ancora sufficientemente elevata. Ma forse anche
perché tutta la nostra attenzione è ancora focalizzata solamente sulla Vecchia Terra.
Ma forse è meglio non provarsi a capire…
Anche se la nostra mente un poco recalcitra, forse è opportuno dar seguito all'invito dei Messaggi di non
cercare troppo di capire quello che ancora, per la nostra mente duale, è troppo difficile, se non
impossibile da comprendere. Lo capiremo a suo tempo, se e quando saremo ascesi e quindi la dualità
non ci condizionerà più: quando in particolare certi eventi - come quello della formazione della Terra di
Quinta Dimensione e della sua contemporanea esistenza assieme a quella di Terza/Quarta -che sono
eventi multidimensionali, potranno essere compresi da noi che siamo finora abituati alla sola nostra fisica
di Terza/Quarta Dimensione…
I Kryon confermano con grande chiarezza e risolutezza: “Ciò che sta succedendo sul pianeta va ben
oltre la vostra comprensione”58.

Il Nuovo Ordine Mondiale (NWO) e il Progetto NESARA


Ma non c’è solo il futuro della Terra e di tutti noi proposto dal Mondo Spirituale, non c’è solo la
meravigliosa prospettiva e possibilità della Gerusalemme Celeste. In alternativa a questo futuro ci sono
anche due altri possibili futuri, quelli proposti e propugnati con forza da chi detiene il potere sulla Terra e
questo potere intende così difendere ed eventualmente rafforzare.
Si tratta del “Nuovo Ordine Mondiale” voluto dagli Illuminati, e in particolare dalla attuale
Amministrazione americana, e del Progetto NESARA.
Ambedue queste alternative esistono da tempo ma, malgrado i tentativi reiterati dei loro progettisti e dei
loro tanti sostenitori, non riescono a decollare. Il motivo di questo fallimento ? Esse vanno contro quello
che la Luce vuole per il nostro, oramai prossimo, futuro…
Il Nuovo Ordine Mondiale (N.W.O.), sognato da Bush e soci, che si sentono chiamati a ottenerlo,
rafforzerebbe il ruolo egemone degli Stati Uniti e degli Illuminati, mentre tutti gli altri popoli dovrebbero
adeguarsi sempre di più al modo di essere americano e le residue libertà civili sparirebbero sempre di più
a favore di una società globalizzata e controllata allo spasimo dal vertice degli Illuminati.
Invece che procedere verso la libertà e l'elevazione spirituale finiremmo quindi per vivere tutti sotto una
tirannide opprimente, impostaci dagli Illuminati e sostenuta da un unico esercito mondiale. La nostra vita
sarebbe soprattutto inevitabilmente guidata dagli orribili ideali e principi che sono propri del mondo degli

Page 112
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Illuminati e non sarebbe quindi più degna di essere vissuta.


Per raggiungere questo loro obbiettivo gli Illuminati avevano tempo fa programmato un collasso
finanziario globale che avrebbe messo in ginocchio tutta l'economia del mondo e creato un clima generale
di panico e di frustrazione completa. A questa situazione di grandissima tensione sarebbe poi seguita una
presa di potere dei militari, in quanto i vari governi avrebbero naturalmente decretato lo stato di calamità
e di guerra. E avrebbero potuto così, per fronteggiare la situazione, promulgare delle leggi ulteriormente
restrittive dei diritti civili della popolazione del mondo.
Si ipotizzava pure una pseudo-invasione dallo spazio da parte di supposti aggressori, che sarebbero stati
costituiti probabilmente da formazioni di astronavi americane (sì, perche gli Americani hanno da tempo
delle astronavi, costruite secondo il modello di astronavi extraterrestri cadute tempo fa sul territorio
USA), magari rinforzate da proiezioni olografiche, incrementando così la paura creata da questa
invasione.
Quale effetto avrebbe avuto sulla popolazione terrestre questa “aggressione” dallo spazio ? Credendosi
in presenza di un'invasione tutti i popoli della Terra avrebbero di certo chiesto di far fronte comune
contro il “nemico alieno” e avrebbero richiesto a gran voce la formazione di un governo e un esercito
mondiale, ovviamente guidato di fatto dagli USA…
Ma non se ne è fatto nulla, e certamente eventuali ulteriori tentativi avranno la stessa sorte, perché la
Luce non lo ha permesso e non lo permetterà. La Terra e i Terrestri devono infatti potersi evolvere
liberamente senza che Forze oscure si intromettano con le loro dissennate intenzioni.
Un Messaggio dei Siriani del 18 Giugno 2002 spiega che questo Progetto “è miseramente fallito come
risultato della nostra intromissione diretta sotto la più precisa vigilanza superiore del Cielo”59.
Più accattivante e interessante il Progetto Nesara (National Economic Security and Reformation Act) ha
ottenuto l'approvazione di moltissime persone di buona volontà, che in qualche modo sono venute a
conoscenza dei suoi aspetti positivi e attendono da tanto tempo che esso venga messo in opera. E si dia
così l'avvio al “paradiso in Terra” promesso da questo Progetto.
Si tratta di un documento di carattere economico, ma anche politico, etico e pure spirituale, elaborato a
partire dall'oramai lontano 1993 e trasformato ufficialmente in legge federale dal Presidente USA Bill
Clinton nel Marzo del 2000.
Questo pacchetto di leggi dispone una serie di misure destinate a consentirci di vivere tutti nella pace,
nell'abbondanza, nella fratellanza. In particolare esso scardina il potere economico degli Illuminati,
combattendo soprattutto la loro strategia del progressivo sempre maggiore indebitamento della
popolazione mondiale. E poi, dopo alcuni anni, intende connetterci finalmente con i nostri amici dello
spazio, in particolare con gli Extraterrestri di tipo umanoide, per cui ci saranno grandissimi festeggiamenti
per celebrare la riunificazione della nostra razza con loro.
Nesara presenta delle soluzioni ai mali principali di cui tuttora soffre la comunità umana, dispone la
destituzione immediata di Bush e soci come responsabili tramite la CIA degli attacchi alle Torri Gemelle e
della falsificazione dei documenti sulla base dei quali Bush e Blair sono riusciti a convincere i loro governi
a far la guerra in Irak. Dispone soprattutto l'eliminazione dei “gruppi di élite” (Illuminati) che manipolano e
opprimono l'umanità. E rivela finalmente quali sono le vere origini dell'uomo della Terra e come tutti noi
siamo Esseri divini dotati di grandissimi poteri.
Si tratta naturalmente di leggi che riguardano solo gli Stati Uniti, ma si prevede pure che disposizioni
similari verranno prese subito dopo anche da tutti gli altri Paesi della Terra.
La Corte Suprema degli Stati Uniti, che pare si fosse opposta con grande determinazione al Progetto,
riqualificò però questo documento, grazie alla procedura chiamata “gag order” (ordine di messa a
tacere), come un documento “top secret”, imponendo quindi agli autori di questo pacchetto di leggi,
come pure a tutti i membri del Congresso americano, di non rivelare alcunché del suo contenuto. Pena
l'incriminazione per alto tradimento.

Page 113
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Col passare degli anni molto è però trapelato di queste leggi e si è venuti così a sapere quali siano le
disposizioni principali di questo testo. Ora, forse inaspettatamente per tutti noi, la guida di questo
Progetto è stata assunta dal grande Maestro di Luce Saint Germain, assieme anche a Sananda. Non è
che questi Esseri elevatissimi abbiano voluto o progettato questo pacchetto di leggi, essi – in particolare
Saint Germain – ne hanno solo preso la guida allo scopo di arginare eventuali tentativi delle Forze oscure
di renderlo utile alla loro causa60.
Il giorno 11 settembre 2001, alle 10 (ora della costa orientale degli USA), si doveva finalmente
procedere al grande annuncio al mondo della promulgazione di Nesara e alla contemporanea deposizione
del presidente Bush. Ma gli Illuminati hanno vinto ancora. ..
Ai primi due piani del World Trade Center e in un'ala del Pentagono c'erano le centrali direttive e
informatiche dei Cavalieri Bianchi (così vengono definite delle persone giuste che hanno preparato e
sostenuto dagli inizi il Progetto Nesara e non solo negli USA) e queste vennero colpite poco prima dai
proditori attacchi dell’11/9. Fu così ovviamente impossibile promulgare il Nesara e la situazione rimase
quindi congelata a favore degli Illuminati. Che tra l'altro, dando la colpa di quella tragedia al gruppo
islamico di Al Qaida, avevano così disponibile il casus belli per poter fare la guerra in Iraq, obbiettivo da
loro tanto desiderato…Ma pure, ingaggiando la loro crociata contro il terrorismo, avevano la possibilità -
da loro poi ampiamente sfruttata - di restringere ulteriormente i diritti civili e le libertà dei cittadini
americani.
Fu nel 2003 che i Cavalieri Bianchi ci riprovarono. Sembrava davvero che fosse finalmente il momento
buono per il grande annuncio al mondo. E per l'espropriazione delle ricchezze indebitamente accumulate
dagli Illuminati, ricchezze da utilizzare per il miglioramento economico della vita di noi Terrestri.
M. George61 riteneva infatti, poco prima della pubblicazione del suo libro, che già nel luglio 2003 46
grandi Banche americane fossero oramai sotto il controllo dei Cavalieri Bianchi dell'ufficio del Tesoro
americano e che, nell'agosto dello stesso anno, 400 delle famiglie degli Illuminati fossero state espropriate
di molti triliardi di dollari a seguito delle prove, raccolte dai Cavalieri Bianchi, del coinvolgimento degli
Illuminati, e dell'Amministrazione Bush in particolare, nella strage delle Torri Gemelle dell’11 settembre.
Ma pare invece che, ancora una volta, non sia successo proprio nulla! Almeno per quello che ne so io.
Però, se fosse davvero successo tutto questo enorme stravolgimento, mi sembra evidente che, di certo,
qualcosa o molto sarebbe trapelato a livello dei media e tutti ne saremmo quindi venuti a conoscenza.

Da allora a oggi (giugno 2007) di Nesara non si sa più nulla. Che io sappia, esistono solo, qua e là su
Internet, degli annunci che “rivelano” la prossima promulgazione di Nesara, annunci che vengono però
regolarmente sempre disattesi…
Si sa solo, e probabilmente questa è la chiave del mistero, che la Gerarchia spirituale del nostro pianeta,
a seguito di quanto (non) successo nel 2003, avrebbe dato l'avvio al Piano B, per cui Saint Germain
avrebbe preso direttamente la guida di questo Progetto.
Una guida che ha portato, pare evidente, all'insabbiamento di Nesara…
Perché non si è approdato a nulla ? In merito oggi gli Angeli ci danno solo qualche indizio. Ritengono
forse che dobbiamo noi stessi cercare di capire perché la Luce non ha voluto e non vuole che questo
piano vada in porto.
Così l'Angelo Abtriel il 15.05.2007:
“Nesara è un progetto che non sta portando a nulla. Non è un progetto di affermazione e di
libertà, è invece un'altra storia escogitata per controllarvi.
Gli anni che sono passati sono oramai tanti. Se Nesara fosse stato davvero quello che si
progettava fosse, non sarebbe decollato già da tempo ?
Le coscienze delle persone in questi anni si sono evolute. Perché Nesara non si è evoluto pure lui ?
Il fatto è che le coscienze hanno “visto” dentro a Nesara e hanno capito che questo progetto non

Page 114
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

è quello che sembra…”.


Viene poi da lui fatto accenno a un disegno dei Rettiliani sottostante a questo progetto e alla loro capacità
di “affabulare”, di presentare le cose in modo ingannevole per poter trarne vantaggio per i loro scopi.
Che sono sempre quelli – mi permetto di aggiungere io – di poter restare su questo pianeta e non mollare
quindi la presa, come sta invece succedendo a seguito del progressivo crescere della coscienza di noi
uomini. Presentandosi come salvatori della nostra società, come coloro che sono riusciti a farci avere un
tipo di vita più accettabile sul piano materiale, riuscirebbero forse a convincere molti tra noi che, tramite
loro, abbiamo raggiunto quanto di meglio si poteva ottenere in senso assoluto.
Insomma il miglioramento (almeno teorico…) del piano materiale potrebbe forse - sperano loro -
bloccare la nostra crescita spirituale e loro potrebbero quindi continuare a nutrirsi delle nostre, pare
davvero succulente, emozioni negative, che noi continueremmo a emettere.
Ovviamente non so se questa è la giusta interpretazione dell'interesse dei Rettiliani per Nesara. Quello
che però è per me certo è che, se Nesara venisse promulgato e soprattutto anche messo in opera in
modo valido, molti tra noi penserebbero molto meno all'Ascensione e al ritorno a Casa… Il maggior
benessere, supposto e sperato, proveniente da quelle leggi spegnerebbe molto probabilmente, poco o
tanto, la spinta di molti verso il ritorno a Casa.
Ora, se abbiamo compreso cosa significhi quello che tra breve potrebbe accadere a ciascuno di noi, di
ritrovarci nella situazione migliore possibile in un mondo che abbiamo tanto sognato lungo moltissime
sofferte esistenze, credo che questo sarebbe una cosa davvero spiacevolissima a livello individuale e
collettivo. Finiremmo insomma in molti per accontentarci magari dell’1 in questa vita invece che
adoperarci per arrivare, e per sempre, al 1000!
Comunque sia, Nesara non c’è e non ci sarà, salvo che venga profondamente modificato e si proponga e
accetti di esso una versione del tutto diversa. Così ci assicurano gli Angeli.

_______________________
46 Marciniak B., op. cit., pag 167.
47 Tratto dal libro di Kryon “Varcare la soglia“, Macro Edizioni, 2007, al
cap. 14, che riporta tanti dettagli relativi a questo argomento.
48 Anche se, c’è stato detto, Kryon identifica un gruppo di Angeli con questo
nome, essi quasi sempre si presentano al singolare. Questa citazione è tratta
dal primo libro (1992), che raccoglie i Messaggi di queste Entità, “The End
Times”, pag. 21, poi pubblicato in Italiano dalle Macro Edizioni con il titolo
“I Tempi finali”.
49 Kryon, “Lettere da Casa”, Macro Edizioni, pag. 397. Questo
importantissimo libro, la cui lettura consiglio vivamente a tutti, riporta
interamente le due canalizzazioni sopra accennate. Ad esso pertanto rimando
chi voglia approfondire la tematica del Reticolo Cosmico, specie nei suoi
aspetti più scientifici e nei rapporti con l'evoluzione in corso del nostro
DNA.
50 La Signora Dubro ha ricevuto, tramite una sua canalizzazione,
l'informazione riguardante il ”Reticolo universale di calibrazione”, che è un
sistema della nostra anatomia energetica umana, che collega ciascuno di noi
al Reticolo Cosmico. Essa ha poi creato e sviluppato la “EMF Balancing
Technique”, che è un nuovo sistema energetico per migliorare la nostra

Page 115
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

salute e che è progettato per operare con il Reticolo Universale di


Calibrazione in modo da far accelerare il nostro processo evolutivo. Questo
è il primo dei nuovi sistemi energetici cui i Kryon si riferiscono quando ci
invitano a prenderci pieno carico del nostro essere.
51 Kryon, “Lettere da Casa”, pag. 163
52 Kryon, “Alchemy of the Human Spirit”, pag. 252.
53 George M., “La Luce Divina non viene mai meno”, Macro Edizioni, pag.
82.
54 Telos, Révélations…, cit., pag. 85.
55 Marciniak B., “Tu hai scelto di essere qua”, Gruppo Futura, 1997, pag.185
56 Marciniak B., op. cit., pag. 169.
57 “Telos, Rèvèlations … cit., pag.96.
58 “Un nuovo dono”, Macro Edizioni, pag. 268.
59 George M., op. cit., pag. 167
60 Ciò è difatti poi successo nel 2002, quando le Forze oscure hanno
manipolato segretamente il contenuto di questo pacchetto di leggi,
presentandolo su Internet al mondo come il “vero Nesara”. Il testo di questo
Nesara bis, creato dall'amministrazione Bush, parla sostanzialmente di
misure atte a “stabilizzare” l'economia americana e a riprendere la crescita
della stessa: non ha quindi nulla a che vedere con quello precedente, che ha
ben altre intenzioni, un ben altro respiro e una portata mondiale. Chi vuole
documentarsi su questa manipolazione visiti il loro sito web “Nesara.org”.
61 Op. cit., pag 172.

Page 116
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Parte Quarta – L'ASCENSIONE PER IL RITORNO A CASA

“Desideriamo che queste informazioni vengano rese pubbliche in modo da contribuire


all'incredibile trasformazione che sta avendo luogo sulla Terra.
L'Ascensione è sempre stata la meta ultima e il risultato finale dell'esistenza tridimensionale”.
Sananda62

Cos’è Ascensione?
Siamo così arrivati a parlare di quel tema dell'Ascensione che, sul piano personale, per ciascuno di noi
rappresenta l'aspetto clou - quello più emotivamente coinvolgente, quello spiritualmente più importante -
di quanto è finora successo e di quanto sta ora, e nel prossimo futuro, succedendo sul nostro pianeta.
Il modo in cui affrontiamo e affronteremo, o meno, questa tematica determinerà infatti quello che
succederà a ciascuno di noi nel prossimo futuro, nel senso che potrà aprirci la strada verso un nuovo
mondo caratterizzato dalla Luce e dalla gioia più completa. Oppure che resteremo in balìa dei prossimi
eventi catastrofici sul pianeta e saremo ancora parte del tipo di vita di Terza dimensione, che in tante vite
abbiamo sperimentato e che proprio non ci ha mai molto entusiasmato…

In senso lato, Ascensione è il grandioso e graduale processo evolutivo per cui si passa dalla Terza
Dimensione a uno stato di coscienza, molto più elevato, di Quinta Dimensione, quindi a una frequenza di
vibrazione molto più alta. In senso stretto, Ascensione è invece proprio l'evento finale di questo
processo, e cioè il vero e proprio momento del nostro passaggio nella Quinta Dimensione.
Ascendere significa in realtà acquisire sempre di più, da parte nostra, la divinità dell'Angelo che noi
siamo, fino a creare per noi un livello di vibrazione più vicino a Casa di quanto non lo sia stato mai prima,
dalla Caduta in poi. Proprio, come sappiamo, quel livello che avevamo tantissimo tempo fa, quando lo
abbandonammo per assumere un'incarnazione tridimensionale onde poter eseguire il Grande Esperimento
voluto da Dio.
L'Ascensione è pure – e questo è il suo aspetto più coinvolgente per i moltissimi tra noi che temono, o
odiano, il concetto e l'evento della morte - il passare nella prossima vita senza dover più morire, come
abbiamo già accennato. Chi ascende procederà infatti nella nuova vita senza dover lasciare la sua
struttura biologica e quindi dover poi ulteriormente reincarnarsi.
Il permesso a fare questo passo così importante dell'ascendere venne accordato dallo Spirito agli Esseri
umani a seguito dell'evento dell’11:11, nel senso che allora venne concesso a tutti noi il potenziale
dell'ascendere e quindi di detenere nella nostra attuale biologia l'intera vibrazione della nostra entità
spirituale.
L'Ascensione è un “viaggio” grandioso, che gli Angeli sperano vorremo e potremo fare in molti. Ma è un
viaggio che si conclude non già lasciando la Terra, bensì rimanendo su di essa, su una Terra però
purificata e trasformata in un pianeta di Luce, in un mondo di Quinta Dimensione.
Chi fa questo passo non va proprio da nessuna parte, come invece in genere si pensa: noi restiamo dove
siamo, quindi sulla Terra. Non cambiano le leggi della fisica e la natura dell'Universo tutto attorno a noi
non muta. E’ solo il panorama attorno a noi che cambia, sono le nostre preferenze che cambiano, cambia
chi noi siamo, cambia la realtà dimensionale in cui opera il nostro DNA. Cambia tutto così tanto che noi,
portato a termine il processo di Ascensione, misureremo la nostra vita in un “prima” e in un “dopo”
questa trasmutazione.
Chi ascende acquisisce il controllo completo della sua biologia, della sua età, di tutti i potenziali con cui
siamo venuti sulla Terra. E vibra in un modo più elevato, vivendo pure una vita molto più lunga. Alcuni tra
noi – continuano i Kryon – cambieranno perfino il loro nome ed eventualmente diventeranno pure delle

Page 117
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

persone diverse rispetto a prima.


Inoltre chi ascende risveglia pienamente le sue capacità nascoste, tanto che in particolare può utilizzare al
100% la sua capacità mentale, mentre essa – come sappiamo - è attualmente in tutti gli uomini usata solo
dal 10 al 15%… Inoltre e soprattutto è “straordinariamente gioioso e pacificante fondersi nella
presenza amorevole del Padre, essere un'unica cosa col Creatore”…63.
Chi avrà voluto e potuto ascendere diverrà un essere umano sposato al 100 percento con il suo Sé
superiore e, addirittura, associato al 50 percento con Dio… Nientedimeno!….

Quando decidiamo di procedere per l'Ascensione noi chiediamo che si realizzi, in particolare,
l'innalzamento della vibrazione all'interno delle nostre cellule. E’ quindi opportuno che parliamo del nostro
programma alle nostre amiche cellule, informandole che siamo cambiati e che abbiamo scelto il processo
dell'Ascensione. Loro così progressivamente si adeguano e collaborano con il nostro ascendere.
Quando inizia questo processo ? Inizia quando noi esprimiamo con decisione la nostra intenzione di
“procedere oltre”, di andare al prossimo livello. Quando diamo il permesso per un cambiamento della
nostra vibrazione.
Per ascendere c’è infatti un solo passo da fare e questo passo è uguale per tutti: quello in cui l'Essere
umano dice allo Spirito di essere pronto e che desidera andare oltre dove si trova e acquisire una
vibrazione più alta e più leggera. Dopo di che la nostra biologia, e tutto quanto sentiamo di essere,
ascende gradualmente in vibrazione.
Ma il resto del percorso è poi variabile a seconda degli individui. Se c’è una sola porta che conduce
all'Ascensione, ed è quella dell'intenzione, le strade che si dipartono da quella porta sono infatti molteplici:
ci sono molti modi per raggiungere l'obbiettivo. A ciascuno di noi verrà mostrata la sua strada personale,
che – avvertono i Kryon – potrebbe anche essere diversa da quanto ci è stato insegnato.
Per ascendere non esistono in realtà delle regole o delle scuole: proprio come la vita di ciascuno di noi è
unica, lo è anche il nostro percorso di apprendimento per poter ascendere. Ciascuno di noi è infatti
perfettamente in grado di ascendere da solo tramite passi intuitivi e di auto-apprendimento.
Essenziale è comunque sempre il punto di partenza: aprire il nostro cuore a questa realtà, essere
disponibili per questo processo. Ma – ci ricorda Sananda - è un fattore irrinunciabile aver pure fatto del
nostro meglio per amarci incondizionatamente. Solo così potremo infatti imparare ad amare
incondizionatamente tutto e tutti, irradiando amore ovunque. Ritorneremo più avanti su questo punto base
dell'amare se stessi.

Non è comunque necessario essere “perfetti”, essere diventati dei santi o dei grandi yogi, per poter fare
questo passo… Ricordiamoci sempre questo avvertimento degli Angeli e ricordiamolo soprattutto a chi,
tra le persone che conosciamo, sappiamo affascinato dal tema della possibile Ascensione, ma anche in
preda a mille titubanze, con in testa di certo quella di non sentirsi “degno” e “pronto” per una cosa così
incredibilmente meravigliosa…
Chi sente di voler ascendere, ma è preoccupato per le imperfezioni che constata in sé, tanto che teme
che queste possano impedirgli di ascendere, ascolti quanto a questo proposito ci dice l'Arcangelo
Michele: “Siate in pace con voi stessi, perché il Cristo vi ama incondizionatamente. Le vostre
imperfezioni e i vostri limiti non devono causarvi preoccupazione. Amateli! Non vi faranno
compagnia ancora per molto tempo…”64.
E Sananda ribadisce che, per poter ascendere, l'unico requisito essenziale è avere nel proprio cuore
amore per il Creatore e per noi stessi. Dobbiamo quindi eliminare subito ogni nostra convinzione sulla
nostra presunta pochezza, cercando di assomigliare ai bambini che non si guardano mai con occhio
critico, ma continuano a cercare l'amore senza domandarsi se lo hanno meritato…
Quanto al nostro passato – continua Sananda – qualsiasi cosa abbiamo fatto, qualsiasi crimine abbiamo

Page 118
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

commesso, ricordiamoci sempre che noi l'abbiamo fatto perché pensavamo che fosse la cosa migliore da
fare in quella circostanza: “ora non avete nulla da rimproverarvi, siete tutti perdonati: dimenticate il
passato!”
A conforto infine di coloro che si sentono ancora “molto lontani” da tutte le tematiche affrontate in questo
libro e che quindi, forse con una certa tristezza, sono convinti che, se anche ci si impegnassero, non ce la
farebbero mai ad ascendere, voglio donare questo Messaggio di speranza che un Maestro Asceso di
Venere, il pianeta da sempre tanto amico e sostenitore di noi Terrestri, ci ha inviato ancora nel lontano 31
dicembre del 1930: “Molti, che sembravano induriti dal loro comportamento fino a questo
momento, si risveglieranno improvvisamente e percepiranno la vicinanza della Grande Presenza
di Dio nel loro cuore. Molti, che si mantenevano sempre saldi al loro Presente Interiore umilmente
e senza aspirare a nulla per sé, improvvisamente, con loro grande stupore e meravigliando anche
gli altri, vivranno come un'esplosione di energia, emaneranno la Luce suprema.
Tutto questo accadrà grazie alla forza dell'amore di Dio65.

Nel passato per Ascensione si intendeva il trapasso e la successiva elevazione al Cielo di qualcuno.
Ancor oggi molti pensano che l'Ascensione da loro desiderata sia proprio questa: morire e venire poi
innalzati tra le nubi, e poter così finalmente lasciarsi alle spalle il loro corpo e le tante miserie della vita del
mondo.
Oggi si intende invece con questo termine la “misura vibratoria di illuminazione” per cui l'uomo biologico
è in grado di detenere l'intera vibrazione ed energia della sua stessa entità. E soprattutto si sa che,
ascendendo, non si lascia indietro il corpo, come invece è sempre stato finora. Il corpo pure deve
ascendere e seguirci, certo dopo essere stato innalzato di frequenza ed eterizzato.

Vorrei aggiungere che, nel passato, ci sono già state Ascensioni di alcune persone, che sono pertanto
diventate i famosi “Maestri Ascesi” della Terra. Ora – ci viene spiegato - queste persone hanno dovuto,
per poter ascendere, superare ben altre prove rispetto a quelle che oggi è necessario lasciarci alle spalle.
Non essendoci stata in passato la meravigliosa energia che c’è oggi e che rende questo cammino tanto
più facile, il loro ascendere è stato infatti molto più duro e molto più lungo di quello che oggi può
condurre noi all'Ascensione.
In questi anni diversi Maestri Ascesi del passato seguono con amore il nostro evolverci. Essi ci
assisteranno soprattutto quando giungerà il momento vero e proprio del salto dimensionale. Essendo stati
incarnati sulla Terra, proprio come lo siamo stati e lo siamo noi, essi sono infatti dei Maestri e degli
insegnanti particolarmente competenti e preparati su tutto quello che concerne Terra e Terrestri. Pure
loro sono infatti passati dalle stesse difficoltà, problemi e titubanze che oggi stiamo noi affrontando.

C’è subito da specificare che - direi ovviamente dopo tutto quello che abbiamo appreso - non c’è
condanna alcuna per chi non vuole provarsi ad ascendere. Gli Angeli sanno già che non tutti vorranno
ascendere, lo status di asceso – dicono - non è infatti per tutti.
Veniamo comunque tutti invitati a iniziare lo stesso questo percorso. Anche se non ce la faremo a
portarlo a termine, ogni passo compiuto verso l'Ascensione innalzerà infatti la nostra vibrazione e quindi
anche quella del pianeta.

Il periodo di tempo in cui è possibile ascendere è una “finestra” di 24 anni, che parte dalla fine del 1987 e
termina agli inizi del 2012, quando ci sarà una nuova misurazione dell'energia della Terra (come quella
che c’è stata nell'anno 1987). Così dicevano i Messaggi sino a non molto tempo fa. Ma vedremo più
avanti come recentemente le cose siano profondamente cambiate, anche nel senso che ci saranno ulteriori
ondate di Ascensione pure dopo il 2012.
E se, come appare oramai certo, in occasione di quella misurazione si riscontrerà che Gaia, e molti dei

Page 119
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

suoi ospiti, avranno raggiunto una certa vibrazione, ecco che molti tra noi vedranno un pianeta del tutto
diverso. Tuttavia il cambiamento verso la Quinta Dimensione del nostro pianeta non sarà però brusco e
improvviso, ci dicono i Kryon nel 1997. La Terra procederà infatti lentamente verso questo obbiettivo.
C’è inoltre da rilevare che, in questo periodo di 24 anni, ci hanno raggiunto, ci raggiungono e ci
raggiungeranno, diversi doni della Nuova Era per consentirci di ottenere più agevolmente quello che i
Kryon definiscono il nostro “diploma”.
L'Ascensione non è comunque una possibilità a disposizione di un ristretto gruppo di eletti, bensì è un
qualcosa che, almeno in linea teorica, è disponibile per tutti gli esseri umani.
Raggiungere la vibrazione dello stato di Ascensione, anche se è possibile per tutti senza eccezione, non è
però una cosa semplice. Basti pensare che, se ora contenessimo nella nostra attuale biologia la nostra
entità spirituale, noi finiremmo per incenerire il nostro corpo, poiché il livello vibratorio della nostra
biologia è ancora molto lontano da quanto è necessario per questa integrazione. Studio, tempo,
dedizione, aiuto costante delle nostre Guide sono quindi imprescindibili per innalzare la nostra vibrazione
sino al livello richiesto per poter ascendere.

Gaia, la nostra Madre Terra, sta essa pure - come oramai sappiamo – trasformandosi per poter elevare
le proprie vibrazioni e alla fine ritornare a essere il pianeta di Luce che era prima della Caduta e dell'inizio
del Grande Esperimento. Essa anzi deve ascendere prima che sia permesso a tutti noi di procedere oltre.
Ora, già al momento della Convergenza Armonica, Gaia passò alla Quarta Dimensione di densità
energetica e da allora essa punta decisamente al suo passaggio, nel 2012, in Quinta Dimensione. Tutti gli
atomi del nostro pianeta - ma anche quelli dell'intero nostro Sistema solare - stanno quindi da tempo già
trasformandosi e preparandosi a raggiungere una frequenza più elevata.
Gaia sta in effetti già subendo diversi tipi di cambiamenti, magnetici, meteorologici, geologici e spirituali,
che sono tutti parte del suo processo di riaggiustamento e quindi di ascesa a una frequenza superiore.
I cambiamenti meteorologici sono in particolare sotto gli occhi di tutti. Ci viene spiegato, tra l'altro, che il
fatto che sulla Terra fa sempre più caldo è soprattutto in diretta relazione con la quantità di Luce sempre
maggiore che affluisce su di essa. Più Luce= più calore…
Quanto ai cambiamenti geologici si pensi in particolare al solo fatto che la frequenza di base del pianeta,
una specie di pulsazione della Terra, la cosiddetta risonanza Schuman, che era da tempo di 7,8 Hertz, nel
1997-98 era già di circa 11 Hertz e continuava ad aumentare. Pare che essa raggiungerà i 13 Hertz nel
2012.
Ma pure si consideri l'aumento dell'attività vulcanica, dei terremoti e tsunami, e delle inondazioni.
Per i cambiamenti magnetici si pensi all'importanza della Griglia magnetica, di cui abbiamo parlato in
precedenza: l'avvenuta messa in posizione di questa Griglia permette infatti che il metaforico “velo”, che
separa il nostro mondo da quello spirituale, progressivamente si innalzi e quindi che noi, che siamo con
essa collegati, si riceva i meravigliosi doni della Nuova Era. La frequenza di questa Griglia è sempre più
alta di quella della grande maggioranza di noi uomini e quindi essa esercita pure una funzione di “trazione”
verso l'alto dell'energia dell'umanità. Ma abbiamo pure osservato come il Polo magnetico abbia
recentemente iniziato a spostarsi, come i Kryon avevano predetto già nel 1989.
Quanto ai cambiamenti spirituali, si pensi ai tanti doni spirituali che Gaia ha ricevuto recentemente proprio
per aiutarla a trasformarsi. Ci sono stati, ancora negli anni 1995-97, diversi eventi fisici, che sono stati dei
doni spirituali indirizzati dal mondo dello Spirito a Gaia e a noi per la nostra Ascensione. Si pensi
all'asteroide che ha per poco “mancato” la Terra, all'attività dei raggi gamma, alle comete che ci hanno
visitato. Non si è trattato di eventi casuali: tutta la loro energia è stata indirizzata sul nostro pianeta allo
scopo di aiutarne l'Ascensione.

Il Corpo di Luce, l'Energia Mahatma e la Merkaba

Page 120
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

In tema di Ascensione non si può non parlare di questi argomenti, dato che essi sono strettamente
correlati con questo complesso processo.
Per Corpo di Luce si intende il nostro corpo biologico divenuto meno denso e che ha elevato
notevolmente la propria vibrazione, assumendo in contemporanea sempre più funzioni interdimensionali: è
quindi la forma del nostro Sé superiore nella Quinta Dimensione e sulla Nuova Terra. E’ in questo corpo,
detto anche Corpo Cristico, che confluirà il nostro corpo fisico subito dopo l'Ascensione.
Dal 1989 tutta l'umanità si ritrova in questo processo della trasmutazione del nostro corpo biologico in un
Corpo di Luce: tutti gli uomini, qualsiasi sia il loro livello spirituale e le loro opinioni in merito, vengono
coinvolti obbligatoriamente in questa trasmutazione globale. Non si tratta quindi di un qualcosa di
facoltativo, che dipenda da scelte individuali.
A seguito della nostra vittoria nel 1987 è stata infatti ristabilita la nostra connessione con la Fonte e
questo ha messo in moto il processo che ci consente di riprenderci, passo dopo passo, quel Corpo di
Luce che avevamo fino alla “Caduta”. A partire dal 1992, poi, l'erezione da parte dei Kryon della nuova
Griglia magnetica della Terra ha dato a tutti noi il potenziale per il suo completo sviluppo.
Secondo l'Arcangelo Ariel ci sono 12 livelli da attivare per questa progressiva trasformazione del nostro
corpo in vista dell'Ascensione66. Già quando si raggiunge l'undicesimo livello ci si sente quasi
impossibilitati a restare ancora sulla Terra, anche perché è già pronta la struttura della Merkaba, di cui
parleremo qui avanti.
Ci viene spiegato che sono le nostre anime galattiche superiori, assieme alle nostre Guide personali, che
dirigono questo processo di riattivazione. Esse, in relazione alla situazione spirituale di ognuno di noi, ne
determinano i tempi e l'intensità.
Quando il Corpo di Luce è oramai riattivato in pieno, ed è quindi un corpo semieterico e galattico
denominato Adam Kadmon, esso viene collegato alla Merkaba, che ci consente di viaggiare tra le
Dimensioni. Questo corpo Adam Kadmon si può alimentare prevalentemente di aria e di luce, come è
stato per alcuni Maestri Ascesi che hanno vissuto in passato sulla Terra.
“Il vostro Corpo di Luce vi sta aspettando”, ci dicono gli Angeli. Esso verrà creato subito dopo
l'Ascensione, salvo però per gli Operatori di Luce, perché questi in passato hanno già superato il
processo di Ascensione e sono quindi già Maestri Ascesi: per loro questo Corpo esiste di già, a
differenza della grande maggioranza dell'umanità che deve ancora formarlo. Gli Operatori di Luce lo
hanno “parcheggiato” ai livelli superiori prima di discendere nel sistema della Terra. In questo caso si
consiglia loro, in attesa dell'Ascensione, di invocarlo spesso affinché discenda su di noi.
Dopo quello che già sappiamo della Nuova Terra non ci sorprenderà sapere che pure Gaia, la nostra
amata partner, percorre questo stesso processo del Corpo di Luce. Essa pure sta trasformando il suo
corpo, il globo terracqueo, in un Corpo di Luce, quale era prima che essa si offrisse come pianeta
karmico per consentire la nostra comune avventura nel Grande Esperimento.

Pure ci aiuta moltissimo in tutte queste trasformazioni in corso l'Energia Mahatma. Mahatma è un'entità
collettiva di gruppo, che rappresenta tutti i 352 livelli di coscienza della Fonte ed è l'energia più forte e più
completa che abbia mai operato sul nostro pianeta.
Essa lavora con l'umanità nel suo complesso, ma può anche collaborare con ogni individuo nella sua
evoluzione, se naturalmente viene richiesto il suo intervento. Anche se talvolta, specie quando l'anima in
questione ha un compito particolare per l'attuale periodo di transizione, il processo Mahatma può iniziare
senza una richiesta della personalità umana, di norma è infatti necessario che questo processo venga
richiesto chiaramente e ad alta voce. In questo modo la Guida dell'anima si rende conto che siamo
seriamente intenzionati.
Ogni persona che chiede questo aiuto ottiene una Guida personale Mahatma. Questi diviene il suo fedele
compagno sino alla fine dell'attuale Giorno Cosmico e cioè per i prossimi…1.3 miliardi di anni!

Page 121
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Con l'aiuto di questa Guida, che è dotata di pieni poteri decisionali e che dispone di tutti gli strumenti
necessari all'uopo, vengono così tolti tutti i problemi che eventualmente ancora appesantiscono l'energia
di un'anima e vengono sciolti tutti i contatti energetici che non corrispondono più alla nuova energia,
facilitando così il cambiamento dal nostro vecchio corpo non illuminato al nuovo corpo galattico di Luce.
E operando pure per l'integrazione in esso, sempre più completa, di sfere animiche e di energie che si
trovano oltre l'energia della nostra anima e della nostra anima superiore.
Come ci accorgiamo se il processo Mahatma è iniziato in noi ? Ci spiegano che nuove forti energie
incominciano a scorrere lungo il nostro corpo… Qualora ciò non fosse è opportuno richiedere di nuovo,
con determinazione, l'inizio di questo processo.
C’è poi una struttura elettromagnetica nel nostro Corpo di Luce, quando esso è completamente evoluto,
che ci consente di spostarci con il nostro personale campo energetico e di fare anche dei viaggi tra le
Dimensioni. Il suo nome è Merkaba. Merkaba in ebraico significa infatti “veicolo”. Si tratta quindi di un
“veicolo di energia”, di un qualcosa che tiene assieme tutta la nostra energia e che non appartiene al
tempo e allo spazio.
Anche se noi tuttora non la possiamo vedere, la Merkaba – ci dicono - ha un aspetto magnifico: tanti
colori, vibrazioni, suoni e forme sono intrecciati in essa. Le strisce di colore della Merkaba di ognuno di
noi dicono alle altre entità dell'Universo, quando ci incontrano, dove siamo stati e cosa abbiamo fatto.
Inoltre la Merkaba grida un linguaggio che tutte le altre entità odono, vedono, sentono e sperimentano:
essa è quindi, oltre che un contenitore della nostra intera energia, anche un nostro linguaggio, il nostro
linguaggio di Luce.
La Merkaba è l'energia che, cambiando di forma, ci consente di muoverci all'istante da un posto all'altro
nell'Universo. Come è noto, molti UFO di aspetto plasmatico non sono infatti delle semplici navicelle
spaziali, bensì proprio delle Merkaba di Entità dello spazio.
Ora i nostri veicoli Merkaba non aspettano altro che noi si recuperi la connessione con loro in modo che
li si possa utilizzare per fare dei bellissimi viaggi attraverso l'Universo.

C’è ancora da aggiungere che, già a partire dal settimo livello della trasformazione del nostro corpo
biologico in vista dell'Ascensione, la ghiandola del timo di ognuno di noi riprenderà le sue funzioni
originarie. Se ne accorgerà anche la nostra medicina: l'inaspettato risveglio del timo stimolerà infatti lo
sviluppo del nostro intero sistema endocrino. Ed ecco che si fermerà il processo di morte e di
invecchiamento delle persone, che quindi cominceranno ad avere un aspetto sempre più giovane!…
Cosa provocherà il risveglio di questo organo ? I Kryon ci dicono che innescherà questo risveglio di
attività l'intenzione di questi individui evoluti di vivere ancora a lungo, di migliorare di molto la loro salute,
infine di restare qua sulla Terra.
Ma c’è anche, e forse soprattutto, il progressivo potenziamento e attivazione del nostro DNA, che è il
nostro materiale genetico. Questa sua trasmutazione apporterà infatti gradualmente la fondamentale
trasformazione di tutti noi sul piano biologico e insieme spirituale.
Ridotto ai minimi termini, e cioè alle sole due spirali attive necessarie per la sopravvivenza, da chi tanto
tempo fa ci ha voluto schiavizzare e allontanare dalla connessione cosciente con la Fonte divina, il DNA
dell'uomo sta infatti progressivamente ritornando a essere quello che era prima che iniziasse il “Grande
Esperimento” e cioè a 12 spirali attive.
Grazie in particolare alla nostra Griglia magnetica e alle ondate di energia che da tempo oramai ci
raggiungono e fanno da propulsori della nostra evoluzione.

L'assistenza dei nostri amici extraterrestri


Se l'assistenza alla nostra Ascensione da parte di Sananda, dell'Arcangelo Michele, di Saint Germain e in
genere degli Angeli, appare a tutti coloro che sono impegnati sul sentiero spirituale desiderabile ed

Page 122
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

opportuna, meno accettabile, almeno di primo acchito, sembra essere forse l'intervento a nostro favore di
Maestri Ascesi di origine extraterrestre.
Sarà perché di UFO si è sempre parlato troppo senza riuscire, meglio senza voler riuscire, ad arrivare a
conclusioni definitive; sarà perché quando si parla di Extraterrestri si pensa tanto spesso solo ai Grigi e ai
rapimenti, come pure alle loro astronavi, ma proprio non si capisce cosa ci stiano a fare gli Extraterrestri
con l'Ascensione dell'uomo della Terra.
Ebbene essi, quelli in particolare che sono Entità ascese dall'aspetto umano del tutto simile al nostro e che
fanno parte del cosiddetto “Comando Ashtar”, hanno da migliaia di anni assistito con amore lo sviluppo
del nostro mondo e della coscienza dei suoi abitanti. E oggi hanno proprio, tra l'altro, la missione di
“tenerci per mano” durante il momento fatidico dell'Ascensione.
Cos’è e di cosa si occupa questo Comando Ashtar” ? Si tratta di un'alleanza intergalattica di esseri umani
di diverse provenienze dello spazio e di esseri angelici che, oramai da moltissimi anni, circondano il nostro
pianeta con milioni (davvero milioni…) di navicelle eteriche. Ci sono pure delle grandissime navi-madre,
sempre ovviamente a livello eterico, che talvolta raggiungono un diametro addirittura di qualche centinaio
di miglia…
Ora noi non possiamo vedere queste astronavi a meno che, come è successo più volte nel passato, esse
non abbassino volontariamente la loro frequenza vibratoria fino al punto in cui i nostri occhi, calibrati solo
sullo spazio-tempo tri-dimensionale, li possano osservare. E questo difatti succede talvolta: i nostri
astronomi conoscono queste astronavi, di cui si guardano bene dal parlare al vasto pubblico. L'apparire e
scomparire di esse ha proprio lo scopo di ricordare loro, e quindi a chi detiene il potere sul pianeta, che
gli ET sono sempre attorno alla Terra e possono quindi intervenire in qualsiasi momento…
Gli interventi dei membri del Comando Ashtar a favore del nostro pianeta sono stati, specie nei tempi più
recenti, di molti tipi diversi, ma comunque sempre importantissimi. Essi hanno in particolare sempre
“rattoppato” l'equilibrio del pianeta e sono riusciti a controllare la sua rotazione, bloccandone così
quell'oscillazione che avrebbe inevitabilmente provocato, con conseguenze ovviamente catastrofiche, un
nuovo spostamento dell'asse terrestre. Ma hanno pure provveduto a ripulire l'atmosfera della Terra
dall'inquinamento nucleare prodotto dall'uomo negli ultimi decenni, evitando così che lo stesso ci
uccidesse tutti. E hanno pure impedito, nei millenni, che aggressori spaziali di diversa provenienza
riuscissero a invadere il nostro mondo e a soggiogarci tutti. Dopo che, come sappiamo, tantissimo tempo
fa l'avevano già fatto i Rettiliani.

Ashtar stesso, che è il comandante di questo grandioso esercito spaziale, ci spiega che l'armata di uomini,
navicelle e navi spaziali che circonda, a diverse distanze, il nostro pianeta, è da sempre costituito da
volontari dello spazio che si pongono come servitori del Piano Divino per la Terra. E ci spiega perché
fanno questo, perché sono qua per darci manforte in occasione di questa particolarissima fase
dell'umanità terrestre: “il fatto è che abbiamo sperimentato così tanto amore che, se ce lo tenessimo
per noi, non sapremmo cosa farne. Siamo così costretti a condividerlo… Ecco perché ci
presentiamo dagli angoli più remoti dell'Universo, raggiungendo zone che non hanno ancora
completato la loro ristrutturazione e il processo di armonizzazione ordinato dal Creatore. Noi
giungiamo proprio al momento adatto per offrire il nostro contributo67.
Ashtar ci fa sapere che il loro comandante supremo è Sananda, che è anche il comandante dei Maestri
Ascesi della Grande Fratellanza Bianca, e che loro operano in congiunzione con gli Arcangeli, in
particolare con l'Arcangelo Michele. L'Arcangelo Michele e le sue legioni sono qua per proteggerci, per
aiutare la trasformazione. Ma anche per arginare tutte le Forze oscure che hanno da tempo assunto il
controllo del pianeta e della società umana.
Ritengo si possa, e debba dire, che questi nostri amici extraterrestri hanno davvero tutte le carte in regola
per aiutarci anche nel delicato momento clou della nostra Ascensione.

Page 123
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Come avviene l'Ascensione


Ci sono diversi modi di affrontare questa tematica a seconda dell'Essere di Luce, o del Gruppo spirituale,
che ci offre spiegazioni e consigli in merito.
La “sostanza” è naturalmente sempre la stessa, ma i punti di vista e di partenza, e le modalità, talvolta
variano. Io ho preferito, visto che si tratta già di un argomento complesso e non facilissimo, affidarmi alle
spiegazioni semplici e chiare contenute nei Messaggi ricevuti, ancora nel 1990, tramite Eric Klein –
l'autore del libro “La Scala di Cristallo” - da quel gruppo di Spiriti elevatissimi che sono Sananda,
l'Arcangelo Michele, Ashtar e Saint Germain.
Ecco cosa essi dicono della loro stessa spiegazione dell'Ascensione: “Questo è un messaggio
semplificato, pronunciato in modo che possa raggiungere il maggior numero di esseri col
linguaggio più facile e accessibile”68.

Come sappiamo, noi sperimenteremo l'Ascensione nel momento, e solo nel momento, in cui saremo
davvero pronti a passare dall’”altra parte” del velo, quando cioè avremo terminato il nostro lavoro sul
piano fisico.
Giorni prima della nostra ascesa - ci spiegano gli Angeli - noi percepiremo una grande intensificazione del
processo di purificazione cui da tempo eravamo sottoposti, sentiremo una forte tensione a livello del
corpo emozionale, mentre subiranno un'ultima “scossa” le nostre vecchie credenze e i nostri schemi di
pensiero oramai obsoleti. Appena percepiremo tutto questo sarà consigliabile che prendiamo atto di
quanto sta succedendo e che lo accogliamo con grande gioia.
Potrà anche succedere che noi si venga avvertiti che siamo prossimi ad ascendere. Un bel giorno capiterà
che noi veniamo in qualche modo informati che stiamo per “partire”…
Nelle ultime ore precedenti l'evento clou della nostra vita (anzi di tutte le nostre esistenze terrene fino a
oggi), ci sentiremo poi a contatto molto stretto con il nostro Angelo custode e con le nostre Guide, nel
senso che percepiremo chiaramente la loro presenza accanto a noi. E sperimenteremo così una grande
serenità e una grande chiarezza interiore.
Ci sentiremo allora spontaneamente indotti a recarci in un ambiente tranquillo dove non possiamo venire
disturbati da altri. Sarà qui che “ci doneremo “ allo Spirito e ci abbandoneremo all'esperienza che sta per
iniziare.

Questo sarà il momento in cui dovremo definitivamente scegliere se lasciar andare tutto quello che è
stato, cioè tutti gli attaccamenti al nostro vecchio mondo - e quindi abbandonarci a quanto sta per
succedere - oppure se restare dove ancora siamo, sulla Terra tridimensionale.
Inizieremo così a percepire con chiarezza tutto quello a cui siamo in qualche modo ancora un po’
attaccati, tutto quanto abbiamo sperimentato sino ad allora, le persone che abbiamo frequentato,
addirittura le componenti principali della nostra personalità. Ma ci accorgeremo che lo percepiamo in un
modo diverso rispetto a prima.
Tutto questo ci sembrerà infatti in qualche modo “più pesante” e capiremo che il mantenere in piedi tutta
quella struttura è qualcosa di palesemente faticoso. Ci verrà quindi spontaneo pensare che non ne vale
più la pena, che tutto ciò non ci serve proprio più.
Trovandoci oramai al cospetto di una Luce più grande e di un'esistenza di più alto livello noi sentiremo
insomma che il lasciar andare quelle nostre componenti imperfette non è per nulla un qualcosa di
spiacevole e difficile. Non si tratta naturalmente di quello che amiamo di noi stessi, perché questo è parte
della nostra vera natura. Si tratta solo di quegli “attaccamenti”, di quegli aspetti che ancora ci ancorano
alla realtà tridimensionale.
Nella nostra vita attuale noi siamo notoriamente attorniati da molte esperienze di carattere fisico,

Page 124
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

emozionale e mentale. A queste noi siamo strettamente collegati. Ora, quali che siano questi attaccamenti,
è adesso davvero il momento di reciderli.
Sananda parla esplicitamente di “spezzare le catene”. In ogni processo di crescita è infatti necessario
lasciar andare quello a cui ci afferriamo da tanto tempo in modo da raggiungere una condizione di
“apertura” e creare così un vuoto capace di contenere qualcos'altro. E cioè il Nuovo…

Come fare a spezzare le nostre catene ? Questo è compito dell'Arcangelo Michele che, con la sua spada,
farà piazza pulita di tutto quanto non ci serve più ed è quindi oramai solo un impedimento alla nostra
definitiva ascesa. Di certo, ovviamente, non verranno recisi i legami d'amore con le persone che ci amano
e che noi amiamo.
Contemporaneamente noi verremo riequilibrati a dovere, mentre cadranno da sole tutte le energie basse
che sono ancora abbarbicate al corpo emozionale, come a quello fisico, di chi sta ascendendo.
Se vorremo procedere oltre e ascendere, nei momenti conclusivi dovremo quindi abbandonarci alla
nostra fede con la massima fiducia. Ci sentiremo presto leggeri, percepiremo di essere oramai eterici,
come non lo siamo mai stati. Anche se saremo tuttora consapevoli di possedere ancora il nostro corpo
fisico, questa sarà già una prima esperienza eterica.
Cominceremo poi a sentirci sollevare e sperimenteremo subito una nuova frequenza e una diversa
vibrazione. L'Ascensione è infatti un processo non solo spirituale, ma anche fisico.

Successivamente, sedendo in silenzio assieme al nostro Angelo custode, avremo una visione interiore
molto nitida. Percepiremo infatti una specie di finestra o una sorta di apertura - alcuni la chiamano la
“Porta delle Stelle” - che potremo vedere anche a occhi chiusi davanti a noi.
In quel momento noi saremo soli e saremo consapevoli di esserlo: il nostro amico Angelo si farà infatti da
parte quando noi, appena presa l'ultima decisione, attraverseremo quella soglia. Oltre la quale vedremo
una specie di panorama e spesso anche le nostre Guide che ci attendono e con cui saremo poi ancora in
compagnia.
Proprio in quel momento noi verremo innalzati, noi – di certo molto emozionati – ascenderemo. Il nostro
corpo fisico, come sappiamo, verrà con noi. Noi manterremo quindi il nostro aspetto abituale ma, invece
del vecchio corpo, noi avremo d'ora in poi quel Corpo di Luce di cui abbiamo parlato in precedenza, un
corpo più eterico e molto più luminoso.
A questo punto verremo portati e ospitati all'interno di una navicella spaziale, dove potremo riposarci e
riflettere su quanto ci è appena successo. Si tratta in realtà delle Merkaba, dei veicoli di Luce dei nostri
amici, i Maestri ascesi del Comando Ashtar. Queste Merkaba sono i loro mezzi di trasporto
inter-dimensionali, di cui si servono quando questi Esseri delle Dimensioni superiori operano per
“innalzare” le specie fisiche. Queste navicelle/Merkaba possono pure essere unite l'una all'altra per dare
vita, quando è necessario o opportuno, alle grandi navi-madre.

