You are on page 1of 2

2 SETTEMBRE n.

3
Anno dodici > Duemilaotto

Foto 1 Foto 2 Foto 3

Madrid al centro dell’architettura internazionale


Anche gli studenti del corso di Architettura e Composizione Architettonica
tenuto dal Prof. Ing. Giorgio Praderio in viaggio nella capitale Spagnola
A cura dell’Ing Francesco Fulvi

Quest’anno gli studenti del corso di attualmente il secondo più grande aeropor- se Nord-Sud. La zona centrale che distri- comunicazione più vivaci e importanti della
Architettura e Composizione Architettonica to d’Europa dopo Londra Heathow; con buisce i flussi è di colore giallo, ma cambia città.
3 hanno fatto tappa a Madrid, accompa- 100.000 collaboratori, Barrajas è la struttu- di tonalità fino ad arrivare al blu se ci si diri- Nuevos Ministerios, dove si ferma non solo
gnati dal Prof. Ing. Giorgio Praderio, i Proff ra che dà più lavoro a Madrid. L’autore, l’ar- ge verso Nord (più freddo) e diventa rossa il metrò ma anche il treno, è una costruzio-
Ing. Alessio Erioli e Ing. Andrea Luccaroni, chitetto inglese Richard Rogers, Premio se si segue il percorso verso Sud (più ne molto trasparente, che facilita non solo
gli assistenti Ing. Nada Balestri, Ing. Pritzker di architettura, ha concepito l’aero- caldo). l’orientazione, ma anche il controllo socia-
Francesco Fulvi, e i collaboratori Manuela porto con una grande copertura sostenuta Da Barrajas parte una linea diretta della le, tanto che la stazione non ha mai soffer-
Rontini e Ing. Harald Piovani. Il programma da pilastri, ma che sembra portata dal metropolitana che dopo 13,6 Km raggiun- to di atti di vandalismo.
di viaggio è stato realizzato a cura dell’as- vento; il che permette un contatto visivo ge la stazione Nuevos Ministerios, il centro Il rinnovamento delle reti stradali e ferro-
sistente Ing. Roberto Tranquilli. diretto tra la zona di ingresso e gli aerei finanziario della città. viarie nazionali ha portato grandi vantaggi,
Se arrivi in aereo ti accoglie il nuovo aero- sulla pista. L’unione tra il quartiere degli affari e l’aero- diventando il centro di una rete che la col-
porto di Barrajas: inaugurato nel 2006, è La struttura è stata costruita seguendo l’as- porto, rende questo luogo uno dei nodi di lega a tutte le città più importanti della

Foto 5

Foto 4

Foto 1: Caixa Forum - Herzog & de Meuron


Foto 2: Reina Sofia - Jean Nouvel
Foto 3: Stazione Nuevos Ministerios
Foto 4: Barrajas - Richard Rogers
Foto 5 e 7: Ecosistemaurbano -
Ecoboulevard
Foto 6: Cittadella della Giustizia
Foto 8: Hotel Puerta America - Jean Nouvel
Foto 9: Residenze - Camacho y Marcìa -
Ecoboulevard

