ANNUARIO DELLE STATISTICHE UFFICIALI

DELL’AMMINISTRAZIONE DELL’INTERNO

I dati contenuti nel presente volume sono statistiche ufficiali
del Sistema Statistico Nazionale

PUBBLICAZIONE EDITA A CURA DELL’UFFICIO CENTRALE DI STATISTICA
SCUOLA SUPERIORE DELL’AMMINISTRAZIONE DELL’INTERNO

Coordinamento
EVA BELLI

Comitato di redazione
ANNA CORETTI
MAURO D’OTTAVIO
MARIA TERESA MICCOLI
FRANCO PELLEGRINI TRAVERSA
ANNA PUCCI
CARMEN VERDE

A seguito della pubblicazione sulla gazzetta ufficiale n. 22 del 28 gennaio 2010 del Decreto del Presidente
della Repubblica 24 novembre 2009, n. 210, dal 12 febbraio 2010 la Direzione Centrale per la
Documentazione e la Statistica con sede in Via Cavour n. 6 è confluita nella Scuola Superiore
dell’Amministrazione dell’Interno.

Indirizzo internet: http://ssai.interno.it/statistica.html
E-mail: statistica@interno.it
Fax: 06-46539992

PRESENTAZIONE

Il volume, elaborato,come di consueto, dall’Ufficio Centrale di Statistica
del Ministero dell’Interno, contiene le statistiche ufficiali prodotte
dall’Amministrazione nell’anno di riferimento, rientranti nel Programma
Statistico Nazionale.
Come tale, esso risponde all’esigenza di assicurare la massima
diffusione dell’ampia produzione statistica del Ministero sui fenomeni di rilevante
interesse sociale, la cui conoscenza è particolarmente utile per chi – istituzioni,
operatori socio-economici, studiosi – ha bisogno di conoscere la consistenza e la
diffusione territoriale dei fenomeni oggetto di analisi.
Tutte le indagini presenti nel volume sono introdotte da una nota
metodologica che ne illustra lo scopo, il campo di osservazione, la copertura, la
periodicità, il livello territoriale, le modalità operative di raccolta, l’elaborazione
e la diffusione.
Le rilevazioni e le elaborazioni di maggiore interesse che quest’anno sono
state in parte ampliate per venire meglio incontro alle richieste degli utenti,
vengono presentate con tabelle e rappresentazioni grafiche, con aggregazioni,
nella quasi totalità dei casi solo a livello regionale, ferma restando la
disponibilità dei dati a livello provinciale e, in alcuni casi, a livello comunale.
E’ cambiata, inoltre, la veste grafica esteriore, in conseguenza
dell’inserimento dell’Ufficio Centrale di Statistica e degli altri servizi di
documentazione nel sistema della Scuola Superiore dell’Amministrazione
dell’Interno.
Si è trattato di un passaggio istituzionale volto a inserire sempre più il
circuito dell’informazione statistica nel sistema di formazione e aggiornamento
della Scuola e, soprattutto, ad incrementare, ai diversi livelli
dell’Amministrazione, la conoscenza sempre più approfondita del territorio.
Si avverte che il riferimento temporale dei dati è, per lo più e salvo
diversa indicazione, al 31 dicembre 2009.

Il Direttore
Giulio Cazzella

DECRETO LEGISLATIVO
6 settembre 1989, n. 322
Norme sul Sistema Statistico Nazionale e sulla riorganizzazione dell'Istituto Nazionale di Statistica
(Omissis)

Art. 2
Ordinamento del Sistema Statistico Nazionale
Fanno parte del Sistema Statistico Nazionale gli uffici di Statistica centrali e periferici delle
Amministrazioni dello Stato.
(Omissis)

Art. 3
Uffici di Statistica
1. Presso le Amministrazioni centrali dello Stato e presso le aziende autonome sono istituiti
uffici di statistica posti alle dipendenze funzionali dell'Istat.
4. Gli uffici di statistica costituiti presso le Prefetture assicurano, fatte salve le competenze a
livello regionale del Commissario del Governo previste dall'art. 13, comma 1, lettera c, della Legge 23
agosto 1988, n. 400, anche il coordinamento, il collegamento e l'interconnessione a livello provinciale di
tutte le fonti pubbliche preposte alla raccolta ed alla elaborazione dei dati statistici, come individuate
dall'Istat.
(Omissis)

Art. 10
Accesso ai dati statistici
3. Presso gli uffici di statistica delle Prefetture sono costituiti uffici di collegamento del Sistema
Statistico Nazionale con il Pubblico.

INDICE
Pag.

STATISTICHE DEL DIPARTIMENTO
PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI

Osservatorio degli Statuti comunali e provinciali

7

Censimento del Personale degli Enti Locali

11

Elettori e sezioni elettorali

13

Anagrafe degli Amministratori degli Enti locali

25

Trasferimenti erariali correnti agli Enti locali

35

Anagrafe degli Italiani residenti all'estero

51

Sovvenzioni straordinarie a favore dei Comuni

73

Dati relativi allo scioglimento dei consigli degli Enti locali

75

STATISTICHE DEL DIPARTIMENTO
DELLA PUBBLICA SICUREZZA

Delitti commessi e denunciati all'Autorità Giudiziaria dalle forze di polizia:
Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia
Penitenziaria, Corpo Forestale dello Stato e altre FF.PP.

89

Immigrazione regolare - Attività della Polizia di Stato

111

Attività delle Forze di Polizia nel settore degli stupefacenti

163

Pag.

STATISTICHE DEL DIPARTIMENTO
PER LE LIBERTA’ CIVILI E L’IMMIGRAZIONE
Richieste di assunzione di responsabilità all’esame di una domanda di asilo
ad un altro Stato membro e trasferimenti in Italia di richiedenti asilo
provenienti da altri Paesi dell’Unione Europea - (Regolamento Dublino II –
settembre 2003)

177

Dati complessivi dei richiedenti la protezione internazionale presso le
Commissioni Territoriali per il riconoscimento della protezione
internazionale e presso la Commissione Nazionale per il diritto d’asilo

185

Acquisto e reiezione della Cittadinanza Italiana

195

Provvedimenti emanati in materia di Culti

217

Interventi finanziari per il restauro dei beni di proprietà del Fondo Edifici di
Culto

223

Amministrazione del patrimonio appartenente al Fondo Edifici di Culti

229

STATISTICHE DEL DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO,
DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE

Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti dal Corpo
Nazionale dei Vigili del Fuoco

235

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

245

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

257

STATISTICHE DEL DIPARTIMENTO
PER LE POLITICHE DEL PERSONALE CIVILE
E PER LE RISORSE STRUMENTALI E FINANZIARIE
Strutture socio-riabilitative per tossicodipendenti e soggetti in trattamento

277

Monitoraggio sull'applicazione dell'art. 75 (sanzioni amm.ve) Testo
aggiornato del “D.P.R. 309/90” recante “T.U. delle leggi in materia di droga”

289

Procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo

311

Censimento delle strutture di accoglienza per stranieri

323

Censimento delle strutture per anziani

339

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI

Cod. ISTAT
INT 00020

AREA: Amministrazioni
pubbliche e Servizi sociali
Settore di interesse: Istituzioni
Pubbliche e Private

Osservatorio degli Statuti comunali e provinciali
Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali
Ufficio incaricato: Direzione Centrale per gli Uffici Territoriali del Governo e per le
Autonomie Locali - Sportello delle Autonomie
Scopo dell’elaborazione: dare attuazione a quanto disposto dall’art. 6, comma 6, del
T.U.O.E.L. n. 267/2000 in ordine alle adeguate forme di pubblicità degli Statuti comunali e
provinciali; effettuare rilevazioni statistiche ed analisi, anche comparate, sulla disciplina di
istituti di particolare interesse previsti dal D.LGS. 267/00 e dalle altre disposizioni che
comportano specifiche previsioni statutarie.
Campo di osservazione e dati rilevati: statuti comunali e provinciali che,
memorizzati integralmente a testo libero, consentono l'estrazione di dati statistici secondo la
necessità, al di fuori di ambiti prestabiliti e senza alcun tipo di vincolo.
Copertura dell’elaborazione: totale.
Periodicità dell’elaborazione: l'archiviazione in formato elettronico degli statuti e
delle modifiche ad essi apportate, è effettuata con sistematicità sulla base dell’invio dei dati
trasmessi dagli enti locali; l’elaborazione dei dati viene effettuata in relazione alle richieste di
accesso pervenute all'Ufficio e alle esigenze conoscitive e di studio dell'Ufficio stesso.
Anno di inizio dell’elaborazione: 1992
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: i testi statutari, da cui sono tratti i dati
statistici di interesse, pervengono direttamente dagli enti locali sia in formato cartaceo sia in
formato elettronico.
Modalità operative per l'elaborazione dei dati: i dati sono tratti dalla banca dati,
realizzata dall'Ufficio, al fine di soddisfare le richieste di accesso relative ad elaborazioni
particolarmente complesse.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: i dati sono elaborati e
diffusi a richiesta dei soggetti, pubblici o privati, interessati all'accesso, sia in formato
cartaceo sia in formato elettronico. Gli Statuti sono consultabili sul portale del Ministero
dell’Interno all’indirizzo http://autonomie.interno.it
Situazione e andamento del fenomeno: l’Ufficio incaricato provvede alla raccolta ed
alla conservazione degli statuti degli enti locali e ne cura le forme di pubblicità, anche in

7

forma telematica. Avvalendosi di dati informatizzati, la struttura provvede a soddisfare la
gestione e diffusione della banca-dati, attiva dal 1992, anno di inizio dell’elaborazione, e ne
cura lo studio comparativo, la valutazione e la consulenza in materia. L’inserimento dei testi
statutari nella banca-dati risulta allo stato quasi completata e comprende il 95% circa degli
statuti degli enti locali, che in minima parte (0,90% circa) sono stati adottati in data anteriore
all'entrata in vigore della legge n. 265/99 e sono pertanto in corso di aggiornamento. La scelta
del mezzo informatico quale strumento per fornire, come prescrive la legge, adeguata
pubblicità agli statuti, è ovviamente dettata dal fine pratico di mettere la raccolta a
disposizione del maggior numero di amministratori e cittadini, rilasciando, su richiesta, copie,
anche autentiche, dei testi statutari o di loro stralci, in forma cartacea o su supporto
magnetico.

8

OSSERVATORIO DEGLI STATUTI COMUNALI E PROVINCIALI
(Situazione al 31 dicembre 2009)

Dati nazionali

ENTI LOCALI

Statuti pervenuti

Totale

N.
Comuni
Province

% sul totale

Statuti memorizzati nella Modifiche
banca dati
pervenute
N.

% sul totale

N.

8.100

8.023

99,05

7.536

93,04

13.205

106

100

94,34

101

95,28

-

Dati regionali
Comuni
Totale
Piemonte

Province

Pervenuti

%

Totale

Pervenuti

%

1.206

1.205

99,92

8

8

100,00

74

74

100,00

-

-

-

1.546

1.541

99,68

11

11

100,00

Trentino A.A.

339

311

91,74

2

-

-

Veneto

581

581

100,00

7

7

100,00

Friuli V.G.

218

218

100,00

4

4

100,00

Liguria

235

234

99,57

4

4

100,00

Emilia Romagna

341

341

100,00

9

9

100,00

Toscana

287

287

100,00

10

10

100,00

Umbria

92

92

100,00

2

2

100,00

Marche

246

246

100,00

4

4

100,00

Lazio

378

375

99,21

5

5

100,00

Abruzzo

305

298

97,70

4

4

100,00

Molise

136

136

100,00

2

2

100,00

Campania

551

532

96,55

5

5

100,00

Puglia

258

258

100,00

5

5

100,00

Basilicata

131

131

100,00

2

2

100,00

Calabria

409

407

99,51

5

5

100,00

Sicilia

390

383

98,21

9

9

100,00

Sardegna

377

373

98,94

8

4

50,00

8.100

8.023

99,05

106

100

94,34

Valle d'Aosta
Lombardia

ITALIA

9

Cod. ISTAT
INT 00001

AREA: Amministrazioni
pubbliche e Servizi sociali
Settore di interesse: Istituzioni
Pubbliche e Private

Censimento del personale degli Enti locali
Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali
Ufficio incaricato: Direzione Centrale per gli Uffici Territoriali del Governo e per le
Autonomie Locali – Area II –Personale degli Enti Locali
Scopo della rilevazione: aggiornamento dei dati del censimento del personale in
servizio presso gli enti locali ai sensi dell’art. 95 del .d.lgs. n. 267/2000.
Campo di osservazione e dati rilevati: comuni, province, unioni di comuni:
organico, personale in servizio, mobilità, stabilizzazione personale, istituti contrattuali, ecc.
Copertura della rilevazione: totale.
Periodicità della rilevazione: annuale.
Anno di inizio della rilevazione: 1978.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: autocompilazione del modello
informatizzato; rilevazione dati attraverso il sistema SICO del Ministero dell’Economia e
delle Finanze e trasmissione per via telematica delle informazioni di interesse al Ministero
dell’Interno, che provvede all’elaborazione dei dati utilizzando la propria applicazione
informatica “CePel”.
Modalità operative per l’elaborazione dei dati: utilizzazione dell’applicazione
informatica “CePel” appositamente realizzata dal Ministero dell’Interno.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: diffusione editoriale per
le istituzioni, CD per i convegni, manifestazioni e su richiesta; portale del Ministero
dell’Interno.
Situazione e andamento del fenomeno: la sinergia con il Ministero dell’Economia e
delle Finanze per la raccolta dei dati, inaugurata nel 2008 con apposito Protocollo d’intesa, ha
consentito di acquisire le informazioni di interesse dalla quasi totalità degli Enti interessati
(98%). Anche la qualità è sensibilmente migliorata, grazie alle modificazioni apportate ai
modelli di rilevazione. Sono già in corso ulteriori miglioramenti per l’effettuazione dei
prossimi censimenti.

N.B. – Si segnala che i dati aggiornati al 31 dicembre 2009 saranno disponibili alla fine
dell’anno 2010.

11

Cod. ISTAT
INT 00003

AREA: Popolazione e società
Settore di interesse: Struttura e
dinamica della popolazione

Elettori e sezioni elettorali
Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali
Ufficio incaricato: Direzione Centrale dei Servizi Elettorali
Scopo della rilevazione: la raccolta e l’elaborazione dei dati statistici relativi agli
elettori iscritti nelle liste elettorali e alla loro ripartizione in sezioni. La rilevazione delle liste
elettorali, aggiornata con cadenza semestrale, costituisce una base compiuta dalla quale
trarre ogni elemento statistico sul corpo elettorale di ogni comune d’Italia; archivio
indispensabile sia per finalità di ordine statistico (iscritti, leva elettorale, residenti
all’estero…) sia per la gestione dei vari aspetti del procedimento elettorale (previsione del
corpo elettorale interessato ad eventuali consultazioni, numero sezioni, fabbisogno materiale e
stampati….).
Campo di osservazione e dati rilevati: la rilevazione degli iscritti nelle liste elettorali
raccoglie i dati delle revisioni semestrali (al 30 giugno e al 31 dicembre di ogni anno) e delle
revisioni dinamiche (31 gennaio e 31 luglio) effettuate da ogni comune del territorio
nazionale.
Con le revisioni semestrali vengono comunicati dai comuni: il numero complessivo
degli iscritti nelle liste elettorali, distinti per sesso; il numero di coloro che vengono iscritti
nelle liste elettorali perchè compiranno il diciottesimo anno di età nel semestre successivo; il
numero degli elettori residenti all’estero.
Con le revisioni dinamiche vengono indicate, per ognuno dei motivi previsti dalla
norma, le variazioni (cancellazioni ed iscrizioni) apportate alle liste nel mese immediatamente
successivo alla revisione semestrale .
La rilevazione analizza inoltre i dati relativi alle sezioni: per ogni comune viene
indicato il numero dei fabbricati e delle sezioni ospitate, l’ubicazione delle sezioni per
tipologia di fabbricati e il numero delle sezioni prive di barriere architettoniche, l’indicazione
di sezioni ospedaliere, seggi speciali e seggi volanti.
Copertura della rilevazione: totale.
Periodicità della rilevazione: semestrale, alla chiusura delle rilevazioni semestrali e
dinamiche.
Anno di inizio della rilevazione: 1954

13

Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: fino al 2008 le Prefetture-Utg ed i
Commissariati del Governo curavano la raccolta dei dati presso i comuni mediante modelli
cartacei appositamente predisposti da questo Ministero. I dati acquisiti e controllati venivano
successivamente trasmessi informaticamente dalle Prefetture-Utg alla banca dati istituita
presso la Direzione Centrale dei Servizi elettorali.
Recentemente questa Direzione ha promosso un’attività di studio, verifica normativa
e regolamentazione, nonchè di analisi, progettazione e “reingegnerizzazione” finalizzata alla
modifica delle procedure. Il progetto ha modificato radicalmente le modalità di acquisizione
dei dati permettendo la trasmissione da parte dei comuni direttamente via internet. La
procedura permette inoltre agli stessi comuni, utenti e fruitori del sistema, di visualizzare i
dati inseriti ed i dati storici. Alle Prefetture-Utg e’ affidato il compito di provvedere
unicamente al controllo e alla validazione dei dati, dopo averne accertato la congruità.
Modalità operative per l'elaborazione dei dati: completata la trasmissione
telematica di ogni singolo dato da parte di tutti i comuni, la Direzione accerta la validità
degli inserimenti, cura un ulteriore e definitivo controllo delle informazioni sotto il profilo
della congruità, interviene in caso di anomalie o carenze e provvede, infine, all’elaborazione
e al consolidamento dei dati in un archivio definitivo.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: effettuato il definitivo
controllo e consolidamento dell’archivio, con cadenza semestrale la Direzione ne cura la
pubblicazione sul portale del Ministero dell’Interno.
Oltre alla pubblicazione del data base analitico per ogni singolo comune vengono
elaborate tabelle statistiche aggregate per varie fasce territoriali (province, regioni, zone,
nazione) che per il momento sono divulgate sulla “intranet” del Ministero ma a breve
verranno pubblicate sul sito.
Tale reportistica che contiene tutti gli elementi oggetto della rilevazione (iscritti,
sezioni, fabbricati, leva elettorale, ….) offre un valido strumento di analisi e di studio e
rappresenta un contributo essenziale nella fase preparatoria di qualsiasi evento elettorale.
Periodicamente viene approntata la specifica pubblicazione “Elettori e sezioni”.
Situazione e andamento del fenomeno: attualmente e’ stata completata la
trasmissione della rilevazione semestrale al 31 dicembre 2009 e della relativa revisione
dinamica del 31 gennaio 2010. La Direzione ha provveduto a pubblicare sul sito i dati
analitici per comune e le tabelle statistiche.
L’adozione del nuovo sistema ha apportato notevoli vantaggi in tutte le fasi del
procedimento; l’eliminazione del modello cartaceo e la trasmissione diretta su internet hanno
contribuito allo snellimento della procedura di raccolta con relativa velocizzazione ed
immediatezza nell’elaborazione dei dati e capacità di corrispondere con maggiore velocità e
dettaglio alle richieste che puntualmente pervengono dal mondo politico e sociale e da enti o
uffici pubblici. Sono stati raggiunti, pertanto, come obbiettivo finale la riduzione dei costi
amministrativi ed il miglioramento della qualità del lavoro.

14

15
5.266

825.826

1.453.224

5.112.413

1.262.392

320.601

UMBRIA

MARCHE

LAZIO

ABRUZZO

MOLISE

4.968.991

1.631.880

SICILIA

SARDEGNA

(*) Sezioni presenti nei presidi ospedalieri

56.995.744

2.011.466

CALABRIA

61.546

1.818

5.304

2.405

681

597.768

BASILICATA

5.802
4.003

5.701.931

4.020.707

CAMPANIA

392

1.634

1.028

3.973

PUGLIA

ITALIA

1.585

3.497.806

TOSCANA

1.798
4 513
4.513

1.571.783

4 000 703
4.000.703

LIGURIA

EMILIA ROMAGNA

1.379

1.183.764

FRIULI VENEZIA G.

4.760

1.006

9.214

150

4.835

Totale

SEZIONI

4.527.694

940.016

9.032.554

119.548

4.214.677

POPOLAZIONE
CENSIMENTO

VENETO

TRENTINO A. ADIGE

LOMBARDIA

VALLE D'AOSTA

PIEMONTE

REGIONI

625

15

44

12

5

52

45

5

15

63

19

12

35

50

15

15

55

9

121

1

37

(*)

26.355.217

759.878

2.404.626

973.524

292.792

1.852.225

2.582.526

169.793

626.764

2.481.908

672.142

374.142

1.585.382

1 812 775
1.812.775

739.008

573.878

2.060.319

417.790

4.019.820

53.592

1.902.333

Femmine

50.923.801

1.489.919

4.658.717

1.904.724

574.970

3.590.640

5.003.685

333.308

1.221.153

4.760.743

1.298.974

719.954

3.036.664

3 492 274
3.492.274

1.398.745

1.103.792

3.990.575

815.991

7.756.933

104.897

3.667.143

Totale

ELETTORI

145.265

4.139

17.194

6.473

1.959

12.420

19.673

945

3.400

13.230

3.232

1.691

6.963

7 518
7.518

3.077

2.497

10.136

2.621

19.246

270

8.581

Femmine

298.352

8.410

35.077

13.280

3.990

25.696

40.148

1.959

6.980

27.230

6.715

3.513

14.261

15 466
15.466

6.370

5.136

20.887

5.389

39.499

553

17.793

Totale

DICIOTTENNI

Dati regionali

1.580.049

37.281

247.868

140.277

42.878

114.540

163.657

31.661

67.880

145.003

41.764

11.687

47.300

52 300
52.300

39.996

60.249

116.266

24.656

116.548

1.746

76.492

Femmine

3.307.841

82.524

535.207

293.939

88.924

254.389

346.915

65.379

140.741

297.075

83.915

24.289

97.583

107 533
107.533

81.598

119.949

234.828

50.018

242.504

3.462

157.069

Totale

ELETTORI ESTERO

262.184

6.571

19.209

8.089

1.983

10.263

20.818

1.431

5.956

19.895

6.979

3.089

16.181

22 651
22.651

7.629

7.320

25.504

4.549

48.471

921

24.675

Femmine

520.692

13.017

38.345

15.959

3.875

20.576

41.696

2.879

11.577

39.369

13.767

6.116

31.890

45 489
45.489

14.976

14.390

49.509

9.014

97.271

1.851

49.126

Totale

ISCRIZIONI

CORPO ELETTORALE
REVISIONE SEMESTRALE AL 31 DICEMBRE 2009 - DINAMICA AL 31 GENNAIO 2010

384.288

9.872

30.626

12.273

3.176

20.046

36.430

2.088

8.620

29.994

9.181

5.060

24.401

31 125
31.125

11.817

9.115

32.429

5.057

67.350

1.126

34.502

Femmine

761.164

19.947

61.158

24.468

6.494

40.299

73.282

4.155

16.913

59.858

18.257

9.914

47.396

61 981
61.981

22.943

17.906

63.019

9.902

133.136

2.291

67.845

Totale

CANCELLAZIONI

16

-

300.000

600.000

900.000

1.200.000

1.500.000

1.800.000

2.100.000

2.400.000

2.700.000

3.000.000

3.300.000

3.600.000

3.900.000

4.200.000

Elettori per sesso e regione

CORPO ELETTORALE AL 31 DICEMBRE 2009

Maschi

Femmine

17

-

10.000

20.000

30.000

40.000

50.000

60.000

70 000
70.000

80.000

90.000

100.000

110.000

120.000

130.000

140.000

Iscrizioni e cancellazioni per regione

CORPO ELETTORALE AL 31 DICEMBRE 2009

Iscrizioni Cancellazioni

CORPO ELETTORALE
REVISIONE SEMESTRALE AL 31 DICEMBRE 2009
Dati provinciali
REGIONI

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania
Vercelli
Piemonte
Valle d'Aosta
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Monza e della Brianza
Pavia
Sondrio
Varese
Lombardia
Bolzano-Bozen
Trento
Trentino A.A.
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
Veneto
Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
Friuli V.G.
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
Liguria

Popolazione
Censimento
418.231
208.339
187.249
556.330
343.040
2.165.619
159.040
176.829
4.214.677
119.548
973.129
1.108.776
537.500
335.939
311.452
197.672
377.790
2.940.579
766.631
493.753
176.856
812.477
9.032.554
462.999
477.017
940.016
209.550
849.857
242.538
795.264
809.586
826.582
794.317
4.527.694
136.491
286.198
242.235
518.840
1.183.764
878.082
205.238
215.935
272.528
1.571.783

Sezioni

Totale
542
266
217
696
345
2.318
232
219
4.835
150
955
1.159
550
405
318
217
375
2.881
735
606
201
812
9.214
488
528
1.016
247
881
279
810
860
858
825
4.760
155
324
276
624
1.379
972
258
262
306
1.798

Elettori

(*)

Femmine

Totale

6
1
1
4
4
17
3
1
37
1
9
14
4
10
3
2
2
47
4
12
2
12
121
5
4
9
2
13
4
9
10
8
9
55
2
4
3
6
15
8
2
3
2
15

194.387
93.593
84.502
248.343
155.222
972.153
74.956
79.177
1.902.333
53.592
433.053
483.458
251.724
149.195
138.620
89.359
168.682
1.274.287
344.512
231.432
83.654
371.844
4.019.820
203.416
217.628
421.044
106.776
383.956
108.951
374.388
366.930
365.110
354.208
2.060.319
63.686
141.212
114.070
254.910
573.878
407.256
98.352
101.797
131.603
739.008

373.017
180.561
161.627
485.349
298.821
1.870.421
145.076
152.271
3.667.143
104.897
846.416
938.128
488.302
288.084
269.670
173.943
323.885
2.433.511
668.621
444.617
163.251
718.505
7.756.933
399.853
422.771
822.624
205.960
742.290
210.339
728.312
706.899
706.813
689.962
3.990.575
121.899
274.815
213.885
493.193
1.103.792
767.525
187.919
193.958
249.343
1.398.745

18

Diciottenni

Femmine Totale
779
391
397
1.297
764
4.317
330
306
8.581
270
2.284
2.464
1.271
659
721
435
710
5.681
1.738
979
476
1.828
19.246
1.368
1.253
2.621
564
1.874
430
1.955
1.645
1.779
1.889
10.136
265
640
466
1.126
2.497
1.669
466
405
537
3.077

1.598
832
825
2.661
1.515
9.019
666
677
17.793
553
4.760
5.024
2.561
1.309
1.492
893
1.466
11.686
3.539
1.962
1.007
3.800
39.499
2.826
2.563
5.389
1.125
3.921
930
3.899
3.310
3.706
3.996
20.887
553
1.259
979
2.345
5.136
3.459
923
885
1.103
6.370

Elettori all'estero

Femmine
10.066
4.105
3.786
14.240
4.777
31.211
5.318
2.989
76.492
1.746
15.158
11.165
13.857
3.872
3.101
820
5.890
29.513
4.661
6.844
7.819
13.848
116.548
11.773
12.883
24.656
16.712
14.072
3.590
34.139
14.403
10.925
22.425
116.266
3.655
18.362
9.657
28.575
60.249
21.818
5.497
5.057
7.624
39.996

Totale
19.961
8.306
7.824
28.368
10.011
65.538
10.934
6.127
157.069
3.462
31.295
22.939
28.290
7.925
6.448
1.761
11.508
63.805
10.067
13.929
15.753
28.784
242.504
24.381
25.637
50.018
33.441
28.713
7.183
68.801
29.612
22.087
44.991
234.828
7.157
36.582
18.787
57.423
119.949
44.071
11.893
10.323
15.311
81.598

segue: CORPO ELETTORALE
REVISIONE SEMESTRALE AL 31 DICEMBRE 2009
Dati provinciali
REGIONI

Bologna
Ferrara
Forli'-Cesena
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
Emilia Romagna
Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena
Toscana
Perugia
Terni
Umbria
Ancona
Ascoli Piceno
Fermo
Macerata
Pesaro e Urbino
Marche
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo
Lazio
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
Abruzzo
Campobasso
Isernia
Molise

Popolazione
Censimento
915.225
344.323
358.542
633.993
392.976
263.872
347.847
453.892
290.033
4.000.703
323.288
933.860
211.086
326.444
372.244
197.652
384.555
268.503
227.886
252.288
3.497.806
605.950
219.876
825.826
448.473
203.153
166.218
301.523
333.857
1.453.224
484.566
491.230
147.410
3.700.424
288.783
5.112.413
382.076
297.424
295.481
287.411
1.262.392
230.749
89.852
320.601

Sezioni

Totale
1.050
407
388
687
468
310
399
478
326
4.513
367
959
277
372
469
267
410
312
244
296
3.973
726
302
1.028
469
216
168
321
411
1.585
496
505
211
3.759
295
5.266
458
415
393
368
1.634
263
129
392

Elettori

(*)
13
3
3
7
8
1
3
4
8
50
2
11
2
3
3
3
4
2
2
3
35
8
4
12
8
2
1
5
3
19
7
2
1
51
2
63
4
3
4
4
15
3
2
5

Femmine

Totale

411.367
159.097
162.054
276.827
182.692
120.143
160.368
203.976
136.251
1.812.775
142.872
412.290
96.987
151.670
179.113
93.089
175.149
124.242
98.027
111.943
1.585.382
274.972
99.170
374.142
206.527
93.976
76.073
142.809
152.757
672.142
232.728
238.941
67.714
1.809.542
132.983
2.481.908
195.889
144.258
148.086
138.531
626.764
121.434
48.359
169.793

786.346
303.529
312.997
535.733
352.327
231.809
308.276
397.541
263.716
3.492.274
276.256
784.163
185.843
290.038
343.601
178.109
336.619
238.682
188.698
214.655
3.036.664
530.154
189.800
719.954
396.781
182.133
147.207
275.050
297.803
1.298.974
455.097
465.705
132.613
3.448.472
258.856
4.760.743
382.444
281.167
285.964
271.578
1.221.153
238.164
95.144
333.308

19

Diciottenni

Femmine Totale
1.602
525
660
1.288
771
497
609
978
588
7.518
630
1.828
405
644
816
391
767
541
464
477
6.963
1.282
409
1.691
996
488
334
662
752
3.232
1.320
1.435
350
9.480
645
13.230
1.043
764
803
790
3.400
683
262
945

3.291
1.088
1.352
2.673
1.544
1.035
1.289
1.961
1.233
15.466
1.330
3.675
844
1.375
1.646
846
1.558
1.088
940
959
14.261
2.672
841
3.513
2.007
989
734
1.403
1.582
6.715
2.709
2.867
742
19.585
1.327
27.230
2.115
1.534
1.690
1.641
6.980
1.435
524
1.959

Elettori all'estero

Femmine
8.115
3.496
4.677
6.542
8.436
5.950
2.990
4.752
7.342
52.300
3.136
7.779
1.578
5.990
12.584
6.014
3.375
3.958
1.189
1.697
47.300
9.504
2.183
11.687
10.930
5.462
4.650
13.303
7.419
41.764
21.759
9.796
1.823
109.510
2.115
145.003
28.073
15.144
12.847
11.816
67.880
22.250
9.411
31.661

Totale
16.762
7.226
9.449
13.861
17.370
12.085
6.363
9.800
14.617
107.533
6.436
16.586
3.530
12.285
25.363
12.237
6.856
8.215
2.542
3.533
97.583
19.742
4.547
24.289
22.002
11.461
9.136
25.987
15.329
83.915
45.072
20.644
3.873
222.992
4.494
297.075
57.763
31.204
26.864
24.910
140.741
46.014
19.365
65.379

segue: CORPO ELETTORALE
REVISIONE SEMESTRALE AL 31 DICEMBRE 2009
Dati provinciali
REGIONI

Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno
Campania
Bari
Barletta-Andria-Trani
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
Puglia
Matera
Potenza
Basilicata
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Calabria
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
Sicilia
Cagliari
Carbonia-Iglesias
Medio Campidano
Nuoro
Ogliastra
Olbia-Tempio
Oristano
Sassari
Sardegna
Italia

Popolazione
Censimento

Sezioni

Totale

429.178
287.042
852.872
3.059.196
1.073.643
5.701.931
1.218.038
383.018
402.422
649.598
787.825
579.806
4.020.707
204.239
393.529
597.768
369.578
733.797
173.122
564.223
170.746
2.011.466
448.053
274.035
1.054.778
177.200
662.450
1.235.923
295.264
396.167
425.121
4.968.991
543.310
131.890
105.400
164.260
58.389
138.334
167.971
322.326
1.631.880

501
341
925
2.880
1.155
5.802
1.205
402
379
654
817
546
4.003
229
452
681
422
866
206
698
213
2.405
512
290
1.129
226
780
1.185
309
420
453
5.304
567
144
112
181
68
156
210
380
1.818

56.995.744

61.556

Elettori

(*)

Diciottenni

Femmine

Totale

224.008
143.214
389.377
1.321.080
504.847
2.582.526
565.444
166.062
185.514
286.817
385.445
262.943
1.852.225
91.825
200.967
292.792
178.171
362.714
78.746
267.205
86.688
973.524
243.811
144.170
504.308
100.777
311.859
578.523
136.236
184.658
200.284
2.404.626
252.394
61.763
47.164
74.833
27.062
64.921
78.307
153.434
759.878

441.512
278.912
755.994
2.543.522
983.745
5.003.685
1.098.841
326.357
356.592
559.520
740.578
508.752
3.590.640
180.337
394.633
574.970
347.194
714.536
155.252
517.038
170.704
1.904.724
480.759
281.255
974.098
197.653
598.946
1.113.344
263.790
361.609
387.263
4.658.717
491.023
121.185
93.484
146.819
53.719
129.185
154.350
300.154
1.489.919

1.541
958
3.053
10.560
3.561
19.673
3.779
1.177
1.206
2.057
2.532
1.669
12.420
598
1.361
1.959
1.211
2.293
597
1.780
592
6.473
1.835
1.139
3.730
756
1.946
4.314
915
1.219
1.340
17.194
1.332
335
247
459
149
343
445
829
4.139

625 26.358.471

50.930.434

145.265

2
2
7
25
9
45
16
5
7
10
5
9
52
1
4
5
1
1
1
7
2
12
3
2
13
3
6
8
5
2
2
44
5
2
0
1
1
0
2
4
15

(*) Sezioni presenti nei presidi ospedalieri

20

Femmine Totale
3.073
1.941
6.246
21.647
7.241
40.148
7.717
2.518
2.532
4.274
5.153
3.502
25.696
1.243
2.747
3.990
2.429
4.744
1.244
3.634
1.229
13.280
3.690
2.294
7.679
1.533
3.998
8.746
1.914
2.508
2.715
35.077
2.669
683
494
921
297
706
871
1.769
8.410

Elettori all'estero

Femmine
40.554
19.763
21.057
38.301
43.982
163.657
33.718
7.337
10.819
23.167
30.802
8.697
114.540
6.956
35.922
42.878
23.751
55.952
8.571
34.080
17.923
140.277
52.057
26.655
37.465
24.979
29.861
37.951
8.879
15.156
14.865
247.868
9.001
3.657
2.476
5.299
2.135
2.304
5.263
7.146
37.281

Totale
84.178
40.685
44.902
84.812
92.338
346.915
72.354
16.010
24.680
50.749
70.929
19.667
254.389
15.033
73.891
88.924
49.508
118.690
19.161
70.423
36.157
293.939
113.370
57.694
81.169
53.470
62.393
83.633
19.114
32.186
32.178
535.207
19.930
8.005
5.512
11.589
4.943
4.847
11.703
15.995
82.524

298.352 1.580.049 3.307.841

21

20.403
679
34.330
12.203
34.050
21.707
10.690
19.078
15.830
6.542
10.135
35.458
21.934
10.114
60.217
62.396
11.911
45.483
144.608
30.132
607.900

738.089

ITALIA

Femmine

24.664
781
39.864
13.249
39.036
23.644
12.695
21.871
18.710
7.454
11.802
41.472
25.777
11.661
74.971
81.382
15.263
57.367
179.092
37.334

Maschi

PAESI UE

PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
TRENTINO A. A.
VENETO
FRIULI V. G.
LIGURIA
EMILIA-ROMAGNA
TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
LAZIO
ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA

REGIONE

1.345.989

45.067
1.460
74.194
25.452
73.086
45.351
23.385
40.949
34.540
13.996
21.937
76.930
47.711
21.775
135.188
143.778
27.174
102.850
323.700
67.466

Totale

989.703

55.913
935
86.092
12.113
79.526
36.056
28.907
33.362
31.573
5.148
30.349
110.600
47.084
22.057
108.287
58.467
30.783
96.295
108.247
7.909

Maschi

972.149

56.089
1.067
82.218
12.453
82.216
38.542
29.306
33.222
31.470
5.145
31.629
109.545
45.946
21.547
103.440
52.144
30.967
94.794
103.260
7.149

Femmine

PAESI EXTRA UE

1.961.852

112.002
2.002
168.310
24.566
161.742
74.598
58.213
66.584
63.043
10.293
61.978
220.145
93.030
43.604
211.727
110.611
61.750
191.089
211.507
15.058

Totale

ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO PER REGIONE E SESSO
AL 31 DICEMBRE 2009

1.727.792

80.577
1.716
125.956
25.362
118.562
59.700
41.602
55.233
50.283
12.602
42.151
152.072
72.861
33.718
183.258
139.849
46.046
153.662
287.339
45.243

Maschi

1.580.049

76.492
1.746
116.548
24.656
116.266
60.249
39.996
52.300
47.300
11.687
41.764
145.003
67.880
31.661
163.657
114.540
42.878
140.277
247.868
37.281

Femmine

TOTALE

3.307.841

157.069
3.462
242.504
50.018
234.828
119.949
81.598
107.533
97.583
24.289
83.915
297.075
140.741
65.379
346.915
254.389
88.924
293.939
535.207
82.524

Totale

22

Molise
2,0%

Lazio
9,0%

Abruzzo
4,3%

Campania
10,5%

Puglia
7,7%

Marche
2,5%

Umbria
0,7%

Basilicata
2,7%

Toscana
3,0%

Emilia Romagna
3,3%

Calabria
8,9%

Liguria
2,5%

Friuli V.G.
3,6%

Sicilia
16,2%

ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO PER REGIONE
AL 31 DICEMBRE 2009

Veneto
7,1%

Lombardia
7,3%

Valle d'Aosta
0,1%

Piemonte
4,7%

Trentino A.A.
1,5%

Sardegna
2,5%

23

0

30.000

60.000

90.000

120.000

150.000

180.000

210.000

240.000

270.000

300.000
Maschi

ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO PER SESSO E REGIONE
AL 31 DICEMBRE 2009

Femmine

Cod. ISTAT
INT 00022

AREA: Amministrazioni pubbliche
e Servizi sociali
Settore di interesse: Istituzioni
Pubbliche e Private

Anagrafe degli Amministratori degli Enti locali
Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali
Ufficio incaricato: Direzione Centrale dei Servizi Elettorali
Scopo dell’elaborazione: l’anagrafe degli amministratori locali e regionali é una
raccolta organica e sistematica, a carattere nazionale, di dati relativi agli eletti a cariche delle
amministrazioni comunali, provinciali e regionali nonché agli amministratori non elettivi che
siano stati nominati assessori nei medesimi enti.
La disciplina normativa della predetta anagrafe è contenuta nell’art. 76 del decreto
legislativo 18 agosto 2000, n. 267, recante il Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli
enti locali.
Tale archivio, organizzato dall’anno 1985 in una banca-dati, raccoglie le informazioni
relative agli organi di governo degli enti territoriali soddisfacendo in via principale l’esigenza
di trasparenza dei predetti organi voluta dal legislatore e fornendo nel contempo una serie di
dati di notevole interesse per finalità statistiche e conoscitive, atteso il rilevantissimo bacino
d’utenza dell’anagrafe stessa (soggetti istituzionali, amministrazioni locali, cittadini, forze
politiche, studiosi della materia cultori delle scienze statistiche e lo stesso Istituto Nazionale
di Statistica).
Campo di osservazione e dati rilevati: i dati che confluiscono nell’anagrafe
riguardano, relativamente a ciascuno degli eletti alle cariche di capo dell’amministrazione
locale e regionale e di consigliere: indicazione della carica ricoperta; estremi anagrafici
(cognome, nome, sesso, luogo e data di nascita); colore politico (lista o gruppo di
appartenenza o di collegamento); titolo di studio conseguito e professione esercitata. Per i
componenti delle giunte comunali provinciali o regionali di provenienza non elettiva i
medesimi dati vengono inseriti solo se siano consensualmente forniti dagli interessati.
Copertura dell’elaborazione: totale: tutti i comuni, le province e le regioni del
territorio nazionale.
Periodicità dell’elaborazione: l’inserimento dei dati avviene in occasione di ogni
consultazione elettorale, sulla base della proclamazione degli eletti. Gli aggiornamenti e i
controlli hanno carattere dinamico scandito dal flusso delle informazioni che pervengono
successivamente.
Anno di inizio dell’elaborazione: 1989
Livello territoriale
amministrazioni comunali.

minimo

dei

dati

25

disponibili

per

la

divulgazione:

Modalità operative per la raccolta dei dati: attualmente, a seguito di ogni tornata
elettorale i comuni, le province o gli uffici del Rappresentante dello Stato o Autorità
governativa corrispondente aventi sede nei capoluoghi di regione, inoltrano alle Prefetture –
Uffici Territoriali del Governo, appositi modelli cartacei - predisposti dalla Direzione
Centrale dei Servizi Elettorali, stampati e distribuiti dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello
Stato – debitamente compilati secondo le prescrizioni di legge.
Gli Uffici elettorali provinciali, dopo aver controllato i dati e aver completato la
compilazione del modello con alcune informazioni attribuite alla loro competenza,
provvedono mediante un collegamento alla banca dati del Ministero dell’Interno, avvalendosi
di un’apposita procedura informatizzata, al relativo inserimento dei dati e contestualmente
curano la spedizione al Ministero dei modelli cartacei per i successivi controlli.
Ai fini dell’aggiornamento costante dell’archivio, vengono trasmesse secondo le
medesime modalità tutte le variazioni (surroghe, dimissioni, decadenze, etc.) che
intervengono in corso di mandato nei medesimi enti.
Modalità operative per l'elaborazione dei dati: la Direzione Centrale dei Servizi
Elettorali svolge una costante attività di monitoraggio dei dati trasmessi dalle Prefetture-Utg,
e di completamento degli stessi con gli inserimenti di propria esclusiva competenza; in
particolare, a livello centrale viene effettuato sistematicamente, avvalendosi anche del
supporto cartaceo, un controllo di conformità dei dati trasmessi, procedendo alla rettifica di
quelli inesatti e, in caso di carenze o anomalie, all’acquisizione di informazioni integrative
presso le Prefetture-Utg.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: i dati aggiornati sono
consultabili sul sito www.interno.it mediante ricerche da effettuarsi sia per i singoli enti che
per i singoli amministratori. Lo stesso sito permette la visualizzazione e di scaricare i files
“storici” (appositamente realizzati alla fine di ogni anno e disponibili in tale formato a partire
dal 1985) e periodiche statistiche che analizzano la situazione degli amministratoti secondo le
variabili di maggiore interesse (ad es. per carica ricoperta, per titolo di studio, per sesso, etc.).
Gli uffici della Direzione Centrale dei Servizi elettorali, oltre a curare la diffusione dei
dati sul sito istituzionale, provvedono ad aggregare od organizzare le informazioni disponibili,
sia quelle attuali che quelle storiche, in vari tipi di elaborazioni e stampe (elenchi, tabelle,
statistiche, etc.), al fine di corrispondere puntualmente alle specifiche richieste.
Situazione e andamento del fenomeno: recentemente
in
un’ottica
di
reingegnerizzazione delle procedure la Direzione Centrale dei Servizi Elettorali ha promosso
un’attività di studio, analisi e progettazione finalizzata alla sostanziale modifica delle
modalità di raccolta, elaborazione e diffusione dei dati della predetta anagrafe.
Il nuovo sistema che verrà reso operativo entro l’anno 2010 prevede l’inserimento dei
dati relativi agli amministratori direttamente via internet da parte delle amministrazioni
interessate, mediante modelli informatici che andranno a sostituire l’attuale modello cartaceo.
Le Prefetture-Utg avranno l’onere del controllo e della validazione dei dati inseriti
informaticamente e in casi eccezionali un potere sostitutivo nei confronti delle
amministrazioni locali eventualmente inadempienti.
Alla Direzione Centrale dei Servizi Elettorali compete l’ulteriore e definitivo controllo
dei dati, oltre all’aggiornamento delle informazioni di propria competenza.
E’ evidente che l’adozione del nuovo sistema apporterà notevoli vantaggi in tutte le
fasi procedimentali; in particolare, l’abbandono del supporto cartaceo a beneficio
dell’inserimento diretto automatizzato consentirà lo snellimento delle procedure e la riduzione

26

dei tempi di acquisizione del prodotto consentendo un’ottimizzazione dell’impiego di risorse
umane e strumentali; l’efficienza dei controlli applicati alle procedure contribuirà al
potenziamento delle capacità di analisi ed elaborazione; la contrazione dei tempi di
acquisizione dei dati permetterà di corrispondere con maggiore rapidità alle numerose
richieste, di diversa provenienza, intese ad ottenere dati aggiornati o elaborazioni statistiche.

27

AMMINISTRATORI ENTI LOCALI PER CARICA E SESSO
Situazione al 1° luglio 2010
Sindaci

Assessori

REGIONI
Maschi
Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania
Vercelli
Piemonte
Valle d'Aosta
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Monza e della Brianza
Pavia
Sondrio
Varese
Lombardia
Bolzano-Bozen
Trento
Trentino A.A.
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
Veneto
Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
Friuli V.G.
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
Liguria

Femmine

167
102
71
225
71
258
69
78
1.041
61
205
168
137
104
75
56
60
117
47
160
61
120
1.310
101
197
298
61
86
45
77
39
89
105
502
16
47
5
123
191
59
58
31
58
206

23
16
11
25
17
56
8
7
163
11
38
37
25
11
15
5
10
17
8
29
17
21
233
8
23
31
8
17
5
18
5
8
16
77
9
4
1
10
24
7
9
1
11
28

28

Totale
190
118
82
250
88
314
77
85
1.204
72
243
205
162
115
90
61
70
134
55
189
78
141
1.543
109
220
329
69
103
50
95
44
97
121
579
25
51
6
133
215
66
67
32
69
234

Maschi
177
348
218
857
290
1.104
243
243
3.480
23
811
710
518
323
283
101
228
520
245
338
250
527
4.854
23
247
270
224
319
162
401
189
414
354
2.063
77
159
22
443
701
228
200
110
227
765

Femmine
49
88
88
184
88
308
51
85
941
4
229
175
138
115
92
26
83
170
66
85
63
119
1.361
11
75
86
53
88
61
75
41
68
100
486
18
43
11
92
164
62
34
35
60
191

Totale
226
436
306
1.041
378
1.412
294
328
4.421
27
1.040
885
656
438
375
127
311
690
311
423
313
646
6.215
34
322
356
277
407
223
476
230
482
454
2.549
95
202
33
535
865
290
234
145
287
956

segue: AMMINISTRATORI ENTI LOCALI PER CARICA E SESSO
Situazione al 1° luglio 2010
Sindaci

Assessori

REGIONI
Maschi
Bologna
Ferrara
Forli'-Cesena
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
Emilia R.
Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena
Toscana
Perugia
Terni
Umbria
Ancona
Ascoli Piceno
Fermo
Macerata
Pesaro e Urbino
Marche
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo
Lazio
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
Abruzzo
Campobasso
Isernia
Molise

Femmine

46
19
24
38
34
43
15
35
24
278
37
38
24
17
34
17
34
18
5
33
257
49
31
80
46
29
37
52
52
216
87
30
69
113
53
352
93
97
41
46
277
78
47
125

13
7
6
9
12
5
3
10
3
68
2
6
4
3
1
0
5
4
2
3
30
10
2
12
3
4
3
5
8
23
4
2
4
8
5
23
11
11
5
1
28
5
3
8

29

Totale
59
26
30
47
46
48
18
45
27
346
39
44
28
20
35
17
39
22
7
36
287
59
33
92
49
33
40
57
60
239
91
32
73
121
58
375
104
108
46
47
305
83
50
133

Maschi
187
57
105
165
173
82
68
158
36
1.031
137
0
101
17
142
70
148
82
2
123
822
67
113
180
182
135
136
193
213
859
354
64
243
522
227
1.410
368
342
194
190
1.094
265
68
333

Femmine
107
19
45
81
45
37
33
67
20
454
52
0
38
3
37
24
53
28
3
48
286
16
24
40
61
25
43
58
71
258
35
5
49
107
34
230
54
66
24
42
186
44
10
54

Totale
294
76
150
246
218
119
101
225
56
1.485
189
0
139
20
179
94
201
110
5
171
1.108
83
137
220
243
160
179
251
284
1.117
389
69
292
629
261
1.640
422
408
218
232
1.280
309
78
387

segue: AMMINISTRATORI ENTI LOCALI PER CARICA E SESSO
Situazione al 1° luglio 2010
Sindaci

Assessori

REGIONI
Maschi
Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno
Campania
Bari
Barletta-Andria-Trani
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
Puglia
Matera
Potenza
Basilicata
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Calabria
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
Sicilia
Cagliari
Carbonia-Iglesias
Medio Campidano
Nuoro
Ogliastra
Olbia-Tempio
Oristano
Sassari
Sardegna
Italia

Femmine

Totale

Maschi

Femmine

Totale

113
70
97
81
152
513
40
9
19
58
90
28
244
31
95
126
77
145
25
87
44
378
40
21
54
20
99
79
12
21
24
370
64
23
22
45
21
22
77
56
330

5
7
2
7
6
27
1
1
0
3
7
1
13
0
5
5
2
5
2
5
2
16
1
0
4
0
7
2
0
0
0
14
6
0
5
6
2
3
8
9
39

118
77
99
88
158
540
41
10
19
61
97
29
257
31
100
131
79
150
27
92
46
394
41
21
58
20
106
81
12
21
24
384
70
23
27
51
23
25
85
65
369

448
301
359
451
689
2.248
207
54
87
252
451
108
1.159
124
349
473
298
627
65
321
138
1.449
79
70
244
0
370
301
60
110
109
1.343
147
74
47
49
34
56
143
116
666

71
33
43
43
81
271
33
10
10
28
82
18
181
16
71
87
42
89
9
34
18
192
11
11
51
0
78
48
14
17
28
258
37
13
10
9
4
11
35
40
159

519
334
402
494
770
2.519
240
64
97
280
533
126
1.340
140
420
560
340
716
74
355
156
1.641
90
81
295
0
448
349
74
127
137
1.601
184
87
57
58
38
67
178
156
825

7.155

873

8.028

25.223

5.889

31.112

30

AMMINISTRATORI ENTI LOCALI PER CARICA E SESSO
Situazione al 1° luglio 2010

Sindaci
Femmine
10,9%

Maschi
89,1%

Assessori
Femmine
18,9%

Maschi
81,1%

31

32

86,5

13,5

84,7

15,3

84,9

15,1

9,4

90,6

Incidenza percentuale sul totale

86,7

13,3

88,8

11,2

88,0

12,0

80,3

19,7

89,5

10,5

87,0

13,0

90,4

9,6

93,9

6,1

Situazione al 1° luglio 2010

90,8

9,2

SINDACI PER SESSO E REGIONE

94,0

6,0

95,0

5,0

94,9

5,1

96,2

3,8

95,9

4,1

Femmine

96,4

3,6

89,4

10,6

Maschi

89,1

10,9

33

78,7

21,3

85,2

14,8

78,1

21,9

75,8

24,2

Incidenza percentuale sul totale

80,9

19,1

81,0

19,0

80,0

20,0

69,4

30,6

74,2

25,8

81,8

18,2

76,9

23,1

86,0

14,0

Situazione al 1° luglio 2010

85,5

14,5

ASSESSORI PER SESSO E REGIONE

86,0

14,0

89,2

10,8

86,5

13,5

84,5

15,5

88,3

11,7

Femmine

83,9

16,1

80,7

19,3

Maschi

81,1

18,9

Cod. ISTAT
INT 00023

AREA: Amministrazioni
pubbliche e Servizi sociali
Settore di interesse: Istituzioni
Pubbliche e Private

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali
Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali
Ufficio incaricato: Direzione Centrale della Finanza Locale – Ufficio Consulenza e
Studi Finanza Locale
Scopo dell’elaborazione: studiare l'andamento dei trasferimenti erariali agli Enti
locali ed i dati presenti sui certificati di bilancio di previsione e di conto di bilancio al fine di
effettuare confronti, analisi e rilevazioni.
Campo di osservazione e dati rilevati: comuni, province e comunità montane per un
complesso di oltre 8.500 enti.
Copertura dell’elaborazione: totale per tutti gli enti destinatari di contributi da parte
del Ministero dell’Interno (nel Friuli Venezia Giulia, nella Valle d’Aosta esiste una
competenza primaria regionale in materia di finanza locale per cui gli enti locali sono
assegnatari prevalentemente di finanziamenti regionali anziché statali; nelle province
autonome di Trento e Bolzano la competenza primaria appartiene a tali regioni).
Periodicità dell’elaborazione: annuale
Anno di inizio dell’elaborazione: 1981
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: i dati finanziari sono informatizzati e
gestiti da una banca dati centrale. I dati sono inseriti a livello di singolo ente e sono possibili
livelli di aggregazione nazionale, per zona geo-economica, per regione, per provincia e per
fascia demografica.
Modalità operative per l'elaborazione dei dati: i dati, elaborati dalla Direzione
Centrale della Finanza Locale, riguardano l’entità e la distribuzione dei trasferimenti erariali
di ogni anno agli Enti locali e la composizione della spesa corrente i cui dati sono desunti dai
certificati di bilancio preventivo e di conto di bilancio. I trasferimenti sono analizzati per tipo
di destinazione quali quella per spese di funzionamento, per spese di personale e per opere
pubbliche. Le notizie relative ai trasferimenti ed alla spesa corrente vengono utilizzate per
consentire confronti per i vari livelli di aggregazione nell’ambito del singolo anno e con gli
anni successivi per verificarne il trend storico.

35

Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: tutti i dati utilizzati per
le elaborazioni di questa indagine statistica sono resi disponibili sulle pagine del sito internet
della Direzione centrale della finanza locale http://www.finanzalocale@interno.it e, pertanto,
sono consultabili da parte di tutti gli utilizzatori. L'indagine viene effettuata ogni anno.
Aggiornamento dati di base estratti: i valori dei trasferimenti erariali, seppur riferiti ad anni
finanziari decorsi, possono occasionalmente subire aggiornamenti in periodi successivi per
effetto di disposizioni di legge, per cui si indica la data di estrazione dei dati che è al 15
febbraio 2010 (una tale evenienza avverrà, ad esempio, per la rideterminazione dell’Ici da
abitazione principale per gli anni 2008 e 2009 secondo le disposizioni di cui all’articolo 2,
comma 127 e 128 della legge n. 191 del 2009 – legge finanziaria 2010 - ).
Situazione e andamento del fenomeno:
Trasferimenti correnti degli enti locali: la disciplina che regola i trasferimenti erariali in
favore di Province, Comuni e Comunità montane per il 2009 sono contenute prevalentemente,
nel decreto legge n. 154 del 2008 convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 2008,
n. 189, oltre nel decreto-legge 25 giugno 2008 n. 112 convertito dalla legge n. 133 del 6
agosto 2008. Entrambi i decreti leggi citati richiamano, fra l'altro, l'applicazione di molte
norme già in vigore.
In applicazione delle sopracitate leggi sono stati attribuiti alle Province trasferimenti per
complessivi 969,16 milioni di euro.I contributi correnti del 2009 ammontano a 933,07 milioni
e sono costituiti dalle seguenti voci:
- fondo ordinario di 180,60 milioni;
- fondo perequativo per gli squilibri della fiscalità locale di 75,10 milioni;
- fondo consolidato di 55,33 milioni,
- fondo compartecipazione IRPEF di 442,52 milioni;
- fondo per altri contributi generali di 87,31 milioni;
- fondo per le funzioni trasferite parte corrente di 92,01 milioni.
I contributi per sviluppo e investimenti ammontano a 36,09 milioni.
Dall'analisi dei dati si denotano importi piuttosto diversi di attribuzione dei contributi, con
valori elevati alle province della regione Sicilia (193,33 milioni) e della regione Campania
(143,77 milioni).
Ciò è dovuto al fatto che le amministrazioni provinciali hanno ricevuto, negli ultimi anni
entrate proprie con corrispondente riduzione dei trasferimenti erariali in godimento; con
queste entrate, alcune province hanno quasi completamente azzerato i trasferimenti erariali
mentre altre hanno ancora mantenuto dei trasferimenti.
Nel 2009 sono stati attribuiti ai Comuni trasferimenti per complessivi 14.794,34 milioni.
I valori dei trasferimenti erariali del 2009, costituiti dalle seguenti voci:
- una quota di 6.941,01 milioni relativa al fondo ordinario;
- una quota di 814,14 milioni relativa al fondo perequativo per squilibri della fiscalità
locale;
- una quota di 2.159,63 milioni relativa al fondo consolidato;
- una quota di 1.046,01 relativa alla compartecipazione I.R.P.E.F.;
- fondo per altri contributi generali di 3.074,62 milioni;
- fondo per le funzioni trasferite parte corrente di 32,82 milioni.
I contributi per sviluppo e investimento ammontano a 726,11 milioni e sono così suddivisi:
- una quota di 606,0l milioni relativa al fondo per lo sviluppo degli investimenti;
- una quota di 120,10 milioni relativa al fondo nazionale ordinario per gli investimenti.

36

Con riferimento agli importi in valore assoluto, risultano attribuite maggiori risorse ai comuni
della regione Lombardia (2.141,46) e della regione Campania (1.854,87).
I trasferimenti correnti alle province per l'anno 2009, inclusa la compartecipazione I.R.P.E.F.,
hanno dato luogo ad una media pro-capite nazionale (escluso Trentino Alto Adige, Valle
d’Aosta e Friuli Venezia Giulia) di euro 16,92.
La regione con la media pro-capite più elevata è la Basilicata (euro 59,66) mentre la
Lombardia (euro 5,34) ha registrato il livello più basso.
I trasferimenti correnti ai comuni per l'anno 2009 hanno dato luogo ad una media pro-capite
nazionale (esclusi gli enti del Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta e Friuli Venezia Giulia) di
euro 256,83.
Analizzando il fenomeno a livello di media pro-capite regionale ai comuni, emerge
che ai due estremi, massimo e minimo, si collocano rispettivamente la Campania (euro
319,18), il Trentino Alto Adige (euro 19,45), per il quale vale quanto si è già detto a proposito
della competenza primaria regionale in materia di trasferimenti erariali. Al di sopra della
media pro-capite nazionale insieme alla Campania si collocano anche il Lazio, la Basilicata, la
Calabria e la Sicilia.
Spesa corrente e composizione delle entrate degli enti locali: le entrate correnti delle
Province, manifestano un andamento crescente nel 2008 rispetto al 2007 (+ 2,49%).
Va segnalato l'incremento dei contributi e trasferimenti passati dai 4.276 milioni del 2007 ai
4.365 milioni del 2008 (+ 2,08%); sono aumentati anche i tributi (+ 0,81%) passati da 4.941
del 2007 a 4.981 milioni del 2008 e delle entrate extratributarie passate da 682 milioni nel
2007 a 799 milioni nel 2008 (+ 17,16%).
Da evidenziare inoltre nell'ambito dei contributi e trasferimenti il calo di quelli relativi dallo
Stato il cui valore si attesta a fine 2008 a 978 milioni a fronte dei 1.024 milioni del 2007 (4,49%).
I valori minimi della spesa corrente per abitante delle province si registrano in Sicilia (118,07
euro), nel Veneto (119,99 euro), in Puglia (124,71 euro) e nel Lazio (135,03 euro). I valori
massimi si registrano nella Basilicata (297,49 euro), nel Friuli Venezia Giulia (244,11 euro),
nelle Marche (224,84 euro), nella Toscana (220,33 euro).
Le entrate correnti dei comuni hanno mostrato nel 2008 un andamento crescente,
raggiungendo i 57.203 milioni, con un incremento dell'8,74%. Le entrate tributarie hanno
rappresentato il 36,01% del totale mentre le entrate extratributarie ne sono state il 25,59 per
cento.
Per i comuni non capoluogo di regione la capacità economica, misurata col parametro
della spesa corrente per abitante, denuncia il minimo assoluto in Puglia con 648,55 euro, ed il
massimo in Liguria con 1.086,19 euro. Per i comuni capoluogo di regione la capacità
economica, desunta dall'indice per abitante della spesa corrente con riferimento ai dati del
bilancio di previsione 2009, al minimo del comune di L'Aquila (860,94 euro) si contrappone il
massimo di Venezia (1.971,71 euro) con posizioni intermedie diffuse sul territorio. Sempre
con riferimento ai dati del preventivo 2009, in termini relativi, il maggior sviluppo viene
registrato dal comune di Catanzaro (+ 21,97%) mentre il calo maggiore si riferisce al comune
di Venezia (-4,99%).

37

38

180,60

1,90
3,02
0,69
1,61
1,62
1,60
0,42
0,67
4,64
0,64
3,97
2,32
1,51
9,03
9,55
123,78
13,63

Ordinario

75,10

0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0,36
0,00
0,00
0,64
1,87
2,23
12,95
8,05
4,54
12,74
25,48
6,24

Squilibrio
fiscalità locale

55,53

0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0,41
0,00
0,00
1,64
0,83
1,68
1,77
1,58
4,79
9,65
28,44
4,74
442,52

45,51
33,40
26,87
18,64
24,00
35,31
18,97
25,70
23,51
23,19
4,80
76,33
55,02
7,90
23,37
0,00
0,00
87,31

6,11
15,03
4,45
13,34
2,36
10,45
1,57
2,97
1,48
4,52
0,23
14,98
3,50
2,56
1,24
1,82
0,70

Compartecip. Altri contributi
Consolidato
IRPEF
generali

92,01

0,54
0,00
0,48
0,00
0,00
2,41
0,00
0,67
2,59
6,60
3,44
29,58
14,31
5,92
16,31
0,00
9,16

Funzioni
trasferite parte
corrente

933,07

54,06
51,45
32,49
33,59
27,98
50,54
20,96
30,01
34,50
37,65
16,35
137,93
83,97
34,74
72,86
179,52
34,47

Totale

36,09

0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0,22
0,00
0,00
0,34
2,10
1,15
5,84
4,22
0,51
3,25
13,81
4,65

969,16

54,06
51,45
32,49
33,59
27,98
50,76
20,96
30,01
34,84
39,75
17,50
143,77
88,19
35,25
76,11
193,33
39,12

Contributi per
sviluppo
TOTALE
investimenti
CONTRIBUTI
(Ammortamento
mutui)

N.B. Per molte regioni i valori dei contributi sono bassi perché alcune province hanno raggiunto una elevata autonomia finanziaria.

N.B. Va segnalato che nelle regioni Friuli V.G. e Valle d'Aosta e nelle province autonome di Trento e Bolzano è vigente una particolare legislazione in materia di finanza locale e
conseguentemente agli enti locali delle stesse regioni sono attribuiti prevalentemente trasferimenti regionali e provinciali anziché statali.

TOTALE

Piemonte
Lombardia
Liguria
Veneto
Emilia Romagna
Toscana
Umbria
Marche
Lazio
Abruzzo
Molise
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
Sicilia
Sardegna

REGIONI

Contributi Correnti

Assegnazioni di diritto (in milioni di euro)

RISORSE FINANZIARIE TRASFERITE ALLE AMMINISTRAZIONI PROVINCIALI - Anno 2009

39

6.941,01

814,14

0,00
0,00
0,00

814,14

23,06
47,87
15,89
25,19
7,07
9,23
15,00
13,90
28,21
18,23
5,31
192,47
56,44
19,39
71,12
234,88
30,88

Squilibrio
fiscalità
locale

2.159,63

0,00
0,00
0,00

2.159,63

112,97
212,05
41,34
89,47
111,27
111,35
25,63
42,54
582,62
35,66
11,15
337,59
103,15
32,28
102,55
165,19
42,82

1.046,01

0,00
0,00
0,00

1.046,01

87,77
177,50
33,50
89,18
72,08
72,57
19,41
31,01
107,81
27,75
6,96
155,91
97,72
16,12
50,72
0,00
0,00

Compartecip.
Consolidato
IRPEF

3.074,62

5,53
17,97
60,06

2.991,06

262,28
485,43
132,60
249,08
304,98
252,33
46,04
68,27
435,94
64,43
12,67
224,77
162,76
19,99
52,82
145,79
70,88

Altri
contributi
generali

32,82

0,00
0,00
0,00

32,82

1,73
3,92
0,79
1,88
2,83
3,31
0,67
0,84
3,61
0,54
0,17
8,06
1,65
0,38
0,98
0,00
1,46

Funzioni
trasferite
parte
corrente

14.068,23

5,78
19,59
61,87

13.980,99

1.020,69
2.037,84
430,14
955,64
924,05
859,74
214,70
325,69
1.710,21
285,60
72,37
1.778,13
917,10
174,52
559,82
1.352,06
362,69

Totale

606,01

0,00
0,00
0,00

606,01

44,31
84,87
19,04
42,96
36,57
34,89
8,03
15,01
59,02
16,67
5,06
59,54
40,22
9,79
32,91
72,72
24,40

Amortam.
mutui

120,10

0,00
0,00
0,00

120,10

21,75
18,75
3,68
4,53
1,97
1,97
1,01
3,09
4,57
4,91
2,62
17,20
1,21
1,75
16,83
8,30
5,96

Naz. Ord.
Invest.

726,11

0,00
0,00
0,00

726,11

66,06
103,62
22,72
47,49
38,54
36,86
9,04
18,10
63,59
21,58
7,68
76,74
41,43
11,54
49,74
81,02
30,36

Totale

Contributi per sviluppo investimenti

14.794,34

5,78
19,59
61,87

14.707,10

1.086,75
2.141,46
452,86
1.003,13
962,59
896,60
223,74
343,79
1.773,80
307,18
80,05
1.854,87
958,53
186,06
609,56
1.433,08
393,05

TOTALE
CONTRIBUTI

N.B. Va segnalato che nelle regioni Friuli V.G. e Valle d'Aosta e nelle province autonome di Trento e Bolzano è vigente una particolare legislazione in materia di finanza locale e
conseguentemente agli enti locali delle stesse regioni sono attribuiti prevalentemente trasferimenti regionali e provinciali anziché statali; va tuttavia precisato che i trasferimenti
compensativi per l'ICI vengono erogati, tramite i cennati enti, ai comuni presenti su tali territori.

TOTALE GENERALE

0,25
1,62
1,81

6.937,33

TOTALE PARZIALE

Valle d'Aosta
Trentino A.A.
Friuli V.G.

532,88
1.111,07
206,02
500,84
425,82
410,95
107,95
169,13
552,02
138,99
36,11
859,33
495,38
86,36
281,63
806,20
216,65

Ordinario

Piemonte
Lombardia
Liguria
Veneto
Emilia Romagna
Toscana
Umbria
Marche
Lazio
Abruzzo
Molise
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
Sicilia
Sardegna

REGIONI

Contributi Correnti

Assegnazioni di diritto (in milioni di euro)

RISORSE FINANZIARIE TRASFERITE AI COMUNI - Anno 2009

40

MEDIA NAZIONALE

Piemonte
Lombardia
Liguria
Veneto
Emilia Romagna
T
Toscana
Umbria
Marche
Lazio
Abruzzo
Molise
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
Sicilia
Sardegna

REGIONI

3,15

0,43
0,31
0,43
0,33
0,38
0 44
0,44
0,47
0,43
0,83
0,48
12,37
0,40
0,37
15,28
4,76
24,61
8,18

Ordinario

1,31

0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0 10
0,10
0,00
0,00
0,12
1,41
6,95
2,23
1,97
7,69
6,35
5,07
3,75

Squilibrio
fiscalità locale

0,97

0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0 11
0,11
0,00
0,00
0,29
0,63
5,23
0,30
0,39
8,10
4,81
5,65
2,85

Consolidato

7,73

10,34
3,46
16,69
3,86
5,61
9 60
9,60
21,45
16,55
4,23
17,52
14,97
13,13
13,50
13,37
11,64
0,00
0,00
1,52

1,39
1,56
2,76
2,76
0,55
2 84
2,84
1,77
1,91
0,27
3,41
0,71
2,58
0,86
4,33
0,62
0,36
0,42

Compartecip. Altri contributi
IRPEF
generali

Contributi Correnti

Medie procapite in euro

1,61

0,12
0,00
0,30
0,00
0,00
0 66
0,66
0,00
0,43
0,47
4,99
10,72
5,09
3,51
10,02
8,12
0,00
5,50

Funzioni
trasferite parte
corrente

16,29

12,28
5,34
20,18
6,95
6,54
13 74
13,74
23,69
19,32
6,20
28,44
50,94
23,73
20,60
58,79
36,29
35,69
20,69

Totale

0,63

0,00
0,00
0,00
0,00
0,00
0 06
0,06
0,00
0,00
0,06
1,58
3,58
1,00
1,04
0,87
1,62
2,74
2,79

Contributi per
sviluppo
investimenti
(Ammortamento
mutui)

RISORSE FINANZIARIE TRASFERITE ALLE AMMINISTRAZIONI PROVINCIALI - Anno 2009

16,92

12,28
5,34
20,18
6,95
6,54
13 80
13,80
23,69
19,32
6,27
30,02
54,53
24,74
21,63
59,66
37,91
38,44
23,48

TOTALE
CONTRIBUTI

41

12,28

5,34

20,18

6,95
6,54

13,74

23,69
19,32

6,20

28 44
28,44

Medie procapite in euro

50,94

23,73

20,60

58,79

36,29

RISORSE FINANZIARIE TRASFERITE ALLE AMMINISTRAZIONI PROVINCIALI - Anno 2009

35,69

20,69
16,29

42

121,15
1,95
1,60
1,48

TOTALE PARZIALE
Valle d'Aosta
Trentino A.A.
Friuli V.G.

14,22
0,00
0,00
0,00

5,24
4,96
9,87
5,21
1,65
2,51
16,96
8 95
8,95
5,07
13,77
16,54
33,12
13,85
32,80
35,43
46,70
18,54

Squilibrio
fiscalità
locale

37,71
0,00
0,00
0,00

25,67
21,99
25,68
18,51
26,02
30,28
28,98
27 39
27,39
104,77
26,94
34,74
58,09
25,30
54,62
51,08
32,84
25,71
18,27
0,00
0,00
0,00

19,94
18,41
20,81
18,45
16,86
19,74
21,94
19 96
19,96
19,39
20,96
21,70
26,83
23,97
27,28
25,26
0,00
0,00

Compartecip.
Consolidato
IRPEF

52,23
43,89
17,84
49,21

59,59
50,34
82,37
51,54
71,33
68,62
52,06
43 96
43,96
78,39
48,66
39,48
38,68
39,93
33,82
26,31
28,99
42,56

Altri
contributi
generali

0,57
0,00
0,00
0,00

0,39
0,41
0,49
0,39
0,66
0,90
0,75
0 54
0,54
0,65
0,41
0,52
1,39
0,41
0,64
0,49
0,00
0,87

Funzioni
trasferite
parte
corrente

244,15
45,84
19,45
50,69

231,91
211,34
267,20
197,76
216,11
233,81
242,76
209 71
209,71
307,54
215,72
225,52
305,97
224,97
295,29
278,84
268,82
217,74

Totale

10,58
0,00
0,00
0,00

10,07
8,80
11,83
8,89
8,55
9,49
9,08
9 67
9,67
10,61
12,59
15,77
10,25
9,87
16,57
16,39
14,46
14,65

Amortam.
mutui

2,10
0,00
0,00
0,00

4,94
1,94
2,28
0,94
0,46
0,54
1,14
1 99
1,99
0,82
3,71
8,18
2,96
0,30
2,96
8,38
1,65
3,58

Naz. Ord.
Invest.

12,68
0,00
0,00
0,00

15,01
10,75
14,11
9,83
9,01
10,02
10,22
11 66
11,66
11,44
16,30
23,95
13,20
10,16
19,53
24,77
16,11
18,23

Totale

Contributi per sviluppo investimenti

256,83
45,84
19,45
50,69

246,92
222,09
281,32
207,59
225,12
243,84
252,98
221 36
221,36
318,97
232,02
249,47
319,18
235,13
314,82
303,62
284,92
235,98

TOTALE
CONTRIBUTI

MEDIA NAZIONALE
116,42
13,66
36,22
17,54
51,57
0,55
235,97
10,16
2,01
12,18
248,15
N.B. Va segnalato che nelle regioni Friuli V.G. e Valle d'Aosta e nelle province autonome di Trento e Bolzano è vigente una particolare legislazione in materia di finanza locale e
conseguentemente agli enti locali delle stesse regioni sono attribuiti prevalentemente trasferimenti regionali e provinciali anziché statali; va tuttavia precisato che i trasferimenti
compensativi per l'ICI vengono erogati, tramite i cennati enti, ai comuni presenti su tali territori.

121,07
115,23
127,98
103,64
99,59
111,76
122,06
108 90
108,90
99,27
104,98
112,54
147,87
121,52
146,12
140,28
160,29
130,07

Ordinario

Piemonte
Lombardia
Liguria
Veneto
Emilia Romagna
Toscana
Umbria
Marche
Lazio
Abruzzo
Molise
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
Sicilia
Sardegna

REGIONI

Contributi Correnti

Medie procapite in euro

RISORSE FINANZIARIE TRASFERITE AI COMUNI - Anno 2009

43

231,91

211,34

267,20

197,76

216,11

233,81

242,76
209,71

307,54

215,72

225,52

305,97

Medie procapite in euro

224,97

295,29
278,84

RISORSE FINANZIARIE TRASFERITE AI COMUNI - Anno 2009

268,82

217,74

45,84
19,45

50,69

235,97

PARAMETRI FINANZIARI PER ABITANTE DEI COMUNI
NON CAPOLUOGO DI REGIONE (Valori in euro)
Spesa corrente procapite dai certificati di
conto di bilancio

REGIONI
Piemonte
Lombardia
Liguria
Veneto
Emilia Romagna
Toscana
Umbria
Marche
Lazio
Abruzzo
Molise
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
Sicilia
Sardegna

2007

2008

692,96
729,00
1.029,98
639,64
840,38
835,57
818,24
787,45
733,12
702,21
796,76
662,41
601,42
660,60
709,12
840,68
921,72

724,63
755,71
1.076,51
659,72
869,15
863,38
853,24
811,53
760,83
736,63
874,29
705,86
628,13
705,13
738,40
860,53
1.010,23

Variazioni %

Spesa corrente procapite da certificati
preventivi
2008

4,57
3,66
4,52
3,14
3,42
3,33
4,28
3,06
3,78
4,90
9,73
6,56
4,44
6,74
4,13
2,36
9,60

Variazioni %

2009

713,73
758,13
1074,29
654,05
857,55
856,11
850,87
802,72
775,86
726,19
1002,53
728,68
635,63
706,49
759,5
903,36
987,29

720,22
761,76
1.086,19
650,36
854,96
857,10
840,52
807,84
788,44
719,24
989,98
751,57
648,55
717,54
771,44
901,19
1.063,70

0,91
0,48
1,11
-0,56
-0,30
0,12
-1,22
0,64
1,62
-0,96
-1,25
3,14
2,03
1,56
1,57
-0,24
7,74

MEDIA NAZIONALE
741,71
776,59
4,70
778,13
785,11
0,90
N B Le medie procapite sono calcolate sulla base dei certificati di conto di bilancio 2006 e 2007 e dei certificati
N.B.
preventivi 2007 e 2008 presenti in banca dati. Sono esclusi i comuni capoluogo di regione e delle regioni Valle
d'Aosta, Trentino Alto Adige e Friuli V.G.

785,11

1.063,70
901,19

771,44

717,54

648,55

751,57

989,98

44

719,24

788,44

807,84

840,52

857,10

854,96
650,36

761,76

720,22

1.086,19

Spesa corrente procapite da certificati preventivi 2009 - Valori in euro

PARAMETRI FINANZIARI PER ABITANTE DEI COMUNI
CAPOLUOGO DI REGIONE (Valori in euro)
Spese correnti procapite da bilanci
consuntivi
2007
2008
Variazioni %

COMUNI
Torino
Milano
Genova
Venezia
Bologna
Firenze
Perugia
Ancona
Roma (*)
L'Aquila
Campobasso
Napoli
Bari
Potenza
Catanzaro
Palermo
Cagliari
Aosta
Trieste

1.307,33
1.366,68
1.047,95
1.963,65
1.344,32
1.341,37
847,64
1.098,31
1.257,60
848,46
880,86
1.486,98
918,90
1.170,68
839,70
1.130,22
1.288,53
1.462,96
1.274,75

1.380,45
1.405,46
1.135,49
2.100,95
1.361,65
1.338,93
914,21
1.119,04
849,72
928,28
886,22
1.409,46
933,22
1.134,12
901,92
1.169,06
1.340,08
1.523,30
1.354,13

Spese correnti procapite da certificati
preventivi
2008
2009
Variazioni %

5,59
2,84
8,35
6,99
1,29
-0,18
7,85
1,89
-32,43
9,41
0,61
-5,21
1,56
-3,12
7,41
3,44
4,00
4,12
6,23

1.395,14
1.446,80
1.068,70
2.075,22
1.288,70
1.362,32
955,68
1.128,20
1.217,71
854,97
893,99
1.525,37
910,97
1.122,22
851,46
1.257,34
1.350,36
1.526,89
1.317,13

1.352,21
1.758,77
1.086,64
1.971,71
1.286,28
1.344,62
934,51
1.162,90
1.279,07
860,94
912,65
1.617,38
944,22
1.147,95
1.038,50
1.283,21
1.420,93
1.590,34
1.336,09

-3,08
21,56
1,68
-4,99
-0,19
-1,30
-2,22
3,08
5,04
0,70
2,09
6,03
3,65
2,29
21,97
2,06
5,23
4,16
1,44

1.182,60
-7,38
1.304,53
1.374,87
5,39
MEDIA NAZIONALE
1.276,87
O
. 7 , 7
.
,
7,
.
,
. 7 , 7
, 9
(*) Il comune di Roma ha trasmesso il certificato al rendiconto 2008 relativo alla gestione ordinaria (art. 3 del D.L.
25/6/2008, n. 112) per cui la spesa comprende il periodo maggio-dicembre 2008. Ciò spiega la diminuzione
riportata in tabella.

1.374,87

1.336,09

1.590,34

1.420,93

1.283,21

1.038,50

1.147,95

944,22

1.617,38

45

912,65

860,94

1.279,07

1.162,90

934,51

1.344,62

1.286,28

1.086,64

1.352,21

1.758,77

1.971,71

Spesa corrente procapite da certificati preventivi 2009 - Valori in euro

PARAMETRI FINANZIARI PER ABITANTE DELLE PROVINCE
(Valori in euro)
Spesa corrente pro-capite dai certificati di
conto di bilancio

REGIONI

2007
Piemonte
Valle d'Aosta
Lombardia
Liguria
Trentino A. A.
Veneto
Friuli V.G.
Emilia Romagna
Toscana
Umbria
Marche
Lazio
Abruzzo
Molise
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
Sicilia
Sardegna

Variazioni %

2008

202,09
144,09
208,57
123,26
228,05
153,66
222,06
206,13
220,54
131,53
142,16
162,74
143,10
111,82
257,84
203,27
123,44
172 76
172,76

Spesa corrente pro-capite da certificati
preventivi

207,93
136,99
192,53
129,28
262,75
158,12
214,57
231,69
211,04
129,48
130,70
158,32
134,89
138,39
281,72
211,24
118,99
173 90
173,90

2008

2,89

202,09
144,09
208,57
123,26
228,05
153,66
222,06
206,13
220,54
131,53
142,16
162,74
143,10
111,82
257,84
203,27
123,44
172 76
172,76

-4,93
-7,69
4,88
15,22
2,90
-3,37
12,40
-4,31
-1,56
-8,06
-2,72
-5,74
23,76
9,26
3,92
-3,60
0 66
0,66

Variazioni %

2009
208,54
139,92
214,81
119,99
244,11
154,07
220,33
195,51
224,84
135,03
144,73
153,07
145,96
124,71
297,49
190,98
118,07
173 56
173,56

3,19
-2,89
2,99
-2,65
7,04
0,27
-0,78
-5,15
1,95
2,66
1,81
-5,94
2,00
11,53
15,38
-6,05
-4,35
0 46
0,46

MEDIA NAZIONALE
157,56
157,63
0,04
157,56
158,44
0,56
N.B. Le medie pro-capite sono calcolate sulla base dei certificati di conto di bilancio 2007 e 2008 e dei certificati
preventivi 2008 e 2009 presenti in banca dati.
Per la Valle d'Aosta e il Trentino Adige, non si dispone di un cospicuo numero di certificati di bilancio per effettuare
l'analisi.

46

158,44

173,56

118,07

190,98
124,71

145,96

153,07

144,73

135,03

224,84

195,51

154,07

220,33

244,11
119,99

214,81
139,92

208,54

297,49

Spesa corrente procapite da certificati preventivi 2009 - Valori in euro

ENTRATE CORRENTI DELLE PROVINCE
Accertamenti (milioni di euro)

VOCI

2007

Tributi

Variazioni %
2007/2008

2008

4.941
4.857
20
64

4.981
4.892
20
69

0,81
0,72
0,00
-

Contributi e trasferimenti
Dallo Stato
Dalle regioni
Da altri enti del settore all.

4.276
1.024
3.110
142

4.365
978
3.203
184

2,08
-4,49
2,99
29,58

Entrate extratributarie
Proventi di servizi pubblici
Proventi beni provinciali
Interessi attivi
Altre

682
139
135
119
289

799
155
165
148
331

17,16
11,51
22,22
24,37
14,53

9.899

10.145

2,49

Imposte
Tasse
Tributi speciali ed altre entrate

TOTALE

Incidenza percentuale delle singole entrate sul totale

Entrate
extratributarie
7,9%

Contributi e
trasferimenti
43,0%

Tributi
49,1%

47

segue: ENTRATE CORRENTI DELLE PROVINCE
Accertamenti (milioni di euro)

Tasse
0,4%

Tributi
speciali ed
altre entrate
1,4%

TRIBUTI
Incidenza percentuale delle singole
entrate sul totale

Imposte
98,2%

CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI
Incidenza percentuale
delle singole entrate sul totale

Dalle regioni
73,4%

Da altri enti
del settore all.
4,2%

Dallo Stato
22,4%

Altre
41,4%

Interessi attivi
18,5%

Proventi di
servizi
pubblici
19,4%

Proventi beni
provinciali
20,7%

48

ENTRATE EXTRATRIBUTARIE
Incidenza percentuale delle singole
entrate sul totale

ENTRATE CORRENTI DEI COMUNI
Accertamenti (milioni di euro)

VOCI

2007

Variazioni %
2007/2008

2008

22.953
17.452
4.871
630

20.598
15.023
4.981
594

-10,26
-13,92
2,26
-5,71

Contributi e trasferimenti
Dallo Stato
Dalle regioni
Da altri enti del settore all.

18.008
11.894
5.407
707

21.964
15.225
5.883
856

21,97
28,01
8,80
21,07

Entrate extratributarie
Proventi di servizi pubblici
Rendite patrimoniali
Interessi attivi
Altre entrate correnti

11.642
6.047
1.924
468
3.203

14.641
6.318
2.008
543
5.772

25,76
4,48
4,37
16,03
80,21

52.603

57.203

8,74

Tributi
Imposte
Tasse
Tributi speciali ed altre entrate

TOTALE

Incidenza percentuale delle singole entrate sul totale

Entrate
extratributarie
25,6%

Tributi
36,0%

Contributi e
trasferimenti
38,4%

49

segue: ENTRATE CORRENTI DEI COMUNI
Accertamenti (milioni di euro)

Tasse
24,2%

Tributi
speciali ed
altre entrate
2,9%

TRIBUTI
Incidenza percentuale delle singole
entrate sul totale

Imposte
72,9%

Dalle regioni
26,8%

CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI
Incidenza percentuale
delle singole entrate sul totale

Da altri enti
del settore all.
3,9%

Dallo Stato
69,3%

Rendite
patrimoniali
13,7%

Interessi attivi
3,7%

Altre entrate
correnti
39,4%

Proventi di
servizi
pubblici
43,2%

50

ENTRATE EXTRATRIBUTARIE
Incidenza percentuale delle singole
entrate sul totale

Cod. ISTAT
INT 00041

AREA: Popolazione e società
Settore di interesse: Struttura e
dinamica della popolazione

Anagrafe degli Italiani residenti all'estero
Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali
Ufficio incaricato: Direzione Centrale per i Servizi Demografici – Area II – Anagrafe
degli Italiani all’Estero
Scopo dell’elaborazione: La rilevazione consente di conoscere i dati statistici dei
cittadini italiani residenti all'estero ed iscritti all’anagrafe degli italiani residenti all'estero
(AIRE), parte integrante dell’anagrafe della popolazione residente. L’AIRE è stata istituita
dalla Legge 470/1988 per avere un’anagrafe centrale dei cittadini residenti all'estero e
permettere loro di esercitare il diritto di voto (Legge 459/2001).
Campo di osservazione e dati rilevati: le anagrafi dei cittadini residenti all'estero
istituite presso i comuni, i cui dati confluiscono nell'Anagrafe Centrale.
Copertura dell’elaborazione: totale.
Periodicità dell’elaborazione: monitoraggio continuo.
Anno di inizio dell’elaborazione: 1995
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: i dati sono trasmessi dai comuni in
formato elettronico via Web-mail tramite la procedura di sicurezza Back-bone INA/AIRE alla
Direzione Centrale per i Servizi Demografici. L'Aire centrale è tenuta mediante una banca
dati di tipo reticolare.
Modalità operative per l'elaborazione dei dati: i dati sono tratti dall'Aire Centrale.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: i dati possono essere
forniti, a richiesta, a soggetti pubblici e privati, per scopi istituzionali e di ricerca su supporto
cartaceo o elettronico. Le elaborazioni statistiche sono liberamente consultabili all’indirizzo
Internet www.servizidemografici.interno.it.
Situazione e andamento del fenomeno: l'AIRE é l’anagrafe della popolazione
italiana residente all’estero. E’ stata istituita nel 1990, a seguito dell’emanazione della Legge
n. 470 del 27 ottobre 1988 (“Anagrafe e censimento degli italiani all’estero”) e del suo
regolamento di esecuzione, D.P.R. n. 323 del 6 settembre 1989.
L’AIRE contiene i dati dei cittadini che hanno dichiarato spontaneamente, ai sensi
dell’art. 6 della citata Legge 470/1988, di voler risiedere all’estero per un periodo di tempo
superiore ai dodici mesi o per i quali é stata accertata d’ufficio tale residenza.

51

I comuni sono gli unici competenti alla regolare tenuta dell’anagrafe della
popolazione, sia di quella residente in Italia che dei cittadini residenti all’estero, cioè degli
italiani che dimorano abitualmente all’estero. Ciascun comune ha la propria AIRE. Esiste,
inoltre, una AIRE nazionale, istituita presso il Ministero dell’Interno - Dipartimento per gli
Affari Interni e territoriali - che contiene i dati trasmessi dalle anagrafi comunali. Oltre ai dati
anagrafici, l’AIRE centrale registra anche l’indicazione relativa all’iscrizione del cittadino
nelle liste elettorali del comune di provenienza. I singoli comuni inviano i dati contenuti nelle
loro anagrafi all’AIRE centrale, via web-mail, utilizzando un sistema di sicurezza e una
apposita procedura informatica, che consente un aggiornamento costante dei dati stessi.
Da una attenta analisi dei dati statistici Aire si evince il seguente andamento: gli
italiani residenti all’estero al 20 maggio 2009 risultavano 3.931.881, mentre al 5 marzo 2010
sono presenti 4.024.478, con un incremento di 92.597 unità (+ 2,4%).
L'emigrazione italiana si concentra in prevalenza tra l'Europa (2.224.383) e l'America
(1.579.391), seguono l’Australia e l 'Oceania (128.624), l'Africa (52.562) e l'Asia (39.505). Il
Paese che registra la più alta presenza di italiani è l’Argentina (625.947) seguito da Germania
(625.637) e Svizzera (530.721).
La regione che registra la percentuale più elevata di emigrati è la Sicilia (659.583),
seguita da Campania (420.724), Lazio (357.794), Calabria (350.677), Puglia (313.343) e
Lombardia (303.500).

52

ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER TERRITORIO ESTERO
TOTALE
PERSONE

DESCRIZIONE TERRITORIO ESTERO

ALBANIA
ANDORRA
AUSTRIA
BELGIO
BULGARIA
DANIMARCA
ISOLE FAER OER
FINLANDIA
FRANCIA
GERMANIA
DOMINIO DI GIBILTERRA
REGNO UNITO
GRECIA
IRLANDA
ISLANDA
LIECHTENSTEIN
LUSSEMBURGO
MALTA
ISOLA DI MAN
MONACO
ISOLE NORMANNE
NORVEGIA
PAESI BASSI
POLONIA
PORTOGALLO
ROMANIA
SAN MARINO
SPAGNA
SVEZIA
SVIZZERA
UCRAINA
UNGHERIA
FEDERAZIONE RUSSA
SANTA SEDE
ESTONIA
LETTONIA
LITUANIA
CROAZIA
SLOVENIA
BOSNIA-ERZEGOVINA
EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA
MOLDOVA
SLOVACCHIA
BIELORUSSIA
REPUBBLICA CECA
MONTENEGRO

TOTALE
FAMIGLIE

493
550
17.949
248.047
656
4.671
6
2.315
359.894
625.637
150
191.431
10.461
7.273
200
2.030
22.676
1.492
17
6.627
31
2.628
32.431
2.680
4.172
2.902
10.688
104.910
8.432
530.721
375
2.183
1.721
21
170
98
124
9.634
2.775
472
148
80
613
65
2.590
179

53

351
324
10.393
138.338
459
2.886
2
1.394
194.198
315.567
96
116.313
5.466
4.580
123
954
12.730
852
10
4.200
17
1.630
18.434
1.681
2.705
2.140
6.008
65.074
5.201
279.084
282
1.299
1.178
19
120
80
100
6.231
1.743
249
83
57
434
52
1.728
86

segue: ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA PER TERRITORIO
TOTALE
PERSONE

DESCRIZIONE TERRITORIO ESTERO

REPUBBLICA DI SERBIA
KOSOVO
AFGHANISTAN
ARABIA SAUDITA
BAHREIN
BANGLADESH
BHUTAN
MYANMAR
TERRITORIO BRITANNICO DELL'OCEANO INDIANO
BRUNEI
CAMBOGIA
SRI LANKA
REPUBBLICA POPOLARE CINESE
CIPRO
REPUBBLICA POPOLARE DEMOCRATICA DI COREA
REPUBBLICA DI COREA
EMIRATI ARABI UNITI
FILIPPINE
TERRITORI DELLA AUTONOMIA PALESTINESE
GERUSALEMME
GIAPPONE
GIORDANIA
HONG KONG
INDIA
INDONESIA
IRAN
IRAQ
ISRAELE
KUWAIT
LAOS
LIBANO
TIMOR ORIENTALE
MALDIVE
MALAYSIA
MONGOLIA
NEPAL
OMAN
PAKISTAN
QATAR
SINGAPORE
SIRIA
THAILANDIA
MACAO
TURCHIA
VIETNAM
YEMEN

54

TOTALE
FAMIGLIE

935
29
61
778
195
135
3
45
1
17
60
84
4.069
579
19
222
2.601
815
483
1.457
2.488
758
627
922
847
325
14
10.006
257
35
1.446
5
17
458
12
26
131
133
406
1.356
553
2.610
11
3.496
258
78

533
26
58
457
126
105
1
27
1
9
40
57
2.630
345
14
140
1.640
528
178
663
1.642
309
415
633
536
204
13
4.786
146
18
731
2
15
261
10
18
76
84
268
787
241
1.798
4
1.933
169
36

segue: ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA PER TERRITORIO
TOTALE
PERSONE

DESCRIZIONE TERRITORIO ESTERO

KAZAKHSTAN
UZBEKISTAN
ARMENIA
AZERBAIGIAN
GEORGIA
KIRGHIZISTAN
TAGIKISTAN
TAIWAN
TURKMENISTAN
ALGERIA
ANGOLA
COSTA D'AVORIO
BENIN
BOTSWANA
BURKINA FASO
BURUNDI
CAMERUN
CAPO VERDE
REPUBBLICA CENTRAFRICANA
CIAD
COMORE
CONGO
EGITTO
ETIOPIA
GABON
GAMBIA
GHANA
GIBUTI
GUINEA
GUINEA BISSAU
GUINEA EQUATORIALE
KENYA
LESOTHO
LIBERIA
LIBIA
MADAGASCAR
MALAWI
MALI
MAROCCO
MAURITANIA
MAURITIUS
MAYOTTE
MOZAMBICO
NAMIBIA
NIGER
NIGERIA

TOTALE
FAMIGLIE

188
30
29
30
42
19
5
258
5
667
236
393
69
87
53
94
480
173
59
38
7
150
3.898
1.302
140
14
241
91
31
20
40
1.630
5
20
747
375
132
38
1.932
22
229
22
533
166
20
803

55

130
19
25
22
36
11
3
149
5
441
189
294
49
48
39
68
357
109
52
32
3
100
2.202
763
79
7
172
60
24
20
26
1.139
3
18
399
265
70
20
1.111
13
112
8
357
86
16
583

segue: ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA PER TERRITORIO
TOTALE
PERSONE

DESCRIZIONE TERRITORIO ESTERO

ISOLA DELLA RIUNIONE
RUANDA
SAO TOME' E PRINCIPE
SEYCHELLES
SENEGAL
SIERRA LEONE
SOMALIA
SUD AFRICA
SUDAN
SWAZILAND
TANZANIA
TOGO
TUNISIA
UGANDA
REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO
ZAMBIA
ZIMBABWE
ERITREA
ISOLA DI ANGUILLA
ANTIGUA E BARBUDA
ANTILLE OLANDESI CENTROAMERICANE
BAHAMAS
BARBADOS
BELIZE
ISOLE BERMUDE
CANADA
ISOLE CAYMAN
ATOLLO DI CLIPPERTON
COSTARICA
CUBA
DOMINICA
REPUBBLICA DOMINICANA
EL SALVADOR
GIAMAICA
GRENADA
GROENLANDIA
ISOLA DI GUADALUPA
GUATEMALA
HAITI
HONDURAS
ISOLA DELLA MARTINICA
MESSICO
ISOLA DI MONTSERRAT
NICARAGUA
PANAMA
STATO LIBERO ASSOCIATO DI PORTORICO

TOTALE
FAMIGLIE

35
96
7
154
549
23
10
30.334
144
52
462
50
2.838
337
518
526
743
727
1.089
147
115
150
95
55
1.409
133.410
35
4
3.842
1.951
5
5.213
1.646
87
17
1
63
3.536
114
961
50
10.808
3
1.049
2.024
114

56

15
62
5
87
365
16
6
16.661
108
31
332
32
1.618
249
359
289
409
409
545
62
69
77
57
25
909
80.309
19
2
2.000
1.384
3
2.760
773
43
9
1
33
1.818
71
500
25
5.787
2
498
1.160
72

segue: ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA PER TERRITORIO
TOTALE
PERSONE

DESCRIZIONE TERRITORIO ESTERO

TOTALE
FAMIGLIE

SAINT LUCIA
SAINT VINCENT E GRENADINE
SAINT KITTS E NEVIS
SAINT PIERRE E MIQUELON
STATI UNITI D'AMERICA
ISOLE TURKS E CAICOS
ISOLE VERGINI AMERICANE
ISOLE VERGINI BRITANNICHE
ANTILLE OLANDESI SUDAMERICANE
ARGENTINA
ISOLA DI ARUBA
BOLIVIA
BRASILE
CILE
COLOMBIA
ECUADOR
ISOLE FALKLAND
GUYANA
GUYANA FRANCESE
PARAGUAY
PERU'
TRINIDAD E TOBAGO
URUGUAY
VENEZUELA
AUSTRALIA
ISOLE COOK
FIGI
ISOLE MARIANNE SETTENTRIONALI
ISOLE MARSHALL
STATI FEDERATI DI MICRONESIA
NAURU
ATOLLO DI NIUE
ISOLE DELLA NUOVA CALEDONIA
NUOVA ZELANDA
PALAU
PAPUA NUOVA GUINEA
POLINESIA FRANCESE
ISOLE SALOMONE
SAMOA
TONGA
VANUATU
TERRITORI AUSTRALI ED ANTARTICI FRANCESI
GEORGIA DEL SUD E SANDWICH AUSTRALI
TERRITORIO NON DEFINITO

9
3
4
3
209.345
5
25
17
246
625.947
4
2.707
271.493
46.094
12.363
12.641
950
1
152
7.291
28.893
50
82.878
110.277
125.713
8
20
2
1
2
4
1
173
2.576
3
29
48
1
16
16
11
7
6
1

6
3
3
2
129.176
3
16
10
100
359.612
3
1.377
176.728
21.859
7.213
5.866
440
1
102
3.096
18.634
25
45.349
57.916
68.936
3
12
2
1
1
2
1
91
1.407
2
22
29
1
8
7
7
4
4
1

RESIDENTI IN COMPLESSO

4.024.478

2.255.545

57

ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
Incidenza % per territorio di residenza sul totale dei residenti all'estero

ARGENTINA

15,6

GERMANIA

15,5

SVIZZERA

13,2

FRANCIA

8,9

BRASILE

6,7

BELGIO

6,2

STATI UNITI
D'AMERICA

5,2

REGNO
UNITO

4,8

CANADA

3,3

AUSTRALIA

3,1

VENEZUELA

2,7

SPAGNA

2,6

URUGUAY

CILE

2,1

1,1

58

ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER CONTINENTE

CONTINENTE

TOTALE PERSONE

EUROPA

TOTALE FAMIGLIE

2.224.383

1.205.511

ASIA

39.505

22.554

AFRICA

52.562

30.387

377.404

228.232

1.201.987

698.321

128.624

70.532

13

8

4.024.478

2.255.545

AMERICA SETTENTRIONALE E CENTRALE
AMERICA MERIDIONALE
AUSTRALIA E OCEANIA
ANTARTIDE
RESIDENTI IN COMPLESSO

29,87%

3,20%

0,00%

9,38%

1,31%

55,27%
0,98%

EUROPA

ASIA

AFRICA

AMERICA SETTENTRIONALE E CENTRALE

AMERICA MERIDIONALE

AUSTRALIA E OCEANIA

ANTARTIDE

59

ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER RIPARTIZIONE ELETTORALE

RIPARTIZIONE ELETTORALE

TOTALE PERSONE

EUROPA
AFRICA, ASIA, OCEANIA E ANTARTIDE
AMERICA MERIDIONALE
AMERICA SETTENTRIONALE E CENTRALE
RESIDENTI IN COMPLESSO

29,83%

TOTALE FAMIGLIE

2.232.997

1.210.289

216.234

120.966

1.200.635

697.676

374612

226614

4.024.478

2.255.545

9,31%

5,37%
55,49%

EUROPA

AFRICA, ASIA, OCEANIA E ANTARTIDE

AMERICA MERIDIONALE

60

AMERICA SETTENTRIONALE E CENTRALE

ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER CLASSE D'ETA' E SESSO

CLASSE D'ETA'

MASCHI

FEMMINE

TOTALE

0 - 20

388.010

365.214

753.224

21 - 40

617.898

535.437

1.153.335

41 - 60

608.246

524.661

1.132.907

OLTRE 60

492.754

492.258

985.012

2.106.908

1.917.570

4.024.478

RESIDENTI IN COMPLESSO

Maschi

700.000

Femmine

600.000
500.000
400 000
400.000
300.000
200.000
100.000
0 - 20

21 - 40

41 - 60

oltre 60

Incidenza percentuale di ciascuna classe di età sul totale degli iscritti

0 - 20
18,72%

oltre 60
24,48%

21 - 40
28,66%

41 - 60
28,15%

61

ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER REGIONE DI PROVENIENZA
REGIONI

TOTALE PERSONE

PIEMONTE

TOTALE FAMIGLIE

195.072

108.139

4.358

2.552

303.500

173.237

63.102

36.445

VENETO

143.956

83.165

FRIULI VENEZIA GIULIA

285.050

160.308

LIGURIA

101.279

55.019

EMILIA ROMAGNA

129.393

73.725

TOSCANA

119.923

67.324

UMBRIA

29.119

16.678

MARCHE

102.139

56.074

LAZIO

357.794

270.622

ABRUZZO

159.776

88.803

77.586

42.980

CAMPANIA

420.724

223.015

PUGLIA

313.343

161.483

BASILICATA

107.483

56.078

CALABRIA

350.677

188.732

SICILIA

659.583

336.887

SARDEGNA

100.621

54.279

4.024.478

2.255.545

VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
TRENTINO ALTO ADIGE

MOLISE

RESIDENTI IN COMPLESSO

62

ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER REGIONE DI PROVENIENZA
Incidenza percentuale sul totale
SICILIA

16,39

CAMPANIA

10,45

LAZIO

8,89

CALABRIA

8,71

PUGLIA

7,79

LOMBARDIA

7,54

FRIULI VENEZIA GIULIA

7,08

PIEMONTE

4,85

ABRUZZO

3,97

VENETO

3,58

EMILIA ROMAGNA

3,22

TOSCANA

2,98

BASILICATA

2,67

MARCHE

2,54

LIGURIA

2,52

SARDEGNA

2,50

MOLISE

1,93

TRENTINO ALTO ADIGE
UMBRIA
VALLE D'AOSTA

1,57
0,72
0,11

63

ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER PROVINCIA DI PROVENIENZA

PROVINCE

TOTALE PERSONE

ALESSANDRIA
ASTI
BIELLA
CUNEO
NOVARA
TORINO
VERBANO-CUSIO-OSSOLA
VERCELLI
AOSTA
BERGAMO
BRESCIA
COMO
CREMONA
LECCO
LODI
MANTOVA
MILANO
PAVIA
SONDRIO
VARESE
BOLZANO / BOZEN
TRENTO
BELLUNO
PADOVA
ROVIGO
TREVISO
VENEZIA
VERONA
VICENZA
GORIZIA
PORDENONE
TRIESTE
UDINE
GENOVA
IMPERIA
LA SPEZIA
SAVONA
BOLOGNA
FERRARA
FORLI' - CESENA
MODENA
PARMA
PIACENZA
RAVENNA
REGGIO NELL'EMILIA
RIMINI

24.463
10.006
9.693
35.438
12.412
81.340
14.365
7.355
4.358
38.063
27.942
33.950
9.812
8.397
2.272
13.309
94.845
17.455
19.151
38.304
31.005
32.097
40.398
34.600
8.527
84.520
35.704
26.938
54.363
8.662
44.758
22.115
68.421
54.739
14.569
12.916
19.055
21.230
8.816
11.665
17.141
20.338
14.589
7.962
11.949
15.703

64

TOTALE FAMIGLIE
12.726
5.566
5.359
18.733
7.014
46.464
8.208
4.069
2.552
21.680
16.071
18.775
5.438
4.737
1320
7.171
56.772
9.263
10.557
21.453
18.215
18.230
22.461
19.483
4.567
47.039
20.579
15.741
30.438
4.990
25.692
13.821
38.662
29.492
8.411
6.985
10.131
12.358
5.162
6.684
9.617
11.650
8.266
4.593
6.622
8.773

segue: ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER PROVINCIA DI PROVENIENZA

PROVINCE

TOTALE PERSONE

AREZZO
FIRENZE
GROSSETO
LIVORNO
LUCCA
MASSA E CARRARA
PISA
PISTOIA
PRATO
SIENA
PERUGIA
TERNI
ANCONA
ASCOLI PICENO
MACERATA
PESARO E URBINO
FROSINONE
LATINA
RIETI
ROMA
VITERBO
CHIETI
L'AQUILA
PESCARA
TERAMO
CAMPOBASSO
ISERNIA
AVELLINO
BENEVENTO
CASERTA
NAPOLI
SALERNO
BARI
BRINDISI
FOGGIA
LECCE
TARANTO
MATERA
POTENZA
CATANZARO
COSENZA
CROTONE
REGGIO DI CALABRIA
VIBO VALENTIA
AGRIGENTO
CALTANISSETTA

7.759
21.044
4.456
15.437
30.587
14.487
8.707
9.899
3.233
4.314
23.570
5.549
26.028
24.004
31.411
20.696
49.898
24.209
4.434
273.541
5.712
65.908
36.189
28.748
28.931
53.858
23.728
99.410
48.523
54.319
106.608
111.864
104.122
31.027
63.677
90.133
24.384
18.299
89.184
58.145
142.661
24.636
80.021
45.214
141.040
69.249

65

TOTALE FAMIGLIE
4.301
12.222
2.559
8.395
17.168
7.878
4.820
5.592
1.855
2.534
13.507
3.171
14.476
12.963
16.719
11.916
28.305
13.400
2.446
223.238
3.233
36.484
20.837
15.877
15.605
30.072
12.908
52.298
25.364
28.417
58.078
58.858
56.558
15.687
32.063
44.288
12.887
9.724
46.354
30.153
79.439
11.366
42.835
24.939
68.109
34.387

segue: ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER PROVINCIA DI PROVENIENZA

PROVINCE

TOTALE PERSONE

CATANIA
ENNA
MESSINA
PALERMO
RAGUSA
SIRACUSA
TRAPANI
CAGLIARI
CARBONIA-IGLESIAS
MEDIO CAMPIDANO
NUORO
OGLIASTRA
OLBIA-TEMPIO
ORISTANO
SASSARI
RESIDENTI IN COMPLESSO

66

TOTALE FAMIGLIE

102.468
68.975
74.612
102.769
23.717
38.309
38.444
24.811
9.970
6.698
13.878
6.200
5.806
14.102
19.156

51.328
35.325
39.950
53.824
12.799
20.274
20.891
13.742
5.331
3.671
7.329
3.140
3.071
7.501
10.494

4.024.478

2.255.545

ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
DA MAGGIO 1995 A MARZO 2010

Andamento
4.100.000
3.900.000
3.700.000
3.500.000
3.300.000
3.100.000
2.900.000
2.700.000
2.500.000
2.300.000
2.100.000
1.900.000
1.700.000
1.500.000

Variazione percentuale rispetto al periodo precedente
16,00
15,00
14,00
13,00
12,00
11,00
10,00
9,00
8,00
7,00
6,00
5,00
4,00
3,00
2,00
1,00
0,00
-1,00
-2,00
-3,00

67

ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER CONSOLATO
CONSOLATI

TOTALE PERSONE

TIRANA
SCUTARI
VALONA
VIENNA
BRUXELLES
CHARLEROI
LIEGI
MONS
GENK
SOFIA
PRAGA
SANTA SEDE
COPENAGHEN
HELSINKI
PARIGI
LIONE
MARSIGLIA
NIZZA
TOLOSA
LILLA
METZ
MULHOUSE
AMBURGO
BERLINO
COLONIA
FRANCOFORTE SUL MENO
MONACO DI BAVIERA
STOCCARDA
SAARBRUCKEN
DORTMUND
FRIBURGO
HANNOVER
NORIMBERGA
MANNHEIM
WOLFSBURG
LONDRA
EDIMBURGO
MANCHESTER
ATENE
DUBLINO
BELGRADO
LUSSEMBURGO
LA VALLETTA
MONACO
OSLO
AMSTERDAM
VARSAVIA

362
92
39
17.949
64.501
75.790
54.059
31.673
22.024
656
2.590
21
4.678
2.315
104.634
84.357
32.787
26.548
13.933
27.589
51.182
19.421
16.579
18.072
107.837
101.964
66.630
131.449
21.720
45.510
44.622
22.141
26.751
13.833
8.529
151.559
10.629
29.448
10.461
7.273
935
22.676
1.492
6.627
2.828
32.431
2.680

68

TOTALE FAMIGLIE

247
77
27
10.393
35.555
43.668
31.014
17.335
10.766
459
1.728
19
2.889
1.394
58.075
42.573
18.242
15.840
8.589
13.306
27.645
10.239
9.644
11.236
54.040
51.740
35.660
62.600
9.972
22.543
21.450
12.141
13.687
6.661
4.193
93.746
6.203
16.492
5.466
4.580
533
12.730
852
4.201
1.753
18.434
1.681

segue: ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER CONSOLATO
CONSOLATI

TOTALE PERSONE

LISBONA
BUCAREST
TIMISOARA
SAN MARINO
MADRID
BARCELLONA
STOCCOLMA
BERNA
BASILEA
GINEVRA
LOSANNA
LUGANO
ZURIGO
COIRA
SAN GALLO
WETTINGEN
NEUCHATEL
SION
BUDAPEST
MOSCA
SAN PIETROBURGO
VILNIUS
RIGA
TALLINN
MINSK
KIEV
ZAGABRIA
FIUME
SPALATO
BUENOS AIRES
CORDOBA
ROSARIO
BAHIA BLANCA
LA PLATA
MENDOZA
LOMAS DE ZAMORA
MAR DEL PLATA
MORON
LA PAZ
RIO DE JANEIRO
SAN PAOLO
CURITIBA
PORTO ALEGRE
BELO HORIZONTE
RECIFE
BRASILIA
OTTAWA

4.172
1.995
907
10.688
54.985
50.475
8.432
37.141
66.722
43.820
60.428
91.700
130.199
11.531
38.011
18.646
17.913
16.640
2.183
1.488
238
124
98
170
65
375
1.156
7.700
778
225.975
62.867
96.527
38.754
64.841
33.721
32.063
34.200
36.999
2.707
38.616
121.850
40.667
42.204
15.674
6.639
5.843
6.500

69

TOTALE FAMIGLIE

2.705
1.423
717
6.008
33.486
31.911
5.201
19.338
33.987
23.743
31.132
51.433
68.366
5.942
19.391
9.261
9.518
7.927
1.299
1.013
170
100
80
120
52
282
648
5.053
530
139.068
34.315
52.140
18.160
37.979
16.193
19.204
20.756
21.797
1.377
26.582
80.347
21.459
30.103
11.416
3.849
2.972
3.813

segue: ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER CONSOLATO
CONSOLATI

TOTALE PERSONE

MONTREAL
TORONTO
VANCOUVER
SANTIAGO
BOGOTA'
SAN JOSE' DE COSTARICA
L'AVANA
SANTO DOMINGO
SAN SALVADOR
QUITO
GUATEMALA
TEGUCIGALPA
CITTA' DEL MESSICO
MANAGUA
PANAMA
ASSUNZIONE
LIMA
WASHINGTON
BOSTON
CHICAGO
FILADELFIA
LOS ANGELES
NEW YORK
SAN FRANCISCO
DETROIT
HOUSTON
MIAMI
NEWARK
MONTEVIDEO
CARACAS
MARACAIBO
KABUL
GEDDA
RIAD
CANBERRA
MELBOURNE
SYDNEY
BRISBANE
PERTH
ADELAIDE
YANGON
COLOMBO
PECHINO
SHANGHAI
CANTON
HONG KONG
NICOSIA

37.023
70.941
18.946
46.094
12.363
3.842
1.951
5.565
1.646
12.641
3.536
961
10.863
1.049
2.024
7.291
28.893
6.729
16.338
17.021
24.780
17.455
64.420
12.449
13.937
5.494
17.748
14.846
83.828
95.522
16.277
61
421
357
3.058
45.915
36.735
13.305
12.972
13.795
45
101
864
1.487
545
1.823
579

70

TOTALE FAMIGLIE

22.694
43.503
10.299
21.859
7.213
2.000
1.384
2.939
773
5.866
1.818
500
5.812
498
1.160
3.096
18.634
4.297
9.447
9.290
13.996
11.019
42.651
7.910
7.725
3.334
11.224
9.460
45.789
50.873
7.797
58
225
232
1.645
26.028
19.101
7.206
7.149
7.852
27
72
555
990
373
1.141
345

segue: ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER CONSOLATO
CONSOLATI

TOTALE PERSONE

SEOUL
MANILA
TOKYO
OSAKA
AMMAN
NEW DELHI
MUMBAI
CALCUTTA
JAKARTA
TEHERAN
BAGHDAD
TEL AVIV
GERUSALEMME
AL KUWAIT
BEIRUT
KUALA LUMPUR
WELLINGTON
MASCATE
ISLAMABAD
KARACHI
DOHA
SINGAPORE
DAMASCO
BANGKOK
ANKARA
ISTANBUL
IZMIR (SMIRNE)
SANA'A
HANOI
DHAKA
ABU DHABI
DUBAI
MANAMA
TAIPEI
ASTANA
TASHKENT
ALGERI
YAOUNDE'
BRAZZAVILLE
KINSHASA
ABIDJAN
ADDIS ABEBA
LIBREVILLE
ACCRA
NAIROBI
TRIPOLI
BENGASI

241
818
1.772
716
758
341
523
87
852
325
14
10.006
1.940
257
1.446
458
2.618
131
65
68
406
1.373
553
2.705
231
2.346
919
78
258
135
633
1.968
195
258
207
35
667
617
150
518
509
1.393
140
291
1.795
723
24

71

TOTALE FAMIGLIE

154
530
1.168
474
309
206
379
67
538
204
13
4.786
841
146
731
261
1.427
76
38
46
268
796
241
1.856
119
1.317
497
36
169
105
395
1.245
126
149
141
22
441
467
100
359
383
823
79
204
1.233
381
18

segue: ANAGRAFE DEGLI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO
SITUAZIONE AGGIORNATA AL 5 MARZO 2010
STATISTICA DEGLI ISCRITTI PER CONSOLATO
CONSOLATI

TOTALE PERSONE

RABAT
CASABLANCA
LAGOS
ABUJA
IL CAIRO
ALESSANDRIA
HARARE
DAKAR
PRETORIA
JOHANNESBURG
CAPETOWN
DURBAN
KHARTOUM
DAR ES SALAAM
TUNISI
KAMPALA
LUSAKA
MAPUTO
LUANDA
ASMARA
LUBIANA
CAPODISTRIA
SARAJEVO
BRATISLAVA
SKOPJE
JEREVAN
BAKU
TBLISI
CHISINAU
PODGORICA
PRISTINA
RESIDENTI IN COMPLESSO

72

TOTALE FAMIGLIE

374
1.558
688
184
3.021
877
743
847
3.303
16.617
7.623
3.566
144
469
2.838
527
745
585
243
727
638
2.137
472
613
148
29
30
42
80
179
29

213
898
501
131
1.728
474
409
558
1.789
9.106
4.469
1.763
108
335
1.618
379
407
388
194
409
395
1.348
249
434
83
25
22
36
57
86
26

4.024.478

2.255.545

Cod. ISTAT

AREA: Amministrazioni pubbliche e

INT 00021

Settore di interesse Istituzioni
Pubbliche e Private

Servizi sociali

Sovvenzioni straordinarie a favore dei comuni
Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali
Ufficio incaricato: Ufficio I – Gabinetto del Capo Dipartimento
Scopo dell’elaborazione: acquisire un quadro conoscitivo delle necessità contributive
degli Enti locali (comuni e amministrazioni provinciali) che aspirano alla concessione di
contributi straordinari, individuati in base alle tipologie di enti od a requisiti previsti dalla
legge e dai successivi decreti ministeriali.
Campo di osservazione e dati rilevati: contributi erogati con il capitolo per eventi
eccezionali e per provvidenze contingenti di immediato intervento.
Copertura dell’elaborazione: totale.
Periodicità dell’elaborazione: annuale.
Anno di inizio dell’elaborazione: 1984
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: la documentazione è fornita dai comuni,
tramite le Prefetture-Uffici Territoriali del Governo, al Dipartimento per gli Affari Interni e
Territoriali.
Modalità operative per l’elaborazione dei dati: archiviazione di tutte le istanze,
inviate dagli enti, intese ad ottenere dei contributi ed elaborazione dei relativi dati su personal
computer.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: su richiesta degli
organismi interessati.
Situazione e andamento del fenomeno: il Dipartimento per gli Affari Interni e
Territoriali, Ufficio I – Gabinetto del Capo Dipartimento, ha la gestione del capitolo 1331/1,
Tabella 8 dello stato di previsione della spesa del Ministero dell’Interno, denominato
“Erogazioni straordinarie a favore dei comuni e delle province per eventi eccezionali e per
provvidenze contingenti di immediato intervento”.
Tale capitolo di spesa è stato istituito dall’art. 6-bis della legge 28 maggio 2004, n.
140, recante “Disposizioni urgenti in materia di enti locali.
L’erogazione del contributo è rivolta nei confronti di enti interessati da eventi
eccezionali e/o specifiche situazioni richiedenti un primo immediato intervento.
Nell’anno 2009 sono stati erogati € 199.124,00 suddivisi tra 6 comuni.

73

SOVVENZIONI STRAORDINARIE A FAVORE DEI COMUNI
Contributi erogati nell'anno 2009

Dati comunali

Contributi erogati a favore di comuni per eventi
eccezionali e per provvedimenti contingenti di
immediato intervento

PROVINCE

La Morra (CN)

40.000,00

Monterosso Grana (CN)

30.000,00

Pagno (CN)

30.000,00

Molina Aterno (AQ)

40.000,00

Boscoreale (NA)

29.124,00

Calopezzati (CS)

30.000,00

199.124,00

TOTALE

SOVVENZIONI STRAORDINARIE A FAVORE DEI COMUNI
Incidenza percentuale sul totale dei contributi
Anno 2009

Boscoreale (NA)
14,6%

La Morra (CN)
20,1%

Calopezzati (CS)
15,1%

Monterosso
Grana (CN)
15,1%

Molina Aterno
(AQ)
20,1%

Pagno (CN)
15,1%

74

Cod. ISTAT
INT 00063

AREA: Amministrazioni
pubbliche e Servizi sociali
Settore di interesse: Istituzioni
Pubbliche e Private

Dati relativi allo scioglimento dei consigli degli Enti locali
Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali
Ufficio incaricato: Direzione Centrale per gli Uffici Territoriali del Governo e per le
Autonomie Locali – UfficioII: Controllo sugli Organi
Scopo dell’elaborazione: raccogliere i dati per elaborazioni statistiche e consuntivi
relativi all’attività provvedimentale di controllo sugli organi degli enti locali da porre a
disposizione delle altre strutture del Ministero, di altre Amministrazioni e di Parlamento,
Presidenza del Consiglio, Corte dei Conti ed associazioni rappresentative degli enti locali.
Campo di osservazione e dati rilevati: ente locale sciolto, popolazione, motivo dello
scioglimento, sospensione consiglio comunale o provinciale, D.P.R. di scioglimento, Gazzetta
Ufficiale, nome del Commissario straordinario, ricostituzione del consiglio comunale o
provinciale.
Copertura dell’elaborazione: totale.
Periodicità dell’elaborazione: continua.
Anno di inizio dell’elaborazione: 1990
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: acquisizione diretta tramite documenti
amministrativi, Prefetture-UTG, Gazzette Ufficiali, Servizio elettorale.
Modalità operative per l'elaborazione dei dati: trattamento dei dati tramite un
programma d’archivio in formato Access, fogli di lavoro Excel e pagine Word.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: predisposizione di
tabelle, elenchi, dati numerici e grafici diffusi per mezzo di supporti cartacei ed informatici.
Saltuaria diffusione editoriale.

75

CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI PER CAUSA DI SCIOGLIMENTO
ANNO 2009
Situazione provinciale
Sindaco
Decadenza

Alessandria
Biella
Cuneo
Torino
Verbania
Vercelli
Piemonte
Bergamo
Brescia
Como
Lecco
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese
Lombardia
Padova
Rovigo
Venezia
Verona
Vicenza
Veneto
Genova
Liguria
Bologna
Parma
Piacenza
Reggio Emilia
E. Romagna
Massa Carrara
Toscana
Terni
Umbria
Ancona
Ascoli Piceno
Pesaro Urbino
Marche

Decesso

Dimissioni

Impedimento

Mancata
approvazione
bilancio nei
termini

Rimozione

Dimissioni Mozione
consiglieri di sfiducia

Infiltrazione e
condizionamento di tipo
mafioso

1
2

0

1

3
1

3

1
6

0

0

0

2
1
2
5
3
1

1

1

0

0

0

0

0

1
1

0

1

4
1
1

2

7

1
1
1
3

0

0

0

2
1
1
0

0

0

0

4
1
1

2
12
1
2
1
1
5

0

0

0

0

0

0

0
1

0

0

1
2

0

0

0

1

0

0

0

0

0

0

0

0

0
1

0

0

0

0

0
1
1

0

1
3
4

1
1
0
0

1
1
1

0

0
1

0

1

1

0

0

76

0

0

0

Totale

1
2
3
5
1
3
15
3
1
1
2
1
6
4
1
2
21
1
2
3
2
1
9
1
1
1
1
1
1
4
1
1
1
1
1
2
3
6

segue: CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI PER CAUSA DI SCIOGLIMENTO
ANNO 2009
Situazione provinciale
Sindaco
Decadenza

Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Lazio
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
Abruzzo
Isernia
Molise
Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno
Campania
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
Puglia
Matera
Potenza
Basilicata
Catanzaro
Cosenza
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Calabria
Agrigento
Caltanissetta
Messina
Sicilia
Italia

Decesso

Dimissioni

Impedimento

Mancata
approvazione
bilancio nei
termini

Rimozione

Dimissioni Mozione
consiglieri di sfiducia

1

0
1

0

1
2

0

0

1

0

Infiltrazione e
condizionamento di tipo
mafioso

3
2
1
3
9

0

0

1
1

1
2
1
1

1
1

0

1

1

0

1

0

0

0

0

0
3

0

0

0

0

0
1

3
1

1

1

4

1
1
1
3
1

0

0

0

0

0
1
4
7
3
6
21
1
2
3
1
2
9
3
1
4
3
2
3
2
10

0

3

1
1
0

1

0

1
1
1

1
1
1
2

1
0

1

1

0

0

0

2

3
4

2

8

0

0

0

0

0

2

2
2
4

0

0

0

0

0

0

0

0

1
4
3
8
1
1
1
3

4

13

35

1

4

5

76

8

19

1

N.B. - Nelle provincie mancanti non si è verificato nessun caso di scioglimento

77

Totale

4
2
1
4
11
1
2
1
1
5
1
1
5
4
14
12
8
43
2
3
3
3
2
13
4
3
7
4
3
10
7
24
1
1
1
3
165

CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI PER REGIONE
ANNO 2009
45
40
35
30
25
20
15
10
5
0

CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI PER REGIONE
ANNO 2009
Incidenza percentuale sul totale

Puglia
7,9%

Basilicata
4,2%

Calabria
14,5%

Sicilia
1,8%

Campania
26,1%

Piemonte
9,1%

Lombardia
12,7%
Veneto
5,5%

Molise
0,6%
Abruzzo
3,0%

Lazio
6,7%

Liguria
0,6%

Marche
3,6%

Umbria
0,6%

78

Toscana
0,6%

E. Romagna
2,4%

CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI PER CAUSA DI SCIOGLIMENTO
ANNO 2009

Incidenza percentuale di ciascuna causa sul totale annuale

Decadenza Sindaco
2,4%
Mafia
11,5%

Decesso Sindaco
7,9%

Mozione di sfiducia
4,8%
Dimissioni Sindaco
21,2%

Impedimento
sindaco
0,6%

Rimozione sindaco
2,4%

Bilancio
3,0%

Dimissioni consiglieri
46,1%

79

80

-120,0

-90,0

-60,0

-30,0

0,0

30,0

60 0
60,0

90,0

120,0

150,0

180,0

210,0

240,0

-21,1

-12,5

12,5

-66,7

33,3

-50,0

-50,0

200,0

-21,4

Variazione percentuale

-28,6

CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI
ANNI 2008 - 2009

-83,3

65,4

-7,1

133,3

9,1

0,0

81

0

50

100

150

200

250

2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009

2001

195

8
7
3
4
32
8
4
3
4

Decadenza

2002

161

19
14
23
19
21
20
17
18
13

Decesso

1

2

1

1

4

1
1

1
4
4
6
6
9
9
5

115
105
91
79
102
62
102
77
76

3
1
6
7
2
5
5
7
8

2004

148

2005

213

2006

150

2007

181

1

158

2008

1
1

195
161
162
148
213
150
181
158
165

Totale

2009

165

6
9
16
8
18
11
14
9
19

Mancata
Mancata
Infiltrazione e
Violazione
approvazione Dimissioni Mozione di
condizionamento
elezione
di legge di tipo mafioso
sfiducia
bilancio nei consiglieri
ImpediRimozione
organi
termini
mento

CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI ANNI 2001 - 2009
ANDAMENTO

2003

162

44
23
18
24
30
38
28
35
35

Dimissioni

Sindaco

Situazione nazionale

CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI PER CAUSA DI SCIOGLIMENTO
ANNI 2001 - 2009

82

0%

10%

20%

30%

40%

50%

60%

70%

80%

90%

100%

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

Decadenza sindaco

Decesso sindaco

Dimissioni sindaco

Impedimento sindaco

Rimozione sindaco

Mancata approvazione bilancio

Dimissioni consiglieri

Mozione di sfiducia

Mancata elezione organi

Violazione di legge

Infiltrazione e condizionamento di tipo
mafioso

CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI PER CAUSA DI SCIOGLIMENTO - ANNI 2001 - 2009
Incidenza percentuale di ciascuna causa sul totale annuale

CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI
ANNI 2001 - 2009
Situazione regionale

Regioni

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

Totale

Piemonte

24

8

12

19

13

15

12

19

15

137

Lombardia

17

12

32

21

26

19

15

24

21

187

Trentino A.A.

1

1

Veneto

9

12

10

8

12

8

11

8

9

87

Liguria

3

1

3

4

9

6

9

3

1

39

Emilia Romagna

3

2

2

2

6

2

1

3

4

25

Toscana

2

3

2

3

1

7

7

2

1

28

Umbria

1

1

1

1

3

2

1

10

Marche

5

2

1

4

1

3

2

6

24

Lazio

13

19

15

11

24

12

11

14

11

130

Abruzzo

11

5

8

5

5

5

15

7

5

66

1

4

5

5

5

4

10

6

1

41

Campania

35

40

32

21

37

30

30

26

43

294

Puglia

27

16

9

15

17

14

20

14

13

145

Basilicata

6

3

2

4

2

6

7

3

7

40

Calabria

19

22

18

11

26

12

28

22

24

182

5

4

6

6

2

3

3

31

Molise

Sicilia

2

Sardegna

ITALIA

17

13

5

13

18

195

161

162

148

213

83

66

150

181

158

165

1.533

CONSIGLI COMUNALI SCIOLTI IN TOTALE
DAL 2001 AL 2009
Graduatoria regionale

Campania

294

Lombardia

187

Calabria

182

Puglia

145

Piemonte

137

Lazio

130

Veneto

87

Sardegna

66

Abruzzo

66

Molise

41

Basilicata

40

Liguria

39

Sicilia

31

Toscana

28

Emilia Romagna

25

Marche

24

Umbria
Trentino A.A.

10
1

84

ENTI SCIOLTI PER CAUSA DI SCIOGLIMENTO
ANNO 2009
Situazione provinciale

Enti

Dimissioni
Presidente

Frosinone
Caserta

1

Amministrazioni Provinciali

1

Decadenza
Presidente

Mancata
Infiltrazione e
Totale Enti
approvazione
condizionasciolti
bilancio nei
mento mafioso
termini

1

1
1

1

2

Avellino
Benevento

1
1

1
1

Comunità montane

2

2

Consorzio cimiteriale Napoli
ASP n. 5 Reggio Calabria

1
1

1
1

1

6

Totale

1

1

3

Incidenza percentuale di ciascuna causa sul totale

Mafia
16,7%

Dimissioni
presidente
16,7%

Bilancio
50,0%

Decadenza presidente
16,7%

85

ENTI SCIOLTI
ANNI 2001 - 2009
Situazione nazionale
Enti
Amministrazioni provinciali
Aziende sanitarie
Comunità montane
Consorzi
Unioni di comuni

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

3

1

1

2

1
1
4

2
1
4
1

2
1

7
1
2

2
1
2
1

4
2

7

2
1

1

1

Totale

9

8

4

3

6

8

4

10

6

2006

2007

2008

2009

ENTI SCIOLTI PER CAUSA DI SCIOGLIMENTO
ANNI 2001 - 2009
Situazione nazionale
Enti

2001

Decesso presidente
Dimissioni presidente
Decadenza presidente
Mancata approvazione bilancio nei termini
Dimissione consiglieri
Mozione di sfiducia
Mancata elezione degli organi
Violazione di legge
Infiltrazione e condizionamento mafioso
Totale

2002

1
2
3

2003

2004

2005

1

5
1

1
5

2
1

1

1
1

2
1

1
3

9

1

8

1
1

2

4

3

1
3
1

2
1

2

1

1

6

8

4

10

6

Incidenza percentuale di ciascuna causa sul totale degli scioglimenti dal 2001 al 2009
Mafia
10,3%
Violazione di legge
19,0%

Decesso presidente
12,1%

Mancata elezione degli
organi
1,7%

Dimissioni presidente
10,3%

Mozione di sfiducia
3,4%
Decadenza presidente
5,2%

Dimissione consiglieri
6,9%
Bilancio
31,0%

86

2
2

1
1
3

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA

Cod. ISTAT
INT 00062

AREA: Amministrazioni pubbliche
e servizi sociali
Settore di interesse: Giustizia

Delitti commessi e denunciati all’Autorità Giudiziaria dalle Forze di polizia: Polizia di
Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria, Corpo Forestale
dello Stato e altre FF.PP.
Titolare: Dipartimento della Pubblica Sicurezza
Ufficio incaricato: Direzione Centrale della Polizia Criminale – Servizio Sistema
Informativo Interforze e Servizio Analisi Criminale.
Scopo della elaborazione: svolgere analisi statistiche per monitorare l’andamento dei
fenomeni criminosi, sia quelli tradizionali che quelli emergenti, che determinano effetti di
insicurezza sociale.
Campo di osservazione e dati rilevati: i dati si riferiscono: fattispecie delittuose
consumate, tentate e scoperte rilevate da tutte le Forze di polizia operanti sul territorio
nazionale sulla base del Sistema di Indagine (SDI); persone denunciate, ovvero sottoposte ad
arresto/fermo per ogni singola tipologia di delitto in relazione al luogo del delitto commesso;
numero persone identificate ed automezzi controllati nei posti di blocco.
Copertura della rilevazione: nazionale e totale.
Periodicità dell’elaborazione: annuale.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: divulgati a
livello provinciale, ma eventualmente disponibili a livello comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: raccolta tramite intranet di dati rilevati
dagli uffici delle 5 Forze di Polizia ( PS, CC, GdF, PP, CFS ).
Modalità operative per l’elaborazione di dati: i dati sulla delittuosità inseriti dalla
Forze di Polizia nella banca dati interforze (SDI) vengono transitati in un Data Warehouse
dove sono aggregati, omogeneizzati, resi consistenti e mantenuti in forma storica. Da qui sono
estratti e resi disponibili in forma tabellare mediante una serie di query (interrogazioni precise
e delimitate alla base dati) effettuate periodicamente a fini statistici.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: i dati vengono diffusi
attraverso le statistiche ufficiali dell’Amministrazione dell’Interno con periodicità annuale.

89

Situazione e andamento del fenomeno: Dalle risultanze numeriche dell’anno 2009 si
evince un diffuso ridimensionamento della delittuosità in Italia. Infatti il numero dei delitti
commessi sul territorio nazionale è stato pari a 2.629.831 a fronte dei 2.709.888 del 2008,
con un decremento pari al 3,0%.
Il delitto che si registra con maggiore frequenza è il furto (1.318.076 furti commessi
sul territorio nazionale, il 5,3% in meno rispetto al 2008) che incide per il 50,1% sul totale
dei delitti.
Anche il più grave dei delitti contro la persona, l’omicidio volontario, è in decisa
diminuzione: i 586 casi dell’anno 2009 sono inferiori del 4,1% rispetto a quelli registrati
nell’anno precedente. La flessione è ancora più grande (-17,0%). per i tentati omicidi,
ammontanti a 1.346.
Le lesioni dolose sono state 65.611 ( -0.3% ).
Il leggero aumento riscontrato nelle violenze sessuali, ( +1.4% per un totale di 4.963
casi) è da porre in relazione anche alla maggior propensione alla denuncia di tali reati, in
conseguenza di una crescente sensibilizzazione delle vittime.
Molto elevata è la riduzione corrispondente al totale delle rapine, i cui 35.822 casi
corrispondono ad una flessione del 21.9% .
Le estorsioni registrate sono state 6.189 ( -6.9% ), ma anche tale numero, al pari di
quello delle violenze sessuali è solo indicativo per la possibile presenza di casi non denunciati
dalle vittime
Le truffe e le frodi informatiche sono state 99.366 (- 4.6%)
I delitti in materia di sfruttamento della prostituzione e pornografia minorile sono stati
1.869, con una flessione del 7.8%.
Gli incendi sono stati 10.921 ( -13.7% ).
Nell’azione di contrasto operata dalle Forze di Polizia, a fronte del notevole
ridimensionamento della delittuosità di cui sopra, si evidenzia un leggero aumento
segnalazioni di persone in stato di arresto ( +0.6% )
Il numero delle segnalazioni in libertà, in leggera flessione, porta il totale delle
segnalazioni di persone denunciate/arrestate a 869.132 segnalazioni (-2.3% rispetto all’anno
2008).
I minori denunciati/arrestati sono stati 30.161 ( -5.2% ).
Nel settore della criminalità associativa sono state individuate 872 associazioni a
delinquere ( +0.1%).
L’incremento di attività è più marcato nei confronti delle associazioni per delinquere
di tipo mafioso scoperte nel 2009, pari a 131 (+4.8% rispetto ai valori dell’anno precedente ).

90

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009
Dati nazionali
DELITTI COMMESSI
(Dati interforze)

(a)

TOTALE GENERALE DELITTI

2008

VARIAZ. %
2008/2009

2009

QUOZIENTE PER 100.000
ABITANTI

2008

2009

2.709.888

2.629.831 -

2,95

4.513,09

4.358,33

611

586 -

4,09

1,02

0,97

Fattispecie delittuose più significative:

Omicidi volontari
Omicidi colposi

Totali

681

1.718

152,28

1,13

2,85

di cui da incidente stradale

555

1.314

136,76

0,92

2,18

45

70

55,56

0,07

0,12

1.621

1.346 -

16,96

2,70

2,23

65.791

65.611 -

0,27

109,57

108,73

4.893

4.963

1,43

8,15

8,23

di cui da incidente sul lavoro

Tentati omicidi
Lesioni dolose
Violenze sessuali

Totali
di cui in danno di minori di 14 anni

Sfruttamento della prostituzione e pornografia
minorile

389

313 -

19,54

0,65

0,52

2.028

1.869 -

7,84

3,38

3,10

Associaz. per delinquere - Art. 416 c.p.

871

872

0,11

1,45

1,45

Associaz. di tipo mafioso - Art. 416/bis c.p.

125

131

4,80

0,21

0,22

Attentati

447

376 -

15,88

0,74

0,62

34.101

0,06

56,76

56,51

1.392.544

1.318.076 -

5,35

2.319,16

2.184,40

123.828

114.504 -

7,53

206,23

189,76

18.678

14.910 -

20,17

31,11

24,71

92.263

88.184 -

4,42

153,66

146,14

Reati connessi alla produzione, al traffico e allo
spaccio di stupefacenti (anche associazioni per)
Totali
Furto con destrezza
Furto con strappo
Furti in esercizi commerciali

Furti

Furti in abitazione
Furti di automezzi pesanti
trasportanti merci
Furti ciclomotori e motocicli
Furti di autovetture

Rapine (totale)
Ricettazione

34.082

150.761

150.843

0,05

251,08

249,99

1.705

1.730

1,47

2,84

2,87

83.586

76.149 -

8,90

139,21

126,20

144.670

135.528 -

6,32

240,94

224,61

45.857

35.822 -

21,88

76,37

59,37

27.786

23.619 -

15,00

46,28

39,14

464

23,73

0,62

0,77

Usura

375

Estorsioni

6.646

6.189 -

6,88

11,07

10,26

Riciclaggio e impiego di denaro

1.253

1.269

1,28

2,09

2,10

325

349

7,38

0,54

0,58

12.662

10.921 -

13,75

21,09

18,10

104.174

99.366 -

4,62

173,49

164,68

Sequestri di persona a scopo estorsivo
Incendi
Truffe e frodi informatiche

Popolazione al 31 dicembre 2008: 60.045.068 - Fonte ISTAT
Popolazione al 31 dicembre 2009: 60.340.328 - Fonte ISTAT
Fonte: (a) Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Banca Dati Interforze - SSD - mod StatDel 2

91

DELITTI COMMESSI IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009
Lesioni dolose
2,49 %
Truffe e frodi
informatiche
3,78 %

Stupefacenti (*) 1,30
%

Ricettazione 0,90 %

Incendi 0,42 %
Percosse 0,58 %
Violenze
sessuali 0,19 %

Rapine 1,36 %

Estorsioni 0,24 %

Altri delitti 38,63 %
Furti 50,12 %

Incidenza % fattispecie delittuose di allarme sociale
(*)Reati connessi alla produzione, al traffico e allo spaccio di stupefacenti (anche associazioni per)

di opere d'arte e mater.
archeol.
0,10%

di autom. pesanti
trasp. merci
0,22%

di ciclomotori e
motocicli
9,84%
di autovetture
17,51%

su auto in sosta
24,70%

in abitazione
19,49%
in eserc. comm.li
11,39%

Incidenza % varie tipologie di furto sul relativo totale

altre rapine
0,29%

in abitazione
6,89%

con strappo
1 93%
1,93%

con destrezza
14,80%

in danno di uffici
pubbl.
0,01%

in banca
6,16%
in uffici postali
1,33%

in pubblica via
64,51%
in esercizi
commerciali
20,81%

Incidenza % varie tipologie di rapine sul relativo totale

92

93
16
127

95.195

846.047

ITALIA NORD-OCCID.

Savona

La Spezia

Imperia

Genova

LIGURIA

2
5
5
1
2
1
5
45
4
1
14

46.163
62.419
17.767
13.295
11.304
6.953
14.639
274.847
25.420
5.564
32.443
85

1

4.884

10
1
2
3

1

4.726

25

234.526

55.939
12.682
10.641
15.882

LOMBARDIA

VALLE D'AOSTA

PIEMONTE

3
3
1
3
1
14
-

18.923
9.227
7.129
17.704
15.505
154.231
4.848
6.801

Omicidi volontari

511.442

Varese

Sondrio

Pavia

Milano

Mantova

Lodi

Lecco

Cremona

Como

Brescia

Bergamo

Aosta

Vercelli

Verbano C. O.

Torino

Novara

Cuneo

Biella

Asti

Alessandria

PROVINCE

TOTALE
GENERALE
DELITTI ANNO
2009

29
7
4
20
12
27
1
4

415

45

25
5
10
5

265

29
62
13
28
8
3
7
70
28
5
12

1

1

104

Totali

di cui da incidente
stradale

335

36

21
3
9
3

221

26
57
10
24
6
3
7
56
17
5
10

1

1

77

21
3
3
17
11
19
1
2

di cui da incidente sul
lavoro

10

3

2
1
-

4

2
2
-

-

-

3

2
1
-

328

36

16
8
5
7

194

18
33
15
5
2
2
4
93
6
5
11

2

2

96

13
4
2
11
9
52
1
4

Lesioni dolose

18.254

1.956

985
356
222
393

10.493

1.154
1.512
407
422
270
218
396
4.531
511
238
832

186

186

5.619

532
224
224
507
505
3.151
220
256

Violenze sessuali

Totali

1.549

147

77
21
11
38

991

88
122
36
31
25
18
36
520
39
15
59

14

14

397

46
12
12
29
45
217
13
22

95

9

7
1
1
-

61

3
2
3
1
7
1
2
34
4
4

2

2

23

2
5
3
12
1

589

81

35
15
18
13

313

25
49
7
15
3
13
157
13
2
27

7

7

188

16
15
15
37
16
74
7
6

Sfruttamento della
prostituzione e pornografia
minorile

FATTISPECIE DELITTUOSE PIU' SIGNIFICATIVE

di cui in danno di
minori di anni 14

Omicidi colposi

Tentati omicidi

Dati provinciali

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009 - PARTE I

Assoc. a delinquere
Art.416 C.P.

203

56

15
27
3
10

93

6
13
1
3
1
3
45
3
3
6

-

-

54

5
1
1
3
8
21
2
1

2

-

-

2

2
-

-

-

-

-

Attentati

134

17

11
1
1
4

68

6
7
3
5
1
3
4
27
3
2
7

1

1

48

10
1
4
11
19
3

9.751

1.420

790
248
176
204

5.771

590
889
387
99
64
69
106
2.691
165
113
567

61

60

2.499

155
75
187
232
135
1.558
79
71

Reati connessi alla
produzione, al traffico e allo
spaccio di stupefacenti (anche
associazioni per)

Assoc. di tipo mafioso
Art.416 bis C.P.

94

6
4
7
4
6
4
25
1
2
2
5
13
3
1
4
2
2
3
5
2
35
71
198

31.703

5.625
43.827
8.321
24.808
41.046
38.913
27.851

190.692

4.749
9.217
9.834
16.110

39.972

63.478
16.042
16.592
36.322
21.136
10.665
20.445
23.967
22.489

231.372

493.739

1.339.786

EMILIA ROMAGNA

ITALIA NORD-ORIEN.

ITALIA SETTENTR.

Rimini

Reggio Emilia

Ravenna

Piacenza

Parma

Modena

Forlì

Ferrara

Bologna

Udine

Trieste

Pordenone

Gorizia

Vicenza

Verona

Venezia

Treviso

Rovigo

Padova

Belluno

FRIULI V. G.

VENETO

TRENTINO A. ADIGE

Trento

Bolzano

1
5

Omicidi volontari

14.341
17.341

PROVINCE

TOTALE
GENERALE
DELITTI ANNO
2009

16
24
3
37
13
32
29

32

13
19

842

427

196

39
21
27
15
24
8
34
17
11

45

8
7
15
15

154

Totali

di cui da incidente
stradale

707

372

174

36
18
23
15
20
5
29
17
11

37

6
5
14
12

136

10
23
3
37
10
27
26

25

10
15

di cui da incidente sul
lavoro

18

8

3

1
1
1
-

3

1
1
1

1

1
-

1

1
-

496

168

82

17
6
3
15
9
7
6
5
13

13

4
5
1
3

60

2
12
3
5
12
17
9

13

6
7

30.514

12.260

5.535

1.373
443
429
810
535
246
549
625
523

1.093

135
255
345
358

4.592

207
989
222
528
862
1.042
741

1.040

520
520

Lesioni dolose

Totali

2.516

967

445

147
27
52
59
41
17
30
28
44

69

15
20
15
19

358

10
73
15
38
83
74
62

95

41
54

Violenze sessuali

157

62

27

6
2
8
3
1
2
1
4

7

6
1
-

24

1
3
3
3
2
8
4

4

3
1

FATTISPECIE DELITTUOSE PIU' SIGNIFICATIVE

di cui in danno di
minori di anni 14

Omicidi colposi

Tentati omicidi

Dati provinciali

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009 - PARTE I

986

397

163

50
9
14
20
5
3
24
15
20

50

1
3
28
18

132

6
32
2
16
35
21
16

52

15
36

Sfruttamento della
prostituzione e pornografia
minorile

segue:

Assoc. a delinquere
Art.416 C.P.

316

113

41

11
1
4
4
1
1
2
11
4

9

4
3

58

1
15
3
3
11
9
7

5

2
3

5

3

3

2
1
-

-

-

-

-

-

-

Attentati

176

42

12

4
2
1
4
-

7

1
2
4

14

3
2
1
2
5
1

9

6
3

15.940

6.189

2.720

806
169
197
405
195
111
296
233
302

570

150
75
125
216

2.333

49
1.007
80
199
458
291
238

566

310
252

Reati connessi alla
produzione, al traffico e allo
spaccio di stupefacenti (anche
associazioni per)

Assoc. di tipo mafioso
Art.416 bis C.P.

95
24
5
2
7
3
1
1
1
6
1
4
40
3
48
85

182.849

26.027
8.541

34.592

17.928
13.183
10.647
11.065

52.917

Viterbo

Roma

Rieti

Latina

13.549
21.765
4.762
220.764
10.526

271.554

541.912

LAZIO

ITALIA CENTRALE

Frosinone

Pesaro e Urbino

Macerata

Ascoli Piceno

Ancona

Terni

Perugia

Siena

Prato

Pistoia

Pisa

Massa Carrara

Lucca

Livorno

MARCHE

UMBRIA

TOSCANA

2
5
1
7
1
1
1
3
3

Omicidi volontari

12.661
57.805
9.526
17.008
19.497
8.376
21.530
13.531
13.371
9.280

Grosseto

Firenze

Arezzo

PROVINCE

TOTALE
GENERALE
DELITTI ANNO
2009

11
30
8
8
6
7
15
3
6
10

372

203

19
56
9
105
14

46

11
8
14
13

19

12
7

104

Totali

di cui da incidente
stradale

288

159

18
45
7
80
9

39

10
6
13
10

15

9
6

75

10
18
4
5
5
7
9
1
6
10

di cui da incidente sul
lavoro

14

6

3
1
2
-

-

-

-

-

8

4
1
1
2
-

219

123

12
12
94
5

20

5
6
6
3

14

8
6

62

5
13
4
9
6
3
6
5
5
6

12.701

5.397

608
780
137
3.506
366

1.640

591
372
350
326

790

629
161

4.874

446
1.261
353
548
494
222
511
343
385
307

Lesioni dolose

Violenze sessuali

Totali

977

421

22
49
10
332
8

115

33
35
22
25

77

61
16

364

35
130
11
40
31
15
34
19
19
29

41

13

1
11
1

6

1
4
1

4

3
1

18

1
4
1
1
3
5
3

FATTISPECIE DELITTUOSE PIU' SIGNIFICATIVE

di cui in danno di
minori di anni 14

Omicidi colposi

Tentati omicidi

Dati provinciali

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009 - PARTE I

403

141

6
9
2
105
17

57

19
12
22
4

57

43
13

148

13
41
12
4
10
11
18
13
21
4

Sfruttamento della
prostituzione e pornografia
minorile

segue:

Assoc. a delinquere
Art.416 C.P.

189

93

21
3
2
55
6

26

8
7
5
3

22

11
8

48

4
17
5
1
3
3
4
3
-

2

2

1
-

-

-

-

-

-

-

52

29

4
2
22
1

4

1
3
-

4

3
1

15

1
7
1
2
1
2
1

7.942

3.942

144
280
82
3.240
188

885

252
195
244
192

644

521
121

2.471

179
884
168
287
196
89
260
143
172
81

Reati connessi alla
produzione, al traffico e allo
spaccio di stupefacenti (anche
associazioni per)
Attentati

Assoc. di tipo mafioso
Art.416 bis C.P.

