Sapone per piatti Fare a pezzetti tre limoni, possibilmente non trattati, privandoli dei semi.

Mischiare con 100ml di aceto bianco e 200gr di sale da cucina, aggiungere poca a cqua (in tutto ne serviranno 400ml) e frullare. Mettere il tutto in un pentolino con la restante acqua e far bollire lentamente per circa 15 minuti. Frullare nuovamente per rendere meno grumoso. In lavapiatti ne bastano 2 cucchiai da minestra nella vaschetta apposita. Per la vare a mano si va a occhio, dipende da quanto le stoviglie sono sporche. Sono ri uscita comunque a rendere pulita anche una bottiglia in cui c'era stato l'olio. Lisciva per panni Setacciare della cenere ottenuta dalla legna, io ho il camino quindi mi viene fa cile trovarla, ma magari conoscete qualcuno che lo ha e difficilmente sarà geloso della cenere prodotta. Usare un pentolone aggiungendo 5 parti d'acqua ogni parte di cenere, mettete pri ma la cenere e poi l'acqua, al contrario viene un pastrocchio. Mettete sul fuoco e fate bollire lentamente per 1h 1/2 o 2 mescolando abbastanza spesso. Io tolgo la parte grumosa che affiora via via per rendere il tutto più se mplice dopo. Fate freddare almeno 12h e passate al filtraggio. Io uso un imbuto appoggiato su una bottiglia, possibilmente in vetro che si riusa meglio, e per filtrare o una pezza di cotone o un pezzo di carta assorbente. Il procedimento è un po' lungo e talvolta dopo essersi ridepositato va rifatto. Ma con una quantità iniziale di 5 b icchieri di cenere si va avanti per un bel po' di tempo anche in casa mia, e sia mo in quattro. Non ho abitudine di lavare a mano, ma ricordo che mia nonna la usava lasciando i n ammollo e senza strofinare tanto. La usava per lavare soprattutto i capi delic ati come i golfini in lana dei nipotini. Il residuo solido è una sorta di pasta abrasiva grigia che per ora uso solo per sg rassare le mani, usandone giusto un pizzico in un po' d'acqua, se avete suggerim enti per altri usi benvengano... In lavatrice ne uso una quantità pari a circa mezza pallina dosatrice, forse poco meno, aggiungendo un paio di cucchiaini di sapone di marsiglia in scaglie. I ris ultati sono ottimi, soprattutto se si ha l'accortezza di passare il sapone a sec co sulle macchie più ostiche. Non aggiungo né ammorbidenti né altro.....ma non li ho m ai usati. Il tutto non ha praticamente odore, ma se gradite i profumi magari basta aggiung ere qualche goccia di olio essenziale, io risolvo con sacchettini di lavanda ess iccata nei cassetti e armadi. alle

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful