You are on page 1of 2

Esperienza di laboratorio

Titolo: misurazione della massa e del volume di un gas prodotto da un effervescente.


Obiettivo: misurare la massa e quanto volume occupa il gas prodotto da un effervescente.
Strumenti: beuta – bacinella – acqua – effervescente – bilancia elettronica – spatola -

“tappo con tubo” – contenitore per effervescente.

Procedimento:per prima cosa è necessario misurare il peso degli oggetti utilizzati che saranno utili
nelle operazioni per il calcolo dei dati(sotto elencati).
Per poter calcolare il volume del gas bisogna utilizzare la bacinella, il “tappo con il tubo”, la beuta e
il cilindro graduato.
Si riempe la bacinella per più della sua metà di acqua, si immerge il cilindro in modo che si riempa
completamente d'acqua e si infila dentro di questo, mentre è immerso, il tubo del tappo. Una volta
misurata la massa dell'effervescente e quella della beuta, con la relativa acqua dentro, si pone
l'effervescente in questa e si tappa immediatamente con il “tappo con il tubo”. In questo modo il gas
prodotto dall'effervescente fluirà attraverso il tubo nel cilindro e grazie allo spostamento d'acqua si
può misurare il volume. In figura 1 quando deve ancora defluire il gas.
In figura 2 quando il gas è quasi del tutto dentro il cilindro.

figura 2

Una volta che tutto il gas è stato trasportato si pone il cilindro verticalmente per ottenere le misure
precise ed effettive, come in figura 3.
figura 3
Per poter calcolare la massa del gas prodotto bisogna calcolare quanto effervescente si trasforma in
gas sottraendo all'effervescente totale la massa che rimane nella beuta dopo la trasformazione. In
sintesi nella beuta rimangono i sedimenti dell'effervescente che non si è trasformato e sottraendo
questi alla massa iniziale si ottiene la massa del gas.
Una volta ottenuti tutti i dati si possono calcolare tramite operazioni secondarie i dati desiderati
come sotto elencato.
Avendo la massa e il volume si può calcolare inoltre la densità e il relativo errore assoluto.
Calcoli: contenitore= (0,33_+0,02)g
effervescente=(1,97_+0,04)g
beuta+acqua+effervescente+contenitore=(126_+0,02)g
volume gas=(53_+0,5)cm³
beuta-gas[dopo trasformazione]=(126,81_+0,02)g
massa gas=(0,10_+0,04)g
densità=m/v=(0,10/53)=0,0019 g/cm³
E(densità)=[Er(v)+Er(m)]*0,002=0,0008
densità=(0,002_+0,0008) g/cm³
Osservazioni:grazie allo spostamento d'acqua dovuto al gas si riesce a misurare il volume.
Dato che niente si dissolve nel “circuito chiuso” creato con il “tappo con il tubo” è possibile
calcolare la massa del gas sottraendo all'effervescente completo quello dopo la trasformazione cioè
la sostanza che rimane.
Conclusioni:per calcolare sostanze volatili e invisibili è possibile ricorrere a metodi secondari quali
lo spostamento d'acqua e la sottrazione di massa.