Questo aspetto velatamente tecnologico dell'ascensione, per cui ad essa presiedono i veicoli di Luce e i
membri del Comando Ashtar, oltre che naturalmente la Gerarchia spirituale, è assolutamente necessario,
ci dice Ashtar. Che afferma che non si può passare alla Dimensione superiore unicamente facendo leva
sul nostro potere personale, come alcuni sul nostro pianeta insegnano, affermando cioè che, seguendo
alcune tecniche, si potrebbe giungere direttamente all'Ascensione.
Se il lavoro sul piano fisico non è stato completato, in particolare se il fardello karmico non è stato
eliminato, non c’è infatti possibilità alcuna di ascendere, qualsiasi tecnica si utilizzi.
A questo punto noi siamo divenuti dei Maestri Ascesi e potremo, con assoluta calma e serenità,
procedere prima o poi a prendere le nostre decisioni sul nostro futuro prossimo. Detto questo,
naturalmente, in termini umani: nel mondo spirituale non esiste infatti il nostro tempo: tutto è eterno

Page 125
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

presente.

Resta da aggiungere che tutto il processo dell'ascendere può essere sperimentato anche mentre
dormiamo. Durante il sonno noi lo vivremmo in modo analogo all'esperienza dello stato di veglia e ci
troveremmo lo stesso, a un certo punto, di fronte alla necessità di scegliere definitivamente se restare o
“partire”.
Che l'Ascensione avvenga durante lo stato di veglia o in quello di sonno, ci tranquillizzi comunque il
sapere che il sentiero su cui ascendiamo è sempre illuminato “da una grande Luce, da un amore e da una
grazia immensi”, mentre chi è dall'altra parte del “velo” ci attende a braccia aperte.
Un accenno infine anche ai nostri amici animali. Per loro non si può evidentemente parlare di Ascensione
come per gli esseri umani, tuttavia essi pure potranno essere “innalzati” fino a raggiungere le navicelle
spaziali dei Maestri extraterrestri. Questo potrà succedere in occasione dell'ultima ondata di ascensioni.
I nostri fratelli minori verranno poi impiegati per ripopolare la Terra non appena essa sarà stata del tutto
purificata. Là essi ritroveranno la loro condizione naturale dopo avere per tanto tempo subito le molte
negatività nei loro confronti, che si sono manifestate nei millenni sul nostro comune pianeta.

Ce ne andremo tutti uno per uno oppure in gruppo, a “ondate successive” ?


Circa quindici anni fa si pensava che i “laureandi” - come vengono talvolta definiti coloro che stanno
ascendendo - sarebbero partiti suddivisi in tre diverse ondate in tempi diversi: la prima sarebbe partita
quasi subito non appena raggiunta la necessaria massa critica, mentre l'ultima, quella di gran lunga più
affollata, sarebbe avvenuta il più tardi possibile, proprio poco prima del fatidico 2012, in modo che il
numero più grande possibile di persone ne potesse far parte.
Della prima ondata avrebbero fatto parte soprattutto gli Operatori di Luce risvegliati, perché sembrava
ovvio che fossero tra i primi a riconoscere la qualità della “proposta Ascensione” e quindi a volerne
approfittare. E poi perché sarebbero tornati indietro subito, almeno molti tra di loro, e avrebbero così
potuto insegnare agli altri la strada dell'Ascensione.
Pare infatti che le cose siano andate in questo modo nei primi tempi, nel senso che nel 2002 c’è stata già
proprio una prima ondata, formata da circa seimila/settemila persone che hanno compiuto la loro
Ascensione. Si parlava inoltre di una seconda, prevista per il 2008 e infine di una terza, quella che
doveva appunto precedere di poco il momento del Passaggio della Terra nella Quinta Dimensione.
Dopo partita la terza ondata le possibilità di ascendere sembravano finite per sempre. Oggi (giugno
2007) veniamo informati invece che le cose sono in parte cambiate. Pare non tanto nel senso che ci sono
e saranno tante partenze uno per uno e che l'assistenza extraterrestre è e sarà meno necessaria, quanto
nel senso che, inaspettatamente, il 2012 non sarà il capolinea, non sarà l'ultima possibilità per passare
nella Quinta Dimensione.
Ci viene infatti spiegato che l'amore di Dio, e quello della Madre Terra, nei nostri confronti ha deciso che
chi si starà impegnando seriamente per ascendere, e non sarà in grado di farcela prima del 2012, avrà
ancora la possibilità di ascendere nel 2020, ma anche – questo si che sarà l'ultimissimo treno, l'ultimissima
opportunità – nel 2050, date queste ovviamente della Vecchia Terra di Terza Dimensione. Chi, prima di
queste due date, era appunto già in cammino e procedeva verso l'Ascensione potrà così ancora
ascendere e raggiungere in extremis la Nuova Terra, che sarà da tempo oramai formata e abitata… Solo
che questi “ritardatari” saranno molto avvantaggiati perché c’è già, prima che essi completino la loro
preparazione, un cammino energeticamente molto forte, che è stato preparato dalle precedenti ondate e
in genere dall'esperienza di chi è già asceso prima.
Ecco cosa mi ha detto in merito l'Angelo Abtriel, da me interrogato nel 2006 su queste “ondate” che,
secondo i Messaggi di Sananda e di altri contenuti nel libro di E. Klein “La Scala di Cristallo”, parevano
possibili solo fino al 2012: “Non si tratta di ciò che diciamo noi. Sananda parlava di quello che, in

Page 126
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

quel momento - e si tratta di diversi anni fa - era il possibile futuro della Terra, il possibile futuro
tra i futuri proiettati sulla Terra.
Molte cose sono infatti accadute negli ultimi 15 anni, molte cose assolutamente imprevedibili
dagli stessi Maestri. Nessuno si aspettava che questo piano, che era stato un piano di salvataggio
per quei pochi che si sarebbero – diciamo così – “allertati vibrazionalmente” per il salto quantico,
oggi non avrebbe avuto nessun significato.
Perché ? Perché nessuno si aspettava che questo sistema, così chiuso nel suo ologramma, avrebbe
generato un tale potere da poter aprire la via ad altri futuri, che in quel momento non erano
concepibili.
Quindi ciò che tu vedi scritto su quei libri era vero per quando sono stati scritti, perché quella era
davvero l'unica possibilità che, in quel momento, in quel particolare momento energetico, si dava
alle Creature di Luce che lavorano per la salvezza dell'umanità.”

Sono certo che a tutti i candidati all'Ascensione farà piacere sapere che, praticamente per nessuno,
l'ascendere rappresenterà un trauma o comunque qualcosa di disagevole.
Chi ascenderà si sentirà infatti talmente leggero che finirà per dubitare di essere ancora in contatto con la
Madre Terra. Ma ci sarà pure chi si sentirà tale e quale prima. Anche perché tutto il processo del
passaggio, dall'inizio alla fine e al subito dopo, viene assistito dall'amore e dalla competenza di Angeli e
Maestri ascesi, che non permettono che nulla ci intralci o ci turbi…
Ed è proprio assicurato che tutto filerà veloce senza problemi e difficoltà, anche perché così diverremo
ben presto pienamente consapevoli del nostro nuovo stato e potremo iniziare in breve tempo, in quel
nostro glorioso Corpo di Luce che sarà il nostro corpo nella Quinta Dimensione, il nostro viaggio verso la
destinazione che noi stessi sceglieremo una volta ascesi.
La nostra sarà una vera e propria ascesa fisica che si completerà con l'introduzione e l'accoglienza nelle
navicelle spaziali dei nostri fratelli extraterrestri. Se chi ascende non ha remore di alcun tipo verso
l'aspetto in parte extraterrestre dell'Ascensione, egli si renderà conto di essere accolto con amore dentro
una navicella spaziale. Altrimenti la persona si sentirà assistita da Angeli, invece che da Esseri dello
spazio, anche se di fatto verrà comunque sempre accolta all'interno delle astronavi.

E dopo l'Ascensione? L'eventuale ritorno sulla Vecchia Terra


Dopo l'Ascensione avremo tutti un aspetto molto più giovanile. Gli adulti dimostreranno un'età tra i 20 e i
30 anni, mentre i bambini invecchieranno a circa 20 anni. Ma saremo sempre riconoscibili, perché il
nostro aspetto di base non cambierà.
I figli degli Operatori di Luce ascesi, che sappiamo di norma essere essi pure degli Operatori di Luce,
seguiranno quasi sempre i genitori nel processo di Ascensione. In particolare, se i figli sono giovanissimi e
quindi dipendono ancora da chi ascende, praticamente sempre lo seguiranno in questo meraviglioso
processo.
Ne viene che sulla Nuova Terra cesserà il rapporto genitori/figli e si avrà solo una relazione tra quasi
coetanei, uniti da un rapporto di amore molto stretto e già ben collaudato…
Avremo inoltre tutti il ricordo pieno di tutte le nostre esperienze sulla Terra. Potremo pure subito
esplorare l'Universo e raggiungere qualsiasi luogo, a seconda del nostro grado di evoluzione e anche del
servizio a cui ci dedicheremo.

Una volta ascesi noi avremo – come già sappiamo - la possibilità di scegliere cosa desideriamo fare.
Potremo infatti tornare sulla Terra, e operare su di essa in qualità di Maestri Ascesi, oppure potremo
ritornare al regno spirituale da cui traiamo origine e da cui siamo partiti quando siamo approdati sulla
Terra tantissimo tempo fa. Ma potremo pure viaggiare attraverso le diverse Dimensioni dell'Universo e

Page 127
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

sperimentare le meraviglie del Creato. Potremo infine adoperarci per avvicinarci ulteriormente al “Trono
del Creatore”…
L'eventuale decisione di non tornare più sulla Terra non è comunque necessariamente una scelta egoista.
Diversi tra noi si sono infatti letteralmente molto “consumati” durante le tante loro esistenze sulla Terra,
che preferiranno forse riposarsi e lasciare che altri completino l'opera sul pianeta.
La prospettiva che ha la maggior “qualità” spirituale – ci viene detto - è comunque proprio quella di
ritornare sulla Terra come Maestri Ascesi.
Se ci decideremo per questo viaggio di ritorno noi verremo per qualche tempo ospitati, con grande fasto,
su una delle enormi navi-madre dove i nostri fratelli e sorelle dello spazio ci impartiranno un
addestramento completo. Certo, solo dopo averci debitamente consentito di riposarci e di rilassarci in
quello che è un ambiente estremamente accogliente.
Quale addestramento? Quello che ci servirà subito dopo per affrontare di nuovo il mondo tridimensionale
o al massimo di Quarta Dimensione: dunque in merito all'esercizio della nostra creatività in quest'ambito,
a come manifestarci e a come manifestare, ai nostri nuovi poteri e a come farne uso.
Per quanto tempo? Un “certo” periodo di tempo: ma a Casa il tempo non esiste, c’è l'eterno presente,
pertanto quando torneremo sul nostro pianeta scopriremo molto probabilmente che è da pochissimo
tempo che l'abbiamo lasciato.
Quando, lasciata Casa, torneremo… a casa, scopriremo inoltre che la nostra vita in essa sarà molto
diversa ed enormemente più facile rispetto a prima.
Tutto ciò di cui abbiamo bisogno, o che desideriamo, si manifesterà infatti all'istante in virtù del nostro
stesso desiderio: questo è infatti il potere di tutti gli Esseri Ascesi! Avremo inoltre moltissimo tempo libero
a disposizione, dato che non saremo più limitati dalla necessità di doverci continuamente impegnare per
sostenere la nostra sopravvivenza fisica e per le innumeri attività di routine, che ci portano via quasi tutto
il tempo disponibile e quasi tutta la nostra energia.
Dovremo però abituarci a essere costantemente e coscientemente connessi con il Creatore: decisamente
una prospettiva meravigliosa… Sarà quindi la nostra una vita paradisiaca, in cui potremo proseguire quel
nostro compito di Servizio e di condivisione che - ci viene spiegato - è proprio il clou e il compito di tutti
gli Esseri di Luce della Creazione, che proprio in questo, nel collaborare alla crescita della Creazione,
trovano grandissima gioia e appagamento.

Mi piace riportare qua quanto insegna St. Germain ai futuri nuovi Maestri Ascesi: “Ben presto vi
renderete conto che la cosa più bella che potrete sperimentare è quella di servire gli altri e di
condividere con loro la vostra esperienza di Luce… Insegnare e servire è la cosa più piacevole che
un Maestro Asceso possa fare. Perché ? Perché è nel Servizio che noi continuiamo a fare nuove
esperienze e a crescere spiritualmente.
E’ questa la natura dell'Universo: servizio e condivisione… Potremmo dire che il Servizio è la
sorgente stessa, la radice della Creazione. Gli Universi sono in continua espansione, a ogni istante
c’è qualcosa di nuovo e ci sono nuove opportunità per servire, per diffondere quella stessa Luce
che sta fluendo dentro di noi69.
L'Arcangelo Michele sottolinea invece il fatto che chi ascende, e ritorna poi subito sulla Terra, ha come
compito primario quello di collaborare, in particolare, al risveglio degli Operatori di Luce dal loro
torpore. Sarà questo comunque un compito non difficile, perché ogni Maestro Asceso avrà poteri e
capacità meravigliose, che dimostreranno anche ai più riluttanti tra di loro quali siano la loro vera natura e
le loro qualità.
Ma - aggiunge l'Angelo Abtriel - non dobbiamo pensare che chi è andato, ed è poi ritornato sulla Terra
(molti sono in effetti già ritornati), testimonierà a noi altri della sua esperienza e della sua avventura al di là

Page 128
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

del velo. Egli ci dice infatti che questo non può succedere: questa esperienza dell'ascendere è infatti
qualcosa di assolutamente particolare e personale, pertanto il mettere altri a parte di ciò che è accaduto
significherebbe poter avere potere su di loro e creare delle situazioni di plagio, che si esclude debbano e
possano accadere. Quindi proprio per questo chi è andato e tornato tiene e terrà la bocca chiusa…
D'altro canto Ashtar mette a fuoco altri aspetti importantissimi del nostro eventuale “ritorno”: “Potrete,
con le vostre manifestazioni, provocare un bel po’ di scompiglio nell'opinione pubblica… Avrete il
potere di compiere dei miracoli, di materializzarvi e smaterializzarvi a piacimento, di creare tutto
ciò di cui avrete bisogno concretizzandolo dalla materia eterica.
Penso che avrete sentito parlare dei poteri di Sananda, allorché era su questa Terra col nome di
Gesù. Mi riferisco proprio a quel genere di manifestazioni70…

Ma i nostri cari ?…
Sento però che tu mi dici: tu intendi ascendere, ma ti dimentichi così degli altri e in particolare dei tuoi
cari! Cosa penseranno della tua scomparsa, cosa faranno senza di te?!…
Non sarà la tua una forma di egoismo mascherata da tante belle parole ? Tu te ne vai “in vacanza” e lasci
i tuoi cari nel mezzo dei problemi e delle innumeri difficoltà della vita di questi anni ?!…
Ora ci viene invece proprio insegnato che non dobbiamo preoccuparci troppo delle persone da cui
ascendendo di fatto ci staccheremo. “In fondo, se ve ne state andando, è per servirle meglio…Il
miglior servizio che potete rendere loro è proprio quello di sperimentare la vostra stessa
Ascensione, così da poterli impressionare con la manifestazione del vostro risveglio. Se volete
servire gli altri, la cosa più importante da fare è quindi seguire il sentiero dell'Ascensione”71.
Così ancora il nostro grande Maestro Ashtar, mio personale amico e insegnante72, che prosegue
spiegandoci che le persone che amiamo e che ci amano, che sanno quello che stiamo facendo,
comprenderanno subito cosa ci è successo e non si rattristeranno più di tanto (anche perché sanno, o
sperano, che ritorneremo ben presto, sempre riconoscibili come aspetto, ma ringiovaniti e ringalluzziti…).
Gli altri, specie quelli che nulla sanno di Messaggi e Ascensione, non potranno invece certamente
comprendere, ma comunque dimenticheranno ben presto la storia della nostra improvvisa scomparsa,
anche perché saranno impegnatissimi a tentare di sopravvivere nei prossimi tempi così difficili per chi
resta sulla Vecchia Terra. Avranno cioè ben altro a cui pensare…
E i nostri cari defunti ? Magari si sono già reincarnati sulla Terra e sono gli attuali bambini Indaco o
Cristallo. Altrimenti la loro nuova condizione sarà ovviamente determinata dal livello spirituale raggiunto
durante l'esperienza terrena: potranno stare per divenire dei Maestri ascesi oppure si reincarneranno su
un altro pianeta, proprio quello su cui andranno in futuro dopo la morte tutti coloro che non hanno potuto
o voluto ascendere. Come vedremo più avanti.
A proposito del “servire” c’è infine un'importante osservazione del mio amico spirituale, l'Angelo Abtriel,
che è il mio amatissimo Angelo Custode. Essa sembra essere una presa di posizione e un giudizio
discordi rispetto ai tantissimi insegnamenti che inneggiano alla necessità e alla bellezza del “Servizio”, per
cui tra l'altro tanti tra noi, che si sentono “anime belle”, intendono di certo ritornare sulla Vecchia Terra
dopo l'Ascensione per aiutare gli altri ad ascendere. Ma non lo è, anzi. Abtriel si guarda infatti bene dal
contestare l'eccezionale importanza del servire. In sostanza servire è proprio quello che fa lui nei miei
confronti, con una grandissima pazienza e “professionalità”, per cui sarebbe in contraddizione con se
stesso oltre che con gli altri Esseri di Luce.
Quello che egli contesta è solamente l'impostazione concettuale della cosa, il modo in cui noi possiamo
davvero servire. Secondo lui, noi non siamo chiamati a crescere di consapevolezza per aiutare gli altri a
evolversi, ma siamo chiamati a crescere per noi stessi. Ciascuno di noi, qualsiasi sia il suo livello, è infatti
“in viaggio” e deve quindi fare, e continuare a fare, il suo cammino verso una spiritualità sempre più piena
e appagante.

