Domotica

Energy@Home quando gli elettrodomestici si autogestiscono

Si chiama Energy@Home il progetto che sarà operativo entro il prossimo anno, grazie a un'alleanza tra Enel, Telecom, Electrolux e Indesit. Si tratta di un sistema casalingo di gestione in cui gli elettrodomestici, resi più «intelligenti» saranno capaci di autogestirsi e ottimizzare i consumi di energia elettrica dell?intero appartamento, in modo da abbattere i costi ed evitare i picchi e i sovraccarichi di rete. Il tutto con l?ausilio di un controllo a distanza tramite telefonino, o computer portatile, o Blackberry, o quel che la fantasia tecnologica suggerirà. L?infrastruttura sarà prima nel mondo (32 milioni di contatori elettrici dialoganti con i server Enel), con una tecnologia che verrà diffusa in tutta Europa, con l'impegno della Commissione Europea, e persino degli Usa e che vede tra i canditati per la gestione del sistema combinato di domotica addirittura Google. Telecom Italia sta sviluppando una versione estesa del suo modem in modo da essere capace di dialogare via piccola rete locale radio domestica Zigbee (uno standard a basso consumo e alta affidabilità) con frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie intelligenti. Electrolux e Indesit lavorano sulla comunicazione tra elettrodomestici, rete elettrica e di tlc. Ma oltre a rendere la vita domestica più semplice il nuovo progetto consentirà di risparmiare energia: sfruttando appieno il sistema il risparmio potrebbe essere equivalente a un paio di centrali elettriche di media taglia. «Abbiamo dei picchi sulla rete a luglio e dicembre ? spiega Gallo ? e se riuscissimo solo a limare quelli avremmo ripagato il progetto». Un anno di sperimentazione, su un campione consistente di famiglie, dotati di Adsl e Zigbee e elettrodomestici di nuova generazione (inclusa una trattativa in atto con B.Ticino per la parte illuminazione e sicurezza remota). «E poi uno standard open ? conclude Gallo ? aperto a tutti i gestori elettrici, carrier di telecomunicazioni e costruttori di elettrodomestici e domotici».

bilanciandone automaticamente il consumo senza compromettere la corretta esecuzione dei cicli. per esempio. avremo anche le auto volanti.periti. evitando inoltre che il contatore si stacchi per sovraccarico.Ma questa è solo l?inizio perché il futuro Energy@Home mira a svincolare il consumatore dalla necessità del controllo a distanza per automatizzare tutto: le reti intelligenti consentiranno agli elettrodomestici di auto-programmarsi in base alla disponibilità e al prezzo dell?energia elettrica. si accorgerà da solo di quel che manca al suo interno e farà le ordinazioni al supermarket pagando con carta di credito senza nemmeno avvertirci. a seconda della convenienza delle offerte nei diversi momenti della giornata. entrando in funzione nelle ore non di picco dei consumi e a minor costo. probabilmente. Ma a quel punto. http://www.info/ . In un futuro indeterminabile avremo anche il frigo che.