You are on page 1of 22

La verità nascosta sul cancro

Kieichi Morishita, M. D.

traduzione dal Giapponese:
Herman Aihara
George Ohsawa Macrobiotic Foundation
Chico, California

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

Kieichi Morishita, M. D.

In accordance with the Bill of Rights, this publication is issued for information purposes
only, is not labeling for any product and is copyrighted under international law which
prohibits reprinting in whole or part without written permission from the George Ohsawa
Macrobiotic Foundation.
First Edition 1976
© copyright 1976 by
George Ohsawa Macrobiotic Foundation
PO Box 3998, Chico, California 95927-3998
530-566-9765; fax 530-566-9768; gomf@earthlink.net
ISBN 978-0-918860-25-5
Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

2

La verità nascosta sul cancro

Introduzione
Le scienze contemporanee che si occupano della vita, specialmente la biologia e la
medicina, sono oggi ad un punto di svolta. Alcuni scienziati sostengono: “la rivoluzione
delle scienze che si occupano della vita prenderà piede nellʼultima metà del ventesimo
secolo, accanto alla ricerca storica e attraverso il progresso delle scienze naturali”. Mi
trovo dʼaccordo con questa opinione.
In ogni caso, le teorie della medicina moderna contengono molti paradossi e dogmi.
Questi paradossi sono principalmente dovuti allʼaccettazione dei concetti di base della
teoria del fisico tedesco Virchow, “Omnis cellula e cellula” (tutte le cellule provengono da
altre cellule), generalmente accettata come una “regola aurea” dalle scienze biologiche e
medicali.
La scienza è uno studio della relazione esistente tra causa ed effetto nei fenomeni della
natura. Il concetto di Virchow proibisce ulteriori riflessioni sulla causa o origine della
cellula. La scienza medica non potrà mai svilupparsi e progredire a partire da questo
concetto. Si tratta di una teoria cancerosa. Questa teoria non scientifica ha prodotto molte
superstizioni in campo medico.
Il cancro è un esempio di queste superstizioni. Se noi conosciamo la causa e il
meccanismo del cancro, non abbiamo bisogno di averne paura. La scienza moderna è
spaventata dal cancro, allo stesso modo in cui lʼuomo primitivo potrebbe essere
spaventato dalla luce elettrica. Il cancro reale non è nei nostri corpi, ma nella mentalità
dello scienziato che rigidamente ritiene che tutte le cellule nascano da altre cellule.
Il problema del cancro nella nostra civiltà è benefico perché porterà a forzare una
rivoluzione nella medicina moderna. Se la medicina moderna non cambierà la sua
direzione, il cancro diventerà una malattia fatale, non solo per gli uomini, ma per la
moderna medicina stessa, che ha diffuso i suoi effetti maligni allʼintera società. Inoltre, il
cancro in questo secolo ha una missione storica: correggere la medicina moderna.
La medicina moderna non troverà mai la soluzione al disastro del cancro, finché lo tratterà
condannandolo criminalmente, poiché esso diventa esplosivo se trattato in maniera
violenta. Ma dʼaltronde, diventa un servo fedele se trattato gentilmente, in accordo con le
sue caratteristiche. Il mio tentativo con questo scritto è quello di produrre verità sul cancro
da un punto di vista storico e macroscopico, per permettere ai lettori di comprendere che il
cancro non è il nostro nemico ma il nostro benefattore, poiché ci insegna come vivere in
salute e felicemente.

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

3

Kieichi Morishita, M. D.

Indice
Il problema basilare del cancro

5

La fisiologia del sangue

8

Il pericolo delle radiazioni

10

La formazione del sangue e i globuli rossi

11

Lʼorigine delle cellule cancerose e le loro caratteristiche
Il meccanismo della crescita delle cellule cancerose

Prevenzione e cura del cancro

13
13

17

Considerazioni generali

18

Prevenzione del cancro

19

Postscriptum della “George Ohsawa Macrobiotic Foundation”
Come osservare una dieta macrobiotica

Sullʼautore

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

20
20

22

4

La verità nascosta sul cancro

Il problema basilare del cancro
Secondo la medicina moderna, la definizione di cancro è: cellule maligne che, per qualche
ragione, mutano improvvisamente a partire da cellule normali, e si manifestano attraverso
un ridotto controllo sulla crescita e la funzione, conducendo a seri effetti avversi sullʼospite
con una crescita invasiva e metastasi.
Diverse domande emergono da questa definizione del cancro. Anzitutto, perché queste
cellule si sono formate? Se riusciamo rispondere a queste domande, siamo in grado di
curare o prevenire il cancro. Ricercatori medici in tutto il mondo hanno cercato
ardentemente di rispondere a queste domande per più di mezzo secolo. Sfortunatamente,
non abbiamo ancora ricevuto risposte soddisfacenti. Ciò non è dovuto né agli sforzi
insufficienti degli scienziati, né ai tagli del supporto finanziario alla ricerca. La motivazione
va ricercata nellʼidea o convinzione insita nella mentalità degli scienziati che conducono le
ricerche sul cancro. In altre parole, le loro idee su “cosa è la vita?”, “cosa è una cellula?”,
“qual è lʼorigine di una cellula?”, “Come cresce una cellula?”, sono scorrette. Sono
costernato dal fatto che tutti gli scienziati stiano cercando la causa del cancro nella
direzione sbagliata e, a causa di ciò, i loro sforzi risultino vani.
La definizione sopra riportata di cancro è stata avanzata dai discepoli di Virchow che
accettavano ciecamente la sua dottrina “Omnis cellula e cellula”. Poiché questa teoria è
completamente scorretta, questa definizione non corrisponde alla realtà e manca di
pensiero scientifico. Per esempio, “per qualche ragione” è unʼespressione che ammette
ignoranza delle ragioni. Per questo, possiamo dire che quella non sia una definizione di
cancro.
“Improvvisamente” è unʼaltra espressione di ignoranza. Se conosciamo la causa,
possiamo anticipare gli effetti. Risolvere il problema del cancro partendo da quella
definizione è come cercare pesci su un albero.
Ci è stato detto che un terzo della metà di tutte le forme tumorali potrebbero essere curate
se i pazienti avessero accesso a cure tempestive negli stadi iniziali della malattia. Però
non è chiaro quale sia lo stadio iniziale. Non potrebbe ciò essere considerato come una
scusa avanzata da dottori incapaci di curare il cancro?
Ci sono tre trattamenti per il cancro nella medicina occidentale:
1. chirurgia;
2. trattamento chimico;
3. trattamento con radiazioni.
Chirurgia:
la chirurgia è basata sullʼidea che la rimozione dei sintomi sia la cura. Si commettono così
due errori contemporaneamente. Anzitutto, i sintomi del cancro (le cellule) sono il risultato
e non la causa. Inoltre, lʼeliminazione delle cellule cancerogene non cura il cancro. È
piuttosto una cura temporanea. Secondo, ogni disturbo, compreso il cancro, è una
malattia dellʼintero corpo. Perciò, la rimozione delle cellule cancerose da una parte del
corpo produrrà la crescita di altre cellule cancerose in altre parti del corpo. Ciò che
sostengo è che se il cancro può essere curato dalla chirurgia, in realtà può essere più
facilmente curato senza di essa, perché lʼoperazione indebolisce il corpo alla resistenza al
cancro.
Trattamento chimico:
Ci sono diversi farmaci anti cancro. Dubito della loro efficacia. Non concordo con lʼidea di
“anti cancro”. Poiché le cellule cancerose sono parte del nostro corpo, la distruzione di
Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

5

Kieichi Morishita, M. D.

queste cellule attraverso i farmaci, distruggerà inevitabilmente le nostre cellule normali.
Inoltre, la medicina dovrebbe trovare un farmaco in grado di rafforzare le nostre cellule
normali, per metterle così in grado di controllare quelle cancerose e prevenirne la crescita
e lʼattività. In altre parole, non un anti farmaco, ma un farmaco complementare.
Trattamento con radiazioni:
Questo è il trattamento più pericoloso: le radiazioni sono state un importante fattore di
produzione del cancro fin dal 1902. La cellula cancerosa viene distrutta dalla radiazione,
ma le cellule normali mutano in cellule cancerose a causa dellʼesposizione alle radiazioni.
Per questo, ci sono poche prove che confermino che un trattamento tempestivo del cancro
negli stadi iniziali curerebbe la maggior parte dei casi di cancro. Spesso, i trattamenti
preventivi conducono a morti premature. Ci devono essere stati molti casi in cui il cancro è
stato curato naturalmente, senza serie medicazioni, quando i primi sintomi non erano
ancora evidenti.
La scienza medica crede che il cancro sia incurabile (un altro nome per la morte). Una
diagnosi di cancro porta ad una sentenza di morte. Ciò non è da considerarsi altro che
una prova della incompetenza della moderna medicina. In realtà, il cancro non è un
disturbo così incurabile e mortale.
I medici spesso affermano che non si trattava di cancro quando vedono un paziente
guarire dal cancro dopo essere stato abbandonato dai medici tradizionali. E questa non è
altro che una scusa utilizzata dai dottori. In realtà il cancro può essere più prontamente
curato se evitiamo cure sbagliate. Quanto meno, possiamo vivere più a lungo se evitiamo
cure sbagliate. Il dott. John Cryle ha dato prova di molti casi in cui pazienti affetti da
cancro sopravvivevano molti anni senza cure. Negli animali da esperimento affetti da
cancro ci sono alcune morti, ma alcuni si curano naturalmente da soli. Questi animali sono
stati nutriti con cibi raffinati. Perciò, la loro resistenza al cancro doveva essere debole. In
questi animali, il cancro si produrrà senza inoculazione. Ad ogni modo, possiamo
modificare il tasso di produzione del cancro modificando la qualità e la quantità del cibo.
Per esempio, un topo che produce il 70% di cellule cancerose entro 1-2 anni dalla nascita
può ridurre questo tasso ad una cifra prossima allo zero semplicemente riducendo il cibo
da 1/3 ad 1/5 del suo peso corporeo.
Nei miei esperimenti, ho nutrito i polli affetti da leucemia con un mix di cereali e sale. I polli
sono stati completamente guariti dal loro cancro. Questo risultato rivela che esiste una
stretta relazione tra il cancro e la nutrizione.
In ogni caso, la “vera” nutrizione non può venire ricompresa dai tre principali alimenti:
carboidrati, proteine e grassi, ma dal consumo calorico.
Recentemente, molti animali da zoo sono morti di cancro. Per esempio, i leoni marini sono
morti di cancro allʼuretra e le scimmie di cancro allʼesofago. Il loro consumo di cibo
domestico deve essere in relazione con lo sviluppo del cancro, perché non sono mai morti
di cancro quando potevano selezionare il cibo dal loro habitat naturale.
Per confermare ciò, cʼè un interessante esperimento fatto dal dott. Robert McCarrison, il
responsabile medico dellʼIndian Nutritional Institute. Egli ha somministrato la dieta Hunza
ad un gruppo di 1.000 topi in salute, poi ha somministrato la dieta indiana ad un altro
gruppo di 2.000 topi sani. Dopo 27 mesi ha condotto le autopsie e ha comparato
patologicamente i due gruppi. I risultati emersi sono sorprendenti. I topi nutriti con la dieta
Hunza erano perfettamente sani. Non cʼera alcun segno di malattia in loro. Invece, la
maggior parte dei topi nutriti con la dieta indiana mostravano sintomi di numerose malattie,
come indebolimento della vista, tumori, decadimento dentale, crescita rachitica, caduta del
pelo, anemia, problemi a pelle, cuore, reni, stomaco e intestino.

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

6

La verità nascosta sul cancro

Quando ha somministrato la dieta inglese ad un ulteriore gruppo di 1.000 topi, questi non
solo hanno mostrato i sintomi su riportati, ma anche un indebolimento del sistema
nervoso. Erano diventati così violenti che si morsicavano gli uni con gli altri.
Queste le diete somministrate ai tre gruppi di topi:
1. Hunza: chapati (un pane fatto con cereali integrali), malto di fagioli di soia, carote
crude, cavolo crudo e latte crudo (non pastorizzato).
2. indiana: riso (bianco), fagioli, verdure cotte con spezie (che gli indiani consumano
quotidianamente).
3. inglese: pane bianco, margarina, tè zuccherato, verdure cotte, carne in scatola,
prosciutto e gelatina (marmellata).
Questo esperimento spiega molto sulla dieta, non solo per gli animali, ma anche per gli
esseri umani. Ci dimostra che la longevità della razza, il carattere della razza e la causa
delle malattie dipendono dalla dieta. Il cibo è vita. La mia nuova teoria sul sangue, sulla
quale relazionerò più avanti in questo scritto, dimostrerà la relazione tra il cibo e la vita. Se
la civiltà moderna continua ad andare avanti su questa strada, tutti i paesi civilizzati
saranno completamente distrutti, non dalla guerra, ma da malattie come il cancro o i
disturbi cardiaci e mentali. Durante lʼattuale momento critico, solo la permanente esistenza
dei paesi Hunza offre speranze per il futuro. I paesi Hunza sono rimasti isolati dagli altri
paesi per gli ultimi 2.000 anni. Non hanno mai sofferto di pestilenze, come la lebbra nel
14esimo secolo, pestilenze del 15 secolo, sifilide nel 16 secolo, vaiolo nel 17esimo e
18esimo secolo e tubercolosi nel 19esimo.
Le popolazioni Hunza sono immuni dal cancro e dai disturbi cardiaci del 20esimo secolo.
Non hanno mai sofferto di alcuna malattia. In questa epoca malata, tutto ciò risulta
miracoloso e incredibile.
Il problema del cancro non ha soluzione se si evita la domanda fondamentale: perché le
popolazioni Hunza hanno vissuto con maggiore salute mentre le altre popolazioni soffrono
di così tanti disturbi?
Se troviamo la chiave di volta per risolvere il problema del cancro, possiamo applicarla a
tutti gli altri disturbi. La medicina sintomatica, non partendo dalla causa del cancro, non
potrà mai curarlo completamente.

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

7

Kieichi Morishita, M. D.

La fisiologia del sangue
Tutte le cose viventi sono divise in due categorie, piante e animali. Le piante sono
immobili; così, le radici possono crescere nella terra e ricevere nutrimento. Gli animali
invece, non possono essere radicati perché si muovono. E allora, come riceve il
nutrimento un animale? È lʼintestino a svolgere il lavoro. Lʼintestino è la radice portatile
dellʼanimale.
Le radici di una pianta raccolgono il loro nutrimento dal suolo nella forma di materia
inorganica che esse trasformano in materia organica. Un animale riceve il suo nutrimento
dalle verdure, che sono cresciute sul suolo. Quindi, sia le piante che gli animali vengono
nutriti dal suolo. Da questo punto di vista non sono essenzialmente differenti.
Secondo la moderna fisiologia il ruolo dellʼintestino è di digerire e assorbire il cibo. In realtà
lʼintestino compie il suo lavoro più dinamicamente.
I villi delle pareti intestinali sono come unʼameba. Il cibo digerito entra nei villi, non
attraverso un semplice
processo fisico,
ma attraverso
un processo biologico. In questo
14
The Hidden
Truth of Cancer
processo biologico si svolge la produzione fisiologica del sangue. In altre parole, i villi
assorbono il materialeFurthermore,
alimentarethese
digerito
allʼinterno
della loro
struttura,
lo assimilano e in
red blood
cells circulate
throughout
the body
fine lo trasformanoand
in globuli
rossi.
transform themselves into the body cells (such as liver muscles,
brainrossi
cells,circolano
etc.)
Inoltre, questi globuli
attraverso il corpo e si trasformano in cellule corporee
quali cellule del fegato, del cervello, ecc…
Modern medicine and biology teach that cells grow by the diviLa medicina moderna e la biologia insegnano che le cellule si riproducono attraverso la
sion of cells. For example, one liver cell will divide into two, two
divisione cellulare. Per esempio, una cellula del fegato si divide in due, due in quattro,
into four, etc. This is true only under special conditions, like in vitro
ecc… Ciò è vero solo a certe condizioni, come nella riproduzione in vitro. Non succede
(test tube). It never happens, however, in the normal living body.
mai, invece, nellaFrom
normale
vita del corpo. A partire dai miei studi, i globuli rossi si
my study, the red blood cells gather and form the various oraccorpano e formano
i vari organi e tessuti. Perciò, il nostro corpo è una trasformazione di
gans and tissues. Therefore, our body is a transformation of food.
cibo. La nostra costituzione
e carattere dipendono dal cibo. Il cibo è vita. Lo schematico
Our constitution and character depend upon our food. Food is life.
diagramma della formazione
dei globuli rossi è il seguente:
The schematic diagram of the red blood cell formation:

The food monera
surrounded by the intestine villi.
1. il monero di cibo è1)circondato
dai villiis intestinali.

2. Formazione di un buco liquido allʼinterno del monero.
2) Formation of liquid hole inside of the monera.
3. Questo buco liquido si trasforma nella cellula villica
3) This liquid
hole changes
to therosso
villus cell.
4. Questa cellula si sviluppa
e diventa
un globulo
“madre” (eritoblasta).
5. In fine, questo globulo
rosso
“madre” and
contiene
molti
globuli rossi,
checell
entrano nei vasi
4) This
cell develops
becomes
a “mother”
red blood
sanguigni e circolano
attraverso
il
corpo.
Qual
è
dunque
la
funzione
dei
globuli rossi?
(erythroblast).
Secondo la moderna fisiologia, il ruolo principale dei globuli rossi è quello di trasferire
Finally, this
manyrosso
red blood
cells. The
ossigeno e diossido di5)carbonio.
In erythroblast
altre parolecontains
un globulo
trasporta
ossigeno ad una
red blood cells enter the blood vessels and circulate throughout the
body. What then is the function of the red blood cell?
Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

8

La verità nascosta sul cancro

cellula e porta via il diossido di carbonio dalla cellula al sangue. In ogni modo, la realtà
non è così semplice.
Il ruolo più importante per un globulo rosso, apparentemente non ancora riconosciuto fino
ad ora, è rappresentato dal fatto che il globulo rosso si trasforma in varie strutture cellulari
come il midollo osseo, il tessuto adiposo, il tessuto muscolare, il fegato, la milza, il rene, il
cervello, ecc… Il globulo rosso non è altro che la materia fondamentale di cui è costituito il
nostro corpo.
Il concetto che il globulo rosso si trasformi in una cellula corporea è singolare e, insieme al
concetto del cibo che si trasforma in globuli rossi, non è mai stato immaginato
precedentemente. Poiché queste concezioni sono nuove nel campo della scienza, ci
saranno molte resistenze prima che vengano accettate dagli scienziati. È mia opinione che
questi concetti debbano essere giustificati dal progresso della scienza, non dalla attuale
opinione accademica.
In conclusione, nel nostro corpo il cibo digerito (che è sostanza organica) si trasforma
esso stesso nella forma vivente più semplice (il globulo rosso), e questa semplice forma
vivente si trasforma in un più elevato stadio vitale – la cellula corporea.
Secondo la mia teoria dellʼevoluzione, un tempo esisteva solo materia inorganica sulla
terra. Poi, lʼinorganico si è trasformato in organico, lʼorganico in proteine e le proteine nelle
forme più semplici di vita. La coordinazione di questa forma semplice di vita si è sviluppata
nelle forme più elevate di vita, come gli animali e poi, al termine del ciclo evolutivo, ha
raggiunto lo stadio degli esseri umani.
Questa fantastica evoluzione della vita non è una mera teoria antropologica. Prende forma
ogni giorno nel nostro corpo, ogni secondo. Gli sono occorsi miliardi di anni per evolvere
dallo stadio inorganico alla vita umana. Ma nel nostro corpo impiega appena uno o due
giorni. Che miracolo che stiamo compiendo! Che miracolo che è la nostra vita! Il nostro
corpo è un meraviglioso, fantastico, fenomeno.
Nel caso di disturbi intestinali, diarrea, o quando si digiuna, lʼintestino smette di produrre
globuli rossi. Così le cellule corporee cominciano a riconvertirsi in globuli rossi. Per
esempio, la diarrea causa perdita di peso. La ragione è da rinvenire nel fatto che il tessuto
adiposo si trasforma di nuovo in globuli rossi, anche se la moderna fisiologia spiega
questo fenomeno come il consumo di tessuto adiposo per produrre energia.
Perché le cellule si ritrasformano in globuli rossi? La quantità di globuli rossi nel nostro
corpo non può decrescere indefinitamente perché il nostro corpo non può funzionare in
maniera scorrevole senza una certa quantità di globuli rossi.
Il numero di globuli rossi è di circa 5 milioni per millimetro cubo negli esseri umani.
Raramente decresce sotto i 3 milioni. Queste cellule devono fornire ossigeno al cervello o
al rene perché questi organi consumano una grande quantità di ossigeno. Se il numero di
globuli rossi scende sotto i 3 milioni, la fornitura di ossigeno non sarà sufficiente ed è
possibile che questi importanti organi smettano di funzionare. Perciò, quando la
produzione di globuli rossi si arresta, come nel caso di digiuno o malattia, le cellule
corporee cominciano a convertirsi in globuli rossi. Questo fenomeno comincia dal tessuto
adiposo. La perdita di peso ne è il risultato.
I conigli hanno da 5,5 a 6 milioni di globuli rossi. Se smettono di venire nutriti muoiono in 2
o 3 settimane. Comunque, la quantità di globuli rossi, raramente decresce sotto i 3 milioni.
Perché i conigli mantengono una quantità costante di globuli rosi senza produrli
fisiologicamente? La ragione è la stessa del caso umano. Perciò, in un simile coniglio si
troveranno cellule corporee vuote dopo lʼautopsia. Per esempio, il fegato manterrà la sua
forma ma il suo citoplasma sarà diminuito. Le cellule di tutti gli organi del coniglio (morto di
Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

9

Kieichi Morishita, M. D.

fame) mostrano considerevoli danneggiamenti. Le cellule del fegato, dei reni e anche del
cervello diventano porose. Ciò è causato, come ho sostenuto sopra, dalla trasformazione
inversa. Attraverso questa trasformazione inversa gli organi del nostro corpo possono
funzionare con una minima quantità di globuli rossi, fino alla vera fine della vita.
La medicina moderna distingue tra globuli rossi e cellule tessutali. In realtà, comunque,
essi sono collegati gli uni agli altri e si possono trasformare gli uni negli altri, in entrambe le
direzioni. Quando una persona è sana i globuli rossi mutano in cellule corporee; quando è
malata avviene il contrario.
La moderna fisiologia ritiene che il midollo osseo produca il sangue. Nel 1952 quattro
fisiologi, i dottori Donn, Cunningham, Sabin e Jordan hanno dato vita ad un esperimento
usando polli e colombi. Scoprirono che i globuli rossi venivano prodotti dal midollo spinale.
Questo esperimento è considerato la prova fondamentale di quella teoria. Questo
esperimento sarà spiegato chiaramente dalla mia teoria. Affamando le cellule del midollo
spinale, il tessuto adiposo, muscolare, il fegato, ecc…, si trasformano in globuli rossi in un
determinato ordine. Il processo comincia dal midollo spinale. Perciò, a differenza di quanto
sostenuto dai quattro fisiologi, ciò non corrisponde alla normale produzione del sangue. Si
tratta di una produzione compensatoria. La normale fisiologica produzione del sangue è
operata dallʼintestino.
Il pericolo delle radiazioni
I fenomeni più importante relativamente ai risultati delle radiazioni sono la leucemia e
lʼanemia maligna irrecuperabile. La leucemia specialmente è il prodotto più caratteristico
delle radiazioni. La leucemia non si è manifestata solo a causa delle radiazioni atomiche
sofferte dalla popolazione di Hiroshima e Nagasaki, ma anche in un crescente numero di
bambini e neonati le cui madri hanno ricevuto una grande quantità di radiazioni durante la
gravidanza.
Qui discuterò la causa della leucemia e dellʼanemia causate dalle radiazioni.
La leucemia è una malattia che si manifesta con la crescita maligna di globuli bianchi. Il
suo meccanismo non è chiaro per le scienze moderne.
Poiché gli scienziati ritengono che il sangue sia prodotto dal midollo spinale, sono alla
ricerca della radice di questa malattia allʼinterno del midollo spinale. Poiché però il sangue
non viene prodotto dal midollo spinale, in normali condizioni fisiologiche, i loro sforzi non
porteranno ad alcun risultato soddisfacente.
In condizioni fisiologiche normali, lʼintestino produce il sangue. In altre parole, i moneri di
cibo digerito si trasformano in globuli rossi nei villi intestinali. Questi globuli rossi
trasportano ossigeno alle cellule del corpo e prelevano le scorie di diossido di carbonio,
ma hanno anche lʼimportante funzione di trasformarsi loro stessi in cellule corporee.
Lʼaccumulo di globuli rossi si trasforma nel tipo di cellula che sta contattando passando
allo stadio intermedio di globulo bianco.
Il dottor Chishima ed io abbiamo chiamato questo fenomeno la differenziazione dei globuli
rossi. Le nostre cellule corporee non si riproducono attraverso la divisione cellulare ma
dalla trasformazione dei globuli rossi. Perciò, la materia basilare di tutti gli organi, tessuti e
grasso sono i globuli rossi. A volte in questo processo, lo stadio intermedio della
trasformazione – i globuli bianchi – non può essere chiaramente osservato.
Quando siamo malati o in condizioni fisiologiche anormali o in condizioni di stress – come
nel caso di unʼoperazione, di un dimagrimento, di una diarrea cronica, nevrosi, ecc… - la
produzione di sangue nellʼintestino cessa e le cellule del corpo si trasformano in globuli
rossi allo scopo di mantenerne costante la quantità nel sangue. Ciò è reso possibile dal
Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

10

La verità nascosta sul cancro

fatto che tutte le cellule corporee sono originariamente state prodotte a partire da globuli
rossi. Così, tra i globuli rossi e le cellule corporee esiste una relazione di reversibilità.
Perché accade questa trasformazione da cellule corporee in globuli rossi?
Il nostro flusso sanguigno deve mantenere costante la quantità di globuli rossi per
distribuire sufficiente ossigeno agli organi importanti come il cervello o i reni, che non
possono sopravvivere nemmeno per pochi minuti senza ossigeno. Perciò, questa
trasformazione inversa compensa lʼemergenza creata dalla diminuzione della produzione
di globuli rossi. In questi casi il midollo osseo, il tessuto adiposo e il tessuto muscolare si
trasformano in globuli rossi per primi perché sono cellule di secondaria importanza
comparate con le altre cellule del corpo. La moderna teoria della produzione del sangue
nel midollo spinale è il risultato di un fraintendimento di questo fenomeno compensatorio.
Ora stiamo per considerare la causa della leucemia e dellʼanemia maligna irrecuperabile,
attraverso la teoria di Chishima-Morishita.
Lo stomaco e lʼintestino sono gli organi più sensibili del corpo. Un piccolo sconvolgimento
sentimentale ha una grande influenza sullo stomaco o sullʼintestino, fino ad arrivare a volte
a provocare ulcere a questi due organi. Perciò, è facile immaginare il forte effetto
provocato dalle radiazioni su stomaco e intestino. È stato dimostrato dai pazienti morti
allʼospedale Pierre Curie recentemente che il danno allo stomaco ed intestino era
evidente.
In Giappone, sui pazienti colpiti dalle radiazioni atomiche o sottoposti a radioterapia e
trascurati, i danni allo stomaco e allʼintestino sono stati notati più e più volte.
Lʼanemia maligna irrecuperabile è il risultato di un severo danneggiamento dei villi
intestinali che provoca lʼarresto della funzione intestinale di produzione del sangue.
Questa malattia spesso si verifica quando i pazienti vengono esposti ad una grande
quantità di radiazioni. Il termine irrecuperabile indica che il recupero non avverrà finché il
medico cercherà la causa del male nel midollo spinale.
Qual è la causa della leucemia?
Nel caso di leucemia da radiazioni, non solo lo stomaco o lʼintestino ma anche molte altre
cellule del corpo verranno danneggiata o ritardate. Come conseguenza, i globuli rossi non
riusciranno più a trasformarsi in cellule corporee perché questa trasformazione necessita
di un forte orientamento da parte delle cellule del corpo per realizzarsi. Quando le cellule
del corpo sono danneggiate o ritardate dalle radiazioni, perdono il loro potere di guida che
è indispensabile per la trasformazione. Anziché trasformarsi, i globuli rossi restano nello
stadio intermedio di globuli bianchi.
La formazione del sangue e i globuli rossi
Cʼè unʼaltra ragione per lʼincremento dei globuli bianchi nella leucemia da radiazioni. Nel
caso di una diminuzione nella formazione del sangue da parte dellʼintestino, le cellule
corporee si ritrasformeranno normalmente in globuli rossi. In ogni caso, le cellule corporee
ritardate non potranno completare la loro trasformazione in globuli rossi e rimarranno nello
stadio intermedio di globuli bianchi.

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

11

blood cells. [Translator’s note: Please try to explain the above theory
by Yin and Yang.]
Kieichi Morishita, M. D.

Blood Formation and the Red Blood Cell

In breve, ci sono due motivi che spiegano la produzione di un eccesso di globuli bianchi
nel sangue a causa di danno da radiazioni.
1. la capacita di trasformazione in globuli rossi è indebolita e/o il potere di guida delle
cellule corporee è impoverito. Questo colpisce il potere delle cellule corporee di
assimilare e condurre i globuli rossi a trasformarsi nello stesso tipo di cellule corporee
con cui entrano in contatto.
1. quando lʼintestino arresta la sua funzione di produzione dei globuli rossi le cellule
corporee cominciano la trasformazione inversa e producono globuli rossi in condizioni
di normalità. Ma, se le cellule corporee sono danneggiate, questa trasformazione non
sarà completa e le cellule rimarranno nello stadio intermedio (globuli bianchi) tra cellule
corporee e globuli rossi.
Queste sono le due motivazioni fisiologiche che inducono lʼaumento dei globuli bianchi.
Globuli rossi

Globuli bianchi

Cellule

Così, la causa e il meccanismo della leucemia può essere chiaramente compreso da
questa teoria. È uno stadio di aumento delle cellule allo stato intermedio tra globuli rossi e
cellule corporee.

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

12

La verità nascosta sul cancro

Lʼorigine delle cellule cancerose e le loro caratteristiche
La convinzione nellʼidea di Virchow che una “cellula provenga solo da unʼaltra cellula” è il
più potente ostacolo ad uno studio della vera origine delle cellule cancerose. Se questa
teoria fosse vera, una cellula cancerosa dovrebbe provenire da unʼaltra cellula cancerosa.
Come conseguenza di questo pensiero, sono state proposte tre teorie sullʼorigine delle
cellule cancerose.
1. una cellula cancerosa viene introdotta dallʼesterno. Non cʼè nessuna evidenza empirica
per questa ipotesi e perciò è stata abbandonata persino da coloro che seguono la
teoria di Virchow.
2. una cellula cancerosa esiste nel corpo dallo stadio embrionale. Secondo il dott.
Cohnheim, lʼorigine del cancro è dovuta allʼintrusione di certe cellule dellʼembrione
allʼinterno di unʼaltra parte del corpo, causando così una crescita anormale. Anche
questa ipotesi non ha ricevuto gran sostegno.
3. lʼimprovvisa mutazione di cellule normali in cellule cancerose. Questa teoria è la più
accettata dalla medicina moderna. In ogni modo, non può spiegare il meccanismo di
mutazione da una cellula normale ad una cellula cancerosa. Da qui, lʼuso della parola
“improvviso”. Il concetto di improvvisa mutazione è un rifugio nel quale le teorie di
Wirchow (una cellula proviene solamente da unʼaltra cellula) possono sopravvivere.
Come ho detto prima, la scienza è una ricerca sottoposta alla legge di relazione tra
cause e risultati. Il concetto di improvvisa mutazione è unʼespressione che esemplifica
come il ricercatore abbia rinunciato alle sue intenzioni scientifiche, perché “improvviso”
è un altro modo per dire “ragione sconosciuta”, “a caso” o “senza un ragionevole causa
definita”. Perciò, la parola “mutazione improvvisa” va gettata nel cestino se un
ricercatore vuole essere onesto con la sua teoria scientifica.
Il meccanismo della crescita delle cellule cancerose
Qual è la causa dellʼimprovvisa mutazione da cellule normali in cellule maligne? Questo è
il successivo problema con cui la medicina ortodossa si è dovuta confrontare. Parlando in
termini generali, nella moderna medicina ci sono tre fattori per queste cause:
1. fattori chimici – catrame, colorazioni chimiche, ecc…
2. fattori fisici – radiazioni
3. fattori biologici – virus cancerogeni
Fattori chimici: è stato notato che in certe professioni si sviluppa una tendenza al cancro.
Per esempio gli operai che maneggiano carbone e catrame spesso sviluppano il cancro
sulle mani o negli organi sessuali. Perciò, il catrame è stato considerato cancerogeno. Il
professor Yamakiwa ha effettuato esperimenti su queste teorie. Ha spalmato catrame sulla
pelle dei conigli per due anni. Il coniglio ha sviluppato il tumore. In ogni caso, il cancro non
si è sviluppato nellʼesatta posizione dove era stato spalmato il catrame, ma nellʼarea
circostante. Il professore non riuscì a spiegarne la ragione. Questa domanda dovrebbe
essere chiarita per poter dichiarare valida la sua teoria. Nella mia opinione, il cancro fu
causato da “catrame e condizioni fisiologiche”.
“Il fumo di sigaretta è la causa del cancro ai polmoni”. Questo è lo stesso tipo di concetto.
“La morte provocata da cancro ai polmoni”, ha stabilito lʼOrganizzazione Mondiale della
sanità nel suo rapporto del settembre 1965, “sta aumentando ogni giorno”. È raddoppiato
negli ultimi 10 anni in Europa. Il tasso di morte per cancro ai polmoni è 6 volte superiore
negli uomini che nelle donne. Queste affermazioni considerano il fumo un fattore più
determinante dellʼinquinamento atmosferico perché gli uomini sono dei fumatori più
Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

13

Kieichi Morishita, M. D.

accaniti delle donne. Il fumo di sigaretta può essere un fattore nel tumore al polmone, ma
potrebbe essere parziale considerare il fumo come la causa del cancro.
In un esperimento su animali, si può produrre il cancro alla pelle spalmando catrame sulla
loro pelle. Però, i miei esperimenti ha dimostrato che quando gli animali da esperimento
sono stati nutriti con grassi animali (specialmente colesterolo), questa tendenza
aumentava. Il rapporto dellʼOMS avrebbe dovuto prendere in considerazione anche la
dieta.
Il tasso di mortalità per tumore al polmone è raddoppiato in 10 anni, ma il consumo di
sigarette potrebbe non essere raddoppiato. Se le persone aumentassero il consumo di
grassi animali o proteine nella loro dieta, il tasso di mortalità aumenterebbe più del
doppio…anche se la quantità di sigarette rimanesse la stessa.
In conclusione, credo che lʼincremento del tasso di mortalità debba avere una stretta
relazione con lʼaumentato consumo di cibi provenienti da animali. Si tratta di un fattore
molto più incisivo rispetto al fumo.
I moderni scienziati tendono a considerare solo i fattori esterni e ad occultare quelli interni
al nostro corpo. La variabile più determinante di questi fattori è il cibo che ingeriamo. I cibi
di produzione industriale contengono molti veleni o sostanze cancerogene. Vi prego di
leggere a questo proposito “I veleni contenuti nel cibo” (Poisons in our foods) di William
Longgood o “La primavera silenziosa” (Silent spring) di Rachel Carson. Anche i farmaci a
volte causano il cancro. Per esempio, la mostarda nitrogenata è stata usata come farmaco
anticancro ma ha anche avuto lʼeffetto di provocare il cancro.
Fattori da radiazioni: un rapporto ha stabilito che un paziente trattato con un ciclo di raggi
x ha sviluppato il cancro nel punto esatto in cui le radiazioni sono state concentrate. In
questo caso il cancro comparì nelle gambe, che fu necessario amputare. Che tragedia! I
casi di cancro o di leucemia tra neonati sono aumentati recentemente. La situazione
potrebbe essere causata dagli eccessivi esami con i raggi x a cui sono state sottoposte le
madri durante la gravidanza.
Ci sono altri fattori come le radiazioni ultraviolette, il calore, le ferite, ecc…che possono
causare il cancro. Comunque, le condizioni fisiche, fisiologiche e la dieta sono i fattori più
importanti. Il cancro raramente si verifica in persone i cui corpi funzionano correttamente.
Fattori biologici: il cancro è stato considerato una malattia contagiosa alla metà del
19esimo secolo. Finché lʼeziologia batterica è stata considerata la principale causa delle
malattie, anche il cancro è stato considerato una malattia batterica. In realtà, appare
naturale pensarla in questo modo finché certi tipi di cancro si sono sviluppati in certe aree
o famiglie.
Nel 1910 il dott. Payton e Raus del Rockfeller Institute dimostrarono sperimentalmente
(usando i polli) che un tumore può essere causato da un virus. Lo stesso esperimento più
tardi dimostrò che anche il cancro nelle oche e nei tacchini era causato da virus. Questa
teoria del cancro trasmesso per via virale può essere considerata come unʼestensione
della precedente teoria batterica.
Non posso trovarmi dʼaccordo con questa teoria. Un virus cancerogeno è collegato ad una
cellula in decomposizione. Comunque, si tratta di una conclusione troppo affrettata
considerare il cancro una malattia contagiosa per la semplice presenza di virus nelle
cellule cancerogene.
Il concetto di malattia contagiosa si basa sulla teoria che “una cellula proviene da unʼaltra
cellula”. Per esempio, nel caso della tubercolosi, assumiamo che se si trovi un bacillo
tubercolotico in un polmone malato, ci saranno due diversi modi in cui il bacillo potrà aver
Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

14

La verità nascosta sul cancro

avuto origine. Il primo è che questo bacillo tubercolotico si sia potuto originare unicamente
da un altro bacillo tubercolotico. Questa idea porta ad una ulteriore speculazione; e cioè
che il bacillo tubercolotico sia stato infettato da un bacillo tubercolotico esterno. Questo è il
ragionamento alla base della teoria del contagio.
Comunque, nessuno ha mai provato che i bacilli tubercolotici interni al corpo siano entrati
attraverso il tratto respiratorio, abbiano attaccato il polmone, siano cresciuti e infine
abbiano causato la tubercolosi. È qualcosa di praticamente impossibile da provare.
La cosa più importante è osservare che una cellula (specialmente un globulo rosso) si
trasforma in un battere, a condizioni puramente batteriali. Perciò, possiamo considerare
che esiste una relazione inversa tra virus, batteri e cellule.
Virus

Batteri

Cellula

Secondo questo concetto il batterio eziologico dovrebbe essere considerato come una
cellula decomposta che appare attorno alla cellula malata. In altre parole la cellula
polmonare malata e decomposta, produce il bacillo tubercolotico. Questo (risultato), può
colpire unʼaltra cellula sensibile (causa) e promuovere simili distruzioni del tessuto. In
questo modo la tubercolosi si sviluppa. Perciò, il bacillo tubercolotico è il risultato della
malattia ma a sua volta causa il successivo sviluppo della malattia.
La teoria dei virus cancerogeni deve essere riconsiderata dallo stesso punto di vista.
Questi virus sono stati trovati anche in persone sane. In breve: virus, batteri e cellule sono
una cosa sola. Perciò, una cellula può produrre diversi virus o batteri, il cui tipo dipende
dalla condizione delle cellule.
In conclusione, i fattori chimici, fisici o biologici sono secondari come causa del cancro. La
causa principale del cancro esiste allʼinterno del nostro corpo, delle nostre cellule corporee
e delle condizioni fisiologiche. Questi fattori esterni (chimici, fisici e biologici) causeranno il
cancro. Comunque, deve essere riconosciuto che essi colpiscono fattori interni quali le
cellule corporee e le condizioni fisiologiche. In fine, tali cellule corporee e condizioni
fisiologiche sono i fattori peggiori nel dar luogo allo sviluppo del cancro.
Come si sviluppa il cancro? La moderna medicina non ha mai dubitato del concetto che il
cancro cresca per divisione cellulare. Essa ritiene che le cellule si sviluppino solo tramite
divisione cellulare. Questo concetto rigido è il fattore che inibisce lo sviluppo della ricerca
sul cancro e sui trattamenti.
I dott. Shleiden e Shwann hanno provato che le cellule crescono per germogliazione. Il
dott. Haeckell ha provato che le cellule crescono da uno stato protoplasmico della materia
che non ha struttura cellulare, il cosiddetto monero. O.B. Lepeshinskaya ha provato che la
cellula è generata dalla materia vivente, non da unʼaltra cellula. Il dott. Chishima ha
provato la stessa cosa in un differente esperimento.
Ho già dichiarato che la medicina ortodossa deve venire corretta in questa teoria della
“spontanea generazione delle cellule”. La nostra teoria della “generazione spontanea delle
cellule” non è ancora quella accettata generalmente: comunque, la natura stessa ne
rivelerà la validità.
Molti campioni di tumori maligni o cancri dimostrano non solo cellule tipicamente tumorali
ma anche globuli rossi fusi che formano il monero – lo stadio primario per la formazione
della struttura cellulare corporea. La fine del capillare nel tessuto tumorale è aperto allo
stesso modo del tessuto sano. I globuli rossi che penetrano tra le cellule tumorali si
fondono insieme e formano un “monero di globuli rossi”. Questo monero si trasforma nella
nuova cellula corporea (che è dello stesso tipo della cellula madre) sotto la guida della
Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

15

Kieichi Morishita, M. D.

cellula tumorale. Perciò, non cʼè distinzione tra il monero di sangue e la cellula tumorale.
Cʼè solo lo stato transitorio della cellula monero.
Secondo la teoria di Chishima-Morishita, un globulo rosso prodotto nelle pareti intestinali è
una cellula corporea immatura. Questo globulo rosso si trasforma nel monero di sangue
nelle fessure del tessuto, e successivamente la trasformazione continua finché la
formazione del tessuto adiposo, muscolare, del fegato, ecc…non è completa.
Il fattore importante che influenza la trasformazione del monero in una cellula corporea è il
potere biologico di guida che esiste nelle cellule corporee circostanti. Finché il globulo
rosso rimane una cellula corporea immatura non possiede una specifica caratteristica. Si
trasformerà in qualunque cellula corporea a seconda della guida data dalle cellule
circostanti.
La circostanza della divisione cellulare (mitosi) in un campione di cancro corporeo è molto
difficile da riconoscere. Però, accade in vitro. Ciò si spiega nel seguente modo: in vitro la
cellula è messa a rischio da una nutrizione insufficiente. La cellula allora divide se stessa
allo scopo di aumentare la sua superficie e la sua efficacia di nutrizione (capacità di
ricevere nutrienti). In altre parole, la divisione cellulare in vitro è il risultato della capacità
adattativa delle cellule. In condizioni fisiologiche la cellula cancerogena si sviluppa
attraverso il processo di fusione e non di divisione cellulare.
Recentemente il professor Halpern, un membro del French Academy of Medicine, ha
stupito i ricercatori sul cancro del mondo dicendo che le cellule cancerogene crescono per
fusione e non per divisione cellulare. La sua teoria è molto vicina alla nostra. Comunque,
sarebbe più esatta se avesse aggiunto il concetto di trasformazione dei globuli rossi in
cellule cancerose.
In fine, vorrei aggiungere un ulteriore fattore circa la causa della trasformazione dei globuli
rossi in cellule cancerose. Il fattore riguarda la teoria sul livello di acidità del sangue del
dott. Yanagisawa, soprattutto relativamente al decremento di Ca++ e allʼincremento di Mg+
+.

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

16

La verità nascosta sul cancro

Prevenzione e cura del cancro
Il fattore più importante nella cura del cancro è comprendere il meccanismo di crescita del
cancro. Senza questa conoscenza, il cancro resta una malattia incurabile. Contrariamente
alla credenza popolare, se conosciamo la causa e il meccanismo del cancro, il cancro non
sarà più una malattia spaventosa.
Il cancro è una malattia cronica dellʼintero corpo. Può occorrere molto tempo per curarlo,
ma può essere curato se non vengono applicate cure mediche sbagliate.
Ci sono molti modi di curare il cancro. Per esempio, un semplice cambio della dieta (da
una dieta carnivora ad una vegetariana o tra una a base di riso bianco ad una a base di
riso integrale). Gli specialisti del cancro direbbero a questo punto: “non si trattava di
cancro fin dallʼorigine”, perché non conoscono il meccanismo della crescita del cancro.
Finché non comprendono il meccanismo o la causa del cancro, lo lasceranno essere una
malattia incurabile. Il termine incurabile è un miraggio della moderna medicina. Ciò è
particolarmente vero nel caso degli specialisti del cancro, che creano una paura pubblica
del cancro – cancrofobia.
Gli attuali trattamenti del cancro (chirurgia, terapie chimiche e radiali) non sono corrette
perché sono basate su un concetto sbagliato. “Il cancro può essere curato se trattato ad
uno stadio iniziale” è uno slogan usato dalla medicina moderna. Comunque, questo
trattamento è peggiore che il naturale trattamento igienico, un potere che ci è dato dalla
natura.
Finché la medicina moderna crederà che la cellula cancerosa cresce per divisione
cellulare, cercherà di trovare un preparato chimico che possa sopprimere questa divisione.
Gli scienziati hanno trovato preparati chimici che fermano la divisione cellulare in vitro.
Comunque, essendo molto velenosi, questi preparati chimici sono dannosi per il nostro
naturale potere igienico quando vengono introdotti nel nostro corpo. In altre parole,
dobbiamo distruggere il nostro naturale potere di cura per fermare la cosiddetta divisione
cellulare del cancro, che in realtà non esiste. Questa è la ragione per cui il cancro è
incurabile. Anche se siamo dʼaccordo con il concetto di questi scienziati, lʼefficacia di
questi preparati dipenderà dal fatto che la forza del cancro sia o meno superiore a quella
delle normali cellule corporee.
Come ho detto prima, la cellula tumorale è un tipo di cellula corporea che si è trasformata
a partire da un globulo rosso. Questo globulo rosso è così immaturo che può trasformarsi
in qualunque cellula corporea a seconda del potere di guida dato dalle cellule corporee
circostanti. Quando un globulo rosso lega con una cellula tumorale riceve un forte indirizzo
da questa cellula e questo lo trasforma in unʼaltra cellula cancerosa. Il potere della cellula
cancerosa è così forte che la crescita della cellula cancerosa è doppia rispetto a quella di
una normale cellula. Perciò lʼuso della chimica per fermare questa immaginaria “divisione
cellulare del cancro” non ha senso. Preparati chimici sufficientemente potenti per produrre
un effetto sulle cellule cancerose distruggerebbero le normali cellule corporee allo stesso
tempo.
Ci sono molti trattamenti interessanti del cancro prescritti dalla medicina popolare cinese e
giapponese. Lʼorzo perlato, le noci Trapa, i funghi del salice, i fagioli neri, semi di burdock,
ecc…, sono stati considerati agenti curativi del cancro. Ci devono essere molte erbe
efficaci nella cura del cancro. Il loro potere curativo, comunque, decresce enormemente
quando queste erbe sono coltivate. Le erbe selvatiche hanno un potere curativo molto più
potente di quelle coltivate. È necessaria una attenta considerazione della costituzione
individuale del paziente e dello stadio di progresso del cancro per la prescrizione tali erbe

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

17

Kieichi Morishita, M. D.

(esistono numerosi libri sulle erbe americane considerate efficaci nella cura del cancro.
Vedere “Back to Eden” di Jethro Kloss).
Considerazioni generali
Quando il cancro si sta sviluppando, si verificano una perdita dellʼappetito e unʼanemia
generalizzata. A partire dalla mia teoria, questi sintomi possono essere spiegati nel
seguente modo. La perdita di appetito, accompagnata dal quasi totale digiuno, è una
fortuna, perché il risultato fisiologico del digiuno provoca la trasformazione inversa delle
cellule corporee (specialmente quelle cancerose) in globuli rossi. Perciò, la perdita di
appetito è un sintomo che il nostro naturale potere curativo sta agendo.
Le condizioni di anemia generale possono venir comprese altrettanto semplicemente dalla
mia teoria sulla crescita delle cellule cancerose. Però, gli specialisti moderni del cancro
consigliano di mangiare molta carne, allo scopo di aumentare i globuli rossi. Ciò
peggiorerà le condizioni del cancro. Dobbiamo considerare che i globuli rossi fatti dalla
carne sono ottimo materiale per lo sviluppo delle cellule cancerose quando i semi del
cancro sono già stati piantati.
Le cellule del cancro vengono trasformate a partire dai globuli rossi ad una tasso di
crescita più veloce rispetto alle cellule normali, così non sono correttamente formate. In
altre parole, sono goffe e deboli. Perciò, possono essere trasformate inversamente in
globuli rossi più facilmente che le normali cellule corporee. Questa è la ragione della mia
precedente affermazione sul fatto che il cancro non è una malattia spaventosa.
Il concetto base di cura del cancro dovrebbe riguardare il tentativo di migliorare il nostro
naturale potere curativo, che promuove la trasformazione inversa delle cellule cancerose
in globuli rossi.
Il dott. Shelton del Texas, credendo che il cancro potesse essere curato attraverso
lʼarmonizzazione tra corpo e mente, ha avuto buoni risultati promuovendo il digiuno e una
dieta di frutta ai suoi pazienti.
Comunque, il digiuno come cura del cancro richiede considerazioni ponderate e caute. Il
digiuno apparentemente riduce le cellule cancerose, ma allo stesso tempo riduce la
vitalità. Perciò, osservando il digiuno come cura, bisogna tenere in considerazione la
differenza del rapporto tra la riduzione delle cellule cancerose e la riduzione della vitalità.
Nel digiuno, bisogna fare attenzione che la riduzione della vitalità non prevalga sulla
riduzione delle cellule cancerose. Perciò io consiglio il digiuno per il cancro solo per brevi e
ripetuti intervalli, cosicché la vitalità possa essere mantenuta.
La dieta di frutta può essere efficace quando il cancro è causato dal fatto di mangiare
troppa carne o prodotti a base di carne. Comunque, non sarà efficace per curare il cancro
allo stomaco dei giapponesi. Per loro, sarà più efficace usare zuppe fatte con riso scuro o
cereali integrali. Le summenzionate erbe potranno altrettanto essere efficaci.
In aggiunta alla dieta e alla terapia di erbe, dovrebbe essere applicata una terapia fisica. Il
concetto di questa terapia è la distruzione delle cellule cancerose attraverso la riparazione
del naturale potere curativo del nostro corpo. La terapia elettronica statica (Static
Electronic Therapy) rientra tra questi trattamenti. Lʼelettrone (electron ion) penetra nel
corpo e stimola il sistema nervoso para-simpatetico. Come risultato, lʼacidità e lʼalcalinità
del nostro corpo è bilanciata e la vitalità delle cellule normali è rafforzata.
Nella mia opinione, i tre principali trattamenti per il cancro (chirurgia, chimica e radiazioni)
dovrebbero essere rimpiazzate da terapia mentale, dietetica e fisica.

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

18

La verità nascosta sul cancro

Prevenzione del cancro
Parlando in via generale, la causa del cancro rimane nella culminazione delle condizioni
vitali che hanno prodotto effetti malati alle cellule corporee. Dal punto di vista della cellula,
la causa del cancro è il malfunzionamento del sistema respiratorio interno alle cellule che
risultano nel metabolismo cellulare che dipende dalla sua ossidazione fermentativa. Tutte
le condizioni di vita che producono un tale metabolismo cellulare dovrebbero essere
considerate cause di cancro. I preparati chimici sintetici, le radiazioni e lʼacidificazione del
sangue indeboliscono la costituzione del corpo e costituiscono alcuni dei fattori che
producono tali condizioni vitali. Perciò, la cura del cancro consiste nellʼeliminazione o
correzione di tali condizioni vitali.
1. vivere il più possibile vicino alla natura, con acqua e aria pulite e con molto sole e
zone verdi.
2. evitare cibi preparati, lavorati e in scatola. Mangiare cibi biologici.
3. eliminare lʼuso di preparati chimici di sintesi. Parlando in via generale, tutte i farmaci
sintetici sono velenose. Ciò include pesticidi, conservanti, farmaci per la sterilizzazione,
disinfettanti, antibiotici e condimenti chimici.
4. lavorare ed esercitarsi bene. Ciò aiuta a migliorare qualunque malfunzionamento della
funzione respiratoria delle cellule. Si tradurrà in buon sonno, appetito e movimento
dellʼintestino.
5. evitare stress mentali studiando gli insegnamenti degli antichi saggi. Ciò include
insegnamenti come il Principio Unico di Gorge Ohsawa e la filosofia indiana e cinese.

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

19

Kieichi Morishita, M. D.

Postscriptum della
“George Ohsawa Macrobiotic Foundation”
Come osservare una dieta macrobiotica
I due basilari modi per rimanere in salute, liberi e felici in questa vita sono (1) svelare il
nostro Supremo Giudizio (consapevolezza dellʼAssoluta Verità) e (2) applicare il principio
unificante (yin-yang) alla nostra selezione e preparazione dei cibi principalmente coltivati
localmente.
Ma questi due modi apparentemente diversi sono strettamente collegati, poiché le nostre
cellule cerebrali sono il veicolo del nostro Giudizio (Supremo), e le condizioni delle nostre
cellule cerebrali sono condizionate dal nostro giudizio (yin-yang) nella selezione e
preparazione del cibo che mangiamo.
Molte persone perciò si stupiscono: “devo mangiare bene per poter raggiungere il mio
giudizio e in tal modo svelare il mio Giudizio, ma come posso mangiare bene se il mio
giudizio è così basso?”. Lʼerrore più comune a questo punto è la paranoia: “non mangerò
altro che cereali finchè non sarò guarito, a quel punto il mio giudizio sarà molto alto e il mio
Giudizio sarà rivelato”. Un tale rigido modo di mangiare ha un vantaggio – produce un tale
grande cambiamento nel corpo e nel cervello, così velocemente, che difficilmente quella
persona potrà mai più dubitare dellʼimportanza del cibo. Ma se si prosegue questo stile
alimentare per più di una settimana o giù di lì, diventerà dannoso.
È vero che la salute, la libertà e la felicità sono molto più facilmente raggiungibili da parte
di coloro che basano la loro dieta principalmente su cibi che sono relativamente vicini alla
media dello spettro yin-yang, e che i cereali sono perciò il principale cibo salubre per
lʼuomo nella maggior parte delle zone climatiche. Ma poiché molti di noi hanno continuato
a mangiare per lungo tempo cibi appartenenti ad entrambi i lati dello spettro, ciò produrrà
reazioni molto estreme se improvvisamente cambieremo e cercheremo di mantenere uno
stile alimentare che includa una varietà di cibi molto limitata. Coloro che non hanno limitato
il consumo di carne, zucchero e (in maniera particolare) farmaci e droghe (chimica di
sintesi), hanno ridotto drasticamente la propria capacità di produrre (trasmutare) partendo
da una dieta semplice (limitata), tutte (o quasi) le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno
per stabilire e mantenere la nostra salute fisica e mentale.
Spesso dimentichiamo che la maggior parte di noi ha sviluppato la propria salute
cagionevole attraverso numerosi anni, e che ci occorrerà perciò un lungo periodo per
recuperare la propria forza, vitalità e chiarezza di giudizio. Questo è il motivo per cui è
importante stabilire uno stile alimentare che possa essere mantenuto per più di qualche
giorno. E una dieta rigida, estremamente limitata non è uno stile alimentare che si possa a
lungo mantenere. Forza il corpo a tentare di riorganizzare il suo intero apparato digestivo
quasi immediatamente, sciocca violentemente il nostro sistema nervoso, rilascia
bruscamente le tossine immagazzinate nel nostro flusso sanguigno, e risulta in molte
deficienze nutrizionali – quelle che ci conducono a diventare irrimediabilmente attratti dagli
estremi dellʼalimentazione che causano la nostra salute cagionevole e un basso giudizio in
primo luogo.
Per coloro che hanno drasticamente ridotto la propria capacità di trasmutazione, le
verdure (cotte e crude), i fagioli, le alghe marine, le noci, la frutta, il pesce e i latticini non
sono lussi, sono necessità.
Un altro approccio, più efficace di quello fanatico descritto sopra, consiste nellʼimitare
lʼalimentazione macrobiotica, osservando e cercando di praticare le abitudini alimentari di
coloro che hanno cercato di mangiare macrobiotico per alcuni mesi o anni. Anche questo
Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

20

La verità nascosta sul cancro

approccio presenta degli svantaggi – dovuti al fatto che non poche persone che hanno
praticato anche per anni ciò che loro ritengono essere unʼalimentazione macrobiotica, non
hanno raggiunto né la salute, né la libertà, né la felicità.
Perché? Perché non hanno ancora capito il principio (yin-yang) che sta dietro
allʼalimentazione macrobiotica. Per esempio, se una persona che vive in un clima caldo
mantiene uno schema alimentare fatto di circa il 70% di cereali, 15% di verdure cotte,
fagioli e alghe, 10% di pesce e/o latticini, 5% di verdure crude e poco o niente noci e
frutta, questa persona non starà mangiando macrobiotico (starà mangiando troppo yang).
Questo tipo di schema alimentare potrebbe calzare invece piuttosto bene per la maggior
parte delle persone che vivono in un clima freddo. Se non adattiamo la nostra
alimentazione al nostro clima, età, sesso, quantità e tipo di attività e precedenti abitudini
alimentari, non stiamo mangiando macrobiotico. In breve, lʼimitazione può essere molto
utile – specialmente a coloro che hanno appena cominciato a mangiare macrobiotico
(primi giorni o settimane) – ma alla lunga, non costituisce la strada per il successo.
Ciò che segue sono alcuni suggerimenti per coloro che vogliano stabilire la loro salute nel
più breve tempo possibile e mantenerla:
1. cercare, quanto più possibile di mangiare prevalentemente cibi coltivati localmente
(entro 500 miglia). Evitare tutti i derivati, come le pillole vitaminiche, i germi di grano, il
riso bianco, i succhi di frutta (a meno che non si mangi anche il resto del frutto o della
verdura) e tutte le sostanze chimiche.
2. ricordare che la quantità di sale (non raffinato “crudo” è migliore) che usiamo influenza
pesantemente il nostro giudizio nella selezione e nella preparazione del resto della
nostra dieta. Nel dubbio, utilizzare meno sale – specialmente quando ci si sente
fortemente attratti dallo zucchero o altri cibi estremamente yin. Alcune linee guida
generali sul sale riguardano il fatto che i bambini e gli anziani necessitano di meno sale
degli altri; gli uomini necessitano di meno sale rispetto alle donne; coloro che sono
molto attivi fisicamente ne abbisognano di più; e che tutti noi ne necessitiamo meno
con il clima caldo piuttosto che con il clima freddo.
3. evitare regole alimentari particolarmente elaborate e/o difficili; piuttosto lasciare che i
propri desideri guidino alla scoperta di come adattarsi a bisogni costantemente
mutevoli.
4. studiare il principio unificante nei termini della propria azione e pensiero; essere
oggettivi – non raccogliere ciecamente i consigli di nessuno.

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

21

Kieichi Morishita, M. D.

Sullʼautore
Il Dott. Kiechi Morishita è uno dei pochi moderni scienziati che hanno confermato le
conclusioni di George Ohsawa sul fatto che il sangue venga prodotto dal cibo nellʼintestino
di un organismo umano normalmente funzionante.
Da uomo che vive le sue convinzioni, il dott. Morishita ha raggiunto alti livelli nella
professione medica, oltre ad essere un praticante macrobiotico ed è notabile tra lʼaltro, il
suo interesse, accanto alla scienza medica, per lʼastronomia, la filosofia e la macroscopica
origine della vita.
Professore in fisiologia del sangue, il dott. Morishita ha compiuto il suo lavoro di
formazione al Tokyo Medical University dove si è laureato nel 1930. nel 1935 ha ricevuto
la laurea di dottore in medicina ed è stato più tardi nominato Assistente Professore di
fisiologia allʼinterno della stessa università. Nel 1937 ha insegnato alla scuola dentale
dellʼuniversità e nel 1944 è diventato Capo Tecnico per il centro del sangue della croce
rossa di Tokyo. Il dott. Morishita è attualmente un membro dellʼAssociazione di fisiologia
del Giappone, presidente della Associazione delle scienze della vita, e vice presidente
della New Blood Association.
Autore di innumerevoli ricerche e articoli per la comunità accademica, il dott. Morishita ha
inoltre scritto diversi libri di divulgazione tra cui:
The origin of the blood cell
Foundations of physiology
The degradation of life
Blood and cancer
Questi Quattro libri sono attualmente disponibili in giapponese.
La verità nascosta sul cancro è stata qui tradotta dal giapponese allʼinglese da Herman
Aihara, noto insegnante di macrobiotica e direttore della fondazione “George Ohsawa
Macrobiotic Foundation”.

Traduzione italiana: Luca Chiesi - www.lucachiesi.com

22