96

7
2
2
5
3
15
71
10
104
12
8
17
5
3
45
1
1
13
18
4
24
5
64
223

49.438

6.285
2.919

9.215

11.352
7.181
29.905
132.528
34.354

215.559

65.074
15.834
29.073
24.286
18.289

152.651

4.315
8.698

13.043

14.473
23.498
4.721
19.187
6.287

68.282

508.188

CALABRIA

ITALIA MERID.

BASILICATA

Vibo Valentia

PUGLIA

CAMPANIA

MOLISE

ABRUZZO

1
1
3
2

Omicidi volontari

13.045
7.739
16.418
12.176

Reggio Calabria

Crotone

Cosenza

Catanzaro

Potenza

Matera

Taranto

Lecce

Foggia

Brindisi

Bari

Salerno

Napoli

Caserta

Benevento

Avellino

Isernia

Campobasso

Teramo

Pescara

L'Aquila

Chieti

PROVINCE

TOTALE
GENERALE
DELITTI ANNO
2009

65

18
21
1
16
9

23

9
14

87

33
14
15
13
12

98

15
5
27
29
22

3

2
1

50

14
13
5
18

326

Totali

di cui da incidente
stradale

220

43

9
15
1
10
8

17

7
10

61

25
12
4
9
11

64

6
3
23
17
15

2

1
1

33

7
9
1
16

di cui da incidente sul
lavoro

21

4

2
1
1

2

1
1

2

1
1
-

9

3
1
1
2
2

1

1
-

3

2
1
-

462

88

24
16
8
29
11

16

7
9

137

60
11
30
13
23

182

11
4
28
117
22

5

3
2

34

9
5
14
6

15.417

1.991

433
793
186
413
166

630

176
454

4.408

1.860
432
1.014
639
463

6.580

551
272
856
3.476
1.423

274

181
93

1.534

344
363
445
381

Lesioni dolose

Totali

967

147

32
48
17
38
11

46

8
38

255

101
29
44
36
45

387

19
13
67
221
65

17

12
5

115

31
33
36
15

Violenze sessuali

77

12

5
4
1
2
-

1

1
-

21

8
3
4
3
3

39

1
2
8
25
3

1

1
-

3

2
1
-

FATTISPECIE DELITTUOSE PIU' SIGNIFICATIVE

di cui in danno di
minori di anni 14

Omicidi colposi

Tentati omicidi

Dati provinciali

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009 - PARTE I

313

57

7
5
3
33
6

3

1
1

79

30
8
20
10
11

132

13
2
30
62
24

3

3

39

4
5
14
14

Sfruttamento della
prostituzione e pornografia
minorile

segue:

Assoc. a delinquere
Art.416 C.P.

267

51

3
17
7
16
3

10

5
5

45

12
5
8
11
6

122

8
7
17
69
15

7

5
1

32

5
5
12
7

Assoc. di tipo mafioso
Art.416 bis C.P.

95

14

1
5
7
1

3

2

3

3
-

74

27
40
4

1

1
-

-

-

Attentati

130

22

5
5
2
9
1

2

1
1

42

12
3
21
2
3

58

1
8
33
16

2

2
-

4

2
2
-

7.020

931

222
281
90
279
57

282

93
188

1.800

691
173
268
385
275

3.067

123
71
355
2.072
439

121

62
59

819

141
196
264
213

Reati connessi alla
produzione, al traffico e allo
spaccio di stupefacenti (anche
associazioni per)

97

63
5
7
2
3
17
80
586

186.175

24.810
7.683
3.216
17.989

53.764

239.939

2.629.831

SARDEGNA

ITALIA INSULARE

TOTALE ITALIA

SICILIA

1.718

178

48

16
7
12
13

130

13
19
19
5
5
33
19
6
11

1.314

99

31

10
7
9
5

68

7
6
6
3
1
22
13
2
8

di cui da incidente sul
lavoro

1.346

169

35

10
10
3
12

134

12
10
33
8
21
21
12
9
8

65.611

6.979

1.687

712
210
135
628

5.292

556
369
886
204
608
1.149
331
462
727

Lesioni dolose

Totali

4.963

503

138

54
9
18
57

365

35
19
65
13
49
88
21
25
50

Violenze sessuali

313

38

10

1
3
6

28

5
3
2
1
2
5
2
2
6

FATTISPECIE DELITTUOSE PIU' SIGNIFICATIVE

1.869

167

39

14
6
4
14

128

9
1
53
1
22
19
3
9
8

Assoc. a delinquere
Art.416 C.P.

872

100

12

6
1
4

88

6
8
20
1
8
15
12
5
8

Assoc. di tipo mafioso
Art.416 bis C.P.

131

29

-

-

29

2
7
3
1
11
1
4

18

1

1
-

17

2
3
3
5
4

376

Attentati

34.101

3.199

986

431
54
38
458

2.213

144
84
618
58
300
509
122
201
168

N.B.: I dati statistici in materia di delittuosità sono desunti dal Sistema d'Indagine (SDI) del CED Interforze del Ministero dell'Interno. Essi comprendono i delitti commessi e denunciati all'A.G. dalle
cinque principali forze di Polizia (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato , Polizia Penitenziaria), nonchè da altri organismi (DIA, Polizia Municipale,
Polizia Provinciale, Guardia Costiera) obbligati all'alimentazione del sistema. Ciò posto è utile precisare che il totale delle informazioni riferite a ciascuno degli ambiti territoriali considerati dal Sistema
(comuni, province, regioni e totale nazionale) può non coincidere con il dato di sintesi riferito al livello immediatamente superiore (ad esempio: la somma dei dati provinciali può differire dal dato riferito
all'intera regione, ecc.). Ciò si verifica perchè i "delitti commessi" non localizzabili in un determinato ambito territoriale (comune, provincia, regione) sono rilevati dal sistema al più ampio livello nel
quale è possibile collocarli (provincia, regione, stato).

70

17

7

3
4

10

1
4
4
1
-

Tentati omicidi

Dati provinciali

di cui in danno di
minori di anni 14

Omicidi colposi

di cui da incidente
stradale

Fonte: Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Banca Dati Interforze - SSD - Mod. StatDel2

Sassari

Oristano

Nuoro

Cagliari

Trapani

Siracusa

Ragusa

Palermo

Messina

Enna

Catania

Caltanissetta

Agrigento

7
1
24
2
5
13
3
3
5

Omicidi volontari

13.265
10.169
50.176
4.272
21.034
46.989
11.015
13.571
15.569

PROVINCE

TOTALE
GENERALE
DELITTI ANNO
2009

Totali

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009 - PARTE I

Sfruttamento della
prostituzione e pornografia
minorile

segue:

Reati connessi alla
produzione, al traffico e allo
spaccio di stupefacenti (anche
associazioni per)

98

279.309

26.860
5.594
5.046
7.358

44.879

431.329

55.939
12.682
10.641
15.882

95.195

846.047

LIGURIA

ITALIA NORD-OCC.

Savona

La Spezia

Imperia

Genova

LOMBARDIA

511.442

Varese

Sondrio

Pavia

Milano

Mantova

Lodi

Lecco

Cremona

Como

Brescia

Bergamo

1.987

1 986
1.986

4 726
4.726

24.439
29.739
9.421
5.954
5.421
3.567
7.315
164.323
12.964
1.603
14.465

105.154

234.526

4.884

VALLE D'AOSTA

PIEMONTE

8.525
4.020
2.698
7.688
6.778
70.898
1.595
2.932

18.923
9.227
7.129
17.704
15.505
154.231
4.848
6.801

Totali

46.163
62.419
17.767
13.295
11.304
6.953
14.639
274.847
25.420
5.564
32.443

A t
Aosta

Vercelli

Verbano C. O.

Torino

Novara

Cuneo

Biella

Asti

Alessandria

PROVINCE

TOTALE
GENERALE
DELITTI
ANNO 2009
Furto con strappo

3.526

391

314
21
28
28

2.108

139
144
47
18
13
7
16
1.574
59
3
87

4

4

1.023

27
13
13
46
28
888
4
4

Furto con destrezza

51.000

8.042

6.012
551
440
1.033

29.486

1.194
1.449
532
246
207
249
307
23.413
658
46
1.172

99

99

13.373

551
282
188
412
461
11.147
69
259

Furti

56.225

4.387

2.074
645
501
1.167

34.966

3.788
3.977
2.286
1.013
1.209
583
1.293
15.217
2.367
167
3.066

452

452

16.420

1.615
961
551
2.250
1.191
9.152
246
454

Furti in abitazione

di cui

31.200

3.581

2.049
391
386
755

18.827

1.733
1.997
737
477
420
301
591
10.274
972
191
1.130

133

133

8.659

1.005
340
260
727
744
5.084
189
308

Furti in esercizi
commerc.

FATTISPECIE DELITTUOSE PIU' SIGNIFICATIVE

Dati provinciali

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 209 - PARTE II

Furti di automezzi
pesanti trasportanti
merci

630

39

16
5
13
5

425

47
42
14
12
10
6
11
234
24
25

1

1

165

17
5
4
16
118
5

Furti di ciclomotori e
motocicli

19.540

4.334

3.137
620
173
404

12.660

1.319
968
292
119
214
87
309
8.607
242
27
476

28

28

2.518

171
58
68
122
110
1.912
50
27

Furti di autovetture

34.784

1.846

1.335
177
136
198

24.399

1.617
2.354
563
242
333
225
292
16.829
896
45
1.000

47

47

8.492

369
207
60
240
272
7.223
54
67

Rapine (totale)

9.596

758

524
56
67
111

5.927

401
562
175
109
65
110
98
3.960
195
14
236

21

21

2.890

153
75
31
127
148
2.323
7
26

Ricettazione

5.867

1.316

602
288
201
224

3.282

392
450
76
170
61
49
77
1.604
131
41
215

22

22

1.247

161
65
30
115
58
705
51
54

Estorsione

1.365

135

64
24
22
25

805

67
114
30
17
22
21
32
371
43
7
77

9

9

416

44
21
29
41
31
226
9
14

82

7

6
1

53

5
7
2
26
2
11

-

-

22

2
1
2
16
1
-

Sequestri pers.scopo
estors.

74

4

3
1

55

5
5
2
2
1
2
35
1
2

-

-

15

3
1
1
10
-

Riciclaggio

322

102

88
5
5
4

156

13
17
5
19
5
2
5
62
5
8
12

4

4

60

5
3
5
39
1
4

Truffe e frodi informatiche

26.634

2.718

1.454
385
306
570

16.179

1.566
1.877
531
601
489
290
504
8.196
632
175
1.209

225

223

7.512

798
415
286
628
612
4.342
159
256

127
128
65
23
47
19
33
534
29
34
98

4

4

456

46
27
18
42
54
239
12
18

2.132

535

190
180
68
97

1.137

Incendi

Usura

99

15.060

2.039
23.112
3.969
14.039
23.476
20.151
14 484
14.484

101.315

2.121
4.835
4.378
8.513

19.869

34.657
8.663
8.763
21.019
10.763
5.450
11.212
13.197
13.582

127.376

263.620

694.949

5.625
43.827
8.321
24.808
41.046
38.913
27 851
27.851

190.692

4.749
9.217
9.834
16.110

39.972

63.478
16.042
16.592
36.322
21.136
10.665
20.445
23.967
22.489

231.372

493.739

1.339.786

EMILIA ROMAGNA

ITALIA NORD-OR.

ITALIA SETT.

Rimini

VENETO

FRIULI V. G.

Reggio Emilia

Ravenna

Piacenza

Parma

Modena

Forlì

Ferrara

Bologna

Udine

Trieste

Pordenone

Gorizia

Vi
Vicenza

Verona

Venezia

Treviso

Rovigo

Padova

Belluno

TRENTINO A. A.

31.703

Trento

Bolzano

6.987
8.068

Totali

14.341
17.341

PROVINCE

TOTALE
GENERALE
DELITTI
ANNO 2009
Furto con strappo

4.839

1.313

737

223
24
50
132
46
14
37
68
143

60

5
14
20
21

471

2
108
27
78
102
91
63

45

Furto con destrezza

74.006

23.006

11.871

4.746
423
502
1.743
1.068
404
607
740
1.624

1.863

96
220
1.052
491

7.986

127
2.351
181
631
2.579
1.283
831

1.286

736
548

Furti in abitazione

86.189

29.964

13.365

2.909
1.033
1.407
2.217
1.156
744
1.447
1.515
937

2.504

288
715
426
1.073

13.025

313
2.542
690
2.399
3.017
1.979
2 085
2.085

1.070

516
554

Furti
di cui

51.305

20.105

9.508

2.706
868
740
1.420
817
385
879
844
847

1.945

158
389
573
825

7.354

177
1.491
334
966
1.560
1.647
1 178
1.178

1.298

601
697

Furti in esercizi
commerc.

Furti di automezzi
pesanti trasportanti
merci

878

248

154

28
5
13
28
8
15
15
18
24

6

1
1
4

82

1
13
4
7
11
21
25

6

3
3

Furti di ciclomotori e
motocicli

27.156

7.616

4.334

2.103
88
153
500
357
88
247
355
443

555

22
73
377
83

2.440

21
787
48
271
378
503
431

287

154
133

Furti di autovetture

43.527

8.743

4.583

1.608
295
251
799
370
216
340
353
350

502

43
119
103
237

3.447

45
939
102
462
618
768
513

211

90
121

FATTISPECIE DELITTUOSE PIU' SIGNIFICATIVE

Dati provinciali

Rapine (totale)

13.287

3.691

2.013

672
105
111
283
145
71
170
190
266

169

17
33
55
64

1.330

15
328
36
122
312
318
198

179

102
77

Ricettazione

9.798

3.931

1.776

476
130
193
164
141
71
162
169
266

342

39
67
80
154

1.654

43
414
103
160
542
247
131

159

89
70

2.136

771

395

108
28
39
50
37
22
37
32
39

65

7
13
16
26

273

9
60
23
37
56
53
31

38

20
18

Estorsione

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009 - PARTE II

25
20

segue:

Usura

135

53

24

5
2
4
3
1
1
1
5
2

6

1
3
2

22

3
2
4
5
6

1

1

Sequestri pers.scopo
estors.

114

40

23

10
4
3
1
2
1
2

2

1
1

13

4
1
3
4
1

2

2

Riciclaggio

513

191

95

19
3
7
41
4
3
12
3
2

39

6
6
6
21

45

1
5
3
7
16
8
4

12

5
5

Truffe e frodi informatiche

43.237

16.603

6.890

2.290
450
552
823
727
310
570
529
623

1.443

219
313
308
599

7.150

231
1.417
273
892
1.188
1.629
1 493
1.493

1.120

543
575

500

119
48
31
120
32
29
44
44
33

100

7
41
14
38

438

34
76
35
44
33
144
72

89

27
62

3.259

1.127

Incendi

100

16.790

7.380
6.607
4.312
5.508

23.822

4.944
9.902
1.613
131.417
4.303

152.214

282.856

34.592

17.928
13.183
10.647
11.065

52.917

Viterbo

Roma

Rieti

Latina

Frosinone

13.549
21.765
4.762
220.764
10.526

271.554

541.912

LAZIO

ITALIA CENTR.

Pesaro e Urbino

Macerata

MARCHE

UMBRIA

13.130
3.656

26.027
8.541

5.283
28.570
4.330
8.606
10.881
4.396
12.090
6.389
5.805
3.613

90.030

TOSCANA

12.661
57.805
9.526
17.008
19.497
8.376
21.530
13.531
13.371
9.280

Totali

182.849

Ascoli Piceno

Ancona

Terni

Perugia

Siena

Prato

Pistoia

Pisa

Massa Carrara

Lucca

Livorno

Grosseto

Firenze

Arezzo

PROVINCE

TOTALE
GENERALE
DELITTI
ANNO 2009
Furto con strappo

2.627

1.559

14
88
1
1.446
10

133

56
32
24
21

120

109
11

815

Furto con destrezza

25.197

14.195

246
658
66
13.058
162

1.495

539
327
190
439

1.169

1.073
95

8.338

466
3.185
234
534
847
379
1.339
317
689
337

Furti in abitazione

30.593

13.689

867
1.795
316
10.038
673

2.612

844
670
342
756

2.299

1.784
515

11.993

779
3.072
646
1.028
2.085
550
1.591
934
851
457

Furti
di cui

19.513

8.743

412
871
151
7.019
290

1.936

597
625
377
335

1.606

1.291
315

7.228

553
2.316
255
792
746
432
863
492
443
335

Furti in esercizi
commerc.

Furti di automezzi
pesanti trasportanti
merci

311

138

22
17
2
85
12

68

27
20
5
16

31

23
8

74

3
14
5
6
14
6
11
2
9
4

Furti di ciclomotori e
motocicli

20.850

13.863

106
544
24
13.068
121

785

244
219
148
174

449

292
157

5.753

167
2.599
86
826
548
172
713
224
331
87

Furti di autovetture

27.572

23.637

450
1.147
86
21.774
179

838

251
280
148
158

599

463
136

2.498

142
873
105
237
217
111
246
203
254
110

FATTISPECIE DELITTUOSE PIU' SIGNIFICATIVE

Dati provinciali

Rapine (totale)

5.468

3.620

93
185
26
3.238
77

338

105
81
76
76

207

165
42

1.303

86
466
19
90
143
52
145
101
165
36

Ricettazione

4.931

2.280

94
219
49
1.841
69

485

226
80
84
92

254

188
66

1.912

158
697
76
218
158
73
229
124
102
65

966

447

37
55
4
327
23

138

44
33
36
23

66

53
13

315

28
86
10
18
33
9
30
29
39
31

Estorsione

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009 - PARTE II

11
364
17
51
74
49
97
27
112
13

segue:

Usura

106

66

10
9
39
6

9

6
2
1

3

2
1

28

2
2
1
4
4
9
3
2

Sequestri pers.scopo
estors.

76

44

6
5
29
4

11

6
1
4
-

1

1
-

20

1
7
1
2
1
2
6
-

Riciclaggio

244

142

24
8
6
97
3

25

5
4
1
14

10

5
5

67

11
10
4
1
11
1
14
3
10

Truffe e frodi informatiche

19.289

9.332

854
871
205
6.859
524

2.081

769
434
515
353

1.148

805
339

6.728

567
2.289
381
487
646
309
784
440
355
438

910

126
246
50
397
91

161

35
47
40
39

123

85
38

699

44
157
53
42
179
16
114
30
31
33

1.893

Incendi

101

22.041

2.931
769

3.701

3.570
2.383
13.387
62.659
14.362

96.402

35.368
6.758
14.010
11.530
9.135

76.820

1.482
2.271

3.755

5.417
9.086
1.148
7.633
1.839

25.128

227.847

49.438

6.285
2.919

9.215

11.352
7.181
29.905
132.528
34.354

215.559

65.074
15.834
29.073
24.286
18.289

152.651

4.315
8.698

13.043

14.473
23.498
4.721
19.187
6.287

68.282

508.188

CALABRIA

ITALIA MERID.

MOLISE

BASILICATA

PUGLIA

CAMPANIA

Vibo Valentia

Reggio Calabria

Crotone

Cosenza

Catanzaro

Potenza

Matera

Taranto

Lecce

Foggia

Brindisi

Bari

Salerno

Napoli

Caserta

Benevento

Avellino

Isernia

ABRUZZO

6.150
2.802
7.530
5.545

Totali

13.045
7.739
16.418
12.176

Campobasso

Teramo

Pescara

L'Aquila

Chieti

PROVINCE

TOTALE
GENERALE
DELITTI
ANNO 2009
Furto con strappo

5.080

234

23
82
11
116
2

20

5
15

1.413

884
46
242
69
172

3.174

20
26
270
2.677
180

25

18
7

214

Furto con destrezza

11.266

623

66
238
21
251
47

121

37
84

2.755

1.495
117
574
220
346

6.675

191
113
468
4.777
1.122

121

96
24

971

191
153
428
197

Furti in abitazione

22.010

2.261

450
897
69
654
191

408

183
225

9.137

3.490
1.307
1.097
1.911
1.332

7.671

812
532
1.579
3.555
1.193

444

346
98

2.089

516
408
521
644

Furti
di cui

12.064

1.361

269
560
71
388
73

266

106
160

3.458

1.407
360
699
507
484

5.017

222
174
947
2.881
793

267

209
57

1.695

486
236
561
412

Furti in esercizi
commerc.

Furti di automezzi
pesanti trasportanti
merci

410

37

9
10
16
2

24

5
19

155

86
10
25
16
18

127

15
6
18
59
29

7

5
2

60

22
2
17
19

Furti di ciclomotori e
motocicli

15.198

1.310

220
338
56
638
58

56

34
22

3.772

2.016
209
584
433
530

8.819

77
63
542
7.092
1.045

121

111
10

1.120

296
30
639
155

Furti di autovetture

47.043

5.298

1.335
1.691
118
1.789
365

451

166
285

17.353

10.248
1.075
3.627
1.172
1.231

21.745

367
285
3.120
15.710
2.261

395

348
47

1.801

369
169
964
299

FATTISPECIE DELITTUOSE PIU' SIGNIFICATIVE

Dati provinciali

Rapine (totale)

13.319

593

68
163
30
297
35

46

19
27

2.015

1.120
138
436
158
163

10.277

68
63
1.386
8.362
396

26

17
9

362

63
32
183
84

Ricettazione

6.855

640

98
191
57
211
79

166

38
126

1.586

475
231
425
279
169

3.887

177
98
559
2.709
336

77

48
29

499

163
59
190
85

2.278

279

59
103
19
71
25

80

26
54

638

249
69
178
75
64

1.098

68
31
204
629
163

35

23
12

148

46
29
50
23

Estorsione

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009 - PARTE II

43
13
133
25

segue:

Usura

181

19

5
4
2
4
3

1

1

52

26
6
7
4
8

82

1
7
12
49
13

11

9
2

16

2
6
4
4

Sequestri pers.scopo
estors.

112

12

2
3
3
3

4

1
3

31

15
3
6
4
3

54

2
9
38
5

-

-

11

2
2
4
3

Riciclaggio

384

53

6
24
1
16
2

5

2
2

107

45
5
45
3
7

189

12
2
30
125
17

8

7
1

22

7
3
8
4

Truffe e frodi informatiche

27.013

2.904

530
911
271
933
243

665

186
477

5.648

2.315
551
1.048
932
793

15.210

817
490
1.489
10.298
2.075

573

333
239

2.013

483
370
613
541

233
246
159
505
578

84

48
36

145

51
23
29
42

4.648

1.218

185
679
98
220
36

237

84
153

1.243

419
100
200
319
205

1.721

Incendi

102

92.495

9.500
2.696
1.097
6.619

19.924

112.419

1.318.076

24.810
7.683
3.216
17.989

53.764

239.939

2.629.831

SARDEGNA

ITALIA INSULARE

Furto con strappo

14.910

2.364

107

75
4
3
25

2.257

81
125
1.251
11
80
439
39
65
166

12.051
150.843

114.504

2.222

936
303
89
894

9.829

669
673
2.387
218
945
1.907
901
743
1.385

Furti in abitazione

4.031

516

206
59
13
236

3.515

165
130
1.019
70
127
1.384
147
182
290

Furti
di cui

FATTISPECIE DELITTUOSE PIU' SIGNIFICATIVE

Furti di automezzi
pesanti trasportanti
merci

1.730

131

10

5
3
2

121

7
2
51
1
13
21
10
9
7

Furti di ciclomotori e
motocicli

76.149

12.945

1.431

879
68
24
459

11.514

271
293
3.685
36
968
4.168
707
740
646

Furti di autovetture

135.528

17.385

1.891

1.214
288
42
347

15.494

236
291
9.333
81
883
3.412
412
478
368

Rapine (totale)

35.822

3.748

370

170
83
18
99

3.378

95
117
1.276
20
199
1.290
94
141
145

Ricettazione

23.619

2.035

496

168
103
27
197

1.539

97
87
309
50
171
411
124
107
179

6.189

809

120

52
21
4
43

689

64
26
198
30
95
105
35
75
58

Usura

464

42

3

3

39

1
2
7
1
8
13
3
4

Sequestri pers.scopo
estors.

349

47

-

-

47

4
12
2
1
18
2
2
6

Riciclaggio

1.269

128

36

16
6
3
11

92

7
7
49
2
8
6
4
3
5

99.366

9.827

2.398

1.297
281
140
671

7.429

462
313
1.244
171
1.049
2.599
443
486
647

Truffe e frodi informatiche

10.921

1.121

211

92
58
5
56

910

50
54
179
31
118
290
24
115
49

N.B.: I dati statistici in materia di delittuosità sono desunti dal Sistema d'Indagine (SDI) del CED Interforze del Ministero dell'Interno. Essi comprendono i delitti commessi e denunciati all'A.G. dalle cinque principali forze di Polizia
(Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato , Polizia Penitenziaria), nonchè da altri organismi (DIA, Polizia Municipale, Polizia Provinciale, Guardia Costiera) obbligati all'alimentazione del
sistema. Ciò posto è utile precisare che il totale delle informazioni riferite a ciascuno degli ambiti territoriali considerati dal Sistema (comuni, province, regioni e totale nazionale) può non coincidere con il dato di sintesi riferito al livello
immediatamente superiore (ad esempio: la somma dei dati provinciali può differire dal dato riferito all'intera regione, ecc.). Ciò si verifica perchè i "delitti commessi" non localizzabili in un determinato ambito territoriale (comune,
provincia, regione) sono rilevati dal sistema al più ampio livello nel quale è possibile collocarli (provincia, regione, stato).

88.184

5.302

1.356

588
143
81
544

3.946

244
156
875
52
688
987
291
260
393

Furti in esercizi
commerc.

Dati provinciali

Estorsione

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009 - PARTE II

Furto con destrezza

Fonte: Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Banca Dati Interforze - SSD - Mod. StatDel2

TOTALE ITALIA

Sassari

Oristano

Nuoro

Cagliari

SICILIA

186.175

Trapani

Siracusa

Ragusa

Palermo

Messina

Enna

Catania

Caltanissetta

Agrigento

4.530
4.010
31.382
1.398
8.826
24.075
5.730
5.914
6.615

Totali

13.265
10.169
50.176
4.272
21.034
46.989
11.015
13.571
15.569

PROVINCE

TOTALE
GENERALE
DELITTI
ANNO 2009

segue:

Incendi

103

9.834 1.882 -

10.569
2.355

Denunc./arrestate per ass. per delinq. (a)

Denunc./arrest. per ass. tipo mafioso (a)

di cui

869.132 -

889.793

TOTALE

199.092

197.974

Totale persone arrestate (a)

(a) Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Banca Dati Interforze - SSD - mod StatDel 4

Popolazione al 31 dicembre 2009: 60.340.328 - Fonte ISTAT

Fonte:

2009

670.040 -

2008

691.819

DI C O N T R A S T O
(Dati interforze)

Totale persone denunciate (a)

AZIONE

Dati nazionali

AZIONE DI CONTRASTO AL CRIMINE

20,08

6,95

2,32

0,56

3,15

Variaz. %
2008/2009

3,92

17,60

1.481,88

329,71

1.152,17

2008

3,12

16,30

1.440,38

329,95

1.110,43

2009

QUOZIENTE PER 100.000 ABITANTI

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009

Popolazione al 31 dicembre 2008: 60.045.068 - Fonte ISTAT

TOTALE SEGNALAZIONI RIFERITE A
PERSONE IN RELAZIONE AL TIPO DI
DELITTO COMMESSO

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009
AZIONE DI CONTRASTO AL CRIMINE
Dati regionali

TOTALE SEGNALAZIONI RIFERITE A PERSONE
REGIONI
E
AREE GEOGRAFICHE

Totale persone denunciate/arrestate

2008
Piemonte
Valle d'Aosta
Lombardia
Liguria

Variazione %
2008/2009

2009

ISOLE

73.608
1.894
129.840
27.948
233.290
12.284
65.871
16.959
72.445
167.559
400.849
63.641
11.763
23.420
77.208
176.032
23.421
4.466
89.526
59.265
8.925
36.264
221.867
69.882
20.988
90.870

68.271
1.838
122.886
27.559
220.554
12.762
60.774
14.686
67.023
155.245
375.799
60.058
10.978
22.365
71.933
165.334
20.631
3.648
111.551
56.096
7.998
35.881
235.805
72.089
20.073
92.162

TOTALE ITALIA

889.793

869.132 -

NORD-OVEST

Trentino A. A.
Veneto
Friuli V. G.
Emilia R.
NORD-EST
TOTALE NORD

Toscana
Umbria
Marche
Lazio
CENTRO

Abruzzo
Molise
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
SUD

Sicilia
Sardegna

-

-

Quoziente per
100.000 abitanti

7,25
2,96
5,36
1,39
5,46
3,89
7,74
13,40
7,48
7,35
6,25
5,63
6,67
4,50
6,83
6,08
11,91
18,32
24,60
5,35
10,39
1,06
6,28
3,16
4,36
1,42

1.661
1.491
1.333
1.730
1.466
1.206
1.348
1.378
1.670
1.460
1.463
1.716
1.315
1.492
1.372
1.492
1.755
1.392
1.540
1.453
1.511
1.805
1.568
1.387
1.256
1.354

2,32

1.482

Fonte: Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Banca Dati Interforze - SSD - mod StatDel 4
N .B.: si precisa che il totale delle informazioni riferite a ciascuno degli ambiti territoriali considerati dal Sistema (comuni,
province, regioni e totale nazionale) può non coincidere, come nella tabella in esame, con il dato di sintesi riferito al livello
immediatamente superiore (ad esempio: la somma dei dati provinciali può differire dal dato riferito all'intera regione, ecc.).
Infatti, le informazioni non localizzabili in un determinato ambito territoriale (comune, provincia, regione) sono rilevati dal
sistema al più ampio livello nel quale è possibile collocarli (provincia, regione, stato).

104

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009
AZIONE DI CONTRASTO AL CRIMINE
2008
2009
140.000
120.000
100.000
80.000
60.000
40.000

Sardegna

Sicilia

Calabria

Basilicata

Puglia

Campania

Molise

Abruzzo

Lazio

Marche

Umbria

Toscana

Emilia R.

Liguria

Veneto

Friuli V. G.

-

Piemonte
Valle d'Aosta
Lombardia
Trentino A.…

20.000

Persone denunciate/arrestate 2008
CENTRO
20%

SUD
25%

NORD-EST
19%
ISOLE
10%
NORD-OVEST
26%

Persone denunciate/arrestate 2009
CENTRO
19%

SUD
27%

NORD-EST
18%
ISOLE
11%
NORD-OVEST
25%

105

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009
AZIONE DI CONTRASTO AL CRIMINE
Dati provinciali
TOTALE SEGNALAZIONI RIFERITE A PERSONE
IN RELAZIONE AL TIPO DI DELITTO COMMESSO
PROVINCE

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbano C. O.
Vercelli
PIEMONTE
Aosta
VALLE D'AOSTA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese
LOMBARDIA
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
LIGURIA
ITALIA NORD-OCCID.
Bolzano
Trento
TRENTINO A. ADIGE
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
VENETO

Persone
denunciate
(*)
4.599
2.350
3.392
6.572
5.247
26.001
2.332
2.537
53.616
1.364
1.548
9.789
16.106
3.717
4.485
2.613
1.812
3.287
31.706
5.085
2.994
7.874
91.483
11.128
3.508
3.069
3.973
21.952
168.599
5.104
5.320
10.521
2.381
9.991
3.045
5.848
10.796
9.330
7.560
49.763

DI CUI
Persone arrestate
(*)
1.292
350
367
1.065
1.259
9.378
365
389
14.655
194
290
2.182
6.036
1.229
603
513
517
1.093
15.123
884
265
2.186
31.403
3.059
886
659
971
5.607
51.955
1.007
1.123
2.241
251
2.598
448
1.005
2.045
3.031
1.369
11.011

106

TOTALE

5.891
2.700
3.759
7.637
6.506
35.379
2.697
2.926
68.271
1.558
1.838
11.971
22.142
4.946
5.088
3.126
2.329
4.380
46.829
5.969
3.259
10.060
122.886
14.187
4.394
3.728
4.944
27.559
220.554
6.111
6.443
12.762
2.632
12.589
3.493
6.853
12.841
12.361
8.929
60.774

Denunc./arrestate Denunc./arrestate
per ass. tipo
per ass. per
mafioso
delinquere
63
3
6
42
67
197
5
14
509
35
66
89
31
24
6
2
19
314
13
14
68
979
116
96
20
35
272
1.795
81
34
137
99
26
16
128
91
125
602

1
23
53
53
-

Segue:

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009
AZIONE DI CONTRASTO AL CRIMINE
Dati provinciali
TOTALE SEGNALAZIONI RIFERITE A PERSONE
IN RELAZIONE AL TIPO DI DELITTO COMMESSO

PROVINCE

Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
FRIULI V. G.
Bologna
Ferrara
Forlì
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
EMILIA ROMAGNA
ITALIA NORD-ORIEN.
ITALIA SETTENTR.
Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena
TOSCANA
Perugia
Terni
UMBRIA
Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro e Urbino
MARCHE

Persone
denunciate
(*)
1.868
2.728
3.262
4.105
12.166
12.603
4.165
4.845
7.006
5.047
2.546
5.656
5.879
4.172
53.226
125.676
294.275
5.834
13.268
2.591
4.702
4.658
1.990
5.333
3.418
3.100
3.400
48.812
6.116
1.980
8.213
7.494
2.900
4.073
3.338
18.420

DI CUI
Persone arrestate
(*)
217
458
590
1.147
2.520
3.811
980
1.127
1.977
853
624
1.328
1.179
1.716
13.797
29.569
81.524
811
3.892
372
979
1.031
397
1.116
836
1.118
470
11.246
2.214
445
2.765
1.233
1.003
560
886
3.945

107

TOTALE
2.085
3.186
3.852
5.252
14.686
16.414
5.145
5.972
8.983
5.900
3.170
6.984
7.058
5.888
67.023
155.245
375.799
6.645
17.160
2.963
5.681
5.689
2.387
6.449
4.254
4.218
3.870
60.058
8.330
2.425
10.978
8.727
3.903
4.633
4.224
22.365

Denunc./arrestate Denunc./arrestate
per ass. tipo
per ass. per
mafioso
delinquere
1
10
13
44
95
19
39
47
22
5
8
59
107
489
529
1.018
32
88
61
9
22
17
17
61
33
24
484
84
31
133
131
31
45
35
373

1
59
61
2.615
2.676
24
1
-

Segue:

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009
AZIONE DI CONTRASTO AL CRIMINE
Dati provinciali
TOTALE SEGNALAZIONI RIFERITE A PERSONE
IN RELAZIONE AL TIPO DI DELITTO COMMESSO

PROVINCE

Persone
denunciate
(*)

Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo
LAZIO
ITALIA CENTRALE
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
ABRUZZO
Campobasso
Isernia
MOLISE
Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno
CAMPANIA
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
PUGLIA
Matera
Potenza
BASILICATA
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
CALABRIA
ITALIA MERID.

4.053
6.385
1.465
35.912
3.281
51.782
127.227
3.368
3.674
6.133
3.352
16.900
1.678
1.497
3.183
6.061
4.472
8.053
40.391
11.967
73.832
13.773
6.653
9.762
8.175
5.197
44.046
2.176
4.877
7.142
5.343
9.159
2.877
7.962
3.185
29.684
174.787

DI CUI
Persone arrestate
(*)
907
1.708
254
16.064
986
20.151
38.107
676
554
1.402
994
3.731
308
153
465
679
668
4.928
27.868
3.012
37.719
5.046
999
2.330
1.748
1.578
12.050
241
583
856
1.081
1.542
674
2.027
415
6.197
61.018

108

TOTALE
4.960
8.093
1.719
51.976
4.267
71.933
165.334
4.044
4.228
7.535
4.346
20.631
1.986
1.650
3.648
6.740
5.140
12.981
68.259
14.979
111.551
18.819
7.652
12.092
9.923
6.775
56.096
2.417
5.460
7.998
6.424
10.701
3.551
9.989
3.600
35.881
235.805

Denunc./arrestate Denunc./arrestate
per ass. tipo
per ass. per
mafioso
delinquere
70
21
2
459
33
742
1.732
28
14
358
28
504
21
12
34
36
64
96
847
143
1.674
243
64
63
221
66
693
33
45
109
37
342
37
209
7
888
3.902

14
25
42
67
1
1
4
156
461
30
674
32
11
12
51
1
153
50
51
14
48
95
111
23
300
1.179

Segue:

DATI STATISTICI SULLA CRIMINALITA' IN ITALIA AL 31 DICEMBRE 2009
AZIONE DI CONTRASTO AL CRIMINE
Dati provinciali
TOTALE SEGNALAZIONI RIFERITE A PERSONE
IN RELAZIONE AL TIPO DI DELITTO COMMESSO

PROVINCE

Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
SICILIA
Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari
SARDEGNA
ITALIA INSULARE
TOTALE ITALIA

Persone
denunciate
(*)
5.875
4.237
10.223
2.121
6.715
13.820
3.875
4.304
5.932
57.729
5.213
2.364
1.206
7.042
16.005
73.734
670.040

DI CUI
Persone arrestate
(*)

TOTALE

951
788
3.610
387
2.059
2.959
1.012
1.256
1.066
14.360
1.879
435
230
1.446
4.068
18.428
199.092

6.826
5.025
13.833
2.508
8.774
16.779
4.887
5.560
6.998
72.089
7.092
2.799
1.436
8.488
20.073
92.162
869.132

Denunc./arrestate Denunc./arrestate
per ass. tipo
per ass. per
mafioso
delinquere
36
205
304
11
116
121
76
42
21
1.014
33
10
11
33
119
1.133
9.834

20
114
139
50
13
98
6
40
522
522
1.882

(*) Fonte: Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Banca Dati Interforze - SSD - mod StatDel 4
NB: si precisa che il totale delle informazioni riferite a ciascuno degli ambiti territoriali considerati dal Sistema (comuni, province, regioni e totale
nazionale) può non coincidere, come nella tabella in esame, con il dato di sintesi riferito al livello immediatamente superiore (ad esempio: la somma dei
dati provinciali può differire dal dato riferito all'intera regione, ecc.). Infatti, le informazioni non localizzabili in un determinato ambito territoriale
(comune, provincia, regione) sono rilevati dal sistema al più ampio livello nel quale è possibile collocarli (provincia, regione, stato).

109

Cod. ISTAT

AREA: Popolazione e società

INT 00048

Settore di interesse: Struttura e
dinamica della popolazione

Immigrazione regolare – Attività della Polizia di Stato
Titolare: Dipartimento della Pubblica Sicurezza
Ufficio incaricato: Direzione Centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle
Frontiere – Servizio Immigrazione
Scopo della elaborazione: acquisire dati statistici sul numero dei titolari di soggiorno
valido in Italia.
Campo di osservazione e dati rilevati: i dati si riferiscono ai soggiorni rilasciati e/o
rinnovati a cittadini extracomunitari. Si rileva il numero dei soggiorni validi, l'età, il sesso, lo
stato civile, la tipologia di soggiorno (carte di soggiorno e permessi di soggiorno), la
nazionalità, la distribuzione territoriale secondo il luogo di residenza in Italia, il motivo di
soggiorno, i minori infraquattordicenni iscritti sul titolo del genitore/affidatario.
Copertura della elaborazione: totale.
Periodicità della elaborazione: annuale.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: provinciale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: i dati vengono acquisiti dalla Direzione
Centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle Frontiere – Servizio Immigrazione presso il
C.E.N di Napoli ove le Questure inseriscono le informazioni relative ai soggiornanti.
Modalità operative per l'elaborazione dei dati: l'elaborazione dei dati è
completamente informatizzata.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: l’Ufficio incaricato
fornisce i dati, annualmente, all’Ufficio Centrale di Statistica del Ministero dell’Interno che
ne cura la pubblicazione nel volume “Le statistiche ufficiali dell’Amministrazione
dell’Interno”.

____________
Nota Bene – Il D. L.vo 6 febbraio 2007, n. 30, “Attuazione della direttiva 2004/38/CE
relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare
liberamente nel territorio degli Stati membri”, consente ai cittadini comunitari di effettuare
l’iscrizione anagrafica in luogo dell’acquisizione del titolo di soggiorno, pertanto, gli stessi,
non sono più tenuti a presentare l’istanza di rilascio e/o rinnovo del permesso di soggiorno
presso gli Uffici Immigrazione.

111

Aspetti giuridici e andamento del fenomeno: I cittadini stranieri che entrano in Italia
per visite, affari, turismo e studio, per periodi non superiori a tre mesi, non devono chiedere il
permesso di soggiorno, ma possono permanere in forza della dichiarazione di presenza da
rendere ai sensi della legge 68/07 e delle successive direttive del Ministro dell’Interno. In
particolare, gli stranieri che provengono direttamente da Paesi che non applicano l’Accordo di
Schengen assolvono all’obbligo di rendere la dichiarazione di presenza all’atto dell’ingresso
in Italia, presentandosi ai valichi di frontiera. Viceversa, gli stranieri che provengono
direttamente da Paesi che applicano l’Accordo hanno l’obbligo di dichiarare la loro presenza,
entro otto giorni dall’ingresso in Italia, al Questore della provincia in cui intendono
soggiornare, compilando un apposito modulo, una sezione del quale viene rilasciata allo
straniero, come attestazione dell’avvenuta dichiarazione. Un’ulteriore modalità per poter
assolvere alla dichiarazione di presenza è stata prevista per gli stranieri ospiti in strutture
alberghiere: la dichiarazione resa all'albergatore e sottoscritta dallo straniero, infatti,
costituisce dichiarazione di presenza, una copia della quale viene consegnata per attestazione
all’ospite.
Ai sensi dell’art. 5 del D. Lgs. 286/98 e successive modifiche, per periodi di soggiorno
superiori ai tre mesi, lo straniero deve richiedere al Questore della Provincia in cui si trova,
entro 8 giorni dall’ingresso nel territorio nazionale, il permesso di soggiorno, oppure
rivolgersi allo Sportello Unico per l’Immigrazione in caso di ingresso per lavoro subordinato
o per ricongiungimento familiare. Il motivo del permesso deve coincidere con l’attività
dichiarata nel visto d’ingresso e per quel che riguarda la durata, essa varia in relazione al
motivo. Il rinnovo del titolo deve essere richiesto dallo straniero al Questore 60 giorni prima
della scadenza ed è rinnovato per una durata non superiore a quella stabilita nel primo
rilascio.
Atteso che la perdita del posto di lavoro non costituisce motivo di revoca del permesso
di soggiorno per lavoro (che conserva, infatti, la sua validità fino alla scadenza), il lavoratore
straniero ha diritto a rimanere nel territorio dello Stato, oltre il termine fissato dall’originario
permesso di soggiorno, chiedendo alla Questura il permesso di soggiorno per attesa
occupazione, di durata non superiore a 6 mesi. Tale titolo viene concesso anche nel caso in
cui lo straniero, entrato con un nulla osta per lavoro e specifico visto d’ingresso, nell’ambito
delle quote massime definite annualmente dal Decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri, si trovi nell’impossibilità di stipulare il contratto di soggiorno a causa
dell’indisponibilità del datore di lavoro.
La richiesta di ricongiungimento familiare, in virtù del D. Lgs. 5/07, che ha modificato
ed integrato il D. Lgs. 286/98, riguarda il coniuge e i figli minori. Si può richiedere il
ricongiungimento anche con i figli maggiorenni che abbiano un’invalidità fisica totale e con i
genitori, qualora non abbiano prole nel Paese d’origine o siano ultrasessantacinquenni senza
possibilità di assistenza da parte di altri figli per motivi di salute. La domanda di
ricongiungimento può essere accolta se lo straniero richiedente dimostra il possesso di
particolari requisiti - alloggio conforme a determinati criteri, un reddito minimo annuo non
inferiore all’importo annuo dell’assegno sociale - e al familiare destinatario della procedura di
ricongiungimento viene concesso un permesso di soggiorno per motivi familiari.
Il permesso CE per lungo soggiornanti è stato introdotto dal D. Lgs. 3/07, che ha
modificato, in particolare, l’art. 9 del citato D. Lgs. 286/98. Agli stranieri titolari del suddetto
permesso è conferito lo status di lungo soggiornante. Tale titolo, che ha sostituito nella
denominazione la carta di soggiorno, può essere richiesto se si è in possesso di un permesso
di soggiorno in corso di validità e si è regolarmente soggiornanti da almeno 5 anni e se si ha
un reddito annuo non inferiore all’importo annuo dell’assegno sociale. Il permesso CE per

112

lungo soggiornanti, a tempo indeterminato, può essere rinnovato ogni 5 anni ai fini
dell’identificazione e può essere richiesto anche per gli stessi familiari, in presenza di
specifiche condizioni. Il citato decreto del 2007 ha introdotto, peraltro, la possibilità, per gli
stranieri titolari di tale tipo di permesso rilasciato da altro Stato membro dell’Unione Europea
e in corso di validità, di far richiesta di soggiorno in Italia. A tali stranieri viene rilasciato,
dapprima, un permesso di soggiorno concesso in relazione al motivo della permanenza in
Italia, rinnovabile alla scadenza e, successivamente, decorsi 5 anni di regolare presenza in
Italia e qualora sussistano sempre i requisiti previsti dalla normativa, un permesso CE per
lungo soggiornanti.
Agli stranieri minori non accompagnati che, per una qualsiasi causa, si trovino in
Italia privi di assistenza e di rappresentanza legale, il Questore della provincia di dimora
rilascia un permesso di soggiorno per minore età, rinnovabile fino al raggiungimento del 18°
anno, o un permesso di soggiorno per affidamento, qualora essi siano affidati con
provvedimento del Tribunale dei Minori o su iniziativa dei Servizi sociali, resa esecutiva dal
Giudice tutelare. Tali titoli di soggiorno consentono lo svolgimento dell’attività lavorativa e,
al compimento del 18° anno, la conversione dello stesso in permesso di soggiorno per lavoro
o per studio, qualora lo straniero sia in grado di documentare il possesso di specifici requisiti
previsti dalla normativa vigente (L.94/09, che ha integrato l’art. 32 del D. Lgs. 286/98).
I permessi di soggiorno rilasciati in Italia al 31 dicembre 2009 sono stati 2.084.256,
con un incremento del 34,19% rispetto al dato del 2008 (1.553.229). Si precisa che per
“rilasciati” si intende sia il numero di permessi di soggiorno effettivamente concessi nell’anno
indicato, sia quei titoli che sono stati rinnovati nel medesimo periodo. Nel volume, pertanto,
laddove non espressamente indicato diversamente, sarà valida la definizione data.
In termini assoluti il maggior numero di permessi di soggiorno si registrano nell’Italia
nord – occidentale (748.064) e nord – orientale (607.286) e, in termini regionali, in
Lombardia (521.989), in Emilia Romagna (266.451) ed in Veneto (234.600): il 65,03% del
totale nazionale dei titoli di soggiorno è ascritto all’intero nord e le tre regioni menzionate,
insieme, ne registrano ben il 49,08% (sempre in riferimento al dato nazionale). A livello
provinciale il maggior numero di permessi di soggiorno, con valore assoluto superiore alle
50.000 unità, si registra a Milano (219.721), Roma (158.173), Brescia (86.719), Torino
(72.233), Bergamo (59.855) e Vicenza (52.776).
Il valore nazionale del rapporto del numero di permessi di soggiorno ogni 100.000
abitanti è pari a 3.454 con un incremento del 33,51% tra il 2008 ed il 2009. Ponendo a
confronto il rapporto in questi due anni, si evidenzia, a livello regionale, che tale indice è
aumentato in ogni area, con percentuali che vanno dal + 18,28 della Valle d’Aosta al + 69,78
dell’Umbria. Va evidenziato che l’indice esaminato può considerarsi di tipo generico nella
valutazione dell’incidenza della presenza straniera sulla popolazione residente, in quanto nei
valori assoluti dai quali è desunto non sono compresi i minori di 14 anni che sono iscritti sul
permesso di soggiorno del genitore e/o affidatario, non avendo un titolo autonomo di
soggiorno. A livello provinciale, il maggior numero di permessi di soggiorno ogni 100.000
abitanti si registra a Reggio Emilia (8.906), Prato (8.625) e Modena (7.122).
Con riferimento ai motivi del soggiorno, si confermano quali più ricorrenti, ancora una
volta, il lavoro subordinato, i motivi di famiglia ed il lavoro autonomo/commercio che,
complessivamente, rappresentano il 92,28% del totale dei permessi.
I minori iscritti sul titolo di soggiorno del genitore e/o affidatario ammontano, per il
2009, a 553.175, con un incremento del 15,29% rispetto all’anno precedente.

113

L’Albania, il Marocco, l’Ucraina, la Cina popolare e le Filippine sono i paesi
extracomunitari maggiormente presenti in Italia, sempre in riferimento al numero di permessi
di soggiorno: essi ne rappresentano il 31,39%. Per questi paesi le variazioni rispetto al 2008,
tutte di segno positivo, variano dal + 27,96 del Marocco al + 59,32 dell’Ucraina.
Con riferimento ai continenti di provenienza, il 33,65% dei permessi di soggiorno si
riferisce a cittadini del continente europeo, soprattutto orientale: tali permessi, infatti, sono
aumentati, tra il 2008 ed il 2009, del 38,30%. Il 29,67 % dei titoli di soggiorno è relativo a
soggetti provenienti dall’Africa, mentre il 24,15% proviene dall’Asia, soprattutto da quella
centrale e dall’Estremo Oriente. Tra il 2008 ed il 2009, i permessi di soggiorno di stranieri
provenienti da questi due continenti sono aumentati, rispettivamente, del 28,30% e del
39,79%. Infine, i titoli di soggiorno di stranieri provenienti dalle Americhe, soprattutto da
quella meridionale, sono pari al 12,44%, con un incremento, rispetto all’anno precedente, del
29,97%.

114

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI (*) IN ITALIA A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
NEGLI ANNI 2007, 2008 E 2009 (al 31 dicembre) E RAFFRONTO 2008 - 2009
Dati provinciali
PROVINCE

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbano-Cusio-Ossola
Vercelli

2007 (**)

2008 (**)

2009 (**)

Variaz. %
2008/2009

11.187
7.362
3.940
16.744
10.969
48.073
2.740
4.795

10.870
7.735
5.140
18.721
11.404
55.303
3.617
5.719

15.915
10.134
5.947
20.901
17.698
72.233
5.143
6.774

46,41
31,01
15,70
11,64
55,19
30,61
42,19
18,45

105.810

118.509

154.745

30,58

2.842

3.474

4.135

19,03

2.842

3.474

4.135

19,03

43.916
75.945
16.074
12.799
11.281
8.428
16.785
149.860
12.938
3.369
26.187

42.420
72.863
14.286
14.217
11.086
8.993
18.669
173.386
14.384
3.630
28.016

59.855
86.719
22.533
17.175
16.072
12.110
27.129
219.721
20.206
5.152
35.317

41,10
19,02
57,73
20,81
44,98
34,66
45,32
26,72
40,48
41,93
26,06

377.582

401.950

521.989

29,86

21.703
5.502
4.805
7.553

24.978
6.933
5.692
8.302

37.956
9.605
8.328
11.306

51,96
38,54
46,31
36,18

LIGURIA

39.563

45.905

67.195

46,38

ITALIA NORD - OCC.

525.797

569.838

748.064

31,28

15.340
18.710

17.956
19.821

20.926
27.059

16,54
36,52

34.050

37.777

47.985

27,02

5.874
33.232
5.621
30.784
22.851
28.135
44.093

6.458
39.272
6.732
30.986
27.086
31.059
38.913

7.901
48.583
10.757
38.719
37.210
38.654
52.776

22,34
23,71
59,79
24,96
37,38
24,45
35,63

170.590

180.506

234.600

29,97

6.030
15.621
9.060
15.671

6.621
15.121
9.840
15.294

7.587
16.721
12.857
21.085

14,59
10,58
30,66
37,86

46.382

46.876

58.250

24,26

PIEMONTE
Aosta
VALLE D'AOSTA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese
LOMBARDIA
Genova
Imperia
La Spezia
Savona

Bolzano
Trento
TRENTINO A. A.
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
VENETO
Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
FRIULI V. G.

115

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI (*) IN ITALIA A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
NEGLI ANNI 2007, 2008 E 2009 (al 31 dicembre) E RAFFRONTO 2008 - 2009
Dati provinciali
PROVINCE

Bologna
Ferrara
Forli'
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini

2007 (**)

2008 (**)

2009 (**)

Variaz. %
2008/2009

29.590
8.780
14.331
33.022
21.607
13.181
12.660
28.743
10.459

35.305
9.946
14.889
35.291
16.864
12.185
17.281
34.603
9.942

44.730
15.334
21.982
49.471
27.517
16.168
23.777
46.778
20.694

26,70
54,17
47,64
40,18
63,17
32,69
37,59
35,18
108,15

EMILIA ROMAGNA

172.373

186.306

266.451

43,02

ITALIA NORD - OR.

423.395

451.465

607.286

34,51

ITALIA SETTENTR.

949.192

1.021.303

1.355.350

32,71

10.602
38.481
5.790
8.337
7.512
3.187
13.186
8.905
13.838
7.792

11.903
40.146
5.998
9.817
8.027
3.244
14.540
8.864
17.443
8.649

14.711
61.518
7.570
11.819
9.802
4.118
19.506
13.348
21.405
14.348

23,59
53,24
26,21
20,39
22,11
26,94
34,15
50,59
22,71
65,89

117.630

128.631

178.145

38,49

20.054
5.836

16.478
7.256

31.697
8.895

92,36
22,59

25.890

23.734

40.592

71,03

13.180
11.672
12.646
10.322

14.402
13.228
13.842
10.696

21.646
16.882
21.228
16.438

50,30
27,62
53,36
53,68

47.820

52.168

76.194

46,06

3.721
7.963
2.670
93.687
6.381

4.941
8.938
2.496
134.868
7.151

6.750
11.893
3.800
158.173
9.001

36,61
33,06
52,24
17,28
25,87

LAZIO

114.422

158.394

189.617

19,71

ITALIA CENTRALE

305.762

362.927

484.548

33,51

3.281
5.936
4.387
6.018

4.033
7.372
3.905
6.489

4.760
8.910
6.600
10.462

18,03
20,86
69,01
61,23

19.622

21.799

30.732

40,98

1.485
530

1.783
552

2.187
691

22,66
25,18

2.015

2.335

2.878

23,25

Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa-Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena
TOSCANA
Perugia
Terni
UMBRIA
Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro e Urbino
MARCHE
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo

Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
ABRUZZO
Campobasso
Isernia
MOLISE

116

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI (*) IN ITALIA A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
NEGLI ANNI 2007, 2008 E 2009 (al 31 dicembre) E RAFFRONTO 2008 - 2009
Dati provinciali
PROVINCE

Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno

2007 (**)

2008 (**)

2009 (**)

Variaz. %
2008/2009

3.409
1.698
6.971
35.524
8.528

2.790
1.439
11.074
32.732
9.762

3.894
2.106
14.300
47.393
14.350

39,57
46,35
29,13
44,79
47,00

56.130

57.797

82.043

41,95

12.229
2.448
4.694
4.847
1.892

14.775
2.828
4.984
5.475
2.300

20.504
3.662
7.261
7.666
3.420

38,77
29,49
45,69
40,02
48,70

26.110

30.362

42.513

40,02

915
1.835

1.629
1.693

2.344
2.354

43,89
39,04

2.750

3.322

4.698

41,42

3.178
3.480
3.132
5.439
1.410

3.206
3.312
3.650
3.127
1.055

4.469
5.819
5.139
6.610
1.480

39,39
75,69
40,79
111,38
40,28

CALABRIA

16.639

14.350

23.517

63,88

ITALIA MERID.

123.266

129.965

186.381

43,41

1.789
2.014
6.634
406
6.376
7.436
2.508
1.862
3.786

2.362
2.593
5.966
440
5.749
4.667
3.042
1.867
3.892

2.931
3.348
8.520
561
5.977
9.363
6.214
3.381
5.594

24,09
29,12
42,81
27,50
3,97
100,62
104,27
81,09
43,73

32.811

30.578

45.889

50,07

4.129
1.097
557
2.216

3.697
1.073
693
2.993

5.859
1.407
775
4.047

58,48
31,13
11,83
35,22

SARDEGNA

7.999

8.456

12.088

42,95

ITALIA INSULARE

40.810

39.034

57.977

48,53

ITALIA

1.419.030

1.553.229

2.084.256

34,19

CAMPANIA
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
PUGLIA
Matera
Potenza
BASILICATA
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia

Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
SICILIA
Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari

(*) Si evidenzia che per "rilasciati" si intende sia il numero di permessi di soggiorno effettivamente accordati nell'anno
indicato, sia quei titoli che vengono rinnovati nel medesimo periodo. Nel prosieguo del volume, pertanto, laddove non
espressamente indicato diversamente, sarà valida la definizione così specificata.
(**) Nel dato sono compresi anche 196 apolidi per il 2007 , 233 per il 2008 e 274 per il 2009.

117

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI IN ITALIA A CITTADINI EXTRACOMUNITARI PER MOTIVO
NEGLI ANNI 2007, 2008 e 2009 (al 31 dicembre)
Graduatoria nazionale dei motivi di soggiorno (con riferimento all'anno 2009)
e variazione percentuale rispetto al 2008

Motivo di soggiorno

Variaz. %
2008/2009

2007

2008

Lavoro subordinato

701.486

738.290

1.026.445

39,03

Motivi di famiglia

511.258

566.618

745.322

31,54

Lavoro autonomo / commercio

112.587

120.652

151.728

25,76

12.323

16.398

26.601

62,22
116,70

Motivi di studio
Protezione sussidiaria (art. 17 D. L.vo 251/07)

2009

-

10.892

23.603

15.816

16.964

22.454

32,36

Lavoro subordinato - Attesa occupazione

5.753

6.820

14.735

116,06

Famiglia minore 14 - 18 anni

1.304

3.962

11.262

184,25

Motivi religiosi

Lavoro subordinato - Flusso 2006

8.930

27.368

10.913

-60,12

Asilo politico

6.275

7.477

9.826

31,42

Per missione

3.894

4.707

6.601

40,24

Residenza elettiva

8.460

8.187

5.559

-32,10

Lavoro stagionale
Richiesta asilo politico - attività lavorativa (art. 11 D. L.140/05)
Motivi umanitari art. 11 lett. c/ter D.P.R. 394/99
Motivi di salute
Lavoro casi particolari art. 27 T.U.I.

643

927

4.459

381,01

1.806

1.264

3.676

190,82

-

4.326

3.279

-24,20

4.642

3.835

2.963

-22,74

-

806

2.468

206,20

Affidamento

1.626

1.850

2.450

32,43

Assistenza minori - D.L.8/1/07, n. 5, art. 2, c. 6

1.422

2.121

2.408

13,53

Soggiorno per minore età - art. 28 D.P.R.394/99

2.476

2.442

2.389

-2,17

Richiesta di asilo politico

1.142

3.246

1.425

-56,10

Motivi umanitari art. 18 D.l.vo. 286/98

513

904

997

10,29

Attesa cittadinanza (art. 11 D.P.R. 394/99 e L. 92/91)

482

409

558

36,43

1.075

433

400

-7,62

Lavoro autonomo / commercio - Flusso 2006

227

477

312

-34,59

Motivi di giustizia

365

225

216

-4,00

Attività sportiva

192

200

203

1,50

Lavoro subordinato di tipo artistico

745

708

190

-73,16

Motivi umanitari L. 31/7/05, n. 155
Attesa occupazione circolari Dipart. Libertà Civili

40
-

167
1

167
128

0,00
N. B.

Tirocinio

38

8

80

N. B.

7

12

63

N. B.

434

76

62

-18,42

Adozione

Ricerca scientifica
Soggiorno per vacanza lavoro - Art. 27 D.l.vo 286/98
Riconosciuto apolide D.P.R. 334/04 art. 1, c. 1, lett. C

11

28

57

103,57

Integrazione minore

33

41

55

34,15

Attesa status apolidia art. 11, D.P.R. 394/99

57

49

48

-2,04

Convenzione Dublino L.523/92

24

63

38

-39,68

Dichiarazione di presenza (L. 68/07)

25

28

38

35,71

191

133

32

-75,94

Lavoro stagionale pluriennale D.P.R. 394/99

56

65

22

-66,15

Protezione temporanea art. 20 D.l.vo 286/98

-

33

20

-39,39

Affari

29

16

4

-75,00

Invito

-

1

-

-100,00

12.635

-

-

(*)

8

-

1.419.030

1.553.229

Turismo

Motivi umanitari art. 5, c. 6, D.l.vo 286/98
Missione volontariato art.27, c. 1 l. r - D.L. vo 286/98
TOTALE

(*)

2.084.256

34,19

Nota Bene - Ai fini di una corretta valutazione delle informazioni, si evidenzia che i dati assoluti di riferimento, in alcuni casi, non sono molto elevati e
per questo motivo aumenti o diminuzioni, anche di modesta entità, possono determinare variazioni percentuali considerevoli.
(*) Variazione non valutabile e/o non significativa. Si tenga presente che i motivi del soggiorno possono variare di anno in anno in relazione alle
modifiche delle normative applicate. Si può verificare, quindi, che un motivo presente in un anno non lo sia in un altro e, pertanto, le variazioni che ne
conseguono possono non essere calcolabili oppure non indicative.

118

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI IN ITALIA A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER MOTIVO AL 31 DICEMBRE 2009
Dati nazionali

1,13%
7,28%

1,28%

1,08%

4,23%

49,25%

35,76%

Lavoro subordinato
Lavoro autonomo / commercio
Protezione sussidiaria (art. 17 D. L.vo 251/07)
Altro

Motivi di famiglia
Motivi di studio
Motivi religiosi

N.B. - Nel grafico sono stati riportati soltanto i motivi relativi ai permessi di soggiorno la cui quota percentuale, rispetto al totale di
quelli rilasciati, è superiore all'1%; nella voce "Altro" sono riassunti quelli inferiori a tale valore.

119

120

68.188

VALLE d'AOSTA

32.973

378.384

67.195

748.064

LIGURIA

ITALIA NORD-OC.

275.074

521.989

19.277
3.967
4.298
5.431

31.854
48.141
11.552
7.602
8.583
5.315
13.186
120.847
8.892
2.671
16.431

2.149

2.149

59.855
86.719
22.533
17.175
16.072
12.110
27.129
219.721
20.206
5.152
35.317

4.135

bordin

Lavo
r o su

37.956
9.605
8.328
11.306

Genova
Imperia
La Spezia
Savona

LOMBARDIA

Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese

4.135

154.745

PIEMONTE

15.915
10.134
5.947
20.901
17.698
72.233
5.143
6.774

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbano C. O.
Vercelli

Aosta

6.756
4.253
2.577
9.069
8.319
31.424
2.881
2.909

Totale
permessi di
soggiorno

famil
iari

279.390

25.058

13.548
4.010
3.024
4.476

190.519

23.096
31.718
7.891
8.008
6.323
5.175
11.151
71.085
8.526
2.086
15.460

1.549

1.549

62.264

7.215
4.559
2.800
9.655
6.973
26.368
1.800
2.894

Moti
vi

Lavo
ro a
u
to
comm nomo /
ercio

49.139

5.639

2.837
1.103
630
1.069

30.638

2.156
3.215
1.439
968
486
885
1.564
16.002
1.799
255
1.869

194

194

12.668

1.143
711
381
1.207
1.135
7.188
246
657

Lavo
r o su
bo
Fluss rdinato
o 200
6

2.838

9

3
4
2

1.288

835
17
26
35
1
181
1
192

2

2

1.539

1
1
311
1.215
11
-

Moti
vi rel
igiosi

1.852

495

359
45
28
63

651

41
53
109
22
23
8
19
303
24
6
43

20

20

686

85
46
9
32
90
390
12
22

di stu
d io

8.606

652

422
75
128
27

5.390

254
275
453
108
163
114
67
3.508
282
7
159

84

84

2.480

296
71
67
127
76
1.749
21
73

Moti
vi

Pr
o
te
zio
sussi ne
diaria

4.563

272

238
23
1
10

3.184

383
287
300
118
167
216
133
1.260
144
3
173

4

4

1.103

89
23
11
75
112
739
5
49

R
e
s
i
d
enza
eletti
va

1.873

456

279
118
33
26

789

37
41
219
8
12
4
20
297
8
11
132

7

7

621

31
140
1
190
29
113
111
6

stagio
nale

577

122

6
59
4
53

327

17
34
3
7
5
8
127
79
18
22
7

8

8

120

24
40
5
11
4
27
7
2

Lavo
ro

ato

PROVINCE

Asilo
politi
co

2.289

122

78
21
11
12

1.632

144
104
138
61
81
124
52
632
81
8
207

9

9

526

55
14
28
54
96
257
4
18

Lavo
r o su
bord
A
tt
e
s
a occ inato upazi
one

5.686

614

457
73
72
12

2.775

609
444
108
120
63
32
390
840
97
4
68

55

55

2.242

59
72
22
104
138
1.793
17
37

268

50

3
47
-

196

52
2
2
2
118
20

-

-

22

6
16
-

Miss
ion

e

Motivi di soggiorno più ricorrenti
Moti
v
i
u
m
anit
art. 1 ari
1

666

50

34
1
8
7

458

42
136
44
10
20
4
144
8
16
34

-

-

158

19
4
6
8
24
94
1
2

Famig
li

a min
14/18 ore

4.245

99

36
43
6
14

3.251

15
1.742
77
23
34
71
267
843
78
19
82

25

25

870

6
145
14
269
233
154
3
46

medic
he

1.371

122

92
12
7
11

984

66
66
30
25
15
18
39
582
50
1
92

4

4

261

17
7
4
7
24
185
3
14

Cure

Dati provinciali

169

5

5
-

126

34
19
21
4
5
10
4
12
12
5

-

-

38

8
4
16
10
-

1.025

30

10
4
16

726

25
49
26
43
5
2
9
445
36
8
78

10

10

259

34
19
6
7
37
146
3
7

1.217

6

3
2
1

987

9
16
27
7
14
20
760
72
62

7

7

217

25
6
27
15
130
14

215

142
18
12
43

872

88
88
36
9
21
7
32
490
28
12
61

3

3

79

15
10
3
20
3
21
4
3

Affid
amen
to

1.169

Richie
s
ta
as
politic ilo
o
Mino
r età
e
art. 2
8
D
.P.R.
394/9
9
A
s
s
i
s
te
n
z
a
mino
D.L.
ri
8.1
.0
7
art. 2 n. 5
c. 6

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI IN ITALIA A CITTADINIEXTRACOMUNITARI PER MOTIVO AL 31 DICEMBRE 2009

494

6

4
2
-

455

40
121
21
11
8
19
188
1
1
45

-

-

33

5

5

371

31
14
5
34
63
189
14
21

2.243

200

135
21
11
33

1.667

110
101
37
29
28
27
62
1.105
50
21
97

Ric
h
ie
s
politic ta asilo
o At
lavor tività
ativa

6
1
1
25
-

ALTRO

121

VENETO

136.704

304.357

682.741

607.286

1.355.350

ITALIA NORD-OR.

ITALIA SETTENT.

E. ROMAGNA

266.451

26.479

58.250

23.618
7.629
11.667
28.533
14.539
7.284
10.266
21.747
11.421

3.647
6.818
5.820
10.194

117.588

7.587
16.721
12.857
21.085

234.600

4.402
26.072
5.414
20.170
20.127
15.732
25.671

23.586

47.985

7.901
48.583
10.757
38.719
37.210
38.654
52.776

10.959
12.627

20.926
27.059

Totale
permessi di
soggiorno

44.730
15.334
21.982
49.471
27.517
16.168
23.777
46.778
20.694

Bologna
Ferrara
Forlì-Cesena
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini

FRIULI V. G.

Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine

Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza

TRENTINO A.A.

Bolzano
Trento

PROVINCE

ro su
bordin
ato

Lavo

vi fam
iliari

507.955

228.565

96.696

14.833
5.719
7.978
16.513
10.069
6.910
9.391
18.812
6.471

22.695

2.513
7.940
3.994
8.248

90.185

3.086
16.990
3.710
15.094
13.519
16.451
21.335

18.989

8.085
10.904

Moti

Lavo
ro
a
u
to
comm nomo /
ercio

89.537

40.398

17.195

2.628
836
1.285
2.492
1.787
1.127
2.273
3.400
1.367

3.550

520
436
1.111
1.483

17.535

252
3.213
1.088
2.470
2.220
5.288
3.004

2.118

891
1.227

Lavo
ro su
b
o
Fluss rdinato
o 200
6

5.356

2.518

2.455

1.111
17
3
7
33
105
1.179
-

13

13

48

4
10
18
2
3
11

2

1
1

vi rel
igios
i

2.876

1.024

511

86
29
48
63
45
42
103
53
42

94

9
18
23
44

380

11
101
44
25
60
100
39

39

11
28

Moti

tudio
vi di
s

14.755

6.149

2.379

824
357
122
413
149
122
147
86
159

1.455

95
63
1.133
164

1.480

15
721
73
129
262
51
229

835

117
718

Moti

Pr
o
te
zio
sussi ne
diaria

7.882

3.319

1.658

360
91
55
281
291
182
143
224
31

627

93
191
155
188

763

19
365
13
10
196
71
89

271

99
172

a
Resid
enza
eletti
v

2.857

984

457

58
7
59
22
7
12
17
6
269

217

8
36
83
90

185

11
24
3
14
49
50
34

125

71
54

Lavo
ro sta
giona
le

2.289

1.712

1.338

24
54
341
52
13
61
662
19
112

49

3
10
9
27

236

5
66
93
9
35
20
8

89

72
17

Asilo
politi
co

4.450

2.161

822

246
70
90
111
84
18
92
88
23

419

51
64
142
162

606

21
131
49
28
195
67
115

314

235
79

Lavo
ro su
bor
A
tt
e
s
a occ dinato upazi
one

11.218

5.532

2.345

369
66
168
462
130
146
179
681
144

333

4
151
35
143

2.564

47
355
78
530
96
579
879

290

26
264

2.259

1.991

32

4
19
2
1
5
1
-

926

920
6
-

1.029

110
2
5
23
889

4

3
1

Miss
ione

Motivi di soggiorno più ricorrenti
M
o
ti
v
i
u
m
anita
ri
art. 1
1

1.459

793

168

64
20
23
20
8
3
12
14
4

73

27
14
24
8

467

1
85
11
2
51
20
297

85

57
28

Fami
gli

a min
14/18 ore

7.415

3.170

1.910

229
329
23
238
295
34
26
194
542

390

262
6
109
13

99

2
9
65
3
17
1
2

771

145
626

medic
he

1.976

605

252

33
10
26
44
7
31
53
39
9

47

3
13
7
24

269

2
53
11
22
63
69
49

37

16
21

Cure

Dati provinciali

462

293

68

8
27
2
3
3
4
7
14
-

85

76
4
1
4

107

49
6
4
39
9

33

26
7

1.696

671

273

60
10
21
55
26
34
12
25
30

144

10
19
115

185

2
78
1
10
32
36
26

69

27
42

1.307

90

39

12
5
2
4
10
3
3

5

2
2
1
-

26

11
5
5
5

20

1
19

537

373

97
12
19
48
26
25
57
63
26

17

9
3
5

111

6
30
8
10
43
9
5

36

14
22

Affid
amen
to

1.706

Rich
ie
s
ta
as
politic ilo
o
Mino
r età
e
art. 2
8
D
.P.R.
394/9
9
A
s
s
i
s
te
n
z
a
mino
D.L.
ri
8.1
.0
7
art. 2 n. 5
c. 6

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI IN ITALIA A CITTADINI EXTRACOMUNITARI PER MOTIVO AL 31 DICEMBRE 2009

791

297

62

3
18
5
7
1
5
18
5
-

82

50
2
14
16

117

14
5
79
4
15

36

714

67
29
26
109
28
90
199
125
41

550

224
14
168
144

620

15
96
67
185
114
78
65

236

45
191

4.363

2.120

Ric
h
ie
politic sta asilo
o At
lavor tività
ativa

25
11

ALTRO

122

84.442

178.145

93.317

189.617

484.548

LAZIO

ITALIA CENTR.

235.568

36.890
2.677
5.125
1.782
79.574
4.159

76.194
6.750
11.893
3.800
158.173
9.001

Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo

MARCHE

20.919

40.592

10.811
7.780
9.798
8.501

16.432
4.487

31.697
8.895

21.646
16.882
21.228
16.438

Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro e Urbino

UMBRIA

TOSCANA

14.711
61.518
7.570
11.819
9.802
4.118
19.506
13.348
21.405
14.348

Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena

Perugia
Terni

7.171
29.773
3.611
5.778
3.958
1.714
8.767
5.617
11.305
6.748

Totale
permessi di
soggiorno

PROVINCE

ro su
bordin
ato

Lavo

vi fam
iliari

158.090

49.250

31.574
2.981
4.623
1.215
37.148
3.283

8.782
7.260
8.945
6.587

14.724

11.380
3.344

62.542

5.470
19.338
2.911
4.426
4.399
1.519
6.985
6.194
5.657
5.643

Moti

Lavo
ro
a
u
to
comm nomo /
ercio

37.105

12.113

4.337
529
521
200
10.255
608

959
1.233
1.289
856

1.865

1.423
442

18.790

1.090
6.995
514
953
1.070
602
2.000
1.155
3.506
905

5.300

4.941

25
2
88
4.839
12

4
16
3
2

157

39
118

177

59
49
102
59

229

161
68

1.259

121
601
26
82
37
11
175
42
84
80

16.514

14.757

269
149
73
122
14.230
183

Lavo
ro su
b
o
Fluss rdinato
o 200
6

93
5
38
2
7
24
8
-

vi rel
igios
i
Moti

tudio
vi di
s

9.974

4.606

658
96
120
44
4.126
220

211
125
229
93

1.045

903
142

3.665

115
2.304
28
42
66
8
493
95
33
481

Moti

Pr
o
te
zio
sussi ne
diaria

5.026

2.896

571
48
41
101
2.635
71

257
62
198
54

303

183
120

1.256

5
792
103
28
9
52
146
2
88
31

a
Resid
enza
eletti
v

2.158

911

101
19
67
10
778
37

19
39
9
34

183

122
61

963

158
219
117
93
94
21
82
18
13
148

Lavo
ro sta
giona
le

1.315

633

134
3
492
30
46
62

13
51
53
17

59

43
16

489

72
76
145
34
11
16
38
5
92

Asilo
politi
co

3.301

2.258

283
55
36
128
1.947
92

107
59
87
30

113

75
38

647

12
283
64
61
22
52
92
12
29
20

Lavo
ro su
bor
A
tt
e
s
a occ dinato upazi
one

2.519

948

561
30
37
10
786
85

96
58
274
133

222

203
19

788

134
331
6
35
23
11
100
20
47
81

785

472

2
5
339
128
-

2
-

4

4
-

307

8
26
3
267
1
2

Miss
ione

Motivi di soggiorno più ricorrenti
M
o
ti
v
i
u
m
anita
ri
art. 1
1

465

246

95
10
24
18
186
8

43
17
32
3

18

10
8

106

3
10
1
28
3
1
43
8
2
7

Fami
gli

a min
14/18 ore

2.461

667

87
203
115
223
126

62
17
5
3

627

622
5

1.080

213
221
4
60
30
94
109
1
323
25

medic
he

564

218

39
5
41
2
164
6

8
11
15
5

18

11
7

289

6
83
7
21
10
4
88
20
45
5

Cure

Dati provinciali

473

380

43
51
2
4
313
10

32
1
10
-

2

2
-

48

9
5
2
3
9
1
14
5

427

116

96
50
3
2
58
3

45
10
33
8

16

11
5

199

19
88
9
10
1
5
20
13
34

363

45

45
2
4
37
2

9
20
13
3

12

12
-

261

11
108
25
10
45
14
38
10

Rich
ie
s
ta
as
politic ilo
o
Mino
r età
e
art. 2
8
D
.P.R.
394/9
9
A
s
s
i
s
te
n
z
a
mino
D.L.
ri
8.1
.0
7
art. 2 n. 5
c. 6

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI IN ITALIA A CITTADINI EXTRACOMUNITARI PER MOTIVO AL 31 DICEMBRE 2009

Affid
amen
to

482

79

111
2
11
5
58
3

19
32
39
21

30

25
5

262

71
6
23
23
14
26
47
48
4

632

265

105
3
4
6
250
2

55
13
37
-

13

10
3

249

499

168
33
39
6
392
29

53
29
57
29

33

26
7

326

11
116
12
46
18
7
23
43
23
27

1.026

Ric
h
ie
politic sta asilo
o At
lavor tività
ativa

7
87
10
9
1
11
124
-

ALTRO

123

PUGLIA

BASILICATA

Matera
Potenza

Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto

CAMPANIA

Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno

MOLISE

Campobasso
Isernia

ABRUZZO

Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo

PROVINCE

1.096
1.202

2.298

4.698

16.143

42.513

2.344
2.354

8.728
1.126
2.031
2.889
1.369

44.885

20.504
3.662
7.261
7.666
3.420

82.043

1.198

1.815
1.156
6.375
27.314
8.225

2.878

3.894
2.106
14.300
47.393
14.350

888
310

13.330

30.732

2.187
691

1.812
4.201
2.945
4.372

4.760
8.910
6.600
10.462

Totale
permessi di
soggiorno

ro su
bordin
ato

Lavo

vi fam
iliari

1.672

907
765

15.245

7.376
1.470
2.050
2.917
1.432

22.137

1.551
713
3.315
13.318
3.240

1.150

869
281

13.699

2.344
3.712
2.723
4.920

Moti

Lavo
ro
a
u
to
comm nomo /
ercio

290

156
134

3.801

1.420
311
468
1.316
286

7.233

299
109
1.848
3.097
1.880

253

184
69

2.207

318
361
661
867

Lavo
ro su
b
o
Fluss rdinato
o 200
6

5

5

71

65
3
3
-

121

40
58
23

1

1
-

6

1
3
2

vi rel
igios
i

49

16
33

439

168
65
65
117
24

1.335

125
66
238
792
114

34

21
13

307

65
157
51
34

Moti

tudio
vi di
s

60

5
55

394

222
43
37
73
19

490

18
12
47
354
59

29

21
8

282

78
117
37
50

Moti

Pr
o
te
zio
sussi ne
diaria

43

36
7

3.177

1.477
274
1.245
90
91

588

2
2
405
166
13

86

86
-

91

5
22
13
51

a
Resid
enza
eletti
v

2

1
1

68

22
8
6
27
5

142

7
3
20
92
20

5

4
1

60

11
14
20
15

Lavo
ro sta
giona
le

82

27
55

254

75
16
111
33
19

172

10
36
38
88

14

12
2

216

5
187
13
11

Asilo
politi
co

17

16
1

590

227
88
208
52
15

106

12
1
10
46
37

4

4
-

55

8
18
21
8

Lavo
ro su
bor
A
tt
e
s
a occ dinato upazi
one

33

21
12

111

46
10
15
20
20

373

6
3
64
256
44

7

4
3

128

5
31
35
57

-

-

41

1
37
1
2

2.771

1.283
1.488
-

-

-

1

1

Miss
ione

Motivi di soggiorno più ricorrenti
M
o
ti
v
i
u
m
anita
ri
art. 1
1

11

7
4

377

159
28
141
26
23

197

2
2
118
54
21

9

9
-

13

2
3
5
3

Fami
gli

a min
14/18 ore

58

9
49

110

63
1
9
18
19

363

2
3
127
69
162

54

54
-

123

85
9
21
8

medic
he

18

6
12

84

21
4
17
26
16

130

3
5
23
62
37

3

1
2

47

2
15
19
11

Cure

Dati provinciali

6

6
-

80

18
8
44
8
2

269

1
1
236
28
3

2

2
-

4

1
2
1

2

2

18

5
10
3
-

55

1
10
29
3
12

6

6
-

30

8
15
4
3

7

7
-

84

53
7
21
1
2

363

1
10
25
327

3

3
-

12

1
6
5

Rich
ie
s
ta
as
politic ilo
o
Mino
r età
e
art. 2
8
D
.P.R.
394/9
9
A
s
s
i
s
te
n
z
a
mino
D.L.
ri
8.1
.0
7
art. 2 n. 5
c. 6

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI IN ITALIA A CITTADINI EXTRACOMUNITARI PER MOTIVO AL 31 DICEMBRE 2009

Affid
amen
to

16

16
-

101

49
14
13
19
6

52

9
29
14

2

1
1

38

3
6
2
27

Ric
h
ie
politic sta asilo
o At
lavor tività
ativa

3

3
-

1.069

205
135
690
39

107

2
72
30
3

1

1
-

3

1
2
-

16
1

80

8
39
17
16

26

9
17

256

109
12
77
27
31

154

8
9
35
74
28

17

ALTRO

124

8.056

85.910

4.469
5.819
5.139
6.610
1.480

23.517

186.381

Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia

CALABRIA

ITALIA MERID.

2.084.256

1.026.445

22.226

57.977

ITALIA INSUL.

ITALIA

3.981

12.088

SARDEGNA

18.245

45.889

2.136
290
146
1.409

SICILIA

669
398
3.462
279
2.513
4.550
3.493
1.158
1.723

2.931
3.348
8.520
561
5.977
9.363
6.214
3.381
5.594

5.859
1.407
775
4.047

Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari

Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani

1.509
1.832
756
3.343
616

Totale
permessi di
soggiorno

PROVINCE

ro su
bordin
ato

Lavo

vi fam
iliari

745.322

18.468

4.079

1.771
585
328
1.395

14.389

921
712
3.046
194
2.204
3.195
1.480
1.031
1.606

60.809

6.906

1.359
2.640
633
1.763
511

Moti

Lavo
ro
a
u
to
comm nomo /
ercio

151.728

7.750

3.078

1.377
478
221
1.002

4.672

547
537
768
45
735
1.064
346
259
371

17.336

3.552

1.191
948
202
934
277

10.913

24

2

1
1
-

22

2
4
1
15
-

233

29

598

131

51
19
27
34

467

79
41
62
24
48
109
25
39
40

2.466

302

44
90
16
117
35

22.454

Lavo
ro su
b
o
Fluss rdinato
o 200
6

20
6
1
2

vi rel
igios
i
Moti

tudio
vi di
s

26.601

424

188

99
12
10
67

236

10
2
78
2
12
65
18
37
12

1.448

193

37
130
9
14
3

Moti

Pr
o
te
zio
sussi ne
diaria

23.603

4.426

175

167
8

4.251

351
953
164
255
102
579
607
1.240

6.269

2.284

55
29
2.143
57
-

a
Resid
enza
eletti
v

5.559

231

70

31
39

161

12
28
1
31
16
5
13
55

313

36

9
14
2
9
2

Lavo
ro sta
giona
le

4.459

72

6

3
1
1
1

66

5
1
3
3
1
1
34
2
16

783

45

16
11
17
1

Asilo
politi
co

9.826

636

47

46
1

589

43
131
28
3
27
52
61
90
154

1.439

667

49
31
554
33
-

Lavo
ro su
bor
A
tt
e
s
a occ dinato upazi
one

14.735

261

74

50
1
1
22

187

30
3
51
1
12
30
49
11
-

737

85

2
36
10
36
1

6.601

744

-

-

744

1
701
2
40

2.813

-

-

Miss
ione

Motivi di soggiorno più ricorrenti
M
o
ti
v
i
u
m
anita
ri
art. 1
1

3.279

548

15

3
1
11

533

123
135
13
26
25
22
35
154

807

200

48
10
130
12
-

Fami
gli

a min
14/18 ore

11.262

354

65

31
11
12
11

289

30
3
3
5
67
55
47
13
66

1.032

324

83
9
21
193
18

medic
he

2.963

92

27

12
3
9
3

65

6
5
14
1
7
5
10
11
6

331

49

13
4
5
23
4

Cure

Dati provinciali

1.425

91

9

7
2

82

2
1
5
8
1
4
1
60

399

38

1
1
36
-

2.389

132

9

7
1
1

123

69
7
9
1
5
9
2
14
7

134

23

7
2
8
6
-

2.408

235

45

29
1
6
9

190

8
1
72
70
24
15
-

503

34

34
-

52

6

3
1
2

46

4
5
4
7
3
1
22

210

1

1
-

Affid
amen
to

2.450

Rich
ie
s
ta
as
politic ilo
o
Mino
r età
e
art. 2
8
D
.P.R.
394/9
9
A
s
s
i
s
te
n
z
a
mino
D.L.
ri
8.1
.0
7
art. 2 n. 5
c. 6

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI IN ITALIA A CITTADINI EXTRACOMUNITARI PER MOTIVO AL 31 DICEMBRE 2009

3.676

438

-

-

438

12
401
1
14
10

1.815

632

175

81

36
3
12
30

94

7
12
5
1
11
5
11
30
12

594

61

10
17
8
16
10

6.158

Ric
h
ie
politic sta asilo
o At
lavor tività
ativa

16
9
605
2
-

ALTRO

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI IN ITALIA A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
AL 31 DICEMBRE 2009 E RAPPORTO CON LA POPOLAZIONE RESIDENTE
Graduatoria provinciale del rapporto "permessi /100.000 abitanti"
PROVINCE

Rapporto n. permessi
per 100.000 ab. al
31.12.2009

Reggio Emilia
Prato
Modena
Brescia
Rimini
Mantova
Macerata
Parma
Firenze
Ravenna
Vicenza
Piacenza
Forli'
Milano
Bergamo
Trieste
Lodi
Pordenone
Gorizia
Siena
Padova
Trento
Novara
Lecco
Perugia
Cremona
Pisa
Asti
Pistoia
Bologna
Ancona
Treviso
Rovigo
Venezia
Imperia
Ascoli Piceno
Genova
Pesaro e Urbino
Ferrara
Verona
Arezzo
Bolzano
Varese
Savona
Udine
Como
Roma
Terni
Vercelli
La Spezia
Pavia
Belluno

PROVINCE

(*)

8.906
8.625
7.122
6.977
6.739
6.575
6.544
6.292
6.202
6.104
6.091
5.614
5.603
5.543
5.505
5.435
5.363
5.327
5.319
5.287
5.237
5.156
4.798
4.756
4.752
4.744
4.710
4.582
4.570
4.544
4.525
4.381
4.350
4.332
4.329
4.317
4.298
4.282
4.272
4.227
4.226
4.157
4.028
3.935
3.897
3.819
3.807
3.806
3.768
3.724
3.713
3.694

Rapporto n. permessi
per 100.000 ab. al
31.12.2009

Alessandria
Cuneo
Livorno
Teramo
Grosseto
Aosta
Biella
Verbano-Cusio-Ossola
Torino
Crotone
L'Aquila
Viterbo
Sondrio
Lucca
Rieti
Latina
Pescara
Massa-Carrara
Ragusa
Caserta
Napoli
Frosinone
Salerno
Trapani
Bari
Caltanissetta
Catanzaro
Chieti
Reggio Calabria
Matera
Foggia
Campobasso
Lecce
Messina
Brindisi
Avellino
Vibo Valentia
Siracusa
Sassari
Cosenza
Catania
Isernia
Cagliari
Palermo
Benevento
Agrigento
Potenza
Taranto
Nuoro
Oristano
Enna

(*)

3.622
3.545
3.461 ** Italia
3.358
3.334
3.234
3.185
3.153
3.144
2.957
2.881
2.829
2.820
2.499
2.375
2.158
2.055
2.022
1.966
1.571
1.539
1.356
1.296
1.282
1.278
1.231
1.214
1.199
1.168
1.151
1.063
945
942
914
908
887
887
838
837
792
783
778
756
751
731
645
611
589
538
510
324

(*) Il rapporto può essere considerato un indice generico di incidenza della presenza straniera sulla popolazione residente,
in quanto i minori di 14 anni sono iscritti sul singolo titolo del genitore e/o affidatario e quindi non sono conteggiati ai fini
del numero di permessi di soggiorno rilasciati e non sono compresi nei dati di questa tabella.
(**) Italia 2009: 3.454 permessi ogni 100.000 ab.

125

MINORI DI 14 ANNI EXTRACOMUNITARI ISCRITTI NEL TITOLO DI SOGGIORNO DEL
GENITORE O AFFIDATARIO
NEGLI ANNI 2008 E 2009 (al 31 dicembre) E VARIAZIONE PERCENTUALE
Dati provinciali
Minori
extracomunitari
2008

PROVINCE

Minori
extracomunitari
2009

Variazione %

Alessandria

4.022

4.819

19,82

Asti

3.502

3.255

-7,05

Biella

1.856

1.921

3,50

Cuneo

7.095

7.699

8,51

Novara

3.822

5.202

36,11

Torino

16.998

18.182

6,97

Verbano-Cusio-Ossola
Vercelli
PIEMONTE
Aosta
VALLE D'AOSTA

922

1.165

26,36

2.061

2.131

3,40

40.278

44.374

10,17

1.138

1.231

8,17

1.138

1.231

8,17

Bergamo

15.585

19.285

23,74

Brescia

26.716

28.672

7,32

Como

6.059

7.329

20,96

Cremona

5.939

6.603

11,18

Lecco

4.113

4.853

17,99

Lodi

3.280

4.001

21,98

Mantova

7.367

9.721

31,95

49.125

54.593

11,13

Pavia

4.815

5.930

23,16

Sondrio

1.173

1.551

32,23

Varese

8.990

10.639

18,34

Milano

133.162

153.177

15,03

Genova

LOMBARDIA

5.974

8.316

39,20

Imperia

2.184

2.649

21,29

La Spezia

1.627

1.933

18,81

Savona

2.474

2.961

19,68

12.259

15.859

29,37

LIGURIA

186.837

214.641

14,88

Bolzano

ITALIA NORD-OCCIDENTALE

6.150

6.635

7,89

Trento

6.845

7.920

15,70

12.995

14.555

12,00

TRENTINO A. A.
Belluno

1.981

2.137

7,87

Padova

10.777

13.013

20,75

Rovigo

2.256

3.214

42,46

Treviso

12.845

14.435

12,38

Venezia

6.921

8.838

27,70

Verona

11.089

12.483

12,57

Vicenza

11.147

13.776

23,58

57.016

67.896

19,08

Gorizia

1.575

1.734

10,10

Pordenone

4.498

4.745

5,49

Trieste

1.956

2.272

16,16

Udine

4.342

5.228

20,41

12.371

13.979

13,00

VENETO

FRIULI V. G.

126

segue: MINORI DI 14 ANNI EXTRACOMUNITARI ISCRITTI NEL TITOLO DI SOGGIORNO DEL
GENITORE O AFFIDATARIO
NEGLI ANNI 2008 E 2009 (al 31 dicembre) E VARIAZIONE PERCENTUALE
Dati provinciali
Minori
extracomunitari
2008

PROVINCE

Minori
extracomunitari
2009

Variazione %

Bologna

10.996

12.372

12,51

Ferrara

2.114

3.223

52,46

Forli'

5.033

6.555

30,24

17.807

16.933

-4,91

Parma

5.656

7.039

24,45

Piacenza

3.706

4.996

34,81

Modena

Ravenna

4.413

5.708

29,35

11.886

13.667

14,98

2.418

4.196

73,53

EMILIA ROMAGNA

64.029

74.689

16,65

ITALIA NORD-ORIENTALE

146.411

171.119

16,88

ITALIA SETTENTR.

Reggio Emilia
Rimini

333.248

385.760

15,76

Arezzo

3.849

4.366

13,43

Firenze

11.584

14.923

28,82

Grosseto

1.391

1.577

13,37

Livorno

2.238

2.528

12,96

Lucca

2.534

2.668

5,29

835

1.003

20,12

Pisa

Massa-Carrara

4.114

4.989

21,27

Pistoia

3.098

3.959

27,79

Prato

7.799

6.964

-10,71

Siena

2.702

3.927

45,34

40.144

46.904

16,84

Perugia

TOSCANA

5.585

9.248

65,59

Terni

1.892

2.078

9,83

7.477

11.326

51,48

Ancona

UMBRIA

4.726

6.338

34,11

Ascoli Piceno

4.465

5.135

15,01

Macerata

4.733

6.509

37,52

Pesaro e Urbino

3.657

4.719

29,04

17.581

22.701

29,12

Frosinone

MARCHE

1.627

1.906

17,15

Latina

2.221

2.612

17,60

714

862

20,73

32.813

28.182

-14,11

2.178

2.190

0,55

39.553

35.752

-9,61

104.755

116.683

11,39

Chieti

1.232

1.437

16,64

L'Aquila

1.905

2.205

15,75

Pescara

872

1.276

46,33

Teramo

2.302

3.003

30,45

6.311

7.921

25,51

Rieti
Roma
Viterbo
LAZIO
ITALIA CENTRALE

ABRUZZO

127

segue: MINORI DI 14 ANNI EXTRACOMUNITARI ISCRITTI NEL TITOLO DI SOGGIORNO DEL
GENITORE O AFFIDATARIO
NEGLI ANNI 2008 E 2009 (al 31 dicembre) E VARIAZIONE PERCENTUALE
Dati provinciali
Minori
extracomunitari
2008

PROVINCE

Minori
extracomunitari
2009

Variazione %

Campobasso

476

489

2,73

Isernia

132

181

37,12
10,20

608

670

Avellino

MOLISE

538

552

2,60

Benevento

302

348

15,23

Caserta

2.680

2.911

8,62

Napoli

6.182

6.918

11,91

Salerno

1.729

2.076

20,07

11.431

12.805

12,02

4.063

4.996

22,96

CAMPANIA
Bari
Brindisi

823

941

14,34

Foggia

877

1.030

17,45

1.349

1.581

17,20

655

727

10,99

7.767

9.275

19,42

Lecce
Taranto
PUGLIA
Matera

483

613

26,92

Potenza

357

453

26,89

840

1.066

26,90

BASILICATA

854

962

12,65

Cosenza

Catanzaro

1.037

1.710

64,90

Crotone

388

443

14,18

Reggio Calabria

958

1.382

44,26

Vibo Valentia

312

342

9,62

3.549

4.839

36,35

30.506

36.576

19,90

735

535

-27,21

CALABRIA
ITALIA MERIDIONALE
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna

484

478

-1,24

1.766

2.384

34,99

154

164

6,49

Messina

1.819

1.766

-2,91

Palermo

1.379

2.328

68,82

966

1.844

90,89

Ragusa
Siracusa

504

662

31,35

Trapani

1.260

1.404

11,43

9.067

11.565

27,55

Cagliari

914

1.105

20,90

Nuoro

287

302

5,23

Oristano

211

228

8,06

Sassari

823

956

16,16

SARDEGNA

2.235

2.591

15,93

ITALIA INSULARE

11.302

14.156

25,25

479.811

553.175

15,29

SICILIA

ITALIA

128

Minori di 14 anni extracomunitari iscritti
nel titolo di soggiorno del genitore o affidatario
Anni 2008 e 2009
Valori assoluti
160.000

140.000

120.000

100.000

80.000

60.000

40.000

20.000

-

Minori extracom. 2008

Minori extracom. 2009

129

GRADUATORIA DEI PAESI EXTRACOMUNITARI PRESENTI IN ITALIA
IN BASE AL NUMERO DI PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI
Anni 2007, 2008 e 2009 - Variazione 2008 / 2009 e incidenza percentuale 2009
Nazionalità numericamente più significative
(n. permessi superiori a 5.000 unità)
PAESI PROVENIENZA

ALBANIA
MAROCCO
UCRAINA
CINA POPOLARE
FILIPPINE
MOLDAVIA
INDIA
TUNISIA
PERU'
SERBIA MONTENEGRO (*)
BANGLADESH
EGITTO
ECUADOR
SENEGAL
SRI LANKA
MACEDONIA
PAKISTAN
BRASILE
NIGERIA
GHANA
STATI UNITI
RUSSIA
BOSNIA ED ERZEGOVINA
REP. DOMINICANA
CROAZIA
ALGERIA
CUBA
COLOMBIA
COSTA D'AVORIO
TURCHIA
ERITREA
ARGENTINA
SOMALIA
BURKINA FASO
CAMERUN (**)
IRAN (**)
GIAPPONE (**)
SVIZZERA
ETIOPIA (**)
MAURITIUS (ISOLE) (**)
BOLIVIA (**)
BIELORUSSIA (**)
ITALIA

Variazione
%
2008-2009

Incidenza %
2009

2007

2008

2009

210.946
203.889
91.544
80.177
53.421
39.927
44.599
47.427
38.138
44.086
31.985
38.830
31.947
38.846
33.520
35.469
28.453
24.308
20.856
22.098
19.247
16.436
16.445
12.879
15.159
12.747
12.788
11.257
10.219
7.449
7.746
8.310
3.774
5.197
3.519
4.531
4.518
7.555
4.201
4.883
3.003
3.088

228.630
221.614
90.348
95.314
63.349
48.532
49.676
50.423
44.743
44.782
40.693
42.739
36.416
40.042
36.504
37.469
31.851
27.000
23.699
23.640
20.188
17.665
16.233
14.715
14.480
13.190
14.412
12.028
10.450
8.127
7.423
7.843
6.332
5.443
4.097
4.952
4.826
6.687
4.541
4.745
3.114
3.552

301.835
283.575
143.939
141.942
84.700
76.302
73.534
64.566
62.763
57.447
53.901
53.639
52.380
50.367
49.167
48.932
43.562
32.892
31.276
29.344
23.925
23.325
19.940
18.690
16.970
16.221
16.142
15.028
14.104
11.816
10.343
8.599
7.911
7.434
6.105
6.014
6.009
5.976
5.820
5.789
5.430
5.185

32,02
27,96
59,32
48,92
33,70
57,22
48,03
28,05
40,27
28,28
32,46
25,50
43,84
25,79
34,69
30,59
36,77
21,82
31,97
24,13
18,51
32,04
22,84
27,01
17,20
22,98
12,00
24,94
34,97
45,39
39,34
9,64
24,94
36,58
49,01
21,45
24,51
-10,63
28,17
22,00
74,37
45,97

14,48
13,61
6,91
6,81
4,06
3,66
3,53
3,10
3,01
2,76
2,59
2,57
2,51
2,42
2,36
2,35
2,09
1,58
1,50
1,41
1,15
1,12
0,96
0,90
0,81
0,78
0,77
0,72
0,68
0,57
0,50
0,41
0,38
0,36
0,29
0,29
0,29
0,29
0,28
0,28
0,26
0,25

1.419.030

1.553.229

2.084.256

34,19

100

(*) Il dato del 2007 è comprensivo dell'intera area serbo-montenegrino-kosovara; per il 2008 ed il 2009, pur essendo disponibili i
dati distinti per le tre popolazioni, è stata data la preferenza al dato complessivo per poter effettuare un confronto più esatto e
coerente con il dato 2007.
(**) Nelle graduatorie pubblicate nelle edizioni 2008 e 2009 del presente volume questi paesi non erano inseriti perché il dato
assoluto era < 5.000 unità.

130

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Piemonte

Valle d'Aosta

Lombardia

Liguria

NORD
OVEST

Dati regionali

28.100
283
1.199
594
4.487
6.016
3
58
1.659
66
1.007
6.228

665
11
19
26
20
163
1
1
42
32
150

59.869
800
3.477
2.463
3.243
10.413
10
265
4.817
217
9.392
25.675

13.153
113
149
241
137
1.068
4
27
868
26
392
2.873

101.787
1.207
4.844
3.324
7.887
17.660
18
351
7.386
309
10.823
34.926

49.700

1.130

120.641

19.051

190.522

2
1
24
8
754

1
9

56
1
168
44
1.654

2
2
34
170
320

60
4
227
222
2.737

ALTRI STATI EUROPEI…

789

10

1.923

528

3.250

EUROPA…

50.489

1.140

122.564

19.579

193.772

PAESI DI PROVENIENZA

ALBANIA
BIELORUSSIA
BOSNIA - ERZEGOVINA
CROAZIA
EX UNIONE SOVIETICA
MACEDONIA
MOLDAVIA
MONTENEGRO
REP. DEL KOSOVO
RUSSIA
SERBIA
SERBIA MONTENEGRO
UCRAINA
EUROPA DELL'EST…
ANDORRA
CITTA' DEL VATICANO
GIBILTERRA
ISLANDA
LIECHTENSTEIN
MONACO
NORVEGIA
SAN MARINO
SVIZZERA

131

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Liguria

NORD
OVEST

AFRICA…

Lombardia

ALGERIA
ANGOLA
BENIN
BOTSWANA
BURKINA FASO
BURUNDI
CAMERUN
CAPO VERDE
CIAD
COMORE
CONGO
COSTA D'AVORIO
EGITTO
ERITREA
ETIOPIA
GABON
GAMBIA
GHANA
GIBUTI
GUINEA
GUINEA BISSAU
GUINEA EQUATORIALE
KENIA
LESOTHO
LIBERIA
LIBIA
MADAGASCAR
MALAWI
MALI
MAROCCO
MAURITANIA
MAURITIUS (ISOLE)
MOZAMBICO
NAMIBIA
NIGER
NIGERIA
REPUBBLICA CENTRAFRICANA
REP.DEM.DEL CONGO (ZAIRE)
RUANDA
SAO TOME' E PRINCIPE
SENEGAL
SEYCHELLES (ISOLE)
SIERRA LEONE
SOMALIA
SUD AFRICA
SUDAN
SWAZILAND
TANZANIA
TOGO
TUNISIA
UGANDA
ZAMBIA
ZIMBABWE

Valle d'Aosta

PAESI DI PROVENIENZA

Piemonte

Dati regionali

624
68
88
1
235
36
540
55
4
330
1.686
3.079
260
199
9
39
963
1
84
1
3
119
91
31
94
1
96
41.431
33
153
12
1
27
2.752
2
300
28
2
3.718
27
39
589
15
185
30
148
3.536
9
3
4

91
2
12
1
3
21
33
1
2
2
5
24
1.531
1
2
15
2
1
19
1
4
3
350
2
-

3.095
304
603
1
2.591
78
1.129
307
25
546
5.459
36.281
2.623
1.093
12
329
7.987
2
468
47
5
363
1
289
174
89
6
188
66.737
240
1.660
33
1
160
4.797
14
205
78
3
18.645
167
355
782
109
226
60
1.142
13.478
82
21
25

356
12
17
13
32
65
162
30
39
1.166
146
58
2
12
31
17
1
8
38
13
16
16
3
8.678
2
45
4
2
16
637
5
23
4
1.181
15
4
77
34
16
14
11
1.564
5
8
-

4.166
384
708
2
2.841
146
1.746
525
29
909
7.205
40.559
3.030
1.350
23
380
8.983
3
569
49
16
522
1
393
226
223
7
287
118.377
275
1.859
51
4
203
8.201
21
530
111
5
23.563
209
399
1.452
158
430
104
1.301
18.928
98
32
29

61.781

2.128

173.115

14.598

251.622

132

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009
Piemonte

Valle
d'Aosta

Lombardia

Liguria

NORD
OVEST

Dati regionali

96
2
26
17
51
99
456
79
80
1
115
23
1
47
565
6

1
4
1
7
2
3
8
2

166
51
75
75
3
3
230
420
1.211
183
418
3
1.053
89
3
1.196
4.382
17

19
4
5
3
1
9
46
229
111
33
1
54
8
36
1.182
1

281
57
107
99
4
3
291
565
1.903
373
531
5
1.224
120
4
1.282
6.137
26

1.664

28

9.578

1.742

13.012

1.038
1.806
60
13
1
8
38
888
948
1
25

4
68
1
2
2
11
11
1

10.284
1
27.225
248
35
6
37
130
17.985
15.093
7
21
160

1.229
2
942
23
20
2
10
3
256
1.215
1
4
22

12.555
3
30.041
332
70
9
55
173
19.140
17.267
8
26
208

4.826

100

71.232

3.729

79.887

5
28
9.917
1
71
3.342
294
62
5
23
4
11
383
84

135
25
12
2
1
20
-

70
142
28.832
17
1.010
27.089
2.007
258
12
99
41
4
62
1.168
234

15
2.443
29
875
91
47
2
13
2
5
160
15

75
185
41.327
18
1.110
31.331
2.404
369
19
135
47
4
79
1.731
333

ESTREMO ORIENTE…

14.230

195

61.045

3.697

79.167

A S I A

20.720

323

141.855

9.168

172.066

PAESI DI PROVENIENZA
AFGHANISTAN
ARABIA SAUDITA
ARMENIA
AZERBAIGIAN
BAHREIN
EMIRATI ARABI UNITI
GEORGIA
GIORDANIA
IRAN
IRAQ
ISRAELE
KUWAIT
LIBANO
OMAN
PALESTINA
QATAR
SIRIA
TURCHIA
YEMEN
MEDIO ORIENTE…
BANGLADESH
BHUTAN
INDIA
KAZAKHSTAN
KIRGHIZISTAN
MALDIVE (ISOLE)
MONGOLIA
NEPAL
PAKISTAN
SRI LANKA
TAGIKISTAN
TURKMENISTAN
UZBEKISTAN
ASIA CENTRALE…
BRUNEI
CAMBOGIA
CINA REP.NAZ.
CINA REP. POP.
COREA DEL NORD
COREA DEL SUD
FILIPPINE
GIAPPONE
INDONESIA
LAOS
MALAYSIA
MICRONESIA
MYANMAR (ex Birmania)
REPUBBLICA DI PALAU
SINGAPORE
THAILANDIA
TIMOR
VIETNAM

133

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Piemonte

Valle d'Aosta

Lombardia

Liguria

NORD
OVEST

Dati regionali

72
208
481

2
4
25

340
685
2.266

69
62
409

483
959
3.181

761

31

3.291

540

4.623

1
2
1
1
6

-

2
3
1
13

3

2
4
2
2
1
22

11

-

19

3

33

1
1.384
74
12
9
1.300

57
1
1
183

2
3.979
210
32
45
4.436

498
30
17
2.378

3
5.918
315
44
72
8.297

2.780

242

8.704

2.923

14.649

32
245
11
25
19
25

2
6
2
-

4
65
3.696
74
107
89
73

20
53
12
11
8
6

4
119
3.994
103
143
118
104

AMERICA CENTRALE…

357

10

4.108

110

4.585

TOT. CENTRO AMERICA…

3.148

252

12.831

3.036

19.267

729
334
2.980
176
895
3.048
1
78
9.131
124
250

24
7
109
6
11
12
3
76
1
9

2.005
3.647
10.095
582
3.338
21.992
2
154
24.760
447
900

223
184
814
452
676
14.324
2
98
3.237
78
115

2.981
4.172
13.998
1.216
4.920
39.376
5
333
37.204
650
1.274

AMERICA MERIDIONALE

17.746

258

67.922

20.203

106.129

AMERICA

21.655

541

84.044

23.779

130.019

PAESI DI PROVENIENZA

CANADA
MESSICO
STATI UNITI
AMERICA SETTENTR…
ANTIGUA E BARBUDA
BARBADOS
GRENADA
SAINT KITTS E NEVIS
SAINT VINCENT E GRENADINE
SANTA LUCIA
TRINIDAD E TOBAGO
PICCOLE ANTILLE…
BAHAMAS (ISOLE)
CUBA
DOMINICA
GIAMAICA
HAITI
REPUBBLICA DOMINICANA
GRANDI ANTILLE…
BELIZE
COSTA RICA
EL SALVADOR
GUATEMALA
HONDURAS
NICARAGUA
PANAMA

ARGENTINA
BOLIVIA
BRASILE
CILE
COLOMBIA
ECUADOR
GUYANA
PARAGUAY
PERU'
SURINAME
URUGUAY
VENEZUELA

134

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

NORD
OVEST

TOTALE GENERALE

Liguria

OCEANIA
APOLIDE

Lombardia

AUSTRALIA
FIGI
ISOLE MARSHALL
ISOLE SALOMONE
KIRIBATI
NUOVA ZELANDA
PAPUA - NUOVA GUINEA
SAMOA
TONGA
TUVALU
VANUATU

Valle d'Aosta

PAESI DI PROVENIENZA

Piemonte

Dati regionali

50
1
7
21
1
1
1
-

2
1
-

302
1
3
68
5
2
1
-

51
3
9
3
-

405
1
11
3
98
9
3
3
-

82

3

382

66

533

18

-

29

5

52

154.745

4.135

521.989

67.195

748.064

135

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Trentino A.A.

Veneto

Friuli V. G.

Emilia
Romagna

NORD EST

N O R D

Dati regionali

8.877
151
1.335
982
3.990
2.634
16
434
401
341
3.072
3.029

25.065
271
6.311
4.579
1
8.534
19.608
14
491
1.468
678
16.728
9.815

8.543
134
3.187
4.706
2.134
1.367
27
573
638
831
6.771
3.642

39.484
644
1.884
1.302
2
5.973
16.134
22
250
3.074
267
3.215
21.272

81.969
1.200
12.717
11.569
3
20.631
39.743
79
1.748
5.581
2.117
29.786
37.758

183.756
2.407
17.561
14.893
3
28.518
57.403
97
2.099
12.967
2.426
40.609
72.684

25.262

93.563

32.553

93.523

244.901

435.423

1
4
9
1
234

1
1
25
3
278

3
9
1
73

10
41
340
262

15
5
84
345
847

75
9
311
567
3.584

ALTRI STATI EUROPEI…

249

308

86

653

1.296

4.546

EUROPA…

25.511

93.871

32.639

94.176

246.197

439.969

PAESI DI PROVENIENZA

ALBANIA
BIELORUSSIA
BOSNIA - ERZEGOVINA
CROAZIA
EX UNIONE SOVIETICA
MACEDONIA
MOLDAVIA
MONTENEGRO
REP. DEL KOSOVO
RUSSIA
SERBIA
SERBIA MONTENEGRO
UCRAINA

EUROPA DELL'EST…
ANDORRA
CITTA' DEL VATICANO
GIBILTERRA
ISLANDA
LIECHTENSTEIN
MONACO
NORVEGIA
SAN MARINO
SVIZZERA

136

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

70.074

137

N O R D

9.946

NORD EST

AFRICA…

2.033
81
173
2
1.701
37
923
30
18
1
268
1.548
653
307
186
7
61
7.278
1
332
66
98
239
13
40
4
71
35.945
100
151
12
54
6.808
4
127
21
3
5.524
36
66
157
51
108
34
601
4.059
27
7
8

Emilia
Romagna

ZIMBABWE

706
3
10
56
3
63
5
3
12
105
153
30
61
3
185
29
15
41
1
22
4
1
23
5.767
5
3
28
2
2
166
14
2
393
1
11
25
8
21
20
31
1.900
12
1

Friuli V. G.

ALGERIA
ANGOLA
BENIN
BOTSWANA
BURKINA FASO
BURUNDI
CAMERUN
CAPO VERDE
CIAD
COMORE
CONGO
COSTA D'AVORIO
EGITTO
ERITREA
ETIOPIA
GABON
GAMBIA
GHANA
GIBUTI
GUINEA
GUINEA BISSAU
GUINEA EQUATORIALE
KENIA
LESOTHO
LIBERIA
LIBIA
MADAGASCAR
MALAWI
MALI
MAROCCO
MAURITANIA
MAURITIUS (ISOLE)
MOZAMBICO
NAMIBIA
NIGER
NIGERIA
REPUBBLICA CENTRAFRICANA
REP.DEM.DEL CONGO
RUANDA
SAO TOME' E PRINCIPE
SENEGAL
SEYCHELLES (ISOLE)
SIERRA LEONE
SOMALIA
SUD AFRICA
SUDAN
SWAZILAND
TANZANIA
TOGO
TUNISIA
UGANDA
ZAMBIA

Veneto

PAESI DI PROVENIENZA

Trentino A.A.

Dati regionali

782
70
69
373
12
276
16
5
199
273
204
100
191
2
9
3.306
1
40
7
1
43
92
5
18
4
41
2.418
37
19
9
1
42
665
2
28
16
603
22
64
14
98
1
9
158
873
11
5
4

2.099
136
196
1.496
30
1.200
191
8
1
288
1.839
2.657
978
666
8
10
7.055
1
437
8
1
80
1
279
46
51
4
78
46.840
31
311
27
3
39
5.316
13
103
35
3
7.013
26
51
376
36
173
104
223
15.276
28
16
20

5.620
290
448
2
3.626
82
2.462
242
34
2
767
3.765
3.667
1.415
1.104
17
83
17.824
3
838
96
2
262
2
632
64
113
13
213
90.970
173
484
76
6
137
12.955
19
272
74
6
13.533
63
150
622
109
400
1
167
1.013
22.108
78
28
33

9.786
674
1.156
4
6.467
228
4.208
767
63
2
1.676
10.970
44.226
4.445
2.454
40
463
26.807
6
1.407
145
18
784
3
1.025
290
336
20
500
209.347
448
2.343
127
10
340
21.156
40
802
185
11
37.096
272
150
622
267
830
1
271
2.314
41.036
176
60
62

95.907

187.165

438.787

11.238

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Trentino
A.A.

Veneto

Friuli V. G.

Emilia
Romagna

NORD
EST

N O R D

Dati regionali

71
16
1
21
15
123
162
16
19
8
43
253
1
749

158
1
35
3
2
1
119
158
454
118
96
1
199
1
42
232
438
3
2.061

133
48
11
1
27
25
120
71
35
180
15
32
322
1.020

172
5
26
30
2
546
187
655
138
159
334
1
32
173
2.631
7
5.098

534
6
125
45
2
4
713
385
1.352
489
306
1
732
2
97
480
3.644
11
8.928

815
63
232
144
6
7
1.004
950
3.255
862
837
6
1.956
2
217
4
1.762
9.781
37
21.940

974
1.080
5
4
2
23
3.096
84
3
15
5.286

11.918
8.123
54
17
13
136
1.491
6.120
1
1
41
27.915

2.286
1.113
27
7
1
14
19
179
71
52
3.769

4.550
5
11.022
166
45
1
6
42
10.035
3.663
1
7
137
29.680

19.728
5
21.338
252
73
2
35
220
14.801
9.938
2
11
245
66.650

32.283
8
51.379
584
143
11
90
393
33.941
27.205
10
37
453
146.537

1
8
1.386
14
255
63
36
1
5
1
1
4
200
31

1
14
45
19.729
2
86
3.806
347
52
5
11
1
5
14
463
152

5
24
2.497
36
512
63
21
1
9
7
1
6
210
19

1
3
37
17.995
66
7.307
332
133
20
26
2
15
571
1
110

2
23
114
41.607
2
202
11.880
805
242
27
51
1
15
2
39
1.444
1
312

2
98
299
82.934
20
1.312
43.211
3.209
611
46
186
1
62
6
118
3.175
1
645

ESTREMO ORIENTE…

2.006

24.733

3.411

26.619

56.769

135.936

A S I A

8.041

54.709

8.200

61.397

132.347

304.413

PAESI DI PROVENIENZA

AFGHANISTAN
ARABIA SAUDITA
ARMENIA
AZERBAIGIAN
BAHREIN
EMIRATI ARABI UNITI
GEORGIA
GIORDANIA
IRAN
IRAQ
ISRAELE
KUWAIT
LIBANO
OMAN
PALESTINA
QATAR
SIRIA
TURCHIA
YEMEN

MEDIO ORIENTE…
BANGLADESH
BHUTAN
INDIA
KAZAKISTAN
KIRGHIZISTAN
MALDIVE (ISOLE)
MONGOLIA
NEPAL
PAKISTAN
SRI LANKA
TAGIKISTAN
TURKMENISTAN
UZBEKISTAN

ASIA CENTRALE…
BRUNEI
CAMBOGIA
CINA REP.NAZ.
CINA REP. POP.
COREA DEL NORD
COREA DEL SUD
FILIPPINE
GIAPPONE
INDONESIA
LAOS
MALAYSIA
MICRONESIA
MYANMAR (ex Birmania)
REPUBBLICA DI PALAU
SINGAPORE
THAILANDIA
TIMOR
VIETNAM

138

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Trentino A.A.

Veneto

Friuli V. G.

Emilia
Romagna

NORD EST

N O R D

Dati regionali

38
59
149

92
247
3.318

54
119
2.705

106
214
789

290
639
6.961

773
1.598
10.142

246

3.657

2.878

1.109

7.890

12.513

-

1
4
1
5

2
1

2
1
1

3
6
2
7

5
10
4
2
1
29

-

11

3

4

18

51

401
13
1
386

2
1.272
46
5
11
1.628

323
9
6
2
513

1.735
78
11
9
1.626

2
3.731
146
23
22
4.153

5
9.649
461
67
94
12.450

801

2.964

853

3.459

8.077

22.726

8
4
6
4
15
16

3
30
65
8
51
19
67

8
21
4
12
7
11

1
37
52
15
51
24
31

4
83
142
33
118
65
125

8
202
4.136
136
261
183
229

AMERICA CENTRALE…

53

243

63

211

570

5.155

TOT. CENTRO AMERICA…

854

3.218

919

3.674

8.665

27.932

164
149
739
218
581
450
45
922
37
32

692
84
3.832
140
1.547
857
113
1.268
2
84
293

354
27
492
43
912
123
15
198
12
108

934
81
2.687
247
1.222
2.130
73
2.303
78
317

2.144
341
7.750
648
4.262
3.560
246
4.691
2
211
750

5.125
4.513
21.748
1.864
9.182
42.936
5
579
41.895
2
861
2.024

AMERICA MERIDIONALE

3.337

8.912

2.284

10.072

24.605

130.734

AMERICA

4.437

15.787

6.081

14.855

41.160

171.179

PAESI DI PROVENIENZA

CANADA
MESSICO
STATI UNITI

AMERICA SETTENTR…
ANTIGUA E BARBUDA
BARBADOS
GRENADA
SAINT KITTS E NEVIS
SAINT VINCENT E GRENADINE
SANTA LUCIA
TRINIDAD E TOBAGO

PICCOLE ANTILLE…
BAHAMAS (ISOLE)
CUBA
DOMINICA
GIAMAICA
HAITI
REPUBBLICA DOMINICANA

GRANDI ANTILLE…
BELIZE
COSTARICA
EL SALVADOR
GUATEMALA
HONDURAS
NICARAGUA
PANAMA

ARGENTINA
BOLIVIA
BRASILE
CILE
COLOMBIA
ECUADOR
GUYANA
PARAGUAY
PERU'
SURINAME
URUGUAY
VENEZUELA

139

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

KIRIBATI
NUOVA ZELANDA
PAPUA - NUOVA GUINEA
SAMOA
TONGA
TUVALU
VANUATU

OCEANIA
APOLIDE

TOTALE GENERALE

N O R D

ISOLE SALOMONE

NORD EST

ISOLE MARSHALL

Emilia
Romagna

FIGI

Friuli V. G.

AUSTRALIA

Veneto

PAESI DI PROVENIENZA

Trentino A.A.

Dati regionali

32
5
-

100
2
1
1
2
23
2
2
1

56
7
1
-

61
1
22
1
1
3
-

249
2
2
1
2
57
1
3
6
1

654
3
13
4
2
155
1
12
9
3
1

37

134

64

89

324

857

13

25

28

27

93

145

47.985

234.600

58.250

266.451

607.286

1.355.350

140

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Toscana

Umbria

Marche

Lazio

CENTRO

Dati regionali

45.367
412
636
502
3.102
3.604
8
401
2.356
78
4.363
8.265

9.963
139
120
99
2.698
1.920
1
60
499
15
681
3.613

14.914
280
641
405
7.151
2.721
3
132
1.235
41
1.239
3.955

14.698
575
598
709
3.539
7.784
26
93
1.970
39
2.070
14.885

84.942
1.406
1.995
1.715
16.490
16.029
38
686
6.060
173
8.353
30.718

69.094

19.808

32.717

46.986

168.605

7
6
67
13
1.113

2
18
4
98

9
24
76

17
3
197
20
553

26
9
291
61
1.840

ALTRI STATI EUROPEI…

1.206

122

109

790

2.227

EUROPA…

70.300

19.930

32.826

47.776

170.832

PAESI DI PROVENIENZA

ALBANIA
BIELORUSSIA
BOSNIA - ERZEGOVINA
CROAZIA
EX UNIONESOVIETICA
MACEDONIA
MOLDAVIA
MONTENEGRO
REP. DEL KOSOVO
RUSSIA
SERBIA
SERBIA MONTENEGRO
UCRAINA

EUROPA DELL'EST…
ANDORRA
CITTA' DEL VATICANO
GIBILTERRA
ISLANDA
LIECHTENSTEIN
MONACO
NORVEGIA
SAN MARINO
SVIZZERA

141

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Lazio

CENTRO

AFRICA…

Marche

ALGERIA
ANGOLA
BENIN
BOTSWANA
BURKINA FASO
BURUNDI
CAMERUN
CAPO VERDE
CIAD
COMORE
CONGO
COSTA D'AVORIO
EGITTO
ERITREA
ETIOPIA
GABON
GAMBIA
GHANA
GIBUTI
GUINEA
GUINEA BISSAU
GUINEA EQUATORIALE
KENIA
LESOTHO
LIBERIA
LIBIA
MADAGASCAR
MALAWI
MALI
MAROCCO
MAURITANIA
MAURITIUS (ISOLE)
MOZAMBICO
NAMIBIA
NIGER
NIGERIA
REPUBBLICA CENTRAFRICANA
REP.DEM.DEL CONGO
RUANDA
SAO TOME' E PRINCIPE
SENEGAL
SEYCHELLES (ISOLE)
SIERRA LEONE
SOMALIA
SUD AFRICA
SUDAN
SWAZILAND
TANZANIA
TOGO
TUNISIA
UGANDA
ZAMBIA
ZIMBABWE

Umbria

PAESI DI PROVENIENZA

Toscana

Dati regionali

869
24
70
41
28
494
214
4
231
472
1.683
615
430
4
5
129
49
6
6
69
1
26
27
34
2
13
17.994
10
231
9
24
1.849
4
69
20
5.388
16
22
1.110
47
44
3
26
151
3.348
11
4
5

713
18
23
13
2
442
21
3
134
585
126
82
121
7
2
25
3
14
1
1
19
36
30
4
10
5.940
2
2
6
532
16
5
71
7
55
13
25
3
17
1.013
6
6
1

803
61
68
36
13
230
27
3
146
346
172
79
81
1
5
389
118
2
1
29
81
18
19
7
9.713
4
39
6
19
1.746
92
4
1.743
9
16
71
10
32
28
75
3.243
18
5
1

1.015
158
182
3
237
99
531
1.438
21
1
464
426
6.708
2.117
1.955
25
72
448
5
270
14
2
327
14
96
210
362
16
66
7.499
80
200
85
2
135
2.442
30
767
167
9
775
78
205
1.068
85
238
6
233
251
3.630
132
69
42

3.400
261
343
3
327
142
1.697
1.700
31
1
975
1.829
8.689
2.893
2.587
37
84
991
8
451
23
10
444
15
239
285
419
18
96
41.146
96
472
100
2
184
6.569
34
944
196
9
7.977
103
250
2.304
155
339
9
290
494
11.234
167
84
49

35.931

10.155

19.609

35.510

101.205

142

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009
Toscana

Umbria

Marche

Lazio

CENTRO

Dati regionali

32
5
69
12
550
267
666
101
166
4
192
50
2
124
852
7

67
2
19
4
12
63
286
26
34
1
28
10
41
74
1

326
1
18
21
20
69
287
62
34
1
132
15
81
87
-

774
14
86
29
1
1
299
265
1.002
312
289
8
561
1
51
2
464
490
24

1.199
22
192
66
1
1
881
664
2.241
501
523
14
913
1
126
4
710
1.503
32

3.099

668

1.154

4.673

9.594

2.814
1
3.768
202
67
4
1
78
2.649
3.924
1
256

184
1
959
29
29
3
6
195
178
129

2.515
1
2.544
36
13
7
9
2.700
674
1
92

11.708
2
9.953
79
32
1
6
90
1.546
5.781
2
86

17.221
5
17.224
346
141
5
17
183
7.090
10.557
4
563

13.765

1.713

8.592

29.286

53.356

25
70
25.192
4
196
7.694
1.259
75
7
12
10
24
468
1
52

1
1
22
1.250
51
1.020
132
14
5
2
38
6

3
9
6.891
28
1.037
75
11
1
4
3
1
105
12

1
3
89
9.480
6
589
23.709
983
660
5
68
86
1
36
486
13
221

2
32
190
42.813
10
864
33.460
2.449
760
13
89
101
1
61
1.097
14
291

ESTREMO ORIENTE…

35.089

2.542

8.180

36.436

82.247

A S I A

51.953

4.923

17.926

70.395

145.197

PAESI DI PROVENIENZA
AFGHANISTAN
ARABIA SAUDITA
ARMENIA
AZERBAIGIAN
BAHREIN
EMIRATI ARABI UNITI
GEORGIA
GIORDANIA
IRAN
IRAQ
ISRAELE
KUWAIT
LIBANO
OMAN
PALESTINA
QATAR
SIRIA
TURCHIA
YEMEN

MEDIO ORIENTE…
BANGLADESH
BHUTAN
INDIA
KAZAKISTAN
KIRGHIZISTAN
MALDIVE (ISOLE)
MONGOLIA
NEPAL
PAKISTAN
SRI LANKA
TAGIKISTAN
TURKMENISTAN
UZBEKISTAN

ASIA CENTRALE…
BRUNEI
CAMBOGIA
CINA REP. NAZ.
CINA REP. POP.
COREA DEL NORD
COREA DEL SUD
FILIPPINE
GIAPPONE
INDONESIA
LAOS
MALAYSIA
MICRONESIA
MYANMAR (ex Birmania)
REPUBBLICA DI PALAU
SINGAPORE
THAILANDIA
TIMOR
VIETNAM

143

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Toscana

Umbria

Marche

Lazio

CENTRO

Dati regionali

201
315
2.958

24
43
379

30
56
182

454
1.671
3.640

709
2.085
7.159

3.474

446

268

5.765

9.953

2
1
2
5

1
1

-

1
1
3
2
12

2
3
4
4
18

10

2

-

19

31

1
1.437
30
14
4
1.941

222
9
8
362

649
22
3
681

4
1.831
83
14
73
1.251

5
4.139
144
31
85
4.235

3.427

601

1.355

3.256

8.639

23
119
82
109
26
14

5
7
3
3
4
4

4
12
22
12
3
3

3
85
367
187
179
148
55

3
117
505
294
303
181
76

AMERICA CENTRALE…

373

26

56

1.024

1.479

TOT. CENTRO AMERICA…

3.810

629

1.411

4.299

10.149

559
206
2.703
303
949
1.032
25
6.287
1
80
282

93
29
427
37
320
2.151
5
1.319
23
57

493
131
810
57
318
365
20
1.750
58
112

1.259
424
4.004
519
2.818
5.209
2
191
10.077
1
143
736

2.404
790
7.944
916
4.405
8.757
2
241
19.433
2
304
1.187

AMERICA MERIDIONALE

12.427

4.461

4.114

25.383

46.385

AMERICA

19.711

5.536

5.793

35.447

66.487

PAESI DI PROVENIENZA

CANADA
MESSICO
STATI UNITI

AMERICA SETTENTR…
ANTIGUA E BARBUDA
BARBADOS
GRENADA
SAINT KITTS E NEVIS
SAINT VINCENT E GRENADINE
SANTA LUCIA
TRINIDAD E TOBAGO

PICCOLE ANTILLE…
BAHAMAS (ISOLE)
CUBA
DOMINICA
GIAMAICA
HAITI
REPUBBLICA DOMINICANA

GRANDI ANTILLE…
BELIZE
COSTA RICA
EL SALVADOR
GUATEMALA
HONDURAS
NICARAGUA
PANAMA

ARGENTINA
BOLIVIA
BRASILE
CILE
COLOMBIA
ECUADOR
GUYANA
PARAGUAY
PERU'
SURINAME
URUGUAY
VENEZUELA

144

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

ISOLE SALOMONE
KIRIBATI
NUOVA ZELANDA
PAPUA - NUOVA GUINEA
SAMOA
TONGA
TUVALU
VANUATU

OCEANIA
APOLIDE

TOTALE GENERALE

CENTRO

ISOLE MARSHALL

Lazio

FIGI

Marche

AUSTRALIA

Umbria

PAESI DI PROVENIENZA

Toscana

Dati regionali

192
1
28

39
1
7

22
9
1
3
-

295
5
3
78
13
29
4
1

548
5
2
3
122
14
32
5
1
1

-

-

1
1
-

-

223

47

35

428

733

27

1

5

61

94

178.145

40.592

76.194

189.617

484.548

145

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Abruzzo

Molise

Campania

Puglia

Basilicata

Calabria

SUD

Dati regionali

8.055
130
86
86
3.328
489
1
205
485
23
1.179
2.881

556
14
3
6
48
94
12
38
1
63
389

4.030
281
65
61
100
1.241
4
5
1.811
10
349
28.591

14.940
196
57
85
316
353
15
31
494
14
460
1.947

1.108
39
13
14
14
83
6
68
3
17
685

1.399
491
12
29
49
383
1
2
603
3
104
3.799

30.088
1.151
236
281
3.855
2.643
21
261
3.499
54
2.172
38.292

EUROPA DELL'EST… 16.948

1.224

36.548

18.908

2.050

6.875

82.553

1
4
2
64

4

4
8
1
112

1
1
5
98

3

1
36

6
1
18
3
317

ALTRI STATI EUROPEI…

71

4

125

105

3

37

345

EUROPA…

17.019

1.228

36.673

19.013

2.053

6.912

82.898

PAESI DI PROVENIENZA

ALBANIA
BIELORUSSIA
BOSNIA - ERZEGOVINA
CROAZIA
EX UNIONE SOVIETICA
MACEDONIA
MOLDAVIA
MONTENEGRO
REP. DEL KOSOVO
RUSSIA
SERBIA
SERBIA MONTENEGRO
UCRAINA

ANDORRA
CITTA' DEL VATICANO
GIBILTERRA
ISLANDA
LIECHTENSTEIN
MONACO
NORVEGIA
SAN MARINO
SVIZZERA

146

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Basilicata

Calabria

SUD

AFRICA…

Puglia

COMORE
CONGO
COSTA D'AVORIO
EGITTO
ERITREA
ETIOPIA
GABON
GAMBIA
GHANA
GIBUTI
GUINEA
GUINEA BISSAU
GUINEA EQUATORIALE
KENIA
LESOTHO
LIBERIA
LIBIA
MADAGASCAR
MALAWI
MALI
MAROCCO
MAURITANIA
MAURITIUS (ISOLE)
MOZAMBICO
NAMIBIA
NIGER
NIGERIA
REPUBBLICA CENTRAFRICANA
REP.DEM.DEL CONGO
RUANDA
SAO TOME' E PRINCIPE
SENEGAL
SEYCHELLES (ISOLE)
SIERRA LEONE
SOMALIA
SUD AFRICA
SUDAN
SWAZILAND
TANZANIA
TOGO
TUNISIA
UGANDA
ZAMBIA
ZIMBABWE

Campania

ALGERIA
ANGOLA
BENIN
BOTSWANA
BURKINA FASO
BURUNDI
CAMERUN
CAPO VERDE
CIAD

Molise

PAESI DI PROVENIENZA

Abruzzo

Dati regionali

151
4
8
3
11
37
37
2
26
11
120
99
99
3
2
7
1
11
1
3
8
5
6
23
1
3.309
5
7
2
9
255
18
10
790
1
5
24
6
1
1
6
10
476
5
1
1

12
4
2
2
20
32
4
2
1
4
642
2
8
1
22
66
2
67
-

1.757
17
72
376
3
42
897
34
322
160
137
90
3
10
488
1
62
3
26
1
292
8
47
16
8.040
14
16
6
23
977
3
31
9
1.105
21
36
121
25
78
37
83
1.795
6
7
4

417
11
7
135
13
48
46
14
50
319
135
838
235
1
106
330
77
12
64
31
6
44
95
4.682
6
781
4
35
915
4
15
16
929
2
16
1.545
9
175
4
107
1.138
3
2
-

37
4
11
6
6
4
4
34
33
1
3
2
1
1
875
1
1
1
33
1
1
11
4
3
10
1
4
207
-

139
1
13
45
34
14
10
37
231
54
409
63
24
116
1
31
4
1
13
13
4
15
49
6.324
4
18
17
487
1
10
3
326
61
4
948
4
96
20
84
252
5
1

2.513
37
100
574
33
163
1.000
28
151
887
523
1.548
492
7
142
944
3
183
21
4
112
1
343
24
130
165
23.872
30
823
14
85
2.675
8
75
40
3.183
85
65
2.707
44
360
1
68
290
3.935
19
10
6

5.621

893

17.301

13.422

1.300

9.986

48.523

147

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Abruzzo

Molise

Campania

Puglia

Basilicata

Calabria

SUD

Dati regionali

12
1
9
3
42
17
129
10
57
48
7
19
51
-

2
2
1
7
2
3
1
3
5
-

22
19
2
116
52
93
33
17
45
4
44
78
8

202
8
624
22
78
169
21
44
35
1
32
107
-

2
1
9
15
8
1
1
1
14
-

625
3
131
4
53
376
3
14
12
20
197
1

865
1
39
6
924
96
375
598
102
152
59
1
119
452
9

405

26

533

1.343

52

1.439

3.798

357
299
16
31
1
2
353
100
73

10
197
1
2
1
16
9
1
4

1.270
1.349
21
64
1
3
943
5.807
1
18

480
1
1.214
7
8
2
264
716
1
8

20
332
6
1
2
29
15
-

142
1
955
8
2
3
266
132
7

2.279
2
4.346
59
108
1
7
7
1.871
6.779
1
2
110

1.232

241

9.477

2.701

405

1.516

15.572

1
9
3.024
4
396
61
30
2
2
1
40
6

140
1
22
3
4
5
-

1
5
4.887
3
15
2.472
114
250
1
8
5
1
4
171
8
8

16
2.519
8
1.000
38
32
5
4
6
67
1

1
505
3
34
8
2
1
9
1

1
1.221
4
1.354
18
9
2
6
1
1
18
5

2
32
12.296
3
35
5.278
242
327
1
18
17
2
12
310
8
21

ESTREMO ORIENTE…

3.576

175

7.953

3.696

564

2.640

18.604

A S I A

5.213

442

17.963

7.740

1.021

5.595

37.974

PAESI DI PROVENIENZA
AFGHANISTAN
ARABIA SAUDITA
ARMENIA
AZERBAIGIAN
BAHREIN
EMIRATI ARABI UNITI
GEORGIA
GIORDANIA
IRAN
IRAQ
ISRAELE
KUWAIT
LIBANO
OMAN
PALESTINA
QATAR
SIRIA
TURCHIA
YEMEN

MEDIO ORIENTE…
BANGLADESH
BHUTAN
INDIA
KAZAKISTAN
KIRGHIZISTAN
MALDIVE (ISOLE)
MONGOLIA
NEPAL
PAKISTAN
SRI LANKA
TAGIKISTAN
TURKMENISTAN
UZBEKISTAN

ASIA CENTRALE…
BRUNEI
CAMBOGIA
CINA REP. NAZ.
CINA REP. POP.
COREA DEL NORD
COREA DEL SUD
FILIPPINE
GIAPPONE
INDONESIA
LAOS
MALAYSIA
MICRONESIA
MYANMAR (ex Birmania)
REPUBBLICA DI PALAU
SINGAPORE
THAILANDIA
TIMOR
VIETNAM

148

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Abruzzo

Molise

Campania

Puglia

Basilicata

Calabria

SUD

Dati regionali

42
46
140

9
3
8

83
134
4.620

29
39
257

1
6
14

30
39
76

194
267
5.115

228

20

4.837

325

21

145

5.576

-

-

1
4

1
1
1
1
2

-

1
-

1
2
1
2
6

376
23
5
1
369

38
2
1
60

5
767
46
11
15
1.104

6
414
3
4
1
121

55
1
33

1
160
5
1
55

12
1.810
80
20
19
1.742

774

101

1.943

543

89

221

3.671

1
4
9
6
5
5

4
1
3
-

10
83
20
24
5
16

2
10
8
2
2

1
9
1
1

5
11
3
3
2
2

19
121
41
36
15
26

AMERICA CENTRALE…

30

8

158

24

12

26

258

TOT. CENTRO AMERICA…

804

109

2.106

573

101

248

3.941

271
42
469
52
246
91
17
245
16
360

50
5
71
1
9
10
1
11
4
23

227
17
1.058
67
482
191
1
40
702
23
281

114
11
684
23
181
101
2
142
14
126

32
3
73
4
28
9
5
12
11
19

151
23
198
16
71
42
5
49
17
43

845
101
2.553
163
1.017
444
1
70
1.161
85
852

AMERICA MERIDIONALE

1.809

185

3.089

1.398

196

615

7.292

AMERICA

2.841

314

10.032

2.296

318

1.008

16.809

PAESI DI PROVENIENZA

CANADA
MESSICO
STATI UNITI

AMERICA SETTENTR…
ANTIGUA E BARBUDA
BARBADOS
GRENADA
SAINT KITTS E NEVIS
SAINT VINCENT E GRENADINE
SANTA LUCIA
TRINIDAD E TOBAGO

PICCOLE ANTILLE…
BAHAMAS (ISOLE)
CUBA
DOMINICA
GIAMAICA
HAITI
REPUBBLICA DOMINICANA

GRANDI ANTILLE…
BELIZE
COSTA RICA
EL SALVADOR
GUATEMALA
HONDURAS
NICARAGUA
PANAMA

ARGENTINA
BOLIVIA
BRASILE
CILE
COLOMBIA
ECUADOR
GUYANA
PARAGUAY
PERU'
SURINAME
URUGUAY
VENEZUELA

149

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

NUOVA ZELANDA
PAPUA - NUOVA GUINEA
SAMOA
TONGA
TUVALU
VANUATU

OCEANIA
APOLIDE

TOTALE GENERALE

SUD

KIRIBATI

Calabria

ISOLE SALOMONE

Basilicata

ISOLE MARSHALL

Puglia

FIGI

Campania

AUSTRALIA

Molise

PAESI DI PROVENIENZA

Abruzzo

Dati regionali

20
1
5
8
1
-

1
-

52
4
1
13
2
-

26
1
6
1
-

1
-

12
1
-

111
5
2
26
9
3
-

35

1

72

34

1

13

156

3

-

2

8

5

3

21

30.732

2.878

82.043

42.513

4.698

23.517

186.381

150

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Sicilia

Sardegna

ISOLE

ITALIA

Dati regionali

2.709
144
28
53
52
124
1
553
9
311
963

340
77
120
28
17
103
4
246
4
129
1.282

3.049
221
148
81
69
227
4
1
799
13
440
2.245

301.835
5.185
19.940
16.970
3
48.932
76.302
160
3.047
23.325
2.666
51.574
143.939

4.947

2.350

7.297

693.878

1
14
142

1
8
1
93

1
1
22
1
235

108
20
642
632
5.976

ALTRI STATI EUROPEI…

157

103

260

7.378

EUROPA…

5.104

2.453

7.557

701.256

PAESI DI PROVENIENZA

ALBANIA
BIELORUSSIA
BOSNIA - ERZEGOVINA
CROAZIA
EX UNIONE SOVIETICA
MACEDONIA
MOLDAVIA
MONTENEGRO
REP. DEL KOSOVO
RUSSIA
SERBIA
SERBIA MONTENEGRO
UCRAINA

EUROPA DELL'EST…
ANDORRA
CITTA' DEL VATICANO
GIBILTERRA
ISLANDA
LIECHTENSTEIN
MONACO
NORVEGIA
SAN MARINO
SVIZZERA

151

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

ITALIA

AFRICA…

ISOLE

ALGERIA
ANGOLA
BENIN
BOTSWANA
BURKINA FASO
BURUNDI
CAMERUN
CAPO VERDE
CIAD
COMORE
CONGO
COSTA D'AVORIO
EGITTO
ERITREA
ETIOPIA
GABON
GAMBIA
GHANA
GIBUTI
GUINEA
GUINEA BISSAU
GUINEA EQUATORIALE
KENIA
LESOTHO
LIBERIA
LIBIA
MADAGASCAR
MALAWI
MALI
MAROCCO
MAURITANIA
MAURITIUS (ISOLE)
MOZAMBICO
NAMIBIA
NIGER
NIGERIA
REPUBBLICA CENTRAFRICANA
REP.DEM.DEL CONGO
RUANDA
SAO TOME' E PRINCIPE
SENEGAL
SEYCHELLES (ISOLE)
SIERRA LEONE
SOMALIA
SUD AFRICA
SUDAN
SWAZILAND
TANZANIA
TOGO
TUNISIA
UGANDA
ZAMBIA
ZIMBABWE

Sardegna

PAESI DI PROVENIENZA

Sicilia

Dati regionali

478
1
27
62
8
32
121
14
69
395
158
1.393
272
1
34
598
57
8
1
21
38
14
40
58
6.449
16
2.148
4
46
719
1
35
8
601
15
13
2.196
8
344
58
70
8.058
3
1
1

44
4
4
4
2
5
1
8
17
23
43
64
15
2
2
4
9
3
2
13
3
9
1
2.761
1
3
1
1
2
157
9
3
1.510
4
82
6
8
5
6
303
1
1
-

522
5
31
66
10
37
122
22
86
418
201
1.457
287
3
36
602
66
11
3
34
38
17
49
59
9.210
17
2.151
5
1
48
876
1
44
11
2.111
19
13
2.278
14
352
63
76
8.361
4
2
1

16.221
977
1.630
7
7.434
413
6.105
3.589
144
3
2.888
14.104
53.639
10.343
5.820
87
725
29.344
17
2.107
200
35
1.374
19
1.645
616
934
38
820
283.575
591
5.789
246
13
657
31.276
83
1.865
432
20
50.367
479
478
7.911
480
1.881
11
692
3.174
64.566
366
156
118

24.694

5.146

29.840

618.355

152

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Sicilia

Sardegna

ISOLE

ITALIA

Dati regionali

241
6
3
1
37
17
91
62
20
20
14
27
63
-

9
1
3
2
4
16
52
6
32
16
1
5
17
17
1

250
1
9
5
1
41
33
143
68
52
36
1
19
44
80
1

3.129
87
472
221
8
8
2.850
1.743
6.014
2.029
1.514
20
3.057
4
421
9
2.635
11.816
79

602

182

784

36.116

1.940
408
12
2
2
9
226
4.592
10

178
177
9
40
1
1
2
434
34
1
3

2.118
585
21
42
1
3
11
660
4.626
1
13

53.901
15
73.534
1.010
434
18
117
594
43.562
49.167
11
44
1.139

7.201

880

8.081

223.546

13
2.530
7
1.984
74
22
2
8
1
58
1
5

5
1.369
6
767
35
5
4
3
19
1

18
3.899
13
2.751
109
27
6
8
4
77
1
6

4
132
539
141.942
33
2.224
84.700
6.009
1.725
60
299
1
188
9
195
4.659
24
963

ESTREMO ORIENTE…

4.705

2.214

6.919

243.706

A S I A

12.508

3.276

15.784

503.368

PAESI DI PROVENIENZA

AFGHANISTAN
ARABIA SAUDITA
ARMENIA
AZERBAIGIAN
BAHREIN
EMIRATI ARABI UNITI
GEORGIA
GIORDANIA
IRAN
IRAQ
ISRAELE
KUWAIT
LIBANO
OMAN
PALESTINA
QATAR
SIRIA
TURCHIA
YEMEN

MEDIO ORIENTE…
BANGLADESH
BHUTAN
INDIA
KAZAKISTAN
KIRGHIZISTAN
MALDIVE (ISOLE)
MONGOLIA
NEPAL
PAKISTAN
SRI LANKA
TAGIKISTAN
TURKMENISTAN
UZBEKISTAN

ASIA CENTRALE…
BRUNEI
CAMBOGIA
CINA REP. NAZ.
CINA REP. POP.
COREA DEL NORD
COREA DEL SUD
FILIPPINE
GIAPPONE
INDONESIA
LAOS
MALAYSIA
MICRONESIA
MYANMAR (ex Birmania)
REPUBBLICA DI PALAU
SINGAPORE
THAILANDIA
TIMOR
VIETNAM

153

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

Sicilia

Sardegna

ISOLE

ITALIA

Dati regionali

41
68
1.411

22
30
98

63
98
1.509

1.739
4.048
23.925

1.520

150

1.670

29.712

4

1
1
1

1
1
5

7
14
11
2
1
8
58

4

3

7

101

350
14
2
1
148

1
194
2
1
1
115

1
544
16
3
2
263

11
16.142
701
121
200
18.690

515

314

829

35.865

7
13
19
6
5
4

7
9
9
12
2

14
22
28
6
17
6

11
352
4.784
499
606
396
337

AMERICA CENTRALE…

54

39

93

6.985

TOT. CENTRO AMERICA…

573

356

929

42.951

162
10
409
22
335
160
3
128
1
16
182

63
16
238
11
89
83
1
146
5
24

225
26
647
33
424
243
4
274
1
21
206

8.599
5.430
32.892
2.976
15.028
52.380
8
894
62.763
5
1.271
4.269

AMERICA MERIDIONALE

1.428

676

2.104

186.515

AMERICA

3.521

1.182

4.703

259.178

PAESI DI PROVENIENZA

CANADA
MESSICO
STATI UNITI

AMERICA SETTENTR…
ANTIGUA E BARBUDA
BARBADOS
GRENADA
SAINT KITTS E NEVIS
SAINT VINCENT E GRENADINE
SANTA LUCIA
TRINIDAD E TOBAGO

PICCOLE ANTILLE…
BAHAMAS (ISOLE)
CUBA
DOMINICA
GIAMAICA
HAITI
REPUBBLICA DOMINICANA

GRANDI ANTILLE…
BELIZE
COSTARICA
EL SALVADOR
GUATEMALA
HONDURAS
NICARAGUA
PANAMA

ARGENTINA
BOLIVIA
BRASILE
CILE
COLOMBIA
ECUADOR
GUYANA
PARAGUAY
PERU'
SURINAME
URUGUAY
VENEZUELA

154

segue: PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER PAESE DI PROVENIENZA AL 31 DICEMBRE 2009

ISOLE MARSHALL
ISOLE SALOMONE
KIRIBATI
NUOVA ZELANDA
PAPUA - NUOVA GUINEA
SAMOA
TONGA
TUVALU
VANUATU

OCEANIA
APOLIDE

TOTALE GENERALE

ITALIA

FIGI

ISOLE

AUSTRALIA

Sardegna

PAESI DI PROVENIENZA

Sicilia

Dati regionali

46
2
7
-

16
8
-

62
2
15
-

1.375
13
19
4
5
318
15
53
14
7
2

55

24

79

1.825

7

7

14

274

45.889

12.088

57.977

2.084.256

155

156

449

45

569.838

APOLIDE

TOTALE GENERALE

78.025

AMERICA MERIDIONALE

OCEANIA

15.501

TOTALE CENTRO AMERICA

97.396

3.870

AMERICA SETTENTRIONALE

AMERICA

125.586

A S I A

56.800

59.332

ASIA CENTRALE

ESTREMO ORIENTE

9.454

200.920

AFRICA

MEDIO ORIENTE

145.442

3.552

141.890

2008

EUROPA

ALTRI STATI EUROPEI

EUROPA DELL'EST

AREA GEOGRAFICA

748.064

52

533

130.019

106.129

19.267

4.623

172.066

79.167

79.887

13.012

251.622

193.772

3.250

190.522

2009

31,28

15,56

18,71

33,50

36,02

24,30

19,46

37,01

39,38

34,64

37,63

25,23

33,23

-8,50

34,27

Variazione
%

NORD OVEST

451.465

84

294

33.283

19.124

7.330

6.829

93.478

38.196

48.907

6.375

147.966

176.360

1.407

174.953

2008

607.286

93

324

41.160

24.605

8.665

7.890

132.347

56.769

66.650

8.928

187.165

246.197

1.296

244.901

2009

NORD EST

34,51

10,71

10,20

23,67

28,66

18,21

15,54

41,58

48,63

36,28

40,05

26,49

39,60

-7,89

39,98

Variazione
%

145

857

171.179

130.734

27.932

12.513

304.413

135.936

146.537

21.940

438.787

439.969

4.546

435.423

2009

1.021.303 1.355.350

129

743

130.679

97.149

22.831

10.699

219.064

94.996

108.239

15.829

348.886

321.802

4.959

316.843

2008

NORD

32,71

12,40

15,34

30,99

34,57

22,34

16,95

38,96

43,10

35,38

38,61

25,77

36,72

-8,33

37,43

Variazione
%

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER AREA GEOGRAFICA DI PROVENIENZA
al 31 dicembre degli anni 2008 e 2009

362.927

82

648

51.792

35.045

8.688

8.059

106.780

61.008

38.537

7.235

77.029

126.596

2.552

124.044

2008

484.548

94

733

66.487

46.385

10.149

9.953

145.197

82.247

53.356

9.594

101.205

170.832

2.227

168.605

2009

CENTRO

33,51

14,63

13,12

28,37

32,36

16,82

23,50

35,98

34,81

38,45

32,61

31,39

34,94

-12,74

35,92

Variazione
%

157
123
12

129.965

APOLIDE

TOTALE GENERALE

5.495

AMERICA MERIDIONALE

OCEANIA

3.134

TOTALE CENTRO AMERICA

13.545

4.916

AMERICA SETTENTRIONALE

AMERICA

24.426

A S I A

12.112

9.634

ASIA CENTRALE

ESTREMO ORIENTE

2.680

35.642

AFRICA

MEDIO ORIENTE

56.217

428

55.789

EUROPA

ALTRI STATI EUROPEI

EUROPA DELL'EST

2008

186.381

21

156

16.809

7.292

3.941

5.576

37.974

18.604

15.572

3.798

48.523

82.898

345

82.553

2009

SUD

43,41

75,00

26,83

24,10

32,70

25,75

13,43

55,47

53,60

61,64

41,72

36,14

47,46

-19,39

47,97

Variazione
%

39.034

10

64

3.393

1.555

759

1.079

9.808

4.440

4.829

539

20.413

5.346

310

5.036

2008

57.977

14

79

4.703

2.104

929

1.670

15.784

6.919

8.081

784

29.840

7.557

260

7.297

2009

ISOLE

48,53

40,00

23,44

38,61

35,31

22,40

54,77

60,93

55,83

67,34

45,45

46,18

41,36

-16,13

44,90

Variazione
%

274

1.825

259.178

186.515

42.951

29.712

503.368

243.706

223.546

36.116

618.355

701.256

7.378

693.878

2009

1.553.229 2.084.256

233

1.578

199.409

139.244

35.412

24.753

360.078

172.556

161.239

26.283

481.970

509.961

8.249

501.712

2008

ITALIA

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI
PER AREA GEOGRAFICA DI PROVENIENZA
al 31 dicembre degli anni 2008 e 2009

AREA GEOGRAFICA

segue:

34,19

17,60

15,65

29,97

33,95

21,29

20,03

39,79

41,23

38,64

37,41

28,30

37,51

-10,56

38,30

Variazione
%

158

ALTRI STATI EUROPEI

A S I A

49%

ASIA CENTRALE

7%

ESTREMO ORIENTE

44%

72%

CENTRO AMERICA

11%

AMERICA MERID.

