You are on page 1of 2

Esercitazione 1: grandezze fisiche, vettori e cinematica

Esercizio 1
Dire se le seguenti relazioni fisiche sono corrette e se sono errate spiegare quali condizioni devono
essere soddisfatte perché siano corrette:
b) x = x o sin( wt ) + B cos(kx) con k=2 m-1
−t
a) v = v 0 e c) a = kv 2

Esercizio 2
 
Dati due vettori v1 = 4iˆ − 3 ˆj e v 2 = (6,2)
 
(i) calcolare in forma analitica e grafica v1 − v 2
 
(ii) determinare il modulo di v1 + v 2
 
(iii) si calcoli v1 ⋅ v 2
 
(iv) si calcoli v1 × v 2

(v) la componente del vettore w = 3iˆ − 2 ˆj nella direzione e verso del vettore somma
determinato al punto (ii)
 
(vi) calcolare l’area del parallelogramma che ha per lati i vettori v1 e v 2

Esercizio 3
Dati i due vettori:

v1 = 3iˆ + 4 ˆj − 5kˆ

v 2 = − iˆ + 2 ˆj + 6kˆ
(i) se ne determini l’angolo compreso
  2
(ii) si determini il modulo quadro del vettore somma v1 + v 2 e si verifichi la seguente
relazione:
  2  2  2  
(iii) v1 + v 2 = v1 + v 2 + 2 v1 v 2 ⋅ cos(ϑ ) dove ϑ è l’angolo compreso tra i due vettori

(iv) si determini la componente z del seguente vettore: v3 = iˆ + 2 ˆj − zkˆ affinché i tre vettori
siano complanari

Esercizio 4
Si sta progettando una nuova tratta di metropolitana sotterranea . Schematicamente la tratta è la
seguente:
A: treno fermo
A-B: tratto di 500 m percorso ad accelerazione costante a
B-C: tratto di 4 km percorso a velocità costante v2= 72 km/h
C-D: tratto di 250 m percorso con una decelerazione costante a3
(i) si rappresenti su un grafico l’accelerazione, la velocità e la posizione in funzione del tempo in
modo qualitativo
(ii) si calcoli il valore dell’accelerazione a1 necessaria al treno per raggiungere in B la velocità
prevista sul tratto BC
(iii) si calcoli il valore della decelerazione a3 in necessaria al treno per arrestarsi nel punto D,
cominciando a frenare in C
(iv) si determini il tempo di percorrenza del tratto AD

Esercizio 5
Un sasso viene lanciato verticalmente verso l’alto con velocità iniziale v0= 10 m/s, da una
piattaforma di altezza h=3 m da terra. Si calcoli dopo quanto tempo il sasso raggiunge il suolo.
Esercizio 6
Un vagoncino delle montagne russe si muove secondo l’equazione d(t)=α0(b-t2)t, dove d(t) è la
distanza dal punto di partenza, α0=30 m/s3, b=300 s2 e t è il tempo misurato in secondi. Calcolare la
velocità e l’accelerazione del vagoncino in ogni istante. Dopo quanto tempo il vagoncino si ferma?

Esercizio 7
Il terzino di una squadra di calcio vuole passare la palla al centravanti, che si trova ad una distanza d
= 50 m, con una traiettoria parabolica che termini sui piedi del compagno. Sapendo che l’angolo di
partenza rispetto all’orizzontale è α = 45° e trascurando ogni attrito:
(i) si determini la velocità iniziale che deve imprimere al pallone per riuscirci
(ii) si verifichi che l’avversario, distante L = 3 m dal terzino, non possa intercettare
la palla pur saltando fino a raggiungere un’altezza di h = 2 m.

Esercizio 8
Un cacciatore spara con un fucile capace di sparare un proiettile alla velocità v0, vuole colpire una
scimmia su un albero distante l ad un’altezza h. Il cacciatore mira esattamente alla scimmia che
però sentendo lo sparo si spaventa e si lascia cadere dal ramo a cui è appesa. Si analizzi in quali
condizioni il proiettile riuscirà comunque a colpire la scimmia.