You are on page 1of 214
 
PEAPEDA – Personalizzare l’apprendimento in ambito EdA
REPORT CONCLUSIVO
Ministero del Lavoro e delle politiche sociali Regione Lazio Unione Europea Fondo Sociale Europeo
REGIONE LAZIO FSE/OB3/C4 - Misure di Accompagnamento - ex Bando EdA 2002
Dimensione Successo snc
Ente gestore
PROGETTO PILOTA “PEAPEDA”
Personalizzare lapprendimento in ambito EdA
Codice identificativo 6491
Report conclusivo
Dimensione Successo Snc
 
PEAPEDA – Personalizzare l’apprendimento in ambito EdA
REPORT CONCLUSIVO
SOMMARIO
Parte prima:
la ricerca
PRESENTAZIONE
di Marco Guspini 
 IL PROGETTO PEAPEDA
di Pietro Rosati
LO STATO DELL’ARTE DELLA PERSONALIZZAZIONE IN AMBITO EDA
di Antonio Salvatore Dinallo, Eleonora Guglielman, Marco Guspini, Francesco Oman e Laura Vettraino
L’EDA IN EUROPA
di Eleonora Guglielman e Francesco Oman
LE SCHEDE TEMATICHE: IPOTESI PER UNO STRUMENTARIO
di Marco Guspini e Laura Vettraino
IL PROFILO PROFESSIONALE DEL PERSONALIZZATORE
di Eleonora Guglielman e Marco Guspini
Parte seconda:
gli strumenti
IL PORTALE
di Marco Guspini
UNO STRUMENTO PER L’AUTO-VALUTAZIONE
ONLINE di Francesco Oman e Laura Vettraino
GLOSSARIO
 A cura di Eleonora Guglielman, Antonio Salvatore Dinallo, Marco Guspini, Francesco Oman, Pietro Rosati e Laura Vettraino
BIBLIOGRAFIA
 A cura di Eleonora Guglielman, Antonio Salvatore Dinallo, Marco Guspini, Francesco Oman, Pietro Rosati e Laura Vettraino
SITOGRAFIA
 A cura di Eleonora Guglielman, Antonio Salvatore Dinallo, Marco Guspini, Francesco Oman, Pietro Rosati e Laura Vettraino
Dimensione Successo Snc
2
 
PEAPEDA – Personalizzare l’apprendimento in ambito EdA
REPORT CONCLUSIVO
PRESENTAZIONE
di Marco Guspini
Il progetto PEAPEDA (Personalizzare l’apprendimento in ambiente di Educazione degli Adulti) nasce dalla presa d’atto della necessità di implementare all’interno dei sistemi che erogano Educazione degli Adulti, ulteriori strumenti operativi a disposizione dei formatori che svolgono la loro attività professionale in questo rilevante ambito formativo.
 
Il progetto è stato ideato in un momento in cui, all’indomani delle elezioni politiche del 2001, che segnarono il passaggio dal Governo di centro-sinistra a quello di centro-destra, pochissimi addetti ai lavori ragionavano intorno ai temi della personalizzazione dei percorsi formativi dedicati agli adulti. La cosa è abbastanza sorprendente se si considera che il tema della personalizzazione non è, come taluni credono, soffermandosi alla prima superficiale analisi, patrimonio filosofico-politico dell’attuale schieramento di Governo ma, al contrario, è un elemento che viene formalmente richiesto, in modo esplicito, nell’ambito dei documenti relativi ai diversi “Patti Sociali” sottoscritti in tempi non sospetti in tempi di “concertazione” e, ancora oggi, estremamente significativi. Per tale ragione non riteniamo di alcuna utilità cadere oggi nel gioco delle sterili polemiche sulla personalizzazione in ambito di istruzione e formazione. Il nostro contributo intende essere un ulteriore strumento di lavoro per chi, nell’interesse sia del singolo sia della collettività, crede che anche la personalizzazione dei percorsi formativi possa contribuire, come espressamente richiesto dai più recenti documenti comunitari, ad adattare sempre di più i sistemi formativi alle reali esigenze delle persone e a contribuire al libero sviluppo delle intelligenze, delle sensibilità, delle culture, delle diverse abilità, dei talenti che in ciascuno risiedono e di realizzare veramente percorsi che formino nelle persone la competenza alla cittadinanza attiva. Il presente
report 
 di ricerca è diviso in due sezioni, di cui la prima illustra i risultati delle diverse indagini realizzate e la seconda presenta gli strumenti prodotti. Il report si apre con la sintesi del progetto e lo
staff 
 di ricerca, cui segue un capitolo dedicato a uno studio sullo stato dell’arte della personalizzazione degli apprendimenti in ambito EdA.
Dimensione Successo Snc
3

Rate

576648e32a3d8b82ca71961b7a986505