17%

PERMESSI DI SOGGIORNO DISAGGREGATI PER
AREE DI PROVENIENZA AMERICANE

AMERICA SETTENTR.

AMERICA

PERMESSI DI SOGGIORNO DISAGGREGATI PER
AREE DI PROVENIENZA ASIATICHE

AFRICA

MEDIO ORIENTE

EUROPA

29,70%

33,68%

* Nel grafico non compaiono le voci "Oceania" e "apolidi" in quanto i relativi valori di incidenza % sono estremamente esigui (rispettivamente 0,02 e 0,01)

EUROPA DELL'EST

99%

1%

PERMESSI DI SOGGIORNO DISAGGREGATI
PER AREE DI PROVENIENZA EUROPEE

24,18%

12,45%

PERMESSI DI SOGGIORNO DISAGGREGATI PER
CONTINENTI DI PROVENIENZA*

PERMESSI DI SOGGIORNO RILASCIATI A CITTADINI EXTRACOMUNITARI PER AREA GEOGRAFICA DI PROVENIENZA
al 31 dicembre 2009

GRADUATORIA DELLE PRIME 10 NAZIONALITA' PIU' NUMEROSE
PER OGNI REGIONE AL 31 DICEMBRE 2009

Piemonte

N. permessi
soggiorno

MAROCCO
ALBANIA
CINA POPOLARE
PERU'
UCRAINA
MOLDAVIA
MACEDONIA
SENEGAL
TUNISIA
FILIPPINE

41.431
28.100
9.917
9.131
6.228
6.016
4.487
3.718
3.536
3.342

Incidenza %
su totale
regione
26,77
18,16
6,41
5,90
4,02
3,89
2,90
2,40
2,29
2,16

115.906

74,90

Totale
Totale permessi
Piemonte

154.745

51.094

76,04

67.195

100,00

ALBANIA
MAROCCO
MACEDONIA
PAKISTAN
SERBIA-MONTENEGRO
UCRAINA
MOLDAVIA
TUNISIA
CINA POPOLARE
BOSNIA ED ERZEGOVINA

8.877
5.767
3.990
3.096
3.072
3.029
2.634
1.900
1.386
1.335

18,50
12,02
8,32
6,45
6,40
,
6,31
5,49
3,96
2,89
2,78

Totale

35.086

73,12

47.985

100,00

35.945
25.065
19.729
19.608
16.728
11.918
9.815
8.534
8.123
7.278

15,32
10,68
8,41
8,36
7,13
5,08
4,18
3,64
3,46
3,10

162.743

69,37

234.600

100,00

ECUADOR
ALBANIA
MAROCCO
PERU'
UCRAINA
CINA POPOLARE
REP. DOMINICANA
TUNISIA
BANGLADESH
SRI LANKA
Totale
Totale permessi
Liguria

100,00

Valle d'Aosta

Trentino A. A.

MAROCCO
ALBANIA
TUNISIA
REP. DOMINICANA
MOLDAVIA
UCRAINA
CINA POPOLARE
BRASILE
ALGERIA
PERU'
Totale
Totale permessi
Valle d'Aosta

1.531
665
350
183
163
150
135
109
91
76

37,03
16,08
8,46
4,43
3,94
,
3,63
3,26
2,64
2,20
1,84

3.453

83,51

4.135,00

Totale permessi
Trentino A. A.

100,00

Lombardia

Veneto

MAROCCO
ALBANIA
EGITTO
CINA POPOLARE
INDIA
FILIPPINE
UCRAINA
PERU'
ECUADOR
SENEGAL
Totale
Totale permessi
Lombardia

14.324
13.153
8.678
3.237
2.873
2.443
2.378
1.564
1.229
1.215

Incidenza %
su totale
regione
21,32
19,57
12,91
4,82
4,28
3,64
3,54
2,33
1,83
1,81

N. permessi
soggiorno

Liguria

66.737
59.869
36.281
28.832
27.225
27.089
25.675
24.760
21.992
18.645

12,79
11,47
6,95
5,52
5,22
5,19
4,92
4,74
4,21
3,57

337.105

64,58

521.989

MAROCCO
ALBANIA
CINA POPOLARE
MOLDAVIA
SERBIA-MONTENEGRO
BANGLADESH
UCRAINA
MACEDONIA
INDIA
GHANA
Totale
Totale permessi
Veneto

100,00

stati Africa
stati Europa (no UE)
stati Asia
stati Americhe

159

segue: GRADUATORIA DELLE PRIME 10 NAZIONALITA' PIU' NUMEROSE

PER OGNI REGIONE AL 31 DICEMBRE 2009

8.543
6.771
4.706
3.642
3.306
3.187
2.705
2.497
2.418
2.286

Incidenza %
su totale
regione
14,67
11,62
8,08
6,25
5,68
5,47
4,64
4,29
4,15
3,92

40.061

68,77

N. permessi
soggiorno

Friuli V. G.
ALBANIA
SERBIA-MONTENEGRO
CROAZIA
UCRAINA
GHANA
BOSNIA ED ERZEGOVINA
STATI UNITI D'AMERICA
CINA POPOLARE
MAROCCO
BANGLADESH
Totale
Totale permessi
Friuli V. G.

58.250

ALBANIA
MAROCCO
UCRAINA
MACEDONIA
ECUADOR
MOLDAVIA
PERU'
CINA POPOLARE
FILIPPINE
TUNISIA
Totale
Totale permessi
Umbria

100,00

Emilia Rom.

30.887

76,09

40.592

100,00

14.914
9.713
7.151
6.891
3.955
3.243
2.721
2.700
2.544
2.515

19,57
12,75
9,39
9,04
5,19
4,26
,
3,57
3,54
3,34
3,30

56.347

73,95

76.194

100,00

23.709
14.885
14.698
11.708
10.077
9.953
9.480
7.784
7.499
6.708

12,50
7,85
7,75
6,17
5,31
5,25
5,00
4,11
3,95
3,54

116.501

61,44

189.617

100,00

Marche

MAROCCO
ALBANIA
UCRAINA
CINA POPOLARE
MOLDAVIA
TUNISIA
INDIA
PAKISTAN
FILIPPINE
GHANA
Totale
Totale permessi
Emilia Romagna

46.840
39.484
21.272
17.995
16.134
15.276
11.022
10.035
7.307
7.055

17,58
14,82
7,98
6,75
6,06
,
5,73
4,14
3,77
2,74
2,65

192.420

72,22

266.451

100,00

ALBANIA
MAROCCO
MACEDONIA
CINA POPOLARE
UCRAINA
TUNISIA
MOLDAVIA
PAKISTAN
INDIA
BANGLADESH
Totale
Totale permessi
Marche

Toscana

Lazio

ALBANIA
CINA POPOLARE
MAROCCO
UCRAINA
FILIPPINE
PERU'
SENEGAL
SRI LANKA
INDIA
MOLDAVIA
Totale
Totale permessi
Toscana

9.963
5.940
3.613
2.698
2.151
1.920
1.319
1.250
1.020
1.013

Incidenza %
su totale
regione
24,54
14,63
8,90
6,65
5,30
4,73
3,25
3,08
2,51
2,50

N. permessi
soggiorno

Umbria

45.367
25.192
17.994
8.265
7.694
6.287
5.388
3.924
3.768
3.604

25,47
14,14
10,10
4,64
4,32
3,53
3,02
2,20
2,12
2,02

127.483

71,56

178.145

FILIPPINE
UCRAINA
ALBANIA
BANGLADESH
PERU'
INDIA
CINA POPOLARE
MOLDAVIA
MAROCCO
EGITTO
Totale
Totale permessi
Lazio

100,00

stati Africa
stati Europa (no UE)
stati Asia
stati Americhe

160

segue: GRADUATORIA DELLE PRIME 10 NAZIONALITA' PIU' NUMEROSE

PER OGNI REGIONE AL 31 DICEMBRE 2009

8.055
3.328
3.309
3.024
2.881
1.179
790
489
485
476

Incidenza %
su totale
regione
26,21
10,83
10,77
9,84
9,37
3,84
2,57
1,59
1,58
1,55

24.016

78,15

N. permessi
soggiorno

Abruzzo
ALBANIA
MACEDONIA
MAROCCO
CINA POPOLARE
UCRAINA
SERBIA-MONTENEGRO
SENEGAL
MOLDAVIA
RUSSIA
TUNISIA
Totale
Totale permessi
Abruzzo

30.732

N. permessi
soggiorno

ALBANIA
MAROCCO
CINA POPOLARE
UCRAINA
SOMALIA
INDIA
TUNISIA
FILIPPINE
SENEGAL
NIGERIA

14.940
4.682
2.519
1.947
1.545
1.214
1.138
1.000
929
915

Incidenza %
su totale
regione
35,14
11,01
5,93
4,58
3,63
2,86
2,68
2,35
2,19
2,15

30.829

72,52

42.513

100,00

1.108
875
685
505
332
207
83
73
68
55

23,58
18,62
14,58
10,75
7,07
4,41
,
1,77
1,55
1,45
1,17

3.991

84,95

4.698

100,00

6.324
3.799
1.399
1.354
1.221
955
948
625
603
491

26,89
16,15
5,95
5,76
5,19
4,06
4,03
2,66
2,56
2,09

17.719

75,35

23.517

100,00

Totale permessi
Puglia

100,00

Molise

Basilicata

MAROCCO
ALBANIA
UCRAINA
INDIA
CINA POPOLARE
MOLDAVIA
BRASILE
TUNISIA
SOMALIA
REP. DOMINICANA
Totale
Totale permessi
Molise

642
556
389
197
140
94
71
67
66
60

22,31
19,32
13,52
6,85
4,86
,
3,27
2,47
2,33
2,29
2,08

2.282

79,29

2.878

ALBANIA
MAROCCO
UCRAINA
CINA POPOLARE
INDIA
TUNISIA
MOLDAVIA
BRASILE
RUSSIA
CUBA
Totale
Totale permessi
Basilicata

100,00

Campania

Calabria

UCRAINA
MAROCCO
SRI LANKA
CINA POPOLARE
STATI UNITI D'AMERICA
ALBANIA
FILIPPINE
RUSSIA
TUNISIA
ALGERIA
Totale
Totale permessi
Campania

Puglia

28.591
8.040
5.807
4.887
4.620
4.030
2.472
1.811
1.795
1.757

34,85
9,80
7,08
5,96
5,63
4,91
3,01
2,21
2,19
2,14

63.810

77,78

82.043

MAROCCO
UCRAINA
ALBANIA
FILIPPINE
CINA POPOLARE
INDIA
SOMALIA
AFGHANISTAN
RUSSIA
BIELORUSSIA
Totale
Totale permessi
Calabria

100,00

stati Africa
stati Europa (no UE)
stati Asia
stati Americhe

161

segue: GRADUATORIA DELLE PRIME 10 NAZIONALITA' PIU' NUMEROSE

PER OGNI REGIONE AL 31 DICEMBRE 2009

TUNISIA
MAROCCO
SRI LANKA
ALBANIA
CINA POPOLARE
SOMALIA
MAURITIUS
FILIPPINE
BANGLADESH
STATI UNITI D'AMERICA
Totale
Totale permessi
Sicilia

8.058
6.449
4.592
2.709
2.530
2.196
2.148
1.984
1.940
1.411

Incidenza %
su totale
regione
17,56
14,05
10,01
5,90
5,51
4,79
4,68
4,32
4,23
3,07

34.017

74,13

N. permessi
soggiorno

Sicilia

45.889

MAROCCO
SENEGAL
CINA POPOLARE
UCRAINA
FILIPPINE
PAKISTAN
ALBANIA
TUNISIA
RUSSIA
BRASILE
Totale
Totale permessi
Sardegna

100,00

stati Africa
stati Europa (no UE)
stati Asia
stati Americhe

162

2.761
1.510
1.369
1.282
767
434
340
303
246
238

Incidenza %
su totale
regione
22,84
12,49
11,33
10,61
6,35
3,59
2,81
2,51
2,04
1,97

9.250

76,52

12.088

100,00

N. permessi
soggiorno

Sardegna

Cod. ISTAT
INT 00013

AREA: Amministrazioni pubbliche
e servizi sociali
Settore di interesse: Giustizia

Attività delle Forze di Polizia nel settore degli stupefacenti

Titolare: Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Direzione Centrale per i Servizi
Antidroga.
Ufficio incaricato: II Servizio – 2^ Divisione – 2^ Sezione D.A.D.E..
Scopo della rilevazione: acquisire dati statistici ed elementi informativi di polizia
afferenti le attività di prevenzione e repressione della diffusione delle sostanze stupefacenti e
psicotrope in Italia.
Campo di osservazione e dati rilevati: violazioni penali previste dal D.P.R. 309/90 e
decessi correlati all’abuso di sostanze stupefacenti.
Copertura della rilevazione: territorio nazionale.
Periodicità della rilevazione: continua. Il rilevamento giornaliero fa si che il dato sia,
però, provvisorio. Il consolidamento, infatti, interviene successivamente ed è riconducibile a
tempi diversi rispetto alla specificità di ogni singolo elemento informativo.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: fonte diretta presso Istituzioni;
(Comandi FF.PP., Questure, Prefetture, Uffici Giudiziari) attraverso telescritto, segnalazione
scritta e modulistica, inviati direttamente alla Sezione D.A.D.E. della Direzione Centrale dei
Servizi Antidroga.
Modalità operative per l’elaborazione dei dati: elaborazione ed estrapolazione dati
dalla “Banca dati dedicata” previo utilizzo di maschere di acquisizione, maschere di
elaborazione e formati stampa.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: i records operativi del
settore antidroga vengono essenzialmente diffusi – periodicamente o a richiesta delle Autorità
Centrali di Governo o del Parlamento – attraverso comunicati stampa e pubblicazioni ad hoc
(semestrali, annuali), elaborati in sede con unità di output capaci di fornire grafica in b/n ed a
colori attraverso autocompilazione del modello cartaceo. La diffusione dei dati è prevista in
40 gg. per i provvisori e in 365 per i definitivi.
Situazione e andamento del fenomeno: i dati rappresentati, inseriti nell’”Annuale
2009 della D.C.S.A.”, sono elaborati sulla base della sistematica raccolta ed
elaborazione delle informazioni circa l’attività di contrasto alla droga svolta dalle Forze

163

di Polizia, dalle Dogane nonchè in base alle relazioni informative degli Esperti
Antidroga dislocati nei punti nevralgici rispetto alla produzione e al transito degli
stupefacenti. Tale elaborazione fornisce un quadro esauriente sul fenomeno del
narcotraffico nel suo complesso.
Il problema viene affrontato sviluppando i seguenti aspetti fondamentali:
andamento mondiale del narcotraffico;
andamento nazionale del narcotraffico;
traffico di droga nelle regioni e nelle province;
attività della D.C.S.A. (coordinamento e supporto investigativo, relazioni
internazionali, addestramento).
Un sintetico esame eseguito sulla base dei dati del 2009 permette di delineare
quanto segue:
- a livello mondiale la domanda e l’offerta di droga permangono elevate malgrado il
traffico illecito venga incisivamente contrastato dalle Forze di Polizia in sempre
maggiore sinergia e coordinamento internazionale:
- i sequestri di eroina, come quelli di cocaina, in Italia hanno registrato, rispetto
all’anno precedente, un decremento ma non è possibile affermare che esista una
flessione nell’offerta di questi stupefacenti. Il numero complessivo delle operazioni
antidroga presenta infatti un segno positivo è quindi lecito supporre che l’impegno delle
Forze di Polizia abbia mantenuto i livelli del 2008, pur orientandosi verso altri tipi di
sostanza maggiormente presenti sul mercato illegale.
Aumentano infatti i sequestri di marijuana (+211,75%) e di droghe sintetiche
(+15%) a riprova dei nuovi orientamenti dei consumatori di droga (abituali o
occasionali) in Italia.
Anche le denunce a carico di stranieri risultano in aumento e segnalano il crescente
loro coinvolgimento negli affari del narcotraffico.

164

ATTIVITA' DELLE FORZE DI POLIZIA NEL SETTORE DEGLI STUPEFACENTI
DAL 1° GENNAIO AL 31 DICEMBRE 2009 E RAFFRONTO CON IL 2008

Dati nazionali

2008

SEQUESTRI DI SOSTANZE STUPEFACENTI
Totali

2009 (*)

Variazione %

kg.

42.733,02

32.644,04

-23,61

Eroina

kg.

1.307,45

1.148,76

-12,14

Cocaina

kg.

4.133,42

4.078,07

-1,34

Cannabis
di cui

kg.

37.015,76

26.956,95

-27,17

Hashisch

kg.

34.615,56

19.474,30

-43,74

Marijuana

kg.

2.400,19

7.482,65

211,75

Piante di cannabis

nr.

148.170

119.182

-19,56

nr.

57.612

66.253

15,00

Altre droghe

kg.

276,39

460,26

66,52

OPERAZIONI ANTIDROGA

nr.

22.470

23.187

3,19

PERSONE SEGNALATE
ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA

nr.

35.404

35.097

-0,87

arresto

nr.

28.736

29.529

2,76

libertà

nr.

6.242

6.374

2,11

irreperibilità

nr.

426

374

-12,21

stranieri

nr.

11.499

12.421

8,02

minori

nr.

1.128

1.163

3,10

di cui

Droghe sintetiche

in dosi

in stato di:

dati parziali:

(*) Dati non ancora totalmente consolidati, suscettibili, quindi, di successivi aggiornamenti

165

ANDAMENTO DEI SEQUESTRI DI SOSTANZE STUPEFACENTI
Dal 1998 al 2009
(valori nazionali)

5.000

4.638
4.373

4.042

4.500

4.133

4.078

3.929

4.000

3.589

3.539

3.500
2.973

3.000
2.500

2.368

2.163

1.813

2.000

2.593

1.500

1.310

1.000

2.592

2.058

2.557
1.897

715

500

1.329

1.012

0
1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

eroina

2005

1.149

1.307

1.374

2006

2007

2008

2009

cocaina

50.000
45.000
40.000

36.673
39.725

35.000

34.615
28.755

30.000

46.831

25.000

26.394

23.198

20.000

21.424

20.034

19.696

15.339

15.000
10.000

25.181

19.474

16.385
15.932

17.605

15.406

5.000

4.976

20.943

4.550
3.491

0
1998

7.482
2.400

2.484

1999

2000

2001

2002

hashish

2003

2004

marijuana

Nota Bene - I valori sono espressi in chilogrammi

166

2005

2006

2007

2008

2009

ANDAMENTO DEI SEQUESTRI DI SOSTANZE STUPEFACENTI
IN ITALIA DAL 1998 AL 2009
(valori nazionali)

Cannabis *
3.500.000

3.220.471

3.000.000

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

119.182

148.170

0
1998

95.378

140.958

191.813

500.000

297.693

190.240

1.000.000

571.775

1.500.000

311.124

1.309.398

2.000.000

1.529.779

2.500.000

2009

57.612

100.000

0
1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

(*) Numero di piante sequestrate
(**) Numero dosi /compresse sequestrate

167

2005

2006

2007

2008

66.253

133.979

314.311

200.000

130.116

300.000

249.031

288.431

400.000

374.070

399.932

500.000

322.232

600.000

393.437

500.131

Droghe sintetiche **

2009

OPERAZIONI ANTIDROGA IN ITALIA
ANDAMENTO DAL 2000 AL 2009

25000
21.954

21.651

22.470

22.144
20.774

20.703
18.745

20000

23.187

19.875

18.494

15000

10000

5000

0
2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

OPERAZIONI ANTIDROGA IN ITALIA
DATO DISAGGREGATO PER AREE GEOGRAFICHE

CENTRO 23%
SUD 32%

NORD 45%

168

ANDAMENTO DEI SEQUESTRI DI SOSTANZE STUPEFACENTI
SUL TERRITORIO NAZIONALE
Riepilogo per frontiere
Anno 2009

Cocaina
Kg.

Sul territorio

Frontiere aeree

Frontiere marittime

Frontiere terrestri

Totale spazi doganali

Hashish
Kg.

Marijuana
Kg.

Altre droghe
Kg.

Totale kg.
sequestrati

1.930,04

896,27

16.790,07

6.175,87

-

25.792,25

714,75

45,54

126,71

54,99

-

941,98

1.358,86

197,47

1.922,68

1.178,63

-

4.657,64

74,41

9,49

625,05

73,10

-

782,05

2.148,02

252,49

2.674,44

1.306,72

-

6.381,67

-

Altro

TOTALE

Eroina
Kg.

4.078,07

-

-

1.148,76

19.464,50

-

7.482,59

470,12

470,12

470,12

32.644,04

Totale sequestri alle frontiere
Frontiere terrestri
12,25%

Frontiere marittime
72,98%

Frontiere aeree
14,76%

169

SEQUESTRI DELLE PRINCIPALI DROGHE NELLE FRONTIERE MARITTIME
ANNO 2009
cocaina
eroina
hashish
marijuana
Frontiere marittime
kg
kg
kg
kg
Porto Genova
53,18
954,62
13,12
Porto Ancona
723,57
Porto Civitavecchia
13,14
1,58
688,69
1,11
Porto Gioia Tauro
474,59
Porto Napoli
273,35
114,20
0,01
Acque antistanti
321,00
Acque internazionali
259,48
Porto Vado Ligure
249,92
Porto Bari
95,00
104,50
Porto Livorno
92,86
Porto Trieste
60,70
Porto Olbia
1,40
3,44
39,33
Porto Venezia
10,24
31,68
Altri porti
23,57
5,08
32,90
15,32
SEQUESTRI DELLE PRINCIPALI DROGHE NELLE FRONTIERE AEREE
ANNO 2009
cocaina
eroina
hashish
Frontiere aeree
kg
kg
kg
Aeroporto Malpensa
328,97
5,52
79,86
Aeroporto Fiumicino
288,47
13,57
38,85
Aeroporto G. Marconi
14,99
11,29
5,22
Aeroporto Linate
22,53
0,01
Aeroporto Villafranca
16,50
Aeroporto Orio al Serio
15,16
1,00
Aeroporto Marco Polo
5,62
9,30
0,21
Aeroporto Ciampino
5,03
3,20
0,01
Aeroporto C. Colombo
5,07
Aeroporto Caselle
4,50
0,01
Aeroporto Capodichino
2,29
0,94
0,05
Aeroporto Cagliari Elmas
0,61
1,70
0,04
Aeroporto G. Vespucci
2,13
0,01
Altri aeroporti
2,88
0,01
1,44

marijuana
kg
43,98
10,69
0,04
0,00
0,05
0,08
0,02
0,03
0,10

SEQUESTRI DELLE PRINCIPALI DROGHE NELLE FRONTIERE TERRESTRI
ANNO 2009
cocaina
eroina
hashish
marijuana
Frontiere terrestri
kg
kg
kg
kg
Valico Autofiori
48,82
576,03
0,45
Barriera autostradale Vipiteno
0,61
7,37
57,58
Valico Bordighera
0,03
0,52
42,47
13,63
Valico Ponte Chiasso
11,99
0,18
0,26
Valico Ponte Chiasso FFSS
2,35
6,23
1,10
Valico Frejus FFSS
5,20
Valico Brennero
4,41
Valico Villaopicina FFSS
1,60
0,00
Valico Domodossola FFSS
0,66
0,01
0,01
Valico Ventimiglia FFSS
0,32
0,10
0,00
Valico Piaggio Valmara
0,01
0,07
Valico San Gran Bernardo
0,01
Valico Ponte San Ludovico
0,01
Altri Valichi
0,01
-

170

SEQUESTRI DELLE PRINCIPALI DROGHE ALLE FRONTIERE
ANNO 2009

hashish kg
13,45%

Sequestri delle principali droghe
alle frontiere aeree

marijuana kg
5,84%

eroina kg
4,83%

cocaina kg
75,88%

Sequestri delle principali droghe
alle frontiere terrestri
marijuana kg
9,35%

hashish kg
79 92%
79,92%

cocaina kg
9,51%
eroina kg
1,21%

Sequestri delle principali droghe
alle frontiere marittime
marijuana kg
25,31%

hashish kg
41,28%

cocaina
28,18%

eroina kg
4,24%

171

PERSONE SEGNALATE ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA
PER TIPO DI DENUNCIA, TIPO DI REATO, NAZIONALITA' E FASCE DI ETA'
Anno 2009

2008

2009

Variazione
% 2008/2009

Incidenza % sul totale
nazionale

Per tipo di reato
Traffico
Associazione finalizzata al traffico (art. 74)
Atri reati

32.479
2.846
79

33.210
3.054
13 -

2,25
7,31
83,54

91,55
8,42
0,04

28.736
6.242
426

29.529
6.374
374 -

2,76
2,11
12,21

81,40
17,57
1,03

23.905
11.499

23.856 12.421

0,20
8,02

65,76
34,24

34.276
1.128

35.114
1.163

2,44
3,10

96,79
3,21

45
3.440
7.518
7.343
6.007
4.339
6.712

50
3.592
7.680
7.657
6.167
4.417
6.714

11,11
4,42
2,15
4,28
2,66
1,80
0,03

0,14
9,90
21,17
21,11
17,00
12,18
18,51

35.404

36.277

2,47

100,00

Per tipo di denuncia
Arresto
Libertà
Irreperibilità

Per nazionalità
Italiani
Stranieri

Per età
Maggiorenni
Minorenni

Per fasce di età
< 15
15-19
20 - 24
25 - 29
30 - 34
35 - 39
>= 40

Totale

172

PERSONE SEGNALATE ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA
PER TIPO DI DENUNCIA, TIPO DI REATO, NAZIONALITA' E FASCE DI ETA'
Anno 2009 e raffronto 2008

40000
35.114

33.210

35000

29.529

30000
23.856

25000
20000
15000

12.421

10000

6.374

3.054

5000
1.163

374

13

0

2008
2009

PERSONE SEGNALATE ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA
PER FASCE DI ETA'
Anno 2009 e raffronto 2008

8.000

2008

7.000

2009

6.000
5.000
4.000
3.000
2.000
1.000
< 15

15-19

20 - 24

25 - 29

173

30 - 34

35 - 39

>= 40

ANDAMENTO DELLE SEGNALAZIONI ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA
DAL 2000 AL 2009
Disaggregazione per fasce d'età

CLASSI DI ETA'
ANNI
< 15
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009

15 - 19

20 - 24

25 - 29

30 - 34

35 - 39

> = 40

Totale

113

4.610

8.538

7.568

5.835

3.585

4.118

34.367

79

4.467

8.443

7.505

5.514

3.730

4.395

34.133

54

4.073

7.975

7.190

5.461

3.904

4.527

33.184

45

3.370

6.887

6.488

5.002

3.575

4.219

29.586

46

3.420

7.331

6.731

5.298

3.752

4.906

31.484

44

3.426

7.041

6.687

5.305

3.895

5.209

31.607

38

3.453

7.099

7.006

5.655

4.113

5.762

33.126

35

3.355

7.487

7.455

5.900

4.621

6.613

35.466

45

3.440

7.518

7.343

6.007

4.339

6.712

35.404

50

3.592

7.680

7.657

6.167

4.417

6.714

36.277

9000
8000
7000
< 15

6000

15 - 19
5000

20 - 24

4000

25 - 29
30 - 34

3000

35 - 39
2000

> = 40

1000
0
2000

2001

2002

2003

2004

2005

174

2006

2007

2008

2009

DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA’ CIVILI E L’IMMIGRAZIONE

Cod. ISTAT
INT 00058

AREA: Popolazione e società
Settore di interesse: Struttura e
dinamica della popolazione

Richieste di assunzione di responsabilità all’esame di una domanda
di asilo ad un altro Stato membro e trasferimenti in Italia di
richiedenti asilo provenienti da altri Paesi dell’Unione Europea
(Regolamento Dublino II – settembre 2003)
Titolare: Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione
Ufficio incaricato: Direzione Centrale dei Servizi Civili per l’Immigrazione e l’Asilo
– Unità Dublino
Scopo della elaborazione: verificare i movimenti secondari dei richiedenti asilo
attraverso i Paesi europei ai sensi della Convenzione di Dublino del 15 giugno 1990.
Campo di osservazione e dati rilevati: i dati si riferiscono alle richieste di
trasferimento di richiedenti asilo verso l’Italia e dall’Italia verso i Paesi membri, oltre al
numero di accettazioni di tali richieste ed al numero di trasferimenti effettivamente effettuati.
Copertura della elaborazione: totale.
Periodicità della elaborazione: non ha cadenza prestabilita ed avviene ogni qualvolta
viene richiesta da enti e uffici interessati alla materia.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: nazionale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: i dati pervengono al Dipartimento per le
Libertà Civili e l’Immigrazione – Unità Dublino dai corrispondenti Uffici dei Paesi membri e
dalle Questure presso le quali sono presentate le richieste di asilo.
Modalità operative per l’elaborazione dei dati: l’elaborazione informatica consente
di avere varie disaggregazioni (Paese di provenienza, Paese europeo che richiede la presa in
carico, motivi che individuano la responsabilità dello Stato per l’esame della domanda di
asilo).
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: i dati vengono forniti su
richiesta di enti e uffici interessati alla materia oltre che dai Paesi partners della Convenzione.
Con cadenza trimestrale i dati vengono inviati anche al Segretariato Generale del Consiglio
dell’Unione Europea.

177

Situazione e andamento del fenomeno: in relazione all’andamento dei dati, si
registra, dal 2007, un sensibile aumento delle richieste di asilo dagli altri Paesi membri
all’Italia. Tale aumento, dal 2008, è dovuto anche all’entrata della Svizzera nel sistema.

178

RICHIEDENTI ASILO NEI PAESI DELL'UNIONE EUROPEA
DAL 2006 AL 2009

DESCRIZIONE

ANNO
2006

ANNO
2007

ANNO
2008

Richieste di presa e ripresa in carico presentate da altri Paesi
all'Italia

2.151

2.262

4.577

7.452

Richieste di informazioni presentate da altri Paesi all'Italia

1.051

1.628

1.759

1.416

Richieste di asilo presentate in Italia ed esaminate dall'Unità
Dublino

1.551

1.554

1.895

1.377

Andamento

8.000
7.000
6.000
5.000
4.000
3.000
2.000
1.000
0
2006

2007

2008

Richieste di presa e ripresa in carico presentate da altri Paesi all'Italia
Richieste di informazioni presentate da altri Paesi all'Italia
Richieste di asilo presentate in Italia ed esaminate dall'Unità Dublino

179

2009

ANNO
2009

RICHIESTE DI ASSUNZIONE DI COMPETENZA PRESENTATE
DAI PAESI MEMBRI ALL'ITALIA
Periodo 1/1/2009 - 31/12/2009

DI CUI
PAESE RICHIEDENTE (*)
Austria
Belgio
Bulgaria
Cipro
Danimarca
Estonia
Finlandia
Francia
Germania
Grecia
Irlanda
Islanda
Lettonia
Lituania
Lussemburgo
Malta
Norvegia
Paesi Bassi
Polonia
Portogallo
Regno Unito
Rep.Ceca
Rep.Slovacca
Romania
Slovenia
Spagna
Svezia
Svizzera
Ungheria
TOTALE

TOTALE

Accolte

In istruttoria

Informazioni Rifiutate e ritiro
acquisite
domande

831
226
7
1
86
2
473
798
725
4
27
3
12
4
1.809
1.058
12
5
792
11
2
3
14
85
1.491
2.102
13

346
125
68
1
166
350
549
1
15
1
10
3
681
312
5
3
557
8
1
2
5
72
729
984
8

16
49
1
3
270
283
12
4
2
810
644
1
127
1
1
4
444
931
1

321
21
6
1
8
1
21
26
8
6
2
207
30
6
25
1
1
2
2
163
40
2

148
31
7
16
139
156
3
2
1
111
72
1
1
83
2
6
7
155
147
2

10.596

5.002

3.604

900

1.090

(*) : I Paesi che hanno incrementato maggiormente le richieste di competenza dai Paesi Membri nel 2009 sono Austria,
Finlandia, Francia, Germania, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Svezia e Svizzera

180

RICHIESTE DI ASSUNZIONE DI COMPETENZA PRESENTATE DALL'ITALIA
AGLI ALTRI PAESI MEMBRI
Periodo 1/1/2009 - 31/12/2009

PAESE A CUI E' STATA
PRESENTATA LA RICHIESTA
(*)

Austria
Belgio
Bulgaria
Cipro
Danimarca
Estonia
Finlandia
Francia
Germania
Grecia
Irlanda
Islanda
Lettonia
Lituania
Lussemburgo
Malta
Norvegia
Paesi Bassi
Polonia
Portogallo
Regno Unito
Rep.Ceca
Rep.Slovacca
Romania
Slovenia
Spagna
Svezia
Svizzera
Ungheria
TOTALE

DI CUI
TOTALE

Accolte

In istruttoria

130
18
5
4
11
7
90
96
430
3
1
1
4
127
44
35
11
39
9
97
20
26
50
55
21
43

43
11
4
4
3
3
49
42
304
1
1
2
105
36
15
8
17
6
24
17
14

5
1
3
3
3
5
64
1
1
11
4
4
2
4
-

27
45
16

1.377

Informazioni Rifiutate e ritiro
acquisite
domande

1
2
3

3
1
1
1
1
1
-

82
6
1
5
1
35
48
62
1
2
11
4
15
1
18
3
73
2
12
21
7
2

21

2

-

20

818

119

8

432

(*) : I Paesi che hanno incrementato maggiormente le richieste di competenza dall'Italia nel 2009 sono Austria, Francia,
Germania, Grecia, Malta e Repubblica Slovacca

181

RIEPILOGO DEI DATI RELATIVI ALLE RICHIESTE DI IMMIGRATI RICHIEDENTI ASILO
EFFETTUATI NELL'APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO CE n. 343/2003 (DUBLINO II)
DAL 2006 AL 2009

ANNO

Richieste di assunzione di
competenza presentate dall 'Italia ai
Paesi membri

Richieste di assunzione di
competenza presentate dai Paesi
membri all'Italia

2006

398

2.606

2007

889

3.314

2008

1.895

5.676

2009

1.377

10.596

10.596

11.000
10.000
9.000
8.000
5.676

7.000
6.000
5.000

3.314

4.000

2.606
1.895

3.000
2.000
1.000

1.377

889
398

0
2006

2007

2008

2009

Richieste di assunzione di competenza da parte dell'Italia agli altri Paesi membri
Richieste di assunzione di competenza presentate dai Paesi membri all'Italia

182

RIEPILOGO DEI DATI RELATIVI AI TRASFERIMENTI DI IMMIGRATI RICHIEDENTI ASILO
EFFETTUATI NELL'APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO CE n. 343/2003 (DUBLINO II)
DAL 2006 AL 2009

ANNO

Trasferimenti dai Paesi Membri
all'Italia

Trasferimenti dall'Italia ai Paesi
Membri

2006

947

49

2007

1.027

112

2008

1.308

124

2009

2.658

47

2.658
2.800
2.600
2.400
2.200
2.000
1.800

1.308

1.600
1.400
1.200

1.027

947

1.000
800
600

124

112

49

400

47

200
0
2006

2007

2008

Trasferimenti dall'Italia ai Paesi membri

2009

Trasferimenti dai Paesi membri all'Italia

183

Cod. ISTAT
INT 00029

AREA: Popolazione e società
Settore di interesse: Struttura e
dinamica della popolazione

Dati complessivi dei richiedenti la protezione internazionale alle
Commissioni Territoriali per il riconoscimento della protezione
internazionale
Titolare: Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione
Ufficio incaricato: Commissione Nazionale per il Diritto di Asilo
Scopo della elaborazione: istituzione e aggiornamento dell’anagrafe degli stranieri
richiedenti asilo in Italia ai sensi della Convenzione di Ginevra.
Campo di osservazione e dati rilevati: i dati si riferiscono alle richieste di asilo
presentate agli Uffici di Polizia competenti a riceverle ed esaminate, successivamente, nonché
all’attribuzione in parte delle CC.TT. della protezione internazionale, nella duplice veste, del
riconoscimento di status di rifugiato o della protezione sussidiaria.
Copertura della elaborazione: totale.
Periodicità della elaborazione: finalizzata, in particolare, alla compilazione delle
statistiche Eurostat, la rilevazione segue le periodicità (mensili, trimestrali, annuali) stabilite
dal Regolamento relativo. Con l’entrata a regime del S. I. sull’asilo, denominato Vestanet,
ogni Commissione inserisce autonomamente i propri dati in real time. L’applicativo, poi,
fornisce le necessarie funzionalità statistiche per l’elaborazione autonoma del dato sull’asilo,
anche in scadenze diverse da quelle indicate, ad esclusivo uso interno.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: Commissioni
Territoriali.
Modalità operative per la raccolta dei dati: l’Ufficio di Polizia, che riceve la
domanda di asilo, compila il modulo C3 e lo invia alla C.T. competente, assieme ad altra
eventuale documentazione prodotta dal richiedente, e/o ad informative comunque acquisite
dagli Uffici di P.S. La Commissione inserisce i dati nel Vestanet ai fini dell’aggiornamento
della banca dati dell’asilo.
Modalità operative per la diffusione dei dati: i dati vengono eventualmente diffusi
presso le Amministrazioni pubbliche che ne facciano richiesta.

185

Situazione e andamento del fenomeno: a livello di trend, sulla base di semplici
confronti percentili sugli afflussi dei richiedenti asilo, per quanto riguarda il biennio
2008/2009, si rilevano i seguenti andamenti, specificati nello schema sotto indicato:
STATUS
RIFUGIATO*

DOMANDE DI
PROPOSTA
STATUS
RIGETTO
PROTEZIONE PROTEZIONE
SUSSIDIARIA UMANITARIA
*
*

ALTRO
ESITO*

TOTALE

2008

1.934

6.843

2.236

9.681

456

21.150

2009

2.230

5.194

2.149

12.410

1.961

23.944

VARIAZ. %

15,31

-24,10

-3,89

28,19

330,04

13,21

Le domande di asilo si trovano incrementate del 13,2 % ed un incremento comparabile
riguarda la variazione dei riconoscimenti di status.
I fattori di tale correlazione fanno riferimento, con ogni probabilità, alla permanenza,
anche per il 2009, rispetto al 2008, dei fattori di rischio di persecuzione nei Paesi di origine.
1. Analisi delle domande di rigetto: il notevole aumento è dovuto, verosimilmente,
all’aumento delle richieste di asilo, avanzate da “Rifugiati economici”, provenienti da
particolari aree geografiche dell’Africa;
2. il tasso di decremento, invece, della fattispecie della protezione sussidiaria, può derivare
dal fatto che si siano maggiormente approfondite le questioni di merito, in generale,
privilegiando: a) il riconoscimento di status; b) il diniego della protezione internazionale
tout-court, senza il riconoscimento di quella accessoria e temporanea dell’umanitaria. In
quest’ottica, l’andamento negativo, nel 2009, sarebbe da associare al significativo
aumento dei casi di insufficiente motivazione delle domande presentate.
Si è voluto, altresì, dare un quadro comparativo, considerato nell’arco temporale di un
quadriennio (2006-2009) di quella che viene definita la Pressione migratoria “Positiva”
(P.M.P.) – intendendosi come tale il flusso di richiedenti asilo, provenienti da Paesi in cui
sussistono fondati rischi di persecuzione, o di danno grave, per gli asilanti - e “Negativa”
(P.M.N.), riferibile, per lo più, ai flussi provenienti da quei Paesi d’origine in cui non esistono
rischi di persecuzione e di danno grave, trattandosi, nella maggior parte dei casi, di “Rifugiati
economici”.

186

RIEPILOGO DEL FLUSSO DEI PROFUGHI RICHIEDENTI ASILO
Serie Storica dal 2000 al 2009

TOTALE

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

18.357

16.474

16.960

11.160

9.019

14.654

16.285

23.211

21.150

23.944

2005

2006

2007

2008

Andamento
26.000
24.000
22.000
20.000
18.000
16.000
14.000
12.000
10.000
8.000
6.000
4.000
2.000
2000

2001

2002

2003

2004

2009

Variazione % rispetto all'anno precedente
140,0
120,0

119,7

100,0
80,0

62,5

60,0

42,5

40,0
20,0

13,2

11,1

3,0

0,0
-20,0

-10,3

-8,9

-19,2

-40,0

-34,2

-60,0
2000

2001

2002

2003

2004

187

2005

2006

2007

2008

2009

PROFUGHI RICHIEDENTI ASILO PER PAESE DI PROVENIENZA
ANNO 2009

PAESE DI
PROVENIENZA
Albania
Armenia
Austria
Bielorussia
Bosnia - Erzegovina
Croazia
Georgia
Ex Jugoslavia
Kosovo Rep. Del
Macedonia Rep.Jug.
Moldavia
Montenegro
Romania
Russia Feder.
Ex U.R.S.S.
Serbia
Turchia
Ucraina
TOTALE EUROPA
Algeria
Angola
Benin
Burkina fasu
Burundi
Camerun
Ciad
Congo Rep. Del
Costa d'avorio
Egitto
Eritrea
Etiopia
Gabon
Gambia
Ghana
Guinea
Guinea Bissau
Guinea Rep. Popolare
Kenia
Liberia
Libia
Madagascar
Malawi
Mali
Marocco
Mauritania
Niger
Nigeria
Rep. Centro Africana
Rep. Dem. Congo
Senegal
Sierra leone
Somalia
Sudan
Tanzania
Togo
Tunisia
Uganda
Zimbabwe
TOTALE AFRICA

Status rifugiato
8
2

Status
protezione
sussidiaria

Proposta
protezione
umanitaria

12
3

Domande di
rigetto

17
2

1

36
5
1
6

Totale
domande
esaminate

Altro esito
1
1
1
1
3

74
13
1
3
35
13
84
54
285
16
30
18
1
27
1
130
557
19

4
2
22

5
6
29

2

1
1

26
13
24
27
73
3
9
12

4

8

9

3
84
4

24
130
2

28
140
7

5
1
54
172
6

135

222

390

513

101

1.361

14

5
5
25
1
33
7
19
256
1
914
42

353
4
37
360

9

3
17

10
8
10
57
13
5
8
114
3
21
26

61
10
27
502
31
352
43
4
419
1.027
188
17

13
52
14
2

35
95
3

2
12
2

3

391
12
59
474
2
162
26
83
983
40
1.723
171
5
516
1.241
345
26
1
60
137
11
4
1
263
195
64
99
5.502
4
49
151
93
2.647
212
1
238
349
10
28

473

16.378

42
4
26
76
2
411
55
1
13
10
54
1
8
2
1

22
25
36
1
1
4
4

49
127
53
5

44
15
143
7
14
4

2

11
24
5
2

27
16
7
252
77

9
5
4
9
133
1
4
7
3
2.193
37

22
23
17
12
523
2
6
22
14
55
10

1
218
146
30
71
4.643
1
11
101
64
123
82

37
6
1
3

17
3
1
1

44
25
1
6

130
294
7
15

1.237

3.830

1.333

9.505

4
7
10
5
45

188

7
4
18
6
4
1
1
1
21
31

4
15
1
13
3
35
3
25
5

10
14
3
2
158
1
5
5
24
6
1
10
21

segue.:PROFUGHI RICHIEDENTI ASILO PER PAESE DI PROVENIENZA
ANNO 2009

PAESE DI
PROVENIENZA
Afghanistan
Azerbaijan
Arabia Saudita
Bangladesh
Bhutan
Cambogia
Cina
Corea del Sud
Giordania
India
Iran
Iraq
Israel
Libano
Myanmar
Mongolia
Nepal
Pakistan
Palestina
Siria
Sri Lanka
Striscia di Gaza
Turkmenistan
Uzbekistan
Vietnam
Yemen
TOTALE ASIA
Bahamas
Bolivia
Brasile
Colombia
Cuba
Ecuador
El Salvador
Guatemala
Honduras
Nicaragua
Perù
Repubblica Dominicana
TOTALE AMERICA

Status rifugiato
214
6

Status
protezione
sussidiaria

Proposta
protezione
umanitaria
25
1

16

501
1
1
29

21

2

1

5
103
148

1
6
29
219

19
8
41

TOTALE GENERALE

97

17
1

8

10
3

2
67
122
54
25
20

3
195
2
22
72
8

12
109
2
4
17
4

1

111
3
1
792
2
1
17
3
152
25
77
1
33
1
916
22
21
62
12
1

2

Totale
domande
esaminate

Altro esito
73
1
967
2
1
1
20
12
44
4
1
3
227
3
9
2
1

1
1
823

1.100

8
3

7
5

2

1

355

2.253

1
6
4
22
1
9

1
4
12
7
10
2
12
5

1.371

4
3
1
3

1

13

13

Apolide
Non Indicato

Domande di
rigetto

7

2
14
1

51

70

11

1

924
12
2
1.901
2
1
43
1
5
202
177
529
1
72
5
1
20
1.514
151
101
185
46
1
4
1
1
5.902
1
5
22
26
43
4
27
5
1
2
21
1
158
1

22

29

19

69

5

144

2.230

5.194

2.149

12.410

1.961

23.944

N.B. - Normativa di riferimento per le voci considerate in Tabella: Decreto Legislativo 28 gennaio 2008, n.25 Art. 32
Attuazione della direttiva 2005/85/CE recante norme minime per le procedure applicate negli Stati membri ai fini del
riconoscimento e della revoca dello status di rifugiato

189

PROFUGHI RICHIEDENTI ASILO PER PAESE DI PROVENIENZA
ANNO 2009

Incidenza % sul totale delle richieste

Nigeria

22,98

Somalia

11,05

Bangladesh

7,94

Eritrea

7,20

Pakistan

6,32

Ghana

5,18

Costa d'avorio

4,11

Afghanistan

3,86

Turchia

2,33

Iraq

2,21

Gambia

2,16

Burkina fasu

1,98

Algeria

1,63

Tunisia

1,46

Guinea

1,44

Kosovo Rep. Del

1,19

Mali

1,10

190

PROFUGHI RICHIEDENTI ASILO PER PAESE DI PROVENIENZA
ANNO 2009

Incidenza % sul totale delle domande

Africa
68,40%

Asia
24,65%

America
0,66%

Europa
5,68%
Apolide
0,00%

Non Indicato
0,60%

PROFUGHI RICHIEDENTI ASILO PER MOTIVO DI RICHIESTA
ANNO 2009

8,2%

9,3%
21,7%

51,8%

Status rifugiato

9,0%

Status protezione sussidiaria

Proposta protezione umanitaria

191

Domande di rigetto

Altro esito

RICHIESTE DI ASILO ESAMINATE DALLE COMMISSIONI TERRITORIALI
PER IL RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE
ANNO 2009

Commissioni

Numero

Territoriali

richieste esaminate

Milano
Roma
Siracusa
Trapani
Gorizia
Foggia
Crotone
Caserta
Torino
Bari

1.770
4.771
2.791
2.189
2.107
1.484
2.206
2.139
1.862
2.625
TOTALE

23.944

Milano
7,4%

Bari
11,0%
Torino
7,8%

Roma
19,9%

Caserta
8,9%

Siracusa
11,7%

Crotone
9,2%
Foggia
6,2%

Gorizia
8,8%

192

Trapani
9,1%

RICHIESTE DI ASILO PERVENUTE ALLE COMMISSIONI TERRITORIALI
PER IL RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE
ANNO 2009

Commissioni

Numero

Territoriali

richieste pervenute

Milano
Roma
Siracusa
Trapani
Gorizia
Foggia
Crotone
Caserta
Torino
Bari

1.443
3.761
1.368
1.540
1.383
832
2.260
1.305
1.856
1.855
TOTALE

17.603

Milano
8,2%

Bari
10,5%
Torino
10,5%

Roma
21,4%

Caserta
7,4%

Siracusa
7,8%

Crotone
12,8%
Foggia
4,7%

Gorizia
7,9%

193

Trapani
8,7%

Cod. ISTAT
INT 00018

AREA: Popolazione e società
Settore di interesse: Struttura e
dinamica della popolazione

Acquisto e reiezione della cittadinanza italiana
Titolare: Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione
Ufficio incaricato: Direzione Centrale per i Diritti Civili, la Cittadinanza e le
Minoranze – Cittadinanza
Scopo dell’ elaborazione: disporre di elementi conoscitivi in ordine ai procedimenti
di conferimento della cittadinanza italiana richiesta, ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n.
91, così come modificata ed integrata dalla legge 15 luglio 2009, n. 94, da coniugi stranieri di
nostri connazionali (artt. 5 e 7), ovvero da soggetti stranieri residenti in Italia ovvero che
abbiano espletato servizio alle dipendenze dello Stato anche all'estero (art. 9).
Campo di osservazione e dati rilevati: i dati sono tratti dalle istanze e dalla relativa
documentazione presentata alle Prefetture-Utg competenti a riceverle, in relazione al luogo di
residenza degli interessati.
Copertura dell’elaborazione: totale.
Periodicità dell’elaborazione: annuale. Tuttavia, è possibile conoscere in tempo reale
lo stato dei singoli procedimenti concessori in corso, quando i dati delle singole fasi o sub
procedimenti siano stati memorizzati dall'Ufficio.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: provinciale.
Modalità operative per la raccolta e l'elaborazione dei dati: i dati sono desunti da
documenti amministrativi gestiti con sistema totalmente informatizzato.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: pubblicazione nella
rivista bimestrale del Dipartimento Libertà Civili sui temi dell’Immigrazione. E’ anche
possibile far fronte a specifiche richieste di aggregazione dei dati in tempi brevi. Annualmente
vengono inoltre forniti elementi conoscitivi in ordine ai conferimenti della cittadinanza
italiana, per la Relazione al Parlamento (entro il mese di marzo di ogni anno).
Situazione e andamento del fenomeno: le rilevazioni effettuate nel corso degli anni
hanno confermato un incremento crescente di concessioni di cittadinanza italiana, passando
dalle 11.941 del 2004 alle 40.084 del 2009 (+236% ca); ciò è dovuto anche alla
trasformazione del fenomeno migratorio in Italia che ha assunto sempre più carattere di
stabilità. E’ possibile anche affermare che, mentre negli anni precedenti si contava una
prevalenza delle concessioni per matrimonio, nel 2009 si è verificata una inversione di

195

tendenza con un dato che registra il 34% ca in più di naturalizzazioni (22.962) rispetto alle
concessioni per matrimonio (17.122). La distribuzione sul territorio dei nuovi cittadini mostra
la tendenza degli stranieri a stabilirsi nel centro nord, preferendo città come Roma, Milano,
Torino, Brescia, Vicenza, probabilmente per le maggiori opportunità di lavoro offerte nelle
regioni centro-settentrionali.

196

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA
Dati nazionali

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

Maschi

2.851

2.725

2.693

3.968

3.690

8.195

10.256

11.153

14.445

18.521

Femmine

6.743

7.656

7.977

9.450

8.251

11.071

25.510

27.313

25.039

21.563

Andamento
30.000

Maschi

27.000

Femmine

24.000
21.000
18.000
15.000
12.000
9.000
6 000
6.000
3.000
0
2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2,6

1,5

Variazione % rispetto all'anno precedente
100,0
90,0
80,0
70,0
60,0
50,0
40,0
30,0
20,0
10,0
0,0
-10,0
-20,0
-30,0

85,6
61,3

25,8
8,2

-15,4

7,5

2,8

-11,0

197

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER UFFICIO COMPETENTE,
TIPOLOGIA E SESSO
ANNO 2009
UFFICIO
COMPETENTE

PER MATRIMONIO*

Maschi

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania
Vercelli
PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese
LOMBARDIA
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
LIGURIA

17
3
6
19
12
49
5
13
124
7
73
51
23
9
10
4
11
246
21
7
35
490
37
6

NORD-OVEST
Bolzano-Bozen
Trento
TRENTINO A.A.
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
VENETO
Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
FRIULI V.G.

Femmine

PER RESIDENZA*

Totale

Maschi

Femmine

TOTALE CONCESSIONI

Totale

Maschi

Femmine

Totale

10
53

101
35
54
145
67
320
36
44
802
35
444
231
124
61
58
35
86
1.167
83
36
145
2.470
223
80
29
54
386

118
38
60
164
79
369
41
57
926
42
517
282
147
70
68
39
97
1.413
104
43
180
2.960
260
86
29
64
439

152
93
104
288
185
848
40
77
1.787
52
180
784
179
149
168
98
255
603
150
31
340
2.937
181
45
40
104
370

101
38
33
119
92
512
29
45
969
20
81
331
91
68
93
58
99
401
108
23
164
1.517
193
41
53
65
352

253
131
137
407
277
1.360
69
122
2.756
72
261
1.115
270
217
261
156
354
1.004
258
54
504
4.454
374
86
93
169
722

169
96
110
307
197
897
45
90
1.911
59
253
835
202
158
178
102
266
849
171
38
375
3.427
218
51
40
114
423

202
73
87
264
159
832
65
89
1.771
55
525
562
215
129
151
93
185
1.568
191
59
309
3.987
416
121
82
119
738

371
169
197
571
356
1.729
110
179
3.682
114
778
1.397
417
287
329
195
451
2.417
362
97
684
7.414
634
172
122
233
1.161

674
14
13
27
11
22
6
20
14
14
34
121
1
7
10
12
30

3.693
73
87
160
41
172
32
173
152
74
217
861
26
73
65
49
213

4.367
87
100
187
52
194
38
193
166
88
251
982
27
80
75
61
243

5.146
206
311
517
78
396
54
409
204
451
748
2.340
60
175
109
173
517

2.858
113
128
241
50
217
30
174
104
256
342
1.173
38
71
97
110
316

8.004
319
439
758
128
613
84
583
308
707
1.090
3.513
98
246
206
283
833

5.820
220
324
544
89
418
60
429
218
465
782
2.461
61
182
119
185
547

6.551
186
215
401
91
389
62
347
256
330
559
2.034
64
144
162
159
529

12.371
406
539
945
180
807
122
776
474
795
1.341
4.495
125
326
281
344
1.076

198

segue: CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER UFFICIO COMPETENTE,
TIPOLOGIA E SESSO
ANNO 2009
UFFICIO
COMPETENTE

PER MATRIMONIO*

Maschi

Femmine

PER RESIDENZA*

Totale

Maschi

Femmine

TOTALE CONCESSIONI

Totale

Maschi

Femmine

Totale

Bologna
Ferrara
Forli'-Cesena
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
EMILIA ROMAGNA

59
8
21
22
24
7
12
21
11
185

238
50
74
139
110
90
105
249
75
1.130

297
58
95
161
134
97
117
270
86
1.315

389
87
190
298
173
137
167
288
135
1.864

187
40
104
93
120
53
105
145
117
964

576
127
294
391
293
190
272
433
252
2.828

448
95
211
320
197
144
179
309
146
2.049

425
90
178
232
230
143
210
394
192
2.094

873
185
389
552
427
287
389
703
338
4.143

NORD-EST
Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
P
Prato
Siena
TOSCANA
Perugia
Terni
UMBRIA
Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro e Urbino
MARCHE
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo
LAZIO

363
5
31
3
13
7
6
14
11
7
8
105
20
3
23
19
14
17
7
57
2
12
6
161
4
185

2.364
61
216
55
75
80
30
71
76
32
79
775
184
52
236
132
95
83
72
382
48
62
39
942
36
1.127

2.727
66
247
58
88
87
36
85
87
39
87
880
204
55
259
151
109
100
79
439
50
74
45
1.103
40
1.312

5.238
82
295
28
48
98
44
93
121
122
111
1.042
221
36
257
236
148
147
237
768
65
67
34
810
87
1.063

2.694
60
232
8
37
47
31
55
76
52
57
655
137
21
158
138
87
82
93
400
31
42
32
603
68
776

7.932
142
527
36
85
145
75
148
197
174
168
1.697
358
57
415
374
235
229
330
1.168
96
109
66
1.413
155
1.839

5.601
87
326
31
61
105
50
107
132
129
119
1.147
241
39
280
255
162
164
244
825
67
79
40
971
91
1.248

5.058
121
448
63
112
127
61
126
152
84
136
1.430
321
73
394
270
182
165
165
782
79
104
71
1.545
104
1.903

10.659
208
774
94
173
232
111
233
284
213
255
2.577
562
112
674
525
344
329
409
1.607
146
183
111
2.516
195
3.151

CENTRO
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
ABRUZZO
Campobasso
Isernia
MOLISE

370
12
5
9
10
36
1
4
5

2.520
62
46
59
61
228
27
9
36

2.890
74
51
68
71
264
28
13
41

3.130
54
64
41
92
251
15
8
23

1.989
16
31
42
70
159
9
4
13

5.119
70
95
83
162
410
24
12
36

3.500
66
69
50
102
287
16
12
28

4.509
78
77
101
131
387
36
13
49

8.009
144
146
151
233
674
52
25
77

199

segue: CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER UFFICIO COMPETENTE,
TIPOLOGIA E SESSO
ANNO 2009
UFFICIO
COMPETENTE

PER MATRIMONIO*

Maschi

Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno
CAMPANIA
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
PUGLIA
Matera
Potenza
BASILICATA
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
CALABRIA
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
SICILIA
Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari
SARDEGNA

1
2
9
29
7
48
19
1
1
6
3
30
5
5
10
4
6

SUD E ISOLE
Estero (**)
TOTALE

Femmine

PER RESIDENZA*

Totale

Maschi

Femmine

TOTALE CONCESSIONI

Totale

Maschi

Femmine

Totale

7
17

52
13
84
206
100
455
60
25
43
20
20
168
25
35
60
24
80
11
56
16
187
32
15
108
10
48
45
20
12
33
323
53
18
15
52
138

53
15
93
235
107
503
79
26
44
26
23
198
30
40
70
28
86
11
62
18
205
33
17
117
15
51
54
27
19
38
371
62
19
15
59
155

8
6
25
65
25
129
100
20
8
31
21
180
15
8
23
4
21
4
31
4
64
19
6
78
1
33
86
16
11
42
292
15
4
6
28
53

10
10
37
101
30
188
96
17
14
24
9
160
9
6
15
1
18
5
30
8
62
16
5
25
4
26
56
9
9
13
163
15
3
5
16
39

18
16
62
166
55
317
196
37
22
55
30
340
24
14
38
5
39
9
61
12
126
35
11
103
5
59
142
25
20
55
455
30
7
11
44
92

9
8
34
94
32
177
119
21
9
37
24
210
20
13
33
8
27
4
37
6
82
20
8
87
6
36
95
23
18
47
340
24
5
6
35
70

62
23
121
307
130
643
156
42
57
44
29
328
34
41
75
25
98
16
86
24
249
48
20
133
14
74
101
29
21
46
486
68
21
20
68
177

71
31
155
401
162
820
275
63
66
81
53
538
54
54
108
33
125
20
123
30
331
68
28
220
20
110
196
52
39
93
826
92
26
26
103
247

212

1.595

1.807

1.015

799

1.814

1.227

2.394

3.621

2.334

2.997

5.331

39

54

93

2.373

3.051

5.424

3.953

13.169

17.122

14.568

8.394

22.962

18.521

21.563

40.084

6
2
18
1
2
9
5
3
9
7
7
5
48
9
1

(*) Dal 1999 la dicitura "PER MATRIMONIO" sostituisce la precedente "CONIUGATI"; la dicitura "PER
RESIDENZA" sostituisce la precedente "ORDINARIE"
(**) Le istanze presentate all'estero per residenza ( art. 9, comma 1, lett. c della legge n. 91/1992) si riferiscono a
coloro che prestano servizio per lo Stato Italiano presso Ambasciate e/o Consolati

200

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER TIPOLOGIA E SESSO
ANNO 2009

Per tipologia
Per matrimonio
42,7%

Per residenza
57,3%

Per matrimonio
Maschi
23,1%

Femmine
76,9%

Per residenza
Femmine
36,6%

Maschi
63,4%

201

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER UFFCIO COMPETENTE
ANNO 2009
Incidenza percentuale sul totale delle concessioni

LOMBARDIA

18,5

ESTERO

13,5

VENETO

11,2

EMILIA ROMAGNA

10,3

PIEMONTE

9,2

LAZIO

7,9

TOSCANA

6,4

MARCHE

4,0

LIGURIA

2,9

FRIULI V.G.

2,7

TRENTINO A.A.

2,4

SICILIA

2,1

CAMPANIA

2,0

ABRUZZO

1,7

UMBRIA

1,7

PUGLIA
CALABRIA
SARDEGNA

1,3
0,8
0,6

VALLE D'AOSTA

0,3

BASILICATA

0,3

MOLISE

0,2

202

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER ANNO DI PRESENTAZIONE
ANNO 2009

ANNO

PER MATRIMONIO

PER RESIDENZA

TOTALE

1993
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009

1
0
2
5
5
9
13
31
163
1.596
6.279
7.898
1.120

0
1
1
7
7
49
234
1.324
2.563
10.918
6.898
940
20

1
1
3
12
12
58
247
1.355
2.726
12.514
13.177
8.838
1.140

TOTALE

17.122

22.962

40.084

11.000

PER MATRIMONIO

10.000

PER RESIDENZA

9.000
8.000
7.000
6.000
5.000
4.000
3.000
2.000
1.000
0

203

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA
PER CITTADINANZA E SESSO
ANNO 2009
CITTADINANZA

Maschi

Afgana
Albanese
Algerina
Andorrana
Angolana
Antigua e Barbuda
Apolide
Argentina
Armena
Australiana
Austriaca
Azerbaijana
Bareinita
Barbadiana
Belga
Bengalese
Beninese
Bhutan
Bielorussa
Birmana
Boliviana
Bosniaca
Brasiliana
Britannica
Bulgara
Burkinabe
Burundese
Cambogiana
Camerunese
Canadese
Capoverdiana
Ceca
Cecoslovacca
Ciadiana
Cilena
Cinese
Cipriota
Colombiana
Congolese
Congolese ex Congo
Costaricense
Croata
Cubana
Danese
Dominica
Dominicana
Ecuadoriana
Egiziana
Eritrea

Femmine
5
3.538
285
1
15
0
8
850
4
65
3
5
2
0
4
410
35
1
8
0
15
381
284
22
60
39
8
2
45
31
39
6
0
5
68
119
0
124
28
35
10
214
104
1
3
126
134
762
40

204

1
2.563
70
0
6
1
8
706
11
52
7
7
0
1
10
53
12
0
112
1
72
364
942
36
176
9
18
1
21
46
132
60
4
1
106
169
2
461
9
38
25
311
613
1
20
622
526
164
118

Totale
6
6.101
355
1
21
1
16
1.556
15
117
10
12
2
1
14
463
47
1
120
1
87
745
1.226
58
236
48
26
3
66
77
171
66
4
6
174
288
2
585
37
73
35
525
717
2
23
748
660
926
158

segue: CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA
PER CITTADINANZA E SESSO
ANNO 2009
CITTADINANZA

Maschi

Estone
Etiope
Filippina
Finlandese
Francese
Gabonese
Gambiana
Georgiana
Ghanese
Giamaicana
Giapponese
Giordana
Greca
Guatemalteca
Guinea Del Bissau
Guineana
Haitiana
Honduregna
Indiana
Indonesiana
Irachena
Iraniana
Irlandese
Islandese
Israeliana
Ivoriana
Kazaka
Keniota
Kirghizia
Kossovara
Kuwatiana
Laotiana
Lettone
Libanese
Liberiana
Libica
Lituana
Macedone
Maldiviana
Malese
Malgascia
Maliana
Maltese
Marocchina
Mauritana
Mauriziana
Messicana
Moldava
Monegasca

Femmine
1
35
96
0
52
1
2
9
392
3
1
53
20
6
7
8
2
6
291
1
46
136
3
0
68
132
1
2
0
192
1
1
2
85
2
18
1
432
1
0
9
9
1
3.646
12
166
32
12
0

205

5
79
304
16
82
1
1
32
236
4
7
24
33
16
2
5
2
17
144
14
7
113
5
1
50
72
41
18
13
56
1
0
20
62
0
6
13
137
2
9
25
3
8
2.271
9
130
122
536
1

Totale
6
114
400
16
134
2
3
41
628
7
8
77
53
22
9
13
4
23
435
15
53
249
8
1
118
204
42
20
13
248
2
1
22
147
2
24
14
569
3
9
34
12
9
5.917
21
296
154
548
1

segue: CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA
PER CITTADINANZA E SESSO
ANNO 2009
CITTADINANZA

Maschi

Mongola
Montenegrina
Mozambicana
Myanmar
Namibiana
Neozelandese
Nepalese
Nicaraguense
Nigeriana
Nigerina
Nordcoreana
Olandese
Pakistana
Palestinese (apolide)
Panamense
Paraguaiana
Peruviana
Polacca
Portoghese
Qatarina
Ruandese
Rumena
Russa
Salvadoregna
Samoana
San Marinese
Sao Tome e Principe
Saudita
Seichellese
Senegalese
Serba
Sierroleonese
Singaporeana
Siriana
Slovacca
Slovena
Somala
Spagnola
Srilankese
Statunitense
Sudafricana
Sudanese
Sudcoreana
Svedese
Svizzera
Taiwan
Tanzaniana
Tedesca
Thailandese

Femmine
1
28
1
1
0
2
2
10
192
7
0
6
171
7
4
19
301
137
8
0
14
438
64
25
1
1
1
0
8
305
422
16
1
62
5
11
55
9
245
127
82
22
4
2
167
2
1
69
4

206

4
27
7
1
1
6
2
19
260
10
1
14
58
4
16
40
846
780
29
1
10
1.594
668
69
0
3
1
1
10
66
385
3
3
30
72
10
124
40
105
182
92
1
15
8
228
13
3
104
126

Totale
5
55
8
2
1
8
4
29
452
17
1
20
229
11
20
59
1.147
917
37
1
24
2.032
732
94
1
4
2
1
18
371
807
19
4
92
77
21
179
49
350
309
174
23
19
10
395
15
4
173
130

segue: CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA
PER CITTADINANZA E SESSO
ANNO 2009
CITTADINANZA

Maschi

Togolese
Tongana
Trinidadiana
Tunisina
Turca
Turkmena
Ucraina
Ugandese
Ungherese
Uruguaiana
Uzbeka
Venezuelana
Vietnamita
Yemenita
Zairese
Zambiana
Zimbabuana
TOTALE CONCESSIONI

207

Femmine

Totale

45
2
1
924
119
0
26
2
8
67
1
308
11
3
1
1
2

21
2
2
332
87
1
788
4
85
108
34
518
33
2
0
8
3

66
4
3
1.256
206
1
814
6
93
175
35
826
44
5
1
9
5

18.521

21.563

40.084

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER CITTADINANZA
ANNO 2009

Albanese

6.101

Marocchina

5.917

Rumena

2.032

Argentina

1.556

Tunisina

1.256

Brasiliana

1.226

Peruviana

1.147

Egiziana

926

Polacca

917

Venezuelana

826

Ucraina

814

Serba

807

Dominicana

748

Bosniaca

745

Russa

732

Cubana

717

Ecuadoriana

660

Ghanese

628

C l bi
Colombiana

585

Macedone

569

Moldava

548

Croata

525

Bengalese

463

Nigeriana

452

Indiana

435

Filippina

400

Svizzera

395

Senegalese

371

Algerina

355

Srilankese

350

Statunitense

309

Mauriziana

296

Cinese

288

Iraniana

249

Kossovara

248

Bulgara

236

Pakistana

229

Turca

206

Ivoriana

204

208

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA
PER PAESE DI ORIGINE - Dal 2005 al 2009
Dati nazionali
PAESE DI ORIGINE
Europa Comunitaria*
Europa Extracomunitaria
EUROPA
AFRICA
Medio Oriente
Asia Centrale
Estremo Oriente
ASIA
America Settentrionale
America Meridionale
America Centrale
AMERICA
OCEANIA
APOLIDI
TOTALE GENERALE

2005

2006

2007

2008

2009

Variazione %
2008 - 2009

2.040
5.469
7.509
5.029
792
495
579
1.866
250
1.203
3.340
4.793
53
16

2.636
11.878
14.514
6.843
802
579
967
2.348
472
2.880
8.546
11.898
141
22

6.521
8.728
15.249
7.561
1.099
654
957
2.710
806
2.701
8.830
12.337
592
17

5.313
9.566
14.879
10.897
1.215
1.097
949
3.261
667
2.251
7.358
10.276
156
15

4.083
11.666
15.749
11.868
1.038
1.581
940
3.559
540
1.727
6.495
8.762
130
16

-23,15
21,95
5,85
8,91
-14,57
44,12
-0,95
9,14
-19,04
-23,28
-11,73
-14,73
-16,67
6,67

19.266

35.766

38.466

39.484

40.084

1,52

* Dal 1° gennaio 2007 sono entrate a far parte dell'Unione Europea la Bulgaria e la Romania

2005

16.000

2006

15.000

2007

14.000

2008

13.000

2009

12.000
11.000
10.000
9.000
8.000
7.000
6.000
5.000
4.000
3.000
2.000
1.000
-

209

210

334

PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
LIGURIA
NORD-OVEST
TRENTINO A.A.
VENETO
FRIULI V.G.
EMILIA ROMAGNA
NORD-EST
TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
LAZIO
CENTRO
ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA
SUD E ISOLE
ESTERO

TOTALE

309

37
2
55
18
112
18
42
7
32
99
22
4
25
24
75
7
5
5
1
1
4
23
-

F

fino a 19

M
33
1
63
11
108
12
50
12
39
113
23
6
25
24
78
7
2
6
9
1
5
5
35
-

REGIONI

868

M
97
2
186
31
316
21
94
33
129
277
61
16
58
60
195
25
5
7
15
1
7
13
1
74
6

F
133
4
269
37
443
37
136
34
151
358
78
19
59
92
248
33
30
33
5
22
33
17
173
31
1.253

20 - 24

1.132

M
118
7
246
33
404
25
132
42
124
323
88
13
50
72
223
22
2
19
16
6
6
18
3
92
90

F
246
8
643
86
983
55
265
68
295
683
211
53
104
220
588
62
9
93
43
11
42
83
40
383
305
2.942

25 - 29

2.292

M
216
5
442
43
706
70
288
70
230
658
168
41
119
128
456
37
1
23
22
7
7
33
13
143
329
4.638

F
339
14
904
137
1.394
84
429
112
459
1.084
336
74
179
347
936
78
14
135
61
18
55
84
36
481
743

30 - 34

Dati regionali

4.321

M
514
17
839
79
1.449
129
631
126
454
1.340
273
61
205
274
813
67
4
32
52
7
22
68
19
271
448
4.545

F
368
7
843
159
1.377
78
476
107
436
1.097
286
97
161
396
940
74
13
116
66
14
45
85
31
444
687

35 - 39

9.574

M
933
27
1.651
226
2.837
287
1.266
264
1.073
2.890
534
143
368
690
1.735
129
14
90
96
12
39
203
29
612
1.500
7.876

F
648
20
1.273
301
2.242
129
686
201
721
1.737
497
147
254
824
1.722
133
13
264
120
26
84
197
53
890
1.285

40 e oltre

18.521

M
1.911
59
3.427
423
5.820
544
2.461
547
2.049
5.601
1.147
280
825
1.248
3.500
287
28
177
210
33
82
340
70
1.227
2.373

21.563

F
1.771
55
3.987
738
6.551
401
2.034
529
2.094
5.058
1.430
394
782
1.903
4.509
387
49
643
328
75
249
486
177
2.394
3.051

Totale

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER CLASSE D'ETA' ALLA PRESENTAZIONE E SESSO
ANNO 2009

40.084

3.682
114
7.414
1.161
12.371
945
4.495
1.076
4.143
10.659
2.577
674
1.607
3.151
8.009
674
77
820
538
108
331
826
247
3.621
5.424

TOTALE

211

Nord-ovest

18,9%

6,6%

Centro

Maschi

Sud e Isole

30,2%

31,4%

Estero

20,9%
Nord-ovest

11,1%

Nord est

14,1%

Centro

Femmine

-

1.000

2.000

3.000

4.000

5.000

6.000

Nord-ovest

Nord est

Centro

Sud e Isole

Estero

30,4%

Sud e Isole

23,5%

40 e oltre

35 - 39

30 - 34

25 - 29

20 - 24

fino a 19

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER AREA GEOGRAFICA E CLASSE D'ETA' ALLA PRESENTAZIONE
ANNO 2009

Nord est

12,8%

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER AREA GEOGRAFICA E SESSO
ANNO 2009
Incidenza percentuale sul totale delle concessioni

Estero

CONCESSIONI DI CITTADINANZA ITALIANA PER TITOLO DI STUDIO E SESSO
ANNO 2009

PER MATRIMONIO

PER RESIDENZA

TOTALE CONCESSIONI

TITOLO DI STUDIO
Maschi

Laurea
Media superiore
Licenza media
Licenza elementare
Professionale
Nessuno
Non indicato
TOTALE

Femmine

Totale

Maschi

Femmine

Totale

Maschi

Femmine

Totale

1.345
1.360
660
125
18
228
217

3.087
5.218
2.769
428
159
731
777

4.432
6.578
3.429
553
177
959
994

1.025
4.431
3.740
668
105
425
4.174

773
2.861
1.767
280
86
230
2.397

1.798
7.292
5.507
948
191
655
6.571

2.370
5.791
4.400
793
123
653
4.391

3.860
8.079
4.536
708
245
961
3.174

6.230
13.870
8.936
1.501
368
1.614
7.565

3.953

13.169

17.122

14.568

8.394

22.962

18.521

21.563

40.084

Maschi

Femmine

9.000
8.000
7.000
6.000
5.000
4 000
4.000
3.000
2.000
1.000
0

Laurea

Media superiore Licenza media

Licenza
elementare

Professionale

Nessuno

Non indicato

18,87%

4,03%

15,54%

0,92%

3,74%

22,29%

Laurea

Media superiore

34,60%

Licenza media

Licenza elementare

212

Professionale

Nessuno

Non indicato

CITTADINANZA ITALIANA
RESPINGIMENTI PER UFFICIO COMPETENTE, TIPOLOGIA E SESSO
ANNO 2009
PER MATRIMONIO (*)
REGIONE

PIEMONTE

Maschi

Femmine

PER RESIDENZA (*)

Totale

Maschi

Femmine

TOTALE

Totale

Maschi

Femmine

Totale

31

23

54

22

3

25

53

26

79

1

-

1

1

1

2

2

1

3

LOMBARDIA

51

41

92

91

23

114

142

64

206

LIGURIA

19

9

28

13

3

16

32

12

44

4

2

6

11

-

11

15

2

17

29

8

37

44

4

48

73

12

85

6

4

10

11

1

12

17

5

22

EMILIA ROMAGNA

23

31

54

52

7

59

75

38

113

TOSCANA

18

16

34

26

9

35

44

25

69

UMBRIA

1

2

3

2

1

3

3

3

6

MARCHE

8

5

13

11

-

11

19

5

24

25

21

46

26

20

46

51

41

92

ABRUZZO

3

7

10

5

1

6

8

8

16

MOLISE

2

-

2

-

1

1

2

1

3

CAMPANIA

9

5

14

4

6

10

13

11

24

PUGLIA

4

-

4

7

-

7

11

-

11

BASILICATA

-

-

-

1

-

1

1

-

1

CALABRIA

2

3

5

2

4

6

4

7

11

SICILIA

5

6

11

9

3

12

14

9

23

SARDEGNA

2

4

6

-

1

1

2

5

7

ESTERO

1

1

2

1

-

1

2

1

3

244

188

432

339

88

427

583

276

859

VALLE D'AOSTA

TRENTINO A.A.
VENETO
FRIULI V.G.

LAZIO

TOTALE

(*) Dal 1999 la dicitura "PER MATRIMONIO" sostituisce la precedente "CONIUGATI"; la dicitura "PER RESIDENZA" sostituisce la
precedente "ORDINARIE"

213

CITTADINANZA ITALIANA
RESPINGIMENTI PER UFFICIO COMPETENTE, TIPOLOGIA E SESSO
ANNO 2009

Per tipologia
Per residenza
49,7%

Per matrimonio
50,3%

Per matrimonio
Maschi
56,5%

Femmine
43,5%

Femmine
20,6%

Per residenza

Maschi
79,4%

214

CITTADINANZA ITALIANA
RESPINGIMENTI PER UFFICIO COMPETENTE
ANNO 2009
Incidenza percentuale sul totale dei respingimenti

LOMBARDIA

23,98

EMILIA ROMAGNA

13,15

LAZIO

10,71

VENETO

9,90

PIEMONTE

9,20

TOSCANA

8,03

LIGURIA

5,12

CAMPANIA

2,79

MARCHE

2,79

SICILIA

2,68

FRIULI V.G.

2,56

TRENTINO A.A.

1,98

ABRUZZO

1,86

CALABRIA

1,28

PUGLIA

1,28

SARDEGNA

0,81

UMBRIA

0,70

ESTERO

0,35

MOLISE

0,35

VALLE D'AOSTA

0,35

BASILICATA

0,12

215

CITTADINANZA ITALIANA
RESPINGIMENTI PER PAESE DI ORIGINE - Dal 2006 al 2009
Dati nazionali

PAESE DI ORIGINE
Europa Comunitaria*
Europa Extracomunitaria

2006

2007

2008

Variazione %
2008- 2009

2009

13
164

4
42

59
175

48
211

-18,6
20,6

EUROPA

177

46

234

259

10,7

AFRICA
Medio Oriente
Asia Centrale
Estremo Oriente

243
11
13
10

73
8
4
1

344
30
28
17

427
34
19
24

24,1
13,3
-32,1
41,2

ASIA
America Settentrionale
America Meridionale
America Centrale

34
1
16
49

13
6
9

75
3
19
64

77
3
22
69

2,7
15,8
7,8

AMERICA

66

15

86

94

9,3

OCEANIA

1

-

-

-

-

APOLIDI

1

-

-

2

-

147

739

859

TOTALE GENERALE

522

16,2

* Dal 1° gennaio 2007 sono entrate a far parte dell'Unione Europea la Bulgaria e la Romania

2006

450
420
390
360
330
300
270
240
210
180
150
120
90
60
30
-

2007
2008
2009

216

Cod. ISTAT

AREA: Popolazione e Società

INT 00034

Settore di interesse: Famiglie e
comportamenti sociali

Provvedimenti emanati in materia di Culti
Titolare: Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione.
Ufficio incaricato: Direzione Centrale degli Affari dei Culti.
Scopo dell’elaborazione: definire l'entità delle attività amministrative connesse alla
gestione degli enti di culto presenti sul territorio nazionale.
Campo di osservazione e dati rilevati: i dati si riferiscono a:
- provvedimenti di riconoscimento degli enti ecclesiastici con ripartizione per tipi di enti;
- provvedimenti di modifiche e soppressione degli enti;
- provvedimenti per assicurare l'assistenza religiosa nelle carceri da parte di ministri di
culto, ripartiti per organizzazioni;
- provvedimenti di nomina dei ministri di culto.
Copertura dell’elaborazione: parziale.
Periodicità dell’elaborazione: continua.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: provinciale.
Modalità operative per la raccolta, elaborazione e diffusione dei dati: i dati, raccolti a
livello centrale dalla Direzione Centrale degli Affari dei Culti, sono gestiti con sistemi
informatici e, su richiesta, vengono fornite apposite elaborazioni statistiche.
Situazione: In linea generale si evidenzia una maggiore attenzione da parte degli
Organismi religiosi verso l'istituto del riconoscimento giuridico e si rileva che organismi
internazionali, che operano in base alle condizioni di reciprocità, avvertono spesso la necessità di
costituirsi come enti di culto italiani. È inoltre costante il flusso dei riconoscimenti dei ministri di
culto.
Per l'Area del Culto Cattolico la norma di riferimento è la legge 20 maggio 1985, n. 222
ed il relativo Regolamento di attuazione, il D.P.R. 13 febbraio 1987, n. 33, con cui è stato
recepito l'Accordo del 18 febbraio 1984 di revisione del Concordato Lateranense del 1929. La
medesima Area espleta una funzione istruttoria volta al riconoscimento della personalità giuridica
nei confronti degli enti ecclesiastici sfociata nel corso dell'anno 2009 in n. 39 provvedimenti .
Sono stati poi adottati n. 136 decreti di estinzione di personalità giuridica, rispetto ai quali
l'amministrazione ha dato seguito ai relativi provvedimenti ecclesiastici. Con molti di detti

217

decreti estintivi è stata conferita efficacia civile a decreti di estinzione canonica adottati nei
confronti di confraternite risultate inoperanti a seguito di un' attività di ricognizione svolta da
alcuni anni da questo Ministero.
Sono stati adottati inoltre n. 21 provvedimenti di modifica degli enti, comprendenti
mutamenti di denominazione, trasferimenti di sede, fusioni tra gli enti ecclesiastici e rettifiche di
precedenti provvedimenti.
Per quanto attiene la delicata attività concernente le Fabbricerie, considerato il prestigio
storico ed artistico di molte di esse, sono stati rinnovati n. 6 Consigli di Amministrazione delle
medesime e sono stati nominati n. 5 Presidenti, per un totale di n. 1l provvedimenti.
Sempre con riguardo all'Area del Culto Cattolico, è in atto l'analisi dei processi per l'avvio
del sistema informatico centralizzato, che potrà costituire un adeguato supporto per migliorare il
controllo ed il monitoraggio dei processi, nonché la produzione di informazioni statistiche.
In relazione all'Area dei Culti diversi dal Cattolico, la norma di riferimento è la Legge 24
giugno 1929, n. 1159 ed il relativo decreto di attuazione il R.D. 28 febbraio 1930, n. 289,
concernenti disposizioni sull'esercizio dei culti ammessi nello Stato, nonché le leggi di intesa
stipulate ai sensi dell'art. 8, comma 3, della Costituzione.
Per quanto concerne l'approvazione delle nomine di ministri di culto, si riscontra una
flessione rispetto all'anno precedente dovuta ad una diversa interpretazione della normativa di
riferimento da parte dell'Amministrazione.
Si riscontra, altresì, una maggiore richiesta di riconoscimento della personalità giuridica
degli enti di culto diversi dal cattolico.

218

ENTI ECCLESIASTICI CIVILMENTE RICONOSCIUTI
NEL TERRITORIO NAZIONALE
AL 31 DICEMBRE 2009
Enti Cattolici

Numero

Regioni ecclesiastiche

15

Province ecclesiastiche

1

Diocesi

226

Istituto centrale sostentamento clero

1

Istituti diocesani sostentamento clero

212

Istituti interdiocesani sostentamento clero

6

Parrocchie

25.939

Chiese - capitoli

519

Santuari

127

Confraternite riconosciute (censimento in corso)

5.165

Cattedrali

237

Seminari

277

Istituti religiosi fuori roma-fondazioni-associazioni-monasteri-conventi

3.431

Fabbricerie (Le restanti n. 6 non hanno personalità giuridica)

24
Totale

219

36.180

PROVVEDIMENTI EMANATI AGLI ENTI DI CULTO CATTOLICO NELL’ANNO 2009

ENTI DI CULTO
CATTOLICO

Provvedimenti di
riconoscimento di
personalità giuridica

Provvedimenti di
soppressione enti

Provvedimenti di
rinnovo di Consigli
Provvedimenti di
di Amm.ne modifica enti (art.
Nomina Presidenti 19 L. 222/85)
Approvazione statuti
fabbricerie

Parrocchie

11

12

4

Istituti Religiosi

10

2

13

4

4

1

118

3

Fondazioni e Associazioni
Capitoli
Cattedrali
Chiese

2

Santuari

3

Confraternite

9

Seminari
Fabbricerie

11

Diocesi
Totale

39

136

220

21

11

PROVVEDIMENTI EMANATI AGLI ENTI DI CULTO DIVERSI DAL CATTOLICO
Al 31 dicembre 2009
Dati Nazionali

Enti di Culto diversi dal cattolico

Provvedimenti di
riconoscimento di
personalita' giuridica o
festivita' ebraiche

ORIENTALI

1

EBRAICI

1

MORMONI

Provvedimenti di
approvazione nomina
revoca e diniego dei
Ministri di culto

Provvedimenti e pareri
per assicurare
l'assistenza religiosa
nelle carceri

1

VALDESI
BATTISTI
AVVENTISTI
ORTODOSSI
TESTIMONI DI GEOVA

5

1

ISLAM
EVANGELICI

2

ORGANISMI VARI

1

TOTALE PROVVEDIMENTI

5

22

28

1

Trattasi di un unico provvedimento cumulativo relativo a 10 ministri di culto. Dal 2009 si è proceduto ad una
semplificazione dell'iter istruttorio conformemente alla legislazione vigente; pertanto l'Amministrazione non adotterà più
provvedimenti per l'avvenire ma rilascerà il proprio nulla osta, su richiesta del Ministero della giustizia.

221

ENTI DI CULTO DIVERSI DAL CATTOLICO DOTATI DI PERSONALITA’ GIURIDICA
ELENCO AGGIORNATO AL 25.06.2009

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40

ASSOCIAZIONE DEI CRISTIANI ORTODOSSI IN ITALIA – GIURISDIZIONI TRADIZIONALI – D.P.R. RIC.
GIUR.14/1/1998 – MUT. DENOM. D.P.R. 28/7/2004
ASSOCIAZIONE FILANTROPICA CHIESA DEL REGNO DI DIO – GLI AMICI DELL’UOMO - Torino
D.P.R.16/12/1988
ASSOCIAZIONE SANTACITTARAMA – D.P.R. 10/7/1995
CENTRO ISLAMICO CULTURALE D’ITALIA – D.P.R. 21/12/1974
CHIESA CRISTIANA EVANGELICA MISSIONARIA PENTECOSTALE DI OLIVARELLA DI MILAZZO - D.P.R.
16/12/1988
CHIESA CRISTIANA EVANGELICA INDIPENDENTE BEREA – D.P.R. 25/10/1999
CHIESA CRISTIANA MILLENARISTA – D.P.R. 17/5/1979
CHIESA DI CRISTO DI MILANO – D.P.R. 13/6/1977
CHIESA E CONFRATERNITA DEI SS. PIETRO E PAOLO DEI NAZIONALI GRECI – Regio Exequatur 20/2/1764
CHIESA ORTODOSSA RUSSA IN ROMA – R.D. 14/11/1929. MODIFICHE STATUTARIE D.P.R. 13/04/1972.
APPROVAZIONE NUOVO STATUTO D.P.R. 20/7/1999 E 15/2/2006
CHIESA ORTODOSSA RUSSA IN SANREMO – D.P.R. 3/7/1966
COMUNITA’ ARMENA DEI FEDELI DI RITO ARMENO-GREGORIANO – D.P.R. 24/02/1956
COMUNITA’ DEI GRECI ORTODOSSI IN VENEZIA – SOVRANE CONCESSIONI REPUBBLICA VENETA
28/11/1498, 4/10/1511 E 11/7/1526 – STATUTO APPROVATO 30/07/1940
COMUNITA’ EVANGELICA DI CONFESSIONE ELVETICA DI TRIESTE – D.P.R. 3/08/1964 e successivo D.P.R.
COMUNITA’ EVANGELICA DI CONFESSIONE ELVETICA O CHIESA EVANGELICA RIFORMATA SVIZZERA DI
FIRENZE – Provvedimento Governo austriaco 7/1/1782
COMUNITA’ EVANGELICA DI MERANO DI CONFESSIONE AUGUSTANA – PROVVEDIMENTI GOVERNO
AUSTRIACO 28/12/1875 E 5/1/1876
COMUNITA’ GRECO-ORIENTALE IN TRIESTE – PROVVEDIMENTI IMPERIALI 9/8/1782 E 7/3/1784 – STATUTO
APPROVATO CON DECRETO IMPERIALE 7/4/1786
COMUNITA’ RELIGIOSA SERBO-ORTODOSSA DI TRIESTE – PRIMA APPROVAZIONE STATUTO RESCRITTO
IMPERIALE 28/2/1773 – ULTIMO STATUTO APPROVATO D.P.R. 29/3/1989
CONGREGAZIONE CRISTIANA DEI TESTIMONI DI GEOVA – D.P.R. 31/10/ 1986
CONGREGAZIONE CRISTIANA EVANGELICA ITALIANA IN GENOVA-SAMPIERDARENA - D.P.R. 26/10/1976
CONSULTA EVANGELICA – D.P.R. 13/9/1999
ENTE CRISTIANO EVANGELICO DEI FRATELLI IN NOVI LIGURE – D.P.R. 13/11/1997
ENTE PATRIMONIALE DELLA CHIESA DI GESU’ CRISTO DEI SANTI DEGLI ULTIMI GIORNI (MORMONI) –
D.P.R. 23/2/1993
F.P.M.T. ITALIA – FONDAZIONE PER LA PRESERVAZIONE DELLA TRADIZIONE MAHAYANA – D.P.R.20/
7/1999
FONDAZIONE APOSTOLICA – ENTE PATRIMONIALE DELLA CHIESA APOSTOLICA IN ITALIA – D.P.R. 21/2/
1989
FONDAZIONE DELL’ASSEMBLEA SPIRITUALE NAZIONALE DEI BAHA’I D’ITALIA – D.P.R. 21/11/1966
ISTITUTO BUDDISTA ITALIANO SOKA GAKKAI – D.P.R. 20/11/2000 e successivo D.P.R. 20/3/2009 (modifica
statutaria)
ISTITUTO ITALIANO ZEN SOTO SHOBOZAN FUDENJI – D.P.R. 5/7/1999
MOVIMENTO EVANGELICO INTERNAZIONALE “FIUMI DI POTENZA” – D.P.R. 10/9/1971 e successivo D.P.R.
20/1/1990
OPERA DELLA CHIESA CRISTIANA DEI FRATELLI – R.D. 22/2/1891
SACRA ARCIDIOCESI ORTODOSSA D’ITALIA ED ESARCATO PER L’EUROPA MERIDIONALE (PATRIARCATO
DI COSTANTINOPOLI) – D.P.R. 16/7/1998
SELF REALIZATION FELLOWSHIP CHURCH – ENTE DELLA CHIESA DELLA FRATELLANZA NELLA
REALIZZAZIONE DI SE’ – D.P.R. 3/7/1998
UNIONE BUDDHISTA ITALIANA (U.B.I.) – D.P.R. 3/1/1991
UNIONE INDUISTA ITALIANA (U.I.I.) SANATANA DHARMA SAMGHA – D.P.R. 29/12/2000
CHIESA CRISTIANA BIBLICA – D.P.R. 28/1/2004
MISSIONI CRISTIANE INTERNAZIONALI–AVVENTISTI DEL SETTIMO GIORNO – MOVIMENTO DI RIFORMA –
D.P.R. 28/1/2004
PRIMA CHIESA DEL CRISTO SCIENTISTA, FIRENZE – D.P.R. 28/1/2004
CONGREGAZIONI CRISTIANE PENTECOSTALI - D.P.R. 20/6/2005
PRIMA CHIESA DEL CRISTO, SCIENTISTA DI AOSTA - D.P.R. 20/3/2009
L'ESERCITO DELLA SALVEZZA IN ITALIA - D.P.R. 20.3.2009

222

Cod. ISTAT
INT 00035

AREA: Amministrazioni pubbliche e
Servizi sociali

Settore di interesse: Istituzioni
Pubbliche e Private

Interventi finanziari per il restauro dei beni di proprietà
del Fondo Edifici di Culto
Titolare: Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione.
Ufficio incaricato: Direzione Centrale per l’Amministrazione del Fondo Edifici di
Culto – Area III Conservazione e restauro dei beni del patrimonio
Scopo dell’elaborazione: seguire l'iter dei provvedimenti relativi al finanziamento
degli interventi di manutenzione straordinaria degli edifici di culto e degli immobili fruttiferi
di proprietà del Fondo Edifici di Culto (F.E.C.) nonché di quelli adottati a tutela della
pubblica e privata incolumità.
Campo di osservazione e dati rilevati: i dati riguardano i singoli cespiti e consentono
anche il raggruppamento per:
tipologia dei cespiti in relazione alla loro utilizzazione (appartamenti, negozi,
caserme, cascine, terreni, ecc.);
tipologia di intervento (natura e carattere dei lavori);
quantificazione della spesa relativa agli interventi stessi (suddivisione per
capitoli di spesa ed esercizi finanziari).
Copertura dell’elaborazione: totale.
Periodicità dell’elaborazione: continua. I dati vengono aggiornati ad ogni variazione
della situazione esistente.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: i dati vengono raccolti ed elaborati dalla
Direzione Centrale per l’Amministrazione del Fondo Edifici di Culto mediante un programma
informatico appositamente predisposto.
Modalità operative l'elaborazione: programma informatico
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: relazioni trimestrali ad
uso interno e annuale al Parlamento.
Situazione: Il Fondo Edifici di Culto (F.E.C.) è stato istituito dalla legge 20 maggio
1985, n. 222, attuativa dell’Accordo del 1984 tra la Repubblica Italiana e la Santa Sede; è
amministrato in base alle norme che regolano le gestioni patrimoniali dello stato ed ha quale
rappresentante giuridico il Ministro dell’Interno, che agisce per mezzo del Dipartimento per le
Libertà Civili e l’Immigrazione – Direzione Centrale per l’amministrazione del Fondo Edifici
di Culto, in ambito centrale, e dei Prefetti, in ambito provinciale.

223

Le sue origini risalgono alla seconda metà del 1800, quando le c.d. “leggi eversive”
soppressero molti Enti ecclesiastici, incamerando larga parte del loro patrimonio.
Tale patrimonio è costituito principalmente da edifici di culto - oltre 750 chiese - e
dalle opere d’arte ivi custodite; ma tra i beni di proprietà ve ne sono di altra natura: aree
museali, immobili e terreni, tra cui spicca la Foresta di Tarvisio, area naturalistica unica per
peculiarità e dimensioni - circa 23.000 ettari -. Custodito nella Biblioteca della Direzione
Centrale è anche un interessante fondo librario antico di circa 400 volumi, editi dal 1552.
Compiti istituzionali del Fondo sono la conservazione, la manutenzione, la tutela e la
valorizzazione del proprio patrimonio; tra le iniziative finalizzate quest’ultimo scopo vengono
periodicamente curati eventi culturali, mostre, concerti e pubblicazioni d’arte.

224

225

1
1
5
22
1
4
1
8
-

43

TOTALE

N.
PROVV.TI

Piemonte
Lombardia
Emilia Romagna
Toscana
Umbria
Marche
Lazio
Abruzzo
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
Sicilia
Sardegna

REGIONE

€ 1.886.629,75

€ 9.610,00
€ 0,00
€ 51.293,63
€ 166.111,92
€ 0,00
€ 0,00
€ 1.116.211,51
€ 38.706,60
€ 116.797,68
€ 0,00
€ 54.676,91
€ 0,00
€ 333.221,50
€ 0,00

IMPORTO

51

1
6
2
22
2
10
2
1
4
1

N.
PROVV.TI

€ 1.924.489,60

€ 0,00
€ 0,00
€ 2.524,80
€ 78.173,04
€ 25.651,78
€ 0,00
€ 874.882,22
€ 46.372,13
€ 398.903,69
€ 415.050,67
€ 0,00
€ 20.000,00
€ 62.511,27
€ 420,00

IMPORTO

49

1
6
1
33
1
4
3
-

N.
PROVV.TI

€ 848.528,09

€ 0,00
€ 0,00
€ 3.240,00
€ 71.538,85
€ 0,00
€ 35.108,40
€ 632.568,98
€ 3.960,00
€ 81.778,22
€ 0,00
€ 0,00
€ 0,00
€ 20.333,64
€ 0,00

IMPORTO

20

1
4
2
2
6
2
3
-

N.
PROVV.TI

€ 451.295,77

€ 0,00
€ 540,00
€ 182.579,16
€ 24.292,78
€ 0,00
€ 33.167,71
€ 77.215,58
€ 0,00
€ 10.033,63
€ 0,00
€ 0,00
€ 0,00
€ 123.466,91
€ 0,00

IMPORTO

INTERVENTI DI SOMMA
INTERVENTI DI RESTAURO
INSTALLAZIONE
RESTAURO MOBILI E OPERE
URGENZA A TUTELA DELLA
E STRAORDINARIA
MANUTENZIONE IMPIANTI
D'ARTE
PUBBLICA INCOLUMITA'
MANUTENZIONE
ELETTRICI E DI SICUREZZA

ANNO 2009

163

1
1
7
19
2
3
83
4
20
2
1
1
18
1

N.
PROVV.TI

€ 5.110.943,21

€ 9.610,00
€ 540,00
€ 239.637,59
€ 340.116,59
€ 25.651,78
€ 68.276,11
€ 2.700.878,29
€ 89.038,73
€ 607.513,22
€ 415.050,67
€ 54.676,91
€ 20.000,00
€ 539.533,32
€ 420,00

IMPORTO

TOTALE INTERVENTI

SPESE SOSTENUTE DAL F.E.C (*) PER INTERVENTI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE SU EDIFICI DI CULTO

226
11

Campania

Basilicata

Sardegna

TOTALE

(*)F.E.C.= Fondo edifici di Culto

1

Lazio

10

Lombardia

Veneto

1

N.
PROVV.TI

Piemonte

REGIONE

€ 473.454,72

€ 0,00

€ 0,00

€ 0,00

€ 21.841,00

€ 441.644,62

€ 0,00

€ 31.810,10

IMPORTO

INTERVENTI DI SOMMA
URGENZA A TUTELA DELLA
PUBBLICA INCOLUMITA'

18

2

6

1

2

8

4

6

N.
PROVV.TI

€ 222.441,47

€ 9.390,00

€ 60.660,00

€ 3.994,31

€ 164.088,15

€ 131.235,20

€ 69.512,56

€ 21.693,71

IMPORTO

INTERVENTI DI
MANUTENZIONE
STRAORIDINARIA

29

2

6

1

3

18

4

7

N.
PROVV.TI

€ 695.896,19

€ 9.390,00

€ 60.660,00

€ 3.994,31

€ 185.929,15

€ 572.879,82

€ 69.512,56

€ 53.503,81

IMPORTO

TOTALE INTERVENTI

SPESE SOSTENUTE DAL F.E.C. (*) PER INTERVENTI DI STRAORDINARIA MANUTENZIONE IN EIDIFICI ADIBITI A
CIVILE ABITAZIONE, CASERME, CASCINE, NEGOZI
ANNO 2009

SPESE SOSTENUTE DAL F.E.C. PER INTERVENTI
SU EDIFICI DI CULTO (per tipo di intervento)
Anno 2009

RESTAURO MOBILI E
OPERE D'ARTE;
848.528,09

INSTALLAZIONE
MANUTENZIONE
IMPIANTI ELETTRICI
E DI SICUREZZA;
451.295,77

INTERVENTI DI
SOMMA URGENZA A
TUTELA DELLA
PUBBLICA
INCOLUMITA';
1.886.629,75

INTERVENTI DI
RESTAURO E
STRAORDINARIA
MANUTENZIONE;
1.924.490

SPESE SOSTENUTE DAL F.E.C. IN EDIFICI ADIBITI A CIVILE ABITAZIONE,
CASERME, CASCINE, NEGOZI (per tipo di intervento)
Anno 2009
INTERVENTI DI
MANUTENZIONE
STRAORIDINARIA;
460.573,93

INTERVENTI DI
SOMMA URGENZA A
TUTELA DELLA
PUBBLICA
INCOLUMITA';
495.295,72

227

SPESE SOSTENUTE DAL F.E.C. PER INTERVENTI
SU EDIFICI DI CULTO (per tipo di intervento)

5.000.000,00

INTERVENTI DI SOMMA
URGENZA A TUTELA
PUBBLICA INCOLUMITA'

4.500.000,00
4.000.000,00

INTERVENTI DI RESTAURO
E STRAORDINARIA
MANUTENZIONE

3.500.000,00
3.000.000,00

RESTAURO MOBILI ED
OPERE D'ARTE

2.500.000,00
2.000.000,00

INSTALLAZIONE E
MANUTENZIONE IMPIANTI
ANTIFURTO ED
ANTINCENDIO

1.500.000,00
1.000.000,00
500.000,00
-

anno 2006

anno 2007

anno 2008

anno 2009

SPESE SOSTENUTE DAL F.E.C. IN EDIFICI ADIBITI A CIVILE ABITAZIONE,
CASERME, CASCINE, NEGOZI (per tipo di interventi)

500.000,00
450.000,00
INTERVENTI DI SOMMA
URGENZA A TUTELA
PUBBLICA INCOLUMITA'

400.000,00
350.000,00
300.000,00
250.000,00

INTERVENTI DI
MANUTENZIONE
STRAORDINARIA

200.000,00
150.000,00
100.000,00
50.000,00
-

anno 2006

anno 2007

anno 2008

228

anno 2009

Cod. ISTAT
INT 00036

AREA: Amministrazioni pubbliche e
Servizi sociali

Settore di interesse: Istituzioni
Pubbliche e Private

Amministrazione del patrimonio appartenente
al Fondo Edifici di Culto
Titolare: Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione.
Ufficio incaricato: Direzione Centrale per l’Amministrazione del Fondo Edifici di
Culto.
Scopo dell’elaborazione: seguire l'iter dei provvedimenti relativi all'utilizzazione dei
beni di proprietà del Fondo Edifici di Culto (F.E.C.) produttivi di reddito (immobili adibiti a
civile abitazione, caserme, compendi silvo-pastorali, etc.) con particolare riferimento alla
situazione dei contratti di locazione e di affitto, nonché all'utilizzazione dei beni cosiddetti
infruttiferi, costituiti da edifici sacri e rettorie, da concedere all'Autorità ecclesiastica in uso
gratuito per le attività religiose e di culto.
Campo di osservazione e dati rilevati: i dati riguardano i singoli cespiti e consentono
anche il raggruppamento per:
tipologia dei cespiti in relazione alla loro utilizzazione (chiese aperte al culto,
appartamenti, negozi, caserme, cascine, terreni, etc.);
quantificazione delle entrate relative all'utilizzazione dei beni fruttiferi (importo
dei canoni di locazione e di affitto).
Copertura dell’elaborazione: totale.
Periodicità dell’elaborazione: continua. I dati vengono aggiornati dalla Direzione
Centrale per l’Amministrazione del Fondo Edifici di Culto ad ogni variazione della situazione
esistente.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta, dei dati: i dati vengono raccolti ed elaborati
dalla Direzione Centrale per l’Amministrazione del Fondo Edifici di Culto mediante un
programma informatico appositamente predisposto.
Modalità operative per l'elaborazione dei dati: programma informatico
Modalità operative per la diffusione dei dati: relazioni trimestrali ad uso interno e
relazione annuale al Parlamento.

229

230

ALESSANDRIA
ASTI
CUNEO
NOVARA
TORINO
VERBANO CUSIO OSSOLA
VERCELLI
COMO
BOLZANO
TRENTO
PADOVA
ROVIGO
VENEZIA
UDINE
GENOVA
IMPERIA
LA SPEZIA
BOLOGNA
FERRARA
FORLI'
PARMA
RAVENNA
REGGIO EMILIA
AREZZO
FIRENZE
LIVORNO
LUCCA
PISA
PRATO
SIENA

PROVINCE

10

1

8

4

1

1

1

10
39

1

18

1

Appartamenti

1
24
104

Stabili

6

3

25

Negozi

Locali

1

3

1

3

Box

6

1
1

1
2

Caserme

1
1

1

1

2.138

Terreni

TIPOLOGIA DEI BENI

Dati Provinciali

1

Compendi

BENI IMMOBILI FRUTTIFERI APPARTENENTI AL FONDO EDIFICI DI CULTO
AL 31 DICEMBRE 2009

1

Cascine
1

Chiese
sconsacrate

Aree di
risulta

231

PERUGIA
TERNI
ANCONA
ASCOLI PICENO
MACERATA
PESARO
FROSINONE
LATINA
RIETI
ROMA
VITERBO
CHIETI
L'AQUILA
PESCARA
TERAMO
CAMPOBASSO
ISERNIA
AVELLINO
BENEVENTO
CASERTA
NAPOLI
SALERNO
BARI
BRINDISI
FOGGIA
LECCE
TARANTO
MATERA
POTENZA

PROVINCE

Stabili

22

10

1

10

6

1

3

Appartamenti

4

20

Negozi
2

1
1

3
1

1
18

Locali

Box

1

6

2

1

Caserme

2

1

2
2
2

1

2

1
1

1
1

1

2
7

1

1
32

2

2

3

Chiese
sconsacrate

26
2
20
1

Cascine

2

1

Compendi

1

Terreni

TIPOLOGIA DEI BENI

Dati Provinciali

segue: BENI IMMOBILI FRUTTIFERI APPARTENENTI AL FONDO EDIFICI DI CULTO
AL 31 DICEMBRE 2009

Aree di
risulta

1

1

1

2
2

232

TOTALI

CATANZARO
COSENZA
CROTONE
REGGIO CALABRIA
VIBO VALENTIA
AGRIGENTO
CALTANISSETTA
CATANIA
ENNA
MESSINA
PALERMO
RAGUSA
SIRACUSA
TRAPANI
CAGLIARI
NUORO
ORISTANO
SASSARI

PROVINCE

9

1
147

7

Appartamenti

4

151

Stabili

2

60

Negozi

1

36

Locali

Box

7

17

2
1

Caserme

6
4

2.253

Terreni

TIPOLOGIA DEI BENI

Dati Provinciali

4

2

Compendi

1

Cascine

segue: BENI IMMOBILI FRUTTIFERI APPARTENENTI AL FONDO EDIFICI DI CULTO
AL 31 DICEMBRE 2009

29

18

1
1

3
2

2

1
1

1
4

Aree di
risulta

1

3

1

Chiese
sconsacrate

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO
E DELLA DIFESA CIVILE

Cod. ISTAT
INT 00051

AREA: Ambiente e territorio
Settore di interesse: Ambiente

Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti
dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa
Civile.
Ufficio incaricato: Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica –
Area Prevenzione Incendi.
Scopo della elaborazione: verificare la situazione dei servizi di prevenzione svolti dal
Corpo Nazionale dei VVF in modo da creare un quadro conoscitivo sull'andamento delle
attività soggette all'obbligo dei controlli ai fini della prevenzione incendi o sottoposte ai
servizi di vigilanza antincendio nonché allo scopo di disporre di dati utili all'ottimizzazione
delle risorse e all'organizzazione centrale e periferica del Corpo.
Campo di osservazione e dati rilevati: la rilevazione riguarda tutto il territorio
nazionale, ad esclusione delle province autonome di Trento e Bolzano che hanno un
autonomo servizio di prevenzione e vigilanza antincendio. I dati si riferiscono alle istanze,
ricevute ed evase dagli uffici periferici dei VVF , relative alle procedure di prevenzione
incendi (parere di conformità, richiesta certificato di prevenzione incendi, rinnovi, richiesta
deroghe, ecc.), nonché ai servizi di vigilanza antincendi svolti dai Comandi provinciali VVF
nei locali ove si svolgono attività di pubblico spettacolo e trattenimento, nonché in ambito
portuale.
Copertura della elaborazione: totale.
Periodicità della elaborazione: annuale.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: provinciale.
Modalità operative per la raccolta, l’elaborazione e la diffusione dei dati: i dati
relativi ai singoli servizi di prevenzione e di vigilanza vengono inviati, dai Comandi
provinciali VVF, sia tramite rete informatizzata sia su supporto cartaceo, al Ministero
dell'Interno Direzione Generale della Protezione Civile e dei Servizi Antincendi - Servizio
tecnico Centrale - Ispettorato insediamenti civili commerciali artigianali e industriali, che
provvede alla successiva deframmentazione, elaborazione ed eventuale diffusione.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: i dati sono raccolti in
tavole sinottiche e tabelle statistiche, sia su carta sia su supporto informatico e diffusi secondo
necessità interne o esterne (ad es. mostre e convegni).
Situazione e andamento del fenomeno: l’attività di prevenzione incendi, causa la
crisi economica, ha subito una contrazione complessiva di circa il 10%.

235

236

294
33
44
124
90
73

3.682

1.794

1.527

977

2.475

1.414

LOMBARDIA

VENETO E TRENTINO A.A.

LIGURIA

EMILIA ROMAGNA

TOSCANA

51
107
2
121
103

2.252

943

513

2.164

295

PUGLIA E BASILICATA

CALABRIA

SARDEGNA

SICILIA

CAMPANIA

1.177

3

575

ABRUZZO E MOLISE

25.053

183

3.032

TOTALE

2

532

UMBRIA

LAZIO

1

1.037

MARCHE

FRIULI VENEZIA GIULIA

34

CIRCHI

1.841

TEATRI

PIEMONTE E VALLE D'AOSTA

DIREZIONI REGIONALI

2.892

51

28

3

13

140

10

577

-

20

93

194

1

150

83

584

501

SALE

1.972

38

115

74

187

210

27

226

44

59

282

306

53

127

175

228

73

STADI

1.614

28

64

8

47

109

82

106

7

66

193

357

54

55

88

403

85

PALASPORT

Dati regionali

6.208

28

135

60

190

290

115

320

96

78

238

460

126

789

830

869

226

ESPOSIZIONI

1.129

3

41

-

31

1

-

63

65

54

236

433

5

-

84

854

168

DISCOTECHE

9.462

416

1.011

210

665

1.067

63

715

-

26

1.032

12

2

1.989

-

20

11

AEROPORTI E
PORTI

SERVIZIO VIGILANZA ANTINCENDIO NEI LOCALI OVE SI SVOLGONO
ATTIVITA' DI PUBBLICO SPETTACOLO ED INTRATTENIMENTO, NONCHE' IN AMBITO PORTUALE - ANNO 2009

11.384

53

1.000

47

712

836

75

6.766

55

39

1.920

167

58

151

155

4.993

226

VARIE

64.122

1.015

4.679

917

2.895

4.956

950

11.988

801

1.380

5.481

4.494

1.400

4.832

3.242

11.927

3.165

TOTALE

SERVIZIO VIGILANZA ANTINCENDIO NEI LOCALI OVE SI SVOLGONO
ATTIVITA' DI PUBBLICO SPETTACOLO ED INTRATTENIMENTO,
NONCHE' IN AMBITO PORTUALE E AEROPORTUALE
ANNO 2009

VARIE
18,70%

DISCOTECHE
1,85%
AEROPORTI E PORTI
15,54%

TEATRI
41,14%

SALE
4,75%

PALASPORT
2,65%
STADI
3,24%

ESPOSIZIONI
10,20%

237

CIRCHI
1,93%

SERVIZI DI VIGILANZA ANTINCENDIO RIPARTITI PER ISPETTORATO REGIONALE DEL CORPO
NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
dal 2005 al 2009

DIREZIONI REGIONALI

2005

2006

2007

2008

2009

Var. %
08/09

PIEMONTE E VALLE D'AOSTA

2.577

3.118

2.879

3.262

3.165

13,30

LOMBARDIA

7.898

6.662

7.480

9.392

11.927

25,56

VENETO E TRENTINO A.A.

3.017

2.943

3.250

2.981

3.242

-8,28

LIGURIA

2.102

2.117

2.646

7.513

4.832

183,94

FRIULI VENEZIA GIULIA

1.572

1.481

1.436

1.513

1.400

5,36

EMILIA ROMAGNA

4.276

3.912

4.112

4.340

4.494

5,54

TOSCANA

4.173

4.164

3.926

4.404

5.481

12,18

MARCHE

1.725

1.635

1.555

1.557

1.380

0,13

UMBRIA

859

858

745

949

801

27,38

10.869

5.779

3.689

10.371

11.988

181,13

800

802

858

1.129

950

31,59

CAMPANIA

4.403

4.180

4.878

5.433

4.956

11,38

PUGLIA E BASILICATA

2.664

2.548

2.852

2.838

2.895

-0,49

575

886

1.997

1.080

917

-45,92

4.312

5.080

4.361

4.363

4.679

0,05

570

591

819

582

1.015

-28,94

52.392

46.756

47.483

61.707

64.122

29,96

LAZIO
ABRUZZO E MOLISE

CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA

TOTALE

238

239

-

2.000

4.000

6.000

8.000

10.000

12.000

dal 2005 al 2009

ANDAMENTO DEI SERVIZI DI VIGILANZA ANTINCENDIO
RIPARTITI PER ISPETTORATO REGIONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO

2009

2008

2007

2006

2005

240

22.860
25.526
23.447
25.869
25.053

670
1.037
1.050
1.177
1.177

Circhi
2.830
1.708
1.933
2.892
2.892

Sale
1.817
1.912
2.002
1.972
1.972

Stadi
1.526
1.972
1.565
1.614
1.614

Palasport
6.016
5.312
5.999
6.208
6.208

Esposizioni
6.529
1.160
1.423
1.129
1.129

Discoteche

Aeroporti e
Porti
4.404
4.765
5.141
9.462
9.462
5.740
3.364
4.923
11.384
11.384

Varie

52.392
46.756
47.483
61.707
64.122

TOTALE

-

5.000

10.000

15.000

20.000

25.000

30.000

Teatri

Circhi

Sale

Stadi

Palasport

Esposizioni

Discoteche

Aeroporti e
Porti

Varie

2009

2008

2007

2006

2005

N.B. - i dati si riferiscono ai servizi di vigilanza antincendi svolti dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, ai fini della salvaguardia della pubblica incolumità, nei locali di pubblico
spettacolo e intrattenimento, nei porti o in altre attività, come previsto dall'art.3 della legge 26 luglio 1965, n. 966. Il presidio di vigilanza, previsto dalla predetta legge, deve essere
obbligatoriamente richiesto sia da enti sia da privati; in particolare, per i locali di pubblico spettacolo ed intrattenimento esso viene espletato in base ad apposite delibareazioni delle
Commissioni Provinciali di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo. Si sottolinea che uno stesso servizio di vigilanza svolto per più giorni equivale a tanti servizi quanti sono i giorni
di espletamento dello stesso (es. un servizio svolto per 10 giorni equivale a 10 servizi).

2005
2006
2007
2008
2009

Teatri

TREND DAL 2005 AL 2009 PER TIPO DI ATTIVITA'

SERVIZI DI VIGILANZA ANTINCENDIO NEI LOCALI OVE SI SVOLGONO ATTIVITA'
DI PUBBLICO SPETTACOLO ED INTRATTENIMENTO, NONCHE' IN AMBITO PORTUALE E AEROPORTUALE

241

4.774
3.764
991
5.102
1.667
1.344
2.598
1.923
1.331
2.077
1.180

5.556
3.565
1.021
5.195
1.759
1.476
3.437
3.110
1.036
2.744
1.428

EMILIA ROMAGNA

TOSCANA

MARCHE

UMBRIA

LAZIO

ABRUZZO E MOLISE

CAMPANIA

PUGLIA E BASILICATA

CALABRIA

SICILIA

SARDEGNA

45.896

1.070

1.538

406

2.226

3.137

991

2.024

3.306

1.207

4.068

5.242

1.557

2.145

6.554

7.143

3.282

154.743

3.678

6.359

2.773

7.259

9.172

3.811

5.450

13.603

3.219

11.397

15.572

5.331

4.949

20.865

29.050

12.255

48.941

1.150

2.219

897

2.664

2.786

1.196

1.598

4.411

741

2.943

4.975

1.628

1.157

5.348

11.049

4.179

30.262

712

1.393

958

1.253

1.886

796

1.209

2.605

327

2.076

3.248

1.301

622

4.850

5.799

1.227

39.832

966

1.354

373

1.968

2.854

863

1.914

3.103

797

3.701

4.905

1.426

1.976

5.696

5.977

1.959

119.035

2.828

4.966

2.228

5.885

7.526

2.855

4.721

10.119

1.865

8.720

13.128

4.355

3.755

15.894

22.825

7.365

Totale

N.B.: i dati riportati si riferiscono al numero delle domande inoltrate, da enti e privati, ed evase. Essi sono suddivisi in base alle fasi in cui si articola il procedimento di controllo delle condizioni di sicurezza
per la prevenzione incendi consistenti in: esame del progetto, richiesta del sopralluogo al fine del rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi o di rinnovo del Certificato stesso. I procedimenti
autorizzativi di prevenzione incendi sono espletati dai Comandi Provinciali dei Vigili del Fuoco secondo le procedure previste dal D.P.R. 12 gennaio 1998, n. 37.

(***) L'Ispettorato Veneto e Trentino A.A., nonostante l'autonomia delle province di Trento e Bolzano per ciò che riguarda l'espletamento delle pratiche, coordina comunque le varie attività a livello
regionale.

(*) CPI: Certificato di Prevenzione Incendi
(**) Le pratiche evase possono includere, per alcune province, anche istanze presentate negli anni precedenti

50.653

1.780

1.994

LIGURIA

58.194

1.394

1.410

FRIULI VENEZIA GIULIA

TOTALE

8.874
7.808

6.503

LOMBARDIA

13.033

4.046

Parere di
conformità

Sopralluoghi per
rilascio di CPI Rinnovo CPI (*)
(*)

Totale

Sopralluoghi per
rilascio di CPI Rinnovo CPI (*)
(*)

4.927

Parere di
conformità

VENETO E TRENTINO A.A. (***)

PIEMONTE E VALLE D'AOSTA

DIREZIONI REGIONALI

PRATICHE EVASE (**)

ISTANZE PRESENTATE

PREVENZIONE INCENDI
PRATICHE PRESENTATE ED EVASE - ANNO 2009

242
-

5.000

10.000

15.000

20.000

25.000

30.000
29.050

3.755

15.572

Istanze presentate

13.603

Pratiche evase

9.172

PRATICHE PRESENTATE ED EVASE PER LA PREVENZIONE DEGLI INCENDI - DISAGGREGAZIONE REGIONALE
ANNO 2009

12.255
7.365
22.825
20.865
15.894

4.949
5.331
4.355

13.128
111.397
8.720
3.219
1.865
10.1119
5.450
4.721
3.811
2.855

77.526
7.259
5.885
2.773
2.228

6.359
4.966

3.678
2.828

243

102.102

75.644

92.341

58.194

2006

2007

2008

2009

50.653

67.459

71.758

58.163

54.256

Sopralluoghi per
rilascio di CPI (*)

45.896

47.026

46.051

44.423

39.733

Rinnovo CPI (*)

154.743

206.827

193.453

204.688

213.797

Totale

Parere di conformità

Sopralluoghi per rilascio di CPI

-

Rinnovo CPI

2009

-

2008

20.000

20.000

2007

40.000

40.000

2006

60.000

60.000

2005

80.000

80.000

120.000
100.000

Istanze presentate

100.000

120.000

(*) CPI: Certificato di Prevenzione Incendi
((**)) Le ppratiche evase ppossono includere, pper alcune pprovince, anche istanze presentate
p
g anni precedenti
p
negli

119.808

Parere di
conformità

2005

Anni

ISTANZE PRESENTATE

Parere di conformità

2005

48.941

93.608

75.083

105.229

114.728

Parere di
conformità

SERVIZI DI PREVENZIONE INCENDI
ANNI 2005 - 2009

2007

2008

119.035

198.560

184.429

197.778

200.421

Totale

Rinnovo CPI

2009

Pratiche evase

39.832

44.858

45.773

40.469

36.832

Rinnovo CPI (*)

Sopralluoghi per rilascio di CPI

2006

30.262

60.094

63.573

52.080

48.861

Sopralluoghi per
rilascio di CPI (*)

PRATICHE EVASE (**)

244

11.540
9.059
4.172

CENTRO

SUD
ISOLE
50.653

7.196
3.257

11.524

13.976

14.700

45.896

6.760
2.608

10.605

13.941

11.982

CENTRO
22%

SUD
15%

ISOLE Istanze presentate
6%

NORD EST
27%

NORD OVEST
30%

CENTRO
21%

SUD
16%

48.941

154.743

ISOLE
7%

7.543
3.369

9.693

11.480

16.856

Parere di
conformità

23.015
10.037

33.669

41.386

46.636

Totale

(*) CPI: Certificato di Prevenzione Incendi
(**) Le pratiche evase possono includere, per alcune province, anche istanze presentate negli anni precedenti

58.194

13.469

NORD EST

TOTALE

19.954

Parere di
conformità

NORD OVEST

AREE GEOGRAFICHE

ISTANZE PRESENTATE
Sopralluoghi per
rilascio di CPI Rinnovo CPI (*)
(*)

PREVENZIONE INCENDI
PRATICHE PRESENTATE ED EVASE - ANNO 2009

Pratiche evase

30.262

4.893
2.105

6.217

8.720

8.327

119.035

18.494
7.794

25.425

32.777

34.545

Totale

NORD OVEST
29%

NORD EST
27%

39.832

6.058
2.320

9.515

12.577

9.362

PRATICHE EVASE (**)
Sopralluoghi per
rilascio di CPI Rinnovo CPI (*)
(*)

Cod. ISTAT

INT 00024

AREA: Mercato del lavoro
Settore di interesse: Lavoro e
sistema dei trasferimenti monetari
previdenziali e assistenziali

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
Titolare: Dipartimento dei vigili del fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa
Civile.
Ufficio Incaricato: Direzione Centrale per le Risorse Umane.
Scopo della rilevazione: La raccolta dei dati fornisce un quadro informativo sulla
consistenza del personale dislocato negli Uffici Centrali e Periferici e consente la
determinazione e l’ottimizzazione del fabbisogno delle risorse umane.
Campo di osservazione e dati rilevati: la rilevazione è fatta su tutto il personale del
Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco in servizio sia negli Uffici Centrali che negli Uffici
Periferici (Direzioni Regionali, Comandi provinciali e Distaccamenti), ad esclusione delle
regioni Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta, che hanno un autonomo servizio di soccorso di
vigili del fuoco.
Il personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco è inquadrato, ai sensi del D.Lgs.
n.217 del 13/10/2005, come segue:
- personale direttivo e dirigente;
- personale non direttivo e non dirigente che espleta funzioni tecnico-operative;
- personale non direttivo e non dirigente che espleta attività tecniche, amministrativo contabili
e tecnico-informatiche.
Nell’ambito di ogni categoria di personale sono istituiti i ruoli articolati nelle varie
qualifiche.
Nei prospetti allegati è stato preso in esame il personale in servizio alla data del
31/12/2009 secondo la suddetta classificazione e distinto in base alla qualifica rivestita e al
sesso. E’ stata inoltre esaminata, in riferimento alle qualifiche dei ruoli Vigili del Fuoco, Capi
Squadra e Capi Reparto, la sede di servizio ordinata per Province e altresì, in riferimento a
tutte le qualifiche, la sede di servizio ordinata per Province e Regioni.
L’ultimo prospetto contiene i dati relativi al personale appartenente ai ruoli tecnici,
amministrativo-contabili e tecnico-informatici che presta servizio in regime di part-time.
Copertura della rilevazione: totale
Periodicità della rilevazione: continua
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: provinciale
Modalità operative per la raccolta, l’elaborazione e la diffusione dei dati: la
raccolta dati, completamente informatizzata, avviene tramite collegamento degli Uffici con la
Banca Dati e consente l’aggiornamento dello stato giuridico del personale, delle assunzioni,
mobilità, promozioni etc. I dati disponibili a livello centrale vengono elaborati con procedure
informatiche, periodicamente aggiornati e all’occorrenza diffusi.

245

PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO AL 31/12/2009
Dati Nazionali

PERSONALE DIRETTIVO E DIRIGENTE

maschi

Qualifica

ruolo dei dirigenti
primo dirigente
dirigente superiore
dirigente generale

ruolo dei direttivi
vice direttore
direttore
diretore vice dirigente

femmine

tot. per qualifica

(di cui 2 F.R.)

112
42
25

4
-

116
42
25

Tot.

179

4

183

(di cui 1 F.R.)
(di cui 1 F.R.)

158
346

19
28

177
374

Tot.

504

47

551

2
2

-

2
2

4

-

4

9
1

6
-

15
1

10

6

16

1
1

-

1
1

2

-

2

6
2

1
-

7
2

8

1

9

707

58

765

(di cui 1 F.R.)

ruolo dei dirigenti medici
primo dirigente medico
dirigente superiore medico
Tot.
ruolo dei direttivi medici
vice direttore medico
direttore medico
direttore medico vice dirigente
Tot.
ruolo dei dirigenti ginnico-sportivo
primo dirigente medico
dirigente superiore medico
Tot.
ruolo dei direttivi ginnico-sportivo
vice direttore ginnico-sportivo
direttore ginnico-sportivo
direttore ginnico-sportivo v.dirig.
Tot.

Totale personale direttivo e dirigente

246

PERSONALE CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO AL 31/12/2009
Dati Nazionali

PERSONALE NON DIRETTIVO E NON DIRIGENTE
CHE ESPLETA FUNZIONI TECNICO OPERATIVE
maschi

Qualifica

ruolo dei vigili del fuoco
vigile del fuoco in prova
vigile del fuoco
vigile del fuoco qualificato
vigile del fuoco esperto
vigile del fuoco coordinatore

femmine

tot. per qualifica

(di cui 1 F.R.)

402
3.792
2.826
5.243
6.184

8
6
6
1

402
3.800
2.832
5.249
6.185

Tot.

18.447

21

18.468

1.139
5.886
280
854

-

1.139
5.886
280
854

8.159

-

8.159

26.606

21

26.627

ruolo degli ispettori e dei sostituti direttori
vice ispettore antincendi
ispettore antincendi
ispettore antincendi esperto
sostituto direttore antincendi
sostituto direttore antincendi capo
sostituto direttore antincendi capo esperto

4
245
82
113
264
118

1
4
-

4
245
83
113
268
118

Totale ruolo degli ispettori e dei sostituti direttori

826

5

831

27.432

26

27.458

ruolo dei capi squadra e capi reparto
capo squadra
capo squadra esperto
capo reparto
capo reparto esperto

(di cui 1 F.R.)
(di cui 3 F.R.)

(di cui 3 F.R.)

Tot.
Totale ruoli vigili del fuoco, capi squadra e capi reparto

Totale personale che espleta funzioni tecnico-operative

247

PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO AL 31/12/2009
Dati Nazionali

PERSONALE NON DIRETTIVO E NON DIRIGENTE CHE ESPLETA ATTIVITA' TECNICHE
AMMINISTRATIVO-CONTABILI E TECNICO-INFORMATICHE
maschi

Qualifica

ruolo dei funzionari amministrativo-contabili
funzionario amministrativo contabile vice direttore
funzionario amministrativo contabile direttore
funzionario amministrativo contabile direttore vice dirigente

tot. per
qualifica

femmine

Tot.

9
42
7
58

15
49
6
70

24
91
13
128

ruolo dei collaboratori e sostituti direttori amministrativo-contabili
vice collaboratore amministrativo contabile
collaboratore amministrativo contabile
collaboratore amministrativo contabile esperto
sostituto direttore amministrativo contabile
sostituto direttore amministrativo contabile capo
sostituto direttore amministrativo contabile capo esperto
Tot.

254
31
5
133
40
463

489
48
1
223
28
789

743
79
6
356
68
1.252

2
4
1
7

1
2
3

3
6
1
10

258
22
3
11
294

66
3
6
75

324
25
9
11
369

ruolo dei funzionari tecnico informatici
funzionario tecnico informatico vice direttore
funzionario tecnico informatico direttore
funzionario tecnico informatico direttore vice dirigente
ruolo dei collaboratori e sostituti direttori tecnico-informatici
vice collaboratore tecnico informatico
collaboratore tecnico informatico
collaboratore tecnico informatico esperto
sostituto direttore tecnico informatico
sostituto direttore tecnico informatico capo
sostituto direttore tecnico informatico capo esperto
Tot.
ruolo ad esaurimento degli ispettori amministrativi
ispettore amministrativo r.e.

1

ruolo degli assistenti
assistente
assistente capo

1

Tot.

133
62
195

315
6
321

448
68
516

Tot.

69
121
228
271
689

69
149
178
152
548

138
270
406
423
1.237

Totale personale che espleta attività tecniche
amministrativo-contabili e tecnico-informatiche

1.707

1.806

3.513

ruolo degli operatori
operatore
operatore tecnico
operatore professionale
operatore esperto

248

PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO AL 31/12/2009
Dati Nazionali

DISTRIBUZIONE DEI RUOLI PER SESSO
RUOLI

Maschi

Femmine

Totale

Dirigenti

179

4

183

Direttivi

504

47

551

Dirigenti medici

4

-

4

Direttivi medici

10

6

16

Dirigenti ginnico sportivo

2

-

2

Direttivi ginnico sportivo

8

1

9

826

5

831

1

-

1

18.447

21

18.468

8.159

-

8.159

58

70

128

463

789

1.252

7

3

10

Collaboratori e sostituti direttori tec. inf.

294

75

369

Assistenti

195

321

516

Operatori

689

548

1.237

29.846

1.890

31.736

Ispettori e dei sostituti direttori
Ruolo ad esaurimento degli ispettori amministrativi
Vigili del fuoco
Capi squadra e capi reparto
Funzionari amministartivo contabili
Collaboratori e sostituti direttori amm. cont.
Funzionari tecnico informatici

Totale

249

PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO AL 31/12/2009
Dati Nazionali

PERSONALE IN PART-TIME PER QUALIFICA E SESSO
maschi

QUALIFICA

femmine

tot. per qualifica

ruolo dei funzionari amministrativo-contabili
funzionario amministrativo contabile direttore

1

7

8

vice collaboratore amministrativo contabile

9

33

42

collaboratore amministrativo contabile

2

5

7

sostituto direttore amministrativo contabile capo

4

34

38

sostituto direttore amministrativo contabile capo esperto

1

2

3

16

74

90

7

4

11

assistente

1

17

18

assistente capo

1

1

2

2

18

20

operatore

1

13

14

operatore tecnico

6

25

31

operatore professionale

5

21

26

operatore esperto

7

22

29

19

81

100

45

184

229

ruolo dei collaboratori e sostituti direttori amministrativocontabili

Tot.
ruolo dei collaboratori e sostituti direttori tecnico-informatici
vice collaboratore tecnico informatico
ruolo degli assistenti

Tot.
ruolo degli operatori

Tot.

Totale personale in part-time

250

251

Femmine
8%

Maschi
99,91%

Femmine
0,09%

Totale personale che espleta funzioni tecnicooperative

Maschi
92%

Totale personale direttivo e dirigente

Dati Nazionali

Femmine
6%

Femmine
51%

Maschi
94%

Totale personale

Maschi
49%

Totale personale che espleta attività tecniche,
amministrativo-contabili e tecnico-informatiche

PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO AL 31/12/2009

PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
AL 31/12/2009 - Dati Nazionali
TOTALE PERSONALE DEL SETTORE OPERATIVO
CAPI REPARTO, CAPI SQUADRA E VIGILI DEL FUOCO PER SEDI DI SERVIZIO
ORGANICO REALE
Capi Reparto Capi Squadra

Vigili

Totale

Sede
M
Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania
Vercelli
PIEMONTE
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese
LOMBARDIA
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
VENETO
Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
FRIULI
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
LIGURIA

M
5
3
2
5
2
28
2
47
7
2
10
4
1
2
28
2
3
8
67
7
4
4
5
16
6
4
46
3
1
5
6
15
33
4
6
9
52

M
59
24
24
49
39
167
31
36
429
67
47
30
23
23
17
33
227
38
52
100
657
53
65
35
87
178
70
64
552
65
39
65
59
228
183
47
46
81
357

252

153
72
57
169
90
479
79
88
1.187
184
213
91
70
56
58
120
679
104
128
343
2.046
138
167
80
211
425
191
180
1.392
135
115
168
160
578
362
101
122
216
801

F

M
4
1
5
1
1
1
3
1
2
3
-

217
99
83
223
131
674
110
126
1.663
258
262
131
97
80
77
153
934
144
183
451
2.770
198
236
119
303
619
267
248
1.990
203
155
238
225
821
578
152
174
306
1.210

F

Tot.
4
1
5
1
1
1
3
1
2
3
-

217
99
83
223
131
678
110
127
1.668
258
263
131
98
80
77
153
935
144
183
451
2.773
199
236
119
303
619
269
248
1.993
203
155
238
225
821
578
152
174
306
1.210

PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
AL 31/12/2009 - Dati Nazionali
TOTALE PERSONALE DEL SETTORE OPERATIVO
CAPI REPARTO, CAPI SQUADRA E VIGILI DEL FUOCO PER SEDI DI SERVIZIO
ORGANICO REALE
Capi Reparto Capi Squadra

Vigili

Totale

Sede
M
Bologna
Ferrara
Forlì - Cesena
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
EMILIA ROMAGNA
Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena
TOSCANA
Perugia
Terni
UMBRIA
Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro Urbino
MARCHE
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo
LAZIO
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
ABRUZZO
Campobasso
Isernia
MOLISE

M
26
4
3
2
6
3
10
5
2
61
5
17
8
7
9
8
10
4
5
9
82
18
8
26
9
4
2
4
19
9
22
6
88
3
128
10
12
20
5
47
5
3
8

M
124
49
62
53
39
24
52
37
63
503
38
122
47
61
48
42
84
46
32
51
571
100
42
142
95
43
40
54
232
45
51
28
429
34
587
52
58
74
38
222
32
27
59

253

299
132
154
175
179
108
131
110
117
1.405
120
286
114
158
129
88
171
107
80
121
1.374
253
95
348
238
109
122
139
608
113
135
62
1.100
101
1.511
118
119
150
89
476
102
69
171

F

M
1
1
1
3
1
1
2
2
-

449
185
219
230
224
135
193
152
182
1.969
163
425
169
226
186
138
265
157
117
181
2.027
371
145
516
342
156
164
197
859
167
208
96
1.617
138
2.226
180
189
244
132
745
139
99
238

F

Tot.
1
1
1
3
1
1
2
2
-

450
185
220
230
224
135
194
152
182
1.972
163
425
169
226
186
138
265
158
117
181
2.028
371
145
516
342
156
164
197
859
167
208
96
1.619
138
2.228
180
189
244
132
745
139
99
238

PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
AL 31/12/2009 - Dati Nazionali
TOTALE PERSONALE DEL SETTORE OPERATIVO
CAPI REPARTO, CAPI SQUADRA E VIGILI DEL FUOCO PER SEDI DI SERVIZIO
ORGANICO REALE
Capi Reparto Capi Squadra

Vigili

Totale

Sede
M
Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno

M

M

F

M

F

Tot.

SARDEGNA

7
9
10
66
39
131
19
12
10
17
6
64
6
5
11
21
11
10
17
3
62
11
2
39
5
12
46
7
7
26
155
19
7
7
19
52

50
34
29
215
70
398
156
78
60
54
78
426
40
56
96
81
51
48
96
38
314
74
39
145
42
71
157
44
67
108
747
132
57
35
133
357

126
107
155
640
260
1.288
312
152
159
125
189
937
93
141
234
172
150
121
255
79
777
185
137
313
106
223
402
134
170
238
1.908
312
155
87
299
853

1
1
1
1
2
1
1

183
150
194
921
369
1.817
487
242
229
196
273
1.427
139
202
341
274
212
179
368
120
1.153
270
178
497
153
306
605
185
244
372
2.810
463
219
129
451
1.262

1
1
1
1
2
1
1

184
150
194
921
369
1.818
487
242
229
196
273
1.427
139
202
341
274
212
179
368
120
1.153
270
179
497
153
306
605
185
244
373
2.812
463
219
130
451
1.263

TOTALE GENERALE ITALIA

1.073

6.877

17.894

21

25.844

21

25.865

CAMPANIA
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
PUGLIA
Matera
Potenza
BASILICATA
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
CALABRIA
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
SICILIA
Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari

254

PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
AL 31/12/2009 - Dati Nazionali
TOTALE PERSONALE DEL SETTORE OPERATIVO
CAPI REPARTO, CAPI SQUADRA E VIGILI DEL FUOCO PER SEDI DI SERVIZIO
ORGANICO REALE
Capi Reparto Capi Squadra

Vigili

Totale

Sede
M
D.C.F.(1)
D.C.P.S. (2)
UFFICI CENTRALI
ORGANI COSTITUZIONALI (3)
TOTALE IN RUOLO
Fuori ruolo
TOTALE GENERALE

M

M

F

M

F

Tot.

33
2
22
4

77
18
45
5

457
14
69
8

-

567
34
136
17

-

567
34
136
17

1.134
-

7.022
3

18.442
5

21
-

26.598
8

21
-

26.619
8

1.134

7.025

18.447

21

26.606

21

26.627

(1) Direzione Centrale per la Formazione
(2) Direzione Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica
(3) Camera dei Deputati

TOTALE PERSONALE OPERATIVO
3.000
2.500
2.000
1.500
1.000
500
-

255

Cod. ISTAT
INT 00012

AREA: Ambiente e Territorio
Settore di interesse: Ambiente

Attività di soccorso svolte dai Vigili del Fuoco
Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile.
Ufficio incaricato: Servizio Statistico Centrale – Area telecomunicazioni e Statistica –
Direzione centrale delle Risorse Logistiche e Strumentali
Scopo della rilevazione: approfondire l'andamento delle attività di soccorso svolte dal
Vigili del Fuoco in Italia in modo da aumentare la conoscenza di dati ed informazioni utili
all’organizzazione centrale e periferica del Corpo Nazionale, in linea evolutiva con i bisogni della
cittadinanza.
Campo di osservazione e dati rilevati: la rilevazione riguarda tutto il territorio nazionale,
ad esclusione delle province autonome di Trento e Bolzano che hanno un autonomo servizio di
soccorso di Vigili del Fuoco; i dati si riferiscono a tutti i tipi di intervento ordinario effettuati dal
Corpo Nazionale dei VV.F. secondo la tipologia dei soccorsi, il personale intervenuto ed i mezzi
usati.
Copertura della rilevazione: totale.
Periodicità della rilevazione: continua.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: provinciale.
Modalità operative per la raccolta ed elaborazione dei dati: i dati relativi ai singoli
interventi vengono inviati via modem dai Comandi Provinciali al Ministero che provvede alla
elaborazione informatica. I dati disponibili vengono all'occorrenza diffusi su floppy disk.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: i dati, raccolti in tabelle, sono
pubblicati annualmente e riguardano, al livello territoriale minimo, le province corrispondenti al
territori di competenza del singoli Comandi Provinciali dei Vigili del Fuoco.

257

258
42,13

20.962

301.282

TOTALE INTERVENTI PER
AREA
38,48

48,59

39,85

10.146

161

43,22

43,94

19,43

41,50

52,12

29,57

FALSO ALLARME
INTERVENTO NON PIU'
NECESSARIO

AEROPORTI E PORTI

155.269

9.861

STATICA

VARI

3.977

RECUPERI

21.132

17.517

INCIDENTI STRADALI

ACQUA

62.257

INCENDI

TIPOLOGIA DI INTERVENTO

NORD
Incid. %
sul totale
N.
nazionale

181.982

10.398

4.834

76

94.911

8.375

14.027

2.794

7.788

38.779

23,24

20,90

23,15

18,81

26,42

17,41

27,64

29,16

23,17

18,42

191.459

12.255

3.744

39

69.767

12.309

18.599

1.904

5.241

67.601

24,46

24,63

17,93

9,65

19,42

25,59

36,66

19,87

15,59

32,11

AREA GEOGRAFICA
CENTRO
SUD
Incid. %
Incid. %
sul totale
sul totale
N.
N.
nazionale
nazionale

Anno 2009

108.174

6.139

2.157

128

39.335

6.282

8.253

908

3.061

41.911

13,82

12,34

10,33

31,68

10,95

13,06

16,27

9,48

9,11

19,91

ISOLE
Incid. %
sul totale
N.
nazionale

INTERVENTI EFFETTUATI DAL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
SUDDIVISI PER AREE GEOGRAFICHE

782.897

49.754

20.881

404

359.282

48.098

50.740

9.583

33.607

210.548

N.

TOTALE
ITALIA

INTERVENTI EFFETTUATI DAL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
SUDDIVISI PER AREE GEOGRAFICHE
Anno 2009

TOTALE INTERVENTI
Isole
14%

Nord
39%

Sud
24%

Centro
23%

Isole
20%

INCENDI
Nord
30%

Centro
18%

Sud
32%

Isole
13%

STATICA

Isole
16%

Centro
28%

Sud
37%

ACQUA
Sud
16%

Nord
44%

Isole INCIDENTI STRADALI
9%
Nord
52%

Sud
26%
Centro
23%

Centro
17%

Sud
20%

Centro
29%

Nord
19%

Isole
9%

AEROPORTI E PORTI

RECUPERI
Isole
32%

Nord
42%

Sud
9%

259

Nord
40%

Centro
19%

INTERVENTI EFFETTUATI DAL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
SUDDIVISI PER AREE GEOGRAFICHE
Anno 2009
Isole
11%

INTERVENTI VARI

Sud
20%

Nord
43%

Centro
26%

INTERVENTO NON PIU' NECESSARIO

Isole
12%

Sud
25%

Nord
42%

Centro
21%

FALSO ALLARME

Isole
10%
Sud
18%

Nord
49%

Centro
23%

260

INTERVENTI EFFETTUATI DAL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
SUL TERRITORIO ITALIANO
dal 2004 al 2009

2003

2004

2005

2006

2007

2008

218.486

212.837

218.858

227.014

246.392

236.731

210.548

42.048

41.959

41.612

39.912

35.592

34.986

33.607

RECUPERI

8.175

9.507

10.396

7.776

6.637

7.434

9.583

STATICA

33.008

34.529

36.277

27.903

25.949

31.890

50.740

ACQUA

38.285

42.915

46.236

37.420

31.688

41.862

48.098

307.946

331.489

337.332

312.797

302.317

324.105

359.282

588

459

391

388

286

389

404

FALSO ALLARME

19.949

19.118

17.336

19.763

22.490

20.555

20.881

NON PIU' NECESSARIO

44.699

43.621

42.179

43.080

46.541

47.620

49.754

TOTALE INTERVENTI

713.184

736.434

750.617

716.053

717.892

745.572

784.906

ANNI
INCENDI
INCIDENTI STRADALI

VARI
AEROPORTI E PORTI

TOTALE INTERVENTI
800.000

784.906

780.000
750.617

760.000
740.000
720.000

745.572

736.434
716.053

713.184

717.892

700.000
680.000
660.000

2003

2004

2005

2006

261

2007

2008

2009

2009

Andamento degli interventi per categoria
INCENDI
Anni
Interventi

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

218.486

212.837

218.858

227.014

246.392

236.731

210.548

300.000
250.000
200.000

218.486

227.014

218.858

212.837

246.392

236.731
210.548

150.000
100.000
50.000

INCIDENTI STRADALI
Anni
Interventi

45.000
44.000
43 000
43.000
42.000
41.000
40.000
39.000
38.000
37.000
36.000
35.000
34.000
33.000
32.000
31.000
30.000

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

42.048

41.959

41.612

39.912

35.592

34.986

33.607

42.048

41.959

41.612
39.912

35.592

34.986
33.607

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

RECUPERI
Anni

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

Interventi

8.175

9.507

10.396

7.776

6.637

7.434

9.583

18.000
16.000
14.000
12.000
10.000
8.000
6.000
4.000
2.000
0

9.507

7.776

8.175

2003

2004

9.583

6.637

10.396

2005

2006

262

7.434

2007

2008

2009

Andamento degli interventi per categoria
STATICA
Anni
Interventi

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

33.008

34.529

36.277

27.903

25.949

31.890

50.740

60.000
50.000
50.740

40.000
30.000
20.000

36.277

34.529

33.008

31.890

27.903

25.949

10.000
0
2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

ACQUA
Anni
Interventi

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

38.285

42.915

46.236

37.420

31.688

41.872

48.098

60.000
50.000
40.000
30.000

46.236

42.915

38.285

41.872

37.420

48.098

31.688

20.000
10.000
0
2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

VARI
Anni
Interventi
370.000
360.000
350.000
340.000
330.000
320.000
310.000
300.000
290.000
280.000
270.000

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

307.946

331.489

337.332

312.797

302.317

324.105

359.282

359.282
331.489

337.332
324.105
312.797

307.946

2003

302.317

2004

2005

2006

263

2007

2008

2009

Andamento degli interventi per categoria
AEROPORTI E PORTI
Anni

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

Interventi

588

459

391

388

286

389

404

1,2
700
6001

1

1

588

500
0,8
400
0,6
300
0,4
200

459

391

388

389

404

2008

2009

286

100
0,2
0
0

2003

2004

2005

12006

2007

FALSO ALLARME
Anni
Interventi

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

19.949

19.118

17.336

19.763

22.490

20.555

20.881

25.000
20.000
15.000

22.490

19.949

19.118

2003

2004

17.336

19.763

20.555

20.881

2008

2009

10.000
5.000
0
2005

2006

2007

NON PIU' NECESSARIO
Anni
Interventi

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

44.699

43.621

42.179

43.080

46.541

47.620

49.754

52.000
50.000
48.000

49.754

46.000
44.000
42.000

46.541
44.699

43.621
42.179

40.000

47.620

43.080

38.000
2003

2004

2005

2006

264

2007

2008

2009

265

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbano Cusio Ossola
Vercelli
PIEMONTE
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese
LOMBARDIA
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
VENETO

1.299
743
372
1.308
901
5.306
466
714
11.109
1.262
2.241
1.425
613
706
611
935
9.265
1.720
666
1.651
21.095
705
1.540
618
1.534
2.042
1.678
1.350
9.467

INCENDI

527
189
123
815
163
1.057
271
224
3.369
254
545
371
361
247
274
301
1.392
309
381
453
4.888
600
433
386
526
727
336
397
3.405

INCIDENTI
STRADALI

47
48
13
46
13
118
29
35
349
52
96
191
44
90
13
22
190
61
163
151
1.073
333
101
70
76
573
43
130
1.326

RECUPERI

301
164
50
198
92
907
133
56
1.901
171
203
114
143
89
46
46
1.168
173
154
142
2.449
727
191
82
159
372
107
173
1.811

STATICA

405
236
119
574
403
1.783
248
282
4.050
350
459
449
292
258
277
129
4.711
694
170
639
8.428
426
338
136
441
769
227
399
2.736

ACQUA

4.066
2.028
1.931
4.302
2.275
12.319
3.246
1.965
32.132
2.152
2.341
2.035
1.483
1.195
1.381
1.735
16.636
2.995
1.092
2.963
36.008
3.095
4.325
1.556
3.508
6.669
2.656
3.152
24.961

VARI

Dati provinciali

1
2
15
1
19
2
4
1
20
1
9
37
2
1
3
10
17
33

AEROPORTI O
PORTI

352
123
69
319
73
1.656
101
120
2.813
163
189
80
92
29
64
91
1.810
105
57
254
2.934
114
162
55
122
223
89
157
922

FALSO
ALLARME

344
271
61
459
215
3.167
127
105
4.749
680
465
484
169
168
109
263
4.420
426
152
478
7.814
400
441
189
507
498
280
458
2.773

INTERVENTO
NON PIU'
NECESSARIO

INTERVENTI EFFETTUATI DAL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
DISAGGREGATI PER TIPO DI INTERVENTO
ANNO 2009

7.342
3.802
2.738
8.023
4.135
26.328
4.621
3.502
60.491
5.086
6.539
5.153
3.198
2.782
2.775
3.522
39.612
6.483
2.836
6.740
84.726
6.402
7.532
3.092
6.876
11.883
5.433
6.216
47.434

TOTALE

534
628
258
573
990
453
518

424
545
429
267
232
231
294
3.301
540
236
562

612
317
228
669
345
2.194
385
292

MEDIA
MENSILE

0,94
0,49
0,35
1,02
0,53
3,36
0,59
0,45
7,73
0,65
0,84
0,66
0,41
0,36
0,35
0,45
5,06
0,83
0,36
0,86
10,82
0,82
0,96
0,39
0,88
1,52
0,69
0,79
6,06

INCIDENZA SU
TOT.
NAZIONALE

266

Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
FRIULI VENEZIA GIULIA
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
LIGURIA
Bologna
Ferrara
Forlì
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
EMILIA ROMAGNA
Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena
TOSCANA

316
779
620
1.387
3.102
2.182
678
818
767
4.445
2.885
1.370
1.269
2.528
1.040
681
1.347
1.057
862
13.039
1.253
2.650
939
956
1.541
853
1.739
1.135
861
849
12.776

INCENDI

238
633
145
676
1.692
325
116
240
324
1.005
635
501
204
498
351
363
326
144
136
3.158
248
384
387
166
148
144
316
250
122
317
2.482

INCIDENTI
STRADALI

12
52
119
47
230
93
81
182
151
507
174
25
49
74
31
55
54
14
16
492
152
132
120
63
94
89
150
88
50
143
1.081

RECUPERI

48
51
508
303
910
797
181
176
267
1.421
379
145
207
110
198
77
67
40
146
1.369
316
1.280
136
369
155
150
550
262
250
190
3.658

STATICA

221
263
698
529
1.711
781
220
324
305
1.630
727
226
222
351
330
311
181
117
112
2.577
206
573
199
407
204
326
245
273
171
194
2.798

ACQUA

2.060
2.649
2.711
3.318
10.738
10.641
2.394
3.079
4.620
20.734
7.837
3.178
4.229
3.676
1.952
1.774
3.652
1.946
2.452
30.696
3.439
6.521
3.440
3.077
3.291
2.161
3.071
2.552
2.686
2.716
32.954

VARI

Dati provinciali

9
1
1
3
14
16
1
4
1
22
18
3
9
1
2
3
36
1
3
3
2
19
28

AEROPORTI O
PORTI

118
76
227
112
533
725
165
156
367
1.413
405
96
120
304
148
96
189
105
68
1.531
75
470
141
200
156
83
260
117
188
166
1.856

FALSO
ALLARME

112
139
150
303
704
831
136
286
334
1.587
1.012
292
281
484
269
182
273
325
217
3.335
301
923
162
274
331
191
272
221
260
268
3.203

INTERVENTO
NON PIU'
NECESSARIO

INTERVENTI EFFETTUATI DAL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
DISAGGREGATI PER TIPO DI INTERVENTO
ANNO 2009

3.134
4.643
5.179
6.678
19.634
16.391
3.972
5.265
7.136
32.764
14.072
5.833
6.584
8.034
4.320
3.539
6.091
3.748
4.012
56.233
5.991
12.936
5.527
5.514
5.920
3.997
6.622
4.898
4.588
4.843
60.836

TOTALE

499
1.078
461
460
493
333
552
408
382
404

1.173
486
549
670
360
295
508
312
334

1.366
331
439
595

261
387
432
557

MEDIA
MENSILE

0,40
0,59
0,66
0,85
2,51
2,09
0,51
0,67
0,91
4,18
1,80
0,75
0,84
1,03
0,55
0,45
0,78
0,48
0,51
7,18
0,77
1,65
0,71
0,70
0,76
0,51
0,85
0,63
0,59
0,62
7,77

INCIDENZA SU
TOT.
NAZIONALE

267

Perugia
Terni
UMBRIA
Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro
MARCHE
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo
LAZIO
Chieti
L'aquila
Pescara
Teramo
ABRUZZO
Campobasso
Isernia
MOLISE
Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno
CAMPANIA

2.584
1.073
3.657
1.473
1.018
943
1.244
4.678
1.780
2.380
678
11.566
1.264
17.668
1.466
1.156
1.054
844
4.520
750
415
1.165
1.665
1.718
3.715
8.368
3.821
19.287

INCENDI

473
172
645
565
432
438
380
1.815
483
295
310
1.460
298
2.846
337
253
209
268
1.067
166
192
358
154
149
188
305
261
1.057

INCIDENTI
STRADALI

507
95
602
287
95
108
108
598
53
72
84
162
142
513
135
108
71
159
473
46
64
110
79
61
40
123
76
379

RECUPERI

277
679
956
588
1.338
137
115
2.178
625
236
691
5.272
411
7.235
1.467
805
1.752
3.304
7.328
178
136
314
318
295
552
3.658
1.075
5.898

STATICA

284
218
502
320
216
119
150
805
278
288
120
3.294
290
4.270
327
374
360
334
1.395
225
116
341
447
484
397
2.823
769
4.920

ACQUA

7.105
2.467
9.572
4.803
2.275
2.875
3.280
13.233
3.826
3.209
1.368
27.650
3.099
39.152
3.367
2.401
3.267
2.346
11.381
2.016
1.720
3.736
3.662
3.065
3.594
11.174
5.155
26.650

VARI

Dati provinciali

2
2
2
1
3
1
2
1
37
2
43
1
3
1
5
5
1
6

AEROPORTI O
PORTI

210
134
344
149
124
53
68
394
139
292
42
1.679
88
2.240
153
212
146
129
640
31
36
67
59
67
137
486
320
1.069

FALSO
ALLARME

690
247
937
418
332
254
289
1.293
348
441
194
3.805
177
4.965
387
294
358
199
1.238
174
70
244
368
194
593
2.483
860
4.498

INTERVENTO
NON PIU'
NECESSARIO

INTERVENTI EFFETTUATI DAL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
DISAGGREGATI PER TIPO DI INTERVENTO
ANNO 2009

12.132
5.085
17.217
8.605
5.830
4.927
5.635
24.997
7.533
7.215
3.488
54.925
5.771
78.932
7.640
5.603
7.220
7.584
28.047
3.586
2.749
6.335
6.752
6.033
9.216
29.425
12.338
63.764

TOTALE

563
503
768
2.452
1.028

299
229

637
467
602
632

628
601
291
4.577
481

717
486
411
470

1.011
424

MEDIA
MENSILE

1,55
0,65
2,20
1,10
0,74
0,63
0,72
3,19
0,96
0,92
0,45
7,02
0,74
10,08
0,98
0,72
0,92
0,97
3,58
0,46
0,35
0,81
0,86
0,77
1,18
3,76
1,58
8,14

INCIDENZA SU
TOT.
NAZIONALE

268

Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
PUGLIA
Matera
Potenza
BASILICATA
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
CALABRIA
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
SICILIA
Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari
SARDEGNA
TOTALE ITALIA

6.257
3.577
4.410
6.289
3.887
24.420
2.039
1.407
3.446
2.572
4.468
2.397
3.734
1.592
14.763
3.220
3.374
6.524
1.461
3.327
6.914
2.086
3.482
4.133
34.521
3.223
1.633
891
1.643
7.390
210.548

INCENDI

408
231
303
291
340
1.573
188
178
366
179
264
111
153
113
820
195
213
280
115
148
253
182
170
238
1.794
284
280
100
603
1.267
33.607

INCIDENTI
STRADALI

60
39
24
46
68
237
133
72
205
138
96
71
147
48
500
45
77
77
101
150
114
31
31
49
675
45
75
54
59
233
9.583

RECUPERI

922
175
528
98
640
2.363
124
183
307
593
708
264
627
197
2.389
470
678
1.171
246
1.037
1.933
90
380
493
6.498
940
158
125
532
1.755
50.740

STATICA

630
259
476
356
441
2.162
256
205
461
631
1.154
587
423
235
3.030
357
398
619
231
574
1.325
112
225
505
4.346
702
454
158
622
1.936
48.098

ACQUA

4.290
1.957
2.370
1.914
2.987
13.518
1.608
1.828
3.436
2.448
3.259
1.589
2.651
1.099
11.046
1.861
3.441
5.670
1.471
3.428
6.205
2.120
1.902
2.893
28.991
4.013
1.622
828
3.881
10.344
359.282

VARI

Dati provinciali

9
1
1
5
16
1
1
1
2
6
2
11
3
1
28
9
52
4
10
107
11
10
21
404

AEROPORTI O
PORTI

366
175
192
164
230
1.127
121
77
198
138
183
62
200
60
643
35
106
296
37
120
281
175
157
132
1.339
316
128
51
323
818
20.881

FALSO
ALLARME

1.448
393
881
697
706
4.125
232
253
485
366
504
253
365
177
1.665
274
232
919
231
662
1.255
425
310
387
4.695
646
251
83
464
1.444
49.754

INTERVENTO
NON PIU'
NECESSARIO

INTERVENTI EFFETTUATI DAL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
DISAGGREGATI PER TIPO DI INTERVENTO
ANNO 2009

14.390
6.807
9.184
9.856
9.304
49.541
4.702
4.203
8.905
7.066
10.638
5.334
8.306
3.523
34.867
6.460
8.520
15.584
3.893
9.455
18.332
5.221
6.661
8.840
82.966
10.180
4.601
2.290
8.137
25.208
782.897

TOTALE

848
383
191
678

538
710
1.299
324
788
1.528
435
555
737

589
887
445
692
294

392
350

1.199
567
765
821
775

MEDIA
MENSILE

1,84
0,87
1,17
1,26
1,19
6,33
0,60
0,54
1,14
0,90
1,36
0,68
1,06
0,45
4,45
0,83
1,09
1,99
0,50
1,21
2,34
0,67
0,85
1,13
10,60
1,30
0,59
0,29
1,04
3,22
100,00

INCIDENZA SU
TOT.
NAZIONALE

269

Vari;
45,89%

Aeroporti e Porti;
0,05%

Falso allarme;
2,67%

Acqua;
6,14%

Non più necessari;
6,36%

ANNO 2009

Statica;
6,48%

Incendi;
26,89%

INTERVENTI EFFETTUATI DAL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO
DISAGGREGATI PER TIPO DI INTERVENTO A LIVELLO NAZIONALE

Recuperi;
1,22%

Incidenti stradali;
4,29%

INTERVENTI PER CATEGORIE E SOTTOCATEGORIE - ANNO 2009
INCENDI - (Categoria A)
INCENDIO A SEGUITO RILASCIO DI GAS
INCENDIO DOVUTO A SCOPPIO
INCENDIO NORMALE (GENERICO)
SCOPPIO DOVUTO AD INCENDIO
Totale

527
475
209.413
133
210.548

% sul totale
0,25
0,23
99,46
0,06
100,00

192
30.049
217
3.149
33.607

0,57
89,41
0,65
9,37
100,00

RECUPERI - (Categoria C)
RECUPERO PARAFULMINI RADIOATTIVI
RECUPERO RILEVATORI VARI
RECUPERO SOSTANZE RADIOATTIVE
RECUPERO VEICOLI E MERCI -GENERICOTotale

14
53
1.184
8.332
9.583

0,15
0,55
12,36
86,95
100,00

STATICA - (Categoria D)
DISSESTO STATICO -GENERICOSPROFONDAMENTO SEDE STRADALE
SPROFONDAMENTO TERRENO
VALANGHE E FRANE
Totale

46.017
832
583
3.308
50.740

90,69
1,64
1,15
6,52
100,00

ACQUA - (Categoria E)
DANNI D ACQUA IN GENERE
PROSCIUGAMENTO IN GENERE
RIFORNIMENTO IDRICO
STRARIPAMENTI, INONDAZIONI, MAREGGIATE
Totale

38.245
7.079
815
1.959
48.098

79,51
14,72
1,69
4,07
100,00

VARI - (Categoria F)
ALTRI TIPI
APERTURA PORTE E FINESTRE
ASCENSORI BLOCCATI
CATTURA FOLLI O ALIENATI
FUGA GAS
INCIDENTI SUL LAVORO
LAVAGGIO STRADA
RECUPERO ANIMALI MORTI
RECUPERO SALME
SALVATAGGIO ANIMALI
SALVATAGGIO PERSONE
SERVIZIO DI ASSISTENZA (GENERICO)
SOCCORSO A PERSONE
TRASPORTO AMMALATI
Totale

116.575
122.415
18.405
918
22.347
280
5.972
597
1.248
12.655
1.174
18.255
37.809
632
359.282

32,45
34,07
5,12
0,26
6,22
0,08
1,66
0,17
0,35
3,52
0,33
5,08
10,52
0,18
100,00

143
55
106
66
34
404

35,40
13,61
26,24
16,34
8,42
100,00

20.881
49.754
70.635

29,56
70,44
100,00

INCIDENTI STRADALI - (Categoria B)
INCIDENTE STRADALE CON MEZZO TRASPORTANTE MERCI PERICOLOSE
INCIDENTE STRADALE GENERICO
RIBALTAMENTO DI MEZZO TRASPORTANTE MERCI PERICOLOSE
RIMOZIONE OSTACOLI NON DOVUTI AL TRAFFICO
Totale

AEROPORTI E PORTI - (Categoria G)
EMERGENZA CARRELLO AEROMOBILE BLOCCATO
INCENDIO AEROMOBILE
INCENDIO NAVE O TRAGHETTO
RECUPERO AEROMOBILE
RICERCA AEROMOBILE
Totale
FALSO ALLARME
INTERVENTO NON PIU' NECESSARIO
Totale

N.

782.897

INTERVENTI COMPLESSIVI

270

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DEL PERSONALE
DELL’AMMINISTRAZIONE CIVILE
E PER LE RISORSE STRUMENTALI E FINANZIARIE

Cod. ISTAT
INT 00008

AREA: Amministrazioni pubbliche
e servizi sociali
Settore di interesse: Assistenza e
Previdenza

Strutture socio-riabilitative per tossicodipendenti
e soggetti in trattamento
Titolare: Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e
per le Risorse Strumentali e Finanziarie.
Ufficio incaricato: Scuola Superiore dell’Amministrazione
Documentazione e statistica - Ufficio I – Documentazione Generale.

dell’Interno

Scopo della rilevazione: acquisire dati statistici ed elementi informativi sia
sull’andamento della popolazione tossicodipendente in trattamento, sia circa l’entità e la
dislocazione delle strutture private per la cura dei tossicodipendenti.
Campo di osservazione e dati rilevati: tossicodipendenti in cura presso le strutture
socio-riabilitative. Si rileva il sesso, la distribuzione territoriale ed il numero di utenti per
singolo tipo di struttura. Relativamente alle strutture socio-riabilitative (residenziali, semiresidenziali e ambulatoriali) si rilevano il numero, la denominazione e l’indirizzo completo
delle strutture socio-riabilitative, alcune caratteristiche strutturali (iscrizione all’albo
regionale, residenzialità, convenzioni, tipo utenza accolta).
Copertura della rilevazione: totale.
Periodicità della rilevazione: trimestrale (31/3 - 30/6 - 30/9 e 31/12) per quanto
riguarda gli utenti in carico; relativamente alle strutture è annuale. L’intervallo di diffusione
dei dati, rispetto all’epoca di raccolta, è di circa 6 mesi.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: provinciale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: i dati forniti dalle strutture pervengono,
a mezzo modulo telegrafico, o via telefono, alle singole Prefetture – U.T.G.. Queste ultime
inoltrano poi, via posta elettronica, i dati alla Scuola Superiore dell’Amministrazione
dell’Interno – Documentazione e statistica - Ufficio I – Documentazione Generale che
provvede alla acquisizione informatica.
Modalità operative per l’elaborazione dei dati: l’elaborazione è di tipo elettronico;
vengono utilizzate maschere di acquisizione, maschere di elaborazione e formati stampa.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: i dati vengono diffusi
attraverso le pubblicazioni specifiche: "Tossicodipendenti in trattamento presso le strutture
socio-riabilitative" e "Censimento delle strutture socio-riabilitative" e attraverso il portale del
Ministero.

273

Situazione e andamento del fenomeno: dall’analisi dei dati relativi ai
tossicodipendenti in trattamento presso le strutture socio-riabilitative, al 31 dicembre 2009, si
registra un decremento, a livello nazionale, di circa il 3,6% rispetto allo stesso periodo
dell’anno precedente. Risultano, infatti, 16.425 utenti contro i 17.036 rilevati al 31 dicembre
del 2008. Nel valutare il suddetto dato occorre considerare che le strutture censite al 31
dicembre 2009 sono state 987 su 1108 esistenti quindi l’89% circa, invece del 92% come lo
scorso anno (1030 su 1124).
Le regioni nelle quali si è registrato il più alto numero di utenti sono: la Lombardia
(3.119), l’Emilia Romagna (2.387), il Lazio (2.152), il Piemonte (1.236) e il Veneto (1.164).
Entrando più nel dettaglio si evidenzia che le città con il maggior numero di
tossicodipendenti in trattamento sono Roma (1.950), Rimini (1.204) dove opera la Comunità
di San Patrignano (1.045) che da sola ospita l’87% circa dei tossicodipendenti in cura nella
provincia, Milano (1.096), Brescia (644) e Torino (620)
Relativamente alle strutture si rileva che la maggior parte dei presidi è situata nel Nord
d’Italia e che la più alta percentuale di utenti si trova nelle strutture residenziali (67% circa)
fatta eccezione per il Lazio dove il 62% circa degli utenti si è rivolto alle strutture
ambulatoriali.
Il rapporto utenti maschi/femmine anche nell’anno 2009 evidenzia una preponderante
presenza maschile pari mediamente all’83%

274

275

25

209

LIGURIA

NORD OVEST

116
10
5
5
5

LOMBARDIA
Genova
Imperia
La Spezia
Savona

1

67

1
10
24
7
10
5
8
7
20
11
2
12

PIEMONTE

7
7
5
10
1
32
4
1

Censite

226

25

133
10
5
5
5

1
13
24
8
11
5
8
7
32
11
2
12

1

67

7
7
5
10
1
32
4
1

2.895

258

1.789
123
62
52
21

10
160
445
101
108
69
150
82
290
203
38
143

10

838

43
49
91
226
7
373
35
14

640

62

373
16
22
24

3
40
139
24
47
9
11
55
22
7
19

3

202

13
12
93
4
66
14
-

Maschi Femmine

3.535

320

2.162
139
62
74
45

13
200
584
125
155
78
150
93
345
225
45
162

13

1.040

56
49
103
319
11
439
49
14

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

RESIDENZIALI

Estenti

Strutture

VALLE D'AOSTA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese

Aosta

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania C.O.
Vercelli

PROVINCE
E
REGIONI

33

7

20
5
2
-

3
4
1
1
1
5
2
3

-

6

1
5
-

Censite

33

7

20
5
2
-

3
4
1
1
1
5
2
3

-

6

1
5
-

Estenti

Strutture

273

16

182
9
7
-

18
31
11
3
2
104
2
11

-

75

75
-

46

3

21
3
-

1
7
1
1
10
1
-

-

22

22
-

Maschi Femmine

319

19

203
12
7
-

19
38
11
4
3
114
3
11

-

97

97
-

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

SEMI-RESIDENZIALI

33

6

19
3
1
1
1

2
3
1
2
2
7
1
1

-

8

1
6
1
-

Censite

41

6

27
3
1
1
1

2
4
1
2
2
14
1
1

-

8

1
6
1
-

Estenti

Strutture

684

21

588
4
5
12
-

25
17
25
12
4
490
13
2

-

75

10
62
3
-

196

7

166
5
2

3
5
8
147
2
1

-

23

22
1
-

Maschi Femmine

880

28

754
4
5
17
2

28
22
33
12
4
637
15
3

-

98

10
84
4
-

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

AMBULATORIALI

STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE

Dati provinciali, regionali e per area geografica

TOSSICODIPENDENTI IN TRATTAMENTO ALLA DATA DEL 31 DICEMBRE 2009

275

38

155
18
6
8
6

1
15
31
8
13
6
8
10
32
14
2
16

1

81

7
7
6
11
1
43
5
1

Censite

300

38

180
18
6
8
6

1
18
32
9
14
6
8
10
51
14
2
16

1

81

7
7
6
11
1
43
5
1

Estenti

Strutture

3.852

295

2.559
136
67
71
21

10
203
493
126
131
72
150
88
884
218
38
156

10

988

43
49
91
236
7
510
38
14

882

72

560
19
27
26

3
44
151
32
47
10
12
212
25
7
20

3

247

13
12
93
4
110
15
-

Maschi Femmine

4.734

367

3.119
155
67
98
47

13
247
644
158
178
82
150
100
1.096
243
45
176

13

1.235

56
49
103
329
11
620
53
14

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

TOTALI

276

4
6
5
5
10
12
9
29

3
6
5
5
10
11
9
20

Prov. Aut. TRENTO

66
1
2
4

7
14
6
11
7
5
7
8
11
13

82

VENETO

FRIULI V. G.
Bologna
Ferrara
Forlì
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini

EMILIA ROM.

161

370

NORD EST

TOT. NORD

Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine

402

176

84

9
15
6
12
7
5
7
8
11
13

76
1
2
2
4

3

3

Prov. Aut. BOLZANO

Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza

Estenti

Strutture

5.429

2.534

1.730

38
134
61
117
94
40
87
121
120
956

659
5
7
26

95
72
46
10
99
93
117
222

12

1.234

594

391

4
46
16
19
21
22
6
17
17
227

178
4
-

19
19
24
4
35
29
19
48

2

Maschi Femmine

6.663

3.128

2.121

42
180
77
136
115
62
93
138
137
1.183

837
9
7
26

114
91
70
14
134
122
136
270

14

Totale

93

60

113

80

24

1
3
2

1
3
2
17

5
8
1
5
2
2

49
1
1
1
2

1
1
3
3
3
9
5
25

1

Estenti

4
4
1
2
2
2

37
1
1
2

1
1
3
3
3
4
5
18

1

Censite

Strutture

604

331

49

9
18

17
10
2
1
9
-

151
5
6
6

114
2
17
3
5
21
30
73

-

108

62

8

3

2
3
-

35
-

19
6
6
6
17

-

Maschi Femmine

712

393

57

17
10
2
3
12
9
21

186
5
6
6

133
2
23
3
5
27
36
90

-

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

SEMI-RESIDENZIALI

75

42

18

5
5
1
5
4
1
2
-

18
1
2
2

1
1
1
1
1
6
8

-

Censite

88

47

18

7
5
1
5
4
1
2
-

21
1
4
2

1
1
1
1
2
6
10

-

Estenti

Strutture

1.037

353

156

61
60
62
5
29
-

110
5
4
52

26
3
10
3
15
79

-

310

114

53

25
15
1
27
8
2
-

21
2
1
22

15
7
14

-

Maschi Femmine

1.347

467

209

86
75
1
89
13
31
-

131
7
5
74

41
3
10
3
22
93

-

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

AMBULATORIALI

STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE

Dati provinciali, regionali e per area geografica

TOSSICODIPENDENTI IN TRATTAMENTO ALLA DATA DEL 31 DICEMBRE 2009

Tossicodipendenti in
trattamento

RESIDENZIALI

Censite

PROVINCE
E
REGIONI

segue:

538

263

117

16
23
8
13
14
11
8
9
16
15

121
3
3
2
8

5
8
9
8
14
16
20
46

4

Censite

603

303

126

21
28
8
17
14
11
8
9
16
15

146
3
3
7
8

6
8
9
8
14
23
20
64

4

Estenti

Strutture

7.070

3.218

1.935

116
204
63
118
165
45
87
121
158
974

920
15
13
4
84

235
77
73
13
104
117
162
374

12

1.652

770

452

29
61
17
21
51
30
6
17
19
230

234
6
1
22

53
19
30
4
35
35
32
79

2

Maschi Femmine

8.722

3.988

2.387

145
265
80
139
216
75
93
138
177
1.204

1.154
21
13
5
106

288
96
103
17
139
152
194
453

14

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

TOTALI

277

CENTRO

Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo

Ancona
Ascoli P.
Macerata
Pesaro U.

Perugia
Terni

26
6
9
6
10

31
2
2
2
11
9

26

UMBRIA

MARCHE

LAZIO

136

53
13
13

2
16
3
8
4
3
2
9
2
4

Censite

139

28

31
4
2
2
11
9

26
6
9
6
10

54
13
13

3
16
3
8
4
3
2
9
2
4

1.661

314

367
22
17
19
143
113

293
61
123
65
118

687
236
57

42
133
29
51
44
80
23
188
24
73

379

80

75
1
10
52
17

57
10
22
8
35

167
50
7

21
28
11
7
17
13
4
48
8
10

Maschi Femmine

2.040

394

442
23
27
19
195
130

350
71
145
73
153

854
286
64

63
161
40
58
61
93
27
236
32
83

Totale

44

12

11
12
-

2
3
1
4
3

19
2
-

7
1
2
1
3
1
4

Censite

46

13

12
1
12
-

2
3
2
4
3

19
2
-

7
1
2
1
3
1
4

Estenti

Strutture

498

322

42
322
-

9
13
2
15
12

125
9
-

33
21
8
45
9
9

169

105

24
105
-

5
9
5
10

35
5
-

7
5
3
13
2
5

Maschi Femmine

667

427

66
427
-

14
22
2
20
22

160
14
-

40
26
11
58
11
14

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

SEMI-RESIDENZIALI

24

8

9
1
7
-

1
3
1
3
2

6
1
-

1
2
2
1
-

Censite

26

9

10
1
1
7
-

1
3
1
4
2

6
1
-

1
2
2
1
-

Estenti

Strutture

1.294

1.095

87
2
1.093
-

18
48
31
8

94
18
-

7
78
7
2
-

287

236

21
1
235
-

1
19
2
-

29
1
-

1
28
-

Maschi Femmine

1.581

1.331

108
3
1.328
-

19
67
33
8

123
19
-

8
106
7
2
-

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

AMBULATORIALI

STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE

Dati provinciali, regionali e per area geografica

TOSSICODIPENDENTI IN TRATTAMENTO ALLA DATA DEL 31 DICEMBRE 2009

Tossicodipendenti in
trattamento

RESIDENZIALI

Estenti

Strutture

TOSCANA

Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena

PROVINCE
E
REGIONI

segue:

204

46

51
2
2
3
30
9

29
12
11
13
15

78
16
13

2
24
4
10
6
3
3
14
4
8

Censite

211

50

53
6
2
3
30
9

29
12
12
14
15

79
16
13

3
24
4
10
6
3
3
14
4
8

Estenti

Strutture

3.453

1.731

496
22
17
21
1.558
113

320
122
125
111
138

906
263
57

42
173
29
72
122
80
31
240
35
82

835

421

120
1
10
1
392
17

63
38
22
15
45

231
56
7

21
36
11
12
45
13
7
61
10
15

Maschi Femmine

4.288

2.152

616
23
27
22
1.950
130

383
160
147
126
183

1.137
319
64

63
209
40
84
167
93
38
301
45
97

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

TOTALI

278

5
2
1
5
8
6

22
8
6
2
7
13

36
3
4

7

MOLISE

CAMPANIA

PUGLIA

BASILICATA

Matera
Potenza

Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto

Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno

12
4
1

4
1
3
4

Censite

7

47
3
4

22
18
6
3
7
13

6
2
1
5
8
6

14
5
1

4
2
3
5

54

453
54
-

410
90
47
42
133
141

51
47
4
114
138
107

146
44
7

51
3
53
39

2

38
2
-

20
5
22
11

5
9
4
7

3
5
-

3
-

Maschi Femmine

56

491
56
-

430
95
47
42
155
152

56
56
4
118
138
114

149
49
7

51
3
56
39

Totale

1

13
1
-

6
3
1
3
6
-

1
1
3
1

2
-

2
-

Censite

1

18
1
-

7
8
1
3
6
-

1
1
3
2

4
-

1
2
1

Estenti

Strutture

-

67
-

51
28
39
-

11
16
23
1

25
-

25
-

-

2
-

6
2
-

2
3
1

14
-

14
-

Maschi Femmine

-

69
-

57
28
41
-

13
16
26
2

39
-

39
-

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

SEMI-RESIDENZIALI

5

13
3
2

11
4
3
4
2

2
3
5
3

7
2
-

1
3
3
-

Censite

5

19
3
2

12
10
3
4
2

2
3
5
4

8
2
-

1
3
3
1

Estenti

Strutture

23

291
19
4

84
87
176
28

24
31
40
13

46
24
-

1
13
32
-

1

11
1

22
4
5
2

2
1
19
2

25
2
-

1
10
14
-

Maschi Femmine

24

302
19
5

106
91
181
30

26
32
59
15

71
26
-

2
23
46
-

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

AMBULATORIALI

STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE

Dati provinciali, regionali e per area geografica

TOSSICODIPENDENTI IN TRATTAMENTO ALLA DATA DEL 31 DICEMBRE 2009

Tossicodipendenti in
trattamento

RESIDENZIALI

Estenti

Strutture

ABRUZZO
Campobasso
Isernia

Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo

PROVINCE
E
REGIONI

segue:

13

62
7
6

39
15
10
5
17
15

7
3
1
9
16
10

21
6
1

5
4
8
4

Censite

13

84
7
6

41
36
10
6
17
15

8
3
1
9
16
12

26
7
1

5
6
8
7

Estenti

Strutture

77

811
73
4

545
205
47
81
309
169

75
58
4
161
201
121

217
68
7

52
16
110
39

3

51
2
1

48
9
2
27
13

7
11
5
22
10

42
7
-

1
10
31
-

Maschi Femmine

80

862
75
5

593
214
47
83
336
182

82
69
4
166
223
131

259
75
7

53
26
141
39

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

TOTALI

279

ISOLE

Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari

22
12
1
10

23
45

657

SARDEGNA

ITALIA

106
2
3
4
1
3
3
4
2
-

24

7
6
3
6
2

Censite

717

23
50

27
12
1
10

126
2
3
4
1
3
3
4
2
5

30

7
6
3
12
2

9.182

411
652

241
239
22
150

1.440
6
54
33
8
71
44
15
10
-

326

94
94
43
71
24

1.778

51
69

18
22
29

96
15
3
-

28

21
3
4
-

Maschi Femmine

10.960

462
721

259
261
22
179

1.536
6
69
33
8
71
44
18
10
-

354

115
94
46
75
24

Totale

176

3
9

6
1
2

30
3
3
-

8

5
2
1
-

Censite

210

3
10

7
1
2

41
3
3
1

11

5
2
4
-

Estenti

Strutture

1.389

117

117
-

170
15
102
-

27

9
10
8
-

307

1
8

7
1
-

22
7
-

-

-

Maschi Femmine

1.696

1
125

124
1
-

192
15
109
-

27

9
10
8
-

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

SEMI-RESIDENZIALI

154

8
14

6
3
5

41
1
3
2
-

3

1
1
1
-

Censite

181

8
16

8
3
5

51
1
3
2
2

5

1
1
3
-

Estenti

Strutture

3.044

69
223

154
17
52

490
4
21
129
-

22

20
2
-

725

20
67

47
9
11

61
1
4
42
-

-

-

Maschi Femmine

3.769

89
290

201
26
63

551
5
25
171
-

22

20
2
-

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

AMBULATORIALI

STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE

Dati provinciali, regionali e per area geografica

TOSSICODIPENDENTI IN TRATTAMENTO ALLA DATA DEL 31 DICEMBRE 2009

Tossicodipendenti in
trattamento

RESIDENZIALI

Estenti

Strutture

SICILIA

SUD
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani

CALABRIA

Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia

PROVINCE
E
REGIONI

segue:

987

34
68

34
16
1
17

177
2
3
4
2
9
8
4
2
-

35

13
7
5
8
2

Censite

1.108

34
76

42
16
1
17

218
2
3
4
2
9
8
4
2
8

46

13
7
5
19
2

Estenti

Strutture

13.615

480
992

512
256
22
202

2.100
6
54
33
12
107
275
15
10
-

375

103
114
53
81
24

2.810

72
144

72
32
40

179
15
1
4
49
3
-

28

21
3
4
-

Maschi Femmine

16.425

552
1.136

584
288
22
242

2.279
6
69
33
13
111
324
18
10
-

403

124
114
56
85
24

Totale

Tossicodipendenti in
trattamento

TOTALI

TOSSICODIPENDENTI
IN TRATTAMENTO PRESSO LE STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE
Distribuzione percentuale per area geografica
al 31 dicembre 2009
Strutture semi-residenziali

Strutture residenziali
14%

11%

32%

19%

7%

8%

23%

19%

28%

39%
Nord Ovest
Nord Est
Centro
Sud
Isole

Nord Ovest
Nord Est
Centro
Sud
Isole

Strutture ambulatoriali
23%

15%
8%

12%
Nord Ovest
Nord Est
Centro
Sud
Isole

42%

Strutture totali
29%
14%
7%

26%

24%

280

Nord Ovest
Nord Est
Centro
Sud
Isole

TOSSICODIPENDENTI IN TRATTAMENTO
PRESSO LE STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE
Raffronto anni 2008 - 2009 e relativa variazione percentuale
Dati regionali
2008

REGIONE

N.

PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
PROV. AUT. BOLZANO
PROV. AUT. TRENTO
VENETO
FRIULI V. G.
LIGURIA
EMILIA ROMAGNA
TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
LAZIO
ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA
TOTALE ITALIA

2009

Incidenza % su totale
nazionale

Variazione %
2007-2008

Incidenza % su totale
nazionale

N.

1.371
14
3.275
17
337
1.252
139
376
2.381
1.115
401
719
2.477
307
87
611
656
134
391
552
424

8,05
0,08
19,22
0,10
1,98
7,35
0,82
2,21
13,98
6,54
2,35
4,22
14,54
1,80
0,51
3,59
3,85
0,79
2,30
3,24
2,49

1.235
13
3.119
14
288
1.154
145
367
2.387
1.137
383
616
2.152
259
82
593
862
80
403
584
552

7,52
0,08
18,99
0,09
1,75
7,03
0,88
2,23
14,53
6,92
2,33
3,75
13,10
1,58
0,50
3,61
5,25
0,49
2,45
3,56
3,36

-

17.036

100,00

16.425

100,00 -

9,92
7,14
4,76
17,65
14,54
7,83
4,32
2,39
0,25
1,97
4,49
14,33
13,12
15,64
5,75
2,95
31,40
40,30
3,07
5,80
30,19

-

-

3,59

2.500

2.477

2008

2.152

2.381

3.000

2.387

3.275

3.500

3.119

TOSSICODIPENDENTI IN TRATTAMENTO PRESSO LE STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE
Raffronto anni 2008 - 2009
Dati regionali

2009

-

281

552

584
424

403
391

80
134

552

656
862
593

82
87

259

307

383
401

367

145

288

139

17
14

14

13

500

337

376

1.000

616

719

611

1.137

1.115

1.252

1.154

1.235

1.500

1.371

2.000

TABELLA RIEPILOGATIVA DEL NUMERO DEI TOSSICODIPENDENTI IN
TRATTAMENTO PRESSO LE STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE
DAL 2005 AL 2009
Dati regionali
REGIONI

PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
PROV. AUT. BOLZANO
PROV. AUT. TRENTO
VENETO
FRIULI V. G.
LIGURIA
EMILIA ROMAGNA
TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
LAZIO
ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA
TOTALE ITALIA

2005

2006

2007

2008

2009

Variazione %
2005-2009

1.421
16
3.343
34
229
1.187
184
436
2.596
1.243
431
736
2.129
343
106
733
1.222
137
517
616
618

1.371
14
3.958
39
206
1.186
153
380
2.483
1.198
294
746
2.251
377
105
609
944
115
418
553
561

1.353
3
4.334
33
124
1.285
164
368
2.339
1.113
362
825
2.096
330
91
653
918
104
398
606
532

1.371
14
3.275
17
337
1.252
139
376
2.381
1.115
401
719
2.477
307
87
611
656
134
391
552
424

1.235
13
3.119
14
288
1.154
145
367
2.387
1.137
383
616
2.152
259
82
593
862
80
403
584
552

-13,09
-18,75
-6,70
-58,82
25,76
-2,78
-21,20
-15,83
-8,05
-8,53
-11,14
-16,30
1,08
-24,49
-22,64
-19,10
-29,46
41 61
-41,61
-22,05
-5,19
-10,68

18.277

17.961

18.031

17.036

16.425

-10,13

2005

2006

2007

5.000
4.500
4.000
3.500
3.000
2.500
2.000
1.500
1.000
500
-

282

2008

2009

STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE PER TOSSICODIPENDENTI
al 31 dicembre 2009
PER AREA GEOGRAFICA E TIPOLOGIA
STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE
PROVINCE
E
REGIONI

RESIDENZIALI

SEMI-RESIDENZIALI

AMBULATORIALI

TOTALI

Strutture

Strutture

Strutture

Strutture

Censite

PIEMONTE

Esistenti

Censite

Esistenti

Censite

Esistenti

Censite

Esistenti

67

67

6

6

8

8

81

81

1

1

-

-

-

-

1

1

116

133

20

20

19

27

155

180

25

25

7

7

6

6

38

38

209

226

33

33

33

41

275

300

Prov. Aut. BOLZANO

3

3

1

1

-

-

4

4

Prov. Aut. TRENTO

3

4

1

1

1

1

5

6

66

76

37

49

18

21

121

146

FRIULI V. G.

7

9

4

5

5

7

16

21

EMILIA ROM.

82

84

17

24

18

18

117

126

NORD-EST

161

176

60

80

42

47

263

303

NORD

370

402

93

113

75

88

538

603

TOSCANA

53

54

19

19

6

6

78

79

UMBRIA

26

26

2

2

1

1

29

29

MARCHE

31

31

11

12

9

10

51

53

LAZIO

26

28

12

13

8

9

46

50

136

139

44

46

24

26

204

211

12

14

2

4

7

8

21

26

5

6

-

-

2

2

7

8

CAMPANIA

22

22

6

7

11

12

39

41

PUGLIA

36

47

13

18

13

19

62

84

7

7

1

1

5

5

13

13

24

30

8

11

3

5

35

46

106

126

30

41

41

51

177

218

SICILIA

22

27

6

7

6

8

34

42

SARDEGNA

23

23

3

3

8

8

34

34

45

50

9

10

14

16

68

76

657

717

176

210

154

181

987

1.108

VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
LIGURIA
NORD-OVEST

VENETO

CENTRO
ABRUZZO
MOLISE

BASILICATA
CALABRIA
SUD

ISOLE
ITALIA

283

284

SARDEGNA

SICILIA

CALABRIA

TOTALE ITALIA

BASILICATA

PUGLIA

CAMPANIA

MOLISE

ABRUZZO

LAZIO

MARCHE

UMBRIA

TOSCANA

EMILIA ROMAGNA

LIGURIA

FRIULI V. G.

VENETO

TRENTINO ALTO ADIGE

LOMBARDIA

VALLE D'AOSTA

PIEMONTE

REGIONI

742

69
1
130
9
80
9
26
88
56
26
38
27
17
7
24
48
7
31
29
20

2008

-

-

-

-

-

-

717 -

67
1
133
7
76
9
25
84
54
26
31
28
14
6
22
47
7
30
27
23

2009

RESIDENZIALI

96,90

2,90
2,31
22,22
5,00
744,44
65,38
71,59
50,00
107,69
31,58
14,81
64,71
100,00
75,00
54,17
571,43
77,42
3,45
35,00

var.%

210

5
22
3
41
5
6
27
19
3
13
14
4
7
19
1
11
7
3

2008

-

-

-

-

-

210 -

6
20
2
49
5
7
24
19
2
12
13
4
7
18
1
11
7
3

2009

98,57

20,00
9,09
33,33
19,51
880,00
16,67
74,07
26,32
533,33
84,62
14,29
225,00
100,00
63,16
90,91
57,14
133,33

var.%

SEMI-RESIDENZIALI

Dati regionali

193

10
32
1
23
7
3
16
7
2
12
12
8
2
12
19
5
5
8
9

2008

-

-

-

-

-

-

-

181 -

8
27
1
21
7
6
18
6
1
10
9
8
2
12
19
5
5
8
8

2009

95,85

20,00
15,63
8,70
200,00
133,33
62,50
157,14
200,00
91,67
16,67
12,50
300,00
83,33
36,84
280,00
37,50
11,11

var.%

AMBULATORIALI

STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE ESISTENTI PER TIPOLOGIA
RAFFRONTO ANNI 2008 - 2009

1.145

84
1
184
13
144
21
35
131
82
31
63
53
29
9
43
86
13
47
44
32

2008

-

-

-

-

1.108 -

81
1
180
10
146
21
38
126
79
29
53
50
26
8
41
84
13
46
42
34

2009

TOTALI

3,23

3,57
2,17
23,08
1,39
8,57
3,82
3,66
6,45
15,87
5,66
10,34
11,11
4,65
2,33
2,13
4,55
6,25

var.%

100,00

7,31
0,09
16,25
0,90
13,18
1,90
3,43
11,37
7,13
2,62
4,78
4,51
2,35
0,72
3,70
7,58
1,17
4,15
3,79
3,07

2009
%
SUL TOTALE
NAZIONALE

STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE ESISTENTI PER TIPOLOGIA
ANNO 2009
Dati regionali

Ambulatoriali
Semi-residenziali
Residenziali

140

120

100

80

60

40

20

0

285

STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE ESISTENTI IN ITALIA
al 31 dicembre 2009
Distribuzione percentuale per area geografica

Strutture semi-residenziali

Strutture residenziali

16%

31%
18%

7%

19%

5%
38%

25%

19%

22%

NORD-OVEST
NORD-EST
CENTRO
SUD
ISOLE

NORD-OVEST
NORD-EST
CENTRO
SUD
ISOLE

Strutture ambulatoriali
23%
9%
28%

26%

NORD-OVEST
NORD-EST
CENTRO
SUD
ISOLE

14%

Strutture totali
27%
7%
20%

27%

19%
NORD-OVEST
NORD-EST
CENTRO
SUD
ISOLE

286

TABELLA RIEPILOGATIVA
DEL NUMERO DELLE STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE ESISTENTI IN ITALIA
DAL 2005 AL 2009
Dati regionali e per area geografica

REGIONI

2005

2006

2007

2008

Variazione %
2005-2009

2009

86

86

86

84

81

-5,81

4

2

1

1

1

-75,00

207

204

191

184

180

-13,04

37

38

35

35

38

2,70

334

330

313

304

300

-10,18

13

12

12

13

10

-23,08

154

145

147

144

146

-5,19

23

21

22

21

21

-8,70

132

128

128

131

126

-4,55

NORD.EST

322

306

309

309

303

-5,90

NORD

656

636

622

613

603

-8,08

TOSCANA

96

87

82

79

-17,71

UMBRIA

33

33

30

31

29

-12,12

MARCHE

67

66

62

63

53

-20,90

LAZIO

57

60

54

53

50

-12,28

253

246

229

229

211

-16,60

38

37

32

29

26

-31,58

9

9

9

9

8

-11,11

CAMPANIA

48

47

46

43

41

-14,58

PUGLIA

92

91

90

86

84

-8,70

BASILICATA

13

13

13

13

13

0,00

CALABRIA

52

50

48

47

46

-11,54

252

247

238

218

-13,49

SICILIA

48

46

46

44

42

-12,50

SARDEGNA

37

36

35

32

34

-8,11

85

82

81

76

76

-10,59

1.246

1.211

1.170

1.145

1.108

-11,08

PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
LIGURIA

NORD-OVEST
TRENTINO ALTO ADIGE
VENETO
FRIULI V. G.
EMILIA ROMAGNA

CENTRO
ABRUZZO
MOLISE

SUD

ISOLE
TOTALE ITALIA

83

287

227

Cod. ISTAT
INT 00053

AREA: Amministrazioni pubbliche
e servizi sociali
Settore di interesse: Assistenza e
previdenza

Monitoraggio sull'applicazione dell'art. 75 (sanzioni amministrative)
Testo aggiornato del ” D.P.R. 309/90*
recante “T.U. delle leggi in materia di droga”
Titolare: Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e
per le Risorse Strumentali e Finanziarie
Ufficio incaricato: Scuola Superiore dell’Amministrazione
Documentazione e statistica - Ufficio I – Documentazione Generale.

dell’Interno

Scopo della elaborazione: acquisire dati statistici ed elementi informativi sui
consumatori e detentori di sostanze stupefacenti per uso personale segnalati ai Prefetti ai sensi
dell’art. 75 del D.P.R. 309/90.
Campo di osservazione e dati rilevati: entità e distribuzione dei consumatori e
detentori di sostanze stupefacenti, per uso personale, segnalati ai Prefetti, disaggregati per:
sesso e fasce di età; numero di segnalazioni distinte per sostanza d’abuso; numero totale di
colloqui svolti; numero di soggetti che hanno richiesto il programma terapeutico nel corso del
colloquio; numero di sanzioni amministrative irrogate; numero dei casi archiviati per
conclusione del programma terapeutico.
Copertura della elaborazione: totale, traendo origine da un atto normativo (legge 26
giugno 1990 n. 162) il quale prevede che gli organi di Polizia riferiscano al Prefetto sulla
contestazione del fatto.
Periodicità della elaborazione: continua. Circa l’intervallo di divulgazione è
necessario puntualizzare che i dati divulgati non possono mai essere considerati definitivi,
neanche ad un anno o più di distanza dalla data di riferimento. Tale provvisorietà dei dati,
tanto maggiore quanto più la data di divulgazione è vicina al periodo di riferimento, è dovuta
al continuo e successivo inserimento, da parte delle Prefetture-U.T.G., di tutti o parte degli
atti relativi al procedimento ex art. 75, così come al successivo inserimento di segnalazioni
trasmesse per competenza dalle Forze dell’Ordine al Prefetto del luogo dove è stato
commesso il fatto. Pertanto l’intervallo di divulgazione può variare, a seconda delle esigenze
e delle richieste, dal giorno successivo al periodo di riferimento, all’anno successivo al
periodo di riferimento. In quest’ultimo caso i dati risulteranno sempre provvisori, ma più
vicini all’assestamento.

____________________
* La Legge n. 49 del 21 Febbraio 2006, pubblicata sulla G.U del 27 febbraio u.s, ha introdotto alcune incisive
modifiche al D.P.R 309/90 anche per quanto riguarda il procedimento sanzionatorio.

289

Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: provinciale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: le segnalazioni iniziali pervengono alle
Prefetture dalle Forze dell’Ordine tramite verbale. Le Prefetture-U.T.G. immettono i dati
relativi ai colloqui effettuati con i soggetti segnalati nel sistema informatico che le collega con
il database dell’Ufficio IV - Sistemi Informativi Automatizzati del Ministero dell’Interno.
Allo stesso modo vengono inseriti dalle Prefetture- U.T.G. tutti gli altri dati relativi ai
provvedimenti conseguenti alle segnalazioni.
Modalità operative per l’elaborazione dei dati: l’elaborazione è di tipo elettronico.
Vengono utilizzate maschere di acquisizione da parte degli operatori dei Nuclei Operativi per
le Tossicodipendenze delle Prefetture-U.T.G.. I dati vengono trasmessi successivamente al
database dell’Ufficio IV - Sistemi Informativi Automatizzati del Ministero dell’Interno ed
elaborati a cura della Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno – Documentazione
e statistica - Ufficio I – Documentazione Generale.
Modalità operative per la diffusione dei dati: i dati vengono divulgati attraverso
appositi comunicati stampa ed inseriti, a cura della Scuola Superiore dell’Amministrazione
dell’Interno – Documentazione e statistica - Ufficio I – Documentazione Generale, nella
Relazione Annuale al Parlamento sullo Stato delle Tossicodipendenze in Italia e nella
pubblicazione “Le Statistiche Ufficiali dell’Amministrazione dell’Interno”.
Situazione e andamento del fenomeno: nell’anno 2009 le persone segnalate ex art.
75 sono state 28.986, di cui 27.032 maschi (pari al 93,2%) e 1.954 femmine (pari al 6,8%).
Il numero delle persone segnalate risulta in diminuzione rispetto ai dati relativi
all’anno 2008 (51.650), anche se i dati relativi all’anno 2009 sono da considerarsi provvisori.
Il ritardo negli accertamenti tossicologici dovuto alla carenza di laboratori a livello
provinciale, ha allungato i tempi di convocazione in quanto i NOT possono procedere nell’iter
amministrativo nei confronti dei soggetti segnalati solo in presenza degli esiti delle analisi
delle sostanze.
Riguardo alla distribuzione geografica, le regione in cui risulta un maggior numero di
segnalati sono nell’ordine: la Sicilia (3.567), la Lombardia (2.951), il Piemonte (2.895) e la
Toscana ( 2.853). Mentre e regioni che hanno il minor numero di soggetti segnalati sono: il
Molise (140), la Valle d’Aosta (145), il Trentino Alto Adige (179) e la Basilicata (239).
Sul totale dei segnalati nel 2009, risultano minori di 18 anni 2.379 soggetti (pari
all’8,2%) di cui 2.236 maschi e 143 femmine.
L’età media dei segnalati è 24 anni, le classi di età con maggiore incidenza sono quelle
tra i 18 anni ed i 25 anni (49%) e quella oltre i 30 anni (43%).
La tabella seguente mostra il trend delle diverse fasce di età da cui si evidenzia che nel
corso degli anni, i segnalati ai sensi dell’art. 75 sono in maggioranza persone che hanno
un’età compresa tra i 18 ed i 25 anni e la percentuale di segnalati oltre i 26 anni di età
aumenta in modo più consistente a partire dall’anno 2002.

290

SEGNALATI PER CLASSI D'ETA'
DISTRIBUZIONE % DAL 1991 AL 2009
Tab. 1
Anno
1991
1992
1993
1994
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009

Fino a 17 anni
5,71
5,46
5,53
6,27
6,43
6,99
8,27
9,12
9,03
9,12
8,32
8,10
8,17
8,13
8,23
7,33
7,85
7,86
8,06

da 18 a 25 anni
58,57
59,85
59,29
59,71
60,15
59,99
60,58
60,41
60,94
59,89
59,39
58,18
57,47
56,29
53,88
51,84
50,76
49,41
48,78

oltre 26 anni
35,72
34,69
35,18
34,02
33,42
33,02
31,15
30,47
30,03
30,99
32,29
33,72
34,36
35,58
37,89
40,83
41,39
42,73
43,16

Totale
100
100
100
100
100
100
100
100
100
100
100
100
100
100
100
100
100
100
100

Anche se la fascia giovanile fino 17 anni non mostra percentuali d’aumento
consistenti, tuttavia sulla base delle informazioni acquisite durante i colloqui presso le
Prefetture, gli operatori dei NOT confermano che si è abbassata l’età del primo consumo di
sostanze stupefacenti e/o psicotrope e che anche tra le persone segnalate si registra, negli
ultimi anni una maggiore incidenza di minori che spesso assumono stupefacenti in
associazione con alcolici.
Per quanto riguarda le sostanze d’abuso, nell’anno 2009 la maggioranza dei soggetti
segnalati, cioè il 70% del totale dei nuovi soggetti e dei recidivi, è stata trovata in possesso di
cannabinoidi, seguita dai detentori di cocaina (il 14%) e dai possessori di eroina, la cui
percentuale sul totale dei segnalati, nell’anno di riferimento, raggiunge l’11% del totale.
Sommando alle persone segnalate per il consumo di eroina a quelle segnalate per metadone,
morfina ed altri oppiacei si ottiene una percentuale pari al’14% che conferma il trend
crescente di segnalati per tali droghe.
I segnalati per sostanze come ecstasy e analoghi, amfetamine, LSD raggiungono
appena lo 0,4% circa del totale. I possessori di altre sostanze, rappresentano lo 0,6% circa del
totale dei soggetti.
Si deve tener conto, tuttavia, del fatto che uno stesso soggetto può essere segnalato per
detenzione di una o più sostanze(Tab. 2)

SEGNALAZIONI AI PREFETTI AI SENSI DELL'ART. 75 T.U. N. 309/90
IN BASE ALLE SOSTANZE STUPEFACENTI POSSEDUTE
1 gennaio 2009 - 31 dicembre 2009

Valore assoluto
% sul totale delle sostanze

Tab. 2
Altre
Cocaina e
Extasy
Altri
Cannabi
Eroina Metadone Morfina
sostanze
derivati Anfetam.
e
noidi
oppiacei
(*)
(crack)
analoghi
3.837
231
42
902
5.264
49
82
25.870
240
10,51
0,63
0,12
2,47
14,42
0,13
0,22
70,84
0,66

(*) La maggior parte delle sostanze inserite in questa categoria appartiene agli inalanti volatili e al gruppo delle benzodiazepine, altri ipnotici e sedativi

291

Negli ultimi quattro anni si è registrato un incremento dei detentori per uso personale
di eroina, (passata dal 6% del 2006 – 2007 al 9% del 2008 ed al 11% del 2009), anche se sono
mutate le modalità di consumo: tale sostanza viene “fumata” al pari della cocaina.
Il numero dei consumatori di cannabinoidi risulta in lieve ma costante diminuzione
rispetto agli anni precedenti, (72% nel 2007 e 79% nel 2006). La percentuale di consumatori
di hashish e marijuana resta invece elevata.
I detentori per uso personale di cocaina (passati dal 12% del 2005, al 14,4% nel 2006,
al 15,4% nel 2007 ed al 15% nel 2008) mostrano una leggera diminuzione nel 2009, ma la
cocaina resta la seconda sostanza di segnalazione e ciò desta particolare preoccupazione in
quanto buona parte dei soggetti che ne fanno uso sono giovani in età compresa tra i 18 ed i 25
anni.

292

SEGNALAZIONI AI PREFETTI E PROVVEDIMENTI EMANATI AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
1° gennaio 2009 - 31 dicembre 2009
Dati provinciali
PROVVEDIMENTI
PROVINCE

Totale
segnalazioni

Totale
colloqui
(1)

Formale
invito
(C.2)

Convocazioni (C. 12)
Richiesta
prog.terap.
senza
con colloquio
(C.9)
Totale

Sanzioni amministrative (C. 1)
con colloquio

colloquio

senza
colloquio

Totale

Archiv. Atti
(C.11)

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania
Vercelli

193
107
68
279
228
1.821
358
184

258
84
132
261
203
1.413
113
113

175
38
29
142
167
1.382
69
49

1
1
6
7
1

1
-

4
-

5
-

83
45
102
119
36
24
37
63

68
17
10
57
28
1.906
2
16

151
62
112
176
64
1.930
39
79

4
15
2
11
3
224
10
7

PIEMONTE
Aosta

3.238
159

2.577
114

2.051
6

16
9

1
-

4
-

5
-

509
99

2.104
3

2.613
102

276
8

VALLE D'AOSTA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese

159
378
811
187
242
134
120
203
1.842
116
186
250

114
244
741
402
275
68
179
221
1.327
301
100
124

6
195
382
180
78
43
149
99
843
102
60
119

9
27
2
1
3
-

1
1
3
6
-

1
-

1
1
3
6
1
-

99
48
359
194
195
25
29
119
475
199
40
5

3
8
18
5
5
5
50
41
8
3
24
1

102
56
377
199
200
30
79
160
483
202
64
6

8
15
9
47
14
10
84
46
21
3
-

LOMBARDIA

4.469

3.982

2.250

33

11

1

12

1.688

168

1.856

249

Prov. Aut. BOLZANO

294

248

161

1

-

-

-

86

29

115

4

Prov. Aut. TRENTO

132

159

78

-

-

-

-

81

19

100

6

426

407

239

1

-

-

-

167

48

215

10

43
730
71
367
590
544
334

43
493
99
251
579
672
461

9
283
54
189
328
11
112

44
1
2
2

1
5
-

-

1
5
-

34
165
45
62
245
659
347

16
95
7
2
10
9
30

50
260
52
64
255
668
377

2
109
4
7
23
16
5

2.679
97
43
60
205

2.598
78
57
35
117

986
39
26
24
68

49
2
2
1

6
2
-

-

6
2
-

1.557
35
29
11
48

169
18
20
4
28

1.726
53
49
15
76

166
23
9
5
8

405
969
262
303
296

287
476
15
176
165

157
312
13
88
94

5
1
1
-

2
1
-

-

2
1
-

123
163
1
87
71

70
78
26
-

193
241
1
113
71

45
65
9
-

1.830

832

507

2

1

-

1

322

104

426

74

TRENTINO A.A.
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
VENETO
Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
FRIULI V.G.
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
LIGURIA

293

segue:

SEGNALAZIONI AI PREFETTI E PROVVEDIMENTI EMANATI AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
1° gennaio 2009 - 31 dicembre 2009
Dati provinciali
PROVVEDIMENTI

PROVINCE

Totale
segnalazioni

Convocazioni (C. 12)
Richiesta
prog.terap.
senza
con colloquio
(C.9)
Totale

Sanzioni amministrative (C. 1)

Totale
colloqui
(1)

Formale
invito
(C.2)

651
160
280
362
137
540
317
221
347

148
197
133
579
230
140
63
212
135

82
51
104
363
150
137
19
93
82

2
44
4
2
2

1
1
-

2
-

1
2
1
-

66
146
27
171
80
3
40
116
51

4
47
88
45
23
46
21
20
43

70
193
115
216
103
49
61
136
94

2
11
24
62
3
41
20
14
-

Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena

3.015
231
905
269
445
324
222
505
179
184
130

1.837
217
861
126
269
284
206
293
317
296
143

1.081
165
469
71
211
200
87
148
93
160
90

54
1
28
6
101
1

2
2
26
2
2
2
-

2
-

4
2
26
2
2
2
-

700
50
365
55
28
82
111
145
123
136
52

337
43
13
4
11
36
20
2
20

1.037
93
378
59
39
118
131
145
125
136
72

177
35
195
3
45
60
12
10
81
2
29

TOSCANA
Perugia
Terni

3.394
419
27

3.012
387
5

1.694
210
2

137
4
-

34
3
-

-

34
3
-

1.147
170
3

149
36
6

1.296
206
9

472
10
2

UMBRIA
Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro e Urbino

446
388
233
172
171

392
274
250
187
215

212
154
134
127
100

4
2
-

3
2
-

-

3
2
-

173
118
116
58
115

42
25
21
11
3

215
143
137
69
118

12
3
2
8
3

MARCHE
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo

964
214
121
98
1.981
203

926
234
20
90
759
206

515
106
16
74
710
72

2
34
7

2
2
2

-

2
2
2

407
128
4
16
13
125

60
8
4
11
13

467
136
4
20
24
138

16
17
1
2
12
15

LAZIO
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo

2.617
167
260
277
311

1.309
376
180
115
150

978
169
99
56
112

41
28
1
5
-

4
15
3
-

-

4
15
3
-

286
164
80
51
38

36
82
1
15
76

322
246
81
66
114

47
52
2
26
22

ABRUZZO
Campobasso
Isernia

1.015
110
50

821
115
1

436
106
1

34
-

18
5
-

-

18
5
-

333
4
-

174
9
2

507
13
2

102
33
-

160

116

107

-

5

-

5

4

11

15

33

Bologna
Ferrara
Forli'
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
EMILIA ROMAGNA

MOLISE

con colloquio

colloquio

294

senza
colloquio

Totale

Archiv. Atti
(C.11)

segue:

SEGNALAZIONI AI PREFETTI E PROVVEDIMENTI EMANATI AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
1° gennaio 2009 - 31 dicembre 2009
Dati provinciali
PROVVEDIMENTI

PROVINCE

Totale
segnalazioni

Convocazioni (C. 12)
Richiesta
prog.terap.
senza
con colloquio
(C.9)
Totale

Sanzioni amministrative (C. 1)

Totale
colloqui
(1)

Formale
invito
(C.2)

288
203
83
714
941

656
254
56
2
1.023

275
125
46
977

4
15
43

3
2

-

3
2

377
111
10
2
1

109
108
1
1.201

486
219
11
2
1.202

22
83
1
92

CAMPANIA
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto

2.229
1.163
297
49
762
1.809

1.991
1.065
634
2
181
625

1.423
636
540
1
91
425

62
71
89
2
10

5
7
-

-

5
7
-

501
351
5
1
88
190

1.419
88
301
16
144

1.920
439
306
1
104
334

198
73
94
2
22

PUGLIA
Matera
Potenza

4.080
96
237

2.507
64
304

1.693
37
157

172
6

7
-

-

7
-

635
27
141

549
2
41

1.184
29
182

191
1
9

333
314
514
141
246
77

368
295
204
407
345
119

194
191
64
160
211
84

6
1
13
6
8
-

4
57
-

1
-

5
57
-

168
103
123
184
126
35

43
17
32
54
8

211
120
155
184
180
43

10
3
52
4
16
8

CALABRIA
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani

1.292
330
170
267
108
233
2.398
275
55
327

1.370
293
158
319
371
1.352
67
1
317

710
203
118
252
218
882
42
1
198

28
2
1
2
63
14
1

61
2
3
13

1
1

62
2
3
14

571
88
39
65
88
453
25
105

111
2
8
73
2
140
189
4
41

682
90
47
138
2
228
642
29
146

83
23
4
14
28
62
48
75

SICILIA
Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari

4.163
647
108
72
249

2.878
160
136
98
20

1.914
116
111
72
19

83
7
3
-

18
-

1
2
-

19
2
-

863
37
22
26
1

459
63
2
-

1.322
100
24
26
1

254
16
112
4
1

1.076

414

318

10

-

2

2

86

65

151

133

37.990

28.738

17.471

748

180

11

191

10.339

6.121

16.460

2.556

Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno

BASILICATA
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia

SARDEGNA
TOTALE ITALIA

con colloquio

colloquio

senza
colloquio

Totale

(1) Nel totale colloqui sono indicati i casi di: Formale invito (Comma 2), Richiesta programma terapeutico (Comma 9), Convocazione (Comma 12) e Sanzione
amministrativa (Comma 1).
(2) Fino al 5 giugno 1993 (Referendum D.P.R. n.171/93).

295

Archiv. Atti
(C.11)

PERSONE SEGNALATE AI PREFETTI
AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
1° gennaio 2009 - 31 dicembre 2009
Dati provinciali

PROVINCE

MASCHI
Segnalati

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania
Vercelli
PIEMONTE
Aosta
VALLE D'AOSTA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese
LOMBARDIA
Prov. Aut. BOLZANO
Prov. Aut. TRENTO

TRENTINO A.A.
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
VENETO
Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
FRIULI V.G.
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
LIGURIA

175
95
49
244
198
1.599
287
146
2.793
147
147
295
630
172
207
81
107
171
1.359
102
162
228
3.514
252
104
356
32
605
64
335
535
477
293
2.341
36
40
47
154
277
785
233
250
257
1.525

PERSONE SEGNALATE
FEMMINE

Di cui minori
(1)

23
9
3
44
16
138
12
14
259
11
11
25
60
9
26
13
13
12
118
9
8
41
334
34
13
47
1
25
8
42
50
36
18
180
4
2
7
7
20
56
18
17
32
123

296

Segnalate

12
5
4
23
16
92
68
9
229
6
6
24
32
20
22
3
5
13
89
12
13
15
248
22
16
38
4
68
3
31
50
46
26
228
9
3
2
12
26
75
10
30
18
133

Di cui minori
(1)

2
2
2
6
2
14
2
4
1
2
1
1
6
2
2
2
23
1
5
6
3
5
5
3
3
19
2
2
4
7
2
9

TOTALE
Segnalati

187
100
53
267
214
1.691
355
155
3.022
153
153
319
662
192
229
84
112
184
1.448
114
175
243
3.762
274
120
394
36
673
67
366
585
523
319
2.569
45
43
49
166
303
860
243
280
275
1.658

Di cui minori
(1)

25
11
3
44
18
144
14
14
273
11
11
27
64
10
28
13
14
13
124
11
10
43
357
35
18
53
1
28
8
47
55
39
21
199
6
2
7
9
24
63
18
19
32
132

PERSONE SEGNALATE AI PREFETTI
AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90

segue:

1° gennaio 2009 - 31 dicembre 2009
Dati provinciali

PROVINCE

MASCHI
Segnalati

Bologna
Ferrara
Forli'
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
EMILIA ROMAGNA
Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena
TOSCANA
Perugia
Terni
UMBRIA
Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro e Urbino
MARCHE
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo
LAZIO
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
ABRUZZO
Campobasso
Isernia
MOLISE

567
154
243
334
126
440
262
198
295
2.619
200
786
222
384
292
175
431
176
163
105
2.934
366
23
389
290
189
132
147
758
182
114
91
1.829
173
2.389
150
197
248
130
725
95
49
144

PERSONE SEGNALATE
FEMMINE

Di cui minori
(1)

50
9
20
21
10
18
20
20
26
194
21
78
17
31
18
11
24
11
10
3
224
24
24
21
11
12
8
52
10
2
7
178
10
207
10
7
18
9
44
8
1
9

297

Segnalate

44
8
19
23
8
68
34
12
30
246
12
63
29
44
21
8
45
10
14
17
263
27
1
28
35
17
17
12
81
12
5
8
121
25
171
13
17
27
5
62
14
3
17

Di cui minori
(1)

3
1
2
2
7
4
5
1
25
5
3
2
1
3
14
1
1
2
1
1
2
1
10
1
12
1
1
1
3
3
3

TOTALE
Segnalati

611
162
262
357
134
508
296
210
325
2.865
212
849
251
428
313
183
476
186
177
122
3.197
393
24
417
325
206
149
159
839
194
119
99
1.950
198
2.560
163
214
275
135
787
109
52
161

Di cui minori
(1)

53
9
21
23
12
25
24
25
27
219
21
83
20
33
18
12
27
11
10
3
238
25
1
26
21
12
13
8
54
10
2
8
188
11
219
11
7
19
10
47
11
1
12

PERSONE SEGNALATE AI PREFETTI
AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90

segue:

1° gennaio 2009 - 31 dicembre 2009
Dati provinciali

PROVINCE

Segnalati

Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno

PERSONE SEGNALATE
FEMMINE

MASCHI

Di cui minori
(1)

Segnalate

Di cui minori
(1)

TOTALE
Segnalati

Di cui minori
(1)

BASILICATA
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
CALABRIA
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
SICILIA
Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari
SARDEGNA

236
175
71
629
797
1.908
1.044
197
44
674
1.015
2.974
71
213
284
290
449
117
209
73
1.138
303
134
204
103
195
2.093
239
68
293
3.632
590
93
66
222
971

7
15
4
5
63
94
87
20
1
47
73
228
7
8
15
25
38
7
4
3
77
37
21
17
19
17
184
24
7
39
365
58
2
12
8
80

13
9
34
16
72
26
16
5
32
36
115
5
6
11
7
16
4
14
2
43
8
5
8
1
16
125
20
5
6
194
37
7
4
21
69

4
1
1
6
1
1
1
3
2
1
1
8
2
2
16
2
2

249
184
71
663
813
1.980
1.070
213
49
706
1.051
3.089
76
219
295
297
465
121
223
75
1.181
311
139
212
104
211
2.218
259
73
299
3.826
627
100
70
243
1.040

7
19
4
6
64
100
88
21
1
48
73
231
7
8
15
25
38
7
4
3
77
37
23
17
20
18
192
26
7
41
381
60
2
12
8
82

TOTALE

31.818

2.587

2.280

163

34.098

2.750

CAMPANIA
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
PUGLIA
Matera
Potenza

(1)
(2)

ITALIA

Risultanti alla data del fatto (1 a segnalazione).
Persone segnalate altre volte - oltre la 1 a - nel periodo di riferimento.
Fino al 5/6/1993 era previsto un limite massimo di tre segnalazioni (referendum D.P.R. n.171/93).

298

PERSONE SEGNALATE AI PREFETTI AI SENSI DELL'ART. 75 T.U. N. 309/90
Dati disaggregati per sesso e classi d'età
1° gennaio 2009 - 31 dicembre 2009
Dati regionali
REGIONI

Fino a 14

15 - 17

18 - 20

21 - 22

23 - 25

26 - 28

29 - 30

Oltre 30

Totale

MASCHI
PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
TRENTINO A. A.
VENETO
FRIULI V. G.
LIGURIA
EMILIA ROMAGNA
TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
LAZIO
ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA
ITALIA

10
20
4
22
3
16
16
18
5
10
2
5
7
1
8
15
6

249
11
314
43
158
17
107
178
206
24
47
197
42
9
89
221
14
69
350
74

575
29
774
96
478
83
317
542
619
88
166
641
150
32
363
726
64
231
903
211

283
21
405
48
289
40
159
311
348
49
99
310
90
22
241
415
43
149
486
118

361
32
473
50
315
41
211
360
435
53
111
280
107
22
284
435
55
194
581
137

289
12
308
38
274
19
146
303
275
48
87
233
81
21
229
341
32
122
410
90

154
11
199
23
120
10
95
175
179
22
57
124
53
5
136
200
19
79
200
52

872
31
1.021
54
685
64
474
734
854
105
186
594
200
33
561
629
56
286
687
283

2.793
147
3.514
356
2.341
277
1.525
2.619
2.934
389
758
2.389
725
144
1.908
2.974
284
1.138
3.632
971

168

2.419

7.088

3.926

4.537

3.358

1.913

8.409

31.818

FEMMINE
PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
TRENTINO A. A.
VENETO
FRIULI V. G.
LIGURIA
EMILIA ROMAGNA
TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
LAZIO
ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA
ITALIA

2
2
1
3
2
1
3
-

12
21
5
16
4
9
23
13
2
2
12
3
3
3
3
16
2

48
1
47
9
55
6
27
52
41
19
51
9
2
16
35
1
8
34
11

18
1
20
5
26
6
14
26
32
6
11
17
5
1
5
23
1
9
14
6

41
2
31
4
25
3
13
45
42
7
13
33
11
5
10
17
3
9
34
7

30
1
30
2
22
4
16
21
36
4
18
12
13
1
10
18
2
5
25
11

18
11
1
7
4
16
16
1
6
14
8
1
5
5
6
12
8

60
1
86
11
74
3
50
61
82
8
12
32
13
4
20
14
4
6
59
24

229
6
248
38
228
26
133
246
263
28
81
171
62
17
72
115
11
43
194
69

14

149

472

246

355

281

139

624

2.280

299

PERSONE SEGNALATE AI PREFETTI AI SENSI DELL'ART. 75 T.U. N. 309/90
Dati disaggregati per sesso e classi d'età
1° gennaio 2009 - 31 dicembre 2009
Dati regionali
REGIONI
PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
TRENTINO A. A.
VENETO
FRIULI V. G.
LIGURIA
EMILIA ROMAGNA
TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
LAZIO
ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SICILIA
SA
G A
SARDEGNA
ITALIA

TOTALE MASCHI E FEMMINE
Fino a 14

12
22
5
25
3
16
18
19
5
10
2
8
7
1
8
15
6
182

15 - 17

261
11
335
48
174
21
116
201
219
26
49
209
45
12
92
224
14
69
366
6
76
2.568

18 - 20

21 - 22

623
30
821
105
533
89
344
594
660
88
185
692
159
34
379
761
65
239
937
222
7.560

301
22
425
53
315
46
173
337
380
55
110
327
95
23
246
438
44
158
500
124
4.172

23 - 25

402
34
504
54
340
44
224
405
477
60
124
313
118
27
294
452
58
203
615
144
4.892

26 - 28

319
13
338
40
296
23
162
324
311
52
105
245
94
22
239
359
34
127
435
101
3.639

29 - 30

Oltre 30

172
11
210
24
127
10
99
191
195
23
63
138
61
6
141
205
19
85
212
60
2.052

932
32
1.107
65
759
67
524
795
936
113
198
626
213
37
581
643
60
292
746
30
307
9.033

PERSONE SEGNALATE PER CLASSE D'ETA'
1° gennaio 2009 - 31 dicembre 2009

Fino a 14
0,53%

Oltre 30
26,49%

29 - 30
6,02%

15 - 17
7,53%

18 - 20
22,17%

26 - 28
10,67%

21 - 22
12,24%
23 - 25
14,35%

300

Totale

3.022
153
3.762
394
2.569
303
1.658
2.865
3.197
417
839
2.560
787
161
1.980
3.089
295
1.181
3.826
1 040
1.040
34.098

SEGNALAZIONI AI PREFETTI AI SENSI DELL'ART. 75 T.U. N. 309/90
IN BASE ALLE SOSTANZE STUPEFACENTI POSSEDUTE
1 gennaio 2009 - 31 dicembre 2009

Cannabi
noidi

Altre
sostanze
(*)

Morfina

Altri
oppiacei

3.451

208

34

868

4.922

42

74

24.284

214

386

23

8

34

342

7

8

1.586

26

3.837

231

42

902

5.264

49

82

25.870

240

Femmine
Totale

Extasy
e
analoghi
derivati
anfetamine

Metadone

Eroina

Maschi

Cocaina e
derivati Anfetam.
(crack)

0,03%

15,30%

0,06%

0,35%

0,36%

8,74%
,
0,12%

0,71%

74,33%

Eroina

Metadone

Morfina

Altri oppiacei

Cocaina e derivati (crack)

Anfetam.