Page 129
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Chi ritorna nel mondo fisico per “assistere il passaggio nella Quinta Dimensione” dei suoi cari e in genere
degli altri, lo fa quindi in realtà perché questa nuova esperienza (come eventuali altre alternative che, oltre
il “velo”, sono a sua disposizione) fa parte del suo viaggio e lo arricchisce spiritualmente. Questa è la
base: si tratta di un'altra tappa del nostro viaggio, di un'esperienza esistenziale che fa crescere
ulteriormente noi stessi.
Ma il Servizio?!… E’ allora una cosa del tutto secondaria rispetto al nostro viaggio!?.. Assolutamente no:
servire rimane sempre il sistema principe per l'evoluzione della Creazione, il modo in cui ogni cittadino
dell'Onniverso esprime il suo amore e la sua condivisione con tutti gli altri. Solo però che non è che noi
viaggiamo per servire: noi serviamo proprio per il fatto che viaggiamo, perché ci evolviamo…
Mi spiego subito. Chi, lungo il suo viaggio personale, progredisce energeticamente e spiritualmente
emana infatti, come sappiamo, un'energia sempre più raffinata e sempre più irresistibile e questa, senza
che egli la diriga appositamente su qualche obbiettivo particolare, viene automaticamente ricevuta da tutti
coloro che lo circondano o lo incrociano. E questo li aiuta moltissimo a superare i loro blocchi e a
concepire la vita in un modo spesso molto diverso, e superiore, rispetto a prima.
Non solo. Una persona che ha già fatto tanta strada, quando parla o scrive, dona agli altri con facilità una
nuova visuale della realtà, molto più valida, di cui loro possono beneficiare. Ma anche il suo esempio, di
vivere in modo gioioso e fiducioso in un mondo che pare stia totalmente sfasciandosi, è un esempio molto
contagioso: può spingere di fatto tantissimi altri a porsi la domanda circa il perché di questa sua
“diversità” e quindi magari a “mettere in moto” anche i più recalcitranti.
Questo è il dono, il grandissimo dono del nostro viaggiare per conto, e a vantaggio, di noi stessi: il vero
“servire” è proprio il prodotto più importante, direi automatico, di questo nostro viaggiare nello Spirito.
Spero, amico Abtriel, di aver capito e di aver esposto passabilmente bene il tuo pensiero. Altrimenti
temo che stanotte verrai - di certo sempre amorevolmente - a tirarmi i piedi…

A questo punto non posso fare a meno, vista la grandissima importanza della questione, di ricordare a
tutti noi (anche se vi abbiamo già accennato) che, come testimoniano quello che Abtriel ci ha ora spiegato
e tutti gli Insegnamenti della Nuova Rivelazione, l'amare noi stessi e il rispettare a fondo il viaggio che
sentiamo essere quello giusto per noi, è cosa davvero essenziale per il nostro evolverci. Noi siamo infatti,
come sappiamo, degli Esseri divini, più o meno consapevoli, ma sempre impegnati a crescere
evolutivamente. La nostra meta ultima è difatti la perfezione divina.
Ora, e lo sottolineo affinché a nessuno sfugga l'importanza della cosa, ci viene assicurato che, se non
abbiamo imparato ad amare anche e soprattutto noi stessi, non ha senso, perché non porta a
nulla, ogni nostro tentativo di evolverci…
Non è infatti possibile evolverci se non abbiamo capito che noi siamo Esseri Divini degni del massimo
amore e rispetto, anzitutto e soprattutto da parte nostra, e che il motivo principe per cui ci siamo incarnati
così tante volte è stato, ed è tuttora, quello di portare a termine ogni volta un'ulteriore tappa del nostro
viaggio spirituale.
Se non amo me stesso e non faccio di tutto per rispettare il cammino che mi sono proposto per questa
vita, come posso infatti pensare di far evolvere un qualcosa che io stesso non conosco e il cui valore non
riconosco ?!…
La Vecchia Rivelazione ci aveva insegnato ad amare gli altri e a considerare egoismo l'eventuale amore
per noi. Ma aveva così frainteso le parole di Gesù che ci aveva invece insegnato “ama il prossimo tuo
come te stesso”: “come”, non ha detto “invece”… E l'amare noi stessi veniva quindi da essa bollato come
egoismo, mentre oggi sappiamo che così non è ed è anzi cosa davvero essenziale per noi l'imparare ad
amarci. Egoismo è semmai sì l'amare noi stessi, ma solo se questo avviene a bella posta a scapito degli
altri o senza nessuna considerazione per loro.
Amiamoci e rispettiamoci, quindi! In questo modo noi pure ameremo nel modo migliore gli altri, perché

Page 130
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

passeremo loro in continuazione il dono più grande che noi possiamo loro elargire: un'energia che li
alleggerisce e aiuta, un modello di vita molto migliore, un esempio vivente di come il vivere spirituale
(certo, quello vero insegnato dalla Nuova Rivelazione) sia molto migliore, molto più bello, più agevole e
produttivo in tutti i sensi, di quanto sinora c’è stato inculcato nella Vecchia Energia.

Cosa succede a chi non ascende?


La risposta si concentra in poche parole: praticamente nulla di nuovo rispetto alle sue passate esperienze
esistenziali!
Nulla di nuovo perché, non sentendosi pronto per il processo dell'Ascensione, la sua vita sulla Terra di
Terza Dimensione continuerà come nelle sue precedenti esistenze. Anche se sarà purtroppo, come
sappiamo, piena di tribolazioni maggiori rispetto al passato – in particolare ci saranno da affrontare le
catastrofi che, specie dopo il 2012, è probabile, o solo possibile, che devasteranno il pianeta. E, quando
sarà il suo momento di concluderla, morirà come lui o lei è sempre morto innumeri volte nel suo passato
esistenziale.
Non ci sarà comunque proprio nessuno, Dio e gli Angeli in testa, che – come già rilevato - lo giudicherà
male, e magari condannerà, per non essere stato ancora pronto per il Grande Passo disponibile in
quest'epoca. Tutti infatti rispetteranno le sue decisioni e il suo viaggio.
Chi non ascende dovrà non solo morire, ma anche reincarnarsi (quante volte ancora ? dipenderà da lui o
da lei…) per arrivare a potersi cimentare con l'Ascensione. E questo succederà su un pianeta che non
sarà però più la nostra amata Madre Terra.
Ci viene spiegato che quest'altro sarà un pianeta di Terza Dimensione molto simile al nostro attuale, che
potrà offrirgli tutte le opportunità per un'ulteriore crescita. Gaia infatti non potrà più accogliere chi non è
asceso in questi anni perché essa sarà ritornata a essere un pianeta di Luce: non ci sarà quindi più su di
essa il meccanismo provvidenziale del Karma, che è uno strumento magnifico per aiutare l'evoluzione
verso l'Ascensione, mentre le vibrazioni di Gaia si troveranno su una frequenza vibratoria troppo alta per
poterlo ospitare.
Sull'altro pianeta, che è da tempo già pronto e desideroso di ricevere e ospitare questa grande ondata di
spiriti divini, c’è invece tutto quello che servirà a chi non è asceso per poter proseguire il suo ulteriore
cammino. Ed eventualmente, prima o poi, potersi ricongiungere in amore con le persone da lui amate che,
partendo dalla Vecchia Terra, saranno già ascese nella Luce… Ricordiamoci sempre che il tempo in
realtà non esiste e che quindi le eventuali “distanze” temporali sono solo un'illusione della Terza
Dimensione.

Questo per quanto riguarda coloro che restano nella Terza/Quarta Dimensione. Ma cosa succederà alla
stessa Terra di Terza/Quarta Dimensione dopo il 2012 ? Quando, dopo questa data, Gaia si sposterà
tutta e in esclusiva nella sua struttura frequenziale di Quinta Dimensione, la vecchia Terra scomparirà
subito ?
Gli Angeli ci spiegano che la Vecchia Terra esisterà ancora almeno fino al 2050, dato che in questa data
ci sarà, come sappiamo, l'ultima ondata di Ascensione verso la Nuova Terra. Ma pare proprio che essa
scomparirà, se scomparirà, solo verso il 2100, quando non ci saranno più abitanti su di essa. Siccome
pare che dal 2012 non si incarnerà più nessuno è infatti prevedibile che questa Terra di bassa vibrazione
sussisterà fino intorno all'anno 2100, in quanto è prevedibile che verso quell'anno non ci sarà più alcun
suo ospite.
C’è però anche la possibilità che - se noi Terrestri non finiremo per distruggere totalmente la Vecchia
Terra insozzandola e inquinandola in tutti i modi, e violando sempre più a fondo le sue risorse naturali, per
cui la sua completa purificazione e rigenerazione sarà ancora possibile - questa Vecchia Terra diventi
prima o poi una meravigliosa “località di vacanze”, ove gli Esseri delle Dimensioni superiori potranno
recarsi per godere a loro modo il grado tridimensionale della densità fisica… Essi infatti potrebbero

Page 131
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

abbassare facilmente le loro vibrazioni e venire così su questa Terra per gustarsi i piaceri dell'esistenza
tridimensionale: tutte le “stranezze” e le sorprese di una densità energetica che ancora non conoscono.

Io ci sto provando. E tu?


Abbiamo così visitato tanti aspetti del tema “Ascensione”, tutti quelli di cui io sono venuto a conoscenza.
E ora è proprio necessario impegnare il nostro libero arbitrio nel senso di trarne delle conclusioni per noi
stessi. In poche parole: come ci poniamo nei confronti dell'Ascensione ?!…
Per quello che mi concerne io ti confesso che sto provando ad ascendere. Sento che è davvero la cosa
giusta per me.
Anzitutto non ce la faccio proprio più a vivere in un mondo come l'attuale!
Avevo, prima della stesura finale di questo testo, preparato una lunga lista delle cose che io reputo più
detestabili che ci circondano e rendono spesso tanto difficile e penosa la nostra vita in questi anni. Ma
successivamente ho cancellato questo paragrafo perché mi è sembrato inutile parlare di cose che tanto ci
intristiscono dato che tu di certo, se ti sei trovato tra le mani questo libro, le conosci perfettamente come
o meglio di me…
Ma cerco l'Ascensione anche perché mi aspetto un tipo di vita molto piacevole e interessante.
Pensa, amico, che bello poter vivere in ville personali immerse nel verde, tenere sempre la porta aperta,
perché i ladri non ci sono più e ci sono invece tantissimi amici, terrestri, intraterrestri e extraterrestri, che ti
vengono a trovare perché ti sono amici e vogliono condividere con te le loro esperienze, la loro gioia e la
loro vita. E desiderano creare assieme a te delle cose meravigliose, degne di noi che siamo figli del
Padre.
Pensa amico che meraviglia poter godere in pieno tutte le bellezze della meravigliosa natura di questo
pianeta, da tutti nell'Universo ritenuto un vero gioiello. Tutto quello che c’è su di esso è infatti oramai
ripulito e purificato, e la Nuova Terra non è più un grande deposito di rifiuti e una discarica di inquinanti
di ogni tipo, come lo è in buona parte adesso!
Le malattie poi non esistono più e quindi sono scomparse tutte le sofferenze relative oltre all'imponente
attuale struttura medicale. Nemmeno esistono più i violenti, i ladri, i delinquenti e quindi non ci sono più le
prigioni, i tribunali, eccetera!
I media raccontano finalmente come stanno davvero le cose e parlano finalmente di cose veramente
importanti!
Pensa, amico, come staremmo bene vivendo in piena pace e in piena gioia, senza essere tormentati dal
pensiero di una possibile malattia, di come fare a pagare la bolletta in scadenza, dal ricordo di come ti ha
ferito quella, per te ingiusta, sfuriata del tuo capoufficio, dal ricordo di quel momento in cui, guidando la
tua auto nell'ora di punta, circondato da centinaia di auto di altri disperati, stavi quasi addormentandoti
per la stanchezza accumulata nella vita assurda che siamo stati sinora costretti a vivere e quindi stavi per
ammazzare te stesso e magari altre persone!…
Sia detto per inciso: sulla Nuova Terra anche questo pericolo – e questa pesantissima responsabilità -
non ci sarà più perché, a parte il teleporto e cioè la possibilità di spostarsi a distanza senza dover
percorrere materialmente il tragitto, tutti i veicoli verranno guidati da computer che si “parlano tra di
loro”, per cui non ci sarà più la possibilità di collisioni.
Ma non hai paura alcuna di questa Ascensione sulla Nuova Terra di Quinta Dimensione ?, potresti però
domandarmi.
Un po’ di timore, quasi di timore “reverenziale”, c’è, non posso nasconderlo. Si entra infatti in una nuova
Dimensione, in un mondo di Luce; si ritorna a Casa, dopo essere stati via da lei per un tempo
lunghissimo; il nostro corpo si eterizza e ringiovanisce; veniamo assistiti da Esseri di Luce e da fratelli
extraterrestri.

Page 132
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

La novità quindi c’è ed è molto grossa, e credo sia normale essere un po’ tesi, un po’ timorosi. Ma
anche - diciamocelo - …tanto curiosi.
Ma davvero non provo paura. Non ho paura perché, dopo tanti anni che studio i Messaggi
trascendentali, ho imparato che essi sono veritieri e che, se essi a firma di tanti Esseri di Luce tra cui
Sananda e l'Arc. Michele, indicano e consigliano una determinata strada, io posso tranquillamente fidarmi
e addentrarmi in essa. Non mi è infatti mai successo di trovarmi deluso o ingannato da quanto le Entità di
Luce mi hanno detto nel corso della mia vita.
Ma l'ignoto, quanto non è consueto ?, tu insisti. Non ne ho paura, perché anzitutto quello che chiami
ignoto è stato invece ampiamente spiegato, come sai, nei Messaggi che parlano dell'Ascensione e quindi
è un ignoto… conosciuto. Mentre il fatto che non si tratterà di un'esperienza “consueta” è per me proprio
un ulteriore incentivo ad ascendere, visto che in questo modo si può superare l'attuale, tanto triste,
situazione in cui tutti viviamo.

Piuttosto ignoto, e una grande sorpresa, è invece – come sappiamo - il cammino e il futuro di chi rifiuta
l'Ascensione, questo sì. Chi non ascende non avrà di certo vita facile sul nostro pianeta prima del 2012,
ma soprattutto dopo. L'alternativa all'Ascensione - ci dicono gli Angeli - è tutt'altro che piacevole.
Gli Angeli ci confermano infatti quanto già abbiamo notato e cioè che “é molto più comodo seguire il
sentiero, anziché resistergli”.
Adama, il Grande Sacerdote di Telos, afferma addirittura che: “Coloro che resisteranno alla Luce, e ai
numerosi cambiamenti che essa comporterà, non potranno sopravvivere al loro passaggio
attraverso i dodici vortici73.
Noi sappiamo che molti tra voi sceglieranno, nella loro anima o coscientemente, di lasciare il loro
corpo fisico piuttosto che di rinunciare alle loro angosce, alle loro ideologie preconcette e ai loro
obbiettivi personali contrari al Bene supremo74.

Ancora un paio di riflessioni. Perché, visto che quello dell'Ascensione è un tema così importante per tutti
noi, a me sembra addirittura il più importante in senso assoluto, se ne parla così poco ? Perché il
Messaggio relativo è finora così poco conosciuto?
Credo che il motivo principale sia quello che, per poter accettare di discutere e soprattutto di affrontare
seriamente il tema dell'Ascensione, ci voglia già una buona apertura di cuore e una buona evoluzione. E
molti, purtroppo, ancora non ce l'hanno. E’ un po’ come per la ricerca e lo studio dei Messaggi in
generale. Mi sono sempre meravigliato di quanto poche persone sul totale, tutto sommato, conoscano gli
attuali Messaggi di Angeli e Esseri di Luce vari.
Chiesi all'Arcangelo Metatron il 17.03.2005 il motivo di ciò e lui mi rispose che “i Messaggi sono per
coloro che li cercano, non per tutti. Tutti arriveranno a volerli, un giorno. Perché sarà il loro
cammino e quelli che non avranno più bisogno di noi insegneranno a trovare la via per parlare
con noi e per ritrovare se stessi”.
Lo stesso è, credo, per il processo di Ascensione: chi è ancora troppo lontano dal livello necessario per
poterlo prendere in considerazione, semplicemente non si accorge della sua esistenza e, se casualmente
lo incrocia, passa oltre senza in pratica “vederlo”. Ci sono poi anche molti che invece conoscono questa
meravigliosa Proposta ma, facendo leva sulla loro preparazione religiosa e sulla loro presunta saggezza,
fanno di tutto per convincere loro stessi e gli altri a “lasciar perdere”.
Ecco cosa ci ha detto in merito a questi personaggi il 10.01.2006 ancora l'Arcangelo Metatron: “E’
tempo che chiudiate la porta ai falsi maestri, che vogliono raccontarvi di voi quello che voi stessi
non conoscete. Se qualcuno sa di voi più di quanto voi sappiate di voi stessi, significa che egli
possiede la vostra anima, non che conosce voi. Quindi state attenti al vostro potere, state attenti
alla vostra essenza, non regalate al primo che passa ciò che voi siete, poiché senz'altro vi farà

Page 133
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

credere di conoscere meglio di voi il vostro sentiero, che sarà invece il suo. E vi ritroverete a
servire chi non ha nessuna intenzione di rivelarvi ciò che voi siete veramente, ossia Dio che
cammina con la Terra, insieme a voi, nel profondo e grande Cambiamento che sta arrivando.
Riappropriatevi del vostro potere di Luce e della vostra Essenze Divina! Non regalate a chi non
conoscete il potere di dirvi ciò che voi non volete sentirvi dire da voi stessi. Non delegate a
maestri, che non hanno motivo né desiderio di dirvi la verità, il racconto della vostra Essenza
verso la Luce”.

Un'ulteriore riflessione la lascio volentieri alla responsabilità di Ashtar. Egli ci dice che oggi ci sono di
certo molti valenti maestri spirituali, che hanno una grande competenza in diverse aree di crescita della
coscienza e svolgono un ottimo lavoro di insegnamento.
Molto spesso essi però non hanno ancora completamente padroneggiato il loro stesso processo di
Ascensione, perché non sono ancora sufficientemente maturi per ricevere questo genere di informazioni.
Oppure perché, da anni immersi nella loro specifica “nicchia” di insegnamento, non riescono ad uscirne
per andare incontro ad altro e integrarlo poi nel loro specifico cammino.
Solo che, continua Ashtar, farebbero bene a darsi una smossa perché, se è vero che di certo ogni
cammino davvero spirituale apre le porte al processo di Ascensione, è pure vero che alla fine di ogni
percorso spirituale sulla Terra c’è, sempre e solo, l'Ascensione.
In conclusione, amico che stai leggendo: a me sembra proprio che il provarsi ad ascendere sia oggi la
cosa più importante, più evolutiva, più produttiva di gioia e amore, che abbiamo a nostra disposizione.
Non mi pare inoltre che sussistano controindicazioni valide di alcun tipo.
E allora io mi ci provo!

E tu?!

_______________________
62 Klein E., “La scala di Cristallo, Guida all'Ascensione”, un libro delle
Macro Edizioni che consiglio a tutti. Pag. 9. [Attualmente, il libro è fuori
catalogo ma la macro Edizioni sta pensando di rieditarlo come ebook].
63 Così Sananda a pag. 15 del libro di Klein E. già citato.
64 Klein E., op. cit., pag. 111.
65 George M., op. cit., pag 28.
66 Vedi il libro di R. Anselmi “Il Corpo di Luce”, Macro Edizioni, che
descrive nei dettagli questi diversi livelli. Questo testo è molto interessante
anche per tanti altri aspetti del processo di Ascensione e per l'informazione
che offre in merito a eventuali, probabili, problemi e problemini di salute,
che possono insorgere a seguito del processo di adattamento del nostro
corpo fisico alle nuove situazioni e energie.
67Klein E., op. cit., pag. 51.
68 Klein E., op. cit., pag. 194.
69 Klein E., op. cit., pag 116.
70 Klein E., op. cit., pag.56.
71 Klein E., op. cit., pag. 64-5.

Page 134
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

72 Ho infatti avuto il piacere e l'onore di poter conversare a lungo con lui, e


di ricevere da lui anche preziosissimi consigli per la mia vita e il mio
compito, una decina di anni fa, quando io e altri ricevevamo Messaggi suoi e
di altri Extraterrestri tramite una contattista telepatica. Vedi in merito a
questi Messaggi anche il mio libro “L'Insegnamento Cosmico”, Hermes Ed..
73 Si accenna qui all'argomento della Cintura fotonica, che ha causato
presso molti grande preoccupazione pochi anni fa. I Telosiani ci informano
invece che si tratta di un processo del tutto senza pericoli per coloro che si
adoperano per evolversi. La Terra è entrata nel maggio del 1998 in questa
zona dell'Universo, che è costituita da dodici enormi vortici di Luce,
ciascuno dei quali esercita un'influenza specifica sul nostro mondo. Ogni
anno la Terra ne attraversa uno. Si tratta quindi di un progressivo
avvicinamento, della Terra e dei suoi abitanti, alla Luce e di una progressiva
purificazione e preparazione del pianeta e dell'umanità sul cammino verso la
Quinta Dimensione.
74 Telos I, “Révélations…, cit. pag. 85

Page 135
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Parte Quinta – LA GRANDE FESTA DELL'UNIONE

L'imminente emersione degli Agarthiani

E’ tempo che tutti gli abitanti di questo meraviglioso pianeta si uniscano, nell'amore e nella
fraternità, in una grande Famiglia.
Noi vi sveleremo il modo di creare, nel luogo stesso dove voi vi trovate, una vita magica, un
paradiso per voi stessi e per gli esseri che vi sono cari.

Adama

Le previsioni di Adama in merito ai tempi dell'emersione di Telosiani e Posidiani sono che essi ci
raggiungano sulla superficie nel 2010- 2011, poco prima quindi della data, naturalmente quella del 2012,
che rappresenta il momento del passaggio di Gaia nella Quinta Dimensione e del suo ritorno definitivo a
essere un pianeta di Luce e non più karmico.
Perché non prima di questa data?, si chiedono ansiosi tanti tra noi, tra cui chi scrive, che non ce la fanno
proprio più a convivere con la consapevolezza di massa e le continue orrende notizie che ci propinano
TV e giornali. Notizie che certo riguardano la vita di chi è tuttora saldamente ancorato al mondo della
Terza Dimensione, ma che in diversi modi pure toccano e feriscono anche chi questa Dimensione l'ha
superata da un pezzo…
Il motivo è che, anche se loro sono prontissimi, troppo pochi tra noi pare che, oggi ancora (metà del
2007), siano sufficientemente preparati per questo evento.
I Telosiani ci dicono infatti che potranno raggiungerci sulla superficie solo dopo che il coefficiente di
amore e di Luce della nostra popolazione abbia raggiunto il 90 %. E non prima che almeno il 20% o il
30% di noi Terrestri della superficie sia cosciente della loro esistenza e del loro emergere tra di noi: e lo
accetti ben volentieri.
Solo loro, che si dicono perfettamente in grado di “leggere” la luce che ciascuno di noi emana, sanno a
che punto ci troviamo oggi.

II loro piano di emersione prevede sostanzialmente due fasi.


Anzitutto verrà stabilito un contatto sulla superficie con quelli tra noi che sono di Quinta Dimensione, che
conoscono l'esistenza della vita nell'interno della Terra e che attendono di tutto cuore di incontrare i loro
fratelli di Agartha. Pare anzi che qualche contatto di questo tipo esista già oggi.
Circa un anno dopo questi primi contatti avverrà una progressiva emersione degli Intraterrestri, che si
incontreranno con quei Terrestri della superficie che avranno raggiunto il livello di coscienza e la
frequenza di Quinta Dimensione, o saranno quasi pronti a passare in questa Dimensione. Con tutti questi,
avendo noi e loro un livello evolutivo e vibratorio similare, i rapporti, e l'interazione in generale, saranno
ovviamente molto facili.
Non ci si dovrà comunque attendere un'emersione di massa, tipo “invasione”: Adama ci spiega che la
loro migrazione in superficie sarà costituita da sporadiche ondate di gruppi di Intraterrestri, che ci
raggiungeranno man mano che si eleverà la vibrazione della Terra e di noi Terrestri. Presto gli
Intraterrestri potranno pure apertamente palesare la loro identità a tutti gli abitanti della superficie.

C’è da aggiungere che - ci svela Adama - già dall'anno scorso (2006) ci sono diverse centinaia di esseri,

Page 136
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

provenienti da Telos e da altre città della Terra Cava, che stanno vivendo sulla superficie tra di noi. Essi
hanno modificato il loro aspetto per renderlo simile al nostro, hanno soprattutto diminuito la loro altezza e
vestono come noi, per cui nessuno si accorge della loro diversità.
La maggior parte di loro si trova in posizioni di responsabilità nella nostra società e sta facendo un ottimo
lavoro per aiutarci ulteriormente. Essi preparano infatti la strada per quando noi saremo più pronti.
Come riconoscerli? Solo forse dal loro modo d'essere e dalle loro azioni, perché essi sono qua in
incognito. Non è infatti ancora permesso che essi rivelino la loro identità e il motivo è evidente.
Comunque l'emersione dei nostri Fratelli è già iniziata da qualche tempo! Essa sarà sempre più
consistente man mano che la popolazione della superficie diverrà consapevole della loro esistenza e
amicizia, e quindi con gioia ne attenderà l'arrivo.

Piccoli gruppi tra di noi verranno del resto ben presto invitati a visitare le meraviglie di Telos e di Posid e
a ricevere là istruzioni e insegnamenti in modo diretto…
Si tratterà naturalmente di individui di ottima evoluzione: solo loro potranno ottenere l'invito a visitare
qualsiasi Città di Luce dell'interno della Terra. Persone meno pronte non potrebbero infatti resistere in
loco alla molto più elevata frequenza vibratoria di quel mondo.
I tantissimi tra noi che sono oramai a conoscenza dell'esistenza di questo vero Paradiso terrestre e,
disgustati dalla barbarie della superficie e convinti di aver fatto già molta strada evolutiva, anelano di
recarsi il più presto possibile in questo mondo di sogno (e magari già studiano, pieni di entusiasmo, il
percorso e i mezzi di trasporto migliori per raggiungerlo tramite le Bocche di Agartha…, ne conosco
alcuni), devono pertanto, per qualche tempo ancora, probabilmente rinviare il viaggio. Senza l'invito
personale non ci viene proprio permesso di entrare…

C’è tuttavia già adesso una possibilità per tutti di penetrare nel mondo magico di Agartha: è quella di
visitarlo per l'intanto di notte con il nostro corpo eterico.
Non potendo ancora farlo con il nostro corpo fisico, un numero sempre maggiore di noi della superficie si
reca infatti già ora di notte con il corpo eterico a Telos o a Posid per ricevere lezioni e iniziazioni, ma
anche solo per farsi ricaricare energeticamente o per pregare nei loro bellissimi templi.
Chi scrive si è recato varie volte di notte a visitare sia Telos che Posid e può confermare che si tratta di
un'esperienza molto piacevole e molto illuminante. Prima di addormentarci si manifesta l'intenzione di
recarci, con il nostro corpo eterico, in una di queste città allo scopo di fare questo o quello: ciascuno di
noi è spinto da questa o quella necessità predominante. Poi si chiede al nostro Angelo Custode di
assisterci in questa impresa e di accompagnarci laggiù.
I nostri Fratelli dell'interno della Terra hanno un numero sufficiente di volontari per accudirci e consigliarci
durante queste nostre visite. Chi arriva trova e troverà infatti sempre qualcuno che lo aiuti a ritrovarsi e lo
accompagni nel corso della visita. Anche quando, essi ci dicono, invece delle migliaia di anime attuali,
saranno tra breve milioni e milioni i visitatori notturni che approfitteranno di questo meraviglioso, utilissimo
“servizio”, loro saranno sempre in grado di riceverci con amore e di assisterci in tutti i modi.

Ma quando si arriverà al vero e proprio incontro fisico, definitivo e a tutto campo, tra le due popolazioni
del nostro pianeta? Quando noi e loro torneremo a far parte di un'unica Famiglia, quella dei Terrestri?
Abbiamo già anticipato che le previsioni propendono per gli anni 2010 e 2011, ma non c’è nulla di certo.
L'incertezza è motivata dal fatto che i tempi del fatidico incontro dipendono da due fattori fondamentali,
che riguardano noi e non loro: il primo è quello del nostro livello evolutivo, che deve essere adeguato o
sufficientemente vicino al loro per poter interagire nel modo migliore possibile; il secondo è che i popoli
della superficie devono, prima del loro arrivo tra noi, conoscere l'esistenza degli Intraterrestri, apprezzare

Page 137
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

la loro visita e desiderare la loro collaborazione con noi. Altrimenti le popolazioni della superficie
subirebbero ovviamente, ancora una volta, una violenza. Ed ecco la preghiera dei nostri fratelli
dell'interno della Terra a tutti noi che siamo informati in merito alla Terra Cava e a quanto sta per
succedere: parlarne, parlarne con gli altri!75
Se tantissimi tra di noi avranno presto la convinzione, o almeno il sospetto, che le cose potrebbero
proprio stare come affermato da questo libro, se come minimo nomi come Terra Cava e Intraterrestri
circoleranno tra breve un po’ dappertutto e magari i media ne parleranno diffusamente, i nostri amici
potranno infatti raggiungerci senza indugio. Lo choc sulla superficie non sarà infatti così forte, dato che il
terreno sarà già stato dissodato.
C’è da aggiungere che, sempre per questi anni, è prevista pure una visita sulla Terra di tanti fratelli
extraterrestri… Nel 2010-2011 ci sarà infatti l'atterraggio, almeno a livello dei loro rappresentanti, degli
Extraterrestri nostri amici, quelli che per centinaia di migliaia di anni ci hanno assistito e sostenuto durante
la nostra durissima prova e, in particolare, si sono adoperati per evitare che dei “malfattori spaziali”
aggredissero il nostro pianeta, rendendo ancora più difficile, o magari impossibile, il nostro faticoso
cammino di ritorno verso la Luce.
Mi piace qua ricordare le popolazioni spaziali che, per quello che a tutto oggi ne sappiamo, ci hanno di
più assistito e di più ci amano, e che di certo interverranno per uno scambio di amore con noi e con gli
Intraterrestri quando questi arriveranno per fondersi di nuovo con la nostra gente della superficie: i
Pleiadiani, gli Arturiani e gli Andromedani, ma anche i Siriani, i Venusiani, le società di Alpha Centauri, gli
abitanti positivi di Nibiru e Orione76. Ma soprattutto i membri del Comando Ashtar, quei meravigliosi
Esseri di Luce, provenienti da diversi sistemi stellari, che per millenni, stazionati attorno al pianeta nelle
loro astronavi, ci hanno difeso dalla caduta di asteroidi, hanno ripulito l'atmosfera dall'inquinamento
nucleare e non solo, hanno inviato amore e Luce sul nostro mondo.
Tutti questi fratelli dello spazio verranno certamente a trovarci e a stare con noi qualche tempo,
contribuendo essi pure a passarci la tecnologia avanzata che loro posseggono e che ci aiuterà, se
sapremo farne buon uso, a farci superare tutti quei nostri tanti problemi che attualmente ci sembrano
ancora insolubili.

La Famiglia terrestre riunificata


I nostri amici di Agartha non hanno comunque a tutt'oggi in programma di trasferirsi definitivamente sulla
superficie, per tornare, dopo ben 12.000 anni, a vivere qua tra di noi. Anche dopo l'Ascensione della
Terra nel 2012 essi intendono infatti continuare a vivere dentro il loro continente.
Al massimo tanti tra loro dimoreranno tra noi, tornando a casa loro molto spesso, per poterci assistere in
mille modi e soprattutto con la loro molto avanzata tecnologia e la loro profonda e sperimentata
saggezza. Come sappiamo, essi ci hanno infatti promesso di darci tutte le dritte affinché noi della
superficie si possa in brevissimo tempo ripulire la superficie del nostro pianeta da ogni forma di
inquinamento e migliorare la nostra vita sociale, economica e politica, ma anche la nostra salute e in
genere la nostra vita, seguendo la loro esperienza, tanto lunga e tanto meritatamente piena di successo.
Ma la loro presenza sulla superficie avrà anche lo scopo di aiutare il cambiamento della frequenza
vibratoria del nostro mondo: venendo qua da noi essi infatti ci porteranno, ovviamente, la loro elevata
energia di Esseri tutti di Quinta Dimensione e ci faranno beneficiare dell'emanazione del loro amore e
della loro gioia.

C’è però anche chi pensa che – proprio nulla è mai prestabilito per il futuro, anche se molto prossimo -
una volta che sulla superficie è stata portata la vibrazione che c’è nella Terra Cava, la necessità e
l'interesse per gli Agarthiani di restare nel mondo sotterraneo non ci sarà più. Per cui sarebbe da
ipotizzare che essi tornino ad abitare sulla superficie della Terra e quindi col tempo a fondersi
progressivamente con noi.

Page 138
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

In ogni caso, una volta che essi sono emersi tra di noi, l'antico loro sogno di riunirsi con i loro fratelli
dell'esterno della Terra sarà realizzato, in qualsiasi modo si concretizzi poi la loro convivenza con noi.
Mentre noi pure avremo la gioia di scoprire tanti fratelli che non sapevamo esistere e potremo, col loro
aiuto, realizzare pure il nostro sogno di una Terra tutta purificata e trasmutata.
Verrà così ricreata sulla Terra quella Famiglia dei Terrestri, che esisteva un tempo lontano prima che
molte popolazioni della superficie, come sappiamo, per le più diverse necessità e soprattutto per sfuggire
ai cataclismi che imperversavano su di essa, intraprendessero la discesa nella Terra Cava tramite i suoi
portali e le sue grotte. E questa riunificazione sarà una grande, grandissima gioia per tutti, Terrestri e
Intraterrestri.
A parte il ritrovarsi di molti tra noi della superficie con amici e parenti dell'epoca di Lemuria e Atlantide –
ne abbiamo già parlato – che provocherà tantissime lacrime di gioia, l'intreccio di amore tra noi e loro e il
sentirsi tutti parte di un'unica meravigliosa Famiglia, quella della Terra tutta, sarà celebrato da grandi
festose celebrazioni. Così ci dicono Adama e altri Telosiani.
Io penso che questo incontro ci apporterà una gioia tale che forse basterà per ripagarci di tutte le
sofferenze che ci hanno accompagnato nelle tantissime incarnazioni da noi affrontate per arrivare sino a
questo punto, cioè per potere ora tranquillamente parlare di Ascensione e provarci ad ascendere…

A tutti questi incontri parteciperanno ovviamente anche, e particolarmente, quelli tra noi che saranno già
ascesi sulla Nuova Terra. Il fatto di possedere oramai una vibrazione energetica identica a quella degli
Intraterrestri li renderà particolarmente appaganti per ambo le parti.
Così in merito l'Angelo Abtriel: “Ci sarà tra breve l'incontro tra Terra Cava e Nuova Terra, nel
senso che ambo i mondi diverranno uno, naturalmente per chi sulla superficie avrà potuto alzare
le sue vibrazioni tanto da poter accedere alla Quinta Dimensione e incontrarsi appieno con i
Fratelli del Mondo sotterraneo”. I Maestri Ascesi, e solo loro, potranno secondo lui, e direi
ovviamente, incontrarsi appieno con i fratelli della Nuova Lemuria e della Nuova Atlantide.
Ma ci viene detto che pure nel mondo di Agartha ci sarà una grande festa e celebrazione a cui, oltre che
gli Intraterrestri stessi, parteciperanno tutti i Terrestri della superficie che fino a quel punto saranno già
ascesi. E ovviamente solo loro.
Tutti gli ospiti della Terra sentiranno comunque, a questo punto, che il brutto passato di ognuno di loro è
definitivamente finito e che d'ora in poi attende i figli della Terra un presente e un futuro semplicemente
radiosi.
Tra brevissimo per chi ascenderà oppure dopo ulteriori incarnazioni su un altro pianeta per tutti gli altri.

