You are on page 1of 20

4 Il pensiero è la proposizione significativa.

4.001La totalità delle proposizioni è il linguaggio.


4.002L'uomo ha la capacità di costruire linguaggi, che può essere espresso in tutti i sensi,
senza alcuna idea di averli, come e che cosa ogni parola significhi. - Mentre parliamo, non
sapendo come i singoli suoni sono prodotti. La lingua parlata è un Tteil dell'organismo umano e
non meno complicato di quello che. E 'umanamente impossibile raccogliere la logica della
lingua direttamente. travestimenti Lingua pensiero. Tanto che dopo la forma esterna del vestito
non riesce a trovare la forma deie del concetto di vestiti, perché la forma esterna del vestito
fatto interamente a scopi diversi che poi, a rivelare la forma del corpo. Le convenzioni tacite su
cui la comprensione della lingua colloquiale sono enormemente complicate.
4.003La maggior parte delle frasi e domande che sono state scritte su questioni filosofiche non
sono false, ma prive di senso. Possiamo quindi rispondere a domande di questo tipo a tutti, ma
solo esporre le loro insensatezza. La maggior parte delle questioni e proposizioni dei filosofi
risultato dal fatto che non capiamo la nostra logica lingua. (Sono della natura della questione se
il bene è più o meno identico a quello del bello.) E non è sorprendente che i problemi più
profondi in realtà non hanno problemi.
4.0031Tutta la filosofia è "critica del linguaggio. (Ma non nel senso di Mauthner.) Merito di
Russell è aver dimostrato che non la forma apparente logica della frase, il suo essere reale.
04:01La proposizione è un'immagine della realtà. La proposizione è un modello di realtà come
pensiamo che sia.
4.011A prima vista, la serie - come egli si trova stampato su carta - di essere una fotografia
della realtà di cui egli agisce. Tuttavia, il punteggio sembra essere a prima vista essere una
fotografia della musica, e il nostro caratteri fonetici (lettere) di essere una foto del nostro
discorso. E tuttavia queste lingue dei segni si rivelano nel senso comune, come immagini di ciò
che rappresentano.
4.012A quanto pare, è che noi percepiamo una proposizione di "ARB" forma come immagine.
Qui il personaggio è ovviamente una somiglianza di significato.
4.013E se noi penetrare l'essenza di questa metafora, vediamo che la stessa irregolarità
apparente (come ad esempio l'uso di # e b nel punteggio) non è disturbato è. Anche per queste
irregolarità rappresentare quello che sono da esprimere, ma in modo diverso.
4.014Il record grammofono, il pensiero musicale, la partitura, le onde sonore, tutti stare l'uno
all'altro nel rapporto pittorico interno che esiste tra linguaggio e mondo. Tutti hanno la struttura
logica è comune. (Come nelle favole, i due giovani, i loro due cavalli e il loro gigli. Sono tutti in
una certo senso.)
4.0141Che ci sia una regola generale che vede i musicisti dalla partitura della sinfonia
attraverso il quale uno dalla riga di un record grammofono la sinfonia e la prima regola è
possibile costruire ancora una volta la partitura, è proprio la somiglianza interiore tra questi
apparentemente completamente diverso. E la regola è la legge della proiezione che proietta la
sinfonia nel linguaggio della notazione musicale. E 'la regola di tradurre la lingua nella lingua di
dischi.
4.015La possibilità di tutte le parabole, le immagini tutto il nostro linguaggio, riposa nella logica
del quadro.
4.016Per comprendere la natura della pena, pensiamo che riflette la scrittura geroglifica, che le
immagini i fatti che descrive. E da esso venne l'alfabeto senza perdere l'essenza della
rappresentazione.
04:02Vediamo da questo che abbiamo capito il significato della frase, segno, senza che lo ha
spiegato a noi.
4.021La proposizione è un'immagine della realtà, perché so che la situazione illustrata da lui, se
ho capito la frase. E capisco la proposizione senza senso mi ha spiegato. 4.022La proposizione
mostra il suo senso. La sentenza dimostra come si comporta quando è vero. E lui dice , che si
comporta così.
4.023La realtà deve essere il tasso da fisso o no. Si deve pertanto essere completamente
descritto da lui. La frase è la descrizione dei fatti. Poiché la descrizione di un oggetto dalla sua
descrizione esterna, descrive la realtà tasso per le sue proprietà interne. La proposizione
costruisce un mondo con l'aiuto di un quadro logico e quindi si può vedere nella proposizione, è
come un comportamento logico tutto se è vero. È possibile impostare un torto per trarre delle
conclusioni .
4.024Per comprendere una frase significa sapere che cosa è il caso se è vero. (Si può quindi
capire senza sapere se è vero). Lo si capisce se uno capisce i suoi costituenti. 4.025La
traduzione da una lingua all'altra non è giusto, che ogni frase di uno a un insieme di altre
traduzioni di questo, ma solo gli elementi costitutivi da tradurre. (E il dizionario non sostantivi
non solo, ma anche verbi, aggettivi e congiunzioni e tradotti, ecc, e li tratta tutti allo stesso
modo.)
4.026L'importanza di semplici segni (le parole), deve essere spiegato a noi che l'abbiamo
capito. Con i tassi, ma siamo concordi.
4.027E 'la natura della proposta che ci dà un nuovo senso si può dire.
04:03Una proposizione deve comunicare con le vecchie parole un nuovo significato. La
sentenza ci dice uno stato di cose, quindi ha molto dei fatti connessi. E la connessione è
semplicemente che è la sua immagine logica. La proposizione afferma qualcosa solo in quanto
egli è un'immagine.
4.031La frase è come mettere insieme una situazione di prova. Si può dire - invece di: Questa
proposizione è tale e tale senso -: Questa frase è questo, un dar situazione.
4.0311Un nome è sinonimo di una cosa, e un altro per un'altra cosa, e sono collegati tra loro, in
modo che il tutto - come un quadro vivente - prima dei fatti.
4.0312La possibilità di proposizioni si basa sul principio della rappresentazione degli oggetti da
segni. La mia idea è che le "costanti" non rappresentano la logica. Il fatto che la logica dei fatti
non può essere rappresentato.
4.032Solo così la frase è un quadro della situazione, come è logico articolato. (Anche la frase:
"Ambulo," è composto per il suo stelo è di un finale diverso, e sulla sua fine con un ceppo
diverso, un senso diverso).
04:04Nella proposizione deve essere distinto così come nella situazione che esso rappresenta.
I due devono avere la stessa logica (matematica) molteplicità. (Confronta Hertz "meccanica" di
modelli dinamici).
4.041Questa molteplicità matematica, naturalmente, non può riprodursi. Da esso è possibile
quando raffigurante.
4.0411Se noi, per esempio, quello che da '(x): fx generalizzata. "Espresso anteponendo un
indice di" FX "per esprimere - su come" Alg.fx "- Non sarebbe stato sufficiente -, allora, non so
cosa fosse. Lo abbiamo voluto da un indice " uno 's "- come questo:" f (x uno ) "- non sarebbe
sufficiente - non conosciamo la portata della generalizzazione. Se abbiamo voluto con
l'introduzione di un marchio nei luoghi argomento - in questo modo: "(A, A). F (A, A)" - Non è
stato sufficiente - non siamo riusciti a determinare l'identità della variabile. E così via. Tutte
queste notazioni non sono sufficienti, perché non hanno la necessaria molteplicità matematica.
4.0412Per la stessa ragione la spiegazione idealistica della vedere delle relazioni spaziali
soddisfatto dalle "spazio occhiali", non perché lei non può spiegare la molteplicità di queste
relazioni.
04:05La realtà è confrontato con la sentenza.
04:06Solo allora la frase può essere vera o falsa, in quanto è una fotografia della realtà.
4.061Nessun avviso prendere, che la frase ha un senso indipendente dei fatti, si può facilmente
credere che vero e falso equo rapporto tra significante e significato. Si potrebbe quindi dire ad
esempio che 'p' esprime la vera natura di ciò che "~ p" in modo sbagliato, ecc
4.062Non siamo d'accordo con le proposizioni vere false, poiché ad oggi? Finché si sa è che
esse sono destinate ad essere false. No! Dopo tutto, una proposizione è vera se è così, come lo
diciamo con lui, e se si intende per 'p' ~ p, e questo è così come pensiamo che sia "p" nella
nuova concezione vero e non falso.
4.0621Ma che il carattere "p" e "~ p dire la stessa cosa" è possibile è importante. Per la mostra
che il segno "~", in realtà, corrisponde a nulla. Che in una negazione frase si verifica non è
ancora una caratteristica del suo significato (~ ~ p = p). 'P' Le proposizioni e '~ p' avere senso
opposto, ma corrisponde a loro una sola e medesima realtà.
4.063Una immagine per spiegare il concetto di verità: macchia nera su carta bianca, la forma
dello spot può essere descritto specificando per ogni punto della superficie, sia esso bianco o
nero. Il fatto che un punto è nero corrisponde un positivo - il fatto che un punto bianco (non
nero), un fatto negativo. I designare un punto della superficie (un valore di verità Frege), questo
corrisponde alla ipotesi, che si trova alla valutazione, ecc ecc Se vogliamo dire che un punto è
nero o bianco, devo prima sapere quando un punto in cui lo chiamano in bianco e nero, per
dire: 'p' è vera (o falsa), ho determinato in quali circostanze, vera vocazione io 'p', e così faccio
a determinare il significato della frase. Il punto in cui i GAL della parabola, ora è questa:
possiamo puntare a un punto della carta, senza sapere ciò che è bianco e nero, una frase
senza senso, ma corrisponde a nulla, perché non ha il nome di una cosa (valore di verità) , le
cui proprietà sono "sbagliati sono stati chiamati" o "true", il verbo di una frase non è "vero" o
"sbagliato" - come Frege pensiero - ma ciò che è 'vera' deve già contenere il verbo. 4.064Ogni
set deve già avere un senso, l'affermazione non può dargli, perché afferma è il significato. E lo
stesso vale per negazione, ecc
4.0641Si potrebbe dire che il diniego è già sul posto logico determinato dalla frase negata. La
proposizione negazione determina una diversa posizione rispetto alla logica negata. La
proposizione negazione determina un luogo logico con l'aiuto del luogo logico della frase
negato, dicendo che per essere fuori di esso. Che si possa negare la proposizione negato già
dimostra ancora una volta, che ciò che è negato è già una proposta e non solo per il preliminare
di una proposizione.
4.1La proposizione è l'esistenza e la non esistenza di dar fatti.
04:11La totalità delle proposizioni vere è la scienza naturale totale (o la totalità delle scienze
naturali).
4.111La filosofia non è le scienze naturali. (La "filosofia deve" parola di significare qualcosa, che
è al di sopra o al di sotto, ma non accanto alle scienze naturali.) 4.112Lo scopo della filosofia è
la chiarificazione logica dei pensieri. La filosofia non è una teoria ma una attività. Un lavoro
filosofico consiste essenzialmente di delucidazioni. I risultati della filosofia non sono
'proposizioni filosofiche', ma il pensiero di diventare frasi. La filosofia è l'idea, per così dire,
opaca e confusa, stanno facendo confini chiari e nitidi.
4.1121La psicologia è la filosofia di estraneo rispetto a qualsiasi altra scienza naturale.
L'epistemologia è la filosofia della psicologia. Non è il mio studio della lingua dei segni per lo
studio dei processi di pensiero che sono stati i filosofi alla filosofia della logica per così tanto?
Solo loro ha invischiato in inessenziale indagini psicologiche, e di solito vi è un pericolo analogo
per il mio metodo.
4.1122La teoria darwiniana non ha più a che fare con la filosofia di qualsiasi altra ipotesi della
scienza naturale.
4.113Filosofia limita la sfera discutibile della scienza naturale.

Trackback: 0 - Scrivi Commento - Commenti: 0

Condividi e segnala - permalink - modifica - elimina

Lezione di Filosofia Analitica LUDWIG WITTGENSTEIN II parte


Post n°195 pubblicato il 24 Aprile 2011 da BROWSERIK

Tag: filosofia analitica, scienze cognitive


4.114Contribuirà a limitare il pensabile e quindi l'impensabile. Si dovrebbe limitare
l'impensabile dal di dentro attraverso il pensabile.

4.115Vorrà dire l'indicibile con chiarezza la visualizzazione del dicibile.


4.116Qualsiasi cosa può essere pensato può essere pensato chiaramente. Tutto ciò
che può essere espresso, si può dire chiaramente.
04:12Proposizioni può rappresentare tutta la realtà, ma non può rappresentare
quello che deve avere in comune con la realtà in modo da visualizzare può - la
forma logica. Per rappresentare la forma logica, avremmo con le proposizioni di
fuori della logica, che è fuori dal mondo.
4.121La frase non può rappresentare la forma logica, si riflette in esso. Ciò che si
riflette nel linguaggio non può rappresentare. Qual è il linguaggio espresso, può noi
non si esprimono attraverso. La frase mostra la forma logica della realtà. Lo
schermo. 4.1211Tale frase come "FA" che si verifica nel suo senso l'oggetto di una
frase o due "fa" e "GA" è che sono entrambi sullo stesso argomento è menzionato.
Se due frasi si contraddicono a vicenda. Essa mostra la sua struttura, come se si
segue l'una dall'altra. E così via.
4.1212Come mostrato in grado , può non essere detto.
4.1213Ora capiamo il nostro sentimento che noi siamo in possesso della giusta
concezione logica, se solo tutti è proprio nel nostro simbolismo.
4.122Possiamo in un certo senso di proprietà formali di oggetti e di fatti e di
proprietà della struttura di parlare dei fatti, e nello stesso senso di relazioni formali
e le relazioni delle strutture. (Invece di proprietà della struttura dico "anche"
proprietà interne, invece di rapporto di 'relazione interna' delle strutture. Vi
presento queste espressioni di mostrare la ragione dei filosofi, confusione molto
diffusa tra le relazioni interne e il reale (esterno) le relazioni.) L'esistenza di tale
proprietà interne e le relazioni non possono essere esercitati da proposizioni, ma
esso si mostra nelle frasi, che presentano i fatti e agire su tali oggetti.
4.1221Una proprietà interna di un fatto che possiamo chiamare un treno di questo
fatto. (Nel senso in cui si parla di caratteristiche del viso.)
4.123Una proprietà è interna se è impensabile che il suo oggetto non possiede. (Il
colore blu e che si trovano nella relazione interna di accendino a eo ipso più scura.
E 'inconcepibile che questi due oggetti sono stati in questa relazione non è.)
(Questo corrisponde all'uso spostamento della "proprietà" parole e "relazione" l'uso
spostamento della parola "oggetto").
4.124L'esistenza di una proprietà interna di un possibile stato di cose non è
espresso da una proposizione, ma si esprime nel set di eseguire da una funzione
interna di questo set. Sarebbe come assurdo attribuire al movimento una proprietà
formale di negarlo.
4.1241Forme non riesce a distinguere gli uni dagli altri che dicono che la hanno uno
di questi, ma che la proprietà, proprio per questo presuppone che vi sia un senso
nel far valere o proprietà delle due forme.
4.125L'esistenza di una relazione interna tra le possibili situazioni si riflette nel
linguaggio di una relazione interna tra le proposizioni che le presentano.
4.1251Ecco fatto ora per la vexata quaestio 'se tutti i rapporti siano interni o esterni
".
4.1252Serie, che da interno relazioni sono classificati in ordine, che io chiamo serie
formali. La serie dei numeri non è da una società esterna, ma da una relazione
interna. Allo stesso modo, il numero di set
ARB »" "( $ x): aRx.xRb " "( $ x, y): aRx.xRy.yRb "
ci, f. (B si trova in una di queste relazioni a, b che io chiamo un successore di A.)
4.126Nel senso in cui si parla di proprietà formali, ora possiamo parlare di concetti
formali. (I introdurre questa espressione per la confusione dei concetti formali con
giusti termini, che attraversa tutta la logica di vecchio per far chiaro.) Che tutto ciò
che cade sotto un concetto formale di un oggetto non può essere espresso da una
frase. Ma è evidente nel carattere del soggetto stesso (visualizza il nome, che
significa un oggetto, il numero di segnali che indicano che vi è un numero, ecc)
concetti formali non possono, come le effettive condizioni sono rappresentate da
una funzione. Per le loro caratteristiche, le proprietà formali, non sono espresse da
funzioni. Il termine di una proprietà formale è un treno di certi simboli. Il carattere
delle caratteristiche di un concetto formale è un caratteristico trenino di simboli il
cui significato rientrano nel concetto. La durata del concetto formale, cioè una
variabile proposizionale in cui questo treno distintivo è costante.
4.127La variabile record indica il concetto formale, e dei suoi valori gli oggetti che
rientrano in tale definizione.
4.1271Ogni variabile è il segno di un concetto formale. Per ogni variabile
rappresenta una forma costante, che hanno tutti i loro valori, e come una proprietà
formale di tali valori può essere capito.
4.1272nome di Sun è la variabile "x" è il segno corretto del concetto pseudo-
oggetto . Ovunque ("Ding" "cosa, la parola ecc,)" oggetto "è utilizzato
correttamente, si è espresso in notazione concettuale da un nome di variabile. Ad
esempio, nella frase "ci sono due oggetti che ..." con "( $ x, y) ... ecc, Ovunque in
caso contrario, è quindi utilizzata come un vero e proprio concetto-parola, senza
senso pseudo-istruzioni verificarsi. Esempio, si può dire, "Non ci sono oggetti",
come si dice: "sono i libri. There" Né, "Ci sono 100 oggetti", o "Ci A: 0 . voci " E non
ha senso, dal numero totale di elementi da discutere. Lo stesso vale per i termini
"complesso", "fatto", "funzione", "numero", ecc Tutti significano concetti formali e
sono in notazione concettuale da variabili, non da funzioni o classi. (Come Frege e
Russell creduto.) Espressioni come "1" è un numero, "C'è un solo zero" e tutte le
espressioni simili sono prive di senso. (E 'altrettanto assurdo dire: "C'è un solo 1',
come sarebbe assurdo dire:". 2 +2 è uguale a 4 da 3 clock ")
4.12721Il concetto formale è un oggetto che cade sotto di essa, già in vigore.
Possiamo, pertanto, non oggetti di un concetto formale e concetto formale stessa,
come per introdurre i concetti di base. Si può per esempio non il concetto di
funzione, e anche le funzioni speciali (come Russell) come introdurre concetti di
base, o il concetto di numeri e particolare numero.
4.1273Vogliamo che la proposizione generale, "b è un successore di un" espresso
nella notazione concettuale, abbiamo bisogno di questa espressione per il termine
generale della serie formale:
ARB
( $ x): aRx.xRb,
( $ x, y): aRx.xRy.yRb,
... Il termine generale di una serie formale può essere espresso solo da una
variabile, perché il termine "membro di questa serie di forme" è un formale
termine. (Questa Frege e Russell hanno trascurato: il modo in cui vogliono
esprimere come i generali principi di cui sopra, è dunque sbagliato, che contiene un
circolo vizioso.) Siamo in grado di determinare il termine generale di una serie di
forme, dando il suo primo mandato e la forma generale del funzionamento, che
produce il termine successivo della frase precedente.
4.1274La questione dell'esistenza di un concetto formale è assurdo. Per nessuna
proposizione può rispondere a questa domanda. (Quindi non si può chiedere, per
esempio, "Is frasi soggetto-predicato ci inanalizzabili"?)
4.128Le forme logiche sono molte in corso . Quindi non c'è una logica nei numeri
vincenti e quindi non c'è monismo o dualismo filosofico, ecc
4.2Il significato di una proposizione è il suo accordo e di disaccordo con la
possibilità di esistenza e non esistenza dei fatti.
04:21Il più semplice proposizione, la proposizione elementare, asserisce l'esistenza
di un fatto.
4.211Un segno della proposizione elementare è che nessuna proposizione
elementare può stare con lui in opposizione.
04:22La proposizione elementare è costituito da nomi. E 'un contesto, una
concatenazione di nomi.
4.221E 'ovvio che abbiamo bisogno di entrare nell'analisi dei tassi a proposizioni
elementari che consistono in nome-linked. La questione si pone qui, come fa il
proposizionale Association.
4.2211Anche se il mondo è infinitamente complesso, in modo che ogni fatto è
costituito da un numero infinito di fatti e circostanze di ciascuno di oggetti infiniti è
mettere insieme, anche allora ci sarebbe da oggetti e situazioni.
04:23Il nome nasce come un insieme solo nel contesto della proposizione
elementare. 04:24I nomi sono i simboli semplici, li indica con le singole lettere ("x"
"y" "z") a. La proposizione elementare che scrivo come una funzione di nomi nella
forma: "FX", "φ (x, y,)", ecc O io a indicarlo con le lettere P, q, r di.
4.241Io uso due segni con uno e lo stesso significato, esprimo questo, come mi
siedo tra di loro il segno =. "A b =" significa: il carattere "a" è sostituita dalla "b" di
carattere. (Se vado attraverso una equazione di 'b' un nuovo segno, stabilendo che
essa debba sostituire un personaggio già noto 'a', scrivo l'equazione - definizione -
(come Russell) nella forma 'a = b Def ". La definizione è una regola di segno.)
4.242Espressioni del tipo "a = b" sono quindi soltanto espedienti nella
presentazione: non dicono nulla sul significato dei caratteri "a" da "b".
4.243Possiamo comprendere due nomi senza sapere se essi significano la stessa
cosa o cose diverse? - Possiamo capire una proposizione in cui si verificano due
nomi, capire, non sapendo se vogliono dire le stesse cose o diversi? Conosco il
significato di un inglese e una parola sinonimo tedesco, è impossibile che non credo
che i due sono sinonimi, è impossibile che non riesco a tradurre gli uni negli altri.
Espressioni come "a = a", o da essi derivati, non sono né proposizioni elementari,
né altri segni significativi. (Questo verrà mostrato in seguito).
04:25Se la proposizione elementare è vero, poi c'è il problema, è la proposizione
elementare è falsa, non è il problema.
04:26La specifica di tutte le proposizioni vere elementari che descrivono il mondo
completamente. Il mondo è completamente descritta dalla specifica di tutte le
proposizioni elementari più specifiche, quali di esse sono vere e quali false.
04:27Per quanto riguarda l'esistenza e la non esistenza di fatti atomici ci sono n
Opportunità. Ci può essere una combinazione qualsiasi dei fatti che non sono altri.

04:28Corrispondono a queste combinazioni sono le tante possibilità della verità - o


falsità - di n proposizioni elementari.
4.3La possibilità di verità delle proposizioni elementari significano possibilità di
esistenza e non esistenza dei fatti.
04:31La verità di possibilità può essere presentata da schemi dei seguenti tipi ("W"
significa "vero," F "" false "Il ranghi della" W "e" F "sotto la riga di proposizioni
elementari significano in un simboli facilmente comprensibile, la cui verità-
possibilità.) pqr WWW FWW WFW WWF FFW FWF WFF FFF pq WW FW WF FF p W F
4.4La frase è l'espressione di accordo e disaccordo con la verità delle possibilità di
proposizioni elementari.
04:41La possibilità di verità delle proposizioni elementari sono le condizioni di verità
e falsità delle frasi.
4.411E 'probabilmente fin dall'inizio che l'introduzione di proposizioni elementari per
la comprensione di tutto, dagli altri è essenziale. Sì, i tassi di comprensione
generale è ritenuto che delle proposizioni elementari.
04:42Per quanto riguarda l'accordo e non conformità di una proposizione con la
possibilità di verità di n proposizioni elementari ci Opportunità.

04:43Il rispetto delle possibilità di verità può essere espressa da loro nello schema
come il distintivo di "W" (vero). L'assenza di questo marchio significa disaccordo.
4.431L'espressione di accordo e disaccordo con la verità delle possibilità di
proposizioni elementari esprime le condizioni di verità della frase. La frase è
l'espressione delle sue condizioni di verità. (Frege ha quindi premessa del tutto
corretta come spiegazione dei segni della sua notazione concettuale è solo la
spiegazione del concetto di verità in Frege sbagliato. Would "la verità" e "false"
oggetti reali e gli argomenti in ~ p, ecc, quindi sarebbe quello di Frege determinare
il significato di '~ p' non determinato).
04:44Il personaggio che si crea con l'assegnazione del marchio "W" e la possibilità
di verità è un segno di punteggiatura.
4.441E 'chiaro che il complesso della "F" personaggi e "W" nessun oggetto (o
complesso di oggetti) o, più di quanto a linee orizzontali e verticali o parentesi. - "Ci
sono oggetti logici" non esiste. Lo stesso vale naturalmente per tutti i segni che
esprimono gli stessi schemi della "W" e "F".
4.442Si tratta, per esempio :pq WWW »FWW" WF FFW
una punteggiatura marchio. (Frege 'Sentenza Line "'È logicamente molto senso: egli
mostra in Frege (e Russell), solo che questi autori tenere il pene cosiddette per
essere vero. »"Non è quindi né la struttura di tasso, ad esempio il numero della
frase. Una frase non può dire di se stesso che è vero.) È l'ordine di verità delle
possibilità nel sistema da una regola di combinazione una volta per tutte
determinate, quindi l'ultima colonna è di per sé espressione di condizioni di verità.
Se scriviamo questa colonna come fuori numero, quindi la punteggiatura per "(WW-
W) (p, q)" o più chiaramente "(WWFW) (p, q)" (Il numero di cifre nella fascia
sinistra è il numero di termini nel limite di destra.)
04:45Per n proposizioni elementari ci sono L n possibili gruppi di condizioni di
verità. I gruppi di condizioni di verità, che sono tra le vere possibilità di una serie di
proposizioni elementari possono essere ordinati in una serie.
04:46Tra i possibili gruppi di condizioni di verità, ci sono due casi estremi. In un
caso proposizioni elementari è l'insieme di tutte le possibilità di verità-vera. Noi
diciamo che le condizioni di verità sono tautologiche . Nel secondo caso, la verità
delle possibilità è il tasso per tutto sbagliato: le condizioni di verità sono
contraddittorie . Nel primo caso chiamiamo la proposizione una tautologia, nel
secondo caso, una contraddizione.
4.461La sentenza dimostra quello che dice, tautologia e la contraddizione che non
dicono niente. Una tautologia non ha condizioni di verità, perché è
incondizionatamente vero: e la contraddizione è in nessuna condizione vera.
Tautologia e contraddizione sono prive di significato. (Come il punto si allontana
dalla due frecce in direzione opposta.) (Non so nulla sul tempo, per esempio,
quando so che piove o non piove).
4.4611Tautologia e la contraddizione non sono irragionevoli, fanno parte del
simbolismo, e come lo "0" del simbolismo aritmetico.
4.462Tautologia e la contraddizione non sono immagini della realtà. Esso non
rappresenta possibile stato di cose che possono dar. Per ogni situazione, possibile,
non . In una tautologia le condizioni del contratto con il mondo - le relazioni di
rappresentazione - annullare l'un l'altro, in modo che esso non ha alcuna relazione
di rappresentazione alla realtà.
4.463Le condizioni di verità determinare la portata dei fatti è lasciato dalla
proposizione. (La frase, l'immagine, il modello è in senso negativo come un corpo
solido che limita la libertà di movimento degli altri, in modo positivo, come limitato
da sostanza solida in cui un corpo ha il suo posto.) Una tautologia lascia alla realtà
tutta - spazio logico - infinito: una contraddizione riempie tutto lo spazio logico e
non lascia alcun punto alla realtà. Nessuno dei due può quindi determinare la realtà
in alcun modo.
4.464La verità della tautologia è certa, la frase possibile, la contraddizione
impossibile. (Alcuni, possibile, impossibile: qui abbiamo un'indicazione di tale
gradazione di cui abbiamo bisogno nella teoria della probabilità.)
4.465Il prodotto logico di una tautologia e una proposizione dice la stessa cosa in
cui la condanna. Così che il prodotto è identico al set. Per uno, l'essenza del non
simbolo, senza alterarne il significato.
4.466Una logica particolare combinazione di segni corrisponde ad una logica
particolare combinazione dei loro significati, qualsiasi contenuto, rappresenta solo i
caratteri estranei. Cioè, le proposizioni che sono vere per ogni situazione non può
essere in tutte le combinazioni di segni, perché altrimenti si potrebbe soddisfare
solo alcune combinazioni di oggetti. (E nessun nesso logico corrisponde a qualsiasi
combinazione di oggetti.) tautologia e contraddizione sono i casi limite dei
personaggi, vale a dire la loro risoluzione.
4.4661Per essere sicuri, anche nella tautologia e la contraddizione, il segno
associato a un altro ancora, che siano in relazione con l'altro, ma queste relazioni
sono prive di significato, il simbolo insignificante.
4.5Ora sembra possibile la formazione generale ha indicato che: cioè, una
descrizione degli insiemi di qualsiasi lingua dei segni determinato, in modo che ogni
possibile senso da un simbolo a cui l4 Il pensiero è la proposizione significativa.
4.001La totalità delle proposizioni è il linguaggio.
4.002L'uomo ha la capacità di costruire linguaggi, che può essere espresso in tutti i sensi,
senza alcuna idea di averli, come e che cosa ogni parola significhi. - Mentre parliamo, non
sapendo come i singoli suoni sono prodotti. La lingua parlata è un Tteil dell'organismo umano e
non meno complicato di quello che. E 'umanamente impossibile raccogliere la logica della
lingua direttamente. travestimenti Lingua pensiero. Tanto che dopo la forma esterna del vestito
non riesce a trovare la forma deie del concetto di vestiti, perché la forma esterna del vestito
fatto interamente a scopi diversi che poi, a rivelare la forma del corpo. Le convenzioni tacite su
cui la comprensione della lingua colloquiale sono enormemente complicate.
4.003La maggior parte delle frasi e domande che sono state scritte su questioni filosofiche non
sono false, ma prive di senso. Possiamo quindi rispondere a domande di questo tipo a tutti, ma
solo esporre le loro insensatezza. La maggior parte delle questioni e proposizioni dei filosofi
risultato dal fatto che non capiamo la nostra logica lingua. (Sono della natura della questione se
il bene è più o meno identico a quello del bello.) E non è sorprendente che i problemi più
profondi in realtà non hanno problemi.
4.0031Tutta la filosofia è "critica del linguaggio. (Ma non nel senso di Mauthner.) Merito di
Russell è aver dimostrato che non la forma apparente logica della frase, il suo essere reale.
04:01La proposizione è un'immagine della realtà. La proposizione è un modello di realtà come
pensiamo che sia.
4.011A prima vista, la serie - come egli si trova stampato su carta - di essere una fotografia
della realtà di cui egli agisce. Tuttavia, il punteggio sembra essere a prima vista essere una
fotografia della musica, e il nostro caratteri fonetici (lettere) di essere una foto del nostro
discorso. E tuttavia queste lingue dei segni si rivelano nel senso comune, come immagini di ciò
che rappresentano.
4.012A quanto pare, è che noi percepiamo una proposizione di "ARB" forma come immagine.
Qui il personaggio è ovviamente una somiglianza di significato.
4.013E se noi penetrare l'essenza di questa metafora, vediamo che la stessa irregolarità
apparente (come ad esempio l'uso di # e b nel punteggio) non è disturbato è. Anche per queste
irregolarità rappresentare quello che sono da esprimere, ma in modo diverso.
4.014Il record grammofono, il pensiero musicale, la partitura, le onde sonore, tutti stare l'uno
all'altro nel rapporto pittorico interno che esiste tra linguaggio e mondo. Tutti hanno la struttura
logica è comune. (Come nelle favole, i due giovani, i loro due cavalli e il loro gigli. Sono tutti in
una certo senso.)
4.0141Che ci sia una regola generale che vede i musicisti dalla partitura della sinfonia
attraverso il quale uno dalla riga di un record grammofono la sinfonia e la prima regola è
possibile costruire ancora una volta la partitura, è proprio la somiglianza interiore tra questi
apparentemente completamente diverso. E la regola è la legge della proiezione che proietta la
sinfonia nel linguaggio della notazione musicale. E 'la regola di tradurre la lingua nella lingua di
dischi.
4.015La possibilità di tutte le parabole, le immagini tutto il nostro linguaggio, riposa nella logica
del quadro.
4.016Per comprendere la natura della pena, pensiamo che riflette la scrittura geroglifica, che le
immagini i fatti che descrive. E da esso venne l'alfabeto senza perdere l'essenza della
rappresentazione.
04:02Vediamo da questo che abbiamo capito il significato della frase, segno, senza che lo ha
spiegato a noi.
4.021La proposizione è un'immagine della realtà, perché so che la situazione illustrata da lui, se
ho capito la frase. E capisco la proposizione senza senso mi ha spiegato. 4.022La proposizione
mostra il suo senso. La sentenza dimostra come si comporta quando è vero. E lui dice , che si
comporta così.
4.023La realtà deve essere il tasso da fisso o no. Si deve pertanto essere completamente
descritto da lui. La frase è la descrizione dei fatti. Poiché la descrizione di un oggetto dalla sua
descrizione esterna, descrive la realtà tasso per le sue proprietà interne. La proposizione
costruisce un mondo con l'aiuto di un quadro logico e quindi si può vedere nella proposizione, è
come un comportamento logico tutto se è vero. È possibile impostare un torto per trarre delle
conclusioni .
4.024Per comprendere una frase significa sapere che cosa è il caso se è vero. (Si può quindi
capire senza sapere se è vero). Lo si capisce se uno capisce i suoi costituenti. 4.025La
traduzione da una lingua all'altra non è giusto, che ogni frase di uno a un insieme di altre
traduzioni di questo, ma solo gli elementi costitutivi da tradurre. (E il dizionario non sostantivi
non solo, ma anche verbi, aggettivi e congiunzioni e tradotti, ecc, e li tratta tutti allo stesso
modo.)
4.026L'importanza di semplici segni (le parole), deve essere spiegato a noi che l'abbiamo
capito. Con i tassi, ma siamo concordi.
4.027E 'la natura della proposta che ci dà un nuovo senso si può dire.
04:03Una proposizione deve comunicare con le vecchie parole un nuovo significato. La
sentenza ci dice uno stato di cose, quindi ha molto dei fatti connessi. E la connessione è
semplicemente che è la sua immagine logica. La proposizione afferma qualcosa solo in quanto
egli è un'immagine.
4.031La frase è come mettere insieme una situazione di prova. Si può dire - invece di: Questa
proposizione è tale e tale senso -: Questa frase è questo, un dar situazione.
4.0311Un nome è sinonimo di una cosa, e un altro per un'altra cosa, e sono collegati tra loro, in
modo che il tutto - come un quadro vivente - prima dei fatti.
4.0312La possibilità di proposizioni si basa sul principio della rappresentazione degli oggetti da
segni. La mia idea è che le "costanti" non rappresentano la logica. Il fatto che la logica dei fatti
non può essere rappresentato.
4.032Solo così la frase è un quadro della situazione, come è logico articolato. (Anche la frase:
"Ambulo," è composto per il suo stelo è di un finale diverso, e sulla sua fine con un ceppo
diverso, un senso diverso).
04:04Nella proposizione deve essere distinto così come nella situazione che esso rappresenta.
I due devono avere la stessa logica (matematica) molteplicità. (Confronta Hertz "meccanica" di
modelli dinamici).
4.041Questa molteplicità matematica, naturalmente, non può riprodursi. Da esso è possibile
quando raffigurante.
4.0411Se noi, per esempio, quello che da '(x): fx generalizzata. "Espresso anteponendo un
indice di" FX "per esprimere - su come" Alg.fx "- Non sarebbe stato sufficiente -, allora, non so
cosa fosse. Lo abbiamo voluto da un indice " uno 's "- come questo:" f (x uno ) "- non sarebbe
sufficiente - non conosciamo la portata della generalizzazione. Se abbiamo voluto con
l'introduzione di un marchio nei luoghi argomento - in questo modo: "(A, A). F (A, A)" - Non è
stato sufficiente - non siamo riusciti a determinare l'identità della variabile. E così via. Tutte
queste notazioni non sono sufficienti, perché non hanno la necessaria molteplicità matematica.
4.0412Per la stessa ragione la spiegazione idealistica della vedere delle relazioni spaziali
soddisfatto dalle "spazio occhiali", non perché lei non può spiegare la molteplicità di queste
relazioni.
04:05La realtà è confrontato con la sentenza.
04:06Solo allora la frase può essere vera o falsa, in quanto è una fotografia della realtà.
4.061Nessun avviso prendere, che la frase ha un senso indipendente dei fatti, si può facilmente
credere che vero e falso equo rapporto tra significante e significato. Si potrebbe quindi dire ad
esempio che 'p' esprime la vera natura di ciò che "~ p" in modo sbagliato, ecc
4.062Non siamo d'accordo con le proposizioni vere false, poiché ad oggi? Finché si sa è che
esse sono destinate ad essere false. No! Dopo tutto, una proposizione è vera se è così, come lo
diciamo con lui, e se si intende per 'p' ~ p, e questo è così come pensiamo che sia "p" nella
nuova concezione vero e non falso.
4.0621Ma che il carattere "p" e "~ p dire la stessa cosa" è possibile è importante. Per la mostra
che il segno "~", in realtà, corrisponde a nulla. Che in una negazione frase si verifica non è
ancora una caratteristica del suo significato (~ ~ p = p). 'P' Le proposizioni e '~ p' avere senso
opposto, ma corrisponde a loro una sola e medesima realtà.
4.063Una immagine per spiegare il concetto di verità: macchia nera su carta bianca, la forma
dello spot può essere descritto specificando per ogni punto della superficie, sia esso bianco o
nero. Il fatto che un punto è nero corrisponde un positivo - il fatto che un punto bianco (non
nero), un fatto negativo. I designare un punto della superficie (un valore di verità Frege), questo
corrisponde alla ipotesi, che si trova alla valutazione, ecc ecc Se vogliamo dire che un punto è
nero o bianco, devo prima sapere quando un punto in cui lo chiamano in bianco e nero, per
dire: 'p' è vera (o falsa), ho determinato in quali circostanze, vera vocazione io 'p', e così faccio
a determinare il significato della frase. Il punto in cui i GAL della parabola, ora è questa:
possiamo puntare a un punto della carta, senza sapere ciò che è bianco e nero, una frase
senza senso, ma corrisponde a nulla, perché non ha il nome di una cosa (valore di verità) , le
cui proprietà sono "sbagliati sono stati chiamati" o "true", il verbo di una frase non è "vero" o
"sbagliato" - come Frege pensiero - ma ciò che è 'vera' deve già contenere il verbo. 4.064Ogni
set deve già avere un senso, l'affermazione non può dargli, perché afferma è il significato. E lo
stesso vale per negazione, ecc
4.0641Si potrebbe dire che il diniego è già sul posto logico determinato dalla frase negata. La
proposizione negazione determina una diversa posizione rispetto alla logica negata. La
proposizione negazione determina un luogo logico con l'aiuto del luogo logico della frase
negato, dicendo che per essere fuori di esso. Che si possa negare la proposizione negato già
dimostra ancora una volta, che ciò che è negato è già una proposta e non solo per il preliminare
di una proposizione.
4.1La proposizione è l'esistenza e la non esistenza di dar fatti.
04:11La totalità delle proposizioni vere è la scienza naturale totale (o la totalità delle scienze
naturali).
4.111La filosofia non è le scienze naturali. (La "filosofia deve" parola di significare qualcosa, che
è al di sopra o al di sotto, ma non accanto alle scienze naturali.) 4.112Lo scopo della filosofia è
la chiarificazione logica dei pensieri. La filosofia non è una teoria ma una attività. Un lavoro
filosofico consiste essenzialmente di delucidazioni. I risultati della filosofia non sono
'proposizioni filosofiche', ma il pensiero di diventare frasi. La filosofia è l'idea, per così dire,
opaca e confusa, stanno facendo confini chiari e nitidi.
4.1121La psicologia è la filosofia di estraneo rispetto a qualsiasi altra scienza naturale.
L'epistemologia è la filosofia della psicologia. Non è il mio studio della lingua dei segni per lo
studio dei processi di pensiero che sono stati i filosofi alla filosofia della logica per così tanto?
Solo loro ha invischiato in inessenziale indagini psicologiche, e di solito vi è un pericolo analogo
per il mio metodo.
4.1122La teoria darwiniana non ha più a che fare con la filosofia di qualsiasi altra ipotesi della
scienza naturale.
4.113Filosofia limita la sfera discutibile della scienza naturale.

4.114Contribuirà a limitare il pensabile e quindi l'impensabile. Si dovrebbe limitare


l'impensabile dal di dentro attraverso il pensabile.

4.115Vorrà dire l'indicibile con chiarezza la visualizzazione del dicibile.


4.116Qualsiasi cosa può essere pensato può essere pensato chiaramente. Tutto ciò
che può essere espresso, si può dire chiaramente.
04:12Proposizioni può rappresentare tutta la realtà, ma non può rappresentare
quello che deve avere in comune con la realtà in modo da visualizzare può - la
forma logica. Per rappresentare la forma logica, avremmo con le proposizioni di
fuori della logica, che è fuori dal mondo.
4.121La frase non può rappresentare la forma logica, si riflette in esso. Ciò che si
riflette nel linguaggio non può rappresentare. Qual è il linguaggio espresso, può noi
non si esprimono attraverso. La frase mostra la forma logica della realtà. Lo
schermo. 4.1211Tale frase come "FA" che si verifica nel suo senso l'oggetto di una
frase o due "fa" e "GA" è che sono entrambi sullo stesso argomento è menzionato.
Se due frasi si contraddicono a vicenda. Essa mostra la sua struttura, come se si
segue l'una dall'altra. E così via.
4.1212Come mostrato in grado , può non essere detto.
4.1213Ora capiamo il nostro sentimento che noi siamo in possesso della giusta
concezione logica, se solo tutti è proprio nel nostro simbolismo.
4.122Possiamo in un certo senso di proprietà formali di oggetti e di fatti e di
proprietà della struttura di parlare dei fatti, e nello stesso senso di relazioni formali
e le relazioni delle strutture. (Invece di proprietà della struttura dico "anche"
proprietà interne, invece di rapporto di 'relazione interna' delle strutture. Vi
presento queste espressioni di mostrare la ragione dei filosofi, confusione molto
diffusa tra le relazioni interne e il reale (esterno) le relazioni.) L'esistenza di tale
proprietà interne e le relazioni non possono essere esercitati da proposizioni, ma
esso si mostra nelle frasi, che presentano i fatti e agire su tali oggetti.
4.1221Una proprietà interna di un fatto che possiamo chiamare un treno di questo
fatto. (Nel senso in cui si parla di caratteristiche del viso.)
4.123Una proprietà è interna se è impensabile che il suo oggetto non possiede. (Il
colore blu e che si trovano nella relazione interna di accendino a eo ipso più scura.
E 'inconcepibile che questi due oggetti sono stati in questa relazione non è.)
(Questo corrisponde all'uso spostamento della "proprietà" parole e "relazione" l'uso
spostamento della parola "oggetto").
4.124L'esistenza di una proprietà interna di un possibile stato di cose non è
espresso da una proposizione, ma si esprime nel set di eseguire da una funzione
interna di questo set. Sarebbe come assurdo attribuire al movimento una proprietà
formale di negarlo.
4.1241Forme non riesce a distinguere gli uni dagli altri che dicono che la hanno uno
di questi, ma che la proprietà, proprio per questo presuppone che vi sia un senso
nel far valere o proprietà delle due forme.
4.125L'esistenza di una relazione interna tra le possibili situazioni si riflette nel
linguaggio di una relazione interna tra le proposizioni che le presentano.
4.1251Ecco fatto ora per la vexata quaestio 'se tutti i rapporti siano interni o esterni
".
4.1252Serie, che da interno relazioni sono classificati in ordine, che io chiamo serie
formali. La serie dei numeri non è da una società esterna, ma da una relazione
interna. Allo stesso modo, il numero di set
ARB »" "( $ x): aRx.xRb " "( $ x, y): aRx.xRy.yRb "
ci, f. (B si trova in una di queste relazioni a, b che io chiamo un successore di A.)
4.126Nel senso in cui si parla di proprietà formali, ora possiamo parlare di concetti
formali. (I introdurre questa espressione per la confusione dei concetti formali con
giusti termini, che attraversa tutta la logica di vecchio per far chiaro.) Che tutto ciò
che cade sotto un concetto formale di un oggetto non può essere espresso da una
frase. Ma è evidente nel carattere del soggetto stesso (visualizza il nome, che
significa un oggetto, il numero di segnali che indicano che vi è un numero, ecc)
concetti formali non possono, come le effettive condizioni sono rappresentate da
una funzione. Per le loro caratteristiche, le proprietà formali, non sono espresse da
funzioni. Il termine di una proprietà formale è un treno di certi simboli. Il carattere
delle caratteristiche di un concetto formale è un caratteristico trenino di simboli il
cui significato rientrano nel concetto. La durata del concetto formale, cioè una
variabile proposizionale in cui questo treno distintivo è costante.
4.127La variabile record indica il concetto formale, e dei suoi valori gli oggetti che
rientrano in tale definizione.
4.1271Ogni variabile è il segno di un concetto formale. Per ogni variabile
rappresenta una forma costante, che hanno tutti i loro valori, e come una proprietà
formale di tali valori può essere capito.
4.1272nome di Sun è la variabile "x" è il segno corretto del concetto pseudo-
oggetto . Ovunque ("Ding" "cosa, la parola ecc,)" oggetto "è utilizzato
correttamente, si è espresso in notazione concettuale da un nome di variabile. Ad
esempio, nella frase "ci sono due oggetti che ..." con "( $ x, y) ... ecc, Ovunque in
caso contrario, è quindi utilizzata come un vero e proprio concetto-parola, senza
senso pseudo-istruzioni verificarsi. Esempio, si può dire, "Non ci sono oggetti",
come si dice: "sono i libri. There" Né, "Ci sono 100 oggetti", o "Ci A: 0 . voci " E non
ha senso, dal numero totale di elementi da discutere. Lo stesso vale per i termini
"complesso", "fatto", "funzione", "numero", ecc Tutti significano concetti formali e
sono in notazione concettuale da variabili, non da funzioni o classi. (Come Frege e
Russell creduto.) Espressioni come "1" è un numero, "C'è un solo zero" e tutte le
espressioni simili sono prive di senso. (E 'altrettanto assurdo dire: "C'è un solo 1',
come sarebbe assurdo dire:". 2 +2 è uguale a 4 da 3 clock ")
4.12721Il concetto formale è un oggetto che cade sotto di essa, già in vigore.
Possiamo, pertanto, non oggetti di un concetto formale e concetto formale stessa,
come per introdurre i concetti di base. Si può per esempio non il concetto di
funzione, e anche le funzioni speciali (come Russell) come introdurre concetti di
base, o il concetto di numeri e particolare numero.
4.1273Vogliamo che la proposizione generale, "b è un successore di un" espresso
nella notazione concettuale, abbiamo bisogno di questa espressione per il termine
generale della serie formale:
ARB
( $ x): aRx.xRb,
( $ x, y): aRx.xRy.yRb,
... Il termine generale di una serie formale può essere espresso solo da una
variabile, perché il termine "membro di questa serie di forme" è un formale
termine. (Questa Frege e Russell hanno trascurato: il modo in cui vogliono
esprimere come i generali principi di cui sopra, è dunque sbagliato, che contiene un
circolo vizioso.) Siamo in grado di determinare il termine generale di una serie di
forme, dando il suo primo mandato e la forma generale del funzionamento, che
produce il termine successivo della frase precedente.
4.1274La questione dell'esistenza di un concetto formale è assurdo. Per nessuna
proposizione può rispondere a questa domanda. (Quindi non si può chiedere, per
esempio, "Is frasi soggetto-predicato ci inanalizzabili"?)
4.128Le forme logiche sono molte in corso . Quindi non c'è una logica nei numeri
vincenti e quindi non c'è monismo o dualismo filosofico, ecc
4.2Il significato di una proposizione è il suo accordo e di disaccordo con la
possibilità di esistenza e non esistenza dei fatti.
04:21Il più semplice proposizione, la proposizione elementare, asserisce l'esistenza
di un fatto.
4.211Un segno della proposizione elementare è che nessuna proposizione
elementare può stare con lui in opposizione.
04:22La proposizione elementare è costituito da nomi. E 'un contesto, una
concatenazione di nomi.
4.221E 'ovvio che abbiamo bisogno di entrare nell'analisi dei tassi a proposizioni
elementari che consistono in nome-linked. La questione si pone qui, come fa il
proposizionale Association.
4.2211Anche se il mondo è infinitamente complesso, in modo che ogni fatto è
costituito da un numero infinito di fatti e circostanze di ciascuno di oggetti infiniti è
mettere insieme, anche allora ci sarebbe da oggetti e situazioni.
04:23Il nome nasce come un insieme solo nel contesto della proposizione
elementare. 04:24I nomi sono i simboli semplici, li indica con le singole lettere ("x"
"y" "z") a. La proposizione elementare che scrivo come una funzione di nomi nella
forma: "FX", "φ (x, y,)", ecc O io a indicarlo con le lettere P, q, r di.
4.241Io uso due segni con uno e lo stesso significato, esprimo questo, come mi
siedo tra di loro il segno =. "A b =" significa: il carattere "a" è sostituita dalla "b" di
carattere. (Se vado attraverso una equazione di 'b' un nuovo segno, stabilendo che
essa debba sostituire un personaggio già noto 'a', scrivo l'equazione - definizione -
(come Russell) nella forma 'a = b Def ". La definizione è una regola di segno.)
4.242Espressioni del tipo "a = b" sono quindi soltanto espedienti nella
presentazione: non dicono nulla sul significato dei caratteri "a" da "b".
4.243Possiamo comprendere due nomi senza sapere se essi significano la stessa
cosa o cose diverse? - Possiamo capire una proposizione in cui si verificano due
nomi, capire, non sapendo se vogliono dire le stesse cose o diversi? Conosco il
significato di un inglese e una parola sinonimo tedesco, è impossibile che non credo
che i due sono sinonimi, è impossibile che non riesco a tradurre gli uni negli altri.
Espressioni come "a = a", o da essi derivati, non sono né proposizioni elementari,
né altri segni significativi. (Questo verrà mostrato in seguito).
04:25Se la proposizione elementare è vero, poi c'è il problema, è la proposizione
elementare è falsa, non è il problema.
04:26La specifica di tutte le proposizioni vere elementari che descrivono il mondo
completamente. Il mondo è completamente descritta dalla specifica di tutte le
proposizioni elementari più specifiche, quali di esse sono vere e quali false.
04:27Per quanto riguarda l'esistenza e la non esistenza di fatti atomici ci sono n
Opportunità. Ci può essere una combinazione qualsiasi dei fatti che non sono altri.

04:28Corrispondono a queste combinazioni sono le tante possibilità della verità - o


falsità - di n proposizioni elementari.
4.3La possibilità di verità delle proposizioni elementari significano possibilità di
esistenza e non esistenza dei fatti.
04:31La verità di possibilità può essere presentata da schemi dei seguenti tipi ("W"
significa "vero," F "" false "Il ranghi della" W "e" F "sotto la riga di proposizioni
elementari significano in un simboli facilmente comprensibile, la cui verità-
possibilità.) pqr WWW FWW WFW WWF FFW FWF WFF FFF pq WW FW WF FF p W F
4.4La frase è l'espressione di accordo e disaccordo con la verità delle possibilità di
proposizioni elementari.
04:41La possibilità di verità delle proposizioni elementari sono le condizioni di verità
e falsità delle frasi.
4.411E 'probabilmente fin dall'inizio che l'introduzione di proposizioni elementari per
la comprensione di tutto, dagli altri è essenziale. Sì, i tassi di comprensione
generale è ritenuto che delle proposizioni elementari.
04:42Per quanto riguarda l'accordo e non conformità di una proposizione con la
possibilità di verità di n proposizioni elementari ci Opportunità.

04:43Il rispetto delle possibilità di verità può essere espressa da loro nello schema
come il distintivo di "W" (vero). L'assenza di questo marchio significa disaccordo.
4.431L'espressione di accordo e disaccordo con la verità delle possibilità di
proposizioni elementari esprime le condizioni di verità della frase. La frase è
l'espressione delle sue condizioni di verità. (Frege ha quindi premessa del tutto
corretta come spiegazione dei segni della sua notazione concettuale è solo la
spiegazione del concetto di verità in Frege sbagliato. Would "la verità" e "false"
oggetti reali e gli argomenti in ~ p, ecc, quindi sarebbe quello di Frege determinare
il significato di '~ p' non determinato).
04:44Il personaggio che si crea con l'assegnazione del marchio "W" e la possibilità
di verità è un segno di punteggiatura.
4.441E 'chiaro che il complesso della "F" personaggi e "W" nessun oggetto (o
complesso di oggetti) o, più di quanto a linee orizzontali e verticali o parentesi. - "Ci
sono oggetti logici" non esiste. Lo stesso vale naturalmente per tutti i segni che
esprimono gli stessi schemi della "W" e "F".
4.442Si tratta, per esempio :pq WWW »FWW" WF FFW
una punteggiatura marchio. (Frege 'Sentenza Line "'È logicamente molto senso: egli
mostra in Frege (e Russell), solo che questi autori tenere il pene cosiddette per
essere vero. »"Non è quindi né la struttura di tasso, ad esempio il numero della
frase. Una frase non può dire di se stesso che è vero.) È l'ordine di verità delle
possibilità nel sistema da una regola di combinazione una volta per tutte
determinate, quindi l'ultima colonna è di per sé espressione di condizioni di verità.
Se scriviamo questa colonna come fuori numero, quindi la punteggiatura per "(WW-
W) (p, q)" o più chiaramente "(WWFW) (p, q)" (Il numero di cifre nella fascia
sinistra è il numero di termini nel limite di destra.)
04:45Per n proposizioni elementari ci sono L n possibili gruppi di condizioni di
verità. I gruppi di condizioni di verità, che sono tra le vere possibilità di una serie di
proposizioni elementari possono essere ordinati in una serie.
04:46Tra i possibili gruppi di condizioni di verità, ci sono due casi estremi. In un
caso proposizioni elementari è l'insieme di tutte le possibilità di verità-vera. Noi
diciamo che le condizioni di verità sono tautologiche . Nel secondo caso, la verità
delle possibilità è il tasso per tutto sbagliato: le condizioni di verità sono
contraddittorie . Nel primo caso chiamiamo la proposizione una tautologia, nel
secondo caso, una contraddizione.
4.461La sentenza dimostra quello che dice, tautologia e la contraddizione che non
dicono niente. Una tautologia non ha condizioni di verità, perché è
incondizionatamente vero: e la contraddizione è in nessuna condizione vera.
Tautologia e contraddizione sono prive di significato. (Come il punto si allontana
dalla due frecce in direzione opposta.) (Non so nulla sul tempo, per esempio,
quando so che piove o non piove).
4.4611Tautologia e la contraddizione non sono irragionevoli, fanno parte del
simbolismo, e come lo "0" del simbolismo aritmetico.
4.462Tautologia e la contraddizione non sono immagini della realtà. Esso non
rappresenta possibile stato di cose che possono dar. Per ogni situazione, possibile,
non . In una tautologia le condizioni del contratto con il mondo - le relazioni di
rappresentazione - annullare l'un l'altro, in modo che esso non ha alcuna relazione
di rappresentazione alla realtà.
4.463Le condizioni di verità determinare la portata dei fatti è lasciato dalla
proposizione. (La frase, l'immagine, il modello è in senso negativo come un corpo
solido che limita la libertà di movimento degli altri, in modo positivo, come limitato
da sostanza solida in cui un corpo ha il suo posto.) Una tautologia lascia alla realtà
tutta - spazio logico - infinito: una contraddizione riempie tutto lo spazio logico e
non lascia alcun punto alla realtà. Nessuno dei due può quindi determinare la realtà
in alcun modo.
4.464La verità della tautologia è certa, la frase possibile, la contraddizione
impossibile. (Alcuni, possibile, impossibile: qui abbiamo un'indicazione di tale
gradazione di cui abbiamo bisogno nella teoria della probabilità.)
4.465Il prodotto logico di una tautologia e una proposizione dice la stessa cosa in
cui la condanna. Così che il prodotto è identico al set. Per uno, l'essenza del non
simbolo, senza alterarne il significato.
4.466Una logica particolare combinazione di segni corrisponde ad una logica
particolare combinazione dei loro significati, qualsiasi contenuto, rappresenta solo i
caratteri estranei. Cioè, le proposizioni che sono vere per ogni situazione non può
essere in tutte le combinazioni di segni, perché altrimenti si potrebbe soddisfare
solo alcune combinazioni di oggetti. (E nessun nesso logico corrisponde a qualsiasi
combinazione di oggetti.) tautologia e contraddizione sono i casi limite dei
personaggi, vale a dire la loro risoluzione.
4.4661Per essere sicuri, anche nella tautologia e la contraddizione, il segno
associato a un altro ancora, che siano in relazione con l'altro, ma queste relazioni
sono prive di significato, il simbolo insignificante.
4.5Ora sembra possibile la formazione generale ha indicato che: cioè, una
descrizione degli insiemi di qualsiasi lingua dei segni determinato, in modo che ogni
possibile senso da un simbolo a cui la descrizione si adatta espresse possano
essere, e che ogni simbolo, come il descrizione si adatta, in grado di esprimere un
certo senso, se i significati dei nomi sono stati scelti di conseguenza. E 'chiaro che
nella descrizione della forma più comune di condanna solo ciò che è essenziale può
essere descritto - altrimenti non sarebbero i più comuni. Che ci sia una forma
generale è provato dal fatto che non ci deve essere tasso previsto, il modulo non
avrebbe potuto essere (cioè costruito). La forma generale della frase è: E 'il caso e
così via.
04:51Supponiamo che io erano tutti proposizioni elementari dato: Allora è facile
chiedersi: quali frasi posso treno? E queste sono tutte le frasi e dom sono limitati.
04:52Le frasi sono tutto ciò che la totalità delle proposizioni elementari segue da
(ovviamente, il fatto che è l' insieme di tutti è). (Quindi si potrebbe dire, nel senso
che tutte le serie di proposizioni elementari sono generalizzazioni.)
04:53La forma generale è una variabile.
a descrizione si adatta espresse possano essere, e che ogni simbolo, come il
descrizione si adatta, in grado di esprimere un certo senso, se i significati dei nomi
sono stati scelti di conseguenza. E 'chiaro che nella descrizione della forma più
comune di condanna solo ciò che è essenziale può essere descritto - altrimenti non
sarebbero i più comuni. Che ci sia una forma generale è provato dal fatto che non ci
deve essere tasso previsto, il modulo non avrebbe potuto essere (cioè costruito). La
forma generale della frase è: E 'il caso e così via.
04:51Supponiamo che io erano tutti proposizioni elementari dato: Allora è facile
chiedersi: quali frasi posso treno? E queste sono tutte le frasi e dom sono limitati.
04:52Le frasi sono tutto ciò che la totalità delle proposizioni elementari segue da
(ovviamente, il fatto che è l' insieme di tutti è). (Quindi si potrebbe dire, nel senso
che tutte le serie di proposizioni elementari sono generalizzazioni.)
04:53La forma generale è una variabile.