Foto 6
SETTEMBRE n. 3
3
Anno dodici > Duemilaotto

residenziali dove, nell’attesa che crescano


gli alberi che avranno il compito di raffre-
scare l’aria durante le estati afose, sono
stati costruiti tre padiglioni cilindrici. Gli
stessi avranno il compito di creare un
microclima attraverso la presenza di piante
rampicanti, inoltre un sistema di ventilazio-
ne forzata alimentata da pannelli fotovoltai-
ci porterà aria umida la cui funzione sarà di
Foto 8 diminuire anche di 10 gradi la temperatura.
Il sistema è energeticamente autosufficien-
te ed entra in funzione quando un sensore
rileva la temperatura esterna di 27 gradi
centigradi.
La cittadella della giustizia è un altro enorme
progetto che coinvolge alcuni tra i migliori
architetti in circolazione. Iniziato nel 2007, si
concluderà nel 2011 e consisterà nel rag-
gruppamento delle attuali sedi giudiziarie
della città, costituendo il distretto giudiziario
più esteso al mondo. Situato a Nord-Est,
vicino all’aeroporto Barajas. il progetto è frut-
to di un concorso per il masterplan, vinto
dallo studio madrileno Frechilla-Pelaez,
mentre i singoli edifici sono stati affidati, con
Foto 7 Foto 9
incarico diretto, a Foster, De la Hoz, Pei,
Rogers, FOA e, con concorso pubblico, a
Spagna. Madrid ha migliorato considere- con l’obiettivo di spostare a Nord il nucleo Molti dei progetti citati sono in corso d’ope- vari architetti tra cui spicca il nome di Zaha
volmente la mobilità urbana, soprattutto nel finanziario della città (sul modello city di ra. Altri inizieranno il prossimo anno, come Hadid.
trasporto pubblico: in 10 anni, la metropoli- Londra o défense di Parigi). ad esempio la riqualificazione dell’asse La regione di Madrid che conta 9 milioni di
tana ha duplicato l’estensione della rete La città ha accettato la sfida della sostenibi- Recoletos-Prado-Atocha da parte dell’ar- abitanti ha la migliore crescita economica
che oggi ha raggiunto 318 Km. Una cresci- lità intraprendendo un progetto faraonico: la chitetto Portoghese Alvaro Siza che andrà d’Europa il che attrae non solo immigrati,
ta completata da un sistema di stazioni di riorganizzazione di 99 km della M/30, il prin- a completare uno dei più importanti distret- ma anche i turisti che sono quasi raddop-
interscambio che collegano tutte le reti cipale raccordo anulare della città. Il proget- ti museali del mondo (il museo del Prado, il piati in 5 anni (più di 7 milioni) e, non a
pubbliche di trasporto, sia urbano, sia inte- to, che ne prevede l’interramento di 56 km, Reina Sofia, il Caixa Forum, il Thyssen- caso, la città è stata insignita del premio
rurbano. permetterà il collegamento tra i diversi quar- Bornemisza solo per citarne alcuni). città dell’anno.
La forza d’attrazione di Madrid si spiega sia tieri adiacenti la M/30. Tutto ciò dovrebbe Sempre sul tema della sostenibilità, l’ammi- È attraverso questi viaggi che gli studenti
con il suo ruolo di centro politico e ammini- portare un miglioramento dei flussi del traffi- nistrazione pubblica sta realizzando un pro- hanno l’opportunità di toccare con mano,
strativo ma anche di intermediario tra co con un risparmio di milioni di ore negli gramma approvato dall’Unione Europea: un come e in quale direzione evolve la città
l’Unione Europea e l’America Latina. spostamenti, così come di combustibile e progetto di quartiere popolare costruito con contemporanea e di conseguenza l’archi-
Questa forza crea un grande afflusso di quindi di CO2. Nello stesso progetto trova la criteri di sostenibilità, qualità ed efficienza tettura, facendo un inevitabile confronto
imprese nazionali e internazionali che alle- sua sede il Proyecto Madrid Rio, un nuovo energetica, dove vengono messi in eviden- con la nostra realtà e sviluppando quindi un
stiscono qui un loro quartier generale. parco urbano che attraversa vari quartieri e za nuovi valori di Comfort ambientale, senso critico complessivo. Non solo, ma
Il Nuovo orizzonte urbano sale più alto coinvolge le rive del Manzanares recuperate scambio socialie e sostenibilità, che sarà capita spesso, come è successo al sotto-
della Porta d’Europa, le due torri d’acciaio e dall’interramento dell’M/30. A Sud, lungo il preso a modello sia per gli altri quartieri scritto, che questi viaggi d’istruzione rap-
vetro inclinate di 15 gradi. parco lineare, la città si è impegnata a recu- pubblici sia per quelli privati. presentino un forte stimolo a intraprendere
Quattro nuovi grattacieli di più di 200 metri perare i 150.000 mq del vecchio Matadero Una delle caratteristiche di questo quartiere, un’esperienza di lavoro, che è poi anche di
firmati da 4 architetti come Norman Foster, (mattatoi e mercato del bestiame) costruito situato a Vallecas nella zona Sud della capi- vita, in una città straniera.
Carvajal-Sala, Cesar Pelli e Ming Pei, ani- nel 1925 in stile neomudejar, trasformando- tale, è la presenza dell’ “eco boulevard”, un Nel 2009 l’appuntamento è con Bilbao e
meranno il nuovo quartiere finanziario, nato lo in polo culturale. grande viale pedonale inserito tra gli isolati Saragozza.