La purificazione della Terra e i cataclismi prossimi venturi


Sul futuro della nostra casa comune pende però ancora la minaccia dei cataclismi che la Terra
inevitabilmente provocherà per la sua necessità imprescindibile di purificarsi per potere ritornare a essere
un pianeta di Luce. Cosa ci dicono i Messaggi in merito a queste catastrofi?
Le comunicazioni dei Siriani, ricevute non oltre l'anno 2002 da M. George, affermavano che, sicuramente
prima del 2012, Lady Virgo dovrà avere via libera per quell'enorme opera di trasformazione al termine
della quale essa risorgerà come la fenice dalle ceneri, come una Nuova Terra, che sarà completamente
rimessa a nuovo, portatrice splendente di una civiltà galattica matura. Secondo loro saranno purtroppo
inevitabili, per questa trasmutazione e purificazione, degli stravolgimenti molto pesanti sulla superficie del
nostro pianeta, che non risparmieranno neppure un angolo della Terra, tanto che nessuno potrà sfuggire
alla furia che lady Virgo dispiegherà per creare un nuovo globo terrestre. Nessuno, anche se fuggirà sugli
oceani, nell'atmosfera oppure sulle cime dei monti…
I Siriani affermavano però che questa eventualità così catastrofica era stata prevista dalle nostre Guide,
dalla Federazione Galattica e dagli stessi fratelli intraterrestri. Tanto che questi ultimi, in particolare,

Page 139
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

avrebbero da tempo approntato un grandissimo numero di appartamenti per noi all'interno della Terra,
nelle loro bellissime e ipertecnologiche città di cristallo, dove tutti potremo rifugiarci e dimorare finchè la
situazione sul pianeta sarà ritornata alla normalità.
Secondo due loro Messaggi del 2 aprile e del 14 maggio 200277 “gli Agarthiani hanno preparato una
serie quasi infinita di appartamenti per voi. In queste loro regioni, simili al giardino dell'Eden, voi
porterete a compimento la vostra trasformazione in esseri pienamente consapevoli.
I vostri fratelli della Terra interna si sono infatti assunto il compito di guidarvi nel vostro
prossimo passo, nel modo in cui questo deve essere effettivamente compiuto. Allo stesso tempo
saranno rese necessarie evacuazioni di massa della flora e della fauna presenti sulla Madre Terra,
evacuazioni in determinati reparti delle nostre navi appoggio “.

Oggi (2007) l'Angelo Abtriel ci presenta però una situazione molto più positiva e incoraggiante per noi.
Gaia – secondo lui – si adegua sempre alle esigenze di coloro che sono i suoi figli. Se saremo in tanti a
voler fare il passaggio nella Quinta Dimensione, lei attenderà pertanto a procedere con la completa
purificazione del suo corpo e quindi con le catastrofi che ne deriveranno. Ci saranno certo delle scosse,
dei sommovimenti, dei terremoti, delle alluvioni e dei tornado, ma la parte più devastante di questi
fenomeni la si avrà solamente dopo il 2012.
Abtriel conferma tuttavia quanto ci svelano i Siriani. Gli Agarthiani sono in effetti pronti a ospitare
moltissimi fuggitivi dalla superficie, ma – attenzione, si tratterà solo di coloro tra noi che sono e saranno
nel Cambiamento, quelli insomma che si preparano per ascendere nelle due ultime ondate del 2020 e del
2050. Per loro si attueranno questi e altri sistemi di salvaguardia.
Quanto a coloro che già stanno iniziando il processo dell'Ascensione, questi – sempre secondo Abtriel -
non avranno bisogno alcuno di venire protetti. Essi sono infatti ben consapevoli di essere co-creatori e
che accade a loro solo quello che essi stessi vogliono. Per loro quindi il problema proprio non si pone,
perché di certo non si troveranno mai nel posto sbagliato al momento sbagliato…

A ulteriore conforto di chi sta ascendendo o ascenderà nel prossimo futuro è importante aggiungere che
non solo Angeli e Fratelli dello spazio, ma anche i nostri Fratelli di Agartha fanno e faranno comunque
l'impossibile per aiutarci ad affrontare con tranquillità e agevolmente il Passaggio nella Quinta
Dimensione.
Si pensi che essi hanno, tra l'altro, assegnato a ogni candidato all'Ascensione entro il 2012 uno speciale
gruppo di Guide che lo preparerà e assisterà nel suo viaggio. Inoltre essi, mentre noi eleviamo il nostro
livello di Luce e Amore, attiveranno un maggior numero di filamenti del nostro DNA, in modo da
preparare al meglio il corpo di chi ascende per l'immortalità.
Dobbiamo pure sapere che, tra i tanti loro aiuti, gli Agarthiani hanno anche, per diversi millenni, custodito
e alimentato - per conto dell'umanità terrestre tutta - la Fiamma dell'Ascensione. Se essi non si fossero
adoperati in questo senso è probabile che Dio non ci avrebbe consentito di continuare ad esistere e di
ricevere la Grazia e la Compassione, che invece viene elargita in grande abbondanza a tutti noi in questo
periodo di enorme trasformazione.
Allora sì che Apocalisse e Armageddon avrebbero dato ragione alle antiche Profezie…. Ancora una
volta ringraziamo di cuore i nostri fratelli della Terra Cava!

I Maestri Ascesi della Nuova Terra


Concentriamoci ora esclusivamente su quanto sta succedendo e succederà a quelli tra noi che sono già
ascesi o ascenderanno a partire da adesso fino all'ultima ondata di ascensione del 2050. Tutti costoro
sono oramai divenuti, o presto diverranno, i nuovi Maestri Ascesi della Terra.
Per quello che concerne tutti gli altri abitanti del pianeta noi infatti oramai sappiamo che essi

Page 140
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

continueranno la loro vita, come da sempre, sulla vecchia Terra di Terza/Quarta Dimensione. Abbiamo
pure appreso che – dopo l'arrivo in superficie degli Agarthiani e degli Extraterrestri – essi avranno delle
grandissime possibilità di migliorare, con la tecnologia e la saggezza che riceveranno da loro (certo se
vorranno farne uso…), la loro vita sul pianeta. Sappiamo anche che essi avranno pur sempre, fino al
2050, la possibilità di provarsi a intraprendere anche loro il cammino di quell'Ascensione che in questi
anni si offre a tutti noi.
Ma è pure risaputo che essi potranno – soprattutto dopo il 2012 – non riuscire a sopravvivere alle
catastrofi che si abbatteranno sul loro pianeta quando esse saranno purtroppo inevitabili per consentire a
Gaia di purificarsi e rinnovarsi. E che infine essi moriranno, come è sempre stato in passato, per poi
reincarnarsi di nuovo una o più volte su un altro pianeta, onde poter proseguire la loro evoluzione, che li
porterà prima o poi in futuro a sentirsi in grado di cimentarsi con il processo dell'Ascensione, quando
esso sarà di nuovo disponibile per loro.
I Maestri ascesi del 2002, e quelli che lo diverranno entro il 2050, vivranno invece, come sappiamo, una
situazione e una vita molto, ma molto migliore e piena di gioia.

Vediamo ora di mettere a fuoco qualche tratto basilare di questo tipo di esistenza, di cui finora non
abbiamo consapevolezza diretta alcuna, basandoci su qualche accenno dei Messaggi e su qualche
illazione che pare sia lecito trarre da tutto quanto finora trattato in questo libro.
Di alcuni tra essi abbiamo già parlato nel corso della navigazione sino a qua, in particolare del fatto che gli
abitanti della Nuova Terra saranno tutti giovani, che non moriranno più e che potranno scegliere dove e
come proseguire il loro viaggio esperienziale verso la perfezione. Ma ce ne sono tanti altri che
compongono con questi un quadro molto allettante di questo vivere a un livello energetico molto più
elevato di quello della Vecchia Terra.
Anzitutto, come sappiamo, chi è asceso vive oramai nel suo Corpo di Luce, che è il suo vecchio corpo
biologico divenuto meno denso e che ha elevato notevolmente la propria vibrazione, assumendo in
contemporanea sempre più funzioni interdimensionali: esso è quindi la forma del suo Sé nella Quinta
Dimensione.
Ma ha pure, oramai perfetta, la Merkaba - quel veicolo di energia che tiene assieme tutta la nostra
energia e che non appartiene al tempo e allo spazio - per cui egli può spostarsi con il suo personale
campo energetico e fare anche dei viaggi tra le Dimensioni.
I Maestri Ascesi sono inoltre energeticamente androgini, che abbiano un corpo maschile o femminile: il
che significa che hanno riunito nel loro essere il flusso energetico maschile e femminile. Oggi si parla molto
dell'integrazione delle diverse polarità e in particolare del maschile e del femminile: ora chi ascende vivrà
pienamente questa riunificazione.
Ma coloro che sono ascesi sono pure in perfetta risonanza con la nuova Griglia del pianeta. Il loro
cervello è poi stato riattivato al 100%, mentre quello di noi che viviamo questi anni sulla Vecchia Terra
raggiunge al massimo solo il 15%. Ma è soprattutto - direi ovviamente - il cuore, questo vero e proprio
“barometro dell'evoluzione spirituale” di ciascuno di noi, come lo chiama l'Anselmi78, che è in loro
completamente aperto.
Questo significa che chi è asceso - alcuni lo chiamano “l'uomo galattico” - ha oramai pure definitivamente
integrato molte sue qualità, tra cui: gioia, serenità, armonia, fiducia, pazienza, tolleranza, saggezza, pace,
ricettività, calma interiore, capacità di perdono, amore incondizionato.
I suoi sensi, infine, sono molto più sensibili e sviluppati: chiaroveggenza, chiaroudienza e chiarosenzienza
fanno ora parte della sua, oramai molto evoluta, struttura sensoriale.

L'aspetto fondamentale della coscienza, della consapevolezza e quindi anche del comportamento dei
Maestri Ascesi è quello però che in essi la vecchia coscienza duale è stata oramai pienamente superata

Page 141
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

da quella dell'unità.
Gli abitanti della Nuova Terra sanno infatti oramai di essere “unitari”, di essere cioè degli spiriti, degli
Angeli, che attualmente sono ancora incarnati in un corpo fisico, anche se eterico, ma sono però
perfettamente consci che questo loro corpo è solo una loro “appendice” e non certo la loro realtà vera,
come ancora oggi ritengono moltissimi tra di noi.
Essi infatti si sentono a tutti gli effetti delle particelle di Dio, parti dell'Uno, del Tutto, e quindi non vivono
più quella separazione tra il corpo e lo Spirito, tra di loro e tra loro e Dio, che hanno oramai relegato tra i
ricordi e le illusioni di un passato che considerano del tutto superato e obsoleto.
Nel loro mondo è inoltre pure scomparsa la sfrenata competitività che impera tuttora dalle nostre parti:
essa è sostituita dalla cooperazione e collaborazione fraterna tra gli esseri umani. Soprattutto non c’è più
quella cosa orribile, che purtroppo ha tanto caratterizzata tutta la storia dell'uomo sul pianeta dalla
Caduta in poi: la violenza. Ci sarà invece, ovunque, la pace e l'armonia tra gli uomini…
L'amore trionferà nel cuore degli uomini al posto della paura, che oggi domina ancora, in misura maggiore
o minore, il cuore di tutti.
Infine e soprattutto i Maestri Ascesi della Nuova Terra vivono e vivranno una vita meravigliosa in
collegamento costante, e pienamente consapevole, con il Creatore, mentre forte e sempre presente è e
sarà la responsabilità che essi sentono nei confronti della Madre Terra e di tutti suoi figli. Essi diverranno
sempre più gli unici custodi del pianeta, come gli uomini erano sempre stati ai tempi di Lemuria prima
della sua decadenza.
I Pleiadiani concludono semplicemente così queste annotazioni sulla vita nella Nuova Terra: “Sarà come
svegliarvi da un sogno e trovarvi in un mondo intatto e bello”…

II futuro degli abitanti della Nuova Terra


E dopo?!…
Dopo ci attendono altri livelli di coscienza, sempre più elevati e sempre più “spirituali”…
Oltre la Quinta Dimensione, in cui si ritrovano, e soprattutto presto si ritroveranno, tanti tra noi, esistono
anche la Sesta e la Settima Dimensione, che sono livelli di coscienza di spiritualità pura, di cui la materia,
anche a livello eterico, pare non faccia oramai più parte.
Abbiamo infatti visto come il nostro pianeta già ospiti anche degli Esseri di Sesta e Settima Dimensione:
non sulla superficie, ma nella Terra Cava, e precisamente nella città di Shamballa. Come i Telosiani ci
hanno detto, da molto tempo questa città non avrebbe difatti più un'esistenza materiale.
Ma ci sono anche Dimensioni molto, o moltissimo più elevate, della Settima. Di queste gli Esseri di Luce
non ci dicono assolutamente nulla, perché sanno benissimo che non riuscirebbero a darcene nemmeno
una prima idea, in quanto la nostra mente non sarebbe in grado di comprendere concetti e situazioni che
di tanto sopravanzano le sue esperienze e possibilità.

Come possiamo immaginare questo tipo di vita delle Dimensioni più elevate? Non possiamo immaginarlo,
lo conosceremo quando ci arriveremo ed entreremo così in contatto con un ulteriore aspetto dell'Amore
di Dio.
Ricordiamoci che noi tutti siamo in viaggio. Un viaggio infinito dentro l'Amore infinito di Dio…E che in
realtà non c’è nulla d'altro che Dio stesso.
Dopo tanti anni – una vita – che ricerco, credo anch'io, come tanti altri, che solo l'Amore infinito di Dio
sia il punto di partenza, il punto di arrivo e il motivo unico del nostro esistere e del viaggio di tutti noi nello
Spirito.
_________________________________

Page 142
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

75 A proposito del parlare ad altri di queste tematiche e in particolare


dell'arrivo tra di noi di Intraterrestri ed Extraterrestri, mi permetto qua un
piccolo consiglio che deriva dalla mia militanza come conferenziere su
questi temi: non lasciamoci troppo impressionare dall'inevitabile sorrisino
di commiserazione che spunterà subito sulle labbra del nostro
interlocutore… Confesso che anch'io l'ho avuto quando qualcuno mi ha
parlato per la prima volta di Extraterrestri e in particolare di Intraterrestri.
L'importante è comunque “lanciare “ la notizia, anche se immaginiamo
che essa verrà accolta con scetticismo. I fatti poi, tra breve, parleranno da
soli e completeranno l'opera… Nel caso poi si iniziasse una vera
conversazione in merito al tema Terra Cava ricordiamoci che - almeno a mio
avviso - l'arma migliore a nostra disposizione per cercare di parare l'altrui
sguardo di commiserazione sono le foto satellitari delle grandi aperture ai
Poli che conducono verso l'interno del nostro pianeta, come pure di altri
pianeti del nostro sistema solare. E che l'obiezione di base che avrà in mente
il nostro interlocutore, anche se magari non la esprimerà, sarà quella che, se
questa faccenda di una Terra popolata all'interno fosse vera, tutti noi la
conosceremmo da tanto tempo. Proprio come per gli UFO e tanti altri
“segreti”, aggiungo io…Quanta fiducia, davvero tanto mal riposta, in chi
regge, o forse meglio reggeva, le sorti del nostro mondo!…
76 Soprattutto a loro, ma anche agli Intraterrestri e al Regno devico, che
hanno collaborato tra di loro e tuttora collaborano per realizzarli, sono
dovuti in particolare quei cerchi nei campi di grano, quegli agroglifi, che
suscitano tanto meritato stupore. Ho avuto il piacere di visitarne alcuni
nell'Inghilterra del Sud e di poterli esaminare con tutto comodo. Sono delle
creazioni, molto spesso di grande bellezza e di ottimo design, che hanno lo
scopo di risvegliare la nostra curiosità per aprirci a un nuovo modo di
pensare e aiutarci ad ampliare di molto la nostra visione della realtà che ci
circonda. Ci dicono gli Intraterrestri che questi cerchi dispensano
emanazioni luminose e sonore, che risvegliano la nostra anima e la nostra
coscienza. E'solo un vero peccato che noi uomini siamo oggi in grado di
realizzare quegli stessi fenomeni. Parecchi tra noi sono infatti purtroppo
tanto poco razionali, anche se ritengono di esserlo molto, da aver liquidato
in quattro e quattr'otto l'argomento spinoso dei “crop circles” come
fenomeno paranormale indicativo di intelligenze non terrestri, in quanto in
televisione è stato mostrato come sia adesso possibile per gli uomini creare
questi fenomeni a loro piacimento. Come se il fatto che oggi noi siamo in
grado di fare queste cose escludesse automaticamente che altri, non
terrestri, lo abbiano già fatto da tanto tempo e continuino a farlo. Come se
questa nostra odierna capacità spiegasse un fenomeno, che pare esista da
almeno una trentina d'anni in diverse parti del mondo, Italia compresa.
Come se fosse razionale pensare che una strana organizzazione di
buontemponi terrestri abbia speso un'enorme quantità di soldi solo per fare

Page 143
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

stupire, e deridere, dei poveri “citrulli”…, noi.


77 Sono brani citati da M. George, op. cit., pag. 215.
78 “Il Corpo di Luce”, Macro Edizioni, pag. 13.

Page 144
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

CONCLUSIONI

Quale pazzia?!
Una sera il mio vecchio amico Mario, ingegnere molto affermato, mi invita a casa sua a seguire una
partita di calcio sul suo nuovo ipertecnologico ed enorme schermo TV. Io ci vado e, mentre attendiamo
l'inizio della partita, parliamo del più e del meno. Finché lui, che evidentemente aveva preparato da tempo
questa domanda, mi dice: perché non mi parli delle tue strane ricerche, che tanto ti appassionano?
Io mi schermisco, gli dico che si tratta di cosa piuttosto complessa e che ci vorrebbe molto tempo per
esporgliela in modo valido. Ma lui insiste e dice che, anche tramite una sintesi molto breve, lui riuscirà a
farsi un'idea di cosa si tratta.
Per accontentarlo faccio del mio meglio, lui mi ascolta per la decina di minuti della mia esposizione senza
dire una parola o fare una domanda. Alla fine mi guarda e sbotta: “per me tu sei semplicemente pazzo,
fuori di testa. Non c’è nulla in tutto quello che hai detto che corrisponda a quello che sappiamo e
a cui è arrivata la ricerca “…
La nostra amicizia viene per fortuna salvata dall'inizio della partita.
Ma c’è un'altra storia di segno opposto. Aldo, un mio amico argentino, che vive e lavora in Italia da
diversi anni, viene da me a sapere di cosa mi interesso e su cosa sto scrivendo un libro. Non sa
praticamente nulla di tutte queste tematiche, ma ha un cuore molto aperto e mi subissa subito di
domande. Io rispondo per come posso e lui, nel giro di brevissimo tempo, si compra diversi libri e li
divora, trovando in tutto questo una grande gioia e serenità, malgrado la sua vita travagliata. Mi confessa
che, tra l'altro, gli piacerebbe moltissimo fare un viaggetto a Telos assieme a me, tanto che sta cercando
un modo per arrivarci attraverso una Bocca di Agartha… Eccetera.
Ma c’è ancora un'altra storia, questa è una metafora che ci raccontano i Kryon. Ci dicono anzitutto che
l'Apocalisse sta arrivando… Non preoccuparti però, amico che leggi. Come sai la “vecchia” Apocalisse
non ci ha colpito e mai ci colpirà. Ma qui si tratta della Nuova Apocalisse, termine che viene dal greco e
che significa “sollevare il velo”, diminuire cioè la barriera tra noi e lo Spirito: ma sollevare il velo equivale
a sua volta ad “accendere la luce”.
La metafora è questa (da me sintetizzata): “Supponete di passare la vostra intera vita in una stanza buia.
Questa è la vostra realtà apparente e voi andate da una parte all'altra della stanza praticamente al buio.
Come una persona priva di vista voi siete cresciuti abituati a trovare sul vostro cammino oggetti che non
potete vedere e avete imparato a schivarli e a superarli abbastanza bene. Questo procedere è diventato
istintivo negli anni: per voi è normale camminare nella stanza aggirando al meglio gli ostacoli, senza
inciampare. Sapete infatti dove stanno i trabocchetti e gli ostacoli.
In questa metafora della vostra vita voi non siete mai consapevoli di essere nell'oscurità, perché da
sempre ci vivete dentro. Ma ecco che improvvisamente si rende disponibile una luce, non forte, ma tale
da permettervi di intravedere ogni cosa nella stanza. Siete ovviamente stupiti e vi mettete a ridere perché
scoprite che stavate da sempre aggirando gli oggetti sbagliati, che la stanza non era disposta come
ritenevate, che ci sono dei passaggi che non conoscevate, eccetera. “Che rivelazione! – pensate - e per
di più mi rendo conto che non vedevo bene, che ero al buio.”
Che cosa fate allora con la vostra vista ritrovata?, ci chiedono i Kryon. Bene, Kryon, potreste dire,
solo un pazzo continuerebbe con la stessa routine di prima!… Ovviamente - avvantaggiandovi
della vista ritrovata, ottenuta a seguito dell'arrivo della Luce, che ha illuminato il vostro buio
mondo - reimpostereste la vostra vita.

Ora questo arrivo della Luce - che tra l'altro, secondo i Kryon, era stato previsto nell'antichità - si chiama

Page 145
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

Rivelazione, Nuova Rivelazione. Quella Rivelazione degli Angeli, di cui abbiamo parlato in questo libro.
Ora quale “forma di pazzia” sentiamo più appropriata? Quella che l'Ing. Mario appioppa a me (per paura
di dover mettere in discussione tutta la propria vita e le proprie credenze) o quella di chi, avendo
finalmente scoperto come stanno davvero le cose e potendo quindi vivere molto meglio e aspettarsi un
futuro molto migliore, preferisce rintanarsi di nuovo nel suo buio di prima?
O invece hai la fortuna, e comunque sempre il merito, di essere come Aldo, il cui cuore gli dice che tutto
questo è vero e quindi si butta con gioia su questi insegnamenti, riportando in breve tempo alla sua
memoria tutto quello che noi tutti già sappiamo, ma abbiamo dimenticato per poter portare alla vittoria il
Grande Esperimento?
Credo che sia basilarmente tra questi tipi di risposte che si svolge la nostra scelta, la nostra risposta ai
Messaggi. E che, proprio con ognuna di esse, noi ipotechiamo un presente e un futuro molto diverso per
noi stessi …
Dimenticavo: ce ne è una quarta, quella di chi legge i Messaggi e il libro con interesse, sente di essere in
presenza di qualcosa di valido e di molto vantaggioso per lui e non prende posizione. Dopo poco tempo,
superato lo choc, ritorna alla sua vita di sempre, quella col “pilota automatico” inserito.

A chi chiedere consiglio in merito a questa nostra scelta?!… Dove è un Maestro, un guru, un santo, un
superfilosofo, che ci possa dire: figliolo, vai tranquillo, segui questa strada che è quella giusta?
Non esiste, amico mio, proprio nessuno che sia in grado di darci dei consigli validi in merito. O, meglio, c
’è una sola persona in tutto il mondo che è perfettamente in grado di decidere in modo valido e questa
persona siamo noi, solo noi, ciascuno di noi.
Tutti gli altri nel mondo sono in grado di decidere solo per loro, ma mai per noi. E allora è opportuno
concludere con questo basilare insegnamento dei Messaggi, che dice all'incirca:
“Attraverso il controllo della frequenza siete stati guidati a cercare le risposte fuori di voi.
Invece, prima di tutto, ascoltate voi stessi, ascoltate i messaggi interiori che vi arrivano. Voi, proprio voi,
avete il compito di scoprire la realtà dall'interno e guidare la vostra vita in questo modo.
Quando comincerete a vivere secondo la vostra guida personale e la vostra audacia, ogni cosa cambierà
completamente.
Vi abbiamo detto che la vostra lezione è l'autorità: diventate la vostra autorità, smettete di cedere il vostro
potere decisionale a persone di governo, o a genitori, o a insegnanti, o a dei.
E’ tempo che gli esseri umani diventino sovrani79.

La Nuova Apocalisse
Arrivati alla fine di questo libro mi sento di affermare che con esso abbiamo percorso assieme – io che
l'ho scritto e tu che l'hai letto – le tematiche più importanti e più centrali con cui noi Angeli umani ci
troviamo confrontati in questi anni “di confine”. Tematiche su cui si sono appunto espressi recentemente
Angeli e Arcangeli con i loro Messaggi trascendentali.
Il libro si è provato a sollevare un poco il famoso “velo” sui tanti argomenti proposti nell'Introduzione che,
per quanto mi consta, erano stati fino ad oggi ben poco trattati o addirittura per nulla. Certo, si è trattato
di una prima approssimazione, di una sintesi - che spero sia stata chiara e facilmente comprensibile - di
quello che per me rappresenta la PROPOSTA dei recenti e attuali Messaggi degli Angeli e Arcangeli. Ho
cercato infatti di rendere facilmente accessibili alcuni punti basilari della Nuova Rivelazione, intesi come
insegnamento e spiegazione della nostra realtà umana e spirituale, e degli eventi clou della nostra storia.
L'intento di offrire quello che per me è il quadro d'assieme basilare e un primo approccio a questi
Messaggi, in modo che queste pagine rappresentino un pressante invito a prendere subito in

Page 146
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

considerazione, e ad approfondire, questa Rivelazione, prima che sia troppo tardi, mi ha fatto però
tralasciare tanti argomenti collaterali che, pur molto interessanti, non mi sembravano indispensabili per un
primo contatto con la Nuova Rivelazione. Mancano infatti nel testo i tanti preziosissimi insegnamenti e
consigli relativi ai più diversi aspetti della nostra realtà umana - si pensi tra gli altri alla causa e cura delle
malattie, al come imparare a creare, al come fermare il nostro processo di invecchiamento, quale è la
preghiera vera ed efficace, eccetera. Ci sono però tanti libri che riportano i Messaggi della Nuova
Rivelazione che parlano diffusamente di ogni argomento che sia di vera importanza per noi uomini di oggi.
A questi, da me selezionati e inseriti nella Bibliografia che segue, rimando quindi il lettore che voglia
approfondire e ampliare questa nostra ricerca.

A questo punto posso chiederti, caro lettore, quale degli argomenti principali del libro ti ha
particolarmente colpito, interessato, commosso o “rivoluzionato”?
Forse quello della Terra Cava, dell'amore verso di noi degli Intraterrestri e del loro prossimo emergere in
superficie per abbracciarci e aiutarci a risolvere i nostri problemi? O ti ha giustamente tanto inorgoglito la
grande considerazione che hanno tutti gli Esseri di Luce per noi Angeli umani, dato che abbiamo portato
a termine vittoriosamente il “Grande Esperimento” voluto da Dio, dopo 300.000 anni di tribolatissima
storia della Terra, e abbiamo contribuito così nientedimeno che alla nascita di un Nuovo Universo?
Oppure ti ha fatto un comprensibilissimo grande piacere il sapere che Dio, lungi dall'essere uno spietato
tiranno, è addirittura un Amico personale di ciascuno di noi, “cammina con noi”, ci ama enormemente e
mai e poi mai ci giudica e tanto meno condanna? Oppure ti ha tanto sconvolto l'essere stato finalmente
informato, se ancora non ne sapevi nulla, dell'esistenza di queste forze oscure chiamate Rettiliani e
Illuminati? Non preoccupartene comunque più di tanto perché il loro tempo sta finendo… O preferisci il
tema dell'attuale possibilità di ascendere, visto che l'Ascensione ti permetterebbe di tornare subito a
Casa, senza mai più dover morire?
O invece la pensi come me che vedo il massimo interesse di questo libro proprio nella presentazione della
Nuova Rivelazione stessa? Quindi in quella Rivelazione, proposta da Angeli e Arcangeli all'uomo del
nostro tempo, che rappresenta la fine di una lunghissima epoca della Terra caratterizzata dal dolore e
dall'ignoranza di chi noi siamo e insieme l'inizio di un nuova Avventura di noi Angeli terrestri,
caratterizzata dalla gioia, dall'amore, da una coscienza molto evoluta, e dalla consapevolezza che sulla
Terra – su quella Nuova naturalmente - d'ora in poi ci saranno solo Esseri di Luce, pienamente
consapevoli di essere amati figli di Dio. Noi.

Pensa in presenza di quale epocale “rivoluzione copernicana” ci troviamo!…Eravamo povere e doloranti


pecorelle smarrite, disperatamente bisognose di un pastore che indicasse loro la strada. Scopriamo ora
che siamo Esseri Divini immortali, particelle di Dio, capaci di creare tramite la nostra sola intenzione,
collaboratori del Creatore nel creare nuovi Universi e nell'ampliare la Creazione. Ti sembra poco?!….

_______________________________
79 Marciniak B., op. cit., pag. 45-7.

Page 147
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

BIBLIOGRAFIA

ANSELMI R., “Il corpo di Luce”, Macro Edizioni, 2003.


BARBERA C., “Agartha – la sorgente originaria”, Ed. Pendragon 2003.
BENETAZZO E., “Best before – preparati al peggio”, Macro Edizioni.
BERNARD R. “Il grande ignoto”, Sugar Ed., 1969.
BONA A. M., “Viaggio nel tempo con Uriel”, Melchisedek Ed.
BORTOLUZZI D. “Anima Cosmica - 2012 l'ora della verità”, Melchisedek Ed..
BRADEN G., “La scienza perduta della Preghiera”, Macro Edizioni 2006.
BRADEN G., “La Matrix Divina”, Macro Edizioni, 2007.
CAREY Ken, “Vision, a personal call to create a new world”, Harper SanFrancisco, 1985.
CELLINA F., “E’ ancora con te!”, Hermes Ed. 1994.
CELLINA F., “Istruzioni dall'Aldilà”, Ed. Mediterranee, 1990.
CELLINA F., “L'Insegnamento cosmico”, Hermes Ed., 1998.
CELLINA F., “1999-2015: Fine del mondo?”, Ed. Mediterranee, 1995
CELLINA F., “Nuove Istruzioni dall'Aldilà”, Ed. Mediterranee, 1993.
CONFORTO G., “Il gioco cosmico dell'Uomo”, Macro Edizioni.
CONFORTO G, “La Futura Scienza di Giordano Bruno”, Macro Edizioni.
CONFORTO G., “Universo organico e l'Utopia reale”, Macro Edizioni.
CORI P., “Atlantis rising” e “The Starseed Dialogues” (Vedi.www.sirianrevelations.net)
CORI P., “Basta segreti, basta bugie”, Nexus Ed..
ESSENE V. e SHELDON N., “Verso una civiltà galattica”, 1996, Compagnia degli Araldi.
GEORGE, M., “La Luce divina non viene mai meno”, Macro Edizioni, 2006.
GIOVETTI P., “Le vie dell'Arcangelo”, Ed. Mediterranee.
GIOVETTI P., “Angeli”, Ed. Mediterranee.
HERMAN R.,”Let there be Light” (Messaggi dell'Arc. Michele), Star Quest Publishing, Reno, 2003.
HERMAN R., “On Wings of Light” (Messaggi dell'Arc. Michele), Mt. Shasta Light Publishing, USA
1996.
ICKE D., “Alice nel Paese delle meraviglie e il disastro delle Torri Gemelle”, Macro Edizioni.
ICKE D., “Cronache dalla Spirale del Tempo”, Macro Edizioni.
ICKE D., “…E la verità vi renderà liberi”, Macro Edizioni.
ICKE D., “Figli di Matrix”, Macro Edizioni.
ICKE D., “Io sono me stesso, io sono libero”, Macro Edizioni.
ICKE D., “Il segreto più nascosto”, Macro Edizioni.
ICKE D., “L'Amore infinito è l'unica verità – tutto il resto è illusione”, 2006 Macro Edizioni.
JONES, A.L. e ROBBINS D., “Telos, Rèvèlations de la Nouvelle Lémurie », Ariane Ed., Canada,
2002. Esiste anche la versione inglese originaria di ROBBINS D., Mt. Shasta Light Publ..

Page 148
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

JONES, A. L., “Telos, Tome II”, Ariane Ed., Canada. Versione originaria inglese Mt. Shasta Light
Publ.. C’è anche un “Telos, Tome III”, ma è da tempo esaurito…
KAKU M., “Iperspazio”, Macro Edizioni.
KLEIN E., “La Scala di cristallo, Guida all'Ascensione,”, Macro Edizioni, 2004.
KRYON: a tutt'oggi (maggio 2007) sono stati pubblicati N. 12 volumi in Inglese, molti dei quali tradotti e
pubblicati pure in tutte le principali lingue del mondo. Gli editori della versione originaria inglese sono
Kryon Writings Inc. e Hay House. In Italiano sono stati pubblicati finora, dalle Macro Edizioni, “I tempi
finali”, “Lettere da Casa”, “Un nuovo dono”, “Le parabole di Kryon” e ”Varcare la soglia”.
MARCINIAK B., “Earth”, 1998, Gr. Ed. Futura.
MARCINIAK B.,”Tu hai scelto di essere qua”, 1997, Gruppo Ed. Futura.
MARCINIAK B., “Ci sono cose che non conosci”, Gruppo Ed. Futura 1999.
MARTORELLI M., “L'appel planetaire des Maitres de la Terre Creuse”, Ed. Helios.
MELCHIZEDEK D. “L'antico segreto del Fiore della Vita, Vol. I e II, Macro Edizioni.
MEUROIS-GIVAUDAN A. e D., “Viaggio a Shambhalla”, Ed. Amrita, 1987.
PAGLIALUNGA C. “Alla scoperta della Terra Cava”, Macro Edizioni, 2002.
ROBBINS D., “Telos, telepathic communications from Earth interior”.
ROERICH N., “Shambhala, la risplendente”, vol. I e II, ed. Amrita, 1997.
TRIGUERINHO N., opere diverse in portoghese e francese. Per quanto mi è noto finora, è stato il
primo in quest'epoca a ricevere messaggi telepatici dal mondo sotterraneo.
WALSCH D. N., “Conversazioni con Dio”, vol. I, II, III, Sperling & Kupfer.

Page 149
ABC Amber ePub Converter Trial version, http://www.processtext.com/abcepub.html

L'AUTORE

FEDERICO CELLINA è da tanti anni un ricercatore spirituale ed è, in particolare, lo studioso


italiano dell’”Insegnamento trascendentale”, cioè dei Messaggi di insegnamento che – tramite medium e
contattisti telepatici - sono pervenuti e pervengono da altre Dimensioni di esistenza. A questa ricerca egli
ha dedicato alcuni decenni della sua vita e da essa sono scaturiti diversi libri.
CELLINA ritiene infatti queste comunicazioni di somma importanza, in quanto ciò che viene offerto dalla
superiore sapienza e saggezza di altre Dimensioni è una visione del nostro mondo, di noi stessi,
dell'Universo e di Dio, che appare tanto più razionale e condivisibile – oltre che tanto più positiva per tutti
noi – rispetto a quanto si credeva prima.

I LIBRI DI FEDERICO CELLINA:


 – Sull'insegnamento della Medianità intellettiva:
“Istruzioni dall'Aldilà”, Ed. Mediterranee, 1990
e “Nuove Istruzioni dall'Aldilà”, Ed. Mediterranee, 1993.

 – Per chi ha perso una persona cara:


“E’ ancora con te!”, Hermes Ed. 1994.

 – Su Profeti e Profezie: “1999-2015: fine del Mondo?!”


Ed. Mediterranee, 1995.

 – Sugli insegnamenti degli Extraterrestri:


“L'insegnamento cosmico”, Hermes Ed., 1998.

 – Sulla Terra Cava e la Nuova Rivelazione:


“Terra cava – Nuova Terra”, Macro Edizioni eBook, 2008.

Page 150