Extasy
MDMA e
analoghi derivati anfetamine

Cannabi
noidi

L. S. D.

(*) La maggior parte delle sostanze inserite in questa categoria appartiene agli inalanti volatili e al gruppo delle benzodiazepine,
altri ipnotici e sedativi
N.B. : il grafico è stato realizzato rapportando i valori totali delle singole sostanze al totale delle segnalazioni poiché uno stesso
soggetto può essere segnalato più volte e per più sostanze

301

SEGNALAZIONI AI PREFETTI E PROVVEDIMENTI EMANATI AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
11 LUGLIO 1990 - 31 DICEMBRE 2009
Dati provinciali
PROVVEDIMENTI
PROVINCE

Totale
segnalazioni

Totale

Formale

Richiesta

colloqui

invito

prog.terap.

Con

Convocazioni (C. 12)
Senza

(3)

(C. 2)

(C. 9)

Sanzioni amministrative (C. 1)

Totale

Con

Senza

Totale

Archiv.
Atti

colloquio

colloquio

colloquio

colloquio

3.445
2.122
509
6.930
4.379
24.849
2.683
4.491

3.870
3.037
430
7.344
3.956
27.007
2.185
4.682

2.181
934
188
4.645
2.514
15.315
1.314
2.607

628
1.248
54
1.247
681
5.890
569
1.188

163
347
2
187
156
1.183
37
120

71
16
37
5
99
1
4

234
363
2
224
161
1.282
38
124

898
508
186
1.265
605
4.619
265
767

805
549
14
269
233
5.472
190
153

1.703
1.057
200
1.534
838
10.091
455
920

406
610
19
858
512
3.749
325
851

PIEMONTE
Aosta

49.408
3.644

52.511
3.353

29.698
2.061

11.505
404

2.195
54

233
13

2.428
67

9.113
834

7.685
613

16.798
1.447

7.330
164

VALLE D'AOSTA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese

3.644
12.031
11.451
17.541
4.482
2.180
1.672
2.495
34.574
3.424
2.068
10.851

3.353
10.836
13.956
12.690
6.055
2.296
1.598
3.304
19.118
4.557
2.417
7.833

2.061
6.259
6.519
7.382
2.615
1.484
1.157
788
8.506
1.602
1.416
5.680

404
2.887
2.391
2.380
1.700
403
145
1.688
2.963
1.014
467
1.189

54
525
314
456
236
41
15
285
606
254
60
164

13
37
37
1
6
21
29
33
22
1

67
562
314
493
237
47
15
306
635
287
82
165

834
1.165
4.732
2.472
1.504
368
281
543
7.043
1.687
474
800

613
855
124
715
85
22
111
275
67
30
265
102

1.447
2.020
4.856
3.187
1.589
390
392
818
7.110
1.717
739
902

164
2.197
1.546
1.866
1.081
270
59
1.176
2.245
723
252
527

LOMBARDIA

102.769

84.660

43.408

17.227

2.956

187

3.143

21.069

2.651

23.720

11.942

Prov. Aut. BOLZANO

5.552

5.080

3.404

742

88

34

122

846

1.046

1.892

507

Prov. Aut. TRENTO

3.250
1.415
7.618
2.262
5.166
9.958
8.396
3.046

4.088
1.646
6.567
2.964
5.885
10.639
12.316
2.770

2.576
1.031
2.974
1.678
2.614
5.900
3.303
953

830
326
2.414
702
1.780
1.941
2.647
586

205
47
527
214
466
269
601
105

28
10
41
3
35
2
10

233
57
568
217
466
304
603
115

477
242
652
370
1.025
2.529
5.765
1.126

270
98
410
111
10
187
54
174

747
340
1.062
481
1.035
2.716
5.819
1.300

573
173
1.691
506
1.155
1.253
1.689
147

VENETO
Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine

37.861
1.662
1.199
1.487
4.823

42.787
1.741
1.274
1.389
4.734

18.453
954
804
586
3.092

10.396
542
247
369
1.027

2.229
91
46
96
57

101
7
4
2
4

2.330
98
50
98
61

11.709
154
177
338
558

1.044
196
31
38
517

12.753
350
208
376
1.075

6.614
310
169
182
708

FRIULI V.G.
Genova
Imperia
La Spezia
Savona

9.171
16.838
2.954
4.640
4.970

9.138
15.334
2.179
5.259
5.299

5.436
9.041
1.042
2.504
2.584

2.185
4.838
554
1.445
1.038

290
676
154
371
171

17
114
2
3
-

307
790
156
374
171

1.227
779
429
939
1.506

782
6.031
6
117
39

2.009
6.810
435
1.056
1.545

1.369
2.670
314
770
712

LIGURIA

29.402

28.071

15.171

7.875

1.372

119

1.491

3.653

6.193

9.846

4.466

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania
Vercelli

Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza

302

(C. 11)

segue:

SEGNALAZIONI AI PREFETTI E PROVVEDIMENTI EMANATI AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
11 LUGLIO 1990 - 31 DICEMBRE 2009
Dati provinciali
PROVVEDIMENTI

PROVINCE

Totale
segnalazioni

Totale

Formale

Richiesta

colloqui

invito

prog.terap.

Con

Convocazioni (C. 12)
Senza

(3)

(C. 2)

(C. 9)

Sanzioni amministrative (C. 1)

Totale

Con

Senza

Totale

Archiv.
Atti

colloquio

colloquio

colloquio

colloquio

9.211
3.972
6.724
5.118
2.947
3.616
5.535
5.053
4.573

3.917
3.598
7.654
4.735
3.292
2.461
6.022
5.075
3.373

1.949
1.852
4.330
2.387
1.731
1.459
2.662
2.845
2.218

803
581
1.344
1.355
821
745
1.777
1.431
351

93
286
390
208
258
122
504
294
34

239
200
2
4
11
249
3
2

93
525
590
210
262
133
753
297
36

1.072
879
1.590
785
482
135
1.079
505
770

433
366
858
503
261
207
354
860
264

1.505
1.245
2.448
1.288
743
342
1.433
1.365
1.034

327
907
982
870
526
482
1.202
841
221

46.749
6.667
17.762
4.200
9.827
3.612
4.190
6.025
4.005
2.656
4.879

40.127
7.821
23.722
1.826
9.210
3.805
5.479
6.790
4.531
3.352
5.446

21.433
4.824
10.422
1.045
7.018
1.986
2.574
3.336
2.917
1.846
3.673

9.208
1.703
6.447
450
1.143
1.051
1.256
1.387
1.030
694
938

2.189
266
2.078
42
140
274
191
173
30
106
153

710
1
780
1
10
1
3
6
3

2.899
267
2.858
42
141
284
192
176
30
112
156

7.297
1.028
4.775
289
909
494
1.458
1.894
554
706
682

4.106
304
322
93
102
284
207
5
46
35
266

11.403
1.332
5.097
382
1.011
778
1.665
1.899
600
741
948

6.358
1.234
4.558
323
737
826
642
841
479
472
753

TOSCANA

63.823
6.235
2.720

71.982
7.284
2.748

39.641
3.405
1.486

16.099
2.171
761

3.453
351
132

805
48
3

4.258
399
135

12.789
1.357
369

1.664
382
22

14.453
1.739
391

10.865
1.439
544

UMBRIA
Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro e Urbino

8.955
5.369
4.509
2.764
5.595

10.032
6.344
6.113
4.045
8.040

4.891
3.673
2.694
2.140
4.656

2.932
1.561
1.749
1.169
1.831

483
385
448
289
434

51
4
10
108

534
385
452
299
542

1.726
725
1.222
447
1.119

404
1.088
256
247
150

2.130
1.813
1.478
694
1.269

1.983
1.050
1.178
860
1.458

MARCHE

18.237
6.237
6.544
1.314
52.786
6.494

24.542
7.745
6.346
1.404
41.882
7.543

13.163
4.737
3.671
918
23.091
4.702

6.310
1.657
1.736
317
3.773
1.754

1.556
310
510
50
782
331

122
19
3
2
80
14

1.678
329
513
52
862
345

3.513
1.041
429
119
14.236
756

1.741
191
478
84
1.206
347

5.254
1.232
907
203
15.442
1.103

4.546
1.062
1.076
201
1.955
1.307

LAZIO
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo

73.375
3.869
5.498
3.773
3.633

64.920
5.036
6.898
3.628
3.763

37.119
2.688
4.742
1.492
2.125

9.237
872
1.013
1.379
635

1.983
154
122
368
189

118
7
4
98
-

2.101
161
126
466
189

16.581
1.322
1.021
389
814

2.306
294
124
691
80

18.887
1.616
1.145
1.080
894

5.601
516
630
685
304

ABRUZZO
Campobasso
Isernia

16.773
2.442
1.229

19.325
2.435
771

11.047
1.632
471

3.899
583
202

833
87
34

109
10
8

942
97
42

3.546
133
64

1.189
186
48

4.735
319
112

2.135
416
108

MOLISE

3.671

3.206

2.103

785

121

18

139

197

234

431

524

Bologna
Ferrara
Forli'
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
EMILIA ROMAGNA

Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena
Perugia
Terni

Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo

303

(C. 11)

segue:

SEGNALAZIONI AI PREFETTI E PROVVEDIMENTI EMANATI AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
11 LUGLIO 1990 - 31 DICEMBRE 2009
Dati provinciali
PROVVEDIMENTI

PROVINCE

Totale
segnalazioni

Totale

Formale

Richiesta

colloqui

invito

prog.terap.

Con

Convocazioni (C. 12)
Senza

(3)

(C. 2)

(C. 9)

Sanzioni amministrative (C. 1)

Totale

Con

Senza

Totale

Archiv.
Atti

colloquio

colloquio

colloquio

colloquio

3.849
3.299
4.126
24.754
13.502

5.812
4.234
4.364
22.075
14.213

3.489
1.862
3.069
13.140
10.060

1.143
1.283
840
6.975
3.068

193
93
30
829
12

27
4
274
9

220
97
30
1.103
21

987
996
425
1.131
1.073

693
215
97
3.485
2.509

1.680
1.211
522
4.616
3.582

731
819
410
3.551
1.705

CAMPANIA

49.530
16.763
6.135
5.348
6.565
11.729

50.698
13.167
4.434
4.075
3.253
8.001

31.620
7.112
3.379
2.377
1.478
3.616

13.309
3.731
539
845
979
2.871

1.157
709
73
195
193
349

314
69
63
32
18

1.471
778
73
258
225
367

4.612
1.615
443
658
603
1.165

6.999
1.483
1.016
989
73
1.283

11.611
3.098
1.459
1.647
676
2.448

7.216
1.595
434
447
243
1.263

PUGLIA

46.540
2.439
3.347

32.930
3.014
4.142

17.962
1.889
2.524

8.965
651
693

1.519
57
154

182
-

1.701
57
154

4.484
417
771

4.844
35
173

9.328
452
944

3.982
376
471

BASILICATA
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia

5.786
5.916
9.695
2.178
3.742
1.271

7.156
6.254
7.363
3.135
2.365
1.320

4.413
3.870
4.891
1.708
1.580
905

1.344
1.619
1.285
738
418
278

211
41
224
131
38
19

1
15
25
2
5

211
42
239
156
40
24

1.188
724
963
558
329
118

208
215
513
441
192
120

1.396
939
1.476
999
521
238

847
1.136
1.015
687
280
315

CALABRIA
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani

22.802
5.347
2.303
5.249
1.257
7.637
27.656
3.244
1.751
5.881

20.437
5.560
2.719
4.677
1.307
5.400
19.114
3.445
505
5.966

12.954
3.578
1.689
3.508
872
3.631
11.732
1.950
242
3.981

4.338
783
507
513
323
965
2.798
409
171
1.011

453
81
92
53
25
109
775
130
33
58

48
2
6
8
12
8
22
2

501
81
94
59
33
121
783
152
33
60

2.692
1.118
431
603
87
695
3.809
956
59
916

1.481
25
164
452
106
400
2.579
192
73
645

4.173
1.143
595
1.055
193
1.095
6.388
1.148
132
1.561

3.433
653
329
222
172
521
1.306
297
168
809

SICILIA

60.325
10.540
1.872
872
9.363

48.693
8.136
1.944
1.092
3.736

31.183
4.447
1.605
672
2.719

7.480
2.118
287
225
535

1.356
466
9
58
39

60
65
4
1
3

1.416
531
13
59
42

8.674
1.105
43
137
443

4.636
1.092
38
54
330

13.310
2.197
81
191
773

4.477
1.095
334
155
197

SARDEGNA

22.647

14.908

9.443

3.165

572

73

645

1.728

1.514

3.242

1.781

680.270

638.644

357.179

138.235

25.275

3.342

28.617

117.955

51.610

169.565

86.713

Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
Matera
Potenza

Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari

TOTALE ITALIA

(1) Risultanti alla data del fatto (1 a segnalazione).
a
(2) Persone segnalate altre volte - oltre la 1 - nel periodo di riferimento.
Fino al 5/6/1993 era previsto un limite massimo di tre segnalazioni (referendum D.P.R. n.171/93).
(3) Nel totale colloqui sono indicati i casi di:
Formale invito (Comma 2), Richiesta programma terapeutico (Comma 9), Convocazione (Comma 12) e Sanzione amministrativa (Comma 1).

304

(C. 11)

PERSONE SEGNALATE AI PREFETTI AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
Periodo 11 luglio 1990 - 31 dicembre 2009
Dati provinciali

PROVINCE

MASCHI
Segnalati

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania
Vercelli
PIEMONTE
Aosta
VALLE D'AOSTA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese
LOMBARDIA
Prov. Aut. BOLZANO
Prov. Aut. TRENTO

Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
VENETO
Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
FRIULI V.G.
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
LIGURIA

3.169
1.933
461
6.231
4.083
23.062
2.363
4.118
45.420
3.293
3.293
11.153
10.675
16.027
4.173
2.085
1.591
2.318
32.318
3.171
1.891
10.076
95.478
5.079
2.948
1.296
7.018
2.107
4.772
9.078
7.724
2.812
34.807
1.511
1.120
1.317
4.504
8.452
15.266
2.686
4.270
4.561
26.783

Di cui
minori
(1)

219
103
55
630
324
1.444
177
351
3.303
168
168
996
1.133
742
342
218
167
188
2.035
269
131
990
7.211
472
292
117
365
209
369
561
481
209
2.311
103
52
89
201
445
952
226
274
320
1.772

PERSONE SEGNALATE
FEMMINE
Segnalate

276
189
48
699
296
1.787
320
373
3.988
351
351
878
776
1.514
309
95
81
177
2.256
253
177
775
7.291
473
302
119
600
155
394
880
672
234
3.054
151
79
170
319
719
1.572
268
370
409
2.619

305

Di cui
minori
(1)

23
16
3
80
31
134
21
36
344
18
18
105
108
107
29
12
8
27
179
27
16
88
706
35
48
8
36
27
33
52
56
30
242
13
10
12
26
61
99
18
41
38
196

Segnalati

3.445
2.122
509
6.930
4.379
24.849
2.683
4.491
49.408
3.644
3.644
12.031
11.451
17.541
4.482
2.180
1.672
2.495
34.574
3.424
2.068
10.851
102.769
5.552
3.250
1.415
7.618
2.262
5.166
9.958
8.396
3.046
37.861
1.662
1.199
1.487
4.823
9.171
16.838
2.954
4.640
4.970
29.402

TOTALE

Di cui
minori
(1)

242
119
58
710
355
1.578
198
387
3.647
186
186
1.101
1.241
849
371
230
175
215
2.214
296
147
1.078
7.917
507
340
125
401
236
402
613
537
239
2.553
116
62
101
227
506
1.051
244
315
358
1.968

Con 1
segnalaz.

2.401
1.395
371
5.230
3.088
18.052
2.022
3.090
35.649
3.038
3.038
9.274
8.955
12.920
3.215
1.606
1.189
1.857
26.615
2.418
1.493
8.744
78.286
4.517
2.553
1.058
5.345
1.652
3.986
8.166
6.582
2.448
29.237
1.240
918
1.184
3.684
7.026
11.689
2.196
3.194
3.495
20.574

Con più
segnalaz.(2)

1.044
727
138
1.700
1.291
6.797
661
1.401
13.759
606
606
2.757
2.496
4.621
1.267
574
483
638
7.959
1.006
575
2.107
24.483
1.035
697
357
2.273
610
1.180
1.792
1.814
598
8.624
422
281
303
1.139
2.145
5.149
758
1.446
1.475
8.828

segue:

PERSONE SEGNALATE AI PREFETTI AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
Periodo 11 luglio 1990 - 31 dicembre 2009
Dati provinciali

PROVINCE

MASCHI
Segnalati

Bologna
Ferrara
Forli'
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
EMILIA ROMAGNA
Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena
TOSCANA
Perugia
Terni
UMBRIA
Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro e Urbino
MARCHE
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo
LAZIO
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
ABRUZZO
Campobasso
Isernia
MOLISE

8.446
3.688
6.193
4.735
2.698
3.263
5.017
4.705
4.218
42.963
6.141
16.030
3.820
8.687
3.315
3.867
5.512
3.675
2.409
4.462
57.918
5.720
2.532
8.252
4.974
4.194
2.522
5.043
16.733
5.890
6.275
1.224
49.326
6.034
68.749
3.665
5.152
3.482
3.412
15.711
2.315
1.167
3.482

Di cui
minori
(1)

514
262
561
302
169
169
290
265
361
2.893
377
1.133
214
530
208
196
392
203
215
171
3.639
322
126
448
399
233
153
411
1.196
451
447
80
3.068
322
4.368
265
261
168
185
879
195
39
234

PERSONE SEGNALATE
FEMMINE
Segnalate

765
284
531
383
249
353
518
348
355
3.786
526
1.732
380
1.140
297
323
513
330
247
417
5.905
515
188
703
395
315
242
552
1.504
347
269
90
3.460
460
4.626
204
346
291
221
1.062
127
62
189

306

Di cui
minori
(1)

48
16
65
24
19
27
26
33
27
285
50
141
20
77
17
20
40
13
24
22
424
42
15
57
39
14
10
52
115
34
19
8
210
31
302
14
20
10
11
55
13
4
17

Segnalati

9.211
3.972
6.724
5.118
2.947
3.616
5.535
5.053
4.573
46.749
6.667
17.762
4.200
9.827
3.612
4.190
6.025
4.005
2.656
4.879
63.823
6.235
2.720
8.955
5.369
4.509
2.764
5.595
18.237
6.237
6.544
1.314
52.786
6.494
73.375
3.869
5.498
3.773
3.633
16.773
2.442
1.229
3.671

TOTALE

Di cui
minori
(1)

562
278
626
326
188
196
316
298
388
3.178
427
1.274
234
607
225
216
432
216
239
193
4.063
364
141
505
438
247
163
463
1.311
485
466
88
3.278
353
4.670
279
281
178
196
934
208
43
251

Con 1
segnalaz.

6.925
2.943
4.870
3.778
2.150
2.686
3.880
3.620
3.310
34.162
4.564
11.881
3.166
7.688
2.621
2.827
4.359
3.094
1.714
3.491
45.405
4.520
1.962
6.482
3.970
3.158
2.024
4.141
13.293
4.442
5.005
949
42.007
4.773
57.176
2.647
4.174
2.476
2.666
11.963
1.900
909
2.809

Con più
segnalaz.(2)

2.286
1.029
1.854
1.340
797
930
1.655
1.433
1.263
12.587
2.103
5.881
1.034
2.139
991
1.363
1.666
911
942
1.388
18.418
1.715
758
2.473
1.399
1.351
740
1.454
4.944
1.795
1.539
365
10.779
1.721
16.199
1.222
1.324
1.297
967
4.810
542
320
862

segue:

PERSONE SEGNALATE AI PREFETTI AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
Periodo 11 luglio 1990 - 31 dicembre 2009
Dati provinciali

PROVINCE

MASCHI
Segnalati

Di cui
minori
(1)

PERSONE SEGNALATE
FEMMINE
Segnalate

Di cui
minori
(1)

Segnalati

TOTALE

Di cui
minori
(1)

Con 1
segnalaz.

Con più
segnalaz.(2)

3.708
3.161
4.033
23.936
13.114
47.952
16.216
5.862
5.160
6.239
11.237
44.714
2.356
3.246
5.602
5.680
9.331
2.115
3.556
1.234
21.916
5.183
2.232
5.070
1.220
7.137
25.962
3.086
1.668
5.572
57.130
10.009
1.778
828
8.611
21.226

278
176
348
1.540
972
3.314
1.236
522
386
507
853
3.504
187
261
448
459
639
157
211
116
1.582
685
369
564
167
583
2.357
338
191
704
5.958
721
103
81
368
1.273

141
138
93
818
388
1.578
547
273
188
326
492
1.826
83
101
184
236
364
63
186
37
886
164
71
179
37
500
1.694
158
83
309
3.195
531
94
44
752
1.421

12
17
7
35
17
88
47
34
9
28
42
160
5
9
14
12
21
7
22
1
63
22
11
18
8
32
195
27
5
57
375
32
11
2
39
84

3.849
3.299
4.126
24.754
13.502
49.530
16.763
6.135
5.348
6.565
11.729
46.540
2.439
3.347
5.786
5.916
9.695
2.178
3.742
1.271
22.802
5.347
2.303
5.249
1.257
7.637
27.656
3.244
1.751
5.881
60.325
10.540
1.872
872
9.363
22.647

290
193
355
1.575
989
3.402
1.283
556
395
535
895
3.664
192
270
462
471
660
164
233
117
1.645
707
380
582
175
615
2.552
365
196
761
6.333
753
114
83
407
1.357

2.673
2.187
3.324
18.946
9.909
37.039
11.922
4.662
3.803
4.818
8.023
33.228
1.660
2.449
4.109
4.309
7.470
1.489
2.873
947
17.088
4.086
1.730
4.419
1.012
5.728
19.795
2.435
1.467
4.177
44.849
8.317
1.516
705
7.642
18.180

1.176
1.112
802
5.808
3.593
12.491
4.841
1.473
1.545
1.747
3.706
13.312
779
898
1.677
1.607
2.225
689
869
324
5.714
1.261
573
830
245
1.909
7.861
809
284
1.704
15.476
2.223
356
167
1.721
4.467

TOTALE ITALIA 634.608

45.710

45.662

3.689

680.270

49.399

506.663

173.607

Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno
CAMPANIA
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
PUGLIA
Matera
Potenza
BASILICATA
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
CALABRIA
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
SICILIA
Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari
SARDEGNA

(1) Risultanti alla data del fatto (1 a segnalazione).
(2) Persone segnalate altre volte - oltre la 1 a - nel periodo di riferimento.
Fino al 5/6/1993 era previsto un limite massimo di tre segnalazioni (referendum D.P.R. n.171/93).
(3) Nel totale colloqui sono indicati i casi di:
Formale invito (Comma 2), Richiesta programma terapeutico (Comma 9),
Convocazione (Comma 12) e Sanzione amministrativa (Comma 1).

307

308

-

20.000

40.000

60.000

80.000

100.000

120.000

Totale Segnalati

Minori segnalati

Rappresentazione grafica a livello regionale

PERSONE SEGNALATE AI PREFETTI AI SENSI DELL'ARTICOLO 75 T.U. N.309/90
Periodo 11 luglio 1990 - 31 dicembre 2009

SEGNALAZIONI AI PREFETTI AI SENSI DELL'ART. 75 T.U. N. 309/90
IN BASE ALLE SOSTANZE STUPEFACENTI POSSEDUTE
11 LUGLIO 1990 - 31 DICEMBRE 2009

Femmine
Totale

Extasy
ed
analoghi
derivati
anfetamine

Cannabi
noidi

Altre
sostanze
(*)

Metadone

Morfina

Altri
oppiacei

105.835

2.651

236

3.316

67.223

839

4.950

552.581

34.735

11.825

361

37

275

4.436

95

465

31.959

2.793

117.660

3.012

273

3.591

71.659

934

5.415

584.540

37.528

Eroina

Maschi

Cocaina e
derivati Anfetam.
(crack)

14,27%

4,55%

0,03%

0,37%

0,44%
0,11%
8,69%

0,66%

70,89%

Eroina

Metadone

Morfina

Altri oppiacei

Cocaina e derivati (crack)

Anfetam.

Extasy
ed
analoghi derivati anfetamine

Cannabi
noidi

Altre sostanze (*)

(*) La maggior parte delle sostanze inserite in questa categoria appartiene agli inalanti volatili e al gruppo delle benzodiazepine
N.B. : il grafico è stato realizzato rapportando i valori totali delle singole sostanze al totale delle segnalazioni poiché uno stesso
soggetto può essere segnalato più volte e per più sostanze

309

Cod. ISTAT

AREA: Amministrazioni
pubbliche e Servizi sociali

INT 00004

Settore di interesse: Giustizia

Procedure di rilascio di immobili ad uso abitativo.
Titolare: Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e
per le risorse strumentali e finanziarie
Ufficio incaricato: Scuola Superiore dell’Amministrazione
Documentazione e Statistica - Ufficio Centrale di Statistica

dell’Interno

Scopo della rilevazione: fornire un quadro conoscitivo sull'entità delle procedure di
rilascio di immobili ad uso abitativo.
Campo di osservazione e dati rilevati: provvedimenti esecutivi di rilascio di
immobili ad uso abitativo emessi dall'Autorità Giudiziaria, richieste di esecuzione presentate
all'Ufficiale Giudiziario, sfratti eseguiti con l'intervento dell'Ufficiale Giudiziario.
Copertura della rilevazione: totale.
Periodicità della rilevazione: mensile.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili: provinciale. Per i provvedimenti
esecutivi di rilascio emessi viene rilevato anche il dato del comune capoluogo.
Modalità operative per la raccolta dei dati: i dati prodotti dagli uffici giudiziari
pervengono, mensilmente, alle Prefetture-Uffici Territoriali del Governo, che ne curano
l’inserimento informatico su apposita procedura on line (O.R.I.). Le informazioni così
acquisite vengono, quindi, elaborate dall’Ufficio Centrale di Statistica.
Modalità operative per l’elaborazione dei dati: l’elaborazione dei dati, le
rappresentazioni grafiche ed eventuali altre aggregazioni di dati per esigenze particolari sono
effettuate su personal computer a cura dell’Ufficio Centrale di Statistica.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: le rilevazioni effettuate
con le modalità sopraindicate vengono divulgate annualmente attraverso il sito internet della
Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno e mediante pubblicazioni specifiche.
Situazione e andamento del fenomeno: I provvedimenti esecutivi di rilascio di
immobili ad uso abitativo emessi nell’anno 2009 in Italia ammontano, in totale, a 61.484 con
un incremento, rispetto all’anno 2008, del +17,6%.
Il quadro della ripartizione territoriale del fenomeno evidenzia che i titoli esecutivi
emessi nei soli capoluoghi di provincia, pari a 32.169, costituiscono il 52,3% del totale
nazionale.

311

Nel periodo in esame, le richieste di esecuzione presentate all’Ufficiale Giudiziario
sono state 116.573 e gli sfratti eseguiti con l’intervento dell’Ufficiale Giudiziario ammontano
a 27.584, facendo registrare, in raffronto all’anno precedente, rispettivamente una
diminuzione del -16,3% ed un incremento del +9,9%.
Un peggioramento della situazione si evince anche dal rapporto tra i provvedimenti di
sfratto emessi e il numero delle famiglie residenti in Italia che si attesta, per l’anno 2009, a
uno sfratto ogni 401 famiglie a fronte di uno sfratto ogni 471 famiglie nel 2008.
I provvedimenti di sfratto emessi, nel corso del 2009, nelle province di Torino, Milano,
Venezia, Verona, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Catania, Messina e Palermo
sono stati in totale 27.827 (pari al 45,3% del totale nazionale).
Le richieste di esecuzione presentate all’Ufficiale Giudiziario - pari, in tali aree, a
62.982 - e gli sfratti eseguiti con l’intervento dell’Ufficiale Giudiziario - pari a 10.363 costituiscono, rispettivamente, il 54,0% ed il 37,6% del totale nazionale.
Il raffronto con l’anno 2008 fa registrare un aumento per quanto riguarda i
provvedimenti di sfratto emessi (+9,78); al contrario si registra una flessione più o meno
significativa sia per le richieste di esecuzione -33,73) sia per gli sfratti eseguiti (-4,74).

312

313

213

Totale Italia

487

0
0
73
9
0
1
2
11
15
0
7
151
2
0
157
33
0
20
6
0
5.988

341
4
190
42
259
97
261
227
521
63
42
2.230
40
7
646
280
5
293
428
12
3.220

131
5
553
63
113
33
120
249
484
23
97
204
46
11
585
248
8
22
150
75
25.968

2.867
63
2.131
180
2.111
614
1.314
2.876
2.352
398
400
5.868
230
45
1.150
856
41
223
2.144
105

cap.

25.608

2.004
69
6.398
284
1.736
444
555
3.642
3.036
384
803
1.151
261
64
1.746
1.362
79
111
1.123
356

resto prov.

Morosità / Altra causa

61.484

5.343
141
9.364
589
4.219
1.189
2.252
7.016
6.411
871
1.350
9.622
579
127
4.289
2.916
134
669
3.855
548

TOTALE

17,58

9,53
15,57
32,58
5,94
16,16
20,71
-12,13
24,44
49,37
8,88
38,89
14,09
-1,19
-15,33
3,98
1,53
19,64
77,45
2,96
40,51

Variazione %
rispetto al
periodo
precedente

116.573

4.971
343
30.912
526
3.588
1.629
3.541
10.162
7.857
936
2.927
26.222
1.449
887
7.267
4.400
272
816
7.469
399

Richieste di
esecuzione (*)

-16,25

-40,57
-12,50
7,46
-1,68
30,81
-4,06
-0,48
25,06
23,89
1,52
24,87
-51,95
-10,83
-5,44
0,53
47,55
23,64
0,37
10,32
58,33

Variazione %
rispetto al
periodo
precedente

27.584

1.507
44
4.919
257
1.656
630
1.311
3.370
2.227
390
901
2.910
598
132
2.885
1.381
77
318
1.823
248

Sfratti
eseguiti
(**)

9,86

-35,90
-20,00
46,57
1,58
-5,53
-0,63
2,02
25,42
7,12
18,90
19,34
2,28
-5,53
-16,98
10,75
18,74
20,31
3,25
11,29
57,96

Variazione %
rispetto al
periodo
precedente

(*) - Presentate all'Ufficiale Giudiziario
(**) - Con l'intervento dell'Ufficiale Giudiziario

N.B. - Per l'anno 2009 sono incompleti i dati per le province di Cuneo, Torino, Treviso, Venezia, Savona, Livorno, Siena, Teramo, Napoli, Bari e
Sassari.

0
0
19
11
0
0
0
11
3
3
1
18
0
0
5
137
1
0
4
0

resto prov.

cap.

cap.

resto prov.

Finita locazione

Necessità locatore

Piemonte
Valle d'Aosta
Lombardia
Trentino A. A.
Veneto
Friuli V. G.
Liguria
Emilia Romagna
Toscana
Umbria
Marche
Lazio
Abruzzo
Molise
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
Sicilia
Sardegna

Regioni

Provvedimenti di sfratto emessi

Dati regionali

PROCEDURE DI RILASCIO DI IMMOBILI AD USO ABITATIVO NELL' ANNO 2009
E VARIAZIONI PERCENTUALI RISPETTO ALL'ANNO PRECEDENTE

PROCEDURE DI RILASCIO DI IMMOBILI AD USO ABITATIVO
ANNO 2009
Incidenza % regionale sul totale Italia

Provvedimenti di sfratto emessi

Lazio
15,6%

Abruzzo
0,9%

Campania
7,0%

Molise
0,2%

Puglia
4,7%

Calabria
1,1%

Basilicata
0,2%

Sicilia
6,3%
Sardegna
0,9%

Marche
2,2%

Piemonte
8,7%

Umbria
1,4%

Valle d'Aosta
0,2%
Lombardia
15,2%

Toscana
10,4%
Emilia Romagna
11,4%

Liguria
3,7%

Friuli V. G.
1,9%

Trentino A. A.
1,0%

Veneto
6,9%

Richieste di esecuzione presentate all'Ufficiale Giudiziario
Basilicata
0,2%

Puglia
3,8%

Calabria
0,7%

Sardegna
0,3%

Sicilia
6,4%

Piemonte
4,3%

Valle d'Aosta
0,3%
Lombardia
26,5%
6,5%

Campania
6 2%
6,2%

Trentino A. A.
0,5%

Molise
0,8%

Veneto
3,1%

Abruzzo
1,2%
Lazio
22,5%

Marche
2,5%

Umbria
0,8%

Emilia Romagna
8,7%

Toscana
6,7%

Liguria
3,0%

Friuli V. G.
1,4%

Sfratti eseguiti con l'intervento dell'Ufficiale Giudiziario
Basilicata
0,3%

Calabria
1,2%

Sardegna
0,9%

Sicilia
6,6%

Piemonte
5,5%

Valle d'Aosta
0,2%

Puglia
5,0%

Lombardia
17,8%

Campania
10,5%

Trentino A. A.
0,9%

Molise
0,5%
Abruzzo
2,2%

Veneto
6,0%

Lazio
10,5%
Marche
3,3%

Umbria
1,4%

Toscana
8,1%

314

Emilia Romagna
12,2%

Liguria
4,8%

Friuli V. G.
2,3%

PROVVEDIMENTI DI SFRATTO EMESSI
Anno 2009
Incidenza percentuale delle cause di sfratto sul totale nazionale dei provvedimenti

Necessità del
locatore
1,1%

Finita locazione
15,0%

Morosità e
altra causa
83,9%

Incidenza percentuale dei comuni capoluogo e dei comuni della provincia
sul totale nazionale dei provvedimenti

Comuni provincia
47,7%

Comuni capoluogo
52,3%

315

RAPPORTO TRA I PROVVEDIMENTI DI SFRATTO EMESSI
E IL NUMERO DELLE FAMIGLIE RESIDENTI NELLA REGIONE
Graduatoria regionale

Italia
1 sfratto ogni 401 famiglie
Lazio
Toscana
E. Romagna
Liguria
Piemonte

1 sfratto/237famiglie
1/247
1/273
1/348
1/371

Valle d'Aosta

1/419

Umbria

1/422

Lombardia

1/449

Friuli V.G.

1/463

Marche

1/467

Veneto

1/471

Campania

1/483

Sicilia

1/511

Puglia

1/519

Trentino A.A.

1/713

Abruzzo

1/917

Molise

1/1.002

Calabria

1/1.141

Sardegna

1/1.227
1/1.691

Basilicata

316

PROCEDURE DI RILASCIO DI IMMOBILI AD USO ABITATIVO NELL'ANNO 2009
E VARIAZIONI PERCENTUALI RISPETTO ALL'ANNO PRECEDENTE

Situazione dei Grandi Comuni

Grandi comuni

Provvedimenti di sfratto
emessi
Totale

Variaz. %

Richieste di esecuzione (*)
Totale

Variaz. %

Sfratti eseguiti (**)
Totale

Variaz. %

Torino (a)

2.296

-3,45

470

-88,36

138

-88,84

Milano

2.574

12,89

19.849

-1,07

1.030

17,85

362

-37,37

331

-21,19

326

-9,44

Verona

1.021

20,97

986

22,79

438

11,73

Genova

1.576

-7,08

2.380

-5,74

813

-5,57

Bologna

1.566

12,34

3.020

35,18

890

39,94

Firenze

2 895
2.895

104 02
104,02

1 429
1.429

5 23
5,23

583

-9
33
9,33

Roma

8.729

15,25

24.254

-53,98

2.216

0,32

Napoli (a)

2.722

-10,19

5.161

-13,98

2.206

8,40

Bari (a)

1.097

-10,67

596

-9,42

434

8,50

Catania

942

-3,88

2.100

-11,65

425

-21,44

Messina

452

69,92

240

-19,46

145

3,57

Palermo

1.595

-5,12

2.166

37,79

719

30,49

Totale

27.827

9,78

62.982

-33,73

10.363

-4,74

Totale Italia

61.484

17,58

116.573

-16,25

27.584

9,86

Venezia (a)

(a) - Dati incompleti

317

PROVVEDIMENTI ESECUTIVI DI SFRATTO EMESSI , RICHIESTE DI ESECUZIONE,
SFRATTI ESEGUITI, NELLE PROVINCE DEI GRANDI COMUNI
ANNO 2009
Incidenza % dei Grandi Comuni sul totale nazionale

PROVVEDIMENTI DI SFRATTO EMESSI

45,3%
54,7%

Grandi Comuni (N° 27.827 )

Resto d'Italia (N° 33.657)

RICHIESTE DI ESECUZIONE PRESENTATE ALL'UFFICIALE
GIUDIZIARIO

54,0%
46,0%

Grandi Comuni (N° 62.982 )

Resto d'Italia (N° 53.591)

SFRATTI ESEGUITI CON L'INTERVENTO DELL'UFFICIALE GIUDIZIARIO

62,4%
37,6%

Grandi Comuni (N° 10.363 )

Resto d'Italia (N° 17.221)

318

RAPPORTO TRA I PROVVEDIMENTI DI SFRATTO EMESSI
E IL NUMERO DELLE FAMIGLIE RESIDENTI NEI GRANDI COMUNI
Graduatoria provinciale

Italia
1 sfratto ogni 401 famiglie
Firenze

Roma

Genova

1 sfratto/148 famiglie

1/191

1/275

Bologna

1/295

Palermo

1/299

Verona

Napoli

1/366

1/392

Torino

1/451

Catania

1/456

Bari

1/534

Messina

1/611

Milano

1/691

Venezia

1/993

319

PROCEDURE DI RILASCIO DI IMMOBILI AD USO ABITATIVO
ANNI 2001 - 2009
Dati nazionali
Richieste di
esecuzione (*)

Provvedimenti di sfratto emessi
Anni

Necessità
Finita
locatore locazione

Morosità /
Altra
causa

Variaz.%
rispetto anno
precedente

Totale

Sfratti eseguiti (**)

Variaz.%
rispetto anno
precedente

Totale

Totale

Variaz.%
rispetto anno
precedente

2001

808

12.755

26.937

40.500

2,78

98.068

-4,85

20.608

-4,65

2002

647

12.329

27.154

40.130

-0,91

91.574

-6,62

20.389

-1,06

2003

664

10.839

27.781

39.284

-2,11

83.748

-8,55

23.000

12,81

2004

742

12.873

32.578

46.193

17,59

78.099

-6,75

25.267

9,86

2005

852

11.195

33.768

45.815

-0,82

106.335

36,15

25.671

1,60

2006

669

10.548

34.309

45.526

-0,63

100.821

-5,19

22.278

-13,22

2007

674

9.236

33.959

43.869

-3,64

109.446

8,55

22.468

0,85

2008

539

10.549

41.203

52.291

19,20

139.193

27,18

25.108

11,75

700

9.208
9 208

51.576
51 576

61.484
61 484

17,58
17 58

116.573
116 573

-16,25
16 25

27.584
27 584

9,86
9 86

N.B. - Per l'anno 2009 sono incompleti i dati per le province di Cuneo, Torino, Treviso, Venezia, Savona,
Livorno, Siena, Teramo, Napoli, Bari e Sassari.
(*) Presentate all'Ufficiale Giudiziario
(**) Con l'intervento dell'Ufficiale Giudiziario

RAPPORTO TRA I PROVVEDIMENTI DI SFRATTO EMESSI
E IL NUMERO DELLE FAMIGLIE RESIDENTI IN ITALIA
ANNI 2001 - 2009
Rapporto: un provvedimento di sfratto emesso/famiglie

1/539

1/544

1/582
1/505

1/515

1/525

1/545
1/471
1/401

2001

2002

2003

2004

2005

320

2006

2007

2008

2009

PROCEDURE DI RILASCIO DI IMMOBILI AD USO ABITATIVO
ANNI 2001 - 2009
Dati nazionali
Andamento

150.000
140.000
130.000
120.000
110.000
100.000
90.000
80.000
70.000
60.000
50.000
40.000
30.000
20.000
10.000
0
2001

2002

2003

2004

Provvedimenti emessi

2005

2006

2007

Richieste di esecuzione

2008

2009

Sfratti eseguiti

Variazione % rispetto all'anno precedente

40,00
35,00
30,00
25,00
20,00
15,00
10,00
5,00
0,00
-5,00
-10,00
-15,00
-20,00
2001

2002

2003

Provvedimenti emessi

2004

2005

2006

Richieste di esecuzione

321

2007

2008

Sfratti eseguiti

2009

Cod. ISTAT
INT 00047

AREA: Amministrazioni pubbliche
e servizi sociali
Settore di interesse: Assistenza e
previdenza

Censimento delle strutture di accoglienza per stranieri
Titolare: Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e per le
Risorse Strumentali e Finanziarie
Ufficio incaricato: Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno – Documentazione
e statistica - Ufficio III – Problematiche sociali e socio – economiche.
Scopo della rilevazione: acquisire dati circa l'entità e la dislocazione delle strutture,
pubbliche e private, per stranieri.
Campo di osservazione e dati rilevati: centri di accoglienza residenziali e non residenziali.
Si rilevano il numero, la denominazione e l'indirizzo completo delle strutture, alcune caratteristiche
strutturali (natura giuridica e, per le strutture residenziali, il numero di posti letto disponibili).
Copertura della rilevazione: totale.
Periodicità della rilevazione: annuale. L'intervallo di diffusione dei dati, rispetto all'epoca di
raccolta, è di circa 10 mesi.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: gli elementi informativi, raccolti in specifiche
schede, vengono forniti dai Comuni e trasmessi alle Prefetture - U.T.G. che ne curano l'inserimento
in un nuovo programma, rientrante nel progetto operativo finalizzato a “razionalizzare, ampliare e
rendere più tempestivi i flussi informatici statistici”. Tali informazioni vengono, quindi, elaborate
dalla Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno– Documentazione e statistica - Ufficio III
– Problematiche sociali e socio – economiche.
Modalità operative per l'elaborazione dei dati: l'elaborazione è di tipo informatico; si
utilizzano maschere di acquisizione, maschere di elaborazione e formati di stampa.
Modalità operative per la diffusione dei dati e periodicità: i dati vengono diffusi attraverso
pubblicazioni specifiche disponibili su C.D. e consultabili sul sito del Ministero dell’Interno
http//ssai.interno.it./statistica.html

323

STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI
AL 31 DICEMBRE 2009
Dati regionali e per area geografica
REGIONE E AREA
GEOGRAFICA

STRUTTURE
RESIDENZIALI

PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
LIGURIA
NORD-OVEST
TRENTINO A. A.
VENETO
FRIULI V. G.
EMILIA ROM.
NORD-EST
NORD
TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
LAZIO
CENTRO
ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SUD
SICILIA
SARDEGNA
ISOLE
ITALIA

% SUL TOTALE
NAZIONALE

167
278
29
474
28
144
37
188
397
871
97
16
35
83
231
9
3
73
53
5
50
193
80
6
86
1.381

12,09
20,13
2,10
34,32
2,03
10,43
2,68
13,61
28,75
63,07
7,02
1,16
2,53
6,01
16,73
0,65
0,22
5,29
3,84
0 36
0,36
3,62
13,98
5,79
0,43
6,23
100,00

Strutture residenziali
Isole
6,23%

% SUL TOTALE
NAZIONALE

51
26
11
88
27
32
2
52
113
201
83
19
37
32
171
6
2
41
19
3
27
98
22
7
29
499

10,22
5,21
2,20
17,64
5,41
6,41
0,40
10,42
22,65
40,28
16,63
3,81
7,41
6,41
34,27
1,20
0,40
8,22
3,81
0 60
0,60
5,41
19,64
4,41
1,40
5,81
100,00

Strutture non residenziali
Nord Ovest
34,32%

Sud
13,98%

STRUTTURE NON
RESIDENZIALI

Sud
19,64%

Isole
5,81%

Nord Ovest
17,64%

Nord Est
22,65%

Centro
16,73%

Centro
34,27%

Nord Est
28,75%

324

STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI
SUDDIVISE PER TIPOLOGIA
Anno 2009
Dati provinciali
PROVINCE
Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania C.O.
Vercelli
PIEMONTE
Aosta
VALLE D'AOSTA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese
LOMBARDIA
Bolzano
Trento
TRENTINO A. A.
Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza
VENETO
Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine
FRIULI V. G.

PUBBLICHE

PRIVATE

1
2
1
7
2
18
1
3
35
4
8
8
2
1
3
18
4
1
1
50
26
2
28
20
2
5
1
5
8
41
2
3
4
9

12
4
25
9
111
3
3
167
27
15
2
9
19
15
7
115
6
1
12
228
13
10
23
4
30
8
2
7
26
38
115
12
11
5
28

325

MISTE
1
2
13
16
1
2
1
1
1
15
2
1
2
26
3
1
4
6
1
1
3
7
2
20
2
2

TOTALE
STRUTTURE
13
6
2
34
11
142
4
6
218
32
25
10
12
21
15
11
148
12
3
15
304
42
13
55
4
56
11
8
11
38
48
176
14
16
9
39

segue: STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI

SUDDIVISE PER TIPOLOGIA
Anno 2009
Dati provinciali
PROVINCE
Genova
Imperia
La Spezia
Savona
LIGURIA
Bologna
Ferrara
Forlì
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini
EMILIA ROM.
Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena
TOSCANA
Perugia
Terni
UMBRIA
Ancona
Ascoli P.
Macerata
Pesaro U.
MARCHE

PUBBLICHE

PRIVATE

2
3
5
19
4
61
16
7
11
10
5
133
7
17
4
4
19
3
1
55
10
1
11
4
7
4
3
18

15
4
5
8
32
2
10
1
6
29
9
3
3
18
81
13
22
2
2
9
5
44
4
6
10
117
17
3
20
21
9
11
6
47

326

MISTE
2
1
3
3
1
2
20
26
1
3
2
1
1
8
2
2
4
2
2
3
7

TOTALE
STRUTTURE
19
4
6
11
40
21
10
5
70
46
16
16
13
43
240
21
42
2
6
15
5
64
8
6
11
180
29
6
35
27
18
15
12
72

segue: STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI

SUDDIVISE PER TIPOLOGIA
Anno 2009
Dati provinciali
PROVINCE
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo
LAZIO
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
ABRUZZO
Campobasso
Isernia
MOLISE
Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno
CAMPANIA
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
PUGLIA
Matera
Potenza
BASILICATA
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
CALABRIA

PUBBLICHE

PRIVATE

6
5
4
12
27
1
2
3
1
1
1
3
7
6
17
3
1
8
2
1
15
4
1
5
2
1
1
1
5

MISTE
10
11
3
44
68
1
1
4
1
7
2
1
3
1
17
47
22
87
13
14
11
12
2
52
3
3
7
6
11
39
5
68

327

1
4
1
7
7
20
5
5
1
1
1
1
6
2
10
2
2
1
5
2
1
1
4

TOTALE
STRUTTURE
17
20
8
63
7
115
2
1
9
3
15
4
1
5
2
1
21
60
30
114
16
15
21
16
4
72
7
1
8
11
7
13
40
6
77

segue: STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI

SUDDIVISE PER TIPOLOGIA
Anno 2009
Dati provinciali
PROVINCE
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
SICILIA
Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari
SARDEGNA
ITALIA

5
1
1
1
2
10
3
3

20
4
13
8
8
14
9
4
5
85
4
1
5
10

2
3
1
1
7
-

TOTALE
STRUTTURE
22
4
21
8
9
16
11
4
7
102
7
1
5
13

471

1.241

168

1.880

PUBBLICHE

PRIVATE

328

MISTE

STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI
SUDDIVISE PER TIPOLOGIA
Anno 2009
Dati regionali e per area geografica
PROVINCE

PUBBLICHE

PRIVATE

TOTALE
STRUTTURE

MISTE

PIEMONTE
VALLE D'AOSTA
LOMBARDIA
LIGURIA
NORD-OVEST

35
50
5
90

167
228
32
427

16
26
3
45

218
304
40
562

TRENTINO A. A.
VENETO
FRIULI V. G.
EMILIA ROM.
NORD-EST
NORD

28
41
9
133
211
301

23
115
28
81
247
674

4
20
2
26
52
97

55
176
39
240
510
1.072

TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
LAZIO
CENTRO

55
11
18
27
111

117
20
47
68
252

8
4
7
20
39

180
35
72
115
402

SUD

3
1
17
15
5
5
46

7
3
87
52
3
68
220

5
1
10
5
4
25

15
5
114
72
8
77
291

ISOLE

10
3
13

85
10
95

7
7

102
13
115

471

1.241

168

1.880

ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
BASILICATA
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA

ITALIA

329

TOTALE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI
SUDDIVISE PER REGIONE
Anno 2009

304

240
218
180

176

115

114

72
40

55

39

102
77

72

35
15

0

8

5

DISTRIBUZIONE PERCENTUALE DELLE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI
SUL TERRITORIO NAZIONALE

al 31 dicembre 2009

Isole
6,12%
Sud
15,48%

Nord-Ovest
29,89%

Centro
21,38%
Nord-Est
27,13%

330

13

331

Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbano Cusio Ossola
Vercelli
PIEMONTE
Aosta
VALLE D'AOSTA
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Pavia
Sondrio
Varese
LOMBARDIA
Bolzano
Trento
TRENTINO A. A.

PROVINCE

Numero
13
25
5
34
22
191
6
11

307
-

54
137
218
16
31
124
1.315
53
12
25

1.985
912
40

952

1
2
1
7
1
13
1
2

28
-

4
8
8
2
1
2
15
4
1
1

46
17
1

18

Posti Letto

PUBBLICHE

3
4
14
7
90
3
3

9

3
6

211

23
15
2
7
19
8
5
114
6
12

-

-

124

Numero

459

51
408

4.963

254
176
48
127
115
132
65
3.843
48
155

-

-

1.532

30
55
127
65
1.181
16
58

Posti Letto

STRUTTURE RESIDENZIALI
PRIVATE

Dati provinciali

Numero

1

1
-

21

1
2
1
1
1
11
1
1
2

-

-

15

1
2
12
-

15

15
-

584

123
18
20
38
8
318
6
7
46

-

-

280

16
13
251
-

Posti Letto

MISTE

4
6
2
23
8
115
4
5
167
28
25
10
10
21
8
8
140
11
2
15
278
21
7
28

Numero

43
80
21
174
87
1.623
22
69
2.119
431
331
266
163
184
132
197
5.476
107
19
226
7.532
978
448
1.426

Posti Letto

TOTALE STRUTTURE
RESIDENZIALI

STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI E RELATIVI POSTI LETTO
DISAGGREGATE PER TIPOLOGIA
Anno 2009

332

Bologna
Ferrara
Forlì
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini

Genova
Imperia
La Spezia
Savona

Gorizia
Pordenone
Trieste
Udine

Belluno
Padova
Rovigo
Treviso
Venezia
Verona
Vicenza

EMILIA ROM.

LIGURIA

FRIULI V. G.

VENETO

PROVINCE

1.573

36
8

2
1

120

155

9

44

21
36
98

2
3
4

396
31
606
163
81
70
132
94

524

32

3

290
13
52
40
75
54

17
1
4
1
4
5

Posti Letto

19
4
55
14
5
10
8
5

Numero

PUBBLICHE
Numero

60

2
7
1
3
27
2
2
16

24

11
4
3
6

27

12
10
5

95

2
30
4
2
6
18
33

860

48
107
10
25
323
17
20
310

399

176
78
35
110

590

239
75
276

1.205

41
230
18
25
241
233
417

Posti Letto

STRUTTURE RESIDENZIALI
PRIVATE

Dati provinciali

Numero

DISAGGREGATE PER TIPOLOGIA
Anno 2009

8

3
1
2
2

2

1
1
-

1

1
-

17

5
1
1
3
6
1

81
55
4
79
48
19

151

38
8
33
72

34

4
30
-

69

69
-

286

Posti Letto

MISTE

2
52
6
7
10
28
39
144
14
14
9
37
14
4
4
7
29
21
7
5
61
42
7
14
8
23
188

Numero

41
601
86
81
360
356
490
2.015
260
180
374
814
216
78
65
118
477
444
107
41
669
494
98
123
132
476
2.584

Posti Letto

TOTALE STRUTTURE
RESIDENZIALI

segue: STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI E RELATIVI POSTI LETTO

333

Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo

Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro Urbino

Perugia
Terni

Arezzo
Firenze
Grosseto
Livorno
Lucca
Massa Carrara
Pisa
Pistoia
Prato
Siena

LAZIO

MARCHE

UMBRIA

TOSCANA

PROVINCE

Numero
24
293
22
21
372
-

732
77
26

103
40
11
-

51
39
21
64
56
-

180

2
16
4
2
15
-

39
4
1

5
3
2
-

5
4
2
4
3
-

13

Posti Letto

PUBBLICHE
Numero

54

6
4
3
41
-

26

13
7
3
3

8

6
2

53

11
18
1
1
5
5
2
1
5
4

2.189

160
50
53
1.926
-

479

204
124
104
47

174

134
40

761

122
399
10
29
73
37
19
2
33
37

Posti Letto

STRUTTURE RESIDENZIALI
PRIVATE

Dati provinciali

Numero

DISAGGREGATE PER TIPOLOGIA
Anno 2009

16

1
4
1
3
7

4

2
2

3

1
2

5

1
2
1
1
-

6
87
12
8
-

173

9
52
15
22
75

40

28
12

50

20
30

113

Posti Letto

MISTE
Numero
14
36
1
5
8
5
18
1
5
4
97
11
5
16
18
9
3
5
35
11
10
8
47
7
83

152
779
10
51
106
37
399
2
33
37
1.606
231
96
327
272
135
104
59
570
208
123
132
2.004
75
2.542

Posti Letto

TOTALE STRUTTURE
RESIDENZIALI

segue: STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI E RELATIVI POSTI LETTO

334

Matera
Potenza

Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto

Avellino
Benevento
Caserta
Napoli
Salerno

Campobasso
Isernia

Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo

BASILICATA

PUGLIA

CAMPANIA

MOLISE

ABRUZZO

PROVINCE

Numero
40

40
-

15
22
1.405
4

1.446
96
15
458
25
20

614
31
-

31

2

2
-

1
2
6
1

10
2
1
6
1
1

11
2
-

2

Posti Letto

PUBBLICHE
Numero

3

3
-

39

12
10
9
7
1

59

5
34
20

2

1
1

3

1
2
-

15
38
-

20

20
-

610

162
170
115
141
22

838

74
389
375

28

8
20

53

Posti Letto

STRUTTURE RESIDENZIALI
PRIVATE

Dati provinciali

Numero

DISAGGREGATE PER TIPOLOGIA
Anno 2009

-

-

3

1
1
1

4

1
2
1

1

1
-

4

4
-

44
-

-

-

65

20
20
25

47

15
24
8

15

15
-

44

Posti Letto

MISTE
Numero
1
6
2
9
2
1
3
1
1
7
42
22
73
14
11
16
9
3
53
5
5

15
82
40
137
23
20
43
15
15
96
1.818
387
2.331
258
185
593
186
67
1.289
51
51

Posti Letto

TOTALE STRUTTURE
RESIDENZIALI

segue: STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI E RELATIVI POSTI LETTO

335

ITALIA

Cagliari
Nuoro
Oristano
Sassari

Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani

Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia

SARDEGNA

SICILIA

CALABRIA

PROVINCE
19
15
20
18

72
48
60
15
25

148
26
-

26
8.983

5
4
1
1
1

7
2
-

2
357

Posti Letto
2
1
1
1

Numero

PUBBLICHE

3
1
-

67

20
4
10
7
7
9
8
1
1

41

6
3
7
22
3

4
909

Numero

59
17.552

33
26
-

1.968

283
52
243
102
74
889
234
66
25

365

109
36
84
96
40

Posti Letto

STRUTTURE RESIDENZIALI
PRIVATE

Dati provinciali

-

6

1
3
1
1
-

4

2
1
1
-

32
15
24
-

2.187

-

150

50
74
20
6
-

71

Posti Letto

MISTE

115

Numero

DISAGGREGATE PER TIPOLOGIA
Anno 2009

10
4
9
23
4
50
21
4
17
7
8
10
10
1
2
80
5
1
6
1.381

Numero

160
51
123
116
58
508
333
52
365
102
134
909
255
66
50
2.266
59
26
85
28.722

Posti Letto

TOTALE STRUTTURE
RESIDENZIALI

segue: STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI E RELATIVI POSTI LETTO

STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI
Posti letto disponibili al 31 dicembre 2009
Dati regionali
7.532

2.584
2.119

2.542

2.331

2.015
1.606

1.426

1.289

814

477

327

0

2.266

570

508
137

43

51

DISTRIBUZIONE PERCENTUALE DEI POSTI LETTO DISPONIBILI SUL TERRITORIO NAZIONALE

al 31 dicembre 2009

Isole
8,19%
Sud
15,18%

Nord-Ovest
35,26%

Centro
17,56%

Nord-Est
23,81%

336

85

STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI DAL 2003 AL 2009
Dati per area geografica

600
500
2003

400

2004
2005

300

2006
2007

200

2008
2009

100
0
Nord-Ovest

Nord-Est

Centro

Sud

Isole

STRUTTURE NON RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER STRANIERI DAL 2003 AL 2009
Dati per area geografica

200
180
160
2003

140

2004

120

2005

100

2006

80

2007

60

2008
2009

40
20
0
Nord-Ovest

Nord-Est

Centro

337

Sud

Isole

Cod. ISTAT
INT 00046

AREA: Amministrazioni
pubbliche e servizi sociali
Settore di interesse: Assistenza e
previdenza

Censimento delle strutture per anziani in Italia
Titolare: Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e per le
Risorse Strumentali e Finanziarie
Ufficio incaricato: Scuola Superiore dell’Amministrazione – Documentazione e statistica Ufficio III – Problematiche sociali e socio – economiche.
Scopo della rilevazione: acquisire dati circa l’entità e la dislocazione delle strutture
pubbliche e private per anziani.
Campo di osservazione e dati rilevati: strutture residenziali e non residenziali, centri studi
e università per la terza età. Si rilevano il numero, la denominazione e l’indirizzo completo, nonché
alcune caratteristiche strutturali (natura giuridica, convenzioni, numero di posti letto disponibili per
le strutture residenziali; numero utenti per le strutture non residenziali e numero iscritti per i centri
studi e le università).
Copertura della rilevazione: totale.
Periodicità della rilevazione: biennale. L’intervallo di diffusione dei dati, rispetto all’epoca
di raccolta, è di circa 10 mesi.
Livello territoriale minimo dei dati disponibili per la divulgazione: comunale.
Modalità operative per la raccolta dei dati: gli elementi informativi, raccolti in specifiche
schede, vengono forniti dai Comuni e trasmessi alle Prefetture - U.T.G. che ne curano l'inserimento
in un nuovo programma, rientrante nel progetto operativo finalizzato a “razionalizzare, ampliare e
rendere più tempestivi i flussi informativi statistici”. Tali informazioni vengono, quindi, elaborate
dalla Scuola Superiore dell’Amministrazione – Documentazione e statistica - Ufficio I –
Documentazione Generale.
Modalità operative per l’elaborazione dei dati: l’elaborazione è di tipo informatico, si
utilizzano maschere di acquisizione, maschere di elaborazione e formati di stampa.
Modalità operative per la diffusione dei dati: i dati vengono diffusi attraverso
pubblicazioni specifiche disponibili su CD-Rom (“Censimento delle strutture per anziani”).e
consultabili sul sito del Ministero dell’Interno http//ssai.interno.it/statistica.html.

339

STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER ANZIANI
E POSTI LETTO al 31 dicembre 2008
Dati regionali
Strutture
censite

Regioni

Posti letto
censiti (*)

Anziani
presenti nella
Regione (**)

Anziani per
posti letto

875

44.647

998.237

22

40

1.012

25.931

26

Lombardia

741

60.297

1.914.881

32

Liguria

251

11.512

431.329

37

1.907

117.468

3.370.378

29

Trentino Alto Adige

175

9.021

182.660

20

Veneto

375

33.981

943.415

28

Friuli Venezia Giulia

206

10.812

281.626

26

Emilia Romagna

595

28.667

968.083

34

Nord Est

1.351

82.481

2.375.784

29

Totale Nord

3.258

199.949

5.746.162

29

Toscana

439

17.048

855.404

50

Umbria

107

3.346

205.308

61

Marche

157

6.230

349.297

56

Lazio

450

10.683

1.089.062

102

1.153

37.307

2.499.071

67

Abruzzo

93

4.304

281.863

65

Molise

44

1.599

70.291

44

Campania

202

7.424

910.830

123

Puglia

224

10.498

723.876

69

Basilicata

37

1.319

118.408

90

Calabria

133

3.806

372.062

98

733

28.950

2.477.330

86

Sicilia

499

14.674

917.624

63

Sardegna

215

6.652

305.799

46

714

21.326

1.223.423

57

5.858

287.532

11.945.986

42

Piemonte
Valle d'Aosta

Nord Ovest

Centro

Sud

Isole

TOTALE ITALIA

(*) Non tutte le strutture hanno indicato il numero di posti letto
(**) Fonte Istat , dati al 31.12.2007

340

STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER ANZIANI
Distribuzione percentuale per aree geografiche al 31 dicembre 2008

posti letto censiti

10%

strutture censite

7%

12%

41%

33%

12%

13%

20%

Nord Ovest

29%

23%

Nord Ovest

Nord Est

Nord Est

Centro

Centro

Sud

Sud

Isole

Isole

STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER ANZIANI
Numero di anziani per posto letto al 31 dicembre 2008
Dati regionali
140
123

120
102

98

100
90

80
61

60

69

65

63

56

50
44
37

40

34

32

28

26
22

20

26

20

-

341

46

STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER ANZIANI
CHE ACCETTANO NON AUTOSUFFICIENTI al 31 dicembre 2008
Dati regionali
Strutture
Regioni

Incid.% su
totale
nazionale

Censite
Piemonte

Strutture che accettano
anziani non autosufficenti

Posti letto (*)

Censiti

Incid.% su
totale
nazionale

Incid.% su
totale
nazionale

Censite

875

14,94

44.647

15,53

545

15,99

40

0,68

1.012

0,35

32

0,94

Lombardia

741

12,65

60.297

20,97

480

14,08

Liguria

251

4,28

11.512

4,00

155

4,55

Nord Ovest

1.907

32,55

117.468

40,85

1.212

35,55

Trentino Alto Adige

175

2,99

9.021

3,14

114

3,34

Veneto

375

6,40

33.981

11,82

288

8,45

Friuli Venezia Giulia

206

3,52

10.812

3,76

86

2,52

Emilia Romagna

595

10,16

28.667

9,97

448

13,14

Nord Est

1.351

23,06

82.481

28,69

936

27,46

Totale Nord

3.258

55,62

199.949

69,54

2.148

63,01

Toscana

439

7,49

17.048

5,93

272

7,98

Umbria

107

1,83

3.346

1,16

54

1,58

Marche

157

2,68

6.230

2,17

119

3,49

Lazio

450

7,68

10.683

3,72

79

2,32

1.153

19,68

37.307

12,97

524

15,37

Abruzzo

93

1,59

4.304

1,50

56

1,64

Molise

44

0,75

1.599

0,56

36

1,06

Campania

202

3,45

7.424

2,58

76

2,23

Puglia

224

3,82

10.498

3,65

133

3,90

Basilicata

37

0,63

1.319

0,46

32

0,94

Calabria

133

2,27

3.806

1,32

40

1,17

733

12,51

28.950

10,07

373

10,94

Sicilia

499

8,52

14.674

5,10

305

8,95

Sardegna

215

3,67

6.652

2,31

59

1,73

Isole

714

12,19

21.326

7,42

364

10,68

TOTALE ITALIA

5.858

100,00

287.532

100,00

3.409

100,00

Valle d'Aosta

Centro

Sud

(*) Non tutte le strutture hanno indicato il numero di posti letto

342

STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER ANZIANI
PER TIPO DI GESTIONE al 31 dicembre 2008
Dati regionali
Totale delle
strutture
censite

Regioni

Gestione pubblica

Gestione privata

Gestione mista

Strutture
censite

Posti letto
(*)

Strutture
censite

Posti letto
(*)

Strutture
censite

Posti letto
(*)

875

323

16.388

499

24.979

53

3.280

40

33

626

6

289

1

97

Lombardia

741

187

15.118

531

42.563

23

2.616

Liguria

251

56

2.458

187

8.763

8

291

1.907

599

34.590

1.223

76.594

85

6.284

Trentino Alto Adige

175

107

6.034

37

1.402

31

1.585

Veneto

375

204

21.343

158

11.903

13

735

Friuli Venezia Giulia

206

66

5.315

135

4.518

5

979

Emilia Romagna

595

245

12.201

336

15.508

14

958

Nord Est

1.351

622

44.893

666

33.331

63

4.257

Totale Nord

3.258

1.221

79.483

1.889

109.925

148

10.541

Toscana

439

155

6.314

267

9.970

17

764

Umbria

107

23

1.269

80

2.006

4

71

Marche

157

98

3.952

48

1.789

11

489

Lazio

450

36

1.491

364

7.968

50

1.224

1.153

312

13.026

759

21.733

82

2.548

Abruzzo

93

18

1.026

63

2.899

12

379

Molise

44

1

80

40

1.429

3

90

Campania

202

26

859

165

6.225

11

340

Puglia

224

31

1.230

188

8.991

5

277

Basilicata

37

-

-

31

1.117

6

202

Calabria

133

12

340

108

2.973

13

493

733

88

3.535

595

23.634

50

1.781

Sicilia

499

56

2.776

426

11.410

17

488

Sardegna

215

39

1.462

160

4.743

16

447

714

95

4.238

586

16.153

33

935

5.858

1.716

100.282

3.829

171.445

313

15.805

Piemonte
Valle d'Aosta

Nord Ovest

Centro

Sud

Isole

TOTALE ITALIA

(*) Non tutte le strutture hanno indicato il numero di posti letto

343

STRUTTURE RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER ANZIANI
PER TIPO DI GESTIONE al 31 dicembre 2008
Dati regionali

100%

90%

80%

70%

60%

50%

40%

30%

20%

10%

0%

Gestione mista
Gestione privata
Gestione pubblica

344

STRUTTURE NON RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER ANZIANI
al 31 dicembre 2008
Dati regionali
Strutture
Regioni

Incid. % sul
totale
nazionale

Censite

Incid. % sul Numero medio
totale
di utenti per
nazionale
struttura

Utenti
(*)

942

12,12

70.135

6,77

74

16

0,21

41

0,01

3

1.244

16,01

205.190

16,09

165

160

2,06

14.673

1,29

92

2.362

30,40

290.039

24,17

123

Trentino Alto Adige

428

5,51

41.741

2,34

98

Veneto

645

8,30

90.161

7,77

140

Friuli Venezia Giulia

110

1,42

10.649

1,02

97

Emilia Romagna

632

8,13

110.874

8,81

175

Nord Est

1.815

23,36

253.425

19,94

140

TotaleNord

4.177

53,75

543.464

44,11

130

Toscana

371

4,77

51.020

4,22

138

Umbria

144

1,85

33.070

3,29

230

Marche

363

4,67

30.257

2,61

83

Lazio

725

9,33

388.338

29,82

536

1.603

20,63

502.685

39,93

314

252

3,24

27.866

2,18

111

83

1,07

6.815

0,52

82

Campania

341

4,39

35.810

2,82

105

Puglia

243

3,13

32.280

2,41

133

Basilicata

75

0,97

3.476

0,42

46

Calabria

232

2,99

15.771

1,53

68

1.226

15,78

122.018

9,89

100

Sicilia

447

5,75

59.128

4,70

132

Sardegna

318

4,09

19.468

1,37

61

765

9,84

78.596

6,07

103

7.771

100,00

1.246.763

100,00

160

Piemonte
Valle d'Aosta
Lombardia
Liguria
Nord Ovest

Centro
Abruzzo
Molise

Sud

Isole

TOTALE ITALIA

(*) Non tutte le strutture hanno indicato il numero degli utenti

345

STRUTTURE NON RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER ANZIANI
Distribuzione percentuale per aree geografiche al 31 dicembre 2008

strutture censite
10%

utenti censiti
6%

30%

16%

21%

23%

10%

21%

23%

40%

Nord Ovest

Nord Ovest

Nord Est

Nord Est

Centro

Centro

Sud

Sud

Isole

Isole

STRUTTURE NON RESIDENZIALI DI ACCOGLIENZA PER ANZIANI
Numero medio di utenti per struttura
Dati regionali

600
536
500

400

300
230
200

100

140
92

74

133

175

165
98

138
97

83

111

82

105
46

3
0

346

160

132
68

61

CENTRI STUDIO ED UNIVERSITA' PER ANZIANI
al 31 dicembre 2008
Dati regionali
Centri studio ed Università
Regione

Incid. % sul
totale nazionale

Censiti

Iscritti (*)

Incid. % sul
totale nazionale

N. medio
iscritti per
struttura

133

10,81

37.622

15,97

283

5

0,41

630

0,27

126

155

12,60

29.713

12,62

192

42

3,41

7.188

3,05

171

335

27,24

75.153

31,91

224

Trentino Alto Adige

115

9,35

12.125

5,15

105

Veneto

180

14,63

31.279

13,28

174

Friuli Venezia Giulia

31

2,52

16.559

7,03

534

Emilia Romagna

87

7,07

28.193

11,97

324

Nord Est

413

33,58

88.156

37,43

213

Totale Nord

748

60,81

163.309

69,33

218

Toscana

60

4,88

13.873

5,89

231

Umbria

51

4,15

7.249

3,08

142

Marche

63

5,12

13.617

5,78

216

Lazio

43

3,50

5.276

2,24

123

217

17,64

40.015

16,99

184

26

2,11

3.534

1,50

136

3

0,24

357

0,15

119

Campania

36

2,93

5.619

2,39

156

Puglia

76

6,18

9.264

3,93

122

Basilicata

24

1,95

1.297

0,55

54

Calabria

18

1,46

1.573

0,67

87

183

14,88

21.644

9,19

118

Sicilia

57

4,63

7.956

3,38

140

Sardegna

25

2,03

2.613

1,11

105

82

6,67

10.569

4,49

129

1.230

100,00

235.537

100,00

191

Piemonte
Valle d'Aosta
Lombardia
Liguria
Nord Ovest

Centro
Abruzzo
Molise

Sud

Isole

TOTALE ITALIA

(*) Non tutte le strutture indicano il numero degli iscritti

347

CENTRI STUDIO ED UNIVERSITA' PER ANZIANI
Distribuzione percentuale per aree geografiche al 31 dicembre 2008

centri studio censiti

iscritti censiti

7%

9%

27%

15%

5%

32%

17%

18%

33%
Nord Ovest
Nord Est
Centro
Sud
Isole

Nord Ovest
Nord Est
Centro
Sud
Isole

37%

CENTRI STUDIO ED UNIVERSITA' PER ANZIANI
Numero medio di iscritti per struttura
Dati regionali

600
534

500

400
324

300

283
231
192

200
126

216
191

174

171

142
105

123

136

156
119

140

122
87

100

54

0

348

105

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful