CLOUD COMPUTING

Andrea Cavicchini

Indice
 Cos‟è il Cloud Computing

 Buy vs Rent
 Caratteristiche Principali  Green IT

 Problematiche del Cloud Computing
 Storia del Cloud Computing  Esempi di Servizi Cloud

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

DEFINIZIONE NIST DI CLOUD COMPUTING
“Il Cloud Computing è un paradigma di uso delle risorse computazionali

attraverso Internet, cioè attraverso la “Nuvola” (“Cloud”), la nuvola è una metafora storica di Internet”

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cos’è il Cloud Computing (1)
 Il Cloud computing è ancora un paradigma in evoluzione. Una definizione di casi d ’ uso, tecnologie sottostanti, problemi, rischi, benefici, sarà ridefinita dai settori pubblici e privati. Queste definizioni, attributi e caratteristiche evolveranno e cambieranno nel tempo.  Anche cellulari ed altri mezzi che si connettono ad internet possono utilizzare le applicazioni  L’Industria del Cloud Computing rappresenta un’enorme ecosistema composto da molti modelli, fornitori e nicchie di mercato. Questa definizione tenta di comprendere i vari approcci al CC (Cloud Computing).

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cos’è il Cloud Computing (2)
 È una risorsa di calcolo scalabile offerta come servizio al di fuori del proprio ambiente  Il servizio utilizza un‟ottica Pay-per-Use  Si può accedere alle applicazioni tramite browser e si può utilizzare un qualsiasi dispositivo che può accedere alla rete  Non avremo più bisogno di manutenzioni, aggiornamenti. installare applicazioni, applicare

 I dettagli delle tecnologie sottostanti non sono note agli utenti (o non è necessario che lo siano)

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cos’è il Cloud Computing (3)
Questo modello promuove la disponibilità di risorse e presenta  5 Caratteristiche Principali

 3 Modelli di Servizio
 4 Modelli di Distribuzione

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Indice

 Buy vs Rent
 Impatto Economico  Business Model  Cloud Cube Model (CCM)  Cloud Hexagon Model  Comparazione dei Modelli

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Buy vs Rent (Affittare o Acquistare ?)
 Per un‟impresa, pensare di passare al Cloud, o di non passarci, è simile alla decisione di affittare od acquistare una casa  Affittare una casa sarebbe come dire “housing-as-a-service”  Nel lungo periodo l’affitto potrebbe essere più costoso dell’acquisto  L’affitto non richiede grossi investimenti iniziali e permette un certo grado di flessibilità

 L‟acquisto richiede un impegno ma permette personalizzare a suo piacimento ogni aspetto

all‟utente

di

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Buy vs Rent (Da CaPex ad OpEx)
 La possibilità di usufruire di un prodotto, hardware o software in modalità as a service, consente di convertire i costi in conto capitale (CapEx) in costi operativi (OpEx)

 Questo permette di ridurre i costi di investimento iniziali e di operatività perché non avremo, nelle fasi iniziali, una spesa massiccia
 Soprattutto nell‟ambito IT in cui è difficile calcolare il ROI è utile un approccio di “Pay-per-Use”

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Buy vs Rent (Soluzione On-Site)

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Buy vs Rent (Soluzione Cloud)

 Le spese di un server, escludendo manutenzioni e spese di acquisizione, ammontano a circa 15 €/mese (circa 180 € all‟anno)  Nell‟immagine che segue vengono rappresentati i prezzi di EC2 (AWS Amazon) che offre calcolo computazionale tramite cloud, in ottica “Pay only for what you use”

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Buy vs Rent (EC2 - AWS)

Buy vs Rent (Risparmio)
Tramite l‟utilizzo di servizi Cloud si possono escludere le spese riguardanti l‟hardware (non dobbiamo più acquisire server), l‟avviamento (Pay-per-Use), e i costi di manutenzione riguarderanno solamente i software e non più l‟hardware (l‟utente può apportare solo piccole modifiche alla macchina virtuale)
Cloud Computing Andrea Cavicchini

Impatto Economico (1)
 Ricerca condotta da Cebr (Counsil of European BioRegions) per EMC

 Entro il 2015 verranno generati 177,3 miliardi di euro all‟anno, se aziende ed organizzazioni di Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito, proseguiranno nell‟adozione di tecnologie cloud come è attualmente prevedibile.
 i benefici economici portati dal cloud all‟Italia possono essere valutati in 35,1 miliardi di euro.  Nello specifico, i dati affermano che, secondo il Cebr, il risultato diretto dell‟adozione del cloud computing, sarà la nascita di nuove opportunità di business che avranno un impatto significativo in diversi settori, e di conseguenza sugli indicatori macroeconomici.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Impatto Economico (2)
 Lo studio mostra come il cloud computing non sia solamente legato alla prospettiva individuale di migliorare l‟efficienza degli investimenti IT di una singola azienda e quindi della sua produttività generale

 Soprattutto in un momento di incertezza economica come quello che stiamo vivendo, il cloud computing avrà un ruolo determinante per la crescita economica.
 Come importante mezzo per l‟aumento della produttività, il cloud computing giocherà un ruolo particolarmente significativo nel garantire la competitività dell‟Europa come partner commerciale sul piano internazionale, spingendo la crescita dell‟export.  Grazie alla sua capacità di rendere il ritorno degli investimenti effettuati in IT in tempi rapidi, il cloud computing si rivelerà un driver importante anche per gli investimenti aziendali. Cloud Computing Andrea Cavicchini

Impatto Economico (3)
VANTAGGI  Riduzione del personale tecnico per mantenere operativi i centri dati e per gestire i server  Riduzione dell‟impatto energetico

 Riduzione dei costi di manutenzione, aggiornamento ecc…
 Riduzione dei contratti, licenze, locazioni, appalti ecc…

Le spese operative di un server dopo circa quattro anni di vita sono fino a quattro volte superiori del costo del server stesso

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Numero di Server Virtuali in Italia
 L‟immagine mostra il numero medio di server virtuali in italia a seconda del numero di impiegati.
Motivazioni:

 Riduzione dei costi di gestione  Possibilità di rilasciare più rapidamente nuove applicazioni
 La seconda immagine mostra i Sistemi Operativi maggiormente utilizzati Cloud Computing Andrea Cavicchini

Tipologie di Aziende che Usano i servizi Cloud (1)

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Tipologie di Aziende che Usano i servizi Cloud (2)
 I maggiori utilizzatori dei servizi Cloud al momento sono le Mid-Tier Enterprises e le SMB (Piccole e Medie imprese)  Il motivo: in un momento di crisi economica la soluzione Cloud permette risparmi immediati per l‟impresa  Le grandi imprese, al momento, spostano solo una parte del proprio settore IT (le questioni di Sicurezza nel Cloud sono ancora una preoccupazione per molti)

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Priorità nella Scelta dei Servizi Cloud

 Dall‟immagine si capisce quali siano le priorità maggiori, al momento, per gli utilizzatori di servizi Cloud: Flessibilità, Bassi Costi e la possibilità di spostare il settore IT da Capex-a-Opex
Cloud Computing Andrea Cavicchini

Business Model
 Secondo Victor Chang, Gary Wills, David De Roure ci possono essere 2 diversi modelli di business che permettono di applicare le migliori strategie per una sostenibilità di lungo termine

 Cloud Cube Model (CCM)  Hexagon Model

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud Cube Model
 Proposto da Jericho Forum (JF) per permettere una sicura collaborazione nella formazione della migliore cloud a seconda dei bisogni dell‟azienda

 Con CCM sono identificate 4 dimensioni e 8 modelli di Business
 Esterno ed Interno  Proprietario e Open  Perimetrale e Non Perimetrale  Internalizzato ed Esternalizzato

Nell‟immagine una rappresentazione

di un Cloud Cube Model

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud Cube Model (Dimensioni)
Esterno ed Interno  Interno vuol dire una Cloud Privata mentre Esterno Cloud Pubblica Proprietario e Open  Proprietario indica i servizi a pagamento. Open indica i servizi Open Source. Nel contesto del Cloud Computing a volte Open significa condivisione e accesso gratuito ad APIs (es. Google App Engine)

Perimetrale e Non Perimetrale
 Perimetrale si riferisce a servizi IaaS e PaaS o qualsiasi servizio che utilizza infrastrutture o piattaforme. Non Perimetrale si riferisce ai servizi SaaS e da tutte le applicazioni che non sono limitate da confini hardware

Internalizzato ed Esternalizzato
 Le Cloud sviluppate internamente sono definite come Internalizzate mentre le Cloud gestite da provider, o altre aziende, sono definite come Esternalizzate Cloud Computing Andrea Cavicchini

Cloud Cube Model (Modelli di Business)(1)

Un modello di Business tradizionale. Ci sono ancora aree non sfruttate per l'offerta di servizi e di realizzazione di profitti.

Adatto per le piccole e medie aziende che ottengono profitti ed espandono il loro business. Queste aziende devono spesso cambiare le proprie strategie.

IaaS: Amazon EC2/S3 e Nimbus
Paas; VMWare Vsphere, Dropbox

Esempi: Falconstor, Double Take.

SaaS: Salesforce CRM, Google Docs

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud Cube Model (Modelli di Business)(2)

Adatto per organizzazione che sviluppano la propria cloud privata Esempio: università e organizzazioni

Il modello di business che unisce tutte le attività di business e le strategie. Piccole e Medie imprese non sono adatte a questo modello a meno che non facciamo parte di un gruppo di aziende.

Esempi: Ubuntu, Microsoft, Google

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud Cube Model (Modelli di Business)(3)

Adatto per associazioni e comunità. I suoi benefici derivano dalla collaborazione. Tutte le organizzazioni partecipanti devono contribuire. Esempi: BT e National Grid Service (UK), venture capital.

I governi possono investire grossi cifre. Solo governi benestanti possono affrontare tali spese. Grandi imprese ed università tendono ad essere selezionate

Esempi: Governi di US, EU, UK, China e Taiwan

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud Cube Model (Modelli di Business)(4)

E„ possibile ricevere un surplus essenziale per la sostenibilità. Utile per start-up, o imprese quasi a corto di contanti. Può essere un processo lungo, senza una garanzia per ottenere qualcosa. Esempi: Parascale, Ubuntu, Facebook, Double Clicks

Se di successo, questo modello tende a velocizzare la popolarità e i ricavi in un breve periodo. Social network e giornali ne fanno parte.

Esempi: Apple, Facebook, Twitter

OnLive,

Shanda,

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Hexagon Model
 Basato su “L‟arte della guerra” di Sun Tzu e viene utilizzato per dimostrare alcune organizzazioni di Cloud  Sono presenti sei elementi nelle rappresentazioni divisi in coppie, rappresentate in posizione opposte nel modello  Persone (Consumatori e Investitori)

 Business (Popolarità e Valutazione)
 “Job Done” e Varianza del Lavoro (GTJD e Innovazione)

Il Modello propone il fattore GTJD
(Get The Job Done), che indica se i servizi rispondono ai bisogni dei propri clienti. Cloud Computing Andrea Cavicchini

Hexagon Model (Modelli di Business)(1)

Facebook e Apple

Amazon
È leader di mercato in IaaS, e molti concorrenti hanno seguito lo stesso modello di business. Il servizio ha grande successo e popolarità, gli altri fattori possono migliorare con il progressivo miglioramento dei servizi Cloud. Ci sono ancora dubbi sulla sicurezza dei dati, quindi totalizzano un GTJB basso

Questi due servizi sono simili sotto molti aspetti. La natura del loro business è classificata come Intrattenimento e Social Network. GTJD basso, il motivo: Il modello di Business di Facebook fu incerto fino al 2009; I servizi di Apple sono stati accompagnati da preoccupazione sulla sicurezza dei dati sensibili

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Hexagon Model (i Modelli di Business)(2)

Google
La valutazione di mercato era già alta prima che iniziasse a proporre servizi Cloud, quindi hanno spazio per migliorare. I servizi SaaS proposti sono, in buona parte, gratuiti e facilmente accessibili. La debolezza è nei fattori di “non-rischio” che lasciano spazio libero nel GTJB.

Cloud Private
È il servizio Cloud su misura per le organizzazioni che utilizzano e sviluppano il servizio al loro interno. GTJB e Innovazione sono molto alti, all‟inizio questi due fattori sono i più importanti per la gestione di servizi Cloud. Tuttavia, dopo un certo tempo di utilizzo, gli altri 4 fattori devono essere migliorati.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Comparazione tra Modelli
 CCM è utilizzato per fornire linee guida su come le imprese dovrebbero operare indicando la fase iniziale e i successivi sviluppi da intraprendere.

 L‟Hexagon Model è ideale per evidenziare i punti di forza, e di debolezza, delle imprese che utilizzano il Cloud e anche la consapevolezza delle regioni su cui dovrebbero concentrarsi.
 L‟Hexagon Model funge da ponte tra il divario esistente tra il modello qualitativo (CCM) e il modello quantitativo (CAPM – Capital Asset Pricing Model) e aiuta le organizzazioni a monitorare ciò che il CCM non riesce a misurare quantitativamente.  Entrambi i modelli si integrano.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Indice

 Caratteristiche Principali
 Modelli di Servizio

 Modelli di Distribuzione

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Caratteristiche Principali (1)

On-demand

Self-Service

Broad Network Access

Resource

Rapid Elasticity

Measured

Pooling

Service

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Caratteristiche Principali (2)

On-demand
Self-Service

Broad Network Access

Resource
Pooling

Rapid Elasticity

Measured
Service

On-demand
Self-Service

Il Consumatore può disporre di capacità di calcolo (es. server time, network storage) se necessario senza richiedere l‟interazione umana con alcun fornitore del servizio.

Il servizio è completamente automatizzato e permette di modificare la richiesta a seconda delle volontà del consumatore.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Caratteristiche Principali (3)

On-demand
Self-Service

Broad Network Access

Resource
Pooling

Rapid Elasticity

Measured
Service

Broad Network Access

Le capacità sono disponibili in rete ed accessibili in qualsiasi momento tramite Pc, Laptop ma anche altri strumenti che possono accedere ad Internet come Cellulari, Palmari ecc…

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Caratteristiche Principali (4)

On-demand
Self-Service

Broad Network Access

Resource
Pooling

Rapid Elasticity

Measured
Service

Resource Pooling

Le risorse di calcolo sono messe al servizio di tutti i consumatori utilizzando un modello MULTITENANT, che permette ad un‟istanza Software di servire più Client, con diverse risorse fisiche e virtuali dinamicamente riassegnate in base alla domanda dei consumatori. L‟Utente in genere non ha controllo/conoscenza dell‟esatta posizione delle risorse (in alcuni casi può essere un problema).

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Caratteristiche Principali (5)

On-demand
Self-Service

Broad Network Access

Resource
Pooling

Rapid Elasticity

Measured
Service

Rapid Elasticity

Le Risorse possono essere rapidamente ed elasticamente incrementate per scalare la potenza ed essere allo stesso modo rilasciate. Per il consumatore le capacità delle risorse disponibili spesso sembrano “infinite” e può acquistarne qualsiasi quantità in qualsiasi momento.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Rapid Elasticity (Elasticità e Scalabilità del CC)(1)

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Rapid Elasticity (Elasticità e Scalabilità del CC)(2)
Definizione NIST di Elasticità:

“Le funzionalità possono essere rapidamente ed elasticamente prestabilite, in alcuni casi automaticamente, al fine di ottenere un prodotto scalabile. Dalla parte del consumatore, la capacità disponibile di provvedere a fornire nuovi servizi agli utenti appare illimitata e può essere acquistata in qualsiasi quantità e quando si vuole”
 La linea blu indica la soluzione senza Cloud Computing in cui l‟acquisizione di nuovi server aumenta il dimensionamento. Le richieste reali (linea rossa) sono fluttuanti e possono portare ad un sottoutilizzo oppure ad un disservizio dato dalla mancanza di risorse (evidenziato di arancione).

 Il Cloud Computing e l‟idea di “Pay-per-use” (linea gialla) permettono di seguire la domanda del consumatore evitando sottoutilizzi delle risorse.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Rapid Elasticity (Elasticità e Scalabilità del CC)(3)
UN MODO DIVERSO DI VEDERE IL GRAFICO: “TWO PREDICTION PROBLEM” Il “two prediction problems” è la prima grande e più comune necessità, di tutte le imprese che operano in rete, che fa del cloud computing la soluzione vincente. Le imprese fanno le loro previsioni di richieste (tratteggiato grigio) ed in base a queste investono in hardware (linea blu) per reggere il crescente numero di richieste reali (linea rossa). Gli investimenti dapprima consentono lo sviluppo, ma a scapito di un eccesso di risorse (opportunity cost), successivamente le richieste dei clienti superano le aspettative e l‟hardware non è capace di soddisfarle causando perdita di clienti. Il cloud computing (linea gialla) segue le richieste dell‟utenza tutto a vantaggio dell‟ investimento senza causare perdità di clienti e di immagine

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Caratteristiche Principali (6)

On-demand
Self-Service

Broad Network Access

Resource
Pooling

Rapid Elasticity

Measured
Service

Measured Service

I Sistemi Cloud automaticamente controllano e ottimizzano le risorse misurandole adeguatamente. L‟utilizzo è misurato per offrire un servizio “Pay-per-Use”. L‟utente paga per il servizio che realmente utilizza.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Modelli di Servizio
I Modelli del CC si possono rappresentare in forma piramidale. Più ci si avvicina alla base e più viene consentita autonomia di sviluppo al consumatore, naturalmente ad un prezzo più elevato.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Software as a Service (SaaS)
 Viene fornita la possibilità di usare le applicazioni in esecuzione su una Cloud Infrastructure  Possibilità di accedervi tramite vari dispositivi attraverso un‟interfaccia Web.  Il Consumatore non controlla l‟infrastruttura base della Cloud

In poche parole un software distribuito come servizio ospitato e accessibile tramite Internet.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Esempi di SaaS (Categorie di Servizio)
Dividiamo il servizio Saas in due categorie:  Linea di Servizi alle Imprese: si riferiscono a soluzioni di business offerte alle imprese, e venduti o messi a disposizione di queste sulla base di un abbonamento.

 Orientato al Cliente: sono servizi che vengono offerti al pubblico in generale né su una base di sottoscrizione o (più spesso) offerti gratuitamente, ma sono supportati dalla pubblicità.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Esempi di SaaS (Servizi alle Imprese)
Amitive Unity 5.0, la prima azienda a fornire servizi SCM nel Cloud.

Ad esempio Microsoft Dynamics CRM Applicazioni IT per le imprese

Servizio di database relazionale basato su Cloud (RDBMS)

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Esempi di SaaS (Orientato al Cliente)
I pacchetti Windows Live (Mail, Messenger ecc…)

Soluzione Cloud per la creazione presentazioni e disegni tramite browser

di

documenti,

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Platform as a Service (PaaS)
 Fornisce al consumatore la possibilità di distribuire nella Cloud Infrastructure applicazioni create dal consumatore che utilizzano linguaggi di programmazione supportati dal fornitore  Il consumatore non ha il controllo della base della Cloud Infrastructure  Il consumatore ha il controllo sulle applicazioni eventualmente sulle configurazioni dell‟ambiente distribuite ed

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Esempi di PaaS
Soluzioni PaaS con Windows e Linux Pacchetto di sviluppo per Sistemi Operativi Windows (Windows Server 2003 – Windows Vista) Public Cloud utilizzata anche da Facebook e LinkedIn

Presenta svariate applicazioni per la riduzione dei costi IT

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Infrastructure as a Service (IaaS)
 Fornisce al consumatore la possibilità di noleggiare capacità di CPU, storage, network e altre risorse fondamentali che il consumatore è in grado di implementare e di gestire. Possono includere i sistemi operativi e le applicazioni.  Il consumatore ha il controllo su sistemi operativi, storage ecc…, e seleziona i componenti di rete (Load Balancer, Firewall ecc…).

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Esempi di IaaS
Storage ed Applicazioni accessibile da Browser o da Cellulare Cloud Computing di Apple progettato per iPhone ed iPad

Offre servizi di Private Cloud Presenta varie soluzioni per il Paas e per il Cloud Computing in generale

Presenta servizi come EC2 e S3, tra i principali, sia come PaaS che come IaaS

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Esempi di IaaS
 Google, a differenza di Amazon, crea delle API (Google Web Toolkit) che i programmatori devono seguire per sviluppare sul proprio Cloud. Amazon invece lascia totale libertà agli sviluppatori.
 Gli altri servizi sono sostanzialmente simili

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Modelli di Distribuzione
4 Modelli di Distribuzione

 Public Cloud
 Private Cloud  Community Cloud

 Hybrid Cloud

Public Cloud

Private Cloud

Community Cloud

Hybrid Cloud

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Modelli di Distribuzione (1)
PUBLIC CLOUD

 La cloud infrastructure è di proprietà di una organizzazione che vende i servizi cloud al pubblico o ad un gruppo di grandi imprese
 Esempi: AWS (Amazon Web Service)

Public Cloud

Private Cloud

Community Cloud

Hybrid Cloud

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Modelli di Distribuzione (2)
PRIVATE CLOUD

 La cloud infrastructure è di proprietà o in leasing di una sola organizzazione ed è utilizzata esclusivamente dall'organizzazione
 Esempi: Force.com, vCloud (VMWare)

Public Cloud

Private Cloud

Community Cloud

Hybrid Cloud

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Modelli di Distribuzione (3)
COMMUNITY CLOUD

 La cloud infrastructure è condivisa da diverse organizzazioni e sostiene una comunità specifica che ne condivide degli ambiti (ad esempio, la mission, i requisiti di sicurezza, la policy, e le considerazioni di conformità)
 Esempi: Google "Gov Cloud"
Public Cloud Private Cloud Community Cloud

Hybrid Cloud

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Modelli di Distribuzione (4)
HYBRID CLOUD

 L‟infrastruttura è una composizione di due o più cloud (private, community, o public) in una entità unica, tenute insieme da tecnologie proprietarie tali da permettere la portabilità dei dati e delle applicazioni (ad esempio, cloud bursting).
 Esempi: Cloud Bursting
Private Cloud Community Cloud

Public Cloud

Hybrid Cloud

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Indice

 Green IT
 Thin Client

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Green Computing (1)
 È una disciplina emergente che si occupa di studiare come rendere l‟IT ecologicamente sostenibile  Rendere “Green” i prodotti IT, applicazioni e servizi ha un vantaggio sia sul lato ambientale e sociale, ma anche sul lato economico. Per questo sempre più utenti e fornitori si stanno muovendo verso questo settore  Un rack di server Blade, 5 scaffali da 8 unità ciascuno, consuma 40 kW, l‟equivalente di una palazzina. Un Datacenter di medie dimensioni consuma circa 250 kW, come un quartiere, mentre i grandi Datacenter possono arrivare a consumare 10 MW, l‟equivalente di una cittadina

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cos’è un Datacenter ? Google Datacenter

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Green Computing (Consumo di energia e raffreddamento)

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Green Computing (2)
 Il costo dell‟energia consumata dai sistemi IT copre una parte significativa del Total Cost of Ownership (TCO) dai sistemi ed è in continua crescita

 Mentre il costo dell‟acquisto dell‟hardware negli ultimi dodici anni è cresciuto molto debolmente, il costo per alimentare e raffreddare i sistemi è quadruplicato.
Nell‟immagine la spesa

energetica di un datacenter
confrontata con quella di

un'abitazione privata
Cloud Computing Andrea Cavicchini

Green Computing (3)
 La virtualizzazione è la soluzione software che offre maggiori risparmi energetici a fronte di una spesa minima.  I server a basso carico sono estremamente inefficienti, tramite la virtualizzazione è possibile rendere pienamente utilizzata una macchina fisica eseguendo su di essa più istanze di macchine virtuali, riducendo l‟inefficienza energetica e il numero di macchine fisiche necessarie  La virtualizzazione dei server riduce i costi energetici dell‟80% (secondo alcuni 65%); aumenta l‟utilizzo dell‟hardware richiesto dal 10% all‟80%; riduce l‟hardware richiesto in un rapporto di 10:1 o superiore (Server Consolidation); riduce lo spazio fisico occupato dai rack e riduce la cavetteria

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Thin Client (1)
Un Thin Client è un computer, o programma, che dipende fortemente da qualche altro computer (server) per svolgere le funzioni tradizionali di calcolo. Questo contrasta con il tradizionale “Fat Client”, un computer creato per assumere questi ruoli da solo. I ruoli assunti dal server possono variare, dal fornire la persistenza dei dati al trattamento di dati per conto del cliente. (Wikipedia)

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Thin Client (2)
 L‟utlizzo di Thin Client e dei servizi di Cloud Computing permettono un risparmio immediato dal punto di vista energetico

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Indice

 Problematiche del Cloud Computing
 Ostacoli alla Crescita  Privacy e Rischi Legali

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Ostacoli alla Crescita
 Availability of Service: La disponibilità del servizio è un punto cruciale per qualsiasi sistema distribuito. La filosofia alla base della highavailability è quella di evitare “single point of failure”. Un cloud provider può rappresentare un singolo “point of failure”. Una possibile soluzione potrebbe essere quella di essere forniti da diverse compagnie di utility computing.  Performance unpredictability: La condivisione da parte di più macchine virtuali delle stesse risorse può portare ad alcune problematiche sulle reali performance che si possono ottenere, e in particolare sulla loro variazione e non predicibilità nel tempo. Il modello pay-as-you-go si applica bene a storage e larghezza di banda, perché in entrambi i casi si contano i byte. Il calcolo è leggermente differente, a seconda del livello di virtualizzazione. Per ovviare servono meccanismi per aggiungere e togliere rapidamente risorse (Scaling Quickly) in risposta al carico al fine di risparmiare denaro, ma senza violare il contratto SLA. Cloud Computing Andrea Cavicchini

Privacy e Rischi Legali (1)
 Le piattaforme di condivisione online per dati e documenti potrebbero generare problemi di natura giuridica alle aziende che le utilizzano, per le condizioni d‟uso o la normativa sulla privacy dei documenti in oggetto.  Il nodo della questione riguarda il fatto che i dati vengono conservati in luoghi geografici differenti.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Privacy e Rischi Legali (2)
 In Europa il trasferimento di dati è disciplinato dall‟ European Data Privacy Directive (Direttiva 95/46/CE del 24 ottobre 1995) che, in generale vieta il movimento delle informazioni europee al di fuori delle frontiere dell'Unione (a parte alcuni casi)  “Queste restrizioni rallentano notevolmente il processo di crescita del Cloud in Europa  Le vendite globali dei servizi cloud sono aumentate di oltre il 17% solo in quest‟anno e raddoppieranno entro il 2012, ma l‟Europa rappresenterebbe un modesto utente, in grado di accaparrarsi solo il 26% del mercato globale, sulla quale fanno da padrone, invece, gli USA, dove le leggi sulla privacy sono effettivamente meno restrittive.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Privacy e Rischi Legali (3)
DIFFERENZA FRA LE AZIENDE STATUNITENSI E QUELLE ITALIANE

 Le prime, vedono nel cloud un sistema per ottenere massimi risultati con minimi investimenti sull‟infrastruttura IT, valutando i benefici futuri della scelta.
 Le seconde, non guardano tanto al futuro, quanto al passato, ossia agli ingenti costi già sostenuti per ammodernare le infrastrutture informatiche, da cui deriva, quindi, una poca disponibilità a sperimentare tecnologie emergenti, come quelle del cloud.  Da un lato si lavora a sistemi di crittografia all‟ingresso ed in uscita dal cloud, per permettere anche in Europa di superare le leggi sui trasferimenti dei dati.  In Italia, Telecom presenta Nuvola Italiana, la soluzione cloud per le PMI. Cloud Computing Andrea Cavicchini

Indice

 Cloud Computing in Italia
 La Nuvola Italiana

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud Computing in Italia
 Nel Sud Europa il cloud computing ha registrato nel 2009 un tasso di crescita pari al 40%"  Il cloud computing rappresenta per le aziende una delle opportunità di investimento più promettenti; si stima che, nel giro dei prossimi cinque anni, la spesa per le soluzioni "sulla nuvola" assorbirà una percentuale del budget IT anche del 70%.  In Italia, da un rapporto del 2010, solo il 3% delle PMI ha adottato soluzioni CRM di tipo as-a-service, circa l'8% delle PMI italiane utilizza sistemi di Unified Communication e di supporto alla collaborazione. I sistemi di gestione documentale sono usati dal 10% per le imprese di dimensioni minori.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

La Nuvola Italiana
 Telecom Italia lancia la piattaforma evoluta di Cloud Computing che consente a Imprese e Pubblica Amministrazione la virtualizzazione di infrastrutture e applicazioni IT, in un modello di servizio a supporto di una maggiore competitività in termini di costi, innovazione e sostenibilità  Costruiti 8 datacenter nazionali di nuova generazione presenti sul territorio nazionale  Nei segmenti Iaas e Paas, saranno disponibili soluzioni di Storage, Desktop virtuali e soluzioni di Collaboration, oltre al servizio già disponibile di Hosting Evoluto e di Videocomunicazione in Alta Definizione

 All‟interno del segmento Saas sono comprese soluzioni di Infomobilità, gestione documentale ed Enterprise Resource Planning (ERP) dedicate alle Imprese, e soluzioni indirizzate alla Pubblica Amministrazione come l‟Energy Management o gli Smart Services per la gestione intelligente del territorio, l‟informatizzazione della scuola, l‟inclusione sociale negli ospedali.
Cloud Computing Andrea Cavicchini

Indice

 Storia del Cloud Computing

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Storia (1)
 il Cloud è la convergenza di una serie di tecnologie che si sono sviluppate negli ultimi trent‟anni  I suoi predecessori sono il risultato della stretta interconnessione tra tecnologia informatica e ricerca scientifica.  La ricerca scientifica è svolta da comunità di ricercatori geograficamente distribuiti sul territorio mondiale, caratterizzati da un‟eterogeneità di risorse tali che i migliori risultati scientifici siano la conseguenza delle molteplici collaborazioni su scala globale in cui l‟informazione e la tecnologia informatica svolgono un ruolo fondamentale, motivo per il quale tale legame abbia dato vita al concetto di e-Science
 Da qui il Grid Computing: uno dei principali paradigmi di calcolo che consentono la creazione e la gestione di infrastrutture basate su Internet per la realizzazione di e-Science ed e-business a livello globale

Storia (2)
 La crescente capacità di calcolo dei computer e la sempre maggiore diffusione di Internet hanno consentito agli scienziati di tutte le discipline di creare dei veri laboratori virtuali, dove eseguire esperimenti non più “in vivo”, ma “in silicio” (Ferrazza, 2005)  Il problema principale, nasce nel riuscire a far convergere i dati provenienti da diversi campi scientifici su un unico computer
 Una risposta a questi problemi è rappresentata proprio dal Grid Computing  «Un sistema che permette l‟aumento delle capacità computazionali grazie alla creazione di una rete “organica” di risorse hardware, situate in luoghi diversi, e quindi appartenenti ad organizzazioni di ricerca diverse» (Romagnolo, 2007)  Il Cloud Computing è l‟evoluzione del Grid Computing

Indice

 Esempi
 Cloud per il Settore Pubblico
 Cloud per le Imprese  Cloud per i Privati

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud per il Settore Pubblico (Apps.Gov)
Apps.Gov – Il Technology Innovation and Government Reform (TIGR) della squadra di Obama dichiarò l’intenzione di realizzare una Cloud agli inizi del 2009, poco dopo l’insediamento del nuovo presidente.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud per il Settore Pubblico (Los Angeles City- Google Docs e Gmail)
La città di Los Angeles migra verso Gmail, Google Docs e simili è un progetto quinquennale di 7,25 milioni di dollari di cui, un milione e mezzo circa proviene da una class action del 2006 per cui Microsoft pagò 70 milioni di dollari. La cosa interessante di per sé è la prima grande adozione di soluzioni di cloud computing da parte di enti governativi.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud per il Settore Pubblico (City of Washington D.C.- Migrazione a Google Apps)
Migrati 38.000 dipendenti a Google Apps, Gmail, Google Docs, Google video for business, Google sites (siti intranet e wiki).

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud per le Imprese (SalesForce.com)
Dispone di applicazioni di business accessibili tramite Internet per aziende di qualsiasi dimensione. L'accesso alla piattaforma Sales Cloud, Service Cloud e Force.com avviane tramite il browser Web.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud per le Imprese (NetSuite.com)
NetSuite offre servizi SaaS che vanno dalla contabilità/Enterprise Resource Planning (ERP) al Customer Relationship Management (CRM) e Web Capabilities in un’unica, integrata soluzione software per il business.

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud per i Privati (NetFlix.com)
NetFlix offre servizi On-Demand di serie tv e film

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Cloud per i Privati (YouTube.com)

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Bibliografia
− Cloud Computing: Nuove strategie oltre la crisi - Cloud Computing: Nuove strategie oltre la crisi (VMEngine) − Cloud Futures 2010 - Microsoft Research

− Network and Service evolution – Luigi Licciardi – Telecom Italia
− Data, data everywhere – A special report on managing information February 27th 2010 - the Economist − Cloud computing with Amazon Web Services – IBM − Securing Elasticity in the Cloud - Dustin Owens - queue.acm.org − Take Your Business to a Higher Level – Sun Microsystem − A Review of Cloud Business Models and Sustainability - Victor Chang, Gary Wills, David De Roure - School of Electronics and Computer Science, University of Southampton,

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

− Introducing Windows Azure – David Chappell & Associates

− Above the Clouds: A Berkeley review of Cloud Computing - Michael Armbrust, Armando Fox, Rean Griffith, Anthony D. Joseph, Randy H. Katz, Andrew Konwinski, Gunho Lee, David A. Patterson, Ariel Rabkin, Ion Stoica, Matei Zaharia
− Nist definition of Cloud Computing – NIST

− Cloud Computing Business Model - Antonio Piraino – Tier1 Research
− YouTube - Viktor Mayer-Schönberger presents Delete The Virtue of Forgetting in the Digital Age

Cloud Computing

Andrea Cavicchini

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful